Daily Archives

2 Settembre 2013

Comunicati

Cosa vedere in una vacanza a Bologna


Bologna è una delle città più scenografiche del mondo, grazie alle sue peculiarità ed alla sua ricca storia è una località molto amata e con tante bellezze da scoprire. La presenza dell’Università contribuisce a renderla una città cosmopolita, le sue torri sono famose in tutto il mondo, e la sua storia è così ricca che dietro ogni angolo si celano palazzi importanti e scorci paesaggistici incantevoli. Bologna è sicuramente una meta fantastica per i turisti che cercano arte, cultura, gastronomia di primo livello ed evasione. La città è anche conosciuta per i suoi soprannomi: la dotta, la rossa, la turrita e la grassa.

Bologna la dotta, così è definito il capoluogo dell’Emilia Romagna, grazie alla presenza di una delle Università italiane più antiche, fondata nel 1088, ancora oggi frequentata di studenti nostrani e universitari provenienti dall’estero. Una buona soluzione per dormire in città per l’università è quella di affittare un appartamento o un monolocale, un residence Bologna, come la Residenza Ariosto, un residence in pieno centro cittadino.

Il colore dei tetti delle case di Bologna, ne fanno assegnare un altro aggettivo, la Rossa, conservando l’assetto di epoca medioevale, che la rende una città suggestiva ed accogliente. Questo aggettivo in realtà ricorda anche l’orientamento politico che ha da sempre avuto la città. Bologna la grassa, poichè la cucina bolognese è una delle più famose in Italia, e una delle più gustose. Oltre ai famosi tortelli, preparati ancora a mano da pastai e serviti in brodo, pasta all’uovo e carne di maiale sono i protagonisti delle tavole, e dalle diverse combinazioni di questi due elementi nascono alcuni piatti tipici, come il buonissimo ragù, le tagliatelle, le lasagne.

La cittadina di Bologna, conserva le tracce del passato, in un matrimonio tra antico e moderno, che colpisce con un colpo d’occhio il turista: potrete passeggiare in Piazza Maggiore e ammirare in nello stesso istante i più antichi edifici della città. La storia di Bologna inizia nel 600 a. C., quando è stata capitale dell’impero etrusco, successivamente il suo territorio ha visto il passaggio di Galli e Romani, fino ai bizantini ed ai Normanni. Solo da questo è facile intuire la mescolanza di stili e culture che si avvertono a Bologna. La sua università ha avuto alunni d’eccellenza: Dante, Boccaccio, Petrarca, Thomas Becket, Erasmo da Rotterdam e Copernico. In epoca Medioevale, come la maggior parte dei borghi italiani, la città emiliana si chiuse nelle sue mura. Dopo varie vicissitudini e distruzioni dovute alle Guerre che hanno colpito la città, oggi Bologna, memore del suo passato, è un centro universitario importantissimo e una città ricca di fermento culturale.

 

No Comments
Comunicati

Come calcolare il costo delle attività di posizionamento sui motori di ricerca (SEO)


Il posizionamento sui motori di ricerca (SEO) risulta attualmente la migliore strategia per il web marketing di un sito web. Ecco alcuni consigli pratici dati dai migliori consulenti SEO per l’indicizzazione e posizionamento del sito web in prima pagina su Google. Spesso molte agenzie che si occupano di SEO quando hanno a che fare con un nuovo progetto realizzano veri e propri preventivi SEO con tutte le fasi connesse all’incremento della visibilità online del sito.

Quando pianifichiamo un progetto SEO e cerchiamo in rete consigli e suggerimenti, troviamo tonnellate di informazioni. Scopriamo centinaia di blog post e articoli che mettono in guardia sull’uso di tecniche black-hat. La cosa più difficile da fare è stabilire quali sono le attività SEO che realmente fanno la differenza e aiutano effettivamente ad essere ben posizionati sui motori di ricerca.

Ecco i 5 suggerimenti che, di norma, possono essere ignorati all’interno di un progetto di Search Engine Optimization.

Aggiungi nuovi contenuti

Aggiungere nuovi contenuti in un sito web non deve essere una prescrizione, a meno che non state progettando un blog o un sito web di news. Molti siti corporate e di commercio elettronico funzionano bene grazie ai loro contenuti “vecchi” ma ben scritti e soprattutto rilevanti per gli utenti. Se un contenuto è completo ed esaustivo per l’utente non perdete tempo a scrivere aggiornamenti solo per fare buona impressione con i motori di ricerca. Concentratevi invece sulla creazione di contenuti di valore e di alta qualità che saranno sicuramente apprezzati dagli utenti. Meglio pubblicare un buon contenuto web al mese che due pagine inutili alla settimana.

Creare tanti link in ingresso

Molti ancora acquistano link dalle famigerate link farm. Questa attività è, oltre che pericolosa, uno spreco di tempo e denaro che potrebbe essere speso per attività con maggior ritorno. Conviene infatti dedicarsi alla promozione del proprio sito, ad esempio con una buona campagna PPC (Pay Per Click), article marketing, l’organizzazione di eventi, la condivisione di risorse.

Usa sempre il nofollow nei link esterni

Da quando è stato introdotto questo speciale tag, si è verificato un immediato proliferare del nofollow nei link web. Questo tag è necessario solo quando si fa un link verso siti web di bassa qualità. Non utilizzate questo tag ed ovviamente in maniera assoluta non va usato per i link interni al sito.

Inserisci le parole chiave nel keywords meta tag

I motori di ricerca non utilizzano il meta tag keyword per il ranking di siti web. Anche Google, nel settembre del 2009, ha dichiarato che “Google non usa il keywords meta tag per il ranking dei siti web”. Quindi non serve a nulla ai fini del posizionamento. E’ invece importante per quanto riguarda il CTR, ovvero la percentuale di persone che cliccano sul sito dalle pagine dei risultati dei motori di ricerca SERP. Questo aspetto viene spesso molto considerato da un consulente SEO con una pluriennale esperienza nel posizionare siti web in mercati altamente competitivi, come quello turistico.

Inserisci tutte le parole chiave nelle URL

Conoscete sicuramente tutti le URL “parlanti”, nomi di file e directory semplici da ricordare e scritte in linguaggio comprensibile dall’utente. Utilizzare URL parlanti aiuta a comprendere, ancor prima di aver aperto la pagina, quale contenuto ci dobbiamo aspettare. Per prima cosa nomi di pagina o directory troppo lunghi risultano innaturali e possono insospettire sia l’utente che il motore di ricerca riguardo alla effettiva qualità del contenuto. Modificare il nome di una pagina può farci perdere la popolarità derivante da link esterni diretti verso la pagina con il vecchio nome.

L’aspetto principale per valutare i costi di un preventivo SEO è quello di rivolgersi ad un consulente esperto di SEO e stabilire a priori le varie attività relative al posizionamento sui motori.

No Comments
Comunicati

Aumentare le vendite, Corso Formazione E-Business, Rimini 28 e 29 Settembre 2013


Ogni giorno milioni di persone sono pronte ad acquistare prodotti e servizi da nuovi fornitori. Che si parli di Business to Consumer o di Business to Business la situazione è la stessa. Porteremo a conoscenza dei partecipanti tutte le tecniche manipolative e di Neuro Web Marketing utilizzate per i nostri clienti. I manager che hanno imparato ad utilizzarle hanno aumentato le vendite e i profitti. E’ un peccato perdere questa occasione. Se ti interessa vendere questa è l’unico appuntamento del 2013.

Corso-Web-Marketing

Sei in rete e stai cercando un nuovo prodotto. Cosa fai? La tua azienda è alla ricerca di un nuovo fornitore, come ti comporti? Hai mai pensato che ci sono aziende specializzate nell’analizzare i comportamenti delle persone per poter rendere più efficaci le loro vendite?

Esistono molte tecniche che ci permettono di dialogare direttamente con quella parte del tuo cervello che prende le decisioni. Ci sono scienziati che analizzano il modo in cui la nostra mente si attiva quando guarda la pubblicità e ci sono aziende che utilizzano queste informazioni per aumentare il business.

Peccato perdere un’occasione del genere anche perché questo è l’unico appuntamento del 2013.

Analizziamo costantemente il comportamento dei clienti potenziali per poter aumentare le vendite dei nostri clienti e guardiamo continuamente gli studi prodotti in tutto il mondo da psicologi e neuro scienziati. Le informazioni che raccogliamo sono messe a disposizione di questo EVENTO, il WEEK END FOR BUSINESS, che si terrà il 28 e 29 settembre a RIMINI.

Questo evento è rigorosamente a numero chiuso per permettere ai partecipanti di intervenire, approfondire, chiedere, partecipare e soprattutto portare “a casa le informazioni” più efficaci per aumentare le vendite.

Perchè questo corso professionale è unico e non puoi perderlo?

  • Perché porteremo aula i più interessanti case history e test eseguiti quest’anno dai nostri professionisti. Un team di 10 talenti a Rimini e 16 talenti a Milano che utilizzano le tecniche psicologiche nei seguenti settori: pubblicità televisiva, pubblicità stampa, pubblicità radiofonia e naturalmente internet.
  • Perché porteremo solo case history di PMI tralasciando i grandi brand mondiali che possono permettersi dei budget stratosferici. Anzi sveleremo proprio i loro segreti e ti faremo vedere come riprodurre nella tua azienda i loro successi.
  • Perché porteremo un’esperienza reale e qualche insuccesso. Perché gli insuccessi servono proprio ad evitare di ripetere gli errori. Gli errori insegnano molto perché farli? Sfrutta le conoscenze che abbiamo e migliora le tue vendite.
  • Perché parleremo di aumento del business utilizzando vocaboli semplici e comprensibili a tutti anche quando parleremo delle metodologie utilizzate da Google per selezionare i siti più importanti
  • Perché questo sarà l’unico appuntamento del 2013 ed è strutturato in modo da essere unico. Perché perdere questa occasione?

corso-formazione-Week-End-For-eBusiness
Mentre gli altri ti parlano di SEO, PPC, CRM, Conversion Rate, noi ti faremo vedere come si utilizzano le tecniche di neuro web marketing spiegando in modo semplice il funzionamento di Google, della pubblicità online, del modo in cui le persone scelgono un sito piuttosto che un altro. Parleremo di business to business e di come trovare clienti/distributori potenziali, in Italia e nel mondo. Parleremo di Business to consumer e di cosa dovranno fare gli imprenditori italiani per sopravvivere.

Vent’anni di consulenza e di attività giornaliera concreta saranno portati in aula in questo speciale Corso di Web Marketing che in realtà è UN CORSO DI E-BUSINESS dove E significa tutto ciò che è Elettronico ovvero il mondo in cui oggi viviamo. Dagli smartphone alle nostre automobili oggi tutto è informatizzato e passa per la rete, anche i nostri sentimenti passano dal web grazie ad applicazioni come SMS, Chat, Fotografie, Film.

Questi alcuni dei temi che verranno affrontati:

  • Tecniche psicologiche di manipolazione usate on line per aumentare le vendite nazionali e internazionali delle piccole medie imprese.
  • Neuro Web Marketing
  • Come quando e perchè Google entra nel mio sito
  • E-Commerce: vendere in Italia o in tutto il mondo?
  • La Pubblicità nei Social Funziona?
  • Piani Strategici: cosa e come farli

Scopri il programma completo dell’ evento Week End For E-Business, visita http://www.corsi-webmarketing.it/corso-e-business.html  e prenota subito online perchè solo i primi partecipanti potranno avere lo sconto.

Se sei interessato puoi fermarti una notte a Rimini ti riserveremo una stanza presso l’ Hotel Holiday Inn, poi per la sera abbiamo organizzato una cena di pesce/carne per stare tutti insieme.

L’evento è numero chiuso, ciò significa che solo pochi potranno partecipare. Vogliamo infatti garantirti lamassima efficacia del tuo piccolo investimento: potrai fare le domande che vuoi, approfondire e chiedere informazioni che riguardano il tuo singolo caso; i relatori risponderanno ad ogni singola domanda proprio perchè abbiamo sperimentato che questa formula piace tantissimo.

Conferma adesso e avrai uno speciale sconto.

marketing-informatico

Elisa Carlini
Ufficio Stampa Marketing Informatico

Fonte: Corsi Web Marketing

No Comments
Comunicati

Lettera a Corleone il nuovo libro di Giuseppa Mistretta


Lettera a Corleone di Giuseppa Mistretta

Questo mio libro è un inno alla vita di persone, uomini e donne onesti, lavoratori e lavoratrici timo- rati dal giudizio di Dio e seguaci della Sua parola.
Genitori che per far vivere bene i figli non guardavano alla fatica, né ai sacrifici, uniti da quella coralità descritta nei poemi omerici dove il problema di una famiglia diventava quello di tutti i vicini di casa e dell’intero quartiere. Lungi dal pensare di arricchirsi alle spalle dei più deboli o con malaffare.
I pochi malavitosi erano solo una minoranza di tutti gli abitanti di Corleone, la maggior parte delle persone erano invece brava gente, onesta e lavoratrice ed io ne sono orgogliosa.
Fa rabbia che il mio paese venga ricordato soltanto per quelle persone che hanno infangato il suo nome.
Spero che chi leggerà questo mio scritto possa dimenticarli e ricordare gli eroi del mio racconto di bambina.
Questo romanzo è anche un grido disperato all’ingiustizia che gli uomini continuano a infliggere ai giusti, perché le gesta dei malavitosi, non solo sono sulla bocca di tutti, ma verranno sempre ricordate, perché protagonisti di tanti scritti.
I personaggi del mio romanzo, che sono realmente esistiti, non sono conosciuti invece da nessuno come non sono conosciute le loro gesta meritevoli ed eroiche: sono proprio i più poveri che ci danno i migliori e più eloquenti esempi di carità.
Ecco perché il mio cuore piange quando sente dire che Corleone è il paese dei mafiosi, io lo conosco davvero e so che è il paese delle persone buone, generose, laboriose, caritatevoli e religiose ed è giusto che tutti lo sappiano.

L’Autrice

ISBN: 978-88-6096-925-5
Prezzo: € 13,00
Categoria: Narrativa
Anno 2013, Pagine: 11

 

 

http://www.kimerik.it/SchedaProdotto.asp?Id=1332
Scheda e dettagli sul libro

www.kimerik.it
Casa Editrice Kimerik

No Comments
Comunicati

Pubblicato il libro d’esordio di Rocco Ioppolo

Né Alba né Tramonto il libro di Rocco Ioppolo

C’è un luogo dell’anima dove la radice più profonda del nostro esistere, pur nella sua tensione trascendentale, lascia una propaggine saldamente ancorata alla madre terra. In essa confluisce la linfa dei sentimenti, delle percezioni, dei sogni, il pathos degli accadimenti, l’humus insomma dei ricordi, tessuto della storia unica e irripetibile di ogni creatura umana, che insegue, attraverso le tortuose strade dell’esistenza, la felicità.

Qua e là ho respirato qualche refolo di onirismo a conferma che i ricordi, trasfigurati dalla nostalgia e dal rimpianto, spesso si vestono di sogno.

L’Autore

ISBN: 978-88-6096-962-0
Prezzo: € 14,00
Categoria: Narrativa
Anno 2013, Pagine: 174

http://www.kimerik.it/SchedaProdotto.asp?Id=1338
Scheda e dettagli sul libro

www.kimerik.it
Casa Editrice Kimerik

 

No Comments
Comunicati

Pubblicato il libro di Giuseppe Costa


L’infermiere questo noto sconosciuto di Giuseppe Costa

Il tentativo da parte di Giuseppe Costa di entrare in un mondo estraneo ed esterno a quello che oggi rappresenta la sanità in Italia, illustrando e chiarendo ai non addetti ai lavori chi è l’Infermiere questo noto sconosciuto, e soprattutto dedicando questo libro ai medici – ma non a tutti spero – che ancora oggi sono troppo legati a un passato ormai superato e a quei medici nostalgici di una sanità medico-centrica, è a mio parere ben riuscito.

Potremmo paragonare le pagine che seguono a una vera e propria istruzione per l’uso dove il ruolo, i compiti e le funzioni del professionista infermiere vengono descritti con semplicità, con una scorrevolezza tale da incuriosire il lettore domanda dopo domanda. Non ci si limita a indagare su chi è l’infermiere o cosa faccia, bensì l’autore, come una telecamera, cerca di mettere a fuoco il mondo infermieristico, le relazioni, la formazione di base, lo sviluppo professionale, gli altri operatori con cui collabora.

ISBN: 978-88-6096-942-2
Prezzo: € 14,00
Categoria: Saggio
Anno 2013, Pagine: 202

http://www.kimerik.it/SchedaProdotto.asp?Id=1334
Scheda e dettagli sul libro

www.kimerik.it
Casa Editrice Kimerik

No Comments
Comunicati

Traghetti ischia, grande disponibilità

Traghetti-ischia.it viaggiare verso l’ isola maggiore del Golfo Partenopeo

Traghetti-ischia.it , offe un servizio di prenotazione online, di biglietti per navigare nel golfo di napoli a bordo di comodissimi traghetti. Traghetti Ischia, fa parte di un network di portali tematici, dedicati appunto alle prenotazioni marittime, gestito da una società leader del settore.

Su traghetti ischia si può con molta semplicità fare le seguenti operazioni:

  • vedere gli orari traghetti ischia
  • scegliere le date disponibili per la traversata in traghetto
  • effettuare le prenotazioni dei biglietti dei traghetti per ischia

Con la compilazione del comodo modulo web, posto nella homepage, è semplicissimo andare a scegliere orari, date, tariffe di tutte le compagnie di traghetti che portano da Napoli verso ischia e viceversa.

Si potrà facilmente scegliere la tratta, ed il porto dal quale imbarcarsi, sia sui traghetti, che sugli Aliscafi per Ischia.

Una volta vista la disponibilità, si potrà verificarla anche per telefono, oppure semplicemente pagare ed attendere che i biglietti dei traghetti arrivino a casa nostra, in comoda attesa, tramite fax.

Su traghetti Ischia, come in ogni portale del gruppo, la spedizione dei biglietti è gratuita e quindi non ci sarà nessun aggravio di spese, per chi prenota online anziché andare direttamente al porto di riferimento.

Traghetti Ischia mette in relazione tutte le compagnie di navigazione, proprietarie di traghetti, presenti nel golfo di Napoli. rende la vita più facile e comoda a chiunque voglia prenotare un viaggio nell’ isola di Ischia ed è ormai il punto di riferimento del golfo per le traversate con i traghetti.

 

No Comments
Comunicati

traghetti Grecia : orari , disponibilità e prenotazioni


Traghetti Grecia  , da la possibilità di poter effettuare prenotazioni per viaggi in qualsiasi località greca dall’ Italia. Il sitoweb traghetti Grecia, è gestito dal gruppo leader nelle prenotazioni online, soprattutto nel campo marittimo ed apunto in quello dei traghetti.

Anche traghetti-grecia.it presenta nella sua pagina principale, un modulo da riempire, come in tutti i portali del gruppo.

Attraverso questo modulo, l’ utente potrà facilmente entrare in possesso di informazioni riguardanti gli :

Su traghetti-grecia.it si potrà anche scegliere direttamente dalle compagnie di navigazione convenzionate. Una completa scheda, recensisce le varie compagnie, indicando al lettore web tutte le caratteristiche dei traghetti e delle traghettate.

Tramite il sito web in oggetto, si ha la facoltà di prenotare online viaggi verso la Grecia, da mezza italia, partendo da venezia, fino ad arrivare giù a brindisi.

Pure il sito traghetti grecia, ha un recapito telefonico, che si potrà utilizzare in caso di maggiori informazioni.

Come dicevamo, il portale online riservato alle prenotazioni di traghetti verso la Grecia, lavora con molte compagnie di navigazione, tra le quali :

  1. Agoudimos Lines
  2. Snav
  3. Superfast
  4. Anek lines

Le prenotazioni su traghetti Grecia, saranno validate entro e non oltre 72 ore dalla data di richiesta di disponibilità. Una volta ricevuto la conferma di disponibilità si potrà procedere al pagamento, al ricevimento dei biglietti via fax comodamente a casa, e pensare cosi soltanto al viaggio.

No Comments
Comunicati

traghetti capri : orari , disponibilità e prenotazioni


Traghetti-Capri.it è il sito web che è diventato il punto di riferimento, di tutti quelli che vanno a visitare l’ isola di Capri essendo sicuri di riuscire ad effettuare la prenotazione del loro posto sui traghetti delle diverse compagnie in modo facile e sicuro. Traghetti Capri è uno dei tanti sitiweb gestiti da una società leader per le prenotazioni di biglietti online e più nello specifico di traghetti.

Sulla pagina principale del sito, è presente un comodo form, dal quale poter riuscire ad individuare gli orari dei traghetti, le date libere per le prenotazioni ed i porti disponibili per l’ imbarco.

traghetti Capri , una volta compilato il modulo, restituirà all’ utente web una serie di risultati, comprendenti orari date e tariffe delle diverse compagnie che operano nel golfo di napoli.

Una volta scelto il tipo di biglietto, si potrà procedere al pagamento tramite carta di credito ed alla richiesta dei biglietti tramite email o fax.

Su traghetti Capri è attivo un numero di telefono, tramite il quale si potranno esprimere ogni dubbio e perplessità, ed avere anche una conferma vocale della possibilità di prenotazione.

La capacità ricettiva di Capri non è altissima, ma questo non vuol dire che non riesce ad accogliere tutti i visitatori vogliosi di visitarla. Il problema, fino alla nascita di traghetti-capri.it erano appunto gli spostamenti, e le relative prenotazioni dirette dalle stesse compagnie di traghetti. Adesso con traghetti-capri.it è tutto più semplice e sicuro.

 

No Comments
Comunicati

Flavio Cattaneo, nuove infrastrutture elettriche per il Parco del Pollino


Ambiente, Terna, guidata dall’AD Flavio Cattaneo, completa in tempi record la demolizione dei tralicci nel Parco del Pollino. Complessivamente sono stati dismessi circa un centinaio di tralicci dell’alta tensione, eliminati 45 km di conduttori e recuperate 100 tonnellate di acciaio, liberando così un’importante area del Parco. L’entrata in esercizio del nuovo impianto, migliorando la qualità di fornitura dell’energia, ha reso possibile dare il via al piano di razionalizzazione della rete nell’area.

Tralicci Pollino

E’ stata completata in appena un mese la demolizione da parte di Terna Rete Italia, guidata dall’AD Flavio Cattaneo, della linea a 150 kV che collegava Rotonda ad Agri e che attraversava il Parco del Pollino per 40 km.

Complessivamente sono stati dismessi circa un centinaio di tralicci dell’alta tensione, eliminati 45 km di conduttori e recuperate 100 tonnellate di acciaio, liberando così un’importante area del Parco del Pollino.

Vista la difficile accessibilità dei tralicci, durante alcune fasi dell’operazione è stato necessario l’utilizzo dell’elicottero. In questo modo si è evitata l’apertura di nuove strade all’interno dell’area protetta.

La demolizione è stata possibile grazie alla realizzazione da parte di Terna Rete Italia di nuove infrastrutture fondamentali per il sistema elettrico dell’area. Tra queste, la Stazione Elettrica 380/150 kV di Aliano in provincia di Matera, entrata in esercizio a ottobre dello scorso anno. Un nuovo impianto a basso impatto visivo, posizionato a breve distanza dalla Strada Statale della val d’Agri, che si trova all’incrocio della linea a 380 kV “Matera – Laino” con le linee a 150 kV “Rotonda – Agri” e “Agri – Salandra”.

L’entrata in esercizio del nuovo impianto, migliorando la qualità di fornitura dell’energia, ha reso possibile dare il via al piano di razionalizzazione della rete nell’area: verranno eliminati 2 km di vecchi elettrodotti a 150 kV nei pressi di Aliano oltre ai 40 km già eliminati all’interno del Parco.

FONTE: Terna

No Comments
Comunicati

Jokkey.com, la “rivoluzione” da social a network di Francesco Lentini


Jokkey.com, il primo social interamente dedicato al turismo, lanciato lo scorso febbraio come social per gli utenti, è diventato di recente anche un network per le agenzie di viaggi.

L’artefice di questa “rivoluzione” è Francesco Lentini, 39 anni, originario di Avola (SR), amministratore unico di Melagodo Viaggi, una società che raggruppa Agenzie di Viaggi e turismo specializzate nella vendita e organizzazione di pacchetti turistici. Lentini, co-titolare del marchio “Jokkey.com”, ha rilevato il social network e ne ha ampliato le prospettive e il progetto iniziale.

“Jokkey – spiega Lentini – è un progetto ambizioso ma basato su pochi e fondamentali punti: collaborazione, semplicità e chiarezza. Personalmente si è trattato di un’opportunità che ho colto come imprenditore quando il progetto era ancora in forma embrionale e che ho voluto condividere attraverso la formula network con agenzie e Tour operator. In pratica, è una vetrina che unisce utenti (cioè possibili viaggiatori), Tour Operator e Agenzie Viaggi”.

“La forza di Jokkey – continua l’amministratore di Melagodo Viaggi – sta nella semplicità di utilizzo, grazie all’interfaccia social network oramai usata comunemente da tutti noi. Chi accede al social può navigare, condividere contenuti e immagini, trovare offerte di viaggi, sfogliare i cataloghi online nelle aree viaggi e vacanze e last minute. Grazie alla partnership con gli altri social network, gli utenti possono creare reti di amicizia a inserire commenti e condivisioni”.

“Dal punto di vista commerciale – spiega Lentini – abbiamo avviato contatti e trattative commerciali con i Tour Operator e contiamo entro il 31 dicembre di pubblicare tutti i pacchetti e le offerte per il 2104. Già molte agenzie viaggi hanno inviato la loro richiesta di adesione al network e stanno scoprendo con piacevole sorpresa gli strumenti innovativi e le infinite possibilità che la combinazione network di agenzie / social network può offrire”.

“Adesso – conclude Lentini – spetta a chi vuole cogliere questa opportunità farsi avanti e diventare partner di questo progetto”.

 

Info e contatti

www.jokkey.com

No Comments
Comunicati

ECCO PERCHÉ SCEGLIERE UN HOSTING DEDICATO

Se sei alla ricerca di un server o di una piattaforma di hosting per la tua attività e non riesci a trovare la giusta soluzione, ti può essere utile sapere i motivi per cui scegliere un hosting dedicato.

Ma cosa rende migliore un hosting dedicato da una soluzione in colocation, o di un hosting shared?

  • La possibilità di personalizzazione: con un hosting dedicato interamente a te e alla tua azienda, hai il vantaggio di avere un’infrastruttura dove poter ospitare tutto ciò di cui hai bisogno, e personalizzarlo con le componenti software necessarie per il tuo lavoro.
  • Se ti serve un’interfaccia Web da cui poter gestire in autonomia i tuoi siti, c’è ISPConfig: si tratta di un pannello di gestione basato sullo stack LAMP simile a Plesk, ma Open Source e libero da esose licenze – da cui potrai amministrare spazi Web, accessi FTP, database e utenti MySQL, e altro ancora.
  • Accedere alla tua macchina da remoto: se hai una certa esperienza e preferisci gestire in autonomia il tuo hosting dedicato, non c’è nessun problema: la connessione SSH ti permette di svolgere i tuoi compiti come se fossi davanti al tuo server ed è sicuro, grazie alla cifratura dei dati. In più, puoi consentire l’accesso alle tue persone di fiducia limitando i permessi e i task che possono eseguire, con la certezza di poter tracciare ogni comando eseguito.

Hosting-dedicato

  • Le risorse sono tue, e di nessun altro.
    Con un server in colocation, o un hosting shared, sai già che le risorse di sistema andranno condivise, e se hai bisogno di potenza di calcolo, tutto questo non gioca certo a tuo favore. Con un hosting dedicato invece, hai la certezza di avere RAM, processore e banda esclusivi, non condivisi.
  • Un server di posta personalizzato: perché affidarsi a costosi servizi esterni, quando puoi avere la possibilità di gestire domini e caselle di posta direttamente sul tuo hosting dedicato? Con la webmail ed il pannello di amministrazione a tua disposizione è davvero semplice amministrare le tue email.
  • Backup personalizzato: vuoi avere una sicurezza in più con i dati in backup? Con noi puoi scegliere anche di personalizzare ciò che vuoi archiviare al sicuro e la cadenza con cui effettuare quest’operazione – quotidiana, settimanale, mensile.
  • Task schedulati: se hai bisogno di eseguire delle operazioni ad orari specifici, cron è lo strumento giusto. Semplice e potente.

E se pensi che tutto questo non sia possibile, beh… torna con i piedi per terra, è tutto vero! Contattaci, sapremo stupirti.

– See more at: http://www.redazioneinrete.it/articolo/8011/ecco-perche-scegliere-hosting-dedicato/#sthash.kY1LYg57.dpuf

No Comments
Comunicati

La strategia di Google dei prossimi anni nel settore auto e energia.

Come i settori automobilistico, elettrico, petrolifero, assicurativo, trasporti potrebbero essere  rivoluzionati nel prossimo futuro.

L’evoluzione tecnologia degli ultimi decenni e la sua progressiva accelerazione ha  modificato e stravolto, completi settori economici, sostituendo nel giro di pochi anni affermate società leader di mercato indiscusse  fino a quel momento. Tali cambiamenti sono stati sovente circoscritti a specifichi settori economici/produttivi quali quelli avvenuti e/o in corso per la telefonia, la musica, il cinema, la fotografia, la distribuzione del software, l’editoria, le telecomunicazioni, ecc. ma cambiamenti anche ben più radicali arriveranno a breve, in settori che oggi sembra stabili, non toccati dalle attuali rivoluzioni tecnologiche, quali quello automobilistico, energetico, assicurativo e dei trasporti, settori trattati in questa ricerca.

E’ certamente notizia di cronaca che Google abbia in corso alcune sperimentazioni relative ad un sistema di guida automatica di autoveicoli senza pilota; si tratta di un sistema a sensori/radar che  controllano la distanza da veicoli e il perimetro della strada e ne determina velocità e direzione.

Si tratta essenzialmente di tecnologie certamente migliorabili ma in parte gia esistenti, da rendere più affidabili e con un migliore rapporto costo / prestazione , ma sostanzialmente non innovative in assoluto, e gia oggetto di ricerca anche per altri big (es. Continental, Mercedes, Nissan ecc.) e in certa forma anche gia impiegate in altri contesti/situazioni.

Al momento una di queste auto ha un costo elevato ed è abbastanza dubbia una eventuale adozione diffusa come auto di serie, considerato oltre al costo, le limitazioni di utilizzo, i vincoli estetici e soprattutto normativi e di attribuzione della responsabilità civile/penale sotteso ai rischi.

Le ricerche da parte dei produttori automobilistici sono volte a incrementare soprattutto la sicurezza attiva e la guida assistita nei nuovi modelli di fascia alta, ma Google ?

Parlando di google, e’ stato al momento ipotizzato in vari articoli/analisi che la macchina a guida automatica possa essere proposta a clienti privati, eventualmente a supporto di utenti che non possono guidare. Tenendo presente che il costo e’ stimato sui 150.000 euro, questa opportunità non supporta certo realistica per un adeguato business plan. Analogamente un eventuale impiego per il trasporto di persone, basato su guida automatica, ma con personale a bordo per ragioni di sicurezza e cautela avrebbe un costo nettamente superiore all’attuale servizio dei taxi.

Google e’ una società quotata, con business ad altissima marginalità  (come i margini che trattiene sui servizi on-line quali ad-sense…), opera con politiche di ottimizzazione fiscale già segnalate ben rilevate dalla cronaca… non perderebbe certo tempo per un business plan minore e addirittura perdente …

L’idea e’ evidentemente diversa e fortemente rivoluzionaria: stravolgere le logiche di segmenti di business ad oggi protetti e soprattutto relativamente statici, quali quelli auto, assicurativo, energetico e trasporti … di un colpo assieme !!

Il nuovo scenario che si prospetta e’ la trasformazione del trasporto privato, da un sistema basato sulla proprietà del mezzo al mero servizio. Immaginiamo veicoli elettrici, senza pilota, tutti uguali, o comunque in pochissimi modelli a seconda della società che li gestisce, che si muovono silenziosi e senza inquinamento per le strade. Li si chiamerà da applicazioni su cellulare che avvisato in automatico la centrale operativa e ci manderà in breve la nostra vettura. A bordo non ci sara nessuno, e si dirà la destinazione al sistema che  ascolterà e comprenderà (Nuance e altre società di riconoscimento vocale stanno acquisendo mercato e la loro valorizzazione cresce a ritmi di due cifre..). Il viaggio eviterà ingorghi e incidenti, sarà ottimizzato in base al traffico in real time, alle tratte ottimizzate su base oraria e dalle analisi automatici dei dati della flotta.

Il costo sarà nettamente più basso di un taxi, ma soprattutto in breve diventerà adeguato a sorpassare per convenienza e completezza rispetto l’acquisto di un’auto di proprietà; questo avverrà quando il loro utilizzo sara divenuto abbastanza diffuso e permetterà di superare con la stessa efficacia ed economicità anche i limiti del trasporto urbano, dei parcheggi, dei furti, dei costi assicurativi ecc.

Perché bisognerebbe più sostenere l’elevato costo di acquisto, gestione, tasse, multe, parcheggi, box, revisioni/meccanici, adempimenti, rischi/incidenti ecc. connessi all’auto propria se esistesse un sistema di trasporto ubiquo, più efficace/comodo/veloce a un costo e complessità enormemente inferiori ?

Come si potrà  imporre questo scenario? Come si potranno superare le resistenza che le lobby interessate cercheranno di applicare  in termini legali e normativi ?
Il percorso dovrà avere dei passaggi di gradualità, dati dai vincoli sugli investimenti, dagli adeguamenti normativi e infrastrutturali oltre a necessitare di un percorso che abbia una sua sostenibilità economica progressiva.
Per tale ragione potrebbe essere utile una prima sperimentazioni in situazioni/impieghi di nicchia,  in seguito per il trasporto di persone sostitutivo dei taxi e infine, il vero obiettivo, la diffusione capillare sostitutiva del sistema di trasporto privato.

I protagonisti di questo percorso non saranno certo gli attuali big dei settori economici coinvolti, che anzi con tutta probabilità cercheranno di ostacolarne il percorso.

Difficilmente partirà inoltre  nei paesi piu chiusi dalle rigidità/costruzioni burocratiche, e controllati dalle lobby di interesse; i looser di questo futuro che ci attende sono niente di meno delle società assicurative, delle case automobilistiche, delle società petrolifere, di tutto il settore dei servizi e indotti a questi collegati.   Abbiamo detto niente…  Non immaginiamo però una scena di Minority Report, in cui le navette viaggiano in binari verticali o addirittura fluttuano nell’aria a diversi livelli di altezza .. questo apparterebbe forse ad un futuro molto più remoto ed incerto, perché la realizzazione di una simile infrastruttura non è pensabile abbia l’adeguata convergenza di interessi per essere finanziata.
Il futuro sistema di trasporto di veicoli automatici utilizzerà semplicemente ed in modo diverso le strade / infrastrutture esistenti.

La diffusione comincerà in paesi moderni che hanno interesse nel promuovere la sperimentazione a sostegno delle imprese locali (quali la California), e in alcune città principali con obiettivo di viabilità/pubblicitario (es. New York),  e verrà per provato in forma piu sostanziale nelle megalopoli, ad alta densità, dove spostarsi per costi e concentrazione ha forte beneficio, deve la legislazione locale può essere più facilmente adattabile e dive soprattutto risulta meno forte l’ostacolo delle lobby politiche/burocratiche costituite.

Perché questo servizio auto e’ rivoluzionario ? e quale sarà  il modello di diffusione che riuscirà a superare le resistenze dei big che ne risultano penalizzati ?

Vediamone da prima i vantaggi.

  1. Paesi in via di sviluppo: il sistema di trasporto non richiede l’acquisto di una autovettura personale, ne di una patente, ne assicurazione, ne garage, bollo ecc. non ha alcun costo fisso, sanzioni e onere burocratico/amministrativo per tutto ciò !!

  2. Nei paesi/megalopoli dove difficilmente oggi una persona può permettersi un auto, e rappresenta un problema anche l’acquisto di modelli economici da qualche migliaio di euro, una modalità a servizio a basso costo pienamente sostitutivo sarebbe invece estremamente vantaggiosa, avrebbe veloce successo su scala prevalente.

  3. Inquinamento: grazie all’utilizzo elettrico crescerebbe notevolmente il consenso, si porrebbe come una soluzione al l’inquinamento urbano, indirizzerebbe gli impegno degli obiettivo di Kyoto, risponderebbe ad aspetti a forte sensibilità nei paesi avanzati, ma forse, sarebbe fattore di successo ancora più critico per lo sviluppo delle nuove megalopoli.

  4. Ottimizzazione traffico/trasporto:  tale modalità ottimizzerebbe il numero dei veicoli in spostamento nelle strade ponendosi come soluzione a difficili e ad oggi irrisolti problemi di congestione del traffico e di parcheggi delle auto.

  5. Operatività : coprirebbe un servizio h24, senza limitazioni, ottimale a tutte le ore; in caso di aumento della domanda le vetture senza pilota  possono entrare in servizio a comando in numero maggiore, lasciando le autorimesse di mantenimento su indicazione del sistema centra; le auto elettroniche hanno un costo maggiore dei veicoli a guida umana, ma possono contare su un utilizzo continuo con minimi tempi di fermo

  6. Semplicità di progettazione e economie di scala: sarebbe possibile sviluppare un solo modello di autovettura, con riduzione enorme della complessità e costo di progettazione e realizzazione;

  7. Comunicazione tra auto e auto e tra auto e infrastrutture: le informazioni fornirebbero all’auto la situazione sulla tratta, sul traffico, tutte le informazioni utili al l’ottimizzazione dei percorsi e alla riduzione dei sinistri; ogni auto raccoglie informazioni utili a migliorare il sistema di controllo complessivo.

  8. Il costo dei veicoli automatici, anche se maggiore ha un veloce recupero considerando l’assenza dei costi su personale/autisti, ai minor costi per la gestione della richiesta anch’essa integrata/automatica, ai minor costi assicurativi (negoziabili su larga scala con poche compagnie chiamate ad una fortissima concorrenza tra loro)

  9. Viaggi lunghi: il sistema di trasporti coprirebbe a differenza dei taxi attuali anche in modo efficace ed economico i viaggi lunghi tra città, poiché non richiederebbe il rientro dell’autovettura/autista (interoperabilità tra città)

  10. Ricarica in punti centralizzati, superando le resistenza delle compagnie petrolifere; se una delle difficoltà/resistenza nella diffusione dei veicoli elettrici oggi e’ rappresentata dall’autonomia e dai punti di rifornimento, controllati dalle compagnie petrolifere, il nuovo sistema automatico utilizzerebbe un numero ridotto e centralizzato di punti di rifornimento; le ricariche sarebbero ottimizzare e gestite dal sistema di controllo centrale

  11. Assicurazione: il settore assicurativo oggi ha una elevata complessita nella formulazione e quindi scelta e comparazione delle polize, nei costi dingestione dei furti e delle frodi; il nuovo sistema ne stravolgerebbe le regole, in quando sarebbe basato su un accordo generale con una sola compagnia, quindi con la massima competizione e riduzione del costo sul servizio; i servizio si avvantaggerebbe inoltre di ridotti rischio di furto (perché opera con modelli non commercializzabili e comunque sempre on-line e costantemente controllati per posizione, movimento e telecamere) e di incidenti (grazie alla comunicazione tra macchine, ai sensori, riprese e rilevazione di ogni aspetto di un eventuale sinistro, alle informazioni dal sistema centrale e alla sicurezza attiva)

 

Alcuni elementi a sostegno di questo percorso strategico da parte di Google sono già abbastanza chiari:

  • Focalizzazione della società su pochi progetti strategicamente coerenti e controllati nel centro progetti speciali da uno dei due  fondatori (e sospensione del 20% tempo sui progetti liberi, che per altro rappresentava proprio una delle idee base della filosofia Google)

  • Acquisizione dell’applicazione/società Waze, per una cifra da 1 miliardo di dollari, per una società dai ricavi ad oggi pressoché nulli.. Waze e’ un social network internazionale a media diffusione di guidatori, con cui avere le informazioni su incidenti, blocchi stradali, tratte preferite ecc)

  • Investimento in Uber, come sistema diffuso di prenotazione taxi; in questo caso Google ha fatto un massiccio investimento da 250 Ml, non una acquisizione;

  • In questo caso riteniamo che Google abbia interesse nell’acceerare l’introduzione del sistema di prenotazione e affrontarne / sostenerne le necessarie modifiche di regolamentazione negli stati che già questo comporta, ma che lascerà l’interoperabilità del futuro servizio di prenotazione libera anche ad altri soggetti.

  • Ricerche su produzione energia, non solamente o specificatamente come da taluni ipotizzato per i propri data center, ma anche come possibilità/ valutazione di modalità di alimentazione dei veicoli della flotta)

 

I settori economici che sarebbbero colpito da questa strategia hanno importanti caratteristiche.
– sono stabili da tempo
– sono mercati molto grandi
– da tempo sono presidiati nel loro business da società interessate alla sostanziale conservazione dello status quo

Purtroppo non sara cosi, questi settori e le loro caratteristiche li rendono target di una possibile strategia di attacco esterno !! Il cambiamento non avverrà per definizione dall’interno, da nessuno degli operatori attuali , ma necessariamente da un operatore esterno nuovo, oggi non operante negli stessi.

Settore automobilistico:
Certamente un settore molto statico negli ultimi anni che ha lavorato su design e ottimizzazione tecnologica, mantenendo invariato in linea di massima il proprio modello; e’ un settore saturo in cui la domanda non cresce come richiesto e le aggregazioni tra operatori e politiche di dumping sono gli strumenti usati nel confronto tra attori presenti; e’ un settore che non ha saputo innovarsi in forma adeguata nelle tecnologie dell’informazione, nemmeno in termini di partnership. Ad aggravare la situazione va sommato il sistema politico che ha visto l’auto come forma di introito statale, applicando tasse, multe, oneri di regolamentazione in numerose e crescenti modalità.

Il nuovo sistema di trasporti non richiede una varietà di modelli di autoveicoli, ne sarà sufficiente uno solo (con sue release migliorative), razionalizza enormemente la progettazione e la produzione, rivoluzionandone l’intera impostazione come oggi concepita. Gli utenti saranno sgravati da ogni costo fisso e ogni ulteriore onere burocratico e impositivo, per altri sempre meno sostenibile tanto nelle economie dei paesi in via di sviluppo tanto in quelli più progrediti ma in fase di trasformazione.

Man mano che il servizio si diffonderà molti utenti riterranno progressivamente inutile e antieconomico dotarsi di una propria auto personale incrementando la pervasività del nuovo modello.

Settore assicurativo:
L’attuale costo grava significativamente sull’onere complessivo dell’attuale sistema di trasporto con auto; e’ oggetto di frodi, deve rispondere a costi elevati per interventi di riparazione e manutenzione su modelli di auto molto diversificate, sempre piu complesse e non progettate per una agevole riparazione (anzi, molte case/modelli basano il loro business case sui ricambi, progettando l’auto in modo da aumentare i costi di sostituzione delle componentistiche nei sinistri e nell’uso).

Il settore si è’ organizzato aumentando a sua volta la complessità burocratica e di regolamentazione, per confondere l’utente, ridurre i premi corrisposti e ridurre la possibilità di comparazione e quindi la competizione tra i soggetti. Il nuovo modello si relazionerebbe invece con una o poche compagnie, a cui imporre condizioni molto più trasparenti e competitive da un lato e dall’altro con una richiesta più razionale ed economica (modelli auto progettati per minimizzare i costi i riparazione e gestione, i costi di furti, le frodi ed gli incidenti…)

Settore energetico/petrolio:
Lo sviluppo delle auto elettriche riscontra limiti di autonomia, maggior costo e minori prestazioni rispetto a quelle a carburante; un limite ulteriore alla loro adozione e’ rappresentato dalla ridottissima presenza dei punti di ricarica (gli attuali distributori non hanno interesse a dotarsi delle stazioni di ricarica, oltre ad essere controllate da società petrolifere), ricarica che richiedere per altro un tempo eccessivamente lungo rispetto a quanto accettabile/richiesto da un rifornimento tradizionale di carburante.

Ben diverso sarebbe la possibilità di utilizzo di veicoli elettrici la cui ricarica sarebbe gestita centralmente, in punti centralizzati secondo le indicazioni del sistema di controllo centrale. Anche l’aspetto del costo verrebbe fortemente ridimensionato sulla base del loro utilizzo più intensivo, cosi come il problema dei tempi di ricarica. Resterebbe invece il forte vantaggio dato dal l’assenza del l’inquinamento /  scarichi, e quindi il forte valore e consenso sociale che sosterrebbe questa trasformazione.

Settore trasporti privato:
L’intero settore del trasporto privato e della sua industria vedrebbe progressivamente modificato il proprio ruolo; pneumatici, meccanici, concessionarie, taxi … Il cui principale vantaggio e’ dato dalla presenza territoriale, a servizio della clientela privata, sarebbero completamente stravolti, a favore di poche grandi società di servizi,  con forte sinergia / partnership con i pochi operatori del nuovo sistema di trasporto automatico.
Gli operatori in grado di proporsi e promuovere attivamente questa forma di offerta devono necessariamente essere società internazionali a forte contenuto tecnologico, con collaudate capability in servizi cloud, gestione della sicurezza, con la  capacita/tecnologie di analisi dei big data, gestione mappe/geolocalizzazione, riconoscimento vocale ecc. Tutti elementi indispensabili e da ben presidiare per la costruzione di un servizio competitivo.
Devono avere una forte capacità di investimento in quanto la flotta, anche se produttiva da subito comporta un consistente anticipo di capitale che deve essere possibilmente veloce per acquisire quote di mercato e poter operare con efficienza anche negli orari di maggiore richiesta.

Da un punto di vista tecnologico questo scenario potrebbe essere pienamente abilitato in meno di due anni.
Gli elementi di resistenza degli ecosistemi economici attuali possono al solito contare su un livello di tipo legale/normativo, quali essenzialmente le licenze di esercizio (nei casi di mercati ad accesso limitato/protetto) quali quello italiano e di responsabilità in caso di sinistro.

Personalmente ritengo che il servizio abbia per tali motivazioni ben diversa, più semplice ed interessante possibilità in altre aree/legislazioni e solo successivamente, a fronte di pressione mediatica ed evidenza degli ostacoli artificiosi introdotti, la diffusione avverrà anche nelle nazioni a maggior controllo delle lobby coinvolte.

L’Italia certamente sarà tra queste, aspetto che potrebbe metterla tuttavia nella condizione di subire impreparata e senza ruolo questa rivoluzione, con una penalizzazione dei propri settori economici.

La presente esposizione ha solo un obiettivo di sintesi della ricerca complessiva; quanti interessati all’argomento possono contattare il suo autore. La sintesi esposta non svolge le possibili mosse strategiche di ognuno dei settori trattati, oggetto dello studio complessivo e che saranno  proposti per quanti interessati sulle successive trattazioni di prossima pubblicazione.

 La ricerca e’ di proprietà del gruppo studi strategici  ABCtribe.com. Questi contenuti possono essere liberamente diffusi, citati e rielaborati da quanti interessati esclusivamente nel rispetto della fonte e dell’autore: se ne richiede obbligatoriamente link all’articolo  originario (http://ABCtribe.com//attualità/google_car_strategy_la_strategia_di_google_dei_prossimi/_art_3933) e riferimento al suo autore.
Livio Pomi  – 1 settembre 2013

No Comments
Comunicati

Buoni propositi di fine estate: rientro ZEN e massimo relax con le offerte tech di PIXmania.com


Un rientro votato al relax e al risparmio con le offerte tecnologiche di PIXmania.com. La mobilità al centro dell’attenzione dei clienti: boom delle richieste per i tablet.

Milano, 2 settembre 2013 – A vacanze terminate sono diversi gli accorgimenti per cercare di mantenere i benefici del periodo trascorso in ferie prima di tornare a pieno ritmo allo studio e al lavoro. Per non stressare mente e portafoglio e soddisfare i desideri tech di tutti, PIXmania.com ha pensato a degli sconti eccezionali per il rientro. Tutto il necessario per il back to school che semplificano la vita degli studenti e tante promozioni su una serie di prodotti per chi vuole approfittare del PC più innovativo a prezzi interessanti o chi desidera da tempo sostituire l’impianto stereo di casa.

Ma i prodotti irrinunciabili del momento sono i tablet: IDC certifica la crescita nel mercato dei tablet per il secondo trimestre 2013: quasi +60% su base annuale. Nel corso del periodo di riferimento sono stati venduti circa 45,1 milioni di tablet, dato in aumento del 59,6% rispetto ai 28,3 milioni del secondo trimestre 2012. PIXmania.com ha infatti registrato una crescita del 100% delle vendite per questa categoria di prodotti nel primo semestre dell’anno rispetto allo stesso periodo del 2012.
Per lo studio, lo svago o il lavoro in mobilità, i tablet più innovativi sono proposti da PIXmania.com a prezzi eccezionali inferiori a 150 Euro.

E ancora hard disk per archiviare tutti gli scatti delle vacanze e i documenti scolastici, monitor dalle prestazioni all’avanguardia, stampanti e offerte tecnologiche per ogni esigenza e alla portata di tutte le tasche.

Per scoprire i dettagli dei prodotti in promozione, visitate la sezione dedicata del sito a questo indirizzo.

No Comments
Comunicati

Terracina book festival 2013


Terracina Book festival 2013

Torna il Terracina Book Festival evento letterario ideato da Massimo Lerose e Andrea Giannasi, giunto alla sua quarta edizione, e che si svolge in Piazza Municipio nel borgo antico di Terracina. Tra l’Appia antica e il teatro romano si tiene il festival con contaminazioni letterarie, poetiche, cinematografiche, degustazioni di prodotti tipici e tanti scrittori.
L’evento – organizzato da Prospektiva, fogli di resistenze narrative, e da Innuendo editore – si apre venerdì 13 settembre alle ore 18 e proseguirà per tre giorni.
Ogni giorno verrà aperto un mercatino gestito da Slow Food Terracina per far incontrare i sapori e il gusto del territorio. Sarà presente per questa edizione Slow Food Garfagnana e Valle del Serchio con il biroldo, il prosciutto bazzone, la mondiola, i vini degli antichi poderi, il pane di patate.
Ospiti di questa edizione Alberto Lori, voce storica dei documentari della RAI (da Quark ai prodotti culturali di Rai3) e Marcello Simoni, vincitore del Premio Bancarella (Newton Compton).
In dettaglio il programma prevede.
Venerdì 13 settembre alle 18 rassegna di Cortometraggi presso il Palazzo del Vescovado. Alle 19 Slow Food Terracina incontra Slow Food Garfagnana: gusti e sapori tra due terre lontane.
A seguire “Merda di razza” presentazione della trasmissione radiofonica di Andrea Giannasi.
Alle 19.30 Innuendo Editore presenta la nuova casa editrice terracinese e l’antologia: “Si Scrive Terracina Vol. 3”.
Infine a chiudere la serata alle 20.30 il giornalista e voce storica della Rai Alberto Lori presenta il suo ultimo libro “Effetto Quantum”.
Sabato dopo la rassegna di corti e l’apertura delle degustazioni Slow Food alle 19 “Mezz’ora d’aria” con Donnino Iannaccone e Donato Anzante e alle 19.30 lo scrittore Fabio Arduini parla del suo ultimo romanzo “Bella Prof!”.
Alle 20.30 Marcello Simoni presenta, intervistato da Andrea Giannasi e Massimo Lerose, il thriller storico “L’isola dei monaci senza nome” (Newton Compton).
Domenica “Mezz’ora d’aria” con Debora Di Vozzo, Sergio Messere e Fabrizio Cugia. Poi si parlerà solo di poesia; prima con Gianluca Pitari che presenta la sua raccolta di poesie “Diario del Complotto” (Prospettiva); poi alle 20 con Poeti a Duello: disfida tra poeti a colpi di versi.
In chiusura premiazioni di Poeti a Duello e del concorso “Si Scrive Terracina” quarta edizione.

Info e note
www.prospektiva.it/festivaletterari.htm

No Comments
Comunicati

Gli esperti italiani hanno partecipato a Mosca al Consiglio internazionale di periti nei trasporti


Gli esperti italiani hanno partecipato a Mosca al Consiglio internazionale di periti nei trasporti

Gli esperti italiani hanno partecipato a Mosca al Consiglio internazionale di periti nei trasporti

 
[2013-09-02]
 

MOSCA, September 2, 2013 /PRNewswire/ —

Il 30 agosto è conclusa la prima giornata di lavoro del Consiglio internazionale dei periti nei trasporti, che si svolge tra oggi e domani presso il Governo di Mosca. Maxim Liksutov, commissario che fa le veci del vice-sindaco di Mosca, Sergey Cheremin, in vece del Ministro e del direttore del Dipartimento di Mosca per i rapporti internazionali e le attività di scambio con l’estero, i rappresentanti del Dipartimento dei trasporti e delle infrastrutture stradali, dell’Azienda pubblica unitaria “Mosgostrans”, della Metropolitana di Mosca nonché i periti giunti da Italia, Regno Unito, Francia,  Cina, Singapore e USA stanno esaminando lo stato e le prospettive di sviluppo dei trasporti pubblici nella capitale. Il 29 agosto per i partecipanti alla seduta nell’ufficio della società “Metropolitana di Mosca” è stata organizzata la presentazione sul tema “Lo sviluppo dei trasporti pubblici a Mosca”, al cui termine è stato svolto un giro in città affinché gli esperti stranieri potessero esaminare gli impianti dell’infrastruttura stradale. 

Il 30 agosto nella Sala Bianca delle Colonne nel Comune di Mosca, alla riunione dei periti è intervenuto MaximLiksutov, commissario che fa le veci del vice-sindaco di Mosca. Dopo il suo discorso ha avuto luogo la presentazione sul tema “Lavoro mirato al miglioramento della qualità dei trasporti pubblici”.

Nel pomeriggio presso l’hotel National si sono svolte la seconda e la terza sessioni della tavola rotonda dedicata ai problemi dello sviluppo dei trasporti pubblici; alla riunione ha partecipato SergeyCheremin, in vece del Ministro e del direttore del Dipartimento di Mosca per i rapporti internazionali e le attività di scambio con l’estero. Nel corso del suo discorso Cheremin ha sottolineato che “il governo della città si impegna nelle seguenti attività: costruzione dei sistemi di trasporto intelligenti, miglioramento dei comfort e design dei trasporti pubblici, gestione amministrativa dei parcheggi, allargamento delle reti della metro e di quelle stradali.

«Mosca è pronta a realizzare progetti infrastrutturali su larga scala in ambito di trasporti, utilizzando gli strumenti moderni della partnership pubblico-privata» ha detto Cheremin.”Spero che le riunioni  del Consiglio internazionale dei periti in trasporti diventino una solida base per un dialogo costruttivo, relativo allo sviluppo dei trasporti pubblici urbani, e favoriscano il raggiungimento dell’obiettivo primario volto al miglioramento della qualità della vita”.

Tutte le proposte e le iniziative avanzate durante la riunione saranno esaminate dal Dipartimento dei trasporti e delle infrastrutture stradali, e successivamente saranno presentate a SergeySobjanin, commissario che fa le veci del sindaco di Mosca.

No Comments
Comunicati

Ad Avellino la presentazione dei nuovi eventi del “Fiere della Campania”


Martedì 3 settembre, alle ore 10,30, presso Palazzo Caracciolo, Conferenza Stampa dedicata alla Fiera Nazionale “Made in Campania Expo” e alla Fiera Internazionale “Mac Legno Sud”.
Palazzo Caracciolo ad Avellino, sede dell’Ente Provincia, ospiterà l’incontro dedicato alla presentazione della prima edizione della Fiera Nazionale “Made in Campania Expo” e della seconda edizione della Fiera Internazionale “Mac Legno Sud”, i due nuovi eventi che dal 6 all’8 settembre sanciranno la ripresa delle attività del Centro Fieristico “Fiere della Campania”. Durante la Conferenza Stampa, prevista per le ore 10,30 presso la Sala Grasso, sarà presentato il ricco programma che caratterizzerà le due manifestazioni concomitanti, riservate l’una alle aziende artigianali, del comparto moda, agro-alimentari, agro-tecniche e operanti nel settore del turismo, l’altra alle attività che producono e commercializzano macchine e utensili per la lavorazione del legno, oltre che ad artigiani e piccole imprese specializzate nella produzione di elementi d’arredo da interno e da esterno, prefabbricati e prodotti collaterali. Un programma che ha già suscitato l’interesse di numerose attività imprenditoriali, che saranno presenti in fiera con uno stand per dar lustro ai propri prodotti, e che non mancherà di sorprendere i visitatori che per tre giorni affolleranno i padiglioni del Centro Fieristico. Da segnalare, in particolare, la presenza nell’ambito del “Made in Campania Expo” dell’Ente Regione Campania, che ha scelto l’evento fieristico per presentare, all’interno di uno stand collettivo, aziende e prodotti d’eccellenza della nostra regione. Si tratta di un importante segno di riconoscimento del lavoro sinora svolto dalla struttura fieristica sita ad Ariano Irpino, che da oltre un anno persegue l’ambizioso obiettivo di diventare un punto di riferimento baricentrico nell’area compresa tra il territorio arianese, la Valle dell’Ufita e la Baronia, contribuendo così a rilanciare l’economia di un’area di importanza strategica lungo le direttrici Est-Ovest e Nord-Sud della Penisola. Durante la Conferenza Stampa sarà anche presentata la quarta edizione della kermesse gastronomica “Te gusta la marchigiana?”, una speciale iniziativa dedicata alle carni provenienti dalla pregiata razza marchigiana allevata in Irpinia, quest’anno ospitata anch’essa al “Fiere della Campania.

No Comments
Comunicati

Trovare un B&B a Fagagna


Scegliere un B&B a Fagagna significa pernottare in una delle zone più suggestive della provincia di Udine, il cosiddetto Friuli Collinari. Tra le dolci colline che caratterizzano il territorio troverete una natura rigogliosa, borghi suggestivi, la cosiddetta strada dei castelli e del prosciutto, un paradiso per chi ama il medioevo e l’enogastronomia.

In questo contesto trova spazio Il Bed and Breakfast Stop & Sleep Fagagna on the hills  offre la possibilità di soggiornare in un’elegante dimora di un autentico borgo friulano, ideale per turismo e per soggiorni di lavoro, per chi cerca svago e relax ed ama passeggiare tra antichi vicoli e sulle suggestive colline moreniche.

Stop & Sleep Fagagna on the hills è situato nel centro della cittadina collinare, presso Palazzo Saccovan, antico Palazzo del ‘700 confortevole e affascinante dimora di fronte al Palazzo Asquini e all’orologio veneziano, punto di riferimento del paese.

Il palazzo, vincolato dalle Belle Arti, ha subito recentemente un importante restauro conservativo che ha saputo coniugare le moderne esigenze con l’atmosfera di una vecchia residenza friulana. L’originalita’ dell’intero edificio, impreziosito da finiture autentiche e materiali d’epoca, pavimenti in cotto e in legno, caminetti – si coniuga con eleganza all’arredamento realizzato con elementi di design.

Stop & Sleep Fagagna on the hills  offre la possibilità di soggiornare in una dimora d’epoca nella quale la raffinata atmosfera e la ricercatezza del dettaglio conferiscono uno stile unico ad ogni ambiente. Decorazioni delle pareti e scelta degli arredi accostano al classico stile friulano elementi con influenze minimaliste.

Stop & Sleep Fagagna on the hills  dispone di due suite matrimoniali completamente indipendenti arredate in modo elegante e ricercato con bagno privato.

Ogni camera è pensata per offrire agli ospiti un ambiente esclusivo ed il massimo comfort. Su richiesta possibilità di eventuali letti aggiunti.

Negli spazi comuni, cucina attrezzata e zona relax nel soppalco sottotetto, essenze e libri selezionati contribuiscono a completare l’atmosfera suggestiva degli interni, rendendo il B&B il luogo ideale per chi desidera trovare charme e relax nel cuore del Friuli.

Il B&B dispone di corte interna per le colazioni in periodi estivi e per il ricovero delle biciclette.

Lavanderia a gettoni raggiungibile a piedi in 2 minuti.

Per maggiori informazioni visitate il sito stopsleepudine.com

 

No Comments
Comunicati

Come fare un buon volantinaggio porta a porta


La distribuzione di volantini porta a porta è un ottimo strumento di comunicazione pubblicitaria, il mezzo migliore per farsi conoscere e, da sempre, il più efficace per attirare i clienti, perché è diretto ed economico.

Le aziende attraverso il volantino devono esprimere ai destinatari del messaggio il vantaggio promesso in maniera chiara e cristallina.

Uno degli errori che spesso si commette nell’ideazione di un volantino è il senso di assoluto caos, quindi è bene scrivere chiaramente il messaggio che si vuole trasmettere spiegando al destinatario quale beneficio avrà sfruttandolo.

Non meno importante è l’uso delle immagini, che sono fondamentali quanto il testo. Queste devono colpire i potenziali clienti e devono sottolineare la promozione. Affinchè un volantino sia vincente bisogna utilizzare un ottima qualità del materiale e tutto deve essere organizzato per il verso giusto.

Si deve cercare di esprimere in maniera sintetica quello che si vuol trasmettere utilizzando dei punti chiari e facilmente leggibili, inoltre se il protagonista del volantino è una azienda è altamente consigliato mettere l’indirizzo ed un numero di telefono fisso per confermare l’assoluta solidità della promozione.

Una volta organizzato il volantino è di cruciale importanza la distribuzione capillare proprio per raggiungere il target che si vuole colpire.

Quando parliamo di pubblicità e volantinaggio per essere vincenti occorre fare un attenta analisi territoriale, e bisogna munirsi di personale altamente specializzato in modo tale che, la distribuzione possa essere efficace.

Dopo aver citato questi brevi suggerimenti ricordiamo che nel web è presente un articolo più esauriente a riguardo su come ideare un ottima PUBBLICITA’ VOLANTINAGGIO

No Comments
Comunicati

Jabra e Ingram Micro: siglato un accordo distributivo per l’area EMEA


Jabra, il leader mondiale nello sviluppo, produzione e commercializzazione di soluzioni di comunicazione a mani libere, e Ingram Micro, il più grande distributore al mondo di tecnologia all’ingrosso e leader mondiale nei settori IT, dispositivi per telefoni e soluzioni logistiche, hanno annunciato di aver siglato un accordo di partnership per la distribuzione delle soluzioni Jabra in EMEA.

 

L’accordo genererà opportunità di mercato per entrambe le società: Jabra potrà contare su una crescita della propria influenza in tutta la regione e i rivenditori Ingram Micro potranno offrire, alla vasta clientela EMEA, le migliori cuffie e soluzioni vivavoce professionali in circolazione.

 

La partnership amplia l’offerta di Ingram Micro Advanced Solutions, fornendo ai rivenditori l’opportunità di far crescere la categoria UC. Questo è possibile proprio perché la gamma di prodotti Jabra compatibili con UC  è molto vasta e include dispositivi audio ottimizzati per i principali fornitori di UC come Microsoft, Cisco e Avaya. I rivenditori Ingram Micro potranno quindi offrire ai propri clienti una soluzione UC completa, che comprende competenze di vendita e supporto tecnico.

 

L’accordo prevede inoltre il lancio di programmi SMB e  Transformation Alliance e moduli di formazione ( CTA ), che forniranno ai rivenditori ulteriori indicazioni e risorse per ottimizzare le opportunità di vendita e i servizi.

 

Christophe Mory, Senior Manager EMEA UC di Ingram Micro ha dichiarato: “I prodotti Jabra sono facili da usare, sono accolti molto positivamente dai clienti e sicuramente daranno ai nostri rivenditori ottimi motivi per una presentazione eccellente. Nel Regno Unito e in Germania, la nostra partnership con Jabra è stata un grande successo e siamo entusiasti della prospettiva di espandere il nostro rapporto in tutta l’area EMEA”.

Andrew Doyle, Senior Director, Jabra Channel Sales EMEA, riguardo a questa partnership ha commentato: “Siamo entusiasti di rafforzare la nostra distribuzione regionale e questo accordo consentirà a Jabra di lavorare a stretto contatto con Ingram Micro, per formare i rivenditori riguardo all’importanza dei dispositivi audio all’interno delle implementazioni UC: ciò consentirà loro di offrire soluzioni ottimizzate che aumenteranno il loro ROI e faranno crescere la categoria auricolare”.

 

Informazioni su Jabra

Jabra è un marchio di GN Netcom, società controllata da GN Store Nord A/S (GN) – quotata al NASDAQ OMX. Jabra conta circa 900 dipendenti in tutto il mondo e nel 2012 ha raggiunto un fatturato pari a 2,355 million DKK. Jabra, produttore numero uno al mondo di innovative soluzioni audio a mani libere, con le sue divisioni business e consumer, sviluppa, produce e commercializza una vasta gamma di auricolari, speakerphone e cuffie Wireless e con filo per la telefonia mobile, gli uffici, i mobile worker e i Contact Center.

Per maggiori informazioni sull’azienda, visitare: www.jabra.com 

Su Facebook: https://www.facebook.com/JabraIT

Su Twitter:   https://twitter.com/JabraItalia

No Comments
Comunicati

la fortezza di Gradisca


Gradisca D’Isonzo è una caratteristica cittadina adagiata sulla riva del fiume omonimo. Abitata  nel Medio Evo da contadini che lavoravano alle dipendenze del castello feudale di Farra , la città acquista importanza nel 1473, quando Venezia vi eresse una poderosa fortezza per fermare le scorrerie turche. Nel 1509 la sconfitta della Serenissima  per opera di Massimiliano d’Asburgo segnò l’inizio del dominio austriaco, terminato solo con la fine della prima grande guerra. Ancora oggi l’antico nucleo della città testimonia  quelle lontane vicende storiche , conservando parti di muraglia, torri , porte e bastioni dell’apparato di difesa costruito a protezione della fortezza ( venne consultato anche il grande Leonardo da Vinci ).La celebre fortezza di Gradisca , costruita da Venezia nel XV secolo, come argine di difesa nella lotta contro i Turchi, passò quasi subito , purtroppo, in mano degli imperiali austriaci, che la tennero ininterrottamente per oltre quattro secoli. Fu quindi ben amara la sorte , che toccò a molti patrioti del Risorgimento, come il Confalonieri e il Pallavicini, di essere ospitati come prigionieri dell’Austria proprio nella fortezza , divenuta penitenziario, costruita secoli prima dai veneziani…   hotel triest  flughafen

No Comments
Comunicati

Valutare i notebook e le offerte


Essere sempre al passo con i tempi è importante, ma allo stesso tempo si deve cercare di spendere il giusto. Per essere sicuri del buon rapporto qualità-prezzo si possono cercare le offerte notebook sui diversi siti di e-commerce e valutare tutti i differenti costi e modelli.

Il primo passo da compiere è capire la tipologia di prodotto che si vuole acquistare, così da effettuare ricerche precise capaci di rispondere a tutte le esigenze. Gli elementi che maggiormente incidono sul  costo del notebook sono: le dimensione, la velocità del processore e la capacità della ram.

Se volete regalare un notebook le offerte migliori potrete trovarle nei mesi di agosto e generalmente prima dell’uscita di un nuovo prodotto, e se no siete dei super fanatici, potrete acquistare il prodotto antecedente a prezzi molto competitivi.

I notebook sono ottimi per chi è sempre in giro per lavoro o per studio, facili da utilizzare, comodi da trasportare sia per grandezza che per il peso. Per le persone che devono girare spesso a causa di impegni lavorativi, il notebook diventa un ottimo compagno di viaggio, perché consente di avere tutta la documentazione sempre dietro e permette di lavorare sia in aereo che in treno grazie alla batteria duratura.

In caso di incontri imprevisti con un cliente si possono preparare presentazioni, prospetti, durante lo spostamento e una volta giunti sul luogo recarsi in una copisteria  per la stampa dei documenti, oppure presentare il progetto direttamente al monitor.

Se desiderate acquistate online il notebook le offerte  sono davvero numerose, perché i differenti store si fanno concorrenza tra di loro e si abbatte il prezzo di acquisto. Bisogna ricordarsi che è importante controllare il sito prima di effettuare una transazione, si deve osservare se il pagamento avviene su una pagina crittografata ovvero che presenta https prima della url. Successivamente si deve valutare se il negozio offre la garanzia soddisfatti o rimborsati con la possibilità di reso gratuita, qualora il prodotto non fosse conforme a quanto ordinato o arrivasse danneggiato.

Per i prossimi acquisti valuta i notebook e le offerte per scegliere il prodotto più adatto alle proprie esigenze.

No Comments
Comunicati

Come aprire una scuola di calcio e fare impresa con lo sport


Per molte persone lo sport è tempo libero. Per altri è passione e impegno agonistico. Ma per alcuni intrepidi sportivi o appassionati, lo sport è un lavoro. Quando si pensa allo sport come lavoro si pensa immediatamente ad una carriera come sportivo, quando in realtà lo sport offre opportunità interessantissime soprattutto dal punto di vista imprenditoriale. Avviare una startup in ambito sportivo significa infatti mettere insieme amore per la disciplina sportiva e senso degli affari, oltre che creare un servizio utile alla collettività.

Poiché in Italia la maggior parte dei bimbi si avvicina allo sport attraverso il calcio, l’apertura di una scuola di calcio può essere un’opzione interessante per quanti vogliono intraprendere quest’attività. la domanda, in effetti, non manca, tutto sta nel creare un’offerta interessante sia dal punto di vista degli impianti sportivi che dal punto di vista del servizio offerto e della qualità dei corsi.

Come ogni altra tipologia di impresa, il primo passo per avviare una scuola di calcio è cercare i finanziamenti. Lo si può fare in vari modi: finanziamenti pubblici alle startup, finanziamenti in ambito europeo, banche o investitori privati. Il consiglio è quello di rivolgersi a consulenti specializzati o agli appositi sportelli aperti presso la Pubblica Amministrazione e dedicati all’imprenditoria e alle startup.

Se i finanziamenti sono disponibili, va individuata la sede. Sono molteplici i fattori che possono portare a scegliere una sede piuttosto che un’altra: vicinanza di un centro urbano, presenza di altri servizi nei dintorni (ad esempio un parcheggio), costi di affitto e ristrutturazioni. Non va mai trascurato, però, l’aspetto riguardante l’idoneità della sede, e in particolare l’idoneità:

  • rispetto alle norme sulla sicurezza
  • rispetto alle norme stabilite dalla FIGC per il riconoscimento ufficiale della scuola.

L’iter per il riconoscimento da parte della FIGC è il seguente: se la struttura è idonea e rispetta determinati parametri, la scuola viene riconosciuta come Centro Calcistico di Base, al cui interno è possibile allenare Piccoli Amici, Pulcini ed Esordienti. Dopo un anno, il Centro può diventare Scuola di Calcio Riconosciuta, in cui si allenano anche Giovanissimi ed Allievi. Infine, dopo un altro anno, la Scuola può aspirare a diventare Scuola di Calcio Specializzata.

Se il riconoscimento da parte della FIGC è vincolato al rispetto di alcuni parametri dettati dalla Federazione stessa, ogni scuola anche non riconosciuta deve preoccuparsi di avere in dotazione tutto ciò che occorre per offrire un servizio di qualità, e in particolare:

  • campi da calcio regolamentari con la giusta segnaletica a bordo e interno campo
  • porte da calcio e palloni
  • attrezzature per l’allenamento e accessori vari come i coni, gli archi per i tiri di precisione, le casacche d’allenamento…
  • spogliatoi attrezzati con armadi e docce

Inoltre, ogni scuola calcistica potrebbe pensare di ampliare l’offerta dei servizi per incrementare le entrate: tornei, affitto di campi da calcio, centri estivi per bambini, corsi per arbitri e tutto ciò che può contribuire a trasformare la scuola in un punto di riferimento per lo sport.

 

No Comments
Comunicati

Libellula, i perchè di un nome

Il Centro Libellula, servizi per il lavoro e per la cultura,  sta per compiere un anno e per festeggiare inaugura il nuovissimo blog  http://libellulamorlupo.wordpress.com/

Per rispondere alla domanda di molti rispetto la scelta del nome del Centro Libellula, inaugurato nel settembre 2012, i riferimenti culturali che ci hanno ispirati sono tanti, sicuramente uno dei questi riguarda un notissimo poemetto di Amelia Rosselli risalente al 1958. Il poemetto si intitola La libellula, panegirico della libertà. Un’altra importante ispirazione ci è arrivata dall’altrettanto famosa poesia di Raffaele La Capria che è un’ode alla superba eleganza della libellula paragonata al gusto e allo spirito che necessitano a ogni tipo di scrittura per essere davvero efficace.

Ma noi ci siamo anche ispirati, oltre che alla libertà e all’eleganza che viene attribuita poeticamente alla libellula, soprattutto alla capacità metamorfica di quella bellissima creatura, che nella sua epoca di neanide va incontro alla muta almeno dieci volte prima di trasformarsi nella sua forma definitiva.

Nell’ideazione del Centro Libellula abbiamo infatti investito e stiamo tuttora investendo oltre che sulla riqualificazione strutturale di un luogo anche in un’idea che basa la sua etica su due capisaldi che a nostro avviso non possono venire scissi, soprattutto in un momento economicamente e socialmente così delicato: la flessibilità delle nostre proposte rivolte a facilitare chi sta entrando nel mondo del lavoro (e chi voglia rimanerci), attraverso la collaborazione tra professionisti che agisce anche mediante lo scambio etico di prestazioni professionali e competenze, insieme alla promozione di un’attività associativa culturale che coinvolge scuole, istituzioni, istituti pubblici e privati.

Si trattata di un investimento ambizioso anche in termini economici. Il nostro primo obiettivo è stato la ristrutturazione a norma degli impianti e all’allestimento dei locali secondo i più moderni criteri che regolano l’apertura di un Centro come il nostro, passando anche attraverso la necessaria riconversione di un piccolo parcheggio limitrofo al Centro che abbiamo adibito a giardino predisponendolo per l’accoglienza di qualsiasi evento all’aperto.

La scelta di battezzare ogni ambiente con il nome di una poetessa della tradizione italiana più recente, vuole essere un segnale forte che riguarda anche il mondo del lavoro, soprattutto per quanto concerne l’urgenza di un definitivo riconoscimento rispetto all’irrinunciabile necessità che la società italiana ha del genio creativo femminile in ogni campo e oggi più che mai.

Infine stiamo intraprendendo in questo secondo anno lavorativo importanti iniziative che presto verranno rese note, sia sul piano dei servizi lavorativi incentrati sul coworking e sulla formazione, sia riguardo l’Associazione PoEtica e il Fondo di Poesia Contemporanea e siamo certi che Libellula nella sua forma attuale sarà all’altezza delle importanti sfide che l’aspettano.

No Comments
Comunicati

Alcuni consigli per i neolaureati in cerca del primo lavoro


Laurea in mano e un futuro pieno di aspettative che ti attende? Entri in un popolare sito di recruiting, come Talent Manager, per cercare il tuo primo lavoro e molte offerte di lavoro per il settore di tuo interesse recitano la frase “con un certo numero di anni di esperienza”. La domanda sorge spontanea, “come puoi farti assumere per un lavoro che richiede anni di esperienza lavorativa, senza averne?”

Sembra una situazione paradossale, ma non è impossibile da superare. Ecco alcuni consigli utili che ti aiuteranno a superare questo piccolo ostacolo.

 

1) Abbraccia gli stage

Fare uno stage, anche mentre sei ancora all’università, è sicuramente la mossa più intelligente per avere un trampolino di lancio verso l’inserimento in azienda. Lavorare all’interno di una società affermata porta a vivere in prima persona il mondo del lavoro: capire come funziona un’azienda, e provare a lavorare seriamente sono fattori che aumentano l’esperienza e che vanno ad arricchire il proprio curriculum. Dopo un paio di stage svolti, nessuno potrà sostenere  che non hai esperienza. Accetta qualunque tipo di tirocinio durante il periodo degli studi, anche quelli gratuiti, perché l’importante e maturare esperienza, mostrare determinazione e voglia di fare.

 

2) Parti dalle fondamenta

Forse il tuo sogno è quello di diventare l’Amministratore Delegato della tua azienda preferita, ma entrare dalla porta principale non è così facile, soprattutto per un neolaureato. Tuttavia, il modo per lavorare nella società che tanto desideri è a portata di mano, anche se probabilmente, per i primi mesi non svolgerai la mansione per la quale hai ardentemente studiato. Non sentirti sminuito nello svolgere un lavoro apparentemente più “umile”, tu che ti sei laureato col massimo dei voti, ma guarda questa situazione da un’altra prospettiva: questo potrebbe rappresentare un’ottima opportunità per il tuo futuro professionale, e ti aiuterà a maturare quell’esperienza che ti manca.

 

3) Fai pubbliche relazioni

Se ti è capitato di conoscere persone che lavorano nel settore di tuo interesse scrivi loro, chiedendo informazioni sul lavoro che svolgono. Innanzitutto, rimarranno lusingati dal tuo interessamento, magari ti daranno consigli preziosi e nella migliore delle ipotesi si informeranno su possibili posizioni aperte all’interno della loro azienda. Una raccomandazione personale da un impiegato che già lavora per quella stessa azienda spesso può superare l’ostacolo della mancanza di esperienza.

 

Ci sono diversi modi per ottenere il primo lavoro anche con poca esperienza. Qualche consiglio lo trovi qui, e per il resto usa la tua immaginazione, senza farti scoraggiare se tra gli annunci di lavoro non trovi subito ciò che desideri. Quando dovrai parlare di te in un colloquio non venderti mai in modo breve, qualunque tua esperienza passata aggiunge qualcosa al tuo curriculum e al tuo bagaglio personale.

In bocca al lupo per il tuo primo lavoro!

 

Leggi altri articoli sul Blog di Talent Manager!

No Comments
Comunicati

7 settembre: laMalareputazione + Perturbazione in concerto a Roma – Festa Democratica Portuense


Il 7 settembre presso la Festa Democratica Portuense a Roma arriva live laMalareputazione, come openig act per il concerto dei Perturbazione.
Dopo il grande successo della serata di presentazione del nuovo lavoro “Panico”, tenutasi lo scorso maggio in un Circolo degli Artisti pieno di spettatori, la banda ritorna live nella location che l’ha vista protagonista già nelle precedenti edizioni della manifestazione.
Uscito lo scorso giugno per Altipiani Factory e anticipato dal singolo “La Folle Corsa” (per diversi mesi nella classifica Indie Music Like del MEI), “Panico” è un concept album che esplora le contraddizioni della vita, che si incastra in una routine, in uno schema di gesti ripetuti quasi a diventare ossessivo compulsivi, come a voler scacciare il pericolo di un attacco di panico, dovuto proprio all’incapacità di avere tutto sotto controllo.
Il disco, distribuito da Audioglobe e digitalmente da Believe, ha già ottenuto buoni riscontri sia da parte del pubblico che della stampa specializzata. Il secondo singolo “Odio l’estate”, è uscito a luglio.
laMalareputazione (omaggio al primo lavoro del 1952 “La Mauvaise Réputation” del francese Georges Brassens) è un trio rock d’autore che dal 2005 a oggi si è fatto conoscere dal pubblico, fino ad arrivare ad aprire live importanti e a esibirsi accanto a Simone Cristicchi, Giorgio Canali & Rossofuoco, Ratti della Sabina, Area765, Offlaga Disco Pax, Andrea Ra.

A seguire, sullo stesso palco, la serata vedrà protagonisti anche i piemontesi Perturbazione, storico nome del panorama musicale indipendente italiano, che proporranno brani dal loro ultimo album “Musica X”, insieme a vecchi successi.

Live il 7 settembre, h.21.30, Festa Democratica Portuense, Largo di Santa Silvia, Roma.
Ingresso a sottoscrizione: 5 €.
A seguire: Perturbazione

Sito ufficiale: www.lamalareputazione.it

No Comments
Comunicati

Cambridge English Language Assessment offre una borsa di studio per ALTE Paris 2014

  • By
  • 2 Settembre 2013


Bologna, 02 Settembre 2013 – Cambridge English Language Assessment finanzierà un insegnante o uno studente post-laurea coinvolto nell’apprendimento o insegnamento della lingua inglese per partecipare alla principale conferenza sul multilinguismo, che si terrà a Parigi il prossimo anno.

La borsa di studio ALTE Paris 2014 finanzierà il candidato prescelto per partecipare alla 5^ Conferenza Internazionale ALTE. I partecipanti devono lavorare o aver studiato nel campo dell’apprendimento, insegnamento e valutazione delle lingue e non aver partecipato a una conferenza internazionale ALTE in precedenza.

La borsa di studio comprende la registrazione per l’evento di due giorni, alloggio fino a tre notti a Parigi, spese di viaggio e un invito a partecipare alla conferenza con aperitivo.

Per fare domanda i partecipanti devono presentare un breve saggio, lungo tra le 500 e le 1000 parole, sul tema: ‘Come un buon test di lingua è in grado di supportare un apprendimento efficace‘.

Le presentazioni saranno giudicate in base alla loro originalità, rilevanza per l’esperienza professionale, e focus sulla comprensione, insegnamento e valutazione delle lingue. I partecipanti devono inoltre fornire un breve curriculum vitae e una foto formato tessera con il loro saggio.

Il termine ultimo per la presentazione è Lunedi 30 Settembre 2013 e il vincitore sarà annunciato nel mese di ottobre 2013

http://www.alte.org/event/

 

Informazioni su Cambridge English Language Assessment

Cambridge English Language Assessment offre la più prestigiosa gamma al mondo di qualifiche di lingua Inglese. Nel 2013 si celebrano 100 anni di attività.

Più di 4 milioni di candidati all’anno sostengono gli esami Cambridge English in oltre 130 paesi.

Cambridge English Language Assessment è parte di Cambridge Assessment, un’organizzazione senza scopo di lucro della University of Cambridge, riconosciuta come il più grande ente di valutazione linguistica in tutto il mondo.

In Italia gli esami Cambridge English sono gestiti da 165 centri in tutto il territorio e supportati da un ufficio centrale con sede a Bologna che coordina e assicura un programma di qualità, offrendo supporto professionale, formazione e ricerca.

 

 

 

 

Per maggiori informazioni:

Sarah Ellis – Nick Beer

Cambridge English Language Assessment, Italy

Via Testoni, 2, 40123 Bologna

Tel. 051 5880207

Fax 051 224192

Per contattarci: [email protected]

Website: www.CambridgeESOL.it

Join us on Facebook on www.facebook.com/CambridgeEnglishItaly

Join us on Twitter on www.twitter.com/CambridgeEngIT

http://cambridgeesolitaly.wordpress.com/

 

100 years of Cambridge English exams

 

No Comments
Comunicati

Il Cafe’ Romano riceve il certificato di eccellenza 2013 da Tripadvisor

Il più grande portale al mondo di recensioni di viaggio assegna al ristorante dell’Hotel d’Inghilterra
il premio per l’eccellenza

Roma, 2 settembre 2013 – Il Cafè Romano, ristorante dello storico albergo Hotel d’Inghilterra di Roma, ha ricevuto l’importante premio che TripAdvisor assegna ogni anno alle strutture che si distinguono come realtà di altissimo livello nel panorama mondiale dell’accoglienza e della ristorazione.
Un importante riconoscimento quello ottenuto dal ricercato ristorante romano affacciato su via Borgognona: un locale dal fascino suggestivo dove fermarsi per un pranzo leggero a base di bruschetta al pomodoro fresco e basilico o per trascorrere una serata romantica assaporando una prelibata cena firmata dallo chef Antonio Vitale. Al Café Romano, anche l’aperitivo o la cena, accompagnati da musica dal vivo nelle giornate di giovedì, venerdì e sabato dalle 18:30 alle 23:30, sono imperdibili occasioni per concedersi una pausa gustosa.
L’ospite del Cafè Romano può gustare i sapori sorprendenti che caratterizzano le creazione dello chef Vitale in un ambiente accogliente e riservato, una realtà unica nel cuore pulsante della città di Roma.

Il menù del ristorante soddisfa qualsiasi richiesta, spaziando dalla carne al pesce e ad alcuni piatti vegetariani come ad esempio il tritico del vegetariano, composto da crema di ceci alla maggiorana, raviolo ripieno di burrata e zeppolina in tempura di parmigiana di melanzana. Antipasti realizzati con ingredienti semplici ma ricercati come il fiore di zucca ripieno di mozzarella di bufala e crema di burrata e la tartare di ricciola  con  pomodorini marinati, avocado, olive e capperi sono due delle tante possibili portate con cui dare inizio alla scoperta dell’offerta gastronomica del ristorante. Ravioli ripieni di burrata con salsa all’amatriciana una proposta di terra dalla carta dei primi, così come una valida alternativa di pesce, come i paccheri freschi al dentice e pomodorini confit; il baccalà fritto con carciofi croccanti è un piatto che non può mancare in un menu ispirato alla tradizione.
Il Cafè Romano, già noto per l’alto livello della sua cucina, non fa che ribadire ancora una volta l’elevata qualità del servizio nel settore enogastronomico grazie proprio alla creatività del suo chef che in un gioco di sapori tra tradizione e innovazione realizza piatti unici. L’importante premio per il ristorante nel cuore della città eterna è stato assegnato da TripAdvisor grazie agli elogi e ai riconoscimenti ricevuti attraverso le recensioni degli utenti.
Un’ulteriore conferma, dunque, dell’eccellenza della struttura assegnata proprio dagli ospiti che hanno avuto l’occasione di entrare in contatto con l’atmosfera unica di questa realtà.
Nato come dimora aristocratica tra piazza di Spagna e Via dei Condotti, l’Hotel d’Inghilterra di Roma è oggi la meta più esclusiva per godere di un raffinato soggiorno nel cuore di Roma, coniugando in modo impeccabile l’importante eredità storica con la ricercatezza degli elementi moderni. Offre ai suoi ospiti un’esperienza indimenticabile con 88 camere, tutte diverse una dall’altra, la hall con confortevoli salottini decorati, il Bond Bar dallo stile retrò e il Cafè Romano, ristorante dove gustare piatti tradizionali della cucina mediterranea.

L’Hotel d’Inghilterra di Roma è il fiore all’occhiello del gruppo italiano Royal Demeure, che comprende inoltre la Residenza di Ripetta a Roma, l’Hotel Beverly Hills Rome, l’Helvetia & Bristol di Firenze, il Grand Hotel Continental di Siena e l’Hotel Villa Michelangelo di Vicenza.
Per informazioni e prenotazioni:
HOTEL D’INGHILTERRA – Via Bocca di Leone, 14 – 00187 Roma
Tel. (+39) 06.699811 – Fax (+39) 06.6795421 – E-mail: [email protected]

Ufficio stampa: IMAGINE Communication – Via G. Barzellotti  9/ 9b – 00136 Roma
Tel. (+39) 06.39750290 – Fax. (+39) 06 .45599430 – www.imaginecommunication.eu
Silvia Alesi [email protected]

No Comments
Comunicati

Offerta Moto GP 2013 in hotel a Riccione, prenotate all’Arizona.


Appassionati di motori, è arrivato il vostro momento. Tra pochi giorni si accenderà la grande macchina organizzativa del Motomondiale che si terrà nel week end del 13, 14 e 15 settembre 2013 Misano. Tutta la Riviera Romagnola diventerà la cornice di tantissimi ed entusiasmanti eventi collaterali e gare motociclistiche, dentro e fuori il Misano World Circuit – Marco Simoncelli.
Il primo si terrà proprio nelle giornate del 7 e 8 settembre 2013: la Karatella Race. Per chi non la conoscesse, sabato alle 20.00 e domenica alle 8.30, a Coriano, andrà in scena per il il quinto anno consecutivo, la corsa più pazza di caratelle. Il classico gioco dei bambini, con telaio e ruote, senza motore diventerà protagonista dell’evento più divertente a cui abbiate mai assistito. Non esistono regole per quanto riguarda la realizzazione del mezzo da usare al Karatella Race. La parola d’ordine è fantasia. Durante la gara le caratelle verranno lanciate a tutta velocità dalle discese della cittadina natale di Marco Simoncelli. Non verranno però premiate solo le più veloci, ma anche quelle più originali. L’incasso dell’evento sarà interamente devoluto all’associazione Dottor Clown di Rimini.
Dopo questo anticipo, si arriva direttamente ad uno degli eventi più importanti: il DediKato. Sabato 14 settembre infatti avrà luogo il tradizionale appuntamento presso l’Arena 58 in Via Romagna a Misano Centro, dalle ore 21. Sarà come al solito una serata dedicata a sport, musica e spettacolo con i protagonisti del Campionato del Mondo di Moto GP, che si sfideranno a bordo delle mitiche e potentissime “Ape Car Cross Racing”. Piloti, giornalisti e uomini del paddock cercheranno di conquistare l’ambito trofeo DediKato. Non mancheranno le risate, grazie alla presenza del comico Giuseppe Giacobazzi. L’incasso della serata sarà devoluto a favore della fondazione Marco Simoncelli Onlus.
Tutto questo per arrivare al 15 settembre, quando sarà la volta delle gare, che dalla mattina inizieranno a scaldare gli animi degli appassionati di motori.

Se desiderate vivere a tutto gas il week end del Motomondiale, approfittate dell’offerta dell’Hotel Arizona, family hotel sul mare Riccione.

L’offerta Moto GP 2013 Hotel Arizona Riccione comprende:
Prezzo in Pernottamento e Prima Colazione a Buffet Euro 40,00 per Persona
– Parcheggio Moto
– WI FI nella hall gratuito
– Piscina con Idromassaggio riscaldato e Cascate per massaggio cervicale
– Aria Condizionata

Prezzo in Pensione Completa, bevande incluse ai pasti Euro 65,00 per Persona
– Cestino per il pranzo in autodromo
– Parcheggio Moto
– WI FI nella hall gratuito
– Piscina con Idromassaggio riscaldato e Cascate per massaggio cervicale
– Aria Condizionata

Se desiderate prenotare oppure volete ricevere informazioni più dettagliate, contattateci allo 0541/644422 oppure via mail a [email protected]

No Comments
Comunicati

La telefonia mobile: dagli inizi ad oggi


L’evoluzione della telefonia mobile passa, prima di tutto, per le dimensioni. Sono ormai venti anni che il cellulare è stato introdotto nella nostra vita quotidiana, rimpiazzando oggetti e pratiche arcaiche, come la cabina telefonica e la chiamata a gettone.

In maniera analoga (ma non identica) ai primi computer – che occupavano intere stanze – i cellulari anni novanta erano delle enormi cornette, che gli utenti – volenti o nolenti – ostentavano in maniera ridicola, compiendo sporadiche chiamate. Con il tempo, quello dei cellulari è stato lo stesso destino dei microchip: di dimensioni sempre minori, con una maggiore concentrazione di funzioni. Fino all’ultima, grande evoluzione della telefonia mobile: gli smartphone.

Ormai, le chiamate vocali restano in secondo piano: le molteplici funzioni di messaggistica e la connessione diretta alla rete, con l’utilizzo del microblogging e dei social media, hanno trasformato completamente le abitudini delle persone. Grazie agli smartphone, ognuno di noi si porta dietro un carico di documenti e di relazioni personali, capaci di agevolargli la vita, tanto nel lavoro, quanto nella dimensione privata. La comunicazione è rapida, efficiente, dettagliata e a basso costo, coprendo un numero di necessità – reali o indotte –  a mano a mano sempre più complesso.

Per il futuro, l’evoluzione della telefonia mobile vivrà un ancora maggiore salto tecnologico. I Google Glass rappresentano infatti la compiuta integrazione dell’informatica e della multimedialità all’interno della nostra esistenza quotidiana. Un display sarà costantemente di fronte ai nostri occhi e gli altri vedranno ciò che noi vedremo, mentre registreremo ogni nostro movimento. Diventeremo tutti quanti dei piccoli Robocotelefop?

No Comments