Daily Archives

7 Settembre 2013

Comunicati

“Quit Smoking With Barça” si aggiudica il prestigioso premio della european lung foundation


"Quit Smoking With Barça" si aggiudica il prestigioso premio della european lung foundation

"Quit Smoking With Barça" si aggiudica il prestigioso premio della european lung foundation

 
[2013-09-07]
 

CONGRESSO ANNUALE DELLA EUROPEAN RESPIRATORY SOCIETY, BARCELLONA, September 7, 2013 /PRNewswire/ —

 L’iniziativa congiunta di Commissione europea ed FC Barcelona ha ricevuto il riconoscimento per aver promosso la cessazione del fumo in Europa

Oggi, la European Lung Foundation (ELF, la fondazione europea per la salute dei polmoni) e la European Respiratory Society (ERS, la società europea per la medicina respiratoria) hanno annunciato, in occasione del congresso annuale dell’ERS, che il programma “Quit Smoking with Barça” (http://www.quitsmokingwithbarca.eu) della Commissione europea e dell’FC Barcelona si è aggiudicato il premio ELF 2013.

     (Photo: http://photos.prnewswire.com/prnh/20130907/638296 )

La campagna per la liberazione dal fumo, alla quale hanno aderito oltre 70.000 persone in tutta Europa, è la prima iniziativa di questo genere a essere condotta congiuntamente da un’istituzione pubblica di questa entità e da una società sportiva di fama mondiale. La campagna ha ricevuto le lodi della comunità scientifica e medica europea per aver promosso i benefici duraturi della cessazione del fumo.

Il premio dell’ELF è stato consegnato durante la cerimonia di apertura del congresso annuale dell’ERS (7-11 settembre 2013), un evento che riunisce circa 20.000 professionisti della salute per discutere dei progressi della medicina respiratoria. “Quit Smoking with Barça” si è distinta in particolare per il suo contributo al miglioramento della salute polmonare in Europa.

La decisione di assegnare il premio alla campagna è stata unanime, ha affermato Monica Fletcher, presidente dell’ELF: Quello che ci ha colpito maggiormente è stato lapproccio innovativo utilizzato per raggiungere gli europei che in precedenza non avevano mai provato o non erano riusciti a smettere. La campagna ha aiutato queste persone a lasciarsi il fumo alle spalle, compiendo dunque un passo decisivo in direzione del nostro comune obiettivo: la promozione della salute polmonare.

Uno dei fattori principali che hanno convinto la Commissione europea e il Barcellona a collaborare è l’impegno di entrambi nei confronti della tutela della salute, ha affermato Paola Testori Coggi, direttore generale della DG Salute e consumatori della Commissione: Siamo onorati di essere qui insieme allFC Barcelona per ricevere questo premio per la campagna Quit Smoking with Barça.Sono felice che gli effetti positivi generati da questa collaborazione siano stati riconosciuti dallacomunità europea della salute. 70.000 europei si sono iscritti a Quit Smoking with Barça e quasi 400.000 stanno cercando di smettere grazie ad iCoach, lo strumento per la liberazione dal fumo della campagna Gli ex-fumatori sono irresistibili.Ci auguriamo di ispirare molte altre persone a godere dei benefici di una vita senza fumo.

Il dott. Jordi Monés, responsabile medico del Barcellona e principale fautore del coinvolgimento del club nella campagna, ha dichiarato: Siamo davvero felici di aver potuto collaborare con la Commissione europea in un ambito tanto importante per la salute pubblica. Siamo orgogliosi di ricevere questo premio congiuntamente alla Commissione, in particolar modo perché siamo qui a Barcellona, la nostra città. Questo riconoscimento dimostra che fortunatamente il nostro messaggio sta colpendo nel segno e che i nostri sforzi congiunti stanno facendo la differenza. Noi del Barça crediamo profondamente di essere più che un club e promuoviamo i valori del rispetto, della salute e dellimpegno sociale. Il programma Quit Smoking with Barça ci consente di essere fedeli al nostro motto.

Il fumo è la prima causa di morte evitabile nell’Unione europea (UE): ogni anno miete infatti quasi 700.000 vittime[1]. Un decesso per cancro su quattro (il 26%) nell’UE è provocato dal fumo, che è inoltre responsabile dell’85% delle morti per tumore ai polmoni in Europa[2].

L’iniziativa “Quit Smoking With Barça” è stata varata a dicembre 2012 a seguito del successo della campagna “Gli ex-fumatori sono irresistibili” (http://www.exsmokers.eu) della Commissione europea. Contando sul sostegno dei milioni di tifosi che può vantare il Barcellona, questa collaborazione senza precedenti si è prefissata di aiutare molti altri fra i 140 milioni di fumatori europei a smettere una volta per tutte.

Note per i redattori

————————————————–

1. Commissione europea. Special Eurobarometer 385 / Wave EB77.1 – TNS Opinion & Social, maggio 2012.

2. Commissione europea. Tobacco or Health in the European Union – Past, present and future. The ASPECT Consortium, Commissione europea, 2004.

Quit Smoking with Barça è l’innovativo programma per la salute pubblica sviluppato da Saatchi & Saatchi Brussels (http://www.saatchi.be). Si tratta di un’iniziativa congiunta dell’FC Barcelona e della Commissione europea per porre freno al tabagismo e alle morti di cui questo è responsabile (quasi 700.000 ogni anno) in Europa (http://www.quitsmokingwithbarca.eu).

iCoach (http://www.exsmokers.eu) è uno strumento online gratuito ed efficace per l’educazione alla salute che sta già aiutando quasi 400.000 europei a lasciarsi definitivamente la sigaretta alle spalle. iCoach ed FCB iCoach sono disponibili anche come app per iPhone e Android (http://www.exsmokers.eu/mobile).

La European Lung Foundation (ELF, http://www.europeanlung.org) è un’organizzazione che si pone gli obiettivi di fornire informazioni sulle malattie polmonari e di sensibilizzare l’opinione pubblica in merito all’importanza di una buona salute dei polmoni. La European Respiratory Society (ERS, http://www.ersnet.org), la più grande associazione europea per professionisti del settore della medicina respiratoria, sostiene attività di sensibilizzazione, educazione e formazione a favore della cessazione del fumo e del controllo del tabacco in Europa. Il premio ELF viene assegnato annualmente a chi si distingue per  il suo contributo alla salute respiratoria.

No Comments
Comunicati

Investire online: gli errori da non fare


Per incominciare a capire come muoversi all’interno del mondo del trading e dell’investimento in opzioni binarie, è sempre bene avere dei punti di partenza chiari da non perdere mai di vista – soprattuto se non si vuole incappare in perdite significative.

Molto spesso, infatti, l’errore commesso dalla maggior parte degli aspiranti trader è quello di pensare di poter guadagnare con le operazioni online senza provare prima a studiare con attenzione le strategie per opzioni binarie che vengono consigliate e spiegate dagli esperti del settore.

Commettendo questo superficiale errore, purtroppo, la maggior parte degli ignari utenti parte invece alla ricerca di trucchi e strategie che pur promettendo di far ottenere performance da record, in realtà nascondono spesso illusioni e fregature di proporzioni molto significative.

Investire in azioni, come spiegato in questa pagina dedicata alle opzioni binarie in italiano, non è così semplice come può sembrare inizialmente ed – anzi, qualora non si dovesse iniziare nel modo corretto, il rischio di ritrovarsi con seri problemi diventerebbe davvero elevato.

È infatti sempre bene ricordare che fare il trading non è per tutti e dovrebbe essere tentato solo da coloro che hanno le capacità intellettuali di poter interpretare i mercati senza affidarsi a concetti effimeri come quelli di “fortuna” o quant’altro.

Per riuscire a guadagnare con le opzioni binarie, infatti, è necessario avere determinate qualità non comuni oltre ad avere notevoli conoscenze che servono per valutare al meglio la soluzione migliori, dall’economia alla psicologia ed alla statistica.

Quindi –  ricordatevi sempre che prima di iniziare ad investire si deve avere alle spalle un’elevata preparazione e una pianificazione corretta tali da permettere di procedere con lo studio dell’analisi tecnica dei mercati finanziari per pianificare gli obiettivi da raggiungere.

No Comments
Comunicati

Il web: pietra emiliare delle nuove società


La società si evolve continuamente e con essa la tecnologia e, quindi, il web. Così come ci adeguamo ai  cambiamenti sociali, adattandoci di volta in volta, è naturale che dobbiamo farloanche per quelli tecnologici, questo per stare a passo con i tempi e, soprattutto, per sopravvivere  in nuove realtà che altresì ci renderebbero la vita difficile…una delle nuove realtà tecnologiche è sapere creare un sito web, attività insegnata al corso Web Design Ancona.

Ti sei collegato ad un sito e la cosa che ti ha colpito di più è stata la sua impaginazione, l’uso dei suoni collegati alle immagini, i colori…e alla fine ti sei soffermato su questo piuttosto che su un altro?!

Beh, vuol dire che il web designer ha fatto un ottimo e il cliente ne può essere pienamente soddisfatto!

In realtà, in cosa consiste il lavoro del web designer?

Un esempio molto semplice te lo farà capire chiaramente!

Osserva una stanza vuota, sicuramente non potrebbe suscitare mai il tuo interesse…pensa adesso alla stessa stanza ma arredata con mobili stilizzati, quadri, cuscini, imbiancata con colori caldi..

Ecco cosa succede più o meno ad un sito.

Chi fa questo lavoro è capace di dare forma e colori a dei contenuti destinati al web  che devono trasmettere efficacemente un chiaro messaggio.

La stanza arredata e pitturata ti sembra più accogliente e così un sito che, prima aveva solo parole  o link, adesso è più ricco e attira l’attenzione.

È un lavoro che puoi fare anche tu, affidandoti ad una scuola di formazione che preveda un  corso Web Design.

Qui potrai imparare tutte le tecniche e le strategie che servono per fare di una passione un hobby e, soprattutto se sei in cerca di prima occupazione,  di un lavoro nuovo richiesto  che, col tempo, assumerà maggiore importanza nelle domande di occupazione.

Il mondo del web si evolve in continuazione e noi non siamo ancora pronti ad accettarne tutti i cambiamenti e tu potrai essere tra i primi a fornire questo tipo di competenza ad imprese, aziende o anche a liberi professionisti che vogliono farsi conoscere sul web.

Cosa imparerai durante il corso?

Esso prevede diversi moduli conoscitivi partendo dalle basi teoriche per arrivare a creare praticamente un sito web.

Sarai seguito da docenti specializzati nel settore che saranno sempre pronti ad aiutarti a risolvere qualsiasi problema o a cancellare qualsiasi dubbio che ti possa venire in mente.

Non ti resta che venire presso una delle sedi o collegarti al sito e ti verranno date tutte le spiegazioni di cui hai bisogno.

Ti aspettiamo!!

Punto Net  srl; via Ruggeri 3/I, zona industriale Baraccola – 60131 Ancona

No Comments