Daily Archives

23 Settembre 2013

Comunicati

“ReputationWar”, venerdì 17 gennaio 2014 Convegno internazionale con la Testa nelle Folle


"ReputationWar", venerdì 17 gennaio 2014 Convegno internazionale con la Testa nelle Folle

"ReputationWar", venerdì 17 gennaio 2014 Convegno internazionale con la Testa nelle Folle

 
[2013-09-23]
 

PARIGI, September 23, 2013 /PRNewswire/ —

Dopo il successo e l’impatto della prima edizione di gennaio che si è tenuta in occasione del 2013 Sciences Po Paris e che ha attirato 250 persone, il secondo colloquio internazionale ReputationWar, organizzato da Christophe Ginisty con Syntec Conseil en Relations Publics e con la International Public Relations Association (IPRA), si terrà venerdì 17 gennaio 2014 nello scenario favoloso del teatro Edouard VII, Parigi.

Il tema dell’evento, che pone delle sfide ed è topico, è Folle sentimentali.

ReputationWar mira a decodificare le nuove sfide poste dalla gestione della reputazione in un mondo connesso dal punto di vista del comportamento delle folle e della psicologia, concentrandosi su tre argomenti principali:

  • Opinioni: quali sono le leve che portano a opinioni giuste o sbagliate nell’opinione pubblica e che ruolo ricopre Internet nel loro sviluppo?
  • Emozioni: che importanza ha il fattore emozionale nel rapporto tra consumatori e marchi? Cosa spinge la loro decisione di interagire o meno con un’organizzazione?
  • Coinvolgimento: cosa attiva la mobilitazione dell’opinione pubblica nei social media? Che impatto deve avere ciò nelle strategie per la gestione della reputazione?

“ReputationWar sarà una serie di contributi e di ‘battaglie uno a uno’, con autori, ricercatori e specialisti di scienze sociali, reputazione e comunicazioni sensibili da diverse nazioni,” ha aggiunto Christophe Ginisty, il fondatore dell’evento. “La prima edizione ha avuto successo perché abbiamo adottato un punto di vista di maggior respiro rispetto ad altri eventi che esaminano questi fenomeni dal punto di vista tecnologico. Il nostro approccio è unico perché si concentra sui comportamenti rispettivi dell’opinione pubblica e dei consumatori che sono assolutamente necessari per la gestione della reputazione.”

Gli organizzatori sono aperti a suggerimenti per l’argomento; i potenziali relatori interessati sono invitati a inviare le loro proposte di contributo a [email protected]. Il programma completo sarà pubblicato sul sito web dedicato all’evento: http://www.reputationwar.com e riproposto su Twitter: @ReputationWar.

Note per i redattori:

> Pr maggiori informazioni e contatti, visitare http://www.reputationwar.com

> Le prenotazioni sono già aperte, con una quota di €305 a persona per prenotazioni anticipate valida fino al 15 ottobre 2013, pari a uno sconto del 30% sul costo pieno della quota.

> La prima edizione di ReputationWar si è svolta l’11 gennaio 2013 presso lo Sciences Po Paris e ha attirato oltre 250 partecipanti che hanno ascoltato i contributi presentati da più di 20 dalla Francia e dall’estero.

Informazioni su Christophe Ginisty 

Christophe Ginisty è uno specialista in comunicazioni di tendenza e rivoluzione digitale. Ha iniziato la sua carriera all’età di 24 anni con la sua società di consulenza Rumeur Publique, che in seguito è diventata una delle agenzie di consulenza per relazioni pubbliche leader in Francia, specializzata nelle nuove tecnologie. Nel 2011 è entrato a far parte di Edelman ricoprendo il ruolo di vice presidente per l’Europa, Medio Oriente e Africa con il titolo di European Digital Evangelist. È stato eletto presidente della International Public Relations Association (IPRA) per il 2013 e ha tenuto ReputationWar per la prima volta nel gennaio 2013 per aiutare a districare il tema della gestione delle reputazioni dal dibattito tecnico che circonda i social media. Fervente osservatore dell’impatto della rivoluzione digitale sulla società, ha lanciato il proprio blog personale nel novembre del 2004, fondato Internet Sans Frontières nel 2008, un’istituzione non statale, e ha pubblicato il saggio, Allons enfants de l’Internet (edizioni Editions Diateno), nel 2010. Christophe tiene anche conferenze su affari pubblici e sulle strategie per esercitare influenze presso la INSEEC, Paris.

No Comments
Comunicati

Scarpe nike, sinonimo di qualità


Le scarpe nike sinonimo di qualita’ ha conquistato negli ultimi 20 anni milioni di persone, nike produce centinaia di modelli diversi per uomo,donna,bambino tra le piu’ vendute negli ultimi anni sono le nike air force e le nike air max.

Scarpe resistenti e allo stesso tempo flessibili, assicurano un comfort eccezionale, specie i modelli running e le nike air pegasus che sono il top per ginnastica per correre e non sentire il peso all’ impatto con il suolo.

Mentre le scarpe nike air max, che sono composte di una grande qualita’ e un ammortizzatore che rende uniche le lunghe passeggiate, in tanti colori e modelli diversi ogni modello ha la propria bellezza estetica , in vari tessuti tutte in pelle piu’ invernali e quelle in pelle e tela piu’ leggere per l’ estate.

Le nike air max hanno differenti nomi in base ai modelli ci sono le nike air max classic bw,le command,air max ltd 2, air max skyline ,le nike air max 90 che stanno andando molto, hanno il baffo tagliato.

Quello di Nike è un marchio storico impegnato nella produzione di scarpe ad un buon livello.
la pubblicità del marchio nike è immensa, e di conseguenza anche i costi dovrebbero essere elevati, ma la nike riesce ad offrire scarpe anche a buon mercato.
certo, le scarpe nike possono avere anche un costo di 300 euro, ma per la qualità e la loro resistenza non è un prezzo esagerato.

Puoi trovare grandi offerte su www.romanoshoes.it davvero interessanti un portale dedicato allo shopping di calzature firmate, molto bello e facile da navigare a qualsiasi ora , offre 4 modalita’ di pagamento tra cui anche il contrassegno paghi alla consegna del corriere.

Un sito facile e alla portata di tutti e per qualsiasi problema hai assistenza imemdiata chiamando al numero telefonico di assistenza, ti invitiamo a visitare il sito per scoprire le migliori offerte online.

 

No Comments
Comunicati

TRENTO E IL MONTE BONDONE “MONDIALI”, 5 ORI PER L’ITALIA SUL PODIO UWCT

Consistente bottino azzurro al Campionato Mondiale Master e Cicloamatori di Trento

Ciuffini, Borrelli, Di Salvo, Janes e Mu conquistano la maglia iridata 2013

Vincitori assoluti Schweizer (SUI), Ciuffini, Karlsson (SWE) e Shea (USA)

Mille ciclisti di tutto il mondo raccolti in Trentino, un gran successo organizzativo

 

 

Il tricolore sventola alto sui podi della Finale del Campionato del Mondo Master e Cicloamatori – UWCT Final 2013 oggi di scena a Trento e sul vicino Monte Bondone. Lungo i tracciati Granfondo di 112 km e Mediofondo di 60 km si sono radunati oltre mille ciclisti provenienti da una quarantina di nazioni e gli azzurri si sono portati a casa il titolo nelle categorie granfondo F16-29 con l’aquilana Chiara Ciuffini, M16-29 con il siciliano Giuseppe Di Salvo, M40-44 con Antonio Borrelli e M55-59 con il trentino Silvano Janes, quindi sul percorso mediofondo oro nella M70+ con Nicolò Mu. Alle cinque medaglie più preziose, eguagliate solamente dagli statunitensi, vanno aggiunti i secondi posti granfondo di Benedet (F16-29), D’Ascenzo (M40-44), Nicoletti (M45-49), Vigl (M60-64), e mediofondo con Felici (F45-49), più il bronzo di Lattanzi (M50-54) nel percorso più lungo. Totale 11 medaglie, vale a dire la nazione con il maggior quantitativo.

La partenza per tutti stamattina è stata in Piazza Duomo a Trento e fin dall’inizio si sapeva sarebbe stata una gara lunga, in cui le energie andavano dosate in maniera consapevole perché la salita Charly Gaul, quei 38 tornanti conclusivi alla media dell’8% in quasi 18 km, non perdonano. Due i tracciati, un Granfondo di 112 km e 2974 mt/dsl e un Mediofondo di 60 km e 2000 mt/dsl, appaiati per i primi 40 km circa quando, al ritorno a Trento dopo il GPM di Palù di Giovo in Val di Cembra, i mediofondisti hanno attaccato l’erta del Monte Bondone dedicata al campione lussemburghese Gaul. In testa a quel punto c’erano sei concorrenti, tra cui anche l’italiano Macciocu. Dopo metà risalita, però, erano lo svedese Karlsson, il ceco Kasal e l’austriaco Hrinkow che davano segnali di …impazienza e così, nelle ultime centinaia di metri lo svedese prendeva l’iniziativa vincente e sul traguardo chiudeva con il tempo di 2h25:06, seguito a 3 secondi da Kasal e Hrinkow a un secondo in più. Il primo tempo assoluto femminile è stato quello della statunitense Shea (2h29:38). Macciocu alla fine, si è piazzato quarto.

Il percorso granfondo da Trento proseguiva in Valle dell’Adige fino ad Aldeno e Villa Lagarina, da dove si inerpicava verso il Lago di Cei. Davanti due atleti, il tedesco Hornetz e l’italiano Nicoletti, entrambi di categoria M45-49, che giungeranno così sul traguardo del Monte Bondone. Tuttavia, secondo le divisioni in fasce d’età di questa finale mondiale e i tempi reali (real time start), la classifica assoluta maschile ha premiato alla fine lo svizzero Andreas Schweizer (M30-34), che con una media di quasi 32 km/h ha chiuso la sua gara in 3h30:18, seguito da Hornetz e dallo sloveno Lovse.

In campo femminile, l’abruzzese Chiara Ciuffini ha preceduto la finlandese Rikka Pynnönen e la canadese Alison Jones, entrambe partite qualche minuto prima, ma presto recuperate e superate dall’italiana. Sia la nordamericana che la scandinava si sono comunque laureate campionesse del mondo delle rispettive categorie.

Gli altri iridati di categoria sono gli statunitensi Perry, Sullivan, Cutts e Miller, la canadese Vanier, il belga Houben, il tedesco Hornetz, il norvegese Raaen e l’australiana Lynn.

Nel pomeriggio si sono svolte le premiazioni ufficiali nella suggestiva cornice di Piazza Duomo in centro a Trento. E per chi non c’era, dalle 20 alle 20.50 Rai Sport 1 manderà in onda un’ampia sintesi di giornata e domani farà lo stesso dalle 17, dopo quella della mattinata di oggi per ben 3 ore.

La Finale UWCT 2013 ha coinvolto Trento, il Monte Bondone e la Valle dei Laghi per quattro intere giornate e alla fine il successo è stato grande anche per gli organizzatori dell’Asd Charly Gaul Internazionale e dell’Apt Trento, Monte Bondone, Valle dei Laghi guidati da Elda Verones, che hanno già dato appuntamento al luglio del prossimo anno quando tornerà “in pista” La Leggendaria Charly Gaul – Trento Monte Bondone.

Info: www.uwctfinal.com

 

Download immagini TV:

ftp.multiframe.tv

 

utente: [email protected]

password: qwert321

 

 

 

Classifiche assolute:

 

Granfondo maschile:

1 Schweizer Andreas Sui 03:30:18.60; 2 Hornetz Bernd Ger 03:30:45.61; 3 Lovse Matej Slo 03:34:07.66; 4 Borrelli Antonio Ita 03:34:18.64; 5 Nicoletti Stefano Ita 03:34:33.28; 6 Kairelis Dainius Lth 03:34:56.86; 7 Eskov Nikita Rus 03:35:01.08; 8 Glorieux Frederic Bel 03:35:13.15; 9 Houben Kristof Bel 03:36:06.68; 10 De Vecchi David Fra 03:36:18.10

 

Granfondo femminile:

1 Ciuffini Chiara Ita 03:59:45.65; 2 Pynnönen Riikka Fin 04:00:07.64; 3 Jones Alison Can 04:01:43.70; 4 Perry Anne Usa 04:04:26.28; 5 Posch Doris Aut 04:04:56.20; 6 Saysset Karine Fra 04:08:51.85; 7 Van Der Moeren Ils Bel 04:08:58.46; 8 De Beus Margriet Ned 04:09:22.80; 9 Van Houweling Molly Usa 04:09:58.00; 10 Gulic Teja Slo 04:10:13.68

 

Mediofondo maschile:

1 Karlsson Jan Swe 02:25:06.87; 2 Kasal Jiri Cze 02:25:09.62; 3 Hrinkow Gerhard Aut 02:25:10.61; 4 Macciocu Bruno Ita 02:25:20.03; 5 Christoffersen Kaare Nor 02:25:21.65; 6 Schalk Josef Aut 02:30:01.43; 7 Novak Lubomir Cze 02:30:06.81; 8 Fattori Paolo Ita 02:30:43.12; 9 Martignoni Ermanno Ita 02:32:39.55; 10 Bolpagni Francesco Ita 02:34:33.34

 

Mediofondo femminile:

1 Shea Marti Usa 02:29:38.03; 2 Cutts Julie Usa 02:31:22.67; 3 Felici Milena Ita 02:32:10.56; 4 Osipova Marina Rus 02:33:42.38; 5 Slawta Jennifer Usa 02:36:22.47; 6 Magness Lisa Usa 02:36:59.25; 7 Ventura Anna Maria Ita 02:37:55.27; 8 Harnett Sara Nzl 02:39:27.50; 9 Kern Marianne Sui 02:39:37.24; 10 Eiler Linda Ger 02:40:00.13

 

Classifiche per categoria:

GRANFONDO 112 KM

 

F16-29; 1 Ciuffini Chiara Ita 03:59:45.65; 2 Benedet Elisa Ita 04:16:31.55; 3 Niessen Kirsten Ned 04:27:33.99

 

F30-34: 1 Pynnönen Riikka Fin 04:00:07.64; 2 De Beus Margriet Ned 04:09:22.80; 3 Gulic Teja Slo 04:10:13.68

 

F35-39 : 1 Jones Alison Can 04:01:43.70; 2 Van Der Moeren Ils Bel 04:08:58.46; 3 Skrajnar Spela Slo 04:12:16.79

 

F40-44: 1 Perry Anne Usa 04:04:26.28; 2 Posch Doris Aut 04:04:56.20; 3 Saysset Karine Fra 04:08:51.85

 

M16-29: 1 Di Salvo Giuseppe Ita 03:40:24.11; 2 Schmeitz Pablo Ned 03:40:27.27; 3 Minnaert Michiel Bel 03:40:38.26

 

M30-34: 1 Schweizer Andreas Sui 03:30:18.60; 2 Lovse Matej Slo 03:34:07.66; 3 Kairelis Dainius Lth 03:34:56.86

 

M35-39: 1 Houben Kristof Bel 03:36:06.68; 2 De Vecchi David Fra 03:36:18.10; 3 Oettl Stefan Ger 03:36:39.44

 

M40-44: 1 Borrelli Antonio Ita 03:34:18.64; 2 D’Ascenzo Wladimiro Ita 03:37:43.66; 3 Kerneis Anthony Fra 03:37:57.57

 

M45-49: 1 Hornetz Bernd Ger 03:30:45.61; 2 Nicoletti Stefano Ita 03:34:33.28; 3 Hofmann Wolfgang Ger 03:42:01.45

 

M50-54: 1 Sullivan Brendan Usa 03:42:44.15; 2 Mcmurray James Nzl 03:44:30.98; 3 Lattanzi Giovanni Ita 03:46:22.79

 

M55-59: 1 Janes Silvano Ita 03:47:10.31; 2 Hickl Erwin Ger 03:47:58.04; 3 Olsen Peer Den 03:55:21.09

M60-64: 1 Raaen Arne Nor 03:55:52.13; 2 Vigl Alois Ita 03:55:53.07; 3 Sluyts Rudolf Bel 04:04:28.97

 

MEDIOFONDO 60 KM

 

F45-49: 1 Cutts Julie Usa 02:31:22.67; 2 Felici Milena Ita 02:32:10.56; 3 Osipova Marina Rus 02:33:42.38

 

F50-54: 1 Shea Marti Usa 02:29:38.03; 2 Magness Lisa Usa 02:36:59.25; 3 Harnett Sara Nzl 02:39:27.50

 

F55-59: 1 Miller Ann Marie Usa 02:41:16.38; 2 Mouat Lesley Nzl 02:41:47.04; 3 Foss Grethe Nor 02:48:51.46

 

F60-64: 1 Vanier Carole Can 02:42:37.46; 2 Valks Marti Ned 03:05:14.54; 3 Lyster Ann Aus 03:17:23.97

 

F65+ : 1 Lynn Gaye Aus 02:53:16.54; 2 Berge Melinda Usa 03:46:23.26

 

M65-69: 1 Karlsson Jan Swe 02:25:06.87; 2 Kasal Jiri Cze 02:25:09.62; 3 Hrinkow Gerhard Aut 02:25:10.61

 

M70+  : 1 Mu Nicolo’ Ita 02:39:40.36; 2 Silva Silvino Jacinto Por 02:47:13.82; 3 Unterguggenberg Hans Aut 02:53:04.73

No Comments
Comunicati

UWCT: OGGI A TRENTO IL RIPOSO DEI GUERRIERI, DOMANI SUL MONTE BONDONE GLI ULTIMI TITOLI IRIDATI

Il Campionato del Mondo master e cicloamatori UWCT si conclude domani

La gara più attesa con Granfondo e Mediofondo si deciderà sul Monte Bondone

Per il percorso più lungo tre temibili salite, 112 km e 2974 metri di dislivello

L’evento iridato 2013 è un successo, ora si attende qualche medaglia azzurra

 

Domani per il Campionato del Mondo Master e cicloamatori UWCT sarà l’epilogo, con la gara più attesa, ma non si può dire la più spettacolare, perché sia la staffetta che la cronometro hanno regalato emozioni magiche. È il vero e proprio Campionato del Mondo delle Granfondo, di cui l’Italia è patria, come hanno più volte rimarcato i due responsabili UCI presenti a Trento, Andrea Marcellini ed Erwin Vervecken, tre volte campione del mondo di ciclocross.

L’evento, organizzato dall’ApT Trento, Monte Bondone, Valle dei Laghi e dall’Asd Charly Gaul Internazionale, oggi ha concesso un giorno di riposo, quella di domani è una gara molto attesa anche per i colori azzurri, ma fare pronostici è decisamente improbo. Serve a poco citare i campioni del mondo uscenti, la gara di Trento e del Monte Bondone è molto tecnica, difficile da interpretare anche se i dislivelli non sono esageratamente duri.

Sicuramente la Leggendaria Charly Gaul, prova di qualifica per il Campionato del Mondo, è più impegnativa. Vervecken ha voluto limare alcune difficoltà per rendere la gara di domani appetibile agli stranieri, ma se il dislivello della Granfondo è di 2.974 metri spalmati su 112 chilometri, occorre tener presente che ci sono tre salite, ognuna particolare per quello che rappresenta. La prima, quella di Palù di Giovo che sale fino a Passo Croce, deve essere affrontata a freddo e non si può temporeggiare, perché chi punta ai piani alti della classifica lì non può certo perdere il treno. A differenza della granfondo classica, i concorrenti domani partiranno a scaglioni per categoria, ogni 2’, davanti anche le donne. Così i migliori, quelli dei gruppi di età dei 30 e 40 anni, dovranno vedersela, probabilmente in salita, con le atlete femmine e con i corridori più avanti negli anni. La salita a Passo Croce è stretta e con una pendenza notevole.

La seconda ascesa è quella che da Villa Lagarina sale al Lago di Cei. Non ha pendenze “paurose”, ma è una salita costante che non spiana mai. La terza e ultima è quella mitica del Monte Bondone. Non serve molto per raccontarla. È dedicata a Charly Gaul e lo rese famoso nella vittoria di una tappa da tregenda del Giro d’Italia 1956.

Da Montevideo a Vason, dopo una salitella che dalla città porta all’inizio dell’ascesa, sono 17,6 km tortuosi con 38 tornanti e 1.375 metri di dislivello, con pendenza media al 7,8%. Va da sé che da Trento a Vason gli scalatori si bruciano metà del dislivello positivo, tutto in poco meno dei 20 km finali.

Per le categorie over 65 maschili e over 45 femminili c’è il percorso mediofondo, 60 km in tutto ma con un dislivello per nulla trascurabile di 2000 metri, con le salite di Palù e del Bondone a fare da protagoniste.

Prime partenze alle ore 8 da Piazza Duomo a Trento, poi “ondate” ogni 2’, tutte esaurite comunque entro le 8.30. Per tutti l’arrivo è a Vason in vetta al Monte Bondone, poi la kermesse si trasferisce in città, dove sono allestiti tutti i servizi per i corridori e la premiazione con la vestizione dei nuovi campioni del mondo di categoria.

L’Italia, in oro solo con Alois Vigl nella cronometro (categoria 60-64 anni) chiama a gran voce altre medaglie. Al femminile mancherà quella che poteva essere tra le protagoniste assolute, l’altoatesina Marina Ilmer, vincitrice a luglio della Leggendaria Charly Gaul, messa ko da un problema fisico. Lei poteva sicuramente lottare per il podio assoluto. Per tutte le altre categorie meglio lasciar parlare la classifica, ovviamente domani.

L’importante copertura televisiva dell’evento, dopo le trasmissioni di oggi, propone domani la diretta dalle 7.55 alle 9.55 e dalle 12.00 alle 13.00 su Rai Sport 2, con ulteriore sintesi domani sera dalle 20 alle 20.50 e lunedì dalle 17 alle 18.15 su Rai Sport 1.

Il grande evento organizzato magistralmente dalla locale Azienda per il Turismo e diretto da Elda Verones ha colto nel segno. Successo con la staffetta, successo con la crono, Piazza Duomo  gremitissima la sera con le premiazioni, ed ora ci si aspetta l’en plein con la gara su strada. Gli atleti coinvolti in questo Campionato del Mondo sono in totale 1700 di 38 nazioni.

Info: www.uwctfinal.com

 

 

 

No Comments
Comunicati

SUL PODIO DI CAVEDINE BALLANO SEI NAZIONI, POSCH (AUT) E LOVSE (SLO) MISSILI “MONDIALI”

Chiusa con successo anche la seconda giornata della finale UWCT 2013

La crono va a Lovse e Posch, 500 concorrenti di altissimo livello e nuovi nomi sul podio iridato

Italiani … in ritardo, i migliori Claudia Paolazzi (33.a) e Stefano Nicoletti (9°)

Bilancio positivo per il day 2, ottimo assaggio di quello che vedremo domenica con la granfondo

 

Cavedine, Valle dei Laghi (TN), il secondo round della finale del Campionato del Mondo Master e Cicloamatori UCI – UWCT 2013 oggi ha distribuito le prime medaglie, dopo il test event della Team Relay di ieri. Dalle 10.00 si sono susseguite le partenze a razzo con 500 concorrenti in gara. La mattinata è trascorsa nel segno delle donne e delle categorie maschili più alte, mentre nel pomeriggio la gara è stata tutta per gli uomini.

Il clima tiepido ha creato le condizioni ideali per l’intera gara con un percorso apprezzatissimo, molto tecnico con continui cambi di ritmo ed una salita veramente impegnativa. Alla fine il podio assoluto in rosa ha visto salire sul gradino più alto l’austriaca Doris Posch con il tempo di 39:57.57 seguita dall’americana Julie Cutts (41:00.95) e la canadese Alison Jones (41:25.15). Ha chiuso appena fuori dal podio invece una delle favorite a stelle e strisce, la campionessa uscente Molly Van Houweling.

Brava la trentina Claudia Paolazzi che ha chiuso in 33.a posizione nonostante le gambe ancora non rispondessero al meglio, dopo la frollata del pavé della staffetta di ieri. Dietro di lei le altre azzurre nelle prime 50 posizioni sono state Cristina Coletti (43.a) e Valentina Mabritto (48.a).

In campo maschile il finale ha visto una classifica che di minuto in minuto si riaggiornava. Una volta giunti tutti i competitors sul traguardo è stato possibile ufficializzare i tre top riders della overall. Al terzo posto è arrivato il giovane danese Martin Toft Madsen con il tempo di 35’23”54, dietro allo svizzero Andreas Schweizer (35’21”81) ed al vincitore assoluto, lo sloveno Matej Lovse che con un secco 35’18”08 ha messo tutti in fila.

Dalla “rampa di lancio” di Cavedine i velocisti si sono lanciati a caccia del miglior tempo, 24 km in apnea.

“Per fare bene oggi serviva di certo una buona preparazione – ha commentato ancora ansimante l’austriaca Posch – perché questa era una cronometro anomala. I tratti pianeggianti non mancavano, ma erano alternati ad una velocissima discesa e ad una salita non di poco conto.”

A farle eco è l’altro vincitore assoluto, Matej Lovse: “Il tracciato era abbastanza difficile con continui cambi di ritmo e poi la discesa iniziale faceva veramente paura. Nel pomeriggio il vento si è fatto sentire un po’ di più rispetto al mattino, ma alla fine la forma era al top ed il risultato è arrivato.”

Sebbene in minoranza, gli atleti italiani hanno saputo tenere alto l’onore di casa, con Stefano Nicoletti e Massimiliano Grazia che hanno preso nell’ordine la 9.a e 10.a piazza assoluta. Non era molto soddisfatto sul traguardo il trentino Paolo Decarli che comunque ha chiuso al 33° posto. Scorrendo la classifica troviamo poi Andrea Pendini (40°), Andrea Nicosia (47°), Roberto Rosati (54°) e Gian Paolo Codebò (57°).

Unico oro italiano quello del bolzanino Alois Vigl primo nella categoria 60-64 che ora punterà all’en plein di categoria domenica, dopo esser andato a podio anche nella staffetta di ieri (2° posto per il team Italia 2).

In serata, nel cuore di Trento, si sono tenute le premiazioni anche di tutte le categorie per età, prima dell’amarcord con le storie segrete del grande ciclismo in compagnia di Beppe Conti e tanti campioni.

Domani sarà giornata di riposo, ma chi lo desiderasse potrà prendere parte alla “Pedalando con Gilberto Simoni”, una pedalata nel segno della solidarietà in compagnia del grande campione di Palù di Giovo (TN). Il ricavato sarà devoluto al progetto dell’Associazione Trentina Fibrosi Cistica. Domenica infine calerà il sipario con l’attesa gara su strada sui due tracciati mediofondo (60 km e 2000 mt/dsl) e granfondo (112 km e 2974 mt/dsl) dove le sorprese non mancheranno.

Info: www.uwctfinal.com

 

Download immagini TV:

ftp.multiframe.tv

 

utente: [email protected]

password: qwert321

 

Classifica assoluta maschile

1. Lovse Matej M30-34 SLO 00:35:18.08; 2. Schweizer Andreas M30-34 SUI 00:35:21.81; 3. Madsen Martin Toft M16-29 DEN 00:35:23.54; 4. Tekavec Gregor M35-39 SLO 00:35:28.38; 5. Kopse Igor M35-39 SLO 00:35:34.78; 6. Feldman Richard M40-44 USA 00:35:47.43; 7. Nunes Robert M45-49 CRC 00:35:47.83; 8. Koller Anton M30-34 GER 00:35:56.10; 9. Nicoletti Stefano M45-49 ITA 00:36:06.07; 10. Grazia Massimiliano M30-34 ITA 00:36:16.45

 

Classifica assoluta femminile

1. Posch Doris F40-44 AUT 00:39:57.57; 2. Cutts Julie F45-49 USA 00:41:00.95; 3. Jones Alison F35-39 CAN 00:41:25.15; 4. Van Houweling Molly F40-44 USA 00:41:52.29; 5. Thornquist Amy F40-44 USA 00:42:18.26; 6. Morrison Sarah F35-39 NZL 00:42:31.99; 7. Shea Marti F50-54 USA 00:42:39.57; 8. Jagodic Andreja F35-39 SLO 00:42:46.61; 9. Pynnönen Riikka F30-34 FIN 00:43:13.74; 10. Vien Sissel F50-54 NOR 00:43:23.49

 

Classifica per categorie – maschile

 

M 16-29

1. Madsen Martin Toft DEN 00:35:23.54; 2. Collard Simon BEL 00:36:45.34; 3. Sikosek Gregor SLO 00:37:04.72

M 30-34

1. Lovse Matej SLO 00:35:18.08; 2. Schweizer Andreas SUI 00:35:21.81; 3. Koller Anton GER 00:35:56.10

M 35-39

1. Tekavec Gregor SLO 00:35:28.38; 2. Kopse Igor SLO 00:35:34.78; 3. Ortner Andreas GER 00:36:17.01

M 40-44

1. Feldman Richard USA 00:35:47.43; 2.Torstensson Viktor SWE 00:36:43.38; 3. Themann Michael SUI 00:36:51.59

M 45-49

1. Nunes Robert CRC 00:35:47.83; 2. Nicoletti Stefano ITA 00:36:06.07; 3. Patten Andrew AUS 00:37:23.94

M 50-54

1. Sullivan Brendan USA 00:36:18.73; 2. Demanov Yury RUS 00:37:07.33; 3. Wolfkamp Jos NED 00:37:38.67

M 55-59

1. Ackermann Neville RSA 00:38:40.37; 2. Bakker Bert NED 00:39:06.99; 3. Adams Sylvan CAN 00:40:00.76

M 60-64

1. Vigl Alois ITA 00:39:36.52; 2. Sluyts Rudolf BEL 00:40:10.21; 3. Kyng Thomas DEN 00:41:41.94

M 65-69

1. Christoffersen Kaare NOR 00:39:10.79; 2. Karlsson Jan SWE 00:39:53.27; 3. Hrinkow Gerhard AUT 00:40:08.99

M 70+

1. Caune Vismants LAT 00:46:02.14; 2. Spinks John Richard AUS 00:46:44.82; 3. Silva Silvino Jacinto POR 00:48:24.99

 

Classifica per categorie – femminile

 

F 16-29

1. Pekovits Karin AUT 00:43:45.60; 2. Labordus Annie NED 00:46:30.73; 3. Osterby Fie DEN 00:51:18.30

F 30-34

1.Pynnönen Riikka FIN 00:43:13.74; 2. Gulic Teja SLO 00:43:30.95; 3. Ladyman Christina AUS 00:44:40.47

F 35-39

1. Jones Alison CAN 00:41:25.15; 2. Morrison Sarah NZL 00:42:31.99; 3. Jagodic Andreja SLO 00:42:46.61

F 40-44

1. Posch Doris AUT 00:39:57.57; 2. Van Houweling Molly USA 00:41:52.29; 3. Thornquist Amy USA 00:42:18.26

F 45-49

1. Cutts Julie USA 00:41:00.95; 2. Kooy Edith NED 00:43:47.96; 3. Kern Marianne SUI 00:44:29.05

F 50-54

1. Shea Marti  USA 00:42:39.57; 2. Vien Sissel  NOR 00:43:23.49; 3. Magness Lisa  USA 00:43:27.55

F 55-59

1.Miller Ann Marie USA 00:45:41.65; 2. Foss Grethe NOR 00:47:14.43; 3. Sammons Jenny AUS 00:47:53.79

F 60-64

1. Vanier Carole CAN 00:45:27.38; 2. Valks Marti NED 00:46:14.54; 3. Ursic Vida SLO 00:52:24.72

F 65+

1. Lynn Gaye AUS 00:46:34.45; 2. Randall Elizabeth AUS 00:52:16.57; 3. Berge Melinda USA 00:57:38.28

 

 

No Comments
Comunicati

Guadagna con i distributori automatici WebMatik. Entra nel nuovo sito


WebMatik nasce nel 2013 come nuova realtà nel settore dei distributori automatici. Affiliata al noto franchising Primatik, offre a scuole, aziende, locali pubblici della bergamasca, distributori automatici con la formula del comodato d’uso gratuito.

Sul sito www.webmatik.it conoscerete le tre tipologie di distributori automatici Primatik, Skylab Cube e Tower. Accattivanti nel design, è impossibile non notarli in mezzo ad altri distributori automatici. Tra i prodotti erogati tramite i distributori svetta Pringles, marchio leader tra gli snacks salati. Pringles, nata da Procter & Gamble, ora proprietà di Kellog’s, è un prodotto venduto in tutto il mondo e fattura ogni anno circa un miliardo di dollari.

WebMatik quale concessionario della rete Primatik, è autorizzato a commercializzare nel canale vending, i prodotti Pringles grazie agli accordi siglati con Leaf Italia, difficilmente troverete Pringles in altri distributori automatici.

Non solo Pringles però, sul sito infatti troverete tutti i prodotti che è possibile inserire nei distributori quali Saila, Galatine e Sperlari.

WebMatik offre un guadagno facile a chiunque gestisca un locale pubblico, o un’azienda. Oltre al servizio di rifornimento infatti, WebMatik riconosce al locale che ospita i propri distributori automatici, una percentuale sul venduto come se fosse effettivamente lo stesso locale a vendere i prodotti, siano essi Pringles, Saila, Galatine o Sperlari. Non ci si deve neanche preoccupare se si è un negozio di abbigliamento, o un salone di acconciature, WebMatik infatti esenta i gestori dei locali da responsabilità di legge sulla vendita di alimentari. Quali aziende di distributori automatici offrono tale opportunità?

No Comments
Comunicati

Il Parlamento della Legalità presente al Quirinale all’inaugurazione dell’Anno Scolastico 2013/2014 Accompagna la delegazione il Presidente Prof. Nicolò Mannino con l’esclusiva partecipazione di Elisa Martorana


Dal 21 al 23 Settembre c.a. il Centro Studi Culturale Parlamento della Legalità, con un significativo calendario di eventi in importanti manifestazioni nazionali, testimonierà l’impegno che ormai da anni lo contraddistingue in ambito culturale diffondendo i valori di pace e legittimità nel tessuto sociale soprattutto tra le generazioni più giovani.

Il Prof. Nicolò Mannino, seguito da una rappresentanza del Centro Studi formata da Salvatore Sardisco, Sammaritano Alessandro, Panepinto Vittoria e Denise Sardisco, sabato giorno 21, presiederà la cerimonia d’insediamento di una nuova sede del Parlamento della Legalità presso la città di Firenze.

Domenica 22 Settembre, lo staff del Centro Studi affiancherà Nicolò Mannino al Solenne Pontificale presieduto da Papa Francesco a Cagliari con la sentita e calorosa collaborazione del Provveditore Regionale delle carceri Gianfranco De Gesu. Lunedì 23, l’intera delegazione guidata dal Prof. Mannino assisterà dietro invito del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano e del Ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca Dott.ssa Maria Chiara Carrozza all’Inaugurazione dell’Anno Scolastico 2013/2014. Consueta celebrazione pubblica che vede annualmente l’incontro tra le Autorità Statali e le rappresentanze di studenti provenienti da tutte le regioni d’Italia, riflettere sul ruolo educativo e disciplinare che trova massima espressione nei valori della legalità e della fratellanza da sempre lotta personale di Nicolò Mannino.

Alla celebrazione saranno presenti diverse personalità del mondo della cultura, dello spettacolo e dello sport. Figura d’eccezione sarà della fotoreporter Elisa Martorana, nota per il suo impegno artistico contro la criminalità organizzata e le ingiustizie sociali, che l’hanno portata alla nomina di Socia Onoraria del Parlamento della Legalità nel Marzo del 2012.

Numerose le sue opere foto-grafiche realizzate per la difesa dei deboli e degli emarginati. Tra le più significative ricordiamo “Mafia Breakfast” e “Vittime del dovere” nonché il reportage “Sogno palermitano – Avere una casa vera”. L’artista ormai conosciuta sulla scena internazionale per la sua arte fotografica a favore dello sviluppo socio-culturale, immortalerà attraverso il suo obiettivo la partecipazione del Parlamento della Legalità alla Cerimonia Ufficiale al Quirinale presieduta dal Presidente Giorgio Napolitano.

La Cerimonia potrà essere seguita su Rai Uno a partire dalle 16.45 o in diretta streaming sul sito www.quirinale.it

Sito Elisa Martorana www.elisamartorana.jimdo.com

Sito Parlamento della Legalità www.parlamentodellalegalita.it

Comunicato a cura di Musenostre

Pubblicato da ServizioArte

No Comments
Comunicati

NAPOLI AQUATHLON 2013 – Campionato Italiano Assoluto di Aquathlon Classico


Si sono conclusi con successo e con grande partecipazione di atleti e di pubblico i Campionati Italiani
Assoluti di Aquathlon Classico, organizzati sul suggestivo percorso del Lungomare di Napoli dal Centro Ester
con il supporto della Geis e di Makers Eventi.
Ben 210 iscritti alla partenza, provenienti da tutta Italia, che hanno dato vita ad una gara veloce e
tiratissima, nella quale il primo ha vinto con un tempo di poco superiore ai 27 minuti.
Vittoria assoluta per il giovane ingegnere Mattia Ceccarelli del T.D. Rimini seguito a soli 8 secondi da
Lorenzo Ciuti della Minerva Roma, terzo gradino del podio per Tommaso Crivellaro del CUS Torino.
Da segnalare il 15° posto assoluto di Federico Colbertaldo, notissimo nuotatore alle prime esperienze con
uno sport multidisciplinare, prima fra le donne la forte Elena Maria Petrini della Minerva Roma con il tempo
finale di 31’ e 44”.
Premiazione sul palco allestito alla Rotonda Diaz alla presenza dei dirigenti regionali della Federazione
Triathlon e dell’Assessore allo Sport della Regione Campania Luciano Schifone.
Il week end di Napoli dedicato al Triathlon e organizzato da Makers Eventi si è concluso oggi con un incontro
fra atleti affermati e neofiti ed amatori per un momento di avvicinamento alle discipline outdoor.
Classifiche complete su:
www.tempogara.it
Ufficio Stampa:
Centro Ester
[email protected]
tel. 081.5653111
Makers Eventi e Comunicazione srl
[email protected]
081 19809700

No Comments
Comunicati

Ancora estate tra le Cinque Terre e Portovenere


Le Cinque Terre sono una delle aree mediterranee naturali più incontaminate della Liguria e della costa Tirrena. Cinque miglia di costa rocciosa racchiuse da due promontori, cinque paesini arroccati su speroni di pietra in minuscole insenature che regalano panorami indimenticabili. Regalati una vacanza indimenticabile dove l’estate mostra ancora tutte le sue bellezze a soli 352 euro.

1° Giorno:
Imbarco al marina di Le Grazie (La Spezia) previsto per le ore 21.00. Notte a bordo.

2° Giorno:
Palmaria, Tino, Tinetto. Cena libera a Portovenere.

3° Giorno:
Portovenere, Grotte di Byron, Cinque Terre. Pranzo difronte alla baia di Vernazza. Cena libera a Monterosso.

4° Giorno:
Navigazione verso Palmaria ed escursione sull’isola. Notte e cena libera a Lerici.

5° Giorno:
Passaggio a Tellaro e San Terenzo. Cena libera a La Spezia. Navigazione notturna a Le Grazie.

6° Giorno:
Sbarco entro le ore 09.00 a Le Grazie.

A seconda delle condizioni del mare e del meteo, l’itinerario potrebbe subire variazioni per garantire la sicurezza ed il comfort degli ospiti.

Per ulteriori info

http://www.medyachting.it/vacanze-in-barca-italia/64-ancora-estate-tra-le-cinque-terre-e-portovenere.html

guarda le altre offerte su

http://www.medyachting.it/

 

No Comments
Comunicati

Artexe progetta e realizza l’app dell’estate 2013


Informazioni sanitarie e servizi utili per i turisti e i residenti del Veneto orientale.

In agosto, alla presenza del Presidente della Regione Veneto Luca Zaia, è stata presentata l’applicazione che garantisce una qualificata assistenza sanitaria ai turisti in vacanza.

Vacanze in salute, è l’app gratuita a “misura di turista” perchè studiata per il benessere e la salute dei vacanzieri. Consultabile su smartphone e realizzata in 3 lingue, è disponibile sia su App Store che su Google Play. L’applicazione, supportata da sito web, manifesti e volantini, offre una vasta gamma di informazioni utili sia per il turista che per i residenti dei comuni di Bibione, Caorle, Eraclea e Jesolo.

Quest’anno, a tutti i turisti che popolano i numerosi centri balneari di competenza dell’ULSS10, sono bastati pochi tocchi sul proprio smartphone per trovare la farmacia di turno e i suoi orari di apertura, il distretto sanitario più vicino, i numeri della guardia medica, i consigli per la salute e tanto altro ancora. Oltre alle informazioni in tempo reale, è possibile geolocalizzare i servizi trovando sulla mappa il percorso più veloce per raggiungere la meta richiesta.
Un’applicazione semplice da consultare e di grande appeal.

Con la realizzazione di questa app, in aggiunta a quella già presentata in giugno dalla ULSS14 per il litorale di Chioggia, Artexe si pone come azienda di riferimento in Italia per questo tipo di innovative applicazioni, di cui ha curato, oltre agli aspetti tecnologici, tutta la parte relativa ai contenuti ed alla comunicazione verso il cittadino.

“Da noi si fanno vacanze sicure” ha detto il Presidente Luca Zaia “dev’essere chiaro a tutti. Dobbiamo, quindi, promuovere con più forza e convinzione questa qualità”. “La sicurezza sanitaria è il marchio delle nostre spiagge”.

No Comments
Comunicati

Perugia e la Cina insieme, per lo sviluppo


È stata veramente folta ed entusiasta la partecipazione all’incontro “Perugia Crocevia Internazionale Le Istituzioni Culturali e la Cina”, svoltosi il 19 settembre a San Martino in Campo, nella cornice della storica dimora Alla Posta dei Donini. L’evento, promosso dal prof. Franco Moriconi, Preside della Facoltà di Veterinaria dell’Università di Perugia e tra i candidati alla carica di Magnifico Rettore, ha visto l’importante partecipazione di importanti esponenti del mondo istituzionale cittadino quali Antonio Bellini, Presidente del Conservatorio di Musica “Francesco Morlacchi”, il generale Gianfranco Di Luzio, Comandante della Scuola Lingue Estere dell’Esercito, Giovanni Paciullo, Rettore dell’Università per Stranieri di Perugia e Mario Rampini, Presidente dell’Accademia di Belle Arti “Pietro Vannucci” oltre all’autorevole presenza di Corrado Clini, ex-Ministro e Direttore Generale del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, di Yao Liangjun, Addetto dell’Ambasciata Cinese a Roma e di Li Ziwen, docente alla Jiling University di Chanchung. L’importanza e la novità dell’evento sono consistite nell’aver riunito le principali istituzioni di alta formazione della città di Perugia per stimolare una riflessione comune circa le loro esperienze con le istituzioni della Cina, un paese dalla storia e dalla cultura millenarie, al fine di confrontarsi sulle possibilità di sviluppo che insieme possono delineare. Ciò in relazione al fatto che l’orizzonte culturale non solo italiano, ma anche europeo, per non dire mondiale, ha sempre più dinanzi a sé la prospettiva, molto più ampia rispetto a quella del recente passato, di una stretta interconnessione tra paesi e continenti diversi. L’evento ha rappresentato, pertanto, l’inizio di un percorso comune capace di conferire forza “reciproca” alle istituzioni italiane e cinesi, in particolare nel favorire l’arrivo a Perugia di studenti dalla Cina, e facendo emergere la volontà di realizzare una programmazione strategica comune e costante per raggiungere obiettivi concreti, con benefici non solo nell’ambito strettamente culturale, ma anche in quello economico, produttivo e commerciale.

 

No Comments
Comunicati

Sicurezzapro: oltre 3000 feedback, commenti, giudizi e pareri su ebay


30000 clienti e 3000 feedback su ebay: questi i numeri di sicurezza.pro, azienda leader nella produzione e commercializzazione di sistemi di allarme per casa.

Questo “Venditore Affidabilità Top” ha iniziato nel 2006 proprio su ebay per poi spostare la propria attenzione, nel 2009, sulla piattaforma adwords di google.

Il titolare dell’azienda ha spiegato: “per noi è un grande traguardo raggiunto in 7 anni di attività. Questi commenti e giudizi positivi che abbiamo accumulato in questi anni sono per noi il miglior riconoscimento del lavoro svolto.” – “Il nostro staff di dieci persone fra tecnici e commerciali giornalmente è a contatto diretto con i clienti. Questo ci consente di avere un rapporto diretto con loro. I preziosi suggerimenti che ci vengono offerti sono per noi il più grande stimolo per realizzare prodotti innovativi, sempre guardando con attenzione il prezzo”  continua l’amministrazione della Dtelecom srl “ogni giorno prendiamo nota delle nuovi funzioni richieste dagli utenti e frequentemente rilasciano degli aggiornamenti, anche gratuiti, per i nostri sistemi di allarme. Un esempio per tutto è  stato l’upgrade alla doppia frequenza delle centraline antifurto Super Okkio PRO, inviato gratuitamente a tutti i nostri clienti.”

Recentemente sicurezzapro ha ampliato la gamma di articoli che produce direttamente e ha annunciato importanti novità su alcuni prodotti, segnalati addirittura come “rivoluzionari”.

A breve sicurezza.pro avvierà una catena di negozi in franchising nelle regioni Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Emilia-Romagna, Friuli-Venezia Giulia, Lazio, Liguria, Lombardia, Marche, Molise, Piemonte, Puglia, Sardegna, Sicilia, Toscana, Trentino-Alto Adige, Umbria, Valle d’Aosta e Veneto.

 

 

No Comments
Comunicati

David Rockwell nomina Shawn Sullivan primo Partner del Rockwell Group


David Rockwell nomina Shawn Sullivan primo Partner del Rockwell Group

David Rockwell nomina Shawn Sullivan primo Partner del Rockwell Group

 
[2013-09-23]
 

NEW YORK, 23 settembre 2013 /PRNewswire/ — Rockwell Group,la premiata società  di architettura e design fondata da David Rockwell, ha oggi annunciato la nomina a Partner di Shawn Sullivan. Sullivan, che lavora presso il Rockwell Group dal 1997, continuerà a ricoprire la carica di Studio Leader del suo studio di 50 persone e si occuperà di svariati progetti di ospitalità negli Stati Uniti, in Asia e in alcune parti d’Europa.

(Photo: http://photos.prnewswire.com/prnh/20130923/NY82448-a)

(Photo: http://photos.prnewswire.com/prnh/20130923/NY82448-b)

Le responsabilità di Sullivan verranno ampliate fino a coprire molte iniziative in tutto il Gruppo. I suoi attuali progetti includono Andaz Maui at Wailea, i Nobu Hotel (Las Vegas, Riyadh, e Chicago), Nobu Doha, i Marriott Edition hotel (New York City e Abu Dhabi), e TAO Downtown.

“Shawn è una persona molto attiva e intraprendente, che ha guidato il Rockwell Group e i suoi clienti verso il successo,” afferma David Rockwell, Fondatore e Presidente di Rockwell Group. “Sono sicuro che applicherà il suo straordinario talento creativo e il suo acume negli affari per accrescere il suo contributo all’interno dell’azienda.”

“Sono entusiasta di assumere questo nuovo incarico presso Rockwell Group, dove ho sviluppato la mia creatività e ho trovato ispirazione per oltre 15 anni,” ha dichiarato Shawn Sullivan, Studio Leader e Partner, Rockwell Group. “Per me, è un onore collaborare con i tanti designer creativi e di talento che lavorano nel Gruppo. Mi impegnerò molto per far crescere il Rockwell Group, aprendogli nuove vie e direzioni.”

Tra i lavori precedenti di Sullivan vi sono progetti di alto profilo come: Maialino, Belvedere Hotel Mykonos, Elinor Bunin Munroe Film Center, The Library at The Public, Untitled at the Whitney, il Marquee nightclub at The Cosmopolitan Hotel of Las Vegas; l’hotel Aloft, e moltissimi ristoranti e hotel Nobu in tutto il mondo. Il suo lavoro ha ottenuto riconoscimenti da parte di AIA, Interior Design magazine e di altre organizzazioni Sullivan ha una Laurea in Architettura conseguita presso l’Università di Yale.

Informazioni su Rockwell Group

Rockwell Group è una società di architettura e design formata da 150 persone specializzate in progettazione per il settore culturale, dell’ospitalità, del commercio ad dettaglio, dei prodotti e delle scenografie teatrali e cinematografiche. Con sede a New York e con uffici satellite a Madrid e Shanghai, la società crea ambienti che sono un incrocio tra architettura e teatro. Tra i suoi progetti vi sono: i W Hotels (New York, Parigi, Singapore e Vieques); Travelle at the Langham, Chicago; il flagship store Shinola (New York); l’allestimento del National Center for Civil and Human Rights (Atlanta); i progetti Google a livello globale; l’allestimento di scena degli spettacoli Lucky Guy,Kinky Boots ed Hairspray, e l’Imagination Playground. 
Per maggiori informazioni, visitare il sito rockwellgroup.com.

No Comments