All Posts By

ryhab

Comunicati

Turismo napoletano in forte crescita

  • By
  • 11 Maggio 2013


I primi dati diffusi sui flussi turistici nelle prime settimane di primavera, fanno ben sperare per il comparto turistico napoletano che pare aver guadagnato moltissimi punti, soprattutto nei primi due ponti primaverili, quelli del 25 aprile e del 1° maggio.

Stando ai dati raccolti da una recentissima indagine, le prime settimane di primavera hanno fatto registrare il sold out per quanto concerne le crociere che attraccano proprio nel porto di Napoli. Un vero e proprio toccasana per gli alberghi, i ristoranti e i bed and breakfast di Napoli che hanno anche incrementato i prezzi, segno questo che nel capoluogo partenopeo il turismo è in ripresa.

Sono stati all’incirca 16mila i passeggeri delle navi da crociera che hanno fatto una sosta a Napoli nelle ultime settimane, approfittando di questa tappa anche per visitare le isole del golfo, per poi ripartire alla volta del Mediterraneo con destinazione la Tunisia, la Spagna e la Grecia.

Proprio il comparto delle crociere si è rivelato un utilissimo traino per il settore turistico napoletano; grazie alle moltissime tratte e agli altrettanto numerosi scali che le compagnie di crociere più famose attuano proprio nel capoluogo campano, si calcola che sono stati movimentati all’incirca 135mila passeggeri, per un incremento delle presenze di circa il 15% rispetto al dato registrato per lo stesso periodo del 2012.

La ricerca ha anche messo in evidenza come nella classifica delle città più ricercate dai turisti, Napoli si piazzi al sesto posto subito dopo Milano, Rimini, Venezia, Firenze e Roma.

Per quanto riguarda i costi, il prezzo medio per un soggiorno in città è di circa 120 euro a camera a notte, ovvero un bel +24% rispetto alle tariffe registrate nel mese di aprile. Questa crescita sta a significare che il turismo a Napoli è in fase di crescita; non a caso Federalberghi si dice ottimista, anche visti gli ottimi risultati registrati in occasione della Coppa America e del passaggio del Giro d’Italia.

No Comments
Comunicati

Quattro suggerimenti per avere un sito di successo

  • By
  • 12 Febbraio 2013


In quasi tutte le categorie, capita spesso ai negozianti, di rilevare al momento della vendita, una serie problematiche dettate generalmente dalla mancanza di conoscenza del prodotto da parte dell’acquirente. Come già detto questo capita un po’ a tutti, ma nel mondo “online”, essendo ancora moderatamente poco conosciuto, è quasi una regola.

Il mondo web infatti, ancor più di tante altre realtà, ha bisogno di “educare” i propri clienti che spesso, arrivano a fare richieste solo perché hanno “sentito dire”. Ciò detto, quindi, diventa essenziale chiarire i punti fondamentali che possono portare un sito di ecommerce ad essere un sito seguito ma innanzitutto fruibile da parte di potenziali clienti web.

Capita spesso di trovare persone che ci chiedono quale sia la tattica migliore per ampliare le vendite online. In effetti, prima ancora di approfondire quali siano le dovute strategie di marketing, abbiamo urgenza di rendere il nostro sito facile da navigare, simpatico, istintivo ed ottimizzato.

La prima cosa da esaminare quindi è la fluidità di un sito. Per poter rendere al massimo un sito di ecommerce ha l’obbligo di avere al proprio interno un database che possa raccogliere tutte le informazioni relative ai vari prodotti con tutte le caratteristiche tecniche e di utilità. Si capisce quindi che è essenziale uno spazio considerevole che possa archiviare tali informazioni. Utile in questo caso, è la scelta di un hosting dedicato di www.dade2.net. Con un Hosting dedicato infatti abbiamo la probabilità di avere a nostra disposizione un’intera macchina che archivi quindi tutte le informazioni necessarie a far fluire il traffico di contatti che (si spera) il nostro sito prenderà giorno dopo giorno. Una volta acquisito un hosting, abbiamo bisogno di ottenere un sito che sia speditamente navigabile e accattivante nel suo aspetto grafico.In questo modo, se l’utente riuscirà in maniera facile a trovare tutto quanto gli serva in maniera rapida riusciremo sicuramente ad ottenere un numero maggiore di vendite. Altra cosa importantissimo per un sito è che sia ben riconoscibile dai motori di ricerca. È doveroso quindi comprendere all’interno dei testi del proprio sito tutto quanto sia connesso al proprio buisness in modo tale da stimolare interesse da parte dei motori di ricerca che quindi renderanno il sito sempre più in vista dando quindi maggiore visibilità.

No Comments
Comunicati

Internet e le passioni che ti cambiano la vita

  • By
  • 2 Novembre 2012


Certamente il più grande sogno di tutti, sin dalla notte dei tempi, è sempre stato quello di poter fare un lavoro che sia collegato alle proprie passioni, in sostanza dunque guadagnarsi da vivere facendo quello che ci piace. Certamente non tutti nella vita hanno, avranno, o hanno avuto questa fortuna e le motivazioni di questo “insuccesso” possono essere varie. Di frequente però il problema essenziale è qualcosa del tipo: “sono appassionato di cinema come posso usare in modo redditizio questa mia passione?”. Di certo non tutti gli appassionati di cinema possono sperare di diventare produttori, registi e così via e dunque hanno bisogno di un modo alternativo per alimentare e sfruttare tale passione. Internet al giorno d’oggi ci viene incontro in questo senso in quanto tra siti e blog ci offre la possibilità di trasformare le nostre passioni in lavori redditizi e allo stesso tempo piacevoli, ma sicuramente non tutti ne sono in grado senza una mano. E’ qui che entrano in gioco persone come Italo Cillo, quelle che qualcuno definisce Life Coach ma che in verità sono dei veri e propri insegnanti che svelano i segreti del marketing online tramite i quali possiamo davvero convertire ciò che amiamo in un business su internet. Diverse sono le testimonianze di persone che mediante i corsi online sono riuscite a giungere ad un vero e proprio punto di svolta per il proprio business, semplicemente afferrando come sfruttare al massimo le possibilità che questo incredibile mezzo ci offre oggi e imparando a credere nelle proprie capacità. Insomma un vero e proprio training per imparare a guadagnare con internet divertendoci con ciò che amiamo.

No Comments
Comunicati

OPS S.r.l., attiva i corsi per la formazione generale e specifica in materia di sicurezza sul lavoro

  • By
  • 10 Settembre 2012


L’azienda, ubicata nel centro di Milano, eroga in aula o in azienda corsi di formazione generale e specifica del lavoratore. Nel primo caso sono previsti anche corsi in modalità e-learning, attraverso una piattaforma proprietaria compatibile con le disposizioni dell’accordo Stato Regioni del 21 dicembre 2011. Calendario date e informazioni.

 

Docenti qualificati, che operano da tempo nel settore della salute e della sicurezza sul lavoro, sono i professionisti di cui l’azienda milanese OPS S.r.l. si avvale per erogare, tra le altre cose, servizi di formazione generale e specifica del lavoratore, facendo particolare attenzione ad adempiere gli obblighi di legge. Tutto ciò unitamente a un ottimo rapporto qualità-prezzo. Tra i prossimi corsi organizzati da OPS S.r.l., si ricordano quelli sulla formazione specifica dei lavoratori, previsti per il 15 ottobre, l’8 novembre e il 6 dicembre, alle ore 9, presso il Doria Grand Hotel di viale Andrea Doria 22, a Milano.

Secondo quanto previsto dall’Accordo Stato-Regioni del 21 dicembre del 2011, la parte di formazione generale dei lavoratori non deve essere inferiore alle quattro ore e deve riguardare la presentazione dei concetti generali in tema di prevenzione e sicurezza sul lavoro. Si tratta di un modulo generale, che deve essere uguale per tutte le tipologie di attività lavorative. In particolare, il programma didattico prevede la spiegazione dei concetti di rischio, danno, prevenzione, protezione, assieme all’illustrazione dell’organizzazione della prevenzione aziendale, dei diritti, doveri e sanzioni per i vari soggetti aziendali, e degli organi di vigilanza, controllo e assistenza. OPS S.r.l. eroga servizi di questo tipo sia in aula sia in azienda, ma anche in e-learning tramite una piattaforma proprietaria, basata sullo standard de facto per la formazione a distanza.

La parte di formazione specifica, sempre secondo quanto previsto dalla normativa in vigore, può essere erogata solo dopo aver frequentato un corso di formazione generale in materia di sicurezza sul lavoro. La sua durata dipende dalla classe di rischio assegnata all’azienda: per quelle a rischio a basso (servizi, artigiani, commercio, alberghi) sono previste 4 ore; per quelle a rischio medio (trasporti, agricoltura, pesca, pubblica amministrazione, istruzione, assistenza sociale non residenziale) sono previste 8 ore; per quelle a rischio alto (alimentari, carta, conciario, legno, tessile, costruzioni, industrie estrattive, metalli, auto, costruzioni meccaniche ed elettriche, energia, gas, acqua, mobili, plastica, gomma, chimica, assistenza sociale residenziale, sanità) sono previste 12 ore. Il programma didattico cambia secondo il tipo di azienda cui è rivolto il corso ed è concordato in via preventiva. OPS S.r.l. eroga servizi di questo tipo sia in aula, sotto forma di corsi inter-aziendali, sia presso la sede del cliente sotto forma di corsi aziendali.

OPS S.r.l è una società di formazione e consulenza sul lavoro, con base logistica nel centro di Milano, ma che con il tempo è diventata un consolidato punto di riferimento per numerose aziende presenti su tutto il territorio nazionale. Gli alti professionisti di cui dispone, infatti, tengono corsi di formazione ed erogano servizi di consulenza in tutta Italia. La struttura aziendale di OPS S.r.l. è molto elastica ed altamente organizzata, per cui i costi di gestione sono ridotti all’indispensabile. Di conseguenza, i prezzi proposti alla clientela sono abbastanza contenuti rispetto a quelli offerti da altre società di consulenza. La filosofia perseguita da tale azienda è cercare di instaurare un rapporto professionale continuativo, caratterizzato da un’assistenza costante ma discreta, così che il professionista di riferimento non sia visto semplicemente come un venditore di servizi, ma un vero e proprio consulente aziendale.

OPS. S.r.l. eroga diversi servizi in materia di consulenza, come quella relativa alla sicurezza sul lavoro o alla certificazione ambientale, servizi di consulenza in materia di certificazione ISO, incarico di RSSP esterno e altro ancora. In materia di formazione, invece, eroga servizi di primo soccorso, di antincendio (basso e medio rischio), corsi di aggiornamento RLS, corsi RLS, preposti e dirigenti.

 

OPS S.r.l.

Piazza Cinque Giornate, 6

20129 Milano

Telefono: 02.40705812 (6 linee R.A.)

Fax: 02.45503997

Sito web: http://www.formazioneailavoratori.com

 

No Comments
Comunicati

L’IMPORTANZA DI CONOSCERE LE REGOLE DEL PRIMO SOCCORSO

  • By
  • 25 Luglio 2012


Può accadere, maleaguratamente, di inciampare in occasioni pericolose dove serve dare una mano a qualcuno in forte difficoltà, e per paura oppure mancanza di esperienza spesso facciamo finta di nulla e andiamo al di là. Tuttavia, a volte basterebbero delle piccole elementari forme d’aiuto per evitare che la persona peggiori maggiormente la propria posizione. Per favorire questo, la croce rossa italiana, tuttavia anche enti non profit situati sul territorio nazionale, hanno fatto nei propri uffici un corso primo soccorso. Il primo soccorso offerto alla vittima dell’incidente oppure di qualsiasi altro evento drammatico in tanti casi si è rivelato necessario per la sopravvivenza della persona. Dare un primo soccorso vale a dire di fornire delle semplici ma necessarie operazioni che occorerranno per non infastidire la circostanza e per far possedere un primo quadro clinico al medico competente che in un secondo momento giungerà alla cura dell’incidentato. Le prime operazioni da fare sono quelle che guardano l’ambiente tutto intorno il paziente, capire praticamente se la cosa o la persona che ha provocato il danno è ancora pericolosa e può allora ancora incidere sulla situazione. Ottemperare a una veloce analisi dell’ambiente consente anche di capire dunque la causa dello svenimento, dell’emoraggia, oppure di qualunque altra cosa e fornire tale notizia all’ambulanza che sarà immediatamente chiamata sarà effettivamente importante. Successivamente, verificare che non ci siano camice, cinture, o altro che intrappolino le vie respiratorie, e in codesto caso con calma liberarle; è pure importante in caso di emoraggie arrabbattare come si può qualcosa di stretto e produrre un nodo sulla ferita per bloccarla. Un’altra cosa che viene frequentemente detta è di porre il malcapitato in modo laterale. In questo modo se la persona non è presente fermeremo il rischio che si strozzi attraverso la lingua o attraverso reazioni gastrointestinali che potrebbero arrivare. Insomma frequentare un corso di primo soccorso, può effettivamente essere di ampio aiuto per chiunque, nondimeno anche per noi stessi che saremmo stati capaci di far sopravvivere una persona cara.

No Comments
Comunicati

NOFELLOW: il progetto per proteggere il nostro sito dallo spam dei competitor

  • By
  • 19 Luglio 2012


“Può un competitor penalizzare il mio sito attraverso il link spam?”
Questa domanda tormenta gli esperti Seo da anni e con l’avvento di Google Penguin continua ad essere onnipresente nelle menti degli esperti di posizionamento.
Fino a poche settimane fa Google sosteneva nelle sue linee guida che “è impossibile” ma c’è un aggiornamento, correlato di video di Matt Cutts e risalente allo scorso Maggio, che cambierebbe un po’ le carte in gioco. In sostanza Cutts fa capire che Google ha sempre reso molto difficile, se non nullo, il tentativo di penalizzazione da parte dei competitors ma non lo ritiene più “impossibile”, e sostiene che forse in futuro sarà fornito qualche tool per segnalare a google che i link provenienti da determinati domini non devono essere presi in considerazione.
Proprio sulla base di questo nasce l’iniziativa del Seo Specialist Ivano Di Biasi il quale propone sul suo blog un nuovo meta tag il NOFELLOW utile a tutelare il nostro sito dallo spam dei competitors.
NOFELLOW, “non compagno”, vuole essere una richiesta a Google per ottenere uno strumento che possa dire, come sostiene lo stesso Di Biasi:“Hey fermo li, questo link in entrata per me puoi anche scartarlo perchè lo considero inadeguato o malevolo e creato solo per arrecarmi danno”.
Ovviamente non è casuale l’assonanza con il NOFOLLOW.
Ma come funzionerebbe il futuro tag?
L’idea di Ivano Di Biasi è quella di creare un meta tag come questo <meta name=”nofellow” rel=”domain1,domain2,domain3…” /> utile ad indicare a Google di ignorare i link in entrata verso il nostro sito proveniente dai domini indicati all’interno del NOFELLOW.
Naturalmente questa è solo un’idea e il tag attualmente per Google non esiste ma se tutti i Seo iniziassero ad utilizzarlo non è detto che big G non inizierebbe a prenderlo in considerazione…
Quindi che dire? Non ci resta che coalizzarci e aderire al progetto NOFELLOW condividendo il più possibile l’idea, iniziando ad utilizzare il tag e aderendo sul sito www.nofellow.it, e chissà che da tante voci non possa nascere qualcosa di utile anche per noi Seo…

No Comments
Comunicati

NOFELLOW: un nuovo progetto per proteggere il nostro sito dallo spam dei competitor…

  • By
  • 19 Luglio 2012


“Può un competitor penalizzare il mio sito attraverso il link spam?” Questa domanda tormenta gli esperti Seo da anni e con l’avvento di Google Penguin continua ad essere onnipresente nelle menti degli esperti di posizionamento. Fino a poche settimane fa Google sosteneva nelle sue linee guida che “è impossibile” ma c’è un aggiornamento, correlato di video di Matt Cutts e risalente allo scorso Maggio, che cambierebbe un po’ le carte in gioco. In sostanza Cutts fa capire che Google ha sempre reso molto difficile, se non nullo, il tentativo di penalizzazione da parte dei competitors ma non lo ritiene più “impossibile”, e sostiene che forse in futuro sarà fornito qualche tool per segnalare a google che i link provenienti da determinati domini non devono essere presi in considerazione. Proprio sulla base di questo nasce l’iniziativa del Seo Specialist Ivano Di Biasi il quale propone sul suo blog un nuovo meta tag il NOFELLOW utile a tutelare il nostro sito dallo spam dei competitors. NOFELLOW, “non compagno”, vuole essere una richiesta a Google per ottenere uno strumento che possa dire, come sostiene lo stesso Di Biasi:“Hey fermo li, questo link in entrata per me puoi anche scartarlo perchè lo considero inadeguato o malevolo e creato solo per arrecarmi danno”. Ovviamente non è casuale l’assonanza con il NOFOLLOW. Ma come funzionerebbe il futuro tag? L’idea di Ivano Di Biasi è quella di creare un meta tag come questoutile ad indicare a Google di ignorare i link in entrata verso il nostro sito proveniente dai domini indicati all’interno del NOFELLOW. Naturalmente questa è solo un’idea e il tag attualmente per Google non esiste ma se tutti i Seo iniziassero ad utilizzarlo non è detto che big G non inizierebbe a prenderlo in considerazione… Quindi che dire? Non ci resta che coalizzarci e aderire al progetto NOFELLOW condividendo il più possibile l’idea, iniziando ad utilizzare il tag e aderendo sul sito www.nofellow.it, e chissà che da tante voci non possa nascere qualcosa di utile anche per noi Seo…

No Comments
Comunicati

Differenza tra visura camerale storica e ordinaria


La visura camerale è un documento proveniente dalla Camera di Commercio, contenente tutti i dati riguardanti un’azienda dalla sua creazione ad oggi. La visura camerale in genere può essere utilizzata quando si ha intenzione di stipulare accordi commerciali con una determinata impresa e si vuole sapere l’attuale situazione di quest’ultima e il suo storico. Generalmente la visura può essere di due tipi vale a dire storica e ordinaria. Nella visura camerale ordinaria sono contenuti tutti i dati dell’azienda comprensivi di quelli amministrativi ed economici. Nello specifico la visura camerale ordinaria comprendere la specifica del tipo di attività, il codice fiscale, la data di nascita, la natura giuridica, le licenze e le iscrizioni ad albi o ruoli ,gli organi sociali, tutte le cariche amministrative, il numero identificativo presso la Cciaa (NREA) e le eventuali unità locali. La visura camerale storica contrariamente offre un quadro totale dell’azienda e le sue evoluzioni nel tempo e dunque probabili cambi di società, passaggi di proprietà e naturalmente il tutto sommato ai dati già compresi in quella ordinaria. Diversamente da quest’ultima la visura storica non ha valore di certificato e quindi è necessario fare una richiesta a parte se si ha bisogno appunto di un documento ufficiale. Chi può ottenere la visura camerale? Chiunque e in qualsiasi momento può andare alla camera di commercio e fare domanda, o cliccare qui e sfruttare di servizi di intermediazione che si occupano di fare la richiesta al posto nostro offrendo tempi certamente più celeri. La richiesta può essere fatta anche mediante il sito del registro delle imprese ma non sempre i tempi sono veloci.

No Comments
Comunicati

PRIMA DI RINUNCIARE ALLA VACANZA TELEFONA I CENTRI PER TROVARE LA STRUTTURA ALBERGHIERA MIGLIORE PER TE


Succede, sfortunatamente, che quando una relazione passa dalla situazione di fidanzati a quella di sposati con bambini, si vedono costretti a compiere dei sacrifici, che frequentemente danneggiano la salute psicologica della coppia in sè. Codesto poichè, ovviamente un figlio ha bisogno di cose particolari, e di circostanze comode e comfortevoli, di tutti quei servizi dei quali una coppia in linea generale può fare a meno. Taluni di questi servizi sono abitualmente molto cari per la coppia, o perfino completamente assenti in certe strutture, pensiamo ai campeggi. Taluni elementi, purtroppo, portano spesso alla rinuncia, della vacanza stessa, creando situazioni di stress e malcontento che intaccano frequentemente l’equilibrio della coppia. Ma restiamo calmi, un bambino è solo felicità, e non deve essere legato a nessun rimpianto o malumore. Per rimediare a sacrifici e rinunce, basta trovare bene i posti e i luoghi che danno i servizi giusti per i vostri bambini e fare in modo che sia per tutta la famiglia una straoridinaria vacanza,figli compresi. Alcuni B&B della Toscana per esempio, danno il servizio B&B Firenze, dotando famiglie con bambini piccoli sconti particolari e offerte molto vantaggiose. I consigli di amministrazione di talune importanti catene alberghiere, per soddisfare le esigenze dei loro clienti, hanno messo a disposizione diversi servizi di contact center, dove dei dipendenti veramente qualificato sarà capace di rispondere a tutte le richieste ed eventualmente indirizzare verso le catene d’alberghi che offrono le soluzioni a loro più soddisfacenti.

No Comments
Comunicati

Fotografia digitale, tutte le novità

  • By
  • 23 Maggio 2012


Una delle cose più belle è certamente quella di poter conservare i momenti più belli ed importanti della propria vita attraverso una fotografia, in modo da preservare per sempre attimi che altrimenti potrebbero andare perduti. Sino a qualche tempo  l’album fotografico era il mezzo principale attraverso il quale le fotografie e quindi i ricordi venivano conservati per sempre; quante emozioni suscita, infatti, sfogliare un album foto di qualche anno prima e rivivere momenti lieti e felici.

Oggi in più grazie alle innovazioni del digitale, per mezzo di un semplice telefonino o di una fotocamera, ognuno può trasformarsi in ogni momento in un fotografo più o meno professionista, non limitandosi inoltre al solo momento dello scatto ma partecipando anche alla fase di stampa e di personalizzazione delle immagini.

Tutto questo è possibile grazie ai nuovi servizi offerti dalla fotografia digitale e dalle innovazioni che da questa sono derivate. I servizi di stampa foto digitale, infatti, non solo permettono una maggior partecipazione da parte degli utenti ma presentano anche il grande ed indubbio vantaggio di massimizzare la personalizzazione dei prodotti fotografici che in tal modo diventano davvero unici ed inimitabili.

Il tutto senza tenere conto del fatto che la qualità della stampa digitale online è decisamente più alta rispetto a quella della stampa tradizionale e questo in quanto vengono utilizzate delle tecnologie molto più avanzate e decisamente di ultimissima generazione.

Qualità e convenienza che certamente nessun fotografo è in grado di garantire!

No Comments
Comunicati

American Academy Neurology: nuove scoperte per la cura sclerosi multipla

  • By
  • 23 Maggio 2012


Arrivano delle buone notizie per il trattamento e la cura sclerosi multipla o meglio delle conseguenze dovute a questa patologia. Le nuove scoperte provengono dal 64° meeting annuale dell’American of Neurology di New Orleans in Lousiana, dove sono stati diffusi i primi risultati dello studio avviato al fine di capire in che modo poter alleviare la spasticità riscontrabile nei pazienti colpiti da sclerosi multipla.

Sui primi 52 partecipanti allo studio, i ricercatori hanno potuto notare che dopo un periodo di sei mesi si è verificata una sostanziale riduzione della rigidità muscolare, del dolore e del disagio, al pari della spasticità sulla capacità di camminare e sui normali movimenti del corpo.

Lo studio si sta sviluppando su 110 pazienti selezionati in base a criteri specifici quali ad esempio l’interruzione del trattamento con interferone-beta da più di 30 giorni e che si erano sottoposti o stavano per sottoporsi al trattamento con il glatiramer acetato nei 21 giorni precedenti la sperimentazione.

In queste persone era presenta la spasticità ed erano quindi in grado di camminare solo con aiuti e supporti. L’interferone utilizzato per la cura della sclerosi multipla, sembra infatti causare un aumento dei livelli di spasticità, mentre passando al glatiramer acetato questo effetto risultava alquanto ridotto.

“La spasticità, uno dei sintomi più comuni della sclerosi multipla recidivante remittente spesso può impattare negativamente sulla vita quotidiana dei pazienti” ha commentato Cira Fraser, docente della facoltà Marjorie K. Unterberg School of Nursing and Health Studies, Scuola di Studi e Salute, Università Monmouth, West Long Branch, New Jersey, e prima autrice dello studio.

“Questi dati sembrerebbero evidenziare una riduzione dei principali dati di spasticità nei soggetti con SM recidivante-remittente che abbiano interrotto il trattamento con interferone-beta e siano passati al glatiramer acetato”.

No Comments
Comunicati

Stampa online: veloce, economica e di qualità

  • By
  • 14 Maggio 2012


Si è ormai sottolineato più di una volta come le nuove tecnologie e il definitivo avvento della fotografia digitale abbiano decisamente trasformato il mondo della fotografia e questo non solo per quanto riguarda i supporti, ma anche per quanto concerne le tecniche di stampa.

Se infatti oggi è possibile scattare foto ad ottima risoluzione anche con un cellulare, è altrettanto possibile stampare in maniera molto più rapida ed economica le proprie foto. Sino a qualche anno fa, infatti, la stampa foto era affidata quasi esclusivamente agli studi fotografici, oggi è invece possibile stampare le proprie foto più belle stando comodamente a casa.

Ma com’è possibile tutto ciò?

Semplice, grazie allo sviluppo di numerosi siti web che si occupano appunto della stampa foto online e che oltre a garantire servizi più convenienti e veloci, sono anche capaci di personalizzare al massimo le vostre fotografie, rendendole in questo modo davvero qualcosa di speciale.

Ma quali sono le ragioni fondamentali per le quali privilegiare la stampa foto digitale?

Innanzitutto la stampa foto online è in grado di aumentare notevolmente il risparmio in quanto a fronte di una grande quantità di foto da sviluppare, questi sito sono capaci di garantire un risparmio di ben il 70% rispetto ai canali tradizionali. Alla convenienza si aggiunge la velocità del servizio e la sua indiscutibile comodità visto che non c’è più bisogno di recarsi presso uno studio fotografico ma è possibile ordinare la stampa delle proprie foto stando comodamente a casa propria. A ciò si aggiunge la possibilità di poter condividere gratuitamente le proprie foto con amici e parenti, visto che molti servizi online assicurano anche la condivisione gratuita. In più questi siti di stampa foto offrono tanti formati di stampa oltre ai classici formati 10×15 e 13×18 e la possibilità di stampare le proprie fotografie più care come se fossero dei quadri o dei poster.

Molti siti permettono anche di personalizzare oggetti con le proprie immagini, creando così foto-tazze, foto-cuscini e veri e propri puzzle, senza contare che alcuni portali mettono anche a disposizione la stampa di un pack di foto in modo da poter provare il servizio in maniera gratuita pagando solo le spese di spedizione.

No Comments
Comunicati

Sclerosi multipla e ccsvi: come affrontare il decorso post-operatorio

  • By
  • 14 Maggio 2012


E’ recentemente apparso sulla rivista medica Vascular della Società Internazionale di Chirurgia Vascolare un’interessante articolo intitolato Sorveglianza e terapia medica dopo il trattamento endovascolare per l’insufficienza venosa cronica cerebro spinale. Nell’articolo si legge che in base ad alcune ricerche condotte da un’equipe dell’Università dell’Ontario, il legame esistente tra la ccsvi e la sclerosi multipla sta diventando di sempre più difficile definizione a causa della mancanza di un livello di evidenza accertato.

La ricerca canadese, quindi, non fa che accentuare l’incertezza già forte sull’efficacia e la sicurezza di interventi endovascolari ai quali sempre più spesso si sottopongono i pazienti affetti da sclerosi multipla. In molti paesi, infatti, questo tipo di trattamento non è ancora disponibile e per questo molti malati di sclerosi multipla si recando in determinati paesi dove si sottopongono all’intervento con il rischio però che vengano loro impiantati degli stent venosi, senza contare che in buona parte dei casi dopo l’operazione non vengono adeguatamente istruiti sul percorso post-operatorio da seguire.

Per questo gli autori della ricerca propongono alcune soluzioni di tipo provvisorio e in generale delle raccomandazioni pratiche importanti al fine di controllare e sorvegliare il processo post-operatorio e la cura medica da seguire almeno fino a quando non saranno disponibili delle notizie più certe.

La ricerca canadese, quindi, non fa altro che confermare la necessità di avviare quanto prima possibile lo studio multicentrico Brave Dreams promosso dalla Regione Emilia Romagna e finalizzato a fornire delle risposte certe per quanto riguarda la teoria del Prof. Zamboni in merito alla possibile correlazione tra la sclerosi multipla e la ccsvi.

Appare pertanto deludente la recente decisione dell’Associazione Italiana Sclerosi Multipla di negare il finanziamento allo studio promosso negli anni precedenti; in tal modo i malati vengono abbandonati all’incertezza e spesso finiscono con l’affidarsi a medici non sempre preparati.

No Comments
Comunicati

Visitare le nazioni europee in auto


Chi sta a contatto tutti i giorni con il traffico di città e il caos che ne deriva certamente per le vacanze cerca un luogo rilassante, e specie dove non c’è necessità di prendere l’auto per spostarsi. Ma ci sono alcuni luoghi e alcuni tipi di vacanza che richiedono inevitabilmente di ricorrere all’autonoleggio low cost sia per muoversi sul posto che per visitare altre zone. Per alcuni può sembrare insano passare ore in macchina anche in vacanza, ma ci sono alcune località nelle quali vale la pena girare per una vacanza ancora più completa ed emozione da road trip. Escluse isole greche o spagnole che sono belle da visitare in maniera completa ma che possono anche essere girate in scooter, ci sono nazioni che essendo formate da città soprattutto piccole possono essere visitate per intere in un’unica vacanza come ad esempio l’Irlanda. L’Irlanda è affascinante da visitare in auto senza fermarsi in un’unica città in quanto, esclusa Dublino che è un po’ più grande, le altre si possono visitare in un giorno solo. L’ideale è dunque acquistare i biglietti aerei per Dublino, rimanere 2-3 giorni in città e poi noleggiare un auto sul posto per partire alla scoperta delle altre località Irlandesi come Galway, Cork, Belfast. Ma non solo l’Irlanda dà la possibilità di fare questo tipo di vacanza infatti si possono prediligere altre nazioni come la Norvegia, l’Inghilterra e ancora il Portogallo. In generale possiamo dire che ogni nazione Europea si presta a questa tipologia di vacanza, dobbiamo solo capire se riusciamo noi a passare anche le vacanze spesso in auto…

No Comments
Comunicati

BIOGRAFIA ENRICO NADAI


Enrico Nadai è nato il 26 maggio 1996 a Conegliano ed è residente a Farra di Soligo (Treviso). Frequenta il liceo artistico “Bruno Munari” di Vittorio Veneto. Figlio d’arte: padre violinista e madre cantante, all’età di 7 anni intraprende lo studio del violino ed entra a far parte della “Piccola Orchestra Veneta” formata da giovani musicisti di talento.

A 12 anni comincia lo studio del canto e attraverso la partecipazione al concorso internazionale “Onde sonore” di Jesolo, che lo vede vincitore del primo premio, viene notato dalla cantante americana Cheryl Porter che lo segnala per un provino a Mediaset che supera brillantemente e che lo porterà ad entrare nel cast della trasmissione televisiva “Io canto” nella quale farà parte della boyband dei “Gimme Five”. Poche inquadrature sono sufficienti per destare l’interesse di molte teenager ma anche di una fascia adulta che lo segue nei concerti in tutta la penisola.

Il 16 maggio 2011 esce il suo primo cd dal titolo “Un istante perfetto”. Partecipa anche alla terza edizione del programma televisivo condotto da Gerry Scotti aggiudicandosi il terzo posto e il premio CET offertogli dal maestro Mogol.

Il 20 dicembre viene invitato a cantare in mondovisione al concerto per la pace tenutosi a Betlemme all’interno della basilica della natività.

E’ entrato a far parte della nazionale di calcio vip 2012.

Da aprile è componente, insieme a Kevan Gulia e Simone Frulio, della nuova boyband dal nome “Freeboys”. Il loro primo lavoro uscirà con molta probabilità a maggio.

 

 

Facebook: https://www.facebook.com/EnricoNadaiOfficialFanPageFB

Twitter: http://twitter.com/#!/nadaiofficial

No Comments
Comunicati

Online il nuovo blog di Hostitalia

  • By
  • 25 Aprile 2012


Il settore dell’arredamento e del design è in continua evoluzione e mutamento, così che le novità si susseguono quotidianamente e restare al passo con le mode e le tendenze non è sempre così facile. Ecco perché da oggi può esservi di aiuto e di supporto il nuovo blog dedicato all’arredamento di Hostitalia, azienda leader nella vendita di tavoli, sedie, complementi d’arredo e così via.

Sul blog, infatti, troverete, suddivise per categorie e per aree tematiche tante informazioni e notizie dal mondo dell’arredamento e del design, con particolare attenzione alle ultime tendenze del settore.

Non mancheranno poi informazioni e notizie sui più importanti eventi dedicati al settore dell’arredamento per interni e per esterni, così come segnalazione relative ad appuntamenti specificamente dedicati ai professionisti e agli operatori del settore.

Si perché il blog riflette bene l’anima dell’azienda che da sempre si indirizza sia ai privati che vogliono arredare con gusto ed originalità casa ed ufficio, sia ai professionisti che sono invece alla ricerca di prodotti che siano in grado di congiungere la qualità con l’affidabilità senza dimenticare il fattore prezzo e l’attenzione, sempre più forte che viene data alla sostenibilità ambientale e al risparmio energetico.

Prodotti di qualità, ottimo rapporto tra qualità e prezzo, finiture di pregio e attenzione alle sostenibilità e al rispetto dell’ambiente, sono da sempre le politiche dell’azienda che si ritrovano fedelmente rispettate in questo blog informativo, nato per farvi conoscere qualcosa di più del mondo dell’arredamento e del design.

No Comments
Comunicati

Tendenze moda scarpe per l’estate

  • By
  • 23 Aprile 2012


L’estate sembra finalmente in procinto di arrivare e con essa sarà il tempo di liberarsi dagli ingombranti vestiti invernali così come da stivali e scarpe pesanti.

Largo quindi a sandali, decoltè e ballerine, ma quali saranno precisamente le tendenze della collezione scarpe donna  per la prossima estate?

Le proposte viste recentemente sulle passerelle delle grandi firme ci fanno intuire come quest’estate sarà all’insegna del colore e soprattutto dei tacchi alti, elemento indispensabile per tutte quelle donne che la prossima estate vorranno essere trendy e fashion.

Si perché i più prestigiosi designer di scarpe, da Casadei a Sergio Rossi, da Christian Louboutin a Jimmy Choo, senza dimenticare Prada, Gucci e Fendi propongono per la prossima estate scarpe dal tacco vertiginoso, dai colori fluo, dai materiali ricercati e particolari, senza dimenticare le trasparenze e i plexi, così come i pizzi macrè intagliati a laser e i colori sorbetto, le vernici e i cristalli swarovski.

Così a seconda dell’occasione la scarpa può diventare avveniristica, come nel caso della Perfect Pump di Casadei caratterizzata da una bella linea affusolata e dalla possibilità di avere un tacco stiletto molto sottile, proprio come se si trattasse di una lama da rasoio. Ma la scarpa può anche essere etnica e chic come accade nei casi dei sandali gioiello di Renè Caovilla, bon ton e retrò come nella collezione di Les Chaussons De la Belle, o ancora meravigliosamente seducenti come i sandali di Ballin.

Si aggiudicano poi il titolo di must have anche i sandali scultura di Prada, la cui collezione si ispira alle auto degli anni ’50, così come i sabot pop di Luis Vuitton e i mocassini con il tacco alto di Yves Saint Laurent. Tra i colori il bianco sarà quello principale, ma non mancheranno i mix con il nero, il marrone, il turchese o gli abbinamenti con i colori metallici. Vertiginose anche le altezze proposte da Vera Wang, mentre la punta tagliente sarà riproposta da Altuzza e da Alexander Wang . Infine Alberto Guardiani si ispirerà alle linee degli anni ’20, Casadei ai colori fluo e ai tacchi altissimi e Sergio Rossi a linee molto aggressive e seducenti.

 

No Comments
Comunicati

Parlare di sesso con i figli

  • By
  • 23 Aprile 2012


Nonostante ormai i tempi siano cambiati e con loro anche i rapporti genitori figli il sesso viene visto ancora un argomento abbastanza tabù in famiglia specie in molte case italiane dove affrontare il discorso è abbastanza difficile. Ad ogni modo ciò che dobbiamo tenere in considerazione è che così facendo, tutto quello che i nostri figli apprenderanno riguardo l’argomento saranno le informazioni che si scambieranno tra coetanei o che magari leggeranno su riviste e online. E’ noto che ciò che si legge nel web non sempre è veritiero o affidabile, tantomeno lo sono le informazioni scambiate tra coetanei quindi se non vogliamo che i nostri figli crescano mal informati su un argomento così delicato e importante è il momento farsi coraggio e iniziare a discutere con loro di sesso il più presto possibile. Di solito l’età ideale per mettere in mezzo l’argomento è intorno agli 11-12 anni in quanto di solito la curiosità e anche le prime informazioni iniziano alle scuole medie. Certamente per limitare l’imbarazzo l’ideale potrebbe essere che le mamme parlino con le figlie e i papà con i figli ma in genere è molto soggettivo e dipende molto dal tipo di rapporto che c’è in famiglia. Per dialogare di questo tipo di argomento è opportuno prenderlo nel giusto modo e con delicatezza in quanto l’approccio aggressivo o troppo diretto può avere come risultato quello di far chiudere i ragazzi i quali possono rifiutarsi di parlare di “queste cose” con i propri genitori. Ma l’importante è sempre provare e non lasciare che i nostri figli si facciano informare da fonti esterne senza che sappiano prima la nostra versione delle cose.

No Comments
Comunicati

Genitori e figli: affrontare gli argomento tabù

  • By
  • 23 Aprile 2012


Sebbene ormai i tempi siano cambiati e con loro anche i rapporti genitori figli il sesso risulta ancora un argomento abbastanza tabù in famiglia in particolar modo in molte case italiane dove sostenere il discorso è abbastanza arduo. Ad ogni modo ciò che dobbiamo considerare è che così facendo, tutto quello che i nostri figli sapranno riguardo l’argomento saranno le informazioni che si scambieranno tra amici o che magari leggeranno su riviste e online. E’ noto che ciò che si legge nel web non sempre è veritiero o affidabile, tantomeno lo sono le informazioni scambiate tra teen agers quindi se non desideriamo che i nostri figli crescano mal informati su un argomento così delicato e importante è il momento farsi coraggio e iniziare a parlare con loro di sesso il più presto possibile. Di solito l’età ideale per fronteggiare l’argomento è intorno agli 11-12 anni in quanto generalmente la curiosità e anche le prime informazioni partono dalle scuole medie. Naturalmente per limitare l’imbarazzo l’ideale potrebbe essere che le mamme parlino con le figlie e i papà con i figli ma in linea di massima è molto soggettivo e dipende molto dal tipo di rapporto che c’è in famiglia. Per fronteggiare questo tipo di argomento è richiesto di prenderlo nel giusto modo e con delicatezza in quanto l’approccio aggressivo o troppo diretto può avere come risultato quello di far chiudere i ragazzi i quali hanno la tendenza a rifiutare di parlare di “queste cose” con i propri genitori. Ad ogni modo l’importante è sempre fare un tentativo e non lasciare che i nostri figli si facciano informare da fonti alternative senza che sappiano prima la nostra versione delle cose.

No Comments
Comunicati

Cubase: cos’è, quando nasce e a chi si rivolge il software cubase

  • By
  • 18 Aprile 2012


Sempre più spesso si sente parlare di cubase, ma vi sono alcuni che probabilmente non sanno di cosa si tratta.

Il cubase è un software grazie al quale è possibile creare dei brani e delle tracce musicali in diversi formati come Midi, Wav e Aiff, solo per citarne alcuni.

Questo software è stato creato nel 1989 in Germania da Steinberg e fa parte della famiglia dei Sequencer audio-midi; ciò significa che si tratta essenzialmente di un programma per registrare musica e  per gestire l’esecuzione con più tracce contemporaneamente.

In un primo momento Cubase veniva utilizzato soltanto per registrare e per editare file MIDI mentre solo in un secondo momento sono state introdotte delle funzioni per la registrazione di audio raw.

Inizialmente pensato per computer Atari, in seguito si sono avute delle versioni di cubase anche per Macintosh e Microsoft Windows, oltre chiaramente a versioni multilingue come il cubase italiano.

Per quanto concerne le funzioni, quella principale è come detto quella di creare brani musicali attraverso l’uso di sessioni multitraccia, con tracce audio e MIDI. Cubase è stato inoltre creato anche per supportare la tecnologia VST che consente l’utilizzo dei plug in, vale a dire di tutti quegli strumenti virtuali con i quali è possibile registrare una traccia MIDI che automaticamente viene trasformata in audio.

Il tutto senza dimenticare che Cubase è anche un sequencer, ovvero un editor multitraccia di file audio di diversa natura, con possibilità di taglio e di aggiunta di file o di porzioni di file.

L’importanza e l’utilizzo di Cubase è cresciuta di pari passo con l’evoluzione dell’era digitale che ha praticamente stravolto il modo di fare musica negli ultimi anni. Il successo riscosso da questo software sta non solo nell’ampiezza e nella completezza delle sue funzioni ma anche nella sua estrema capacità di adattarsi a esigenze diverse di utilizzo.

Cubase può infatti essere utilizzato sia dai professionisti hi-end sia dai dai principianti che possono facilmente approcciarsi a questo programma grazie al supporto di un manuale cubase o grazie ai numerosi tutorial cubase disponibili in Rete.

Dal 1989 ad oggi sono state rilasciate diverse versioni di Cubase sempre più perfezionate ed arricchite; una delle ultime in ordine di tempo è cubase 6, arricchita di avanzati strumenti di editing multitraccia, di un nuovo sistema di take-comping e VST Expression 2, un approccio innovativo al MIDI, e di un’interfaccia migliorata che consente un accesso più immediato ed un controllo molto più intuitivo.

 

No Comments
Comunicati

Le origini e le caratteristiche delle bambole

  • By
  • 16 Aprile 2012


 

Le origini delle bambole si perdono nel tempo; dalle ricerche effettuate si è infatti potuto accertare come ogni società e cultura è stata caratterizzata dalla presenza delle bambole che, quindi, sono state un oggetto importante e fondamentale tanto per le civiltà occidentali quanto per quelle orientali.

Soprattutto nelle civiltà arcaiche queste piccole produzioni della figura umana sono legate a significati di tipo prettamente magico e religioso, il che rende abbastanza difficile stabilire quando in effetti si sono trasformate in giocattoli.

Sembra che il popolo spagnolo ereditò le bambole, colorate ed abbigliate minuziosamente, dai principi atzechi e in generale dalla cultura peruviana, dove le bambole erano diffuse già da tempi antichissimi, come testimoniato ad esempio dal ritrovamento di una magnifica bambola babilonese a braccia mobili.

Ancora oggi le bambole, soprattutto le bambole di stoffa, hanno conservato in alcuni paesi come l’Africa, l’India e il Giappone un significato magico di tipo rituale; non a caso in questi paesi alcune bambole di pregio, sia per l’abbigliamento che per la loro antichità, sono conservate e tramandate di madre in figlia e sono di solito anche esposte e onorate con offerte.

Alcuni ritrovamenti archeologici e numerose citazioni letterarie hanno poi permesso di scoprire la progressiva diffusione delle bambole anche tra le civiltà mediterranee; qui le bambole si diffusero soprattutto nelle fattezze in argilla, avorio, osso, legno e spesso erano dotate di arti snodati.

Le bambole mediterranee erano solitamente piccole figure a corpo nudo con viso e mani modellate con estrema cura, poi rivestite con abiti di stoffa secondo la moda dell’epoca.

Tra gli esemplari di bambole ritrovate nelle tombe dell’antico Egitto ve ne sono molte con membra snodabili e con il corpo di stoffa e con la testa in legno vestite poi secondo la moda del tempo.

Nell’antica Roma le bambole, chiamate pupus, erano costruite in legno, in stoffa, cuoio e argilla ed erano considerate come simbolo della femminilità nonché come l’immagine della vita futura visto che erano corredate di guardaroba e di mobili in miniatura.

In Grecia e a Roma vigeva l’usanza che le fanciulle alla vigilia delle nozze offrissero le loro bambole ad Afrodite o Artemide ai Lari e ai Penati. In età cristiana le bambole avevano invece il compito di accompagnare i bambini nell’aldilà, come testimoniato dal ritrovamento di numerose bambole nelle catacombe.

No Comments
Comunicati

Idee per l’estate 2012: il tour dell’inghilterra

  • By
  • 16 Aprile 2012


Se siete stanchi dalle dispendiose vacanze di mare e per l’imminente estate 2012 volete fare qualcosa di diverso e interessante allo stesso tempo allora ecco il nostro consiglio: un bel giro turistico dell’Inghilterra. E’ noto che le zone di mare in estate, e specialmente in agosto, costano abbastanza, ma ciò che non tutti sanno è che al contrario le capitali Europee costano molto meno proprio perché facilmente c’è meno afflusso di turismo in quel periodo. Se dunque avete voglia di qualcosa di diverso ad un costo modesto allora l’ideale è una capitale europea magari insieme ad un bel tour in auto. Una nazione da poter prendere in considerazione per questo genere di viaggio è sicuramente l’Inghilterra infatti per l’estate ci sono numerosi voli low cost Londra da poter prenotare come punto di partenza per un tour veramente incredibile. Dopo aver trascorso qualche giorno nella capitale possiamo ricorrere all’autonoleggio per continuare la nostra visita in Inghilterra. L’auto può essere presa o direttamente sul posto oppure online prima di partire. Durante il nostro giro possiamo far visita alle principali città del paese come Liverpool, la città dei beatles, oppure oxford, ma anche in zone meno note dove però si può vedere la vera essenza inglese.

No Comments
Comunicati

Il lusso moltiplica il suo fatturato

  • By
  • 16 Aprile 2012


Si parla di crisi economica da mesi, anzi da anni, una crisi che percuote da tempo il commercio in tutti settori. Sembra strano, tuttavia per quanto ruguarda la moda sembra proprio che quelli percossi dalla crisi sono i marchi a prezzi bassi, mentre il lusso in contemporanea aumenta il fatturato! Ciò è quello che emerge dallo scorso 2011 e e dal principio di questo 2012 dove a quanto pare la moda di lusso ha oltrepassato tutti i primati e prospetta un ulteriore aumento di fatturato quest’anno. Certamente in un momento di instabilità come questo sembra illogico spendere migliaia di Euro in accessori e capi di abbigliamento nonostante ciò sembra proprio che in tutto il mondo in tanti non vogliano a rinunciare al look tanto che molte aziende di moda in Italia hanno allargato i propri introiti si dice di “due cifre”. Non riguarda aziende da “4 lire” ma di firme come Valentino, con il 17,5% d’incasso in più, e ancora Tod’s con il 23% e Salvatore Ferragamo con il 66%. Ma se questi dati non bastassero per intuire a pieno la situazione ecco il marchio in vetta alle classifiche dell’aumento dei guadagni: Prada con il 72%. Certamente non sono i comuni mortali a sopportare l’acquisto di tali brand, anche se sembra che in Italia questa capacità interessi circa 200mila persone. Per il resto al contrario chi acquista i sopraindicati marchi sono in particolar modo turisti che vengono in Italia o direttamente oltre il confine e in particolar modo in Cina, India, Indonesia e i nuovi ricchi dell’america latina.

No Comments
Comunicati

Presentazione Novità COTTO!

  • By
  • 13 Aprile 2012


Novità Cotto, “Fiume del Paradiso”: invito esclusivo  all’anteprima mondiale

Bangkok, 13 aprile 2012 — Venite a scoprire la meraviglia di “Marmo Granito” per migliorare e perfezionare il vostro prossimo progetto di arredo di interni.

Il “Marmo Granito” è una “pietra naturale” rivoluzionaria e all’avanguardia ottenuta dal perfetto connubio di argilla e tecnologia innovativa e al passo coi tempi. Il processo di fusione dà  vita a “piastrelle di finto marmo” con venature dall’eccezionale realismo. Potreste viaggiare per il mondo intero senza trovare alcun prodotto che superi in bellezza, grazia e resistenza la  “Serie Paradiso” di COTTO. Questa nuova gamma di Marmo Granito completa il già ricco catalogo dei prodotti Marmo Granito della COTTO.

La “Serie Paradiso” è l’umile inchino tailandese alla magica immagine della natura riflessa in un fiume paradisiaco. Questa creazione è la nostra offerta all’umanità di sostenere la vita in questo mondo meraviglioso. Venite a vedere le nostre quattro delicate proposte di colore: nero, bianco, grigio chiaro e grigio scuro. Le dimensioni disponibili sono 60x60x1 cm. e 60x120x1 cm.

Questa esposizione intellettuale chiamata “FIUME DEL PARADISO” rappresenta il flusso continuo del fiume, il quale spirito porta rispetto per natura e vita sostenibile. Tutto ciò riflette inoltre quello che dal lontano passato fino ai giorni nostri è l’ideale di stile di vita Thai.  Quest’ultimo potrebbe essere poeticamente rappresentato tramite un supporto multimediale e un percorso attraverso la totale percezione sensoriale, il tutto in perfetta sintonia.

“Marmo Granito; Serie Paradiso” è una creazione di COTTO, un marchio del gruppo tailandese SCG Building Materials Company, Ltd. Da una visione panoramica della SCG Building Materials si può notare come sia ricca la gamma di prodotti trattati; si va dai materiali per la copertura di tetti, alle piastrelle di ceramica, si occupa di soffitti e muri, sanitari, rubinetti, pavimenti e prodotti per l’isolamento. La SCG Building Materials fornisce questi servizi ai paesi dell’area ASEAN (Associazione delle Nazioni dell’Asia Sud-Orientale), agli Stati Uniti, all’Europa e all’Australia.

Venite a trovarci a Milano per ammirare “FIUME DEL PARADISO”, l’esclusiva mondiale della COTTO. Potete fin da ora registrarvi per visitare COTTO presso SuperStudio Più (Stand No. 23C) in Via Tortona 27. Questo incantevole prodotto potrà essere visionato dal 17 al 22 aprile 2012. Sono previsti una presentazione e un  ricevimento il 20 aprile 2012 alle 17.00.

Vi preghiamo di onorarci della Vostra presenza, sfruttando dell’occasione per poter incontrare i nostri talentuosi designers, in modo tale da poter finalmente rendersi conto del perchè ormai tutti parlino di Marmo Granito – Serie Paradiso. Nel caso in cui arriviate presto, avremo in serbo un regalo speciale per Voi!

Per ulteriori informazioni e registrazioni, prego cliccate qui http://www.thailandfurniturefair.net/form/appfrom.

Contatto Stampa:
Gabriella Caruso
Mobile Tel:  0039 347 2523141
Email:   [email protected]

 

No Comments
Comunicati

Matenere il computer leggero

  • By
  • 12 Aprile 2012


Sebbene i moderni pc abbiano funzioni veramente avanzate capaci di sopportare anche i programmi più pesanti, capita ad un certo punto che non riescono più a reggere le numerose applicazioni installate, i giochi, i file musicali e video, e quindi si rallentano a tal punto che per eseguire qualsiasi operazione ci mettono molti secondi. Certamente la questione cambia da computer a computer ma dobbiamo considerare che non tutti abbiamo la possibilità di spendere centinaia di euro in più solo per acquistare un pc che magari non adoperiamo neanche per lavorare. Allora come facciamo a non sovraccaricare la macchina? In rimo luogo è opportuno l’acquisto di un hard disk esterno utile per liberare il pc da tutti i video, le canzoni e altri tipi di files che riempiono la memoria, rallentando il computer. Come seconda operazione possiamo sfruttare per quanto possibile i software presenti online evitando di installarli sopra al pc. La maggior parte dei programmi che appesantiscono abbastanza i computer sono in primo luogo i giochi e in secondo luogo programmi di grafica e foto. Se non li usiamo per lavoro ma solo per ritoccare qualche immagine possiamo eludere l’installazione sul pc e utilizzare un programma per modificare foto online. Utilizzabili in rete ci sono software ottimi che spesso offrono quasi tutte le funzionalità di programmi di fotoritocco celebri come ad esempio photoshop. Una cosa interessante è che ci sono inoltre programmi come ad esempio funny photo che consentono di inserire una foto propria e di effettuare dei simpatici e divertenti fotomontaggi.

No Comments
Comunicati

Carte napoletane: caratteristiche e lettura

  • By
  • 12 Aprile 2012


Come noto la cartomanzia utilizza diversi metodi di lettura carte, modalità che variano a seconda di chi legge le carte e in base al mazzo di carte utilizzato. Esiste però un particolare tipo di cartomanzia, piuttosto antica, che affonda le radici nell’esoterismo napoletano; si tratta della lettura carte napoletane, con la quale si intende scoprire qualcosa sul proprio destino.

Uno dei metodi più utilizzati nella lettura delle carte napoletane è il cosiddetto metodo del nome che può essere utilizzato nella forma semplice e in quella completa.

Nella forma semplice si procede estraendo da un mazzo di 40 carte tante carte quante sono le lettere della persona amata o del consultante a seconda se il consulto richiesto sia di tipo amoroso o generico. Molto importante in questo metodo è la mescola; una prima differenza infatti con i metodi tradizionali sta proprio nel fatto che ogni singola carta viene estratta dal consultante dopo aver mescolato il mazzo. Così ogni nuova estrazione presuppone una nuova mescola e una volta ottenute le carte queste vengono scoperte e allineate nell’ordine che parte da sinistra verso destra, dove alla sinistra va posizionata la prima carta estratta. A questo punto le carte rimaste vengono rimescolate e si estrae un’altra carta, detta esito, poi posta sotto la linea di quelle del nome. A questo punto si procede ad una nuova mescola e si passa ad estrarre altre carte che vengono poi poste sotto a quella dell’esito in righe da tre carte sino a che il mazzo non si sarà esaurito. Da notare che se nell’estrazione delle carte del nome sono uscite le figure della donna o del cavaliere di denari è già possibile procedere ad un’interpretazione positiva che cresce nel caso in cui le due figure risultino molto vicine.

Ovviamente poi ogni carta e ogni seme ha la sua interpretazione che varia anche nel caso in cui le carte vengano estratte a rovescio.

No Comments
Comunicati

TextMarket: l’unico sito di micro-servizi seo

  • By
  • 12 Aprile 2012


Essere visibili in Rete è oggi un requisito indispensabile per tutti coloro che vogliono incrementare il proprio business sia on che off line. Ecco perché avviare una campagna seo è diventato indispensabile per le aziende che desiderano far fruttare il proprio investimento sul web. Tutti sanno che una campagna seo ha mille sfaccettature perché tanti e diversi sono i servizi che comprende al suo interno e che un’attività di questo tipo può essere condotta per un periodo di tempo mediamente lungo oppure una tantum. Sino ad oggi tutti coloro che avevano bisogno di servizi non continuati nel tempo o di micro-servizi si trovavano difronte all’impossibilità di affidarsi a dei professionisti che, solitamente, seguono campagne seo per un periodo di tempo medio-lungo. A riempire questo vuoto c’è oggi TextMarket, un sito che si propone di essere appunto un mercato di micro-servizi seo a prezzi davvero competitivi e quindi appetibili anche per chi vuole investire un budget minimo. Su TextMarket (http://www.textmarket.it) sono disponibili tutti i prodotti solitamente ricompresi in una campagna seo, dall’article marketing alla diffusione di comunicati stampa, dalla scrittura di testi ottimizzati in italiano e in inglese all’analisi seo e alla scelta delle keywords. Una consulenza quindi davvero a 360° in grado di soddisfare qualunque tipo di richiesta a fronte di un investimento davvero minimo soprattutto se paragonato alle normali tariffe del mercato. Nello specifico su TextMarket troverete i seguenti servizi: • Seo: In questa sezione sono disponibili tutti quei servizi volti a migliorare il posizionamento del vostro sito nei motori di ricerca e quindi:  Analisi Seo: Ovvero valutazione del sito in ottica di ottimizzazione al fine di correggerne gli errori strutturali  Analisi parole chiave: Ovvero selezione delle keywords utili a generare traffico e quindi conversioni verso il vostro sito  Ottimizzaizone seo per wordpress: Vale a dire diretta ottimizzazione seo dei siti su piattaforma wordpress • Article marketing: Comprende una campagna di article marketing mensile con differenti opzioni di pubblicazione, una campagna article marketing tradizionale e un servizio di guest posting • Comunicati stampa: Campagna di diffusione di comunicati stampa con diverse opzioni di pubblicazione • Seo copywriting: Vale a dire servizio di scrittura testi ottimizzati in ottica seo tanto in italiano quanto in inglese • Link building: Campagna di link building condotta con l’aggiunta di uno schema di link volto a rafforzarne il valore

No Comments
Comunicati

Personalizzare il proprio pc


C’è chi considera il pc un semplice strumento di lavoro e chi invece lo ritiene personale quanto un diario segreto. In effetti nel pc si può inserire tutto il mondo di una persona  con foto, documenti e diversi files inerenti gli interessi personali e per tale ragione il pc viene custodito proprio come un diario.

Proprio per tale ragione c’è chi ama particolarmente personalizzare il proprio notebook attraverso sfondi, colori e così via che però siano differenti da quelli preimpostati da windows.
C’è chi addirittura preferisce creare le proprie immagini in modo da rappresentare in tutto e per tutto la propria personalità. Per creare le proprie immagini talvolta è divertente anche usare i fotomontaggi i quali sono molto di moda ultimamente e permettono di realizzare veramente cose incredibili.
Per realizzare questo tipo di immagini si utilizzano appositi programmi che permettono di creare fotomontaggi gratis da utilizzare poi come meglio si desidera.
Chi invece non ha la pazienza o la voglia di fare questo tipo di lavoro può puntare sugli sfondi già fatti che sono spesso reperibili online. Infatti basta ricercare sfondi windows 7 per ritrovare centinaia di immagini utilizzabili gratuitamente per il proprio pc. Tuttavia se si vuole un risultato ottimale è necessario fare attenzione alla risoluzione del monitor in quanto se scegliamo un’immagine più piccola rischiamo di sgranarla impostandola come sfondo quindi se abbiamo un monitor da una risoluzione particolare è bene cercare immagini mettendo le dimensioni esatte di ciò che ci serve.

No Comments
Comunicati

Come si organizza un matrimonio riuscito


L’organizzazione di un matrimonio richiede un grande cura per una pluralità di aspetti tutti analogamente importanti. Aspetti che devono essere affrontati con estrema impegno se si vuole davvero realizzare il matrimonio dei propri desideri. Tante sono infatti le cose a cui si deve pensare: documenti, ricevimento, fedi, fotografo matrimonio, inviti, addobbi, bomboniere e così via. Ecco perché è fondamentale muoversi con un certo anticipo e predisporre una sorta di scaletta delle priorità così da riuscire ad dedicare la giusta attenzione a tutti gli impegni nei tempi giusti e nel modo migliore. Tra le prime cose a cui badare ci sono sicuramente le pratiche burocratiche indispensabili per le nozze, seguite dalla prenotazione della chiesa e dalla scelta della location per la festa di nozze, la cui prenotazione è bene fare con un certo anticipo se non si vuole correre il rischio di trovare tutto esaurito. Afrrontati questi impegni, si passa alla parte relativa alla preparazione della lista degli invitati, alla scelta della bomboniera e alla selezione del fotografo. Quets’ultimo aspetto è fondamentale perché proprio alle foto matrimoni è dato l’arduo compito di catturare tutti i istanti del matrimonio e di preservarli nel tempo. Per questo è buona norma scegliere un fotografo il cui gusto sia simile al nostro e che in particolar modo sappia dare alle foto delle nozze o al video matrimonio quello stile che vogliamo dare alle nozze nella loro totalità. Dopo aver scelto il al fotografo si passa alla preparazione del viaggio di nozze ed relativamente a questo punto è buona norma affidarsi ad un’agenzia di viaggi che saprà non solo consigliarci sulle destinazioni più indicate per una luna di miele ma anche allestire alla perfezione il viaggio senza tralasciare alcun particolare. Segue poi la parte dedicata alla scelta dell’abito da indossare, dell’acconciatura da sfoggiare e del make-up da abbinare. Pertanto in questo senso le tendenze per per l’anno in corso premieranno le spose sentimentali, cioè delicati abiti di tulle arricchiti con fini decorazioni. Per i colori il bianco farà la parte del leone ancora, ma saranno di gran moda anche le stampe a fiori e colori pastello come il rosa cipria, l’azzurro polvere e il verde acqua. Per l’acconciatura molto dipenderà dal tipo di abito che si sceglierà di indossare, ma in generale le tendenze suggeriscono pettinature morbide con degli chignon o capelli semi raccolti.

No Comments
Comunicati

Rincari sulle attività commerciali per l’IMU


A causa dell’arrivo della nuova IMU sembra proprio che nelle attività commerciali i rincari abbiano toccato delle somme record! Si parla infatti dell’addizione di IMU e Irpef che tocca fino al 200% di rialzo per le attività commerciali. Secondo quanto dice il sole 24 ore una famiglia di professionisti a Roma quest’anno potrebbe trovarsi con un ampliamento di aliquote fino al 154% rispetto all’anno scorso, al contrario a Milano il 90% e a bari il 50%. I rincari sempre secondo il giornale, saranno patiti in particolar modo dalle attività commerciali su cui ricadranno i nuovi moltiplicatori del valore catastale. Si dice ancora che nel 2012 le attività commerciali nel capologuo lombardo potranno subire un rincaro fino al 210%. Secondo il presidente di federconsumatori questo frangente non solo rende difficilissima il rilancio di industria e commercio ma parallelamente favorisce le evasioni fiscali. Pare proprio che questo genere di imposte non aiutino la domanda anzi inversamente favoriscano la l’inclinazione all’evasione fiscale. Insomma una situazione assolutamente non positiva che invece di sciogliere la situazione finanziaria non fa altro che penalizzarla su diversi fronti. Ma è possibile fare il calcolo IMU? Attualmente sono disponibili molti strumenti che danno l’opportunità di calcolare il proprio IMU con pochi e semplici dati da inserire direttamente on line.

No Comments