Daily Archives

16 Settembre 2010

Comunicati

La notte di natale in Toscana


Nonostante tutti i mezzi di informazione più famosi ne parlino male , il scristianesimo in Toscana si raffoza, forse anche a causa della crisi (non ci resta che pregare), coloro che professano la religione cattolica sono infatti più del 50% di cui l’80% è credente ma non partecipa alla messa domicale. La santa domenica di NATALE è considerata da tutti i credenti un giorno speciale poichè rappresenta la nascita di Gesù Cristo, è quindi il giorno più importante della religione cattolica. In tutta l’Italia c’è l’abitusdine di trascorrore le feste natalizie con i propri familiari (indipendentemente dalla religione). Ecco come normalmente si trascorre natale Toscana : la notte di Natale tutti i cristiani partecipano alla messa, dopo di che, alle prime ore del giorno successivo, si iniziano ad aprire i regali di Natale ed al mattino seguente ogni famiglia si ritrova con i parenti più stretti per uno dei più grandi prenzi dell’anno: il pranzo di Natale. Oggi per colpa di questa società frenetica, il tempo viene a mancare e sempre più spesso di decide di pranzare in un agriturismo, in un podere o in un ristorante con piatti tipici locali (per evitare ore ed ore di preparativi). Dopo questo lungo pasto, un rilassante passeggiata tra sentieri di campagna circondati da verdi colline toscane. Possiamo riassumere in Natale in Toscana come una giornata cristiana, semplice, da trascorrere con la propria famiglia.

No Comments
Comunicati

Le tipologie di cellule staminali


Una cellula staminale per poter essere definita come tale deve soddisfare due principali proprietà, che sono la proprietà di autorinnovamento, vale a dire la capacità di compiere un numero illimitato di cicli replicativi mantenendo il medesimo stadio differenziativo, e la proprietà di potenza, che è la capacità di dare origine a una o più specie cellulari. Le cellule staminali sono cellule primitive e non specializzate, quindi dotate della particolare capacità di trasformarsi in altre cellule presenti nel corpo. Questa caratteristica fa si che queste cellule possano essere utilizzate in medicina per la cura di malattie come le leucemie e per la ricostruzione di organi e tessuti.
Le cellule staminali possono essere classificate secondo la sorgente di derivazione, vale a dire secondo il luogo del corpo da cui vengono prelevate, e possono quindi essere embrionali, fetali, amniotiche e adulte. Le cellule staminali adulte sono anch’esse cellule non specializzate che si riproducono giornalmente per fornire alcune specifiche cellule, come ad esempio 200 miliardi di rossi che sono generati continuamente nel corpo da cellule staminali emopoietiche. Fino a non molti anni fa si credeva che ognuna di queste cellule potesse produrre unicamente un solo tipo di cellula, tuttavia negli ultimi tempi grazie alla ricerca si sono avute prove che le cellule staminali possono acquisire molte forme differenti. É noto che cellule staminali nel midollo osseo possono trasformarsi in cellule epatiche, neurali, muscolari, renali e follicolari.

No Comments
Comunicati

Carte revolving per le casalinghe


Siete casalinghe e non disponete di un conto personale in banca, ma vi piacerebbe tanto disporre di una carta di credito per tutti i vostri acquisti? Il sinonimo per carte di credito casalinghe è carte di credito revolving. Con una carta revolving per casalinghe è possibile disporre di un piccolo prestito personale indispensabile per tutte le spese di ogni giorno, con la comoda disponibilità di poter restituire il denaro utilizzato con rate mensili. Una carta revolving per casalinghe ha un fido che arriva a mille e cinquecento euro, e ogni volta che viene effettuato un nuovo versamento, la carta si ricarica automaticamente, e il denaro è nuovamente disponibile. Una carta revolving, come detto, funziona come un prestito personale ed è anche un’ottima alternativa ad un conto bancario vero e proprio. Richiederne una è semplice e veloce, basta contattare una delle numerose società finanziarie che offrono questo servizio, fornire i nostri dati, e aspettare semplicemente che la carta ci venga recapitata a casa. Un aiuto economico non eccessivamente dispendioso, con rate mensili davvero sostenibili dato che possono essere concordate prima dell’utilizzo della revolving con il finanziatore anche intorno a cifre minime come 100 o anche 50 euro. Per il desiderio di possedere una carta di credito, e per risolvere la necessità di ottenere un credito anche per le casalinghe, le carte di credito revolving sono la soluzione a tutte queste necessità. Tra le garanzie richieste per una revolving, la presenza di un lavoro, anche part time, non è indispensabile se è disponibile un garante con busta paga (ad esempio marito o altro familiare).

No Comments
Comunicati

La prima Internet Business University


Unisciti a noi per realizzare una nuova attività online con un badget quasi a zero. Noi di Internet Business University ti aiuteremo passo passo a realizzare quello che hai sempre sognato! I dipartimenti si articolano in 3 parti:

Pianificazione strategica e di Marketing: (prima del lavoro tecnico di sviluppo)

idea=>valutazione dell’idea=>valutazione del mercato=>sviluppare i 3 emisferi cerebrali (emisfero destro, emisfero sinistro, subconscio).

La maggior parte della gente, vuole crearsi una nuova attività online, vuole guadagnare di più e va alla ricerca dell’opportunità navigando in rete. Quando entra in questo sito si dice tra se “caspita è proprio quello che cercavo!!” ma poi quando arriva il momento di decidersi ad iscriversi, abbandona, rinuncia perchè il suo subconscio è la parte più potente fra queste 3.

Per esempio, la maggior parte delle persone capisce e sono convinte che questo luogo è il posto giusto per poter imparare a crearsi un nuovo lavoro, oppure capisce che questa è l’opportunità giusta per cambiare lavoro, o per migliorare il suo lavoro, o per vivere più serenamente, o per avere delle soddisfazioni maggiori, o per avere più tempo da dedicare a loro e alla loro famiglia e sia l’emisfero destro e sia quello sinistro sono consapevoli di tutto questo e sanno che cosa devono fare, ma la loro parte subcosciente e potente del cervello il più delle volte può assumere il controllo e dire:

“Oh, ma starà dicendo la verità? Sarà mica un’altra bufala delle tante che si trovano su internet? E se poi non è come ti dicono e ti vogliono fare credere? E’ se poi ti iscrivi e perdi il denaro?”. In questo esempio, l’emozione della paura induce il subconscio a operare a danno dei desideri dell’emisfero sinistro e dell’emisfero destro.

In poche parole, per sviluppare e realizzare con successo un’attività online è importante sapere in primo luogo come far lavorare in armonia tutte le 3 parti del cervello, anzichè permettere di lavorare l’una contro l’altra. Questa sezione ti spiegherà come puoi farlo!

Pianificazione e sviluppo del sito

Internet rappresenta un nuovo insieme di tecnologie rispetto ai mezzi di comunicazione tradizionali: è importante sapersi orientare e scegliere quelle più confacenti alle proprie esigenze

Tecniche di promozione e marketing online

La lotta su internet per la visibilità, senza l’uso di appropriate tecniche di promozione e marketing online, può essere tra i maggiori investimenti pubblicitari che un sito può fare e che pochi si possono permettere. L’alternativa che puoi trovare all’interno di I.B.university è di imparare a come farti raggiungere da un numero elevato di visitatori, senza spendere grandi capitali!!

Non lavorare per i soldi ma fa in modo che siano  i soldi a lavorare per te!

No Comments
Comunicati

RACCOLTA DI SIRINGHE ABBANDONATE AL “PARCO 5 PEP” DI RIMINI

Sabato 18.09.10 alle ore 15 i volontari “AMICI DI L. RON HUBBARD” tornano al parco 5 PEP di Rimini per continuare l’azione di bonifica dell’area attraverso la raccolta di siringhe abbandonate dai tossicodipendenti; per l’occasione l’Ass. “Amici di Ron Hubbard” effettuerà una distribuzione  gratuita di materiali informativi e in più, raccoglierà tutte le segnalazioni utili ad individuare altre
aree da ripulire.  La cultura in generale sta progredendo, ma lascia spazio alla solitudine ed alle difficoltà della vita, che giorno dopo giorno, continua a mietere vittime tra i più giovani i quali, non trovando risposte,  cercano le soluzioni delle problematiche attraverso l’uso di sostanze tossiche o bevendo alcol.  Il “rito del buco” è considerato un male che esiste e per il quale sembra non ci sia soluzione, ma  qualcosa può essere fatto a riguardo: creare un nuovo punto di vista rendendo le persone molto più  consapevoli delle loro abilità senza l’uso di additivi per poter risolvere i problemi del vivere di tutti
i giorni…solo così può essere creata una una cultura libera dalle droghe.
Le siringhe abbandonate a terra rappresentano soltanto uno degli aspetti del problema droga, ma  è capace di coinvolgere molte persone: le mamme con i loro bambini, i ragazzi, gli anziani che  usufruiscono di queste aree che potrebbero trovare a contatto con questo tipo di rifiuto speciale e
infetto.  Ecco perchè l’iniziativa di bonifica, che fa parte della Campagna Internazionale “Dico No alla droga dico Si alla vita”, continuerà ad essere un impegno preciso dell’Associazione a beneficio dell’intera  Comunità.
Per info 0544/30080
No Comments
Comunicati

Il Gruppo Albatros è lieto di presentare: Il diritto di vivere di Franco Ceriati


Si terrà presso la Libreria il Filo di Roma sabato 25 settembre l’attesa presentazione del romanzo del Professor Franco Ceriati, dal titolo Il diritto di vivere. Un errore di diagnosi da parte dei medici è possibile. Che cosa può accadere ad un uomo, inaridito dalla sua vita, privo dei baluardi della religione e degli affetti, quando l’errore esprime una condanna senza alcuna concessione di speranza? Questo accade a David, ingegnere chimico presso un’industria di prodotti cosmetici. Quali conseguenze avrà una tale fatalità su questo uomo, la cui vita, ora tormentata dai dolori della malattia, è divenuta
all’improvviso senza un domani? Gli è stata vaticinata la fine dei suoi giorni, e questo lo induce ad operare una scelta drastica, decidendo di troncare i legami con tutto e tutti. La famiglia è in crisi da quando una terribile disgrazia lo ha privato dei suoi affetti; e la malattia ora gli ha alienato anche il lavoro e gli amici. Consapevole che nulla più conta per lui, si trasferisce lontano, in Oriente. Non si tratta di un’inutile fuga dal proprio destino, ma dovendo morire, questo lo autorizza a rifiutare tutto ciò che gli appartiene, cercando al contempo in quei luoghi una nuova dimensione, seppure temporanea.
Sennonché attraverso vicende alterne, tra cui un amore dolce e disperato, ed altre esperienze più drammatiche, David registra con rammarico un progressivo miglioramento della propria salute. È affranto: ha perso tutto, ha rinunciato alla sua vita perché condannata senza appello per verdetto
medico, e ora reclama la morte come un proprio diritto. Ma inesorabile il destino segue il suo corso, sarà ben diversa la conclusione finale. Diritto di vivere e diritto di morire si confrontano in un racconto intenso, a tratti drammatico, scritto per chi interroga, da chi si interroga sul senso della vita. L’autore incontrerà il proprio pubblico sabato 25 settembre alle ore 18:00 presso la Libreria Il Filo (via Basento 52/E) di Roma.
Franco Ceriati, chirurgo, è nato a Como da famiglia piacentina, ha studiato a Chieti, si è laureato in Medicina a Pavia con il massimo dei voti. Vive a Roma dal 1967. Tre specializzazioni chirurgiche, tanti anni di professione medica e di docenza universitaria. Ora è libero professionista. Convinto assertore da
sempre della prevenzione e diagnosi precoce in oncologia, ne diffonde i concetti tramite l’ AIPRO. (www.aipro.it). Ha scritto tra l’altro in passato un saggio sulla sanità in Italia, dal titolo: Salute – Quale riforma della riforma?, edito dalla Pantheon. Il diritto di vivere è il suo primo romanzo.

No Comments
Comunicati

Bandito il premio giornalistico “Advances in Renal Cancer” 2011

Leverkusen, luglio 2010 – Il carcinoma a cellule renali va annoverato tra le forme di tumore maligno più diffusa al mondo,tuttavia le conoscenze disponibili su tale patologia sono molto limitate. Per questa ragione Bayer HealthCare e la Kidney Cancer Association (KCA) hanno deciso di bandire congiuntamente il premio “Advances in Renal Cancer” 2011, un riconoscimento per i lavori nei quali i giornalisti affrontano in maniera critica ed obiettiva la tematica del carcinoma renale. Il premio vanta una dotazione di 7.500 euro e verrà assegnato per la terza volta ad un contributo del mondo dei mass-media, quali stampa, radiofonia, televisione e cinema.

“I tumori renali maligni  sono insidiosi, in quanto spesso vengono diagnosticati  in uno stadio avanzato e pertanto risulta difficile sottoporli ad un trattamento adeguato”, afferma Helmut Schäfers, responsabile per l’Europa delle Comunicazioni aziendali di Bayer HealthCare a Leverkusen. “Con il premio giornalistico intendiamo contribuire, assieme agli specialisti di questo comparto, a promuovere l’informazione su questo tema e a diffondere maggiori notizie su questa patologia e sugli attuali progressi registrati in campo medico.” Carrie Konosky, Director of Development & Public Affairs, Kidney Cancer Association, USA, sottolinea: “E’ nostro obiettivo mettere al corrente l’opinione pubblica in merito ai sintomi e i fattori di rischio del tumore renale ed illustrare le nuove possibilità diagnostico-terapeutiche. In tale contesto i mass-media rappresentano per noi un partner imprescindibile.”

I giornalisti possono far pervenire le proprie candidature entro il 1° marzo 2011 al seguente indirizzo: Kidney Cancer Association – Project Office, Postfach 90 06 48, D – 51116 Colonia. Il bando è pubblicato nel portale per la stampa di Bayer HealthCare sul sito www.viva.vita.bayerhealthcare.com ed è disponibile per essere scaricato.

I contributi sulla tematica del carcinoma renale dovranno essere apparsi tra il 1° marzo 2010 e il 28 febbraio 2011 in un paese europeo. Una giuria valuterà i lavori in base a criteri giornalistici.

Della giuria faranno parte fino a quattro rappresentanti di organizzazioni del mondo della stampa, un urologo ed un oncologo, un membro della Kidney Cancer Association, nonché un rappresentante di Bayer HealthCare. Il premio verrà conferito nel maggio 2011 a Varsavia.

Bayer HealthCare

Bayer AG è un’azienda operante a livello mondiale, basata sulla ricerca e orientata verso lo sviluppo con competenze specifiche nel settore della sanità, della nutrizione e dei materiali di elevata qualità. Bayer HealthCare, una consociata di Bayer AG, è una delle aziende innovative leader mondiali nell’industria per i prodotti sanitari e medici. L’azienda integra le attività delle divisioni Sanità Animale, Bayer Schering Pharma, Consumer Care, nonché Medical Care. L’obiettivo di Bayer HealthCare è la scoperta, la messa a punto, la produzione e la commercializzazione di prodotti che migliorino la salute umana e animale in tutto il mondo. Per ulteriori informazioni, consultare il sito www.bayerhealthcare.com.

Bayer Schering Pharma

Bayer Schering Pharma è un’azienda leader mondiale nel campo delle specialità farmaceutiche. Le sue attività di ricerca e commerciali sono concentrate nelle seguenti aree: Diagnostica per Immagini, Ematologia/ Cardiologia, Oncologia, Medicina di Base, Prodotti Terapeutici Specialistici e Sanità della Donna. Grazie a prodotti innovativi, Bayer Schering Pharma ha come obiettivo posizionarsi come leader mondiale nei mercati specialistici. Sfruttando nuove idee, Bayer Schering Pharma si pone l’obiettivo di dare il proprio contributo al progresso medico e si impegna per migliorare la qualità della vita. Per ulteriori informazioni, consultare il sito www.bayerscheringpharma.it.

Contatto:

Helmut Schäfers, Tel. +49 214 30-58308,

E-mail: [email protected]

Forward-Looking Statements

This release may contain forward-looking statements based on current assumptions and forecasts made by Bayer Group or subgroup management. Various known and unknown risks, uncertainties and other factors could lead to material differences between the actual future results, financial situation, development or performance of the company and the estimates given here. These factors include those discussed in Bayer’s public reports which are available on the Bayer website at www.bayer.com .The company assumes no liability whatsoever to update these forward-looking statements or to conform them to future events or developments.

No Comments
Comunicati

Corso Arteterapia e Teatroterapia a Caltanissetta


L’Ente di Addestramento Professionale E.A.P. FEDARCOM, organizza un corso di formazione in “Arteterapia e Teatroterapia”, della durata di 225 ore, GRATUITO, alla cui conclusione verrà rilasciato un certificato di specializzazione.
Una via per riscoprire il gusto della vita e liberarsi da ansie, malumori e stress è l’arte terapia, che aiuta a valorizzare la creatività, migliorando il proprio percorso di vita.
Il Teatroterapia consente di utilizzare la finzione per mostrare ciò che c’è di più vero in ognuno di noi. È una forma di comunicazione tra voce, gesti, espressioni, parole e immagini.
Queste tecniche possono essere usate per svago e divertimento, per ridurre l’ansia, per aumentare l’autostima o sviluppare una migliore consapevolezza di sé. Tutti possono utilizzarle. Non occorre un particolare grado di abilità
Il corso è rivolto a chiunque voglia migliorare il proprio livello di socializzazione, lavorando sulla propria personalità, potenziando la consapevolezza delle emozioni proprie e altrui, e dei pensieri a cui esse sono legate, in modo da comprendere meglio sia gli altri che se stessi.
Possono partecipare sia lavoratori autonomi e dipendenti, sia soggetti disoccupati o inoccupati.
Il corso si articola nei seguenti moduli: Il Training, L’arte dell’improvvisazione, Il corpo come mezzo espressivo, Fiducia e comunicazione.

Per maggiori informazioni rivolgersi presso la segreteria di coordinamento sita a Caltanissetta in via P.E. Giudici, 25 – Tel 0934543007. sito web: www.eapfedarcom.it e-mail [email protected]

No Comments
Comunicati

PERCORSI TIRATI A LUCIDO IN VAL CAMONICA. DOMENICA ADAMELLO BIKE MARATHON FRIZZANTE

Ieri ultimo sopralluogo sul tracciato, completamente segnalato ed agibile
Tantissimo fuoristrada, tutto “up & down”. Una gara per bikers veri
Domenica a Ponte di Legno si chiude anche il circuito Marathon Tour FCI
Nuovi protagonisti della classifica, in “troppi” ambiscono al podio
Grazie ad una splendida giornata soleggiata, gli organizzatori della Adamello Bike Marathon capeggiati da Alessandro Mottinelli hanno effettuato ieri un ultimo sopralluogo sul tracciato, per verificare che tutto sia in ordine.
Il percorso della prova in programma domenica 19 settembre a Ponte di Legno (BS) è ormai interamente segnalato, ed erano diversi i bikers che hanno approfittato della bella giornata per testare le due varianti, la Marathon con i suoi 65 km e 2.250 metri di dislivello, e la Classic che ricalca i primi 40 km del percorso lungo, portando i concorrenti ad affrontare 1.380 metri di dislivello.
In queste ore sono attese delle perturbazioni, ma i vari siti delle previsioni meteo sono concordi nell’annunciare che domenica mattina il tempo sarà favorevole.
Bel percorso davvero, quello in alta Val Camonica, e “tirato a lucido” anche grazie alla collaborazione del personale del Consorzio Forestale Due Parchi – Unione Comuni Alta Valle Camonica che, “armati” di badili e rastrelli, hanno lavorato in maniera meticolosa e impeccabile.
È una gara tutta da vivere quella di domenica, con partenza ed arrivo nel centro di Ponte di Legno. Lo start ai concorrenti Marathon sarà dato alle ore 9.30, mentre 20’ più tardi toccherà ai bikers del Classic. I primissimi chilometri scorrono sul “pavé” della parte alta e storica di Ponte di Legno, una bella salita tra le case in pietra che regala scorci semplicemente unici. Si prosegue poi fino al primo ristoro di Chigolo dove ieri “soggiornava” una mandria di mucche all’alpeggio, assolutamente incuranti dei ciclisti.
L’Adamello Bike Marathon è un susseguirsi di salite e discese, praticamente tutte in fuoristrada con limitatissimi tratti di asfalto che consentono di rifiatare un po’. Uno di questi, nella parte finale della gara Marathon, è un breve frammento della mitica salita del Gavia che si innesta tra due bei tratti di sterrato.
In molti punti la gara entra nei piccoli e caratteristici borghi di montagna e in particolare nella prima parte corre in alto sulla costa a ponente, da dove si può ammirare tutta la valle e il massiccio dell’Adamello in tutta la sua bellezza.
Oggi chiudono le iscrizioni a tariffa normale, sabato e domenica mattina si aprirà una nuova “finestra” per gli ultimi ritardatari che potranno registrarsi al costo di € 32. Tutte le informazioni riguardanti le modalità di iscrizione sono disponibili al sito www.adamellobike.com.
L’appuntamento di domenica sarà l’ultimo appello per il Marathon Tour della FCI, ed anche per questo sono attese al via molte squadre qualificate. L’Adamello Bike Marathon 2010 sarà anche l’ultima prova dell’Adamello Bike Cup – Coppa Lombardia Mtb 2010, e la terzultima tappa della Gran Combinata (strada+mtb).
In quanto a protagonisti, a quelli già annunciati se ne stanno aggiungendo altri. Dunque oltre ai vari Celestino, Debertolis, Longo, Alexey e Dmitry Medvedev e Deho tra i maschi, e Benzoni, Giacomuzzi e Ferrari al femminile, ora si è aggiunto un altro pretendente al podio, Ramon Bianchi: “Questa volta voglio far decisamente bene”, ha affermato il biker della Scott, “la gara mi si addice come percorso, io sto bene e poi mi solletica il fatto di vincere una gara in casa, in provincia di Brescia. Io ci provo, so che la concorrenza è forte.”
Si è iscritto anche il team Torrevilla con Costa, Rendon Rios, Botero Salazar e Sandra Klomp, quello della Torpado con Zoli, Bui, Tiberi e Martelli, il team TX Active Bianchi con Cominelli e Caro Silva, l’abile scalatore Marco Zappa, sempre più amante delle ruote grasse. Al campionato italiano Zoli e Martelli hanno fatto bene, piazzandosi immediatamente a ridosso dei primi dieci.
Da non dimenticare, sabato di vigilia alle 15,00, la gara dei più piccoli, la Kinder Crono presso il Bike Park di Ponte di Legno. L’iscrizione è gratuita e si effettua sul posto poco prima della manifestazione.
Info: www.adamellobike.com

Ieri ultimo sopralluogo sul tracciato, completamente segnalato ed agibileTantissimo fuoristrada, tutto “up & down”. Una gara per bikers veriDomenica a Ponte di Legno si chiude anche il circuito Marathon Tour FCINuovi protagonisti della classifica, in “troppi” ambiscono al podio

Grazie ad una splendida giornata soleggiata, gli organizzatori della Adamello Bike Marathon capeggiati da Alessandro Mottinelli hanno effettuato ieri un ultimo sopralluogo sul tracciato, per verificare che tutto sia in ordine.Il percorso della prova in programma domenica 19 settembre a Ponte di Legno (BS) è ormai interamente segnalato, ed erano diversi i bikers che hanno approfittato della bella giornata per testare le due varianti, la Marathon con i suoi 65 km e 2.250 metri di dislivello, e la Classic che ricalca i primi 40 km del percorso lungo, portando i concorrenti ad affrontare 1.380 metri di dislivello.In queste ore sono attese delle perturbazioni, ma i vari siti delle previsioni meteo sono concordi nell’annunciare che domenica mattina il tempo sarà favorevole.Bel percorso davvero, quello in alta Val Camonica, e “tirato a lucido” anche grazie alla collaborazione del personale del Consorzio Forestale Due Parchi – Unione Comuni Alta Valle Camonica che, “armati” di badili e rastrelli, hanno lavorato in maniera meticolosa e impeccabile.È una gara tutta da vivere quella di domenica, con partenza ed arrivo nel centro di Ponte di Legno. Lo start ai concorrenti Marathon sarà dato alle ore 9.30, mentre 20’ più tardi toccherà ai bikers del Classic. I primissimi chilometri scorrono sul “pavé” della parte alta e storica di Ponte di Legno, una bella salita tra le case in pietra che regala scorci semplicemente unici. Si prosegue poi fino al primo ristoro di Chigolo dove ieri “soggiornava” una mandria di mucche all’alpeggio, assolutamente incuranti dei ciclisti.L’Adamello Bike Marathon è un susseguirsi di salite e discese, praticamente tutte in fuoristrada con limitatissimi tratti di asfalto che consentono di rifiatare un po’. Uno di questi, nella parte finale della gara Marathon, è un breve frammento della mitica salita del Gavia che si innesta tra due bei tratti di sterrato.In molti punti la gara entra nei piccoli e caratteristici borghi di montagna e in particolare nella prima parte corre in alto sulla costa a ponente, da dove si può ammirare tutta la valle e il massiccio dell’Adamello in tutta la sua bellezza.Oggi chiudono le iscrizioni a tariffa normale, sabato e domenica mattina si aprirà una nuova “finestra” per gli ultimi ritardatari che potranno registrarsi al costo di € 32. Tutte le informazioni riguardanti le modalità di iscrizione sono disponibili al sito www.adamellobike.com.L’appuntamento di domenica sarà l’ultimo appello per il Marathon Tour della FCI, ed anche per questo sono attese al via molte squadre qualificate. L’Adamello Bike Marathon 2010 sarà anche l’ultima prova dell’Adamello Bike Cup – Coppa Lombardia Mtb 2010, e la terzultima tappa della Gran Combinata (strada+mtb).In quanto a protagonisti, a quelli già annunciati se ne stanno aggiungendo altri. Dunque oltre ai vari Celestino, Debertolis, Longo, Alexey e Dmitry Medvedev e Deho tra i maschi, e Benzoni, Giacomuzzi e Ferrari al femminile, ora si è aggiunto un altro pretendente al podio, Ramon Bianchi: “Questa volta voglio far decisamente bene”, ha affermato il biker della Scott, “la gara mi si addice come percorso, io sto bene e poi mi solletica il fatto di vincere una gara in casa, in provincia di Brescia. Io ci provo, so che la concorrenza è forte.”Si è iscritto anche il team Torrevilla con Costa, Rendon Rios, Botero Salazar e Sandra Klomp, quello della Torpado con Zoli, Bui, Tiberi e Martelli, il team TX Active Bianchi con Cominelli e Caro Silva, l’abile scalatore Marco Zappa, sempre più amante delle ruote grasse. Al campionato italiano Zoli e Martelli hanno fatto bene, piazzandosi immediatamente a ridosso dei primi dieci.Da non dimenticare, sabato di vigilia alle 15,00, la gara dei più piccoli, la Kinder Crono presso il Bike Park di Ponte di Legno. L’iscrizione è gratuita e si effettua sul posto poco prima della manifestazione.Info: www.adamellobike.com

No Comments
Comunicati

Aereo: in piedi e con bagaglio a mano


Già qualche tempo fa era circolata la notizia secondi cui Ryanair avrebbe permesso ai viaggiatori di volare quasi gratis… anche se in piedi. E, dal momento che probabilmente questa strampalata trovata diverrà realtà, non ci sorprenderebbe tra non molto salire su un aereo e trovare una folla di pendolari armati di bagaglio a mano.

A dare l’annuncio ufficiale è stato lo stesso Michael O’Leary, dichiarando che i viaggiatori possono arrivare ad acquistare un biglietto aereo pagando addirittura 4 euro. Ovviamente, viaggiando con bagaglio a mano ed essendo disposti a percorrere l’intera tratta del volo in piedi.

Per la precisione, spieca O’Leary, i viaggiatori potranno appoggiarsi su appositi sedili dotati di cintura di sicurezza e sistemare il proprio bagaglio a mano con dei ganci.

Per far più spazio, le ultime 10 file di sedili e le due toilette verranno eliminate, per far spazio ai nuovi sedili “SkyRiders”. In questo modo si otterranno 50 posto in più, anche se la distanza tra un sedile e l’altro verrà ridotta a soli 20 cm.

In altre parole, viaggiare in aereo diventerà sempre più simile agli spostamenti sui mezzi pubblici. L’unica differenza sarà viaggiare con il bagaglio a mano, al posto della 24 ore o dello zainetto per la scuola.

No Comments
Comunicati

Tappeti: annodati, kilim, classici o design, sempre con stile e gusto


Arreda, riscalda l’ambiente, si adatta allo stile della casa, dà un tocco in più alla stanza: un tappeto può fare tutto questo, se scelto con gusto e tenuto con cura.

I tappeti seguono lo stile che si è scelto per arredare la casa: ne esistono svariati tipi, con forme, materiali, stili e colori diversi, da scegliere seguendo il proprio gusto e lo stile della propria casa – che, in fondo, coincidono. Per cui, tappeti decorativi o design saranno adatti, per esempio, ad una casa moderna: le linee nette e semplici dell’arredo saranno completate da tappeti dallo stile moderno, con forme più e meno fantasiose – con i tappeti design si scatena al fantasia: uova all’occhio di bue, erba, luna, sole, fiori e tantissimo altro.

Poi, i materiali: mentre i tappeti classici sono fatti di lana o tessuti misti, tra quelli moderni si possono trovare tappeti moderni in pelle, e la loro forma può essere quella classica del tappeto, rettangolare, oppure rotonda o anche a forma di pelle di animale, come nel caso dei tappeti di mucca.

Chi invece preferisce mantenere uno stile tra il classico e l’antico, uscendo però dagli schemi dei tappeti persiani, cinesi o di altra provenienza, può dirigersi verso i tappeti sumak o kilim: la loro particolarità è quella di non essere annodati, a differenza del tappeto nell’immaginario comune.

La differenza tra kilim e sumak sta nel fatto che i kilim sono reversibili, mentre i sumak hanno un dritto e un rovescio: le trame dei sumak infatti sono attorcigliate sull’ordito, lasciando liberi sul rovescio i fili in corrispondenza di ogni cambio di colore, prendendo quattro fili dell’ordito e tornando poi indietro di due. Ciò li rende molto consistenti e, quindi, molto resistenti; i kilim sono comunque resistenti, ma la loro trama è più sottile, perché il filo passa semplicemente sopra e sotto all’ordito, in modo da non creare differenze tra un lato e l’altro.

La scelta del tappeto dipende quindi dall’arredamento, dall’utilizzo che si fa della stanza nella quale si intende posizionare il tappeto, dai colori, dall’effetto che si intende dare alla stanza e, naturalmente, dal proprio gusto. Una volta entrato a far parte dell’arredo, il tappeto sarà parte integrante della stanza, diventandone un silenzioso e discreto protagonista: togliendolo la stanza sembrerà vuota.

La cura dei tappeti naturalmente è fondamentale per mantenerli in buono stato: a seconda del tipo di tappeto, del materiale, e anche della sua età ci si dovrà prendere cura del proprio tappeto in maniera diversa, per cui la cosa migliore è informarsi al momento dell’acquisto direttamente dal rivenditore, che saprà consigliare il modo migliore per mantenere il nuovo acquisto in ottimo stato.

Nel caso in cui sia necessario un restauro, è bene rivolgersi a negozi specializzati, o allo stesso rivenditore; lo stesso dicasi a proposito del lavaggio che, soprattutto parlando di tappeti annodati, deve essere effettuato da professionisti per evitare di danneggiarlo.

La bellezza di un tappeto ha bisogno di alcune cure perché rimanga tale; ma prendendosi cura del proprio tappeto si avrà in cambio la sua presenza accogliente e calda a riempire la stanza.

A cura di Lia Contesso
Prima Posizione srl – motori di ricerca web

No Comments
Comunicati

Nasce il portale che fa incontrare nel web consumatori e produttori a filiera corta.


E’ nato un portale dedicato alla vendita diretta, una piattaforma per far incontrare le aziende agricole e i consumatori attenti alla qualità.

Prodotti-a-km-zero.it è stato creato senza scopo di lucro per facilitare i consumatori nella ricerca dei prodotti e per dare modo ai produttori con vendita diretta di creare un profilo della propria azienda indicando i prodotti e i servizi offerti.

Il portale è un primo punto di incontro nel web tra consumatori e produttori volto alla crescita di un rapposto reale che incentivi la vendita diretta e l’acquisto di prodotti locali, freschi e di stagione.

La ricerca è divisa per prodotti e servizi (come mercati a filiera corta, fattorie didattiche, servizi di ristorazone e pernottamento) ed è facilitata da mappe che sfruttano la geolocalizzazione aiutando i consumatori a trovare i punti di interesse intorno a loro.

La registrazione da parte delle aziende è gratuita: è possibile fare una descrizione dell’azienda, essere geolocalizzati, elencare i prodotti in vendita e aggiungere delle icone per gli altri servizi offerti.

Per maggiori informazioni:
www.prodotti-a-km-zero.it
[email protected]

costa meno
Perchè la merce per arrivare al consumatore non deve essere trasportata, imballata e posta su uno scaffale, questi sono passaggi che fanno aumentare il prezzo dei prodotti e che alla fine paghi tu!
è sostenibile
Scegliendo i prodotti a chilometro zero fai risparmiare anche l’ambiente:
– co2 perchè i prodotti non devono essere trasportati lontano
– acqua ed energia dei processi di lavaggio e confezionamento
– plastica e cartone sull’imballaggio
i prodotti sono più freschi
In cascina trovi solo i prodotti di stagione, naturalmente freschi senza bisogno di conservanti!
si può visitare l’azienda produttrice e avere più controllo sul prodotto
Puoi trascorrere dei bei momenti in fattoria con amici e familiari vedendo da vicino i prodotti che acquisti e la loro produzione, raramente un acquisto può essere tanto trasparente!
Si riaquistano i profumi e i sapori delle diverse stagioni
Ogni stagione è diversa per il palato, la vista e l’olfatto: riscopri i sapori tipici dei prodotti che nascono e crescono secondo natura!

Acquistando prodotti a kilometro zero hai un ottimo rapporto qualità/prezzo e dai un contributo per sostenere i produttori locali!

No Comments
Comunicati

LCS, festeggia 21 anni di attività


LCS, leader nella realizzazione di sistemi automazione industriale festeggia i suoi vent’anni.

L’azienda nata a Milano nel 1989 ha nel frattempo ottenuto certificazioni importanti come la ISO 9001 dal 2004, ha creato una nuova società, LCS Automation, che si occupa di impianti elettrici e oggi può offrire servizi completi per la gestione di magazzini automatici, wonderware intouch e revamping impianti.

LCS è oggi una realtà solida e può vantare tra i suoi clienti marchi prestigiosi come Ferrari, SKy, BMW e Barilla.

Il revamping è un termine di origine inglese usato in terminologia ferroviaria per indicare interventi di ristrutturazione generale sul materiale rotabile (locomotori e carrozze passeggeri  in particolare) con interessamento di tutti gli impianti del mezzo e con interventi strutturali sulla cassa atti a modificarne anche l’aspetto esteriore – modifica del frontale, delle cabine di guida ecc.

Il revamping si differenzia dal restyling per il fatto che coinvolge anche interventi più impegnativi sugli impianti e sulle parti meccaniche. Alcune operazioni comunemente compiute in fase di revamping sono la sostituzione o l’installazione degli impianti di condizionamento e riscaldamento, la sostituzione dei carrelli, l’adeguamento delle porte di accesso alle normative di sicurezza vigenti, la sostituzione o riparazione dei cristalli delle finestrature o degli impianti di illuminazione e il rinnovo, totale o parziale, della sedileria.

Operazioni meno comuni ma svolte in occasione di revamping particolarmente impegnativi possono essere le modifiche strutturali alla cassa (con l’oscuramento di finestrini o il ridimensionamento degli stessi), le modifiche al telaio del sottocassa, la sostituzione degli elementi che compongono l’intercomunicante o di parti dei motori quando presenti.

Il revamping è una tecnica che permette di allungare la vita utile di un rotabile anche di quindici o venti anni, ma tra le operazioni di manutenzione è la più costosa, arrivando a costare anche ben più della metà del costo di un veicolo nuovo. Per questo, quando le tempistiche e soprattutto il budget lo consentono, si preferisce l’acquisto di nuovi veicoli.

Per un revamping si procede innanzitutto allo smontaggio e alla verifica degli impianti esistenti. Si effettua una manutenzione straordinaria degli stessi per portarli ad un livello prestazionale il più possibile simile al prodotto nuovo, effettuando operazioni atipiche come l’apertura e la pulizia delle vetrocamere o l’analisi approfondita delle circuiterie elettriche, che vengono eseguite nei limiti del possibile a terra. La cassa viene rialzata, così da dare modo di verificare anche le strutture del sottocassa e per consentire la rimozione dei carrelli.

Intanto, la cassa viene sottoposta alle modifiche necessarie, e se queste sono considerate critiche vengono rieseguiti i test di compressione e sollecitazione statica e dinamica. In seguito si procede alla verniciatura e alla pellicolatura, preparando la cassa all’installazione degli impianti.

Una volta pronta la cassa, si procede alla reinstallazione del materiale rimosso e riparato, ed alla messa in posa dei nuovi impianti ed arredi. Concluso il rimontaggio, il veicolo viene sottoposto ai test come se fosse un mezzo nuovo: in effetti, spesso è molto difficile per un non esperto riconoscere che si tratta dello stesso mezzo, dato che solitamente al revamping si associa il restyling estetico.

No Comments
Comunicati

Concorsi per stilisti: disegna la nuova estate Rinascimento


Il pronto moda di Rinascimento festeggia il suo decimo anniversario con un concorso rivolto agli stilisti “Rinascimento New Style Award”. Le tendenze diventano moda in un istante.

Rinascimento, affascinante realtà del Made in Italy, festeggia 10 anni. Nato nel 2000 come marchio di Teddy S.p.a. Rimini, in poco tempo ha conquistato le capitali della moda internazionale, fino ad essere presente in 90 nazioni.

Il tutto grazie al concetto di immediatezza del pronto moda, che il suo team di 50, fra stilisti, cool hunter e creativi, traduce con la creazione di 200 modelli settimanali. Una filosofia che unita alla velocità produttiva incontra le richieste del mercato sul nascere.

No Comments
Comunicati

Eccellenze friulane insieme per Casa Moderna: Domitalia, attore del design 100% riciclabile, presente a “Casa Snaidero”.


Domitalia Spa, tra le principali aziende nel distretto della sedia, sarà presente alla 57° edizione di Casa Moderna presso la “Casa Snaidero” nel padiglione 9. Domitalia sarà l’unica azienda nel settore del mobile ad arredare le cucine Snaidero fornendo sedute, tavoli e sgabelli che completeranno le ambientazioni living ricreate dal leader friulano del settore cucine. Tra gli esclusivi prodotti selezionati per l’occasione, Domitalia presenterà per la prima volta in Friuli Venezia Giulia le sue nuove creazioni della linea Outdoor, prodotti 100% riciclabili firmati da alcuni grandi nomi nel design italiano come Radice & Orlandini e Arter & Citton.

Dal 25 settembre al 4 ottobre si terrà la 57° edizione di Casa Moderna, fiera d’eccellenza nel campo dell’arredamento e del design rivolta al consumatore. Tra i numerosi espositori che anche quest’anno prenderanno parte alla kermesse udinese, Domitalia, azienda specializzata nella produzione di sedie e tavoli, ma anche complementi per la casa, l’outdoor, l’home office e il contract, sarà presente con le sue esclusive sedute, tavoli e sgabelli a “Casa Snaidero” grazie ad una partnership stretta con il leader friulano nel settore cucine. Domitalia sarà l’unica azienda nel settore del mobile ad arredare le ambientazioni delle cucine ideate da Snaidero per riproporre il comfort abitativo e suggerire al visitatore una reale composizione d’arredo. Infatti, all’interno di “Casa Snaidero” tutte le cucine saranno completate con una ricercata selezione di prodotti firmati Domitalia: la cucina Orange, rivelazione del 2009 di Casa Moderna, ad esempio, sarà combinata dall’originale contrapposizione del tavolo Aliante e della seduta Crystal dove le linee geometriche si fondono con il profilo sinuoso della seduta. Inoltre saranno esposti l’elegante e pratico tavolo Fashion in abbinamento alla seduta Lewis con scocca dalla forma ergonomica rivestita in pelle rigenerata ed ancora la seduta Gel ed i particolari sgabelli Swing, Cool, Gel e Afro. In occasione di questo importante appuntamento fieristico, Domitalia presenterà per la prima volta in Friuli Venezia Giulia alcune delle sue nuove creazioni della collezione “Outdoor” realizzata con materiale plastico riciclabile al 100% e firmata da grandi nomi nel design italiano: per gli amanti del classico drappeggio delle poltrone da cerimonia, Radice & Orlandini hanno riproposto queste caratteristiche in chiave moderna con la poltrona Phantom: una nuova creazione dal carattere deciso e dalla forte personalità, declinata in diverse varianti colore per consentire un abbinamento trasversale. Il design futuristico della seduta Blob caratterizzata da fori ovoidali sulla scocca e base in metallo, insieme a Compass, tavolo dalle forme curvilinee, morbide e flessuose che lo rendono particolarmente adatto per un ambiente giovane e di tendenza, sono le creazioni disegnate da Arter & Citton. Per Domitalia l’innovazione viaggia di pari passo con il rispetto dell’ambiente, per questo alla ricerca di materiali rivoluzionari affianca processi produttivi che non prevedono emissioni di sostanze nocive per l’uomo e per l’ambiente. Inoltre, a dimostrazione della forte volontà e impegno aziendale, Domitalia ha avviato la certificazione ambientale ISO 14001 che attesta il sistema di gestione ambientale ed assicura principalmente la qualità dei processi produttivi ecosostenibili e dei materiali riciclabili utilizzati per i prodotti.

Domitalia: azienda specializzata nella produzione di sedie, tavoli e arredi per la casa indoor e outdoor, l’home office e il contract, rappresenta da oltre 20 anni una realtà dinamica e flessibile in grado di soddisfare le richieste personalizzate, grazie alla profondità di gamma e alla vastità delle sue collezioni. Forte attenzione è posta alla ricerca di nuovi materiali ecocompatibili, a nuove tecnologie e al potenziamento dello sviluppo del design dei modelli.

Per ulteriori informazioni:

Ufficio Stampa

BLU WOM

www.bluwom.com | Udine – Milano

Resp.Ufficio stampa: Laura Elia [email protected]

Tel. 0432 886638; cel. 345 2446081

No Comments
Comunicati

Coral Engineering prenderà parte alla Lesdrevmash 2010 di Mosca


Aspirazione industriale polveriDal 27 settembre al 1 ottobre 2010, Coral Engineering parteciperà alla Lesdrevmash’2010, tredicesima edizione del salone internazionale delle macchine, attrezzature, accessori, utensili e strumenti per la lavorazione del legno, mobili, legname, cellulosa e l’industria della carta. La manifestazione si terrà presso l’Expocentre di Mosca.
La mostra si svolge con cadenza biennale dal 1973 e si pone l’obiettivo di dare un impulso alle imprese che operano nell’industria del legno, proiettate nella realizzazione di attrezzature e strumenti in grado di soddisfare le esigenze delle aziende di produzione in termini di qualità e di sicurezza.

Questa edizione vede la partecipazione dei otre 500 aziende e organizzazioni provenienti da 21 paesi, tra cui: Austria, Belgio, Germania, Danimarca, Spagna, Italia, Cina, Lettonia, Polonia, Portogallo, Russia, Slovenia, Stati Uniti, Turchia, Ucraina, Finlandia, Francia, Repubblica Ceca, Svezia, Estonia e Giappone.

Anche Coral Engineering, azienda leader nella della progettazione e realizzazione di impianti di aspirazione e filtrazione dell’aria e di impianti di essiccazione del legno, prenderà parte alla Lesdrevmash’2010.
La Coral Engineering Srl opera nel settore degli impianti per la filtrazione e depurazione industriale dell’aria progettando, costruendo ed installando impianti, in particolare, per l’industria del legno. La sede operativa si trova ad Altavilla Vicentina, in provincia di Vicenza, ma l’azienda opera a livello globale, fornendo soluzioni per aziende di ogni dimensione operanti nei settori più disparati.

Contatti:
Marco Rodofili
Coral Engineering Srl
Via Ticino 1, 36077 Altavilla Vicentina (Vicenza)
Web: www.coralvi.it
Email: [email protected]
Tel. +39 0444 322251

No Comments
Comunicati

Vitamine per la salute della pelle: un approccio innovativo


Delle vitamine si pensa di sapere tutto ma in realtà esistono ancora degli aspetti scarsamente conosciuti: note da oltre 100 anni in ambito nutrizionale, sono meno conosciute per  quanto riguarda le loro applicazioni topiche. L’introduzione di vitamine per via alimentare presuppone un lungo percorso per raggiungere la pelle; un percorso fatto di distribuzione nei vari tessuti e di passaggio metabolico per il fegato.

Questo ed altri aspetti legati al continuo stress cui è sottoposto una parte del corpo così estesa come la cute, fanno si che facilmente possano insorgere stati carenziali cutanei e delle mucose, il cui unico rimedio è l’applicazione topica di vitamine.

In occasione della “Notte Europea dei Ricercatori”, manifestazione che nella sua 5a edizione avrà come tema la “vita” declinata nelle sue varie accezioni, il prof. Stefano Manfredini e la prof.ssa Silvia Vertuani del Dipartimento di Scienze Farmaceutiche di Ferrara tratteranno il tema “Vitamine per la salute della pelle: un approccio innovativo” (il 24 settembre alle ore 16.00 nella Piazza Municipale), in cui verrà illustrata l’importanza  delle vitamine nel mantenimento della salute e benessere della pelle con particolare riguardo al ruolo innovativo dei “cosmetici funzionali”.

Le trattazioni teoriche, relative alle scoperte della medicina, della chimica, della tecnologia e dell’evoluzione, verranno accompagnate da dimostrazioni pratiche condotte da ricercatori delle relative facoltà: presso l’Experiential Corner, i ricercatori della facoltà di farmacia dell’Unife  terranno un ciclo di esperimenti e dimostrazioni pratiche relativo alle applicazioni cutanee di vitamine.

Il pubblico potrà testare di persona l’efficacia di questo approccio, con prodotti sviluppati in collaborazione tra l’Ateneo e realtà imprenditoriali leader nel settore.

Tra queste ultime ricordiamo la Vermont Italia, azienda innovatrice nel campo delle vitamine, che è stata la prima al mondo a produrre e commercializzare monodosi di vitamina E libera nel 2005; Vermont Italia, con la linea Monodermà, sarà presente all’evento rendendo disponibile la propria tecnologia per un test pratico.

No Comments
Comunicati

CALA IL SIPARIO SU TRENTINO MTB 2010. EDIZIONE DI SUCCESSO PRONTA ALLA REPLICA


– Con l’ultima tappa di Moena decise le classifiche finali del circuito

– La gara del Lusia ha riservato anche qualche “sorpresa” nella classifica

– Sei tappe tutte molto apprezzate, pronte alla replica nel 2011

– Le premiazioni finali il 16 ottobre a Mezzocorona (TN) con 20.000 Euro di premi

Cala il sipario su Trentino MTB e sabato 16 ottobre sarà gran festa per i protagonisti 2010. Domenica scorsa a Moena, in Val di Fassa (TN), si è conclusa l’edizione 2010 del challenge delle ruote grasse, e non sono mancate le sorprese al termine della gara che era anche valida come prova unica del Campionato Italiano Marathon.

La prova del Lusia, come viene anche chiamata la gara fassana, ha decretato alcuni verdetti che alla vigilia non apparivano del tutto scontati.

Con il quinto posto nel percorso Classic di 49 km, il ventottenne Andrea Zamboni domenica ha fatto bottino pieno andando a confermarsi in cima alla categoria Elite Sport, davanti ad un comunque combattivo Lukas Platzgummer e sorpassando nella Assoluta il master Silvano Janes, impegnato in Brasile dove si è laureato per l’ottava volta campione del mondo di categoria master. Dopo l’argento conquistato lo scorso anno nella Elite Sport, Zamboni festeggia quest’anno un fantastico doppio “oro”, a cui ha fatto eco anche la veneta Lorena Zocca tra le donne, che ha tenuto alle spalle Chiara Selva e Sibylle Werth.

Altri due sorpassi eccellenti sono stati quello di Georg Piazza su Dario Steinacher e Julio Caro Silva nella Open, e quello di Mauro Margonari nella M3 su Michele Bazzanella. Per quanto riguarda invece le altre categorie, Carmine Del Riccio (M1), Jarno Varesco (M2), Rolando Inama (M4), Joseph Koehl (M5) e Silvano Janes (M6) hanno mantenuto la vetta, gestendo con relativa tranquillità i punti di vantaggio sugli inseguitori accumulati nelle precedenti cinque prove.

Nella classifica a squadre, il GS Surfing Shop Sport Promotion ha consolidato il suo primato, conquistando in Val di Fassa altri punti preziosi che gli hanno permesso di salire sul gradino più alto del podio.

Per la cronaca, a vincere l’ultima delle sei gare del circuito sono stati Johnny Cattaneo ed Eva Lechner nel percorso Marathon, eletti nuovi campioni italiani di specialità, mentre il Classic è stato “affare” di John Jairo Botero Salazar e Claudia Paolazzi. La prova in Val di Fassa prevedeva anche un tracciato Short, vinto da Cristiano Bacchini e Katiuscia Fusi, che tuttavia non assegnava punti per Trentino MTB.

Il circuito giungeva ai piedi delle Dolomiti fassane dopo cinque entusiasmanti gare in altrettante località della provincia di Trento, in cui le due ruote raccolgono consensi e “proseliti” da tempo. Si era partiti a metà maggio con la ValdiNon Bike di Cavareno, in quella che nel mondo è conosciuta come la valle delle mele. La seconda gara era stata la new entry Rampinada ad inizio giugno in Valle di Daone, a cui aveva fatto seguito la bella e quest’anno decisamente piovosa 1000Grobbe Bike – 100 Km dei Forti sugli Altipiani di Folgaria, Lavarone e Luserna. Gara bagnata, gara fortunata comunque la terza prova di Trentino MTB, valida quest’anno anche come tappa del Marathon Tour. La quarta gara del circuito è stata la Lessinia Bike di fine luglio nel parco regionale dei Monti Lessini, e dopo una sola settimana il treno dei bikers si è trasferito in Val di Fiemme per la Vecia Ferovia dela Val de Fiemme.

Chiusa con successo la seconda edizione di Trentino MTB – il cui montepremi finale individuale e a squadre si compone di premi in denaro, prodotti locali, vacanze in Trentino, ski pass e molto altro per un valore complessivo di 20.000 Euro – si guarda ora al 2011. Occorre definire i dettagli e ufficializzare la nuova stagione, e questo avverrà in occasione della premiazione del circuito appena concluso, in programma sabato 16 ottobre alle 15.30 presso le Cantine Rotari di Mezzocorona (TN).

Info: www.trentinomtb.com

Classifiche Trentino MTB

 

Cat. Open

1) Piazza Georg (Gs Sunshine Racers S V Nals) 6.298; 2) Steinacher Dario (Profi Bike Team) 6.285; 3) Caro Silva Julio Humberto (Tx Active Bianchi) 6.220; 4) Forer Thomas (Gs Sunshine Racers S V Nals) 4.008; 5) Smarzaro Igor (L’arcobaleno Carraro Team) 3.296

Cat. Donne

1) Zocca Lorena (L’arcobaleno Carraro Team) 9074; 2) Selva Chiara (Spezzotto Bike Team Morgantini World Asd) 8766; 3) Werth Sibylle (L’arcobaleno Carraro Team) 8420; 4) Visani Miria (Gs Surfing Shop Sport Promotion) 8295; 5) Ferrari Anna (Elettroveneta Corratec) 7883

Cat. MT

1) Zamboni Andrea (Asd Petrolvilla – Bergner Brau) 8245; 2) Platzgummer Lukas (Gs Sunshine Racers S V Nals) 7590; 3) Depaul Gabriele (Fassa Bike) 5703; 4) Salvatori Davide (Us Forti E Liberi Forli) 5163; 5) Risatti Nicola (Team Carpentari) 5055

 

Cat. M1

1) Del Riccio Carmine (Gs Esercito) 7176; 2) Pintarelli Ivan (Team Bike Service Bac) 5286; 3) Zampedri Luca (Gsa Penne Sprint) 5260; 4) Santoni Duilio (Mtb Lodrone) 5175; 5) Zulian Ivo (Asd Val Di Fassa Sport Events) 5120

Cat. M2

1) Varesco Jarno (L’arcobaleno Carraro Team) 6839; 2) Ludwig Stefan (Bren Team Trento) 6705; 3) Piva Massimo (Sc Pergine) 6325; 4) Paris Viktor (Gs Sunshine Racers S V Nals) 5264; 5) Curcio Marco (Gs Surfing Shop Sport Promotion) 4716

Cat. M3

1) Margonari Mauro (Team Carpentari) 7245; 2) Bazzanella Michele (Gs Alpini Bike Povo) 6205; 3) Alberton Alessandro (Gc Team Macro Mussolente) 4214; 4) Deflorian Willi (Asd Max Lelli) 3924; 5) Di Geronimo Michele (Asd Petrolvilla – Bergner Brau) 3855

Cat. M4

1) Inama Rolando (Paduano Martina Racing) 5100; 2) Kravos Alessandro (Mountain Bici Club Trieste) 3361; 3) Maran Stefano (Gs Bici Da Trodi Team) 2519; 4) Pincigher Emanuele (Ac Pergine) 2240; 5) Sarcletti Augusto (Emporio Del Ciclo Val Di Non) 2125

Cat. M5

1) Koehl Joseph (Bren Team Trento) 5005; 2) Dellagiacoma Piergiorgio (L’arcobaleno Carraro Team) 3576; 3) Erspan Maurizio (Asd Blubike) 3448; 4) Salvatori Stefano (Us Forti E Liberi Forli) 3341; 5) Capponi Roberto (Gs Cicli Olympia) 2598

Cat. M6

1) Janes Silvano (Asd Petrolvilla – Bergner Brau) 7740; 2) Righi Giorgio (Team Carpentari) 2222; 3) Lizzi Paolo (Gs Cicli Baldo Trento) 1035; 4) Filosi Mario (Team Bike Service Bac) 1020; 5) Fietta Antonio (Grana Padano Bike Team) 647

Team

1) Gs Surfing Shop Sport Promotion 485; 2) Superbike Pozzetto 347; 3) Gsa Penne Sprint 303; 4) L’arcobaleno Carraro Team 272; 5) Mtb Lodrone 216

No Comments
Comunicati

Anche il Cane si Assicura On-line, Disponibili le Polizze su misura per Cani


non è una novità che le compagnie assicurative offrano la possibilità di effettuare preventivi delle polizze auto e moto nei siti istituzionali delle stesse; sempre più spesso siamo abituati a confrontare oltre che il prezzo dei beni di consumo anche le quotazioni delle polizze che annualmente dobbiamo rinnovare per i nostri veicoli.
È indubbio ed è ragionevole che vi sia un reale vantaggio a stipulare una polizza su Internet potendo ottenere, grazie a una riduzione dei costi delle compagnie, preventivi ed offerte più vantaggiose.
Non eravamo abituati invece né a prendere in considerazione né ad acquistare prodotti assicurativi per animali domestici e nella fattispecie l’assicurazione del cane.
In considerazione della responsabilità oggettiva del proprietario del cane sancito dall’articolo 2052 del codice civile, il proprietario di un animale o chi se ne serve per il tempo in cui lo ha in uso, è responsabile dei danni cagionati dall’animale, sia che fosse sotto la sua custodia, sia che fosse smarrito fuggito, salvo che provi il caso fortuito.
Spesso si tende a sottovalutare l’entità dei danni dei quali si possono rendere responsabili cani, riconducendoli a livello di pensiero ad incidenti di modesta entità quali la distruzione di un oggetto o un lieve episodio di morsicatura; la cronaca e le statistiche ci comunicano invece che purtroppo i cani si possono essere responsabili, anche involontariamente, di incidenti gravi.
Basti pensare ai cuccioli di cane che non rispondendo ancora ai comandi dei padroni possono fuggire ed attraversando la strada e provocare un incidente.
Il mercato assicurativo degli animali domestici fino a poco tempo fa è sempre stato ricompreso all’interno delle cosiddette polizze del capofamiglia, quelle che per intenderci tutelano nucleo familiare, la casa ed infine gli animali domestici.
In tali polizze le garanzie relative agli animali domestici, e al cane nello specifico, presentano limiti di copertura limitati e solitamente franchigie elevate.
L’evoluzione del mercato assicurativo, una domanda crescente, e la sempre maggior specificità dei prodotti ha introdotto sul mercato polizze con coperture specifiche ed economicamente vantaggiose per i cani.
Su Internet ormai sono presenti molti siti che propongono assicurazioni per cani, ma ancora oggi nella maggior parte dei casi si tratta o della possibilità di richiedere preventivi, senza peraltro poter acquistare la polizza direttamente, o di polizze umane travestite da polizza del cane (capofamiglia), o in ultimo con prezzi non concorrenziali e condizioni non chiare.
Navigando per la rete e analizzando le proposte abbiamo constatato che ad oggi la polizza più conveniente e specifica per i cani è proposta da Ina Assitalia su un sito specifico; l’assicurazione è stipulabile direttamente on-line, le condizioni sono chiare ed il prezzo è il più competitivo sul mercato.
A questo punto rimane solamente da valutare in modo realistico, al di là dell’affetto che si può provare per il proprio cane, quali sono i rischi connessi alla sua custodia e al suo affidamento temporaneo, e stipulare una polizza adeguata che ci consenta di vivere responsabilmente e serenamente il rapporto con il nostro beniamino.

No Comments
Comunicati

Conoscere la Cessione del Quinto


Il termine cessione del quinto viene coniato nel 1950 quando, il decreto legislativo n. 180 determina che tutti i dipendenti statali e pubblici possono richiedere ed ottenere una somma di denaro in prestito restituendola tramite trattenute del valore massimo pari alla quinta parte del proprio compenso mensile.

Nel 2004-2005 l’opportunità di godere di un prestito personale di questo tipo viene concessa anche ai dipendenti privati assunti con contratto a tempo indeterminato ed ai pensionati.

Il target così composto può scegliere quindi di restituire una somma di denaro in prestito, erogata in modo proporzionale all’entrata mensile del richiedente, lavoratore o pensionato che sia, attraverso un sistema di rateizzazione il cui punto di forza sta nello spostare la parte di liquidi da restituire con cadenza mensile dall’erario del richiedente alle casse dell’ente erogante.

In questo modo la finanziaria o l’Istituto Bancario che ha concesso il prestito è tutelata sotto l’aspetto della restituzione dei soldi: a pagare puntualmente le rate sarà il datore di lavoro o l’ente pensionistico del richiedente che, nel momento del versamento del compenso mensile, provvederà al passaggio di denaro dal beneficiario del prestito all’ente erogante.

Richiedere ed ottenere questo tipo di prestito è semplice e veloce e non richiede alcuna ulteriore garanzia da parte del richiedente, inoltre è accessibile a tutti coloro che in passato sono risultati cattivi pagatori e quindi sono stati segnalati presso CRIF oppure protestati.

In quanto prestito non finalizzato, una volta erogata la somma di denaro il beneficiario può disporne a suo piacimento: in nessun momento è tenuto a specificare il fine della propria richiesta di denaro. Ciò significa che è possibile utilizzare i soldi provenienti dalla cessione del quinto anche per estinguere un prestito acceso precedentemente.

Unico obbligo imposto per legge, per chi intendesse optare per questa formula di prestito, consiste nella stipula di una polizza che tutela il richiedente o il suo diretto erede in caso di perdita dell’impiego o di morte.

L’iter per ottenere un prestito tramite cessione del quinto, oltre ad essere davvero semplice e veloce, non ha alcune spese di apertura pratica od istruttoria.

La cosa migliore è recarsi presso la propria finanziaria di fiducia e mettersi nelle mani di un consulente che saprà valutare la singola situazione del richiedente proponendogli soluzioni su misura. Attenzione però: affinché l’iter burocratico vada a buon fine e vi renda soddisfatti pretendete sempre la massima trasparenza da parte del vostro consulente.

No Comments
Comunicati

I ristoranti del Gruppo Ethos entrano nei cofanetti regalo Smartbox®


Due gustosi menu diventano idee regalo proposte nei cofanetti “ La grande cucina italiana” e “Sapori dal mondo”

Milano, 16 settembre 2010 – Il Gruppo Ethos, azienda lombarda che vanta un’esperienza ventennale nel settore della ristorazione con quattro ristoranti di successo e Smartbox®, leader europeo nel mercato dei cofanetti regalo, siglano una partnership che prevede l’inserimento da Settembre di due gustosi menu all’interno dei cofanetti regalo “La Grande cucina italiana” e “Sapori dal mondo”, in uscita nella versione aggiornata.

Il cofanetto “La Grande cucina italiana” offre una cena per due persone in uno dei 60 ristoranti selezionati in tutta Italia. Piatti firmati da grandi chef, ricette sontuose ed elaborate ma anche semplici e gustose, giusto tributo ad una tradizione famosa in tutto il mondo, quella della cucina italiana. Il cofanetto Smartbox® “Sapori dal mondo” propone invece una selezione di 80 ristoranti argentini, brasiliani, messicani, russi, sushi bar e trattorie tipiche per solleticare l’immaginazione e risvegliare i sensi dei più curiosi e desiderosi di scoprire nuovi orizzonti gastronomici. L’offerta è valida per una cena per due persone e offre una scelta tra 100 menu.

Da Settembre, scegliendo uno dei due cofanetti si ha la possibilità di regalare un menu per due persone da degustare presso i ristoranti Grani&Braci, Acqua e Farina, Risoamaro e Sanmauro, che propongono piatti preparati con materie prime di ottima qualità e nel rispetto della filosofia del Gruppo, tra i primi in Italia a vantare la certificazione di sostenibilità Legambiente.

Menu in “ La Grande cucina italiana” 99,90 euro:
– Antipasto all’italiana: salumi misti nostrani con verdurine all’agro
– Spaghetti integrali biologici alla carbonara, ricetta classica con pancetta, uovo e pecorino romano
– Flank Fillet “Nebraska”
– 300 gr di manzo “Nebraska” filetto laterale di sottopetto cotto sulla griglia a legna
– Patate al forno
– Caffè
Prezzo: bevande escluse

Menu in “Sapori dal mondo” 54,90 euro:
– Risotto con trevisana, taleggio e riduzione al vino rosso “Valpolicella”
– Fettina di vitello scottata allo speck e zola piccante
– Patate al forno
– Caffè
Prezzo: bevande escluse

Chi riceve un cofanetto regalo Smartbox® “La Grande cucina italiana” e “Sapori dal mondo” potrà selezionare il menu che predilige e prenotare direttamente presso i ristoranti del Gruppo Ethos, in qualsiasi momento dell’anno e senza restrizioni previa verifica delle disponibilità. Basterà poi presentare al proprio arrivo l’assegno regalo contenuto nel cofanetto Smartbox®, che ha una validità di 18 mesi, e godere dell’esperienza.

I cofanetti Smartbox® si possono acquistare in oltre 3.500 punti vendita in tutta Italia, tra cui La Rinascente, JAM, Mediaworld, Saturn, Trony, Unieuro, La Feltrinelli, Libreria Mondadori e Mondadori Multicenter, Librerie Fnac, Librerie COOP, Esselunga. Più di 2.500 agenzie di viaggio in tutta Italia appartenenti ai network Blu Vacanze, Cisalpina Tours e Vivere &Viaggiare, Service Team e altre agenzie indipendenti. On line su http:// www.smartbox.com/it/, Bol.it, Mediaworld.it, Unieuro.it e Misco.it.

Gruppo Ethos

Grani & Braci è il nuovo ristorante, steak house e pizzeria nato dalla partnership tra Gruppo Ethos e Gruppo CIR Food (www.cir-food.it). Il Gruppo Ethos (www.gruppoethos.it) vanta un’esperienza ventennale nel settore della ristorazione e conta oggi quattro ristoranti di successo: Grani&Braci a Milano (www.graniebraci.it) Sanmauro a Casatenovo, Lecco (www.sanmauroweb.it), Acqua e Farina ad Agrate Brianza, Milano (www.acquaefarina.net) e Risoamaro a Mariano Comense, Como (www.risomaro.it). Attenzione alla qualità, disponibilità verso il cliente, versatilità dell’offerta, etica e passione sono i tratti distintivi di tutti i locali del Gruppo.
Per ulteriori informazioni:
www.graniebraci.it
0236637422

No Comments
Comunicati

Cresce l’appeal delle Marche


Il magazine dei pensionati americani AARP l’ha definita “Nuova Florida”, inserendola nella lista dei cinque luoghi dove vivere dopo la pensione. Stiamo parlando delle Marche.

In ascesa l’apprezzamento per la regione “leopardiana”, così come gli investimenti per comprarci una casa. Il risultato emerge dall’inchiesta effettuata dal portale di annunci immobiliari verso l’estero Gate-Away.com, che ha riscontrato diversi risultati interessanti.

Il primo dato sorprendente riguarda l’aumento del budget medio per l’acquisto di un immobile nella regione da parte dell’acquirente straniero che sale da 266mila euro a quasi 300mila euro, segno che dall’estero c’è reale interesse alla compravendita.

Registrato, inoltre, un altro elemento di fiducia che evidenzia un aumento dei contatti del 1,6% rispetto al 2009 e di oltre il 17% rispetto al trimestre precedente.

Tra le nazioni che più apprezzano le Marche troviamo il Regno Unito in prima posizione con il 18,4% delle richieste totali, a seguire, il Belgio con il 17% e poi l’Olanda con il 16%.

Stabili gli Stati Uniti al sesto posto, seppure con un lieve incremento di richieste stimato intorno al 6%. Proprio sugli USA è rivolta l’attenzione degli addetti ai lavori in seguito alla campagna promozionale commissionata dalla Regione Marche negli scorsi mesi, con protagonista il celebre attore Dustin Hoffman. L’intento della campagna è stato proprio quello di attirare potenziali turisti dalla nazione Americana. C’è forte discordanza di pareri sui reali effetti della campagna e per certificare tali risultati occorrerà aspettare ancora del tempo.

Gli acquirenti americani (sempre secondo Gate-Away.com) hanno già, invece, dimostrato apprezzamento per le case nella sempre adorata Toscana, in Liguria, Umbria e Abruzzo. Dopo l’inchiesta di AARP e il coinvolgimento della star Hoffman, anche le Marche sperano di avere più ammiratori a stelle e strisce.

No Comments
Comunicati

Programmi TV – Una guida completa ai tuoi trasmissioni preferiti


Se state cercando una guida dei programmi che vanno in onda nei canali televisivi italiani più popolari, siete fortunati perché non da molto è online il sito Programmi TV che offre la guida completa dei programmi del giorno e non solo! Potete consultare la guida anche per i programmi della settimana successiva per scoprire nuove trasmissioni, organizzare meglio il vostro tempo davanti alla TV e per di più potete consultare la guida dei programmi passati fino a sette giorni prima del giorno corrente!

Per agevolare gli stranieri che guardano i canali italiani, Programmi TV è sia in Italiano che in Inglese.

Per il momento Programmi TV offre la guida dei seguenti canali televisivi:

  • Rai Uno
  • Rai Due
  • Rai Tre
  • Rete 4
  • Canale 5
  • Italia 1
  • La7
  • MTV
  • All Music
  • Rai Sport
  • Rai Scuola
  • RaiSat Extra
  • RaiSat Premium
  • RaiSat Yoyo
  • Rai 4
  • Rai Gulp
  • Rai Storia

Programmi TV, non presenta solamente la guida completa del giorno, ma anche vi informa se il programma che volete seguire ha i sottotitoli e mostra un collegamento alla fonte ufficiale della trasmissione (se presente) per ulteriori approfondimenti.

Ma non finisce qui!

In questi giorni Programmi TV sta subendo un restyle grafico e strutturale, e prossimamente andrà online la nuova versione, da non perdere! Ci sarà anche la possibilità di registrarsi e ricevere via mail una notifica quando la vostra trasmissione preferita sta per andare in onda, per non perderle più neanche una volta!
Andate subito su Programmi TV – la vostra guida fedele dei canali televisivi italiani più seguiti!

No Comments
Comunicati

CORSO di METODO BASE DI RESPIRAZIONE per CANTANTI E ATTORI – Docente: M°Alessandro Patalini

CORSO di METODO BASE DI RESPIRAZIONE per CANTANTI E ATTORI
Docente: M° ALESSANDRO PATALINI

Roma 16 Ottobre, 20 e 21 Novembre 2010
Sede di svolgimento: Sala Pintor – Via dello Scalo di San Lorenzo 67
Numero massimo di partecipanti: 15
Costo: 210,00 Euro (iva esclusa)

Il Metodo Base è il primo metodo di respirazione studiato espressamente per le esigenze della voce artistica. L’attenzione del Metodo Base è concentrata sulla meccanica diaframmatica, in modo da rendere evidenti e finalmente inequivocabili i termini di “appoggio diaframmatico” e “sostegno diaframmatico”, argomenti indispensabili per chiunque voglia padroneggiare l’emissione della voce.
L’obbiettivo del Metodo Base è di consentire la gestione della pressione dell’aria nella fase dell’espirazione in maniera fluida e consapevole e utilizzando al meglio la riserva d’aria. Grazie ad una respirazione fisiologicamente corretta, si otterrà una postura libera e rilassata del collo e delle spalle, importantissima sia per la gestualità teatrale, ma anche, e soprattutto, per l’articolazione e la proiezione del suono.
Nell’ultima giornata è prevista un’ “Open session”.
Alla fine verrà rilasciato un attestato di partecipazione.
Gli esercizi del Metodo Base sono pochi e semplici, studiati per avere la massima applicabilità ed efficacia. Grazie ad essi, l’allievo impara ad “ascoltare” la propria respirazione, riconoscendone i movimenti naturali, gli eventuali disequilibri, i riflessi di questi sul canto.
A conclusione di ogni stage i partecipanti ricevono il video degli esercizi effettuati durante la lezione, in modo da avere un chiaro punto di riferimento per lo studio individuale e per poter affrontare al meglio lo stage successivo, che approfondisce ulteriormente la tecnica respiratoria con esercizi di livello più specialistico.
Ogni stage è infatti propedeutico al successivo, non è possibile iscriversi al livello successivo senza aver frequentato il precedente.

Alessandro Patalini (baritono) è vincitore del I° PREMIO “Vocologia Artistica – Area Didattica” per il 2007 a conclusione del Corso di Alta Formazione diretto dal Prof. Franco Fussi a Ravenna ed è consulente per le problematiche del canto lirico presso il centro di Audio-Foniatria dell’Ospedale di Spoleto, diretto dal dott. G. Brozzi.

Per maggiori informazioni: http://www.cantarelopera.com/file/corso_respirazione_2.html

Il corso è incluso nel programma “Tessera Studio”. Per tutte le informazioni: http://www.cantarelopera.com/file/tessera_studio.html

Eventi correlati: SEMINARIO DI FISIOLOGIA E IGIENE VOCALE – docente Dr. Roberta Mazzocchi
Sabato 11 Dicembre 2010/ SEMINARIO DI POSTURA PER CANTANTI – docente Prof. Orazio Meli
Domenica 12 Dicembre 2010

No Comments
Comunicati

“I Primi d’Italia” alla tavola del Redibis


L’Orto degli Angeli celebra la tradizionale manifestazione enogastronomica

in Umbria dal 23-26 settembre

Bevagna, 16 settembre 2010 – La pasta regina indiscussa della tavola all’Orto degli Angeli di Bevagna: in occasione della manifestazione “I Primi d’Italia”, in programma a Foligno dal 23 al 26 settembre, il ristorante Redibis apre le porte a quanti volessero gustare le specialità create con la pasta, in un ambiente riemerso dal passato per celebrare il rito umbro della buona tavola.

Per l’occasione lo Chef Antonio Falcone realizzerà dei piatti selezionati tra i “Primi di casa Mongalli”, ispirati alle ricette dell’autentica tradizione di famiglia, preparazioni piacevolmente raccontate nel libro, di cucina e non solo, “Le ricette degli Angeli”.

“Dall’antipasto, al dessert, solo primi piatti.” – dichiara Antonio Falcone, chef del Redibis – “Per molti si realizza un sogno, perché spesso sono i primi a rappresentare la sostanza stessa dello stare a tavola”.

Nel periodo della manifestazione strade, piazze, antiche taverne in bellissimi palazzi storici trasformano il cuore dell’Umbria in una spettacolare cucina, dove “a bollire in pentola” sono esclusivamente le tante varietà di primi piatti ed i loro più diversi modi di preparazione.

Nei Villaggi del Gusto sarà possibile assaggiare ricette tradizionali o creative, a base di pasta, gnocchi, polenta, riso, zuppe o ravioli: tante diverse ricette, sapientemente accompagnate da prodotti agroalimentari tipici, indispensabili alla loro realizzazione.

L’Orto degli Angeli, gestito dalla nobile famiglia Angeli Nieri Mongalli, che vi abita dal 1788, è costituito da un complesso architettonico che conserva tutto il fascino originale di un tempo, continuando ad offrire così ai suoi ospiti un soggiorno autenticamente umbro.

La Residenza d’Epoca offre 14 camere, distribuite nelle due strutture che lo compongono, Palazzo Andreozzi e Palazzo Alberti, il suggestivo ristorante “Redibis”, che sorge sui resti di un teatro Romano del I sec. d. C., e la pizzeria “Il forno degli Angeli”, ultima nata in casa Antonini, che offre ai propri clienti la possibilità di gustare la vera pizza umbra, recuperata anch’essa dalle antiche ricette di famiglia e preparata con materie prime di alta qualità, ingredienti di stagione coltivati nell’orto della Residenza e prodotti tipici del territorio circostante.

Semplicità, stile, eleganza, sobrietà, fascino discreto e aristocratico sono gli elementi che rendono l’Orto degli Angeli, il luogo d’eccellenza per un soggiorno indimenticabile.

Per maggiori informazioni e/o prenotazioni:

L’Orto degli Angeli – Residenza d’Epoca

Via Dante Alighieri, 1 – Bevagna (PG) – Italia

Tel. 0742.360130 – Fax 0742.361756

[email protected]

www.ortoangeli.com

Ufficio Stampa:

IMAGINE Communication, Via G. Barzellotti, 9 – 00136 Roma – Italia

Tel. 06.39750290 – [email protected]

www.imaginecommunication.eu – italianconnections.net

No Comments
Comunicati

Iperceramica porta le piastrelle sui social media

Iperceramica, la prima catena italiana di negozi per la vendita di pavimenti, rivestimenti, sanitari e arredo bagno, con numerosi punti vendita in tutta Italia, ha deciso di aprire il proprio corporate blog ufficiale per dare riscontro alle numerose domande che quotidianamente vengono inviate dagli utenti.

Professionisti, appassionati, clienti, utenti in cerca di idee per la propria abitazione, semplici curiosi: tutti sono invitati a consultare ed intervenire sul blog di Iperceramica.

Nel blog si parlerà, con il contributo di tutto lo staff di Iperceramica e degli utenti, di piastrelle, pavimenti, rivestimenti, parquet, sanitari e arredo bagno, anche attraverso guide e consigli utili per orientarsi nel mondo di pavimenti e rivestimenti.

Ma l’impegno di Iperceramica non finisce qui. Oltre al blog, infatti, arriva la pagina Facebook, dove gli utenti possono interagire in maniera completa con l’azienda, il nuovo canale di Youtube, dove tutti i clienti di Iperceramica potranno trovare video sull’utilizzo dei prodotti e la nuova pagina Flickr.

La pagina Facebook di Iperceramica, il blog di Iperceramica, la pagina Youtube di Iperceramica, la pagina Flickr di Iperceramica: tutte novità che dimostrano la volontà di un’azienda dinamica e in grande crescita di innovarsi e di avvicinarsi ai propri clienti.

Il Blog su ceramica e piastrelle di Iperceramica

No Comments
Comunicati

“Festival Internazionale Cori d’Europa”: venerdì 17 settembre a Grado il concerto inaugurale della X edizione.

La X edizione del “Festival Internazionale Cori d’Europa” si aprirà venerdì 17 settembre 2010 alle ore 20.45 in Basilica di Santa Eufemia a Grado con il concerto inaugurale del Female Choir “Cantus” di Trondheim (Norvegia) e del Gruppo Polifonico “Claudio Monteverdi” di Ruda, organizzatore del festival. Il concerto è a ingresso libero.

Venerdì 17 settembre 2010 con inizio alle ore 20.45 nella raffinata cornice architettonica della Basilica Santa Eufemia di Grado, si terrà il concerto inaugurale della X edizione del “Festival Internazionale Cori d’Europa”, con l’esibizione del coro femminile norvegese “Cantus” di Trondheim e del Gruppo Polifonico “Claudio Monteverdi” di Ruda, ideatore e organizzatore del Festival. Il concerto, a ingresso libero, si avvale del Patrocinio del Comune di Grado.

Fondato nel 1986 e attualmente diretto dalla maestra Tove RamloYstad, una delle direttrici di coro più esperte in Norvegia, più volte componente di giurie in concorsi corali internazionali, il Female Choir “Cantus” propone un repertorio che spazia dalla musica corale classica e contemporanea alla popolare, dalla musica jazz alla sacra e profana. A Grado, il coro “Cantus” si esibirà su musiche di Johansen, Hylbakk, Böckman, Grau, Nystedt, Roald e Forde.

Il Gruppo Polifonico “Claudio Monteverdi” di Ruda, sotto la direzione del maestro Matiaž Šček, proporrà, invece, brani di Jacobus Gallus, Giovanni Battista Riccio, Miran Rustja, Pavel Česnokov, Vitautas Miškinis e Franz Biebl.

Il concerto si concluderà con l’esecuzione, da parte dei due cori riuniti, del Graduale “Locus Iste” di Anton Bruckner.

Il “Festival Internazionale Cori d’Europa”, giunto alla X edizione, è stato ideato dal Coro Monteverdi di Ruda per promuovere, attraverso la musica, l’incontro di cori e culture della Comunità Europea, traendo ispirazione dalla propria regione, il Friuli Venezia Giulia, crocevia di popoli e culture fin dalla preistoria. Quattro sono le principali finalità del Festival: diffondere la conoscenza del patrimonio storico, artistico e culturale del Friuli Venezia Giulia; far conoscere al pubblico realtà e patrimoni culturali di altri paesi Europei; contribuire allo sviluppo e al consolidamento delle relazioni culturali e sociali con le istituzioni dei Paesi Europei, favorendo contemporaneamente anche il richiamo ed il movimento turistico internazionale e consolidare l’idea dell’Europa dei Popoli e delle Culture.

La manifestazione è stata pensata e realizzata come un itinerario concertistico in quattro o sei puntate che il complesso corale friulano e il coro europeo ospite, compiono nei maggiori centri della regione, scambiando esperienze musicali e una simbiosi concertistica dagli alti valori simbolici.

Il Gruppo Polifonico “Claudio Monteverdi” di Ruda (UD) è un’associazione culturale senza scopo di lucro costituita nel 1976 e composta da circa 30 voci maschili. L’ampio repertorio che il gruppo Polifonico Monteverdi propone con continuità in Italia e all’estero è costituito prevalentemente da musica polifonica sacra e profana.

Dal 2003 il Gruppo Polifonico Claudio Monteverdi è stato riconosciuto dall’Assessorato Regionale Istruzione e Cultura della Regionale Friuli Venezia Giulia quale “organismo culturale di interesse regionale” ed inoltre sono state pubblicate foto e recensioni sull’Enciclopedia monografica del Friuli-Venezia Giulia. Il coro è attualmente diretto dal maestro Matiaž Šček.

Informazioni per il PUBBLICO

Comune di Grado

Ufficio Turismo e Relazioni esterne

Tel +39_0431_898239-898224

Fax +39_0431_898205

[email protected] [email protected]

www.grado.info

Informazioni per la STAMPA

BLU WOM – www.bluwom.com

33100 Udine_Via Marco Volpe, 43

Tel. 0432 886638 Fax. 0432 886644

Responsabile Ufficio Stampa: Laura Elia [email protected]

No Comments
Comunicati

Lo stilista amato dai fashion blogger Michele Miglionico illumina la notte caprese con abiti di alta moda


Nella sua casa Villa L’Eremo, situata a Capri, il Console Onorario della Bulgaria Avvocato Gennaro Famiglietti ha invitato una serie di ospiti selezionatissimi per il dinner party dai lui organizzato per festeggiare l’estate 2010. Molti fashion blogger hanno parlato dell’evento descrivendolo come uno degli appuntamenti più riusciti dell’anno. Sulla sua casa affacciata sul mare e sulle meraviglie dei celebri Faraglioni.

Nei lussuosi giardini di Villa L’Eremo, immersi in grandi opere d’arte del ‘700 napoletano e in grandi saloni in perfetto stile caprese, la padrona di casa amata da numerosi fashion blogger, Rosy Mauriello, ha deciso di lasciare all’artista Paola Crema e allo stilista Michele Miglionico l’onore di partecipare all’invito più esclusivo delle notti capresi dell’estate 2010.

Lo stilista apprezzato dai fashion blogger Michele Miglionico e dai loro blog di moda, aiutato dall’art director Fabio Lautieri, per festeggiare il cinquantesimo compleanno del Console Onorario Avvocato gennaro Famiglietti, ha creato una installazione di abiti da sera di alta moda che riportano alla mente gli anni della mondanità caprese gli anni ’50 e ’60 con corpetti a pieghe piatte e piccoli volant , copricapi con piume di struzzo rosse e abiti in organza di seta rossa. Oltre ai vestiti, si potevano ammirare anche le sculture-gioiello in argento e materiali preziosi create dell’artista Paola Crema ed immagini proiettate sospese nell’ aria in sovrapposizione alle tende.

Accompagnato dalla modella nonché attrice Camilla Sjoberg, famosissima fra i fashion blogger, lo stilista Michele Miglionico ha ricreato l’eleganza e la magia degli anni ’50 ‘60 quando Capri divenne l’isola della mondanità e del glamour internazionale. Gli anni in cui Jacqueline Kennedy, Humphrey Bogart, Brigitte Bardot, Tina Onassis e molte altre icone di moda hanno reso famosa Capri incoronandola come capitale dello stile.
Fra gli ospiti invitati all’evento super chiacchierato dai fashion blogger ricordiamo il Ministro delle Pari Opportunità On.le Mara Carfagna, il Console Onorario del Giappone Alberto Carotenuto, il Direttore del TG3 Campania Massimo Milone, l’attrice Eva Grimaldi e l’attore-modello venezuelano Franklin Santana.

No Comments
Comunicati

Locali Milano, Le Notti di Milano amplia il suo database.


Più locali Milano e più sezioni dedicate a discoteche e ristoranti per non perdersi niente delle magiche notti milanesi.

Le Notti di Milano, il sito di informazione che aggiorna in tempo reale gli utenti su ogni evento milanese ha oggi nuove sezioni in più e un numero maggiore di locali partner  per organizzare eventi con la community del portale che conta oggi 10 mila iscritti.

Il sito permette ai navigatori di fidelizzarsi con una card gratuita per ricevere moltissimi sconti con discoteche e ristoranti giapponesi Milano convenzionati.

Milano è un comune italiano di 1.311.741 abitanti, capoluogo della provincia di Milano e della regione Lombardia.

È il secondo comune italiano per popolazione, dopo Roma, e costituisce il centro della più vasta area metropolitana d’Italia nonché una delle più abitate d’Europa[2].

La fondazione della città è attribuibile agli Insubri e si può datare all’inizio del IV secolo a.C.. Durante la sua storia assume svariati ruoli, tra cui capitale dell’impero romano, centro politico di notevole importanza durante il rinascimento e capitale del Regno d’Italia durante il periodo napoleonico.
Capitale economica e del mercato finanziario italiano, è tradizionalmente anche una delle capitali mondiali della moda (insieme a Parigi, Londra e New York) e del design industriale. Milano è anche sede di uno dei maggiori poli fieristici d’Europa e possiede il maggior numero di consolati al mondo dopo New York. La città è attualmente al centro di un’importante trasformazione urbana ed architettonica

No Comments
Comunicati

Tantissimi Campeggi e Villaggi puntano su Creatiweb, ma non solo!


Dal 2000 la Web Agency di Torino Creatiweb ha concretizzato la sua passione per il web in tutti i suoi ambiti, grazie all’impegno e all’entusiasmo del suo giovane team di lavoro, con una formazione multidisciplinare che ha permesso di affrontare le esigenze di ogni tipo di cliente.

E’ ormai consolidato per Creatiweb Web Agency Torino il ruolo leader nel settore dei Campeggi e Villaggi Turistici Italiani, con  il Network  Campeggi.com, l’unico patrocinato da “Faita Federcamping” (ConfTurismo). Il Network comprende una serie di portali diventati il punto di riferimento ufficiale per migliaia di turisti italiani, europei e di tutto il mondo, grazie alla qualità ed alla completezza delle informazioni contenute.

Il più giovane portale del Network è Campingitalia.it, che ha raggiunto le 150 strutture inserite fra Villaggi e Camping Italia; è nato con l’intento di accompagnare ed assistere il turista in  tutte le fasi dell’organizzazione delle sua vacanza, proponendo offerte vantaggiose senza i costi aggiuntivi di agenzia. Il portale è l’unico centro di prenotazione attivo on-line per i Campeggi e Villaggi italiani.

Ma non soltanto i Campeggi puntano su Creatiweb. Tra gli ultimi lavori conclusi si può segnalare tra tutti il sito realizzato per Forza Service S.r.l., con l’obiettivo di promuovere la sua attività di assistenza ufficiale Maserati, Ferrari, Alfa Romeo e di concessionaria Abarth a Torino e in Liguria. Il sito è stato strutturato in sezioni dedicate alle attività del cliente, con approfondimenti dettagliati sui modelli per i quali il cliente offre assistenza e/o è rivenditore. Creatiweb ha assicurato al sito anche il posizionamento ai primi posti su i principali motori di ricerca.

Nella realizzazione dei siti e nella redazione dei contenuti Creatiweb Web Agency Torino è sempre attenta alle esigenze del cliente, ma non perde mai di vista il punto di vista dell’utente, che ha bisogno di informazioni chiare, dirette ma anche dettagliate. Prossimamente saranno on line anche due siti in ambito dentistico.

Ma il lavoro di Creatiweb non si ferma a ciò che l’utente può direttamente vedere, ma vanta un’eccellenza nei back end di amministrazione dei siti: in questo senso è in corso un lavoro anche nell’ambito del cinema a tema, che garantirà al cliente una gestione centralizzata ed efficiente di un’enorme mole di informazioni.

No Comments