Daily Archives

18 Settembre 2013

Comunicati

Il 19 novembre, in occasione del Connected Car Expo del LA Auto Show, verranno svelate le novità tecnologiche globali del settore automotive


Il 19 novembre, in occasione del Connected Car Expo del LA Auto Show, verranno svelate le novità tecnologiche globali del settore automotive

Il 19 novembre, in occasione del Connected Car Expo del LA Auto Show, verranno svelate le novità tecnologiche globali del settore automotive

 
[2013-09-18]
 

– Gli organizzatori del LA Auto Show aggiungono un’altra giornata a quelle dedicate alla stampa, che sarà incentrata sull’industria in rapida espansione delle Connected Car

LOS ANGELES, 18 settembre 2013 /PRNewswire/ — Il Los Angeles Auto Show  (LA Auto Show®) ha oggi annunciato che AudiFord, Sprint e altri marchi apriranno il 19 novembre le giornate dedicate alla stampa del LA Auto Show con importanti annunci e novità sulla tecnologia automotive durante il Connected Car Expo (CCE). Oltre alle conferenze stampa che si terranno durante il CCE, vi saranno decine di presentazioni e prodotti in esposizione, che offriranno un panorama delle più recenti tecnologie del settore automotive nel corso dei tre giorni dedicati alla stampa (19, 20 e 21 novembre).

Tutte le conferenze stampa si terranno il 19 novembre al piano del CCE e saranno aperte a tutti i partecipanti CCE registrati e ai giornalisti registrati ai Press Days del LA Auto Show. Il 19 novembre verranno aperte solo le aree espositive CCE (situate nella South Hall Lobby), mentre le altre aree verranno aperte il 20 e il 21 novembre.

Mentre Ford e Sprint devono ancora definire i dettagli dei loro annunci, Audi offrirà maggiori informazioni su Audi A3 e S3 Sedan, i suoi primi modelli equipaggiati con la rete 4G LTE. Le Audi A3 e S3 Sedan, che saranno presenti negli showroom statunitensi la prossima primavera, sono alcune delle connected car a tecnologia più avanzata disponibili nel settore di lusso entry-level. Audi presenterà in anteprima anche una serie di nuove funzioni disponibili nei modelli A3 e S3 con la suite di servizi Audi Connect®, tra cui: navigatore satellitare con immagini reali, lettura a voce alta degli aggiornamenti Facebook e Twitter da parte del computer di bordo, accesso ad oltre  3.000 stazioni radio online in tutto il mondo, news feed RSS personalizzati e una nuova app Audi Connect per dispositivi mobili che offre una funzionalità avanzata di sincronizzazione tra lo smartphone del guidatore e il sistema di  infotainment MMI dell’automobile.

Tra gli altri espositori che presenteranno le loro ultime innovazioni vi sono: Airbiquity, Covisint, Hertz Navigation Solutions, Onstar, QNX,Qualcomm, Telenav, Verizon, Livio, Parkopedia, Clip Interactive e altri.

“Continuiamo a registrare significativi miglioramenti per quanto riguarda lo Show di quest’anno, e siamo entusiasti di avere questi innovativi leader del settore che, nel giorno di apertura dedicato alla stampa, che sarà incentrato sulla tecnologia, ci presenteranno le più importanti novità in campo tecnologico,” ha affermato Lisa Kaz, Presidente del LA Auto Show e di Connected Car Expo.

Tra gli altri sponsor CCE vi sono Splunk, organizzatore del concorso FASTPITCH per premiare la start-up migliore nel campo della tecnologia automotive, e Radio Pandora, che ospita l’intrattenimento live e il party di apertura dei Press Days, che si terrà il 19 novembre, dalle 17:00 alle 20:00. La National Automobile Dealers Association e JD Power & Associates co-ospiteranno il party notturno di apertura dei Press Days, nell’ambito della Western Automotive Conference (che si svolgerà anch’essa il 19 novembre). L’evento è aperto a tutti i partecipanti accreditati ai Press Days del CCE/LA Auto Show e agli ospiti della Western Automotive Conference.  

Oltre agli articoli in esposizione e alla conferenza stampa, CCE offrirà un’intera giornata di dibattito pubblico con più di 50 esperti tra cui: Phil Abrams, Chief Infotainment Officer presso General Motors; Sven Beiker, Direttore esecutivo, Center for Automotive Research di Stanford; Robert Herjavec, star della Shark Tank di ABC; Ron Medford, Direttore della sicurezza di Google per il Programma Self-Driving Car; Joseph White, Global Auto Editor presso il Wall Street Journal; David Strickland, Amministratore della National Highway Traffic Safety Administration ( l’agenzia della sicurezza del traffico e delle strade negli USA); John Quain, CBS News; Mitch Bainwol, Presidente e CEO della Alliance of Automobile Manufacturers (Associazione produttori di automobili), solo per nominarne alcuni.

Per l’intero giorno il Gran Cerimoniere sarà Brian Cooley, Redattore straordinario presso CNET, mentre Doug Newcomb, esperto di tecnologia automotive e scrittore, presiederà la conferenza.

Potete registrarvi al LA Auto Show e ai Connected Car Expo Press Days cliccando qui. È inoltre aperta la registrazione generale al CCE. Per maggiori informazioni, visitare il sito www.connectedcarexpo.com o veniteci a trovare su Facebook.

Informazioni su Connected Car Expo
Connected Car Expo (CCE), la mostra dedicata al settore automobilistico più completa per ciò che riguarda le nuove soluzioni di mobilità, si aprirà il 19 novembre 2013 e continuerà il 20 e il 21 novembre, in parallelo con i Press Days del LA Auto Show® 2013. Connected Car Expo è un luogo speciale dove le aziende, gli attori chiave e i media  interessati al mondo delle connected car possono scambiarsi idee, sviluppare soluzioni e creare le opportunità di business che determineranno il futuro del trasporto.  Prodotto da ANSA Productions, società di controllo del LA Auto Show, e presieduto dall’esperto di tecnologia automotive Doug Newcomb, il CCE funge da forum per opinionisti, vetrina delle novità tecnologiche e area di incontro e scambio tra aziende del settore. L’evento si tiene a Los Angeles, capitale dell’innovazione. Per maggiori informazioni, visitare il sito http://www.connectedcarexpo.com.

No Comments
Comunicati

Dorchester Collection alla guida dell’iconico Hotel Eden di Roma


Dorchester Collection alla guida dell’iconico Hotel Eden di Roma

Dorchester Collection alla guida dell’iconico Hotel Eden di Roma

 
[2013-09-18]
 

LONDRA, September 18, 2013 /PRNewswire/ —

Dorchester Group Limited ha acquisito da Starman Hotels l’ Hotel Eden, con le sue 121 sistemazioni prestigiose,  A partire dal 18 Settembre 2013, Dorchester Collection  prenderà in gestione l’hotel e continuerà a lavorare a stretto contatto con Starwood Hotels & Resorts, che amministrava in precedenza l’hotel, per assicurare agli ospiti dell’hotel, ai partners e ai dipendenti un passaggio di consegne sereno e graduale.

     (Photo: http://photos.prnewswire.com/prnh/20130918/641997 )

Christopher Cowdray, CEO di Dorchester Collection, dichiara a riguardo: ‘L’Hotel Eden è un’importante aggiunta al nostro portfolio poiché è uno dei più prestigiosi e iconici hotels al mondo, in  posizione ineguagliabile.  La sua importanza storica, l’eredità e la sua identità precisa è da completamento allo stile e alle locations degli altri nostri nove hotels inGran Bretagna, Francia, Svizzera, Italia e Stati Uniti.  La nostra presenza a Roma, culla della classicità, crea inoltre sinergie col nostro hotel di Milano, il Principe di Savoia.  Siamo entusiasti e orgogliosi di dare il benvenuto a tutto il personale dell’ Hotel Eden nella famiglia della Dorchester Collection.’

Originariamente costruito nel 1834 e succesivamente convertito in hotel nel 1889, Hotel Eden è a Roma uno degli hotel più popolari e celebri  tra famiglie reali, capi di stato e celebrities, così come viaggiatori internazionali. Verranno fatti alcuni lavori di scrupoloso e attento restauro per migliorare ed arricchire l’importanza dello storico palazzo e posizionare l’hotel in prima linea sul mercato degli alberghi di lusso, in linea col  portfolio della Dorchester Collection.  La tempistica e il calendario di questi importanti lavori di restauro devono ancora essere stabiliti.

Con la sua vista sui sette storici colli di Roma, la Città Eterna, Hotel Eden si trova a due passi da Piazza di Spagna e Via Veneto. Circondato dal verde dei parchi, si trova vicino al Vaticano, alla cattedrale di San Pietro e Piazza Navona, mentre il Colosseo è raggiungibile in dieci minuti di taxi.  Infine, le più famose vie dello shopping, Via Condotti, Via Borgognona e Via Frattina, sono nelle vicinanze dell’hotel.

Il ristorante dell’hotel, La Terrazza dell’Eden, il Bar e Il Giardino dell’ Eden al sesto piano, godono di un panorama unico al mondo che spazia dalla Cupola di San Pietro all’Altare della Patria e oltre, regalando agli ospiti una vista impareggiabile di Roma. Il ristorante è stato insignito di una stella Michelin nel novembre del 2012 sotto la guida dell’ executive chef Fabio Ciervo.  Questa stella Michelin si aggiunge a quelle degli altri hotel della Dorchester Collection: le tre stelle del The Dorchester, le tre stelle del Hotel Plaza Athénée ed infine le tre stelle del Le Meurice.

Dorchester Group si è avvalsa dei seguenti consulenti: Beacon Hospitality Partners, Dentons, Carnelutti, e PwC.

Dorchester Collection

Dorchester Collection è un portafoglio alberghiero che comprende i migliori hotel di lusso in Europa e negli Stati Uniti: ogni proprietà rispecchia la cultura e la tradizione del luogo che la ospita. La missione della compagnia – che si avvale della sua esperienza impareggiabile e della sua forte abilità nel possedere e gestire i più grandi hotel individuali del mondo – è sviluppare un gruppo impeccabile di alberghi simbolo situati nelle principali città del globo.

Il portafoglio attuale include (l’elenco segue l’ordine secondo cui le strutture si sono unite a Dorchester Collection):

The Dorchester, London; The Beverly Hills Hotel, Beverly Hills; Le Meurice, Paris; HôtelPlaza Athénée, Paris; Hotel Principe di Savoia, Milan; Hotel Bel-Air, Los Angeles; Coworth Park, Ascot, UK; 45 Park Lane, London; Le Richemond, Geneva; e Hotel Eden, Rome.

No Comments
Comunicati

La terapia miofunzionale alleata dell’ortodonzia. Al Corso di ANDIPavia relatore il Professor Gioacchino Pellegrino della Federico II di Napoli


“Ortodonzia: la Terapia Miofunzionale in età precoce” è il tema del penultimo appuntamento del Corso di Aggiornamento in Odontoiatria di ANDIPavia in calendario per sabato 28 settembre nell’Aula Magna del Collegio Volta (zona Cravino).
Secondo le Linee Guida del Ministero della Salute rivolte alla promozione della salute orale e alla prevenzione delle patologie orali in età evolutiva, emerge che il corretto sviluppo della prima dentizione nel bambino è fondamentale per favorire una altrettanto corretta, stabile, funzionale ed armonica occlusione della bocca. E’ l’ortodonzia ad occuparsi di prevenzione, diagnosi e trattamento delle maleocclusioni e la Terapia Miofunzionale rappresenta uno strumento valido e importante a sostegno dell’opera dell’ortodontista. Stando ad dati emersi da recenti ricerche, risulta che i disturbi miofunzionali orofacciali sono più comuni del previsto con un’incidenza del 38% sulla popolazione e dell’81% in soggetti in età evolutiva con disturbi nell’articolazione del linguaggio correlati alle alterazioni delle funzioni orali.

TERAPIA MIOFUNZIONALE. Cos’è la Terapia Miofunzionale? E’ l’impostazione terapeutica necessaria alla rieducazione della muscolatura dell’apparato orofacciale, con l’adozione di esercizi destinati a ripristinare una deglutizione corretta, eliminando posture, comportamenti e impostazioni viziati e dannosi, come ad esempio la suzione del dito. Si tratta  quindi di un programma di tipo educativo-rieducativo che riguarda tutte le alterazioni delle funzioni orali tra cui la deglutizione

IL RELATORE. Relatore dell’incontro del 28 settembre sarà il Professor Gioacchino Pellegrino dell’Università Federico II di Napoli, specializzato in Ortognatodonzia e che ha nel proprio ampio curriculum anche un corso di perfezionamento nell’Ateneo pavese in “Ortodonzia Intercettiva”. E’ inoltre socio fondatore dell’Accademia Italiana di Odontoiatria Olistica nel 2003 e della Società Italiana di Ortodonzia Intercettiva nel 2004. Svolge l’attività di odontoiatra libero professionista a Caserta ed ha insegnato alla Scuola di specializzazione in ortognatodonzia della Federico II di Napoli prima al corso di “Ortodonzia Intercettiva e Terapia funzionale” e poi a quello di Terapia Ortodontica Fissa con apparecchiature self-ligating”.

La partecipazione al Corso di ANDIPavia è libera e gratuita per tutti, e la prenotazione è obbligatoria. Il conferimento dei crediti ECM è invece riservato ai soli Soci ANDIPavia con regolare frequenza. Per le iscrizioni, rivolgersi alla Segreteria Organizzativa di ANDIPavia (v.Ludovico il Moro, 31 – tel. 0382473994; mail [email protected]).

No Comments
Comunicati

MotoGP Misano e Riviera di Rimini 2013


Grande attenzione anche quest’anno per il MotoGp Gran Premo di San Marino e della Riviera di Rimini.

Tanti gli appassionati che hanno affollato l’autodromo di Misano e tutta la Riviera soggiornando in tanti hotel 3 stelle Rimini

Il gran Premio che tante aspettative attorno ai piloti e alle case italiane aveva creato finisce con un pizzico di amaro in bocca.

Partono in Pole Marquez con al seguito Lorenzo, Rossi e Pedrosa, le Ducati non hanno una buoba partenza come Rossi del resto e ciò consente a Lorenzo di passare in testa, seguito da Pedrosa e Marquez.

Solo per un tratto attorno al 24esimo giro si vede Rossi davanto a Marquez grazie ad un errorre dello stesso Marquez, ma dura poco infatti a 16 giri dalla fine Marquez recupera la sua posizione e poi va a passare anche Pedrosa che era secondo.

Il gran premio finisce col vedere Lorenzo vincente e piazzando al secondo posto Marquez ed al terzo Pedrosa, Rossi solo quarto.

No Comments
Comunicati

Cena con Delitto alla Trattoria Pugliese


Sei pronto per una cena diversa dal solito? Sabato 5 ottobre la Trattoria Pugliese  presenta uno spettacolo esclusivo con un menù tutto da scoprire. Un omicidio è stato commesso e solo tu puoi scovare l’assassino! Durante la cena un gruppo di attori professionisti ti fornirà tutti gli indizi necessari per giocare, divertirti e vivere una vera esperienza da detective!

L’appuntamento è alle ore 20.00 alla Trattoria Pugliese dove uno staff affabile e cordiale vi farà sentire a casa, guidandovi alla scoperta dei migliori piatti della tradizione pugliese, mentre assisterete ad un vero e proprio spettacolo di cui anche voi sarete i protagonisti. Il tutto a soli 34,99 euro (cena + spettacolo)

Il menù comprende:

Antipasti: Panzerotti, mozzarella, burrata, sottoli pugliesi.

Primo: Orecchiette al sugo

Secondo Salsiccia alla Griglia

Acqua e ¼ di Vino a testa

 

LA PRENOTAZIONE E’ OBBLIGATORIA 3403893570

Papido.it

 

Trattoria Pugliese

Via Alessandro Tadino, 5, Milano

ristorantepugliesemilano.it

No Comments
Comunicati

Congresso internazionale Oral design dal 19 al 21 Settembre 2013 Palacongressi di Rimini


Il congresso Oral Design è attribuito ad odontotecnici che oltrepassano le classiche regole dell’odontoiatria senza limitarsi al solo trattamento del dente fine a se stesso ma bensì del sorriso nel suo insieme.

La riviera di Rimini atta ad ospitare eventi di grande portata in ogni periodo dell’anno si è preparata anche ad ospitare tecnici, medici, aziende e tutti i partecipanti di questo evento congressuale mettendo in campo l’ospitalità tipica della riviera a partire da quella offerta per tradizione dagli hotel 3 stelle Rimini

Si dedicano alla cura del cavo orale con le più avanzate tecniche mediche e senza compromessi nella scelta dei materiali e delle attrezzature credendo che alla base della loro disciplina sia anche indispensabile una filosofia d’arte applicata.

Nel corso del congresso si terranno aggiornamenti su nuove tecnologie e ritrovati medici.

Il convegno si svolgerà presso il Palacongressi di Rimini dal 19 settembre al 21 settembre 2013.

No Comments
Comunicati

Software AG è stata nominata Leader dei Big Data 2013


Milano, 17 settembre 2013 – Experton Group, azienda leader in analisi e consulenza in Germania, ha nominato Software AG “Big Data Leader 2013” nel suo recente “Big Data Vendor Benchmark”*. Software AG, “pioniere strategico”, si è pertanto posizionata nel mercato dei big data con le sue soluzioni Terracotta di analisi in-memory e big data. Un’allettante offerta di prodotti e servizi e un posizionamento nel mercato forte e competitivo sono stati i prerequisiti per raggiungere lo status di “leader”.
Il “Big Data Vendor Benchmark 2013” di Experton Group è il primo report tedesco su questo segmento. Esso ha preso in esame 68 aziende che commercializzano attivamente i loro prodotti come soluzioni big data. Basato su una valutazione di 100 criteri diversi, i fornitori sono stati classificati secondo il loro livello competitivo e l’attrattività del loro portfolio in varie categorie. Per la categoria di analytics, nella quale Software AG è posizionata con Terracotta, sono stati presi in esame criteri aggiuntivi. Ad esempio, i progetti conclusi nei quali il trattamento di diversi dati provenienti da fonti multiple ha costituito una particolare impressione favorevole. Anche i meccanismi di Terracotta che abilitano il reperimento veloce di dati per un ampio numero di utenti hanno guadagnato alti voti. Qui i vantaggi della tecnologia in-memory scalabile di Terracotta hanno avuto risalto in modo significativo. Il report ha riconosciuto nello specifico Ehcache, BigMemory e In-Genius della famiglia di prodotti Terracotta.
Holm Landrock, senior advisor presso Experton Group ha affermato, “Terracotta di Software AG è un portfolio di soluzioni attrattivo che, unitamente all’esperienza dell’azienda nella consulenza, servizi ed IT, fornisce agli utenti business maggiori benefici per i loro scenari di big data.”
Il focus della piattaforma per big data di Software AG è Fast Big Data, che, rispetto al raggiungimento e alla successiva analisi dei big data, sottolinea l’estrazione in tempo reale da imponenti volumi di dati dei modelli e dei KPI rilevanti per un accesso rapido e per un utilizzo nelle operazioni di business.
Il Dott. Jürgen Krämer, VP di CEP & Analytics presso Software AG ha commentato, “Siamo molto fieri di essere in grado di supportare tecnologicamente un megatrend dell’industria IT con i nostri prodotti Terracotta. Con questi stiamo guidando i nostri clienti verso la Digital Enterprise e modelli e applicazioni di business completamente nuovi.”
*“Big Data Vendor Benchmark 2013, Big-Data-Anbieter im Vergleich, Deutschland“; analisi dell‘ Experton Group AG, Monaco, Germania; disponibile su richiesta

A proposito di Software AG
Software AG (FRA: SOW) consente alle imprese di raggiungere i propri obiettivi di business più velocemente. Le sue tecnologie in merito a big data, integrazione e processi di business abilitano i clienti nel conseguire efficienza operativa, modernizzare i sistemi e ottimizzare i processi per ottenere decisioni più intelligenti e un servizio migliore. Vantando oltre 40 anni di innovazione orientata al cliente, l’azienda è classificata come leader in 15 categorie di mercato, grazie anche dai prodotti core Adabas e Natural, ARIS, Terracotta e webMethods. Software AG conta ca. 5.300 dipendenti in 70 paesi e nel 2012 ha fatturato €1.02 miliardi. Scopri di più www.softwareag.it twitter.com/SoftwareAG_IT

Contattaci:
Software AG
Monica Stamerra
Marketing Executive
Via Cassanese, 224 – Palazzo Raffaello
Centro Direzionale Milano Oltre
20090 Segrate – MI
Italy
Tel: +39 022 1668 242
[email protected]
www.softwareag.com/it
o:
Simply MOD srl
Mariateresa Rubino
Account Director
Italy
Tel: +39 02 36740549
Cell: +39 389 4573163
[email protected]
http://www.simplymod.it

No Comments
Comunicati

Autunno mangereccio nelle Alpine Pearls

  • By
  • 18 Settembre 2013


Le vacanze estive sono ormai un lontano ricordo? Non bisogna farsi prendere dallo sconforto perché le Alpine Pearls, oltre a essere bellissime anche in autunno, offrono una serie di gustose iniziative gastronomiche. La famigerata prova costume non è più un problema e l’arietta frizzante della montagna stimola l’appetito. Per questo motivo, le 28 località che promuovono la mobilità dolce nelle Alpi, organizzano eventi e sagre per valorizzare i prodotti tipici del territorio e promuovere le loro produzioni naturali e tradizionali.

Cogne
Il 28 e 29 settembre, in occasione del rientro delle mandrie dalle malghe, a Cogne si organizza la Devétéya é Féra de Cogne, rievocazione dell’antica fiera del bestiame con sfilata per le vie del paese e mercato di prodotti tipici e artigianali. Il programma prevede un susseguirsi di sfilate delle mandrie alternate a momenti di intrattenimento musicale Per l’occasione sarà inoltre allestito il mercato di prodotti gastronomici a km 0 e dell’artigianato locale.Uno speciale laboratoriotematico “Dal Latte al Formaggio” verrà proposto nel pomeriggio per i bambini a partire dai 4 anni. La tradizione culinaria viene portata avanti nei ristoranti del paese che proporranno lo speciale menu “Les Saveurs de l’Alpage” per il pranzo di entrambe le giornate di festa.

Val d’Ega
Fino alla metà di ottobre, le quattro Perle incastonate tra i massicci dolomitici di Latemar e Catinaccio-Rosengarten propongono Dolci Tentazioni: 8 malghe che preparano specialità locali tutte diverse, ma con l’unica caratteristica comune di fare dimenticare al palato il concetto di “amaro”. Se al Platzl-Obereggen vige la legge dello strudel di mele, alla Malga Zischgregna protagonista il krapfen al papaverocon marmellata. Dalle frittelle di mele e dalle torte fatte in casadella MargaMayrl si passa ai canederli con albicocche e prugne della Malga Ganischger o alla sinfonia di strudel della BaitaPasso Feudo. Alle frittelle con la marmellata della Malga Laner risponde la frittata dolce sminuzzata della Wigler Schupf, mentre la Baita Gardoné si concede il lusso di una variazione sul tema del dessert.

Funes
Dal 5 al 6 ottobre 2013 nella Perla di Funes si festeggia sua maestà lo speck, protagonista indiscusso della cucina sudtirolese. La Festa dello Speck Alto Adige in Val di Funes è diventata ormai un appuntamento imperdibile per tutti gli appassionati di questa irresistibile specialità locale. Musica tradizionale, un’infinita di prelibatezze gastronomiche e gli scenari mozzafiato delle Odle sullo sfondo sono la ricetta perfetta per giornate da ricordare.

Weissensee
Il 22 settembre, grande festa del Parco Naturale nella Perla carinziana di Weissensee. Presso la Weissensee Haus sarà possibile degustare le specialità dei contadini locali, mentre la banda in costume di Weissensee sarà protagonista di un suggestivo concerto da una zattera al centro del lago. Nel segno della mobilità dolce, la giornata sarà naturalmente car-free e per spostarsi si potrà scegliere tra navette, veicoli elettrici e carrozze con i cavalli.

(PR Alpine Pearls Italy – Officine Kairòs S.a.s.)

No Comments
Comunicati

Prima Edizione Maratona Fotografica Romana


VISIVA e Photographers.it, con la direzione artistica del fotografo Roberto Gabriele e la collaborazione  di  Fotolia, TuttoDigitale, Trasportando.com, Viaggiofotografico.it e Foto Sciamanna, presentano la “Prima Maratona Fotografica di Roma”, che si terrà il 20 Ottobre 2013 alle ore 9,00, in occasione del weekend di apertura dei Photographers Days.

 

L’evento vuole  celebrare i luoghi simbolo della Roma degli anni ’50  e ’60, resa indimenticabile da film come Vacanze Romane e La Dolce Vita, attraverso un progetto originale di documentazione fotografica dedicato alle bellezze della Capitale e alla gioia di vivere.

 

Con partenza dal nuovo spazio del Centro Internazionale Visiva e dopo il brief del mattino, la Maratona guiderà i partecipanti in 3 tappe fotografiche dove troveranno set preimpostati conmoto e auto d’epoca e modelle e modelli come figuranti e dove potranno cimentarsi  con remake e spunti d’autore, creando situazioni ad hoc e fotografandole.

 

La manifestazione è aperta alla partecipazione di Professionisti e Fotoamatori che abbiano compiuto almeno 18 anni, e a minorenni accompagnati da un genitore. Si può partecipare usando una fotocamera di qualsiasi tipo: Reflex, Mirrorless, Compatte e Cellulari. Sono ammesse fotografie in Bianco e nero, a Colori, postprodotte; sono anche ammessi tutti i  tipi di supporti digitali, su pellicola o a sviluppo Immediato.

 

Ciascun partecipante potrà fotografare liberamente i Figuranti in costume anni ‘60 messi a disposizione dall’Organizzazione e ottenere così delle immagini che evochino visivamente quel periodo. È anche possibile per ciascun Autore organizzare  set personali portando dei propri figuranti in costume o abbellire il proprio set con auto e moto d’epoca.

 

La manifestazione NON è una gara a tempo e si svolge su strade aperte al traffico e al pubblico: il percorso scelto è  itinerante ma molto breve proprio per dedicare la massima attenzione alla qualità fotografica nel rispetto delle norme di Circolazione previste dal Codice della Strada .

 

Le Quote di Iscrizione previste per persona sono di due tipi:

15 euro Easy Card  – partecipazione alla Maratona

30 euro Vip Card – partecipazione alla Maratona divisi in mini gruppi e accompagnati da un Fotografo Coach di Visiva

 

Per partecipare è possibile registrarsi online compilando il form nell’apposita sezione del sito www.photographers.it/photographersdays fino al 19 ottobre   (pagamento con qualsiasi carta credito/debito) o direttamente presso Visiva – la Città dell’Immagine,via Assisi 117 Roma.

 

Al termine della Maratona la giuria selezionerà 30 immagini finaliste, che saranno stampate ed esposte in una mostra presso Visiva a partire da domenica 27 ottobre. Le 3 fotopiù votate dal pubblico su Facebook verranno ricompensate con degli omaggi forniti dai partner della Maratona:  3 workshop di Fotografia in Italia offerti da www.viaggiofotografico.it e 1 Tavoletta Grafica Wacom Intuos 7.

 

Il regolamento è consultabile direttamente dal sito www.photographers.it/maratonefotografiche

L’adesione alla Maratona Fotografica prevede l’accettazione completa ed incondizionata del Regolamento.

No Comments
Comunicati

Design contraddistinto abbinato a emissioni ridotte: Le nuove Leon Ecomotive e Leon TGI – prestazioni ed efficienza al top


/ Nuova Leon Ecomotive con motore 1.6 TDI 110 CV (81 kW)

/ Nuova Leon TGI: alimentazione alternativa a metano (CNG)

/ Costi di gestione ed emissioni ridotti

Verona, 10 settembre 2013 – La SEAT amplia ulteriormente la gamma Leon con l’introduzione di due modelli contraddistinti da efficienza al top, emissioni ridotte e costi di gestione modesti. La prima novità del Marchio spagnolo è costituita dalla nuova Leon Ecomotive, che fa registrare consumi di soli 3,2 litri – in tutte e tre le versioni di carrozzeria, SC, cinque porte ed ST . La nuova Leon 1.4 TGI invece, seconda novità della SEAT, è stata progettata per funzionare con l’alimentazione alternativa a metano (gas naturale compreso, CNG). Alle eccezionali emissioni, che si attestano a 94 grammi di CO2 , si aggiunge anche il risparmio derivato dal prezzo del carburante. Grazie all’innovativo propulsore da 110 CV (81 kW), entrambi i modelli offrono prestazioni sportive e condividono maneggevolezza e precisione, caratteristiche che contraddistinguono ogni Leon.

La nuova SEAT Leon Ecomotive è una fra le vetture più efficienti attualmente disponibili. Il sistema start/stop, il sistema di recupero dell’energia, il cambio a sei rapporti appositamente adattato e gli pneumatici a bassa resistenza al rotolamento contribuiscono a fare registrare gli eccezionali livelli di consumo e di emissioni. Infatti il consumo medio si attesta a 3,2 l/100 km e le emissioni a 85 g/km di CO2; grazie a ciò offre un’autonomia di circa 1.500 km, che permette di ridurre le soste per rifornimento al minimo. A questi elementi si aggiungono l’ottima aerodinamica della scocca leggermente ribassata, contraddistinta dalle prese d’aria inferiori parzialmente chiuse sul frontale, ulteriori pannelli sottoscocca e uno spoiler sul tetto e uno spoiler sul tetto.

Ma la Leon Ecomotive convince anche per le prestazioni: il nuovo propulsore 1.6 TDI eroga una potenza di 110 CV (81 kW) e una coppia massima di 250 Nm e raggiunge una velocità massima di 197 km/h.

La Leon Ecomotive sarà disponibile nelle versioni carrozzeria cinque porte e familiare ST.

La Leon TGI è connubio senza eguali di design emozionale, dinamismo e precisione, e di costi di gestione contenuti. Il motore 1.4 turbo a iniezione diretta di nuova concezione può essere alimentato sia a benzina, sia a metano. La combinazione perfetta tra il prezzo contenuto del gas metano e i consumi moderati fatti registrare da questa alimentazione alternativa, rendono la Leon TGI una delle vetture più economiche.

Questo propulsore eroga 110 CV (81 kW) di potenza e una coppia massima di 200 Nm, disponibile già da 1.500. Oltre alla massima efficienza, la Leon TGI offre prestazioni eccezionali: 10,9 secondi per passare da 0 a 100 km/h, e una velocità massima di 194 km/h. Il bivalente propulsore 1.4 TGI fa registrare un consumo di soli 3,5 kg/100 km di metano, ed emissioni di 94 g/km di CO2. La nuova TGI assicura inoltre una notevole autonomia, con circa 400 km in modalità puramente a metano; a benzina, invece, permette un’autonomia di oltre 900 km. In teoria, quindi, con un pieno – che vuol dire i due serbatoi situati sotto il vano bagagli, con una capacità complessiva di 15 kg di metano e 50 litri di benzina –, la Leon TGI può percorrere fino a 1.300 km in completa autonomia.

Anche la Leon TGI sarà disponibile nelle versioni cinque porte e familiare (ST).

 

  1.6 TDI CR 110 CV Ecomotive Start/Stop
   
MOTORI  
   
Cilindri/ Valvole per cilindro (totale)

4 (16)

Cilindrata (cc)

1.598

Diametro per corsa (mm)

79,5 x 80,5

Rapporto di compressione

16,2

Potenza massima (CV/Kw/giri)

110/81/3200-4000

Coppia massima (NM/giri)

250/1500-3000

Alimentazione

Iniezione diretta Common Rail

Accensione

Compressione

Carburante

Gasolio

Controllo emissioni

EU-5+

Alternatore (A)

140

Batteria (Ah/A)

61-72

PRESTAZIONI  
   
Velocità massima (Km/h)

197

Accelerazione 0-100 km/h (s)

10,6

EMISSIONI  
   
CO2 nel ciclo combinato (g/km)

85,0

CONSUMI  
Nel ciclo combinato (l/100 km)

3,2

TRASMISSIONE  
   
Cambio

Manuale 6 rapporti

I

3,778

II

1,944

III

1,269

IV

0,971

V

0,773

VI

0,625

VII

R

3,600

Rapporto Gruppo

3,157

   
Velocità 1000 giri in IV/V/VI/VII (km/h)

37,9/47,6/58,9/-

TELAIO  
   
Sospensioni anteriori

Indipendenti di tipo McPherson – molle elicoidali – ammortizzatori idraulici

Sospensioni posteriori

Asse posteriore semirigido – molle elicoidali – ammortizzatori idraulici

Tipo di sterzo

A cremagliera con servosterzo elettrico

Diametro di sterzata (m)

10,2

Sistema freni

Doppio circuito idraulico con servofreno

Tipo freni anteriori/posteriori

A disco ventilati / a disco solido

Freni anteriori (mm)

288×25

Freni posteriori (mm)

253 x 10

Cerchi

15″ – 16″

Pneumatici

195/65 R15 – 205/55 R16

CARROZZERIA  
   
Tipo

5 porte

Lunghezza / larghezza / altezza (mm)

Reference e Style: 4535/1816/1451; FR: 4543/1816/1436

Passo (mm)

Reference e Style: 2636; FR: 2634

Carreggiata anteriore/posteriore (mm)

1549/1520 (R15″); 1544/1514 (R16″); 1538/1508 (R17″)

Capacità di bagagliaio (l)

587

Capacità di serbatoio (l)

50

   
PESI  
   
Peso in ordine di marcia con guidatore (kg)

1280

   
Peso massimo ammissibile (kg)

1750

Massa massima rimorchiabile

1000

con freni 12% (kg)
 

Dati Tecnici

  1.4 TGI 110 CV Start/Stop
   
MOTORI  
   
Cilindri/ Valvole per cilindro (totale)

4 (16)

   
Cilindrata (cc)

1395

   
Diametro per corsa (mm)

74,5×80

Rapporto di compressione

10,5

Potenza massima (CV/Kw/giri)

110/81/5000

Coppia massima (NM/giri)

200/1500-4000

Accensione

Elettronica

Carburante

SP 95 / metano

Controllo emissioni

EU5

Alternatore (A)

140

Batteria (Ah/A)

59-69

PRESTAZIONI  
   
Velocità massima (Km/h)

194

Accelerazione 0-100 km/h (s)

10,9

EMISSIONI  
CO2 nel ciclo combinato (g/km)

94

CONSUMI  
Nel ciclo combinato (l/100 km)

3,5

Autonomia (km)

1300 (900 a benzina; 400 a metano)

TRASMISSIONE  
Cambio

Manuale 6 rapporti

I

3,615

II

1,947

III

1,281

IV

0,973

V

0,778

VI

0,646

R

3,182

Rapporto Gruppo

4,056

   
Velocità 1000 giri in IV/V/VI/VII (km/h)

29,3/36,7/44,2/–

   
TELAIO  
Sospensioni anteriori

Indipendenti di tipo McPherson – molle elicoidali – ammortizzatori idraulici

Sospensioni posteriori

Asse posteriore semirigido – molle elicoidali – ammortizzatori idraulici

Tipo di sterzo

A cremagliera con servosterzo elettrico

Diametro di sterzata (m)

10,2

Sistema freni

Doppio circuito idraulico con servofreno

Tipo freni anteriori/posteriori

A disco ventilati / a disco solido

Freni anteriori (mm)

288 x 25

Freni posteriori (mm)

253 x 10

Cerchi

15″- 16″

   
Pneumatici

195/65 R15 – 205/55 R16

CARROZZERIA  
Tipo

5 porte

Lunghezza / larghezza / altezza (mm)

4263/1816/1459

Passo (mm)

2636

Carreggiata anteriore/posteriore (mm)

1549/1520 (R15″); 1544/1514 (R16″)

Capacità di bagagliaio (l)

275

Capacità di serbatoio (l)

50 (benzina); 97 (metano)

PESI  
Peso in ordine di marcia con guidatore

1359

(kg)
 
Peso massimo ammissibile (kg)

1840

Massa massima rimorchiabile con freni

1400

12% (kg)
 

 

No Comments
Comunicati

LINKEM AMPLIA LA SUA COPERTURA E ARRIVA IN TUTTA ITALIA


Roma, 18 settembre 2013 – Dal 16 settembre Linkem si presenta sul mercato con un nuovo servizio internet basato su tecnologia ADSL e propone, alle famiglie sotto copertura ADSL, la nuova offerta LINKEM START.

Il costo mensile, per avere una connessione senza canone e sempre senza limiti di tempo e di traffico, è di 23 € al mese (iva inclusa) e, con l’attuale promozione, il primo mese di navigazione è gratis. Grazie a LINKEM START, il cliente ha la possibilità di entrare nel “mondo Linkem” e di accedere alle innovative opportunità di connessione internet.

Linkem, ancora un volta, accetta la sfida ed amplia il pacchetto delle offerte proponendo la migliore connessione internet senza canone, illimitata e ad un prezzo conveniente.

Come dichiara anche Fabio Panunzi Capuano, Direttore External Relations and Business Development di Linkem “La domanda di banda larga in Italia è sempre più insistente e così la richiesta di modalità di connessione internet. Linkem amplia la sua copertura ed il panel di offerta, per crescere e soddisfare concretamente la richiesta degli utenti.”

Con questa bella notizia, Linkem apre l’autunno ed inoltre annuncia la sua nuova sfida “internet revolution” con una campagna radio nazionale, on air dal 15 al 29 settembre, sulle emittenti nazionali più ascoltate come Radio Deejay, RTL 102.5, RDS, Radio 105, RMC, Radio Capital, Rai Radio 1, Rai Radio 2 e regionali come radio NumberOne, Radio Kiss Kiss Napoli, Radio Subasio, Radio Juke Box (Piemonte e Calabria), Radio Margherita Giovane, Radio Norba e Radio Bari.

Sintonizzatevi per scoprire la vostra connessione preferita!
Per maggiori informazioni sul servizio e sulle offerte Linkem, visita www.linkem.com

No Comments
Comunicati

Matrimonio a Pordenone: ad ognuno la sua location


Scegliere la location per le proprie nozze non è impresa facile: tanti gli aspetti da tenere in considerazione. Stile della cerimonia, budget e numero degli invitati. Juan Carlos Marzi fotografo per matrimonio a Pordenone ci propone 3 location capaci, con le loro caratteristiche, di adattarsi alle esigenze di un ampio range di sposi e di gusti.

Per gli sposi che desiderano organizzare un matrimonio in agriturismo consigliamo l’”Agriturismo nel verde”. Una sala ricevimenti con una capienza di 200 invitati ed un ristorante capace di accogliere 60 ospiti. Oltre al ristorante l’agriturismo consta di un’enoteca, di un ampio giardino, di un loggiato, di una piscina immersa nel verde e di 15 camere per il pernottamento.

Il Castello di Cosa a San Giorgio della Richinvelda è LA location per chi cerca una residenza di charme. Offre 4 sale per ricevimenti e cerimonie raggiungendo una capienza totale di 580 persone. In relazione all’organizzazione del vostro matrimonio vi aiuta con dei servizi molto utili relativi al catering, agli addobbi floreali e mette a disposizione una lussuosa auto d’epoca.

Per chi ama infine le location che profumano di storia si segnala in Castello di Spilimbergo. Il complesso, che domina il colle della cittadina, è composto da svariati edifici su cui sono ancora i pregiati fregi medievali e da una corte interna su cui si affaccia il prestigioso ristorante La Torre.

Se avete scelto una di queste location in fotografo per matrimonio Juan Carlos Marzi è il professionista che fa al caso vostro. Un wedding photographer molto versatile, capace allo stesso tempo di cogliere sia tutti i particolari della vostra cerimonia, sia di immortalare con i suoi scatti tutti i sorrisi, i brividi e le emozioni di una giornata unica ed indimenticabile.

No Comments
Comunicati

Mese della prevenzione posturale al Centro Fisioterapia Roma


Il Centro Fisioterapia Roma (www.centrofisioterapiaroma.it) è lieto di annunciare l’ultima delle sue fantastiche iniziative dedicate alla salute: il mese della prevenzione posturale! La campagna di sensibilizzazione è prevista per il mese di Settembre ed ha lo scopo di far comprendere a tutti come un corretto stile di vita e la costante pratica di alcuni semplici esercizi abbiano un ruolo fondamentale sulla salute della nostra spina dorsale e sul benessere della nostra vita quotidiana. Nel corso dell’iniziativa verrà offerto l’abbonamento di mese di ginnastica posturale per chi si prenoterà dal 1 al 30 settembre ( fino ad esaurimento posti) presso le palestre modernamente attrezzate del Centro Fisioterapia Roma.

Le cause dei problemi posturali

Sforzi eccessivi e posizioni scorrette assunte in ambito lavorativo sono da considerarsi tra le prime cause dei vari tipi di infiammazione muscolo-scheletrica che colpiscono la spina dorsale e che provocano quindi il mal di schiena. Classici esempi di comportamenti a rischio di origine professionale sono il sollevamento di pesi da terra a schiena piegata e l’assunzione di una postura non ergonomica quando si è seduti per diverse ore davanti a un computer. Se si aggiungono poi la mancanza di esercizio fisico, il sovrappeso e le continue sollecitazioni che le buche del manto stradale esercitano sulla nostra schiena mentre siamo alla guida, i rischi di sviluppare dei problemi posturali anche seri si moltiplicano esponenzialmente.

I benefici della ginnastica posturale

Il metodo più efficace per prevenire ed alleviare la stragrande maggioranza delle patologie che colpiscono la spina dorsale è la pratica regolare dei vari esercizi di ginnastica posturale, gli unici in grado di curare il mal di schiena, favorire la reidratazione dei dischi intervertebrali, sciogliere le articolazioni compresse e irrigidite e prevenire l’insorgenza delle ernie del disco. I corsi di ginnastica posturale organizzati dal Centro Fisioterapia Roma sono tenuti da esperti fisioterapisti, che hanno anche il ruolo di insegnare le buone pratiche quotidiane per una perfetta tutela della spina dorsale. E per il conseguimento del massimo effetto benefico, ciascun corso sarà aperto ad un massimo di 13 persone, in modo da consentire ai nostri fisioterapisti di conoscere le problematiche di ogni singolo partecipante e di poter assegnare così delle terapie personalizzate.

CONTATTI CENTRO FISIOTERAPIA ROMA

Via Aurelia, 429
00165 – Roma
Telefono 06 / 66 018 356

Pagina Web > www.centrofisioterapiaroma.it

No Comments
Comunicati

Rc auto, segnali contrastanti: si abbassano i premi al Sud Italia, ma si alzano quelli per i guidatori virtuosi


Bene Napoli e Palermo, male a Roma e Firenze. Situazione stabile per i neopatentati, mentre chi è in prima classe di merito si trova a pagare fino all’11,7% in più rispetto a tre mesi fa. Questi, in sintesi, i risultati emersi nel Focus trimestrale sulla RC auto realizzato da Facile.it, il sito leader nella comparazione di polizze assicurative e prodotti finanziari, che ha messo a confronto le tariffe riservate a tre profili di automobilista* e ne ha registrato le variazioni di prezzo, da maggio a settembre 2013, in otto delle principali città italiane (Bologna, Firenze, Milano, Napoli, Palermo, Roma, Torino e Verona).
«Nell’ultimo trimestre – afferma Mauro Giacobbe, Responsabile Business Unit assicurazioni di www.facile.it – i premi RC auto sono tornati a subire oscillazioni più elevate rispetto a quanto non sia accaduto nei mesi precedenti, ed è proprio il profilo in prima classe di merito a subire i rincari maggiori. Continua intanto il calo già iniziato a maggio dei premi assicurativi al Sud e gli aumenti registrati a Palermo in passato vengono annullati dalle riduzioni di questo trimestre.».
È proprio il profilo più virtuoso – quello in prima classe di merito – a registrare gli aumenti maggiori: se i prezzi scendono laddove erano ai livelli più alti (Napoli -10,6% e Palermo -10,4%), salgono in quasi tutte le altre città considerate, con picchi a Roma (+11,7%). Incrementi notevoli nei capoluoghi settentrionali presi a campione dove, al profilo di automobilista migliore, sono stati imposti aumenti tariffari che vanno dal +2,0% di Bologna al +7,1% di Milano; unica eccezione Torino dove il premio è sceso dell’ 1,8%.
Per quanto riguarda i premi riservati al secondo profilo preso in esame dal Focus (automobiliste in quarta classe), Facile.it ha rilevato oscillazioni ancora più ampie. Si va dal -11,2% di Napoli (calo più significativo di tutta la rilevazione) al +12,2% di Firenze, mentre la variazione rimane contenuta a Verona (-0,7%) e a Bologna (-1,1%).
Rimangono pressoché invariati i premi riservati ai giovani e ai neopatentati: solo a Napoli si registra un -5,2% rispetto a maggio scorso, mentre l’aumento massimo si limita all’1,1% di Palermo.
Dal Focus di Facile.it (la cui infografica è disponibile al link: http://www.facile.it/infografica/premi-rc-auto-segnali-contrastanti.html) emerge come si ricorra spesso alla richiesta di coperture aggiuntive per la propria auto.
Nel dettaglio, dopo un trimestre in cui accadeva il contrario scende il ricorso alla copertura aggiuntiva dell’assistenza stradale (era del 48,67% tre mesi fa, adesso è del 43,01%) e sale ancora quella contro gli infortuni al conducente (dal 42,34% al 48,74%). Si riducono le altre richieste di copertura accessoria: quella per furto ed incendio, più adatta ad auto nuove, cala ancora e arriva al 15,72%; la tutela legale passa dal 33,68% al 27,53%, quella contro gli atti vandalici si dimezza e arriva al 6,48%.

* Il Focus Facile.it ha preso in esame i prezzi disponibili sul mercato il 10/09/2013 e il 27/05/2013 per i seguenti profili:

1) Uomo/40 anni/Diplomato/Sposato/Guida una Ford Focus 1.6 Diesel/Prima classe di merito/Nessun sinistro denunciato negli ultimi 5 anni.
2) Donna/35 anni/Diplomata/Sposata/Guida una Opel Corsa 1.4 Benzina/Quarta classe di merito/Nessun sinistro denunciato negli ultimi 5 anni.
3) Uomo/19 anni/Studente/Single/Guida una Fiat Punto 1.3 Diesel/Neopatentato quattordicesima classe di merito/prima assicurazione.

No Comments
Comunicati

EDSlan: un nuovo partner per la distribuzione dei prodotti Riello UPS

Cresce il peso di Riello UPS sul canale delle soluzioni a valore, grazie all’accordo di distribuzione con EDSlan

Legnago, 18 settembre 2013 – Importante passo di Riello UPS sul fronte della distribuzione delle soluzioni a valore. Il nuovo accordo siglato con EDSlan, intenzionata a espandere la propria market share e di aumentare le opportunità di business in un mercato sempre più attento all’alta efficienza energetica e alla continuità operativa, rafforza la posizione di Riello UPS che potrà così presidiare maggiormente il proprio mercato in un segmento importantissimo, quello delle soluzioni ad alto valore tecnologico.

Riello UPS progetta e realizza una gamma completa di UPS in grado di soddisfare il fabbisogno di continuità e qualità dell’energia anche negli ambienti più critici, da quelli finanziari a quelli medicali, dal mondo dei trasporti a quello manifatturiero, sino ai grandi Data Center. L’azienda sviluppa anche una linea di prodotti specifica per l’area Emergency che rappresenta la soluzione ideale per l’installazione in ambienti soggetti a norme di sicurezza antincendio. Nelle sedi produttive di Legnago (Verona) e Cormano (Milano) operano due centri di ricerca, ai vertici in Italia e nel mondo nella progettazione, sperimentazione e collaudo dei gruppi di continuità, che garantiscono un’innovazione continua del portafoglio prodotti.

Riello UPS crede fortemente nelle potenzialità del mercato del networking e dell’interconnessione, in cui la continuità e la qualità dell’energia e la resilienza dell’alimentazione sono vitali. Per questo Riello UPS considera strategico l’accordo con EDSlan, che ha il suo core business nella creazione di soluzioni globali al top dello stato dell’arte, le quali da oggi potranno contare anche sulla tecnologia dei gruppi di continuità Riello UPS, leader di mercato ed eccellenti per affidabilità, efficienza e capacità di integrazione. – ha affermato Salvatore Moria, Direttore Commerciale di Riello UPS – EDSlan è un partner che ci dà la garanzia di inserire i nostri prodotti nel contesto di un’offerta estremamente qualificata di soluzioni di networking con cui i nostri UPS, progettati con soluzioni avanzate di monitoraggio, telecontrollo e integrazione, si sposano al meglio, a tutto vantaggio dell’utenza.”

“La partnership con Riello UPS ci permetterà di cogliere nuove opportunità di mercato con un brand di caratura internazionale già scelto da molte realtà italiane che operano nella realizzazione di infrastrutture che prevedono UPS in ambienti critici come quelli dei Data Center” ha dichiarato Rodolfo Casieri, Direttore Commerciale di EDSlan“Il fatto che la produzione e la ricerca siano allocate in Italia e che l’organizzazione del Vendor disponga di risorse di Project Management su tutto il territorio nazionale, garantisce un supporto e una maggiore vicinanza alle esigenze dei clienti, oltre alla garanzia di una collaborazione costante e ‘vicina’ territorialmente tra Riello ed EDSlan, che come distributore può contare su Account Sales e uffici commerciali in quasi tutte le regioni italiane”.

RIELLO UPS – Società del Gruppo Riello Elettronica, produce gruppi statici di continuità specifici per uffici, ambienti elettromedicali, apparati di sicurezza e di emergenza, Data Center, complessi industriali e sistemi di comunicazione. Riello UPS è leader del settore in Italia e stabilmente collocata tra le prime 4 aziende a livello mondiale in ricerca tecnologica, produzione, vendita e assistenza. La ricerca della qualità, l’ottimizzazione delle risorse e una forte spinta all’innovazione tecnologica, unitamente alla serietà, alla coerenza e all’esperienza, fanno di Riello UPS un’azienda in grado di soddisfare le esigenze di un mercato in forte espansione. La strategia di presidio dei mercati internazionali attraverso società commerciali, che offrono un altissimo e qualificato livello di servizio alla clientela locale, ha fatto si che Riello UPS sia presente in tutta Europa e direttamente in Cina, Singapore, Australia e anche in India e grazie a join venture con un importante gruppo locale.

Per ulteriori informazioni sull’azienda e i suoi prodotti visiti il sito www.riello-ups.com

EDSlan S.p.a. – Fondata nel 1988 dall’attuale management, EDSlan è leader italiano nella distribuzione di prodotti per il Cabling, Networking, Sicurezza e Lan Telephony, con un giro d’affari di 55 milioni  di Euro, più di cento collaboratori,  otto  punti  operativi  sull’intero  territorio nazionale, tremila  metri  quadrati  di  magazzini ed oltre cinque milioni di Euro di valore. Nell’offerta di EDSlan rientrano numerosi marchi di prestigio mondiale tra i quali: 3M, Alcatel-Lucent, Allied Telesis, Aruba Networks, Ascom, ATlinks, AudioCodes, Avocent, Belden, Brocade, Check Point, Computar, Connexxa, devolo, Datwyler Cabling Solutions, Ekahau, Emerson Network Power, Estos, e-works, FCM, Fluke Networks, Fujikura, Ganz, Gruppo Prysmian, HP, Huawei, imagicle, innovaphone, Jabra, JDSU, Jeko, Kaspersky Lab, LevelOne, Metasystem, Minicom, MRV Communications, Netasq, Noyes, Panduit, Patton, Prysmian, Plantronics, RIT Technologies, Samsung, Selea, Simon Connect, snom, Sony, Stonesoft, Rohde&Schwarz Topex SA, TE Connectivity, Teldat (Bintec, Elmeg, Packetalarm), VoiceOne, WatchGuard, ZyXEL. EDSlan  ha  la  sede  principale  a Vimercate (Monza Brianza) e filiali in tutta Italia che assicurano l’assistenza tecnico-commerciale dell’organizzazione e una rete di distribuzione attiva su tutto il territorio nazionale.

 

Contatti

Ufficio stampa Riello UPS

RGR Comunicazione e Marketing

+39 0587 294350

[email protected]

 

No Comments
Comunicati

Fantastiche serate nelle discoteche di Milano Marittima

Per chi come me desidera trascorrere una vacanza al mare e nel contempo rilassarsi e divertirsi al top, dalla mattina alla sera e dal tramonto all’alba” deve senza alcun dubbio scegliere come meta la località di Milano Marittima, sulla costa romagnola della Riviera Cervese.

E’ una cittadina balneare tra le più trandy e modaiole della romagna, scelta da VIP, personaggi del mondo dello spettacolo, del calcio e della televisione per trascorrere le vacanze in dolce compagnia. E’ molto facile incontrare durante la passeggiata le protagoniste del Grande Fratello o dei programmi di Maria De Filippi che fanno acquisti nelle eleganti boutique del centro dove sono presenti i prodotti delle migliori marche italiane e straniere, una vera delizia per gli occhi. Non mancano negozietti etnici e mercatini dove acquistare accessori, foulard e bigiotteria a prezzi molto convenienti. Si può prendere un aperitivo nei locali più cool, in compagnia di calciatori e veline.

La cosa che più mi ha attirato a Milano Marittima sono state le discoteche. Gli eventi proposti per ciascuna serata sono molteplici e tutti molti coinvolgenti. Al Pineta by Visionnaire di Milano Marittima, sicuramente il locale più chic di Milano Marittima, a settembre è previsto il ritorno, dopo la strepitosa esibizione di Ferragosto, di Ema Stokholma e Andrea Delogu, alla consolle special guests come Ernest e Frank dal Lio di Ibiza, sono previsti tante feste speciali al ritmo di quel sound house che caratterizza il locale, mixata dai grandi guru della consolle.

Da Milano Marittima ho fatto un salto al Cervia, dove il Kursaal lido ha organizzato un romantico evento per salutare l’estate 2013. Nella sala live dello locale Cocò Preciosa – accompagnata dalla live band Zivago, direttamente dai night parigini, presenterà il suo memorabile spettacolo di Burlesque. Con il nome di Cocò si esibisce Corinna Presi, vocalist e performer, già allieva del mezzosoprano Elena Kriacko, vincitrice del concorso “Nuovi Talenti” e “Donne Jazz in Blues”. Nel suo show a Cervia quest’eclettica artista presenterà un live-show in cui si fondono diverse discipline teatrali e musicali. Penso che sarà molto divertente passare poi nella sala disco per scatenarsi con la musica di Grease, con le canzoni rese celebri da John Travolta e Olivia Newton John. In consolle Michel Dj e Ombretta Noche Voice.

Testo redatto da Stefano dell’ hotel Villa Pina Milano Marittima

No Comments
Comunicati

A scuola di sport coaching con Alberto Biffi e Certified Mental Coach Italia

Lo sport coaching è il metodo ideale per migliorare la motivazione e la performance negli sport sia individuali che di squadra.

 

Molti atleti lavorano solo al miglioramento del corpo e delle tecniche e non alla maturità mentale e morale.

Lo sport coachingattraverso una specifica operatività, fornisce un’offerta mirata al mondo degli allenatori, delle squadre, dei singoli atleti e dei dirigenti sportivi. La capacità di padroneggiare le emozioni è un requisito fondamentale per riuscire a concentrarsi, trovare il controllo di se stessi così da motivarsi e persistere per raggiungere il proprio obbiettivo anche quando le situazioni si fanno altamente frustranti.

 

 

DIFFERENZE TRA TRAINING E SPORT COACHING

Per capire la pratica dello sport coaching bisogna innanzitutto comprendere che esiste una differenza tra training e sport coaching. Per inquadrare meglio la differenza tra le due attività bisogna pensare alla differenza che intercorre tra allenare i muscoli, migliorare la posizione e la visione di gioco, sviluppare un’idea strategica e un comportamento tattico rispetto alle problematiche legate alla motivazione, alla capacità di concentrarsi, all’intelligenza emotiva e all’autostima.

Lo sport coaching lascia sempre al centro l’individuo inteso come persona unica ed irripetibile. Con un intervento di sport coaching il coach sportivo si preoccupa di migliorare la motivazione, la determinazione, la concentrazione e risolvere gli eventuali problemi di emotività dell’atleta.

 

 

SPORT COACHING, PER RAGGIUNGERE I PROPRI OBBIETTIVI SPORTIVI

La motivazione è il motore interno che spinge a mettere in atto tutta una serie di comportamenti
che consentono il raggiungimento di uno scopo prefissato. Lo sport coaching funge da stimolo per crescere e migliorarsi.

 

Tutti siamo ormai consapevoli di quanto la mente possa incidere sulla prestazione sia individuale che di squadra, a questo serve fare sport coaching: a sviluppare la motivazione dell’atleta in modo che utilizzi il suo pieno potenziale.

Nello sport la capacità dell’atleta di concentrarsi, il suo stato emozionale ed il livello motivazionale che lo accompagnano negli allenamenti e in gara, la capacità di apprendimento, la capacità di focalizzare obiettivi sfidanti, rappresentano elementi imprescindibili della prestazione eccellente, ed è qui che si inserisce l’attività dello sport coaching.

Il coach sportivo lavora insieme all’atleta sulla motivazione, sul desiderio di successo, sulla disponibilità al sacrificio. Obiettivi, piani d’azione e potenzialità si fondono in un percorso di sviluppo delle facoltà mentali dell’atleta colmando qualsiasi deficit sulla motivazione e la determinazione.

 

Lo sport coaching è utile per:

  • Rafforzare la motivazione
  • Gestire lo stress
  • Focalizzare dell’obiettivo e persistere nell’impegno
  •  Aumentare la capacità di concentrazione
  • Ridurre il livello di ansia pre-gara
  • Sviluppare le potenzialità personali
  • Facilitare l’apprendimento tecnico
  • Raggiungere prestazioni eccellenti
No Comments
Comunicati

TRENTO “MONDIALE” PER MASTER E CICLOAMATORI, PRESENTAZIONE AL MUSE IN GRANDE STILE

Da giovedì su il sipario dell’attesa manifestazione su due ruote

L’evento dell’ApT Trento, Monte Bondone, Valle dei Laghi è già un successo

In gara quasi 1700 corridori di 40 nazioni, granfondo in diretta RAI

Sono 1000 le persone al lavoro per le gare all’insegna della sicurezza

 

 

Presentazione in pompa magna, e non poteva essere diversamente, al MUSE, il nuovo Museo delle Scienze a Trento, per il Campionato Mondiale master e cicloamatori UWCT 2013 di ciclismo su strada, pronto ad andare in scena questa settimana con quattro giorni intensi di appuntamenti, agonistici e non, a partire da giovedì.

Sala affollata per la vernice dell’atteso evento col primo intervento, di diritto, del sindaco della città Alessandro Andreatta, orgoglioso del primo vero evento mondiale che Trento ospita: “Ospitare la finale di questo Mondiale per cicloamatori ci riempie di orgoglio e soddisfazione e va a suggellare un anno a dir poco straordinario, in cui il grande sport è stato protagonista in Trentino “.

Saluto d’obbligo anche di Michele Lanzinger, direttore del MUSE: ”Sport e scienza, sport e cultura sono binomi tra eccellenze che ben si condensano in questa alleanza che oggi prende vita in questo bellissimo museo“. Andrea Marcellini ha invece portato il saluto ufficiale dell’UCI, compiaciuta per la grande e perfetta organizzazione mostrata dall’ApT Trento, Monte Bondone, Valle dei Laghi e dall’Asd Charly Gaul. “Tre anni fa – ha detto – l’UCI ha voluto riprogrammare questo Campionato del Mondo, rendendolo più “mondiale” e partecipato internazionalmente. Ci siamo riusciti e questa edizione italiana, nella patria delle Granfondo, davvero interpreta il pensiero dell’UCI. È la prima volta che abbiamo la diretta televisiva, grazie agli sforzi del comitato organizzatore e della RAI e questo dà ancora maggior lustro alla manifestazione”.

Il vicepresidente dell’ApT Alberto Dalla Pellegrina si è soffermato invece sul significativo risultato di promozione e dell’indotto generato dall’evento che ha portato il tutto esaurito nelle attività ricettive del territorio.

È toccato ad Elda Verones, direttore dell’ApT e a capo del comitato organizzatore, fare il punto tecnico sulla manifestazione. Innanzitutto anche questa gara, sulle “orme” della Leggendaria Charly Gaul, avrà come imperativo la sicurezza e dunque strade chiuse sia durante lo svolgimento della staffetta per team, in programma giovedì pomeriggio a Trento centro, sia durante la cronometro in Valle dei Laghi venerdì e la medio/granfondo di domenica sui percorsi fra Trento, la valle dell’Adige ed il Monte Bondone.

Elda Verones, che non ha mancato di ringraziare istituzioni, sponsor e soprattutto collaboratori e volontari, ben mille, ha confermato che ormai tutto è pronto per ospitare i quasi 1.700 partecipanti ai vari eventi. Per tutti i concorrenti ci saranno opportunità per visitare l’ambito turistico con speciali promozioni, conoscere la buona cucina trentina, inoltre da giorni ormai sono tantissimi gli appassionati (in particolare il nutrito gruppo australiano che si ferma 10 giorni) che testano i tracciati, già segnalati da oltre una settimana (anche con le limitazioni del traffico durante le gare).

L’amplificazione mediatica raggiungerà il culmine domenica con la diretta della gara su Rai Sport2, seguita da due elicotteri e dalle moto, dalle ore 7.55 alle 9.55 e dalle 12.00 alle 13.00 intervallata dalla diretta del Campionato del Mondo professionisti che si tiene in Toscana. Poi ancora domenica un’ora da studio con high-lights e premiazioni dalle 20 alle 20.50 su Rai Sport1. Ci saranno collegamenti anche sabato (16-17 Rai Sport2) con le immagini della cronometro e lunedì con una lunga sintesi dalle 17 alle 18.15 su Rai Sport1.

La gara più attesa è ovviamente quella di domenica, con la sfida che si conclude sul Monte Bondone con la mitica salita Charly Gaul, dedicata al campione lussemburghese e alla sua sensazionale impresa dell’8 giugno 1956 in occasione del Giro d’Italia. C’era anche Aldo Moser quell’anno, oggi presente in sala ed applaudito da tutti.

Elda Verones ha sottolineato anche le opportunità che vedranno Trento animata con la cerimonia di apertura e la sfilata delle nazioni, giovedì alle 19.30 (apertura in diretta per il TG3 locale)  e quindi tutte le premiazioni, sempre in Piazza Duomo, così come il talk show “Le storie segrete del grande ciclismo” con i grandi campioni del passato e condotto da Beppe Conti. Sabato, invece, evento di solidarietà con “Pedalando con Gilberto Simoni” in favore della lotta alla fibrosi cistica.

La conferenza stampa è stata chiusa dall’Assessore Mellarini, che ha sorriso all’invito del presidente della FCI trentina Broccardo di portare in futuro il Campionato Mondiale professionisti a Trento, città che nessuno – solo dieci anni fa – avrebbe pensato potesse diventare località legata ai grandi eventi sportivi: “Meglio avere eventi come questi – ha sottolineato l’assessore provinciale al turismo. – L’abbinata sport e turismo se ben programmata dà frutti importanti, come del resto l’ApT di Trento è stata capace di produrre. La candidatura di questo Mondiale ha richiesto un grande coraggio, ma non va dimenticato che proprio grazie al ciclismo il Trentino è riuscito ad internazionalizzarsi e ad entrare nelle case del mondo. Questo fine settimana il Trentino sarà sulla ribalta mondiale e questo si traduce in un grande ritorno non solo d’immagine per il territorio, ma anche in termini di indotto, e ci permette di far conoscere ancora una volta le nostre meraviglie e le nostre offerte.”

Per parlare di atleti favoriti è presto, in gara ci saranno tanti campioni del 2012 pronti a riconquistare la maglia iridata e le medaglie di metalli preziosi.

Una visita al prestigioso MUSE ed un buffet rigorosamente a base di prodotti trentini hanno chiuso la mattinata con un arrivederci … in pista!

Info: www.uwctfinal.com

 

No Comments
Comunicati

OFF-ROAD AUTUNNALE IN TRENTINO, 3T BIKE TRA MENO DI UN MESE

Domenica 13 ottobre bikers convocati in Valsugana (TN)

Si pedala lungo 31 km di divertente off-road e arrivano le prime presenze di spicco

Trentino MTB chiude qui l’edizione 2013

Successi e soddisfazioni in meno di dieci anni storia

 

Tra meno di un mese, domenica 13 ottobre, le bici con le ruote grasse torneranno a calcare gli sterrati di Telve, Telve di Sopra, Torcegno e Carzano, nella trentina Valsugana. Il percorso di 31 km sarà unico per tutti e rispetto agli anni passati è stato reso ancor più stuzzicante e intrigante, con un numero maggiore di frammenti in fuori strada. La partenza di gara è poco fuori l’abitato di Telve, giusto il tempo di scaldare la gamba ed ecco la caratteristica salita di S.Antonio su acciottolato che impenna ad oltre il 14% di pendenza. Prima selezione possibile già qui, ma la 3T Bike è ancora lunga, si vedano i due GPM al km 7 circa e al km 16 dove gli scalatori avranno di che divertirsi, così come tutti i partecipanti in definitiva, visto che comunque non si superano mai i 1000 metri di quota e il dislivello complessivo di gara è di 1.300 metri.

Ci sono momenti di sicura tensione – sportivamente parlando – come il sentiero per nulla scontato di Castellalto e la successiva discesona al km 12 circa, o anche l’altro veloce tratto nei pressi di Telve di Sopra a circa metà gara.

La discesa tecnica su prato di Mas dei Maseti (verso il km 24) è confermata e da qui si avanza ancora in fuoristrada lungo un arginale del torrente Ceggio fino a ridosso del tratto cronometrato in località Castagnero. Conclusa la parte cronometrata si entra nel parco fluviale, si scende su un isolotto nel torrente Maso, si guada il corso d’acqua per due volte e dopo un frammento in mezzo ad alcune pietre si rientra in sterrato verso la centrale idroelettrica. Coltivazioni di mirtilli e castagni fanno qui da suggestivo sfondo e in pochi minuti ci si ritrova a monte di Carzano in prossimità della via Claudia Augusta. Il frammento nel parco fluviale diventerà parte tecnica del prossimo Campionato italiano giovanile del 2015 e di prova di Coppa Italia del 2014 sempre giovanile.

L’arrivo di gara è come sempre nel cuore del paese di Telve, ma prima dello striscione finale c’è uno strappetto di 100 metri che è bene non dimenticare, tantomeno trascurare.

Nelle settimane a venire sono annunciate iscrizioni di spessore come succede da tradizione per la 3T Bike. Nel frattempo è giunta la conferma dell’ex campione del mondo marathon Massimo Debertolis e dei due forti biker centramericani Under 23 Andrey Fonseca (bronzo mondiale cross country 2011 in categoria Junior) e Luis Camacho.

L’evento 3T Bike, coordinato dal GS Lagorai Bike guidato da Enrico D’Aquilio, celebra quest’anno la sesta edizione di sempre, anche se non va certo dimenticata quella “puntata zero” andata in …onda nel 2007 che gli organizzatori mantennero in formato non competitivo, ma che fin da subito mostrò le grandi potenzialità della gara trentina. A conferma di ciò l’anno successivo, con l’inclusione nel calendario nazionale mtb, si dovettero chiudere le iscrizioni anticipatamente per troppe richieste. Dal 2011 la 3T Bike è prova conclusiva del circuito Trentino MTB, che il prossimo 13 ottobre celebrerà a Telve i suoi vincitori per l’anno 2013.

Info: www.3tbike.it

 

No Comments
Comunicati

CRESCE L’ATTESA PER LA FINALE UWCT 2013, DALLA SPAGNA GLI ULTIMI QUALIFICATI

Il Val d’Aran Cycling Tour ha assegnato gli ultimi posti disponibili per la finale di Trento

Più di 3.100 i qualificati in 11 prove sparse per il mondo, oltre 1.200 già iscritti

Dal 19 al 22 settembre si pedala per titoli e maglie iridate a Trento, sul Monte Bondone e in Valle dei Laghi

Dai campioni del mondo in carica a tanti atleti top per dare battaglia alle pendici del Bondone

 

Si è disputato lo scorso weekend il Val d’Aran Cycling Tour di Vielha, in Spagna, che ha ufficialmente concluso le prove di qualificazione per la finale del Campionato del Mondo Master e Cicloamatori UCI –UWCT 2013. Prossima chiamata: Trento, Monte Bondone e Valle dei Laghi.

Ancora una volta il Trentino diviene polo attrattivo per le grandi manifestazioni sulle due ruote fine e lo sarà a pieno regime dal 19 al 22 settembre. In programma c’è l’esordio come test-event della staffetta a squadre, che si correrà giovedì 19 nel centro storico di Trento. Venerdì 20 settembre sarà il turno della cronometro a Cavedine, in Valle dei Laghi, con partenze suddivise in due scaglioni, il primo al mattino e il secondo nel pomeriggio per sfoltire gli oltre 450 iscritti. Il 21 sarà turno di riposo in preparazione dell’appuntamento conclusivo con la gara in linea che proporrà due tracciati. Si gareggerà lungo i 60 km (2.000 mt/dsl) del percorso Mediofondo per le categorie maschili 65+ e femminili 45+, mentre tutti gli altri si contenderanno la vittoria finale sui 112 km e 2.974 mt/dsl del Granfondo. La certezza per entrambe le varianti si chiama “salita Charly Gaul”, 1.375 mt/dsl adagiati su poco meno di 18 km e 38 tornanti fino all’agognato traguardo di Vason, sulla cima del Monte Bondone.

Lo sloveno Igor Kopse, campione del mondo in carica nella cronometro e su strada, ha così commentato la salita: “Il Bondone non è eccessivamente arduo, ma dannatamente lungo. Chi saprà arrivare in cima, soprattutto se si considera che prima ci saranno da percorrere anche altre due salite più corte, potrà definirsi un diavolo di scalatore”.

Tra gli atleti già iscritti spiccano i nomi di tanti campioni e campionesse del mondo in carica. Dagli States arriveranno Richard Feldman, Ann Marie Miller e Molly Van Houweling, mentre dalla Norvegia ci saranno Sissel Vien e Gunnar Fjellberg, dal Sudafrica Gary Beneke, dalla Germania Michael Pfeil e dal Belgio Simon Collard. È ben nutrito di teste di serie anche il parterre degli italiani iscritti, con l’altoatesina Marina Ilmer che si era aggiudicata la GF Charly Gaul di luglio e con lei l’aquilana amante delle lunghe distanze Chiara Ciuffini, la biker Claudia Paolazzi e poi Claudia Avanzi e Valentina Mabritto. Tra gli uomini di sicuro Eskov e Di Salvo vorranno rifarsi della “giornata no” avuta alla Charly Gaul, così come Stefano Nicoletti per il quale la salita del Monte Bondone si era rivelata a dir poco ostica. Gli occhi saranno poi puntati sul trevisano Alessandro Bertuola, chiamato a dare sfoggio delle sue doti di scalatore, mentre il biellese Roberto Napolitano (2° sul “medio” della GF Charly Gaul) potrà tornare a gustarsi un arrivo in salita di quelli che piacciono a lui.

In Spagna, al centro dei Pirenei, lo scorso sabato si è disputata l’ultima prova valida per qualificarsi alla finale di Trento con un tracciato di grande qualità: 142 km e più di 4.100 mt/dsl da affrontare. Immersi in un contesto dove natura e paesaggio hanno fatto da protagonisti, i corridori hanno dovuto scalare tre passi la cui storia è scritta tutt’oggi nelle pagine del Tour de France. Dal Col de Portilhon che collega la terra iberica con la Francia, al Port de Bales sul quale nel 2010 Alberto Contador aveva ipotecato la sua terza vittoria al Tour, fino al meno conosciuto Col de Guardader d’Arres. Alla fine il traguardo di Vielha ha consegnato i biglietti di sola andata per la finale UWCT 2013 a 6 atlete e 32 atleti. Tra questi c’era anche l’italiana Valentina Mabritto, che lo scorso 19 luglio aveva conquistato la qualificazione per la finale a cronometro gareggiando nella Leggendaria Charly Gaul. Ora per lei si apre anche la porta della gara in linea.

Il numero complessivo dei qualificati nelle 11 prove ufficiali sale quindi a più di 3.100 corridori. Oltre 1.200 di loro hanno già provveduto ad iscriversi alla finale, mentre per i rimanenti ci sarà tempo ancora fino a domani (13 settembre), ultima data utile per non perdere il treno per Trento. Non sarà possibile iscriversi in loco.

“Essere i primi in Italia ad ospitare le finale del Campionato del Mondo Master e Cicloamatori UCI UWCT ci riempie di soddisfazione – ha commentato Elda Verones, a capo del Comitato Organizzatore -. Avere ora a che fare con una competizione internazionale premia il grande lavoro svolto per ottenere elevati standard di servizio uniti ad un’alta qualità dei percorsi, lavoro che ha visto scendere in campo le sinergie nate sul territorio grazie al coinvolgimento di tante persone. L’attrazione che esercita un evento come la finale dell’UWCT funge da volano per il comparto turistico e per l’indotto, richiamando in zona non solo atleti, ma anche famiglie, amici e appassionati che fuori dalle gare possono godere appieno delle tante occasioni offerte dal nostro territorio.”

Info: www.uwctfinal.com

No Comments
Comunicati

VARESCO E WEGMANN SCALATORI DI RANGO, SUCCESSO A PAMPEAGO PER LA CRONOSCALATA

Spettacolare gara in Val di Fiemme con la scalata da Tesero a Passo Pampeago

Varesco vince in casa e come la Wegmann domina il trittico “Up Hill Challenge”

Sul podio maschile anche Decarli e Partel, tra le donne velocissime Zamboni e Adami

Per l’US Litegosa complimenti a go-go per la gara supportata da Ski Center Latemar

 

Lo scorso anno nella “sua” gara Jarno Varesco era stato beffato da Magli, oggi ha centrato l’obiettivo, vincendo con grande determinazione il ”2° Trofeo Passo Pampeago”, una cronoscalata che partendo dal centro di Tesero (TN) proponeva la difficile e spettacolare ascesa fino a Passo Pampeago, già “battezzato” dal Giro d’Italia e dal Giro di Polonia, e terza prova, conclusiva, dell’Up Hill Challenge che comprende anche la Volano-Monte Finonchio e la Extreme Race Punta Veleno.

Netto anche il successo di Claudia Wegmann (ASV Jenesien) nella gara femminile, lei che è una specialista proprio di queste gare.

Giornata grigia, in Val di Fiemme, con qualche sprazzo di sole e temperature più che frizzanti, soprattutto nel finale ai 2000 metri di Passo Pampeago, paradiso degli sciatori dello Ski Center Latemar.

Una gara decisamente da specialisti, con appena 10,5 km ma ben 1019 metri di dislivello, eppure accanto ai tanti giovani e ben allenati a questo genere di imprese c’erano anche diversi ciclisti maturi, anche due settantaduenni che evidentemente con i pedali ci sanno fare, pur avendo impiegato 22’ in più di Varesco.

Il fiemmese oggi ha corso una gara con tanta grinta, spingendo sui pedali con gran forza dal primo all’ultimo metro: ha bloccato il cronometro a 38’12” migliorando il proprio tempo di 26” ma senza battere il record che rimane di Magli (37’40”).

Il corridore dell’Arcobaleno Carraro Team, in pratica, ha fatto gara su Paolo Decarli, il suo maggior avversario sulla carta e che partiva 1’30 prima di lui. Sulle rampe che da Pampeago salivano fino al Passo gli ha messo il sale sulla coda, poi negli ultimi 200 metri l’ha raggiunto e infine sorpassato quando l’arco d’arrivo era vicino.

“Sono contentissimo per questa vittoria in casa – ha detto Varesco all’arrivo -. Do una mano alla US Litegosa con i ragazzi e quando abbiamo avuto  l’idea di proporre questa gara c’è stato molto entusiasmo e molta partecipazione, ringrazio amici e avversari che hanno voluto partecipare, sperando che questo evento cresca sempre di più. Ho corso la Punta Veleno (la cronoscalata che fa parte del trittico – ndr) che è stata una bella fatica, ormai a fine stagione si raschia il barile con quello che rimane”.

Paolo Decarli dal canto suo sapeva bene che in salita Varesco sarebbe stato un osso duro, del resto il corridore della Bergner Bräu-Untherturner sta preparando la crono del Campionato Mondiale che si terrà venerdì in Valle dei Laghi, e il secondo posto di oggi gli calza a pennello. Sul podio, un sogno diventato realtà, anche Enzo Partel (Bren Team) che nella sua Val di Fiemme ha preparato a puntino (insieme a Varesco) questa cronoscalata, staccato di 1’15 da Decarli. Gioiscono anche Matteo Giovannini e Gabriele Depaul, arrivati alle loro spalle.

La gara femminile è stata, in pratica, un assolo della brava scalatrice di San Genesio. Come Varesco, la Wegmann è partita subito fortissimo ed ha saputo mantenere il ritmo fin sulle ultime rampe. L’altoatesina ha vinto le prime due prove del trittico e così con un bel tris di vittorie si è portata a casa l’Up Hill Challenge al femminile, vinto al maschile da Jarno Varesco.

Secondo tempo femminile, ma in un’altra categoria, di Elisa Zamboni per la quale il podio sembra… un male di famiglia, visto che ricalca le orme del fratello Andrea. Terzo tempo della gara rosa è quello di Annalisa Adami. Al via si è rivista anche Serena Gazzini, mamma da appena un mese e che non ha resistito all’invito dell’US Litegosa di Panchià che ha organizzato l’evento.

In gara c’era anche il presidente del comitato, Dario Bellante, classificatosi 8° di categoria (M4). A parte la maschera di fatica sul suo volto, dopo aver tirato il fiato ha espresso tutta la sua soddisfazione, ringraziando i suoi volontari per il successo della gara: “Direi che è andata benissimo, tutti soddisfatti, il tempo ha tenuto, ci hanno fatto i complimenti per l’organizzazione, quindi tutto ok. La mia prestazione in gara? Meglio lasciar perdere…”

La manifestazione godeva del supporto dello Ski Center Latemar il cui direttore è Pietro De Godenz, anche presidente dell’ApT Val di Fiemme. Significative le sua dichiarazioni: “Pampeago ha sempre avuto una grande attenzione e una grande sensibilità verso il ciclismo in generale, e questo ci ha portato a dei bellissimi traguardi negli anni passati e siamo convinti sia un grande investimento anche per il futuro della nostra stagione estiva. Quindi sport sicuramente, sport che alla fine significa anche economia, che vuol dire riuscire a proporsi su un mercato che è sempre più complicato, dove devi avere delle specializzazioni, delle attenzioni e devi riuscire ad entrare in un mondo che si distingua soprattutto per la stagione estiva. Per quanto riguarda il futuro, è importantissima questa manifestazione, che deve diventare una classica da ripetere tutti gli anni, poi nei prossimi anni vedremo di ripetere una tappa del Giro del Trentino e anche del Giro d’Italia, uno dei punti fissi è avere una tappa del Giro almeno ogni 4-5 anni. Ora si parte con la stagione invernale, una stagione ricchissima, sia per Pampeago – già ad inizio stagione avremo delle gare internazionali, ma in Val di Fiemme sarà una nuova stagione “mondiale” nordica  con le Universiadi, con il Tour de Ski, la Marcialonga, il Trofeo Topolino, i Campionati Mondiali Junior ed il Trofeo 6 Nazioni della Guardia di Finanza”.

Info: www.uslitegosa.altervista.org – [email protected]

 

Classifiche

 

Maschile:

1 Varesco Jarno Carraro Team – Trentino 0.38.12.03; 2 Decarli Paolo Bergner Bräu – Unterthurner 0.39.50.02; 3 Partel Enzo Bren Team Trento Asd 0.41.05.06; 4 Giovannini Matteo  Bren Team Trento Asd 0.41.09.02; 5 Depaul Gabriele Profi Bike Team 0.41.09.04; 6 Webber Gabriele C.C Rotaliano 0.41.50.05; 7 Goegele Armin S.C.Meran Zorzi Kältetechnik 0.41.56.09; 8 Linardi Tarcisio Bergner Bräu – Unterthurner 0.42.03.04; 9 Lodi Andrea Max Team 0.42.04.01; 10 Vaia Francesco Team Todesco 0.42.07.07

 

Femminile:

1 Wegmann Claudia A.S.V. Jenesien 0.48.30.04; 2 Zamboni Elisa Bergner Bräu – Unterthurner 0.50.54.07; 3 Adami Annalisa Bici E Sport 0.53.39.08; 4 Pertoll Ilse A.B.C. Egna Neumarkt 0.55.47.07; 5 Gazzini Serena Carraro Team – Trentino 0.57.23.03

No Comments
Comunicati

TRENTINO MTB SEMPRE PIÙ CALDO, PALLHUBER E MENAPACE ANCORA DAVANTI


v

Nella Open sempre primi Johann Pallhuber e Lorenza Menapace

Tre nuovi leader tra le categorie master e un nuovo team in testa

Silvano Janes (M6) ha già vinto il suo Trentino MTB

Prossima prova – e ultima di stagione – con la 3T Bike

 

 

La Val di Fassa Bike dello scorso 8 settembre era la quinta e penultima prova di Trentino MTB e le classifiche parziali del circuito hanno subìto qualche scossone. Non tutte però, partendo dalla Open infatti, i due precedenti leader, l’altoatesino Johann Pallhuber e la trentina Lorenza Menapace, hanno mantenuto la testa delle rispettive, riuscendo con bravura ed esperienza a tenersi alle spalle tutti i principali avversari. Nella gara maschile, vinta sul tracciato marathon da Juri Ragnoli davanti a Leonardo Paez e Tony Longo, Pallhuber è risultato decisamente più brillante del collega Johannes Schweiggl e lo ha preceduto sul traguardo di oltre 3’30”. Ora Pallhuber conduce sul compagno di team e primo antagonista di quasi 400 punti, mentre dalle retrovie sono tornati sotto sia Longo che Ragnoli, i quali però hanno fino ad oggi gareggiato in solo tre delle quattro gare “minime” necessarie per entrare in classifica finale.

La Menapace, dal canto suo, ha concluso la sua Val di Fassa Bike in 7.a posizione, davanti a Lorena Zocca e Claudia Paolazzi, rispettivamente rimaste terza e seconda nella generale femminile del challenge.

Vincendo la prova Classic sui 45 km di gara tra Moena, l’Alpe Lusia e le belle Dolomiti, il trentino Ivan Degasperi ha allungato il passo nella M1 su Andrea Zamboni e il distacco tra i due è salito a 860 lunghezze. Stesso discorso per il “signore” della M6, Silvano Janes che però ha già matematicamente messo le mani sul trofeo di categoria, con ancora una gara da disputare a metà ottobre.

Con la Val di Fassa Bike ci sono stati, come detto, anche alcuni rovesciamenti di fronte. Nella Elite-Sport, lo scettro parziale è passato da Maximilian Vieider (non in gara in Val di Fassa) ad Andrea Zampedri, controllato però a vista da Loris Casna e Nicola Salvetti. Anche Marco Gilberti (M4) ha approfittato dell’assenza del leader Michele Degasperi per mettere la freccia e sorpassarlo, insieme a Michele Di Geronimo, che comunque gli rimane in scia. Rolando Degiampietro è stato più lesto del diretto sfidante ed ex primo della M2 Luca Zampedri, lo ha sopravanzato nella generale e ora conduce, anche se solamente per 85 lunghezze.

Le altre leadership di categoria sono rimaste invariate rispetto al mese scorso e leggono in testa Stefan Ludwig (M3), Piergiorgio Dellagiacoma (M5) e Patrick Felder (Junior).

Nella classifica a squadre, il Team Todesco è balzato in vetta e guida davanti all’ASD Leonardi Racing Team e al Team Giuliani Cicli Arco.

Nella classifica dello Scalatore di Trentino MTB, i primi della classe rimangono Ivan Degasperi e Claudia Paolazzi.

L’ultima tappa di Trentino MTB sarà in Valsugana con la 3T Bike del 13 ottobre e lì si faranno i conti finali, per decretare i successori di Tabacchi e Menapace (Open), ma anche ovviamente di tutte le categorie master. I numeri della 3T Bike leggono un tracciato unico di 31 km e 1330 metri di dislivello che porta i bikers a tuffarsi in un evento divertente, dove non mancano gli spunti agonistici di livello, ma che in definitiva attrae ogni tipologia di atleta, per un vero “Grande Finale” di Trentino MTB 2013.

Info: www.trentinomtb.com

 

Classifica Trentino MTB 2013 dopo la 5.a tappa

 

Open maschile

1 Pallhuber Johann Silmax Cannondale Racing Team  8.665,00; 2 Schweiggl Johannes Silmax Cannondale Racing Team  8.297,50; 3 Longo Tony Tx Active Bianchi 7.240,00

 

Femminile
1 Menapace Lorenza Titici Lgl Pro Team  10.885,00; 2 Paolazzi Claudia Bergner Brau-Unterthurner  10.250,00; 3 Zocca Lorena Sc Barbieri  9.920,00

 

Junior

1 Felder Patrick Amateursportclub Olang  3.741,00; 2 Tassetti Daniel Team Todesco Green Asd  3.015,00; 3 Martini Andrea Gc Team Bike Castelgomberto  2.209,00

 

M Sport

1 Zampedri Andrea Supreme Cycling Team  6.090,00; 2 Casna Loris Team Andreis Cicli  5.782,50; 2 Salvetti Nicola Team Bussola 5.780,00

 

M1

1 Degasperi Ivan Team Todesco  8.950,00; 2 Zamboni Andrea Bergner Brau-Unterthurner  8.090,00; 3 Biasioli Andrea Team Todesco  6.307,50

 

M2

1 Degiampietro Rolando Bren Team Trento  5.795,00; 2 Zampedri Luca Sc Pergine  5.710,00; 3 Pintarelli Ivan Team Bsr  3.795,00

 

M3

1 Ludwig Stefan Bren Team Trento  7.235,00; 2 Segata Claudio Bren Team Trento  6.855,00; 3 Ballardini Emiliano Team Todesco 5.800,00

 

M4

1 Gilberti Marco Racing Rosola Bike  5.085,00; 2 Di Geronimo Michele Bergner Brau-Unterthurner  4.530,00; 3 Degasperi Michele Bren Team Trento  4.500,00;

 

M5

1 Dellagiacoma Piergiorgio Bergner Brau-Unterthurner  3.996,00; 2 Koehl Joseph Bren Team Trento  3.047,00; 3 Capponi Roberto Asd Four Es Racing Team  2.740,00

 

M6

1 Janes Silvano Bergner Brau-Unterthurner  4.715,00; 2 Dalla Paola Mario Team Zanolini Bike Professional  1.561,00; 3 Zanasca Adriano Ktm Stihl Torrevilla Mtb 1.245,00

 

Teams

1 Team Todesco 311; 2 Asd Leonardi Racing Team 281; 3 Team Giuliani Cicli Arco 249

 

Scalatore uomini

1 Degasperi Ivan Team Todesco 01:13:33.380; 2 Zamboni Andrea Bergner Brau-Unterthurner 01:15:37.100; 3 Ludwig Stefan Bren Team Trento 01:18:37.590

 

Scalatore donne

1 Paolazzi Claudia Bergner Brau-Unterthurner 01:38:11.910; 2 Menapace Lorenza Titici Lgl Pro Team 01:39:24.280; 3 Segalla Michela Team Giuliani Cicli Arco 01:45:19.300

No Comments
Comunicati

La creazione siti internet: a chi affidarsi


La diffusione planetaria del web è avvenuta solo da pochi anni, ma sono già tantissime le competenze necessarie per lavorare sul web, che ogni diversa figura professionale deve possedere.

La creazione siti internet è un’operazione che coinvolge e fonde diverse competenze: il prodotto finale deve essere gradevole, di facile esplorazione, presentare in maniera chiara i propri contenuti ed essere utilizzabile in sicurezza e con semplicità.

Affidarsi ad una Web Agency oggi giorno, è molto semplice, online esistono molte web agency di qualità con team specializzati in ogni settore del web, proprio in questo contesto, possiamo citare Roxxoitalia Web Agency una web agency creata da figure professionali, che partecipano alla progettazione e programmazione e variano in funzione della complessità del progetto e del budget ad esso dedicato: l’information architect che raccoglie i requisiti utente e progetta l’architettura delle informazioni, l’interface designer che progetta l’interfaccia grafica, il web designer è una persona esperta nel campo della grafica per web (non per l’editoria) che realizza le pagine web in formato HTML/XHTML per i browser web, ma può essere semplicemente definito come colui che si occupa di webdesign.

Roxxoitalia viene incontro alle esigenze più spinte dei suoi clienti; possiede una vasta gamma di scelta proprio per garantire e dare la possibilità al cliente di trasformare il suo budget in un investimento proficuo. I nostri servizi web vanno dalla realizzazione del semplice sito html fino allo studio e sviluppo di veri siti web dinamici custom o creati a partire da cms e altamente customizzati, al supporto dei quali forma pacchetti completi per l’hosting aziendale o hosting per privati, a seconda del tipo di applicativi web che si intende utilizzare sul dominio.

Dalla più completa e complessa piattaforma e-commerce quale Magento, alla customizzazione e configurazione di altri cms quali il famoso open source Joomla, Prestashop, WordPress, Typo3, Drupal. Non è solo l’installazione e configurazione dello stesso, ma è proprio la customizzazione di esso a garantirne l’unicità.

Progetti più complessi ed evoluti richiedono, oltre alle professionalità già citate, specialisti di marketing per definire la strategia comunicativa, esperti di copywriting per redigere o correggere il contenuto, sviluppatori che si occupano di generare applicazioni dinamiche che attingono a database ed aggiungono funzioni interattive alle pagine web.

I siti internet sviluppati debbono rispondere a grammatiche formali standard, emanate a livello internazionale dal W3C, e sviluppate con lo scopo di rendere i siti intercompatibili e navigabili nel modo più uniforme utilizzando i vari browser e sistemi informatici diffusi.

No Comments
Comunicati

Festeggiare il Capodanno 2014 ad Ancona, cerca gli tutti gli eventi in un portale turistico specializzato


CapodannoAncona.com è il portale turistico dedicato a tutti i turisti che desiderano festeggiare il capodanno ad Ancona e provincia.

 

Ancona è la base ideale per visitare le innumerevoli città della regione Marche, come ad esempio i centri storici di Loreto, Recanati, Senigallia e Jesi (la città di Federico II), oltre che le splendide grotte naturali di Frasassi.

 

Sul sito CapodannoAncona.com, è possibile trovare facilmente tutte le informazioni sui migliori eventi di capodanno 2014 in piazza, in discoteca e nei locali di Ancona e provincia, potendo facilmente scegliere secondo i propri gusti e le proprie tasche.

 

Per i visitatori del sito e i turisti, il sito CapodannoAncona.com rappresenta una grande occasione per poter facilmente ricercare in unico sito, senza dover cercare in centinaia di siti generalisti, tutte le informazioni per passare il capodanno ad Ancona scegliendo tra tutte le possibilità, valutando tutte le promozioni e offerte della città di Ancona ad esempio decidendo se passare il Capodanno ad Ancona in piazza oppure se passare il Capodanno ad Ancona in agriturismo, oppure, per chi preferisce rilassarsi durante le vacanze, decidesse di passare il Capodanno ad Ancona alle terme.

 

CapodannoAncona.com fornisce ai turisti, oltre alle informazioni sugli eventi, anche sulla storia e i monumenti più belli da visitare nella città di Ancona, sia durante il periodo di natale e capodanno, ma non solo.

 

Infine CapodannoAncona.com fornisce tutte le informazioni ai turisti che desiderano dormire ad Ancona durante il periodo di natale e capodanno, selezionando i migliori hotel, agriturismi, bed and breakfast per dormire ad Ancona e provincia, dalle strutture di lusso alle strutture più economiche per tutte le tasche.

 

Per tutti coloro che invece desiderano mangiare nei migliori locali per capodanno ad Ancona, CapodannoAncona.com seleziona i migliori ristoranti, pizzerie, pub, agriturismi, per feseggiare il capodanno ad Ancona mangiando secondo le migliori ricette locali marchigiane.

No Comments
Comunicati

Il Giardino Disincantato: il “manifesto per la nuova musica” di OTEME


Tra canzone d’autore, progressive, Rock in opposition e musica contemporanea, il laboratorio sonoro del compositore Stefano Giannotti arriva al disco d’esordio. Un ensemble ‘a geometria variabile’, innovativo e indipendente dalle logiche di mercato, alla ricerca di ‘terre emerse’. Special guest Thomas Bloch

OTEME
&
Edd Strapontins

sono lieti di presentare:

OTEME – Osservatorio delle Terre Emerse
in
IL GIARDINO DISINCANTATO

Edd Strapontins – Distr. Ma.Ra.Cash
11 brani, 61 minuti

“Le terre emerse sono isole, continenti da esplorare, dove una volta che ci siamo addentrati potemmo trovare luoghi familiari, ma anche strani, inusuali. Le nostre terre emerse sono zone in cui accadono cose non propriamente diritte, almeno secondo il mercato, ambiti di ricerca creativa, contaminazioni. L’osservatorio è una specie di laboratorio: molti dei musicisti che vi roteano attorno sono giovani e formati all’arte contemporanea in un percorso abbastanza lungo, faticoso, ma anche divertente”. Così Stefano Giannotti presenta OTEME – Osservatorio sulle Terre Emerse: un laboratorio aperto alle connessioni tra varie aree musicali e culturali, caratterizzato dall’eclettismo di fondo e soprattutto dall’elasticità, dal movimento indipendente e svincolato dalle logiche del mercato. Il disco d’esordio Il Giardino Disincantato ne è una prima e piena testimonianza.

OTEME è un ensemble da camera la cui ampiezza e consistenza variano a seconda dei brani e dei linguaggi adottati: Il Giardino Disincantato è un’operazione coraggiosa e poliedrica nella quale entrano in gioco diverse anime. Dall’eredità art-rock e progressive alle conquiste della musica colta classica e contemporanea, dalla canzone d’autore al teatro musicale fino alle asprezze del Rock In Opposition: strumenti inconsueti (componium, teponatzli, la glass harmonica suonata dall’autorevole Thomas Bloch, già ospite di Radiohead, Tom Waits, Gorillaz, John Cage etc.), ironia e surrealismo da Battisti-Panella a Stravinskji, dai King Crimson a John Cage. Come dichiara Giannotti: “L’idea che sta sotto al Giardino è quella della creazione di canzoni e brani non di fruizione immediata, usa-e-getta; in quasi tutti i brani sembra di stare fermi ma ci si muove, o viceversa, proprio perché non esiste una tonica ed una dominante, ma ci si muove su procedimenti modali sporcati da dissonanze e curiosità sonore”.

Il lucchese Stefano Giannotti (1963) è un compositore assai apprezzato all’estero – in particolare in Germania – per la sua lunga esperienza nel campo della radio arte: OTEME è un’esperienza complementare ai suoi lavori, con un’attenzione spiccata per l’unione tra colto e popular, per un’idea di rinnovato ascolto. “La musica, a volte anche quella colta, asseconda l’idea di un ascolto immediato: gran parte delle produzioni hanno un forte impatto sonoro ma poca sostanza, poiché grazie alla tecnologia e alla vita frenetica, insicura, ci siamo abituati alla superficialità, ad ascoltare musica mentre si fanno altre cose. Molta arte contemporanea basa il suo pensiero sulla molteplicità degli impulsi; in parte aderisco anch’io a questa visione, ma credo che sarebbe bello poter cominciare ad ascoltare di nuovo”.

Info:

OTEME:
www.stefanogiannotti.com/oteme.html

Ma.Ra.Cash:
www.maracash.com

Synpress44 Ufficio Stampa:
www.synpress44.com

No Comments
Comunicati

Agenzia Promoter: Luigi Galligani , l’imperdibile mostra organizzata dal manager Salvo Nugnes presso la storica Milano Art Gallery


Il rinomato artista contemporaneo Luigi Galligani sarà ospite dell’esclusiva galleria milanese “Milano Art Gallery” in via G. Alessi 11 con una prestigiosa mostra dal titolo “Mitologia contemporanea” che si terrà dal 19 settembre al 2 ottobre 2013, con inaugurazione in data giovedì 19 settembre alle ore 18.30. Organizzatore e promotore dell’importante esposizione è il manager Salvo Nugnes direttore di Promoter Arte e agente di nomi di spicco.

 

Nell’espressione artistica di Galligani la cornice simbolica delle opere, intesa come primaria fonte d’ispirazione è il mondo ideale appartenente all’arcaica tradizione mitologica e leggendaria con un virtuale recupero del passato nel presente e viceversa, cogliendo al meglio la sublime qualità dell’arte greca della “mirabile semplicità e quiete grandezza” e reinterpretandola con proprio stile, unico ed inconfondibile.

 

I materiali utilizzati per le sculture sono molteplici: marmo, bronzo, terracotta, resine, ceramica, tutti lavorati artigianalmente e con abile manualità tecnica frutto dell’esperienza maturata nelle accademie di Firenze e Carrara con i preziosi insegnamenti del maestro Floriano Bodini. Nelle rappresentazioni pittoriche e nei disegni emerge un realismo onirico, che riporta in vita ancestrali memorie di epoche lontane avvolte da magiche atmosfere misteriose.

 

Le figure predilette sono sensuali sirene, veneri pensose, dei e sibille, sfingi, meduse carnosissime e seducenti, che delineano il recupero del concetto di mito e la sua personificazione attuale in un racconto allegorico ricco e sontuoso, ma estremamente semplice e fluido nel poter essere carpito dall’occhio attento dell’osservatore.

Il processo formativo dell’immagine rielaborata da Galligani unisce moderno e antico per suggerire un’acuta riflessione sulle eterne vicende terrene e sulle intriganti contraddizioni esistenziali della nostra quotidiana umanità in un messaggio di accorata testimonianza e solida coerenza da lui perpetrato con radicata convinzione talvolta accompagnata da vivace ironia.

No Comments
Comunicati

Vittorio Sgarbi, straordinaria conferenza organizzata dal manager Salvo Nugnes presso la Milano Art Gallery per il festival “Cultura Milano”


 

Il Festival Artistico Letterario “Cultura Milano” ospita un evento imperdibile con il professor Vittorio Sgarbi nel contesto esclusivo della “Milano Art Gallery” in via Alessi 11 a Milano in data giovedì 19 settembre 2013 alle ore 18.30.

Cultura Milano” ideato e organizzato dal manager Salvo Nugnes direttore di Agenzia Promoter vanta un calendario pluriennale di iniziative prestigiose ad ingresso libero finalizzate a rendere la cultura accessibile a tutti. Tra i nomi di spicco intervenuti la compianta Margherita Hack, Umberto Veronesi, Bruno Vespa, Francesco Alberoni, Paolo Limiti, Roberto Vecchioni.

Durante l’incontro il noto critico commenterà il percorso di vocazione artistica del grande maestro Mattia Preti, al quale ha dedicato un libro di recente pubblicazione dal titolo “Mattia Preti” (Rubbettino Editore).

Preti pittore seicentesco, conosciuto e ammirato in tutto il mondo, è stato protagonista anche di una splendida rassegna espositiva curata dal professore con il titolo di “Il cavalier calabrese Mattia Preti tra Caravaggio e Luca Giordano” svoltasi presso il museo civico di Taverna, città natale dell’artista.

 

Sgarbi afferma “Non c’è cherubino, non c’è Piero della Francesca, non c’è Tiziano che sia paragonabile a lui. Evidentemente era incontenibile l’energia vitale di questo artista. La sua opera poi racconta l’uomo, che è stato anche pensatore formidabile, perché non ci può essere grande pittura senza pensiero, si prenda il caso di Caravaggio“.

E spiega “Preti ha preso dal suo maestro Caravaggio l’idea, che la pittura deve essere pensiero e non può essere soltanto un’iconografia, che più o meno distribuisce santi e personaggi della tradizione cristiana sulla tela. Ci deve essere qualcosa di più. E insieme a questo però anche un racconto suggestivo, un grande teatro, un teatro del mondo che lo rende così originale. C’è quindi la tensione vitale, che le rende le forme del pensiero dell’artista“.

No Comments
Comunicati

Aruba porta i propri data center in TV su La 7


Aruba S.p.A. (www.aruba.it), leader nei servizi di web hosting, e-mail, PEC e registrazione domini, annuncia una nuova campagna TV, on air su La7 a partire da oggi (17 Settembre), orientata a confermare il suo ruolo di leader in Italia per la fornitura di servizi internet.

 

Il nuovo soggetto, della durata di 15’’, illustra come è fatto uno dei data center Aruba dal quale vengono erogati i molteplici servizi professionali offerti dalla società, in grado di coprire ogni bisogno dei clienti: dalla creazione di un sito alla scelta dei servizi Cloud, dalla registrazione di caselle PEC all’hosting professionale, gli utenti possono trovare in Aruba un provider 100% italiano e dalla comprovata esperienza, capace di accompagnare i propri clienti nel processo di presenza e crescita sul web.

 

Nel dettaglio, all’interno dello spot vengono “aperte le porte” del più moderno data center di Aruba – il Data Center IT1 di Arezzo: si tratta di una struttura all’avanguardia, conforme al livello Tier IV, il massimo standard di affidabilità secondo la classificazione internazionale dei data center. Protagonisti dello spot anche i veri tecnici della società che, quotidianamente, mettono a servizio degli utenti la propria professionalità ed esperienza per assicurare un servizio qualitativamente elevato.

 

Inoltre, per chi fosse interessato ad approfondire le caratteristiche tecniche dei data center al fine di affidare i propri dati ad Aruba, è attivo il nuovo sito http://datacenter.aruba.it, attraverso il quale è anche possibile prenotare una visita guidata.

 

“Grazie al nuovo spot, abbiamo cercato di tradurre in immagini la sicurezza e la professionalità proprie dei servizi che offriamo. – ha commentato Stefano Cecconi, Amministratore Delegato di Aruba S.p.A. –  Lo scopo è quello di svelare agli utenti dove si trovano i siti web, l’hosting, i server e il Cloud, chiarendo che si tratta di strutture di ultima generazione, affidabili e sicure e soprattutto localizzate in Italia. Questo è un aspetto da non sottovalutare visto che spesso, salvando dei dati su internet, non si ha la consapevolezza di dove siano localizzati, se in Italia o all’estero, con tutto ciò che ne consegue in termini di tutela e privacy.”

 

A conclusione dello spot, l’affermazione “100% Energia da fonti rinnovabili”, che compare in sovraimpressione, pone l’attenzione sul fatto che i data center sono alimentati da energia verde: Aruba, infatti, si approvvigiona tramite il Consorzio Romagna Energia, con la certificazione internazionale della propria energia come totalmente proveniente da fonti rinnovabili.

 

Per visionare in anteprima lo spot che sarà in onda da stasera è possibile collegarsi al seguente link: bit.ly/1dkZz9b

 

ARUBA S.p.A.

Aruba S.p.A., fondata nel 1994, è la prima società in Italia per i servizi di web hosting, e-mail, PEC e registrazione domini. La società gestisce oltre 2 milioni di domini, 6 milioni di caselle e-mail, 3,5 milioni di caselle PEC, 20.000 server ed un totale di oltre 2 milioni di clienti. La società è attiva sui principali mercati europei quali Francia, Inghilterra e Germania e vanta la leadership in Repubblica Ceca e Slovacca, in Polonia e Ungheria. In aggiunta ai servizi di web hosting, Aruba fornisce anche servizi di server dedicati, housing e colocation, servizi managed, firma digitale, conservazione sostitutiva e produzione di smart-card. Dal 2011 ha ampliato la sua offerta con servizi Cloud. Aruba ha una grande esperienza nella gestione dei data center disponendo di un network europeo in grado di ospitare circa 60.000 server.

Per ulteriori informazioni: www.aruba.it,   http://datacenter.aruba.it

No Comments
Comunicati

Iniziative parrocchiali pubblicizzate con la stampa volantini


In Parrocchia stiamo organizzando una nuova attività ricreativa per i bambini che vanno dagli 8 ai 13 anni. Abbiamo pensato ad una sorta di gruppo animazione oratoriale che affianchi le attività base dell’ Azione Cattolica ad altre attività ludiche e di svago. L’ obiettivo principale di tale iniziative è coinvolgere più ragazzi all’interni dei gruppi che sono già presenti da anni nella nostra Parrocchia e di conseguenza sul territorio comunale ma che non sono molto seguiti dai ragazzi della zona. Come un pò per la maggior parte dei casi si tratta di un sentimento di diffidenza perchè si pensa a riunioni austere e noiose interamente dedicate alla preghiera ed al raccoglimento. In realtà non mancheranno di certo questi momenti, ma saranno saltuari ed associati a bellissimi incontri di confronto e discussione degli argomenti che riguardano i problemi più importanti che la società moderna determina. Il bullismo, il rapporto tra genitori e figli, la scuola così come lo stesso rapporto con la Chiesa ed il Signore. Per promuovere l’iniziativa ed informare mamme e bambini abbiamo pensato alla stampa volantini e la distribuzione degli stessi all ‘ esterno delle scuole negli orari di entrata e di uscita. Un metodo veloce, semplice ed efficace sperano di trovare molte adesioni e far accrescere la nostra iniziativa. In realtà l’idea è anche un ‘altra. Vorremmo comunicare la nostra idea anche alle parrocchie die paesi vicini e cercare di coinvolgere anche i nostri colleghi educatori in quest’ attività a nostro avviso molto interessante. Così abbiamo deciso di organizzare un meeting nel  nostro oratorio per promuovere l’iniziativa invitando a partecipare parroci ed educatore. Con la stampa pieghevoli poi creeremo una sorta di opuscolo da distribuire che conterrà le informazioni principali a riguardo. Speriamo bene per noi e per tutti i ragazzi, perchè agiamo unicamente per il loro bene e per trasmettere loro valori sani.

No Comments
Comunicati

Truffle.it: lo shop online del tartufo made in Acqualagna


Uno store online collegato al ricco catalogo prodotti. E’ shop.truffle.it, ecommerce sviluppato dalla digital agency Neikos per la T&C, azienda che si occupa di produzione e commercio di tartufi, con sede ad Acqualagna.

In Italiano e inglese, lo shop online mette in vendita tartufi freschi e conservati, un prodotto locale, vanto del territorio ed espressione di quanto di meglio le Marche hanno da offrire, distribuito ancora con più semplicità nel mondo

Gli articoli, destinati agli utenti privati, sono suddivisi per categorie merceologiche ed arricchiti da info tecniche, valori nutrizionali, modalità di conservazione, suggerimenti sul consumo. La ricerca può essere effettuata anche per prezzo o tipologia di conservazione. Navigando nello store, l’utente scoprirà poi i prodotti consigliati, correlati ed alternativi.

 

Il check out degli utenti può essere effettuato con o senza registrazione, consentendo così la massima flessibilità anche in fase di acquisto.
Il pannello di gestione permette di tenere monitorati gli accessi, aggiornare le anagrafiche dei clienti, analizzare le vendite e il fatturato, visualizzare l’elenco degli ordini e il dettaglio degli articoli acquistati. Processando l’ordine, vengono scalate in automatico le disponibilità dei diversi prodotti all’interno del magazzino, mentre i clienti possono effettuare il pagamento con Paypal o bonifico bancario.

 

Ma i prodotti realizzati dalla T& C sono destinati anche ad un pubblico di tipo business.
Nel sito dell’azienda infatti, www.truffle.it, il catalogo prodotti viene presentato nella sua interezza: con gli articoli per il dettaglio, ma anche quelli destinati alla ristorazione e catering.
Da ogni scheda prodotto si possono richiedere maggiori informazioni o procedere all’acquisto dell’articolo.
“Il lavoro svolto per la T&C, ha messo in campo una serie di attività volte alla promozione del brand e degli articoli anche in ambito internazionale – ha spiegato Monia Donati, account Neikos  -. Successivamente al sito istituzionale è stato costruito lo shop, per facilitare l’acquisto, specialmente in quei paesi in cui c’è una minore distribuzione del prodotto. Le attività di marketing studiate per il cliente continueranno attraverso iniziative promo pubblicitarie sul web che coinvolgeranno anche portali enogastronomici e foodblogger”.

In un modo vasto come internet è spesso difficile riuscire ad orientarsi – il commento di Cristina Bernardini della T&C – Perciò possiamo solo ringraziare la Neikosper il costante supporto e per i preziosi suggerimenti. Ci siamo lanciati nella nuova avventura del negozio on line con grande entusiasmo e ora non ci resta che attendere e lavorare insieme per poterlo promuovere al meglio delle nostre capacità”.

 

 

Info: shop.truffle.it – www.truffle.it

No Comments