Daily Archives

30 Giugno 2012

Comunicati

Tossicodipendenza – tratto dalle opere del filosofo ed umanitario L. Ron Hubbard


In assenza di una psicoterapia efficace, la diffusione della tossicodipendenza è inevitabile. Quando una persona è depressa o prova dolore, e non trova sollievo fisico con le cure, alla fine si accorgerà che i farmaci fanno sparire i sintomi presenti. In quasi tutti i casi di dolore, malessere o disturbi psicosomatici, la persona cerca una cura per il suo problema.
Quando alla fine scopre che soltanto i farmaci la fanno star meglio, si arrende e comincia a fare affidamento su di essi, spesso fino a diventarne dipendente.
Se anni prima ci fosse stata qualche altra via d’uscita, la maggior parte delle persone l’avrebbe imboccata. Ma quando si sentono dire che non esiste nessuna cura e che i loro dolori sono “immaginari”, la vita comincia a diventare insostenibile. A questo punto, è possibile che diventino consumatori abituali di farmaci e che rischino di diventarne dipendenti.
Il tempo necessario per sviluppare dipendenza da farmaci o droghe può, ovviamente, variare. Può anche darsi che il malessere sia solamente causato da una condizione di “tristezza” o “esaurimento”. In ogni caso, la capacità di affrontare la vita viene ridotta.
Ogni sostanza che porta sollievo o che rende la vita meno dolorosa, fisicamente o mentalmente, viene allora accolta a braccia aperte.
In un ambiente instabile e insicuro, le malattie psicosomatiche sono molto diffuse.
Quindi, prima di colpire troppo violentemente il consumo di droghe e farmaci, ogni governo dovrebbe riconoscere che è un sintomo del fallimento della psicoterapia. Sociologi, psicologi, psichiatri e ministri della sanità non sono stati in grado di occuparsi correttamente della diffusione delle malattie psicosomatiche.
È troppo semplice dare tutta la colpa al “disagio sociale” o ai “ritmi della società moderna”.
Si può risolvere il problema alla radice. Vai sul sito: www.dianetics.it un video ti darà la realtà di cui sopra è stato detto.

Per info:
Aiudi Renata 335 7864031
29 giugno 2012

No Comments
Comunicati

I VOLONTARI RITORNANO A PULIRE IL VERDE!


I volontari “Amici di L.Ron Hubbard” nella mattinata di domenica 1 luglio prossimo ritornano, attrezzati di sacchi e pinze, per ripulire i parchi di Jesi dal degrado.

Si inizierà dal parco di Porta Valle, Campo Boario, della Granita ed infine i giardini Ortopaci, queste solitamente sono le aree verdi più in disordine.

Negli interventi precedenti bottiglie di birra e liquori sono quelle che per la maggiore hanno riempito i sacchi, poi anche cartacce e stracci se ne trovano in quantità. Questo è il risultato di bivacchi ma soprattutto di una forte mancanza di rispetto per se stessi e gli altri.

Ormai da anni i volontari effettuano interventi periodici e stabili per sensibilizzare i cittadini ad un maggior rispetto, al buon esempio e per creare un ambiente più sano e sicuro visto che questi spazi vengono anche utilizzati da bambini.

Scrive il filosofo ed umanitario L. Ron Hubbard nel suo codice morale laico “La Via della Felicita’:
“Addirittura in alcuni paesi i vecchi ed i disoccupati non se ne stanno con le mani in mano mentre la vita sfugge loro tra le dita: curano i giardini, i parchi ed i boschi, ripulendoli di rifiuti e aggiungono un po’ di bellezza al mondo. Le risorse per aver cura del pianeta non mancano, ma sono in gran parte ignorate. L’abilità di organizzare cose e posti che si possiedono, può essere insegnata. A qualcuno può giungere nuovo che un oggetto, dopo essere stato preso ed usato, deve essere rimesso al suo posto, in modo che possa poi essere ritrovato; alcuni spendono metà del loro tempo semplicemente cercando cose. Un po’ di tempo speso per organizzarsi può risultare in un lavoro accelerato: non è quello spreco che qualcuno crede. Fai in modo che gli altri abbiano cura
delle loro cose e luoghi se vuoi proteggere i tuoi.”

L’invito che i volontari vogliono rivolgere ai cittadini è quello di dare il buon esempio sia cercando di prendersi cura delle aree verdi, sia segnalando aree particolamrmente bisognose di bonifiche, sia partecipando alle iniziative.
Chiama lo 071 668424 e segnala la zona che ritieni abbia bisogno di una
bonifica!

Per info:
Aiudi Renata 335 7864031
29 giugno 2012

No Comments
Comunicati

Unesco: Betlemme, patrimonio dell’umanita’

  • By
  • 30 Giugno 2012


Unesco: Betlemme, patrimonio dell’umanita’

Poche ore dopo l’attesa notizia, Betlemme gia’ celebra l’importante traguardo raggiunto …

L’Unesco ha incluso la Basilica della Nativita’ e la via del pellegrinaggio tra i siti patrimonio dell’umanita’. A deciderlo e’ stato il Comitato per il Patrimonio mondiale riunito a San Pietroburgo. E’ la prima volta che un sito palestinese entra a far parte del patrimonio dell’umanita’, tutelato dall’organismo culturale dell’ Onu.

La Basilica, che ha bisogno di lavori di restauro, e’ una delle mete più visitate dai pellegrini in Terra Santa.

La sua candidatura aveva trovato “perplessi” il Patriarcato Greco Ortodosso, La Custodia di Terra Santa e il Patriarcato Armeno Ortodosso, che la gestiscono, e che avevano auspicato che l’importante riconoscimento si riferisse piu’ che alla Basilica, alla citta’ stessa di Betlemme.

Quanto deciso oggi a San Pietroburgo e’ comunque secondo il Custode Terra Santa “una notizia importante.”

P. PIERBATTISTA PIZZABALLA, ofm

Custode di Terra Santa

“Va detto che questa nomina riguarda tutta la citta’ vecchia di Betlemme e non solo la Basilica, quindi pone la Basilica in una posizione diversa rispetto a quanto era stato preventivato.

Il presidente Abu Mazen, il presidente dell’Autonomia Palestiense, ha chiarissimanente detto, anche per iscritto, in una lettera formale alle nostre Chiese (Patriarcato Greco Ortodosso, Custodia e Armeni) che garantisce la totale autonomia delle Chiese nella gestione dei luoghi santi e il rispetto dello status quo e il rispetto nella gestione ordinaria. Questa e’ un’assicurazione molto importante.”

 

Come e’ noto, la decisione di san Pietroburgo giunge al termine di una lunga e dibattuta questione che spesso e’ sconfinata nel minato campo del conflitto politico e diplomatico. Il Custode di Terra Santa ribadisce la posizione delle Chiese: questo luogo santo non puo’ e non deve essere oggetto di alcun tipo di uso estraneo al suo carattere.

 

P. PIERBATTISTA PIZZABALLA, ofm

Custode di Terra Santa

“Il nostro auspicio come Chiese, che e’ quello che e’ sempre stata la nostra posizione, e’ che i luoghi santi siano considerati innazitutto luoghi santi e di culto e che le questioni culturali, politiche, locali o internazionali, siano escluse nella gestione, nella vita, e nella dinamica dei luoghi santi. Essi devono restare luogo di pace e di serenita’ per tutti i pellegrini e non diventare luogo di difficile convivenza. Questo e’ il nostro auspicio per Betlemme e per tutti i luoghi santi.”

 

E di fatto patrimonio dell’umanita’, nel suo significato piu’ vero e piu’ profondo questo luogo lo e’ sempre stato e lo sarebbe stato comunque, anche senza definizioni aggiuntive.

Perche’ la Basilica della Nativita’ di Betlemme e’ soprattutto un luogo sacro, il luogo della nascita di Cristo e dell’inizio di una storia nuova per tutta l’umanita’.

La Chiesa tutta di Terra Santa ne vuole preservare questa valenza spirituale e sovranazionale.

Una dimensione religiosa universale, da proteggere e far rispettare.

FRANCISACN MEDIA CENTER

No Comments
Comunicati

26 GIUGNO: GIORNATA MONDIALE ONU PER LA LOTTA ALLA DROGA

I volontari della Fondazione per un Mondo Libero dalla Droga consegnano ai commercianti di Pontevigodarzere/Arcella opuscoli informativi che ora sono a disposizione dei clienti

Sabato scorso i volontari della Fondazione per un Mondo Libero dalla Droga hanno distribuito ai commercianti dell’Arcella gli opuscoli informativi “La verità sulla droga”.
Saranno a disposizione dei clienti che vorranno saperne di più e, soprattutto, dei genitori che vorranno farli leggere ai figli per cominciare a educarli su un soggetto sul quale normalmente si fa fatica a comunicare in modo distaccato e razionale, senza farsi coinvolgere emotivamente.
La “Giornata mondiale contro il consumo ed il traffico illecito di droga”, indetta dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite nel 1987 per ricordare a tutti gli stati membri la necessità di creare una cultura antidroga, cade il 26 giugno e ci ricorda che nel mondo la droga frutta annualmente agli spacciatori oltre 400 miliardi di euro, pari al PIL di 40 nazioni.
Ogni anno sempre più giovani sperimentano le cosiddette droghe leggere per emulare i compagni, per non sentirsi esclusi dal gruppo oppure per evadere da una realtà forse opprimente.
Lo fanno pensando che potranno smettere quando vogliono, per poi scoprire drammaticamente che la verità è ben diversa.
L’opuscolo educativo “La verità sulla droga”, che fa parte di una serie di 12 opuscoli diversi, spiega quali sono le droghe più comunemente usate, quali sono i loro effetti a breve e lungo termine e lo fa usando un linguaggio adatto ai giovani.
I volontari della Fondazione per un Mondo Libero dalla Droga terranno riforniti i commercianti che hanno aderito all’iniziativa di prevenzione, rimpiazzando periodicamente gli opuscoli che saranno stati dati ai loro clienti.
“La droga, in sostanza, è un veleno” ha scritto l’umanitario L. Ron Hubbard “L’effetto che produce, dipende dalla quantità assunta. Infatti, mentre una piccola quantità agisce da stimolante, una quantità maggiore agisce come sedativo e una quantità ancora maggiore agisce esattamente come un veleno e può causare la morte della persona. Qualsiasi droga si comporta così”.
I volontari continueranno a distribuire gli opuscoli educativi “La verità sulla droga”, coscienti del fatto che prima si forniscono ai ragazzi le informazioni corrette, meno probabilità ci saranno che cadano nella trappola.

No Comments
Comunicati

CONTRO LE DROGHE


Martedì 3 luglio dalle ore 9:30, i volontari “AMICI DI L.RON HUBBARD” saranno negli stabilimenti balneari a Marina di Ravenna per fare una distribuzione di opuscoli informativi su cosa fanno le droghe.
Ogni anno milioni di vite vengono distrutte da alcuni tipi di droghe. L’aspetto più preoccupante del problema è il danno creato ai giovani e la minaccia che ciò rappresenta per il futuro di ogni nazione.
Dato che il numero dei giovani che cominciano a fare uso di droga aumenta sempre di più, è vitale fornire informazioni utili sui pericoli che essa rappresenta.
Nella società c’è chi, purtroppo, cerca di promuovere e di diffondere l’uso della droga per proprio guadagno; al giorno d’oggi nessuno dovrebbe più farsi turlupinare dalle pretestuose motivazioni a questo scopo, ma la verità è che i giovani d’oggi sono esposti alle droghe molto prima di quanto avveniva un tempo. Il semplice fatto di crescere e di vivere nel mondo moderno può prosciugare una persona dal punto di vista emotivo dandogli la spinta nel ricercare effimere soluzioni..
In base a un sondaggio fatto dal Centro per il Controllo delle malattie nel 2003, il 45% degli studenti delle scuole superiori in tutta la nazione beve alcol e il 22% ha già fumato marijuana nell’arco di un mese. Le conseguenze possono essere terrificanti e un tossicodipendente può perdere le speranza di uscirne definitivamente anche se esistono soluzioni al problema droga: parlare dei propri problemi con un amico o con un familiare di cui si ha fiducia; conoscere il metodo per portare una persona a non “chiudersi” nella sua grigia visione della vita; riconoscere i sintomi di chi è sotto l’effetto di droghe, possono essere alcune delle informazioni che possono sortire risultati notevoli.
Gli opuscoli “La verità sulle droghe” sono un ampio sguardo, scientificamente appropriato, esplicato con un linguaggio accessibile a chiunque, sulle droghe più comuni (compresi alcol e psicofarmaci): la “prevenzione” è l’unica vera arma che abbiamo per fermare l’aspirale discendente in cui possono incappare i nostri ragazzi.
Per info tel.0544/30080

No Comments
Comunicati

AL VIA LA VI EDIZIONE DEL MASTER IN LUXURY HOTEL MANAGEMENT


Giunge ormai alla sua VI edizione il Master in Luxury Hotel Management organizzato da Artesis Business School, che si svolgerà a Bari dall’8 ottobre 2012, quest’anno con una grande novità: la specializzazione in GOLF MANAGEMENT, ideata grazie alla partnership esclusiva con il Golf District Apulia.
Contraddistinto da un placement che supera il 90%, il Master Artesis in Luxury Hotel Management si conferma ai primi posti nel panorama della formazione specialistica. Unico percorso formativo del centro sud dedicato a chi desidera acquisire le competenze e gli strumenti necessari per operare in strutture ricettive a 5 stars, il Master in Luxury Hotel Management è destinato a Laureati o laureandi con un forte interesse per il settore turistico-alberghiero e diplomati provenienti da Istituti Alberghieri, Istituti Tecnici per il Turismo e Licei Linguistici.
La formazione altamente professionalizzante e la didattica unica nel suo genere, sviluppata da docenti che operano attivamente nel settore come Direttori d’Hotel, Hotel Managers, SPA Managers, Consulenti Seniors, permette di accedere a ruoli manageriali dell’industria alberghiera di alta qualità.
La figura in uscita, il Manager di Hotel 5 stars, possiederà ottime doti relazionali, conoscerà il mercato internazionale, avrà capacità organizzative e manageriali e saprà coordinare e gestire un team di lavoro ed elaborare strategie di marketing social media oriented e piani economici.
La tripla specializzazione, SPA, GOLF & RESORT MANAGEMENT, l’innovazione dei contenuti proposti e lo stage in alcune delle migliori strutture ricettive d’Italia, sono il punto di forza della formazione Artesis.
Il Comitato Scientifico di Artesis, responsabile dei processi formativi della Business School, è composto da professionisti del Management Turistico ed Alberghiero, sempre in linea con i tempi e in continuo contatto con il mercato di riferimento.
Sono previste Borse di studio a copertura parziale e alloggio per i non residenti nella regione Puglia.
Per partecipare alle selezioni, inviare il proprio cv e lettera motivazionale al seguente indirizzo email: [email protected], specificando in oggetto: “candidatura master lhm”.
Per informazioni, contattare il numero verde 800 198962 o visitare il sito www.artesislab.com

No Comments