Daily Archives

29 Settembre 2010

Comunicati

La Locanda del Vento: il ritorno dei Lingalad!


A cinque anni da ‘Lo Spirito delle Foglie’, la popolare formazione lombarda pubblica il nuovo disco con la Lizard: 15 racconti corali e intimi, tra folk-rock e incanti acustici

LINGALAD
e
LIZARD RECORDS
sono lieti di presentare:

LA LOCANDA DEL VENTO

…15 novelle folk-rock per i Lingalad…

Lizard Records 2010
15 brani, 54 minuti

La Locanda del Vento è il quinto album dei Lingalad, tornati in azione dopo 5 anni di assenza dagli studi di registrazione. Un lustro di grandi attività per la popolare formazione lombarda, che nel corso degli ultimi anni ha intensificato i concerti e nel 2009 ha vinto il prestigioso premio Talenti per natura di Radio Lifegate. La Locanda del Vento è l’ideale prosecuzione del precedente album Lo Spirito delle Foglie: i Lingalad nfatti hanno approfondito tematiche legate al mondo della natura e delle sue allegorie. Con il quinto disco, la band fa un passo ulteriore in avanti per raccontare le sue storie.

La Locanda del Vento è come un album di ricordi, un vecchio scrigno dove ogni cosa ritrovata ha una sua storia: 15 brani che raccontano vicende umane dimenticate e riportate alla luce dal gruppo. Come ha affermato Giuseppe Festa in una recente intervista con l’attore Bruce Hopkins (ben noto per la sua partecipazione al Signore degli Anelli di Peter Jackson) per la neozelandese Radio Live, “Abbiamo immaginato un luogo in cui si possano ascoltare storie. Storie che negli ultimi anni abbiamo raccolto da piccoli villaggi sparsi per tutta Italia, storie quasi dimenticate che ogni tanto il vento porta con sé. Noi le abbiamo messe in musica, forse preservandole dalla dimenticanza”.

Per questo nuovo lavoro cambia la prospettiva stilistica dei Lingalad: i 15 racconti viaggiano tra folk-rock, pop-rock acustico ricamato con strumenti etnici e antichi, le consuete atmosfere celtiche e popolari, ben racchiuse nel suggestivo lavoro grafico di Alessandra Simonini. E’ un album figlio di uno spirito di gruppo, con la partecipazione e l’entusiasmo di tutti i componenti della band. Per l’occasione, i Lingalad hanno avuto anche la presenza di prestigiosi special guest: il cantautore Davide Camerin nella commovente Toni il matto, gli attori e doppiatori Gianni Musy e Davide Perino in I boschi della Luna; lo stesso Musy, voce italiana di Gandalf nel celebre film, ha scritto il testo di Madre mia. Per la prima volta i Lingalad si avvalgono di una casa discografica: la Lizard Records di Loris Furlan, sempre attenta alle proposte di qualità del mondo indipendente italiano.

“Vi aspettiamo alla Locanda: socchiudete la porta per non far passare altro rumore, se non il sussurro del vento”…

Lingalad:
Giuseppe Festa : voce, chitarra, flauti
Claudio Morlotti : chitarre, strumenti etnici e antichi
Fabio Ardizzone : basso
Giorgio Parato : batteria, chitarra, pianoforte

Luca Pierpaoli: chitarra

Special guests:

Davide Camerin: voce in Toni il matto

Gianni Musy e Davide Perino: recitativi in I boschi della Luna

Roberto Scola: fisarmonica in Il profumo del tempo

Francesca Cazzulani: voce in Alice

Sara Romoli: voce in Aria oltre le stelle

Info:

Lingalad:
http://www.lingalad.it

Lizard Records:

LIZARD Records

Ufficio Stampa Synpress44:
http://www.synpress44.com

No Comments
Comunicati

L’agriturismo in Toscana diventa agriturismo con piscina


A fronte di una richiesta di qualità da parte dei turisti che visitano il nostro paese, il buon vecchio agriturismo in Toscana come lo conoscevamo non è più in grado di soddisfare le esigenze e questo stà portando ad una deviazione del turisimo, dalla Toscana e dall’italia verso paesi che  hanno compreso la situazione ed hanno messo in campo tutta una serie di servizi e comfort per esaudire quello che il turismo moderno cerca. Ma allora è giusto rispondere a due domande fondamentali: cosa cercano i turisti? In quale senso è giusto fare investimenti? Tra i servizi più richisti spicca la piscina, l’ “agriturismo Toscana con piscina” risulta essere infatti una delle frasi più ricercate dell’estate. Non tutti gli operatori turistici hanno però la possibilità di fare un grande investimento come quello della piscina privata, ecco che la politica dovrebbe intervenire per finanziare e facilitare la burocrazia richiesta per la realizzazione di una piscina. Un paese, una regione, una nazione cresce dal punto di vista economico anche in relazione alla cresita del turismo, ecco che le amministrazioni locali si troverebbero a fare un investimento che nel breve-medio periodo verrebbe ampiamente ripagato. E’ forse arrivato il momento che la politica in Italia si svegli se non vuol tornare ad essere il fanalino d’europa.

No Comments
Comunicati

Le nuove frontiere delle Crociere

Il viaggio sta cambiando, si evolve e trasforma la sua struttura organizzativa. Internet è diventata la nuova agenzia di viaggio in cui è possibile con un solo click organizzare viaggi, crociere e campeggi. Ogni settore turistico ha quindi il suo sito che sia di voli, viaggi, crociere, last minute ecc.

In questa “informatica” prospettiva del turismo vi è un forte trend di crescita nel mondo delle crociere, tanto da diventare il boom turistico degli ultimi anni.

Per comprendere le nuove tendenze nel settore delle crociere, abbiamo intervistato Marco Corradino, co-fondatore di Crocierissime.it , portale dedicato al settore del “viaggio galleggiante”.

La crociera – spiega Marco Corradino – è il prodotto turistico con il migliore rapporto qualità/prezzo, caratterizzato da costi contenuti e livello di servizio medio-alto. Ecco che, di fronte allo sconforto che regna nel comparto turistico, il mercato delle crociere va a gonfie vele”.

I dati parlano chiaro. Il sistema crocieristico italiano, in controtendenza rispetto al settore turistico, cresce ininterrottamente da 40 anni: dai circa 700 mila croceristi del 1970 si è passati ai 4,5 milioni degli anni ’90 per arrivare, infine, ai 19 milioni stimati per il 2010. E’ quanto emerge da un recente studio condotto dall’ Università Ca’ Foscari di Venezia.

Ma è un incremento che durerà anche nei prossimi anni? “Sarà per il fascino e le suggestioni suscitate dal viaggio per mare o, ancora, sarà per la possibilità di visitare molteplici destinazioni in un’unica vacanza che le crociere sono destinate ad avere un trend sempre più in crescita per i prossimi sei o sette anni, perché rappresentano un prodotto turistico sempre più curato, arricchito di nuovi servizi, fortementedestagionalizzato e desiderato”.
Un boom, il cui merito, molto probabilmente, è dovuto alla eterogeneità dell’offerta.

Perché il crocierista– nomade, avventuriero, pellegrino, romantico o dandy che sia – ha l’imbarazzo della scelta. Una crociera nel Mediterraneo, particolarmente adatta in inverno, quando la mitezza del clima, consente di tuffarsi nella storia e nel folklore di popoli dalle grandi tradizioni. Le Isole Canarie e il Marocco, la Spagna, il Portogallo, o il Medio Oriente, Cipro e la Turchia, o ancora Malta, la Libia e l’Egitto.
Completamente diversa, ma altrettanto suggestiva, è una crociera nel Nord Europa. Se, invece, si preferisce il Grande Nord, i fiordi norvegesi, il fascino selvaggio dell’Islanda, le capitali baltiche, i paesaggi incantati della Scozia. E ancora, una vacanza ai Caraibi.

Per valutare il turismo italiano, almeno sul fronte delle partenze, bisogna prendere in considerazione i turisti che scelgono il web come luogo privilegiato per raccogliere informazioni e fare acquisti di viaggi.

No Comments
Comunicati

I vantaggi dell’adsl e come scegliere l’offerta adsl migliore


Rispetto ad altre tipologie di collegamento al web, l’ ADSL è stata pensata appositamente per poter abbattere i costi e per poter migliorare l’ utilizzo di internet,poiché con un costo di abbonamento molto conveniente si può essere sempre connessi e si è sicuri di poter navigare ad alte velocità. Adesso vediamo quali vantaggi ha apportato la connessione ADSL

I vantaggi sono, ovviamente, molteplici e molto importanti:

• Innanzi tutto è possibile condividere la connessione con altri computer: Questo è utile per chi ha bisogno di connettere più di un computer; ovviamente tenete sempre conto che più computer connettiamo in rete più deve essere alta la velocità di navigazione.

• Linea telefonica sempre libera: Grazie alla separazione della linea ADSL da quella voce sappiamo di avere sempre a disposizione il telefono nel caso dovessimo effettuare o ricevere chiamate.

• ADSL sempre connessa • Elevata velocità di connessione: Ormai le velocità raggiunte dalla linea Adsl raggiunge tranquillamente i 20 mega.

• Bassi costi di abbonamento: Ormai con la liberalizzazione del mercato e la nascita di nuovi provider i prezzi degli abbonamenti adsl sono molto convenienti. Fattore ideale sia per le aziende che per gli utenti privati che in questo modo possono utilizzare una connessione ad alta velocità ad un costo accettabile.

• Possibilità di abbonamenti senza canone Telecom: Tutti i provider offrono soluzioni Adsl e telefonia o solamente ADSL senza il canone Telecom, quindi apportando un ulteriore risparmio sui costi.

Per cui l’unica cosa da fare per poter scegliere l’adsl migliore per le proprie esigenze è quello di fare un confronto Adsl ed attivare direttamente online l’adsl migliore!

No Comments
Comunicati

Conservazione Sostitutiva: Guida all’utilizzo in azienda


Con la formula conservazione sostitutiva si intende la validità legale equiparata a documenti cartacei di documenti informatici. In pratica, con l’introduzione normativa di questa pratica, è possibile conservare digitalmente documenti che prima dovevano essere archiviati fisicamente: ad esempio il libro giornale o il libro degli inventari, modelli di pagamento tipo F23 o F24, dichiarazioni fiscali ed altro.

Formalmente la conservazione sostitutiva avviene attraverso la memorizzazione in idonei supporti con riferimenti temporali e l’apposizione della firma digitale da parte del responsabile della conservazione sostitutiva che ne attesta il corretto processo.

Facendo un po’ di chiarezza la memorizzazione in idonei supporti consiste in un caso, nella scannerizzazione dei documenti cartacei in documenti digitali, archiviati su supporti digitali con riferimento temporale e conservati, nell’altro caso la conservazione sostitutiva consiste nel non produrre più documenti cartacei; gestire cioè la documentazione aziendale non producendo più documenti cartacei ma archiviando tutto in supporti informatici che ne consentano la consultazione oltre che la conservazione.

Nel primo caso si parla di smaterializzazione, passaggio dal cartaceo al digitale, nel secondo di dematerializzazione ovvero non emettere più documenti cartacei.

La normativa prevede una procedura legale/informatica che include anche un responsabile della conservazione sostitutiva, una figura di riferimento opportunamente formata che definisce caratteristiche e requisiti del sistema di conservazione sostitutiva, organizza i contenuti sui supporti (ottici e/o informatici) e gestisce le procedure di tracciabilità e sicurezza per la corretta conservazione.

Le fasi della conservazione sostitutiva prevede:

  • l’apposizione della firma digitale (diversa dalla firma elettronica perché quest’ultima non ha valore legale) su ogni documento informatico;
  • l’apposizione della firma sul totale del lotto di conservazione;
  • l’apposizione di una marca temporale su ciascun lotto di conservazione (solo per alcune tipologie documentali);
  • estrazione dell’impronta per la trasmissione all’agenzia delle entrate (solo per i documenti di natura fiscale);
  • vengono infine prodotte 2 copie su supporti ottico-magnetici.

Successivamente e nel corso degli anni va verificata la leggibilità e l’integrità dei documenti. Gli stessi vanno poi esibiti in caso di controlli da parte degli organi preposti o in caso di citazione in tribunale.

No Comments
Comunicati

Ridiamoci su e sdrammatizziamo !


Sicuramente un buonissimo metodo per iniziare a risolvere i propri problemi, siano essi di linea, di bellezza,  finanziari o altro, è quello di sdrammatizzare.
Ecco che di seguito riportiamo una serie di barzellette, indovinelli, freddure ed altro in tema con la dieta, la bellezza di viso e corpo, i capelli.
Buon divertimento!

Il colmo della Donna Cannone ?                                                                                   Dimagrire di … colpo !

Il colmo di una ruga ?                                                                                                     Essere distesa !

Sapete qual è il problema maggiore di una persona affetta da calvizie ?          Avere i capelli … a terra !

Un matto evaso da poco da una struttura per insani di mente, seduto su una panchina di un parco viene avvicinato da una persona con evidenti problemi di calvizie il quale chiede:” Posso Sedere ?”
“ Certo”, risponde il matto che si mette a fissarlo in modo imbarazzante e spudorato.
Il signore scarso crinito dopo un po’ chiede con tono garbato ma velato di stizza: “Qualcosa non va ?”
Il matto riprende: “Io conosco un modo per farle spuntare i capelli  !”
“Ah sì? Sentiamo”
“Deve farsi delle frizioni con sale fino alla mattina e sale grosso alla sera per circa 10/15 giorni “
Poi dopo una pausa, il matto prosegue: “Dopo deve avvicinarsi ad un rubinetto d’acqua ed aprirlo al massimo della sua capacità !”
“E perché ?” chiede l’altro.
“Vedrà come spuntano per bere !”

Il colmo per una donna col ritocchino al seno ?                                         Avere il latte alle ginocchia !

Il colmo per una massaia ?                                                                                 Avere le borse agli occhi.

Il colmo per un esperto in bricolage ?                                                   Non riuscire ad usare il collagene !

Sapete da cosa si evince l’abilità di un buon addetto alla depilazione laser ?

Dal non avere peli sulla lingua !

Sapete di cosa non hanno paura i chirurghi plastici ?                                                       Dei rompipalle !

Franco chirurgo estetico in preda a depressione, emaciato, e con le occhiaie per la settimana trascorsa senza chiudere occhio, decide di andare a trovare il suo compagno di studi in medicina specializzato in psicologia:  Roberto.
Dopo i soliti inconvenevoli Roberto fa accomodare Franco e lo invita a confidarsi.
Così Franco inizia: “Una settimana fa è venuto in ambulatorio un distinto signore con gessato firmato Armani, Rolex d’oro e occhiali Gucci.”
Roberto: “Niente male…”
“Aveva una 24ore di coccodrillo…” Franco fece una pausa ed un singhiozzo e riprese: “che mi ha appoggiato sulla scrivania dicendomi che era per sua moglie…”
Proseguì sempre dopo una pausa ed una soffiata di naso: “… che lui (quello col Rolex) e gli amici avevano rassicurato sua  moglie che non ce n’era proprio bisogno…”
Roberto: “ Allora dov’è il problema ?”
“Mi ha aperto la 24ore…”
“E ?”
“Ed era piena di banconote da 500€ !!! e poi ha aggiunto che quella era la caparra/acconto, il resto a fine lavoro !”
Roberto consolò Franco: “Senti se questi sono i tuoi problemi sei nel posto giusto…”
“Magari !” l’interruppe Franco, che proseguì: “Poi abbiamo preso l’appuntamento e sull’uscio quello della valigetta mi ha chiesto ancora se era davvero tutto fissato, se non ci volevo ripensare !”
“E tu cosa gli hai risposto ?”
“Che era venuto dal miglior chirurgo estetico sulla piazza e che poteva stare certo che la moglie non poteva essere in mani migliori !”
Roberto stizzito a questo punto proferì: “Senti Franco, io non ti faccio pagare, lo sai, però adesso stai passando la misura. Avessi io una 24ore piena di banconote con la promessa di altrettante ! Orsù dov’è il problema ?!”
E Franco dopo aver singhiozzato,  fatto un respirone disse: “E’ il marito della Donna Invisibile !”

L’ attrezzo maggiormente usato dall’ingegneria genetica ?                                                     Il collagene.

Emiliano Dix

No Comments
Comunicati

Inizia la rivoluzione BormioAdvance, l’alternativa ai contenitori in vetro tubolare


Bormioli Rocco ha messo a punto una sofisticata tecnologia che consente di ottenere flaconi da stampo con una distribuzione ottimale del vetro e un alleggerimento fino al 25-30% del peso del flacone tradizionale corrispondente. In occasione di FCE Pharma il lancio di una nuova linea di prodotti

Da Bormioli Rocco arriva una sofisticata tecnologia in grado di rivoluzionare il mondo farmaceutico e di offrire una valida alternativa al vetro tubolare in termini di convenienza economica e stabilità meccanica.

Si chiama BormioAdvance l’innovativo processo messo a punto dalla Divisione Farmacia Vetro per ottenere flaconi da stampo con una distribuzione ottimale del vetro ed un alleggerimento fino al 25-30% del peso del flacone tradizionale corrispondente.

L’esperienza acquisita dall’azienda nella produzione di contenitori alleggeriti per sciroppo ha fornito il know how necessario per sviluppare questa nuova tecnologia, in particolare per quanto riguarda il controllo del condizionamento del vetro, la gestione dei processi produttivi e della stampistica.

Come partner delle maggiori multinazionali del settore, la Divisione Farmacia Vetro vuole proporre sul mercato una soluzione immediatamente industrializzabile, affidabile e sicura. Grazie a BormioAdvance, l’azienda si prepara a lanciare una gamma di prodotti che coniuga costi e prestazioni con performance nettamente migliori a quanto sino ad ora disponibile per i processi di liofilizzazione e più in generale di sterilizzazione.

Appuntamento da non perdere dunque con FCE Pharma e con le novità presentate dall’azienda allo stand 1015

Per maggiori informazioni sui prodotti della Divisione Farmacia vetro – fra cui flaconi in vetro, pilloliere e fiale- vi invitiamo a visitare il nostro sito http://www.bormioliroccoglasspack.com

Contatti:
Layoutweb, Layout Advertising Group
Public Relation Department
Simona Bonati
E-mail: [email protected]
http://www.layoutweb.it

No Comments
Comunicati

Flavio Cattaneo: Terna è tra le aziende che hanno retto meglio alla crisi secondo Alessandro Ortis


Alessandro Ortis, presidente dell’Autorità per l’energia, ha osservato come le società a business regolato, come Snam Rete Gas e Terna, sotto la guida di Flavio Cattaneo, abbiano retto meglio delle altre alla crisi: «I settori regolati dall’Autorità sono stato tra quelli che meglio hanno retto alla crisi, specie in termini di occupazione, capitalizzazione in Borsa e investimenti».

Un italiano su tre non sa di essere un consumatore libero di luce e gas. Non ha idea di poter cambiare il fornitore a piacere. Nel dettaglio: «II 64,2% dei consumatori di metano e il 70% di chi usa la corrente elettrica sa che tutti possono scegliere liberamente fra molti operatori», spiega Nino Lo Bianco, presidente della Bip, Business integration partners, nel presentare una ricerca condotta insieme con la Nielsen.

La ricerca Bip-Nielsen è stata condotta in giugno su un campione assai esteso (9 mila contatti) ed è stata presentata ieri mattina durante la prima delle tre giornate della decima edizione dell’ Italian Energy Summit, il convegno organizzato dal Sole 24 Ore con Ibc, per fare ogni anno il punto sugli andamenti del mercato dell’energia. Di fatto, da dieci anni il mercato del metano è liberalizzato, eppure molti consumatori non lo sanno ancora. Il 27% è convinto che sì, altri consumatori (quelli industriali) possano scegliere liberamente l’azienda del gas, ma ritiene che l’utenza domestica non abbia questa facoltà. L’8,8 addirittura è convinto che esista in Italia una sola azienda del gas (la propria) e che non ci sia alcuna possibilità di scelta. «Le campagne pubblicitarie di questi anni- osserva Daniele Imbonati, partner della Bip che ha curato la ricerca con Nielsen- hanno sottolineato di più il settore dell’elettricità , che per i consumatori è più contiguo nella possibilità di scelta con quello dei telefonini.

Il gas invece è ancora un segmento che il consumatore percepisce molto “fisico” e non ha idea di come si possa cambiare fornitore. Spicca però il parere dei giovani: i più delusi nei confronti del servizio offerto dalle aziende di luce e gas, e quelli che sentono insoddisfacente ciò che i loro fornitori fanno sul fronte della sostenibilità ambientale». Diversi gli spunti emersi dell’Energy Summit. Come quelli proposti da Stefano Saglia, sottosegretario allo Sviluppo economico con delega anche all’energia. Il quale mostra il ruolo del medico e ricercatore Umberto Veronesi, tra i candidati al vertice della futura agenzia per la sicurezza nucleare. «Veronesi ha avuto non solo il coraggio di schierarsi, ma anche la volontà di rimanere in campo su un tema delicato come il nucleare. Il governo non può che guardare con attenzione a questa candidatura, che non è un’ autocandidatura di Veronesi, perché è il governo stesso che si è fatto avanti. Che sia la presidenza dell’agenzia o quella di altri organismi, ci auguriamo che Umberto Veronesi possa far parte della squadra e rendere il più possibile credibile il percorso che ci porterà verso il programma nucleare». Saglia ricorda che per il nucleare «al documento di attuazione mancano due delibere, che intendo portare alla prossima riunione del Cipe», cioè il tema relativo alla scelta delle tecnologie e il tema relativo ai consorzi tra consumatori industriali. «Tutti i documenti e le delibere sono pronti, ma devono essere validati dall’agenzia nucleare. È mio auspicio che il presidente del consiglio possa, all’indomani del passaggio alla camera, nominare l’agenzia».

Alessandro Ortis, presidente dell’Autorità per l’energia, ha osservato come le società a business regolato, come Snam Rete Gas e Terna, AD Flavio Cattaneo,  abbiano retto meglio delle altre alla crisi: «I settori regolati dall’Autorità sono stato tra quelli che meglio hanno retto alla crisi, specie in termini di occupazione, capitalizzazione in Borsa e investimenti».

Ortis ha ricordato i risultati di Terna, AD Flavio Cattaneo, che è l’azienda dell’alta tensione neutrale e indipendente dalle società elettriche, e ha ricordato l’opportunità che anche la Snam rete Gas esca dall’Eni. «Andrebbe applicata la legge, che già esiste, per una separazione proprietaria di Snam Rete Gas da Eni, in modo da ottenere un percorso e risultati simili a quelli positivi già ottenuti con l’operazione Terna per il settore elettrico».

(Fonte: Istituto Bruno Leoni)

Miguel Antoñanzas, da meno di un mese al vertice dell’Eon Italia, ha ricordato come la società «da anni contribuisce alla concorrenza e alla competitività del settore energetico italiano. Oggi siamo il quarto operatore energetico con una potenza installata pari a circa 5,9 gigawatt». Al convegno presso la sede del Sole 24 Ore ha partecipato anche Giorgio Squinzi, presidente di Federchimica e del comitato tecnico per l’Europa della Confindustria, che ha commentato le osservazioni sollevate dal mondo degli industriale verso il governo: «Sono due anni e mezzo che aspettiamo certe cose, speriamo che il chiarimento di questa settimana sia una svolta. Certo è che l’inazione del governo – ha continuato Squinzi – purtroppo è evidente». Squinzi ha lanciato anche una proposta intervenendo a Radio 24: «Abbiamo un grande manager disponibile da pochi giorni: perché non Alessandro Profumo ministro dello Sviluppo?»

Il Sole 24 Ore: “Concorrenza sconosciuta per un italiano su tre” di Jacopo Giliberto e Franco Sarcina (28/09/10)

Social Media Communication
Phinet
Roma Italia
Alessandra Camera
[email protected]

No Comments
Comunicati

Gasolio contaminato – Bardahl lancia la nuova formulazione di Bardahl Dab


Risolvere i problemi di gasolio contaminato è piu facile con Bardahl Dab.

Bardahl lancia il nuovo Bardahl Dab un potente antibatterico ad ampio spettro d’azione, pensato per la pulizia e il mantenimento dei serbatoi e le cisterne di gasolio. Dab agisce direttamente su batteri, funghi, melma da deposito e biomasse, mantenendo la viscosità e le caratteristiche del gasolio. I campi di applicazione del Dab sono i depositi di carburanti, stoccaggio per alimentazione di flotte terrestri e marittime, serbatoi di mezzi in sosta stagionale o che non possiedono il dispositivo che impedisce lo sbattimento del carburante.
Dab è disponibile presso tutti i punti vendita Bardahl oppure visitando il sito internet www.bardahl.it all’interno della sezione industria in cui sono disponibili maggiori informazioni sui dosaggi e i tempi di utilizzo.

Con Bardahl Dab i problemi biodiesel, acqua nel gasolio o melma nel gasolio sono più facili di risolvere. La nuova formula sviluppata da Bardahl mira a dare un contributo decisivo alla risoluzione di un problema sempre più comune nel settore industriale.

Bardahl Italia, olio motore, è un’azienda leader nello sviluppo mondiale di lubrificanti ad alto componente tecnologico per garantire le massime prestazioni dei vostri motori. Bardahl Italia, la soluzione per un mondo senza attrito

No Comments
Comunicati

Bellezza degli occhi: sopracciglia rialzate per uno sguardo più aperto e luminoso

  • By
  • 29 Settembre 2010


Comunicare senza usare le parole, solo con lo sguardo: i nostri occhi ci consentono di fare anche questo. La forza della muscolatura mimica ed un cedimento dei tessuti cutanei e sottocutanei possono ripercuotersi sulla bellezza degli occhi portando alla formazione di rughe, borse e gonfiori e rendendo meno tesa la pelle delle palpebre, dell’incavo degli occhi stessi e delle sopracciglia. Per mantenerli belli sono indispensabili cure quotidiane, mentre per risolvere problemi estetici più evidenti esistono soluzioni specifiche, cosiddette soft, non chirurgiche, del tutto indolori ed estremamente efficaci.

La miglior strategia per mantenere inalterata la bellezza dei nostri occhi è ovviamente la prevenzione. Semplici regole quotidiane: ricordarsi di struccare sempre ciglia, sopracciglia e palpebre, uso di adeguata protezione solare ed occhiali da sole, ed applicazione costante di prodotti cosmetici per il mantenimento del tono e della freschezza cutanea (tra questi ricordiamo l’Aloe Vera, la caffeina, l’acido ialuronico oltre a numerosi altri principi attivi). Questi prodotti, che devono essere applicati con costanza, hanno anche la capacità di prevenire gonfiori ed attenuare la formazione di borse sottopalpebrali.

La medicina estetica grazie a prodotti sempre più tecnologicamente avanzati e sicuri e a nuove modalità nel loro uso e nella loro applicazione è in grado di cancellare questi inestetismi, riportando luminosità e bellezza allo sguardo.

L’acido ialuronico è ormai il più conosciuto ed utilizzato materiale riassorbibile utilizzato in medicina estetica per riempire gli avvallamenti creati dalle rughe e per ricreare volumi. Nella regione perioculare esso, nelle sue varie e nuove formulazioni, viene impiegato per ridurre la visibilità delle zampe di gallina, ma anche per eliminare quel fastidioso aspetto ad occhio scavato provocato da una perdita di tessuto di sostegno al di sotto della palpebra inferiore, nella cosiddetta valle delle lacrime. La tossina botulinica, grazie alla sua capacità di determinare una temporanea riduzione della capacità di contrazione di determinati muscoli a livello dei quali viene iniettata con estrema precisione, ci permette di eliminare le sottili rughe perioculari.

Una piccola discesa del sopracciglio, anch’essa legata ad una perdita di tessuto di sostegno o ad una mimica frontale molto spiccata, è invece in grado di rendere lo sguardo più triste. Oggi esiste una soluzione tecnica non chirurgica per risolvere il problema e dare nuova luminosità ai nostri occhi. Infatti, con un sapiente e preciso uso del botulino in corrispondenza dell’angolo del sopracciglio combinato con l’infiltrazione a tale livello, mediante una particolare tecnica infiltrativa, di acido ialuronico è in grado di distendere le palpebre ed allargare lo sguardo rivolumizzando la regione sovraorbitaria esterna, accentuando così, in maniera soft e quasi inapparente, la bellezza dell’intera regione del terzo superiore del viso.

Dott. Giuseppe Serpieri
Flebologia & Estetica
Torino Milano Roma
tel. 335.679.1027
[email protected]
www.flebologia.it

No Comments
Comunicati

Adeguamento dei stipendi, al via il calcolo della busta paga di molte aziende.


La crisi sembra lasciare piano piano i nostri paesi certo l’Italia non brilla per la ripresa, e forse una ripresa come quella tedesca è una cosa che possiamo sognare, comunque molte aziende stanno riprendendo i vecchi ritmi, quelli precedenti alla crisi.

Oltre alla ripresa della produzione delle aziende, un’altra cosa che cresce è l’inflazione, che dopo un momento di stabilità, non c’è stato mai una diminuzione, ha ripreso a salire verso l’alto.

Proprio per questo motivo sempre più lavoratori chiedono alle aziende, tramite i sindacati, un adeguamento dei salari rispetto all’aumento dell’inflazione.

Questo adeguamento, da uno studio condotto con software per il calcolo dello stipendio, deve esse pari all’inflazione, così da permettere di mantenere parità tra le due dati, concedendo al lavoratore sempre lo stesso potere d’acquisto.

L’adeguamento delle buste paga può avvenire anche in diversi modi, infatti alcune associazioni dei lavoratori hanno deciso che anche una semplice aggiunta di buoni pasto al normale stipendio percepito, richiesta questa che se accettata semplificherebbe molto la gestione delle paghe, visto che la fiscalità dei buoni pasto è semplice e veloce, semplificando il lavoro delle aziende.

Questi aumenti nelle buste paga aumentano sicuramente il ricircolo di soldi, trascinando piano piano il paese fuori dalla crisi.

No Comments
Comunicati

AUTORI SELEZIONATI PER LA SECONDA COLLEZIONE WHAT’S MORE ALIVE THAN YOU®

Press release What’s More Alive Than You®

PRESS RELEASE #15 SEPTEMBER 2010 – WHAT’S MORE ALIVE THAN YOU®

——————————————————————

La seconda collezione WHAT’S MORE ALIVE THAN YOU® prende il via grazie ai progetti selezionati dall’appello creativo di giugno.
25 le persone scelte con progetti per calzature, borse e, da questa seconda edizione, anche gioielleria contemporana.
Per loro non primo, secondo o terzo posto ma riconoscimenti uguali per tutti.
Solo WHAT’S MORE ALIVE THAN YOU® premia le persone con una royalty del 6% su ogni oggetto venduto per tutto il tempo in cui esso sarà in vendita.

WHAT’S MORE ALIVE THAN YOU® coinvolge persone di ogni parte del mondo creando collezioni uniche che si distinguono per innovazione ed originalità.

——————————————————————

Ecco i nomi degli autori selezionati per la seconda collezione WHAT’S MORE ALIVE THAN YOU®:

Andrea Samantha Maggioni– ITALIA
Cristian Barato – ITALIA
Vincenzo Cesaro – ITALIA
Mattia Gobbo – ITALIA
Lucia Pontremoli – ITALIA
Phoebe Lark – GRAN BRETAGNA
Camilla Gabrieli – STATI UNITI
Stella Paganini – ITALIA
Adele Cany – SPAGNA
Roberto Gutierrez – ECUADOR
Terfi Graham – SUD AFRICA
Ana Ut Kei – CINA
Sabrina Giunti – ITALIA
Cristina De Cesare – ITALIA
Liam Wilson Bark – GRAN BRETAGNA
Chiara Scarpitti – ITALIA
Barbara Kuckowska e Jason Meyrault – POLONIA E FRANCIA
Isaura Mano – ITALIA
Tra Architetti (Arturo Teramo, Annarita Ranfino) – ITALIA
Peng Yu Yuan – TAIWAN
Senza Group (Golnar Gorgin, Viola Foggi, Federico Vianello) – ITALIA
Hyman Roth – STATI UNITI
Sylva Lam – HONG KONG
Isabel Toro – SPAGNA
Kristina Moersdorf – GERMANIA

A breve, nel sito WMATY,COM, pubblicheremo i loro volti e le loro storie.

——————————————————————-

Nel frattempo visitate il sito WMATY.CONM per scoprire la prima collezione WHAT’S MORE ALIVE THAN YOU® oppure richiedete il catalogo scrivendo a [email protected]

Vi terremo costantemente aggiornati sugli sviluppi del progetto WHAT’S MORE ALIVE THAN YOU®

Cordiali saluti,

Giuseppe Reo

No Comments
Comunicati

Evolution Travel segna un + 25% di viaggi venduto in Agosto!


Luca Baldisserotto, Presidente del Network Evolution Travel, dice che si tratta di un dato molto significativo che conferma un trand molto importante e in continua crescita del mercato online e sempre a doppia cifra.
Infatti il Network Evolution Travel anche in agosto ha colto uno straordinario + 25% di redditività prodotta dai viaggi venduti. La redditività, continua Luca Baldisserotto,  è l’utile netto dalla vendita di ogni viaggio: prezzo del viaggio meno il suo costo. Insomma sono i soldi che ti rimangono in tasca dopo la vendita di ciascun viaggio.

Quali sono i motivi di una crescita così poderosa e che dura da 10 anni?

1. Il motivo principale è quello che Luca Baldisserotto ripete sempre: il mercato online è praticamente un bacino infinito di clienti, ben 20 milioni di persone solo in Italia e 2 miliardi nel mondo intero.
2. La continua crescita professionale dei 270 Consulenti di Viaggio Online, che in oltre 10 anni di esperienza ha acquisito le conoscenze e le capacità per poter consigliare al meglio la clientela online, soprattutto la più esigente.
3. Il pubblico ha ormai superato la diffidenza verso internet, perchè ha capito che si tratta di uno strumento e come tale va considerato e usato.
4. L’altissimo volume di vendite del Network Evolution Travel permette di avere, non solo i migliori prezzi per i clienti, ma anche i migliori margini per i Consulenti.
5. Nel web non esiste l’alta e bassa stagione: ci sono sempre, anche nella cosidetta “bassa stagione” milioni di persone pronte a partire.

Agosto si  appena concluso, dice Luca Baldisserotto, ma Settembre, in questi primi 3 giorni, promette altrettanto bene, con una partenza a razzo!

Luca Baldisserotto si complimenta con tutte le persone che fanno parte del Network Evolution Travel, perchè il merito di questi risultati è tutto loro.

Grazie 🙂

Luca Baldisserotto

P.S.

Ad ogni modo, anche se importante, l’incremento delle vendite non è tutto…personalmente ritengo molto più appagante la libertà che questa attività online riesce a dare. Infatti questo articolo l’ho appena scritto da una bellissima isola dei Caraibi, così come altri Promotori Evolution Travel stanno vendendo viaggi dal Brasile,  Australia o qualsiasi altro bellissimo angolo del mondo   🙂

No Comments
Comunicati

Palermo: La Suggestione di un viaggio nell’Italia meridionale


Scoprire Palermo restando sorpresi dalla sua storia antica.

Palermo è una meravigliosa città dell’Italia sud-occidentale, capoluogo della regione Sicilia,si colloca nei luoghi nord-occidentali dell’isola, caratterizzandosi come uno delle città più affascinanti dello stato, la città è la quinta in italia, subito dietro Roma, Milano, Napoli e Torino, nonché uno dei maggiori centri sotto l’aspetto culturale.

La città di Palermo sorge sulle rive del Tirreno, al centro di quel territorio conosciuto come la “Conca d’Oro”, mostrandosi come una delle città più belle di tutta la Sicilia, meta turistica di ampio pregio.

Le vie del centro abitato del centro abitato di Palermo custodiscono prestigiosi esempi di architettura antica, le sue edificazioni, mostrano infatti l’arte barocca, araba e neoclassica in un solamente insieme, facendo guadagnare al centro abitato il raro ruolo di città d’arte, celebre da turisti provenienti da ogni parte del mondo.

Molti saranno i monumenti che si potranno scorgere nella sorprendente città di Palermo, fra i maggiori vogliamo citare :il Parco d’Orleans, la Chiesa della Magione e il Palazzo Aiutamicristo.

Una visita alla città sarà senza alcun dubbio un’esperienza unica e particolare nel suo genere, da non perdere se si amano la storia, l’arte e la cultura antica, se si apprezzano le architetture del periodo barocco e se si cerca una vacanza indimenticabile nel suo genere…

No Comments
Comunicati

Checkpoint Systems annuncia la nomina di Per Levin a Presidente delle Soluzioni di Merchandise Visibility


Milano, 29 Settembre 2010 – Checkpoint Systems, Inc. (NYSE: CKP) ha annunciato la nomina di Per Levin a Presidente delle Soluzioni di Merchandise Visibility. Questa divisione di recente istituzione si occuperà di gestire la crescita nell’utilizzo di sistemi di identificazione a radio frequenza (RFId) da parte delle società di retail e abbigliamento nelle applicazioni per la visibilità della merce.
In precedenza Mr. Levin ha ricoperto il ruolo di Presidente delle Soluzioni per la Gestione delle Differenze Inventariali e Merchandise Visibility, contribuendo al consolidamento del primato di Checkpoint nella gestione delle differenze inventariali.
I retailer leader nel settore abbigliamento si stanno rendendo sempre più conto dei vantaggi che la tecnologia RFId offre ai loro clienti e alla loro attività nello svolgimento delle operazioni. Facendo affidamento su questa tecnologia, è possibile migliorare l’accuratezza dell’inventario, eliminare i casi di disassortimento, effettuare meno ribassi, ridurre il capitale circolante e, in definitiva, vendere più prodotti. È importante sottolineare che, nel retail abbigliamento, la tecnologia RFId può essere utilizzata anche come strumento per la sorveglianza elettronica degli articoli (EAS) allo scopo di prevenire i furti.
“Ho fiducia nel fatto che l’ingegno e la tecnologia siano ora in grado di imporsi in questo processo aziendale emergente” ha affermato Rob van der Merwe, presidente, direttore generale e CEO di Checkpoint Systems. “Con l’acquisto di OATSystems nel 2008 e di Brilliant Label Manufacturing nel 2009, Checkpoint ha acquisito due aziende chiave per la fornitura di software RFId, e ha ampliato il servizio di fornitura e stampa di etichette a livello globale. Queste competenze, insieme agli asset pre-esistenti e al nostro impatto globale, contribuiscono a offrire ai clienti di Checkpoint un’importante soluzione end-to-end”.
Nella divisione di Merchandise Visibility occuperà un ruolo esecutivo anche Prasad Putta, co-fondatore di OATSystems ed esperto nel settore RFId, che ha anche partecipato alla fondazione del MIT Auto-ID Laboratory.. Farrokh Abadi, attuale Vice Presidente Senior e Direttore Area Innovazione, sostituirà Per Levin come Presidente delle Soluzioni per la Gestione delle Differenze Inventariali. L’azienda condurrà una ricerca interna ed esterna per la posizione di Direttore Area Innovazione.

A proposito di Checkpoint Systems Spa
Checkpoint Systems è il leader mondiale per la gestione delle differenze inventariali, la visibilità della merce e le soluzioni di etichettatura dei capi d’abbigliamento. Checkpoint collabora con i punti vendita e con i loro fornitori per ridurre le differenze inventariali, migliorare la disponibilità della merce sugli scaffali e sfruttare i dati in tempo reale per raggiungere l’eccellenza operativa.
Le soluzioni Checkpoint si basano su quarant’anni di esperienza nel settore delle tecnologie RF, su differenti offerte per la gestione delle differenze inventariali, su una vasta gamma di soluzioni per l’etichettatura dei capi d’abbigliamento, sulle applicazioni RFID leader di mercato, sulle soluzioni innovative per la merce ad alto rischio di furto e sulla sua piattaforma di gestione dati Check-Net online. Grazie a queste soluzioni, i clienti Checkpoint possono godere di un aumento nelle vendite e nei profitti grazie all’ottimizzazione della supply-chain, alla stampa di etichette su richiesta e ad un ambiente di vendita aperto in grado di offrire sicurezza migliorando l’esperienza d’acquisto dei consumatori.
Quotata sul NYSE (NYSE: CKP), Checkpoint opera su tutti i principali mercati e conta 5.600 dipendenti in tutto il mondo. Per ulteriori informazioni, visitare www.checkpointsystems.com

Avviso riguardante le dichiarazioni previsionali
Questo comunicato stampa contiene informazioni di natura previsionale. Le dichiarazioni previsionali si riferiscono spesso a previsioni sulle nostre attività e risultati finanziari futuri, e contengono parole come “prevedere”, “anticipare”, “intendere”, “programmare”, “credere”, “cercare”, o “faremo”. Per loro stessa natura, le dichiarazioni previsionali implicano rischi e incertezze. Qualsiasi dichiarazione previsionale può comportare rischi e incertezze che potrebbero determinare sostanziali differenze tra i risultati effettivi e quelli previsti in tali dichiarazioni previsionali. I motivi che possono causare o contribuire al verificarsi di tali differenze sono: la nostra capacità di integrare le acquisizioni e di raggiungere gli obiettivi finanziari e operativi previsti per le stesse; le variazioni nelle condizioni operative internazionali; le fluttuazioni dei tassi di cambio della valuta estera e dei tassi d’interesse; una richiesta inferiore di nostri prodotti da parte dei retailer e di altri clienti rispetto alle previsioni; minore disponibilità da parte dei clienti retail a effettuare installazioni nell’intera catena e/o adottare o estendere l’etichettatura alla fonte; possibili aumenti dei costi di produzione per unità di prodotto a seguito di un utilizzo ridotto della capacità di produzione dovuto al rallentamento dell’economia o ad altri fattori; la nostra capacità di fornire e commercializzare prodotti innovativi ed economicamente vantaggiosi; sviluppo di nuove tecnologie concorrenziali; la nostra capacità di preservare la proprietà intellettuale; la pressione concorrenziale sul prezzo che causa l’erosione dei profitti; disponibilità e prezzo dei componenti e delle materie prime; possibili ritardi nel pagamento dei crediti causati dalle condizioni economiche e da altri fattori di mercato; variazioni nelle norme e disposizioni applicabili ai nostri prodotti; la capacità di implementare programmi per la riduzione dei costi nell’assistenza clienti, nelle vendite, nelle spese generali e amministrative, e nelle attività di produzione e supply chain, senza incidere in modo significativo sulle entrate e sugli utili; la nostra capacità di mantenere un controllo interno efficiente sulla rendicontazione finanziaria; e altre questioni contenute nella nostra documentazione della Commissione di Vigilanza della Borsa. Non ci assumiamo alcun obbligo di aggiornamento delle nostre dichiarazioni previsionali, fatto salvo per quanto previsto dalle leggi applicabili ai titoli

No Comments
Comunicati

GARDALAND HALF MARATHON IL 5 DICEMBRE. SPORT E DIVERTIMENTO VANNO A BRACCETTO


– Nuovo evento proposto dagli attivi organizzatori di Verona Marathon Eventi

– Una “Mezza” nel cuore del parco divertimenti numero uno in Italia

– Ci sarà anche la non competitiva e divertente “Family Run”

– È l’occasione buona anche per trascorrere un week end sul Lago di Garda

L’emozione di una corsa immersi nel magico scenario di Gardaland.

Domenica 5 dicembre il numero uno dei parchi divertimenti in Italia aprirà le porte ai runners per la prima edizione della Gardaland Half Marathon. Lungo il classico percorso della mezza maratona (21,097 km) si farà slalom tra le sorprendenti attrazioni e si conosceranno i simpatici personaggi del parco, con il Lago di Garda a fare da sfondo nella sua seducente veste di fine autunno.

La mezza maratona sarà affiancata dalla Gardaland Family Run, una corsa non competitiva per tutti, lungo due percorsi di 3 e 8 km allestiti nelle immediate vicinanze del parco, che prenderà il via e si concluderà nelle stesse strutture della gara competitiva, con la mascotte Prezzemolo che animerà la giornata distribuendo dolci e caramelle ai più piccoli lungo l’intero itinerario di gara.

Per accompagnatori e famiglie, oltre che per i partecipanti alla Gardaland Half Marathon, il divertimento sarà assicurato e ci sarà ovviamente l’imbarazzo della scelta, con i numerosi giochi e spettacoli che il parco di Gardaland propone anche in versione invernale. Una corsa mozzafiato sul Blue Tornado, il coinvolgente viaggio al confine del tempo con Ramses, l’affascinante fuga tra i ghiacci dell’Artico del Mammut o la magia della Mad House, sono solo alcune delle attrazioni di Gardaland, a cui si potrà accedere in maniera semplice e vantaggiosa nella giornata del 5 dicembre.

L’iscrizione alla competizione darà infatti diritto all’ingresso agevolato (soli 10 Euro oltre al costo della gara) a Gardaland con la possibilità di scoprire anche l’incredibile mondo marino di Sea Life Acquarium, a pochi passi dal parco. Anche chi prenderà parte alla Gardaland Family Run potrà godersi le attrazioni del parco e ammirare le numerose specie animali acquatiche del Sea Life Acquarium al prezzo speciale di 18 Euro (esclusa la quota di partecipazione alla gara) con tanti gadget in omaggio. Per gli amici e le famiglie degli atleti sarà possibile fruire della speciale tariffa di ingresso al parco a soli 18 Euro.

Alla Gardaland Half Marathon possono partecipare gli atleti italiani e stranieri regolarmente tesserati per società affiliate FIDAL, i tesserati per Federazioni Nazionali riconosciute dalla IAAF, i tesserati con gli Enti di Promozione Sportiva (EEPPSS) che abbiano sottoscritto la convenzione con la FIDAL e i non tesserati in possesso del certificato medico sportivo per la pratica dell’atletica leggera.

Le iscrizioni rimangono aperte fino al 28 novembre e le somme da versare sono di 18 Euro per chi invia la propria adesione entro il 15 ottobre, e di 25 Euro dal 16 ottobre alla data di chiusura. La quota di partecipazione alla Family Run è di 5 Euro per tutti, con la partecipazione gratuita per i bambini fino a 10 anni. Per quest’ultima le iscrizioni si raccoglieranno la mattina di domenica fino alle ore 10.00, ovvero fino a mezz’ora prima del via.

Sul sito www.gardalandhalfmarathon.it si trovano tutte le informazioni riguardanti le modalità di iscrizione, il regolamento e gli speciali pacchetti “Gardaland Half Marathon & Family Run” presso il Gardaland Hotel Resort o altri alberghi in zona, per vivere un week-end unico fatto di relax, divertimento e sport per tutta la famiglia.

La manifestazione è organizzata da Verona Marathon Eventi in collaborazione con Gardaland, l’Assessorato allo Sport della Regione Veneto, la Provincia di Verona e i comuni di Castelnuovo del Garda, Lazise e Peschiera, il che equivale ad un assoluto certificato di garanzia.

No Comments
Comunicati

VENEZIA TERMINAL PASSEGGERI: L’ASSEMBLEA DEI SOCI APPROVA IL BILANCIO (+9%).


Oltre 26 milioni di euro con una crescita del +9%. Ha superato le più rosee aspettative il bilancio d’esercizio della Venezia Terminal Passeggeri, approvato dall’assemblea degli azionisti lunedì 27 settembre 2010, e da dieci anni in continuo incremento. I dati sono stati illustrati oggi, mercoledì 29 settembre 2010, nel corso di una conferenza stampa dal Presidente di VTP, Sandro Trevisanato, e dall’Amministratore Delegato, Roberto Perocchio. Si è passato infatti dai 2.725.899 euro del 2000 agli attuali 26.836.837.La società fondata nel 1997 dall’Autorità Portuale per promuovere ed incrementare l’attività passeggeri nel Porto di Venezia continua il suo trend proficuo rispecchiando un comparto, quello del traffico passeggeri che in laguna gode di ottima salute. Nel dettaglio, è stato registrato un utile ante imposte di 5.584.755 euro, superiore di 496mila euro rispetto a quello dell’esercizio precedente, dopo aver stanziato ammortamenti per 2.428.000 euro. A sostenere la bontà della gestione di VTP, i dati di traffico con 1.939.039 passeggeri complessivi ( +10,1% sull’esercizio precedente), con una performance che sale al +15,4% se rapportato ai soli crocieristi (1.469.383unità) che dovrebbero secondo le previsioni toccare nel dicembre 2011, ( in riferimento all’anno solare) la cifra record di 1.815.048 (+13%) per 577 toccate. Nel trimestre appena concluso, giugno – agosto 2010, si è evidenziato una crescita del 13% rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso. Il turismo su navi a Venezia cresce a ritmi travolgenti ed ha visto negli ultimi dieci anni il quadruplicamento del numero dei crocieristi. Un fenomeno che ha portato lo scalo lagunare a posizionarsi insieme a Barcellona, secondo le stime di GP Wild, al primo posto tra gli homeport ( porto di sbarco ed imbarco) del Mediterraneo , ed all’11° posto nella classifica internazionale dei porti crocieristici.

I NUMERI DEL SETTORE

Il quadro globale del comparto, secondo l’ultimo rapporto dell’European Cruise Council è confortante. La quota di mercato del settore crocieristico europeo continua ad aumentare con 23,8 milioni di passeggeri che hanno visitato un porto europeo (4,8mln che da un porto europeo si sono imbarcati), 152 navi nel Mediterraneo e 95

in Nord europa, oltre a 300mila posti di lavoro creati nel 2009. Italia e Grecia sono le prime destinazioni, contando ciascun paese sul 20% dei transiti totali, seguiti da Spagna (17%) e Francia (8%). L’Italia è la più importante anche come paese d’imbarco (1,7milioni di passeggeri che si imbarcano da porti italiani, circa il 35% del totale europeo), oltre a rappresentare un mercato che sfiora le 800mila persone. Nell’ultimo anno inoltre è aumentato globalmente anche l’impatto economico delle crociere sul territorio, raggiungendo il totale di 34,1miliardi di euro ed un impiego di 300.000 addetti. L’Italia è anche il paese che trae i maggiori vantaggi da questa industria con un valore della spesa diretta generata da compagnie di crociera, cantieri navali e passeggeri stimato in 4,3 miliardi di euro, pari a circa il 30 del totale europeo. A guidare la crescita, le destinazioni adriatiche per cui si prevede un aumento del +5,3%.

GLI INVESTIMENTI PROGRAMMATI

Opportunità che la Venezia Terminal Passeggeri ha colto con un rilevante piano di investimenti, pari a 17 milioni di euro nel prossimo triennio in infrastrutture ed equipaggiamenti per potenziare lo scalo lagunare ed adeguare gli standard alle esigenze di una clientela di utenti internazionale. Nel dettaglio, sono proseguiti i lavori di realizzazione del Terminal Isonzo 2 in collaborazione con l’Autorità Portuale, il cui completamento è previsto per la stagione crocieristica 2011-12 , e parzialmente completato il parcheggio a servizio del Terminal Isonzo 1 che disporrà a fine lavori di una capacità di 450 posti auto.

Inoltre sul fronte della sicurezza, è stato assegnato l’ordine per il ponte mobile M.B.T. (Multipurpose Boarding Tower), una soluzione innovativa per l’imbarco e lo sbarco dei passeggeri dalle navi da crociera, basata su un brevetto di invenzione industriale sviluppato in collaborazione tra Venezia Terminal Passeggeri S.p.A. e Abaco Ingegneria Treviso.

Di rilievo in tema di tutela ambientale ed eco sostenibilità i progetti dedicati al cold ironing, ovvero il sistema che permette alle imbarcazioni ferme in banchina di ricevere la corrente da terra senza dovere tenere accesi i motori per alimentare i generatori di bordo, con colonnine di elevate potenza installate in banchina Santa Marta ed all’ormeggio 15 di Marittima riservate ai maxiyachts.

Per quanto riguarda le infrastrutture è stata pubblicata la gara d’appalto per la ristrutturazione del fabbricato 109 /110 da magazzino portuale ad uso crocieristico. Il progetto assicura le più innovative tecniche di recupero edilizio ed impiantistico

all’insegna del risparmio energetico e al miglioramento dell’efficienza nell’ottica dell’adozione di fonti alternative previste per l’area di marittima. I lavori sono programmati a partire dall’inizio del 2011 con termine previsto entro la primavera del 2012.

SVILUPPO SUL MERCATO NAZIONALE ED ESTERO

VTP grazie ad un know how ed un’esperienza di successo maturata in laguna che gli ha fatto conseguire uno status tra i più autorevoli player mondiali del comparto allarga i suoi orizzonti ed abbraccia importanti sfide. Lo scalo lagunare è la principale sorgente del turismo crocieristico nel Mediterraneo Orientale, ed i suoi successi sono fonte di beneficio anche per altri porti, tra cui Pireo, Bari e Dubrovnik. Questa la chiave di lettura dell’ingresso di VTP nella società che gestisce dal 2010 il Terminal Crociere di Ravenna. Una compagine in cui figurano anche l’Aeroporto Marconi di Bologna, il tour operator Bassani e Royal Caribbean Cruises, secondo gruppo crocieristico mondiale. Uno scalo strategico per tutto il sistema adriatico che nel 2011, dovrebbe registrare uno sbarco sulle banchine di Porto Corsini di 140.000 passeggeri ed un passaggio delle toccate da12 a 75. Una crescita considerevole, basti pensare che l’anno precedente la quota era di appena 10.000, derivante in primis dal trend della crocieristica che vede una escalation del Mediterraneo quale meta turistica privilegiata dalla clientela che, nel caso specifico di Ravenna può godere di una destinazione che coniuga storia, cultura, e ricchezza enogastronomica. Una situazione felice cui vanno a concorrere altri due fattori, la destagionalizzazione delle crociere con un’estensione della stagione turistica da gennaio e dicembre e la sinergia con Venezia che configura nuovi itinerari nell’Adriatico. L’ubicazione geografica del terminal , è infatti interessante per sviluppare percorsi di viaggio in Emilia Romagna e Toscana.

L’implementazione di nuovi itinerari crocieristici e le sinergie con scali nazionali sono alla base della partecipazione di due bandi di gara. Il primo relativo alla privatizzazione del Porto Crociere di Catania. Nello specifico VTP, ha presentato un piano per gestire con la locale Autorità Portuale l’attività ed i servizi del terminal crociere etneo e potenziarne le capacità. I termini dell’offerta sono già scaduti ed a breve verrà comunicato l’esito.

Stessa filosofia ha sotteso la partecipazione al progetto di privatizzazione del Porto Crociere di Trieste, uno scalo interessante per l’Adriatico settentrionale e per la sinergia di Venezia con una città che rappresenta un vero e proprio ponte con

l’Europa dell’Est, intercettando un bacino di utenza prossimo non solo al Friuli Venezia Giulia , ma anche all’area Austriaco – Danubiana.

In ambito internazionale VTP ha partecipato con successo alla gara per aggiudicarsi la gestione del Porto Crociere di Costanza in Romania. Successivamente su parere del suo CDA, ha abbandonato tale attività a causa delle pericolose condizioni geo politiche locali dovute a tensioni e conflitti nella confinante Georgia che hanno messo a rischio i traffici passeggeri.

Nel 2006 VTP ha partecipato ad una gara per la privatizzazione del terminal crociere di Istanbul Galatasaray, che in seguito peraltro è stata annullata dal locale Ministero dei Trasporti per una riprogrammazione dei propri obiettivi.

Attualmente VTP sta valutando non solo le opportunità degli scali mediterranei, ma ha anche posizionato nel suo mirino i mercati asiatici ed in particolare Singapore. Negli scorsi mesi i vertici dell’azienda veneziana hanno ricevuto delegazioni di operatori delle più importanti società asiatiche del comparto per sondare la possibilità di instaurare sinergie, collaborazioni e attività di business.

PROGETTI IN AMBITO TERRITORIALE

In ambito regionale l’attività di VTP si concentra su due poli d’interesse.

Il primo riguarda uno studio già presentato alle autorità competenti per una banchina e terminal destinata alle meganavi di ultimissima generazione. L’area è stata individuata nell’immediata terraferma a ridosso di Venezia: il sito posto a cavallo tra i comuni di Mira e Venezia, compreso tra i canali di Avesa e Dogaletto. Un’area che oltre ad essere la meno vincolata sotto l’aspetto ambientale, risulta la più vantaggiosa dal punto di vista infrastrutturale. Il costo preventivato degli interventi, ammonterebbe all’incirca in 95 milioni di euro, con tempi dir realizzazione stimati in 14 mesi continuativi. Un investimento pienamente giustificato alla luce della ricaduta economica diretta della crocieristica nell’area veneziana che, uno studio dell’università Cà Foscari, del 2006 ha quantificato in 180.000.000 di euro annui, valore che attualizzato ai flussi di traffico attuali raggiunge i 230.000.000 di euro annui. Valore che va raddoppiato, sfiorando il mezzo miliardo di euro, se si considera anche l’indotto indiretto.

VTP si è inserita inoltre nel pool di imprese riunite nel consorzio Venice Newport che ha vinto la gara per la concessione quarantennale per costruire e gestire il nuovo

Terminal per le Austostrade del mare di Fusina. La società consortile riunisce, oltre a VTP, Mantovani, Adria Infrastrutture, Coveco, Thetis e Nuova Fusina Ingegneria. La prima parte dell’operazione contempla due darsene capaci di ospitare traghetti commerciali e passeggeri ed una nave da crociera da oltre 300m di lunghezza, e successivamente si prevede una piattaforma logistica da 324.000mq per stoccaggio e movimento merci. A pieno regime il terminal movimenterà 850 traghetti e 110 treni all’anno fino a raggiungere gradualmente la quota di 1000 traghetti.

ATTIVITA’ FIERISTICO CONGRESSUALE

VTP attraverso la sua società VTP Events ospita negli spazi polifunzionali della Stazione Marittima di Venezia un ricco programma di attività fieristico – congressuali riservati ad operatori ed al grande pubblico.

Tra gli appuntamenti di rilievo nei prossimi mesi:

( 22- 23 ottobre 2010)

Il convegno internazionale “The intangible cultural heritage: a world stage for the venetian traditions” Organizzato dalla VTP Events, il summit, unico nel suo genere nel panorama degli eventi a livello locale, presenterà il patrimonio culturale intangibile nazionale e le relative politiche italiane di tutela e salvaguardia, anche al fine di promuovere una migliore conoscenza, comprensione, catalogazione e riconoscimento della ricchezza e varietà del patrimonio culturale intangibile veneziano. Tre le sessioni, che vedranno la partecipazione dei principali esperti nazionali ed internazionali del settore.

( 23 – 24 febbraio 2011)

Doppio appuntamento riservato all’ambiente declinato in ambito portuale. Oltre alla 2° edizione di Energy for Green Ports forum internazionale sulle tecnologie e le soluzioni ecosostenibili per i porti, con le novità nelle tecnologia delle energie rinnovabili, si terrà in parallelo Green Port logistics. Una fiera – convegno che verterà sugli sviluppi di una gestione verde della supply chain e prenderà in esame il ruolo centrale che porti e terminal possono rivestire nel ridurre l’intensità delle emissioni di Co2 all’interno della catena logistica e nell’aumentarne la sostenibilità.

Info: Ufficio Stampa Sabino Cirulli

Tel. 349 2165175

No Comments
Comunicati

Hotel Val di Fassa, l’Hotel del Alpes presenta la nuova Suite


La novità del 2010 per l’Hotel in Val di Fassa Des Alpes è la Suite Des Alpes.

Dotata di ampio bagno finestrato con vasca, doppio balcone e rifinita secondo il design tipico delle suite degli alberghi di montagna, la suite mette a disposizione anche una zona notte per bambini separata.

L’hotel dolomiti Val di Fassa Des Alpes è un albergo tre stelle che si trova a Soraga ed è ideale per trascorrere vacanze Dolomiti con tutta la famiglia, soprattutto se si hanno dei figli piccoli.

Le Dolomiti prendono il nome dal naturalista francese Déodat de Dolomieu (1750-1801) che per primo studiò il particolare tipo di roccia predominante nella regione, carbonato doppio di calcio e magnesio (MgCa(CO3)2), battezzata in suo onore dolomia. Ma, a seconda dal posto in cui si situano, si chiamano con nomi differenti: per esempio le Dolomiti Bellunesi, che si trovano nel nord del Veneto, hanno il nome derivato proprio da la città di Belluno.

Alcune fra le località di villeggiatura più conosciute presenti nelle vallate dolomitiche sono: Cortina d’Ampezzo nella Conca Ampezzana, Rocca Pietore-Marmolada nella Val Pettorina, Ortisei e Selva di Val Gardena in Val Gardena, Dobbiaco in Val Pusteria, Canazei nella Val di Fassa, Falcade e Canale d’Agordo in Valle del Biois, Cavalese nella Val di Fiemme, San Martino di Castrozza nel Primiero, Arabba nella Valle di Livinallongo, Corvara, La Villa, San Cassiano, Badia, Colfosco in Val Badia, Pinzolo, Madonna di Campiglio in Val Rendena e Forni di Sopra in Friuli Venezia Giulia

No Comments
Comunicati

Sistemi di isolamento a cappotto degli edifici: l’Italia con Cortexa al primo Forum Europeo ETICS per la cultura dell’efficienza energetica


Il 29 Settembre 2010 a Bruxelles si apre il primo Forum Internazionale ETICS (External Thermal Insulation Composite System). La manifestazione, organizzata dall’EAE, l’Associazione Europea per i sistemi di isolamento termico integrale, vede la partecipazione dei 13 Paesi membri e di altri Stati. Per l’Italia è presente come unica delegata Cortexa, il consorzio di aziende leader in Italia specializzate nel sistema di isolamento a cappotto degli edifici civili e industriali e nell’isolamento termico esterno degli edifici.

Un evento importante al quale Cortexa non poteva mancare, il consorzio è infatti uno dei soci fondatori della EAE (European Association for External Thermal Insulation Composite Systems) che raggruppa a sua volta le associazioni nazionali del cappotto di qualità sulla base di regole tecniche; nata nel 2008 per promuovere all’interno dell’Unione Europea lo sviluppo e la diffusione dei sistemi di isolamento a cappotto di comprovata qualità e affidabilità, è oggi impegnata al Parlamento Europeo per un riconoscimento normativo nell’interesse dei cittadini e dei paesi membri.

Al Forum saranno presenti anche illustri scienziati, rappresentanti governativi, architetti, progettisti e applicatori per analizzare insieme la situazione attuale e le prospettive future del mercato europeo ETICS. In particolar modo si affronteranno le tematiche riguardanti le misure politiche europee per l’efficienza energetica, la sostenibilità nel mercato edilizio, ETICS e architettura.

I lavori del primo Forum Europeo ETICS iniziano alle ore 10.00 presso Albert Hall di Bruxelles con il benvenuto da parte di Günther H. Oettinger, Commissario Europeo per l’energia; seguiranno le presentazioni delle misure politiche europee legate all’efficienza dell’utilizzo energetico nelle costruzioni, la revisione della situazione europea del mercato ETICS e alcune considerazioni sulle innovazioni tecnologiche tenute dai più importanti esperti, Istituti per l’edilizia e membri del Parlamento Europeo.

Sauro Tanzini, Presidente del Consorzio Cortexa, commenta così la partecipazione al Forum: “E’ importante partecipare e contribuire al raggiungimento degli obiettivi del primo Forum Internazionale ETICS, come parte del nostro impegno in tutte quelle attività che nel medio-lungo periodo possono produrre benefici per la comunità. Nonostante possa risultare un assunto di parte, poichè rappresentativo di interessi aziendali, il vero contributo alla lotta contro l’inquinamento atmosferico passa senza alcun dubbio dal risparmio dell’energia. In questo ambito l’isolamento sull’esterno di costruzioni nuove ed esistenti svolge un ruolo determinante”.

www.ea-etics.eu

IL CAPPOTTO DI QUALITÀ CORTEXA

Il sistema di isolamento termico esterno degli edifici è la soluzione più vantaggiosa in termini di qualità e risultati ottenibili rispetto ad altri sistemi. Il cappotto è infatti estremamente affidabile in quanto vanta un’esperienza di oltre cinquanta anni e sfrutta una tecnologia applicativa riconosciuta in Europa e garantita in Italia dal Consorzio del Cappotto di Qualità Cortexa. Il Consorzio unisce sotto un unico marchio le competenze delle migliori firme del cappotto: Caparol, Ivas, Materis Paints (con i marchi Settef e Viero), Röfix, Sto Italia e Waler; dal 2007 garantisce agli operatori del settore edile il vero cappotto di qualità, un sistema controllato e certificato in ogni sua parte, in grado di proteggere realmente gli edifici assicurando uno standard di protezione termica integrale rispondente a scrupolosi requisiti qualitativi raccolti in un decalogo riguardante i materiali, la messa in opera, i pannelli isolanti, l’applicazione, l’incollaggio, l’intonaco, il rivestimento di finitura, le caratteristiche del colore delle facciate dell’edificio e la qualità di altre componenti. Nel 2009 Cortexa ha pubblicato il Manuale di Posa del Cappotto, un vero e proprio strumento tecnico in grado di guidare gli installatori ad una corretta posa in opera, momento cruciale per la riuscita del sistema.

www.cortexa.it

No Comments
Comunicati

Profumi personalizzati all’hotel Des Nations di Riccione.


Riuscite ad immaginare un’esperienza più piacevole di un soggiorno che metta d’accordo il benessere dei sensi e della psiche?
Se pensate non ci sia niente di meglio di una vacanza rilassante per il corpo e per la mente, la provincia di Rimini è la meta che fa per voi.
La prossima stagione invernale sulla Riviera Romagnola sarà all’insegna dell’arte.
Dal 23 ottobre 2010 al 27 marzo 2011 Castel Sigismondo di Rimini ospiterà due splendide mostre sull’Impressionismo Francese e su Caravaggio.
Dopo il grande successo de “L’incanto della Pittura”, mostra-evento della scorsa stagione, si replica con “Parigi. Gli anni meravigliosi. Impressionismo contro Salon” e “Caravaggio e altri pittori del Seicento”. Potrete ammirare opere di artisti del calibro di Monet, Bazille e Renoir, Cézanne, Manet, Sisley, Pissarro, Renoir, Caillebotte, Guillaumin, Van Gogh e Gauguin, oltre a Ingres, Bonnat, Bouguereau, Gerome, Couture, Meissonier, Cabanel, Doré, Fromentin, Henner o Laurens.
Inoltre, sarà presente anche una sezione letteraria, con testi di Baudelaire, Zola e Proust per approfondire il contesto culturare in cui si sviluppò questo tipo di pittura.
Nella mostra dedicata a Caravaggio invece potrete ammirare splendidi capolavori del Seicento provenienti dal Wadsworth Atheneum di Hartford.
Coloro che desiderano visitare queste due mostre, scegliendo il Des Nations di Riccione come sistemazione per il proprio soggiorno potranno usufruire di uno sconto speciale.
Per saperne di più contattate l’Hotel al numero di telefono 0541 647878 oppure inviate un’email a [email protected].

Se desiderate continuare a farvi sedurre dall’arte, anche in hotel, il Des Nations è la sistemazione che fa per voi.
Il Des Nations è un luxury Bed and Breakfast, 4 stelle, a pochi passi dal mare, con ambienti e spazi realizzati secondo i principi della Bio-Architettura. Le stanze sono state abbellite con mobili di antiquariato e arredate applicando le regole dell’arte cinese del Feng Shui. Ogni stanza è diversa dall’altra, per rendere la vostra permanenza qui unica.
Tutto dentro l’hotel è arte e cultura. La signora Chantal Michaux, proprietaria dell’hotel di Riccione, è appassionata di pittura e sono tantissimi i quadri dipinti da lei che potrete ammirare all’interno della maison.
Ma non è finita qui, l’ambizioso progetto messo in atto dal Des Nations riguarda la ricerca del benessere a 360 gradi, per la mente e il corpo, interessando la sfera sensoriale.
La signora Chantal realizza infatti profumi personalizzati, Les saisons de Chantal, che grazie alla sua grande esperienza in aromaterapia potranno influenzare positivamente la psiche, trasmettondo al vostro corpo numerosi benefici.
Se desiderate valorizzare al meglio la vostra personalità, al Des Nations potrete farlo, grazie ad un’esclusiva fragranza sapientemente costruita intorno a voi.
L’olfatto è uno dei sensi più potenti, perchè attraverso di esso si possono rievocare emozioni, risvegliare ricordi e donare al vostro spirito pace e armonia.

Se desiderate provare un’esperienza polisensoriale unica prenotate il vostro soggiorno all’Hotel Des Nations.
Per avere maggiori informazioni, consultate il sito dell’Hotel, http://www.desnations.it/.

No Comments
Comunicati

Il tuo brand è al sicuro? Scoprilo con il Brand Protection Tool di Netbooster


Dal 14 settembre è incominciata una rivoluzione nel mondo dei motori di ricerca, con Google che, dopo gli annunci dell’estate, ha dato il via libera ad una vera e proprio liberalizzazione. Tutte le keywords brand protette prima dal Trademark, oggi possono essere acquistate senza più vincoli né limitazioni da tutti gli inserzionisti competitor
Alcuni se ne sono già accorti, per altri non sono ancora visibili gli effetti, ma questa nuova apertura di Google renderà necessarie nuove strategie e interventi sulle campagne Sem, per far fronte ai cambiamenti che ne scaturiranno. Aumento del pricing e diminuzione del traffico sono i primi rischi, calo degli acquisti o registrazioni una possibile conseguenza.
Per far fronte a questo radicale cambiamento ed essere in grado di rispondere velocemente alle nuove esigenze del mercato Netbooster ha creato un tool di monitoraggio il Brand Protection Tool. Sulla base delle esigenze specifiche, keywords e mercato di riferimento, il Brand Protection Tool è in grado di simulare le richieste su tutti i principali motori di ricerca e verificare i risultati di tutti gli annunci dei risultati pagamento per ogni singola parola chiave controllata.
In questa fase iniziale è evidente come il controllo sulla protezione del proprio marchio diventa obbligatorio per massimizzare il ROI sulle campagne SEM e, se il processo di analisi è supportato da una tecnologia efficiente, è possibile avere un’istantanea veloce e puntuale.
Il Brand Protection Tool è pensato come supporto per le aziende che investono on line e sui motori di ricerca ed è per questo che Netbooster offre la possibilità di testare gratuitamente il tool per un primo check sul mercato italiano e capire tutte le potenzialità dello strumento.

No Comments
Comunicati

Consigli per vivere un viaggio in tranquillità

  • By
  • 29 Settembre 2010


Per affrontare un viaggio e visitare un luogo non serve prenotare volo e hotel e partire, se si vuole vivere a pieno l’esperienza della vacanza e del posto è bene arrivarci preparati.

Informarsi sulla storia, la cultura, l’ambiente naturale, i costumi, le leggende è un ottimo punto di partenza.

Imparare qualche parola nella lingua locale. Compiendo uno sforzo per parlare la lingua locale permette di interagire con le persone del posto ed almeno sopravvivere nelle cose essenziali. Le persone apprezzeranno i vostri sforzi e saranno liete di potervi aiutare e supportare.

Il vostro viaggio rappresenta un’opportunità unica per esplorare una nuova cultura e di vedere il mondo attraverso una prospettiva diversa. Ricordate che partecipare a festival, sagre, shopping nei mercati locali, e frequentare locali sono tutte attività che fanno parte del vivere la cultura del luogo. Rivolgetevi a guide locali. Arricchite la vostra esperienza scegliendo guide locali che conoscono la destinazione.

Ma oltre a quello che dovrete fare stesso sul luogo, nel momento della prenotazione “prevenire è meglio che curare” quindi chiedete una polizza assicurativa, specie se vi recate in altri continenti, sia riguardante l’annullamento, che medico/bagaglio e ricordate sempre di portare la copia di tutti i documenti con voi.

Infine è consigliabile fare una fotocopia di passaporto e carta d’identità nel caso di smarrimento degli originali.

No Comments
Comunicati

La soluzione low cost adatta alle giovani coppie da Arredissima


Secondo i dati Istat i matrimoni continuano a calare, mentre aumentano i secondi matrimoni e le unioni celebrate con rito civile: i 246.613 matrimoni celebrati nel 2008 sono infatti 3.747 in meno rispetto ai 250.360 del 2007.
A diminuire nell’ultimo quinquennio sono sopratutto le prime nozze, inoltre le coppie che si sposano per la prima volta lo fanno in età sempre più avanzata: 30 anni l’età media delle spose, 33 degli uomini. Aumentano invece le seconde e terze nozze: 34.137 nel 2008, pari al 13,8% del totale. Anche la scelta di celebrare il matrimonio in chiesa è in costante calo: dei 246.613 matrimoni, uno su tre sono stati celebrati in comune. In passato il matrimonio civile era prerogativa di chi decideva di risposarsi dopo un divorzio, oggi invece addirittura il 25% circa di chi si sposa per la prima volta sceglie questa opzione.
Fra le cause di questa tendenza, anche il fattore economico: sposarsi costa sempre di più e le cerimonie tradizionali sono un lusso che in pochi si possono permettere senza indebitarsi o chiedere aiuto alle famiglie. Ne consegue che numerose coppie scelgono di formare una famiglia al di fuori del vincolo matrimoniale, mentre molte altre decidono di rinunciano agli sfarzi delle tradizionali nozze in chiesa “accontentandosi” di una cerimonia più intima e “low cost”. Le coppie che non vogliono rinunciare al sogno di presentarsi all’altare rimandano le nozze in attesa di una maggiore disponibilità economica.
A tutte le giovani coppie, in procinto di sposarsi o di convivere, che stanno per coronare il sogno di andare a vivere assieme ma non sanno ancora come arredare la futura casa, Arredissima propone la “soluzione per 65 m²: questa offerta permette di arredare la cucina, il salotto, il soggiorno e la camere da letto  con i mobili e gli oggetti d’arredo considerati dagli arredatori Arredissima i più adatti alle esigenze di una coppia giovane e dinamica, ad un prezzo davvero anti-crisi: 3.600 €, che includono trasporto e montaggio.
Questa interessante offerta è solo una delle numerose promozioni che Arredissima propone in tutti gli showroom: in occasione dei festeggiamenti per i 15 anni dalla prima apertura, Arredissima propone sconti del 50% su una vasta scelta di cucine moderne, soggiorni, divani e arredo bagno e molte altre vantaggiose offerte studiate per soddisfare i clienti e agevolare l’acquisto.

No Comments
Comunicati

II° Salon de la Chouette – Mostra collettiva dell’associazione Artès, Parma

L’Associazione Artès, in collaborazione con l’associazione 360°, è lieta di presentare presso la Galleria Ground’s Art, a Parma, il “II° Salon de la Chouette”, la mostra collettiva degli artisti di Artès.

L’esposizione – la cui inaugurazione si terrà Sabato 2 Ottobre 2010 alle ore 18,00 – sarà visibile fino al 17 Ottobre.

L’esposizione

La mostra presenta per il secondo anno consecutivo alcune opere realizzate dagli artisti dell’associazione di promozione sociale “Artès”, la cui attività è dedicata all’arte esoterica e spirituale.

Durante il percorso si potranno incontrare stili e tecniche artistiche differenti, ma comunque tutte opere riguardanti il mondo interiore di ogni autore.

La prima sezione dedicata alle arti visive, quella specificatamente esoterica, è costituita dalle immagini di Arthea (Elena Frasca Odorizzi) e di Andrea Armati.

Arthea, la nostra artista senese dedita alla realizzazione di opere disegnate a mano e poi rielaborate attraverso sistemi digitali, espone alcune allegorie alchemiche piene di simboli legati all’Ars Regia quali gli alambicchi, il Rebis (l’androgino mistico, simbolo dell’unione di maschile e femminile), le fasi della Trasmutazione ecc., ma anche raffigurazioni legate all’Astrologia, ai Tarocchi rivisti in chiave alchemica e orientale, alla labirintica Biblioteca di Babele di Borges e al magico mondo della musica sacra egizia, al tintinnio dei sistri  che accompagnavano gli antichi Misteri Isiaci.

Andrea Armati, invece, ci propone – sempre attraverso la sua personale tecnica di disegno a mano libera a china a nera – un mondo legato ai luoghi misteriosi della sua città, Perugia, come le sue antiche porte ricche di riferimenti all’antico mondo etrusco con la sua magia, i suoi miti e il suo mondo infero, oltre a richiami alle lame dei Tarocchi, alla sua personale rivisitazione della storia delle stimmate di S.Francesco in chiave pagana e ad una forma personale di divinazione.

Nella sezione simbolista incontriamo invece la pittura di Donadella Casolari e le fotografie digitali di Gianluca e Sarah Bernini.

Donadella Casolari presenta un viaggio pittorico nel suo mondo interiore, nelle connessioni profonde dell’Io. Dipinti dai colori forti e vivaci ci fanno entrare in contatto con il rapporto che lega i due emisferi cerebrali al mondo del sentire, la nostra parte più umana e quella più spirituale, due entità che diventano una. L’artista ci fa viaggiare in un universo complesso, costituito da diverse dimensioni, in cui l’uno si scinde in due per poi tornare uno, un tema questo che Donadella riprende spesso anche rappresentando la coppia perfetta, il maschile e il femminile che si fondono insieme. Ed è tutto un rincorrere un nuovo modo di vedere e vivere la realtà, un risveglio spirituale che avviene attraverso la ghiandola pineale e nuove forme-pensiero che ci fanno andare oltre i nostri limiti e le nostre paure. Un cambiamento, un attraversamento di un portale che ci apre la strada verso un’evoluzione a tutti i livelli e che ci dà la forza di superare ogni avversità. Dopo l’uragano giunge quindi una nuova luce, un diverso ordine interiore a livello personale e planetario. Un vero e proprio messaggio di speranza.

Gianluca Bernini, fotografo, presenta qui alcune immagini scattate nell’estate 2010 presso il Chiostro del Paradiso del Duomo di Amalfi (opera del 1266-1268) in cui le architetture d’ispirazione islamica si lanciano in giochi di geometrie verso l’alto, aspirando al cielo e al Divino.

Anche Sarah Bernini espone alcune fotografie scattate nell’estate 2010 ma realizzate presso il Parco dei Mostri di Bomarzo (opera del XVI° secolo che si trova in provincia di Viterbo), in cui testi ed immagini dialogano riportando riferimenti ad antiche divinità pagane nascoste nel verde di questo Sacro Bosco.

Arrivando alla sezione dedicata alla poesia, Fulvia Gazzei presenta nuovi versi scritti di recente che riportano al suo mondo personale, al suo sentire interiore quotidiano, inseriti in una cornice grafica a cura di Sarah Bernini; mentre, per quanto riguarda la narrativa, Liliana Zampella presenta in mostra il racconto “Il canto del Bisonte Bianco” stampato quest’anno, un testo che parla di rebirthing e quindi del ricordo – da parte della protagonista – di una vita precedente vissuta al tempo dei Nativi Americani.

La mostra è a cura di Sarah Bernini, presidente dell’associazione “Artès”.

Note Biografiche

Andrea Armati

Nasce ad Assisi il 17 agosto 1986. Da sempre appassionato di folklore e magia popolare, i suoi studi incrociati sulla stregoneria medievale e sulle fonti francescane l’hanno portato alla pubblicazione nel 2007 de Lo stregone di Assisiil volto negato di San Francesco, dettagliato saggio storico sui risvolti pagani della predicazione di Francesco d’Assisi, condotto sui manoscritti giudiziari della Chiesa del XIII° secolo e con sopralluoghi negli eremi francescani, dove si riscontrano numerosi casi di alberi cultuati e venerati come reliquie perché legati alla memoria leggendaria del santo umbro. I suoi ultimi approfondimenti sono pubblicati mese per mese nel blog ufficiale del libro, http://lostregonediassisi.blogspot.com, lavoro dal quale nel 2009 è nato il seguito del libro, “Le Stimmate dello Sciamano”. Sempre nel 2009 ha costituito le Edizioni Eleusi (www.eleusiedizioni.it, http://eleusiedizioni.blogspot.com) per promuovere saggi storici underground e artisti talentuosi legati al mondo dell’esoterismo e del paranormale. Lavora come grafico e pittore al progetto Umbria Magica, a cui è legato il sito di animazione http://www.umbriamagica.com (l’autore lo definisce un cartoon gotico). Dalle tavole realizzate finora, che proiettano il pubblico informatico alla scoperta degli angoli nascosti e pagani della sua regione, l’autore vorrebbe realizzare un mediometraggio d’animazione sfruttando la tecnologia Flash.

Elena Frasca Odorizzi

Elena Frasca Odorizzi, alias Arthea, è nata a Firenze il 30/08/1969, ma da sempre vive e lavora a Siena. Elena è Illustratrice, Pittrice e Grafica. Trae la sua ispirazione dai suoi stessi interessi, ovvero l’esoterismo, i simboli, la mitologia e l’archeologia. Vive e lavora con il suo compagno Francesco, con il quale divide tutto, anche l’essere vegetariani e animalisti. Firma i suoi lavori con l’animale che più la rappresenta: un’ape industriosa. Il suo sito è: www.artificisambrosia.it

Donadella Casolari

Dice di sé: “Sono nata a Prignano S/Secchia il 22 ottobre 1949, in campagna. Da emigrante ho conseguito in città il diploma di Ragioneria, ho fatto sempre  l’impiegata, dapprima con passione, poi con tanta noia. Ho amato sempre l’arte, istintivamente, senza mai documentarmi a fondo, ma guardando e ascoltando la mia emozione.  Avevo sperimentato il disegno a scuola, con scarso risultato, mai avrei immaginato di dipingere. Poi, da  un  semplice  esercizio di riflessione, in una serata  di yoga, l’amore  folle per la pittura; sono consapevole di mancare dal punto di vista tecnico,  ma ho mille  idee da portare sulla tela, lo farò   ad  ogni   costo. Sono attratta da concetti  cosmici,  questo grande momento che la terra,  e noi con lei,  stiamo  vivendo mi affascina  tantissimo, ho  di  esso   una   visione positiva,  molto  positiva, mi  piacerebbe  dirlo;  non ho ascoltatori, beh non importa,  io non  mollo!! Ho partecipato a diverse collettive con il Circolo ” Il muraglione”, credo che sia meglio  elencare  le mie prossime…Artès  e  altre  di cui darò  più avanti notizia. Per adesso segnalo  solo questo  link: http://www.lavalledelvento.net/Donadella.html”

L’artista ha anche un suo blog personale in cui espone le proprie opere: http://lellacasolari.blogspot.com/

Gianluca Bernini

Nasce a Parma il 16.11.1954, lavora presso un istituto bancario d’interesse nazionale nella sede cittadina, ma  sin da ragazzo si occupa di tecnica fotografica con stampa in B/N e a colori. E’ stato responsabile del “Foto Video Club Comit” dal 1985 al 2005, gestendone la sala espositiva, organizzando mostre personali e collettive. Ha prestato la sua opera per molti anni a diversi studi grafici e fotografici cittadini. Come fotoamatore ha partecipato a numerosi concorsi – locali e nazionali – riportando significativi successi e segnalazioni; ha collaborato e tuttora collabora con circoli, associazioni culturali ed enti pubblici. Molte immagini sono state pubblicate ed ha partecipato a mostre collettive e personali; ha insegnato fotografia presso circoli di diversa estrazione e nel 1991 ha organizzato un corso di fotografia per gli allievi dei 5 anni di un istituto tecnico cittadino con esercitazioni di ripresa all’aperto ed in studio, sviluppo, stampa e storia della fotografia.

Sarah Bernini

Nasce a Parma il 26 settembre 1981. Dopo essersi diplomata con 100/100 presso l’Istituto d’Arte “P.Toschi” di Parma in Rilievo e Catalogazione dei Beni Culturali, prosegue gli studi, prima seguendo un corso post-diploma di un anno presso ENAIP di Parma per operatori dei Beni Culturali, poi iscrivendosi alla facoltà di Lettere e Filosofia di Parma, al corso “Arte, spettacolo, immagine multimediale”(classe XXIII).  Nel frattempo, svolge diversi lavori e collabora con diverse riviste (Il Mese Spettacoli di Parma, Imprenditori di Reggio Emilia e Comuneproduce della Val D’Enza, Zerosette di Parma) e siti, trattando argomenti culturali.  Si divide tra studio universitario, pittura, fotografia, artigianato, oltre a collaborare con associazioni e attività di stampo culturale con lavori di grafica e fotografia. Iscritta all’Archivio Giovani Artisti di Parma, ha partecipato a diverse mostre, personali e collettive, in Parma e provincia così come in altre città (Modena, Roma). Di recente ha curato la pubblicazione di un libro autoprodotto (“Bambini e bambine la storia è finita – una storia di molti come la vita”) scritto da Federica Lanna – giovane scrittrice modenese – per cui ha realizzato le illustrazioni e curato la grafica e l’impaginazione; inoltre, ha curato la grafica di tre libri di Liliana Zampella, “L’Archiatra” vol. II e III e “Il canto del Bisonte Bianco” (Boopen Editore). E’ co-autrice del libro “Upui. L’Arte della strega” edito da Eleusi Edizioni e curatrice del libro “Voci Pagane – vol. I” edito dall’associazione Artès. Cura anche la grafica e l’impaginazione della rivista che ha fondato, Labrys – registrata nell’aprile 2006 presso il Tribunale di Reggio Emilia – riguardante archeologia, antropologia, mitologia, simbologia, esoterismo, antiche e nuove spiritualità (www.rivistalabrys.it). E’ tra i fondatori e presidente dell’associazione di promozione sociale “Artès” (www.artesassociazione.org). Ha anche un sito in cui espone i propri lavori: www.sarahdeglispiriti.com.

Fulvia Gazzei

Dice di sé: “Sono nata a Siena il 16-06-1962 e vi ho risieduto fino al 1994, anno in cui mi sono “dovuta” trasferire a Gattatico (RE). Ho giocato a basket circa 14 anni, ho arbitrato sempre per la pallacanestro per molti anni. Ho iniziato il primo anno del corso di recitazione (durato tre anni) al piccolo teatro di Siena a 16 anni. Ho fatto parte di diverse compagnie teatrali locali: il Fiera Vecchia (compagnia nata dalla Facoltà di Lettere e Filosofia), Il Grappolo, fondata da uno dei componenti del Fiera Vecchia, Teatro il Costone. Ho tentato di fare qualcosa anche a Gattatico ma con poco seguito. Sono convinta che il Cabaret sarebbe il mio vestito teatrale. L’arte mi ha sempre attirata in ogni sua forma ma credo che in me più che un’artista vi sia dentro una mecenate senza portafoglio. Lo scrivere sotto forma di versi pseudo-poetici è nata spontaneamente nell’epoca in cui tutte le adolescenti tengono un diario. Ora più che scriverli, i versi li realizzo mentalmente … forse dovrei ricominciare a metterli su carta..”

Liliana Zampella

Nasce a Parma il 29 maggio 1955; a dieci anni inizia a scrivere su un piccolo diario di pelle rossa con lucchetto e da quel momento le si apre un nuovo mondo. Ama, tra le protagoniste di Piccole Donne, Jo di cui sente di essere una potenziale reincarnazione; vivace, amante del palcoscenico (il cui battesimo avviene all’età di tre anni), solo dopo anni, però, prende sul serio la sua scrittura. Nel 1994 scrive, infatti, un piccolo racconto autobiografico intitolato Il Cerchio che stampa in proprio ad uso della sua numerosa famiglia ma ormai il salto è fatto. Scrive Prisma, raccolta di otto racconti di storie di donne; poi Con i loro occhi, raccolta di racconti sul rapporto tra animali e bambini. Nel 2003, in occasione della guerra in Iraq scrive Il re di tutti edito da MEF nel 2005, racconto a cinque voci; nel 2006 pubblica con MEF L’Archiatra – l’altra vita di Nostradamus; con Boopen ha pubblicato L’Archiatra – vol. II e L’Archiatra – vol. III. Il quarto volume della saga è in attesa di pubblicazione. Nel 2010 ha pubblicato Il canto del Bisonte Bianco. Il suo blog è http://lilianazampella.blogspot.com.

“II°  SALON DE LA CHOUETTE”

Mostra collettiva dell’associazione Artès

Inaugurazione:

Sabato 2 Ottobre 2010

Ore 18,00

Galleria Ground’s Art

Parma, Via Nazario Sauro 5 (cortile interno)

Aperta tutti i giorni, dal 2 al 17 Ottobre 2010, dalle 17,00 alle 19,00.

Entrata libera.

Per maggiori informazioni:

[email protected]

0522678993

No Comments
Comunicati

IVECO IN MISSIONE PER IL KOSOVO SU STRALIS


Il giornalista del “Truck of the Year” Oliver Willms sarà l’ autista d’eccezione per l’operazione umanitaria diretta in Kosovo da Iveco (leader nella produzione di camion e furgoni) insieme alla tedesca Service Point, spesso impegnata a fornire generi di conforto alle popolazioni bisognose. I trattori Stralis messi a disposizione da Iveco, carichi di generi di conforto, avranno come destinazione questo Paese, difficile da raggiungere ed escluso dai principali flussi di aiuti umanitari.

La merce da consegnare era costituita prevalentemente da attrezzature ospedaliere (dai letti ai macchinari radiologici) e da arredi per le scuole. La carovana umanitaria partita da Hannover era formata da una flotta di sei autocarri Iveco. Fino in Croazia non ci sono stati problemi, poi al confine con la Serbia si sono dovute affrontare un po’ di trafile burocratiche, mentre dal Montenegro all’Albania sono state le strade strette e sconnesse a mettere a dura prova veicoli e autisti.

Il cambio automatizzato ZF EuroTronic 2, presente sui mezzi pesanti messi a disposizione da Iveco, ha conquistato con la sua praticità Oliver Willms, rendendo quest’ultimo libero di concentrarsi alla guida su ogni tipo di strada. Le sospensioni sono risultate confortevoli e l’isolamento acustico perfetto, un bel conforto perché, a causa delle strade sconnesse e della bassa velocità, in media le ore di guida erano più di 10 al giorno. Il tutto è stato però ripagato dall’arrivo in Kosovo e dalla felicità e gratitudine della gente in attesa degli aiuti.

Luther Blissett

No Comments
Comunicati

Le Grand Hotel & Residence CourMaison nel club “Wellness Valle d’Aosta”


Courmayeur, 29 settembre 2010 – Le Grand Hotel & Residence CourMaison festeggia il suo ingresso nel “Wellness Valle d’Aosta”, il club dedicato alle strutture ricettive di eccellenza valdostane, che offrono esperienze legate al benessere.

La varietà e la qualità dei servizi del centro benessere unita alle caratteristiche della struttura, hanno permesso a Le Grand Hotel & Residence CourMaison di entrare a far parte del club.

“Il benessere dei nostri ospiti è fondamentale al CourMaison, in tutti i momenti del loro soggiorno” – ha dichiarato Francesca Baj, proprietaria dell’albergo – “Dalle camere, al ristorante, al centro benessere la nostra attenzione è dedicata alla continua ricerca dell’eccellenza e l’ingresso nel prestigioso club “Wellness Valle d’Aosta” è per noi un certificato di garanzia.”

Tra gli obiettivi del club, che seleziona rigorosamente le strutture, ci sono: la messa in rete delle imprese turistiche, capaci di esprimere un prodotto legato al benessere sul territorio valdostano; lo sviluppo di politiche e strategie promozionali e commerciali coordinate, capaci di valorizzare le peculiarità delle imprese aderenti; la creazione di procedure di fidelizzazione della clientela.

Il centro benessere di Le Grand Hotel & Residence CourMaison è il più grande dell’alta Valle e offre servizi personalizzati e all’avanguardia. La gamma dei trattamenti pensata da Spa Emotions è davvero ampia, per soddisfare tutte le esigenze degli ospiti : si spazia dai più noti e tradizionali massaggi linfodrenanti e rilassanti a quelli tonificanti e leviganti, dallo Spa Emotions Massage con pennelli di seta allo Stone Massage fino a veri e propri rituali di benessere firmati che aiutano a ritrovare una forma invidiabile. Per momenti di relax totale basta abbandonarsi al tepore della piscina riscaldata e ad un defaticante idromassaggio nel quale si perde la percezione del corpo e la muscolatura si rilassa totalmente.

A disposizione degli ospiti anche speciali pacchetti weekend per coccolarsi e rilassarsi, programmi quindicinali  dedicati alla bellezza o alla tonificazione totale per una cura davvero profonda di corpo e spirito. Per la coppia, non solo speciali trattamenti da vivere con il partner ma anche un breve corso, Suite Lessons, in cui una esperta estetista Spa Emotions insegna come prendersi cura l’uno dell’altro con un dolce massaggio.

Per tutti i trattamenti vengono utilizzati prodotti di altissima qualità composti da oli essenziali, oligoelementi e antiossidanti che svolgono funzioni anti radicali liberi e anti-age. Inoltre i prodotti nati dalla ricerca Spa Emotions contengono il prezioso olio di Argan, la pianta di origine marocchina, raccolta una sola volta all’anno, inestimabile fonte di vitamina E e F , utilizzata da secoli dalle donne berbere per la bellezza della pelle.

Nel centro estetico il personale altamente qualificato è in grado inoltre di soddisfare ogni esigenza dei nostri ospiti con la creazione di rituali di trattamento e percorsi personalizzati, sia in versione “Beauty Day” che week end e settimanali.

Inoltre 2 saune, 2 bagni turchi, la vasca di reazione, le docce nebulizzanti, la sala relax e una grande piscina affacciata sul Monte Bianco. Il tutto in un ambiente dalle ampie finestre panoramiche da cui è possibile assistere alla poesia di una nevicata.

Le Grand Hotel CourMaison, offre 55 camere e 2 junior suite, tutte elegantemente arredate, realizzate su misura con design tradizionale tipico delle località di montagna più esclusive. Il Residence CourMaison e il nuovo Residence Superior offrono 60 appartamenti tra monolocali, bilocali e trilocali, costruiti in uno stile raffinato che esalta il gusto valdostano. A disposizione degli ospiti, oltre all’esclusivo centro benessere, il centro fitness, il ristorante La Baita, il bar, il dehor estivo, e il miniclub.

Proposte personalizzate con prezzi a partire da 145 Euro a persona.

Per informazioni e prenotazioni: Le Grand Hotel & Residence Cour Maison – Route Mont Blanc, Pallesieux, 11010 Pré Saint Didier, Aosta

Tel. (+39)0165.831400 Fax (+39)0165.847670 [email protected] www.courmaison.it

Ufficio Stampa: IMAGINE Communication – Via G. Barzellotti, 9 – 00136 Roma tel.(+39)06.39750290 [email protected] www.imaginecommunication.eu italianconnections.net

No Comments
Comunicati

La moda sfila in bicicletta


L’amministrazione comunale di Milano ha lanciato una iniziativa importante per la settimana della moda meneghina per incentivare la mobilità sostenibile con l’utilizzo delle biciclette.

Il popolo della moda, dai vip ai giornalisti, dagli operatori del settore agli acquirenti, hanno avuto a disposizione mille tessere magnetiche per utilizzare un sistema di bike sharing.

Chi ha preso parte a eventi e defilé ha potuto noleggiare le bici gratuitamente per potersi spostare in città da una sfilata all’altra,  che si tenevano quasi tutte nell’arco di 300 metri, da palazzo Giureconsulti alla loggia dei Mercanti, dai parchi del centro a palazzo Clerici.

Gia in occasione delle sfilate dello scorso anno a febbraio 2009 le city bike a noleggio furono esposte in sala stampa nel Fashion center accanto a un totem informativo allo scopo di presentare il mondo del bike sharing della città.

Quest’anno invece l’amministrazione comunale ha voluto fare qualcosa in più, non solo “pubblicizzando” la mobilità sostenibile grazie a mezzi ecologici come le biciclette, ma anche mettendo a disposizione le city bike per sensibilizzare e diffondere in maniera più efficace la cultura del bike sharing in città.

(fonte: Il Giornale, 22 settembre 2010, “Per sfilare nel traffico l’auto non piace più: va di moda la bicicletta” di Maria Sorbi)

No Comments
Comunicati

Sogni di avviare un Bed & Breakfast in Toscana? Ecco un corso che vi svela i passi da compiere

C’è Tempo fino a venerdì 1 ottobre per iscriversi al corso di formazione “Avviare un Bed & Breakfast in Toscana”

Avviare un Bed & Breakfast in Toscana, in una regione dove la natura riesce ancora a fare da padrona, dove i turisti rimangono incantati dal paesaggio e dove trascorrere le vacanze è sinonimo di relax… è un sogno che può essere realizzato.

Questo corso è dedicato a tutti coloro che dispongono o possono disporre di un immobile e intendono sfruttarlo a fini turistico-ricettivi per attività di affittacamere, Bed & Breakfast, Case Vacanze o Agriturismo.

Offre la possibilità di capire quali sono i passi muovere per intraprendere questo cammino e quale sia la struttura ricettiva turistica migliore in base all’immobile che si possiede.

Il programma in sintesi toccherà:
– L’idea d’impresa e le scelte da compiere in fase di partenza;
– Quali sono i servizi da offrire, a chi e come venderli;
– Quanto investire in questa attività, dai locali, alle materia prime, al personale;
– Quale può essere il guadagno che si può trarre da questa attività;
– Consigli su come finanziare l’avvio, con uno sguardo sui possibili contributi e crediti agevolati.
Il corso si svolgerà in cinque moduli: 5-7-12-14-15 ottobre 2010 presso la Camera di Commercio di Pisa in P.zza Vittorio Emanuele II, dalle ore 9.00 alle ore 14.00.prodotti_tipici_toscana
Grazie al contributo della CCIAA di Pisa, che sostiene il 50% del costo totale, la quota d’iscrizione è ridotta a € 264 (Iva inclusa).
Per informazioni o iscrizioni visitare il sito – inviare una e-mail a [email protected] -oppure tel. 050 503275 – fax 050 512365.

Fonte: Comunicati Stampa Assefi

No Comments
Comunicati

Il Dr. Zen apre il suo studio a Salerno

  • By
  • 29 Settembre 2010


Il dentista Dr. Zen apre il suo studio dentistico a Salerno per offrire la soluzione a tutti i problemi di carie e di salute dentale.
Il dr. Zen riceve ogni giorno dal lunedì al venerdì dalle ore 9.00 alle ore 20.00 su appuntamento presso il suo studio dentistico sito in via Roma 5.
Specializzato in odontoiatria e implantologia, offre le migliori tecniche per quanto riguarda protesi fisse e mobili, la cura dei denti e delle gengive e in generale del cavo orale, in diagnosi e cura delle patologie odontoiatriche per mezzo dello sviluppo della ricerca clinico-scientifica nell’implantologia avanzata.
Il Dr. Zen è la risposta alle vostre esigenze in fatto di prevenzione, ripristino funzionale ed estetico dei denti e del sorriso, grazie alle tecnologie piu ‘ moderne tra cui il laser e l’implantologia estetica avanzata, con tecnica a carico immediato all on four. Con questa di ultima generazione è possibile recuperare il sorriso sia dal punto di vista estetico che funzionale.
Il dr. Zen a Salerno è inoltre particolarmente esperto nelle problematiche legate alla salute dentale dei bambini, avendo lavorato per anni a stretto contatto con il mondo dell’infanzia.
E’ possibile contattare il dottore utilizzando l’apposito form di contatti sul suo sito web oppure tramite email.

No Comments
Comunicati

Una cucina componibile moderna ed elegante: Colombini presenta Cherry a “Weekend Donna”


Colombini presenta la sua nuova gamma di cucine componibili in occasione di “Weekend Donna”, la kermesse dedicata all’universo femminile protagonista a Ottobre di Milano Fiera.

Le cucine componibili di Colombini si contraddistinguono per proposte d’arredo innovative e funzionali, in grado di fare percepire ai suoi fruitori il comfort e design propri dello stile di vita italiano. “Weekend Donna”, la kermesse dedicata all’universo femminile che si terrà dal 15 al 17 ottobre 2010 presso la Fiera di Milano, sarà l’occasione per presentare al pubblico il nuovo modello di cucina componibile Cherry, la nuova elegante proposta di Colombini per la linea d’arredo Febal – con laminati e strutture ben rifinite – è un prodotto molto interessante per il suo rapporto tra qualità e design.

No Comments