Daily Archives

14 Settembre 2010

Comunicati

“La Via della Felicità” passa per Ladispoli

  • By
  • 14 Settembre 2010

Tolleranza e buon senso nella multietnica cittadina del Lazio

Roma – 14 settembre 2010 – Fiore all’occhiello del Lazio per organizzazione e integrazione multietnica, a Ladispoli, nella giornata di domani i volontari dell’associazione “La Via della Felicità di Roma e Mediterraneo” si dedicheranno alla distribuzione gratuita della versione in opuscolo del libro “La Via della Felicità”. Centinai di copie distribuite gratuitamente ai passanti delle affollate vie della cittadina daranno ancora maggior consapevolezza su tolleranza e buon senso per una civile convivenza. Ventuno i precetti morali, non religiosi, contenuti nell’omonimo libro.

La Via della Felicità è infatti un codice morale interamente basato sul buon senso. Pubblicato nel 1981, il suo scopo è di fermare il declino morale della società e ripristinare l’integrità e la fiducia al mondo.

Il filosofo ed umanitario L. Ron Hubbard nè fu l’autore con l’intento di colmare il vuoto morale creatosi agli inizi degli anni 80 in una società sempre più materialistica. Il libro contiene 21 principi che guidano una persona verso una migliore qualità di vita e che possono essere seguiti da persone di qualsiasi razza, colore o credo, animate dal desiderio di migliorare le vite di coloro che li circondano, grazie anche ad un pratica personale dei pratici principi morali de “La Via della Felicità”.

Per informazioni:

www.thewaytohappiness.org

[email protected]

No Comments
Comunicati

Agrigento e la Valle dei Templi


Agrigento è una stupenda cittadina conosciuta per lo più per la Valle dei Templi, meraviglioso sito archeologico “patrimonio mondiale dell’umanità” (Unesco).

Chi sceglie Agrigento per le proprie vacanze, però, non può non visitare anche la città vecchia: il centro storico della città, infatti, è incredibilmente ricco di antichissime chiese, alcune addirittura costruite sulle fondamenta di antichi templi dorici (la Chiesa di Santa Maria dei Greci, ad esempio).

Agrigento dispone di una buona quantità di posti letto; bed & breakfast ed hotel sono disseminati in tutto il centro città e nelle periferie.

Ma come scegliere la zona ideale dove soggiornare?

Per visitare sia la Valle dei Templi che il Centro Storico di Agrigento è senz’altro consigliabile alloggiare nel centro città: sia per chi arriva in automobile, in bus o in treno, la zona a valle della Via Atenea (non quella a monte, né sulla Via Atenea stessa, assolutamente sconsigliati in auto) è senz’altro la più adatta allo scopo, poichè si può parcheggiare agevolmente la propria autovettura e la distanza dalla stazione è di soli 200 metri (le zone interessate sono, ad esempio, la Via Empedocle, Traversa Ortolani, ecc.).

Per raggiungere la Valle dei Templi (3 chilometri) si può andare in auto o con il bus urbano (1 euro a corsa), mentre il centro cittadino si raggiunge percorrendo solo una breve scalinata (2 minuti a piedi).

Nella zona sono presenti diversi Bed & Breakfast, tutti confortevoli ed economici (alcuni a partire da € 38,90 per la camera doppia, altri che offrono nuovissimi “Monolocali autonomi con angolo cottura”, per la massima indipendenza).

Di ristoranti e pizzerie, in Via Atenea e dintorni, se ne trovano a bizzeffe; anche in questo caso, l’offerta è ampia e adatta a tutte le tasche (da € 14,50 per un menu completo a base di pesce o carne, coperto e servizio inclusi).

No Comments
Comunicati

Giancarlo D’Auria apre un nuovo sito internet


Vi annunciamo l’apertura del nuovo sito web di Giancarlo D’Auria

Nel sito web potrete conoscere, chi è Giancarlo D’Auria, le sue esperienze e la sua formazione professionale, i contatti e potrete ottenere maggiori informazioni sull’azienda WeCan SRL di cui è Managing Director e Owner.

Giancarlo D’Auria Managing Director di WeCan Srl vanta un’esperienza professionale sfaccettata e sviluppata in diversi ambiti.

In un settore competitivo come quello della stampa digitale, Giancarlo D’Auria ha saputo attraverso il supporto dei suoi collaboratori, come ritagliarsi una fetta importante del mercato.

“Wecan Srl servizi professionali sviluppati in base all’esigenze specifiche di ogni cliente” con questa idea Giancarlo D’Auria gestisce un gruppo formato dai migliori professionisti del settore.

WeCan Srl soluzioni di stampa digitale gestita da Giancarlo D’Auria Managing Director.

Per le tue stampe affidati ai professionisti. WeCan gestita da Giancarlo D’Auria, è una società premier partner di Canon Italia.

Costanza e professionalità fanno di Giancarlo D’Auria e il suo team, i maggiori esperti nella fornitura di servizi di stampa digitale.

Le sue esperienze lavorative maturate soprattutto in ambito di Pubblica Amministrazione, hanno permesso a Giancarlo D’Auria di sviluppare soluzioni professionali e di alto livello nel campo della stampa digitale. Dal 2009 Giancarlo D’Auria è Owner di WeCan Srl, e il team composto da professionisti del settore, supporta e indirizza le scelte d’acquisto di aziende piccole e grandi, per la stampa.

http://www.giancarlodauria.com/

No Comments
Comunicati

Snapweb.net esperti nell’ICT, ottima assistenza pre e post vendita

La Snap s.r.l presenta, il sito di E-commerce su cui è possibile acquistare i migliori i prodotti, delle migliori marche, per i codici a barre e per la stampa di etichette: Eltron Zebra, Honeywell Metrologic, Datalogic, Canon, Epson, PSC, C.Itoh Godex, Cipher Lab, Armor, Digicom, Harpax, Hewlett Packard,Iomega, Oki, Zebex.

L’azienda Snap s.r.l nasce nel 1997 da un gruppo di professionisti esperti nel settore dell’Information Tecnology, la società SNAP S.R.L, negli anni ha sempre perseguito l’obiettivo di offrire soluzioni, prodotti e servizi in grado di valorizzarne al massimo le capacità produttive dei propri clienti, gli strumenti utilizzati sono la costante attività di Ricerca e Sviluppo, per l’utilizzo di nuove tecnologie e il continuo aggiornamento professionale.

L’azienda Snap s.r.l ha negli ultimi tempi, potenziato per una più efficace e efficiente comunicazione con i propri clienti, il suo sito di e-commerce Snapweb.net, dove è sempre possibile visionare in tempo reale i prodotti in promozione, le offerte, i prodotti consigliati e la vetrina delle occasioni, il risparmio su ogni acquisto è sempre evidente e le spese da sostenere sono sempre chiaramente menzionate e visibili in ogni fase di acquisto, per garantire la massima trasparenza del prezzo finale.
Inoltre l’azienda Snap S.R.L garantisce un’affidabile assistenza pre e post-vendita, mediante il nuovissimo servizio di supporto telefonico, al quale ogni utente può rivolgersi semplicemente chiamando il numero di tel.0824 21080.

Snapweb.net è lo store online dell’azienda Snap S.R.L, offre ai propri clienti, oltre ad una vasta gamma di prodotti, anche un’ottima assistenza tecnica per sistemi di stampa e lettura del codice a barre, per applicatori di etichette, e si occupa anche della fornitura di apparecchiature e materiali di consumo (etichette e nastri), inoltre fornisce ai propri clienti massima trasparenza e prodotti dei migliori costruttori, presso il suo store online gli utenti avranno la possibilità di scegliere il prodotto desiderato tra una vasta gamma di marche , i prezzi sono sempre visibili e trasparenti, le schede dei prodotti estremamente esaustive, ha un ottimo servizio di consegnqa mediante l’utilizzo di affidabili corrieri e offre la possibilità di scelta tra svariate modalità di pagamento, per rendere più celere e poco impegnativo l’acquisto di prodotti Hardware indispensabili per ogni tipo d’azienda.

Quindi cosa aspetti? Visita il nostro store Snapweb.net, troverete sicuramente tutto ciò di cui la vostra azienda ha bisogno.

Contatti Snap s.r.l

Email: [email protected]
Sito web Snapweb.net: http://www.snapweb.net/

No Comments
Comunicati

La bulimia si vede anche dai denti


I disordini dell’alimentazione comportano numerosissimi problemi a livello emotivo, psicologico e fisico; vediamo insieme al dentista di Bologna quali sono quelle che riguardano la sfera odontoiatrica.

Erosioni dentali, frattura dei margini degli incisivi, perdita di smalto dei denti e aumento della sensibilità dentale sono solo alcune delle complicanze a cui vanno incontro i pazienti che soffrono di disturbi alimentari. Vediamo più in dettaglio quali possono essere le ripercussioni sulla salute orale e in che modo il dentista può fornire un valido aiuto e sostegno al paziente affetto da disordine alimentare.

Nel caso di soggetti bulimici si stima che addirittura l’89% presenta segni di erosione dello smalto dentale provocata dalla ripetuta esposizione agli acidi gastrici. A causa del vomito autoindotto, infatti, il costante passaggio di succhi gastrici innesca un processo di demineralizzazione dello smalto dei denti; questo perché i succhi gastrici contengono sostanze acide che vanno a penetrare nelle microporosità della struttura dentale danneggiandola in modo irreparabile. La gravità dell’erosione dentale è direttamente proporzionale alla quantità e frequenza degli episodi di vomito.

Nel caso in cui, dopo ogni emesi, il soggetto affetto da disturbo alimentare tende anche a spazzolare in modo vigoroso i denti, per eliminare ogni traccia di vomito e la sgradevole sensazione organolettica ad esso legata, l’integrità dello smalto viene ulteriormente compromessa, sottoponendo i denti ad un’aggressione che ne mina considerevolmente la salute.

Altra conseguenza del vomito autoindotto è la frattura dei margini dei denti incisivi, la quale dipende principalmente dal loro esiguo spessore (e dalla maggiore suscettibilità alle erosioni in genere) e dalla posizione assunta per vomitare. Infine, nei pazienti affetti da bulimia si riscontra un generalizzato aumento della sensibilità dei denti, come conseguenza della perdita dello smalto dentale (e dunque della sua funzione protettiva).

Le conseguenze di quanto sopra elencato sono di ordine sia estetico, sia funzionale, con una diminuzione delle capacità masticatorie. Il ruolo del dentista è pertanto di fondamentale importanza. Il professionista della dentizione avrà il compito di informare il paziente di tutti i problemi a cui rischia di andare incontro; monitorare costantemente il livello di salute dentale al fine di individuare eventuali lesioni sul nascere evitandone il peggioramento; intervenire tempestivamente laddove il problema sia già in atto (dove necessario con l’utilizzo di materiali ricostruttivi); ripristinare le funzioni masticatorie ed estetiche.

L’esame dei denti è in grado di rivelare molte cose riguardo alla salute del paziente e, in particolare, un dentista è perfettamente in grado di accorgersi dei problemi legati alla bulimia, individuando un’anomala presenza di carie e/o l’erosione dello smalto dentale a causa dell’eccessiva esposizione all’acidità del vomito. Stilando una diagnosi precoce il dentista può anche tentare di instaurare con il proprio paziente un rapporto di fiducia e confidenza, consigliandogli, con il maggior tatto possibile, di rivolgersi ad un centro specializzato per la cura di disordini alimentari.

Nel sito www.dentista-a-bologna.it troverai altri articoli di interesse generale come:

“Perchè i denti si rovinano?”,

” L’Apparecchio Invisibile: la novità dell’ortodonzia”

… e tanti altri!

No Comments
Comunicati

Dichiarazione di Mathias Duda responsabile delle operazioni in UK per FACT-Finder.com


Merano, 14 Settembre 2010 Il recente rapporto di Econsultancy Site Search ha evidenziato che la metà delle ricerche su siti web non hanno successo. Mentre il sondaggio rivela che la maggior parte delle aziende (57%) sta pianificando di aumentare i propri investimenti in quest’area apprezzando molto I benefici offerti da una ricerca efficiente, è chiaro quanto questo aspetto diverrà di sempre maggior importanza essendo i mercati internazionali e via web in crescita vertiginosa.

Le nostre ricerche mostrano che i negozianti online stanno perdendo circa il 20% nei loro tassi di conversione a causa di ricerche fallite, in particolare a causa di errori di battitura e ortografia. Un esempio perfetto è la parola “spaghetti” che abbiamo osservato nelle oltre 150 milioni di ricerche processate ogni mese da più di 800 negozi online tramite il sistema FACT-Finder. Sono state individuate più di 40 variazioni nella scrittura della parola, ognuna delle quali risulta, di fatto, invisibile ad un motore di ricerca standard.

Un altro settore che può causare problemi è la rilevanza dei risultati di ricerca, altrettanto cruciale per la conversione dei visitatori in clienti. Tutti i prodotti relazionati ad una ricerca devono essere presenti nelle prime due pagine di risultati, idealmente nella prima. Solo il 22% degli utenti va oltre la prima pagina di risultati di qualsiasi ricerca. Sfortunatamente le funzioni di ricerca standard individuano solo una parte dei risultati rilevanti effettivamente, con circa un 30% di ricerche con risultato nullo. Di nuovo, errori di digitazione di ortografia giocano una parte rilevante in questo problema.

Mentre il rapporto suggerisce che oltre metà delle aziende osservate spenderanno di più per sistemi di ricerca, emerge anche che un terzo delle aziende (37%) utilizza tecnologia gratuita di ricerca, fattore che sale al 56% se si osservano solo le aziende con fatturato entro i 10 milioni di sterline.

La tecnologia di ricerca offerta gratuitamente non è in grado di raggiungere la potenza e le funzionalità necessarie per offrire risultati di ricerca soddisfacenti. Questa situazione è aggravata dal fatto che la maggior parte delle aziende non misura l’effetto delle loro funzioni di ricerca. Questo accade perché la maggior parte degli strumenti di web-analytics non offre un’analisi approfondita dei comportamenti degli utenti in relazione alle ricerche ottenute.
Mentre vediamo le aziende investire sempre di più in tecnologia di ricerca – ad esempio 45 dei 100 migliori negozi online in Germania usano FACT-Finder come sistema di ricerca e navigazione – c’è ancora molta strada da fare in termini di educazione nei cinfronti dei proprietari di negozi online riguardo la fondamentale importanza di una ricerca efficiente.

Oggi, le soluzioni di ricerca specializzate su siti esterni offrono tecnologia con auto-apprendimento combinata con filtri dinamici,descrizioni dettagliate sui prodotti che aiutano nell’individuazione, persino l’accesso multilingua non è più un problema. Nei prossimi tre anni vedremo il commercio guidare il progresso nelle funzioni di ricerca dinamiche e tolleranti all’errore, fino a quando, molto presto, tutto ciò diventerà funzionalità standard di ogni web-site.
Mathias Duda è responsabile per le operazioni in UK di Omikron Data Quality e FACT-Finder.com
Contatti:
Fact-Finder Italia
Via Kravogl, 32-34I-39012 Merano (BZ)
Tel: +39 0473247179Fax: +39 0236215540
www.fact-finder.it
[email protected]
Contatto Stampa:Marino Casucci
[email protected]
Tel: +39 0473247179

No Comments
Comunicati

L’obbligo di formazione e informazione nell’ambito dell’attuale decreto in materia di salute e sicurezza sul lavoro (1/2)


Il d.lgs. 81/2008, emanato in attuazione dell’articolo uno della legge 3 agosto 2007 numero 123 poi integrato e modificato dal d.lgs. 106/2009, ha coordinato, riordinato e riformato le principali norme previgenti in materia di salute e sicurezza sul lavoro sostituendole con un nuovo codice unico. A poco più di un anno di distanza dalla sua entrata in vigore, tale provvedimento è stato modificato dal decreto legislativo 3 agosto 2009 numero 106, entrato in vigore il 20 agosto 2009 e recante disposizioni integrative e correttive del decreto legislativo 9 aprile 2008 numero 81 in materia di tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro.

Tra i diversi adempimenti imposti in capo al datore di lavoro un aspetto estremamente importante è dato agli obblighi di informazione e formazione lavoratori. In particolare l’articolo 36 del decreto legislativo 9 aprile 2008 numero 81 obbliga il datore di lavoro, il dirigente e il preposto, ognuno nell’ambito delle proprie rispettive competenze a provvedere affinché ogni lavoratore riceva una adeguata informazione circa una serie di aspetti che riguardano l’attività lavorativa quali ad esempio i rischi per la salute e sicurezza sul lavoro connessi all’attività dell’impresa in generale, circa le procedure che riguardano il primo soccorso antincendio ed evacuazione dei luoghi di lavoro, circa i nominativi dei lavoratori incaricati al primo soccorso ed antincendio ed in generale di altri aspetti che riguardano l’attività lavorativa. Queste informazioni devono essere fornite dal datore di lavoro nei confronti dei lavoratori in forma semplice ed immediata della lingua loro facilmente comprensibile e facendo anche uso di immagini e figure. Si ricorda che per ottemperare quest’obbligo l’uso di opuscoli informativi controfirmati potrebbe non essere sufficiente in quanto esistono alcune sentenze la cassazione (3/6/95, numero 6486) che hanno stabilito che questo modo di operare non è sufficiente in quanto l’informazione deve essere accompagnata sempre da un’opera di sensibilizzazione e da spiegazioni sui contenuti del materiale distribuito.

Circa gli obblighi di informazione si deve ricordare che la formazione è un processo di insegnamento di conoscenze utili per svolgere una determinata attività in termini più specificatamente prevenzionistici. In poche parole la formazione e sicurezza sul lavoro mira a trasferire competenze operative comportamentali tali da indurre nuove modalità di lavoro con particolare riferimento alla salute sicurezza sul lavoro dei lavoratori così che i lavoratori, nell’ambito della propria mansione, sapeva riconoscere pericoli e le condizioni potenziali che possono determinare eventi indesiderati.

Si deve innanzitutto precisare che la formazione riguarda indistintamente tutti i lavoratori ivi compresi anche i lavoratori a domicilio che oggi sono sempre più presenti nelle realtà aziendale e che hanno, comunque pari diritti e stette lavoratori che operano all’interno dell’ufficio.

La formazione materia di salute e sicurezza sul lavoro ed eventualmente l’addestramento specifico devono avvenire in occasione della costituzione del rapporto di lavoro o all’inizio dell’utilizzazione qualora si tratti di somministrazione lavoro, del trasferimento o dei cambio di mansione oppure della introduzione di nuove attrezzature di lavoro o di nuove tecnologie e per questo di norma è necessario organizzarsi con la propria società sicurezza sul lavoro affinchè il tutto venga organizzato nei modi e nei tempi previsti per Legge. Per questi motivi appare evidente come la formazione dev’essere svolta tempestivamente e con estrema precisione e soprattutto si ricorda che questa deve essere periodicamente ripetuta in relazione all’evoluzione dei rischi o all’insorgenza di nuovi rischi quindi entra con vigore un nuovo adempimento solo recentemente introdotto che formalizza il concetto di formazione periodicamente ripetuta quale obbligo supplementare rispetto alla formazione di base.

No Comments
Comunicati

Cos’è la laurea magistrale


Facciamo chiarezza con i termini dell’università. Da qualche anno, in ambienti universitari, si sente parlare di laurea magistrale. Un termine che fino a pochi anni fa non era diffuso in ambito accademico. Infatti, la laurea magistrale ha sostituito da qualche anno, precisamente dal 2004, la precedente qualifica di laurea specialistica. Sostanzialmente è la vecchia laurea specialistica, conseguita dopo la laurea di primo livello (triennale), di due anni.

Esiste un particolare tipo di laurea magistrale, chiamata a ciclo unico, durano cinque o sei anni e sono previste per le professioni regolamentate, cioè gli albi professionali, come gli avvocati, i commercialisti e i consulenti del lavoro.

La laurea magistrale, insomma, è un tipo di laurea dedicato a chi intende intraprendere una carriera professionale all’interno di un albo al quale si accede solo tramite concorso dell’ordine e solo se in possesso di un titolo di studio riconosciuto.

Un passo importante dunque, quello della laurea magistrale che vuole in un certo senso dare una regolamentazione alle professioni selezionando, fin dai primi anni di studio, dall’accesso all’università, i profili che poi entreranno a fare parte dell’albo professionale. Inoltre viene data crescente importanza alla formazione universitaria dei professionisti, uniformando in tutta Italia i programmi e i curricula delle facoltà, riconoscendone l’importanza nel mercato del lavoro nazionale e l’obbligatoria professionalità di tali figure nel mondo del lavoro.

In periodi come questo, in cui molti studenti stanno decidendo quale facoltà universitaria intraprendere è importante porre attenzione su non solo una tipologia di laurea, quella magistrale, soprattutto va posto l’accento sulle possibilità lavorative che questi percorsi di studio offrono se si conseguono i risultati.

No Comments
Comunicati

Le aziende richiedono i corsi di formazione manageriale


Aumentano sempre di più i corsi di formazione manageriale organizzati da aziende specializzate o dalle camere di commercio in tutta Italia. È la Lombardia a guidare la classifica con più di 1500 aziende che si occupano di formazione, seguita dal Lazio e dalla Sicilia, quest’ultima un po’ a sorpresa.

Questo dato deve sicuramente far riflettere, se nascono sempre più aziende che si occupano di formazione aziendale proponendo corsi di formazione manageriale significa che tra le imprese e gli imprenditori esiste un forte bisogno di formazione. Formazione che può essere più o meno varia rispetto alle tematiche ed agli argomenti trattati e più o meno specializzata rispetto ad un settore merceologico o produttivo, o ancora, specifica rispetto ad una particolare competenza.

La domanda di formazione proveniente dalle piccole e medie imprese e dalle aziende nel nostro Paese deve sicuramente far riflettere riguardo la preparazione professionale ed universitaria ma allo stesso tempo deve far impegnare le aziende e gli enti che si occupano di formazione per offrire una formazione all’altezza con le esigenze aziendali e le competenze professionali richieste.

Prendiamo in considerazione una delle mansioni che più delle altre, forse, negli ultimi anni ha richiesto formazione e aggiornamento da parte dei lavoratori: l’innovazione informatica e tecnologica. L’introduzione ormai in quasi tutte le aziende, anche quelle piccole con pochi dipendenti, di software gestionali per eseguire e controllare i processi aziendali richiede, da parte dei dipendenti, la conoscenza oltre che delle funzionalità del software, di fondamenti di informatica. I dipendenti alle prese con un software gestionale devono, in poche parole, avere dimestichezza con il computer ed i mezzi informatici.

Questo è, purtroppo, uno dei punti dolenti dal punto di vista formativo in Italia, nonostante i corsi che insegnano ad utilizzare il computer siano parecchi e molto diffusi in tutto il territorio nazionale in pochi sono i dipendenti delle aziende con approfondite nozioni di informatica ed utilizzo del computer.

Concludendo, i corsi di formazione manageriale sono un ottimo modo per accrescere le capacità e sviluppare le attitudini di manager ed imprenditori oltre che per favorire la creazione di un ambiente di discussione privilegiato per nuovi modelli di business e creazione di valore.

No Comments
Comunicati

Orologi Harry Winston Collezione Premier 2010


Premier: Una collezione che incarna l’essenza stessa degli orologi Harry Winston e l’audacia insita nell’eccellenza senza compromessi e nella creatività applicata all’orologeria meccanica. Lanciato nel 1989 come uno dei primi orologi firmati Harry Winston e bandiera dello spirito pionieristico del marchio, il design del Premier non ha mai smesso di proporre meraviglie orologiere del tutto inedite, come il calendario perpetuo bi-retrogade.

Punta di diamante dell’inimitabile ricercatezza Harry Winston, gli orologi Premier costituiscono un’espressione rara e originale del tempo, caratterizzato dal sottile equilibrio tra estetica e tecnica. Sulla cassa, i tre archi – inconfondibile firma di Harry Winston – sono un invito a esplorare l’universo del marchio. Quadranti decentrati, indicazioni retrograde e effetto multistrato accentuano il carattere creativo e la profondità della composizione.

Ad arricchire la linea con un tocco di spiccata contemporaneità, i due nuovi modelli presentati quest’anno: Per lui il Premier Perpetual Calendar, Per lei il Premier Lady Chronograph per signora.

Premier Perpetual Calendar
Nel 1989 Harry Winston lancia il primo calendario perpetuo bi-retrogade, suscitando così una vera e propria rivoluzione del mondo dell’orologeria meccanica. Due decenni dopo, l’emblematico design riporta sotto la luce dei riflettori un nuovo connubio di forza e ricercatezza. La cassa in oro bianco 41 mm sottolinea la raffinatezza aggiungendo una sottile scanalatura laterale a conferire risalto all’elegante silhouette, mentre i tre archi del logo rimangono invariati.
Le complicazioni che il gioco dimensionale del quadrante mette in risalto con sublime maestria artigianale sono notevoli: incorniciata da un fondo scuro, la lavorazione a Côtes de Genève argenté rende omaggio alla tradizione orologiera. Il contrasto con la tonalità antracite dà rilievo alle indicazioni: d’ispirazione contemporanea, la disposizione di ore e minuti decentrati, mesi retrograde a ore 10 e date retrograde a ore 7. Le finestrelle dell’anno bisestile e della fase lunare sono collocate, con discrezione, l’una di fronte all’altra. I riflessi blu del logo Harry Winston contribuiscono ad accentuare il design aumentando al contempo la leggibilità del quadrante. Animato da movimento meccanico a carica automatica con 45 ore di riserva di carica, il Premier Perpetual Calendar è disponibile anche con quadrante giocato sulle tonalità dell’argento.

Premier Lady Chronograph
Con fascino elegante e seducente, il nuovo Premier per lei unisce tradizione orologiera e design di alta gioielleria a un cronografo dalla spiccata femminilità.
Incorniciato da una cassa in oro bianco 39 mm impreziosita di diamanti, il quadrante offre dettagli di raffinata fattura, senza compromettere la leggibilità del design. Decentrati e discretamente contrapposti, i contatori cronografici in madreperla con diamanti mostrano ognuno una personalità propria. L’applicazione dei materiali imita un motivo a intarsio dal quale la luce viene catturata, trattenuta e riflessa. Decorato da una corona di diamanti, l’anello interno della lunetta sembra fondersi con l’orologio a tal punto che solo chi indossa l’orologio è in grado di ammirarlo in tutto il suo splendore. L’innata raffinatezza degli indicatori delle ore applicati crea un sottile contrasto con la leggerezza delle cifre poste sulla satinatura radiale spazzolata del quadrante. La data fa capolino a ore 6, da una finestrella rotonda. A completare il tutto, la firma Harry Winston su cui spicca un singolo diamante segue con grazia la curva del contatore.
Lo stesso carattere dinamico dell’incastonatura viene inoltre riproposto sulla cassa. La lunetta, delicatamente smussata, è arricchita da una doppia fila di diamanti. Alla chiusura déployante con diamanti fa eco la corona contornata da pavé di diamanti sulla quale svetta un diamante cabochon. Infine, per soddisfare i gusti di ogni donna, il Premier Lady Chronograph è disponibile anche nelle versioni con quadrante color antracite e blu satinato.

Orologi di Classe
Il portale degli orologi di lusso

No Comments
Comunicati

DR5, l’automobile italiana che non ti aspetti


L’automobile italiana che non ti aspetti. Effettivamente da più parti si è sentito parlare della nuova SUV molisana, la DR5, con gli occhi a mandorla perché fatta su un telaio progettato dalla casa automobilistica cinese Cherry ed equipaggiato con due motorizzazioni, uno benzina di 1,6 litri, progettato dalla stessa casa orientale ed un altro turbo diesel, un 1,9 common rail di casa Fiat.

Non stupisce come in tempi di crisi la proposta di DR sia stata accolta da un discreto successo al tempo del lancio, stupisce invece come un’iniziativa imprenditoriale innovativa riesca, nonostante il segmento di partenza della DR non fosse tra i più facili e meno competitivi, a rosicchiare fette di mercato a grandi multinazionali dell’automobile, con nomi ben più famosi del SUV molisano.

La DR5 in definitiva è una buona macchina, la scelta ideale per chi desidera guidare un SUV stando attento alle proprie finanze. Senza rinunciare al comfort e alla dotazione sulla quale, a ben vedere, la DR5 non ha nulla da farsi invidiare dalle concorrenti:

chiusura elettronica centralizzata, alzacristalli elettrici, tettino apribile elettricamente, clima, ABS e radio con lettore CD / Mp3 e porta USB con comandi al volante.

Una macchina come le altre insomma, che diversamente dalle altre però non ha un prezzo esorbitante, al contrario, la versione base, alla sua prima uscita, costava meno di 18.000 euro. Nonostante, come detto, una dotazione equiparabile ad altre automobili dal prezzo ben più elevato.

Insomma, DR Motor, la casa automobilistica molisana, ha avuto un discreto successo nella vendita della DR5 tanto che è uscita con nuovi modelli di diversi segmenti, la DR3, un SUV sportivo e compatto, e poi la DR1 e la DR2, le ultime due uscite nel 2010, la DR2 in particolare è una nuova sfida per la casa automobilistica italiana, con questa vettura infatti la DR entra nel settore più competitivo delle citycar, staremo a vedere come gli acquirenti reagiranno ad un nuovo modo di progettare e vendere automobili.

No Comments
Comunicati

Storia, geografia e stagioni nelle ricette


Oggi un pasto, perché possa rimanere tra i ricordi piacevoli, deve finire con un dolce. È curioso che, attorno all’anno 1000, fosse il contrario: i banchetti cominciavano con il dolce per poi continuare con il salato. E bisognava arrangiarsi senza zucchero né cacao …

Lo zucchero di barbabietola e il cacao, infatti, arrivarono in Europa solo dopo il 1492, con il viaggio verso le “Indie” di Cristoforo Colombo: prima si utilizzava il miele, affiancato dallo zucchero di canna, il quale arrivò dalle zone arabe come spezia attorno al 900. È facile intuire, quindi, che i dolci fossero molto diversi da quelli con cui oggi concludiamo i nostri pasti: non erano soffici e sapori zuccherosi venivano spesso accostati a salato e agre. Era molto comune l’uso della frutta cotta vicino alla carne, cosa che in effetti si usa ancora oggi nella produzione dolciaria dei paesi anglosassoni e scandinavi: le salse a base di frutta erano molto apprezzate.

La scoperta dell’America quindi ebbe una grossa influenza nei dolci europei, il che coincide anche all’incirca con l’inizio della redazione di ricettari: nel periodo precedente, fino al 1000-1200, la cucina era nominata più in negativo come peccato di gola che in positivo, e i libri che trattavano argomenti di cucina elencavano per lo più gli ingredienti per condurre una vita sana. Il primo ricettario che risulta essere redatto con indicazioni di ricette vere e proprio, per ironia della sorte, è opera della badessa benedettina Ildegarda di Bingen, e risale al XII secolo.

Andando avanti nel tempo, i ricettari divennero sempre più diffusi, diffondendosi anche l’alfabetizzazione, che prima era cosa rara; inoltre, anche l’avvento della barbabietola da zucchero influenzò non poco la produzione. Infatti, mentre alcuni dolci hanno origini molto antiche – Cicerone cita un “rotolo di pastella di farina, molto dolce, preparato con latte buono da mangiare” che fa pensare ai cannoli alla siciliana – altri nascono dopo l’arrivo di zucchero e cacao.

Da sempre, e ancora di più da quando gli ingredienti iniziarono a dare stimoli nuovi alla fantasia dei cuochi e delle cuoche, la cucina aveva caratteristiche proprie di zona in zona: se a Torino ci si è concentrati con il cioccolato, a Catania granite e cannoli fanno da padroni; i dolci napoletani variano tra i soffici babà e le croccanti sfogliatelle, mentre Verona e Milano si sono consacrate al Natale, l’industria dolciaria verona con i pandori e quella milanese con i panettoni.

E quindi vediamo come non solo la zona in sé faccia la differenza, ma questa vada mischiata anche al periodo: mentre capodanno a Napoli è associato agli struffoli e la Pasqua alle pastiere, a Catania le olive di Sant’Agata si trovano solo alla festa della Santa e le frappe romane – come i galani veneziani e le chiacchiere napoletane – si trovano solo a carnevale. I dolci tipici pasquali e i dolci natalizi tradizionali sono forse quelli più conosciuti, insieme a quelli di carnevale, a livello nazionale: ma un tour gastronomico è sempre interessante, e bisogna ricordare di farlo in diversi periodi dell’anno per assaggiare tutte le leccornie.

Insomma, si può dire che i dolci abbiano conquistato i palati più esigenti, tanto da giocare un ruolo importantissimo nella buona riuscita di una cena: dopotutto, quello che rimane in mente – e in bocca – è l’ultimo sapore gustato.

A cura di Lia Contesso
Prima Posizione srl – marketing and advertising

No Comments
Comunicati

Hotel Luxor Beach, hotel a Cattolica sul mare


Direttamente sul mare e a pochi passi dal centro della città, vi aspetta l’Hotel Luxor Beach, un elegante e moderno hotel 4 stelle a Cattolica dotato di numerosi servizi e confort per le vostre vacanze al mare.
Meta ideale per tutti coloro che desiderano trascorrere un soggiorno al mare senza pensieri e in completo relax, All’Hotel Luxor Beach troverete un ambiente ospitale e un personale alla mano e qualificato, sempre pronto ad esaudire le varie richieste e i diversi bisogni che si possono avere in vacanza, l’ottima posizione in cui si trova l’hotel, permetterà ai turisti di accedere ai tanti servizi della spiaggia direttamente dall’hotel, consentendo quindi di uscire dalle proprie camere già pronti in costume da bagno per trascorrere indimenticabili giornate al mare.
Trovandosi a pochi passi dal centro della città, dal nostro hotel a Cattolica sarà possibile raggiungere facilmente le principali vie dello shopping della città, con i loro caratteristici negozi di ogni genere, i tanti pub’s aperti fino a tarda notte e i principali punti di ritrovo, sedi di spettacoli e concerti durante il periodo estivo.

All’interno dell’Hotel Luxor Beach, i turisti troveranno a loro completa disposizione una splendida piscina e una vasca idromassaggio tutte e due con acqua riscaldata ed igienizzate ai sali marini, una sala giochi e video per i nostri piccoli ospiti, connessione wi-fi nella in tutte le sale e camere dell’albergo, uso gratuito di parcheggio, teli da mare e passeggini, e inoltre una nuova area benessere allestita sulla terrazza panoramica dell’hotel, quì troverete vasca idromassaggio per 5 persone, bagno turco, biosauna, cromo, aromaterapia e percorso di docce emozionali.
Una particolare cura è stata inoltre riservata alle nostre camere, tutte modernamente arredate e dotate di ogni moderno confort e servizio, in tutte le camere, la maggior parte delle quali con vista sulla costa adriatica, troverete aria condizionata regolabile a vostro piacimento, ventilatore a soffitto, frigobar, tv satellitare, telefono, cassaforte e bagno con phon e vasca o box doccia.

Approfitta delle tante offerte last minute a Cattolica per prenotare subito le tue vacanze al mare, il nostro hotel propone tante vantaggiose promozioni, sconti e convenzioni per permettere a tutti di trovare l’occasione giusta per il tuo soggiorno, troverai tante offerte fatte su misura per i numerosi eventi che si terranno a Cattolica e sulla Riviera Romagnola.

No Comments
Comunicati

A MUSTONATE PER UN WEEK END IN CARROZZA


Da questo week end sono iniziate le degustazioni targate Rossi d’Angera presso il Borgo di Mustonate alla scoperta di antiche tradizioni e il fascino di altri tempi
In collaborazione con Land of Emotion, l’Agenzia in-coming varesina specializzata nei viaggi avventurosi e fuori dagli schemi, sono iniziate questo week end le prime degustazioni targate Rossi d’Angera, presso il Borgo di Mustonate, una vera perla dell’altopiano varesino. All’interno di questo borgo rurale settecentesco, affacciato sul lago di Varese e con sfondo del Monte Rosa innevato, è stato creato un vero e proprio villaggio sapientemente integrato nel paesaggio con interventi di architettura dallo stile country raffinato. Un borgo estremamente suggestivo che i primi turisti stranieri della stagione autunnale hanno potuto vivere ed assaporare con una formula davvero unica.
Provenienti dalla Germania e dalla Francia sono stati accolti presso l’Equestrian Center di Mustonate e proprio qui è iniziata la loro avventura, all’insegna della riscoperta dei sensi fra sapori e profumi che richiamano un tempo passato.
Presso l’Emporio della lepre italica è avvenuto il benvenuto con un aperitivo a base di Spitz Bitter Rossi d’Angera, dalla formula tutt’oggi segreta e mentre cercavano tutti invano di scoprirne gli ingredienti, una fascinosa sommelier ha potuto intrattenerli con un interessante racconto sull’origine dei liquori e delle grappe, le peculiarità dei distillati e i differenti processi di infusione e distillazione, sottolineando la grande attenzione alla naturalità dei prodotti Rossi d’Angera. Tutto questo è stato perfettamente orchestrato con le relative degustazioni che hanno coinvolto l’intera Linea Natura, di cui hanno apprezzato in particolare modo la Grappa Miele a base di un miele prodotto nel territorio di Varese e di grande eccellenza tanto da ottenere a breve la denominazione DOP. La degustazione è continuata con una ricca gamma di Grappe di monovitigno e con particolari invecchiamenti al termine della quale si è scatenato uno shopping sfrenato dei prodotti Rossid’Angera, ad alto tasso alcolico.
Il viaggio è quindi proseguito a bordo di una magica carrozza, ma prima di salire a bordo il padrone di casa, il Dottor Francesco Aletti, ha omaggiato i propri ospiti con un kit di degustazione e per l’occasione anche con un Elixir al Borducan, vero elisir di lunga vita di cui tutti si sono letteralmente innamorati. E’ quindi partito il tour all’interno del borgo fra antiche ville, cascine ed edifici, alcuni risalenti al periodo medievale, fra gli sguardi dei turisti letteralmente stregati dalla bellezza, dalla pace e dal fascino senza tempo del Borgo di Mustonate.Dopo tutto questo degustare liquori e andar per sentieri e strade del passato, al ritmo antico e magico degli zoccoli che battono sull’asfalto, è giunto il momento della cena. La carrozza si è fermata dunque impeccabile davanti al Ristorante Tana d’Orso dove ad accoglierli vi era una cena servita sulla terrazza, affacciata sul lago di Varese. Qui si è conclusa la serata e l’indimenticabile week end fra una bevuta e un viaggio in carrozza in un Borgo dove il tempo sembra fermarsi.

Per informazioni e prenotazioni:
www.borgodimustonate.it – www.landofemotion.it

No Comments
Comunicati

Imparare a cucinare giocando


I giochi di cucina sono rappresentano qualcosa di nuovo tra i videogiochi ma hanno raggiunto un successo di dimensioni elevate. Quali sono le ragioni di questo successo? Sicuramente l’argomento, la cucina, che è amato da molti ma anche il divertimento che garantiscono grazie alla modalità di gioco proposta.

La conseguenza è stata la nascita di numerosi siti dedicati a questo tipo di giochi, oggi ne segnaliamo uno nuovo.
Si tratta di Giochidicucina.eu, un sito che mette a disposizione una collezione di giochi gratis dedicati al cibo piouttosto vasta.

La struttura del sito è piuttosto classica,i giochi divisi in base alla tipologia, possiamo quindi individuare giochi che hanno come argomento il cibo e le bevande.
Tra i giochi presenti segnaliamo quelli in cui bisogna gestire un ristorante, una tipologia in cui oltre alle ricette troviamo una parte gestionale decisamente interessante.

I giochi sono presentati in una pagina in cui troviamo una breve descrizione, un’immagine di anteprima e le istruzioni relative a come giocare.

Gli utenti hanno la possibilità di partecipare in modo attivo assegnando un voto ai singoli giochi e aggiungendo dei commenti con i quali possono dare consigli agli altri giocatori.

Se siete interessati ai giochi di cucina, vi consigliamo di visitare giochidicucina.eu.

No Comments
Comunicati

Fashion for Juliet, l’evento organizzato per fashion blogger, stilisti, addetti al settore e appassionati


Si chiama Fashion for Juliet ed è il primo evento italiano dedicato all’innovazione e alle tendenze nella moda con particolare attenzione ai nuovi interlocutori: i fashion blogger, agli strumenti e alle tecniche utilizzate oggi sul web. L’evento Fashion for Juliet, che coinvolgerà numerose fashion blogger provenienti da tutta Italia, si terrà a Verona a partire dal 15 settembre e durerà tre giorni, in concomitanza con il fuori salone previsto durante Abitare il Tempo.

L’evento, organizzato dall’impresa Diamond Comunication sita a Verona e specializzata in marketing e comunicazione per le aziende che lavorano nel settore moda, sarà patrocinato dal Consorzio Moda e Distretto Verona Moda e coinvolgerà i più importanti operatori della moda 2.0 come ad esempio i fashion blogger.

Il tema dell’evento è la moda 2.0, la moda sul web, che verrà raccontanta e analizzata attraverso workshop, conferenze, brevi sfilate e anche fashion swap ai quali potranno partecipare non solo gli addetti al settore ma anche tutti i cittadini. Oltre a questo verranno coinvolti anche i negozi del centro storico attraverso iniziative rivolte ai fashion blogger, ai loro blog di moda e agli stilisti emergenti ai quali verranno messe a disposizione vetrine nonché spazi dedicati.

L’evento che coinvolgerà numerose fashion blogger riprende quelli che sono gli elementi chiave dell’iniziativa e della città che la ospita: ‘fashion’, cioè moda, tema centrale dell’evento, e ‘Juliet’, cioè Giulietta, uno dei simboli della città nonché espressione di femminilità, fascino ed eleganza. L’iniziativa di moda verrà realizzata in pieno spirito eco chic, ci sarà infatti una raccolta di abiti usati per le associazioni Passepartout Onlus e Telefono Rosa Verona tramite degli appositi box di raccolta allestiti negli spazi dove si terrà l’evento e anche in alcuni negozi del centro storico della città.

L’evento inizierà, come già detto, il 15 settembre a partire dalle ore 17 con il Convegno ‘Contaminazioni tra moda, tecnologia, design, ecologia, industria: una tendenza vincente nel marketing d’impresa’ che si terrà presso la Sala Convegni di Palazzo della Gran Guardia. A seguire altri appuntamenti come l’intervento di Italo Martinelli, il Presidente del Consorizio moda e del Distretto Veronamoda che parlerà di ‘Comparto Moda e Design a Verona’
L’evento Fashion for Juliet apre i battenti mercoledì 15 settembre alle ore 17.00 con il Convegno “Contaminazioni tra moda, tecnologia, design, ecologia, industria: una tendenza vincente nel marketing d’impresa” che avrà luogo presso la Sala Convegni di Palazzo della Gran Guardia nel cuore di Verona. Sempre mercoledì 15 si terrà il fashion Swash che avrà luogo alle 19.30 in Via Cappello alla Terrazza di Giulietta. Nei giorni successivi interverranno anche fashion blogger italiane provenienti da numerose città e venute per testimoniare la loro personale esperienza.

Per enfatizzare la natura interattiva dell’evento è stato realizzato anche un contest, il Contest Giulietta 2010, dedicato ai fashion blogger e ai giovani designer chiamati a interpretare la figura di Giulietta, la celebre protagonista del famoso scrittore Shakespeare. Durante l’evento sarà poi possibile acquistare l’esclusiva eco bah disponibile in diversi negozi di Verona fra cui la Coin di Via Cappello 30 e Astrid e Viola in Via Crocioni 3/A.

L’evento è gratuito e accessibile a tutti previa registrazione al des hostess il giorno dell’evento.

No Comments
Comunicati

Consigli per intraprendere un viaggio in auto per l’Europa

  • By
  • 14 Settembre 2010


Se state pensando di intraprendere un viaggio in giro per l’Europa, dovete essere a conoscenza del codice della strada del luogo per evitare problemi con la polizia e per garantire la vostra sicurezza e quella dei vostri passeggeri.

Sia che abbiate intenzione di viaggiare con la vostra auto, piuttosto che di noleggiare un’auto una volta giunti sul posto, dovrete informarvi sulle regole della strada vigenti in quella nazione per garantire la vostra sicurezza ed evitare di violare inconsapevolmente il codice stradale durante la vostra permanenza.

Viaggiare in Europa non significa solo ricordarsi di guidare sulla destra. Se state viaggiando con la vostra auto, assicuratevi che sia visibile la vostra provenienza, anche se il problema non sussiste se la vostra auto è dotata di una targa a norma EU.

Ci sono inoltre documenti importanti che non dovete dimenticare, o incorrerete in una multa se non addirittura nella confisca del veicolo. Tra questi rientrano la vostra patente, il libretto di circolazione e il tagliando assicurativo. E’ anche importante ovviamente avere sempre con voi la carta d’identità o il passaporto, o difficilmente arriverete lontano.

Assicuratevi di essere coperti durante il vostro viaggio, chiedendo al vostro assicuratore o controllando che la vostra assicurazione contro i danni si estenda anche agli altri Paesi europei. Se doveste incorrere in qualche problema in uno dei 27 Paesi dell’UE, potete chiamare il numero di emergenza 112 per ricevere assistenza.

Tenete anche in considerazione che il limite di tasso alcolico varia da Paese e Paese, così come i limiti di velocità. Per questo motivo è consigliabile non assumere alcol se pensate di dover guidare, anche perché le sanzioni possono essere più rigide che nel vostro Paese. Se la vostra auto è dotata di un dispositivo per riconoscere gli autovelox, dovete fare attenzione perché sono considerati illegali in Francia, e potete essere accusati anche se non erano accesi.

Se state pensando di viaggiare in Europa durante i mesi invernali, di solito è buona norma attrezzare la macchina con gomme da neve e catene, e queste ultime devono adattarsi alle ruote motrici che non sempre sono le ruote anteriori. In alcuni Paesi, la polizia vi vieterà di guidare se non avete le catene da neve.

Nonostante le norme severe, viaggiare in Europa può essere il modo migliore per girare e visitare fantastiche città della Francia, della Germania, della Spagna, dell’Italia o di altri Paesi durante la vostra vacanza. Potete ricorrere al noleggio di un’auto non appena arrivati o dirigervi a un centro noleggio nei centri delle grandi città o negli aeroporti per assaporare l’Europa al vostro ritmo, senza dover accontentarsi dei trasporti pubblici, non sempre affidabili.

No Comments
Comunicati

Capodanno a Roma: no al Concerto di Capodanno al Campus di Cinecittà


Come tradizione vuole al ritorno delle ferie estive si comincia a pernsare alle prossime vacanze, normalmente quelle a cavallo tra Natale e Capodanno. Purtroppo per la città di Roma e soprattutto per i giovanissimi dopo la rununcia alla Notte Bianca arriva un’altra notizia poco piacevole. Il Concerto di Capodanno a Roma Cinecittà non si farà per mancanza di fondi, lo comunica il presidente del X Municipio Sandro Medici accusando il Comune di Roma ed il sindaco Gianni Alemanno di non investire abbastanza nelle periferie.

Su www.capodannoinfoline.com leggiamo che il Concerto di Capodanno al Campus di Cinecittà ha portato negli scorsi anni moltissimi giovani romani e non a festeggiare insieme l’arrivo del nuovo anno in compagnia dei loro cantanti preferiti. Molto più apprezzato questo di concerto piuttosto che quello nel centro storico, lo scorso anno ai Fori Imperiali con Antonello Venditti, il precedente con Giorgia, forse proprio per via della partecipazione di gruppi molto amati dai giovani come i 99 Posse, Brusco, Radici nel Cemento, Giuliano Palma & The Bluebeaters, Elio e Le Storie Tese, Banda Bardò e tanti altri.

Sentiremo la mancanza di questo appuntamento la notte di Capodanno a Roma oppure possiamo ancora sperare in qualche ripensamento o cambio di programma?

Se desideri ricevere gratuitamente tutte le informazioni sul Concerto a Cinecittà e sul Capodanno a Roma Iscriviti al feed di Capodanno Infoline!

No Comments
Comunicati

ULTIMA SFIDA D’ESTATE A PONTE DI LEGNO. DOMENICA L’ADAMELLO BIKE MARATHON


Celestino prenota il podio della sesta edizione della gara di Ponte di Legno

Deho, Medvedev, Costa, Longo e Debertolis tra i primi big ad iscriversi

Gara molto combattuta anche al femminile con Benzoni, Giacomuzzi e Ferrari

Il percorso è già segnalato, sabato è confermata la “Kinder Crono”

Mirko Celestino, voglia di rivincita. Quello che da pochi giorni è l’ex campione italiano marathon ha sete di vittoria, e per domenica è deciso a prendersi una bella soddisfazione.

Nel suo mirino c’è la Adamello Bike Marathon di Ponte di Legno (BS), un successo che rincorre da qualche anno e che gli è sempre sfuggito. La gara di domenica 19 settembre si propone con il percorso marathon di 65 km e 2.250 metri di dislivello e quello più “leggero” di 40 km con 1.380 metri di dislivello. Quest’ultimo si sviluppa nella prima parte del tracciato marathon.

Per Mirko Celestino non sarà una giornata facile. Ci sono già i primi iscritti eccellenti, in vista della intensificazione delle adesioni negli ultimi giorni utili. Due atleti in particolare sono pronti a reclamare un nuovo successo, Marzio Deho che punta al tris ed Alexey Medvedev ben deciso a cogliere un personale bis. E sarà la stessa cosa tra le donne, con Michela Benzoni che ha vinto la Adamello Bike Marathon nel 2005 e nel 2008 ed Elena Giacomuzzi, prima sul traguardo di Ponte di Legno lo scorso anno.

Si presenta al via con ambizioni da podio anche Anna Ferrari, e con lei i compagni di squadra della Corratec Walter Costa e Dmitry Medvedev, fratello di Alexey. Sono annunciati, ma in attesa di conferma, anche molti altri bei nomi della mtb italiana.

Nel frattempo ci sono numerosi appassionati che testano i due percorsi, ormai interamente segnalati, in vista della gara di domenica. Si corre nell’area dell’Adamello Bike Arena che idealmente abbraccia, anche se parzialmente, i territori del Parco Nazionale dello Stelvio, del Parco dell’Adamello e dell’Adamello-Brenta, una vera patria del biker con 18 itinerari segnalati per un totale di 500 km di sentieri e sterrati.

La gara sale in quota (in tre punti del percorso si arriva a toccare e superare i 1.800 metri di altitudine) ed in questi giorni, con i colori che virano verso le tonalità autunnali, i panorami sono degli autentici “pastelli”. Dopo il via, la prima salita si inerpica fino a Plas de Ves (1790 metri) dopo appena 7,6 chilometri, seguono alcuni saliscendi e si arriva a Chigolo, a quota 1804 m. dove è posto anche il ristoro. La terza salita in quota è quella finale che porta a Case di Viso, a 1790 metri, dopo quasi 51 dei 64,5 km della gara marathon.

L’Adamello Bike Marathon di domenica 19 è l’ultimo appuntamento che conta nel panorama estivo della mtb, giusto pochi giorni prima dell’equinozio d’autunno. È una gara che nel 2010 festeggia la sesta edizione, dunque un’organizzazione quella della Società Adamello Free Bike ormai collaudata, infatti l’Adamello Bike Marathon è già un evento di successo e quest’anno sarà pure prova di chiusura del Marathon Tour FCI, oltre che terzultima tappa della Gran Combinata Ciclismo (strada+mtb) e prova dell’Adamello Bike Cup – Coppa Lombardia Mtb.

È già tutto pronto a Ponte di Legno, in Alta Val Camonica, per ospitare i tantissimi appassionati delle ruote grasse. Chi vuole approfittare dell’occasione per trascorrere un piacevole week end di sport all’aria aperta troverà delle tariffe interessanti per soggiornare a Ponte di Legno, anche con la famiglia o gli accompagnatori (info al sito ufficiale della gara), e per i bambini e ragazzi sabato è in programma, come in passato, la “Kinder Crono”. L’adesione alla corsa dei mini bikers è gratuita, ma è necessaria la preiscrizione telefonando al n. 338.5895236.

Le iscrizioni per l’Adamello Bike Marathon invece ammontano a 27 Euro se effettuate entro il 16 settembre, mentre registrandosi sabato 18 o domenica 19 il prezzo sale a 32 Euro.

Info: www.adamellobike.com

No Comments
Comunicati

SNAIDERO presente ad ABITARE IL TEMPO 2010 con OLA20 design Pininfarina Pad 7 Stand D11

Dal 16 al 20 settembre 2010 Snaidero sarà presente alla XXV Edizione di Abitare il Tempo di Verona con Ola20 design Pininfarina.

Snaidero Cucine partecipa dal 16 al 20 settembre 2010 alla prossima edizione di Abitare il Tempo di Verona con Ola20 design Pininfarina che sarà proposta nella nuova laccatura micalizzata bianca, con piano di lavoro in Stone bianco ed elettrodomestici Electrolux Rex.
L’appuntamento, uno dei più esclusivi per l’arredamento d’interni e che riunisce ogni anno tutte le categorie merceologiche di più alto livello, è l’occasione per presentare al pubblico italiano ed internazionale il modello Ola rivisitato dal designer Pininfarina: Ola20.
Ola20 è la rivisitazione di un prodotto cult di Snaidero e si presenta, a vent’anni dalla sua nascita, con una veste rinnovata frutto di un ambizioso progetto in cui l’azienda ne ha voluto rivisitare il segno all’insegna di una freschezza e di un’eleganza più contemporanee, ma al tempo stesso riconfermando l’autenticità e l’originalità di un grande classico della propria storia.
Prodotta ininterrottamente dal 1990, Ola20 nasce da un progetto dal forte impatto architettonico in cui la natura tecnica del progetto che l’ha resa grande, ben si unisce alle novità che le sono state apportate. La linea curva è senza dubbio il particolare primario che rende Ola20 unica e immediatamente riconoscibile. La cappa e gli elementi terminali conservano infatti l’originale morbidezza delle linee conferendo alla cucina sofisticatezza e distinzione. La zona armadi combina alle linee smussate il calore del legno, mentre l’equilibrio tra gusto, stile e funzione viene esaltato da scelte estetiche raffinate come l’integrazione della maniglia sull’anta così da rafforzare l’essenzialità estetica del progetto.
L’inconfondibile mano di Pininfarina viene ulteriormente rafforzata in questa riedizione attraverso un elemento nuovo. Il supporto del piano di isole e penisole si presenta infatti con un design scultoreo in cui l’elemento realizzato in legno stratificato e sagomato è un inconfondibile segno del designer italiano.
Di derivazione automobilistica, la scelta di adottare una nuova laccatura micalizzata permette di avere riflessi simili a quelli del metallizzato, ma molto più puliti e brillanti.

Per maggiori informazioni:
www.snaidero.it
tel: 0432 952423
[email protected]

No Comments
Comunicati

IL GRUPPO ALBATROS PRESENTA “IL CASO CLAPS” DI PINO CASAMASSIMA


A partire dal 15 di novembre in edicola ed in libreria la nuova uscita della collana Crimen. Con la prefazione di Marco Travaglio, Pino Casamassima dipana la torbida vicenda di Elisa Claps: 17 anni di leggerezze, omissioni e falsità di sacerdoti, politici e investigatori.

Potenza, 12 settembre 1993. Elisa Claps, 16 anni, sta passeggiando con una sua amica, quando, verso le 11, le dice che deve assentarsi per un appuntamen¬to. Danilo Restivo, un ragazzo poco più gran¬de di lei, la sera prima le ha chiesto di poterla incontrare nella chiesa della Ss. Trinità. «Ci stavano poche persone, perché la messa era finita» dichiarerà poi Restivo, «ci mettiamo dietro l’altare per una decina di minuti, poi Elisa mi dice che a mezzogiorno deve andare in campagna, e se ne va. L’ho seguita con lo sguardo finché è uscita dalla chiesa, poi io mi sono messo a pregare». Da questo momento, della ragazza si perde ogni traccia. Fino al 17 marzo 2010, quando alcuni operai a lavoro nel sottotetto della chiesa della Ss. Trinità si imbattono in dei resti umani: quelli di Elisa, scomparsa diciassette anni prima. L’analisi necroscopica rileverà sul povero corpo “13 ferite inferte con arma da taglio e punta”. Il 19 maggio un altro colpo di scena: la polizia inglese arresta a Londra Danilo Restivo con l’accusa di aver massacrato nel 2002 Heather Barnett, una sarta sua vicina di casa. Attra¬verso un attento studio del materiale perita¬le e un’indagine svolta sul campo a contatto con amici, familiari e persone direttamente o indirettamente coinvolte, Pino Casamassi¬ma ricostruisce una delle vicende più torbide degli ultimi anni, una fitta rete di omissioni, reticenze, falsità e incredibili leggerezze, in cui sono implicati sacerdoti, politici, investi¬gatori e perfino esponenti della criminalità organizzata.

No Comments
Comunicati

Settembre al cinema: film in uscita a Roma


Conclusa la 67° edizione della Mostra del Cinema di Venezia, si torna al cinema!

 

Il film più atteso è probabilmente Inception, di Christopher Nolan con Leonardo di Caprio in uscita il 24 settembre 2010, a detta di molti il thriller dell’anno!

 

Per gli amanti dei film d’azione con inseguimenti in moto, sparatorie e scene bollenti, esce il 26 settembre 2010 il nuovo film con Tom Cruise e Cameron Diaz Innocenti bugie, di James Mangold.

 

Il cinema italiano invece porta in scena nelle sale dei cinema a settembre il film La solitudine dei numeri primi, di Saverio Costanzo e tratto dal romanzo di Paolo Giordano.

 

Per ragazzi e bambini invece torna un grande cult degli anni 80 in versione remake Karate kid – La leggenda continua, un film di Harald Zwart con Jackie Chan uscito il 3 settembre 2010.

 

Di seguito la lista dei film di settembre al cinema in ordine di uscita:

 
  • Somewhere, un film di Sofia Coppola con Stephen Dorff ed Elle Fanning uscito il 3 settembre 2010
  • Karate kid – La leggenda continua, un film di Harald Zwart con Jackie Chan uscito il 3 settembre 2010
  • The american, un film di Anton Corbijn con George Clooney uscito il 10 settembre 2010
  • Resident evil afterlife, un film di Paul W.S. Anderson con Milla Jovovich uscito il 10 settembre 2010
  • La solitudine dei numeri primi, un film di Saverio Costanzo tratto dal romanzo di Paolo Giordano uscito il 10 settembre 2010
  • Mangia, prega, ama, un film di Elizabeth Gilbert e Ryan Murphy con Julia Roberts in uscita il 17 settembre 2010
  • Inception, un film di Christopher Nolan con Leonardo di Caprio in uscita il 24 settembre 2010
  • L’ultimo dominatore dell’aria, un film fantasy di M. Night Shyamalan in uscita il 24 settembre 2010
  • Innocenti bugie, un film di James Mangold con Tom Cruise e Cameron Diaz in uscita il 26 settembre 2010
  •  

    Buona visione da Roma Infoline!

     

    Fonte della notizia: http://www.romainfoline.it/News/13.9.2010_1670.htm

    No Comments
    Comunicati

    Camping Isola d’ Elba


    Sull’Isola d’Elba è possibile trovare numerosi Campeggi e Villaggi di qualità. L’Isola d’Elba è un’isola situata tra il Mar Ligure ed il Mar Tirreno, posta a circa 10 chilometri dalla costa. È la più grande delle isole dell’ Arcipelago toscano, e la terza più grande d’Italia (223 km²). L’Elba, assieme alle altre isole dell’arcipelago (Pianosa,  Capraia , Gorgona , Montecristo , Giglio e Giannutri) fa parte del  Parco nazionale dell’arcipelago toscano. L’isola è divisa in otto comuni, tutti afferenti alla provincia di LivornoPortoferraio,  Campo nell’Elba,  Capolivieri,  Marciana,  Marciana Marina, Porto Azzurro, Rio Marina e Rio nell’Elba.

    Il clima mite, anche in primavera ed autunno, e le incontaminate bellezze naturali rendono l’Isola meta ideale per chi desidera vivere una vacanza in Camping Isola d’Elba fra mare e natura.

    Le sue numerose spiagge e scogliere soddisfano le esigenze sia di chi pratica gli sport più estremi sia dei turisti in cerca di relax.  Tutti possono esercitare ogni tipo di attività all’aria aperta, sotto il profilo delle acque azzurre o sopra le sue alture. Fondali affascinanti, grotte naturali e numerose specie di pesci accolgono ogni anno i turisti amanti delle immersioni subacquee, mentre pietraie e sentieri boscosi  attendono di essere percorsi a piedi, in sella ad un cavallo o in mountain bike, per  scoprire i piccoli paesi  e il verde di una natura ancora viva.

    Situata su uno sperone di roccia, e circondata dalla Fortezza Medicea che la sovrasta, Portoferraio, con il suo porto naturale, viene considerata come il capoluogo dell’Isola d’Elba. Si presenta come una suggestiva località da visitare, grazie al suo centro storico, che si conserva sulle stradine dietro il porto,  caratterizzato da vecchie case dai balconi fioriti, viuzze strette e piazzette panoramiche che conducono alle fortificazioni Medicee.

    In questa zona vi segnaliamo il Camping Rosselba Le Palme, che si trova presso la piccola Spiaggia di Bagnaia, con acqua limpida e fondale ghiaioso, con una spettacolare veduta su Portoferraio, ed il Camping Enfola,  con accesso diretto all’omonima Spiaggia di Enfola, luogo ideale per tuffarsi nel mare, nel sole e nella natura incontaminata.

    Capoliveri è un tranquillo paesino che grazie anche alle numerose spiagge e calette è una delle principali mete turistiche nel Parco Nazionale dell’Arcipelago Toscano. Qui troviamo il Village Le Calanchiole, che rende agevole l’accesso all’omonima Spiaggia bianca e sabbiosa di Calanchiole. Invece presso la  Spiaggia di Lacona,  tra le spiagge più estese dell’isola, vi segnaliamo il Camping Lacona Pineta.

    I Campeggi e Villaggi dell’Isola d’Elba rappresentano la meta ideale per una vacanza all’aria aperta e a stresso contatto la natura ed un punto di partenza ottimale per scoprire le bellezze e le ricchezze che questa località offre sotto il profilo storico, enogastronomico e naturalistico. Scegliete l’Isola d’Elba per trascorre una vacanza in camping con un mix perfetto fra relax e divertimento.

    No Comments
    Comunicati

    Centro Uretra Arezzo del Dr.Palminteri: si arricchisce di nuovi contenuti Chirurgia Uretrale, il portale centro di riferimento per la chirurgia ricostruttiva dell’uretra e dei genitali.


    Cresce il successo del portale Chirurgia Uretrale che si arricchisce di nuovi contenuti e contributi video.
    Il Centro di Chirurgia Uretrale di Arezzo del Dr. Enzo Palminteri, si occupa esclusivamente di chirurgia dell’uretra e dei genitali. Consulente di chirurgia uretro-genitale presso il Centro di Chirurgia Uretrale e Genitale, Casa di Cura Poggio del Sole di Arezzo e Consulente di chirurgia uretro-genitale presso l’Ospedale “S. Cuore”, Negrar di Verona, il Dottor Palminteri è specializzato nella cura di numerose patologie quali stenosi dell’ uretra e chirurgia dell’uretra, ipospadia, lichen sclerosus del pene, tumore del pene e tumore dell’uretra. Il Dottor Palminteri ha creato il Portale Centro Uretra grazie alla sua esperienza e competenza nella chirurgia uretra e nelle patologie dei genitali. Egli effettua circa 12 uretroplastiche alla settimana.
    Recentemente il portale web dedicato al centro è stato arricchito grazie alla pubblicazione  di altri video nei quali step by step vengono mostrate le tecniche più avanzate di chirurgia dell’uretra. In particolare gli ultimi video pubblicati riguardano interventi di:
    – Uretroplastica posteriore – Centro Uretra Arezzo ;
    – Uretroplastica bulbare con innesto ventrale di mucosa buccale-Centro Uretra Arezzo ;
    – Uretroplastica bulbare con innesto dorsale di mucosa buccale-Centro Uretra Arezzo
    – Uretroplastica bulbare con doppio innesto dorsale ventrale di mucosa buccale-Centro Uretra Arezzo .

    No Comments
    Comunicati

    Cura dell’Uva – Prenota un Hotel sul Lago di Garda


    Hotel Lago di Garda

    Prenotate un Hotel a Bardolino sul Lago di Garda, in occasione della Festa dell’Uva!

    E’ settembre e come ogni anno a Bardolino torna il tradizionale appuntamento con la Cura dell’Uva.

    La Cura dell’Uva si riferisce a quel periodo dell’anno nel quale si raccolgono le uve del Bardolino, il più famoso vino del Lago di Garda.
    Per le strade del centro durante il periodo della Cura dell’Uva ci sarà uno stand istituzionale presso il quale sarà possibile degustare il succo d’uva ottenuto dalla spremuta d’uva sul posto.

    Il periodo della Cura dell’Uva vede il massimo afflusso di turisti da giovedì 30 settembre a lunedì 4 ottobre, quando si svolge la Festa dell’Uva e del Vino, un evento che ogni anno attira turisti provenienti da tutta Europa. L’evento quest’anno raggiunge la 81esima edizione.

    Spettacoli musicali, chioschi enogastronomici, sfilate di bande musicali, spettacoli teatrali, convegni sul vino, mostre delle migliori uve e del miglior vino Bardolino ed infine il tradizionale spettacolo pirotecnico intratterranno gli ospiti durante i 5 giorni autunnali.

    Se state pensando di trascorrere un soggiorno autunnale e state cercando un Hotel sul Lago di Garda, cercate la struttura che meglio risponde alle vostre esigenze su GardaPass! GardaPass vi offre più di 280 Hotel sul Lago di Garda, da Malcesine a Peschiera, di varie tipologie e di differenti fasce di prezzo.

    Prenotate il vostro soggiorno autunnale sul Lago di Garda!

    No Comments
    Comunicati

    UN NUOVO CAPO BARMAN A “LA TERRASSE CUISINE & LOUNGE” DEL SOFITEL ROME VILLA BORGHESE


    Roma, 14 settembre 2010 – Sarà Federico Tomasselli, a guidare l’area bar e lounge de La Terrasse Cuisine & Lounge del Sofitel Rome Villa Borghese, la nuova terrazza panoramica nel cuore di Roma.

    Federico Tomasselli, dopo due anni di formazione presso la London Academy Bartender  e  mesi di esperienza presso il Townhouse Cocktail Bar di Londra, è voluto tornare nella sua città di origine, Roma, per iniziare subito a lavorare presso la Terrasse Cuisine & Lounge del Sofitel Rome Villa Borghese.

    Classe ’88, Federico, nonostante la sua giovane età, sa stupire gli ospiti della Terrasse Cuisine & Lounge,  con la preparazione di cocktail unici. Un’esplosione di colori e sapori che sa sapientemente mixare e dosare apportando sempre un tocco personale nella presentazione delle sue creazioni ed associando ad una grande cultura di spiriti le tante storie sulla nascita dei drink più conosciuti.

    L’inventiva di Federico è stata anche premiata, durante la sua permanenza a Londra dal premio “World Class” per la creazione del cocktail My Moonlight.

    “Federico ci ha subito colpito per la sua grande cultura in fatto di cocktail, per la bravura nel dosare perfettamente i migliori drink e per il suo sorriso sempre presente” – dichiara Marie-Beréngère Chapoton, Direttore del Sofitel Rome Villa Borghese – “La sua giovane età non ci ha minimamente spaventato, e in questi mesi a capo del Bar de La Terrasse Cuisine & Lounge ha saputo formare un team di alto livello, e il suo inglese fluente lo rende un eccellente interlocutore per la nostra clientela internazionale”.

    La lista dei cocktail, vede oltre ai classici Tommy’s Margarita, Blood’n’Sand e Mint Julep, anche creazioni come i Cocktail Signature Sofitel creati appositamente per tutti gli ospiti degli alberghi del gruppo francese nel mondo che stupiscono per i loro profumi e sapori, e le interessanti creazioni di Federico come il  Fred’n’Violett a base di Tequila e Benedectine, il My Moonlight con uva, succo di mango e chartreuse verde e il Pear Smash con pera fresca pestata, limone menta e vodka.  Fornita è anche la lista di drink non alcolici preparati solo con frutta, succhi e sciroppi. Per chi invece preferisce il vino interessanti sono  le degustazioni di tre calici di vino bianco o rosso selezionati dal sommelier, accompagnati da plateau di formaggi italiani e francesi.

    Tra via Veneto, Piazza di Spagna, Villa Borghese e Villa Medici trova dimora il Sofitel Rome Villa Borghese, l’esclusivo albergo, che offre un armonico equilibrio tra lusso, piacere ed eleganza.  A disposizione degli ospiti: 111 camere – 3 Suite, 9 Camere De Luxe, 85 Camere superiori e 14 Camere classiche – tutte finemente arredate nel rispetto dello stile neoclassico, il ristorante cocktail bar “La Terrasse Cuisine & Lounge”, con un ineguagliabile vista su Roma,   “Le 49″, sala ampia ed elegante riservato alla colazione e agli eventi speciali, il bar “Le      Boston”, con un elegante salotto in stile inglese e 3 sale riunioni lussuosamente arredate e caratterizzate dalle più avanzate tecnologie multimediali.

    “La Terrasse Cuisine & Lounge” è al Sofitel Rome Villa Borghese, in Via Lombardia 47 -00187 Roma.

    Per informazioni e prenotazioni (+39) 06 478022975

    www.sofitel.com

    * * * * *

    Sofitel: l’eleganza francese nel mondo

    Sofitel è l’unico marchio di lusso presente in cinque continenti, in circa 40 paesi con 130 alberghi e 30.000 camere. Sofitel propone alberghi e resort contemporanei che si adeguano alle aspettative di bellezza, qualità ed eccellenza ricercate dai clienti versatili ed esigenti di oggi. Sia che siano situati nel cuore delle città più importanti come Parigi, New York o Beijing, o che siano nascosti in meravigliosi territori panoramici in Marocco, Egitto, Isole Fiji o Tailandia, ogni albergo Sofitel offre una reale esperienza dell’”art de vivre”.

    Scoprite il mondo Sofitel su www.sofitel.com

    Scoprite A|Club il nuovo programma di fedeltà mondiale di Accor su www.a-club.com

    * * * * *

    Press Relations Sofitel Worldwide

    Rodolphe Moulin-Chabrot

    [email protected]

    IMAGINE Communication

    Via Giacomo Barzellotti 9b – 00136, Roma – Italia Emanuela Bucci

    Tel +39 06 39750290

    Fax +39 06 39911740

    [email protected]

    Italianconnections.net www.imaginecommunication.eu

    No Comments
    Comunicati

    WEEKEND DI COCCOLE E RELAX SOGGIORNANDO ALL’HOTEL VILLAGE DI AOSTA, A POCHI MINUTI DALLE TERME DI PRÉ-SAINT-DIDIER.


    Terminate le vacanze estive, l’hotel Village di Aosta, con i suoi dieci chalet disseminati in un parco di pini, è il luogo ideale in cui trascorrere weekend rilassanti immersi nel calore delle acque termali di Pré Saint Didier, che distano solo pochi chilometri dalla struttura. A settembre e ottobre offerte speciali davvero da non perdere!

    Settembre 2010 – Lasciate alle spalle le vacanze estive, divenute ormai solo un piacevole ricordo, è giunta l’ora di concentrarsi sui weekend, meglio ancora se all’insegna del benessere e del relax, circondati dalle meraviglie della natura.

    Un breve soggiorno all’ Hotel Village di Aosta, situato vicino ai più importanti snodi autostradali per chi viene da Italia, Francia o Svizzera, è perfetto per chi vuole concedersi attimi di relax e intimità, grazie anche alla vicinanza con le Terme di Prè Saint Didier – un vero e proprio tempio del benessere caratterizzate da un’offerta di 20 diversi servizi termali – unita all’eccellenza di un soggiorno tipico valdostano in uno degli chalets matrimoniali in legno e pietra immersi nel verde, dotati di ogni comfort con una ricca colazione a buffet.

    Un caldo bagno in una piscina all’aperto circondata da neve fresca. O un potente getto d’acqua che massaggia la cervicale, o anche una sauna a 90° e subito dopo un tuffo in una vasca gelata sono solo alcune delle alternative che Le Terme di Pré Saint Didier, con le numerose pratiche termali, sale relax, piscine all’aperto e un solarium naturale, offrono. Attraverso un suggestivo passaggio nell’acqua, inoltre, si transita dal corpo centrale ai giardini dove sono state realizzate tre piscine nelle quali è possibile immergersi ammirando il massiccio del Monte Bianco.
    Se invece oltre al piacere dell’acqua, si è alla ricerca delle sue terapeutiche proprietà, è d’obbligo una sosta alle Terme di Saint Vincent, sempre nelle vicinanze dell’Hotel Village Aosta.

    L’Hotel Village è costituito da dieci chalet in legno indipendenti tra loro arredati con uno stile che fonde la tipicità del luogo all’essenzialità chic e accogliente del nord Europa, con un design moderno e originale che ha saputo unire la cura dei dettagli al rispetto della tradizione.
    Inoltre, cinque camere situate nello Chalet Centrale dell’hotel, cuore pulsante del complesso, dove risiedono la reception, lo spazio per le colazioni a buffet con una proposta che combina il continental breakfest alle più gustose e antiche produzioni locali fatte in casa – e salette riservate alla lettura e alla navigazione internet, caratterizzate dall’utilizzo del legno chiaro e da arredamenti moderni e curati in ogni dettaglio.

    Dettaglio Offerta:
    Il pacchetto “Giornata di Coccole e Relax” comprende:
    • Ingresso giornaliero alle Terme di Pré Saint Didier il sabato (chiusura del centro ore 23.00) oppure la domenica (chiusura del centro ore 21.00).
    • Pernottamento in uno dei nostri chalets matrimoniali in legno e pietra immersi nel verde, dotati di ogni comfort.
    • Ricca colazione a buffet.
    • Un prodotto beauty della linea viso – Pré Saint Didier – alla coppia.
    Tariffa a persona dal 1°settembre al 26 settembre 2010: 117,00 Euro.
    Tariffa a persona dal 27 settembre al 30 ottobre 2010: 109,50 Euro.

    Per info e prenotazioni: 0165774911 – www.hotelvillageaosta.it

    Ufficio stampa Eidos – Costanza Zanolini [email protected] – Tel 028900870

    No Comments
    Comunicati

    Edil Net: a servizio dell’edilizia

    • By
    • 14 Settembre 2010


    Ti è mai capitato di cercare una struttura specializzata in tutto ciò che concerne il noleggio attrezzature per edilizia? Se così fosse oggi non devi più cercare, perché finalmente ha aperto un portale online, in cui è possibile svolgere una serie di interessanti azioni, volte a soddisfare sia i privati, che le aziende: Edil Net.

    Ci troviamo dinanzi ad una struttura innovativa, dinamica e completamente gratuita, il cui principale obiettivo è quello di fornire agli utenti un supporto concreto e costante al quale appoggiarsi in caso di qualsiasi genere di problema, legato al vasto panorama edile.

    Tra i vari servizi disponibile, Edil Net consente agli iscritti di chiedere e ricevere preventivi gratuiti, farsi conoscere tra i privati, come anche a livello aziendale, essere sempre aggiornati sulle ultime news di settore, entrare in contatto con strutture valide, ecc… ecc…

    Per saperne di più sulle diverse prestazioni svolte e svolgibili all’interno del sito web, non esitare a visitarlo immediatamente. In caso volessi ricevere maggiori chiarimenti puoi sempre contattare il personale responsabile di Edil Net, che sarà lieto di fornirti tutti i chiarimenti che cerchi, oltre che un servizio d’assistenza completa, curato nei minimi dettagli da veri e propri esperti professionisti del settore.

    No Comments
    Comunicati

    Rendi allegre le tue giornate con le tue foto!

    • By
    • 14 Settembre 2010

    Con la fine dell’estate e delle vacanze tutti, sia grandi che piccini, sono tornati ai propri “impegni”: mamme e papà di nuovo a lavoro, mentre i bambini tornano a sedere sui banchi di scuola. Di certo la ripresa delle vecchie abitudini non è facile, soprattutto perchè a studio e lavoro da sbrigare si preferisce chiaramente stare sdraiati in spiaggia a godersi il sole!
    Tuttavia esiste un modo per rendere un pò più “allegro” il ritorno a scuola e a lavoro. In che modo?
    Semplice!Basta circondarsi di oggetti allegri, colorati e personalizzati che di sicuro ci aiuteranno a riprendere e a sopportare il tram tram quotidiano.
    Si ma dove trovare degli oggetti così speciali?La risposta è facile, basta crearseli su misura, partendo da proprie foto che in batter d’occhio possono essere trasformati in quadri e gadget vari.
    Grazie alle nuove tecniche di stampa foto digitali, disponibile on line, è possibile ad esempio dar vita ad un vero e proprio quadro da appendere in ufficio,semplicemente usufruendo della tecnica della foto su tela, o ancora stampare le nostre immagini più belle su cuscini, tazze, bicchieri, creando così dei gadget altamente personalizzati.
    La stampa su tela e sugli oggetti è solo una delle possibili opzioni: potete creare simpatici fotolibri, oppure sperimentare l’innovativa tecnica della foto su alluminio o della foto su plexiglass!
    Cosa aspettate a scatenare la fantasia?
    No Comments
    Comunicati

    E-commerce Mebby online

    • By
    • 14 Settembre 2010

    Da oggi, è più facile acquistare i prodotti Mebby!

    Parma  settembre 2010- online da pochi giorni il nuovo sito di e-commerce di Mebby Love and Science: mebbyshop.medelgroup.com.

    Uno shop online completo di tutti i PRODOTTI PER L’INFANZIA. Facile da consultare, permette di acquistare con notevoli vantaggi sulle spese di trasporto e di usufruire di offerte stagionali e promozioni esclusive.

    Mebby Love and Science è un marchio rivolto al mondo della prima infanzia.

    Una serie di strumenti studiati per la soluzione delle problematiche in gravidanza e nei primi mesi di età del bambino (0-3 anni), quali biberon anti colica, anti-otite e anatomici, scalda biberon da casa e da auto, robot da cucina per la pappa in svezzamento, body con tessuto hi-tech di nuova concezione oltre ad una nuova linea di prodotti di design creati con particolare attenzione alla funzionalità ed alla qualità dei materiali.

    Mebby è un marchio di Medel Group, società che dal 1966 occupa di dispositivi per la terapia inalatoria, e che oggi si distingue anche nella progettazione di apparecchi per la misurazione della pressione, termometri, umidificatori, cardiofrequenzimetri, misuratori di massa grassa, bilance e altri strumenti per il fitness e il benessere a domicilio.

    L’esperienza Medel Group nella ricerca e sviluppo di prodotti per la salute, la stretta collaborazione con il mondo medico e il diretto contatto con il consumatore finale, sono i fattori che hanno permesso la nascita del marchio Mebby Love and Science.

    Fino ad oggi l’offerta Mebby Love and Science era reperibile soltanto in farmacia e nei negozi specializzati. Ora invece è possibile acquistare i prodotti comodamente da casa, sfogliando tutto il catalogo on-line, risparmiando sulle spese di trasporto e con l’opportunità di usufruire di offerte esclusive per i clienti e-commerce.

    La gamma dei prodotti Mebby Love and Science è inoltre in constante aggiornamento e solo grazie sito di e-commerce sarà possibile conoscere le novità e le caratteristiche dei nuovi prodotti di volta in volta presentati.

    Un sistema molto semplice e sicuro non solo per le mamme, ma per tutti i clienti che spesso hanno bisogno di soluzioni immediate ma non hanno la possibilità di raggiungere il punto vendita più vicino.

    Vi aspettiamo graditi ospiti su: mebbyshop.medelgroup.com.

    No Comments