Daily Archives

9 Settembre 2010

Comunicati

Clinica Odontoiatrica Villa: la ricerca scientifica applicata all’implantologia dentale.


Oltre al quotidiano impegno in sala operatoria, il dottor Roberto Villa della Clinica Odontoiatrica Villa contribuisce attivamente al miglioramento delle tecniche di implantologia dentale, pubblicando paper specialistici sulle più importanti riviste e conferenze di settore.

All’ultimo congresso dell’AO (Academy of  Osseointegration) a Orlando nel marzo 2010 infatti è stato presentato come poster presentation il paper “Immediate loading of single NobelSpeedy Groovy implants placed in first molar post-extraction sockets: a 1-year clinical and radiological prospective study” dedicato al posizionamento ed il carico immediato di impianti subito dopo l’estrazione di molari superiori ed inferiori. Lo studio, condotto dal dottor Villa, è stato fatto su 22 pazienti seguiti per un anno e con percentuali di successo del 95%. Essendo la zona post-estrattiva dei molari un’area molto critica per il posizionamento degli impianti ed il loro carico immediato, solo due studi sono stati pubblicati finora al riguardo nella letteratura mondiale ed entrambi sono recenti (maggio e giugno 2010).

Tutta l’esperienza maturata attraverso questo studio specialistico è stata messa immediatamente al servizio dei pazienti della Clinica Odontoiatrica Villa.

Infatti la Clinica utilizza il sistema di pianificazione chirurgica digitale Nobelguide che rappresenta una vera e propria rivoluzione in implantologia orale. Con questa metodica è possibile, per mezzo di una Tac del paziente che viene elaborata dal software Nobelguide e trasformata in un modello 3D, posizionare sul computer in maniera ottimale gli impianti. A questo punto il progetto viene inviato tramite internet ad un centro di produzione industriale robotizzato in Svezia che confeziona una dima chirurgica. Questa dima ci permette di trasferire in maniera estremamente precisa la pianificazione dell’intervento da noi eseguita sul computer direttamente nella bocca del paziente.

Inoltre il sistema Nobelguide è stato presso di noi opportunamente modificato per essere applicato non solo in caso di pazienti completamente edentuli, ma anche a pazienti per i quali è necessaria l’estrazione dei denti residui. Per cui anche in situazioni estremamente critiche con scarsità di osso residuo nella stessa seduta operatoria i denti vengono estratti, gli impianti posizionati, e le creste ossee ricostruite tramite biomateriali. Ed anche in questi casi complessi nel tempo massimo di 24 ore siamo praticamente sempre in grado di riabilitare il paziente con una protesi fissa provvisoria che ne soddisfi le esigenze estetiche e funzionali.

Questo fa della Clinica Odontoiatrica Villa di Biella un centro di eccellenza europeo per l’implantologia dentale.

Clinica Odontoiatrica Villa: quando la salute abbraccia la bellezza.

No Comments
Comunicati

Utilizzo del legno nelle costruzioni: Abete d’oro a Sistem

Sistem Costruzioni riceve il prestigioso Abete Rosso D’oro alla Giornata Internazionale del Legno 2010 (27 agosto 2010 – Klagenfurt, Austria).

Alla Giornata Internazionale del Legno di Klagenfurt è stato consegnato l’Abete d’Oro  ad Emanuele Orsini (premio ritirato dal papà Carlo Orsini) della Sistem Costruzioni per il grande lavoro svolto in Abruzzo che avrà ripercussioni favorevoli per l’immagine del legno come materiale da costruzione in tutta Europa.

Le costruzioni in legno presentano un trend costruttivo in grande crescita, con un ritmo del 50% in più ogni cinque anni che dura ormai dal 2000.

No Comments
Comunicati

Barriere spartitraffico per la sicurezza stradale

Tutti conosciamo le barriere spartitraffico, quelle comunemente note come New Jersey. Le troviamo su molte autostrade, su diverse tangenziali e strade statali, anche se spesso continuiamo a trovare i “vecchi” guard rail in metallo.

Come utenti della strada, probabilmente quello che dovrebbe interessarci di più sono le caratteristiche di sicurezza delle barriere stradali in new jersey rispetto ai guard rail.

I sistemi in acciaio riducono l’energia dell’urto con la deformazione dell’acciaio, mentre le barriere stradali in cemento controllano l’urto con la forma redirettiva e lo spostamento del manufatto.
In Italia, contrariamente a molti altri Paesi europei, assistiamo ad un massiccio impiego diguard rail in acciaio, purtroppo sempre più alti e pericolosi, pur essendo conformi alla normativa italiana.

L’anomalia italiana risiede nel fatto che anche le barriere rispondenti alle prescrizioni normative non offrono la stessa sicurezza potenziale, perché le norme, modificate più volte, impongono requisiti poco funzionali alla sicurezza o potenzialmente pericolosi, e perché spesso si progettano barriere per superare i test, e non per controllare gli esiti degli incidenti effettivi.

Dal 1 Gennaio 2011 le nuove normative per il settore faranno riferimento anche ad indicatori di tipo biomeccanico, per le prove di controllo, e non saranno più privilegiati gli effetti degli urti sui veicoli ma piuttosto sulle persone trasportate.

Sin dal 2005 le barriere ABESCA (Associazione Barriere Elementi Sicurezza Cemento Armato) sono tutte testate con manichino antropomorfo strumentato che verifica, come nei test usati per le autovetture, la validità della protezione dell’uomo (misura bio-meccanica)
Le barriere a muretto in calcestruzzo risultano oggi decisamente più affidabili e soprattutto più sicure, se comparate a quelle a nastri e paletti in acciaio (guard rail).
In caso di urto contro queste ultime, nei casi di impatto medio o leggero si possono verificare l’intrusione della lama nell’abitacolo o, per le barriere più alte, l’urto tra la lama della barriera e la testa dei trasportati su autovetture; nei casi di impatto più forte, come quello che vede coinvolti mezzi pesanti, si può verificare lo sradicamento dei paletti e quindi il cedimento della barriera.

I vantaggi delle barriere in calcestruzzo non si limitano al solo caso di urto: la loro sagoma e le loro ridotte dimensioni nella parte superiore favoriscono anche una migliore visibilità in curva, per l’autista in fase di sorpasso, rispetto ai guardrail in acciaio che sono sempre alti e larghi in sommità.

Inoltre, la scelta del calcestruzzo garantisce una maggiore durabilità nel tempo, basse esigenze di manutenzione sia ordinaria che post incidente, con indubbi vantaggi sul piano anche dei rischi di incidentalità legati alla presenza di cantieri di riparazione.

A questi vantaggi in termini di sicurezza possiamo aggiungere anche i minori costi di acquisto e di montaggio.

Usando le barriere in calcestruzzo, con la stessa spesa si protegge quasi il doppio dei chilometri di strada rispetto all’utilizzo di barriere in acciaio.

Infine un fattore decisivo a favore delle barriere in calcestruzzo riguarda la loro elevata sostenibilità ambientale in quanto interamente riciclabili e vestibili con colori e materiali locali.

Insomma: per la sicurezza stradale c’è molto che possono fare gli automobilisti, molto che può fare la polizia ma – come sicurezza passiva – una maggiore presenza di barriere in cemento armato è un fattore decisivo per salvare la vita di molte persone.  Il fatto che nel nostro paese ci sia ancora un’elevata presenza di guard rail in acciaio è un elemento di arretratezza che speriamo venga sempre più corretto.

No Comments
Comunicati

A Marina di Ragusa per salutare l’estate con musica, danza, cibo e divertimento

  • By
  • 9 Settembre 2010


Marina di Ragusa si prepara a salutare l’estate con un evento che ormai fa parte delle tradizioni della città: Arrivederci Estate 2010.

L’estate è ormai passata e l’autunno è già alle porte, e come da molti anni a questa parte anche per il 2010 Marina di Ragusa organizza un grande evento per salutare l’estate e tutti i turisti che hanno scelto un hotel Ragusa per passare le proprie vacanze, chiudendo la stagione in bellezza.

Quest’anno l’evento ha rischiato di saltare, in quanto l’ente che negli anni passati si occupava di organizzare la manifestazione non ha potuto farsi carico dell’evento anche quest’anno, ma grazie all’intervento dell’Amministrazione Comunale, con la collaborazione della Provincia Regionale di Ragusa e il contributo di molti privati, i ragusani e i turisti non dovranno rinunciare alla grande festa di fine estate. Da quest’anno il nome dell’evento cambia, da Addio Estate 2010 a Arrivederci Estate 2010, proprio per rispetto al precedente comitato organizzatore, ma la formula vincente che ha reso l’evento uno dei più attesi dell’estate siciliana non cambia: gli ingredienti ci sono tutti, dalla musica all’arte, dal ballo ai fuochi d’artificio, per offrire a tutti i partecipanti una festa indimenticabile, che rimanga impressa nei loro cuori e nelle loro menti, e che non deluda le aspettative dei turisti che magari hanno deciso di prolungare le proprie vacanze Ragusa proprio per partecipare a questo celebre evento. Anche per questi aficionado della città e della manifestazione l’amministrazione comunale non se l’è sentita di far saltare l’evento, e ha preparato invece un programma di tutto rispetto.

Il programma, che è stato presentato durante una conferenza stampa che si è tenuta il 7 settembre, e cui hanno partecipato il sindaco Nello Dipasquale, l’Assessore allo spettacolo Francesco Barone, il Presidente della Provincia regionale di Ragusa Franco Antoci, l’Assessore provinciale Salvo Mallia e i rappresentanti degli sponsor, comprende vari eventi che avranno luogo sabato 11 settembre in diversi punti focali della città: la Rotonda (Lungomare A.Doria), il porto turistico, Piazza Duca degli Abruzzi e Piazza Malta. Tutta la città sarà dunque coinvolta in questa grande festa, una festa all’insegna dell’allegria e del divertimento. Certo la fine dell’estate è anche portatrice di momenti di nostalgia, momenti in cui la mente va ai bei giorni trascorsi in spiaggia e in alberghi mare, quando l’ufficio e il lavoro erano solo un ricordo lontano…ma bando alle malinconie, “Arrivederci Estate 2010” vuole essere un’occasione per fare festa, e ritornare alla vita di tutti i giorni di buon’umore e col sorriso sulle labbra.

Musica, spettacoli, cibo, danza…gli ingredienti della festa in grande stile ci sono davvero tutti. Sul lungomare A.Doria avranno luogo uno spettacolo di danza e concerti dal vivo, il tutto seguito da un DJ set, per ballare insieme sotto le stelle, mentre al porto turistico verrà dato spazio anche all’arte, con “Artisti insieme”, senza però dimenticare altre forme di espressione, con esibizioni di gruppi musicali e di scuole di danza. Il punto d’incontro dei buongustai è invece Piazza Duca degli Abruzzi, dove avrà luogo la degustazione di prodotti tipici (e in quanto a specialità gastronomiche Ragusa, come pure tutta la Sicilia, la sa davvero lunga!). Spazio anche al Coro Mariele Ventre, a concerti, ad uno spettacolo di musica lirica e a Marina’s got talent, e si finirà in bellezza con la premiazione del vincitore della gara di fuochi d’artificio. Lo spazio di Piazza Malta sarà invece dedicato allo sport e ai bambini, con un torneo di calcetto per i bimbi, gonfiabili e animatori. Sempre in Piazza Malta sarà inoltre possibile visitare un mercatino dell’antiquariato e delle pulci.

Articolo a cura di Francesca Tessarollo
Prima Posizione Srl – concorrenza imprese

No Comments
Comunicati

Bed and Breakfast Valpolicella


State cercando un Bed and Breakfast in Valpolicella per trascorrere un soggiorno autunnale in una delle località più affascinanti d’Italia?

La Valpolicella è una zona collinare alle porte di Verona resa celebre dalle uve utilizzate per la produzioni dei vini Recioto, Amarone e, quello che prende il nome dalla località, il Valpolicella.

La struttura migliore per alloggiare in Valpolicella è il Bed and Breakfast. Per il vostro soggiorno di relax vi consigliamo di alloggiare al BeB della Valpolicella “La Caminella”. La Caminella è una struttura di charme situata in Bure di San Pietro in Cariano in posizione prestigiosa per raggiungere la città di Verona e i paesi della costa meridionale del lago di Garda.

Il Bed and Breakfast della Valpolicella “La Caminella” offre ai propri visitatori spazi confortevoli e tre eleganti stanze da letto, ognuna arredata finemente, con letto matrimoniale e proprio bagno privato. Questo raffinato Bed & Breakfast costituisce la soluzione ideale per respirare appieno l’atmosfera della Valpolicella. Di giorno alla scoperta delle meraviglie del territorio con lunghe passeggiate tra oliveti e vigneti, lungo dolci pendii adatti a gambe di ogni età. Di sera un dolce rifugio che unirà l’eleganza e la raffinatezza al calore di casa.

Visitate il sito internet de “La Caminella“, scegliete questo elegante Bed and Breakfast in Valpolicella per il vostro soggiorno all’insegna del gusto e dei colori d’autunno!

Relais de Charme – Bed and Breakfast La Caminella
Via Don Bertoni, 24 – Località: Bure
San Pietro in Cariano (VR)
Tel: 0456800563 – Fax:0456800563

No Comments
Comunicati

Road to Wellness e l’Ente Turistico del Mendrisiotto ospiti a CapaCité 2010


Dal 6 all’11 settembre a Neuchâtel, capitale dell’omonimo cantone svizzero, durante la fiera dedicata alle professioni, vengono presentati i luoghi turistici più affascinanti della regione del Mendrisiotto e Basso Ceresio e l’innovativo progetto Road to Wellness – Territorio per il Benessere, per fruire del territorio italo svizzero attraverso il ciclo escursionismo e il turismo consapevole

Stand e delegazione ticinesi sono gli ospiti d’onore alla terza edizione di CapaCité 2010, la fiera delle professioni, dal 6 all’11 settembre 2010 a Neuchâtel.  L’obiettivo della fiera, frutto del partneriato tra Ticino e Neuchâtel, intende offrire un’opportunità per conoscere nuove vie formative non presenti nelle vicinanze dei due cantoni. All’inaugurazione sono intervenuti il consigliere di Stato e direttore del DECS Gabriele Gendotti e il direttore della Divisione della formazione professionale Paolo Colombo.

Partecipano a CapaCité, tra gli altri, la Scuola specializzata superiore dei tecnici dell’abbigliamento e della moda (STA) di Lugano, la Sezione dei “tecnologi tessili (indirizzo design)” e “tessitori creatori di tessuti” del CSIA di Lugano e Mendrisiotto Turismo, che presenta il progetto Road to Wellness.

Mendrisiotto Turismo si propone di far conoscere le bellezze turistiche del Mendrisiotto e Basso Ceresio, una delle regioni più autentiche e genuine del Ticino, in cui declivi collinari, ulivi, vigneti e boschi di castagni e faggi puntellano la Svizzera lombarda. Monte San Giorgio è patrimonio mondiale naturale dell’umanità dell’UNESCO per i suoi resti paleontologici; il Monte Generoso, raggiungibile con un treno a cremagliera da Capolago, permette di osservare dai suoi 1704 metri uno dei panorami più belli, spaziando dalle Alpi ai laghi lombardi agli Appennini. Oltre ai magnifici paesaggi naturali questa regione trabocca d’arte come testimoniano i palazzi barocchi, le botteghe degli artigiani e le chiese medioevali e barocche. Tra i luoghi più incantevoli meritano una sosta Bissone, patria del celebre architetto Francesco Borromini, che conserva il primitivo aspetto di una borgata di pescatori;  Riva San Vitale, che ospita la costruzione religiosa più antica della Svizzera,  la Chiesa rinascimentale di Santa Croce e il battistero romanico del V sec. e i villaggi che conservano tesori come la Pinacoteca Züst a Rancate e il Museo Vela a Ligornetto. Anche le proposte gastronomiche sono ricche e diversificate: fra Montalbano, Pedrinate, Vacallo, Morbio e Tremona si trovano vigneti e grotti genuini che offrono pietanze umili ma gustose, trattorie e ristoranti eleganti.

Questo territorio si può percorrere a piedi o in bicicletta; in quest’ultimo caso il progetto di promozione eco turistica Road to Wellness, presentato da Mendrisiotto Turismo a CapaCité 2010, offre la possibilità di fare ciclo escursionismo sulla Costa Fiorita del Lago Maggiore e nelle provincie di Varese e Mendrisio. All’insegna del turismo consapevole e della mobilità dolce, questo progetto innovativo mette a disposizione degli sportivi professionisti e dilettanti centinaia di chilometri di percorsi ciclabili in un territorio ricco di verde e non contaminato dal turismo di massa, biciclette a pedalata assistita e 26 tra hotel e B&B affiliati al progetto con la garanzia dell’Ente Turistico del Mendrisiotto e Basso Ceresio e di Varese Convention & Visitors Bureau. Gli hotel e B&B Road to Wellness offrono numerosi servizi, tra i quali la possibilità di prenotare anche solo per una notte, mappe gratuite dei percorsi, materiale informativo direttamente nelle camere, trasporto bagagli gratuito verso un’altra struttura Road to Wellness,  assistenza tecnica per la propria bicicletta, uso gratuito di un Gps Logger per tracciare i percorsi ed infine la possibilità di usufruire gratuitamente di una bicicletta a pedalata assistita durante il soggiorno.

www.roadtowellness.eu

No Comments
Comunicati

Fuochi d’artificio, spettacoli musicali e degustazioni chiudono la stagione estiva a Grado.


L’Isola del Sole si appresta a salutare al fine della stagione estiva con un suggestivo spettacolo pirotecnico sul mare domenica 12 settembre 2010 dalle ore 21.00. Lo spettacolo sarà il fulcro della manifestazione “Grado in Festa”, che dalle ore 16.30 vedrà animarsi l’Arena del Parco delle Rose con stand per le degustazioni delle specialità locali e concerti fino alla mezzanotte.

Domenica 12 settembre 2010, per salutare la stagione estiva, Grado riserva ai propri ospiti e a tutti i lavoratori e operatori del Turismo la manifestazione “Grado in Festa”, una giornata di appuntamenti musicali affiancati da degustazioni gastronomiche dei propri prodotti d’elezione, che si chiuderà con spettacolari fuochi d’artificio sul mare. A ospitare l’evento sarà l’Arena del Parco delle Rose di Grado, dove dalle ore 16.30 inizierà l’intrattenimento musicale e saranno aperti i chioschi. Spetterà alla Banda Civica di Grado il compito di inaugurare la serata con una sfilata e il concerto dalle ore 16.45, anticipando così il saluto ufficiale delle autorità, previsto alle ore 17.40. Dalle ore 18.00 gli ospiti dell’isola potranno degustare le specialità gastronomiche del territorio a base di pesce grazie a “Gli assaggi di Grado in festa”, proposti da tutte le associazioni locali con sede nel centro storico di Grado (Associazione Donatori Volontari di Sangue Grado, Associazione Nazionale Marinai d’Italia “L.Rizzo”, Associazione Piterpan di Fossalon, Cooperativa Pescatori di Grado, Croce Rossa Italiana, Associazione Graisani de Palù, Portatori della Madonna di Barbana, Protezione Civile di Grado e SOGIT Grado). Il menù di degustazione prevede antipasto rustico, sardelle in savór, calamari fritti, pasta fredda, sardelle alla griglia, dessert e acqua minerale. Gli appuntamenti musicali nel Parco delle Rose proseguiranno con il concerto dell’Orchestra Filarmonica di Mossa alle ore 18.15, seguito alle ore 19.40 dai ”Canti e Folclore dell’Isola”, un momento dedicato alle più belle canzoni e storie ispirate e dedicate a Grado, offerto dal Circolo del Jazz Grado, che avrà come protagonisti d’eccezione anche i bagnini che solitamente partecipano al Festival della Canzone Gradese. Inoltre, alle ore 21.00 NIA Dance by Giorgio Rivari intratterrà il pubblico di Grado prima del tanto atteso spettacolo pirotecnico sul mare alle ore 21.30: una pioggia di colori e luci riflesse dalle onde marine, che si potranno ammirare dalla Diga Nazario Sauro. Infine, alle ore 22.00 l’Associazione dei Maîtres (A.M.I.R.A.) di Gorizia e Trieste e la Coldiretti di Fossalon e Boscat offriranno le “Pesche flambè”, mentre musica e danze proseguiranno fino alla mezzanotte. “Grado in Festa” è una manifestazione organizzata da G.I.T. – Grado Impianti Turistici in collaborazione con il Comune di Grado, Associazione Donatori Volontari di Sangue Grado, Associazione Nazionale Marinai d’Italia “L.Rizzo”, Associazione Piterpan di Fossalon, Cooperativa Pescatori di Grado, Croce Rossa Italiana, Associazione Graisani de Palù, Portatori della Madonna di Barbana, Protezione Civile di Grado, SOGIT Grado e TurismoFVG.

Informazioni per la STAMPA

BLU WOM – www.bluwom.com

33100 Udine_Via Marco Volpe, 43

Tel. 0432 886638 Fax. 0432 886644

Responsabile Ufficio Stampa: Laura Elia [email protected]

Informazioni per il PUBBLICO

Comune di Grado

Ufficio Turismo e Relazioni esterne

Tel +39_0431_898239-898224

Fax +39_0431_898205

[email protected] [email protected]

www.grado.info

No Comments
Comunicati

Vital Dent: Come superare la “paura del dentista”


La paura del dentista, chiamata “dentofobia”, è un problema molto comune nella popolazione. Secondo i dati dell’ultimo studio realizzato dalle Cliniche Vital Dent, piú di un terzo della popolazione (il 36%) afferma di aver paura del dentista. Questa “paura” provoca nervosismo, ansietà e puó addirittura essere motivo di ritardo o cancellazione della visita dallo specialista. In generale questo disturbo è dovuto a brutte esperienze avute in passato, ma alcune persone hanno questa fobia anche se non sono mai entrate in uno studio dentistico.

Oggigiorno la dentofobia puó essere facile da controllare con alcunetecniche di rilassamento e con la creazione di un ambiente accogliente. Vital Dent propone i seguenti consigli per fare in modo che la visita dal dentista sia piú piacevole.

I consigli di Vitaldent:

-E’ arrivato il momento di dimenticarti delle tue paure. La fobia del dentista risiede principalmente nella suggestione ed è molto comune perché se una persona pensa che qualcosa gli fará male, basterà perfino sfiorare un dente, per percepire un dolore.

-Fidati del dentista. Il dentista è un professionista con una grande esperienza quindi non devi aver paura. Informati per tempo su quali sono gli specialisti che possono occuparsi del tuo caso e scegli quello che ti dà piú fiucia.

-Il dentista è tuo amico. Parla delle tue paure con lo specialista senza vergognarti, lui ti aiuterá ad affrontarle e a vincerle. Ricorda che si tratta della persona migliore per chiarirti qualsiasi dubbio.

-Parla dell’odontoiatria con assoluta naturalità a casa. Bisogna trattare la salute orale come un tema quotidiano, senza dargli piú importanza di quella che ha. E’ importante che i genitori non trasmettano le loro fobie ai propri figli. Al contrario, bisogna rendere piú frequenti le visite e potenziare la loro igiene orale a casa.

– Vai dal dentista accompagnato. Se la paura è difficile da combattere, puoi andare dal dentista con un familiare o un amico che ti aiuti a rilassarti e sentirti in un ambiente piú familiare.

-Pensa che ritardare la visita dal dentista è peggio. Se hai qualche infezione o problema orale e ritardi la visita dallo specialista le conseguenze saranno peggiori. E’ meglio trattare i problemi in tempo appena si individuano, visto che con il passare del tempo possono diventare piú dolorosi. Le Cliniche Vital Dent raccomandano di andare a fare una visita preventiva dal dentista ogni 6 mesi.

-Usa delle tecniche di rilassamento. Respira a fondo, pensa a cose positive o visualizza un’immagine fissa (anche questo aiuta a rilassarsi).

No Comments
Comunicati

Energia ecologica ed economica: gas naturale


Con l’arrivo dell’inverno arrivano anche le preoccupazioni riguardanti il riscaldamento e le numerose spese e disagi che questo comporta.
Quando si procede alla ristrutturazione o alla costruzione ex novo di un impianto di riscaldamento molti sono i fattori che contribuiscono alla scelta finale del combustibile sul quale investire e sul quale sperare di non buttare i propri soldi. Una di queste tipologie di combustibile sul quale molte ricerche puntano non solo per la sua efficienza ma soprattutto per il suo essere “ecologica”, e non inquinare come altre forme è sicuramente il gas naturale, meglio noto come metano che viene utilizzato per il riscaldamento a gpl.
Il gas metano è un vettore energetico completamente naturale e non inquinante che viene estratto dal sottosuolo attraverso la trivellazione del terreno nel luogo stesso dove si trova il giacimento e viene trasportato all’utente finale attraverso una fitta rete di condutture sotterranee che ne limitano i disagi e la pericolosità. Alcune tipologie di gas naturale oltre che nel sottosuolo si può trovare anche nella superficie terrestre con le condizioni ideali ad esempio sotto la superficie di acquitrini e paludi o all’interno di allevamenti preposti, in questi casi prende però il nome di biogas. Con questa tipologia di fonte energetica è possibile fare praticamente tutto: riscaldare, produrre acqua calda, cucinare in varie modalità, produrre elettricità e alimentare il movimento delle automobili. Una fonte di energia praticamente utilizzabile in tutti i fronti che riesce a preservare l’ambiente, essendo come già detto, completamente naturale.
Il suo trasporto attraverso condutture sotterranee a volte richiede la copertura di lunghe distanze e per garantirne l’integrità lungo questi percorsi vengono installate stazioni di compressione. Il gas naturale è praticamente una delle poche energie che viene utilizzata così come viene estratta e quindi il suo rendimento come energia primaria è pertanto superiore al 90%, valore superato esclusivamente dall’energia idroelettrica. I vantaggi del gas naturale come fonte di energia per la nostra casa e non solo ha quindi numerosi vantaggi: l’assenza di processi di trasformazione che quindi non immettono sostanze tossiche nell’ambiente, il trasporto sotterraneo o l’installazione di un serbatoio interrato e quindi più economico e meno inquinante, la sua non tossicità per le persone, animali, suolo e acque, il suo essere privo di zolfo e azoto organico e la non necessità di smaltimento.
Tutti vantaggi ecologici che diventano economici e che oltre a vedere sull’ambiente possiamo constatare anche nei nostri portafogli evidenziando la convenienza gpl: il non necessitare trasporto su gomme diminuisce notevolmente il suo costo ed essendo naturale al 100% i costi di manutenzione dell’impianto si fanno molto inferiori alla media. Il risparmio energetico si fa evidente quando si applica il risparmio energetico grazie alla tecnica della condensazione e della modulazione e al recupero del calore e la combinazione con altre fonti di energia rinnovabile, molto incentivate e ormai diffusissime. Il gas naturale inoltre non ha costi di stoccaggio e l’approvvigionamento è assicurato da tutte le società che forniscono questo genere di servizi.
E non dobbiamo certo preoccuparci per la sua presenza in natura: è certificato che le riserve di gas naturali finora ritrovate in natura sono sufficienti a soddisfare il fabbisogno umano per i prossimi 100 anni!
A cura di Martina Celegato

Prima Posizione srl

Risultati garantiti

No Comments
Comunicati

In quali casi dare al neonato il latte speciale e di che tipo


Il latte materno è l’alimento migliore per alimentare il vostro bambino  appena nato. Tuttavia possono esserci casi in cui proprio non fosse possibile, non solo perché la mamma non ne ha a sufficienza ma perché il piccolo non ne tollera le proteine, insomma è allergico al latte.

Esistono allora diversi tipi di latte speciale che possono assistere il neonato nella prima fase della crescita a seconda delle patologie che presenta il bambino. Il latte speciale, quindi non deve essere somministrato indiscriminatamente a tutti i bambini, soprattutto ai neonati sani, che non presentano ritardi nella crescita o particolari forme di intolleranza al latte. In ogni caso si deve evitare di nutrire il proprio bambino con del latte speciale senza aver prima consultato il parere del pediatra.

In linea generale, è possibile dare il latte speciale ai neonati pretermine o a basso peso. Sono considerati nati pretermine i neonati che alla 37° settimana di gestazione hanno un peso inferiore ai 2,5 kg. In tal caso, sempre dopo aver ottenuto parere positivo dal pediatra, è possibile somministrare un latte speciale studiato apposta per i bambini nati pretermine, la cui composizione fa sì di soddisfare tutte le esigenze nutrizionali del piccolo perché raggiunga il suo peso ideale.

Un altro caso in cui può essere utile somministrare il latte speciale al proprio bambino è quando il piccolo manifesta durante e dopo la poppata, frequenti rigurgiti.

Attenzione però, perché il rigurgito è normale in tutti i bambini, quando però non è di lieve entità e non scompare con la crescita è necessario prendere provvedimenti. Uno di questi potrebbe essere l’utilizzo di un latte speciale ad alta digeribilità, composto da sostanze che antirigurgito e antiriflesso e ad alto contenuto energetico.

Un altro caso in cui potrebbe essere utile somministrare del latte speciale è in presenza di neonati con diarrea. Questa patologia è molto frequente nei bambini piccoli ed è possibile, in alcuni casi, somministrare del latte speciale che non contenga lattosio, per bambini con intolleranze, o con aggiunta di probiotici e prebiotici per evitare infezioni virali e batteriche.

No Comments
Comunicati

Mantenersi aggiornati nel proprio lavoro con la formazione a distanza


Nel mondo del lavoro, per emergere e rimanere aggiornati anche durante i periodi di crisi come questo, c’è bisogno di formazione. In tutti i modi, formazione in sede o formazione a distanza che possa far sì che il lavoratore sia aggiornato su argomenti e strumenti che riguardano il proprio lavoro ed acquisisca quindi le competenze necessarie a sostenere un mercato del lavoro che, indifferentemente in tutti i settori, richiede aggiornamento e professionalità multidisciplinare.

La formazione classica consiste nel seguire corsi, convegni e stage fuori dalla propria azienda, per apprendere, oltre che novità e aggiornamenti, anche nuovi strumenti, software e lingue che non servono direttamente allo svolgimento della propria mansione lavorativa giornaliera ma che in tempi come questo possono essere sicuramente un prezioso valore aggiunto, sia per il lavoratore sia per il datore di lavoro.

Chi non ha tempo o possibilità di seguire i classici corsi di formazione oggi ha un’alternativa che gli può consentire la frequenza e dunque i benefici di tali corsi senza dover spostarsi in una sede specifica o rinunciare al proprio tempo. Sono i corsi di formazione a distanza, oggi erogati quasi solo su internet, attraverso le cosiddette piattaforme di e-learning, ovvero aree private del sito dell’ente che promuove i corsi di formazione in cui è possibile scaricare dispense e materiali, seguire le lezioni on demand, cioè su richiesta, quando l’utente ha il tempo necessario per poter visualizzare il video della lezione e addirittura, sostenere le prove intermedie o gli esami.

Pensiamo per un attimo ad un lavoratore, come la maggioranza ormai, che utilizzi tutti i giorni per svolgere le sue mansioni, un software gestionale, lo stesso gestionale al quale tutta l’azienda, quindi anche gli altri reparti e i capi, fa riferimento. Saperlo utilizzare al meglio, diventare un punto di riferimento per i propri colleghi e per gli altri reparti permette di avere più sicurezza sia del proprio operato sia della propria posizione lavorativa.

Oggi sappiamo tutti che per riuscire bene nel lavoro e mantenere delle possibilità di opportunità di carriera e di crescita professionale è importantissimo avere un bagaglio non solo di esperienze lavorative ma anche di corsi di formazione e aggiornamento, che consentano ad ogni lavoratore di poter passare da un settore all’altro delle proprie competenze.

No Comments
Comunicati

Pubblicato il decreto sui mediatori creditizi e gli agenti in attività finanziaria


Momento fondamentale per chi opera nel settore del credito.

E’ stato infatti pubblicato sulla gazzetta ufficiale della Repubblica Italiana il decreto legislativo n. 141 approvato il tredici agosto scorso.

Il testo comprende le tanto discusse modifiche nel settore creditizio che, come anticipato più volte nel blog 4Credit, prevedono la scomparsa delle piccole società di mediazione, che dovranno incrementare il capitale sociale a 120.000 euro, operazione non certo possibile per tutti, e mutare la loro forma giuridica in Srl o Spa.

4Credit, già pronta da tempo a questi cambiamenti ha scelto la mediazione creditizia, che riteniamo essere meno vincolante rispetto alla forma di agente in attività finanziaria, che comporta l’obbligo del mono-mandato.

Da mesi tanti piccoli mediatori in tutta Italia ci chiedono cosa possono fare per continuare ad operare nel settore poichè non hanno la possibilità di adempiere agli obblighi che scaturiscono da questo decreto.

Per questo 4Credit invita tutti voi mediatori, che vogliate entrare a far parte di un grande gruppo per continuare a lavorare con serenità, ad inviare la vostra richiesta di affiliazione. E’ importante dire che 4Credit non prevede royalty o fee di ingresso ma solo serietà e impegno.

 Per inviare la richiesta visitate il nostro sito www.4credit.it alla voce collabora o cliccate sul link di seguito: 

http://www.4credit.it/lavoraconnoi.php

No Comments
Comunicati

Rustic Art Expo: componenti d’arredo

  • By
  • 9 Settembre 2010


Rustic Art Expo rappresenta un’interessante realtà commerciale, specializzata nella vendita di prodotti d’arredo considerabili come particolari, originali e molto eleganti. Prodotti d’arredo adatti ad ambienti nei quali ciò che spicca è soprattutto la raffinatezza, ma anche l’incrocio di stili diversi che incontrandosi generano un atmosfera davvero incantevole.

Ci troviamo dinanzi ad un’azienda che ha cominciato a muovere i suoi primi passi nel design, producendo semplici oggetti in rame che, con il passare del tempo, hanno iniziato ad essere apprezzati da una clientela giorno per giorno più entusiasta dei piccoli capolavori acquistati.

L’ampio listino online propone una serie di valide soluzioni, tra cui ricordiamo, ad esempio, quanto segue: sedie, tavoli, ceramiche, dondoli, tavoli, orologi, porcellane, fontane e vasche in pietra, ma anche porta ombrelloni, porta vasi, ecc… ecc…

Se anche tu sei interessato a saperne di più sulle originalissime proposte pensate e commercializzate dallo staff Rustic Art Expo, non esitare a prendere visione del suo sito web, dove troverai tutti i dettagli che cerchi. Se, invece, preferisci parlare direttamente con un responsabile, contattalo via telefono.

Questa è sicuramente un’occasione da non lasciarsi scappare, anzi da prendere al volo: cambiare stile alla propria abitazione ogni tanto serve, perché rimandare? Affrettati, non c’è tempo da perdere!

No Comments
Comunicati

Il denim e i blue-jeans: da Nimes e da Genova il tessuto per gli abiti da lavoro


I blue-jeans sono nati come pantaloni da lavoro, confezionati con la stoffa resistente a tutto e poco costosa “de Nimes” e colorata con il “blu di Genova”.

Mentre oggi come abiti da lavoro si utilizzano a seconda dei casi abiti monouso o speciali a seconda dell’ambiente e dell’utilizzo, nei secoli passati la sicurezza sul lavoro era un argomento che ancora non si era sviluppato: per confezionare gli indumenti da lavoro si ricercavano tessuti molto resistenti e poco costosi.

Quando il cotone divenne facilmente reperibile ed economico, a Nimes si iniziò a produrre un genere di tessuto fatto con l’ordito in lino e la trama in cotone, e veniva chiamato tessuto “de Nimes”, da cui il nome “denim”. Arrivava in Italia, dove in Liguria veniva colorato con il “blu di Genova” e utilizzato inizialmente per le vele delle navi, per ricoprire le merci e per confezionare i pantaloni dei marinai genovesi, in quanto molto resistente. Di lì arrivò negli Stati Uniti, dove la produzione dei pantaloni da lavoro, che possiamo considerare come l’antenato del moderno abbigliamento antinfortunistica, diede vita ai “blue-jeans”.

Fino alla metà del XIX secolo dicendo blue-jeans ci si riferiva al tessuto, mentre da allora in poi il termine indicherà il celebre modello di pantaloni. Mentre a quei tempi venivano utilizzati come abbigliamento di protezione, resistente e poco costoso, insieme a stivali e scarponi ben diversi dalle moderne scarpe antinfortunistica.

L’arrivo del tessuto de Nimes colorato con il blu di Genova negli Stati uniti è dovuto a Löb Strauβ, che dopo il suo arrivo e naturalizzazione negli USA cambierà il suo nome in Levi Strauss: Levi raggiunse i suoi due fratelli a New York, che avevano impiantato lì una fiorente industria di abbigliamento. Dopo alcuni anni si trasferì a San Francisco, dove sfruttò la richiesta di tessuti particolarmente forti per la produzioni di abiti da lavoro e vele aprendo, insieme a suo cognato David Stern, la Levi Strauss & Co.

Oltre ad essere stato tra i primi ad utilizzare il tessuto “blu di Genova de Nimes” per l’abbigliamento, Levi Strauss ha anche il merito di aver inventato un particolare modello pensato appositamente per i minatori, ovvero la salopette.

Una volta entrati nel mercato, i blue-jeans arrivarono in tutto il mondo: comodi, duraturi e poco costosi, erano perfetti per chiunque avesse bisogno di vestiti per lavorare. In effetti, dei Mille di Garibaldi si ricordano le camicie rosse, ma pare che nella battaglia di Marsala molti di loro, Garibaldi compreso, indossassero un paio di blue-jeans.

In ricordo delle origini dei moderni blue-jeans, nel 2004 a Genova è stato confezionato un paio di pantaloni blu di Genova alti 18 metri, con un girovita di 5 metri: sono stati disegnati dagli studenti del liceo artistico Barabino e confezionati da quelli dell’istituto professionale Duchessa di Galliera, utilizzando seicento paia di jeans usati.

Oggi la situazione è cambiata molto sia per i jeans, sia per l’abbigliamento da lavoro: mentre i primi non sono più l’indumento economico e resistente di un tempo, gli abiti da lavoro sono diventati più tecnici, studiati appositamente per proteggere al meglio chi li indossa.

A cura di Lia Contesso

Prima Posizione srl – indicizzazione nei motori di ricerca

No Comments
Comunicati

Cercare hotel a Roma nei motori di ricerca


Nel ranking delle parole più cercate al mondo su internet, sicuramente Hotel a Roma occupa una posizione di riguardo, tanto da essere ripresa come esempio tout court nelle lezioni e nei manuali di web marketing e posizionamento. Chi nelle serp dei motori di ricerca è in grado di posizionare il proprio sito nella prima pagina di risultati per la parola chiave Hotel a Roma evidentemente fruisce di un servizio di web marketing e Seo veramente avanzato e dispone di un sito ottimizzato in tutte le sue parti. Tutto ciò è dovuto ovviamente alla concorrenza spietata che vive su di una singola parola chiave per cui, se noi volessimo posizionarci bene e ricevere traffico da un motore di ricerca per Hotel a Roma dovremmo fornire un servizio veramente d’eccellenza oltre che possedere un sito ottimizzato al massimo. Anche se tecnicamente fornire un buon servizio tramite il sito non porta ad un buon posizionamento, indirettamente la popolarità che lo stesso può generare se attendibile e rispondente alle esigenze dell’utente è un mezzo molto importante per scalare il ranking dei motori di ricerca. Se un utente attivo infatti apprezza il vostro servizio è probabile che vi citi o pubblichi link al vostro sito. La popolarità diventa sorgente di visite e awarness .

Molti di voi che leggerete questo articolo starete comunque cercando un hotel a Roma. Consentitemi allora di consigliarvi un Hotel a Roma che sicuramente soddisferà le vostre esigenze.

No Comments
Comunicati

UniCredit Leasing al Festival de la Plaisance di Cannes, primo salone in acqua d’Europa


Dall’8 al 13 settembre 2010 si tiene a Cannes la 33° edizione del Festival de la Plaisance, il primo salone in acqua d’Europa, evento ideale per scoprire i nuovi gioielli del mare.

UniCredit Leasing sarà presente con il proprio stand (Pan 061) nella meravigliosa cornice del Vieux Port, il punto d’incontro ideale con i visitatori che potranno scoprire i vantaggi dei prodotti e servizi leasing dedicati al settore nautico.

Il Festival de la Plaisance è un evento unico che consente di scoprire in anteprima i migliori modelli del mercato. Proprietari e acquirenti internazionali avranno l’opportunità di ammirare le ultime novità esposte al Vieux Port o di visitare il mercato dell’usato allestito presso il Port Pierre Canto.

Con 57.000 visitatori attesi, 400 espositori e 500 imbarcazioni in acqua tra cui 139 novità assolute, il Festival si conferma un’importante occasione per il contatto diretto con i clienti e vetrina ideale per la promozione delle soluzioni leasing per il nautico.

Tutti i numeri del Festival de la Plaisance:

57000 visitatori
500 imbarcazioni in acqua, di cui 80% delle quali straniere
139 novità
131 imbarcazioni di oltre 20 metri
400 espositori, di cui 100 nuovi
80.000 m² netti di superficie espositiva

Accogliere l’insieme delle più belle unità mondiali costituisce l’auspicio dell’organizzatore del salone, che non smette mai di oltrepassare i limiti dell’impossibile per aprire le porte a nuovi spazi.

Per maggiori informazioni sul Festival www.salonnautiquecannes.com.

Fonte: UniCredit Leasing News

No Comments
Comunicati

MIRKO CELESTINO ED EVA LECHNER PRONTI AL BIS. DOMENICA A MOENA SI ASSEGNANO I TITOLI MARATHON


Ormai vicini al tutto esaurito (1800) per la gara di domenica in Val di Fassa
Ci sono tutti i migliori azzurri, Celestino e Lechner da battere
Le previsioni meteo confermano un weekend soleggiato
Domenica si assegnano anche le maglie ai campioni di Trentino MTB

Non c’è dubbio, l’accoppiata Val di Fassa Bike – Campionato Italiano Marathon è decisamente vincente.
Manca pochissimo alla prova di domenica 12 settembre a Moena (TN) e la segreteria di Val di Fassa Sport Events è con le macchine a tutta. Ieri sera ha inserito il concorrente numero 1700, ci sono ancora 100 posti disponibili e nel frattempo il cielo si è rasserenato, confermando un weekend di gara bello e soleggiato. La pioggia di questi giorni ha assestato il terreno, niente polvere dunque, e fondo pronto a garantire il grip migliore, mentre gli operai dei comuni interessati di Moena, Soraga, Vigo e Pozza di Fassa oggi sistemeranno gli ultimi punti, verificando che la pioggia non abbia rovinato i passaggi più impegnativi.
Insomma, la salita dell’Alpe di Lusia è pronta per l’assalto dei bikers, e da quest’anno sarà ancora più …lunga. Per questa edizione tricolore, infatti, dopo il via dalla piazza centrale di Moena e alcuni metri dentro il centro storico, ci si lancia subito su sterrato, evitando l’asfalto della statale che porta al Passo San Pellegrino. Duplice il vantaggio, niente asfalto per i bikers e possibilità per appassionati ed accompagnatori di salire agevolmente sul punto più spettacolare della gara con i veloci impianti di risalita del Lusia, con cui ridiscendere successivamente e raggiungere tutti gli altri punti più belli del tracciato tramite la viabilità ordinaria, su cui non interferisce minimamente la gara.
Da sempre la salita del Lusia è quella che più piace e allo stesso tempo preoccupa gli atleti. In tutto misura poco più di 8 chilometri da Moena, che però vengono affrontati con i muscoli freddi. Occorre ingranare subito i rapporti lunghi sullo sterrato della “ski weg”, e dopo circa un chilometro la gara si innesta sulla strada sempre in off road del Lusia. La pendenza media è del 14,5%, con tratti che rasentano il 31%, punti dove chi ha gambe e fiato può senza dubbio fare la differenza. E sul Lusia, a quota 2.206 metri del GPM, ci sarà come al solito il grande pubblico, anche perché gli organizzatori hanno in serbo delle novità che saranno sicuramente apprezzate nell’attesa dell’arrivo dei concorrenti.
Il percorso marathon conta 64,2 km con un dislivello di 2.760 metri, di cui oltre 1.000 consumati solo con la salita del Lusia, ma ovviamente la gara non finisce nei primi 8 chilometri. Il poco o quasi inesistente asfalto, se non per qualche tratto sulla pista ciclabile o un frammento nell’ultima discesa, fa della Val di Fassa Bike una corsa decisamente da biker “vero”.
Sono oltre 1000 i concorrenti che hanno scelto il percorso marathon, e per domenica si sono già prenotati tutti i migliori del panorama nazionale di mtb, con pure qualche corridore delle ruote lisce.
Il pettorale numero uno spetta di diritto a Mirko Celestino, campione in carica e ben deciso a riconfermarsi tale, dopo essersi messo al collo l’argento mondiale ed europeo. A dargli sicuro filo da torcere ci saranno tutti i migliori team. C’è lo squadrone Full Dynamix con Felderer, Cattaneo, Debertolis e Longo, c’è poi la Silmax Cannondale con Pallhuber, Schweiggl e Milan, la Olympia che punta tutto su Marzio Deho, la squadra della Scott con Daniele Mensi e un Ramon Bianchi in ottima forma, poi la TX Active Bianchi con Christian Cominelli, la Carraro con Martino Fruet, reduce come Longo dalla trasferta mondiale, la Corratec con Casagrande, Pettinà e Silvestri, la Merida con Corti, la Promo Bike con Pirazzoli e la Surfing Shop con Zoli e Tiberi, ma è solo un breve elenco dei top riders pronti a sfidarsi per il tricolore.
Tra le donne è fresca di oggi la conferma della presenza di Eva Lechner. Dopo un primo sì seguito da un no, ora l’altoatesina del team Arreghini-Colnago ha deciso di difendere la maglia tricolore vinta lo scorso anno in Veneto. Ci saranno anche Elena Giacomuzzi, trionfatrice nelle due ultime edizioni della Val di Fassa Bike, Anna Ferrari, Michela Benzoni, Evelyn Staffler e Sandra Klomp.
Non va inoltre dimenticato che il tricolore marathon viene assegnato anche alle categorie master, e i pronostici sono senza dubbio molto aperti.
La variante Classic di 49 km e 2.106 metri è una gara altrettanto impegnativa, che pure propone la scalata al Lusia, e alla quale possono partecipare anche gli stranieri. Eddy Rendon Rios è già pronto a balzare sul podio con John Jairo Salazar Botero a ruota. Gli junior, non potendo per regolamento prendere parte alla gara marathon, saranno in griglia per la Classic, con Andrea Righettini deciso a ben figurare.
La gara “Short” con 33 km e 957 metri di dislivello è la terza possibilità per essere in gara alla Val di Fassa Bike 2010.
Domenica si assegneranno anche le maglie ai vincitori del circuito Trentino MTB 2010, una sfida in più per i leaders Andrea Righettini (junior), Dario Steinacher (open), Andrea Zamboni (Elite Sport), Carmine Del Riccio (M1), Jarno Varesco (M2), Michele Bazzanella (M3), Rolando Inama (M4), Joseph Koehl (M5), Silvano Janes (M6) e Lorena Zocca (femminile).
Dopo le cinque gare già disputate in Val di Non, in Valle di Daone, a Lavarone, a Sega di Ala e in Val di Fiemme, ora i bikers del circuito trentino affrontano il Lusia. Al comando delle graduatorie assolute maschile e femminile ci sono Silvano Janes, che punta a bissare il trionfo del 2009, e la veronese de L’Arcobaleno Carraro Team Lorena Zocca, la quale lo scorso anno fu seconda dietro ad Antonella Incristi. Per i due bikers non sarà comunque facile salire sul gradino più alto del podio, vista l’agguerrita concorrenza degli inseguitori, e vista anche la “ricchezza” del circuito, che vanta un montepremi complessivo di ben 20.000 Euro.
La gara trentina è anche prova del “Prestigio” e di Garda Challenge.
Il via alla Val di Fassa Bike 2010 sarà dato alle ore 9.00 con i concorrenti del campionato italiano, seguiti alle 10.15 dal Classic e alle 11.00 dagli iscritti alla Short. Sabato alle 14.30 in gara anche i più giovani con la Bike Boys di Soraga.
Confermata la sintesi di 30’ su Rai Sport1 venerdì 17 alle 16.30
Info: www.valdifassabike.it

No Comments
Comunicati

Piero Toilette: vendita cani

  • By
  • 9 Settembre 2010


Trovare un punto vendita barboncini oggi è davvero una stupidaggine, rivolgendosi al gruppo Piero Toilette, il quale, ormai da diverso tempo, funge da vero e proprio punto di riferimento per proprietari di cani e gatti, ma anche per semplici amanti degli animali, o interessati.

Ci troviamo dinanzi ad uno staff che nel corso degli anni è cresciuto a tal punto da divenire una delle principali realtà fiorentine del suo settore. Questo grande successo deriva dal fatto che dipendenti e collaboratori hanno sempre pensato prima di tutto a fornire alla clientela un servizio definibile come davvero eccellente.

Se anche tu sei interessato a ricevere maggiori dettagli sulle varie prestazioni svolte da Piero Toilette non esitare a contattare immediatamente il suo personale responsabile, che sarà lieto di fornirti le informazioni che cerchi e tutta l’assistenza di cui potresti avere bisogno.

L’acquisto di un nuovo compagno a quattro zampe rappresenta una decisione importante da prendere e portare avanti fino infondo e per questo è necessario rivolgersi solo a veri e propri esperti del settore: finalmente li hai trovati!

Dunque cosa aspetti a procedere immediatamente? Affrettati, non c’è altro tempo da perdere: cogli al volo l’occasione che Piero Toilette ti sta offrendo, certo non te ne pentirai!

No Comments
Comunicati

Conferenza del M° Antonio Juvarra – Roma 17 Settembre 2010 ore 1800

Conferenza introduttiva del M.° Antonio Juvarra alla Masterclass “La tecnica vocale italiana”
Roma – Venerdì 17 settembre 2010 ore 18.00
Sala Pintor – Via dello Scalo di San Lorenzo, 67

 

Il Maestro Antonio Juvarra terrà per la prima volta a Roma una Masterclass operistica di tre giorni – 17, 18 e 19 settembre 2010 – per l’Associazione culturale Cantare l’Opera® intitolata “LA TECNICA VOCALE ITALIANA” con l’obiettivo di aiutare a concepire e sperimentare il canto lirico non come una serie di controlli muscolari volontari localizzati, ma come sintonizzazione acustica “automatica”, equilibrio globale; non come un “far funzionare la voce”, ma come un “lasciar funzionare la voce”.
Dato l’interesse suscitato dall’evento e dall’intervista rilasciata dal Maestro all’Associazione
(http://www.cantarelopera.com/file/intervista_juvarra.html), quest’ultima ha deciso di aprire ai giornalisti interessati la conferenza introduttiva che l’illustre docente terrà per i suoi allievi.

Antonio Juvarra è docente di tecnica vocale presso l’ “Accademia d’Arte Lirica” di Osimo (Ancona) e di storia dei metodi e delle tecniche vocali presso il Conservatorio di musica “Steffani” di Castelfranco Veneto (Treviso), nonché autore di numerosi saggi, articoli, libri e trattati sulla vocalità tra cui ”Il canto e le sue tecniche”, testo di studio in molti conservatori, e del metodo teorico-pratico “Lo studio del canto” (Ricordi,1999) e del libro “I segreti del belcanto” (Curci,2007).

Si prega gentilmente di confermare la propria presenza

 

Patrizia Simonetti
_______________

Ufficio Stampa
Associazione culturale Cantare l’Opera®
www.cantarelopera.com
[email protected]
tel.: (+39) 06. 64200054
mob.: (+39) 339 8484734

No Comments
Comunicati

SFIDE ANNUNCIATE ALLA ADAMELLO BIKE MARATHON. IL 19 SETTEMBRE VAL CAMONICA A TUTTO BIKE


C’è molto fermento per l’ultima prova del Marathon Tour FCI
È tappa della Gran Combinata Ciclismo, dell’Adamello Bike Cup e Coppa Lombardia
Piacciono i due tracciati in Val Camonica di 65 e 40 km, ce n’è per tutti
Le iscrizioni chiudono giovedì 16 settembre, prova d’appello il 18 e 19

Comincia ad assottigliarsi il count down per la Adamello Bike Marathon, con i bikers pronti a saltare in sella domenica 19 settembre lungo sterrati e sentieri dell’Alta Val Camonica.
È la sesta edizione e, come lo scorso anno, la Adamello Bike Marathon propone due opportunità con un percorso di 65 km ed uno di 40 km. È una corsa che si presta a bikers dai livelli più disparati.
La gara in terra bresciana quest’anno propone, oltre alle solite sfide di classifica e personali, confronti importanti. È la prima competizione dopo il Campionato Italiano Marathon e così sarà il momento delle conferme e delle “rivincite”, ma considerato l’alto livello della manifestazione l’appuntamento del 19 settembre è stato pure inserito in prestigiosi circuiti. Per questo sarà capitolo conclusivo del Marathon Tour FCI, sarà tappa della Gran Combinata Ciclismo (strada+mtb) e dell’Adamello Bike Cup – Coppa Lombardia Mtb.
Con le iscrizioni in graduale incremento e i “big” che come sempre attendono gli ultimi giorni per registrarsi, il percorso di gara risulta già pronto per accogliere i bikers nel cuore del Parco dello Stelvio.
Mirko Celestino ha già lanciato la sua sfida. Il vicecampione europeo e del mondo non ha ancora vinto la Adamello Bike Marathon, ed è un “neo” che vuole cancellare in questo 2010.
I due percorsi sono giudicati dagli esperti tra i più belli del panorama italiano e dal sito ufficiale www.adamellobike.com sono comodamente scaricabili le tracce GPS in formato GPX di entrambe le distanze. Sarà facile così “studiare” il percorso a tavolino e preparare le strategie di gara.
I percorsi nello specifico sono già pronti e in condizioni ideali per una gara che si annuncia affollata, dunque per coloro che intendono approfittare dell’ultimo week end dell’estate e ammirare le bellezze della Val Camonica sono stati predisposti interessanti pacchetti all’interno dei Bike Hotels della zona, dove si potranno ottenere soggiorni su misura per ogni tipologia di prezzo, con i comfort ed i servizi richiesti dagli sportivi. Ospitalità e gentilezza sono le parole d’ordine dei Bike Hotels che offrono, tra le altre cose, colazioni rinforzate fatte di buffet sia dolce che salato, merenda del biker, bike corner con informazioni relative al bike resort, cartine dei percorsi, previsioni meteo, riviste di settore, informazioni sul noleggio GPS, escursioni guidate e scuola di MTB, deposito bici coperto e chiuso, piccola officina per la manutenzione, angolo per il lavaggio delle proprie mountain bike e servizio lavanderia.
Sicuramente allettante per la Adamello Bike Marathon 2010 è anche il pacco gara, composto da materiale tecnico FI.MO per la cura e manutenzione della bici, prodotti Enervit, il buono per il pranzo di fine gara e una mappa dettagliata dell’Adamello Bike Arena che comporta oltre 500 km di itinerari fuori strada tra l’Alta Val Camonica e l’Alta Val di Sole in Trentino.
Le iscrizioni sono aperte fino a giovedì 16 settembre e la quota da versare è di € 27. Ci si potrà registrare anche sabato 18 e domenica 19 pagando una sovrattassa di € 5.
Sabato 18 alle 15.00 a Ponte di Legno si svolgerà la consueta gara dei giovanissimi, ovvero la “Kinder Crono”. Le iscrizioni per i piccoli bikers sono assolutamente gratuite e si effettuano sul posto poco prima della corsa.
Info: www.adamellobike.com

No Comments
Comunicati

Le migliori soluzioni per affitti estivi all’isola d’Elba


Il Genio del Bosco è una agenzia di viaggi che si occupa esclusivamente di affitti estivi all’isola d’Elba, promuovendo un turismo sostenibile e dando risalto a quelle realtà, appartamenti per vacanze, ville esclusive, hotel, residence ed agriturismo che il personale dell’agenzia considera essere le migliori soluzioni per chi desidera trascorrere le proprie vacanze all’isola d’Elba.

Tutti gli hotel, le case vacanza, le ville e le case vacanza dell’isola d’Elba selezionati personalmente dallo staff dell’agenzia sono costantemente aggiornati sul sito internet principale della società, Elba-vacanze.net, completamente rinnovato e collegato ad altri portali informativi sull’isola e le sue meraviglie.

Tutti gli appartamenti dell’Elba, ogni villa, ogni hotel, ogni residence ed ogni agriturismo è presentato con una scheda estremamente dettagliata e un grande numero di fotografie in modo da dare a tutti i turisti la possibilità di valutare con attenzione e scegliere la migliore soluzione in base alle loro esigenze.

Un sito internet completo, quindi, realizzato e gestito da persone dell’isola d’Elba e continuamente aggiornato; uno strumento di grande utilità ed efficace che consente ai turisti di prendere visione del meglio che l’isola d’Elba ha da offrire, di poter effettuare la propria scelta fra le proprietà già selezionate in precedenza da chi è nato nell’isola, la ama e la conosce come le proprie tasche: gli appartamenti a Cavo, gli hotel a Marina di Campo, gli agriturismo a Capoliveri, le case vacanza a Forno.

No Comments
Comunicati

Nuovissimo sito web di Antonino Brambilla

 

L’informatica è oggi integrata nella maggioranza delle attività, per questo motivo, il professionista "informatico" può scegliere ormai diverse specializzazioni.
L’informatica infatti è presente in tutti i settori tra cui: banche, assicurazioni, industria e servizi.
Gli ambiti di applicazione sono:
– L’informatica industriale, scientifica e tecnologica
– L’informatica gestionale
– Le telecomunicazioni e le reti

Antonino Brambilla, applicazioni e software gestionali

Antonino Brambilla, si occupa da diversi anni di Informatica gestionale.
L’informatica gestionale è quella branca dell’informatica che si occupa della semplificazione della gestione amministrativa delle aziende, imprese ed attività di ogni tipologia e settore di appartenenza.
Ad oggi quasi tutte le grandi aziende dispongono di un software di gestione integrato (PGI), gli ERP (in inglese Enterprise Resource Planning), applicazioni il cui scopo è di coordinare l’insieme delle attività aziendali su uno stesso sistema d’informazione, assicurando la trasversalità e la circolazione dell’informazione tra i diversi servizi aziendali.

Antonino Brambilla, professione informatico

Antonino Brambilla lavora come software developer sia in Italia che all’estero, agisce in modo impeccabile nei pieni interessi di ogni cliente, assicurando lo sviluppo del software a livelli elevati di standard professionale.

 

Competenze tecniche di Antonino Brambilla

Antonino Brambilla rispetta gli obblighi e le responsabilità assunte nel suo lavoro, collaborando in maniera equa e solidale con tutti i membri del team di sviluppo, per il raggiungimento degli interessi ed obiettivi comuni.
Il dialogo costruttivo, la comunicazione e la capacità di ascoltare e comprendere ogni singolo parere dei colleghi e dei clienti, è la base della preparazione di Antonino Brambilla, una persona sulla quale si può fare realmente affidamento in ogni momento e situazione.
L’interesse per l’informatica, spinge Antonino Brambilla al continuo aggiornamento ed approfondimento delle sue conoscenze, sulle novità e tendenze sul settore informatico.

Antonino Brambilla informazioni e contatti

Potrete trovare sul sito web di Antonino Brambilla ogni notizia utile per approfondire la sua conoscenza e la sua professione di software developer o esaminare la sua formazione professionale ed i suoi interessi e passioni.

Inoltre potrete direttamente contattare Antonino Brambilla sempre sul proprio sito internet al seguente indirizzo:

Infine segnaliamo per chi muove i primi passi nel settore informatico, il blog di Antonino Brambilla, completamente gratis, in cui sono presenti le prime lezioni di informatica di base per tutti ed in cui si può discutere e commentare ogni particolare specifico riguardante appunto l’informatica…

 

Antonino Brambilla

 

No Comments
Comunicati

A Blu Wom Milano l’ufficio stampa e le RP di Fashion Flowers

Da settembre 2010 Blu Wom Milano segue l’ufficio stampa e le RP di Fashion Flowers, azienda di Milano specializzata nella realizzazione di composizioni di floral design, attiva nel commercio all’ingrosso di fiori recisi e piante.
Fashion Flowers è nata da un’idea di Andrea Trevisan, professionista impegnato in questo settore da oltre vent’anni: la passione per questo lavoro, la ricerca continua della massima qualità del prodotto, la possibilità di personalizzare le composizioni sul singolo evento hanno permesso all’azienda di offrire un servizio unico rispetto ai competitors. Oggi Fashion Flowers ha intrapreso un percorso di crescita che, oltre alla distribuzione delle sue composizioni nella provincia di Milano, le permette di servire l’intero mercato italiano: tutto questo grazie all’ausilio di una rete logistica ben organizzata, flessibilità e tempestività nell’evasione degli ordini, anche in grandi quantitativi. Oltre ad una clientela business, orientata al panorama meeting, convegni ed eventi, l’azienda opera anche sul mercato consumer, grazie anche alla realizzazione del portale www.fashionflowers.it, dal quale è possibile ordinare la propria creazione di floral design in tempo reale.
“ Fashion Flowers è una tipologia di cliente che ci permetterà di operare principalmente nel mercato delle digital PR ed è per Blu Wom Milano una grande opportunità di sviluppo del nostro know how all’interno delle media relations ” commenta Patrizia Fabretti, Direttore Generale e Responsabile Servizio Clienti di Blu Wom Milano “Siamo convinti che lo sviluppo dell’informazione sia via stampa di settore che via internet darà un’ importante spinta alla crescita di quest’azienda, che dal mercato locale si sta muovendo su confini più ampi ed è ora attiva anche con un nuovo portale. Il nostro compito sarà quello di consolidare la conoscenza e la reputazione dell’azienda attraverso un’attività di media relations per contribuire allo sviluppo e alla conoscenza sul mercato off line e on line della loro identity e con il fine di ottenere un incremento delle visite al loro sito, utilizzando specifiche attività di digital pr”.
Per info:
Fashion Flowers
[email protected]
[email protected]

No Comments
Comunicati

Riconoscere lo stress da lavoro correlato


La formazione in ambito lavorativo è un percorso di crescita professionale che riguarda qualsiasi figura aziendale.
Quando la formazione si riferisce alla sicurezza sul lavoro non può trascurare un aspetto fondamentale di essa, quello che vede il lavoratore incapace di gestire le situazioni stressanti durante lo svolgimento delle proprie mansioni.

La formazione sullo stress lavoro correlato è uno strumento conoscitivo messo a disposizione di: datori di lavoro, lavoratori, medici competenti e responsabili per la sicurezza, che permette di apprendere tecniche adeguate per evitare la nascita di fattori stressanti, e di effettuare una corretta valutazione di tutti quei rischi che, se trascurati, possono causare danni psicofisici.

Le aziende o le amministrazioni che compiono un adeguato investimento in prevenzione e formazione trovano un maggior beneficio in termini di produttività: meno lavoratori assenti per malattia o infortuni, percentuale inferiore di errori. Ne deriva quindi una qualità superiore dei beni e dei servizi forniti, si crea un buon clima aziendale, e migliorano i rapporti interpersonali tra lavoratori.

Persone formate sul riconoscimento dello stress legato all’attività lavorativa sono anche in grado di accertare precocemente i sintomi fisici e comportamentali, in modo da prendere provvedimenti per impedire un peggioramento di situazioni rischiose che possono danneggiare significativamente il lavoratore.

No Comments
Comunicati

Caricabatterie sincrono monolitico da 32 V (40 V max) per batterie Li Ion/Polymer a una cella

  • By
  • 9 Settembre 2010


L’LT3651-4.2  fornisce fino a 4 A di corrente di carica

Linear Technology Corporation presenta l’LT3651-4.2, un caricabatterie monolitico da 4 A ad alta efficienza per batterie Li-Ion/Polymer a una cella. L’LT3651-4.2 supporta ingressi fino a 32 V con una tensione nominale massima di 40 V per estendere il margine di sistema. La corrente di carica è programmabile e regolabile dinamicamente fino a 4 A; i dispositivi di potenza sincroni integrati riducono al minimo la dissipazione e lo spazio occupato sulla scheda. La terminazione C/10 o il timer selezionabile dall’utente non richiedono microcontrollori esterni e rendono più semplice la progettazione. L’LT3651-4.2 non richiede resistori esterni ad alta precisione per regolare la tensione variabile, con un ulteriore risparmio di costi e spazio. Può essere utilizzato per strumentazioni portatili industriali, apparecchiature del settore automobilistico e per macchine pesanti con tensione da 12 V a 24 V, caricabatterie da tavolo, notebook di piccole dimensioni o tablet PC.

La frequenza di commutazione programmabile (da 200 kHz a 1 MHz) dell’LT3651-4.2 consente ai progettisti di bilanciare dimensioni della soluzione, cadute di potenza e requisiti di filtraggio. Il funzionamento in modalità sincrona assicura un’efficienza di carica fino al 90%. Le percentuali di precisione a livello di tensione variabile, corrente di carica e rilevamento C/10 corrispondono rispettivamente a ±0,5%, ±7,5% e ±4%. Una volta terminata la carica, l’LT3651-4.2 entra automaticamente in modalità standby a bassa corrente, riducendo la corrente di alimentazione in ingresso a 80 µA.  In caso di spegnimento, la corrente di polarizzazione in ingresso scende a 15 µA.  L’LT3651-4.2 ottimizza la durata della batteria nei momenti in cui non avviene il caricamento, consumando meno di 1 µA. Per garantire un controllo autonomo e sicuro della carica, il dispositivo integra funzionalità di riavvio automatico e precondizionamento, un ingresso termistore per la carica in base alla temperatura, la limitazione programmabile della corrente in ingresso, un sistema che rileva il deterioramento della batteria e pin delle uscite di stato con codifica binaria.

L’LT3651-4.2 è offerto in un package QFN a 36 pin da 5 x 6 mm con basso profilo (0,75) ed è disponibile sia nella versione E che in quella di grado I, con funzionamento garantito a temperature comprese tra –40°C e 125°C. I prezzi partono rispettivamente da $4,13 e $4,75 cad. per 1.000 unità. Entro i prossimi 2-3 mesi è previsto il lancio di versioni da 8,2 V e 8,4 V a due celle e di un modello da 4,1 V a singola cella.

Per ulteriori informazioni, visitare il sito www.linear.com/3651.

Riepilogo delle caratteristiche: LT3651-4.2

  • Ampio range di tensioni di ingresso: da 4,75 V a 32 V (potenza nominale max di 40 V)
  • Corrente di carica programmabile fino a 4 A
  • Carica di batterie Li-Ion/Polymer a una cella, tensione di carica di 4,2 V
  • Rettificazione sincrona per una maggiore efficienza di carica
  • Terminazione selezionabile dall’utente: C/10 o timer programmabile
  • Frequenza programmabile da 200 kHz a 1 MHz
  • Limitazione programmabile della corrente di ingresso
  • Precisione della tensione di carica di ±0,5%
  • Precisione della corrente di carica di ±7,5%
  • Precisione del rilevamento C/10 di ±4%
  • Resistore NTC per il monitoraggio della temperatura
  • Ricarica automatica
  • Precondizionamento automatico
  • Pin di stato di carica open-collector con codifica binaria
  • Rilevamento di malfunzionamenti della batteria con riavvio automatico
  • Package QFN-36 da 5 x 6 mm a basso profilo (0,75 mm)

Linear Technology

Linear Technology Corporation, produttore di circuiti integrati lineari ad alte prestazioni, è stata fondata nel 1981, è diventata una società pubblica nel 1986 ed è entrata nell’indice S&P delle 500 principali aziende pubbliche nel 2000. I suoi prodotti includono: amplificatori high-end, comparatori, riferimenti di tensione, filtri monolitici, regolatori lineari, convertitori CC-CC, caricabatteria, convertitori di dati, circuiti di interfaccia per comunicazioni, circuiti di condizionamento di segnale RF, soluzioni µModule e numerose altre funzioni analogiche. I circuiti Linear Technology vengono utilizzati in numerosissime applicazioni: telecomunicazioni, telefoni cellulari, prodotti di rete quali commutatori ottici, notebook e computer desktop, periferiche per PC, video/multimedia, strumentazione industriale, dispositivi per il monitoraggio di sicurezza, prodotti di largo consumo di fascia alta quali fotocamere digitali e lettori MP3, dispositivi medicali complessi, componenti elettronici per il settore automotive, automazione industriale, controllo di processo, sistemi militari e spaziali.

No Comments
Comunicati

Si torna dalle vacanze e riparto le fiera dell’arte


Solo pochi fortunati in queste ore sono ancora in vacanza, godendosi spiagge e montagne senza quell’affollamento che c’è durante i due mesi estivi, luglio ed agosto, riposandosi nel vero relax.

Ma per chi è tornato in città e ha ripreso la vita frenetica di tutti i giorni, pian piano si aprono nuove cose da fare, nuove attività e nuove cose da scoprire e conoscere, che molto spesso durante il periodo estivo sono chiuse.

Quindi prepariamoci a questa valanga di nuovi eventi, veramente per tutti i gusti, dalla mostra di arte contemporanea alla mostra d’antiquariato, ma anche Fiere enogastronomiche e fiere del fumetto, quindi per tutti i gusti e per tutte le età.

Da Roma a Milano, da Napoli a Palermo, le mostre ripartono e sempre più persone amano passare il week end visitando le esposizioni presenti nella propria città, ma anche spostarsi nelle città limitrofe per trovare ancora più scelta.

Un altro dato interessante è che sempre più stranieri accedono alle mostre organizzate in Italia, infatti oltre le più conosciute gallerie italiane, Uffizi in testa, moltissime mostre sono apprezzate da i turisti che vengono a visitare i magnifici capolavori delle nostre città

Poter visitare queste mostre permette di imparare e conoscere nuove culture e nuove emozioni, espandendo i propri orizzonti, che senza la cultura sarebbero poveri e scoloriti.

No Comments
Comunicati

Salute e trattamenti benessere alla 34a settimana del miele di Montalcino

Le Terme San Filippo saranno presenti quest’anno, alla settimana del miele di Montalcino, che festeggia la sua 34a edizione trasformandosi, da manifestazione italiana per eccellenza nel settore apistico, in evento a carattere internazionale, includendo all’interno dei suoi confini, prodotti provenienti da altri paesi del Mediterraneo, quali Spagna, Francia, Portogallo, Malta e Grecia, che daranno la possibilità di degustare e acquistare le loro più importanti varietà di miele.

Le degustazioni avverranno in abbinamento a vari tipi di attività quali l’esposizione di opere d’arte della pittura senese, i trattamenti di bellezza, la possibilità di partecipare ai laboratori sensoriali e convegni condotti da esperti del settore, allo scopo di far conoscere meglio a tutti i partecipanti una realtà che da tempo immemore rappresenta una grande risorsa per l’Italia.

E poi ancora, mostre fotografiche, spettacoli musicali e visite guidate nelle aziende agricole del territorio. Una manifestazione unica nel suo genere, che amalgama cibo, cultura e benessere in un’unione perfetta, ideale per tutti, amanti del miele e non.

Nella giornata di domenica 12 settembre, a partire dalle ore 15,00 le Terme San Filippo, stazione termale della Val d’Orcia, saranno presenti con uno spazio sotto i Loggiati di Piazza del Popolo, dove potrete trovare la linea cosmetica dermotermale “Terme San Filippo”, comprendente alcuni prodotti realizzati con il miele, come i saponi e il peeling viso al miele e farina di castagne. Il personale altamente qualificato dello stabilimento termale, inoltre, effettuerà dimostrazioni e massaggi viso con uso di miele abbinato ad altri prodotti cosmetici.

Partecipate a questa innovativa 34a settimana del miele di Montalcino, che si terrà dal 10 al 12 settembre 2010 e, proprio nella giornata di domenica, prendete parte alla serie di dimostrazioni organizzate dalle Terme San Filippo, se non volete perdervi un’occasione unica per rigenerare corpo e spirito!

Per informazioni più dettagliate sulle dimostrazioni organizzate dalle Terme San Filippo, contattare la struttura termale all’indirizzo email [email protected]

No Comments
Comunicati

Abbassare il colesterolo con la Lecitina di Soia


Si parla sempre più di colesterolo e di prodotti per abbassare il colesterolo. Ma quali sono i rischi derivanti da un tasso elevato di colesterolo “cattivo” contenuto nel sangue?

Un elevato livello di trigliceridi contenuti nel sangue può sottoporre l’organismo ad un maggiore rischio di malattie cardiovasciolari: il colesterolo depositandosi sulle pareti venose compromette la regolare circolazione del sangue. Ecco perchè diventa sempre necessario tenere sotto controllo il livello del colesterolo nel sangue.

Uno stile di vita poco salutare, con scarsa attività fisica e inadeguata alimentazione, possono contribuire all’aumentare del colesterolo nel sangue. L a diffusione di prodotti per abbassare il colesterolo dipende dalla volontà da parte della farmacologia di offrire un valido aiuto per tenere sotto controllo la salute.

Un valido prodotto per abbassare il colesterolo è la lecitina di soia. La lecitina di soia è una sostanza utilizzata per la produzione di molti integratori alimentari per la riduzione del colesterolo. La lecitina di soia, ricavata dai semi della pianta, contribuisce non solo ad abbassare il colesterolo contenuto nel sangue, ma anche a proteggere il sistema nervoso e a migliorare l’assorbimento dei grassi da parte dell’organismo: è quindi un prodotto molto indicato anche per chi è sottoposto ad affaticamento mentale o per chi sta seguendo una dieta ipocalorica.

Anche gli integratori di omega 3 hanno un’azione benefica sull’organismo: questi infatti contengono grassi insaturi molto benefici per le membrane cellulari e che fanno abbassare le LDL.

L’azienda Nyuron S.r.l. propone due efficaci integratori per abbassare il colesterolo: LECITINA DI SOIA 50CPS e OLIO DI FEGATO DI MERLUZZO 90CPS, un efficace integratore di omega 3 che vi potrà aiutare a risolvere i problema del colesterolo “cattivo”.

FastFit propone integratori dimagranti e per il benessere della persona: visitate la vetrina on-line! Scoprite tutti i prodotti per il benessere FastFit!

NYURON S.r.l.
Via Telesio, 25
20145 MILANO (MI)

No Comments
Comunicati

Allarme pirateria in crescita!


Blufile promuove una campagna contro l’illegalità!!!

Nonostante l’andamento positivo negli altri paesi europei, in Italia si assiste ad un  aumento della pirateria informatica e audiovisiva, che và contro tutte le tendenze.

Per combattere la pirateria, con Blufile si può passare dall’ antivirus pirata ad  un VERO antivirus con licenza a prezzi super-scontati!

La causa principale della diffusione della pirateria informatica, qualche volta usata  persino come giustificazione, risiede nei prezzi dei software, spesso ritenuti eccessivi,  e forse non senza ragione.

Piani di licensing non troppo lineari e gestione semplicistica  della questione sono le ultime componenti di un mix pericoloso.

Per limitare l’illegalità, Blufile, azienda leader nel settore della sicurezza informatica,  si  impegna a garantire tutto ciò di cui il cliente ha bisogno, e propone a chi ha scaricato  illegalmente un software antivirus, la possibilità di cambiarlo con un antivirus con licenza  ad un prezzo scontatissimo, agevolando così il cliente a passare dalla parte giusta!!!

Il problema riguarda anche (e soprattutto) le PMI italiane. Infatti le aziende interpellate  dalla ricerca hanno un numero di dipendenti compreso tra 10 e 250. Di queste meno  della metà afferma con sicurezza che il software utilizzato sia accompagnato da licenza,  mentre ben il 97% non considera problematico l’essere costretta ad utilizzare vecchie  versioni dei software a causa dell’impossibilità di effettuare aggiornamenti.

Gli italiani dunque non si rendono conto dei gravi rischi che si corrono ad utilizzare dei  software non originali, e soprattutto l’antivirus, fondamentale per proteggere il computer  personale e aziendale dalla perdita o dal furto di dati!

Il software illegale acquistato da siti d’aste o scaricato contiene spesso virus e spyware,  figuriamoci che può succedere se anche l’antivirus è illegale e quindi non aggiornato…!

Per quanto riguarda i rischi la “perdita di dati o sistemi”  è il rischio più temuto, seguito  da “Virus, Trojan horse e spyware”, peraltro tutti possibili conseguenze dell’impiego di  software illegale. Inoltre bisogna considerare i rischi più comunemente citati derivanti  dall’uso di software privo di licenza sono stati “procedimenti giudiziari” (23%) e  “sanzioni pecuniarie” (21%), che sono in aumento.

Un’infrazione alla sicurezza dei dati può costare quindi ben più dei soldi risparmiati non  acquistando software originale.

A fronte dei tanti illeciti commessi nell’appropriazione di software commerciale, vale la  pena sottolineare che le alternative esistono, a basso costo, ed esistono alternative  anche al software commerciale, ma se non si ha un ottima conoscenza informatica, è  consigliabile acquistare (ormai a ottimi prezzi) un antivirus che garantisce assistenza e  aggiornamenti automatici.

Questa la campagna promozionale:

No alla Pirateria!

Per combattere l’illegalità Blufile offre la possibilità di passare dal tuo antivirus pirata ad  un VERO antivirus con licenza…(con aggiornamenti in tempo reale e assistenza!) ad un  prezzo SUPER-SCONTATO !!! Perché scaricare l’antivirus illegalmente quando puoi  proteggerti sia dagli attacchi, sia dalle multe previste per i pirati ,a prezzi  convenientissimi!?!?

Aiutaci a combattere la pirateria…e proteggi sul serio il tuo pc!

www.blufile.it

No Comments
Comunicati

Aloe Shop: Prodotti a base di Aloe Arborescens con certificazione di “BIOLOGICO” SEMPRE FRESCO


L’Aloe è una pianta della famiglia delle Liliacee, a cui appartengono oltre 200 specie soprattutto africane. La pianta cresce prevalentemente in regioni caratterizzate dal clima caldo e secco, nei terreni rocciosi, aridi e sabbiosi, in zone in cui la temperatura non scende mai al di sotto dello zero. La pianta dell’aloe vera è contrassegnata da foglie lunghe e verdi, particolarmente carnose per la presenza di numerosi parenchimi acquiferi. Rientra quindi in quella classe di piante definite “succulente” proprio perché in grado di immagazzinare grandi quantità di acqua.

L’Aloe Vera e l’Aloe Arborescens sono notevolmente apprezzate per le loro sorprendenti virtù terapeutiche descritte da innumerevoli fonti antiche. Il gel estratto, che si può anche essiccare e polverizzare, contiene un autentico concentrato di principi attivi quali vitamine, minerali, enzimi e amminoacidi che si rivela particolarmente efficace per migliorare il benessere del corpo e dell’organismo umano e che rendono tale pianta una vera miniera di composti nutritivi.

Aloe Shop fornisce all’interno del sito www.aloe-shop.it tutte le informazioni sui prodotti offerti, sull’aloe e sui benefici che produce per la congiuntivite, la cattiva digestione, la psoriasi, come lassativo etc… Il sito web è stato da poco rinnovato, realizzando un nuovo logo e una grafica lineare e moderna, con l’obiettivo di far percepire Aloe Shop come uno dei marchi leader per la produzione e vendita di prodotti all’Aloe attraverso l’aumento della brand awareness.

Tra i prodotti offerti si segnalano:

  • preparati freschi e la gelatina prodotti seguendo scrupolosamente la ricetta originale brasiliana diffusa da Padre Romano Zago;
  • Uncaria Tomentosa, un integratore naturale biologico a base di Uncaria;
  • BioMaca, un integratore naturale da coltivazione biologica a base di Maca peruviana;
  • piante di Aloe arborescens coltivate secondo i rigorosi dettami dell’agricoltura biologica, sfruttando quindi la naturale fertilità del suolo e senza l’ausilio di prodotti chimici (sono senza radice e vengono spedite senza terra e senza vaso);
  • libro “Di cancro si può guarire” di Padre Romano Zago.

Il sito presenta anche una sezione dedicata all’e-commerce. A questo proposito è stata da poco creata una nuova area riservata ai clienti che hanno acquistato almeno 1 volta in passato un prodotto Aloe Shop. Allo stesso tempo è stata ideata la “Gift Card”, del valore di € 20 o € 50, pensata per chi vuole regalare un prodotto Aloe Shop ma vuole lasciare libertà di scelta al destinatario del dono.

Ufficio stampa MM ONE Group

No Comments