Daily Archives

10 Settembre 2010

Comunicati

Prestiti per lavoratori autonomi: offerte convenienti on line


In linea di massima, i prestiti per gli autonomi, soprattutto se di importo cospicuo, da ottenere sono un po’ più complicati rispetto ai prestiti concessi ai lavoratori dipendenti, in quanto viene a mancare la forma di garanzia più comune e sicura, cioè la busta paga. Tuttavia la mancanza della busta paga non impedisce di poter ottenere il finanziamento, in quanto le società finanziarie hanno stabilito  per questi lavoratori altre forme di garanzia. Di solito, per l’accettazione della richiesta di fido,  è tenuto in considerazione il reddito annuo e,  tra le garanzie alternative ci sono le polizze di assicurazioni personali o le ipoteche immobiliari, o anche una fideiussione, cioè la firma di un garante. Internet offre una molteplicità di siti dedicati all’argomento, in cui si trovano tutte le informazioni necessarie; inoltre se il preventivo e/o  la richiesta per il prestito vengono fatti on line, l’erogazione del prestito sarà  molto rapida.
Ovviamente la richiesta di un finanziamento può essere fatta direttamente ad una banca ed anche rivolgendosi alle sedi delle finanziarie più vicine, ma soprattutto più conosciute e fidate, dove si può contare su consulenti specializzati. Comunque, per concedere prestiti a lavoratori autonomi e a liberi professionisti, la documentazione richiesta è assolutamente  la stessa. Per poter avviare la pratica bisogna presentare il modello unico dell’anno precedente, un bilancio provvisorio  previsto per l’anno in corso, un’anzianità lavorativa di almeno due anni ( come garanzia aggiuntiva ) e le ultime bollette domestiche pagate. Questo per poter calcolare con precisione l’importo della rata da pagare, ma anche per valutare se concedere un finanziamento più alto. Compilare un preventivo on line  gratuito  è molto semplice e abbrevia i tempi.
Va ricordato che, purtroppo, per i lavoratori autonomi  protestati o iscritti nel registro dei cattivi pagatori ,  non è possibile accedere ad un finanziamento, a meno che non si chieda di essere cancellati da questi elenchi dietro presentazione di alcuni documenti ( cerca info nel web ) e dopo aver pagato le rate insolute.

No Comments
Comunicati

Aquaria e Aquaria Thermo: aria deumidificata, aria pulita


Olimpia Splendid, azienda leader specializzata nella climatizzazione, nel riscaldamento e nel trattamento dell’aria, presenta Aquaria e Aquaria Thermo (Design King&Miranda), i nuovi deumidificatori potenti, silenziosi e dal design ricercato e inovativo.
Le linee armoniose e pulite ed i colori tenui ed eleganti uniti all’eccellente capacità di assorbimento dell’umidità e all’elevata mobilità, consentono l’utilizzo del prodotto in tutta la casa, dal bagno alla camera da letto.
Grazie all’efficacia dei 3 differenti filtri intercambiabili, dei quali gli Aquaria sono muniti, l’aria nell’ambiente, oltre ad avere l’umidità desiderata, risulterà pulita e priva di sgradevoli odori.
I filtri che gli Aquaria possono montare sono:
– Filtri ai carboni attivi: utili per combattere gli odori sgradevoli
– Filtri fotocatalitici: grazie alla loro composizione, sono in grado di sterilizzare l’aria, eliminando un’elevata percentuale di batteri e virus presenti nell’aria.
– Filtri HEPA: tipo di filtro in microfibra, dall’elevata capacità di filtrazione; idonei a trattenere materiale pulviscolare del diametro di pochi micron.
L’anima “user friendly” di Aquaria e Aquaria Thermo si esprime nella loro grande maneggevolezza grazie alla pratica maniglia a scomparsa per gli spostamenti, all’alloggio portacavo e alle ruote piroettanti. I deumidificatori sono entrambi dotati di un pannello e di un umidostato elettronico di facile ed intuitivo utilizzo che consentono di visualizzare la temperatura e l’umidità dell’ambiente.

Per ulteriori informazioni:
800-811866
[email protected]
www.olimpiasplendid.it

No Comments
Comunicati

Il talentuoso chitarrista russo Dimitri Illarionov lunedì 13 settembre a Grado per “Musica a 4 Stelle”.


Lo straordinario chitarrista russo Dimitri Illarionov si esibirà lunedì 13 settembre 2010 alle ore 21.00 nella Basilica di Santa Eufemia a Grado in un attesissimo concerto, che si preannuncia da tutto esaurito, nell’ambito della rassegna “Musica a 4 Stelle”. Uno dei più grandi chitarristi dei nostri tempi, il russo Dimitri Illarionov sarà l’indiscusso protagonista del concerto che si terrà nella Basilica di Santa Eufemia di Grado, lunedì 13 settembre 2010 alle ore 21.00, con ingresso libero. “Musica a 4 Stelle” si conferma quindi sempre di più come punto di riferimento per la partecipazione di grandi interpreti, facendo così di Grado la capitale estiva della grande musica, basti pensare infatti che Illarionov è risultato vincitore di ben 21 concorsi internazionali di interpretazione, oltre ad aver sostenuto più di mille concerti nelle più prestigiose sale da concerto del pianeta, tra cui la Carnegy Hall, la Musikverain, il Covent Garden, oltre alla Sala grande del Conservatorio Tciaikovsky di San Pietroburgo dove sono ammessi a suonare soltanto i veri fuoriclasse. Il talento di Dimitri Illarionov è pressoché completo, di lui il New York Times ha scritto che “…soltanto pochi artisti al mondo sono riusciti nell’impresa di tenere incollate alle poltrone mille persone che all’unisono hanno reclamato ben diciotto bis…”. Tecnica quindi, ma anche musicalità e capacità di comunicare con il pubblico sono gli elementi che trasformano ogni concerto di Illarionov in un vero e proprio evento, con fans che lo seguono costantemente nelle tournèe in giro per l’Europa.Per l’appuntamento gradese il concertista russo ha scelto un programma basato su brani di autori moderni tra cui Nikita Koskin e Sergei Rudnev, considerati oggi gli eredi dei grandi Prokovief, e Moussoski e, accanto a loro, le struggenti note dei valzer di Augustine Barrios e del giovane compositore francese Roland Dyens. Alla fine del concerto Dimityri Illarionov eseguirà una gradita sorpresa per la città di Grado, le Variazioni su un tema popolare gradese, di Giorgio Tortora, in omaggio al talento e all’amicizia artistica con il sempre più eseguito compositore, ma anche perché affascinato dai racconti di un altro grandissimo interprete, il violinista americano Stefan Milenkovich, che dalla bellezza della nostra isola è rimasto abbagliato tanto da citarla ormai tra i suoi illustri colleghi come uno dei luoghi più belli al mondo dove far musica. La XXV edizione di “Musica a 4 Stelle”, la rassegna di concerti estivi curata dall’Associazione Culturale “Musica Viva” di Grado, inaugurata l’8 luglio con il grande successo de “La Traviata”, la celebre opera lirica di Giuseppe Verdi, si concluderà il 16 settembre con il concerto “…ma il Quintetto!”. Un’estate quindi caratterizzata dalla migliore musica, in considerazione dell’offerta turistica che Grado offre ai suoi numerosi ospiti, sempre più interessati a coniugare vacanza e cultura. Di ciò sono ben consapevoli gli enti di riferimento come Regione Friuli Venezia Giulia, Comune di Grado, Provincia di Gorizia, Fondazione Cassa di Risparmio di Gorizia, Croce Rossa Italiana, sezione di Grado, che finanziariamente contribuiscono alla realizzazione della complessa macchina organizzativa, ma che alla fine permette a molti di acquisire la consapevolezza del valore assoluto della musica.

Informazioni per il PUBBLICO

Comune di Grado

Ufficio Turismo e Relazioni esterne

Tel +39_0431_898239-898224

Fax +39_0431_898205

[email protected] [email protected]

www.grado.info

Informazioni per la STAMPA

BLU WOM – www.bluwom.com

33100 Udine_Via Marco Volpe, 43

Tel. 0432 886638 Fax. 0432 886644

Responsabile Ufficio Stampa: Laura Elia [email protected]

No Comments
Comunicati

“PASTA IN FESTA” Pasta Antonio Amato alla Settembrata di Anacapri


Danze in piazza, sfilate di carri allegorici e deliziose prelibatezze enogastronomiche  hanno animato la splendida Anacapri per la tradizionale Settembrata, storica manifestazione nata agli inizi del Novecento per salutare la spensierata stagione estiva.

Dedicata alla Anacapri dei primi anni Trenta, quest’anno l’evento ha visto come protagonista d’eccezione l’antico pastificio salernitano Pasta Antonio Amato: per le strade e nelle piazze del paese, le gentili “pacchiane” hanno infatti offerto ai passanti degli sfiziosi spuntini ed assaggi a base di pasta, realizzati con le più di 130 referenze di pasta che costituiscono lo straordinario portfolio Pasta Antonio Amato.

Autenticità, tradizione, qualità ed entusiasmo hanno reso questo brand campano un marchio affermato ed apprezzato, non solo in Italia: sempre attento alle iniziative del territorio e portavoce dell’eccellenza gastronomica campana, Pasta Antonio Amato si afferma sempre più anche nei mercati internazionali grazie all’estrema attenzione dedicata a tutti i processi produttivi, alla sostenibilità dell’attività aziendale e, ovviamente, grazie alla validità dei propri prodotti.

La pasta di semola di grano duro, le linee speciali – come gli “Speciali italiani” e gli  “Specialissimi” – e la pasta all’uovo sono entrate quest’anno anche nelle vetrine dei migliori negozi del borgo anacaprese, elegantemente allestite per l’occasione.

Pasta Antonio Amato è stata ambasciatrice della tradizione gastronomica campana anche alla terza edizione del “Premio Anacapri Bruno Lauzi – Canzone d’Autore”. Splendida cornice per la degustazione dei prodotti Amato, il festival musicale ideato e diretto dallo scrittore e giornalista Roberto Gianani, dedicato ai cantautori emergenti. La vincitrice di quest’anno, Dora Cardone, napoletana, ha ritirato inoltre il Premio Alessandra Cora, riconoscimento dedicato alla miglior interprete femminile – istituito in ricordo della giovane artista scomparsa a L’Aquila lo scorso anno.

La giuria di esperti, presieduta dal maestro Gianfranco Reverberi, affiancato, tra gli altri, dall’autore Giorgio Calabrese e dai giornalisti Pietro Gargano ed Alberto Zappieri, ha inoltre attribuito, al piemontese Fulvio Chiara, il premio per il miglior testo e, al calabrese  Luigi Negroni, quello per la miglior musica.

Giuseppe Amato Jr., Direttore generale di Pasta Antonio Amato, oltre a consegnare la targa del Comune di Anacapri, ha premiato il giornalista RAI Andrea Vianello, conduttore di “Mi manda Raitre”, vincitore del prestigioso “Premio Anacapri  Penna d’Autore 2010”: il premio, gentilmente offerto dal pastificio salernitano, è stato rappresentato da una “penna” in oro, realizzata dal maestro orafo Gianfranco Passaro, che riproduce le sembianze del tipico formato pasta.

A seguito delle premiazioni, i festeggiamenti si sono svolti nel famoso ristorante “Il Saraceno”, con “La Cena degli ziti” e la performance di Maurizio Lauzi, interprete per l’occasione di tre brani per lui composti dal padre: presenti all’evento, i maestri Gianfranco Reverberi, Giorgio Calabrese, i cantanti Peppino di Capri, Edoardo Vianello, Franco Fasano, Fabio Abate e Carlo Marrale, l’attrice Cristina Donadio e gli inviati di “Uno Mattina”.

No Comments
Comunicati

I sogni e la poesia come strumenti di cura

LE NUOVE VIE DELLA PSICOLOGIA OLISTICA. GRUPPI D’INCONTRO A ORIENTAMENTO TERAPEUTICO.

La parola greca “olis” significa “tutto, unico”; da questa radice deriva il termine olismo con cui si designa un approccio globale, sintetico e non analitico, verso i fenomeni che si osservano. La prospettiva olistica è contemporaneamente antica e nuova: antica perché il concetto di interrelazione profonda tra gli eventi è presente da secoli nel patrimonio culturale dell’umanità; nuova perché nella nostra attuale visione del mondo solo recentemente si è affermato il bisogno di recuperare una concezione più unitaria dei fenomeni. Nella prospettiva psicologica olistica l’utilizzo delle risorse personali, in termini di energia interiore, intuizione, immaginazione e creatività, rappresenta il contributo più grande per il superamento delle difficoltà e il mantenimento del benessere. In questa ottica lo stesso terapeuta arricchisce e trasforma il suo ruolo, divenendo una guida che aiuta le persone ad aumentare il proprio livello di consapevolezza e ad usare le proprie risorse anche come via per l’autoguarigione. Lo sviluppo della creatività personale diventa l’elemento fondamentale, alla base di un nuovo percorso che conduce alla risoluzione dei problemi e all’acquisizione di nuove conoscenze. Dai serbatoi culturali dei campi artistico, filosofico, spirituale ed etno-antropologico possiamo trarre input preziosi per il raggiungimento di questi obiettivi; in tal senso, ad esempio, la danza, la poesia, le attività grafiche, la lettura di libri, la narrazione e l’uso della voce si offrono anche come strumenti terapeutici a disposizione di tutti. Curano l’anima e restituiscono alla mente umana dignità e profondità. Oltre che fornire alle persone nuove conoscenze, riutilizzabili in qualunque momento della vita e, a loro volta, trasmissibili. Il lavoro terapeutico può essere individuale o di gruppo e, in quest’ultimo caso, favorisce ancora di più i processi positivi legati all’integrazione e alla solidarietà. Il senso di solitudine, così presente nel nostro sistema culturale, non si supera con i farmaci ma con lo scambio e il confronto delle esperienze.

L’Associazione socio-culturale Sintesi Azzurra, che si occupa da anni di questi aspetti dell’intervento psicosociale, organizza e conduce da ottobre 2010 a marzo 2011 due Laboratori di espressione creativa a orientamento terapeutico suddivisi in cicli mensili:

1. I SOGNI. UNA RISORSA TERAPEUTICA PER L’AUTOGUARIGIONE.

Nel laboratorio sui Sogni la dimensione onirica viene affrontata sia nell’aspetto psicologico, sia nell’aspetto culturale e spirituale. Sarà considerato primariamente il valore del sogno come risorsa individuale per l’autoconoscenza, l’espressione creativa e la risoluzione dei problemi. Le persone saranno guidate alla comprensione del linguaggio dei sogni attraverso l’uso di tecniche di drammatizzazione, di scrittura creativa e di tecniche grafiche.

2. TERAPIA CON LA POESIA (POETRY THERAPY). GLI ASPETTI TERAPEUTICI DELLA POESIA E DELLA SCRITTURA POETICA.

La finalità di questo laboratorio è favorire la conoscenza degli aspetti simbolici della poesia, intesa soprattutto come espressione profonda della psiche. Oltre al suo aspetto letterario la poesia mantiene sempre una connotazione esistenziale che riguarda tutti gli esseri umani e in tal modo diviene un mezzo di comunicazione transculturale e transpersonale. Sia per chi scrive che per chi legge le parole e le metafore poetiche costituiscono chiavi essenziali di accesso a quelle parti profonde e spesso sconosciute del mondo interiore che contengono emozioni e risorse personali. Il linguaggio poetico promuove l’immaginazione e fa scoprire nuove associazioni tra pensieri ed eventi, così come la comprensione del simbolismo poetico e dell’uso della metafora facilita un ampliamento della consapevolezza personale e del valore liberatorio della parola.

La sede di svolgimento sarà in Viale Felsina 52, Bologna presso il circolo Arci “Il Fossolo”.

L’avvio dei Laboratori sarà preceduto da una Conferenza introduttiva, a ingresso libero, sul tema:
“Lo sviluppo della creatività come risorsa terapeutica”
che si terrà Lunedì 11 ottobre 2010 alle ore 21,00 presso: Circolo “Il Fossolo”, Viale Felsina 52 – Bologna

Durante la Conferenza sarà illustrato e approfondito il tema della creatività personale nei suoi vari aspetti, e sarà spiegata l’importanza che essa riveste nel promuovere il benessere psicofisico e migliorare la qualità della vita. Sarà inoltre presentato in dettaglio il programma del ciclo di Laboratori.

INFORMAZIONI E ISCRIZIONI:

[email protected] / Sito web: http://sintesiazzurra.wordpress.com

[email protected] / Sito web: http://www.fossolo.it

No Comments
Comunicati

LA 3T BIKE SI PRESENTA, PIÙ VIVACE CHE MAI. DOMENICA 26 SETTEMBRE SI CORRE IN VALSUGANA


Gli organizzatori del GS Lagorai Bike presentano l’edizione 2010 della 3T Bike

Stesso percorso migliorato, con 30,8 km e 1285 metri di dislivello

Ora la gara è davvero alla portata degli amatori, ma piace anche ai campioni

La scorsa edizione podio qualificato con Longo, Fruet, Cattaneo e la Ferrari

Nel ricco panorama della MTB trentina, da alcuni anni si è affacciato un evento che ha saputo bruciare le tappe. È la 3T Bike la cui 3.a edizione, dopo la numero “zero” del 2007, è in programma domenica 26 settembre e va ad abbracciare come di consueto i territori dei quattro comuni limitrofi della Valsugana, ovvero Telve, Telve di Sopra, Torcegno e Carzano. Inizialmente era nata per coinvolgere i primi tre comuni, da qui il nome 3T Bike, poi la gara si è “allargata” anche sulla zona di Carzano ed è diventata una delle più piacevoli di fine stagione. È una corsa “vecchio stampo”, una di quelle dove il gusto di pedalare su sentieri e sterrati “azzera” la fatica.

Piace molto ai bikers blasonati – lo scorso anno Longo, Fruet e Cattaneo hanno monopolizzato il podio, con Anna Ferrari tra le donne – ma la 3T Bike è per antonomasia la gara degli amatori.

Il percorso si snoda per 30,8 km e presenta un dislivello di 1285 metri, il giusto compromesso tra gara impegnativa e gara per tutti, ma per il 2010 gli organizzatori del GS Lagorai Bike hanno rivisto in particolare i tratti più difficili ed i single track troppo lenti. La corsa ne ha guadagnato in scorrevolezza e pedalabilità. Ora il tracciato è interamente segnalato e pronto per i test. Non occorre certo diramare inviti, da settimane sono tanti gli appassionati che provano e riprovano salite e discese, perché i tratti in pianura sono davvero pochi… Ci sono anche alcuni falsipiani, e su uno di questi è stata introdotta una nuova “prova speciale”, un tratto cronometrato nel finale da Telve a Carzano, che premierà i più veloci in assoluto ma anche gli amatori.

Il tracciato, scaricabile in formato Gps dal sito www.3Tbike.it, prende il via dalla strada provinciale che sale a Passo Manghen, successivamente porterà i partecipanti dentro il borgo di Telve vestito a festa per la concomitante Sagra di San Michele. Dopo un tratto su asfalto utile per sgranare il gruppo, c’è subito un acciottolato a Masi di Carzano, preludio alla prima lunga salita che si arrampica fino al primo GPM di giornata. La gara a quel punto, come in passato, vedrà scremati i valori in campo.

Il percorso si allunga poi verso Parise, Castel Alto, Campestrini, Torcegno, Colle S.Pietro, Telve di Sopra e Telve, con la breve ma ripida salita che porta alla piazza della chiesa. A quel punto i bikers, dopo la prova cronometrata, si “tufferanno” nel parco fluviale del torrente Maso, oltrepasseranno Carzano e infine la gara andrà a chiudersi ancora a Telve.

A due settimane dal via sono circa 200 gli iscritti, dunque con tutta probabilità si supereranno agevolmente, tempo permettendo, i 300 dello scorso anno.

Gli step delle iscrizioni prevedono la quota di € 25 fino al 20 settembre, di € 28 dal 21 al 23 settembre, e di € 30 nelle giornate di sabato 25 e domenica 26. Oltre a tutti i qualificati servizi in gara, garantiti da una mole di volontari, compreso nella quota c’è il solito ricco e allettante pacco gara con un originale zaino marchiato Bailo, oltre a prodotti tipici locali e un biglietto della lotteria (aperta a tutti) che tra i premi in palio vanta viaggi vacanze, computers e buoni acquisto materiali.

È confermato anche quest’anno l’happening della vigilia con la “Mini 3T Bike” a Torcegno, dedicata ai giovanissimi bikers dai 6 ai 12 anni, e domenica a Telve a vivacizzare la giornata ci sarà la Sagra di San Michele, per conoscere ed apprezzare le tradizioni e i sapori tipici locali, e per chi vuole approfittare dell’ospitalità della gente valsuganotta le opportunità sono decisamente convenienti.

Il sito www.3tbike.it è completo con tutte le informazioni sulla gara con le modalità per iscriversi, il dettaglio del percorso e molto altro.

Questa sera alle ore 19.00 presso il centro polifunzionale di Telve gli organizzatori del GS Lagorai Bike capitanati da Enrico D’Aquilio presenteranno alla stampa e alla popolazione questa nuova edizione della 3T Bike ormai alle porte.

No Comments
Comunicati

Troppi incidenti con le imbarcazioni da diporto


La stagione estiva si è appena conclusa e purtroppo in mare il bilancio non è stato dei più rosei, dovuto molto spesso a errori banali effettuati dalle imbarcazioni da diporto.

Sono proprio questo genere di imbarcazioni ad essere soggette a più incidenti durante i periodi estivi, alcune volte anche molto gravi.

Queste imbarcazioni vengono spesso guidate da persone che solamente durante i periodi estivi si dedicano all’attività e non sempre ripassando le poche e fondamentali nozioni date dalla patente nautica.

Sono infatti piccoli accorgimenti a permettere di evitare piccoli e grandi inconvenienti, questo perché regolano in modo uniforme il modo di condurre le imbarcazioni durante la marcia, ma anche regole e regolamentazioni della preparazione dell’imbarcazione.

E’ sempre importante ricordare la distanza minima di sicurezza dalla spiaggia e visti i molteplici incidenti anche le regole che definiscono il passaggio accanto alle boe che segnalano la presenza di un subacqueo, tenendosi ad una dista minima da questa di almeno cento metri e riducendo sempre la velocità.

E’ bene ricordare anche tutte le norme per chi con la propria imbarcazione effettua sci nautico, una disciplina molto divertente, ma che deve essere fatta seguendo regolamenti ben precisi, primo tra tutti quello che chi porta il motoscafo deve avere la patente nautica, ma anche che si deve essere in due sull’imbarcazione e che ci sia la presenza di uno specchietto per poter osservare sempre la persona che sta sciando che non deve essere a meno di dodici metri dall’imbarcazione.

No Comments
Comunicati

L’Acquario di Genova e le nuove tecnologie di gestione – l’evoluzione della specie grazie a Contact Pro di Sysman


L’Acquario di Genova è la struttura che presenta la maggior varietà di ecosistemi marini in Europa e, grazie a un numero di visitatori annui che supera il milione e trecentomila unità, è la sesta attrazione culturale italiana per numero di visite (fonte Dossier Musei 2006, Touring Club Italiano). L’Acquario di Genova vanta una superficie espositiva di 10.000 metri quadrati ed è dotato di 70 vasche espositive che riproducono ambienti marini, lacustri e terrestri. Ospita complessivamente oltre 10.000 esemplari – tra pesci, rettili, anfibi, mammiferi uccelli e invertebrati -, per un totale di più di 800 specie censite. Con uno staff di oltre 30 persone tra biologi, acquaristi e veterinari, è gestito dalla società Costa Edutainment, che sviluppa attività didattiche, ricreative, culturali, di studio e di ricerca scientifica.

“L’esigenza contingente dell’Acquario di Genova riguardava il coordinamento unitario delle informazioni raccolte dalle tre strutture separate, ognuna delle quali disponeva di uno staff indipendente e dedicato all’attività didattica“ I tre organismi svolgono il medesimo lavoro di diffusione del materiale informativo e di gestione dei contatti con gli insegnanti e le scuole, per organizzare attività educative di supporto all’interno dell’Acquario”, spiega Filippo Costa, Responsabile dei Sistemi Informativi dell’Acquario di Genova. “Ogni struttura gestiva i propri dati e la propria reportistica attraverso file di Microsoft Excel e moduli cartacei.

Se un visitatore o un insegnante effettuava una visita a tutte e tre le strutture doveva compilare un modulo per ognuna di esse, e ogni operatore doveva caricare i dati nel proprio database, svolgendo quindi un lavoro triplo con un notevole spreco di tempo e di risorse”. Da un lato, dunque, c’era l’esigenza operativa di far convergere le informazioni raccolte in un unico database e di tenere traccia dei contatti a livello centrale e non di singolo museo, per evitare doppi invii di materiale (brochure, calendario eventi, promozioni, etc.) e, dall’altra, la necessità di dotarsi di un sistema che fosse conforme con la normativa sulla privacy dal punto di vista del trattamento dei dati.

L’Acquario di Genova aveva già avuto in passato una precedente esperienza con un prodotto di CRM che, a causa della programmazione complessa e degli alti costi di manutenzione, si era dimostrato troppo rigido nell’importazione e nella gestione dei dati. “Volevamo un sistema che fosse adeguato alle nostre richieste e al tipo di utilizzo che ne dovevamo fare, veloce nella risposta e molto flessibile”, prosegue Costa. “Al di là della normale attività informativa e divulgativa, ci capitava di dover organizzare un concorso o un’iniziativa ad-hoc, che comportano delle scadenze prefissate. In questi casi, dobbiamo essere in grado di rispondere nel più breve tempo possibile e di personalizzare la soluzione secondo le specificità del singolo progetto.

Prima, per questi cambiamenti e queste personalizzazioni, eravamo costretti a far intervenire un consulente, con un inevitabile allungamento dei tempi e con costi rilevanti, mentre oggi, grazie a Contact Pro di Sysman, siamo in grado di gestire autonomamente i dati in qualunque situazione”. Una volta operata la scelta di Contact Pro, i tempi relativi all’implementazione sono stati piuttosto brevi e la soluzione è stata resa operativa in circa un mese. “La fase più critica è stata la preparazione del form di raccolta dei dati, svolta con gli utenti responsabili”, racconta Costa. “Abbiamo dovuto definire le logiche per la creazione del database, attività particolarmente importante e delicata, ma nel complesso siamo molto soddisfatti perché il lavoro è stato svolto bene e nel rispetto delle scadenze”.
Dal punto di vista infrastrutturale, Contact Pro si appoggia a un database Microsoft SQL Server 2000 Enterprise in configurazione cluster, mentre si integra con Exchange Server 2003 per la gestione automatica degli invii tramite posta elettronica e con un Fax Server per quelli via fax.

Grazie a Contact Pro è stato possibile creare un unico database che integra e rende omogenee le informazioni delle tre strutture. Questo ha portato a una semplificazione nella gestione dei dati, a una riduzione degli errori imputabili all’attività manuale, a un risparmio di tempo e a una diminuzione del carico di lavoro di ogni singolo dipartimento, sia in fase di input che in fase di ricerca e richiamo delle informazioni. “Oggi, ogni operatore è in grado di reperire immediatamente tutte le informazioni relative a un contatto e di vedere in tempo reale se si tratta di un contatto già presente o se è necessario creare una nuova anagrafica”, commenta Costa. “I vantaggi sono evidenti: una maggiore precisione e uniformità dei dati, un notevole risparmio di tempo rispetto alla consultazione dei vecchi fogli Excel, un database sempre aggiornato e fruibile da tutti.

Inoltre, Contact Pro ci permette di erogare un servizio più efficiente ai nostri utenti e di pianificare meglio il tempo dei dipendenti, che hanno così la possibilità di svolgere anche altre attività”. Sulla base degli ottimi risultati ottenuti, l’Acquario di Genova sta valutando diverse opportunità di ampliamento del progetto: connessione con diversi data base presenti nelle strutture e con la piattaforma web; implementazione dei moduli di Normalizzazione e Deduplica dei dati, necessari al mantenimento del marketing database in un perfetto stato di efficienza e per ridurre gli sprechi legati alla postalizzazione classica; integrazione di Contact Pro con la piattaforma Call Center VoIP attualmente installata per l’automazione di tutte le attività marketing outbound.

A proposito di Sysman
Tra le prime società italiane a credere e investire nel mercato dei Call Center e del Customer Relationship Management (CRM), Sysman nasce a Ivrea (TO) nel 1984, acquisendo negli anni importanti esperienze nel campo delle telecomunicazioni. Tra le aziende italiane che hanno già scelto le soluzioni Sysman si possono citare Amplifon, Metro Cash & Carry, AVIS Autonoleggio, Coop, DocFlow, Anas, Telethon, Jaguar, Suzuki, Land Rover, Microsoft, SEAT Pagine Gialle, Vodafone, VNU Business Pubblications Italia, Siemens, Contact Centre Italia, R.B.S., ED Contact, Visiant. Per maggiori informazioni http://www.sysman.it

Per informazioni alla stampa
Sysman Srl – Davide Ambrosio
Tel. 0125.652411, fax 0125.652392
e-mail: [email protected]

No Comments
Comunicati

Misuratore di Pressione, Pharmasi lancia i suoi prodotti in offerta.


Con l’arrivo dell’autunno Pharmasi lancia in offerta sul suo sito tanti prodotti per tosse delle marche più importanti.

L’e-commerce che offre prodotti che si possono trovare solo in farmacia offre anche la possibilità di ricevere tutti i prodotti acquistati senza pagare spese di spedizione, se l’importo è superiore ai 29,90 euro.

Pharmasi vende online anche prodotti di bellezza, per bambini, d’igiene e sanitari come misuratori di pressione o termometri, a prezzi sempre concorrenziali.

Un cucchiaio di miele prima di andare a dormire mette a tacere i sintomi della tosse  meglio di quanto possano fare i farmaci. Questo vale soprat­tutto per i bambini, che con l’au­tunno, i primi freddi e il contatto con i compagni di classe, non fanno altro che ammalarsi, con ri­cadute che spesso coinvolgono tutta la famiglia. Basti pensare ai bimbi più piccoli, che per una tosse non riescono ad addormen­tarsi, facendo passare notti in bianco a genitori e fratellini. Ora la scienza ha dimostrato che il miele, in bambini che hanno mal di gola, tosse e naso che cola, funziona meglio dei cosiddetti se­dativi per la tosse.

E non solo: il prezioso liquido ambrato ha anche un effetto più persistente, nel senso che dura di più. Se as­sunto per alcune notti di seguito, quando tosse e raffreddore du­rano a lungo, la sua efficacia cre­sce anziché diminuire, come succede invece per il farmaco. Inoltre, il miele migliora la qualità del sonno. Ma c’è una precau­zione da non sottovalutare: non va dato ai bambini che non hanno raggiunto l’anno di età perché può contenere tossine che un or­ganismo così piccolo potrebbe non tollerare. La tosse, semplicemente, è un au­tomatico meccanismo di difesa del corpo che si mette in funzione quando qualche cosa non va all’interno dell’albero respiratorio. Non è, quindi, una malattia e il più delle volte non è provocata da cause gravi. Perciò non andrebbe trattata appena insorge.

No Comments
Comunicati

PubbliemmeGroup: pianificazione e gestione delle tue affissioni a Roma


La visibilità è un fattore estremamente importante del marketing aziendale: rendersi accessibili al consumatore in modo efficace è un’attività necessaria e complessa per incrementare le proprie vendite. Una delle tecniche maggiormente utilizzate dai più importanti e apprezzati brand del mercato internazionale è il servizio di affissioni pubblicitarie nei centri urbani: sicuramente di grande impatto visivo e emotivo, consente una visibilità nei punti di maggiore traffico e interesse, come lo sono gli aeroporti o lo strade cittadine, raggiungendo in questo modo un elevato numero di persone.

Nelle grandi metropoli, come Napoli, Milano, Roma, le persone affollano le principali vie delle città, circolano per stazioni ferroviarie, metropolitane e aeroporti ed è proprio in questi luoghi che la presenza del proprio marchio o prodotto diventa un elemento necessario per una corretta visibilità aziendale. Se avete intenzione di pianificare delle affissioni a Roma, scegliete un partner valido come PubbliemmeGroup: un’azienda da dieci anni operativa nel settore, con una rete capillare di diffusione, a copertura dell’intero territorio nazionale. Avrete a vostra disposizione un team di esperti e consulenti costantemente aggiornati sui trend di mercato e in grado di coordinare tutte le funzioni, mantenendo un controllo operativo costante e una gestione responsabile del budget, volta, sempre, a farvi ottenere il miglior servizio e i migliori risultati possibili.

Nel parco impianti di PubbliemmeGroup è possibile ritrovare un’offerta completa per spazi d’affissione che garantiscono una pubblicità vincente. Tra le varie tipologie di affissioni disponibili, potrete richiedere, infatti, manifesti e poster 6×3, pensiline o paline alle fermate dei bus, stendardi, fioriere e transenne parapedonali, cartelloni 6×3, tutte le soluzioni più efficaci per migliorare la visibilità del vostro brand.

No Comments
Comunicati

Intervento: social media content marketing


Il giorno 6 Ottobre 2010 nell’evento CELUM DAY ITALIA 2010 che si terrà in “Ca’ la Ghironda ModernArtMuseum” di Zola Predosa (Bo), Slyweb.it presenterà un intervento dedicato al marketing dei contenuti digitali con i media sociali. In 20 minuti si introdurrà come i media sociali quali Facebook, Twitter e LinkedIn sono i canali più performanti al fine di generare visibilità/traffico ai contenuti digitali.

L’intervento si caratterizza in 4 sezioni. La prima dedicata alla popolarità dei social media e le relative statistiche in termini di traffico generato e il benchmark nel mercato italiano. La seconda presenta i diversi formati dei contenuti digitali divulgabili tramite i media sociali e il formato degli annunci online. La terza parlerà di marketing nei media sociali in termini di strategia , obiettivi e mezzi. L’ultima sezione, di chiusura, introdurrà le metriche di rilevamento performance nei media sociali tra cui la web reputation e il ROI per le campagne di marketing.

L’intervento si inserirà nel contesto dell’evento CELUM DAY ITALIA 2010, il quale elencherà i benefici tangibili che possono essere raggiunti attraverso l´implementazione del digital asset management. I clienti di celum forniranno informazioni dirette su come migliorano i loro processi con le soluzioni DAM di celum e generano un risparmio di costo.

Possono partecipare all’evento manager nel marketing e nella comunicazione di aziende italiane. La partecipazione e’ GRATUITA previa registrazione nel sito di CELUM:

No Comments
Comunicati

Qualità, costi e servizio: gli equilibri di un bar


Prodotti dolci e salati, tradizionali, sfiziosi e nutrienti: nell’equilibrio tra qualità e costo ecco le scelte dei baristi, mentre qualità e servizio portano i clienti alla scelta del bar.

La produzione moderna di alimenti contenenti vari tipi di farina (di grano duro o tenero, di riso, o anche di frutta come mandorle, castagne e altro) è in grado di soddisfare le richieste dei privati come anche quelle dei bar, che spesso si riforniscono di pane surgelato, pane per tramezzini e tanto altro ancora in modo da avere pane in grossi quantitativi e di diversi tipi, per preparare i vari panini, tramezzini, crostini e altro ancora.

Anche i dolci per la prima colazione e la pasticceria surgelata possono essere parte degli acquisti all’ingrosso dei bar: più pratici e meno costosi dei prodotti freschi, i dolci surgelati sono spesso altrettanto buoni e permettono ai bar di sfornare croissant caldi al mattino in completa autonomia, senza dipendere dall’arrivo del produttore.

I prodotti dolciari da forno, tra torte artigianali, croissant e brioche di vario genere, rimangono comunque una grande attrattiva per tutti: non scegliete forse anche voi il vostro bar preferito per la colazione a seconda delle specialità che offrono? Per questo motivo la scelta dei prodotti da offrire in un bar è fondamentale, e insieme al servizio concorre a creare lo stile che caratterizza l’esercizio.

La qualità e la freschezza degli ingredienti è fondamentale per la buona riuscita di una ricetta, e questa regola vale per la piccola come per la grande produzione: scegliere ingredienti buoni significa assicurarsi la buona riuscita dei prodotti, e la soddisfazione dei clienti nel caso si gestisca un esercizio.

Allo stesso modo, gestendo un bar e affidandosi ad un fornitore di prodotti, è importante controllare la qualità non solo dei prodotto finale, ma anche degli ingredienti che lo compongono: se il produttore utilizza prodotti freschi, il risultato sarà senz’altro genuino.

È sempre più difficile trovare alimenti che non contengano conservanti, coloranti e aggiunte chimiche che ne alterano il sapore e l’aspetto, e per i bar è indispensabile trovare buoni prodotti di base perché il prodotto finale sia di buona qualità. Per esempio, per fare delle buone bruschette non ci vuole solo del buon condimento, ma anche del buon pane: unendo condimento e pane di qualità si otterrà un prodotto in grado di soddisfare i clienti, e la caratteristica principale dei clienti soddisfatti è che, di solito, tornano.

La gestione di un bar, quindi, unisce un insieme di elementi che vanno alla scelta dei prodotti alla loro presentazione, sia in senso estetico, sia in senso pratico: il servizio fa parte delle presentazione, tanto che prodotti di scarsa qualità serviti bene acquistano punti nella hit parade dei clienti, ma non arrivano comunque a soddisfarli. Allo stesso modo, però, prodotti di alta qualità serviti male fanno perdere attrattiva da parte dei clienti nei confronti di un bar.

Nei bar si ricerca la giusta alchimia tra qualità e servizio: la mancanza dell’uno o dell’altra allontana i clienti, mentre l’equilibrio tra i due riempie tutti i tavolini!

A cura di Lia Contesso
Prima Posizione srl – motori di ricerca mondiali

No Comments
Comunicati

Il Check–up giusto per sapere se il cuore è in perfetta salute

Sono circa 60 mila ogni anno le persone che hanno un attacco di cuore e questo dato deve metterci in guardia su quanto siano diffusi i problemi cardiaci e sull’importanza della prevenzione.

Come ben sappiamo al primo posto di una corretta prevenzione c’è l’importanza di condurre una vita sana: non fumare, fare movimento per quanto possibile e mangiare bene.
Le buone abitudini però non bastano! Se evitare stravizi e vita sedentaria è fondamentale, è altrettanto importante tenere sotto costante controllo la propria salute attraverso esami di routine e check-up più o meno specifici.

Ma quali sono gli esami da fare per sapere se il nostro cuore è sano?

  • Sicuramente indispensabile (almeno una volta l’anno) un’analisi del sangue per controllare i valori del colesterolo e dei trigliceridi.
    Tenere sotto osservazione i valori del sangue è importantissimo perché delle alterazioni di questi valori non curate possono provocare un’infiammazione e di conseguenza la formazione di placche di grasso che, ostruendo le coronarie, aumentano il rischio di infarto.
  • Tenere d’occhio i valori della glicemia. Questo test, eventualmente associato alla ricerca del glucosio nelle urine (glicosuria) è consigliato soprattutto alle persone in sovrappeso, a chi ha più di 40 anni e a quanti hanno in famiglia casi di malattie cardiovascolari e diabete.
  • Controllare la pressione arteriosa, per individuare un’eventuale ipertensione e poterla trattare in tempo.
  • ECG e ECG da sforzo. È Importante fare periodicamente un elettrocardiogramma, e attraverso quello “da sforzo” il cuore viene messo alla prova e monitorato in condizioni alterate rispetto alla norma, risulta quindi più completo.
  • Eseguire un Ecocardiogramma che attraverso gli ultrasuoni osserva la morfologia del cuore e l’attività cardiaca
  • Importante un monitoraggio dinamico nell’arco di 24 ore della pressione arteriosa attraverso un controllo Holter.
No Comments
Comunicati

Rilevatore RMS a 6 GHz

  • By
  • 10 Settembre 2010


L’LTC5587 è dotato di uscita digitale per la misurazione RF rapida e precisa con una soluzione compatta.

Linear Technology presenta l’LTC5587, uno dei primi rilevatori RMS a 6 GHz in un range dinamico di 40 dB del settore che integra un convertitore A/D seriale a 12 bit con elevata frequenza di campionamento. Il rilevatore RF RMS con uscita digitale misura i segnali a elevato fattore di cresta con una precisione di ±1 dB, indipendentemente dalla modulazione utilizzata. Inoltre, il rilevatore supporta frequenze nell’intervallo da 10 MHz a 6 GHz. Il convertitore A/D a 12 bit integrato acquisisce e digitalizza la misurazione del rilevatore a una velocità fino a 500k campionamenti al secondo, trasmettendo i dati su una porta SPI seriale tramite un flusso di bit. Il rilevatore RF funziona con un ingresso single-ended e non richiede l’uso di trasformatori balun esterni. Il suo package DFN da 3 x 3 mm fornisce una soluzione altamente compatta.

La precisione di ±1 dB su un range dinamico di 40 dB e sull’intervallo di temperatura da -40°C a 85°C dell’LTC5587 assicura il raggiungimento di prestazioni ottimali. In combinazione con un convertitore A/D a 12 bit, il dispositivo fornisce una risoluzione di misura pari a 0,014 dB per bit. Grazie al suo basso consumo, l’LTC5587 è particolarmente adatto per l’uso con stazioni base per cellulari, picocelle e femtocelle che supportano tutti gli standard, tra cui LTE, W-CDMA, TD-SCDMA, CDMA/2k, GSM/EDGE e WiMAX. Altre applicazioni includono radio MIMO, ripetitori, collegamenti a microonde point-to-point, radio militari con modulazione complessa, strumenti per la misurazione della potenza in remoto e apparecchiature portatili di test e misurazione. Il rilevatore è particolarmente utile nei sistemi basati su FPGA senza convertitori A/D.

L’LTC5587 è alimentato da una singola tensione da 3,3 V. In modalità di campionatura, la corrente operativa totale è di 3 mA e il consumo di appena 10 mW. Se il convertitore A/D è inattivo, il consumo si dimezza rendendo l’LTC5587 particolarmente adatto per i sistemi di misurazione RF portatili in remoto e alimentati a batteria. Il dispositivo è anche dotato di funzionalità di spegnimento grazie alle quali è possibile consumare meno di 10 µA di corrente di alimentazione quando disattivato. L’LTC5587 è offerto in un package DFN a 12 pin da 3 x 3 mm, per una soluzione efficiente e compatta. L’LTC5587 è disponibile a magazzino con prezzi a partire da $5,17 cad. per 1.000 pezzi. Per maggiori informazioni, visitare il sito http://www.linear.com/5587.

Riepilogo delle caratteristiche: LTC5587

  • Range di frequenze operative:  da 10 MHz a 6 GHz      
  • Range dinamico log-lineare (segnali modulati)
    • at 880 MHz 40 dB
    • a 2,14 GHz  37 dB
    • a 3,5 GHz  35 dB
  • Range di misurazione RP preciso     da -34 dBm a 6 dBm
  • Precisione nell’intervallo di temperatura  (da -40°C a +85°C)       +1 dB
  • Convertitore A/D a 12 bit integrato               Velocità di campionamento a 500 ksps
  • I/O seriale SPI/MICROWIRE
  • Consumo molto basso  10 mW (3,3 V, 3 mA)
  • Ingresso RF single-ended  Nessun trasformatore esterno richiesto
  • Tempo di acquisizione rapido:   Salita 2 µs; Discesa  8 µs
  • Package compatto DFN da 3 x 3mm

 

Linear Technology

Linear Technology Corporation, produttore di circuiti integrati lineari ad alte prestazioni, è stata fondata nel 1981, è diventata una società pubblica nel 1986 ed è entrata nell’indice S&P delle 500 principali aziende pubbliche nel 2000. I suoi prodotti includono: amplificatori high-end, comparatori, riferimenti di tensione, filtri monolitici, regolatori lineari, convertitori CC-CC, caricabatteria, convertitori di dati, circuiti di interfaccia per comunicazioni, circuiti di condizionamento di segnale RF, soluzioni µModule e numerose altre funzioni analogiche. I circuiti Linear Technology vengono utilizzati in numerosissime applicazioni: telecomunicazioni, telefoni cellulari, prodotti di rete quali commutatori ottici, notebook e computer desktop, periferiche per PC, video/multimedia, strumentazione industriale, dispositivi per il monitoraggio di sicurezza, prodotti di largo consumo di fascia alta quali fotocamere digitali e lettori MP3, dispositivi medicali complessi, componenti elettronici per il settore automotive, automazione industriale, controllo di processo, sistemi militari e spaziali.

No Comments
Comunicati

Italia Affitti offre l’opportunità di diventare agente immobiliare.


Al giorno d’oggi trovare un lavoro stimolante che offra opportunità di crescita professionale e personale all’interno di un gruppo giovane e dinamico non è semplice. Italia Affitti vuole essere un’eccezione alla regola offrendo alle persone motivate e con spirito imprenditoriale l’opportunità di diventare agente immobiliare e di lavorare in un ambiente stimolante.

Italia Affitti è il franchising immobiliare leader da diversi anni nel territorio abruzzese con centinaia di affitti Pescara e in tutta la regione. Oggi, nel progetto di espandere la sua rete di agenzie in tutta Italia, Italia Affitti concede l’opportunità a tanti giovani di diventare agente immobiliare offrendo tutta la formazione necessaria . Basta avere anche una minima esperienza nel settore e dimostrando di avere ottime capacità relazionali e comunicative, precisione e affidabilità, si potrà diventare agente immobiliare con il supporto costante di Italia Affitti. Inoltre grazie al programma di affiliazione proposto da Italia Affitti, si potrà anche aprire un’agenzia immobiliare in franchising nella propria città, con un minimo investimento e guadagni sicuri.

Tutti coloro che vogliono diventare agenti immobiliari possono inviare un’email a [email protected] con lettera di presentazione e curriculum dettagliato. Italia Affitti risponderà al più presto ai candidati in possesso dei requisiti necessari per fissare un primo colloquio conoscitivo.

Pompeo Pipoli
Area Web Marketing
[email protected]

Italia Affitti s.a.s
Corso Umberto I, n.18
65100 Pescara PE
Tel: 0854219081
www.italiaaffitti.it

No Comments
Comunicati

Test d’ingresso a Economia “Tor Vergata”: boom d’iscrizioni


13 settembre 2010 Test per le Triennali e dal 20 settembre 2010 Test per le Magistrali

1700 gli iscritti confermati al Test d’ingresso ai Corsi di Laurea Triennale

Il 13 settembre prossimo, alle ore 15.30, presso l’edificio Didattica della Facoltà di Economia dell’Università “Tor Vergata” di Roma(Via Columbia, 2, Aula Magna e aule collegate) si terrà il Test d’ingresso per l’iscrizione al primo anno dei Corsi di Laurea Triennale. Ad esso parteciperanno i candidati che hanno presentato domanda di partecipazione al concorso nel periodo 16 luglio-2 settembre 2010.

La partecipazione al test è obbligatoria per coloro che intendano immatricolarsi al primo anno dei Corsi di Laurea della Facoltà di Economia “Tor Vergata”. In base ai risultati del test sarà formata una graduatoria che permetterà di accedere ai singoli corsi fino al raggiungimento del numero dei posti disponibili.

La graduatoria della prova sarà pubblicata, entro il 20 settembre 2010, sul sito internet d’Ateneo e di Facoltà e sarà inoltre affissa nella bacheca della Segreteria Studenti. Il termine ultimo per le immatricolazioni è il 1 ottobre.

Dal punto di vista numerico si è registrato un vero boom di iscrizioni alla prova di selezione: 1700 candidati avranno la possibilità di frequentare uno dei cinque Corsi di Laurea Triennale se supereranno il test del 13 settembre. I Corsi con i relativi posti disponibili sono:

Economia e Management (CLEM): posti 400

Economia Mercati ed Intermediari Finanziari (CLEMIF): posti 300
Economia Europea (CLEE): posti 200
Economia Professione e Lavoro(CLEP): posti 150
Economia della Cultura, dei Media e del Turismo (CLECMT): posti 150

A partire dal 20 settembre prossimo avranno luogo anche i test d’ingresso ai Corsi di Laurea Magistrale, ripartiti su più date che verranno stabilite nei prossimi giorni.

Anche in questo caso il superamento del test è requisito obbligatorio per poter frequentare uno dei tre Corsi di Laurea Magistrale in lingua italiana della Facoltà.

La graduatoria della prova sarà pubblicata a partire dal giorno 29 settembre 2010 sul sito internet d’Ateneo e di Facoltà e sarà inoltre affissa nella bacheca della Segreteria.

I Corsi di Laurea Magistrale in lingua italiana con i relativi posti disponibili sono:

Economia e Management: posti 300
Economia dei Mercati e degli Intermediari Finanziari: posti 150
Scienze Economiche e Sociali: posti 100

Accanto ai Corsi di Laurea in lingua italiana, la Facoltà di Economia dell’Università di Roma “Tor Vergata” è una delle poche in Italia ad offrire alcuni Corsi Magistrali in lingua inglese, denominati Masters of Science. Diversamente dai Corsi in lingua italiana i Corsi di Laurea Magistrale in lingua inglese sono ad accesso libero, seppur con verifica del possesso dei requisiti curriculari; per iscriversi ad essi è necessario compilare l’application form presente sul sito www.economia.uniroma2.it/graduate_courses/.

Per l’Anno Accademico 2010/2011 questo è l’elenco dei Masters of Science:

Business Administration
Economics
European Economy and Business Law


La Facoltà di Economia di Roma “Tor Vergata” e i suoi Corsi

L’Ateneo di Roma Tor Vergata è nato agli inizi degli anni ‘80 ed è stato concepito fin da subito sulla base dei tratti caratteristici dei Campus universitari anglosassoni. La Facoltà di Economia ha circa 4.500 iscritti e si distingue per una particolare attenzione alla qualità della didattica unita a una decisa vocazione internazionale, che le hanno assicurato un’assidua presenza ai primi posti del rapporto Censis-La Repubblica che valuta i migliori atenei italiani: da quando esiste questa importante indagine, la Facoltà ha sempre occupato le prime quattro posizioni e anche nel 2010 ha potuto fregiarsi del prestigioso rating simboleggiato dalle tre “A” che contraddistinguono quelle istituzioni che hanno costantemente occupato i primi posti nel corso degli anni.

La Facoltà recentemente ha anche ottenuto il primo posto tra le Università pubbliche italiane nella prestigiosa classifica Repec, la più ampia collezione al mondo di articoli accademici sull’economia e sulle discipline correlate, che collega informazioni sui lavori, pubblicati e non, di migliaia di economisti.

L’offerta formativa è molto ampia e diversificata. Ecco nel dettaglio i Corsi di Laurea Triennale e Magistrale della Facoltà:

Corsi di Laurea Triennale

Economia e Management (Clem)
Il Clem forma laureati in grado di operare nell’ambito dell’economia e della gestione imprenditoriale. Fornisce gli strumenti fondamentali per la conoscenza del sistema economico e dei mercati, per la comprensione dei comportamenti aziendali e la gestione dei processi generati dalle innovazioni tecnologiche e dalle loro applicazioni.

Chi si laurea nel Clem acquisisce le competenze appropriate per l’interpretazione e la gestione di contesti competitivi, caratterizzati da rapidi processi di innovazione tecnologica. Può quindi inserirsi come operatore in imprese multinazionali e nelle PMI innovative, come analista di settore, business developer ed esperto in strategia aziendale, consulente d’impresa, technology auditor, manager dei diritti di proprietà intellettuale, esperto in trasferimento tecnologico.

Economia dei Mercati e degli Intermediari Finanziari (Clemif)
Il Clemif forma laureati in grado di svolgere la propria attività nell’ambito dei mercati finanziari, della gestione finanziaria delle imprese e dell’intermediazione finanziaria. I laureati Clemif sono in grado di fornire soluzioni concrete ai problemi di natura gestionale, organizzativa, operativa propri delle banche e degli altri intermediari finanziari.

Il laureato Clemif è inserito all’interno delle banche o delle Sim come gestore della clientela, del risparmio, della tesoreria, come trader, analista, esperto di fabbisogni finanziari aziendali, credit officer, promotore finanziario. Chi si laurea nel Clemif può anche essere impiegato nelle aree finanziarie delle imprese e delle società di consulenza, nonché nell’ambito della libera professione che si occupa di problematiche finanziarie.

Economia Europea (Clee)
Il Clee fornisce gli strumenti di base per la conoscenza dell’economia internazionale, dal punto di vista teorico e applicato. I laureati Clee acquisiscono, infatti, tutti le competenze metodologiche e professionali necessarie per operare efficacemente nell’ambito dell’analisi economica, delle politiche economiche (nazionali, europee e internazionali) e dello sviluppo sia negli aspetti macro che in quelli micro e settoriali. Particolare attenzione è dedicata all’analisi dei problemi della concorrenza, del riequilibrio regionale e agli effetti che questi fattori producono sui comportamenti delle imprese e, in generale, degli operatori pubblici e privati.

Grazie alla conoscenza dei sistemi economici e produttivi europei e alla capacità di comprensione dell’impatto delle problematiche europee sul sistema produttivo e finanziario del nostro paese, i laureati Clee operano all’interno delle istituzioni e organizzazioni europee e internazionali. La professionalità fornita da questo Corso di Laurea, infatti, è sempre più richiesta soprattutto all’interno delle imprese e delle istituzioni che devono confrontarsi con il sistema di incentivazione, di sostegno e di regolamentazione posto in essere dall’Unione europea. Il laureato Clee si inserirà efficacemente anche nell’attività delle pubbliche amministrazioni che hanno una esigenza crescente di esperti nella gestione delle interazioni tra sistema europeo e internazionale e sistema nazionale.

Economia, Professione e Lavoro (Clep)
L’obiettivo formativo del Clep è di formare persone in grado di operare nel campo della consulenza professionale sia essa di natura amministrativa, gestionale, finanziaria, tributaria, di auditing, di reporting, nonché nell’ambito delle risorse umane e dei problemi del lavoro. A tal fine fornisce gli strumenti necessari per la conoscenza del sistema economico, del quadro normativo in cui le imprese operano e per l’analisi del sistema di gestione aziendale, fornendo altresì le tecniche e le metodologie utili alla soluzione di problemi gestionali, organizzativi e operativi delle aziende.

Attraverso un’offerta didattica fortemente interdisciplinare, il Clep crea figure professionali in grado di operare nell’area della consulenza aziendale. Ma i laureati Clep trovano la propria naturale collocazione nell’ambito della libera professione, come commercialisti o consulenti del lavoro. Un facile inserimento va rintracciato anche nelle aree gestionali d’azienda, in particolare quella delle risorse umane.

Economia della Cultura, dei Media e del Turismo (CLECMT)
L’obiettivo formativo del Clecmt è quello di creare figure professionali che siano in grado di operare con efficienza nell’ambito della gestione economica delle istituzioni che si occupano di beni e servizi culturali nonché nell’ambito della gestione economica delle aziende che operano nel mondo della comunicazione. Il Clecmt fornisce infatti una padronanza delle tecniche e delle metodologie necessarie all’attività di progettazione, amministrazione, gestione, controllo e valutazione di aziende di comunicazione e di strutture preposte alla comunicazione, nonché di istituzioni finalizzate alla valorizzazione e promozione dei beni culturali.

Il Corso è volto a formare laureati in grado di inserirsi presso enti e organismi, pubblici e privati, a livello nazionale e locale: soprintendenze e musei, agenzie di pubblicità, uffici comunicazione e stampa, reti radiotelevisive, portali internet e tutto ciò che attiene il settore dell’editoria.

Corsi di Laurea Magistrale

Economia e Management
Il Corso intende formare laureati in grado di operare nell’ambito dell’economia e della gestione delle imprese e delle istituzioni: fornisce le competenze metodologiche, conoscitive, gli strumenti, anche quantitative di analisi, e le tecniche fondamentali specifiche per poter operare nel campo delle professioni e della consulenza amministrativa, gestionale, finanziaria, giuridica, di auditing, di reporting, nonché nell’ambito della gestione e dell’organizzazione delle imprese, delle risorse umane e dei processi generati dalle innovazioni tecnologiche e dalle loro applicazioni anche in relazione a contesti competitivi caratterizzati da rapidi processi di cambiamento.

Economia dei Mercati e degli Intermediari Finanziari
Questo Corso è diretto alla formazione di professionisti altamente qualificati a svolgere compiti di analisi, valutazione e progettazione nell’ambito dei mercati finanziari, della gestione finanziaria delle banche e degli intermediari finanziari. Il Corso è rivolto a coloro che intendono approfondire le conoscenze statistico-matematiche necessarie per operare sui mercati finanziari, nonché a coloro che intendono operare all’interno di banche e intermediari finanziari, focalizzandosi sull’aspetto gestionale.

Scienze Economiche e Sociali
Il Corso è diretto alla formazione di economisti pienamente qualificati a svolgere compiti di analisi e ricerca in campo macro e micro economico con riferimento alle questioni legate all’economia internazionale e dello sviluppo, all’economia pubblica e alla regolamentazione.

In particolar modo si rivolge a studenti che intendano consolidare le proprie conoscenze nei diversi ambiti della teoria economica, dei metodi matematici e statistici per l’economia e a studenti che vogliono acquisire conoscenze approfondite in materia di economia pubblica e regolamentazione, tanto sul versante giuridico tanto su quello strettamente economico, nonché di conoscenze di economia internazionale che possano permettere l’accesso ad istituzioni economiche sovranazionali.

Corsi di Laurea Magistrale offerti interamente in lingua inglese (Master of Science)

Business Administration
In un contesto di un mondo economico sempre più globalizzato, il Corso di Laurea Magistrale in Business Administration è stato disegnato per incontrare le domande di quegli studenti che sono interessati a un percorso formativo su tematiche avanzate di economia d’azienda e che desiderano intraprendere una carriera lavorativa a livello internazionale. Il Corso intende formare laureati in grado di operare nell’ambito dell’economia e della gestione manageriale delle imprese. Fornisce gli strumenti e in modelli interpretativi fondamentali per la conoscenza dei sistemi azienda e dei relativi ambienti di riferimento per la comprensione dei comportamenti aziendali e la gestione e il controllo dei processi anche a seguito dell’introduzione delle innovazioni tecnologiche e organizzative.

Economics
Il Corso di Laurea Magistrale in Economics fornisce strumenti avanzati di conoscenza teorica ed empirica della realtà economica. I laureati acquisiscono qualificate competenze metodologiche e professionali per operare nell’ambito dell’analisi economica e del disegno delle politiche economiche. Particolare attenzione è dedicata ai problemi micro e macro economici nel contesto dell’economia globalizzata.

European Economy and Business Law
In un contesto di un mondo economico sempre più globalizzato anche a livello di governance mondiale delle istituzioni pubbliche, il Corso di Laurea Magistrale in European Economy and Business Law, impartito in lingua inglese, è stato disegnato per incontrare le domande di quegli studenti che sono interessati a un percorso formativo su tematiche avanzate di studi europei e che desiderano intraprendere una carriera lavorativa a livello internazionale sia in istituzioni sopranazionali che in istituzioni italiane, pubbliche o private.

Il Corso intende formare laureati in grado di operare con competenze interdisciplinari nell’ambito dell’economia e della gestione delle istituzioni europee, avendo cura di fornire elementi specialistici aziendali, economici, giuridici, politici e storici. Fornisce gli strumenti e i modelli interpretativi fondamentali per la conoscenza dei sistemi istituzionali europei e dei relativi ambienti di riferimento ai fini di una più matura comprensione dei comportamenti degli attori istituzionali all’interno dell’Unione Europa e della gestione ed il controllo dei processi politici e normativi, anche a seguito delle più recenti novità istituzionali e giurisprudenziali.

No Comments
Comunicati

Letti ferro battuto, l’azienda Arte Ferro punta sull’artigianalità per la sua linea di nuovi prodotti.


Arte Ferro, azienda di Sona in provincia di Verona, promuove i suoi Letti Ferro battuto puntando sulla lavorazione artigianale.

Sul suo sito tante importanti indicazioni per poter scegliere un letto in ferro battuto che rispetti la tradizione antica dei fabbri e che rendono ogni pezzo unico.

Arte Ferro è  un’azienda a conduzione familiare che da più di trent’anni opera nel settore con artigiani scelti per le loro capacità e la loro esperienza.

l ferro battuto è stato il primo tipo di acciaio ad essere scoperto; è stato probabilmente ottenuto casualmente come sottoprodotto della produzione del rame. Si produceva mettendo in un forno a cupola del minerale di ferro su uno strato di carbone di legna. Il forno era sigillato, la combustione si otteneva insufflando aria con un mantice. Il processo durava alcune ore.
Alla fine del processo il forno doveva essere distrutto per estrarre la risultante spugna di ferro, o blumo, che doveva essere battuta per eliminarne le numerose scorie, da cui la denominazione ferro battuto.

Il ferro battuto era un acciaio con basso contenuto di carbonio (vedi ferro dolce), che risultava quindi impossibile da temprare. Gli oggetti in ferro battuto erano pertanto molto duttili e si piegavano con facilità. Per poter essere resi più resistenti dovevano essere arricchiti di carbonio mediante primitivi metodi di carbocementazione. Per lo stesso motivo si elaborò successivamente la più efficace e laboriosa tecnica dell’acciaio a pacchetto.

No Comments
Comunicati

NUOVI ARTWORK DELLA PRIMA COLLEZIONE WHAT’S MORE ALIVE THAN YOU®


Press release What’s More Alive Than You®

PRESS RELEASE #13 SEPTEMBER 2010 – WHAT’S MORE ALIVE THAN YOU®

——————————————————————

In attesa di conoscere i nomi dei designer selezionati dal secondo appello creativo, che ha visto la partecipazione di un crescente numero di Università e designers, WHAT’S MORE ALIVE THAN YOU® sta presentando in questi giorni altri due artwork della prima collezione, scelti dall’ appello creativo del 2009.

——————————————————————

Natalia Iliadi, Eva Papageorgiou-Marigli e Premrudee Leehacharoenkul, sono altri designer selezionati dal primo appello creativo WHAT’S MORE ALIVE THAN YOU® di cui presentiamo ora gli artwork realizzati.

Natalia Iliadi e Eva Papageorgiou-Marigli realizzano insieme il progetto mentre Premrudee Leehacharoenkul, designer già presentata per la realizzazione di altri artwork, propone un’altra creazione disegnata per questa prima collezione WHAT’S MORE ALIVE THAN YOU®.

NATALIA ILIADI
THIS IS ME
Tessalonicco – Grecia, 31 dicembre 1984

Quando avevo cinque anni, le solite discussioni con mia madre si limitavano a: “Questi calzini non stanno bene con questo vestito”. Da allora ho preso in considerazione la vita come un gioco di ruolo. Per poter giocare a questo gioco si deve scegliere un ruolo e per prima cosa bisogna definirlo scegliendone l’immagine. Per me, ogni giorno è una sfida per una nuova identità, a partire da quello che è conosciuto come il mio “look” (leggi anche: immagine personale, aspetto, abbigliamento, chinesiologia, atteggiamento).

EVA PAPAGEORGIOU-MARIGLI
THIS IS ME
Atene – Grecia, 20 febbraio 1985

Sono nata in un ospedale normale, sono cresciuta in una città normale, in una casa normale, con una famiglia normale. Un giorno normale ho imparato a conoscere i numeri che, senza dubbio, preferisco di più alle lettere! Ho iniziato a giocare con i numeri, e all’improvviso sono diventati distanze e proporzioni. E mi ricordo ancora il giorno in cui quel grande elemento chiamato “FORMA” è arrivato ed ha collegato i numeri! Da quel momento, nulla è stato più normale: penso di essere dipendente da design!

THIS IS OUR ARTWORK – N BAG

Questa borsa è un progetto basato sul conteggio: 8 tasche, 3 fori, 1 borsa e N modi di indossarla! Proprio per il fatto che, ogni volta, la distanza della parte del corpo che viene utilizzata è diversa, ci sono N modi di vivere questa borsa; non più solo sottobraccio o in mano ma, perchè no, anche intorno al collo. L’eleganza di abbinare l’accessorio borsa a qualsiasi abito, a qualsiasi stile, a qualsiasi momento della giornata.
N-Bag è realizzata in versione estiva ed invernale. Nella versione estiva è stato utilizzato un tessuto di puro lino naturale di due tramature, accoppiato ad un sottile strato di carta che fa da supporto una volta indossata. Una serie di 8 tasche di diverse dimensioni in puro cotone di colore arancione che caratterizza tutti i prodotti WHAT’S MORE ALIVE THAN YOU®. Nella versione invernale l’esterno della borsa è realizzato in cashmere accoppiato sempre ad uno strato di carta che dona all’artwork un’aspetto increspato.

PREMRUDEE LEEHACHAROENKUL
THIS IS ME
Bangkok – Thailandia, 6 ottobre 1982

Studentessa thailandese, laureata in product design, ma con la passione per gli accessori moda. Penso che le scarpe siano pezzi d’arte, non solo funzionali, ma anche ispirati. Il focus del mio design è la creatività, la sperimentazione e l’innovazione. Adoro mescolare diversi materiali e anche per questo progetto lo ho fatto esplorando oltre le mie stesse idee.

THIS IS MY ARTWORK – GYOZA TWIST SHOES

Gyoza Twist ha una forma particolare sia in pianta che di profilo. L’immagine è di una calzatura dell’800, caratterizzata dalla leggerezza, in contrasto con l’impatto visivo. Realizzata completamente in pelle di vitello conciata al naturale, di spessore fine e dalla mano molto morbida, accoppiata all’interno con una fodera sempre in pelle nel distintivo colore arancio. Una forma avvolgente, particolare, molto comoda nella calzata che permette una camminata comoda, grazie anche ad un tacco di 50 mm e ad una caratteristica forma ergonomica.

Di seguito i link con le foto di questi prodotti della prima collezione WHAT’S MORE ALIVE THAN YOU®.

BASSA DEFINIZIONE
http://www.wmaty.com/preview/previewLR.zip

ALTA DEFINIZIONE
http://www.wmaty.com/preview/previewHR.zip

Ad ottobre la prima intera collezione sarà presentata su WMATY.COM.
Una collezione innovativa, originale e di alta qualità che cambierà il volto della moda.

——————————————————————-

Se ancora non conoscete questo rivoluzionario progetto fashion-art l’ufficio stampa WMATY è a vostra disposizione per ulteriori informazioni.

Contatto: Giovanna Pineschi – [email protected]

Vi terremo costantemente aggiornati sugli sviluppi del progetto WHAT’S MORE ALIVE THAN YOU®

Cordiali saluti,

Giuseppe Reo

No Comments
Comunicati

Infanziabimbo presenta la collezione 2011 del nuovo seggiolone Chicco I-sit

  • By
  • 10 Settembre 2010


Il seggiolone I-Sit non è solo un seggiolone, ma un nuovo modo di sedersi, giocare, mangiare, sognare, crescere, essere piccoli ma anche grandi e soprattutto di essere felici! I-Sit infatti: da 6 a 12 mesi è un comodo e sicuro seggiolone per le prime pappe; da 1 a 3 anni è una sedia che permette al bambino di sedere a tavola con il resto della famiglia; da 3 anni in poi è una vera e propria sedia, ideale in cucina, in sala da pranzo e anche alla scrivania della cameretta.

Il seggiolone I-Sit non è solo un seggiolone, ma un nuovo modo di sedersi, giocare, mangiare, sognare, crescere, essere piccoli ma anche grandi e soprattutto di essere felici! I-Sit infatti: da 6 a 12 mesi è un comodo e sicuro seggiolone per le prime pappe; da 1 a 3 anni è una sedia che permette al bambino di sedere a tavola con il resto della famiglia; da 3 anni in poi è una vera e propria sedia, ideale in cucina, in sala da pranzo e anche alla scrivania della cameretta.

Il seggiolone I-Sit non è solo un seggiolone, ma un nuovo modo di sedersi, giocare, mangiare, sognare, crescere, essere piccoli ma anche grandi e soprattutto di essere felici! I-Sit infatti: da 6 a 12 mesi è un comodo e sicuro seggiolone per le prime pappe; da 1 a 3 anni è una sedia che permette al bambino di sedere a tavola con il resto della famiglia; da 3 anni in poi è una vera e propria sedia, ideale in cucina, in sala da pranzo e anche alla scrivania della cameretta.

Infanziabimbo S.r.l.
Via Roma 139 – Ottaviano (NA)
Tel. 0818278270
www.infanziabimbo.it

No Comments
Comunicati

Stogea, aperte le Iscrizioni al Master in Business Administration per Profili Tecnici


Aperte le Iscrizioni per accedere al Master in Business Administration per Profili Tecnici che si svolgerà a Roma ed è ideato per coloro che già lavorano.

La partecipazione è riservata solo a 15 partecipanti che dovranno superare una prima valutazione dei loro curriculum ed in seguito un colloquio. E’ possibile compilare il form sul sito, allegare il curriculum per conoscere la giornata d valutazione.

Stogea è leader nella realizzazione di Master, Corsi e Consulenza per  migliorare la cultura d’impresa dei partecipanti con lo scopo di creare figure più capaci e con più possibilità di accedere o di crescere nel mondo del lavoro.

Il Master in Business Administration (MBA) è un corso di diploma al quale possono accedere, previa selezione, laureati nelle più diverse discipline, accumunati però dall’avere un’attitudine allo studio in campo economico (verificabile attraverso il test GMAT) ed una rilevante esperienza professionale di alcuni anni. Lo scopo dell’MBA è fornire ai partecipanti una formazione di general management su tutte le tematiche di gestione di impresa.

Si tratta di un grosso investimento, in particolare per le aziende che decidono di crescere per linee interne, senza “importare” i dirigenti da imprese che operano in settori o con prodotti completamente differenti. Dato l’importo elevato delle rette per un MBA, l’azienda richiede al dipendente un tempo di 1-2 anni di permanenza minima in azienda (come dirigente) a conclusione del master per recuperare l’investimento fatto sulla persona. Se il dipendente cerca una migliore posizione lavorativa altrove, è tenuto a risarcire all’impresa parte o tutto l’importo sostenuto.

No Comments
Comunicati

Fai la bella vita, comunicando con i Tuoi Clienti Mentre Te ne Stai in Vacanza!


Parlando con un mio cliente qualche giorno fa mi diceva:”Mi hanno sempre detto che seguire i clienti che si avvicinano al nostro sito web è molto meglio che cercarne continuamente di nuovi, ma se devo occuparmi di queste persone, quanto tempo devo dedicare loro?”

La risposta a questa domanda non conforta molto perché se ci penso un po, il tempo da  dedicare ai clienti diventa una montagna grandissima.
Come fare in modo che i clienti sentano costantemente la mia presenza in maniera positiva e piacevole e al tempo stesso dedicarmi alle cose che più mi piacciono?
Ecco una piccola risposta da una guida che puoi trovare qui sulla gestione delle campagne email per hotel.

Oggi prendo in considerazione tutte quelle persone che ti hanno fatto una richiesta di disponibilità, ma che poi non hanno confermato la prenotazione per loro motivi.
Bene, se ci pensi bene hai in mano i dati necessari per comunicare con il tuo cliente potenziale, 🙂 il quale ti aveva fatto una richiesta di disponibilità di camere.

La prima cosa da fare, importantissima, è riportare  il nome e la e-mail in un data base. 😉
Fatto questo potrai cominciare a scrivere e cominciare in questo modo a fare conoscenza.  Cosa fare? 🙂

Per esempio nella tua prima e-mail gli potresti dire che ti dispiace che lui non abbia scelto il tuo hotel e che per questo motivo gli chiedi se puoi fare qualcosa per lui, oppure ancora gli puoi chiedere se, al momento c’era un motivo particolare che lo ha spinto a rivolgersi ad altre strutture. 😉
Puoi approfittare di questa tua prima e-mail per farti dire attraverso un piccolo sondaggio precompilato quale era il motivo della sua visita.
Ora cominci a catalogare i tuoi possibili clienti con nome, e-mail, interessi personali.
Per esempio il tuo potenziale cliente poteva avere vari motivi per la sua presenza la tuo hotel come:

  • Svago, di un fine settimana
  • Impegni commerciali e/o d’affari
  • Vacanza con la moglie/Vacanza con la famiglia
  • Visita a musei/mostre/Fiere
  • altro

Quando avrai la risposta, potrai catalogare questi dati e cominciare a inserire una serie d informazioni utilissime per te, perché in questo modo sei al corrente dei suoi desideri. Inizi così una serie di comunicazioni strutturate sugli interessi e sui desideri del cliente che porterai avanti nel tempo.

Ti anticipo che questa corrispondenza può essere organizzata tutta per e-mail e che tutto avviene in maniera automatica. Qui puoi trovare una guida per la creazione di una campagna email nel tuo Hotel.

Si ripeto,  tutto avviene in maniera automatica, senza che tu perda un minuto della tua vita, lasciandoti libero nel tempo che dovresti impegnare per gestire la corrispondenza.
Impostati i testi una volta per sempre non serve fare altro. A queste persone, arriveranno periodicamente delle informazioni per lui interessanti, che si riferiscono ai suoi desideri e ai suoi interessi  e quando lo riterrai opportuno potrai inviargli delle promozioni personalizzate.

Se fai un po di conti, supponendo che tu riesca a rispondere ogni giorno solamente a 10 clienti potenziali che non hanno confermato la loro richiesta di disponibilità camera, in un solo anno riesci a mettere in piedi relazioni per circa 3600 persone.

Persone alle quali potrai scrivere sui loro interessi e potrai fare promozioni. 😉 🙂 🙂
Se ti è piaciuto questo articolo puoi scrivere la tua opinione, bastano solo poche righe.
Giuseppe

Giuseppe Lunardi

No Comments
Comunicati

I NOSTRI PRODOTTI ALIMENTARI provenienti da piccoli produttori d’eccellenza


I vantaggi del web possono e devono essere sfruttati per collocare sul mercato quei prodotti di carattere locale e fortemente radicati al territorio, di cui l’Italia è molto ricca, ma che spesso raggiungono solo i piccoli mercati a diffusione locale.

Le eccellenze Made in Italy sono spesso patrimonio di piccoli produttori, per i quali le barriere d’ingresso al mercato retail tradizionale sono praticamente insormontabili, presidiato com’è dalla produzione industriale standardizzata che dispone di potere contrattuale sul prezzo e ha i mezzi per mettere in campo una comunicazione adeguata.

ATMOSFERA ITALIANA offre a questi piccoli produttori di eccellenze Made in Italy una vetrina nazionale e internazionale, rendendo accessibili e quindi acquistabili, i loro prodotti.

Non siamo la grande distribuzione organizzata: alcuni nostri prodotti sono disponibili solo in piccole quantità e soggetti a esaurimento.

I prodotti alimentari d’eccellenza seguono spesso il ritmo delle stagioni, mobili e tessuti di pregio non si producono e non si confezionano su scala industriale: una disponibilità limitata di beni è garanzia di genuinità e qualità.

La scelta di portare il prodotto di nicchia italiano, di scarsa reperibilità sul mercato tradizionale e spesso prodotto in quantità limitate, attraverso il canale dell’e-commerce tiene conto delle modifiche di comportamento d’acquisto di un numero sempre maggiore di consumatori.

Modifiche permanenti di carattere socio-culturale, che nemmeno i periodi di crisi possono invertire, sempre più attente alla componente salutistica, ambientale e di valorizzazione dei prodotti tipici locali.

Il fenomeno del “lusso accessibile” non è effimero, ma ha precise e profonde radici socio-economiche ed è accentuato dal crescente desiderio di soddisfare bisogni emotivi legati alla sfera del benessere, dell’auto-gratificazione, dell’affermazione sociale e della cura di sé e dei propri cari.

Non parliamo quindi di prodotti per i pochi ricchi privilegiati alla ricerca di opportunità per spendere denaro in eccesso; parliamo di almeno 10 milioni di persone in Italia e parecchi milioni nel mondo, che ogni giorno decidono come spendere il proprio reddito, disponibili a praticare il trading down (risparmio) in parecchie categorie nell’ambito delle quali scelgono i prodotti meno costosi, per potersi permettere il trading up in altre.

Ci rivolgiamo perciò, a un target di consumatori che acquista on-line non per risparmiare, ma per accedere a prodotti particolari, non facilmente reperibili nei comuni canali distributivi.

ATMOSFERA ITALIANA offre ai consumatori finali – nazionali e internazionali – la possibilità di acquistare articoli difficilmente reperibili nell’ambito della distribuzione tradizionale.

L’acquirente può acquistare on-line diverse tipologie di prodotti italiani, tra cui prodotti enogastronomici di squisita pregevolezza, – oggetti & complementi di design realizzati principalmente in metallo, eccellenze alimentari regionali di nicchia, articoli tessili come biancheria per la casa, e quant’altro riterremo fedele alla nostra mission – selezionati in base a criteri di eccellenza qualitativa presentati con un’immagine coordinata e coerente ad un target con l’adeguata propensione alla spesa.

Ciononostante, per noi non è fondamentale consegnare in ventiquattro ore: se dobbiamo preparare un piatto fresco, consegnare biscotti e grissini, li faremo produrre apposta per il nostro cliente perché nel nostro magazzino non ci saranno prodotti stoccati “già vecchi”.

Anche il nostro “concept” è originale e si differenzia da quello degli altri player che sono in massima parte monotematici.

Noi mettiamo insieme prodotti di generi diversi il cui denominatore comune è l’eccellenza made in Italy e un’ambientazione (“l’atmosfera”) coordinata; i beni di consumo iniziano a parlare per mezzo dei luoghi nei quali vivono, ecco perché “l’atmosfera” è fondamentale.

Il nostro è uno spazio fluido, che non si presenta come un “supermercato”.

E’ uno spazio dedicato a tutti coloro che decidono di tenere alta la qualità della propria vita, appagando la vista, il gusto, l’olfatto e il tatto.

Uno spazio pensato per chi sceglie di arredare la propria casa con oggetti e complementi belli/significativi & funzionali, di design contemporaneo, per chi sceglie di mettere in tavola specialità eno-gastronomiche di altissima qualità, genuine e naturali, per chi sceglie di coccolarsi con capi tessili pregiati per la qualità dei filati e la realizzazione sartoriale.

No Comments
Comunicati

Windows Phone 7 pronto al debutto: Manca un Mese


Mentre Android, Iphone e Symbian si godono il primato nella classifica delle piattaforme per cellulari, Microsoft si prepara a lanciare Windows Phone 7, l’ultima edizione del famoso OS Windows Mobile. L’arrivo è previsto tra un mese esatto in un evento organizzato a New York City, ma alcuni analisti prevedono che il successo di Windows phone 7 sarà davvero basso. Ora ci sono tanti smartphone potenti come l’Iphone 4 (iphone OS), il nokia n8 (symbian) e Samsung Galaxy S (Android) che possono bloccare il successo di Wp7.

L’unico metodo per conquistare qualche consenso positivo è il lancio di un super smartphone basato su Windows Phone 7, ma al momento i partner della Microsoft non hanno mostrato nulla di speciale. Inoltre, il progetto Microsoft Pink (Kin One e Kin Two) è fallito miseramente, quindi Windows Phone 7 non avrà sicuramente un grande futuro. Cosa farà la Microsoft per riparare questo grande danno del settore mobile?

La miglior scelta sarebbe creare un nuovo sistema operativo che somigli a windows 7, ovvero un sistema che tutti amano, che è rapidissimo e che offre tantissime funzionalità utili. Per il momento però, mamma Microsoft non ha tantissimi soldi da investire nel Mobile, quindi potrebbe essere la fine dell’era Windows Mobile.! Non credete?

No Comments
Comunicati

Come Impostare al meglio la Privacy su Facebook


Da quando Facebook è diventato il secondo sito più visitato al mondo, molte persone lo hanno criticato per la violazione di Privacy. Ma è davvero tutta colpa del social network? Se le persone sono in grado di vedere le foto private su facebook, la colpa è solamente degli utenti che non sanno impostare le opzioni sulla privacy. Per fare cio, basta recarsi nel pannello “Impostazioni Privacy” di Facebook e compilare qualche campo.

Per esempio, nel campo “Condivisione su Facebook”, di solito gli utenti selezionano la voce “Tutti”, ma per proteggere la Privacy, la scelta più adatta è sicuramente “Solo Amici”. Ma cosa significa solo amici? Semplicemente che tutte le nostre foto, le informazioni e i dati privati saranno visibili ai nostri amici, ovvero alle persone che abbiamo deciso di accettare o di aggiungere. Ecco qua, due click e la privacy è risolta.

I Giudici e gli analisti potrebbero aiutare gli utenti a proteggersi invece di criticare Facebook e Servizi Simili! C’è da dire però che la scelta di FB di impostare di predefinito le impostazioni in uno stato “pericoloso” non è una buona scelta. Ma ognuno gestisce il proprio sito come vuole, perciò impostate le opzioni come vi abbiamo spiegate e state tranquilli!

No Comments