Daily Archives

11 Settembre 2013

Comunicati

Worldhotels punta a crescere ancora grazie a una nuova nomina strategica


Worldhotels punta a crescere ancora grazie a una nuova nomina strategica

Worldhotels punta a crescere ancora grazie a una nuova nomina strategica

 
[2013-09-11]
 

FRANKFURT, Germania, September 11, 2013 /PRNewswire/ —

Sven Doliwa è stato nominato Vice President Sales & Business Development per l’Europa, il Medio Oriente e l’Africa

Worldhotels, uno dei principali gruppi alberghieri internazionali che rappresenta hotel di lusso indipendenti, cerca di ampliare ulteriormente il proprio portafoglio e massimizzare le attività degli hotel già operativi nominando Sven Doliwa Vice President Sales & Business Development per l’Europa, il Medio Oriente e l’Africa (EMEA).

Doliwa eserciterà il proprio incarico dalla sede di Worldhotels a Francoforte, in Germania, e sarà subordinato a Paulo Salvador, Vice Presidente Esecutivo del gruppo per l’Europa, il Medio Oriente e l’Africa nonché Responsabile Marketing e Vendite, che dichiara: “Sono felice che Sven abbia accettato il compito ambizioso di aiutarci ad ampliare il nostro portafoglio composto da quasi 500 hotel in 250 località in tutto il mondo, ma anche di sviluppare nuove opportunità commerciali per gli hotel già rappresentati nella regione EMEA.”

Avendo occupato alte cariche dirigenziali per catene alberghiere internazionali quali Kempinski e Hilton, Sven Doliwa vanta una solida esperienza nel campo delle vendite, del marketing, della distribuzione e del business development.  Più recentemente, prima di arrivare in Worldhotels, Doliwa è stato Vice Presidente Commerciale di Grand City Hotels in Germania, dove era responsabile delle vendite, della gestione dei profitti e delle risorse umane.

Nella sua nuova posizione, Doliwa presiederà e darà un impulso all’operato delle Vendite di Worldhotels nella regione EMEA, sfruttando il solido network del gruppo, forte di oltre 30 uffici vendite in tutto il mondo. Inoltre, guiderà la divisione aziendale Hotel Development al fine di completare il portafoglio Worldhotels con hotel esclusivi in nuove località.

“Negli ultimi sette anni ho lavorato per Grand City Hotels: sette hotel del gruppo fanno parte del network Worldhotels, quindi conosco bene i servizi a 360° che Worldhotels offre ai propri hotel,” commenta Sven Doliwa. “Nel mio nuovo ruolo, cercherò di massimizzare le opportunità commerciali per gli hotel già presenti nel nostro portafoglio.  Nello stesso tempo, mi concentrerò su come incrementare il riconoscimento del brand Worldhotels introducendo il nostro gruppo in nuovi mercati e destinazioni strategiche nella regione EMEA.”

Contatto per i media:

Veronika Bahnmann
Worldhotels
+49(0)69-660-56-259
[email protected]  

No Comments
Comunicati

Supermicro® presenta le nuove tecnologie per soluzioni server e di archiviazione che supportano le famiglie di processori Intel® Xeon® E5-2600 v2/1600 v2


Supermicro® presenta le nuove tecnologie per soluzioni server e di archiviazione che supportano le famiglie di processori Intel® Xeon® E5-2600 v2/1600 v2

Supermicro® presenta le nuove tecnologie per soluzioni server e di archiviazione che supportano le famiglie di processori Intel® Xeon® E5-2600 v2/1600 v2

 
[2013-09-11]
 

– Le nuove architetture informatiche accrescono le prestazioni, la densità, la larghezza di banda I/O e l’efficienza energetica per massimizzare il risparmio a livello di infrastrutture

SAN FRANCISCO, 11 settembre 2013 /PRNewswire/ — Super Micro Computer, Inc. (NASDAQ: SMCI), leader mondiale di server a elevate prestazioni ed elevata efficienza, soluzioni tecnologiche per lo storage, e green computing, presenta le nuove tecnologie per i server e l’archiviazione che supportano le nuove famiglie di processori Intel® Xeon® E5-2600/1600 v2  (in precedenza con nome in codice Ivy Bridge) all’Intel Developer Forum (IDF13) che si svolge questa settimana a San Francisco. I nuovi prodotti sfruttano appieno le ultime innovazioni tecnologiche Intel in fatto di processori, tra cui FatTwin™, i nuovi sistemi TwinPro²™, le soluzioni SAS3 12Gb/s, il server SuperBlade®, i coprocessori Xeon Phi™ e i prodotti SuperStorage, SuperWorkstations ed Embedded. Inoltre, le schede madri Supermicro a doppio processore (DP) e a processore singolo (UP) e il server con chassis ottimizzato Building Block Solutions® offrono maggiore scelta e flessibilità per la creazione di soluzioni di computing perfettamente ottimizzate. Le nuove architetture di sistema di Supermicro a maggiore efficienza energetica associate ai processori Intel di ultima generazione offrono prestazioni superiori fino al  40% rispetto alle soluzioni della generazione precedente e permettono un facile passaggio delle soluzioni esistenti ai nuovi processori con un semplice aggiornamento flash BIOS 3.0 Supermicro.

(Info: http://photos.prnewswire.com/prnh/20130910/AQ76919-INFO)

“Ancora una volta, Supermicro è leader del settore con le soluzioni di green computing migliori e più innovative, che supportano i nuovi processori Ivy Bridge di Intel,” ha affermato Charles Liang, Presidente e CEO di Supermicro. “Le nostre architetture all’avanguardia per le soluzioni FatTwin, TwinPro² e SAS3 12Gb/s offrono le massime prestazioni a livello di capacità di calcolo ed efficienza energetica con PCI-E, memoria e ampiezza di banda della memoria I/O massimizzate, per delle prestazioni insuperabili per watt, per dollaro, per piede quadrato. Le nostre nuove soluzioni server, storage e workstation, associate a una piena integrazione e a servizi di supporto a livello globale, aiutano le organizzazioni a ridurre al minimo il costo del possesso totale (TCO), a massimizzare il ritorno sugli investimenti (ROI) e a modernizzare la loro attività.”

“Le famiglie di processori Intel Xeon E5-2600/1600 v2 portano le prestazioni e l’efficienza a nuovi livelli, con densità e funzionalità di integrazione aumentate grazie alla tecnologia Tri-gate a 22 nm di Intel ,” ha affermato Shannon Poulin, vice presidente e direttore generale dell’Intel Datacenter Marketing Group. “Intel lavora in stretta collaborazione con partner come Supermicro per far sì che le sue ultime soluzioni informatiche offrano prestazioni migliori, con una frequenza e un core count più elevati, ridotti consumi energetici e un maggior numero di funzioni, come la sicurezza e l’accelerazione PCI-E. Grazie alla rapida espansione delle sue linee di prodotti e alla presenza globale di Supermicro, le nostre innovazioni tecnologiche combinate possono essere commercializzate in tempi rapidi e garantire un ambiente informatico più sicuro ed ecologico.”

Supermicro esporrà le sue nuove soluzioni server e di archiviazione alla fiera IDF13, incluso il recentemente annunciato server MicroBlade 6U 112 nodi a densità estrema, equipaggiato con processore Intel® Atom™ C2000 a 8 core e ridottissimo consumo energetico (in precedenza con nome in codice Avoton). Questa nuova architettura di microserver offre una soluzione scalabile, dal costo contenuto e rispettosa dell’ambiente.

I prodotti in mostra all’IDF13 includono:

  • 4U FatTwin™ a risparmio energetico (SYS-F617R3-FT) ottimizzato per le esigenze di potenza di raffreddamento, e 4U FatTwin a 4 nodi con 8 alloggiamenti per dischi rigidi scambiabili a caldo da 3.5″ per 1U
  • 4U HPC FatTwin™ a 4 nodi sostituibili a caldo (SYS-F627G3-FT+) che supportano fino a 12 coprocessori Intel® Xeon Phi™ 7120P.
  • 2U TwinPro2 – 4 nodi sostituibili a caldo, ciascuno dei quali supporta 2 processori Intel Xeon E5-2600 v2, fino a 1TB di memoria in 16  DIMM, 1 slot PCI-E 3.0 (x16), 2 porte 10GBase-T o GbE, connettività QDR/FDR InfiniBand e 6 dischi rigidi SAS3 o SSD 12Gb/s da 2.5″ scambiabili a caldo  
  • Le soluzioni di archiviazione SAS3 12Gb/s per il server 1U (SYS-1027R-WC1R/WC1RT) che supporta 10 alloggiamenti per dischi rigidi/SSD scambiabili a caldo da 2.5″, il server 2U (SSG-2027R-AR24NV) che supporta 24 alloggiamenti HDD/SSD hot-swap da 2.5″, scheda madre a doppio processore ottimizzato Xeon E5-2600 v2 (MBD-X9DRW-CF31/-CTF31) con scheda mezzanino a 8 porte 12Gb/s (AOM-S3108-H8) e schede supplementari PCI-E 3.0  (AOC-S3108L-H8iR, AOC-S3008L-L8i, HBA/AOC-S3008L-L8e) che offrono un percorso di migrazione immediato a 12Gb/s con i benefici SAS3, vale a dire prestazioni superiori del 30% per i dischi rigidi/SSD 6Gb/s esistenti.
  • 3U MicroCloud in configurazioni da 12 nodi (SYS-5038ML-H12TRF), 8 nodi (SYS-5038ML-H8TRF) e prossimamente da 24 nodi (SYS-5038ML-H24TRF) che supportano nodi indipendenti scambiabili a caldo, processore Intel® Xeon®  E3-1200 v3, memoria da 32GB, fino a 2 HDD 3.5″ o 4 HDD opzionali 2.5″ ed espansione MicroLP
  • 7U SuperBlade®, soluzioni all-in-one che supportano 20 server blade, alimentatori ridondanti ad alta efficienza (94%+) Platinum Level, connettività ad alta velocità grazie ai moduli switch , inclusi 56Gb/s FDR IB (SBM-IBS-F3616M), FC/FCoE (SBM-XEM-F8X4SM), 10GbE (SBM-XEM-X10SM) e 1/10GbE (SBM-GEM-X3S+) e software per la gestione centralizzata da remoto.
    • SBI-7127RG-E Blade supporta 2 processori Intel® Xeon Phi™, un processore doppio Intel® Xeon® E5-2600 v2, fino a 256GB di memoria, 1 SSD o 1 SATA-DOM, e BMC integrato per il supporto di IPMI 2.0. 10 server blade offrono densità (120 Xeon Phi e 120 CPU) e prestazioni elevate (170 TFLOPS teorici) per rack 42U.
    • DP TwinBlade® a nodo doppio (SBI-7227R-T2) offre la più elevata densità di calcolo, con fino a 120 processori doppi Xeon serie E5-2600 v2 per rack 42U, per un inarrivabile 0.35U per nodo DP
  • Telaio 4U ad elevata capacità Double-Sided Storage® (SSG-6047R-E1R72L) con 72 dischi rigidi SAS2 o SATA3 da 3.5″ e processore doppio Intel® Xeon® E5-2600 v2 (fino a 130W)
  • Server 1U compatto integrato Building Block Solutions®  (SYS-5018A-TN4, SYS-5018A-FTN4) ottimizzato per la famiglia di processori Intel® Atom™ C2000 (in precedenza con nome in codice Avoton e Rangeley). Questi prodotti sono ideati per applicazioni compatte per archiviazione e server di potenza ridotta (al di sotto dei 20W), e dispositivi di comunicazione di livello iniziale che utilizzano QuickAssist Technology di Intel.
  • Le schede madri a doppio processore (DP) supportano la famiglia di processori Intel® Xeon®   E5-2600 v2 e offrono una varietà di soluzioni dal design ottimizzato, incluso il supporto per le CPU fino a 150W TDP,  fino a 1866MHz di memoria (DIMM a canale singolo), accelerazione PCI-E 3.0 supplementare, prestazioni di virtualizzazioni aumentate del 10% e funzionalità di sicurezza supplementari con tecnologie OS Guard e Secure Key.
    • X9DRL-EF – ATX di piccole dimensioni, integrato
    • X9DRX+-F – 11x slot PCI-E
    • X9DAX-7F – Accelerazione hardware Hyper-Speed, Workstation
    • X9DRD-EF – Data Center ottimizzato
    • X9DR7-TF+ – 24 DIMM, ottimizzati per applicazioni, storage, Big Data
    • X9DRG-QF – Workstation Quad Xeon Phi
    • X9DRG-HF+II – 16 DIMM, densità Xeon Phi supplementare
  • Le schede madri a processore singolo (UP) supportano il processore Intel® Xeon®  E5-2600/1600 v2, E3-1200 v3, il processore  Intel® Core™ di quarta generazione e il processore Intel Atom™  C2000, per una varietà di soluzioni dal design ottimizzato.
    • A1SAi-2750F – Mini-ITX Intel® Atom™ “Avoton” 8-Core,  server compatto a profondità ridotta
    • A1SRi-2758F – Mini-ITX Intel® Atom™ “Rangeley”, server di comunicazione a 8 Core
    • La serie X9SR supporta i processori Intel® Xeon® E5-2600/1600 v2, per maggiori velocità di memoria  (1866MHz)  e migliori prestazioni di virtualizzazione
    • X10SLV – Mini-ITX per Embedded
    • X10SL7-F – MicroATX “Haswell” con 8 porte SAS 6Gb/s per archiviazione ad alta prestazione
    • X10SLA-F – ATX con 5 slot preesistenti PCI da 5V per applicazioni A/V
    • X10SLM+-LN4F – MicroATX con 4 controller LAN e virtualizzazione ottimizzata per applicazioni di rete, Firewall e Data Center
    • X10SLH-F – MicroATX con supporto VHD (Virtual Hosted Desktop) e una vita utile di 7 anni
    • C7Z87-OCE – ATX con supporto ai processori Intel®  Core™ i3/i5/i7 di quarta generazione e capacità di overclocking
  • 10-Gigabit Ethernet a elevata ampiezza di banda di tipo top-of-rack: 24 porte SSE-X24S e il nuovo 48 porte SSE-X3348T/TR 10GBASE-T. Oltre al popolare e versatile 52 porte SSE-G2252P con funzionalità PoE (Power-over-Ethernet).
  • La suite di Supermicro System Management Software offre una sofisticata gestione dell’alimentazione che comprende il monitoraggio di cluster, server o processori, monitoraggio dello stato del sistema (SuperDoctor® 5) e altre utilità per la gestione del fuori banda che consentono di aggiornare il BIOS in modalità batch e fornisce le impostazioni di sistema del BIOS (SUM) tramite un controller di gestione della scheda base (baseboard management controller – BMC) senza interrompere le prestazioni dell’applicazione.

Visitate Supermicro alla fiera IDF 2013 di San Francisco, dal 10 all’11 settembre, stand n. 500 e 826 presso il Moscone West Convention Center per vedere direttamente le più recenti soluzioni Intel® Xeon® E5-2600/1600 v2. Per maggiori informazioni sulla linea completa di Supermicro di server a elevate prestazioni e soluzioni per l’archiviazione, visitare il sito www.supermicro.com.

Seguite Supermicro su Facebook and Twitter per ricevere le notizie e le comunicazioni più recenti.

Informazioni su Super Micro Computer, Inc.

Supermicro® (NASDAQ: SMCI), innovatore leader di tecnologie di server ad alta efficienza e a prestazioni elevate è un primario fornitore di server avanzati Building Block Solutions® per centri dati, Cloud Computing, infrastruttura IT di grandi aziende, Hadoop/Big Data, HPC e sistemi integrati in tutto il mondo. Supermicro è impegnata nel rispetto dell’ambiente con l’iniziativa “We Keep IT Green®” fornendo ai clienti le soluzioni più efficienti ed ecologiche disponibili sul mercato.

Supermicro, FatTwin, TwinPro², SuperServer, SuperBlade, TwinBlade, Double-Sided Storage, Building Block Solutions and We Keep IT Green sono marchi e/o marchi registrati di Super Micro Computer, Inc.

Tutti gli altri marchi, nomi e marchi commerciali sono di proprietà dei rispettivi proprietari.

SMCI-F

Company Codes: NASDAQ-NMS:SMCI

No Comments
Comunicati

Syneron Medical riceve l’approvazione della FDA per la riduzione della circonferenza addominale e il marchio CE per la nuova piattaforma VelaShape® III


Syneron Medical riceve l’approvazione della FDA per la riduzione della circonferenza addominale e il marchio CE per la nuova piattaforma VelaShape® III

Syneron Medical riceve l’approvazione della FDA per la riduzione della circonferenza addominale e il marchio CE per la nuova piattaforma VelaShape® III

 
[2013-09-11]
 

IRVINE, California, September 11, 2013 /PRNewswire/ —

In uno studio clinico su quarantadue pazienti, si è ottenuta una riduzione di 2,6 cm della circonferenza addominale media con un solo trattamento con il protocollo VelaShape III

Syneron Medical Ltd. (NASDAQ: ELOS), azienda leader di mercato a livello internazionale nel settore dei dispositivi medici per l’estetica, ha annunciato di aver ricevuto l’approvazione da parte della Food and Drug Administration (FDA – Amministrazione per gli alimenti e i medicinali) ed il marchio CE per VelaShape® III[1], la nuova piattaforma, non invasiva, per modellare la forma del corpo. Questa nuova piattaforma è efficace nella riduzione temporanea della circonferenza dell’addome ed è utilizzata anche in un gran numero di applicazioni come ad esempio i trattamenti per la cellulite.

     (Logo: http://photos.prnewswire.com/prnh/20120528/535447 )

     (Photo: http://photos.prnewswire.com/prnh/20130911/638289 )

“In uno studio clinico [2]su VelaShape III condotto su quarantadue pazienti, è stata registrata una riduzione media della circonferenza addominale di 2,6 cm 10 settimane dopo un solo trattamento,” ha dichiarato Ruthie Amir, M.D., Vice Presidente Globale Affari clinici. “Nell’ambito dello stesso studio, abbiamo riscontrato che il 100 percento dei pazienti ha risposto al trattamento con protocollo singolo con una riduzione della circonferenza addominale di almeno 1,5 cm, con risultati visibili sin dalle prime settimane.”

Dal momento della sua introduzione nel 2008, con oltre 10.000 procedure eseguite ogni giorno e più di 40 studi clinici pubblicati, VelaShape rimane il marchio che gode di maggiore fiducia per il trattamento della cellulite e per rimodellare il corpo da parte di medici, esperti di bellezza e milioni di pazienti nel mondo. La terza generazione, VelaShape III si fonda sul successo della tecnologia originale VelaShape, che è stata pioniera nel settore della modellazione del corpo non invasiva e della riduzione della cellulite per medici e consumatori.

Basato sulla comprovata tecnologia della combinazione di energia elōs® e su una vasta esperienza scientifica e clinica accumulata da tutti i marchi Vela[2], il nuovo sistema VelaShape III è anche dotato di un gran numero di nuove funzioni concepite per ridurre in modo significativo il numero di trattamenti, riducendo al contempo la percentuale di soggetti che non rispondono al trattamento. Alcune di queste nuove funzionalità comprendono la maggiore potenza della radiofrequenza fino a 150W, un sofisticato meccanismo di feedback in tempo reale per avere un’emissione di radiofrequenza costante e un sensore di temperatura integrato per mantenere la temperatura superficiale dei tessuti. Il sistema offre inoltre una gamma completa di nuove configurazioni per i manipoli nuovi per diverse zone del corpo. Tutte queste funzionalità avanzate sono state inserite in un dispositivo dal design snello e innovativo, con un’interfaccia utente altamente ottimizzata e semplice da usare.

La piattaforma VelaShape III è stata creata per essere una centrale energetica per il rimodellamento del corpo. “Nei trial clinici abbiamo rilevato che, grazie a VelaShape III, si raggiunge più rapidamente il punto finale della temperatura, in pochi minuti, rispetto ai tempi maggiori richiesti dal dispositivo precedente,” ha dichiarato Lori Brightman, M.D., Dermatologo certificato presso il Laser & Skin Surgery Center di New York e uno dei ricercatori principali sia del sistema originale,che del nuovo sistema VelaShape III. “Grazie al raggiungimento del punto finale della temperatura, i medici possono completare in modo efficace il trattamento in sessioni di durata nettamente inferiore.”

Indolore e ad azione rapida, è dimostrato che VelaShape III è sicuro ed efficace nel ridurre in modo significativo la circonferenza della vita, un’area problematica comune, che può essere resistente all’esercizio fisico e alla dieta, in aggiunta alle altre indicazioni comprovate, tra cui il trattamento della cellulite e la riduzione della circonferenza della coscia.  

“Quasi tutti i pazienti hanno avuto una riduzione della circonferenza addominale, e più della metà ha ottenuto una riduzione di almeno due centimetri,” ha dichiarato il ricercatore clinico Alan Gold, M.D., F.A.C.S. di Great Neck, New York che in passato ha ricoperto il ruolo di presidente della American Society for Aesthetic Plastic Surgery (ASAPS). “Abbiamo constatato che il trattamento con VelaShape III è confortevole e ben tollerato dai pazienti. La maggiore potenza e la migliorata ergonomicità hanno incrementato l’efficienza dei trattamenti e la semplicità di uso da parte dell’operatore.”

Secondo un sondaggio condotto su oltre 1.000 donne americane commissionato da Syneron Medical, sette donne su dieci (70 percento) ammettono di essere molto preoccupate dallo sviluppo di un ventre pronunciato ora e nel futuro (66 percento).[3] Il lancio della nuova piattaforma Velashape III soddisfa la crescente richiesta di tecniche per la modellazione del corpo a costo contenuto, pratiche, confortevoli e non invasive.

Il dott. Shimon Eckhouse, Amministratore Delegato di Syneron, ha così commentato, “Abbiamo progettato una sofisticata piattaforma per il rimodellamento del corpo, a un livello superiore, in grado di offrire risultati visibili con un solo trattamento o con un numero ridotto di trattamenti, e che soddisfa le necessità lavorative dei medici. Insieme ai nostri partner medici e ai nostri tecnici, i nostri clienti hanno ora a disposizione una soluzione clinicamente dimostrata in grado di soddisfare quello che i consumatori ci dicono di volere.”

Informazioni su Syneron

Syneron Medical Ltd. è una primaria società di dispositivi per l’estetica con un portafoglio completo di prodotti e una presenza globale per la distribuzione.  La tecnologia della Società consente ai medici di fornire soluzioni avanzate per una vasta gamma di applicazioni mediche ed estetiche, compresi il profilo corpo, epilazione, riduzione delle rughe, miglioramento dell’aspetto della pelle attraverso il trattamento di lesioni vascolari e pigmentate benigne, il trattamento dell’acne, teleangectasie delle gambe e cellulite. La Società vende prodotti con due marchi distinti, Syneron e Candela.  

Fondata nel 2000, gli uffici centrali dell’azienda, Ricerca e Sviluppo, e la produzione di Syneron Medical Ltd. si trovano in Israele. Syneron ha anche attività di Ricerca e Sviluppo e produzione negli Stati Uniti. La Società commercializza, offre assistenza e supporto ai propri prodotti in 86 nazioni. Ha sedi in America Settentrionale, Francia, Germania, Italia, Portogallo, Spagna, Regno Unito, Australia, Cina, Giappone, e Hong Kong e ha distributori in tutto il mondo.

Per maggiori informazioni, visitare il sito http://www.syneron-candela.com.

Dichiarazioni previsionali

Il presente comunicato stampa contiene dichiarazioni previsionali che implicano rischi e incertezze, secondo quanto previsto dal Private Securities Litigation Reform Act (Legge di riforma in materia di controversie sui titoli privati) del 1995. Tali dichiarazioni previsionali comprendono le aspettative, i piani e le possibilità di vendita della Società, compresi i potenziali successi clinici, le previste approvazioni normative e i lanci futuri dei prodotti, entrate, margini, utili e quote di mercato come da proiezioni. Le dichiarazioni rese dalla Società si basano sulle aspettative attuali della direzione e sono soggette ad alcuni rischi e incertezze che potrebbero determinare differenze sostanziali tra i risultati effettivi e quelli descritti nelle presenti dichiarazioni previsionali. Questi rischi e incertezze comprendono le condizioni di mercato e altri fattori che sfuggono al controllo della Società e fattori di rischio e altri elementi da trattare con cautela descritti nella documentazione presentata dalla Società al SEC (Commissione di controllo sui titoli e la borsa), compresi quelli descritti nell’ultimo Rapporto annuale contenuto nel Modulo 20-F, e altri fattori contenuti nella documentazione che Syneron Medical ha presentato al SEC. La Società non intende aggiornare le presenti dichiarazioni e non assume alcun obbligo nei confronti di terzi in merito alla fornitura di tali aggiornamenti indipendentemente dalle circostanze.

————————————————–

1. Il sistema VelaShape III è stato denominato Transcend in tutto il mondo.

2. Il marchio Vela comprende VelaSmooth, VelaShape e VelaShape II

3. Dati in archivio dal Women Survey (Sondaggio sulle donne) di Kelton, ottobre 2012

Contatti:

Zack Kubow
The Ruth Group
+1-646-536-7020
[email protected]

Hugo Goldman
Chief Financial Officer
[email protected]

Syneron Medical – Public Relations
[email protected]

Company Codes: NASDAQ-NMS:ELOS

No Comments
Comunicati

Far East Energy annuncia la teleconferenza di aggiornamento del CEO


Far East Energy annuncia la teleconferenza di aggiornamento del CEO

Far East Energy annuncia la teleconferenza di aggiornamento del CEO

 
[2013-09-11]
 

HOUSTON, 11 settembre 2013 /PRNewswire/ — Far East Energy Corporation (OTCBB:FEEC) ha oggi annunciato una teleconferenza che si terrà Mercoledì 11 settembre 2013 alle ore 9:00 fuso orario centrale – 10:00 fuso orario orientale degli Stati Uniti per aggiornare gli azionisti e le altre parti interessate. Michael R. McElwrath, CEO e Presidente parlerà del programma operativo e di trivellazione 2013 e di altri argomenti. Saranno inoltre disponibili per commenti e domande Jennifer Whitley, CFO, e Huw Williams, Direttore dei rapporti con gli investitori asiatici.

Dettagli della teleconferenza

I partecipanti potranno decidere se prendere parte alla teleconferenza soltanto come uditori o intervenire ponendo domande nell’ambito del segmento Domande e Risposte della teleconferenza, accedendo tramite un collegamento che sarà pubblicato sul sito Web dell’azienda. Nota: le domande possono essere inoltrate soltanto tramite il collegamento alla conferenza pubblicato sul sito Web dell’azienda, all’indirizzo http://www.fareastenergy.com/

Data:

Mercoledì 11 settembre 2013

Ora:

9:00 fuso orario centrale e 10:00 fuso orario orientale degli Stati Uniti

Connessione remota:

1-800-860-2442 (dagli Stati Uniti) o

1-412-858-4600 (partecipanti internazionali)

1-866-605-3852 (dal Canada)

Richiesta connessione:

Teleconferenza Far East Energy

Teleconferenza e D&R:

http://www.fareastenergy.com/

Far East Energy Corporation

Con sede a Houston, in Texas, e uffici a Pechino e Taiyuan, in Cina, Far East Energy Corporation si occupa principalmente di esplorazione e sviluppo di gas metano di origine vegetale in Cina.

Company Codes: OTC-BB:FEEC, OTC-PINK:FEEC

No Comments
Comunicati

Neodata integra nell’ad server proprietario [ad.agio] la piattaforma di Real Time Bidding di PubMatic


Neodata integra nell’ad server proprietario [ad.agio] la piattaforma di Real Time Bidding di PubMatic

Neodata integra nell’ad server proprietario [ad.agio] la piattaforma di Real Time Bidding di PubMatic

 
[2013-09-11]
 

CATANIA, Italia, September 11, 2013 /PRNewswire/ —

Neodata Group, società italiana specializzata in tecnologie per l’editoria digitale, ha integrato la piattaforma RTB di PubMatic nell’ad server proprietario [ad.agio].

Grazie all’accordo i publisher che utilizzano lad server di Neodata [ad.agio], tra cui spiccano marchi italiani e internazionali come RAI, Mediaset, Tiscali, 4WMarketplace, potranno accedere ai servizi RTB e Private Marketplaces da ununica interfaccia e senza la necessità di inserire nuovi tags in pagina.

Le campagne in vendita diretta gestite da [ad.agio] possono essere messe in competizione con le offerte veicolate attraverso la piattaforma RTB di PubMatic, con vantaggio per tutti: gli inserzionisti individuano impression a target profilate attraverso le informazioni fornite dai publishers e integrate con i third party data resi disponibili da PubMatic, mentre publishers e concessionarie vendono i loro spazi al miglior prezzo che il mercato è disposto a pagare, aprendo il premium inventory ad un bacino di inserzionisti internazionale e vastissimo.

Altre caratteristiche dell’accordo tra Neodata e PubMatic rendono la piattaforma unica e in grado di rimuovere alcune barriere fondamentali che hanno rallentato l’adozione del Real Time Bidding in Italia:

  • Gestione RTB personalizzata: il publisher può stabilire priorità e limitazioni da assegnare alle campagne di Real Time Bidding. Sceglie se mettere l’invenduto a disposizione dell’RTB, oppure metterlo in competizione con le campagne a vendita diretta, se rendere disponibili tutte le posizioni o soltanto alcune, se aprire tutto il bacino all’RTB o solo una parte, e può anche impostare limiti di frequenza.
  • Creative Review consente a publishers e concessionarie di approvare preventivamente le creatività che potranno essere erogate sulle loro properties, così da avere totale controllo su ciò che viene pubblicato: possono escludere pubblicità trash o dai contenuti non consoni con l’immagine dei marchi che ospitano le campagne prima ancora che l’asta venga battuta
  • Private MarketPlace permette di creare un ambiente di contrattazione preferenziale tra il publisher e un gruppo selezionato di inserzionisti o di agenzie, dove gli spazi pubblicitari sono messi all’asta tra un numero ristretto di concorrenti considerati “premium” prima di essere resi disponibili a chiunque acceda alla piattaforma RTB.

Audience Analysis integrata: i publishers che utilizzano anche la soluzione di Audience Analysis di Neodata possono arricchire le impression profilate con informazioni dettagliate sugli interessi degli utenti e sulla loro interazione con i contenuti editoriali e pubblicitari, aumentando di fatto il valore delle impression in vendita.

Ulteriori vantaggi della soluzione integrata sono interfaccia e reportistica personalizzabili e assistenza tecnica garantita da un unico referente, disponibile in lingua italiana, 24 ore su 24. Inoltre l’ad server può erogare qualunque formato su qualunque dispositivo fisso o mobile, compresi set top boxes e SmartTV

“Questo accordo è un win-win e un passo avanti importante sia per noi, sia per PubMatic” aggiunge Giovanni Giuffrida, CEO di Neodata. “Diamo ai nostri publishers tutti i vantaggi economici del Real Time Bidding, arginando al contempo i rischi che il sistema dell’asta porta con sé, non ultimo quello assai temuto della pubblicazione sul proprio sito di pubblicità spazzatura. A PubMatic apriamo invece una corsia preferenziale per entrare nel mercato italiano, di cui oggi ormai gestiamo una porzione consistente.”

“La soluzione integrata è già in uso da Veesible (ex Tiscali Advertising)” aggiunge Giuffrida. “Siamo pronti ad estenderla a tutti i nostri clienti e a chiunque voglia aprirsi al mondo dell’RTB appoggiandosi ad una delle piattaforme più affidabili e conosciute di sempre, quella di PubMatic, ma già integrata in un ad server tutto italiano e totalmente personalizzabile, capace di profilare gli utenti unici grazie alle sue funzionalità di audience analysis.

E’ solo quando Big Data ed erogazione ottimizzata s’incontrano che si genera valore per tutti gli attori dell’advertising online, e oggi non si può parlare di erogazione ottimizzata senza aprirsi al Real Time Bidding.”

Rob Jonas, VP e MD EMEA e APAC di PubMatic, aggiunge: “PubMatic si impegna a garantire che anche in Italia il Real Time Bidding sia sempre una scelta di valore per i publishers, le concessionarie e gli inserzionisti. Il nostro accordo con Neodata aiuta ad accelerare l’adozione della nostra piattaforma tra i premium publishers italiani, che attraverso di essa possono gestire sia l’inventory premium, sia l’invenduto, su desktop, tablet e dispositivi mobili.”  

About Neodata

Presente sul mercato italiano dal 2004, Neodata Group è fornitore leader di soluzioni di ad-serving per i publishers. Grazie alla sua passione per la tecnologia e al rapporto di collaborazione costante che ha scelto di instaurare con i propri clienti, ha sviluppato soluzioni per la gestione dei contenuti editoriali oltre che pubblicitari. Con uffici a Milano, Catania e Los Angeles, Neodata si conferma partner d’eccellenza dei top publishers italiani, tra cui Mediaset, La Repubblica, EditorialeDomus, Seat PagineGialle, Tiscali e Rai Pubblicità. http://www.neodatagroup.com

About PubMatic

Dal 2006 PubMatic è pioniera nello sviluppo di tecnologie innovative che aiutino i publishers ad automatizzare i processi di valutazione e vendita dell’inventory pubblicitario. PubMatic offre ai publishers una piattaforma per la vendita in tempo reale di spazi pubblicitari, per la gestone del fatturato e della propria strategia di brand. La piattaforma combina real-time bidding (RTB), strumenti completi di protezione del brand, ottimizzazione unificata delle campagne e dati di audience, e serve i principali publishers nel mondo. PubMatic è una società privata supportata dai fondi d’investimento August Capital, Draper Fisher Jurvetson, Nexus Venture Partners ed Helion Ventures, ed ha uffici negli Stati Uniti, in Europa e in Asia. http://www.pubmatic.com

No Comments
Comunicati

Johnson Controls presenta alla IAA un nuovo concept di interni con soluzioni innovative che massimizzano il piacere di guida


Un debutto europeo: Johnson Controls presenta alla IAA un nuovo concept di interni con soluzioni innovative che massimizzano il piacere di guida

Un debutto europeo: Johnson Controls presenta alla IAA un nuovo concept di interni con soluzioni innovative che massimizzano il piacere di guida

 
[2013-09-11]
 

FRANCOFORTE SUL MENO, Germania, September 11, 2013 /PRNewswire/ —

Tecnologie di domani per gli interni di oggi

Johnson Controls, un leader globale in ambito di sistemi elettronici e interni per autovetture, presenterà il suo innovativo concept di integrazione degli interni, denominato Bespoke, al Salone Internazionale dell’Automobile (IAA) di Francoforte. Bespoke rappresenta l’intera gamma di nuove tecnologie e componenti per interni per crossover utility vehicle di fascia alta, messa a punto da Johnson Controls e personalizzabile in base alle esigenze specifiche dei clienti.

L’interno Bespoke è personalizzato, abbina le funzionalità di tutti i giorni a un design moderno e al massimo comfort e rappresenta la combinazione ideale di singoli componenti per interni.

“Il nostro nuovo concept conferma che siamo sempre in grado di anticipare le richieste del mercato e di superare le aspettative dei nostri clienti per quanto riguarda l’individualità, l’ergonomia, la sicurezza e la sostenibilità”, ha dichiarato Han Hendriks, Vice President Advanced Product Development Automotive Electronics & Interiors di Johnson Controls.

Caratteristiche e superfici completamente rinnovate creano una percezione del tutto nuova dello spazio e dei requisiti ergonomici del nuovo concept di interni. Ritagliate sulle esigenze del conducente, le innovative e pratiche soluzioni creano un interno che si distingue per il massimo comfort e per la facilità d’uso. Frutto delle più recenti ricerche di mercato, il concept Bespoke illustra alla perfezione il supporto dato da Johnson Controls alle case automobilistiche con il suo know-how ad ampio raggio in ambito di design e di personalizzazione degli interni e con la sua capacità di adattare individualmente le piattaforme globali a differenti segmenti di vetture e ai mercati locali.

“Le caratteristiche chiave del nostro concept Bespoke includono avanzate tecnologie user-friendly e un ambiente che è idoneo a tutti i mercati”, ha affermato Hendriks. “Questo risultato è stato reso possibile dalla collaborazione con i nostri studi in Europa, Nord America e Cina”.

Hendriks ha inoltre annunciato che è stato già possibile integrare le tecnologie presentate nella prossima generazione di vetture. La società sta inoltre concentrando la sua attenzione su nuovi metodi di progettazione e di produzione di interni.

Materiali premium e applicazioni ideate per il massimo comfort

Il concept presentato comprende una consolle a pavimento rivestita in pelle, panelli strumentazione e pannelli porta realizzati usando nuove tecnologie produttive che consentono riduzione di peso e risparmio sui costi. Un meccanismo integrato sulla parte anteriore della consolle consente di regolare lo spazio a proprio piacimento. Ulteriore spazio per oggetti di maggiori dimensioni è disponibile nella consolle a pavimento, sotto una morbida copertura rivestita in pelle con apertura rimovibile su entrambi i lati. La struttura della consolle a pavimento consente anche la sistemazione di dispositivi elettronici, compresi i tablet.

Un altro elemento chiave è il vano di raccolta intorno alla consolle a pavimento, rimovibile e facile da pulire, che mette a disposizione ulteriore spazio. Ma la caratteristica più importante è che impedisce a piccoli oggetti, quali ad esempio chiavi, monetine o penne, di cadere sotto il sedile.

Nel pannello porta il conducente dispone di un bracciolo in combinazione con un vano portaoggetti. Il bracciolo a scorrimento non solo offre un maggiore comfort, ma funge anche da copertura di un altro compartimento dove si potranno conservare apparecchi elettronici, come ad esempio macchine fotografiche e smartphone. Una porta USB consente di caricare i dispositivi elettronici riposti. I pannelli porta, prodotti usando uno speciale processo di stampaggio ibrido (Compression Hybrid Molding), pesano circa il 40 percento in meno rispetto a prodotti affini.

Il pannello porta “zero gap” migliora notevolmente l’estetica e la manifattura del cockpit e offre inoltre maggiore spazio per la griglia, per i comandi del sistema HVAC (riscaldamento, ventilazione e condizionamento dell’aria) e per il vano portaoggetti, eliminando lo spazio vuoto tra la porta e il pannello strumentazione.

Interazione intuitiva grazie a caratteristiche user-friendly

I moderni sistemi delle luci LED e dello schermo tattile sono integrati senza soluzione di continuità e facilitano l’interazione intuitiva. Il display che contiene le principali informazioni, configurabile a piacere dal conducente, e lo schermo tattile posto sopra la consolle a pavimento assicurano un uso confortevole e sempre sicuro. Nella consolle a pavimento è alloggiata anche una docking station per la ricarica wireless dei telefonini.

Il Gen 3 Synergy Seat è un altro elemento del concept Bespoke. Questo sedile amplia notevolmente le possibilità dei progettisti in quanto ha un peso minore, una complessità ridotta, rivestimenti innovativi per sedili, poggiatesta regolabili elettronicamente e un design molto accattivante.

Johnson Controls presenterà le sue innovazioni dal 12 al 22 settembre 2013 all’IAA, padiglione 5.1, stand B28.

Il materiale per le illustrazioni è disponibile in forma digitale sul sitohttp://www.johnsoncontrols.it/media.

Picture is available via epa european pressphoto agency ( http://www.epa.eu/ ) and can be downloaded free of charge at: http://ots.de/VuuuU

Per maggiori dettagli rivolgersi a
Johnson Controls Interiors Management GmbH
Jagenbergstraße 1
41468 Neuss
Germania
Automotive Electronics & Interiors
Astrid Schafmeister
Tel.: +49-2131-609-3028
E-mail:  [email protected] 
Internet:  http://www.johnsoncontrols.it

Johnson Controls

Johnson Controls è un’azienda leader nel campo della tecnologia diversificata e dell’industria a livello globale, con clienti in oltre 150 paesi. I nostri 168.000 dipendenti creano prodotti, servizi e soluzioni di qualità per ottimizzare i consumi d’energia e conseguire efficienze operative di edifici, batterie per auto al piombo-acido e batterie all’avanguardia per veicoli ibridi ed elettrici e sistemi di interni per autoveicoli. L’impegno verso la sostenibilità è stato dimostrato sin dalla fondazione dell’Azienda nel 1885, con l’invenzione del primo termostato elettrico per ambienti. Grazie alle nostre strategie di crescita e all’aumento della presenza nel mercato, manteniamo costante il nostro impegno di garantire il valore dell’investimento per gli azionisti e il successo dei clienti.

Johnson Controls Automotive Experience

Johnson Controls Automotive Experience è un’azienda leader a livello globale nella produzione di sedili, sistemi padiglione, pannelli porta, plance ed elettronica per automobili. Forniamo prodotti, tecnologie e soluzioni di advanced manufacturing che aiutano tutte le principali case automobilistiche nella diversificazione delle vetture che producono. Con oltre 240 stabilimenti in tutto il mondo, siamo sempre a fianco dei nostri Clienti che apprezzano il comfort e lo stile dei prodotti, dai singoli componenti alla gamma completa di soluzioni per interni, in oltre 50 milioni di veicoli.

Company Codes: NYSE:JCI, Bloomberg:[email protected], Bloomberg:[email protected]

No Comments
Comunicati

SI-BONE, Inc. annuncia il raggiungimento di 25.000 impianti iFuse


SI-BONE, Inc. annuncia il raggiungimento di 25.000 impianti iFuse

SI-BONE, Inc. annuncia il raggiungimento di 25.000 impianti iFuse

 
[2013-09-10]
 

SAN JOSE, California, 10 settembre 2013 /PRNewswire/ — SI-BONE, Inc. (San Jose, California), una società di dispositivi medicali pioniera nell’uso di iFuse Implant System®, dispositivo chirurgico a ridotta invasività (MIS) per la fusione dell’articolazione (SI) sacriliaca, ha annunciato oggi che oltre 8.500 pazienti sono stati trattati con iFuse e sono stati collocati oltre 25.000 impianti iFuse in pazienti in tutto il mondo.  L’impianto iFuse ha un profilo unico triangolare ed è rivestito con spray poroso al plasma di titanio (TPS).  Il rivestimento in TPS favorisce la fissazione biologica e l’impianto è stato concepito per stabilizzare e fondere l’articolare sacroiliare.  Sin dalla costituzione della società nel 2009, l’accettazione e l’adozione di iFuse Implant System quale soluzioni chirurgica per i pazienti affetti da dolore dell’articolazione sacroiliare sono aumentate in modo considerevole.

(Logo:  http://photos.prnewswire.com/prnh/20130605/SF26193LOGO)

Si stima che la fusione dell’articolazione sacroiliare con ridotta invasività rappresenti il 90% circa di tutte le fusioni delle articolazioni sacroiliari eseguite al momento negli Stati Uniti (1) e che iFuse Implant System rappresenti il 90% ti tutte queste procedure a ridotta invasività.  Oltre 600 chirurghi hanno eseguito procedure iFuse in 16 nazioni nel mondo e si prevede che l’approvazione per la commercializzazione sarà disponibile in più di una dozzina di altre nazione nei prossimi  nove mesi.  I dati pubblicati da un database di 5.319 pazienti indicano che il tasso di complicanze gravi, comprese le revisioni, è inferiore al 3,8%.(2) Inoltre, due serie distinte di casi chirurgici segnalano che i pazienti beneficiano da una precoce riduzione clinica significativa del dolore che prosegue dai 12 ai 24 mesi con 82% e 100% di soddisfazione dei risultati chirurgici.(3),(4)  Di fatto, iFuse Implant System è l’unico dispositivo utilizzato in fusioni dell’articolazione sacroiliare a ridotta invasività per il quale siano stati pubblicati dati sull’efficacia e sulla sicurezza clinica con revisione da parte di terzi. 

“Venticinquemila impianti in poco più di quattro anni sono un risultato significativo ed è gratificante sapere che i nostri sforzi hanno aiutato così tanti pazienti.  I chirurghi, oltre ad altri professionisti del settore sanitario, hanno ora a disposizione una interessante alternativa per curare le rotture dell’articolazione sacroiliaca e la sacroileite degenerativa con diagnosi di dolore dell’articolazione sacroiliaca,” ha dichiarato Jeffrey Dunn, Presidente e Amministratore Delegato di SI-BONE.

Il dott. Peter Whang, Professore Associato del Reparto di Ortopedia e Riabilitazione presso la Yale University School of Medicine, ha affermato, “l’articolazione sacroiliaca è diventata una fonte sempre più accettata di dolore del dorso inferiore e va sempre presa in considerazione nelle diagnosi differenziali.  Con questi pazienti è di importanza critica identificare in modo preciso l’origine del dolore e definendo una diagnosi corretta del dolore mediato dall’articolazione sacroiliare, potrebbe essere possibile evitare procedure non necessarie e in definitiva migliorare i risultati chirurgici.  In questa popolazione scelta, sta aumentando il corpus dell’esperienza clinica e della letteratura pubblicata che dimostra come la fusione dell’articolazione sacroiliare con ridotta invasività sia sicura ed efficace nell’alleviare i sintomi del dolore assiale del dorso inferiore.”

Il dott. Gunnar Andersson, membro del Consiglio di Amministrazione della International Society for the Advancement of Spine Surgery (ISASS – Società internazionale per l’avanzamento della chirurgia della spina dorsale) ha anche opinato, “ISASS ha di recente rilasciato una dichiarazione di consenso che conclude che la fusione dell’articolazione sacroiliare a ridotta invasività dovrebbe essere coperta dai pagatori, adesso è il suo momento e gli studi dimostrano che è sicura ed efficace, oltre a essere nettamente migliore per il paziente.  Ad esempio, dati recenti dimostrano che la perdita di sangue è pari un decimo di quanto accadeva con le procedure aperte e i pazienti ne escono molto bene.”

SI-BONE, Inc. ha ricevuto l’approvazione originale 510(k) a novembre 2008 dalla FDA (Food and Drug Administration – Autorità per alimenti e medicinali) per commercializzare il proprio iFuse Implant System per la fissazione di fratture di ossa lunghe e grandi frammenti ossei della pelvi per condizioni che comprendono rotture dell’articolazione sacroiliache e sacroileite degenerativa, un’ulteriore approvazione è dell’aprile 2011 per la fusione dell’articolazione sacroiliache per condizioni che comprendono rotture dell’articolazione sacroiliaca e la sacroileite degenerativa. Il marchio CE per la commercializzazione in Europa è stato concesso a novembre 2010.

Le pubblicazioni cliniche hanno identificato l’articolazione SI quale fonte di dolore per il 22% di pazienti affetti da algia del basso dorso.(5)  In aggiunta, DePalma et al, Pain Medicine 2011, hanno identificato l’articolazione SI come fonte di dolore per le algie del basso dorso per il 43%, e può arrivare al 61% nei pazienti con fusione post lombare, definita pazienti “con intervento chirurgico non riuscito del dorso”.(6)  Le opzioni iniziali per il trattamento dei pazienti affetti da disturbi dell’articolazione SI di norma implicano la gestione non chirurgica e, quando i trattamenti non chirurgici dell’articolazione SI non riescono nel loro intento, iFuse può essere un’alternativa all’intervento chirurgico.

iFuse Implant System è un dispositivo disponibile in commercio negli Stati Uniti e in Europa.   La procedura iFuse utilizza una piccola incisione per renderlo disponibile e l’impianto di impianti in titanio. Gli impianti sono rivestiti con uno spray poroso al plasma di titanio che funge da superficie di interferenza, ideata per aiutare a ridurre il movimento dell’impianto e fornire una fissazione immediata e una fusione di lunga durata. Questi impianti hanno un notevole spessore e una metallurgia sofisticata e sono in grado di fornire un costrutto molto più robusto delle viti convenzionali usate per fissare chirurgicamente strutture ossee.  iFuse System serve alla fusione dell’articolazione sacroiliaca per condizioni che comprendono le rotture dell’articolazione sacroiliaca e la sacrilieite degenerativa. Così come con tutte le procedure chirurgiche e gli impianti permanenti, ci sono rischi e considerazioni associati con gli interventi chirurgici e l’utilizzo di iFuse Implant.

Informazioni su SI-BONE, Inc.

SI-BONE, Inc. (San Jose, California) è una società leader per dispostivi medici per l’articolazione sacroiliaca impegnata nello sviluppo di strumenti e prodotti per la diagnosi e la cura dei pazienti con problematiche al dorso inferiore correlate ai disturbi dell’articolazione sacroiliare. La società ha sviluppato e sta producendo e commercializzando approcci meno invasivi che si avvalgono di impianti per il trattamento di alcune patologie dell’articolazione SI. SI-BONE ha un team direzionale esperto con ampia esperienza in dispositivi ortopedici e medicali della colonna vertebrale. SI-BONE e iFuse Implant System sono marchi commerciali registrati di SI-BONE, Inc. ©2013 SI-BONE, Inc. Tutti i diritti riservati.  8471.060413

(1) International Society for the Advancement of Spine Surgery (ISASS) Consensus Statement, July 2013.

(2) Miller LE, Reckling WC, Block JE. 
Analysis of the postmarket complaints database for the iFuse SI Joint Fusion System: a minimally invasive treatment for degenerative sacroiliitis and sacroiliac joint disruption.  Medical Devices: Evidence and Research. 2013;6:77-84.*

(3) Rudolf L. Sacroiliac Joint Arthrodesis – MIS Technique with Titanium Implants: Report of the First 50 Patients and Outcomes. The Open Orthopaedics Journal. 2012;6:495-502.*

(4) Sachs D, Capobianco R. Minimally Invasive Sacroiliac Joint Fusion: One-Year Outcomes in 40 patients.  Advances in Orthopedics.  2013;2013:536128. Epub 2013 Aug 13.*

(5) Bernard TN Jr, Kirkaldy-Willis WH. Recognizing specific characteristics of nonspecific low back pain. Clinical Orthopedics and Related Research. 1987;217:266–80.

(6) DePalma M, Ketchum JM, Saullo TR. Etiology of chronic LBP patients having undergone lumbar fusion. Pain Medicine. 2011;12:732-9.

* SI-BONE ha fornito il supporto per questo studio.

No Comments