All Posts By

choku

Comunicati

Il restauro di mobili antichi

Tutti abbiamo in casa mobili ai quali siamo particolarmente legati. perché magari ci sono stati lasciati in eredità da persone a noi care o che probabilmente abbiamo trovato in un mercato dell’antiquariato. Può capitare dunque che questi mobili abbiano inevitabilmente subito nel corso del tempo un leggero deterioramento e che ad oggi il loro aspetto non sia più quello di una volta, pur mantenendo tutto il fascino del tempo.

Proprio in questi casi diventa indispensabile fare effettuare un lavoro di restauro in maniera tale da ripristinare l’aspetto originale del mobile e facendo in modo che possa rappresentare un valore aggiunto al contesto all’interno del quale l’abbiamo inserito. È proprio l’arte del restauro e l’abilità dell’artigiano che consente di restituire ad un oggetto in legno il suo aspetto originale, facendo in modo che questo possa tornare ad essere esattamente come era nel momento in cui è stato costruito anche decine e decine di anni fa.

Un intervento di restauro è infatti volto a conservare tutta l’autenticità di un prodotto, senza dunque andare ad alterare alcun tipo di aspetto stilistico o manifattura che lo caratterizza, ma al contrario esaltare le sue caratteristiche.

Lo stesso vale nel caso in cui un mobile o arredo in legno sia semplicemente rotto o che a causa del passare del tempio abbia subito un danno che al momento fa sì che ad esempio i cassetti non scivolino più bene o che le ante siano cigolanti. In alcuni casi sono direttamente i tarli a creare questo tipo di problema e dunque ancora una volta diventa necessario un intervento da parte di un esperto artigiano.

La falegnameria Littamè effettua lavori di falegnameria Legnano e si occupa dunque di restaurare o riparare i tuoi mobili antichi in legno risolvendo ogni tipo di problema e restituendolo l’aspetto originale che avevano quando sono stati realizzati. Puoi affidare con fiducia alla falegnameria Littamè gli arredi in legno a te più cari per vederli splendere nuovamente e donare loro una seconda vita.

No Comments
Comunicati

Carrelli elevatori a Bergamo e provincia

Grazie ai carrelli elevatori è possibile velocizzare le operazioni di movimentazione della merce in magazzino. Utilizzando i cosiddetti “muletti” infatti, è possibile sollevare anche prodotti particolarmente pesanti in maniera molto veloce, e riuscire facilmente a spostarli da un punto all’altro del magazzino ad esempio preparandoli per la spedizione.

L’importanza di tale opportunità di velocizzazione è da ricerca nella sempre maggiore necessità dei clienti di ricevere velocemente la merce ordinata, considerando che ad oggi molte aziende non fanno più pochi ma sostanziosi ordini l’anno ma preferiscono invece fare piccoli ordini più spesso.

I carrelli elevatori proposti dall’azienda Fratelli Consolandi S.R.L. consentono di risolvere efficacemente la necessità di velocizzare il movimento delle merci in magazzino, con tutta la praticità di utilizzo ed il livello di sicurezza che soltanto mezzi moderni ed efficienti possono garantire.

Questi carrelli elevatori Bergamo e provincia sono facili da manovrare, compatti e robusti, veramente il massimo della praticità e della funzionalità. I modelli elettrici sono il top digamma, dato che garantiscono una resa elevata sollevamento ad alti livelli di stoccaggio. Possono infatti superare i 10 metri per quel che riguarda la capacità di sollevamento, il che è davvero prezioso soprattutto per quei magazzini che si sviluppano prevalentemente in verticale e che hanno dunque maggiore necessità di movimentare le merci dall’alto verso il basso e viceversa.

Se la necessità è invece quella di adoperare questo tipo di macchinari soltanto occasionalmente, è possibile optare direttamente per una soluzione di noleggio anziché di acquisto, pagando solamente “a gettone” e dunque in base ai giorni di utilizzo del mezzo.

No Comments
Comunicati

Chi sono i veggenti?

  • By
  • 17 Aprile 2021

Sapevi che i veggenti possono interpretare i misteri dell’universo? Essi sono preparati spiritualmente e custodiscono la verità. Se il misticismo che circonda la vita dei veggenti cattura la tua attenzione, ti i invitiamo a continuare a leggere per saperne di più sul chi sono e cosa fanno  veggenti.

Chi è un veggente?

La parola veggente si riferisce a persone che hanno la capacità extrasensoriale della chiaroveggenza, che consente loro di rivelare l’incerto o predire il futuro. L’origine della parola deriva dal latino videntis, participio presente di “vedere”, parola che solitamente si riferisce a persone che percepiscono il mondo attraverso i propri sensi.

Ciò non è calzante quando si parla di veggenti che possiedono il dono della chiaroveggenza, che consente agli illuminati di vedere oltre. Per “oltre” non si intende solo al senso della vista o alle immagini, ma anche ai suoni, nonché alle esperienze, alle informazioni o a conoscenze che sono nascoste alla maggior parte delle persone.

Nonostante non sia una competenza accreditata in ambito scientifico, l’esistenza del doni dei veggenti è stata affermata, praticata e sperimentata per centinaia di anni e da milioni di persone fino ai giorni nostri.

Una semplice delucidazione di chi sia un veggente è che è si tratta di una persona con speciali capacità mistiche. Egli è dunque in grado di ottenere informazioni attraverso i propri sensi su momenti e fatti che fanno parte del passato, del presente e del futuro. Queste informazioni possono essere svelate anche con l’uso di carte o tarocchi, così come per mezzo di sogni o rivelazioni. I veggenti sono dunque una finestra di comunicazione con le forze superiori dell’universo che non tutti sono ancora pronti a capire.

Se vuoi verificare personalmente le capacità e le abilità di un veggente professionista, puoi usufruire del servizio del centro di cartomanzia  casadelloracolo.com

No Comments
Comunicati

Come realizzare un arredo luxury in stile parigino

  • By
  • 15 Aprile 2021

Arredare la propria casa in stile Parigino, significa puntare su elementi di alta qualità che donino all’intero ambiente eleganza e bellezza. Tale stile rientra appieno nell’arredo luxury perché è in grado di unire elementi moderni e antichi, senza diventare troppo nostalgici. Si tratta di una ricerca di arredi lussuosi, fascinosi, eleganti e senza esagerare in alcun senso.

Lo stile Parigino si distingue per una serie di tendenze, ma soprattutto quella di mixare materiali e stili. Vediamo quali sono gli elementi da considerare per creare in casa il perfetto stile alla francese!

Gli elementi dell’arredamento di lusso in stile parigino

Per creare degli arredamenti di lusso in stile Parigino bisogna fare in modo che la soluzione finale dell’ambiente sia quella di evocare dei vecchi caffè di Parigi. La scelta migliore è adottare ad esempio divani in pelle oppure una soluzione ricca di forme rotonde e sinuose, di cuscini e che sia monocromatica. Un’altra idea è anche puntare sul parquet, la pavimentazione tipica di questo stile. Basta che il pavimento sia ricco però, di tappeti in più punti.

Le soluzioni per le altre camere in stile parigino

L’arredamento luxury in stile Parigino non è valido solo per l’area living. Infatti, questo stile di arredo può adattarsi anche alla camera da letto oppure al bagno. La cosa importante è puntare su degli elementi dalle forme sinuose, magari con una vasca da bagno con i piedini ed uno specchio da parete.

Nella camera da letto bisogna invece, sempre prevedere un angolo relax con un tavolino e delle sedie imbottite. Puntate ai colori pastello o l’ocra, che è sicuramente la soluzione più azzeccata. A fare la differenza è anche la pavimentazione: oltre al già citato parquet in legno, si deve anche optare per la posa del listone a correre, ovvero in modalità a spina di pesce. Non secondaria infine, la scelta dell’illuminazione: puntate sempre sui lampadari chandelier.

No Comments
Comunicati

Come calmare la tosse

  • By
  • 13 Aprile 2021

Ci sono diverse cose che possiamo fare per calmare la tosse, e la prima cosa che dobbiamo considerare è che tutto dipende dalla sua tipologia. In particolar modo le opzioni a nostra scelta cambiano se si tratta di tosse secca o grassa.

Quello della tosse è un problema che tende a diventare sempre più fastidioso soprattutto quando ci mettiamo a letto la notte e non riusciamo a dormire o riposare bene. Bisogna ad ogni modo premettere che quello della tosse è un meccanismo che il nostro corpo adotta per espellere alcuni agenti irritanti che al momento persistono all’interno delle vie aeree. Vediamo adesso in che modo è possibile calmare la tosse.

 

Come calmare la tosse grassa

Per calmare la tosse grassa è possibile adoperare qualcosa in grado di sciogliere il muco e consentirci di eliminarlo facilmente. A questo proposito sul sito https://farmaciedelsorriso.it/ è possibile trovare specifici farmaci ad azione mucolitica da assumere per via orale, dunque sciroppi, che consentono di risolvere il problema rapidamente.

Allo sciroppo è possibile abbinare anche qualche metodo naturale che può velocizzare il processo di guarigione: in questo caso si rivelano preziosi degli infusi a base di liquirizia o finocchio.

 

Come calmare la tosse secca

Per calmare la tosse secca esistono degli specifici farmaci, gli “antitussivi“, che hanno proprio il compito di andare a sedare la tosse. Di solito questi sciroppi contengono principi attivi che sono in grado di lavorare direttamente sul centro nervoso della tosse. Per un’azione ancora più efficace possiamo ricorrere a rimedi naturali quali gli estratti di edera o il classico miele, dato che entrambi hanno ottime capacità antitussive.

Calmare la tosse di notte

Infine, per calmare la tosse di notte, è bene assumere una posizione reclinata magari mettendo dei cuscini sotto la schiena. Ciò serve ad evitare che il muco possa raggiungere ulteriormente la gola e irritarla. Chiaramente bisogna evitare di dormire sotto l’azione di un ventilatore o condizionatore d’aria. Al contrario, può aiutare utilizzare un deumidificatore.

No Comments
Comunicati

Tarocchi e arte della divinazione

  • By
  • 11 Aprile 2021

Le carte dei tarocchi sono composte da 78 carte, suddivise 22 arcani maggiori e 56 arcani minori, che a loro volta si dividono in quattro figure di corte (re, regina, paggio e cavaliere) e quelli che sono stati chiamati “semi” (ori, bacchette, spade e calici). Ogni carta ne rappresenta un archetipo diverso, che può essere inerente alla vita di ogni essere umano indipendentemente dalla sua origine, vita sociale o altra condizione.

Prendiamo ad esempio la carta del Matto, l’arcano senza numero. Questa carta rappresenta l’energia iniziale, l’entusiasmo per il nuovo, l’accettazione dell’incertezza e dell’ignoto.  La figura presenta un uomo che intraprende un viaggio con un sacco in spalla, seguito da un cane. Pertanto, ogni arcano, ogni carta, rappresentano sensazioni, processi e sentimenti che riguardano la vita umana.

C’è qualcosa di magico nei tarocchi?

Qui vale la pena riprendere uno dei concetti imprescindibili della cartomanzia: la sincronicità. Questo concetto è stato utilizzato per spiegare perché le carte che meglio corrispondono alle domande che poniamo al cartomante sembrano trovare risposta nei tarocchi.

Un esempio di sincronicità è quando un giorno sogni un amico e quello stesso giorno lo incontri nel pomeriggio. Quando si verificano episodi di sincronicità significa che è stato attivato un potere archetipico. Poiché gli arcani dei tarocchi simboleggiano questi poteri, è comprensibile che stimolino eventi di questo tipo.

L’importanza di contattare un bravo cartomante

Durante i consulti di cartomanzia l’indovino può utilizzare elementi dell’aspetto o del comportamento delle persone per ottenere importanti dati e “guidare” così l’interpretazione dei tarocchi.

Se ti chiedi anche tu perché le carte giuste sembrano uscire al momento giusto, la risposta è che le carte escono casualmente e che è il cartomante le interpreta per fornirti le risposte di cui hai bisogno, dunque egli è soltanto uno strumento tra te ed il mondo divino.  Proprio così, un bravo cartomante ha la capacità di interpretare tutte quelle informazioni!

No Comments
Comunicati

I tarocchi: tra storia e psicologia

  • By
  • 11 Aprile 2021

Alcuni dicono che i tarocchi siano uno strumento per leggere il passato, il presente e il futuro; altri pensano che i consulti di cartomanzia siano un mezzo utile per la crescita della persona. Per fare chiarezza abbiamo deciso di indagare sulla loro origine, il loro possibile rapporto con la psicologia e capire cosa legge un cartomante  quando usa le sue carte.

Un semplice gioco di carte

Sebbene l’aspetto più noto dei tarocchi sia quello divinatorio, in realtà essi sono nati come un semplice gioco di carte.

La loro origine è incerta, ma si colloca in Italia, nel corso del XV secolo, come evoluzione dei giochi tradizionali dell’epoca.

Paradossalmente, in questo momento (ovvero quando si iniziava a cercare la luce della ragione e l’ignoranza dell’essere umano iniziava a tramontare) nacque anche l’occulto , un insieme di conoscenze che cercavano di padroneggiare i segreti della natura.

Uno di questi personaggi era Court de Gébelin, che vi vedeva proprietà mistiche, misteriose e divinatorie.

Questo soggetto introduceva l’idea che queste carte venissero usate per la divinazione, che fossero arrivate in Europa con gli “zingari” (che nel suo immaginario avevano l’ aspetto degli indovini), e che ognuno dei quattro semi tradizionali rappresentasse gli stati dell’antico Egitto.

La cartomanzia ha a che fare con la psicologia?

Sicuramente. Nei primi decenni del XX secolo, un medico e psichiatra svizzero (di nome Carl Gustav Jung, un discepolo di Freud) era particolarmente interessato ai tarocchi, ma da un punto di vista diverso da quello divinatorio.

Quest’uomo ha fondato la corrente della psicologia analitica , che racchiude un’intera concezione dell’essere umano e comprende diversi concetti tra i quali, “inconscio collettivo”, “archetipo” e “sincronicità”, che sono stati collegati al funzionamento dei tarocchi .

Jung usa i tarocchi come esempio di come gli archetipi radicati nell’inconscio collettivo possano essere rappresentati in quel mazzo di carte, una sorta di “coscienza universale” a cui hanno accesso tutti gli esseri umani.

Dunque, nei tarocchi si possono essere rappresentati comportamenti, esperienze, sentimenti, eventi che praticamente tutti noi abbiamo vissuto ad un certo punto della nostra vita.

No Comments
Comunicati

Professional Bettor

professional bettor

Probabilmente, il sogno di qualsiasi scommettitore è quello di riuscire a vincere in maniera sistematica alle scommesse sportive ed essere in grado di generare un reddito mensile costante. Se ti stai chiedendo se sia effettivamente possibile riuscire a guadagnare con le scommesse sportive la risposta è sì, ma per riuscirci è imprescindibile adottare una strategia che sia veramente efficace.

Per far ciò, una buona tecnica è quella di andare ad individuare quelle quote che effettivamente offrono un vantaggio matematico per quel che riguarda le probabilità che quell’evento accada veramente.

Gli errori dei bookmakers

Si tratta dei classici errori che i bookmakers commettono (sul sito Professional Bettor puoi approfondire questo argomento) il che è in grado di regalarti una assoluta posizione di vantaggio nei loro confronti.

Si tratta proprio di una strategia in grado di consentirti di ottenere dei guadagni interessanti in maniera molto più probabile. Quel che devi fare è dunque andare a scommettere in maniera mirata mettendo da parte l’istinto del momento e tutte quelle sensazioni che non derivano da una analisi accurata dei dati ma semplicemente da ciò che pensi possa accadere.

 

Sfrutta a tuo vantaggio la matematica

Dunque le scommesse vincenti sono proprio quelle che riescono a utilizzare a proprio vantaggio la matematica ai danni dei bookmakers, probabilmente la strategia più efficace. Chiaramente riuscire ad individuare eventuali errori da parte degli allibratori richiede da parte tua il dover consultare le quote su tantissime piattaforme diverse e metterle a confronto in maniera tale da riuscire ad individuare quelle più profittevoli per te.

Chiaramente si tratta di una operazione difficile se non impossibile da effettuare a mano per il tempo che richiede. Meglio invece dotarsi degli strumenti giusti che consentono di mettere facilmente a paragone tra loro le quote e tutte le variazioni, così da consentirti di individuare in maniera assolutamente rapida e precisa quelle che sono eventuali falle che possono diventare oggetto di guadagno per te.

No Comments
Comunicati

Come scegliere il profumo da uomo

I profumi ti ricordano situazioni, persone e luoghi. Quando scegliamo un profumo, dobbiamo tener conto dell’effetto che vogliamo generare in chi lo annuserà. Quasi tutti noi conserviamo gli odori nella memoria e, con essi, possiamo ricordare ed evocare momenti e persone.

Sembra semplice, ma per selezionare un profumo è necessario tenere conto di varie cose: tipo di pelle, profilo e gusto personale e allergie, tra gli altri. Tieni presente che alcune fragranze che sono piacevoli per alcune persone, potrebbero non essere altrettanto gradevoli per altre. Ecco perché è essenziale che acquisti in fretta e che tu conosca alcune informazioni quando scegli un profumo.

 

Come scegliere il profumo ideale

Un’informazione che tutti conosciamo è che lo stesso profumo può generare una risposta diversa in ogni tipo di pelle: un’essenza può emettere più o meno intensità a seconda del tipo di persona e di pelle. Allo stesso modo, la fragranza dura un tempo diverso a seconda di chi la usa.

Per tutto questo, a volte si scopre di aver comprato il profumo sbagliato. Non è facile scoprire quale profumo si adatta meglio a noi, ma ci sono alcune cose che dovresti tenere a mente quando scegli un profumo.

Una fragranza ci identifica allo stesso modo di un buon capo di abbigliamento. Proprio come indossare gli abiti sbagliati può fare una cattiva impressione, scegliere il profumo sbagliato può essere fatale. Di seguito, trovi alcun evergreen:

  1. Le Male di Jean Paul Gaultier:  È un profumo che piace alle donne di tutte le età. Ha una fragranza che esalta il calore e la mascolinità, ti distinguerà dal resto. Per questo motivo lo abbiamo messo in cima alla nostra classifica.
  2. Ck One di Calvin Klein: Questa è la fragranza più venduta in assoluto. È unisex e si distingue perché è uno dei preferiti dalle donne. Questo profumo ha una fragranza molto sottile, quindi può essere utilizzato in qualsiasi evenienza ed evidenzia l’esatto contrasto tra raffinatezza e coraggio.
  3. Pure XS di Paco Rabanne: È la novità. Tutta l’attenzione è rivolta su questo nuovo profumo di Paco Rabanne. Ha uno stile orientale che sprigiona sentori di zenzero e vaniglia. È il nuovo successo di questa casa, che sorprende ogni anno con le sue fragranze.

Trovi questi ed altri profumi al miglior prezzo su testerprofumionline.com, non farteli scappare!

No Comments
Comunicati

Di quale potenza hai bisogno per il mio nuovo condizionatore?

È importante iniziare chiarendo che nella risposta a questa domanda il grado di efficienza energetica della tua casa gioca un ruolo importante.

In termini generali, di solito si stima una potenza di 100 frigorie per metro quadrato . Dobbiamo convertire le frigorie in kW, che è la misura che usiamo per l’energia elettrica. Lo si può fare moltiplicando le frigorie per 0,86 e dividendo il risultato per mille.

Nel nostro caso,  per 30 metri quadrati, otteniamo 3.000 frigorie o 2,58 kW . Questa sarebbe la potenza richiesta per un condizionatore d’aria progettato per raffreddare una grande stanza.

La potenza del dispositivo finirà per far lievitare la nostra bolletta: maggiore è la potenza, più pagheremo . Ecco perché è importante tenere presente che scegliere un dispositivo con più potenza di quella di cui abbiamo bisogno non significherà avere una migliore climatizzazione dell’aria, ma semplicemente un costo maggiore (sia all’acquisto del dispositivo che successivamente, sulla bolletta della luce).

L’opzione più conveniente per quanto riguarda i consumi sarebbe quella di accontentarsi di un ambiente gradevole, abbassare la stima a 50 frigorie per metro quadrato e scegliere un sistema inverter come quello dei condizionatori Mitsubishi, che sia in grado di mantenere una temperatura stabile pur operando al 40% delle prestazioni massime. In questo modo potremmo pagare meno in bolletta e, allo stesso tempo, essere molto efficienti.  

Quale etichetta energetica scegliere?

È facile lasciarsi fuorviare da  etichette di efficienza energetica più semplici di quanto sembri. La classificazione dell’efficienza energetica dei condizionatori d’aria stabilisce una scala di lettere che vanno da A, il più efficiente, a G, il meno efficiente dal punto di vista energetico.

A sua volta,  l’etichetta di ogni apparecchio ci fornisce informazioni  sulle sue prestazioni per zone climatiche e sulla sua efficienza energetica stagionale a freddo (SEER) o sulla sua corrispondenza in calore (SCOP).

Con questi dati è possibile determinare  quale modello di elettrodomestico si adatta meglio alle nostre esigenze. Se optiamo per un sistema di classe energetica A+++, potremmo considerare una riduzione dei consumi elettrici del 30%.

No Comments
Comunicati

Le caratteristiche di un buon condizionatore d’aria

Un condizionatore d’aria non si acquista tutti i giorni. Il modello prescelto si occuperà di mantenere gradevole la temperatura della tua casa per anni. Per questo motivo, la decisione di installare un condizionatore d’aria non dovrebbe mai essere presa alla leggera.

I vari modelli esistenti sul mercato

Prima inizi a cercare e confrontare modelli, più tempo avrai per prendere una buona decisione e attrezzare in tempo la tua casa per l’arrivo del caldo. In questo modo potrai riflettere sul tipo di aria condizionata di cui hai bisogno, scoprire quali modelli di condizionatori esistono, richiedere preventivi vari così da assicurarti che la tua decisione sia quella giusta.

In linea di massima è consigliato di tenere in considerazione i seguenti problemi quando si acquista un condizionatore d’aria:

  • Potenza: è necessaria una potenza di raffreddamento adeguata alla stanza che vogliamo acclimatare. In questo modo eviterai un consumo di elettricità maggiore del necessario.
  • Rumore: i dispositivi con un livello di rumore basso, inferiore a 45 dB, sono i più comodi. La gamma di condizionatori Daikin offre dispositivi tra i più silenziosi in assoluto.
  • Costo: riferito non solo al prezzo di vendita, ma anche al suo livello di consumo.
  • Etichetta energetica: migliore è la classificazione energetica, più efficiente sarà l’elettrodomestico. I più efficienti hanno l’etichetta A ++ e A +++, oltre ad altre funzionalità per ridurre i consumi, come la modalità Economica. Con questa modalità, puoi risparmiare fino al 60% * del consumo di elettricità rispetto la modalità automatica.
  • Controllo tramite dispositivo mobile: questa è una funzionalità molto utile e la maggior parte dei condizionatori sul mercato non la vanta ancora. Essa non solo ti consente di controllare il tuo condizionatore tramite il cellulare, ma funziona anche con gli assistenti virtuali di Alexa o Google Home.
  • Tipo di refrigerante: i dispositivi che utilizzano il refrigerante R-32 sono più ecologici di quelli che utilizzano R410A . Questo perché ha un effetto zero sulla riduzione dell’ozono, ha il 68% in meno di impatto sul riscaldamento globale e richiede il 30% in meno di carica di refrigerante rispetto al suo predecessore.
  • Installazione: tieni presente che per installare un condizionatore in casadevi avere l’aiuto di un professionista.
  • Manutenzione: se conosci le linee guida per una corretta manutenzione, eviterai molti   problemi e farai durare il tuo condizionatore d’aria molto più a lungo.
No Comments
Comunicati

Distanza tra unità interna ed esterna di un condizionatore: perchè è importante?

Durante l’installazione di un nuovo climatizzatore, non dobbiamo solo prendere in considerazione la posizione, ma anche la distanza con l’unità esterna. Sapevi che maggiore è la distanza tra unità interna ed esterna, minori sono le prestazioni del sistema?

Ad esempio, in un impianto con 5 metri di distanza tra unità interna ed esterna, rappresenta una perdita di prestazioni compresa tra il 3% e il 5%. Nel caso in cui la distanza tra l’unità interna e quella esterna sia di 15 metri, vi è una perdita di prestazioni compresa tra il 7% e il 10%.

Inoltre, non tutti i produttori di climatizzatori offrono le stesse possibilità in termini di distanze e i climatizzatori Samsung sono tra i migliori in questo senso.

Quando si tratta dell’unità esterna, la sua posizione è dunque molto importante e poter avere una ventilazione adeguata è essenziale. Pertanto, se viene installata vicino a un muro, non dobbiamo dimenticare che deve esserci una distanza sufficiente affinché l’aria possa fluire facilmente.

Come appare adesso chiaro, è preferibile installarla in un luogo ombreggiato, in quanto la differenza di temperatura tra l’essere colpita direttamente dalla luce solare o essere in ombra può essere di 5 °C a 10 °C . Una differenza che può comportare fino al 20% di consumi in più.

Nel caso dell’unità interna, l’aspetto cui dobbiamo dare la priorità è dunque il risparmio energetico legato anche alla distanza con l’unità esterna, oltre ovviamente al fatto ci siano anche luoghi in cui l’estetica gioca un ruolo importante. Di certo l’ideale è mantenere una distanza massima di 3 metri tra l’unità interna e quella esterna così da sfruttare al massimo il suo potenziale.

No Comments
Comunicati

Scarpe Francesine Uomo: Eleganza e Qualità

Gli elementi distintivi delle scarpe francesine da uomo sono i materia adoperati, il tipo di suola e chiaramente la costruzione, che deve rigorosamente essere fatta a mano e in Italia per poter effettivamente essere definita una scarpa di qualità.

Le francesine uomo di Nottingham Shoes in pelle di vitello sono realizzate in Italia, e proprio questo tipo di pelle è universalmente riconosciuta come quella di migliore qualità per la realizzazione di questo tipo di scarpe.

 

Le decorazioni delle francesine uomo

Anche la decorazione viene effettuata a mano sulle scarpe che trovi su nottinghamshoes.it. La pelle viene Innanzitutto colorata e lavorata con delle sostanze che ne preservano la flessibilità. Questa viene successivamente adagiata su una botte di legno che gira, la quale contiene dell’acqua a 60° e del colorante.

È possibile decorare in diverse maniere le francesine da uomo in base al tipo di prodotto che si intende realizzare. Queste realizzazioni vengono lavorate sulla parte superiore della scarpa che solitamente si distingue tra liscia, semi brogue e full brogue.

 

Come abbinare le francesine uomo

Le francesine uomo in pelle sono delle scarpe tipicamente destinate a occasioni particolarmente formali o da abbinare ad un abito da cerimonia. Sono delle scarpe che possono benissimo abbinarsi ad un abito scuro o grigio, così come ad un abbigliamento da ufficio o ad uno spezzato.

Ad ogni modo ricorda che i dettagli fanno la differenza, per questo in linea generale dovresti sempre abbinare le tue francesine uomo con accessori simili per quel che riguarda il colore ed il tipo di pelle.

La francesina da uomo è dunque una scarpa indispensabile per un uomo che ama vestire in maniera elegante e ha una intensa vita sociale. È un tipo di scarpa stringata che non può mancare nella scarpiera di un uomo che cura e che tiene in maniera particolare al proprio abbigliamento.

Questo tipo di scarpa è diventata nel tempo un vero e proprio status symbol, un’icona maschile che testimonia la cura nello scegliere ciò che si indossa e al tempo stesso tutta l’artigianalità e la qualità della produzione italiana.

No Comments
Comunicati

Quale dentifricio utilizzare?

Abbiamo chiesto ad alcuni professionisti che operano presso studi dentistici Legnano consigli su quelli che possono essere i dentifrici da preferire per la pulizia quotidiana dei denti. La prima cosa da valutare quando si deve scegliere quale dentifricio acquistare è la quantità di fluoro in esso presente.

Considera che per gli adulti il dentifricio dovrebbe contenere almeno 1000 o meglio ancora 1500 ppm di fluoro. Per i bambini è invece sufficiente una quantità non superiore alle 500 ppm.

Devi sapere infatti che il fluoro aiuta a prevenire la carie, per cui è bene che questo sia presente nel nuovo dentifricio che ti accingi ad acquistare. Chiaramente è proprio la quantità di fluoro presente in ciascun tipo di dentifricio a fare la differenza.

 

Quale dentifricio se si hanno i denti sensibili?

Nel caso di denti sensibili esistono particolari tipi di dentifricio particolarmente adatti a chi è interessato da questo disturbo, considera comunque che la sensibilità è soggettiva. Anzi, nel caso in cui la sensibilità dovesse permanere nonostante l’utilizzo di questo prodotto, è preferibile rivolgersi al tuo dentista di fiducia che potrà indicarti una alternativa più efficace per risolvere il tuo problema.

Ricorda invece di evitare di adoperare, soprattutto per periodi di tempo prolungati, dentifrici sbiancanti ad alta azione abrasiva in quanto questi possono acuire i problemi di sensibilità e rovinare lo smalto. Vanno bene invece dentifrici specifici se sei interessato da eccessiva sensibilità, parlane comunque con il tuo dentista per avere il suo parere.

Ricorda infine che non è il dentifricio ad effettuare la pulizia dei tuoi denti, ma a farlo è il movimento del tuo spazzolino. Per questo, sentiti libero di scegliere il dentifricio che preferisci anche in base al suo gusto e alla sensazione di freschezza che ti lascia dopo l’utilizzo.

No Comments
Comunicati

Capire il perché di ciò che accade: con la cartomanzia è possibile

Non sempre nella vita le cose scorrono facili come le abbiamo programmate o come desideravamo, e delle volte capita di affrontare dei momenti in cui ci poniamo delle domande e abbiamo tanti dubbi che rimangono irrisolti. Questa è una situazione che tipicamente può presentarsi in settori quali quello affettivo, la salute, il lavoro o aspetti economici.

Chiaramente, come in ogni cosa, è normale che vi siano degli alti e bassi, ma nel momento in cui ci troviamo a vivere in prima persona un momento “no”, iniziamo a porci delle domande e a chiederci come poter superare le difficoltà della vita che ci troviamo ad affrontare e soprattutto quale ne sia la causa.

La cartomanzia è in grado di offrirti le risposte

In situazioni di questo tipo, l’unica soluzione in grado di fornire risposte attendibili e pertinenti ai nostri problemi è la cartomanzia: un bravo cartomante infatti, è in grado di “leggere” (attraverso i tarocchi ma non solo) la nostra vita e tutto quello che al momento ruota intorno a noi. Queste persone così speciali sono in grado di vedere quello che nessun altro può vedere o percepire, possono realmente togliere il velo e dunque svelarci una verità che fino a un attimo prima ci era completamente celata.

Tramite un consulto di cartomanzia infatti, è possibile ottenere risposte alle proprie domande e riuscire dunque a capire il perché di determinati avvenimenti o di particolari comportamenti delle persone intorno a noi.

Il sito centrocartomanti.it mette a disposizione dei servizi di cartomanzia a basso costo grazie al quale è possibile ricevere il consulto di un cartomante professionista senza spendere grandi cifre, ma con la certezza di ricevere ugualmente un servizio professionale e di qualità. Chi usufruisce di questo servizio ha Infatti l’assoluta certezza che il cartomante o la cartomante che risponderà al telefono sarà una persona assolutamente competente e perfettamente in grado di fornire risposte alle domande che verranno poste. Per questo motivo le loro previsioni hanno grandi possibilità di successo, basta solo avere fiducia.

No Comments
Comunicati

Pavimentazione ad incastro in gomma per esterni

La pavimentazione ad incastro in gomma per esterni è ideale quando la pavimentazione preesistente presenta dei danni o inestetismi tali per i quali è necessario adottare una soluzione geniale.

Non sempre si dispone infatti di piastrelle dello stesso tipo per sostituire quelle danneggiate, o non sempre è possibile andare ad effettuare un intervento che garantisca un ripristino soddisfacente. In questi casi, la soluzione più rapida da applicare, e al tempo stesso quella che garantisce risultati migliori, è quella di adottare la pavimentazione di gomma.

Quella proposta da Giocare in Sicurezza in particolar modo, è realizzata con gomma di pneumatico riciclata e garantisce il massimo del drenaggio, oltre ad essere antiscivolo. Le piastre in gomma hanno la caratteristica di essere facilmente adattabili a qualsiasi tipologia di superficie, possono tranquillamente essere sagomate e dunque inserirsi perfettamente in qualsiasi tipologia di contesto.

Questa tipologia di pavimento inoltre è totalmente drenante, per cui sarà possibile calpestarlo anche dopo un violento temporale senza il pericolo di provocare schizzi d’acqua o scivolare. Questa soluzione è perfetta anche per tutte quelle aree giochi all’aperto all’interno delle quali i bambini possono accidentalmente cadere, andando ad attutire qualsiasi caduta tanto che spesso i bimbi si divertono a “ruzzolare” volutamente su questo tipo di pavimentazione.

L’effetto drenante, anche in questo caso, svolge un ruolo fondamentale perché consente ai bimbi di poter giocare senza che vi siano dei ristagni d’acqua a causare spruzzi, ma al contrario una superficie assolutamente accogliente che può essere utilizzata anche al termine di un copioso temporale.

La pavimentazione ad incastro in gomma per esterni di Giocare in Sicurezza è dunque una soluzione che si presta perfettamente a più di un utilizzo, e risolve i problemi di quanti desiderano dei pavimenti più sicuri e confortevoli sia all’interno di aree ludiche che in terrazza o in balcone.

No Comments
Comunicati

Irrigazione e cura del prato

  • By
  • 24 Febbraio 2021

L’irrigazione è un aspetto fondamentale per mantenere il tuo giardino verde e sano, ed in questo articolo vedremo di capirne di più al fine di avere un prato sempre verde e rigoglioso. Le opzioni automatizzate esistenti vanno da soluzioni di irrigazione fisse a quelle mobili, entrambe programmabili.

Sapere quanto spesso annaffiare il prato, ancora una volta, dipenderà dalle condizioni di temperatura e dall’umidità. Evita comunque di programmare l’irrigazione durante le ore più soleggiate, l’acqua verrebbe sprecata in quanto l’evaporazione impedirebbe all’erba di assorbire del tutto l’acqua.

Combatti i parassiti infestanti

Dai la priorità ai trattamenti non chimici per evitare la contaminazione del tuo prato. Se scopri un’area infestante alquanto estesa, individua rapidamente la specie in quanto alcune possono essere eliminate con semplici cambiamenti nelle tue routine di manutenzione, come l’evitare di lasciare l’erba alta per alcuni mesi.

Informati sui parassiti presenti nella tua zona e se questi possono danneggiare il tuo prato. Come ultima risorsa, possono essere utilizzati anche pesticidi e insetticidi. Vanno adoperati con moderazione in quanto questi possono uccidere i parassiti ma anche altri animali e microbi benefici per la crescita.

Garantisci una buona aerazione al tuo prato

Il prato di solito crea uno strato di detriti vegetali che danneggia la propria crescita perché impedisce al terreno di arieggiare. Questo processo consiste nel fare piccoli fori nel terreno piantato in modo che le radici possano aerare.  A seconda della specie si formeranno più o meno strati ma, come regola generale, si effettuano solitamente una o due scarificazioni all’anno. Il periodo migliore è la Primavera e il peggiore è l’Inverno perché questo strato può aiutare a superare le stagioni gelide.

Nei casi in cui è impossibile recuperare le buone condizioni del tuo giardino o nei casi in cui alcune aree sono deteriorate in maniera importante, fai bene a ricorrere ad un servizio di manutenzione giardini.

No Comments
Comunicati

Streetwear: nascita e trasformazione di un fenomeno culturale

  • By
  • 18 Febbraio 2021

La passione per lo streetwear è cresciuta costantemente a partire dagli anni ’80 e ’90 nei centri urbani. L’idea di base dello streetwear è la versatilità, che rappresenta la transizione nella società, in quanto lo streetwear riflette una cultura e si adatta in modo significativo alle diverse situazioni della vita.  È un fenomeno culturale che ha rivoluzionato l’industria della moda, una rivoluzione globale che possiamo riscontrare in parecchie parti del mondo grazie anche all’avvento dei social.

Le aziende che operano nella moda infatti hanno utilizzato i social per raggiungere un pubblico molto preciso e dare vita a questa tendenza il cui segreto è l’identificazione della cultura.Questa forma di street style ha conquistato forza e popolarità nel tempo, una crescita di interesse costante nel tempo che ha portato allo sviluppo di un nuovo stile, particolare e diverso dal solito. Questo processo è stato influenzato dalla creatività e dalla desiderabilità che lo stile stesso è in grado di comunicare.

La comunità dello streetwear si è concentrata dunque sullo sfoggiare gli accessori e/o capi di abbigliamento più esclusivi, palesando un rifiuto categorico nei confronti di chi non possiede questi accessori o meglio, nei confronti di chi utilizza prodotti differenti dal punto di vista dello stile e del messaggio da comunicare. Questo abbigliamento, che ha generato un cambiamento culturale come lo street style, è diventato al tempo stesso un simbolo di potere e appartenenza.

All’inizio infatti, il senso dello street style era molto vicino ad una ideologia pensata per le persone per strada, skeaters, rapper, coloro che ballavano hip hop, ad esempio. Era una comunità che rappresentava la diversità e anche il rifiuto di una normalità “piatta” nella moda e vita. Tuttavia, nel corso degli anni, il modo in cui l’industria della moda ha utilizzato lo streetwear ha trasformato il suo significato iniziale, per questo alcuni si chiedono se lo street style rappresenti ancora una vera identità o meno. La risposta è che questo stile significa ancora oggi tanto di quel messaggio genuino e le su e espressioni più belle e creative puoi trovarle sul sito di Shape Store.

No Comments
Comunicati

Splendide composizioni floreali a domicilio con Floriflor!

  • By
  • 18 Febbraio 2021

Regalare dei fiori è un grande classico in occasione di compleanni anniversari, battesimi, lauree, matrimoni e qualsiasi altro tipo di lieto evento. Ricevere dei fiori infatti, fa sempre piacere a tutti soprattutto quando i fiori sono particolarmente freschi, colorati e profumati. Forse non siamo tutti esperti in materia di fiori e dunque anche quando decidiamo di regalarne un mazzo a qualcuno non sappiamo esattamente cosa scegliere, e per questo proviamo una leggera sensazione di imbarazzo quando ci rechiamo dal fioraio per concludere l’acquisto.

Questo In realtà non è più un problema considerando che oggi esiste il servizio di Fioriflor, che ci consente di scegliere delle bellissime composizioni floreali direttamente sul suo sito ufficiale. Qui è sufficiente scegliere la composizione che maggiormente incontra i nostri gusti e stabilire quello che sarà il giorno e l’orario esatto in cui la persona andrà a riceverli. Potere stabilire a priori anche il momento della giornata in cui effettuare la consegna, è importante perché dà la certezza che la persona destinataria del nostro omaggio floreale si troverà in casa.

Grazie a questo interessante servizio è possibile abbinare il nostro mazzo di fiori ad esempio ad un peluche, una coccarda, un bigliettino o delle bellissime scatole di cioccolatini, giusto per citare alcuni esempi. Se stai pensando dunque di fare un regalo in grado di stupire la persona che lo riceverà, un qualcosa in grado di testimoniare il tutto l’affetto, l’amore o la stima che nutri per una persona a te cara, inviargli dei fiori a domicilio è la scelta migliore a prescindere da quella che sia l’occasione.

Il servizio è infatti disponibile tutto l’anno e non soltanto durante eventi particolari quali San Valentino o le feste di Pasqua o Natale. All’interno del sito puoi visionare tutte le soluzioni a tua disposizione tra le quali troverai certamente quella che più delle altre incontra i tuoi gusti ed il tuo budget.

No Comments
Comunicati

Business Coaching Italia s.r.l.

  • By
  • 16 Febbraio 2021

Investire sulla propria formazione è il modo più indicato per migliorare e acquisire nuove competenze, così da offrire ai propri clienti o utenti un servizio sempre migliore. Alla stessa maniera, è importante investire sulla formazione dei propri dipendenti così che essi possano essere sempre aggiornati ed in grado di migliorare la produttività.

Business Coaching Italia s.r.l. è una agenzia con sede a Roma, impegnata nel coaching e nella formazione professionale: questa importante realtà del territorio vanta circa 20 coach in grado di offrire supporto a privati e  aziende, con lo scopo di aiutarli a migliorare il proprio business e renderlo più efficace.

È una opportunità ideale per tutti coloro che desiderano specializzarsi in un determinato ambito e desiderano ricevere una formazione specifica e di qualità in proposito, così come essa rappresenta un vantaggio per tutte quelle aziende che intendono investire sulla formazione dei propri dipendenti ed hanno necessità di individuare una risorsa in grado di fornire tali servizi.

In particolar modo Business Coaching Italia offre consulenze specifiche che interessano aspetti quali la comunicazione, ma anche il web marketing, obiettivi professionali, corsi di formazione per consulenti digitali e corsi rivolti a coloro che desiderano lavorare nell’ambito della formazione stessa.

Il metodo BCI offre dunque concreto supporto ad imprese e aziende a strutturare meglio il proprio business e renderlo più efficace mediante processi scientifici, e rappresenta un punto di riferimento nel Lazio in questo settore. Se hai deciso di dare una svolta alla tua carriera professionale investendo sulla formazione, o se pensi che degli specifici master o corsi di formazione possano aiutare i dipendenti della tua azienda a migliorare il tuo business, modo Business Coaching Italia s.r.l. è l’occasione che stavi aspettando. Contatta il recapito telefonico 800170036 per informazioni o per iscriverti ad uno dei corsi proposti.

No Comments
Comunicati

Prodotti esfolianti: istruzioni per l’uso

  • By
  • 16 Febbraio 2021

Gli esfolianti sono prodotti cosmetici che servono a pulire ed eliminare le impurità dal viso (quelle di cui parleremo in questa occasione) e dal corpo.

Questi prodotti sono sempre necessari a qualsiasi età: dall’adolescenza, momento in cui la nostra pelle normalmente produce una maggiore quantità di impurità che portano all’acne, fino all’età adulta. Infatti, i suoi benefici si accentuano oltre i 30 anni, quando il rinnovamento cellulare inizia a rallentare, poiché la stimolano a mantenere più a lungo una pelle che abbia la caratteristica freschezza della giovinezza.

La frequenza di utilizzo consigliata varia in base al tipo di prodotto che stiamo utilizzando, al nostro tipo di pelle e alle sue specifiche esigenze, ma vedremo in dettaglio più avanti. In ogni caso sono prodotti molto efficienti ma con i quali un uso abusivo può portare ad arrossamenti della pelle,per cui è molto importante seguire sempre le istruzioni del produttore e prestare attenzione alla reazione della nostra pelle in ogni momento.

Dobbiamo verificarne per questo la reazione e se essa è sempre identica dopo ogni applicazione o ad esempio varia in base alle stagioni o il ciclo. Seguendo queste due premesse, gli esfolianti saranno i tuoi migliori amici! Un ultimo avvertimento da tenere a mente su questi prodotti è ricordare che il loro compito è quello di rimuovere gli strati superficiali della nostra pelle, ovvero quello più esposto agli elementi ambientali e soprattutto al sole.

Dobbiamo per questo sempre essere molto consapevoli dell’uso che ne facciamo e di controllare l’esposizione al sole nei giorni successivi all’applicazione degli esfolianti.  Nel caso degli scrub con granuli abrasivi possono essere minerali, microcristalli o sali provenienti da gusci o vegetali come noccioli di frutta schiacciata: quello comunemente utilizzato è ad esempio la pesca.

Questi granuli sono contenuti in sostanze normalmente complementari per ottenere l’effetto desiderato, un esempio potrebbero essere le argille nei prodotti studiati per la pelle grassa o gli oli essenziali per la pelle secca. Pertanto, a seconda del tipo di grano e degli ingredienti complementari, saranno indicati per uno o altri tipi di pelle. Ad ogni modo sul sito vadiacosmetics.com trovi tantissimi prodotti esfolianti tra i quali certamente quello che fa al caso tuo.

No Comments
Comunicati

Come creare una linea di borse

  • By
  • 6 Febbraio 2021

Le borse sono un accessorio che fa parte di ogni donna, ne hai mai vista una senza? Le donne nelle loro borse portano cellulari, diari, trucco, medicine, fazzoletti e cose che il resto del mondo non capirà mai. Se stai pensando di  creare la tua linea di borse per dare un nuovo approccio glamour a questo accessorio sempre moda, così importante per l’universo femminile, fai davvero bene e per questo ci sentiamo di darti alcuni consigli.

Aspetti da considerare quando si vuol creare una linea di borse

 Quando si pianifica la creazione e il lancio di qualsiasi articolo di abbigliamento o moda, dobbiamo considerare i seguenti aspetti:

A chi è destinato?  Questa è la prima domanda che dobbiamo porci. Ovviamente la risposta generica è “le donne”, ma di quale età? Con quale potere d’acquisto? Con che tipo di gusti? La risposta a queste domande ti darà la soluzione:

Materiale: a  seconda del segmento di mercato su cui focalizzi le tue borse, dovrai optare per un materiale adeguato. Potrai decidere di realizzarle in pelle, camoscio, similpelle, stoffa, tela o tessuto, tra le tante opzioni a tua scelta.

Il design: il design da adottare varia anche in  base all’età delle persone cui proponi le tue borse quando crei la tua linea personale. Dunque devi scegliere bene il design: le opzioni sono: a righe, a pois, con arabeschi, lisce, a fiori, tra le tante opzioni che scoprirai di avere.

Forma : la forma ha molto a che fare con il look della borsa. Se è una borsa formale, tenderà ad essere quadrata, rettangolare o rigida;  se è una borsa informale, la sua forma tenderà ad avere contorni più flessibili e malleabili.

Fai la differenza:  devi pensare a qualcosa che faccia la differenza tra te e i tuoi concorrenti. Può essere qualcosa del design, colore, qualità, dettagli che la borsa include, tra le altre cose. Pensa ad esempio a degli strass: esistono aziende che si occupano proprio della produzione minuterie metalliche e mettono a tua disposizione gli accessori di cui hai bisogno per completare la tua borsa.

Sei pronta allora a tuffarti nel mondo del fashion e lanciare la tua linea di borse?

No Comments
Comunicati

Come conservare il vino in casa?

  • By
  • 4 Febbraio 2021

conservare il vino in casa

Conservare il vino per lunghi periodi in casa è possibile. Ciò richiede soltanto il dover seguire alcune linee guida di base. Di seguito presentiamo alcuni principi fondamentali per la conservazione del vino in casa affinché mantenga inalterate le sue caratteristiche, mentre per la scelta del vino migliore ti rimandiamo alla rubrica dedicata su Montenapo Daily.

Come regola generale, il vino va conservato in un luogo ventilato , al riparo dalla luce , dalle vibrazioni e a temperatura costante. Vediamo nel dettaglio cinque aspetti fondamentali per conservare correttamente il vino:

Umidità

È preferibile conservare il vino in un ambiente con presenza di umidità, privo di odori forti e anche rumori o campi elettromagnetici (provenienti ad esempio da apparecchi elettrici).

Movimenti

Il vino dovrebbe muoversi il meno possibile: più il vino è vecchio, più è probabile che si rovini a causa di movimenti o vibrazioni.

Luce

Sebbene a molte persone piaccia esporre le bottiglie in bella vista, ciò va evitato: è meglio tenere le bottiglie in un luogo buio dato che la luce può rovinare un vino, soprattutto quelli bianchi.

Ventilazione

L’umidità e la posizione di conservazione orizzontale sono fattori determinanti per la buona conservazione del tappo: per questo motivo deve esserci una buona ventilazione in cantina, evitando così gli odori di muffa o marciume.

Temperatura

Il vino deve essere conservato ad una temperatura costante tra i 5ºC e 18ºC: il punto ottimale è compreso tra 10ºC e 12ºC. È bene evitare sbalzi di temperatura improvvisi e frequenti. Una cantina può variare la sua temperatura, senza complicazioni per il vino, tra l’inverno e l’estate di +/- 5ºC. Ciò diventa un problema se questa variazione avviene settimanalmente, o anche giornalmente (alternanza notte-giorno). I repentini sbalzi di temperatura interessano principalmente il tappo, che cambia di dimensione e permette al vino di fuoriuscire.

Seguendo questi semplici consigli sarà possibile conservare adeguatamente il vino in casa, mantenendone inalterate le caratteristiche.

No Comments
Comunicati

Le differenze tra mascherina chirurgica e FFP2

  • By
  • 4 Febbraio 2021

mascherine

Secondo quanto previsto dalla normativa vigente in tema di sicurezza sanitaria, è necessario indossare una mascherina protettiva quando si è all’aperto o comunque in presenza di persone che non fanno parte del ristretto ambito familiare. Questa necessità è dovuta dal fatto che si cerca in maniera efficace di impedire al virus di diffondersi e dunque di passare velocemente da una persona all’altra.

Il Covid-19 ha Infatti cambiato le nostre abitudini e lo stile di vita, e dobbiamo tutti in qualche modo adeguarci a questo nuovo modo di vivere che probabilmente ci accompagnerà ancora per qualche mese. Proprio la mascherina è uno degli strumenti più efficaci per evitare al virus di diffondersi e dunque di proteggere noi e le persone che ci stanno vicine.

Le differenze tra mascherina chirurgica e FFP2

Tante sono le persone che adoperano ancora le classiche mascherine chirurgiche, mentre sono numerose anche le persone che adoperano le FFP2. La differenza tra le due è sostanziale in quanto le mascherine chirurgiche, tipicamente a tre strati, hanno una buona capacità filtrante verso l’esterno ma una scarsa capacità filtrante verso l’interno. Questo è il motivo per il quale le mascherine chirurgiche proteggono gli altri ma non la persona che le indossa, e dunque diventano efficaci solo nel momento in cui tutte le persone le indossano.

Al contrario invece, le mascherine FFP2 sono in grado di proteggere non solo gli altri, ma anche la persona che la indossa data la loro ottima capacità filtrante anche verso l’interno. Per questo motivo si parla di mascherina FFP2 come sistema di protezione individuale. Per essere certi di avere individuato una mascherina FFP2 a norma di legge bisogna controllare se sulla confezione sono riportate tutte le diciture e certificazioni previste dalla legge. Sul sito mascherine.it è possibile trovare le mascherine FFP2 di cui hai bisogno, con spedizione gratuita per importi superiori a €49.

No Comments
Comunicati

Appennino FARM a Bologna

  • By
  • 22 Gennaio 2021

Appennino FARM è importante una azienda della provincia di Bologna, impegnata nella produzione di cannabis light in base a quanto previsto della Legge 242 del 2016. Tale normativa infatti, ha previsto la libera produzione della canapa ma con una precisa limitazione: che questa contenga una quantità di Thc (il tetraidrocannabinolo) che non superi lo 0,2%, sebbene c’è una tolleranza che raggiunge lo 0,6%.

L’azienda Appennino FARM è continuamente impegna dunque per migliorare le tecniche di produzione e garantire degli standard di qualità sempre elevati ai propri clienti per tutti i prodotti presenti all’interno del proprio shop.

La produzione è ovviamente biologica, e questo significa che non vengono impiegati in alcun modo fertilizzanti o pesticidi di sintesi chimica, e ciò ha un notevole influsso sulla qualità del prodotto, che sarà ovviamente di assoluto livello grazie alla grande cura e meticolosità che viene quotidianamente impiegata.

I prodotti che la Appennino Farm propone sono inoltre facilmente accessibili a tutti in virtù della politica di prezzi bassi adottata, e grazie alla quale tutti possono facilmente acquistare questi prodotti e riceverli a casa rapidamente e con i costi di spedizione già inclusi nel prezzo. Sullo shop ufficiale è possibile trovare infiorescenze, semi femminizzati cannabis light e piante, di vario tipo e prezzo.

Acquistare prodotti sul sito dell’azienda Appennino Farm (https://cannabislight.guru) è davvero semplice e bastano pochi click: dopo aver aggiunto al carrello la merce prescelta, è sufficiente procedere al pagamento con il metodo preferito per ricevere la merce direttamente a casa entro un paio di giorni lavorativi.

Si tratta dunque di prodotti di alta qualità, sicuri e certificati, prodotti nel rispetto della normativa vigente e che per questo non possono essere considerati degli stupefacenti, proprio perché la quantità di Thc non supera lo 0,2% così come previsto dalla legge.

No Comments
Comunicati

Pubblica annunci gratuiti su grandiannunci.com!

  • By
  • 12 Gennaio 2021

Grandi Annunci è uno dei più importanti siti di annunci gratuiti in Italia. Il sito consente infatti ogni giorno a migliaia di utenti, in maniera assolutamente gratuita, di poter acquistare e vendere in maniera proficua prodotti e servizi di ogni tipo. Dagli arredi per casa o giardino agli accessori per la moto, dalle attrezzature sportive ai servizi professionali di ogni tipo, dagli annunci di lavoro all’antiquariato, su https://grandiannunci.com/ puoi trovare tutto quel di cui hai bisogno e risparmiare sui prezzi che solitamente puoi trovare in negozio.

È sufficiente navigare tra le tantissime categorie merceologiche presenti, o utilizzare gli appositi campi di ricerca posti in alto, per individuare esattamente il prodotto di cui hai bisogno. Ogni inserzione è corredata da una esauriente galleria descrittiva e fotografica che consente di capire molto di più sulle caratteristiche e condizioni di ciascun oggetto, così che il potenziale acquirente possa usufruire di un quadro molto preciso ed avere così tutti gli strumenti per decidere se proseguire contattando il venditore o meno.

Ogni giorno sono migliaia i contatti e le compravendite che avvengono grazie a questo importante sito di annunci gratuiti, e la veridicità di ogni singola inserzione è garantita per regalare sempre la massima sicurezza ed un’ottima esperienza a tutti gli utenti. Prima di essere pubblicato infatti, ogni annuncio viene scrupolosamente controllato e verificato dallo staff, e ciò è sinonimo di grande affidabilità per gli utenti, i quali possono concludere ogni affare in maniera assolutamente sicura.

Reperire il prodotto o servizio di cui si ha bisogno su grandiannunci.com è davvero semplice, così come pubblicare il proprio annuncio gratuito: è sufficiente inserire un titolo, una descrizione accattivante e alcune immagini per poter trovare rapidamente utenti interessati ad acquistare i prodotti o servizi che si è deciso di mettere in vendita, niente di più semplice ed immediato.

No Comments
Comunicati

Cosa fare di un’auto sinistrata?

  • By
  • 8 Gennaio 2021

Uno dei principali problemi di quanti sono in possesso di una vettura che è rimasta seriamente danneggiata a seguito di un incidente, la quale risulta essere praticamente inutilizzabile, è il come liberarsi di quel che resta dell’automobile.

La soluzione che per prima viene in mente è quella di portarla presso un centro di demolizione auto, ma questo servizio ha un costo considerando anche che l’auto va fisicamente trasportata (probabilmente con un rimorchio a pagamento) dal luogo in cui si trova fino all’area in cui si effettua la demolizione.

Si tratta di costi accessori che bisogna tenere in considerazione e che chiaramente vanno a sommarsi alla perdita economica del non poter più disporre di un veicolo e all’essere costretti a doverne acquistare uno nuovo.

In realtà, esiste comunque una soluzione che consente di recuperare una certa somma di denaro: Il servizio offerto da autosinistrate24.it, è pensato proprio per quanti sono in possesso di una vettura danneggiata. È possibile contattare l’amministrazione al recapito telefonico 3399661249 ed inviare le foto del proprio veicolo, il quale sarà immediatamente valutato.

Ricevuta la quotazione, l’utente sarà libero di decidere se accettare o meno tale proposta. In caso di esito positivo sarà inviato, gratuitamente per l’utente, un carro attrezzi sul luogo concordato per ritirare l’auto. Il pagamento avviene in maniera immediata e sicura, così che l’utente possa subito disporre della somma economica prevista dal preventivo.

Il servizio è valido per auto sinistrate di ogni marca e modello, nonchè anno di immatricolazione e chilometraggio. La proposta è valida sia per veicoli che hanno subìto un incidente che per veicoli con il motore fuso.

Si tratta dunque di un ottimo espediente per riuscire comunque a recuperare qualcosa da un mezzo incidentato che è per questo inutilizzabile e altrimenti destinato ad andare in demolizione.

No Comments
Comunicati

Cartucce compatibili e originali sulla stessa stampante, si può?

  • By
  • 27 Dicembre 2020

Al di là dei dubbi che possono sorgere nella scelta degli accessori per la stampante, abbiamo verificato che c’è un problema ricorrente: un utente che prova a combinare una cartuccia nera compatibile con un magenta originale nella sua stampante (è solo un esempio) spesso riscontra  che questo abbinamento non funziona a dovere o comunque come ci si attendeva.

Perché allora non è possibile utilizzare insieme cartucce originali e compatibili? Dipende. Le stampanti più comunemente utilizzate in ambito domestico sono le stampanti a getto d’inchiostro e queste possono supportare cartucce con la testina integrata nel consumabile stesso oppure cartucce senza testina perché incorporata nella macchina. Questo interferisce con la possibilità o meno di adoperare contemporaneamente le compatibili cartucce e le originali? Sì,ed il risultato è che le cartucce con la testina incorporata possono essere “mischiate” senza problemi mentre quelle che non hanno la testina devono essere tutte dello stesso tipo (o tutte compatibili o tutte originali) affinché la stampante le possa leggere.

Quindi dovrei acquistare cartucce originali o compatibili?

Partiamo dal fatto che l’inchiostro non costa poco e che i brand consigliano l’acquisto delle proprie cartucce perché è attraverso la loro vendita che ottengono la maggior parte dei loro profitti. Per questo motivo, non sono pochi i produttori che sostengono che il consumatore perderà la garanzia della stampante se utilizza altri tipi di cartucce. Ciò è stato smentito dalla stessa Associazione dei Consumatori quando ha affermato che “L’uso di cartucce alternative non invalida la garanzia, anche se i produttori di stampanti di solito indicano che eventuali danni causati dall’uso di cartucce non originali non sono coperti dalla garanzia. Dalla nostra analisi, possiamo anche concludere che è improbabile che una cartuccia alternativa danneggi la stampante “.

Allo stesso modo, va chiarito che, sebbene il prezzo sia il principale vantaggio dei compatibili rispetto agli originali (la differenza di costo in alcuni casi può raggiungere il 70%), tutti i materiali di consumo devono essere sottoposti a severi controlli che garantiscono La qualità del prodotto. Rivolgendosi a un fornitore affidabile, l’uso di cartucce compatibili garantisce una stampa di qualità a un costo molto inferiore. Devi solo sapere dove e quale acquistare e se puoi combinarli o meno.

No Comments
Comunicati

La formazione professionale in Sicilia al tempo del Covid

  • By
  • 12 Dicembre 2020

formazione professionale in sicilia

 

La ricerca del lavoro in Sicilia è da sempre qualcosa di particolarmente complesso e che necessita di una buona dose di pazienza tra studi, formazione, candidature e colloqui di lavoro.

È soprattutto il periodo che sussiste tra gli anni di studi e quelli di inserimento nel mondo del lavoro ad essere particolarmente complesso, sebbene questo non debba in alcun modo scoraggiare gli aspiranti candidati.

 

La formazione professionale in Sicilia ai tempi del Coronavirus

La nota emergenza legata al Coronavirus ha chiaramente reso tutto ancora più complicato soprattutto in Sicilia, terra già di suo martoriata da una economia instabile e perennemente in cerca di rilancio.

Tante sono infatti le imprese dell’isola che sono state costrette a chiudere i battenti o a ricorrere alle sovvenzioni dello Stato per riuscire ad avere una certa continuità lavorativa e garantire lo stipendio ai dipendenti.

Ad ogni modo bisogna ricordare che tutte le realtà imprenditoriali che hanno potuto fare ricorso allo smart working ne hanno beneficiato e continuano a farlo riducendo le ore di lavoro in sede.

 

Corsi di formazione professionale online

grazie all'e-learning è possibile seguire i corsi di formazione professionale di Formasys ad Alcamo

 

Abbiamo provato a chiedere ad un centro di formazione professionale di Alcamo (https://www.formasys.it/) se anche durante il periodo di restrizione dovuto alla classificazione delle regioni italiane in aree (rossa, gialla, arancione) sia comunque possibile fare formazione professionale.

Abbiamo quindi scoperto che è possibile continuare a seguire le lezioni da remoto grazie all’e-learning, e riuscire ugualmente ad acquisire le nozioni e le competenze specifiche previste dal programma di studi.

Tra l’altro vi sono dei vantaggi collaterali per quel che riguarda la formazione online, e tra questi l’eliminazione di problemi quali la ricerca del parcheggio, l’utilizzo dei mezzi pubblici ed il traffico.

Di contro si ha maggiore libertà nella gestione del tempo e la facilità di poter accedere alle sessioni formative semplicemente adoperando un portatile o un dispositivo mobile quale tablet o smartphone.

Inoltre è possibile registrare le lezioni e quindi riascoltare i contenuti tutte le volte che si desidera, fino a quando si ha la certezza di aver acquisito al meglio ogni concetto dei docenti. Da non sottovalutare valutare poi la possibilità di poter accedere nuovamente alle lezioni da qualsiasi altro tipo di dispositivo e dunque di poterle riascoltare in qualsiasi momento ed in qualunque luogo ci si trovi.

La nota emergenza legata al Covid non ha dunque intaccato la voglia dei giovani di formarsi e di prepararsi ad accedere al mondo del lavoro. La tecnologia consente infatti agli enti di formazione professionale in Sicilia di poter continuare a fare lezioni online così come le sessioni d’esame, a tutto vantaggio di chi ha deciso di investire sul proprio futuro anche in questo momento.

No Comments
Comunicati

Idee per scegliere l’armadio perfetto per la camera da letto

  • By
  • 10 Dicembre 2020

Scegliere l’armadio perfetto per la camera da letto è una delle decisioni più importanti quando si arreda casa. Non bisogna infatti lasciarsi andare a scelte affrettate ma al contrario è bene pensare con calma ai pro e ai contro.

Ecco allora di seguito allora alcuni consigli, e ricorda ovviamente che presso gli showroom di Bollini Arredamenti (il sito ufficiale è www.bolliniarredamenti.it) puoi toccare con mano gli armadi che hai in mente e dunque scegliere in maniera ponderata.

La prima cosa da tenere a mente chiaramente sono gli spazi ed il budget a disposizione. In base agli spazi possiamo andare a determinare se un armadio a muro è quel che fa per noi o se è meglio optare per uno free standing. Inoltre sapendo quali sono gli spazi a nostra disposizione possiamo pensare liberamente al modo di apertura delle ante, se scorrevoli o meno ad esempio. In base al budget possiamo invece orientarci su quella che è la scelta dei materiali e delle finiture del nostro nuovo armadio.

 

Individua lo stile più adatto alla tua camera da letto

Pensa innanzitutto ai materiali degli arredi che al momento compongono la tua camera da letto e ai loro colori. Il tuo armadio dovrà chiaramente intonarsi bene al letto, e alle tende. Il materiale più classico, e probabilmente anche il più costoso, è il legno. Ad ogni modo oggi esistono nuovi materiali che hanno un impatto estetico fantastico e costano meno.

 

Scegliere l’armadio perfetto: gli interni

Se l’aspetto esteriore di un armadio è sicuramente importante, quello interno lo è probabilmente di più. Non dimenticare infatti che questo importante complemento deve essere funzionale, e quindi consentirti di riporre in maniera ordinata ogni tipo di capo d’abbigliamento, e fare in modo che questi siano facili da individuare e prendere quando necessario.

Per scegliere bene bisogna dunque pensare a quante persone dovranno adoperare questo armadio e quali tipi di vestiti abbiamo bisogno di conservare al suo interno. Alcune persone potrebbero preferire un armadio che consente di riporre anche stivali e scarpe, così come una zona sospesa nella quale poggiare ad esempio la maglieria.

Tenendo conto di tutte questi fattori, ti sarà possibile scegliere in maniera oculata il tuo nuovo armadio.

No Comments