Daily Archives

5 Giugno 2012

Comunicati

Il Lavoro ?? E’ sempre meno retribuito, ecco qualche consiglio…


Oggi lo Staff di Curriculum Vitae Europeo affronta una tema di forte Attualità, “E’ stupido proporsi ad un’ azienda gratuitamente o sottopagati pur di Lavorare?”.

Di questi tempi è sicuramente una domanda che molte persone in cerca di un Lavoro o di un’Occupazione si staranno ponendo.

Dare una risposta non è semplice ma va valutato caso per caso.

In generale pensiamo che sia sbagliato accettare un Lavoro Gratuitamente o Sottopagati, in primis se una persona è alla ricerca di Lavoro è perchè evidentemente ha bisogno di guadagnare per Vivere o sopperire alle proprie necessità personali, ma anche da un punto di vista psicologico un lavoratore sottopagato è demoralizzato, non stimolato a compiere il proprio lavoro in modo corretto ma soprattutto non è assolutamente giusto non pagare o sottopagare una persona che svolge un’attività Lavorativa.

Leggi il resto di E’ stupido proporsi ad un’ azienda gratuitamente o sottopagati pur di Lavorare?

No Comments
Comunicati

Coltivazione Idroponica Indoor


Per coltivazione idroponica s’intende una delle tecniche di coltivazione fuori suolo: la terra è sostituita da un substrato inerte (argilla espansa, perlite, vermiculite, fibra di cocco, lana di roccia, zeolite, ecc.). La pianta viene irrigata con una soluzione nutritiva composta dall’acqua e dai composti (per lo più inorganici) necessari ad apportare tutti gli elementi necessari assunti normalmente con la nutrizione minerale. La tecnica è altrimenti conosciuta con il termine di Idrocoltura. La coltura idroponica consente produzioni controllate sia dal punto di vista qualitativo sia igienico-sanitario durante tutto l’anno.

Il termine Idroponica è stato re-inventato a metà del ventesimo secolo. Il concetto di piante che crescono senza terra risale al tempo preistorico. I mitici giardini pensili di Babilonia, le inondazioni del Nilo e dei giardini galleggianti di Città del Messico sono tutti esempi di sistemi idroponici. La storia, come sempre, ha trasformato il cerchio e l’età della coltura idroponica è tornata in vigore nei nostri tempi.

QUALI SONO I VANTAGGI’

La coltivazione fuori suolo presenta degli evidenti vantaggi in situazioni ambientali dove il substrato non è in condizione di far crescere la coltura in modo ottimale, come ad esempio roccia o terreni eccessivamente sabbiosi. Un altro vantaggio di questo tipo di coltivazione è il minor utilizzo di acqua per ottenere il medesimo risultato, indicativamente di un decimo rispetto la coltura in terra, rendendo questo sistema particolarmente utile in quelle situazioni ambientali dove la scarsità di acqua rende difficile o addirittura impossibile la coltivazione di ortaggi. Da non sottovalutare l’aspetto ambientale visto che l’utilizzo dei fertilizzanti è mirato e non ci sono dispersioni nel terreno; l’utilizzo di diserbanti è assente, mentre l’utilizzo di antiparassitari è decisamente ridotto.

 

No Comments
Comunicati

Napoli, ecco tutte le Trattative del 5 Giugno 2012

Il CalcioMercato Napoli sta pensando in maniera importante ad acquisti di un certo peso dopo la cessioni di Lavezzi che ha avuto anche la benedizione di Diego Armando Maradona: “Lavezzi al Paris Saint-Germain? Fa bene il presidente De Laurentiis a cederlo se incassa molti soldi che poi userà per rafforzare la squadra. Il Pocho ha già dato tutto quello che poteva dare al Napoli. Cambiare aria, andare a Parigi, significherà per lui avere nuovi stimoli”. Insomma anche secondo El Pibe del Oro una mossa di calciomercato intelligente a patto però che i circa 31 milioni di Euro incassati dal Psg vengano re-investiti con grande sapienza.

Gli obiettivi per difesa e centrocampo. Il Napoli sta facendo sondaggi importanti per la difesa, dove il sogno resta Ivanovic, e per la metà campo, dove ci sono diverse opzioni per il ruolo di specchio davanti alla difesa: Lass Diarra del Real Madrid è un obiettivo di calciomercato concreto, ma sono percorribili anche le pioste Felipe Melo, quest’ultimo proveniente da una discreta annata con il Galatasaray, dove tra l’altro ha portato a casa il campionato turno, e Raul Meireles fresco vincitore della Champions League con il Chelsea.

Obiettivi difficili, forse Felipe Melo, visto i fallimento della Juventus sarebbe un rischio, ma importanti sopratuttto per tentare di far tornare Inler ai livelli dell’Udinese all’interno di un 3-5-1-1.

Il laterale ed il sogno Jovetic. Napoli che cerca anche il Maggio della fascia sinistra: piace molto Cissokho del Lione, ma nelle ultime ore è venuto fuori anche l’interesse per Baines. Baines è un giocatore di rendimento con ottime qualità forse però sarebbe più difficile per lui adattarsi alla Serie A.

Rimane ancora difficile poi capire se il Napoli riuscirà a fare un colpo di calciomercato per un giocatore di fantasia. Jovetic piace a tutti compreso al presidente De Laurentiis, ma non è detto che la Fiorentina lo lasci andare via ed è pure forte la concorrenza dell’Inter.

Vuoi essere sempre aggiornato su tutte le Notizie di CalcioMercato Napoli allora visita www.calciomercatonapoli.net

No Comments
Comunicati

applicazione per smartphone per vacanze estive senza stress


Assistenza sanitaria: applicazione per smartphone per vacanze estive senza stress

Assistenza sanitaria: applicazione per smartphone per vacanze estive senza stress

 
[2012-06-05]
 

BRUXELLES, June 5, 2012 /PRNewswire/ —

Giusto in tempo per le vacanze estive, per i campionati di calcio EURO 2012 e per i giochi olimpici di Londra 2012, la Commissione europea ha lanciato un’applicazione per smartphone che spiega come utilizzare la tessera europea di assicurazione malattia (TEAM).

Per vedere la multimedia news release clicca qui:

http://www.multivu.com/mnr/53837-european-commission

La tessera consente di accedere all’assistenza sanitaria pubblica in caso di malattia o di infortunio durante un viaggio o un soggiorno temporaneo in 31 paesi europei. Si tratta di una tessera che può essere richiesta gratuitamente al Servizio sanitario del proprio paese: dà diritto a ricevere le cure urgenti alle stesse condizioni e allo stesso prezzo applicati agli assistiti del paese in cui ci si trova (le cure possono anche essere gratuite in alcuni paesi).

Le modalità di utilizzo della tessera nei diversi paesi e le norme locali possono apparire complesse, data la diversità dei sistemi sanitari. Questa guida pratica sull’utilizzo della tessera nei 27 paesi dell’UE, in Islanda, nel Lichtenstein, in Norvegia e in Svizzera è attualmente disponibile come applicazione per smartphone per tre piattaforme: iOS, Android e Windows 7 mobile. Contiene informazioni generali sulla tessera, i numeri telefonici per le chiamate di emergenza, le cure sanitarie e le spese coperte, le modalità di rimborso e le persone da contattare in caso di smarrimento della tessera. L’applicazione è disponibile in 24 lingue e consente di passare da una lingua all’altra.

La tessera europea di assicurazione malattia non può essere generata né scaricata dall’applicazione, ma va richiesta al Servizio sanitario del proprio paese.

Per scaricare l’applicazione “Tessera europea di assicurazione malattia” per smartphone: http://ec.europa.eu/social/main.jsp?catId=559

Contesto

http://europa.eu/rapid/pressReleasesAction.do?reference=IP/12/563&format=HTML&aged=0&language=IT&guiLanguage=en

Per ulteriori informazioni

Sito della tessera europea di assicurazione malattia: http://ehic.europa.eu/

Sito del coordinamento UE dei regimi di sicurezza sociale:    
http://ec.europa.eu/social/main.jsp?catId=849&langId=iten

Materiale audiovisivo sulla tessera europea di assicurazione malattia:    
http://ec.europa.eu/social/main.jsp?catId=702&langId=en&videosId=2526&vl=en&furtherVideos=yes

http://ec.europa.eu/social/main.jsp?catId=702&langId=en&videosId=2121&vl=en&furtherVideos=yes

http://ec.europa.eu/social/main.jsp?catId=702&langId=en&videosId=1301&vl=en&furtherVideos=yes

 

Video: http://www.multivu.com/mnr/53837-european-commission

No Comments
Comunicati

GENIVI® Alliance annuncia i nuovi prodotti approvati secondo le specifiche di conformità 2.0


GENIVI® Alliance annuncia i nuovi prodotti approvati secondo le specifiche di conformità 2.0

GENIVI® Alliance annuncia i nuovi prodotti approvati secondo le specifiche di conformità 2.0

 
[2012-06-05]
 

– Sei nuovi prodotti approvati conformi alle nuove specifiche GENIVI 2.0

SAN RAMON, California, 5 giugno 2012 /PRNewswire/ — GENIVI Alliance, un'associazione del settore automobilistico e dell'elettronica di consumo promotrice delle sviluppo e dell'adozione su larga scala di una piattaforma di riferimento di in-vehicle Infotainment (IVI) di tipo open source ha annunciato oggi che sei nuovi prodotti hanno ottenuto la conformità alle specifiche di conformità GENIVI 2.0 aggiornate.

GENIVI Compliance 2.0 aumenta la severità specificando un numero maggiore di componenti obbligatori e spostando alcuni componenti opzionali tra i "componenti obbligatori". Poiché il software Linux è basato su componenti modulari da fonti multiple, vi sono spesso molte variazioni incompatibili tra i vari "distro" – un termine utilizzato per definire una combinazione testata di tali componenti. L'obiettivo di GENIVI è di ottenere l'uniformità per tutti i distro compatibili e anche di promuovere innovative funzioni automobilistiche tra i diversi componenti.

Gli sviluppatori di applicazioni e servizi in genere devono prestare attenzione ai distro per cui stanno scrivendo software, per essere certi che il componente sottostante da cui dipendono  sarà disponibile quando l'applicazione viene eseguita. GENIVI si concentra sui componenti middleware, non sulle applicazioni, in modo che più i componenti middleware sono specificamente definiti minore sarà lo sforzo degli sviluppatori per costruire sistemi che funzionino con molti marchi, modelli, e generazioni di auto.

Nelle specifiche di conformità 2.0, GENIVI definisce 29 componenti obbligatori, di cui 23 sono esplicitamente indicati, per un totale complessivo di 67 componenti quando si aggiungono funzionalità opzionali. Degno di nota è il fatto che la 2.0 è il requisito di un componente chiamato "systemd" insieme con la promozione di "AudioManager" allo stato di componente obbligatorio.  

"Systemd" è una tecnologia emergente per migliorare l'efficienza di avvio e di controllo.  Gli utenti di In-vehicle infotainment (conducenti e passeggeri) si aspettano che il sistema sia funzionante in pochi secondi dopo l'accensione con la chiave, a differenza dei dispositivi portatili noti come smartphone, che possono richiedere alcuni minuti per l'avvio dall'accensione. A differenza dei telefoni e dei PC, le auto non possono lasciare il sistema di infotainment in uno stato sospeso in quanto la batteria del veicolo si scaricherà impedendo potenzialmente alla macchina di partire.

Inoltre, questa versione delle specifiche non contiene componenti General Public License versione 3 (GPLv3) che riflettono un desiderio da parte di case automobilistiche al fine di evitare che la licenza sia incompatibile con le politiche aziendali. Per garantire la trasparenza, GENIVI richiede ai membri di indicare la versione delle specifiche GENIVI per la quale hanno ottenuto l'approvazione, e di riconoscere che la prima versione 1.0 scadrà il 23 aprile 2013, ad un anno dalla release di 2.0.

La specifica di conformità 2.0 è stata approvata dal Consiglio di Amministrazione GENIVI in occasione della riunione tenutasi a Parigi, a cui hanno partecipato 500+ membri registrati che rappresenta le 165 imprese associate.

Le aziende con l'offerta di prodotti compatibili approvati 2.0 includono: Accenture; Intel/Samsung; Mentor Graphics; MontaVista; Renesas e Wind River. Per le ulteriori informazioni sul programma di conformità GENIVI, visitare http://www.genivi.org/genivi-compliance-program.

Lanciato nel mese di agosto 2011, il programma di conformità GENIVI è stato concepito per definire un insieme dettagliato di requisiti tecnici che consentono alle imprese aderenti a qualificarsi per la richiesta OEM di proposte che richiedono prodotti conformi GENIVI. Negli ultimi 10 mesi, 19 piattaforme da 9 aziende associate sono state dichiarate conformi nell'ambito del programma di conformità 1.0 GENIVI originale.

Informazioni su GENIVI Alliance

GENIVI Alliance è un'associazione di settore non-profit la cui missione è promuovere l'ampia adozione di una piattaforma di sviluppo open source per l'In-Vehicle Infotainment (IVI).  GENIVI otterrà ciò allineando requisiti, offrendo implementazioni di riferimento, programmi di certificazione e favorendo una vivacissima comunità IVI open source. L'operato di GENIVI risulterà in cicli di sviluppo più brevi, in un time-to-market inferiore e in costi ridotti per le aziende che sviluppano apparecchiature e software IVI. Con oltre 165 aziende associate, GENIVI ha la sua sede principale a San Ramon, Calif. www.genivi.org.

Referente per la stampa- GENIVI:
Craig Miner
+1-248-840-8368
[email protected]

No Comments
Comunicati

Abruzzo prenotare villaggi a giugno


Desiderate trascorrere una fine settimana in Abruzzo, magari per partecipare a un evento o a una sagra davvero importante? Allora che ne pensate di avere la possibilità di prenotare direttamente online un villaggio turistico per il massimo comfort?
Il fine settimana del 9 giugno a Casalbordino si terrà la Festa della Madonna dei miracoli, un evento sacro che ricorda l’apparizione della Madonna omonima avvenuta nel 1576. Solitamente la maggior parte dei pellegrini durante l’anno chiedono grazie o voti da sciogliere, entrando dentro la chiesa e cantando verso l’Altare.
Questo rito è stato descritto da Gabriele d’Annunzio nel trionfo della morte. Se volete entrare anche voi a far parte di questo rito, vi consigliamo di non mancare a questo appuntamento. I villaggi turistici in Abruzzo sono numerosi e adatti a ogni tipo di esigenza.
Inoltre oltre alle sagre ed eventi sacri, l’Abruzzo vi permetterà di conoscere la natura incontaminata più bella dell’Italia. Godetevi un fine settimana di relax e vedrete che lo stress, sarà cancellato immediatamente dalla vostra testa.

No Comments
Comunicati

Trovare prestiti a protestati online in modo facile


I prestiti a protestati risultano essere prestiti interessanti visto che solitamente sono la sola opportunità di ottenere un finanziamento per chi risulta essere protestato. I protestati sono persone che in passato hanno avuto difficoltà con il rimborso di finanziamenti e per questo motivo per ottenere i prestiti a protestati è necessario fornire garanzie decisamente valide. Normalmente i prestiti a protestati sono concessi solo a chi dispone di un lavoro fisso tramite la cessione del quindo mentre è decisamente complicato avere questi prestiti per chi non dispone di un impiego da dipendente. I finanziamenti in rete risultano essere molti e comprendono il prestito d’onore che risulta essere utile per chi desidera iniziare una nuova attività ma non dispone del capitale che serve per questo genere di attività.prestito-donore”>prestito d’onore che è interessante per chi vuole avviare una nuova azienda ma non ha capitale che serve per questo genere di attività.

No Comments
Comunicati

La storia della città di Nuoro


A caccia della vacanza ideale, del posto giusto per rilassarsi e dimenticare gli stress quotidiani, impossibili da evitare durante le lunghe giornate di lavoro e fatica. A caccia del posto giusto, dicevamo, per una vacanza. La Sardegna non potrà non venirvi in mente, con le sue spiagge celestiali ed un mare cristallino. Sì, la Sardegna è il posto giusto, quello che cercavate e quello dove potrete finalmente rilassarvi, staccare, spegnere il cervello, allontanare i pensieri ingombranti, dedicare tutto il tempo a voi o alla vostra famiglia.

Non resta che decidere in quale posto della Sardegna recarsi, trascorrere il tempo da dedicare al relax. Le località sono davvero tantissime, potreste addirittura prendere in considerazione di compararle con un servizio appositamente pensato per questo genere di operazioni sul web. E’ il caso di Emporio Vacanze, agenzia specializzata nelle vacanze proprio in Sardegna, in grado di offrire ai potenziali clienti una scelta davvero molto vasta di quelle che sono le migliori strutture presenti sul territorio, suddividendole per aree e dunque facilitando le operazioni di ricerca degli utenti.

Parlando di Sardegna, oggi approfondiamo la storia della località di Nuoro. Le origini della città sono incerte. Dagli ultimi studi risulta che, in età nuragica, gli abitanti della zona, per sfuggire all’avanzata dei romani, si rifugiarono prima nei pressi del Monte Ortobene e, solo successivamente, si sarebbero spostati più a valle e stabiliti nella zona in cui sorse il più antico rione di Nuoro: Seuna. I primi documenti scritti risalgono al 1342, tuttavia il toponimo Nugor (tutt’oggi i Nuoresi chiamano Nugoro la loro città) compare, per la prima volta, in un documento risalente alla fine dell’ XI secolo. Dopo la caduta dell’impero romano, la città passò, come del resto tutta la Sardegna, in mano ai Bizantini, i quali la governavano senza apporre alcun beneficio, ma bensì gravandola con le forti tasse di guerra. Non è conosciuto di preciso quando Nuoro passò sotto il dominio dei giudici d’Arborea, se prima o durante il lungo periodo di ostilità tra questi e gli aragonesi: vi è, invece, prova certa che Nuoro fece parte prima del Giudicato di Torres e poi di quello d’Arborea, dato, quest’ultimo, testimoniato dalla presenza dei rappresentanti della città, all’armistizio stipulato tra Giovanni I d’Aragona e Eleonora d’Arborea nel 1388. Sfiorata dall’influenza delle due repubbliche marinare di Genova e Pisa, con l’avvento degli aragonesi prima (1297) e spagnoli dopo (1479), Nuoro conobbe un regime feudale oppressivo, che contribuì alla diffusione del banditismo e dell’isolamento, situazione in cui versava tutta l’aria barbaricina. Durante i primi anni dell’800, poi, Nuoro fu sede di vere e proprie sommosse popolari, represse duramente dal governo, dovute dall’Editto delle Chiudende del 1820, il quale prevedeva un’inarrestabile privatizzazione, a favore dei ricchi proprietari terrieri, delle terre ad uso comunitario, sulle quali si basava parte dell’economia della città. La più nota di queste sollevazioni popolari è il tumulto de Su Connottu, durante il quale pastori e agricoltori privati della terra, attaccarono e bruciarono il Municipio; dopo il 1945 (Nuoro non ebbe esperienza diretta della seconda Guerra Mondiale) la città si espanse a ritmo sostenuto, in conseguenza del progressivo spopolamento dei centri vicini, con un incontrollato sviluppo edilizio che andò a discapito dello spiccato carattere di villaggio rurale della città di Nuoro.

A cura di Appartamenti-Sardegna
https://plus.google.com/105355197480355344201

No Comments
Comunicati

Nasce la prima società di talenti multiculturali: BonBoard.


Comunicato Stampa

Nasce la prima società di talenti multiculturali: BonBoard.
Un collegamento qualificato tra le imprese che vogliono crescere nei mercati internazionali ed i giovani internazionali.

Milano, 4 Giugno 2012.

Dalla passione comune di persone che credono nel futuro, nel talento e nella multiculturalità, come valore umano e come vantaggio competitivo di business, nasce BonBoard.
In un mercato sempre più globale BonBoard, porta la multiculturalità alle imprese e le aiuta nella ricerca dei migliori profili al fine di valorizzarne i percorsi aziendali, utili alla crescita internazionale di un’impresa.
BonBoard aiuta quindi le imprese e le istituzioni a trovare risorse adeguate alla propria crescita internazionale, non trascurando gli aspetti legati ai cambiamenti culturali necessari, per affrontare i nuovi processi di trasformazione.
Una sfida che si svolge su più fronti, ma che vede al centro il fattore umano, risorsa primaria di qualsiasi impresa.
Bonboard mette in contatto aziende che necessitano di nuove figure professionali con, in modo particolare, ma non esclusivo, le seconde generazioni di origine internazionale o i residenti, da lungo tempo in Italia, dotati di talento e in grado di arricchire con la propria cultura d’origine i valori nazionali.
Bonboard selezionerà anche tutti i talenti italiani, che, grazie alla loro esperienza e percorso internazionale, sono dotati di multiculturalità.
Nel nostro paese è in crescita sia il numero degli studenti provenienti da paesi di interesse per il nostro sviluppo (es. Cina), laureati/iscritti alle università, che quello dei manager multiculturali italiani o manager internazionali da lungo tempo operanti in Italia.
BonBoard fornisce servizi sia per il mercato dell’internazionalizzazione (outdoor) che per quello interno (indoor) ad esempio per presidiare il segmento multiculturale presente in Italia e sostenere gli investimenti internazionali sul nostro territorio. BonBoard vuole essere il collegamento indispensabile e altamente qualificato tra le imprese che vogliono crescere e svilupparsi nei circuiti internazionali e le risorse multiculturali, come ad esempio le seconde generazioni, valorizzandone il talento, la carriera e la loro inclusione nella cultura aziendale.

Scoprire talenti è la nostra passione.
Welcome on board!

Per informazioni.
Media Relations: Rudra Chakraborty
+39 3317671004/+39 0236768590
[email protected]
Corporate Communication Director: Maria Grazia Cangelli
+39 0236768590
[email protected]
www.bonboard.it / Facebook (Bonboard) / Twitter (BONBOARDsrl)

No Comments
Comunicati

G&P Piscine, concessionaria del marchio Busatta, presenta il nuovo sito aziendale

E’ online il nuovo sito web di G&P Piscine, azienda lombarda che opera con esperienza e professionalità nel settore della vendita e della realizzazione di piscine di ogni forma e dimensione per il settore privato residenziale a Varese, Milano, Pavia, Monza e in tutta la Lombardia.

E’ stata particolarmente arricchita di contenuti e di immagini la sezione dedicata alle piscine interrate, ovvero un genere di vasca molto richiesto, essendo in grado di ricreare in qualsiasi tipo di ambiente esterno delle pregevoli soluzioni di design.

Per questo genere di realizzazioni, G&P Piscine adotta il metodo ideato e brevettato a livello internazionale da Busatta Piscine, marchio leader nel settore, il quale prevede l’impiego di particolari pannelli con nervatura orizzontale montati tra loro con un sistema a bullonatura.

La tecnica di montaggio a bullonatura garantisce una vasca completamente priva di punti deboli, dal momento che si potranno evitare in tutti i casi le saldature, ovvero le zone più vulnerabili delle piscine di qualsiasi forma e dimensione.

Oltre alle piscine interrate, G&P Piscine propone anche la vendita di bellissime piscine fuori terra, delle strutture in legno che non richiedono degli scavi per l’installazione e che possono essere all’occorrenza smontate in tempi brevi.

L’azienda assicura, per questo tipo di piscine, la totale assenza di spigoli pericolosi, in modo da garantire massima sicurezza anche nel caso in cui la piscina debba essere utilizzata da bambini.

G&P Piscine si occupa anche di fornire un qualificato servizio di assistenza e manutenzione: il cliente può scegliere di assicurarsi degli interventi periodici da parte dello staff ancor prima di realizzare la vasca, oppure può optare per un’assistenza a chiamata.

No Comments
Comunicati

TRIATHLON “SOLD OUT” DA RECORD: IL 16 GIUGNO A BARDOLINO IN 1300 DA 16 NAZIONI


Sabato 16 giugno Bardolino (VR) ospita il 29° Triathlon Internazionale

Con una settimana d’anticipo le iscrizioni hanno chiuso i battenti

Tre quintali di pasta alla vigilia per energizzare i triatleti

Tanti concorrenti anche dall’estero, programma ricco che coinvolge anche il venerdì

 

 

Recessione? Non certo per il Triathlon Internazionale di Bardolino, che oggi ha chiuso le iscrizioni in vista dell’edizione numero 29 di sabato 16 giugno, e per Bardolino (VR) sarà ancora una volta una giornata di grande sport.

“Sold out” con grande anticipo, dunque, e con grande soddisfazione del “patron” Dante Armanini. È stato raggiunto il tetto massimo di 1.200 partecipanti previsto dal regolamento, ma molte iscrizioni sono in arrivo via fax, via mail e per posta, così Armanini sta facendo i salti mortali per trovare ancora spazio nell’area cambio: “parcheggiare” 1200 bici da corsa in sicurezza e lasciare i varchi per entrare ed uscire ad altrettanti atleti non è cosa da poco. “Metteremo un po’ di bici sugli alberi”, dice scherzando Armanini, “ma forse riusciremo ad accontentarne ancora un po’, comprimendo gli spazi”. È insomma un’altra edizione da record per questo affascinante sport sulla distanza olimpica, di attualità quest’anno con l’appuntamento a cinque cerchi di Londra.

Particolarmente ricca la partecipazione di triatleti stranieri, i dati parlano di 16 delegazioni internazionali rappresentate, ovvero Ungheria, Croazia, Finlandia, Francia, Argentina, Slovenia, Germania, Slovacchia, Repubblica di San Marino, Stati Uniti, Gran Bretagna, Nuova Zelanda, Austria, Irlanda, Repubblica Ceca cui si aggiungono chiaramente gli atleti italiani.

A Bardolino il triathlon è spettacolo puro dal 1984, la manifestazione veronese fu la prima in Italia a proporre l’abbinamento delle tre discipline sportive ponendo di fatto le basi per la nascita del triathlon, “inventando” anche le distanze di 1,5 km per il nuoto, 40 km per il ciclismo e 10 km per la corsa, ovvero i chilometraggi utilizzati tutt’oggi ai Giochi Olimpici.

Un evento storico, che annuncia un fine settimana di grande festa per tutti gli sportivi, il programma è molto ricco e, come da tradizione, coinvolge anche il venerdì sera. Il 15 giugno dalle 19.30, presso Villa Carrara Bottacisio, si potrà festeggiare a suon di musica dal vivo e con il “carbo-load”, la cena a base di pasta (ne verranno cucinati quasi 3 quintali), pensata per consentire agli atleti di fare il pieno di energie in vista della giornata successiva.

Lo staff organizzatore capeggiato da Dante Armanini è molto attento alla cura dei partecipanti e anche il pasta party della serata di vigilia ne è una chiara dimostrazione. Per i triatleti come per ogni genere di sportivo l’alimentazione è un fatto fondamentale, mangiare correttamente prima, dopo e durante la competizione può incidere molto sulle prestazioni atletiche, e anche per questo Enervit ha elaborato un prontuario di come prepararsi per l’evento. Anche la sera prima della gara bisogna fare molta attenzione a quello che si mangia, gli esperti consigliano di evitare di consumare eccessive quantità di frutta e fibre e di prediligere invece i carboidrati, come la pasta appunto, che difatti sarà il piatto forte servito venerdì 15.

Del resto l’impegno da affrontare il sabato è notevole, si parte con 1.500 metri di nuoto per poi pedalare nell’entroterra gardesano con continui saliscendi per 40 km, chiudendo con due giri di corsa da 5 km l’uno. Di massima importanza sarà soprattutto la colazione prima della gara, la partenza della competizione è fissata alle 12.30 e, per assicurarsi una buona prestazione, è consigliabile consumare l’ultimo pasto tra le 8.30 e le 9.30 (tre-quattro ore prima del via), ricordandosi di bere bene prima, dopo e durante lo sforzo approfittando dei ristori posti lungo il percorso.

I migliori triatleti impiegano circa un paio d’ore per portare a termine le fatiche del Triathlon Internazionale di Bardolino, mentre il tempo massimo è fissato a 3 ore, si tratta dunque di uno sforzo prolungato al termine del quale i partecipanti hanno bisogno di recuperare l’idratazione e di rigenerare le proprie forze con carboidrati, meglio ancora se ad alto indice glicemico (zuccheri). Detto fatto, a fine corsa il Triathlon Internazionale di Bardolino propone il ricco pasta party e, come da tradizione, il taglio della gigantesca torta guarnita con… il tracciato di gara a base di crema, un must per l’appuntamento veronese che consentirà di chiudere in bellezza la giornata sportiva di sabato 16 giugno.

In attesa che scatti il Triathlon Internazionale di Bardolino, tra pochi giorni scenderà in campo la sua neo acquisita “sorella”, ovvero il Triathlon di Ingolstadt, gara gemellata a quella veneta che si disputerà domenica 10 giugno nell’omonima località tedesca.

Info: www.triathlonbardolino.it

 

No Comments
Comunicati

UNA SETTIMANA IN SELLA ALLA GF GIORDANA. GRANFONDO E SALITE “MITICHE”…ALL INCLUSIVE


Domenica 24 giugno ad Aprica (Sondrio) si festeggia l’8.a Granfondo Internazionale Giordana

Gara unica, con tre percorsi e i tre Passi Gavia, Mortirolo e S. Cristina

Quest’anno la granfondo si abbina all’iniziativa “Le 3 Mitiche”

Una salita al giorno e pacchetti vacanza per godersi le più belle salite delle Alpi

 

 

Basta nominare la Granfondo Internazionale Giordana per vedersi materializzare davanti agli occhi panorami e montagne uniche nel loro genere.

La gara lombarda è un mito nel settore delle granfondo su strada e raccoglie in un’unica giornata le fatiche tra Aprica (Sondrio) e i tre passi Gavia, Mortirolo e Santa Cristina. La rassegna sportiva, quest’anno in calendario il 24 giugno con l’8.a edizione, non ha certo bisogno di presentazioni, il menu è talmente ricco che parrebbe difficile poterlo migliorare, ma gli organizzatori del GS Alpi capeggiati da Vittorio Mevio hanno fatto l’impossibile. Quest’anno la Granfondo Internazionale Giordana avrà un tocco “mitico” in più grazie al matrimonio con il progetto Le 3 Mitiche, un’iniziativa tutta dedicata alle montagne valtellinesi e alle più belle salite del ciclismo.

Grazie a questa proposta, che si estende da metà giugno a metà settembre, gli appassionati del pedale potranno cimentarsi sulle ascese che hanno fatto la storia delle due ruote, pedalando su monumenti naturali dell’arco alpino come il Passo dello Stelvio, il Passo Gavia e il Passo Mortirolo, resi famosi anche grazie al Giro d’Italia. Il programma prevede di misurarsi con una salita “mitica” al giorno nell’arco del fine settimana, in abbinamento ci sono dei pacchetti vacanza vantaggiosi e, soprattutto, tanti servizi da non perdere, perché i partecipanti saranno accompagnati da una guida specializzata e godranno di rifornimenti, assistenza, servizio ricambi e, alla fine, riceveranno lo speciale Brevetto Le 3 Mitiche.

I Passi Gavia e Mortirolo sono anche affrontati nella granfondo di domenica 24 giugno, ed ecco dunque che per gli autentici fan della fatica risulta più facile che mai regalarsi una settimana di grandi salite, magari aggiungendo alle tre mitiche una quarta ascesa. Iniziando mercoledì 20 giugno con la scalata di Passo Bernina (a quota 2330 m), si potrà proseguire poi infilando tra giovedì 21 e sabato 23 le tre salite storiche Stelvio – Gavia – Mortirolo, chiudendo poi in bellezza con la Granfondo Internazionale Giordana, programma ambizioso che farà la gioia dei grimpeur.

Le salite da leggenda, come detto, abbondano all’interno dell’appuntamento aprichese, il cui percorso più “strong”, ovvero il Granfondo di 175 km e 4.500 metri di dislivello, unisce il Passo Gavia e il Passo Mortirolo al Passo Santa Cristina. Ma non finisce qui, anche quest’anno sono confermati i percorsi in versione (si fa per dire) alleggerita, Mediofondo di 155 km e 3.600 m/dsl e Fondo di 85 km e 1.850 metri di dislivello. Anche nel “medio” e nel “corto” concentrazione e voglia di faticare all’insù dovranno essere imperativi assoluti, per chi sceglierà il Mediofondo saranno in tabella di marcia sia il Gavia sia il Mortirolo, mentre il Fondo interesserà il Passo Santa Cristina e l’imperdibile Mortirolo, non dal versante di Mazzo (1.300 metri di dislivello e pendenza media del 10,5%) come negli altri due percorsi, ma da quello di Monno (800 m/dsl e pendenza media del 7%).

A fine mese la Granfondo Internazionale Giordana farà da ciliegina sulla torta ad una settimana di grande ciclismo insieme a Le 3 Mitiche, per ottenere maggiori informazioni riguardo all’iniziativa basta scrivere all’indirizzo e-mail [email protected], oppure collegarsi al sito www.valtellina.it/3mitiche, dove si possono consultare anche i vantaggiosi pacchetti soggiorno dedicati ai ciclisti.

La Granfondo Internazionale Giordana oltre al grande sport regalerà anche intrattenimento per tutti i gusti, con le bande locali che suoneranno in più punti del percorso durante la gara, ma anche con il concerto tributo a Lucio Battisti della band “Innocenti evasioni”, in programma nella serata di vigilia di sabato 23 giugno. L’appuntamento con l’8.a edizione si avvicina, nel frattempo prosegue la corsa alle iscrizioni, la quota da versare è di 40 Euro fino al 16 giugno.

Info: www.granfondogiordana.com

 

Programma Le 3 Mitiche – Granfondo Internazionale Giordana

 

mercoledì 20 giugno 2012          – Passo Bernina (ritrovo ore 9.00 piazza stazione Tirano)

giovedì 21 giugno 2012   – Passo Stelvio (ritrovo ore 9.00 palazzo Pentagono a Bormio)

venerdì 22 giugno 2012             – Passo Gavia (ritrovo ore 9.00 palazzo Pentagono a Bormio)

sabato 23 giugno 2012              – Passo Mortirolo (ritrovo ore 9.30 piazza S. Stefano a Mazzo in Valtellina)

domenica 24 giugno 2012          – 8.a Granfondo Internazionale Giordana – Aprica (SO)

No Comments
Comunicati

La tecnologia del futuro è firmata RDS con il nuovo Gestionale Cloud Computing


Per rispondere alle continue evoluzioni di una realtà dinamica come quella aziendale, RDS software house italiana con sede legale a Modena, ha progettato il nuovo Software Gestionale Cloud Computing, il futuro dell’assetto tecnologico delle piccole e grandi imprese.

Il Cloud Computing permette una notevole riduzione dei costi fissi per hardware e software, grazie alla diminuzione dei server in azienda, alla standardizzazione, al raggruppamento delle risorse e alla semplificazione delle attività di manutenzione.

Il costo del Cloud Computing, inoltre, è a consumo, si paga solo per la potenza di calcolo o di archiviazione dei dati effettivamente utilizzata. Questo significa contrarre o espandere il budget IT a seconda dell’esigenza effettiva.

Il risparmio non è solo monetario, poiché diminuisce anche il tempo necessario per svolgere attività come installazione, aggiornamento dei software e manutenzione delle infrastrutture.

RDS opera su tutto il territorio italiano dal 1993, anno della sua fondazione. Sempre al servizio delle grandi aziende e delle piccole e medie imprese, è leader nella realizzazione di Software Gestionali ERP in tecnologia EDA, Event Driven Architecture, e SOA, Service Oriented Architecture.

No Comments
Comunicati

Impalcature e trabatelli: impieghi e differenze


Per chi “non è del mestiere”, sentir parlare di “trabatelli” può suonare un po’ strano, se non addirittura del tutto sconosciuto come termine. Si tratta di un particolare tipo di ponteggi mobili su ruote con struttura tubolare generalmente usati per impieghi nel campo dell’edilizia.
Normalmente sono leggeri, per garantire una certa facilità di spostamento e, a differenza delle impalcature “classiche” sono molto semplici da montare, tanto che possono essere assemblati anche da addetti non provvisti di patentino Pi.M.U.S. o di attestati particolari relativi al montaggio, secondo quanto stabilito dalla Circolare n.30 del 3 novembre 2006 emanata dal Ministero del Lavoro e della Previdenza Sociale e dalla Direzione Generale della Tutela delle Condizioni di Lavoro.

Per quanto riguarda i materiali che li compongono, essi variano a seconda del campo d’impiego: i trabatelli adoperati nell’edilizia o per la verniciatura, per esempio, sono in alluminio o in acciaio. Se però l’ambiente lavorativo in cui devono essere impiegati è sottoposto a stringenti norme di sicurezza perché comporta l’esposizione ad alti livelli di voltaggio (una centrale elettrica o un elettrodotto ad esempio), è bene sceglierli di un materiale non conduttore. Una valida alterantiva in questo senso sono i ponteggi mobili in fibra di vetro.

Questo particolare materiale, impiegato da non molti anni nella costruzione di trabatelli e impalcature ha segnato una vera e propria rivoluzione nel mondo della fabbricazione di ponteggi mobili. Innanzitutto perché coniuga delle ottime proprietà per quanto riguarda la non-conduttività ad alte performance in termini di rapporto resistenza-peso: la fibra di vetro, infatti, in sede di progettazione del trabatello, consente di ridurre al minimo le masse impiegate nelle strutture tubolari, restituendo un ponteggio estremamente leggero e resistente, in grado di restituire delle ottime performance al momento dell’utilizzo. Inoltre, altro punto a suo favore, in alcuni casi un ponteggio mobile in fibra di vetro praticamente non necessita di manutenzione, grazie ad alcuni particolari trattamenti a cui può essere sottoposta la struttura in modo tale da evitare infiltrazioni di sostanze in grado di attaccare dall’interno i tubi, assicurando una perfetta tenuta della struttura e delle connessioni.

No Comments
Comunicati

Gianni Mura cresce ma va all’estero

Camicia su misura. Il design tutto italiano viaggia via web e sbarca in Albania. Non per guadagnare di più” – precisa Gianni Mura – “ma per difendere il mio brand da nuovi rincari che, senza dubbio, ricadrebbero sul cliente. Intendo continuare a essere un imprenditore sano e rassicurante, ma il momento di forte tensione nazionale non lascia spazio a ricette miracolose. Limitare il total look si può, ma il binomio cravatta e camicia non è in discussione e, pur di soddisfare le richieste, intendo metterci tutto me stesso”. Manodopera straniera, dunque, per un pezzo del Made in Italy di Gianni Mura che si concede all’intervista con disinvolta ironia: “Condivido e convivo con le idee della gente e ne accetto anche i consigli” – afferma – “qualche migliaio di clienti, di gente corretta che, a giro, contribuisce, fra l’altro, a uno scambio culturale ricco di contenuti, non posso che tutelarla. Se la richiesta cresce è mio compito trovare una soluzione. Difenderli anche dal clima di sfiducia che si è venuto a creare nel nostro paese lo ritengo necessario”. Dunque, qualità e prezzo invariati nella maison dello stilista, ma solo se la camicia si lavora altrove. “Una decisione sofferta ma inevitabile, visto la fine che fanno fare ai nostri soldi”, continua Gianni Mura, “Perlomeno, fuori dall’Italia, ci consentono di lavorare in serenità. Niente pressioni di alcun genere. Basta vedere cosa succede da noi se un utente paga il Fisco con un solo giorno di ritardo e basta anche vedere le poltrone che riescono a inventarsi. E, forse, non per ultimo, arriva anche il fantasioso studio di settore. Neppure vi è distinzione tra una persona facoltosa e un lavoratore che ha perso il lavoro o un pensionato che vive con poco e che, forse, è riuscito a farsi una casa dopo una vita di sacrifici. Nessun consultorio specifico per valutare casi di disperazione. Restituire fiducia a un imprenditore e confortarlo nella prospettiva della ripresa economica è roba da favola. Purtroppo, le leggi sono partorite dai nostri politici. I partiti si sono alternati tutti e tutti hanno sostenuto simili leggi o hanno fatto finta di non vedere. Più che prestare attenzione alla gente e gestire gli squilibri, erano presi dalle vergognose risse di poltrona. Cos’altro dovrei aspettarmi? Le prospettive di crescita e i bei discorsi non mancano neppure ora. Avere fiducia si può, certo, ma solo coi fatti. E io, per tornare a produrre in Italia, aspetto una nuova coscienza. Aspetto i fatti”. “Una parte di Agosto verso i Balcani” aggiunge Gianni Mura “sarà la mia estate 2012, dove farò una nuova esperienza e dove, sicuramente, vedrò barche di italiani battenti bandiere straniere. Altra gente che scappa e, suo malgrado, sottrae al nostro Paese pezzi di economia. Penso che questo nuovo giro di tasse sottragga all’Italia più di quanto riesca a portare. La gente è stanca e non parlo di coloro che possiedono megabarche di dubbia provenienza e che spesso la fanno franca, ma di chi afferma: in passato, ci siamo buttati nel lavoro rischiando prestiti familiari e bancari. Eravamo sani contribuenti e dal lavoro onesto arrivava la casa e, in qualche caso, anche la barca. Seppure sottoposti a tensioni, eravamo orgogliosi e gratificati. E, oggi, che dovremmo goderci in serenità i nostri sacrifici, diventiamo bersaglio di un Fisco cieco e punitivo”. E Gianni Mura conclude: “Hanno aspettato che l’economia andasse in pezzi per stanare qualche evasore totale e, anziché prendere i soldi da questi e dal giro vorticoso degli sprechi di denaro pubblico, hanno spremuto i soliti contribuenti e soffocato quel poco di economia che ancora esisteva”.

 
Gianni Mura Press Office
www.giannimura.it
No Comments
Comunicati

Prepariamoci all’estate con i nuovi colori Full Spectrum


Se pensi all’estate, qual è la prima cosa che ti viene in mente? Il mare? Il sole? Le vacanze…

Se invece pensi all’estate e alla bellezza, forse la prima immagine che arriva nella testa è…colore! Mai come durante i mesi estivi amiamo sperimentare nuove tonalità, abbinamenti imprevisti, colori estremamente forti. Non solo nell’abbigliamento, naturalmente, ma anche per i capelli!

A giugno, il mese in cui arriva il sospirato solstizio d’estate, Kaiamy offre alla sua clientela una splendida occasione: provare i nuovi colori Full Spectrum di Aveda…e non solo!

Full Spectrum Hair Colour, in linea con l’orientamento di Aveda, è il sistema di colorazione che usa ingredienti naturali, più rispettosi dei capelli rispetto a quelli chimici, ma non per questo di minore effetto. Non c’è che da scegliere tra oltre 74 tonalità e diversi sistemi di applicazione. Ad esempio, Full Spectrum Deposit-Only Colour Treatment è una formula semi-permanente che consente di ottenere un colore ricco, che dura fino a otto settimane e contribuisce a migliorare le condizioni dei capelli danneggiati. L’ideale per chi è alla prima colorazione! Full Spectrum Protective Permanent Creme Hair Colour è, invece, una formula che, senza alcun danno per la chioma, dona una colorazione permanente, che non sbiadisce e dona lucentezza ai capelli.

Tutte le clienti che nel mese di giugno entreranno da Kaiamy per provare i nuovi colori Full Spectrum riceveranno in omaggio uno shampoo Aveda da 250 ml.

No Comments
Comunicati

Studi architettura Verona: l’approccio innovativo di Benati progetti


Architettura, ingegneria, design: tre ambiti differenti e allo stesso tempo correlati, con le idee sviluppate su carta e programmi 3D che diventano reali e prendono vita grazie a calcoli e analisi.

Ma non sono tanti gli studi in grado di fornire una risposta completa ai bisogni di un cliente, senza dover ricorrere a consulenze esterne: è quello che ha fatto Benati progetti, che si differenzia dagli altri studi architettura a Verona per il fatto di includere al proprio interno sia ingegneri che architetti, al lavoro sullo stesso progetto. Il reparto architettonico si occupa così dell’aspetto visivo e funzionale, ma anche sociale dell’idea, la parte “creativa” basata però sempre sui parametri fisici disponibili e sull’idea iniziale del cliente. Il reparto ingegneristico prende in consegna il progetto e interviene nella direzione dei lavori, nel coordinamento della sicurezza, nei calcoli strutturali nei progetti di ristrutturazione e nei collaudi statici dei fabbricati. Lo studio di design, incorporato in quello di architettura, si è specializzato nel cosiddetto “wine design”, rivolto alla degustazione ottimale del vino, ma sviluppa anche complementi d’arredo o finiture innovative, per realizzare oggetti funzionali sia dal punto di vista pratico che estetico.

La possibilità dei due studi di dialogare in costante sinergia, velocizzando la realizzazione dei progetti e ottimizzando i risultati, è alla base del successo dello studio Benati, dal 1962 al lavoro per offrire le migliori soluzioni per il privato o l’azienda.

No Comments
Comunicati

Cosa sono i prestiti veloci online


I prestiti veloci sono un tipo di finanziamenti piuttosto interessanti e per questo motivo sono decisamente ricercati. I prestiti veloci risultano essere prestiti che vengono offerti entro due giorni e per questo motivo rappresentano uno strumento importante per chi necessita di soldi in modo molto urgente. Per ottenere i prestiti veloci bisogna dare granzie decisamente valide e quindi generalmente normalmente sono offerti tramite la cessione del quinto. Tra i prestiti veloci sono presenti anche alcune categorie di prestiti inpdap che risultano essere prestiti destinati ai dipendenti statali. I prestiti inpdap risultano essere quidi finanvere i prestiti veloci bisogna offrire granzie molto valide e per questo motivo solitamente solitamente vengono concessi tramite la cessione del quinto. Tra i prestiti veloci sono presenti anche alcune tipologie di prestiti inpdap che sono finanziamenti destinati ai dipendenti pubblici. I prestiti inpdap sono per questo motivo finanziamenti molto utili online.ziamenti molto utili online.

No Comments
Comunicati

Sedoc Digital Group a SMAU Business 2012 – Bologna


Bologna, 6 giugno 2012

Sviluppata in collaborazione con Xonne l’APP ufficiale della manifestazione per consultare il catalogo espositori su smartphone e tablet.


Duplice partecipazione anche quest’anno di Sedoc Digital Group alla tappa bolognese di SMAU Business.
La manifestazione dedicata all’informatica e alle nuove tecnologie, ha visto nell’edizione del 2011 il gruppo reggiano aggiudicarsi il prestigioso premio “Innovazione ICT Emilia Romagna” grazie ad un progetto di Business Intelligence realizzato per Eridania, leader nazionale nella produzione e commercializzazione dello zucchero. Quest’anno Sedoc sarà presente come partner di SAP, multinazionale europea produttrice di software e tra le principali al mondo nel settore dei sistemi gestionali ERP; il “SAP Village” sarà una opportunità di aggiornamento sulle ultime novità nel settore dei gestionali, della business intelligence e delle applicazioni web.
Allo stand CISCO, leader mondiale del networking, sarà presente Longwave, azienda del gruppo Sedoc, specializzata nella sicurezza delle infrastrutture informatiche e nelle soluzioni di collaborazione.
Ma Sedoc non si limita alla sola partecipazione come espositore, divenendo Partner Tecnologico di SMAU.
L’edizione 2012 sarà caratterizzata dalla presenza di APP, applicazioni per tablet e smartphone e proprio su questi dispositivi SMAU renderà possibile l’accesso al catalogo espositori grazie ad una APP ufficiale dell’evento sviluppata da Sedoc in collaborazione con Xonne.

link al comunicato stampa

 

No Comments
Comunicati

La RTI con capogruppo Actalis si aggiudica la gara della Banca d’Italia


Actalis S.p.A. (www.actalis.it), società del Gruppo Aruba (www.aruba.it), annuncia di essersi aggiudicata la gara indetta dalla Banca d’Italia per la fornitura di infrastrutture, applicazioni e servizi che verranno impiegati per il progetto di rinnovamento tecnologico della Public Key Infrastructure (PKI) dell’istituto.

L’assegnazione dell’incarico è avvenuta a seguito di una gara alla quale Actalis ha partecipato come capogruppo del Raggruppamento Temporaneo d’Impresa (RTI) composto da Actalis, Innovery S.p.a. e Intesa S.p.a. che prevede la fornitura, oltre che dei componenti hardware e software necessari, anche di servizi di assistenza specialistica e servizi di marcatura temporale.

Actalis, leader nella realizzazione e gestione di servizi e soluzioni per la sicurezza on-line e firma digitale, metterà quindi a disposizione della Banca d’Italia il proprio know how e le sue tecnologie per i prossimi 5 anni, prendendo così parte attiva all’evoluzione dell’infrastruttura di sicurezza della banca.

Giorgio Girelli, Direttore Generale di Actalis S.p.A., ha dichiarato: “Noi di Actalis siamo molto soddisfatti di poter rinnovare il nostro rapporto di collaborazione con Banca d’Italia sulle tematiche connesse alla sicurezza, identità e trasporto delle informazioni digitali. Dopo l’hosting del sito dell’Ufficio Italiano dei Cambi e l’apporto fornito per lo sviluppo di soluzioni di “Digital Identity”, che ci ha visto impegnati negli ultimi anni, siamo molto orgogliosi di essere stati selezionati nel 2012 anche per il servizio PEC (Posta elettronica Certificata) e per questo importante progetto di rinnovamento, proprio nel cuore dell’infrastruttura di sicurezza di questa importante istituzione nazionale ”.

Gruppo Aruba
Fondata nel 1994, Aruba S.p.A. è azienda leader nei servizi di web hosting, e-mail, PEC e registrazione domini, primo provider in Italia per numero di hosting e domini registrati e vanta la leadership nei mercati della Repubblica Ceca e Slovacca. Il gruppo Aruba S.p.A. gestisce oltre 2 milioni di Domini registrati e mantenuti, 6 milioni di caselle email, 20.000 server gestiti e un totale di oltre 2 milioni di clienti. I servizi Aruba sono erogati dai due Data Center di Arezzo, dai due di Milano e uno di Ktiš.
Per ulteriori informazioni: www.aruba.it, www.actalis.it

No Comments
Comunicati

Nuovi MOSFET da Fairchild Semiconductor: PowerTrench a canale-P in package WL-CSP e Power Clip Asymmetric Dual da 3,3×3,3mm2


Fairchild Semiconductor (NYSE: FCS), leader globale nei prodotti ad alte prestazioni per applicazioni mobili e di alimentazione, annuncia la disponibilità di due nuove gamme di Mosfet che vanno incontro alle esigenze dei progettisti che operano in questi due ambiti.

In particolare, per le applicazioni mobili, l’azienda ha sviluppato i dispositivi FDZ661PZ e FDZ663P, due MOSFET PowerTrench a canale-P da 1,5V in package WL-CSP da 0,8mm x 0,8mm che, sfruttando un processo di packaging WL-CSP “fine pitch” allo stato dell’arte, minimizzano gli ingombri su scheda e il valore di RDS(ON) raggiungendo caratteristiche termiche eccellenti per un fattore forma tanto miniaturizzato.

Per quanto riguarda invece i designer che realizzano alimentatori DC-DC embedded ad alta densità, Fairchild ha studiato una soluzione che li supporta nel garantire superiori livelli di efficienza e densità di potenza all’interno di spazi sempre più piccoli. Si tratta del dispositivo FDPC8011S, un modulo Power Clip Asymmetric Dual a canale-N da 25V in un package 3,3×3,3mm2 a basso profilo.

Sviluppato per funzionare a frequenze di commutazione più elevate, il dispositivo FDPC8011S integra una tecnologia SyncFET da 1,4mΩ e un MOSFET di controllo a canale-N e basso fattore di merito da 5,4mΩ all’interno di un package all-clip che contribuisce a ridurre il numero di condensatori e le dimensioni degli induttori nelle applicazioni buck sincrone. Il source down, low-side del dispositivo ne facilita posizionamento e routing per un layout più compatto della scheda e performance termiche ottimali. Il nuovo FDPC8011S fornisce oltre 25A di corrente di uscita migliorando oltre due volte le caratteristiche di altri dual MOSFET convenzionali da 3x3mm2.

Per ulteriori informazioni e per ordinare campionature è possibile visitare gli indirizzi:
http://www.fairchildsemi.com/pf/FD/FDZ661PZ.html
http://www.fairchildsemi.com/pf/FD/FDZ663P.html
http://www.fairchildsemi.com/pf/FD/FDPC8011S.html

Fairchild Semiconductor: Soluzioni per il vostro successo

Prezzi: cadauno per 1.000 pezzi

FDZ661PZ: $0,26
FDZ663P: $0,26
FDPC8011S: $1,60

Disponibilità: campionatura già disponibile

Consegna: 8-12 settimane dall’ordine

Informazioni per il contatto:
Per contattare Fairchild Semiconductor in merito a questo prodotto è possibile visitare l’indirizzo: http://www.fairchildsemi.com/cf/sales_contacts/.

Per informazioni riguardo altri prodotti, tool di progettazione e contatti commerciali è possibile visitare l’indirizzo: http://www.fairchildsemi.com.

Nota: Datasheet in formato PDF disponibili ai seguenti indirizzi:
http://www.fairchildsemi.com/ds/FD/FDZ661PZ.pdf
http://www.fairchildsemi.com/ds/FD/FDZ663P.pdf
http://www.fairchildsemi.com/ds/FD/FDPC8011S.pdf

Fairchild Semiconductor

Fairchild Semiconductor (NYSE: FCS): presenza globale, supporto locale, idee un passo avanti. Fairchild propone ai designer di sistemi mobili e di alimentazione soluzioni a valore aggiunto basate su semiconduttori facili da usare ed efficienti nei consumi. Fairchild aiuta i clienti a differenziare i loro prodotti e risolvere sfide tecniche complesse grazie alla propria competenza nei prodotti per alimentazione e signal path. Fairchild è raggiungibile sul Web all’indirizzo www.fairchildsemi.com.

Informazioni disponibili anche su Twitter all’indirizzo http://twitter.com/fairchildSemi
Video sulla società e i suoi prodotti, podcast e interviste sono disponibili sul blog all’indirizzo http://www.fairchildsemi.com/engineeringconnections
Informazioni disponibili anche su Facebook all’indirizzo:
http://www.facebook.com/FairchildSemiconductor

No Comments
Comunicati

Il Marketing Olfattivo, fra le nuove frontiere del marketing esperienziale


Il marketing Olfattivo è una disciplina recente nell’ambito del marketing sensoriale ed esperenziale recentemente studiata ed approfondita anche da alcune prestigiose univeristà italiane quali università Bocconi di Milano e dall’università di Padova,in collaborazione con una azienda leader nel settore, Emozioni Olfattive, brand della OCV Group azienda del padovano attiva dal 1999 .
Emozioni Olfattive propone infatti progetti di profumazione personalizzati per aziende,
in particolar modo negozi, catene di alberghi, centri benessere e spa, concessionarie, compagnie crociera e viaggi ecc…
che come per la creazione di un abito su misura crea progetti di marketing olfattivo per aziende che sappiano connotare l’identità dell’azienda e dei suoi spazi con un profumo specifico e personalizzato, adatto allo stato emozionale che questa vuol comunicare alla propria clientela e ad i suoi visitatori.
Emozioni Olfattive invita a visitare il sito www.emozioniolfattive.it

www.emozioniolfattive.com

Redazione : Antonino Merlo
www.antmerseo.it

No Comments
Comunicati

Il ventilatore nel cinema


Cult movie dei tempi lontani come quelle commedie anni 60 in cui attrici del calibro di Marilyn facevano svolazzare la propria gonna o quelli in bianco e nero, ambientati nell’India dell’impero inglese dove intrepidi soldati si battevano per portare quella che Kipling chiamava “il fardello dell’uomo bianco” in territori ove Rajà o altri signorotti locali cercavano invano di opporsi alla civiltà che avanzava, hanno portato il ventilatore ad essere un elemento importante nel design. Oggi, anche a causa della brevità delle vacanze che possiamo concederci, il ventilatore in tutte le sue forme, da tavolo, da terra o a sospensione rimane il vero protagonista delle nostre abitazioni durante i mesi estivi.
Esso ha migliorato notevolmente le sue prestazioni, sia in termini di performance che di risparmio energetico. Una soluzione innovativa che coniuga illuminazione e ventilazione in un’inedita sinergia la propone Sforzin Illuminazione con una linea completa di speciali faro-ventilatori dal design accattivante che fungono insieme da lampada e dispositivo di areazione dell’ambiente. Per i fan della pagina Facebook di Sforzin Illuminazione è previsto uno “sconto aggiuntivo del 7%” accedendo all’apposita sezione dedicata alle promozioni.

No Comments
Comunicati

Lo sprimaccitore personale


Una delle bizzarrie del superlusso di cui si parla in questi giorni è quella di avere all’interno del proprio staff uno sprimacciatore professionista. Un esperto di come debba essere il letto. Nello specifico si occupa di battere o agitare un guanciale, un materasso o un piumino per renderlo più soffice, distribuendo in modo uniforme l’imbottitura presente al suo interno. È un mondo ovattato che chiunque sognerebbe, e le stravaganze dei vip sono una parte essenziale del sogno che essi stessi incarnano, dettagli che il pubblico ama conoscere e che riempiono i rotocalchi del gossip. Forse quello che non tutti sanno è che certe manie derivano però da tradizioni molto antiche in uso nelle corti di re e regine di ogni epoca storica. Una figura particolarmente curiosa, spesso presente in questi contesti, era infatti quella dello sprimacciatore – il “pillow fluffer”: ovvero l’addetto al “letto regale”, colui che doveva assicurarsi che il letto del loro signore fosse sempre in ordine, morbido, fresco e pronto ad accoglierlo in qualsiasi momento. Un sapere che Daunenstep, ha saputo raccogliere e distribuire in una piccola guida per la manutenzione di piumini da letto, garantiti 10 anni. Il piumino va lavato ogni 2-4 anni, a meno che non ci siano bambini o animali in casa, che hanno l’abitudine di mangiare o sporcare il letto. Infine, una delle regole fondamentali per conservare la morbidezza è, purtroppo per chi ha poco spazio a disposizione in casa, quella di evitare di conservarlo sottovuoto poichè l’aspirazione dell’aria, a differenza dell’asciugatrice, contribuisce ad appiccicare le piume e a diminuire la soffice consistenza che dona calore.

No Comments
Comunicati

Grande successo per la rassegna jazzistica del MO.OM Hotel


Grande successo per la rassegna jazzistica organizzata da MO.OM, il design hotel e motel di Olgiate Olona, in provincia di Varese, ma a pochi minuti d’auto da Legnano e Milano, oltre che dalle bellezze del Parco del Ticino e del Lago Maggiore. Con i concerti del 7 e del 14 giugno si concluderanno gli appuntamenti di “Jazz Mood at MO.OM”.

Dallo scorso 29 marzo, ogni giovedì gli ospiti dell’hotel e tutti gli appassionati di musica hanno avuto l’opportunità di godersi serate ideate appositamente per coniugare arte, spettacolo e gusto, grazie alle performance di musicisti apprezzati a livello italiano e internazionale, ai cocktail del barman Gaetano Trimboli e alle creazioni dello chef Marco Della Rossa, mago del finger food.

«È bellissimo constatare che non è necessario spingersi fino a Milano per trovare un intrattenimento di alto livello – commentano Leonardo e Sonia, fidanzati ventenni che hanno partecipato a molte delle serate jazzistiche del MO.OM – L’ambiente è originale ed esclusivo, ma allo stesso tempo riesce a non mettere a disagio chi lo frequenta, che si sente accolto. Attendiamo con ansia gli ultimi due concerti del Voice in Blue Quartet e del Luciano Zadro Quartet».

È stata molto apprezzata dai partecipanti alla rassegna jazz anche la possibilità di visitare la MO.OM Art Gallery, che in questo periodo ospita le opere dell’artista giapponese Tomoko Nagao.

No Comments
Comunicati

È ONLINE PER IL DOWNLOAD GRATUITO LA NUOVA GUIDAONLINE VENDING & OCS ITALIA 2012


Con oltre 6,5 m.di di consumazioni all’anno, un fatturato totale aggregato di settore pari di oltre 2,6 miliardi di euro e un parco macchine di ca. 2,5 m.ni (dati Accennture-Confida) il vending è oggi in Italia uno dei settori distributivi più vivaci, con un crescente consenso da parte dei consumatori. Pur in una situazione economica difficile, il comparto italiano del vending è cresciuto tra il 2 e il 3% nel 2011 rispetto alla precedente annata. Il segmento dell’O.C.S. (Office Coffee Service) è quello più vivace ed ora si è portato a ca. 1,7 m.di di consumazioni, con una crescita del 7,5% rispetto al 2010. Ma il segmento maggioritario resta pur sempre quello della distribuzione automatica di bevande calde con ca. 3 miliardi di consumazioni, seguito dalle altre bevande fredde (ca. 1 m.do di consumazioni). Seguono con cifre minori i vari segmenti del food ( snack, gelati, pianti pronti).. Ultima frontiera del vending sono i negozi automatici. La nuova Guidaonline® Vending & OCS 2012, pubblicata dalla Beverfood srl sul proprio portale www.beverfood.com, segnala puntualmente tutte le aziende che, a vario titolo, operano in questa dinamica realtà distributiva.

La Guidaonline® Vending OCS 2012, è una pubblicazione di editoria digitale, unica nel suo settore, dedicata innanzitutto agli operatori professionali del settore, agli operatori della comunicazione, del marketing e della distribuzione e a tutti gli altri soggetti che in qualche modo vogliono conoscere e approfondire questa moderna realtà distributiva. La nuova Guidaonline fornisce inizialmente una breve panoramica del settore con riferimento agli elementi più significativi del mercato.. In quest’ambito viene segnalato anche il comparto della produzione di macchine e attrezzature per il vending che esprime ormai in Italia un giro d’affari intorno ai 400 m.ni euro, di cui oltre il 60% destinati all’export, un primato dovuto alla professionalità che la filiera sta dimostrando a tutti i livelli. Questa sezione riporta anche “Le Parole del Vending”, un breve dizionario dei termini tecnici utilizzati in questo specifico settore.

Segue la sezione dedicata alle aziende del vending, comprendendo sia le aziende di gestione in senso stretto che le cd. ”Rivendite”, ripartite per le varie regioni e province. La sezione è preceduta da una scheda di presentazione per ciascuno dei principali gruppi che hanno ormai preso la guida del settore (IVS Italia, Argenta, Liomatic, Illiria, …) . Segue una seconda sezione con la segnalazione delle aziende fornitrici di impianti e macchinari, materiali e servizi vari: impianti di distribuzione automatica, sistemi di pagamento, macchine da caffè OCS, impianti di erogazione e dispensing, materiali di complemento per il vending (articoli monouso, bustine zucchero, …) e servizi vari. Una terza sezione è dedicata alle aziende fornitrici di food & beverage (caffè e bevande calde, acqua e bevande fredde, snack dolci e salati) che operano nel settore e ai produttori/fornitori di materiali di complemento (articoli monouso, bustine zucchero, …)

La guida, essendo on line, offre il grande vantaggio di approfondire le informazioni per ogni azienda operante nel settore: basta cliccare sul sito web specifico fornito in fondo ad ogni scheda aziendale. La guida è di facile consultazione: in fondo ad ogni pagina è riportato il riferimento sia all’indice generale che all’indice alfabetico: basta cliccare sulla scritta e si va immediatamente sull’indice. Analogamente, basta cliccare su ciascuna voce dell’indice, per portarsi immediatamente alla pagina di competenza. Alcuni operatori non sono stati inseriti in quanto gli elementi descrittivi in possesso non erano completi o erano imprecisi. Beverfood conta sulla collaborazione degli operatori interessati al fine di rendere sempre più precisa e completa la pubblicazione per la prossima edizione, sollecitando una segnalazione a mezzo mail (a [email protected]) delle aziende che operano nel settore.

Vending Italia è una pubblicazione complementare agli Annuari delle Bevande (BEVITALIA) e del Caffè (COFFITALIA), che, come noto, rappresentano le pubblicazioni settoriali di base con tutte le informazioni sui mercati, i prodotti, i produttori, gli importatori, i distributori e i fornitori specializzati del mondo del beverage. La guida ha cadenza annuale. La nuova Guidaonline è disponibile per il download gratuito sul portale www.beverfood.com e consente a tutti gli utenti interessati di poter navigare in modo finalizzato e velocemente nel mondo del vending La guida è scaricabile gratuitamente dal portale www.beverfood.con andando nella sezione -> DOWNLOADS

download gratuito

No Comments
Comunicati

Case ed immobili, tendenza dei portali dedicati alle province


Nel web italiano esistono centinaia di siti e portali immobiliari dedicati a chi cerca e vende casa o chi vuole abitare in affitto. Il classico giornalino con gli inserti delle sigole agenzie, con i micro annunci che non riescono ad esprimere le potenzialità dell’immobile pubblicizzato sono al tramonto o comunque il costo è diventato molto più elevato rispetto alla qualità che può offrire un annuncio su uno schermo.

Oltre alla massiccia presenza dei grandi nomi che si posizionano in tutte le città e le province d’Italia, sono sorti siti web immobiliari dedicati al territorio e con lo specifico intento di promuovere con più attenzione le offerte presenti nei comuni della propria provincia. Possiamo presentare, come esempio, una start-up che promette bene: sicasapiacenza, dedicata alla vendita e affitto di case ed appartamenti a Piacenza e provincia. Oltre a dare la visibilità alle agenzie che inseriscono gli annunci, lo scopo è di aggiungere alcuni fondamentali servizi che servono ai clienti e che rendono facilitata la via della compravendita in un momento molto difficile come questo. I servizi fondamentali è l’accesso al credito grazie ad una partnership con dei broker che puntano tutto sulla qualità ed il servizio al cliente ed ai servizi tecnici e architettonici low cost che permettono di ristrutturare o sistemare la nuova casa in tempi brevi e con costi ridotti.

Grazie a questa attenzione conviene dedicare qualche minuto a capire le potenzialità maggiori o minori del modello sopra citato di nuovo impatto sui singoli territori. Innanzitutto bisogna porre l’accento sulla possibilità di interloquire con gli stessi autori e promotori del sito e riuscire a cercare un confronto sulle specificità di ogni agenzia immobiliare e di ciascun territorio con le sue caratteristiche distinte e calibrare nel giusto modo l’offerta e veicolare al meglio il contatto con l’utente, cioè il possibile futuro cliente. Il contatto diretto ti pone su un piano di fiducia e di flessibilità che nessun portale nazionale può annoverare soprattutto per le province e città minori e le realtà più piccole. Aggiungiamo infine la possibilità di un accesso al credito facilitato ed un nuovo approccio di rinnovo della nuova abitazione anche con bassi budget e si può proclamare una formula perfettamente funzionante e che aggiunge valore.

No Comments
Comunicati

ITALIANI SU DUE RUOTE: IN SOFFITTA LO STILE MARLON BRANDO. FANATICI DELLA MOTO MA PRUDENTI NELLA GUIDA (69%) E SOLIDALI TRA DI LORO IN CASO DI DIFFICOLTA’ (78%)


Il 78% del campione sostiene di prestare soccorso senza diffidenze ad un altro centauro in difficoltà e il 69% predilige una guida sicura

 

 

Dimentichiamoci la figura del ‘biker’ tenebroso e schivo alla Marlon Brando nel celebre film “Il selvaggio”: il centauro italiano è sì un appassionato e fanatico della sua moto ma pensa prima di tutto alla sicurezza nella guida ed è solidale con i biker che si trovano in difficoltà.

 

Infatti secondo i dati rilevati nella ricerca del Centro Studi e Documentazione Direct Line, la più grande compagnia di assicurazioni auto online, la maggior parte dei motociclisti predilige uno stile improntato alla sicurezza (69%), fattore ritenuto importante soprattutto dalle donne (84%) rispetto agli uomini (61%) e che acquisisce sempre più rilevanza con passare dell’età: tra i 35-45enni la percentuale, infatti, aumenta al 76%, salendo all’83% per gli over45. Se i più maturi preferiscono essere prudenti alla guida, gli under25 prediligono invece la ricerca del brivido della velocità (27%) e la cura maniacale dei particolari della moto (26%), mentre i 25-35enni risultano i più ‘vanitosi’ concentrando la propria attenzione soprattutto su accessori e abbigliamento da vero ‘biker’ (20%).

 

Sono sempre di più gli italiani che hanno una moto e che la usano regolarmente. Infatti, secondo un’indagine, quasi un italiano su cinque guida abitualmente una moto. La ricerca rivela che in sella a una ‘due ruote’ è più probabile trovare un uomo (24%) ma le donne sono una percentuale di tutto rispetto (14%) e in costante aumento.

 

Un altro dato significativo evidenziato dal sondaggio è la particolare ‘solidarietà di categoria’ dei motociclisti che fa sì che, anche tra perfetti sconosciuti, ci sia un atteggiamento amichevole e si presti soccorso senza troppe diffidenze ad un centauro in difficoltà (lo dichiara il 78% del campione intervistato): chi guida una due ruote vive la moto come una passione e di fronte a un suo ‘simile’ in difficoltà è più predisposto di altri ad aiutarlo.

Di questo aspetto si accorge non solo chi vive la strada ogni giorno da motociclista (16%), ma anche il 62% degli automobilisti, che dichiarano di notare negli amanti delle due ruote un legame speciale che li rende un vero gruppo unito. Solo il 22% del campione è convinto che questo atteggiamento non sia una prerogativa del mondo delle due ruote, ma che esista anche tra automobilisti.

 

Altra interessante differenza tra motociclisti e automobilisti è la passione per il mezzo che si guida. Infatti il 57% del campione intervistato considera i centauri più ‘fanatici’ di chi guida un’auto, sostenendo che la moto è una scelta più individuale e legata al desiderio di libertà, mentre l’auto spesso viene acquistata per esigenze di lavoro o di famiglia. Il 35% dichiara che la passione per i motori non fa distinzione fra due o quattro ruote, conquistando tutti allo stesso modo e solo l’8% pensa che sia l’automobilista ad essere più affezionato al proprio veicolo.

 

Dall’analisi Direct Line emerge anche un interessante spaccato regionale: fiorentini (25%) e milanesi (24%) si dedicano con straordinaria cura ai particolari della moto, i bolognesi (33%) sono i maggiori amanti delle modifiche al motore, mentre romani (83%) e cagliaritani (82%) risultano i più attenti alla sicurezza. Spericolati veronesi (50%), bresciani (22%) e torinesi (20%), fan del brivido e della velocità, mentre i più vanitosi in sella, maniaci di accessori e abbigliamento, risultano essere i palermitani (11%).

 

‘La ricerca mostra come non siano pochi gli italiani che abitualmente si mettono alla guida di una ‘due ruote’, e le quote rosa, almeno in questo settore, sono percentualmente ben rappresentate e addirittura in aumento. – commenta Barbara Panzeri, Direttore Marketing Direct LineDa questa indagine emerge sicuramente il lato più rassicurante dei biker nostrani, che contrariamente a quello che possiamo pensare sono attenti alla guida e disponibili nei confronti dei colleghi in difficoltà. Tutto questo ci piace, anche perché Direct Line da sempre si impegna per diffondere i valori della sicurezza stradale e della guida responsabile.’

 

Segui Direct Line su Facebook http://www.facebook.com/directlineitalia.

 

   

 

 

Direct Line è la più grande compagnia di assicurazioni auto on line in Italia. Direct Line ha rivoluzionato il mercato delle assicurazioni lanciando nel 1985 nel Regno Unito la vendita di polizze auto senza intermediari. Oggi è leader in Europa con oltre 6 milioni di clienti. www.directline.it.



No Comments
Comunicati

Prestiti per statali, tutte le opzioni per ottenere finanziamenti


Un trasloco, la casa, la macchina, un matrimonio o spese improvvise di tipo medico: sono moltissime le motivazioni che spingono una persona o un nucleo famigliare a chiedere un prestito . Si tratta di un’esigenza naturale, anche se negli ultimi anni la stretta delle banche a causa della crisi ha portato alla necessità, da parte del richiedente, di offrire maggiori garanzie sulla capacità di solvere il debito nei tempi stabiliti.

Anche le condizioni dei prestiti per statali possono variare molto a seconda del tipo di contratto (determinato o indeterminato), dell’anzianità e dell’importo richiesto. Le possibilità più utilizzate sono quelle offerte anche ai dipendenti privati: si va dalla cessione del quinto, che sottrae ogni mese dalla busta paga fino al 20% dello stipendio, ai prestiti con delega di pagamento, che prevedono una rata fino a un terzo della retribuzione, al consolidamento dei debiti precedentemente contratti. Le condizioni migliori, come per il settore privato, vengono proposte a chi ha un lavoro a tempo indeterminato; tuttavia gli iscritti all’INPDAP, lavoratori e pensionati, possono godere di particolari convenzioni per prestiti a condizioni agevolate.

Sono dipendenti statali i ferrovieri, i dipendenti ministeriali, gli insegnanti, i poliziotti, i carabinieri, i finanzieri e gli ufficiali e sottufficiali di esercito, marina e aeronautica.

No Comments
Comunicati

“LA VIDA ES SUENO. GIO PONTI L’ UOMO CHE VISSE DUE VOLTE”


 

La fondazione dell’ordine degli Architetti rende omaggio al maestro dell’architettura e del design.

Si terrà martedì 5 giugno 2012 dalle ore 21.00 la proiezione del film di architettura “La vida es sueno. Gio Ponti l’uomo che visse due volte” presso il Cinema Capitol Multisala di Monza.

Al fine di coinvolgere ed illustrare alla cittadinanza, temi e personaggi del mondo dell’ architettura e del design, la “Fondazione dell’ordine degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori della provincia di Monza  Brianza” promuove la proiezione pubblica, a titolo gratuito, di un film – documentario.

La Fondazione dell’ordine intende rendere omaggio a Gio Ponti, maestro dell’architettura e del design del Novecento presentando il film a lui dedicato, che vede la regia di Marco Poma.

Il documentario narra la vita e le opere del famoso architetto milanese, che con i suoi progetti e realizzazioni, ha attraversato gran parte del novecento e i cui capolavori, come il grattacielo Pirelli e la sedia Superleggera, sono ancora oggi icone fondamentali dell’architettura e del design italiano ed internazionale.

La proiezione sarà preceduta da un intervento dello regista Marco Poma, già autore di numerosi film dedicati ai maestri dell’architettura contemporanea, dai saluti del  Presidente dell’Ordine degli Architetti della provincia di Monza  Brianza,  Fabiola Molteni e delle autorità patrocinanti.

Alla serata parteciperà anche l’architetto  Giulio Ponti, che offrirà una testimonianza diretta dell’esperienza vissuta a fianco del padre.

No Comments