All Posts By

seigradi

Comunicati

MAXPATROL™ DI POSITIVE TECHNOLOGIES ELETTO VULNERABILITY MANAGEMENT PRODUCT DELL’ANNO

La soluzione ottiene il top prize di Cyber Security Awards 

Positive Technologies, produttore leader nella fornitura di soluzioni di sicurezza aziendale, gestione delle vulnerabilità, analisi delle minacce e protezione delle applicazioni, ha ricevuto un importante riconoscimento per la sua soluzione MaxPatrol™. Incoronato Vulnerability Management Product dell’anno 2016 nei Cyber Security Awards gestiti da Tatius, MaxPatrol™ è una soluzione completa di gestione delle vulnerabilità utilizzata da organizzazioni di ogni tipo per garantire sicurezza e compliance.

È sempre gratificante vedere le nostre soluzioni riconosciute al di sopra di quelle dei nostri concorrenti. Noi, di Positive Technologies, sappiamo che MaxPatrol™ non è secondo a nessuno, e questo riconoscimento dall’esterno è ovviamente sempre ben accetto,” dice Daniel Tara, VP vendite di Positive Technologies. “Gli hacker continuano ad inventarsi nuovi e sofisticati sistemi per attaccare applicazioni, database, network e sistemi operativi. Tuttavia, tutte le loro tecniche hanno in comune una cosa, focalizzarsi nello sfruttare le vulnerabilità dei sistemi. Noi offriamo alle organizzazioni un approccio più valido alle vulnerabilità e alla gestione della compliance per individuare i punti deboli nascosti nei loro sistemi e prendere il controllo delle infrastrutture di sicurezza più critiche.

Il Cyber Security Awards è stato istituito nel 2014 per individuare i migliori operatori, team e società operanti nell’industria della cyber security con attenzione alle eccellenze e all’innovazione, in tutte le categorie di prodotto. Il Cyber Security Awards ha 10 esperti giudici che rappresentano un ampio spettro di diverse conoscenze ed esperienze nell’industria della cyber security. Essendo un riconoscimento totalmente indipendente (nessuna affiliazione a editori, organizzazioni, produttori) i suoi giudici basano tutte le loro decisioni sul solo merito. MaxPatrol™ è stato analizzato dai giudici che gli hanno concordemente assegnato il riconoscimento di Vulnerability Management Product per l’anno 2016.

In tutto il mondo le organizzazioni si affidano a MaxPatrol™ per rendere sicure le loro infrastrutture più critiche, siano esse agenzie governative, multinazionali, aziende di telecomunicazioni, banche internazionali. La soluzione fornisce, tramite agentless, low-privileged, black-box e white-box, l’identificazione delle vulnerabilità e dei difetti di configurazione all’interno di applicazioni, database, network e sistemi operativi. Le sue proprietà esclusive e originali si rivolgono a sistemi ERP (SAP), ICS/SCADA, Core Telecom e Banking.

Per maggiori informazioni: http://www.partnerdata.it/positive-technologies/

No Comments
Comunicati

Monica Silva Shooting LIVE set fotografico aperto ad EICMA 2015

Sarà possibile scattare il backstage al magnifico set allestito in collaborazione con BroncolorManfrotto e Mafer, incontrare l’artista e vederla all’opera nei suoi celebri ritratti e partecipare al contest fotografico #monicasilvaEICMA

EICMA 2015, dal 18 al 22 novembre STAND A61 PAD.24 (Rho, Fiera Milano)

Monica Silva (www.monicasilva.it), fotografa di fama internazionale e grande ritrattrista, sarà presente ad EICMA 2015 (www.eicma.it), l’Esposizione Mondiale del Motociclismo, che si terrà a Milano dal 18 al 22 novembre 2015 (Rho, Fiera Milano), con un magnifico set fotografico aperto e allestito con attrezzatura messa a disposizione da Broncolor, Manfrotto e Mafer, dove tutti potranno ammirarla all’opera nei suoi celebri ritratti e scattare il backstage. Per l’occasione è stato lanciato un contest fotografico a tema: per partecipare basta condividere su Instagram i propri scatti del backstage di Monica Silva utilizzando l’hashtag #monicasilvaEICMA. Le foto più belle selezionate dall’Artista saranno condivise sul sito www.monicasilva.it e sui suoi canali social.

Monica Silva curerà interamente i progetti fotografici dell’area EICMA Custom, lo spazio dedicato alla personalizzazione, e scatterà i ritratti delle partecipanti del concorso Lady Custom Bike Contest che, dopo le 8 tappe italiane svoltesi durante l’anno, si avvia alla sua conclusione con  la premiazione della vincitrice proprio durante l’Esposizione.

L’area EICMA Custom continua ad affermarsi nel panorama della Kustom Kulture ed è ormai diventata una tendenza di lifestyle con vere e proprie opere d’arte, gioielli di altissimo artigianato, pezzi unici, aziende leader del settore, personaggi di calibro internazionale e atmosfere di ispirazione Rock’nRoll come propri elementi cardine che ne siglano il successo.  

“Partecipare ad EICMA 2015 è per me motivo di orgoglio – ha commentato Monica Silva – e sono felice di essere presente con un grande set fotografico aperto dove chiunque sia interessato potrà assistere agli shooting e scattare il backstage. Ad EICMA ci saranno bellissime ragazze, attrezzature magnifiche e tanta voglia di incontrare pubblico e fotografi per parlare di fotografia e motociclismo”.

Per ulteriori dettagli: www.monicasilva.it

 

No Comments
Comunicati

“VERDE CONTEMPORANEO” DI DANIELE CAMETTI ASPRI IN MOSTRA DURANTE L’EVENTO Photocontainer Art Fair & Festival

All’interno dell’esposizione collettiva “Niente da Vedere”

Dal 19 Novembre al 20 Dicembre 2015

spazio MRF – Capannone ex DAI, Corso Settembrini 164, Torino

Inaugurazione Giovedì 19 Novembre h 17.00

“Verde Contemporaneo”, il lavoro fotografico di Daniele Cametti Aspri che fa parte dell’esposizione collettiva “Niente da vedere” e che descrive quella nuova tonalità di verde comunemente abbinata con il “Grigio Cemento” o il “Grigio Asfalto” nella giustificazione paesaggistica ed ambientalista dello sviluppo della nuova urbanizzazione ad alta densità e dei mega centri commerciali ecofriendly, sarà esposto a Torino dal 19 Novembre al 20 Dicembre 2015 durante l’evento Photocontainer Art Fair & Festival.

 

Photocontainer Art Fair & Festival è il primo evento in Italia a coinvolgere sia una fiera che un festival interamente dedicati alla fotografia. Ex cuore pulsante dell’economia automobilistica torinese, dal 2005 lo spazio MRF è protagonista di un progetto di riqualificazione del quartiere Mirafiori per proporlo come nuovo polo culturale.

 

Durante l’evento ogni espositore avrà a disposizione uno dei 24 container marittimi disponibili in cui allestire il proprio portfolio composto da 10 opere, questo al fine di mantenere lo spirito originario del luogo.

 

Questa edizione di Photocontainer Art Fair & Festival è dedicata alla Street Photography, le immagini di questo genere fotografico sono lo specchio della società, delle persone che la compongono, catturate durante la vita di tutti i giorni da qualche occhio attento alle sfumature dell’umana commedia che va in atto negli spazi pubblici.

 

Insieme a “Verde Contemporaneo” di Daniele Cametti Aspri, il progetto fotografico collettivo “Niente da vedere” propone i lavori fotografici di Vincenzo Labellarte (“Assedio”), Paolo Fusco (“Insulae”) e Sergio Figliolia (“Blank”).

 

 

 

 

“Verde Contemporaneo” di Daniele Cametti Aspri

 

“Verde Contemporaneo” è una nuova tonalità di verde comunemente abbinata con il “Grigio Cemento” o il “Grigio Asfalto” nella giustificazione paesaggistica ed ambientalista dello sviluppo della nuova urbanizzazione ad alta densità e dei mega centri commerciali ecofriendly. Solitamente è usato con parsimonia attraverso spennellate di alberelli di piccolo fusto di giovane età confinati in aiuole asfittiche che sicuramente ne fungeranno anche da tomba in breve tempo. Parimenti, il verde contemporaneo è presente anche nei rendering dei progetti urbanistici di studi di architettura blasonati e spesso viene usato con successo come alibi ad opere di cementificazione massiccia. La realtà è spesso diversa dalla fantasia degli architetti.

Nel percorrere le strade delle nuove periferie la nostra percezione visiva è stimolata da immagini inconsuete. Contrasti evidenti di spazi verdi costretti dal cemento in zone al limite della città ma circondate dalla campagna. Un contrasto che appare ancora più evidente vista l’ampiezza dell’orizzonte. Un connubio di colori inatteso per una società che dovrebbe tendere alla vivibilità ed a sistemi urbani eco-compatibili.

Ma a tutto esiste una spiegazione. Il “Verde contemporaneo” è infatti il frutto di un paradosso nell’attuale regolamentazione per l’affidamento di appalti di urbanizzazione ed il loro rapporto con la realizzazione di servizi pubblici affidatigli dalle amministrazioni comunali. A fronte delle concessioni edilizie di grandi insediamenti urbani, spesso collegati con centri commerciali, le amministrazione affidano ai costruttori la realizzazione delle strutture di servizio pubblico: rete idrica, strade, parcheggi e aree di verde pubblico. Queste opere vengono realizzate dal costruttore al posto del pagamento di oneri edilizi all’amministrazione e rappresentano un’ulteriore occasione per incrementare il margine di profitto a discapito della qualità di vita.

Da qui la definizione “Opere di urbanizzazione a scomputo” e la nascita del “Verde contemporaneo” che si erge a simbolo dell’ennesima attività lucrativa a scapito del benessere della comunità.

 

Per ulteriori informazioni su Daniele Cametti Aspri e sul progetto “Verde Contemporaneo”:

http://www.danielecamettiaspri.com/

http://www.danielecamettiaspri.com/p518976859

Maggiori informazioni:

http://www.officinefotografiche.org/niente-da-vedere-al-photocontainer-art-fairfestival/

 

Photocontainer Art Fair & Festival

Da giovedì 19 novembre a domenica 20 dicembre 2015

spazio MRF – Capannone ex DAI, Corso Settembrini 164, Torino

Per informazioni: www.photissima.it

No Comments
Comunicati

SES: VENDITE RECORD NEL TERZO TRIMESTRE 2015


Store Electronic Systems, leader globale nei sistemi di etichettatura elettronica per retailer food e non-food su vasta scala, ha recentemente annunciato i dati di vendita del terzo trimestre del 2015.

Nel terzo trimestre del 2015 le vendite sono cresciute del +107%

 

Grazie al record di ordini e ai nuove contratti stipulati nella prima metà del 2015, SES ha registrato nel 3 trimestre vendite record per €37.2m, cresciute del 107% rispetto all’anno scorso e del 56% rispetto al trimestre precedente. La percentuale delle vendite internazionali nel trimestre è stata notevolmente più alta rispetto a quella registrata in Francia e dimostra il grande dinamismo di SES nei mercati ad alto potenziale.

 

In Francia, le vendite sono state di €11.3m nel terzo trimestre 2015, cresciute del 16% rispetto allo scorso anno e del 10% rispetto al trimestre precedente. Questa performance in Francia è stata il risultato di un buon livello di ordini nella prima nella prima metà dell’anno; grazie alla modernizzazione della base esistente e all’adozione delle soluzioni digitali SES da parte di retailer non-food.

 

A livello internazionale, le vendite hanno raggiunto la cifra totale di €25.9m, cresciute del 212% rispetto al terzo trimestre 2014, il livello più alto mai raggiunto i mercati internazionali. Questo risultato è stato il risultato della materializzazione del livello eccezionale di ordini registrati nella prima metà dell’anno e, di un importante progetto a livello europeo. Questo aumento delle vendite, unito al considerevole numero di progetti pilota attualmente in corso in Europa e non solo, evidenzia l’eccellente armonia dei nuovi prodotti e soluzioni sviluppate da SES e da Imagotag.

 

Nel corso del terzo trimestre gli ordini registrati hanno raggiunto €22m, un livello molto buono considerata l’assenza di maggiori contratti stipulati in un prevalentemente estivo durante quest’estate, comunque lievemente più elevato rispetto al terzo trimestre del 2014 (€21m).

 

 

 

 

 

 

 

Vendite in crescita del 32% nei primi 9 mesi del 2015 per €77.2M

 

In Francia, SES ha registrato nei primi 9 mesi del 2015 vendite per €30.8m, valore stabile rispetto allo stesso periodo del 2014, con una crescita nel terzo trimestre dopo un inizio dell’anno più lento. Il business internazionale è cresciuto del 68% per €46.4m e, per la prima volta, ha rappresentato il 60% delle vendite totali nei primi 9 mesi.

Con ordini combinati di €123m, questi primi 9 mesi del 2015 riflettono il vivace dinamismo commerciale della società, caratterizzato da una costante policy di innovazione e di internalizzazione, due focus fondamentali del programma strategico Leapfrog 2020.

 

Le prospettive di crescita annuali rafforzate nel 2015

 

L’obiettivo del 2015 è superare i €100m di vendite e di raggiungere una crescita annuale del 25%. La redditività della seconda metà dell’anno dovrebbe mostrare una ripresa marcata rispetto alla prima metà. Tuttavia, considerando il rafforzamento del dollaro americano e la grande proporzione di nuovi prodotti nel product mix (prodotti con margini più bassi, perché non generano economie di scala all’inizio del loro ciclo di vita), l’utile operativo annuale sarà inferiore all’anno scorso.

La cash generation dovrebbe essere ancora positiva nel secondo semestre, mostrando un miglioramento rispetto al primo semestre nonostante la forte crescita, grazie agli sforzi di trasformare la catena di fornitura e di migliorare il processo order-to-cash.

 

Thierry Gadou ha dichiarato: “Le vendite record registrate nel terzo trimestre rappresentano la logica materializzazione dei numerosi ordini registrati nella prima metà dell’anno. La nostra strategia di innovazione e l’acquisizione di Imagotag stanno dando frutti in termine di adozione delle nostre soluzioni in nuovi mercati geografici e in nuovi settori del retail. L’elevato livello di attività raggiunto nel terzo trimestre del 2015 dimostra la reattività della nuova impostazione industriale e la scalabilità del modello di business di SES. Con un mix del 60% di vendite internazionali di nuovi prodotti, l’innovazione è più che mai il motore principale per la crescita e per l’adozione dei nostri prodotti nei nuovi mercati internazionali. E sebbene un simile mix di nuovi prodotti ha un impatto nel margini a breve termine, questo costituisce un investimento essenziale nella crescita futura, perfettamente illustrato dall’attuale accelerazione nelle vendite e specialmente il considerevole potenziale a livello globale del mercato di digital tagging, mercato in cui SES ha intenzione di rimanere il leader indiscusso”

 

No Comments
Comunicati

SPINA GROUP SCEGLIE SEIGRADI PER LE ATTIVITA’ DI MEDIA RELATIONS


Spina Group, storica azienda italiana a forte vocazione internazionale attiva da oltre trent’anni nei settori dell’Oil & Gas, Energia, Industria e Trasporti, ha scelto Seigradi per la gestione delle attività di Media Relations.

 

Il core business aziendale di Spina Group è la soluzione chiavi in mano Turnkey Solution[1]: studiata per supportare lo sviluppo e la manutenzione di impianti industriali, è in grado di offrire supporto tecnico, anche on-site, fornitura di materiale elettrico e laboratori e la produzione in-house di cavi di bassa tensione, passerelle porta cavi e materiali antideflagranti. L’azienda conta numerose sedi all’estero ed è presente in Francia, Egitto, Messico, Olanda, Nigeria ed Emirati Arabi. Seigradi fungerà da team esterno di Media Relations per Spina Group, affiancando l’azienda in tutte le attività di comunicazione istituzionale e di prodotto.

 

Spina Group nasce nel 1990 per iniziativa del presidente, Franco Spina, come società di rappresentanza di aziende elettromeccaniche sul territorio lombardo. Grazie alle capacità imprenditoriali della famiglia Spina, l’azienda cresce e si affaccia sui mercati esteri, fino alla svolta nel 2008 che segna due passaggi molto importanti: l’avvio di una produzione interna con tre linee produttive (Eurocavi, Schiavetti Tekno e ATEX) e l’espansione a livello internazionale con l’apertura di sedi nei principali mercati chiave.

 

Dichiara Franco Spina, Presidente di Spina Group: “Da piccola società di distribuzione, siamo orgogliosi di aver portato Spina Group ad essere oggi una realtà ben strutturata e organizzata a livello internazionale. Abbiamo puntato sulla crescita ed è ora giunto il momento di comunicare efficacemente la nostra realtà. Per questo abbiamo scelto Seigradi, convinti dalla profonda esperienza maturata nella comunicazione e nell’ufficio stampa, sia in generale che in realtà industriali”.

 

Barbara Gemma La Malfa, Managing Director di Seigradi, commenta: “Spina Group rappresenta una storia imprenditoriale di successo. Un’azienda italiana con dei valori radicati che ha investito con lungimiranza e che ha affrontato con coraggio la sfida dell’internazionalizzazione. Siamo orgogliosi di essere partner di Spina Group nella comunicazione e di contribuire a valorizzare così un’azienda italiana affermata nel mondo nel settore industriale. In quest’ambito Seigradi ha maturato una competenza specifica e sarà a fianco del cliente con la sua esperienza e profonda conoscenza del mercato”.

 

Ispirata alla teoria dei “sei gradi di separazione” di Stanley Milgram, Seigradi è un’agenzia-boutique di relazioni pubbliche e marketing communication. L’agenzia, fondata da Barbara Gemma La Malfa, ha recentemente festeggiato dodici anni di presenza sul mercato delle relazioni pubbliche.

[1] Turnkey Solution è un marchio depositato Spina Group

No Comments
Comunicati

Partner Data presenta PT MaxPatrol, la soluzione di compliance e vulnerabilità firmata Positive Technologies


Partner Data, uno dei principali distributori italiani di prodotti per la sicurezza IT e protezione del software, sistemi di identificazione e programmi di fidelizzazione, presenta MaxPatrol™, la soluzione di compliance e vulnerabilità di Positive Technologies che offre il rilevamento e l’analisi delle vulnerabilità, i test di penetrazione, la scansione di reti e database, i test di sistema e applicazioni, le valutazioni di configurazione e le verifiche dettagliate di compliance.

 

Gli hacker dispongono di modi differenti e sofisticati di attaccare applicazioni, database, reti e sistemi operativi; tuttavia, le loro tecniche hanno un elemento in comune: si concentrano su vulnerabilità di exploit ed errori nelle impostazioni di sistema. La maggior parte delle violazioni della sicurezza è dovuta a impostazioni di sistema mal configurate e a una scarsa gestione delle vulnerabilità. Strumenti tradizionali come antivirus, firewall e sistemi di prevenzione delle intrusioni combattono le conseguenze del problema, mentre un efficace sistema di rilevamento e analisi delle vulnerabilità come quello offerto da MaxPatrol™ è in grado di identificare la causa degli attacchi.

 

Molte aziende conducono ispezioni annuali o periodiche delle vulnerabilità in aggiunta alle misure di sicurezza esistenti; purtroppo le frequenti modifiche ai sistemi e il nascere di nuove applicazioni associate possono comunque creare pericolose falle nella sicurezza. Positive Technologies sostituisce la protezione frammentaria con un prodotto tutto in uno per l’identificazione di vulnerabilità e difetti nelle configurazioni dei vari sistemi . MaxPatrol™ può fornire valutazioni della sicurezza approfondite di tutti i sistemi informatici aziendali, quali apparecchiature di rete e Wi-Fi, sistemi ERP (SAPcertified), database, applicazioni web e tecnologie operative (OT) quali ICS/SCADA, reti mobili, sistemi bancari ed ERP.

 

Ad oggi, sono oltre 1000 le imprese che si affidano a MaxPatrol™ per riprodurre modelli di attacco pratico, aggiornare e verificare i rischi aziendali e garantire la sicurezza e la compliance.

 

Per ulteriori informazioni su MaxPatrol è possibile visitare il sito www.ptsecurity.com

No Comments
Comunicati

NEW OLD CAMERA presenta il progetto di viaggio fotografico “REACHING THE CAPE” DI MATTEO DI GIOVANNI

Una campagna di Crowdfunding è attiva su Kickstarter fino al 30 settembre per rendere possibile il viaggio di rinascita del fotografo dall’Italia a Capo Nord

https://www.kickstarter.com/projects/matteodigiovanni/reaching-the-cape

New Old Camera (www.newoldcamera.com), lo storico negozio situato nel cuore di Milano fondato da Ryuichi Watanabe e da oltre trent’anni punto di riferimento nel panorama fotografico italiano per collezionisti, fotoamatori e fotografi professionisti, presenta Reaching the Cape, il progetto di viaggio del fotografo Matteo Di Giovanni che lo condurrà dall’Italia a Capo Nord in un’avventura on the road atta a dimostrare come le nuove biotecnologie possano cambiare le prospettive di una persona con una disabilità. Il viaggio sarà l’esito di una campagna di Crowdfunding in pieno svolgimento su Kickstarter e che durerà fino al 30 settembre.

 

Nell’estate 2011 Matteo Di Giovanni è in Bosnia Erzegovina e lavora ad un progetto fotografico che gli permetterà di concludere il Master in Fotogiornalismo presso la University of Westminster di Londra, ma subisce un grave incidente nel quale rischia di perdere la vita. Nel mese di ottobre inaspettatamente si sveglia dal coma; nel frattempo ha subito diverse operazioni e l’amputazione transfemorale di una gamba, ma ricomincia a vivere.

 

Reaching the Cape nasce come un viaggio di rinascita e una riappropriazione di tutto quello che a un certo punto può sembrare perduto per sempre: si tratta del momento in cui Matteo Di Giovanni vuole far ripartire la propria vita professionale, fatta di fotografia analogica, pellicole, chimica e attesa. Un viaggio di due mesi attraverso climi e regioni diverse che il fotografo voleva intraprendere da tempo e che ora ha l’occasione di fare grazie a una nuova protesi estremamente innovativa.

 

La commistione tra aspetto tecnologico e aspetto artigianale è, infatti, il cuore del progetto, l’elemento che avvicina la protesica alla fotografia analogica: un’ibridazione di elementi diversi atti a servire la nobile causa della celebrazione della bellezza e della vita.

 

Matteo sarà accompagnato dall’amico fotografo e videomaker Lucas Pernin, che documenterà il viaggio in tutti i suoi aspetti e che prenderà forma attraverso pubblicazioni, mostre itineranti, talk e blog. Per poter seguire il viaggio sono stati creati social media account dedicati così da garantire la partecipazione a questa esperienza unica. La direzione artistica del progetto è curata da Micamera, uno spazio dedicato alla fotografia e alle forme di arte contemporanea (http://www.micamera.com).

 

La fotografia è un mezzo potente. E proprio dalla fotografia voglio ripartire per raccontare questa fantastica storia – ha commentato il fotografo Matteo Di Giovanni – Andare a Capo Nord e tornare. E documentare tutto per dimostrare semplicemente che la vita va avanti e che le passioni ti danno la forza per non demordere.”

 

“Siamo felici di poter promuovere un progetto di tale impatto e valenza tanto dal punto di vista fotografico quanto umano – ha commentato Ryuichi Watanabe, Proprietario di New Old Camera – Reaching the cape è l’incubatore di un viaggio avventuroso e stimolante e noi non possiamo che supportare Matteo in questa rinascita.”

 

La campagna di Crowdfunding su Kickstarter è già in corso e lo sarà fino al 30 settembre, con l’obiettivo di rendere questo viaggio possibile in tutte le sue declinazioni future. Per partecipare:

 

A questo link l’interessante video intervista di New Old Camera a Matteo Di Giovanni: https://www.youtube.com/watch?v=5Qp0vW8HpTg

 

Per ulteriori dettagli:

http://www.reachingthecape.com

http://www.matteodigiovanni.com

https://instagram.com/reachingthecape

https://www.facebook.com/reachingthecape

 

New Old Camera Srl

Via Dante 12, Milano

Tel. +39 02 36589216

Mail: [email protected]

Orari: Lun, 15.30 – 19.00. Mar-Sab: 10.00 – 13.00/15.30 – 19.00

Sito Web: www.newoldcamera.com

YouTube: https://www.youtube.com/user/Newoldcamera/

Facebook: https://www.facebook.com/newoldcamera

 

No Comments
Comunicati

FIAF annuncia i vincitori del 24° Premio SI Fest Portfolio, nona tappa di «Portfolio Italia 2015 – Gran Premio Apromastore – Pentax»: Michela Benaglia con “From 7 to 7” e…


I lavori dei due vincitori, assieme a quelli premiati nelle precedenti tappe di Portfolio Italia, saranno esposti al CIFA in una grande mostra che sarà inaugurata sabato 28 novembre e concorreranno al premio finale di vincitore di PORTFOLIO ITALIA 2015

 

FIAF (www.fiaf.net), la Federazione Italiana Associazioni Fotografiche, annuncia i vincitori del «24° Premio SI Fest Portfolio », gli incontri di lettura di portfolio fotografici che si sono tenuti a Savignano sul Rubicone il 12 e 13 settembre nell’ambito della più ampia manifestazione fotografica “SI Fest Savignano Immagini Festival” durante la nona delle dieci tappe di «Portfolio Italia 2015 – Gran Premio Apromastore – Pentax».

 

Ad aggiudicarsi il prestigioso riconoscimento sono stati i fotografi Michela Benaglia, 1° classificata con il progetto “From 7 to 7” e Luigi Poiaghi, 2° classificato con il lavoro “Ombre”.

 

Il lavoro che ha presentato Michela Benaglia di Milano “From 7 to 7”, consiste in un Portfolio composto da 20 immagini a Colori realizzate fra il 2012 e il 2015 e premiato con la seguente motivazione: «Per aver costruito un progetto fotografico innovativo e di grande intensità emotiva. Per aver saputo realizzare una storia per frammenti, generando un linguaggio dal taglio contemporaneo capace di restituire un ritratto generazionale».

 

“Ombre” di Luigi Poiaghi di Verucchio (RN), consiste in un Portfolio composto da 11 immagini in Bianco&Nero realizzate nel 2013 e premiato con la seguente motivazione: «Per la capacità di aver costruito un portfolio omogeneo e ricco di rimandi ad altre esperienze artistiche. Per aver saputo raccontare con sensibilità il luogo di lavoro, lo studio, dove lo stesso artista opera quotidianamente, costruendo così di sé un autoritratto universale».

 

I due Autori riceveranno dalla FIAF l’invito a partecipare alla selezione conclusiva di Portfolio Italia, per concorrere al premio finale di vincitore di Portfolio Italia 2015 – Gran Premio Apromastore – Pentax.

 

I lavori dei due premiati a Savignano sul Rubicone, inoltre, insieme a tutti i portfolio premiati nel corso del Circuito Portfolio Italia 2015 saranno esposti a Bibbiena (AR), presso il “Centro Italiano della Fotografia d’Autore” in una grande mostra che sarà inaugurata sabato 28 novembre 2015.

 

 

Nel corso della giornata inaugurale saranno resi noti i tre portfolio Finalisti e, subito dopo, sarà

proclamato il “PORTFOLIO ITALIA” edizione 2015.

 

Per ulteriori informazioni su “SI Fest Savignano Immagini Festival”:

http://www.savignanoimmagini.it/

 

Dopo la tappa di Savignano sul Rubicone, l’ultima tappa di Portfolio Italia sarà “16° FotoConfronti” a Bibbiena (AR) il 19 e 20 settembre.

No Comments
Comunicati

Al via la 16^ edizione di FotoConfronti 2015

  • Premiazione dell’11ª Edizione del Premio “Crediamo ai tuoi occhi”
  • Decima ed ultima Tappa di “Portfolio Italia – Gran Premio Apromastore – Pentax”
  • Esposizione delle opere vincitrici del concorso “Vacanze sul Divano 2015”

18-20 settembre 2015 – CIFA, Bibbiena (AR), Via delle Monache 2

 

Dal 18 al 20 settembre 2015, Bibbiena farà da cornice ad un appuntamento assolutamente da non perdere: FotoConfronti 2015. La manifestazione, organizzata dal Circolo Fotografico Avis Bibbiena EFI, presso i locali del Centro Italiano della Fotografia d’Autore, giunge alla sua 16^ edizione e si presenta ancora una volta con un programma ricco di eventi e di occasioni per tutti gli appassionati di fotografia.

 

Ad animare le celle del Centro Italiano della Fotografia d’Autore, saranno in questa edizione gli autori selezionati nel corso di “Crediamo ai tuoi occhi”, concorso che si è articolato in due differenti sezioni: la prima “Percorsi” ha premiato il miglior progetto fotografico, portando alla pubblicazione del lavoro vincitore in un volume fotografico della collana monografica FIAF, mentre la seconda “Autoedizione”, si è proposta di valorizzare il miglior libro fotografico d’autore realizzato in autoedizione.

 

Vincitore della sezione “Percorsi” è stato Ettore Perazzini con la monografia Us’sta poc a di Rumagna (si sta poco a dire Romagna). L’autore ha percorso la Romagna sulle numerose linee che la attraversano, su un territorio complesso che va dal mare alla montagna, passando per l’estesa pianura che la caratterizza. Una Romagna diversa da quella conosciuta ai più, perché la ferrovia offre uno sguardo opposto a quello che si ha dalla strada. Il retro degli edifici rivela molto delle persone che ci vivono e Perazzini ha cercato di carpire e capire il fascino di quel guardare in movimento “dietro le quinte”.

 

Secondo classificato della sezione e vincitore della pubblicazione di un e-book edito da e-muse è stato Filippo Venturi con l’opera “Made in Korea”. Nel 2015 Venturi ha attraversato la Corea del Sud facendo un resoconto delle trasformazioni vissute dalle persone e dal paese per raggiungere l’attuale progresso tecnologico e industriale, mediante una smisurata competizione, una ricerca della perfezione estetica, scolastica e professionale, che ha fatto emergere anche forti effetti collaterali quali stress, alcolismo, isolamento sociale e un malessere diffuso che ha fatto aumentare i casi di suicidio.

 

Tre premi ex-aequo “Crediamo ai tuoi Occhi 2015” sono stati assegnati a: Andrea Angelini con l’opera “NYN, il prima, il poi e l’istante”, Michele Mattiello con “Balkan Express” e Simone Padelli con “A est”.

La seconda sezione, “Autoedizione”, ha visto trionfare Roberto Jefferson Ramirez Criollo con “Milano è una cipolla”, mentre sei premi ex-aequo sono stati assegnati a Daniela Bazzani con “Personal”, Massimo Giuseppe Ferrero con “Nocchier che non seconda il vento”, Enrico Genovesi con “Temporary Home”, Attilio Lauria con “Statale 18”, Gigi Montali con “Mezzano Rondani” e Carlo Panza e Michele Furci con “Aspro Monte”.

 

Nel corso di FotoConfronti saranno esposti i migliori lavori di entrambe le sezioni, oltre a quelli premiati. La cerimonia di premiazione del concorso e la presentazione del volume dell’autore vincitore della 11ª edizione e del Miglior Libro Fotografico d’Autore in Autoedizione si terrà sabato 19 settembre alle ore 22 al teatro Dovizi di Bibbiena.

 

Fulcro della manifestazione sarà, inoltre, lo spazio dedicato alla Lettura Portfolio: 16° FotoConfronti 2015 rappresenterà, infatti, l’ultima imperdibile data di “Portfolio Italia – Gran Premio Apromastore – Pentax”, la prestigiosa rassegna annuale, ideata nel 2004 dalla FIAF, che riunisce le più importanti manifestazioni nazionali caratterizzate da incontri di lettura di Portfolio. Questa decima ed ultima tappa si terrà nelle giornate del 19 e 20 settembre a Bibbiena presso la sede di CIFA e vedrà premiati i due lavori più interessanti che prenderanno parte alla mostra dei venti portfolio finalisti tra i quali verrà decretato il Vincitore dell’edizione 2015 (28 novembre 2015, CIFA). I lettori a disposizione per questa tappa di Portfolio Italia saranno 15.

 

Dal 2013 il Festival è arricchito anche da FotoConfronti Off, una sezione alternativa che lascerà spazio agli autori al di fuori della selezione ufficiale con installazioni negli spazi limitrofi al Centro Italiano della Fotografia d’Autore. Tra le proposte della sezione troveranno spazio le 50 opere vincitrici di “Vacanze sul divano 2015”, il concorso social rivolto a fotografi amatoriali e professionisti che hanno immortalato le proprie vacanze casalinghe su Instagram.

 

Per ulteriori informazioni: http://www.fotoconfronti.it

No Comments
Comunicati

FIAF ancora una volta CAMPIONE DEL MONDO!


FIAF (www.fiaf.net), la Federazione Italiana Associazioni Fotografiche, anche quest’anno ha ottenuto tre prestigiosi riconoscimenti all’interno della Coppa del Mondo di Fotografia, la competizione organizzata dalla Federazione Mondiale di Fotografia FIAP (www.fiap.net) alla quale partecipano tutte le nazioni iscritte, tra cui anche la FIAF per quella italiana.

 

L’Italia ha ottenuto la 37esima Coppa del Mondo Giovani, la medaglia d’oro per la 28esima Biennale per Immagini Proiettate e il 5° posto per la Coppa del Mondo per Stampe a Colori.

 

I Giovani Fotografi FIAF (under 21) in territorio serbo, a NoviSad, si sono aggiudicati la Coppa del Mondo nella 37° Biennale Giovani. La squadra, magistralmente orchestrata da Giovanni Busi e con l’aiuto di Antonio Presta era così composta: Samuele Ballini, Martina Bertuletti, Alessandro Busi, Marci Giuffrida, Mattia Daldoss, Matteo Del Bimbo, Giovanni Busi, Leonardo Manetti, Lara Cervaroli, Paolo Meroni, Andrea Chirolli, Alberto Papagni, Alberto Crivello e Sara Tagliabracci. Si sono inoltre aggiudicati la medaglia di Bronzo individuale FIAP Paolo Meroni, la medaglia di bronzo individuale FSS Alessandro Busi ed una menzione d’onore individuale Leonardo Manetti.

Nella 28esima Biennale per Immagini Proiettate tenutasi in Indonesia, la squadra Italiana, così composta, ha conquistato la medaglia d’oro: Cristina Garzone, Roberto Tagliani, Marco Bartolini, Silvano Monchi, Luciano Cardonati, Giulio Montini, Marco Urso, Daniela Coluccia, Lella Beretta, Andrea Martini, Alessio Cipollini, Virgilio Bardossi, Antonella Tomassi, Pierfrancesco Baroni, Roberto Cerrai, Adriano Favero, Marzio Minorello, Bruno Madeddu, Paolo Tavaroli e Sandra Zagolin. Cristina Garzone ha inoltre ottenuto, come vittoria individuale, la medaglia d’argento.

L’italia ha infine ottenuto un ottimo piazzamento nella 26° Biennale per Stampe a Colori, svolta quest’anno ad Harborne in Gran Bretagna, dove si è aggiudicata un ottimo 5° posto grazie a Giuseppe Tomelleri, Gianluca Pizzichi, Andrea Bientinesi, Davide Sattin, Roberto Cerrai, Michele Macinai, Paolo Mugnai, Riccardo Tomelleri, Franco Fratini, Andrea Rontini.

“Si tratta di tre belle notizie che mi riempiono d’orgoglio, a testimonianza del fatto che le nostre leve nazionali sono ormai una solida realtà non solo in Italia ma in tutto il mondo.” Ha commentato Roberto Rossi, Presidente della FIAF. “Un risultato importante, frutto di un lungo lavoro di squadra che ha coinvolto tutti gli autori che con i loro lavori ci hanno permesso di ottenere questi grandi risultati.”

FIAF

Fondata nel 1948 a Torino, la FIAF è un’associazione senza fini di lucro, attenta da sempre alle tendenze e alle istanze culturali della fotografia italiana, che si prefigge lo scopo di divulgare e sostenere la fotografia amatoriale su tutto il territorio nazionale. In oltre sessant’anni di storia la FIAF non ha cambiato il suo originale intento ed oggi annovera circa 5.500 associati e 550 circoli affiliati, per un totale di oltre 40.000 persone coinvolte nelle attività dell’Associazione, accomunate dalla passione per il mondo della fotografia e a cui fornisce molteplici servizi, dai più pratici mirati al sostegno alle organizzazioni a quelli rivolti alla formazione e alla crescita culturale di ogni singolo associato. www.fiaf.net

No Comments
Comunicati

“VERDE CONTEMPORANEO” DI DANIELE CAMETTI ASPRI IN MOSTRA AL TEATRO “AMBRA ALLA GARBATELLA” ALL’INTERNO DELLO SPAZIO “AMBRARTE”

18 Settembre – 14 Ottobre 2015

Teatro Ambra – Piazza Giovanni da Triora 15 – Garbatella (Roma)

 

Inaugurazione venerdì 18 settembre, ore 19.00

“Verde Contemporaneo”, il lavoro fotografico di Daniele Cametti Aspri che descrive quella nuova tonalità di verde comunemente abbinata con il “Grigio Cemento” o il “Grigio Asfalto” nella giustificazione paesaggistica ed ambientalista dello sviluppo della nuova urbanizzazione ad alta densità e dei mega centri commerciali ecofriendly, sarà esposto a Roma dal 18 settembre al 14 ottobre 2015. La mostra sarà ospitata all’interno dello spazio “Ambrarte” del teatro “Ambra alla Garbatella”, nell’ambito dell’esposizione collettiva “Niente da vedere”, in collaborazione con Officine Fotografiche (www.officinefotografiche.org),  associazione non profit nata per divulgare e sostenere la cultura dell’immagine.

 

Insieme a “Verde Contemporaneo” di Daniele Cametti Aspri, il progetto fotografico collettivo “Niente da vedere” propone anche i lavori fotografici di Vincenzo Labellarte (“Assedio”), Paolo Fusco (“Insulae”) e Sergio Figliolia (“Blank”).

 

Le aspettative di chi visita una mostra fotografica sono generalmente quelle di trovare il bello o l’inconsueto. Lo scopo di “Niente da vedere” è invece opposto: gli autori rivolgono la propria attenzione al consueto. Grazie all’approccio progettuale, l’attenzione all’ordinario viene amplificata mettendo in evidenza aspetti nascosti a chi normalmente guarda con occhi assuefatti la realtà quotidiana. Attraverso immagini documentarie e superando il racconto didascalico si esplorano aspetti paralleli della città eterna, mostrandone nuove criticità.

 

 

“Verde Contemporaneo” di Daniele Cametti Aspri

 

“Verde Contemporaneo” è una nuova tonalità di verde comunemente abbinata con il “Grigio Cemento” o il “Grigio Asfalto” nella giustificazione paesaggistica ed ambientalista dello sviluppo della nuova urbanizzazione ad alta densità e dei mega centri commerciali ecofriendly. Solitamente è usato con parsimonia attraverso spennellate di alberelli di piccolo fusto di giovane età confinati in aiuole asfittiche che sicuramente ne fungeranno anche da tomba in breve tempo. Parimenti, il verde contemporaneo è presente anche nei rendering dei progetti urbanistici di studi di architettura blasonati e spesso viene usato con successo come alibi ad opere di cementificazione massiccia. La realtà è spesso diversa dalla fantasia degli architetti.

Nel percorrere le strade delle nuove periferie la nostra percezione visiva è stimolata da immagini inconsuete. Contrasti evidenti di spazi verdi costretti dal cemento in zone al limite della città ma circondate dalla campagna. Un contrasto che appare ancora più evidente vista l’ampiezza dell’orizzonte. Un connubio di colori inatteso per una società che dovrebbe tendere alla vivibilità ed a sistemi urbani eco-compatibili.

Ma a tutto esiste una spiegazione. Il “Verde contemporaneo” è infatti il frutto di un paradosso nell’attuale regolamentazione per l’affidamento di appalti di urbanizzazione ed il loro rapporto con la realizzazione di servizi pubblici affidatigli dalle amministrazioni comunali. A fronte delle concessioni edilizie di grandi insediamenti urbani, spesso collegati con centri commerciali, le amministrazione affidano ai costruttori la realizzazione delle strutture di servizio pubblico: rete idrica, strade, parcheggi e aree di verde pubblico. Queste opere vengono realizzate dal costruttore al posto del pagamento di oneri edilizi all’amministrazione e rappresentano un’ulteriore occasione per incrementare il margine di profitto a discapito della qualità di vita.

Da qui la definizione “Opere di urbanizzazione a scomputo” e la nascita del “Verde contemporaneo” che si erge a simbolo dell’ennesima attività lucrativa a scapito del benessere della comunità.

 

Niente da vedere

 

La città contemporanea è spesso indefinibile. Un calderone in cui confluiscono linguaggi e pratiche che sembrano dialogare tra loro in modo confuso. La città dei paradossi identitari, architettonici e sociali. Un andirivieni di immagini in cui gli individui, flâneur contemporanei o attori attivi, iscrivono la propria esperienza.

Ma la città è anche uno stato d’animo, citando Robert Park, e arti urbane, nelle proprie declinazioni testuali, visive e performative, possono insinuarsi tra le sue trame e raccontarla trasversalmente. Dotando orizzonti di senso all’esperienza metropolitana, ne connotano forma e relazioni. La fotografia si rivela quella più completa, perché esprime nel migliore dei modi la forma che ogni città rivela. Coglie le tensioni e i paradossi, cercando la bellezza attraverso l’adesione al reale.

Niente da Vedere ricompone la forma scomposta di Roma. Cantieri inattivi, spazi verdi a compensazione di standard urbanistici, cartelloni pubblicitari, muri/barriere di recinzione. Citazioni del quotidiano che restituiscono l’immagine di una metropoli in balia degli interessi privati, che ha perso la sua dimensione sociale: la Roma della Metro C, della Nuvola e della speculazione; degli scontri di Tor Sapienza e delle gated communities sul Raccordo.

Robert Smithson, descrivendo le periferie di Passaic in New Jersey, scrive: “Quel panorama azzerato sembrava contenere rovine al contrario, ovvero tutte le costruzioni che eventualmente saranno costruite. Questo è l’opposto della rovina romantica, perché gli edifici non cadono in rovina dopo essere stati costruiti, ma piuttosto sorgono in rovina prima di essere eretti.”

La Roma di Niente da Vedere è abitata da rovine silenziose che non riconosciamo in quanto tali perché non suscitano ricordi e negano ogni domani.

Nel renderle visibili, Niente da Vedere svela la loro esistenza ponendo la questione del futuro che sembrano volerci far dimenticare.

 

 

Biografia Daniele Cametti Aspri

 

Daniele Cametti Aspri è nato a Roma nel 1968. Nel 1989, all’età di 19 anni, ha fondato la rivista cinematografica professionale Acting News, che dirige a tutt’oggi sul web ed è un punto di riferimento per l’informazione sulla produzione cinematografica in Italia. Vista l’inclinazione tecnica e creativa, nel 2000 fonda una società di Authoring che affianca all’attività giornalistica e tutt’oggi realizza DVD e Blu Ray per le maggiori case di distribuzione home-video. Da sempre grande appassionato di comunicazione, grafica ed immagine sia cinematografica che fotografica, nel 2003 si avvicina alla fotografia con la nascita di suo figlio, ed inizia a frequentare workshop e corsi presso la struttura di Officine Fotografiche a Roma. Da allora non ha più smesso.

Ha esposto in numerose collettive e personali: nel 2012 al Festival Fotoleggendo con Gente di Capocotta; nel 2013 al Naked City Fest, American Dream; nel 2013 al Festival Fotografia di Roma, Unrelated; nel 2014 a Foiano Fotografia, Verde Contemporaneo; nel 2015 a 2NC Fest, Dark Cities/Verde Contemporaneo; nel 2015 presso The Mill, Dark Cities (solo exhibition); nel 2015 presso MIA FAIR, Dark Cities; nel 2015 all’Eutropia Festival di Roma, Dark Cities.

 

Per ulteriori informazioni su Daniele Cametti Aspri e sul progetto “Verde Contemporaneo”:

http://www.danielecamettiaspri.com/

http://www.danielecamettiaspri.com/p518976859

 

NIENTE DA VEDERE

di Vincenzo Labellarte

Paolo Fusco

Daniele Cametti Aspri

Sergio Figliolia

18 settembre /14 ottobre 2015

Inaugurazione venerdì 18 settembre, ore 19.00

Teatro Ambra alla Garbatella – spazio AmbrArte

piazza Giovanni da Triora, 15 – Roma

La mostra è visitabile negli orari di apertura del teatro

No Comments
Comunicati

“U.Pho.S.” di Mauro Fiorese al FoFu Phot’art – Fucecchio Foto Festival 2015

The truth is in there…

a FOFU 2015 finalmente la verità sarà svelata

 

24 Ottobre – 22 Novembre 2015, Parco Corsini – Fucecchio (FI)

Nell’imponente programma di FoFu Phot’art 2015, pronto a riaprire i battenti dal 24 Ottobre al 22 Novembre (Parco Corsini – Fucecchio), spicca un lavoro su cui aleggia il mistero: “U.Pho.S.” di Mauro Fiorese

 

1997: Durante un soggiorno negli Stati Uniti, l’artista Mauro Fiorese entra in contatto con il mondo degli Ufo; è il quarantesimo anniversario della presunta caduta di un Ufo a Roswell, New Mexico. Molti ne parlano fintanto che la notizia è calda poi il gelo.

 

1997-2008: Fiorese intraprende un viaggio che durerà più di dieci anni alla ricerca di immagini al limite tra il paradossale e lo scientifico, che lo condurranno in molti luoghi lontani sulle tracce di soggetti fino ad allora totalmente ignorati.

 

14 Marzo 2008: L’ultimo avvistamento di Mauro Fiorese nei pressi di Houston in Texas. Ad oggi non si hanno più notizie di lui.

 

Dopo un lungo periodo di ricerca iconografica, condotto sia su archivi amatoriali on-line che in archivi di Stato recentemente resi pubblici, l’autore ha intrapreso innumerevoli viaggi in remote località del Pianeta con l’intento di produrre il primo archivio ufficiale di Soggetti Fotografici non Identificati. Queste immagini ci parlano di presenza e, contemporaneamente, di assenza: il soggetto fotografato è sempre reale, in quanto esistente dinnanzi al fotografo nel momento dello scatto, ma rimane sempre e misteriosamente difficile da identificare.

 

L’opera finale rappresenta la prova fotografica di un momento definito solo cronologicamente e geograficamente; ad essa viene fornito un numero di X-file che ne permetterà la consultazione, tra la curiosità di osservare qualcosa di indefinibile e la voglia di possedere qualcosa che è molto più di una semplice fantasia.

 

A corredo di tale lavoro, è stato sviluppato un cortometraggio d’autore di 12 minuti che, sulla falsariga di tutto il progetto, approfondisce la notizia della scomparsa dell’artista Mauro Fiorese inizialmente segnalata dalla “breaking news” di un’emittente americana e poi ripresa, nella narrazione, da una trasmissione televisiva locale italiana in cui si cerca di dare una risposta a questa misteriosa sparizione. Nel racconto si alternano momenti di un video-diario registrato dal fotografo durante i suoi molteplici viaggi nel mondo alla ricerca di avvistamenti alieni e testimonianze di persone che conoscevano l’artista prima della sua misteriosa scomparsa. Tra esse, persone comuni si alternano ad autorevoli nomi del mondo della Fotografia d’Autore contemporanea come Keith Carter, Duane Michals, Jerry Uelsmann, Maggie Taylor, Michael Kenna, Roberta Valtorta e altri.

 

Tra le ultime dichiarazioni precedenti alla “scomparsa” dell’autore spicca la seguente: “Chi usa la fotografia oggi può ispirarsi anche ad un mondo irreale sebbene sempre dipendente fisicamente da soggetti realmente esistenti: ciò che fotografiamo è infatti reale ma non è necessario che corrisponda a verità. E’ come il processo del sogno che ci fa vivere situazioni tanto impossibili quanto, emozionalmente, realistiche. Vedere, in fondo, è sempre un atto di incertezza: i nostri occhi continuano a muoversi e spesso si confondono o “si sbagliano” poiché gli oggetti si muovono, la gente sparisce e sia la natura che l’uomo continuano a modificare il paesaggio.”

 

Mauro Fiorese

Autore e docente da oltre vent’anni attivo nel settore della fotografia Fine-Art. E’ Professore di ruolo presso l’Accademia di Belle Arti di Verona dal 1998 e ha insegnato presso istituzioni pubbliche e private come l’Università degli studi di Verona, l’Istituto Europeo di Design di Milano, University of Illinois Urbana Champaign, Lamar University Beaumont, Tx, Santa Fe Photographic Workshops, International Center of Photography di New York. Le sue opere fanno parte di collezioni private e pubbliche come quelle del Museum of Fine Art di Houston, Tx, Bibliothèque nationale de France di Parigi, Museo di Fotografia Contemporanea di Milano, Centro Internazionale di Fotografia “Scavi

Scaligeri” di Verona. Il suoi lavori sono stati premiati ed esposti, dal 1996, in Europa, Giappone, Canada e Stati Uniti presso gallerie private e pubbliche istituzioni, fiere e festival, compresa la 54° Biennale d’Arte di Venezia del 2011 e la George Eastman House di Rochester, NY il primo e più importante museo americano dedicato alla Fotografia e al Cinema. Le sue opere inoltre sono stati battute a Sotheby’s e in diverse altre aste internazionali. www.maurofiorese.com

 

Fofu Phot’Art

Giunto ormai alla sua undicesima edizione e riconosciuto tra i più importanti nuovi festival nazionali, FoFu Phot’art si caratterizza per l’attenta scelta degli artisti più all’avanguardia, la presenza di autori affermati, le moderne installazioni, la varietà dei linguaggi espressivi presenti e la sapiente collocazione in una suggestiva location a Fucecchio, tipico villaggio toscano di origine medieva­le, sito tra le colline del Valdarno Inferiore. www.fofu.it

No Comments
Comunicati

Ancora pochi giorni per spostare la propria casella di posta certificata CEC-PAC gratuitamente su Aruba

Dal 18 settembre tutti i cittadini che possiedono una casella CEC-PAC non potranno più accedervi. Aruba offre la possibilità di attivare gratis una nuova casella PEC, preservando tutto il contenuto della vecchia CEC-PAC

Aruba PEC (www.pec.it), principale gestore di Posta Elettronica Certificata con oltre 4 milioni di caselle amministrate, ricorda ai possessori di caselle CEC-PAC che c’è tempo solo fino al 18 settembre 2015 per migrare la propria casella su Aruba PEC, sfruttando la vantaggiosa offerta che prevede l’attivazione di una casella PEC gratuita.

Dopo tale data non sarà più possibile accedere alle caselle CEC-PAC, già precedentemente inabilitate all’invio e alla ricezione, per tanto è importante attivare una nuova casella PEC andando su www.pecgratuita.it entro il 18 settembre.

 

La procedura di attivazione e gestione della casella PEC di Aruba, che sostituirà la CEC-PAC, oltre ad essere gratuita, semplice e veloce, consente la sincronizzazione automatica della casella in dismissione con la nuova, evitando così di perdere il contenuto della vecchia mailbox.

 

Aruba PEC consente la migrazione della casella PEC e la gestione gratuita per un anno ed offre ai clienti una serie di vantaggi esclusivi, tra cui:

  • la sincronizzazione automatica della casella – una semplice richiesta online consente di importare automaticamente tutti i contenuti presenti nella casella CEC-PAC all’interno della nuova casella. Si tratta di un reale valore aggiunto per l’utente finale che verrà sottratto dall’onere di importare manualmente ogni comunicazione;
  • l’assistenza telefonica gratuita 24 ore su 24;
  • l’attivazione di una casella Premium gratuita per il primo anno e la possibilità di rinnovo per gli anni successivi a partire da soli 5€ all’anno + IVA;
  • l’utilizzo di App, Webmail e aree di gestione completamente gratuite che consentono un utilizzo semplice e sicuro della propria casella.

 

La Posta Elettronica Certificata di Aruba consentirà di disporre gratuitamente di uno strumento molto più utile e versatile, dato che potrà essere utilizzato per dialogare non solo con la Pubblica Amministrazione ma anche con cittadini e aziende, funzionando a tutti gli effetti come una raccomandata A/R, e consentendo all’utente la gestione di questo tipo di comunicazioni da casa propria o in mobilità tramite smartphone o tablet.

 

Per ulteriori dettagli e per richiedere la migrazione e l’assegnazione di una casella di posta certificata Aruba: http://www.pecgratuita.it

 

No Comments
Comunicati

PROCLAMATI I VINCITORI DELLA SETTIMA EDIZIONE DI OBIETTIVO AGRICOLTURA, IL CONCORSO FOTOGRAFICO INTERNAZIONALE DEDICATO AL MONDO AGRICOLO IN TUTTE LE SUE FORME ED ESPRESSIONI

Padiglione Coldiretti (Roof Garden) – EXPO 2015 MILANO

Premiazione: 12 Settembre 2015, h 15.00

Si terrà Sabato 12 settembre alle h 15.00 presso il Roof Garden del Padiglione Coldiretti di EXPO MILANO 2015 la cerimonia di premiazione dei vincitori di Obiettivo Agricoltura, il Concorso Fotografico Internazionale promosso da Fata Assicurazioni Danni S.p.A. con il Patrocinio del Ministero delle Politiche Agricole e Forestali, della Fédération Internationale de l’Art Photographique e della FIAF, Federazione Italiana Associazioni Fotografiche.

 

Il Concorso, lanciato nel 2003 con cadenza biennale e giunto alla sua settima edizione, ha registrato quest’anno la più alta percentuale di partecipazione nella sua storia: 1701 autori di 33 Paesi diversi per un totale di 6181 opere presentate.

 

La giuria, composta da Giorgio Cagnetti, Amministratore Delegato di FATA Assicurazioni, Fabio Del Ghianda, Consigliere Nazionale della FIAF, Silvano Monchi, Presidente del Circolo Fotografico Arno, Roberto Rossi, Presidente della FIAF e Joe Smith, Fotografo, ha deciso di assegnare i premi come segue:

 

  • Migliore Autore in Assoluto – Thach Nguyen Ngoc – Vietnam
  • Migliore Opera in Assoluto – Inverno sulle Crete di Paolo Mugnai – Italia

 

  • Tema: PAESAGGIO AGRICOLO

1° Premio: Morning Dreams di Krzysttof Browko – Polonia

2° Premio: Steli di Claudio Mammuccari – Italia

3° Premio: Tuscan Golden Sunrise 15 di Michele Macinai – Italia

4° Premio: Al Pascolo di Giuseppe Bernini – Italia

5° Premio: Foglia di campo di Andrea Buonavita – Italia

 

  • Tema: IL LAVORO NEI CAMPI ED I SUOI FRUTTI

1° Premio: To water Flowers di Manh Ngoc Nguyen – Germania

2° Premio: Giocando con il Sor[riso] di Edoardo Agresti

3° Premio: Raccolta di Giulio Montini – Italia

4° Premio: Mondina Indiana di Samuele Boldrin

5° Premio: Raccolto 75 di Adriano Boscato – Italia

 

  • Tema: AGRICOLTURA FONTE DI ALIMENTAZIONE

1° Premio: La Racolte du Plantain di Giovan Battista Mazzucco – Italia

2° Premio: Caseificio Ranieri 3 di Cristina Garzone – Italia

3° Premio: Pecorino DOP Toscano di Pierfrancesco Baroni – Italia

4° Premio: Ortaggi sulla Tavola di Mauro Pezzotta – Italia

5° Premio: Mele Caramellate di Patrizia Sonato – Italia

 

Obiettivo Agricoltura, articolato su tre temi riguardanti il paesaggio agricolo, ha rappresentato un importante momento d’incontro tra il mondo agricolo, nei suoi molteplici aspetti, e quello della fotografia grazie all’alto livello fotografico ed artistico delle opere selezionate, al numero di partecipanti e al consenso che anche quest’anno la manifestazione ha ottenuto.

 

“Le testimonianze visive raccolte ci raccontano quanto importante sia la cura e la coltivazione della terra per la salvaguardia dei territori e per la tutela del paesaggio. A tutti, ma specialmente ai fotografi, l’insieme delle opere presentate offre l’opportunità di condividere la bellezza e l’armonia dei luoghi in cui l’agricoltura fa, conserva, produce, modifica.” Ha commentato Roberto Rossi, presidente di FIAF “Sono nuove visioni, storie di uomini e territori, culture che ci appartengono anche oggi, nell’epoca della grande industrializzazione, e sempre ci apparterranno per quell’indissolubile e ancestrale legame che abbiamo con la terra.”

 

Oltre ad un ricco montepremi composto da cinque macchine fotografiche Nikon per ciascuna sezione, una macchina per la migliore opera in assoluto e una per il migliore artista, è stato realizzato un catalogo che sarà inviato a tutti i partecipanti e distribuito in oltre 15.000 copie.

 

Ulteriori informazioni disponibili a questo link:

http://cfoto.hiho.it/LITA/C38862/hhcm-results.html

 

 

No Comments
Comunicati

Partner Data presenta le soluzioni Positive Technologies PT Application Firewall e PT Application Inspector


Dopo l’accordo di distribuzione siglato a giugno, Partner Data, uno dei principali distributori italiani di prodotti per la sicurezza IT e protezione del software, sistemi di identificazione e programmi di fidelizzazione, presenta le innovative soluzioni Positive Technologies per la sicurezza delle applicazioni. Positive Technologies, recentemente inserito da Gartner tra le aziende più “visionarie” nel Gartner Magic Quadrant per i Web Application Firewall, ha sviluppato una forte capacità nel proteggere le applicazioni aziendali attraverso un approccio integrato con due soluzioni complementari: PT Application Firewall™ e PT Application Inspector™.

 

Queste soluzioni permettono la protezione a 360 gradi delle applicazioni web, sia dal punto di vista del filtraggio dinamico degli attacchi (PT Application Firewall™) sia dal punto di vista della verifica di sicurezza del codice sorgente dell’applicazione (PT Application Inspector™).

 

L’utilizzo combinato dei due prodotti consente di effettuare il patching virtuale delle applicazioni web in maniera dinamica attraverso il rilevamento, la verifica e il blocco continuo e automatizzato delle vulnerabilità. PT Application Inspector™ effettua test accurati di tutte le fasi del ciclo di vita delle applicazioni e analizza i codici sorgente per evidenziarne le vulnerabilità. Il motore di interpretazione di PT Application Inspector genera degli exploit, richieste che dimostrano esattamente come gli hacker potrebbero utilizzare ciascuna vulnerabilità per attaccare le applicazioni aziendali. Questi exploit sono utilizzati da PT Application Firewall™ per difendersi immediatamente dagli attacchi, attraverso la creazione di patch virtuali che proteggono le applicazioni fino a quando i fornitori di software o i loro team di sviluppo saranno in grado di trovare una soluzione permanente alle debolezze del codice. Grazie alla combinazione di PT Firewall™ e PT Application Inspector™, le aziende possono dotarsi di una soluzione applicativa realmente completa che non ha rivali nel settore.

 

Le soluzioni PT Application Firewall e PT Application Inspector sono ideali per aziende strutturate, che devono garantire il funzionamento 24 ore su 24, 7 giorni su 7, in particolare per banche e istituti finanziari, media, telecomunicazioni, società di servizi.

 

Per ulteriori informazioni sulle soluzioni Application Firewall e PT Application Inspector è possibile visitare il sito www.ptsecurity.com

 

No Comments
Comunicati

Al via il 24° Premio SI Fest Portfolio, prossima tappa del Circuito FIAF “Portfolio Italia – Gran Premio Apromastore – Pentax”

24° Premio SI Fest Portfolio – 12 – 13 Settembre 2015, Savignano sul Rubicone

Prosegue “Portfolio Italia – Gran Premio Apromastore – Pentax”, la prestigiosa rassegna annuale, ideata nel 2004 dalla FIAF (www.fiaf.net), la Federazione Italiana Associazioni Fotografiche, che riunisce le più importanti manifestazioni nazionali caratterizzate da incontri di lettura di Portfolio.

 

La nona tappa della rassegna (12 – 13 settembre) si terrà a Savignano sul Rubicone con il 24° Premio SI Fest Portfolio nell’ambito del «SI Fest Savignano Immagini Festival» nelle giornate del 12 e 13 settembre a Savignano sul Rubicone (FC), in Piazza Borghesi.

 

“Dal 2004 il Circuito di Portfolio Italia ideato dalla Federazione Italiana Associazioni Fotografiche rappresenta uno degli eventi fotografici più importanti del nostro Paese – ha commentato Fulvio Merlak, Presidente d’Onore della FIAF e Direttore del Dipartimento Manifestazioni – Siamo felici che questa rassegna tanto attesa anche quest’anno stia riscuotendo molteplici consensi, riunendo le più importanti manifestazioni nazionali caratterizzate da incontri di lettura di Portfolio e costituendo un sicuro punto di riferimento per quanti oggi si occupano di fotografia.”

 

La Lettura Portfolio ha contraddistinto fin dalla nascita il Festival di Savignano, offrendo ai fotografi un’importante opportunità di verifica e confronto nell’incontro con gli esperti. La Lettura Portfolio è una funzione molto rilevante nel processo di maturazione della consapevolezza critica da parte dei fotografi. Per questa ragione quest’anno il Festival ha affidato la cura e il coordinamento delle letture all’esperienza e alla professionalità di Denis Curti con l’apporto della rivista “Il Fotografo”.

 

I Lettori saranno venti:

 

Alessandra Capodacqua        Sabato mattina – Domenica mattina

Claudio Corrivetti                  Sabato pomeriggio – Domenica mattina

Denis Curti                             Domenica mattina

Benedetta Donato                  Sabato mattina – Sabato pomeriggio

Alessia Locatelli                     Sabato mattina – Domenica mattina

Anna Luccarini                       Sabato mattina – Sabato pomeriggio

Matteo Macchiavello            Sabato mattina – Sabato pomeriggio

Francesca Marani                  Domenica mattina

Massimo Mazzoli                   Sabato pomeriggio – Domenica mattina

Fulvio Merlak                         Sabato pomeriggio – Domenica mattina

Lucia Miodini                         Sabato pomeriggio – Domenica mattina

Emanuela Mirabelli               Sabato pomeriggio

Simona Ongarelli                   Sabato mattina – Sabato pomeriggio

Giovanni Pelloso                    Sabato mattina – Domenica mattina

Mario Peliti                            Sabato pomeriggio – Domenica mattina

Alessandro Luigi Perna          Sabato mattina – Domenica mattina

Maurizio Rebuzzini                Sabato pomeriggio – Domenica mattina

Daria Scolamacchia               Sabato mattina – Domenica mattina

Silvia Taietti                           Sabato pomeriggio – Domenica mattina

Enrica Viganò                         Sabato pomeriggio

 

Per partecipare alle letture gli Organizzatori consigliano la pre-iscrizione entro l’8 settembre.

 

I portfolio segnalati dagli esperti accederanno alla selezione finale per il Premio SIFEST 24 e il vincitore passerà tra i candidati al Premio Portfolio Italia – Gran Premio Apromastore – Pentax.

 

Per ulteriori informazioni: http://www.savignanoimmagini.it/

Dopo questa tappa, l’ultimo incontro di Portfolio Italia si succederà in tal modo:

 

  • “16° FotoConfronti” a Bibbiena (AR) il 19 e 20 settembre.
No Comments
Comunicati

FIAF annuncia i vincitori del 13° Portfolio Trieste, ottava tappa di «Portfolio Italia 2015 – Gran Premio Apromastore – Pentax»:

Nazzareno Berton con “Posto ai giovani” e
Sergio Carlesso con “Paesaggi complessi”

I lavori dei due vincitori, assieme a quelli premiati nelle precedenti tappe di Portfolio Italia, saranno esposti al CIFA in una grande mostra che sarà inaugurata sabato 28 novembre e concorreranno al premio finale di vincitore di PORTFOLIO ITALIA 2015

FIAF (www.fiaf.net), la Federazione Italiana Associazioni Fotografiche, annuncia i vincitori del «13° Portfolio Trieste», gli incontri di lettura di portfolio fotografici che si sono tenuti a Trieste il 29 e 30 agosto nell’ambito della più ampia manifestazione fotografica TRIESTEPHOTOFESTIVAL durante l’ottava delle dieci tappe di «Portfolio Italia 2015 – Gran Premio Apromastore – Pentax».

 

Ad aggiudicarsi il prestigioso riconoscimento sono stati i fotografi Nazzareno Berton, 1° classificato con il progetto “Posto ai giovani” e Sergio Carlesso, 2° classificato con il lavoro “Paesaggi complessi”.

 

Il lavoro che ha presentato Nazzareno Berton di Riese Pio X (TV), “Posto ai giovani”, consiste in un Portfolio composto da 24 polittici a Colori realizzati nel 2014 e premiato con la seguente motivazione: «Per aver scritto con un progetto fotografico l’inno al lavoro che c’è. L’opera con una coerente ideazione concettuale offre una visione trasversale di numerosi settori industriali, mostrandone l’operosità e le nuove immagini delle efficienze volte a rendere competitive le imprese».

 

“Paesaggi complessi” di Sergio Carlesso di Romano d’Ezzelino (VI), consiste in un Portfolio composto da 12 immagini a Colori realizzate nel 2014 e premiato con la seguente motivazione: «Per l’indagine concettuale che pone l’accento sulla visione di paesaggi e luoghi e sui nuovi legami che i media nella loro funzionalità impongono, contaminando gradualmente la nostra percezione».

 

I due Autori riceveranno dalla FIAF l’invito a partecipare alla selezione conclusiva di Portfolio Italia, per concorrere al premio finale di vincitore di Portfolio Italia 2015 – Gran Premio Apromastore – Pentax.

 

I lavori dei due premiati a Trieste, inoltre, insieme a tutti i portfolio premiati nel corso del Circuito Portfolio Italia 2015 saranno esposti a Bibbiena (AR), presso il “Centro Italiano della Fotografia d’Autore” in una grande mostra che sarà inaugurata sabato 28 novembre 2015.

 

Nel corso della giornata inaugurale saranno resi noti i tre portfolio Finalisti e, subito dopo, sarà

proclamato il “PORTFOLIO ITALIA” edizione 2015.

 

Per ulteriori informazioni su TRIESTEPHOTOFESTIVAL:

http://www.cfwfoto.it/category/trieste-photo-festival/

 

Dopo la tappa di Trieste, gli incontri di Portfolio Italia si succederanno con il seguente calendario:

 

“24° Premio SI Fest Portfolio” a Savignano sul Rubicone (FC) il 12 e 13 settembre,

“16° FotoConfronti” a Bibbiena (AR) il 19 e 20 settembre.

 

Nazzareno Berton

Nasce ad Asolo in provincia di Treviso nel 1957, vive e risiede a Riese Pio X. Fotografa da oltre vent’anni. L’ambiente ed il territorio sono il primo “naturale” soggetto verso cui ha rivolto e tuttora rivolge l’interesse e l’obiettivo, ottenendo importanti riconoscimenti in numerosi concorsi in campo nazionale e, in qualche caso, internazionale. Più recentemente si è dedicato inoltre a ricerche sull’uso di tecniche “non tradizionali” sulla rappresentazione di soggetti naturali di piccola dimensione. Iscritto all’Associazione Culturale Ezzelino Fotoclub, oltre a continuare la propria personale ricerca, dal 2009 sviluppa progetti su temi relativi la rilettura del paesaggio e del territorio, con i quali è risultato finalista del Premio “Portfolio Italia” nel 2009, 2012 e 2014 e vincitore del premio “L’immagine sospesa/ Tre Oci Venezia” nel 2013.

Sergio Carlesso

 

Sergio Carlesso, di professione architetto, risiede a Romano d’Ezzelino (VI). L’interesse per il mezzo fotografico nasce negli anni ’80: da quel momento la sua attenzione si indirizza prevalentemente verso la ricerca concettuale e l’interpretazione del paesaggio con l’utilizzo di tecniche espressive sperimentali. Componente dell’ Associazione Culturale Ezzelino Fotoclub, è particolarmente interessato alle relazioni fra la fotografia e gli altri settori dell’arte. Nel 2012 è stato insignito dell’Onorificenza AFI dalla Federazione Italiana delle Associazioni Fotografiche.

Migliore autore nella 5° edizione del premio “Crediamo ai tuoi occhi” a Bibbiena (AR), è stato inoltre premiato nella stessa manifestazione anche nel 2007 e 2009; finalista nel premio “Portfolio Italia” nel 2009, 2012 e 2014.

Ha pubblicato “Il Grappa – Dall’ Olimpo Veneto” (Biblos Edizioni, 2002) e “Istint-anee” (Edizioni Fiaf, 2003), e, tra l’altro, fatto parte degli autori selezionati per il volume “Immagini del Gusto” (Edizioni Fiaf, 2005) e, per le mostre “La magia della Polaroid” presso il Centro Italiano della Fotografia d’Autore nel 2009 e “Tre Oci Tre Mostre / Giudecca Fotografia” a Palazzo Tre Oci di Venezia.

Dal 2003 una selezione di sue immagini fa parte della collezione del Centro Studi e Archivio della Comunicazione dell’Università di Parma (CSAC).

 

No Comments
Comunicati

Parte il nuovo concorso a premi “Vinci una Ducati 899 Panigale con Aruba.it”

Fino al 4 Ottobre, chiunque acquisti un servizio sui siti Aruba avrà la possibilità di vincere una fantastica Ducati 899 Panigale in livrea Aruba.it Racing – Ducati Superbike Team

Aruba S.p.A. (www.aruba.it), leader nei servizi di web hosting, e-mail, PEC e registrazione domini, è lieta di annunciare il nuovo concorso a premi Vinci una Ducati 899 Panigale con Aruba.it che darà la possibilità ai fortunati vincitori di aggiudicarsi l’ambita 899 Panigale in livrea Aruba.it Racing – Ducati Superbike Team ed altri imperdibili premi legati al mondo del racing.

 

Potranno partecipare all’iniziativa tutti coloro che, dall’1 Settembre al 4 Ottobre 2015, procederanno all’acquisto, rinnovo, trasferimento o ricarica di almeno un prodotto o servizio su www.aruba.it e i relativi sottodomini (ad esempio http://hosting.aruba.it), www.pec.it e www.cloud.it, in riferimento alle business line di Hosting e Domini, Soluzioni Cloud, e-Security, PEC e Firma e Soluzioni Data Center.

 

Il primo estratto sarà vincitore di una Ducati 899 Panigale – la moto ideale per vivere l’adrenalina di una Ducati in pista come in strada – ma ad altri numerosi fortunati saranno assegnati ulteriori premi, ossia una serie di gadget personalizzati Aruba Racing tra cui giubbotti, gilet, felpe, polo, t-shirt e cappellini. Il primo premio include, inoltre, un’esperienza esclusiva per il vincitore ed un accompagnatore a scelta, da vivere alla cerimonia di premiazione che avverrà in occasione di SMAU Milano 2015 in programma dal 21 al 23 ottobre (premio comprensivo di trasferimenti dalla località di residenza a Milano, pernottamento in hotel e accrediti per l’ingresso alla manifestazione fieristica come ospiti di Aruba).

 

Ogni cliente potrà aumentare le proprie possibilità di vincere effettuando più acquisti e l’assegnazione dei premi si terrà entro il 9 ottobre 2015.

 

Per ulteriori dettagli relativi all’iniziativa “Vinci una Ducati 899 con Aruba.it” e per partecipare al concorso, basta collegarsi all’indirizzo aru.ba/vinciducati899panigale o ad uno dei siti di Aruba oggetto del concorso ed acquistare un servizio oggetto della promozione.

 

Il regolamento completo è disponibile al seguente indirizzo: aru.ba/regolamentovinciducati899

No Comments
Comunicati

FIAF lancia il contest “Vacanze sul Divano 2015”

Dal 31 agosto al 5 settembre, fotografi amatoriali e professionisti potranno immortalare le proprie vacanze casalinghe su Instagram e 50 di loro vedranno le proprie opere esposte nel corso di Fotoconfronti OFF a Bibbiena

FIAF (www.fiaf.net), la Federazione Italiana Associazioni Fotografiche, presenta il contest “Vacanze sul divano 2015”, grazie al quale basterà postare una o più foto sul social Instagram per avere la possibilità di vedere la propria opera esposta alla manifestazione Fotocontronti OFF a Bibbiena dal 18 al 20 settembre.

 

Tema del contest è VACANZE SUL DIVANO, ossia la documentazione delle vacanze trascorse nel proprio abituale luogo di residenza: un inno alla quotidianità che potrà però far sbizzarrire la creatività di ogni partecipante.

 

Per prendere parte al contest sarà sufficiente condividere su Instagram una o più foto con l’hashtag #vacanzesuldivano2015 taggando anche l’account @fiaf_instagram. I partecipanti non dovranno avere i profili instagram privati pena l’esclusione dal contest.

 

Il contest partirà il 31-08-2015 e terminerà il 05-09-2015; alla scadenza del termine una commissione qualificata presieduta dal Direttore del Dipartimento FIAF Social, Attilio Lauria, selezionerà, a proprio insindacabile giudizio, 50 foto, che verranno esposte nel corso di Fotoconfronti OFF.

 

Per ulteriori dettagli sul contest: https://www.facebook.com/groups/960985777257997

 

Per ulteriori informazioni su Fotoconfronti OFF: http://www.fotoconfronti.it/fotoconfronti-off

No Comments
Comunicati

MOOZ e New Old Camera presentano “DELLA FAME E DELLA GUERRA” DI FRANCO PAGETTI

In mostra presso il cortile di New Old Camera

Via Dante 12, Milano

9 settembre – 6 ottobre 2015

Opening: 9 settembre 2015, ore 17

New Old Camera (www.newoldcamera.com), lo storico negozio situato nel cuore di Milano fondato da Ryuichi Watanabe e da oltre trent’anni punto di riferimento nel panorama fotografico italiano per collezionisti, fotoamatori e fotografi professionisti, e MOOZ, che letto al contrario diventa zoom, l’iniziativa dedicata alla fotografia, presentano la mostra del fotoreporter Franco Pagetti “Della fame e della guerra”, ospitata presso il cortile di New Old Camera dal 9 settembre al 6 ottobre 2015.

 

“Della fame e della guerra”, in anteprima assoluta a Milano, raccoglie una selezione di fotografie che hanno per protagonista il cibo nelle sue più svariate accezioni: come scambio, cultura, convivio. A volte causa di disperazione.

 

Queste fotografie, scattate in Afghanistan tra il 1998 e il 2001 – prima dell’attacco alle Torri Gemelle – rappresentano momenti collaterali all’immediata violenza della guerra: la distribuzione di razioni alimentari, la produzione del pane, tende adibite a cucine. Scene di vita quotidiana scandite dal degrado e dal dolore, eppure intrise di dignità.

 

La malnutrizione, così come l’abbandono delle coltivazioni o delle industrie, sono tra le conseguenze dei conflitti. Nonostante le diversità, infatti, si è tutti accomunati dalla stessa umana esigenza: nutrirsi. Eppure, ancora oggi, ci sono paesi in cui mangiare è un’ovvietà e altri in cui è una conquista. La mostra si aggancia al tema di Expo Milano 2015: “Nutrire il pianeta, energia per la vita”.

 

Molti fotografi di guerra sono in grado di rappresentare il sangue e la fatica propri dei combattimenti, ma ci vuole un occhio davvero speciale – l’occhio di un artista – per scrutare nelle menti e nei cuori delle persone coinvolte nella battaglia, dando così voce alla fragilità della natura umana.

 

“Siamo orgogliosi di ospitare una mostra di tale portata, frutto del lungo lavoro di un fotoreporter che stimiamo massimamente – ha commentato Ryuichi Watanabe, Proprietario di New Old Camera – Pagetti tratta con rispetto il tema dell’alimentazione come causa di disperazione, offrendo una lucida riflessione sul doloroso binomio tra cibo e guerra. Siamo felici che abbia scelto New Old Camera come cornice per dare risalto a questo suo importante lavoro.”

 

Qui un interessante video preview della mostra:

https://www.youtube.com/watch?v=hcHh1n6wcOU

 

 

 

Franco Pagetti – Della fame e della guerra

Presso il cortile interno di New Old Camera (Via Dante 12, Milano)

9 settembre – 6 ottobre 2015

Da Lunedì a Venerdì, 8.30 – 18.30

Ingresso gratuito

No Comments
Comunicati

Al via il 13° Portfolio Trieste, prossima tappa del Circuito FIAF “Portfolio Italia – Gran Premio Apromastore – Pentax”

13° Portfolio Trieste – 29 – 30 Agosto 2015, Trieste

Prosegue “Portfolio Italia – Gran Premio Apromastore – Pentax”, la prestigiosa rassegna annuale, ideata nel 2004 dalla FIAF (www.fiaf.net), la Federazione Italiana Associazioni Fotografiche, che riunisce le più importanti manifestazioni nazionali caratterizzate da incontri di lettura di Portfolio.

 

L’ottava tappa della rassegna (29 – 30 agosto) si terrà nel Capoluogo Giuliano con il 13° Portfolio Trieste all’interno della più ampia manifestazione fotografica TRIESTEPHOTOFESTIVAL (28 – 29 – 30 Agosto).

“Dal 2004 il Circuito di Portfolio Italia ideato dalla Federazione Italiana Associazioni Fotografiche rappresenta uno degli eventi fotografici più importanti del nostro Paese – ha commentato Fulvio Merlak, Presidente d’Onore della FIAF e Direttore del Dipartimento Manifestazioni – Siamo felici che questa rassegna tanto attesa anche quest’anno stia riscuotendo molteplici consensi, riunendo le più importanti manifestazioni nazionali caratterizzate da incontri di lettura di Portfolio e costituendo un sicuro punto di riferimento per quanti oggi si occupano di fotografia.”

 

La manifestazione fotografica 13° TRIESTEPHOTOFESTIVAL si terrà presso il Circolo Fincantieri-Wärtsilä, fondato nel 1977. Nel 1992 il Club, grazie ai suoi meriti per la promozione e la divulgazione della Fotografia, è stato insignito dalla FIAF dell’Onorificenza di Benemerito della Fotografia Italiana. Da diciassette anni a questa parte il Circolo si colloca al primo posto in Italia per il numero di Soci iscritti, testimoniando così tutta la sua vitalità. Nel 2013 il CFW, in virtù dei suoi meriti organizzativi nei settori attinenti la cultura e la promozione della Fotografia, è stato insignito dalla Federazione Italiana Associazioni Fotografiche dell’Onorificenza di Encomiabile della Fotografia Italiana. Nel corso dei trentotto anni della sua storia, il sodalizio triestino si è sempre contraddistinto per la sua qualificata attività e, ciò che più conta, ha saputo ritagliarsi un ruolo significativo nel contesto culturale e sociale di Trieste.

 

La manifestazione fotografica TRIESTEPHOTOFESTIVAL si susseguirà in questo modo:

 

Venerdi 28 agosto

 

  • Alle 16.00 inizio del Workshop con Antonio MANTA “La stampa fotografica – Teoria e tecniche di postproduzione per il Fine Art e per l’editoria fotografica”.
  • Alle 18.30 inaugurazione delle Mostre di: Nino MIGLIORI “Le avanguardie e il realismo”. Francesco FRANCAVIGLIA “Le donne del digiuno”. Antonio MANTA “Come i passi di un elefante”. Angela Maria ANTUONO “I Sud”. Grandi Autori “Visioni incantate – Il Corpo”. (con intervento di Nino Migliori -“La fotografia come scrittura”- e con la presenza di Francesco Francaviglia e Antonio Manta).

 

Sabato 29 agosto

 

  • Dalle 09.30 prosecuzione del Workshop con Antonio MANTA.
  • Dalle 10.00 alle 13.00 svolgimento del “13° Portfolio Trieste” – lettura dei Lavori.
  • Alle 11.00 Conferenza di Massimo AGUS “Doppio scatto: stesso soggetto, fotografi diversi”.
  • Dalle 15.00 alle 18.00 svolgimento del “13° Portfolio Trieste” – lettura dei Lavori.
  • Alle 15.00 Presentazione di “Dummy Photobook a cura di Luca PANARO.
  • Alle 16.30 Videoproiezione e Conferenza di Francesco FRANCAVIGLIA “Le donne del digiuno” con la partecipazione del Sostituto Procuratore Nazionale Antimafia e Antiterrorismo Franca IMBERGAMO.

 

Domenica 30 agosto

 

  • Dalle 09.30 prosecuzione del Workshop con Antonio MANTA.
  • Dalle 10.00 alle 13.00 svolgimento del “13° Portfolio Trieste” – lettura dei Lavori.
  • Alle 11.00 Conferenza di Silvano BICOCCHI “Messaggi penetranti” riflessioni sull’immagine.
  • Alle 15.00 Riunione della Commissione Selezionatrice del “13° Portfolio Trieste”.
  • Alle 17.30 Premiazione del “13° Portfolio Trieste” e chiusura del Festival.

 

Il Circuito Portfolio Italia (29 e 30 agosto) si terrà presso la Sala Multifunzionale “Piccola Fenice” in Via San Francesco 5 a Trieste. I lettori saranno: Massimo AGUS di Firenze, Orietta BAY di Genova, Silvano BICOCCHI di Bologna, Alessandra CAPODACQUA di Napoli, Paolo CARTAGINE di Trieste, Tullio FRAGIACOMO di Trieste, Lorella KLUN di Trieste, Fulvio MERLAK di Trieste, Nino MIGLIORI di Bologna.

 

Per ulteriori informazioni: http://www.cfwfoto.it/category/trieste-photo-festival/

Dopo questa tappa, gli incontri di Portfolio Italia si succederanno in tal modo:

 

  • “24° Premio SI Fest Portfolio” a Savignano sul Rubicone (FC) il 12 e 13 settembre,
  • “16° FotoConfronti” a Bibbiena (AR) il 19 e 20 settembre.
No Comments
Comunicati

FIAF annuncia i vincitori del 14° Portfolio dell’Ariosto, settima tappa di «Portfolio Italia 2015 – Gran Premio Apromastore – Pentax»: Daniele Pasci con “Non ti scordar di me” e Gianluca…

I lavori dei due vincitori, assieme a quelli premiati nelle precedenti tappe di Portfolio Italia, saranno esposti al CIFA in una grande mostra che sarà inaugurata sabato 28 novembre e concorreranno al premio finale di vincitore di PORTFOLIO ITALIA 2015

FIAF (www.fiaf.net), la Federazione Italiana Associazioni Fotografiche, annuncia i vincitori del «14° Portfolio dell’Ariosto», gli incontri di lettura di portfolio fotografici che si sono tenuti a Castelnuovo di Garfagnana nell’ambito del Festival Garfagnana Fotografia il weekend dell’1 e 2 agosto durante la settima delle dieci tappe di «Portfolio Italia 2015 – Gran Premio Apromastore – Pentax».

 

Ad aggiudicarsi il prestigioso riconoscimento sono stati i fotografi Daniele Pasci, 1° classificato con il progetto “Non ti scordar di me” e Gianluca Abblasio, 2° classificato con il lavoro “Io sono Dario”.

 

Daniele Pasci è nato a Cagliari nel 1987. Dal 2006 vive a Bologna dove ha studiato Informatica per il Management. Dal 2010 lavora come fotografo di still-life collaborando con marchi della moda e del design mondiali. Parallelamente si occupa di fotografia documentaria, dedicando il suo lavoro a progetti a lungo termine.

 

Il lavoro che ha presentato per partecipare a Portfolio Italia, “Non ti scordar di me” consiste in un Portfolio composto da 30 immagini a Colori realizzate fra il 2013 e il 2015 e premiato con la seguente motivazione: «È un lavoro che affronta con rigore una situazione problematica che riguarda, anche antropologicamente, una terra ricca di tradizioni quale la Sardegna. Un complesso di immagini che vanno dalla descrizione dell’attualità all’analisi dei valori sociali da salvaguardare».

 

Gianluca Abblasio è nato a Torino nel 1977 e si è laureato in Informatica alla Sapienza di Roma, dove attualmente vive. Ha iniziato a studiare fotografia ad Officine Fotografiche nel 2010, dove negli anni ha consolidato la sua formazione nella fotografia documentaria. Ha seguito sia il master sul fotogiornalismo contemporaneo tenuto da Emiliano Mancuso sia il master sul reportage autoriale tenuto da Lina Pallotta. Pensa alla fotografia come a uno strumento per esprimere il suo punto di vista sulla contemporaneità.

 

“Io sono Dario” consiste in un Portfolio composto da 28 immagini in Bianco&Nero realizzate fra il 2013 e il 2015 e premiato con la seguente motivazione: «Storia di un ragazzo della borgata Pigneto che tenta un riscatto sociale personale e pubblico attraverso il canto e la performance. Il progetto mostra, pur nel realismo fotografico, una lievità iconografica inaspettata e un’empatia non scontata del fotografo col soggetto».

 

I due Autori riceveranno dalla FIAF l’invito a partecipare alla selezione conclusiva di Portfolio Italia, per concorrere al premio finale di vincitore di Portfolio Italia 2015 – Gran Premio Apromastore – Pentax.

 

I lavori dei due premiati a Castelnuovo di Garfagnana, inoltre, insieme a tutti i portfolio premiati nel corso del Circuito Portfolio Italia 2015 saranno esposti a Bibbiena (AR), presso il “Centro Italiano della Fotografia d’Autore” in una grande mostra che sarà inaugurata sabato 28 novembre 2015.

 

Nel corso della giornata inaugurale saranno resi noti i tre portfolio Finalisti e, subito dopo, sarà

proclamato il “PORTFOLIO ITALIA” edizione 2015.

 

Per ulteriori informazioni sul Festival Garfagnana Fotografia:

http://www.fotocinegarfagnana.it/

 

Dopo la tappa di Castelnuovo di Garfagnana, gli incontri di Portfolio Italia si succederanno con il seguente calendario:

 

“13° Portfolio Trieste” nel capoluogo giuliano il 29 e 30 agosto,

“24° Premio SI Fest Portfolio” a Savignano sul Rubicone (FC) il 12 e 13 settembre,

“16° FotoConfronti” a Bibbiena (AR) il 19 e 20 settembre.

No Comments
Comunicati

NEW OLD CAMERA (NOC) e MOOZ affidano le attività di comunicazione e ufficio stampa a 6GLAB


New Old Camera (www.newoldcamera.com), lo storico negozio situato nel cuore di Milano fondato da Ryuichi Watanabe e da oltre trent’anni punto di riferimento nel panorama fotografico italiano per collezionisti, fotoamatori e fotografi professionisti, e MOOZ, che letto al contrario diventa zoom, l’iniziativa dedicata alla fotografia, hanno scelto 6GLab per la comunicazione e ufficio stampa e per la gestione delle relazioni con i media.

 

New Old Camera (NOC), insieme vecchia bottega artigiana e moderno store tecnologico, è da anni meta privilegiata di moltissimi appassionati di fotografia, milanesi e non, che nel negozio possono visionare e acquistare fotocamere e accessori usati e ormai introvabili e le più recenti innovazioni del settore, oltre che confrontarsi direttamente con personale esperto dello strumento fotografico e attento lettore delle loro esigenze.

 

Parallelamente negli anni New Old Camera ha affiancato un’intensa attività di promozione della vasta e importante cultura della fotografia italiana, attraverso l’organizzazione di incontri con fotografi italiani, mostre e altri appuntamenti, come il ciclo di eventi “Foto Reporter”, uno zoom puntato sulla fotografia attraverso un fotografo, le sue fotografie e un intervistatore e che dal 2014 ha visto susseguirsi come ospiti fotografi emergenti e di fama internazionale tra cui Francesco Zizola, Gianni Berengo Gardin, Alex Majoli, Davide Monteleone e Giulio Di Sturco.

 

Recentemente New Old Camera ha avviato il progetto MOOZ, un nuovo contenitore che traduce il concetto di laboratorio di immagini in una nuova dimensione condivisa, che si sposta in libertà alla ricerca di stimoli visivi sempre nuovi e di suggestioni capaci di coinvolgere chi guarda con una prospettiva inedita. MOOZ è uno sguardo che abbraccia la fotografia – e altre forme espressive – per creare punti di contatto tra generi, elaborare contenuti, incrociare passioni, rivelare il nascosto. Un luogo di incontro, virtuale e reale, attraverso il quale elaborare proposte, perché ogni scoperta va diffusa e ogni creazione va condivisa.

 

6Glab – la divisione di SEIGRADI dedicata a supportare e sviluppare iniziative di marketing e comunicazione innovative per il settore della fotografia, arte e cultura – fungerà da team esterno di media relation per New Old Camera, offrendo supporto ed affiancamento in tutte le attività di comunicazione delle iniziative culturali e della attività promosse da NOC.

 

“Ogni vero amante della fotografia conosce New Old Camera, luogo di ritrovo e punto di riferimento per la fotografia oltre che ritrovo per eccellenza per amatori e professionisti – ha commentato Barbara Gemma La Malfa, Fondatore e Managing Director di SEIGRADI e 6GlabSiamo orgogliosi di poter affiancare una realtà di tale rilevanza nel panorama fotografico italiano, che si distingue per unire una vocazione al supporto nell’acquisto e nella consulenza, ad una mission che mira a promuovere la cultura fotografica in tutto il Paese.”

 

Abbiamo scelto 6Glab perché pur essendo una realtà molto giovane, è riuscita nel corso di soli due anni a diventare una delle agenzie più influenti nel settore della fotografia in Italia – ha dichiarato Ryuichi Watanabe, Proprietario di New Old Camera. “Siamo mossi dalla stessa passione per questo settore e per tutto ciò che gli ruota intorno, per questo siamo sicuri si tratterà di una proficua e duratura collaborazione.

 

 

New Old Camera Srl

Via Dante 12, Milano

Tel. +39 02 36589216

Mail: [email protected]

Orari: Lun, 15.30 – 19.00. Mar-Sab: 10.00 – 13.00/15.30 – 19.00

Sito Web: www.newoldcamera.com

YouTube: https://www.youtube.com/user/Newoldcamera/

Facebook: https://www.facebook.com/newoldcamera

No Comments
Comunicati

OFFICINE FOTOGRAFICHE PRESENTA “DARK CITIES: PARIS” DI DANIELE CAMETTI ASPRI IN MOSTRA AL “MAKE YOUR FESTIVAL” DI ROMA

4 – 5 Settembre 2015

Il festival fa parte della programmazione di EUTROPIA 2015

Città dell’altra Economia, Campo Boario, Testaccio

Officine Fotografiche (www.officinefotografiche.org),  associazione non profit nata per divulgare e sostenere la cultura dell’immagine, presenta Daniele Cametti Aspri (www.danielecamettiaspri.com) con il suo progetto “Dark Cities: Paris” al Make Your Festival di Roma, in scena il 4 e il 5 Settembre all’interno di ‎EUTROPIA, Citta dell’altra Economia (Campo Boario, Testaccio).

 

“Dark Cities: Paris” è la prima tappa di un lungo progetto che ha portato il fotografo Daniele Cametti Aspri ad esplorare le capitali europee sotto “nuova luce”. Si tratta di un’evoluzione del lavoro dell’artista nello studio della luce, precedentemente esplorato attraverso la ricerca di toni molto chiari all’interno di ambienti degradati, ed ora attraverso la ricerca della bellezza nell’oscurità.

 

Il senso del progetto fotografico è, infatti, strettamente legato all’universo descrittivo della luce, o in questo caso della sua quasi assenza, sia dal punto di vista del soggetto ripreso sia della sua riproduzione, in un delicato gioco fatto di ombre ed oscurità che porta a scoprire lentamente luoghi noti e meno noti in una visione lontana dal consueto.

 

Quando si entra in un luogo oscuro da un ambiente luminoso si vive inizialmente una sorta di disorientamento e gli occhi faticano per i primi minuti ad abituarsi al buio – ma col passare del tempo, lentamente, grazie alla luce residua, che filtra da sotto una porta, o forse da un lampione lontano, inizia a delinearsi una realtà diversa. La luce fioca si appoggia sulle strutture circostanti disegnando un gioco di forme e superfici acromatiche con sfumature di grigi scuri più o meno intensi.

 

Riguardo al progetto “Dark Cities” Daniele Cametti Aspri ha commentato “Luce ed oscurità sono i due lati opposti dello stesso percorso narrativo con cui racconto i territori che attraverso. Opposti e complementari, imprescindibili l’uno dall’altro come il nero ed il bianco e la notte ed il giorno. L’intento è quello di scoprire cosa c’è nel buio, di trovare del positivo all’interno dell’oscurità, sia in senso materiale che metaforico.”

 

 

Biografia Daniele Cametti Aspri

 

Daniele Cametti Aspri è nato a Roma nel 1968. Nel 1989, all’età di 19 anni, ha fondato la rivista cinematografica professionale Acting News, che dirige a tutt’oggi sul web ed è un punto di riferimento per l’informazione sulla produzione cinematografica in Italia. Vista l’inclinazione tecnica e creativa, nel 2000 fonda una società di Authoring che affianca all’attività giornalistica e tutt’oggi realizza DVD e Blu Ray per le maggiori case di distribuzione home-video. Da sempre grande appassionato di comunicazione, grafica ed immagine sia cinematografica che fotografica, nel 2003 si avvicina alla fotografia con la nascita di suo figlio, ed inizia a frequentare workshop e corsi presso la struttura di Officine Fotografiche a Roma. Da allora non ha più smesso.

Ha esposto in numerose collettive e personali: nel 2012 al Festival Fotoleggendo con Gente di Capocotta; nel 2013 al Naked City Fest, American Dream; nel 2013 al Festival Fotografia di Roma, Unrelated; nel 2014 a Foiano Fotografia, Verde Contemporaneo; nel 2015 a 2NC Fest, Dark Cities/Verde Contemporaneo; nel 2015 presso The Mill, Dark Cities (solo exibition); 2015 presso MIA FAIR, Dark Cities.

 

Per ulteriori informazioni sull’evento:

https://www.facebook.com/mostradarkcities

 

Officine Fotografiche

 

Officine Fotografiche Roma è un’associazione non profit riconosciuta nata per divulgare e sostenere la cultura dell’immagine. L’Associazione è da sempre luogo d’incontro e interscambio tra professionisti e appassionati, un centro di formazione per fotografi a tutti i livelli, un laboratorio progettuale continuo e aperto alla creatività sia individuale che di gruppo e un luogo per l’organizzazione di mostre ed eventi.

Associati e fotografi, grazie alle diverse sezioni tematiche, possono contare su un ampio ventaglio di attività: mostre, concorsi, didattica, laboratori e numerose iniziative dedicate a tutte le fasce d’età e livelli di interesse. Da sempre collabora con le istituzioni, con altre Associazioni Culturali e con le principali realtà legate al mondo della fotografia e dell’arte.

No Comments
Comunicati

Al via il 14° Portfolio dell’Ariosto, prossima tappa della rassegna FIAF “Portfolio Italia – Gran Premio Apromastore PENTAX”

14° Portfolio dell’Ariosto – 1-2 Agosto 2015, Castelnuovo di Garfagnana (LU)

Prosegue “Portfolio Italia – Gran Premio Apromastore PENTAX”, la prestigiosa rassegna annuale, ideata nel 2004 dalla FIAF (www.fiaf.net), la Federazione Italiana Associazioni Fotografiche, che riunisce le più importanti manifestazioni nazionali caratterizzate da incontri di lettura di Portfolio.

 

La settima tappa della rassegna (1 – 2 agosto) si terrà a Castelnuovo di Garfagnana con il 14° Portfolio dell’Ariosto all’interno del Festival Garfagnana Fotografia (31 Luglio – 13 Agosto).

 

“Dal 2004 il Circuito di Portfolio Italia ideato dalla Federazione Italiana Associazioni Fotografiche rappresenta uno degli eventi fotografici più importanti del nostro Paese – ha commentato Fulvio Merlak, Presidente d’Onore della FIAF e Direttore del Dipartimento Manifestazioni – Siamo felici che questa rassegna tanto attesa anche quest’anno sia ripartita, riunendo le più importanti manifestazioni nazionali caratterizzate da incontri di lettura di Portfolio e costituendo un sicuro punto di riferimento per quanti oggi si occupano di fotografia.”

 

14° Portfolio dell’Ariosto fa parte della più ampia manifestazione Garfagnana Fotografia, festival organizzato dal Circolo Fotocine Garfagnana con il patrocinio di Provincia, Comune, Unione dei

Comuni e FIAF con il sostegno della Fondazione Banco del Monte di Lucca, Fondazione CR Lucca, e sponsor locali, in un periodo in cui la Garfagnana sarà meta turistica e le mostre una occasione culturale.

 

Ospite d’onore del festival sarà il più noto fotografo italiano GIANNI BERENGO GARDIN. Sarà in mostra una selezione delle sue foto su Venezia “Venezia 1954‐1960” e sabato 1 agosto riceverà il premio Rodolfo Pucci “la fibula d’oro”, riconoscimento che dal 1999 il Circolo assegna a chi si è distinto ai più alti livelli nel favorire la “Fotografia‐incontro con la gente”.

 

Assieme alla mostra di Berengo Gardin, saranno esposte nella inedita sede della Casa con gli archi nella Fortezza di Montalfonso “Le donne del digiuno” di Francesco Francaviglia, opera vincitrice del Portfolio Italia 2014, “Res(p)e(c)t” di Nazzareno Berton e Sergio Carlesso vincitori del Portfolio dell’Ariosto 2014, “Unonoveduemilaventiquattro” di Ennio Baroni, “Nuova Vajont” di Daniele Cinciripini, “Surrealistic pillow” di Elisa Gambino, “Pasolini” di Graziano Panfili, “Circo Nero” di Angelo Bani, “Il cielo in una stanza” di Simone Letari e “L’inquiLinea del 2014” di Stefania Adami.

Nella Sala Suffredini della Rocca di Castelnuovo di Garfagnana viene riproposta la mostra dei 40 anni del Circolo Fotocine Garfagnana con foto di 73 autori.

 

Il programma del festival prevede nel tardo pomeriggio del 31 luglio l’inaugurazione ufficiale, cui seguirà una conferenza dei Photo Editor di importanti riviste nazionali raccolti nel Gruppo Redattori Iconografici Nazionale, il GRIN. Una trentina di giornalisti e di operatori che si occupano di immagine nelle redazioni di giornali o di agenzie fotografiche. I photo editor del GRIN presenti a Castelnuovo: la presidente Mariateresa Cerretelli (Class), Giovanna Calvenzi (Periodici San Paolo), Laura Incardona (Grazia), Mariella Sandrin (Panorama) assieme a Luigi Erba, Fotografo e storico della fotografia, Roberto Evangelisti, Insegnante di fotografia, Fulvio Merlak direttore di Portfolio Italia, saranno i lettori del Portfolio dell’Ariosto che si svolgerà l’1 e 2 agosto nella Porta Nord della Fortezza di Montalfonso.

 

 

Per ulteriori informazioni: www.fotocinegarfagnana.it

Dopo questa tappa, gli incontri di Portfolio Italia si succederanno in tal modo:

 

  • “13° Portfolio Trieste” nel capoluogo giuliano il 29 e 30 agosto,
  • “24° Premio SI Fest Portfolio” a Savignano sul Rubicone (FC) il 12 e 13 settembre,
  • “16° FotoConfronti” a Bibbiena (AR) il 19 e 20 settembre.
No Comments
Comunicati

FIAF annuncia i vincitori dell’8° Portfolio Jonico, sesta tappa di «Portfolio Italia 2015 – Gran Premio Apromastore – Pentax»: Giovanna Catalano con “Mustrumu” e Ilaria Abbiento con “Corrispondenze”

I lavori delle due vincitrici assieme a quelli premiati nelle precedenti tappe di Portfolio Italia saranno esposti al CIFA in una grande mostra che sarà inaugurata sabato 28 novembre e concorreranno al premio finale di vincitore di PORTFOLIO ITALIA 2015

FIAF (www.fiaf.net), la Federazione Italiana Associazioni Fotografiche, annuncia i vincitori del «8° Portfolio Jonico», gli incontri di lettura di portfolio fotografici che si sono tenuti a Corigliano Calabro nell’ambito del “13° Festival Corigliano Calabro Fotografia” il weekend del 18 e 19 luglio durante la sesta delle dieci tappe di «Portfolio Italia 2015 – Gran Premio Apromastore – Pentax».

 

Ad aggiudicarsi il prestigioso riconoscimento sono state le fotografe Giovanna Catalano, 1° classificata con il progetto “Mustrumu” e Ilaria Abbiento, 2° classificata con il lavoro “Corrispondenze”.

 

Giovanna Catalano, di Reggio Calabria e da sempre appassionata di arti visive, ha i suoi primi approcci con la fotografia nel 2006. È attiva nell’ambito della corporate photography e della fotografia di cerimonia. Nel 2011 è fotografa ufficiale del Paleariza, uno dei Festival di musica etnica più importanti del Sud Italia. Segue corsi e workshop con Lina Pallotta (Insegnante all’International Center of Photography di New York), Filippo Romano, Massimo Mastrorillo, 3/3 (Chiara Capodici e Fiorenza Pinna), Luigi Saggese (Fotografo ufficiale di Miss Italia), Marco Olivotto (uno dei massimi Esperti italiani sulla correzione del colore), Antonio Manta (uno dei massimi Esperti italiani sulla stampa Fine Art), Francesco Marzoli.

 

Il lavoro che ha presentato per partecipare a Portfolio Italia, “Mustrumu” consiste in un Portfolio composto da 22 immagini a colori realizzate fra il 2012 e il 2015 e premiato con la seguente motivazione: «La severa, intensa, controllata sequenza conclude una riflessione visiva che interpella la concezione nuova della grammatica fotografica e la volontà di restituire alla percezione una corrispondente rappresentazione tanto innovativa quanto moderna. Originalità, complessità e rigore espositivo supportano la narrazione di un drammatico evento, restituendo allo spazio e al tempo della vicenda una nuova teatralità e una diversa musicalità».

 

Ilaria Abbiento, fotografa napoletana, ha avuto il primo incontro con la fotografia all’età di cinque anni quando uno zio fotografo l’ha introdotta per gioco in camera oscura, dove si è innamorata delle pellicole, dei sali d’argento e delle fotografie che apparivano nel liquido di sviluppo delle bacinelle. Ha cominciato a fotografare già da ragazzina. Dopo il diploma di Liceo Scientifico, tre anni nella Facoltà di Architettura e il diploma conseguito all’Istituto superiore di comunicazione Ilas, è diventata dapprima grafica pubblicitaria e poi Art Director in uno studio di comunicazione, l’Ikedea. Ha al suo attivo tre mostre personali: “A’ Juta a Montevergine”, “Concetta dei fiori” e “Appartamenti”. Ha partecipato per due anni al “Laboratorio irregolare” tenuto dal fotografo Antonio Biasiucci.

 

“Corrispondenze” consiste in un Portfolio composto da 20 immagini a colori realizzate nel 2015 e premiato con le seguenti motivazioni: «L’esperienza del portfolio fotografico è qui affrontata con originalità e fantasia. I testi visivi dialogano con i testi scritti utilizzando strumentalmente il meccanismo e la dinamica racchiusa nel concetto di “corrispondenza”. Da questa considerazione scaturisce una valutazione positiva dell’organizzazione complessiva del lavoro, che risulta idoneo e capace di scavalcare il concetto organizzativo della sequenza e proporsi quasi come un’installazione di genere teatrale se non proprio ludico. Piace sottolineare l’adesione ad una realtà territoriale come pure l’ambiente meridionale vissuto in termini non pessimisti».

 

Le due Autrici riceveranno dalla FIAF l’invito a partecipare alla selezione conclusiva di Portfolio Italia, per concorrere al premio finale di vincitore di Portfolio Italia 2015 – Gran Premio Apromastore – Pentax.

 

I lavori delle due premiate a Corigliano Calabro, inoltre, insieme a tutti i portfolio premiati nel corso del Circuito Portfolio Italia 2015 saranno esposti a Bibbiena (AR), presso il “Centro Italiano della Fotografia d’Autore” in una grande mostra che sarà inaugurata sabato 28 novembre 2015.

 

Nel corso della giornata inaugurale saranno resi noti i tre portfolio Finalisti e, subito dopo, sarà

proclamato il “PORTFOLIO ITALIA” edizione 2015.

 

Per ulteriori informazioni su Corigliano Calabro Fotografia:

http://www.coriglianocalabrofotografia.it/category/13a-edizione-2015/

 

 

Dopo la tappa di Corigliano Calabro, gli incontri di Portfolio Italia si succederanno con il seguente calendario:

 

“14° Portfolio dell’Ariosto” a Castelnuovo di Garfagnana (LU) l’1 e 2 agosto,

“13° Portfolio Trieste” nel capoluogo giuliano il 29 e 30 agosto,

“24° Premio SI Fest Portfolio” a Savignano sul Rubicone (FC) il 12 e 13 settembre,

“16° FotoConfronti” a Bibbiena (AR) il 19 e 20 settembre.

 

No Comments
Comunicati

I dati ATLAS di Arbor Networks evidenziano un aumento della dimensione media degli attacchi DDoS


Arbor Networks, leader nelle soluzioni per la protezione da attacchi DDoS e minacce avanzate rivolte a reti enterprise e service provider, ha pubblicato oggi i dati sugli attacchi DDoS globali relativi al secondo trimestre 2015. I risultati mostrano una forte crescita della dimensione media degli attacchi DDoS, in termini sia di bit per secondo che di pacchetti per secondo.

 

Il più grande attacco monitorato nel secondo trimestre è stato un UDP flood da 196GB/sec, dimensioni certamente rilevanti ma non più insolite. Un elemento di maggiore preoccupazione per le reti aziendali è l’aumento delle dimensioni medie degli attacchi: nel secondo trimestre il 21% degli attacchi ha superato la soglia di 1GB/sec, mentre la crescita maggiore si è registrata nell’intervallo dei 2-10GB/sec. Nel mese di giugno vi è stato inoltre un picco significativo di attacchi nella fascia dei 50-100GB/sec, soprattutto SYN flood diretti contro bersagli situati negli Stati Uniti e in Canada.

 

“Attacchi molto grandi conquistano i titoli dei giornali, ma è la crescita della dimensione media degli attacchi DDoS a creare problemi alle aziende di tutto il mondo”, ha dichiarato Darren Anstee, Chief Security Technologist di Arbor Networks. “Quando si tratta di DDoS le aziende devono definire chiaramente i propri rischi di business. Quando un attacco medio è capace di provocare la congestione della connettività Internet di molte aziende, è essenziale comprendere i rischi e i costi di un attacco e predisporre piani, servizi e soluzioni in maniera appropriata”.

 

Active Threat Level Analysis System (ATLAS®)

 

Arbor raccoglie questi dati attraverso ATLAS, una partnership collaborativa con oltre 330 service provider clienti, che condividono con Arbor dati di traffico raccolti in modo anonimo per tracciare una panoramica aggregata completa del traffico e delle minacce a livello globale. ATLAS raccoglie statistiche che rappresentano 120TB/sec di traffico Internet e che costituiscono la base per la realizzazione della Digital Attack Map, una visualizzazione del traffico globale degli attacchi DDoS creata in collaborazione con Google Ideas.

 

Gli attacchi a riflessione e amplificazione

 

La tecnica di riflessione e amplificazione permette a chi attacca di moltiplicare il volume di traffico generabile e nascondere contemporaneamente le fonti originali di tale traffico. Questa tecnica approfitta di due fatti: innanzitutto, molti service provider non implementano ancora alla periferia delle loro reti i filtri necessari a bloccare il traffico associato a indirizzi IP di origine falsificata (‘spoofed’); in secondo luogo, Internet pullula di tantissimi dispositivi malamente configurati e scarsamente protetti che mettono a disposizione servizi UDP che forniscono un fattore di amplificazione tra la query ricevuta e la risposta generata. La maggior parte degli attacchi volumetrici di grandissime dimensioni sfrutta una tecnica di riflessione e amplificazione che si avvale di server Network Time Protocol (NTP), Simple Service Discovery Protocol (SSDP) e DNS, con grandi quantità di attacchi significativi rilevati in tutto il mondo.

 

  • Vi sono alcune indicazioni circa la possibilità che la tempesta di attacchi a riflessione e amplificazione basata su SSDP sia in leggera attenuazione, con 84.000 casi rilevati nel secondo trimestre (un valore simile a quello del quarto trimestre dello scorso anno) rispetto ai 126.000 del primo trimestre;
  • Le dimensioni medie degli attacchi a riflessione e amplificazione DNS, NTP, SSDP e Chargen sono tutte aumentate nel corso del secondo trimestre 2015;
  • Il 50% degli attacchi a riflessione e amplificazione del secondo trimestre è stato rivolto contro la porta UDP 80 (HTTP/U);
  • La durata media degli attacchi a riflessione nel secondo trimestre è stata di 20 minuti (19 minuti nel primo trimestre).
No Comments
Comunicati

SAMSUNG PARTNER DI FIAF PER IL PROGETTO FOTOGRAFICO “TANTI PER TUTTI”

10 fotografi FIAF presenteranno i propri lavori fotografici ottenuti con tecnologia Samsung all’interno del progetto nato per documentare il volontariato in Italia

FIAF (www.fiaf.net), la Federazione Italiana Associazioni Fotografiche, annuncia un accordo con Samsung Electronics Italia, parte del gruppo multinazionale attivo in Italia nella commercializzazione di prodotti elettronici per consumatori e professionisti, come Partner Tecnologico del progetto TANTI per TUTTI.

 

Il progetto si propone, attraverso l’attività fotografica, di rappresentare le diverse realtà di volontariato nelle regioni italiane mostrando le iniziative, i luoghi di incontro, le fasi progettuali e la realizzazione delle attività promosse dall’esercito di volontari del nostro Paese: ogni lavoro fotografico sarà composto da una serie di immagini che l’autore riterrà esaustive nel descrivere l’attività/associazione scelti.

A seguito dell’accordo, 10 fotografi opinion leader FIAF potranno svolgere un progetto fotografico che si inserirà a pieno titolo all’interno del percorso TANTI per TUTTI utilizzando la tecnologia Samsung, che fornirà a supporto 7 fotocamere NX500 e 3 fotocamere NX1. Gli Opinion Leader FIAF selezionati sono Enrico Genovesi, Fabrizio Tempesti, Ivano Bolondi, Sergio Carlesso, Raoul Iacometti, Stefania Adami, Daniele Cinciripini, Daniela Bazzani, Andrea Angelini e Nicola Ritrovato

 

I 10 autori avranno anche il compito di portare il proprio progetto fotografico all’interno dei circoli, dove verranno organizzate oltre 30 serate tra ottobre e novembre 2015. Le loro opere verranno poi esposte e veicolate in una sezione dedicata in occasione della mostra nazionale di TANTI per TUTTI che si terrà a giugno 2016 presso il CIFA di Bibbiena.

 

“Siamo orgogliosi di avere un partner tecnico d’eccezione quale Samsung a supporto di un progetto nel quale crediamo fortemente. – ha dichiarato Roberto Rossi, Presidente di FIAF – Siamo sicuri che la tecnologia Samsung nelle mani dei dieci testimonial che abbiamo selezionato riserverà grandi soddisfazioni, offrendo valore aggiunto a Tanti per Tutti.”

 

“Siamo lieti di poter collaborare con una delle più importanti associazioni fotografiche in Italia a un progetto che affronta un tema di grande valore come il volontariato – ha affermato Alessio Cazzaniga, Business Unit Manager dell’area Digital Imaging di Samsung Electronics Italia – Le fotocamere con Lenti Intercambiabili Samsung NX, grazie alla loro qualità e versatilità, si adattano perfettamente a questo tipo di progetto. Siamo certi che caratteristiche tecnologiche della NX1 e della NX500 permetteranno infatti agli autori coinvolti di esprimere a pieno, attraverso gli scatti, la loro idea di volontariato nel nostro Paese.

 

Per ulteriori informazioni sui 10 percorsi creativo/tecnici degli Autori si rimanda al sito ufficiale: http://fiaf.net/tantipertutti/

No Comments
Comunicati

FOWA PARTNER DI FIAF PER PORTFOLIO ITALIA 2015

I vincitori di Portfolio Italia 2015 – Gran Premio Apromastore–Pentax e del FOWA PHOTO TOUR esporranno in una grande mostra al CIFA a Novembre

FIAF (www.fiaf.net), la Federazione Italiana Associazioni Fotografiche,

annuncia una partnership con Fowa, azienda leader della distribuzione della fotografia in Italia da 60 anni, per le rispettive manifestazioni nazionali caratterizzate da incontri di lettura portfolio, Portfolio Italia di FIAF e Fowa Portfolio Photo Tour.

 

Grazie alla partnership, Fowa sarà presente come co-sponsor, con stand e mini-workshop, in otto delle dieci tappe di Portfolio Italia, la prestigiosa rassegna annuale, ideata nel 2004 dalla FIAF che riunisce le più importanti manifestazioni nazionali caratterizzate da incontri di lettura di Portfolio.

 

Inoltre, la giuria di qualità di Portfolio Italia selezionerà il portfolio vincitore del Fowa Photo Tour 2015, il tour di incontri di lettura portfolio, organizzato da Fowa in collaborazione con FIAF, per selezionare i migliori fotografi su tutto il territorio nazionale e che si è concluso lo scorso Maggio.

 

Il vincitore del Fowa Photo Tour sarà annunciato nel corso del galà di chiusura di Portfolio Italia, che si terrà il prossimo 28 novembre presso il CIFA, Centro Italiano della Fotografia d’Autore a Bibbiena (AR), e durante il quale sarà proclamato il vincitore di “PORTFOLIO ITALIA” edizione 2015.

 

I portfoli vincitori delle sei tappe del Fowa Photo Tour 2015 saranno esposti, insieme a tutti i portfolio premiati nel corso del circuito Portfolio Italia 2015, presso il CIFA, in una grande mostra che sarà inaugurata il prossimo 28 novembre.

 

“Siamo orgogliosi di questa nuova partnership che riunisce due realtà come FIAF e Fowa da sempre impegnate nella promozione di eventi che rappresentano una grande occasione per chi ama la fotografia e per chi considera il portfolio fotografico una rappresentazione di sé da voler far conoscere”, ha dichiarato Roberto Rossi, Presidente di FIAF.

 

Le prossime tappe di Portfolio Italia sono:

 

  • “8° Portfolio Jonico” a Corigliano Calabro (CS) il 18 e 19 luglio,
  • “14° Portfolio dell’Ariosto” a Castelnuovo di Garfagnana (LU) l’1 e 2 agosto,
  • “13° Portfolio Trieste” nel capoluogo giuliano il 29 e 30 agosto,
  • “24° Premio SI Fest Portfolio” a Savignano sul Rubicone (FC) il 12 e 13 settembre,
  • “16° FotoConfronti” a Bibbiena (AR) il 19 e 20 settembre.
No Comments
Comunicati

FIAF annuncia i vincitori del 9° Portfolio al mare, quinta tappa di «Portfolio Italia 2015 – Gran Premio Apromastore – Pentax»: Matteo Signanini con “US74” e Stefano Miliffi con “Una…

Il lavori dei due vincitori assieme ai lavori premiati nelle altre tappe del Portfolio Italia saranno esposti al CIFA in una grande mostra che sarà inaugurata sabato 28 novembre e concorreranno al premio finale di vincitore di PORTFOLIO ITALIA 2015

FIAF (www.fiaf.net), la Federazione Italiana Associazioni Fotografiche, annuncia i vincitori del «9° Portfolio al mare», gli incontri di lettura di portfolio fotografici che si sono tenuti a Sestri Levante nell’ambito del 9° Festival “Una Penisola di Luce” il weekend dell’11 e 12 luglio durante la quinta delle dieci tappe di «Portfolio Italia 2015 – Gran Premio Apromastore – Pentax».

 

Ad aggiudicarsi il prestigioso riconoscimento sono stati i fotografi Matteo Signanini, 1° classificato con il progetto “US74” e Stefano Miliffi, 2° classificato con il lavoro “Una nouvelle identitè”

 

Matteo Signanini, classe 1980 di La Spezia, grazie ad una Zenit 35mm regalatagli dal nonno da ragazzo e ancora in uso, ha scoperto la passione per la fotografia. Negli anni dell’Università a Bologna ha avuto modo di coltivare questa passione, che gli permette di esplorarsi e di esplorare il mondo intorno a lui e che lo ha portato nel 2014 ad essere selezionato nel collettivo Spontanea.org.

 

Il lavoro che ha presentato per partecipare a Portfolio Italia, “US74” consiste in un Portfolio composto da 15 immagini in Bianco & Nero realizzate quest’anno, premiato con la seguente motivazione: «Con un linguaggio dalla decisa espressività è riuscito a entrare con forza e realismo nello spirito che anima la tensione emotiva del mondo degli Ultras, e con uno sguardo non giudicante ne ha osservato la passionalità e l’aggressività».

 

Stefano Miliffi, classe 1990 di Lucca, dopo gli studi superiori in Grafica e Pubblicità ha inizialmente lavorato per due anni come fotografo dello staff di un quotidiano lucchese e successivamente ha frequentato il corso di fotogiornalismo all’Istituto Marangoni di Firenze organizzato dal collettivo Terraproject. Attualmente vive a Londra e sta dedicando il suo tempo alla fotografia. Il suo maggiore interesse nel suo lavoro personale è la scelta dei paesi in via di sviluppo migliorati attraverso l’uso di energie rinnovabili e innovazioni tecnologiche. Il suo lavoro è stato recentemente pubblicato su Evening Standard e su diversi magazine online.

“Una nouvelle identitè” consiste in un portfolio composto da 17 immagini a Colori realizzate fra il 2014 e il 2015, premiato con le seguenti motivazioni: «Per aver saputo rappresentare il profondo mutamento in atto in diverse città del Marocco, con una visione analitica del paesaggio urbano delle nascenti periferie che con nuovi valori simbolici, conferiti agli spazi abitativi e metropolitani, definiscono i tratti di una nascente identità sociale del popolo marocchino».

 

I due Autori riceveranno dalla FIAF l’invito a partecipare alla selezione conclusiva di Portfolio Italia, per concorrere al premio finale di vincitore di Portfolio Italia 2015 – Gran Premio Apromastore – Pentax.

 

I lavori dei due premiati a Sestri Levante, inoltre, insieme a tutti i portfolio premiati nel corso del Circuito Portfolio Italia 2015 saranno esposti a Bibbiena (AR), presso il “Centro Italiano della Fotografia d’Autore” in una grande mostra che sarà inaugurata sabato 28 novembre 2015.

 

Nel corso della giornata inaugurale saranno resi noti i tre portfolio Finalisti e, subito dopo, sarà

proclamato il “PORTFOLIO ITALIA” edizione 2015.

 

Per ulteriori informazioni sul Festival Una Penisola di Luce:

http://www.associazionecarpediem.org/penisola_di_luce.html

 

 

Dopo la tappa di Sestri Levante, gli incontri di Portfolio Italia si succederanno con il seguente calendario:

 

“8° Portfolio Jonico” a Corigliano Calabro (CS) il 18 e 19 luglio,

“14° Portfolio dell’Ariosto” a Castelnuovo di Garfagnana (LU) l’1 e 2 agosto,

“13° Portfolio Trieste” nel capoluogo giuliano il 29 e 30 agosto,

“24° Premio SI Fest Portfolio” a Savignano sul Rubicone (FC) il 12 e 13 settembre,

“16° FotoConfronti” a Bibbiena (AR) il 19 e 20 settembre.

No Comments