Daily Archives

2 Ottobre 2014

Comunicati

L’infrastruttura convergente e distribuita di Permasteelisa è firmata Dell

• Grazie a Dell PowerEdge VRTX l’azienda ha potuto ridurre la complessità e migliorare l’efficienza IT, garantendosi grande flessibilità.
• Le soluzioni Dell garantiscono la disponibilità costante di dati e applicazioni grazie a un backup continuo on-site.
• L’infrastruttura convergente di nuova generazione ha permesso di ridurre del 30% i costi energetici e di ridurre drasticamente l’occupazione di spazio fisico.

Milano, 2 ottobre – Permasteelisa Group, azienda leader mondiale nella progettazione, gestione e realizzazione di progetti di costruzione civile e industriale, ha scelto Dell per rinnovare e rendere più efficiente la propria infrastruttura IT con la soluzione PowerEdge VRTX.

L’azienda ha una storia di successo di oltre 40 anni. Il gruppo attualmente consta di più di 40 società in 30 paesi, con 11 impianti produttivi e un totale di 6.800 dipendenti distribuiti nel mondo. A sostegno di un’organizzazione tanto complessa e distribuita, vi era la necessità di un’infrastruttura IT di nuova generazione, sufficientemente flessibile e gestibile centralmente per ottimizzare i processi e supportare efficacemente il business.

Con lo scopo di offrire alle differenti filiali un modo più efficace ed efficiente di gestire l’IT, l’azienda ha analizzato una serie di soluzioni convergenti, selezionando alla fine quella proposta da Dell. Presso le principali filiali sono stati installati sistemi composti da un Dell PowerEdge VRTX e un Dell PowerEdge R720xd, con l’obiettivo di erogare servizi IT di base, quali file server, email, database.

“Avevamo le necessità di semplificare e standardizzare la nostra infrastruttura in modo da rendere più efficace l’erogazione dei servizi IT presso le nostre società in tutto il mondo, mantenendo parallelamente una gestione centralizzata di alto livello e garantendo sicurezza e affidabilità”, spiega Simone Zaffalon, Group Infrastructure Manager di Permasteelisa. “Abbiamo valutato varie soluzioni, ed abbiamo trovato in Dell quella che cercavamo, sia a livello di prestazioni che di sostenibilità dell’investimento.”

Con il supporto del partner locale Matika, Permasteelisa Group ha installato sedici sistemi convergenti composti da Dell PowerEdge VRTX e Dell PowerEdge R720xd presso altrettante filiali. Un diciassettesimo Dell PowerEdge VRTX è stato posizionato nella sede centrale dell’azienda, allo scopo di offrire una gestione unificata delle macchine distribuite sul territorio.

“La scelta di Permasteelisa Group è solo l’ennesima prova del grande successo che Dell PowerEdge VRTX sta riscuotendo presso clienti di tutto il mondo”, commenta YYY di Dell Italia SpA. “Si tratta della prima soluzione IT convergente progettata specificamente per PMI e uffici remoti che racchiude funzionalità di alto livello in un ingombro ridotto, mantenendo contemporaneamente costi competitivi.”

La nuova infrastruttura Dell è andata a sostituire le differenti soluzioni hardware di vecchia generazione, eterogenee e prevalentemente fisiche, che prima si trovavano nelle diverse filiali. La nuova soluzione convergente comprende server, storage, networking e gestione in un unico chassis compatto, ed offre un sistema centralizzato di facile utilizzo, che ha visto i costi energetici diminuire del 30% per cento, e una drastica riduzione nell’occupazione di spazio fisico. La messa in opera di ognuna di queste soluzioni, pre-configurate per rispondere alle necessità specifiche del cliente, ha richiesto meno di 24 ore. Tutto questo senza contare la grande flessibilità resa possibile dalla nuova infrastruttura Dell, che permette di supportare con efficacia le attività delle singole filiali, gestendo agevolmente i picchi di lavoro e scalando a supporto del business, consentendo una forte centralizzazione delle attività di supporto e monitoraggio.

Basata su processori Intel Xeon, la soluzione Dell PowerEdge VRTX offre alle aziende la possibilità di rinnovare la propria infrastruttura IT con un investimento contenuto, ponendo le basi per implementare soluzioni di Cloud privato o ibrido.

Permasteelisa Group
Il Gruppo Permasteelisa è riconosciuto a livello mondiale nella progettazione, gestione di progetti, produzione e installazione di involucri architettonici complessi e sistemi interni. Il Gruppo porta conoscenza e competenza in tutti i progetti che affronta, in particolare quando si tratta di Special Features Buildings, a cominciare dalle fasi di sviluppo del progetto sino al suo completamento con successo, incontrando le aspettative del cliente. Presente in quattro continenti, con una rete di oltre 40 aziende in più di 30 paesi e con 11 impianti produttivi, il Gruppo genera un fatturato annuale aggregato di circa 1,4 miliardi di euro.

Dell
Dell ascolta clienti e partner, offrendo loro tecnologie e servizi innovativi, affidabili e di valore. Con i suoi differenti approcci al mercato, Dell è fornitore di riferimento per sistemi e servizi.

Segui Dell su Facebook
Segui Dell su Twitter

No Comments
Comunicati

In libreria: Alessandra Molteni, Marco Nuzzo – Le falene dalla luce (Poesia)


Il disordine della poesia inquieta: la ragione – soprattutto quella occidentale, abituata a fin troppo facili etichette e classificazioni – non riesce ad inquadrarlo in modo sistematico. Per contro, un quotidiano privo di scosse e tremori, pieno di oggetti e persone dalle funzioni e dai comportamenti in gran parte prevedibili, ci rassicura.
Il disordine della poesia ci inquieta proprio perché non si accontenta di indagare la vita in senso razionale, ma pone quesiti universali sui desideri e sulla ragion d’essere della condizione umana e maneggia con grazia tutto ciò che non può essere afferrato con la logica. Così facendo, la poesia, quando autentica, non si fa scrupolo alcuno ad imporsi come linguaggio ultimo, deridendo e sconvolgendo la dimensione falsamente rassicurante del quotidiano.

Tra i molti possibili percorsi di lettura, quello dell’assoluta ricerca della verità, storica ed umana, è sicuramente fondante di Le falene dalla luce, la nuova silloge a quattro mani firmata dal poeta leccese Marco Nuzzo – già tra i collaboratori di Bibbia d’Asfalto e recensore per Matisklo Edizioni – e dalla giovanissima sceneggiatrice Alessandra Molteni, qui al suo esordio letterario assoluto, che esce oggi in Comete, la collana dedicata alla poesia contemporanea a cura di Carlo Molinaro.
Due voci differenti e in qualche modo complementari, che si coniugano perfettamente in una poesia, come ben afferma Mirko Servetti nella sua nota introduttiva, «dettata dall’Invisibile, da un altrove che scompagina il tessuto categoriale. Ne escono pagine sediziose e apolidi, irriducibili dunque alle tentate sopraffazioni profane del significare e della rappresentazione».

l’eBook, corredato, oltre che dalla nota introduttiva di Mirko Servetti, anche dalla presentazione di Norman Zoia, è disponibile in tutte le librerie on-line – per l’elenco aggiornato si veda QUI – a 2,99 Euro, nei formati ePubPdf e Mobi – quest’ultimo specifico per Amazon Kindle.

No Comments
Comunicati

Lowcomotive.it – Come risparmiare sui biglietti del treno


Da alcune settimane è on line il portale italiano www.lowcomotive.it, interamente dedicato alla compravendita e allo scambio tra privati di biglietti ferroviari.
Può capitare di acquistare biglietti per un viaggio in treno alcuni mesi prima e poi, una volta giunto il momento, di non riuscire più a partire. Proprio perché acquistati a prezzi particolarmente vantaggiosi, questi biglietti non possono essere cambiati o rimborsati. Uno spreco di denaro a cui il portale Lowcomotive ha trovato una soluzione.
Ecco come funziona: sul sito è possibile inserire i dati dei biglietti del treno che per qualsiasi motivo non si riescono più ad utilizzare, in modo da rivenderli piuttosto che perderli. Dall’altro lato chi è in cerca di un biglietto e sui canali tradizionali lo trova a tariffe esorbitanti (oppure non trova disponibilità), può provare a cercarlo qui a prezzi scontati.
Lowcomotive.it si basa su tre concetti fondamentali: scambio, risparmio, sostenibilità e non guadagna dalla compravendita di biglietti. E’ per questo che gli inserzionisti sono invitati a vendere il proprio biglietto ad un prezzo non superiore al costo iniziale, rispettando l’etica dello scambio senza scopo di lucro.
L’idea nasce da due ragazzi, Gianluca e Marilù, che ogni singolo weekend viaggiavano in treno tra Roma e Milano per vedersi, spendendo un bel po’ di soldi… Facevano di tutto per trovare biglietti scontati e la gran parte di questi in realtà veniva da gente che non riusciva più ad utilizzarli. Perché buttarli via? E così, convinti che lo spreco è un danno per la società e che la “sharing economy” rappresenta un’opportunità di crescista sostenibile per il futuro, hanno creato un portale semplice e intuitivo, per i pendolari come loro ma anche per chi viaggia una sola volta.

No Comments
Comunicati

I vantaggi dell’inox nell’arredamento delle cucine professionali

Una delle prime cose che salta immediatamente agli occhi a chiunque entri nella cucina di un ristorante è la massiccia presenza di inox in tutto l’arredamento della cucina industriale. Pensili, tavoli, piani di lavoro, rubinetteria, cappe aspiranti e tutti gli altri elementi che compongono l’arredo di una cucina professionale sono sottoposti ad un utilizzo quotidiano molto intenso e per questo motivo è necessario che siano realizzati con materiali robusti e destinati a durare nel tempo.
L’arredamento della cucina di un ristorante deve essere allestito in modo tale da semplificare le operazioni del personale che vi lavora e in questo senso, l’inox è uno di quei materiale in grado di rendere una cucina professionale senz’altro più funzionale, semplice da mantenere in ordine, ma allo stesso tempo elegante e luminosa.
Uno dei principali vantaggi derivanti dall’uso dell’arredamento inox per la cucina di un ristorante è senza dubbio l’igiene, che deve sempre essere mantenuta a livelli altissimi, soprattutto in un ambiente come questo, dove avvengono le preparazioni e la conservazione di cibi e bevande. L’arredamento inox infatti è molto resistente allo sporco e per pulirlo è sufficiente, nella maggior parte dei casi, semplicemente l’utilizzo di acqua saponata ed una spugna.
Inoltre l’arredamento di una cucina professionale di questo tipo è resistente alla corrosione e alle alte temperature, fattore di grande importanza, vista la possibilità di appoggiare tegami bollenti sul piano di lavoro o il rischio di piccoli incidenti che possono portare al rovesciamento di contenuti caldi.
Le cucine industriali sono, di norma, degli ambienti molto umidi a causa del costante calore prodotto da forni e fornelli e della conseguente presenza di vapore acqueo nell’aria: il rischio quindi è che l’arredamento della cucina di un ristorante possa deteriorarsi in breve tempo o peggio, che possa arrugginirsi. L’utilizzo dell’inox serve proprio ad evitare la possibile formazione della ruggine (grazie a degli speciali elementi contenuti nell’inox, che svolgono una funzione di barriera protettiva) e a garantire una buona durevolezza nel tempo.
Per tutte queste ragioni, oltre all’arredamento della cucina industriale, anche molte delle attrezzature per la ristorazione professionali presenti nell’ambiente hanno un rivestimento in inox, basti pensare ad esempio ad armadi frigo, abbattitori di temperatura, forni professionali, cappe aspiranti e così via.

No Comments
Comunicati

Prenditi cura del tuo territorio, entra in squadra con Inachis!


Continua la campagna dell’Associazione per l’ apertura di nuove Sezioni sul territorio italiano

L’invito dell’Associazione Inachis ONLUS è rivolto a tutti coloro che desiderano scendere in campo per partecipare all’attuazione di un cambiamento che sostenga la salvaguardia ambientale e la promozione del nostro territorio tramite piccoli gesti con la partecipazione di quante più persone possibile. Per una cittadinanza sempre più attiva.

Le Sezioni di Inachis nascono per promuovere la salvaguardia ambientale tramite il volontariato naturalistico e la cittadinanza attiva a livello locale, facendosi portavoce di sentimenti e pensieri e offrendo sempre un’alternativa concreta ai problemi. Rappresentano quindi un modo per promuovere, salvaguardare e far vivere il patrimonio naturale e culturale italiano. Un modo per sentirsi “custodi” del nostro territorio.

Chiunque può aprire una Sezione di Inachis, con i propri parenti, amici, o con i propri colleghi. Per qualsiasi informazione si può contattare direttamente l’associazione all’indirizzo e-mail [email protected] o al numero 339 4122550.

No Comments
Comunicati

Simona De Maira insieme ad un gruppo rinomato di artisti scelti espone in occasione delle mostre di “Spoleto incontra Venezia”


Simona De Maira ha esposto le sue meravigliose opere d’arte alle prestigiose mostre di “Spoleto incontra Venezia”, curate dal Prof. Vittorio Sgarbi e dirette dal manager Salvo Nugnes. Le mostre sono visitabili a Palazzo Rota Ivancich, vicino a Piazza San Marco, e nello storico Palazzo Falier, dal 28 Settembre al 24 Ottobre 2014. Il Professor Sgarbi ha apprezzato moltissimo le opere di Simona de Maira, artista che aveva partecipato alla pregressa edizione di “Spoleto Arte”, dal 27 Giugno al 24 Luglio 2014.

Su di lei il noto critico ha detto: « Sul versante astratto, più che mai inseguendo forme ed energie della natura, si pone Simona De Maira. L’artista squadra la materia per riportarla ad una dimensione magmatica. Un tentativo di ricreare il Mondo, con un percorso diverso da quello con cui il Mondo si è determinato e creato ».

 

Simona De Maira è nata a Sondrio il 31 Ottobre 1952, ha conseguito il diploma superiore presso l’Istituto Professionale di Stato Fabio Besta di Sondrio. Diventa stilista design presso l’Euromode School. Segue il maestro Valtellinese Renzo Sala, noto pittore e disegnatore per perfezionare il disegno e la grafica. Vive all’estero per un periodo di 9 anni occupandosi nel marketing dell’hotelerie e perfezionandosi nelle lingue straniere. Cura gli allestimenti di mostre incaricata dai Comuni di Como-Bormio-Brescia- Morbegno. La sua attività artistica è conosciuta sia in Italia che all’estero.
Le sue opere sono state esposte in diverse occasioni a partire dalla presentazione in proprio di una collezione per la casa presso la Rinascente di Milano nel 1993. Numerose le mostre personali e collettive, anche oltreoceano.

L’artista di se stessa scrive: « Le mie opere non sono mie, ma appartengono a chi mi ha ispirato nel bene e nel male. Ho impresso le mie visioni perché non ho potuto fare altrimenti. Le mie opere, le mie sculture il mio modo di creare, il mio modo di espressione esprime l’epifania della mia anima, simulacro di pensieri che se trasmessi oralmente non avrebbero senso. Nelle mie opere esprimo ciò che ritengo più giusto e che sosta in ognuno di noi, “giustizia interiore” , legge morale. Nel tragitto di questa mia vita mi sono imbattuta in orchi, streghe, poi finalmente ho reincontrato sul mio cammino “L’Angiolo della giustizia, temperanza, e forza”. L’invasiva, potente eruzione di materia sulle tele, su qualsiasi materiale, crea un corpo , un paesaggio dove si forma il mistero della materia che si libera , processo costruttivo di un anima ».

No Comments
Comunicati

Fiera Milano presente nel mondo per ogni mostra e fiera


Fiera Milano è un operatore fieristico italiano. Nell’esercizio 2010 ha ospitato circa ottanta manifestazioni fieristiche sia in Italia sia all’estero, presenti oltre 30.000 espositori che hanno occupato in totale più di 1,5 milioni di metri quadrati di superficie espositiva, con un affluenza di più di 5 milioni di visitatori. La società opera in quattro diverse aree di business: Spazi e Manifestazioni , Congressi – Gestione di convention e congressi, Servizi – Servizi di allestimento, Media Company .
Con 30 000 aziende espositrici e può contare su strutture espositive ai vertici assoluti del mercato fieristico internazionale, Fiera Milano vanta un portafoglio di mostre professionali unico per qualità e varietà degli eventi. I comparti tradizionali del Made in Italy (filiera moda, arredamento-design), la meccanica strumentale nelle sue varie applicazioni industriali, il comparto elettrico-elettronico, l’Information & Communication Technology, i servizi, il comparto alimentare, la sanità e l’architettura-edilizia, Fiera Milano con le sue aziende espositrici è presente nei principali settori produttivi, presentando mostre professionali di eccellenza. La sua cadenza è tendenzialmente annuale. Alcuni importanti saloni hanno luogo anche due volte all’anno come Macef dedicata al sistema casa, oppure una volta ogni due anni come la mostra delle macchine utensili e mostra convegno expocomfort, trattasi della mostra biennale del riscaldamento, condizionamento, idrosanitaria e bagno.
La filiera moda trova in Fiera Milano la sua più importante vetrina internazionale, con mostre che vanno dalla pelletteria (Mipel) alle calzature (Micam), dalla pellicceria (Mifur) ai tessuti (MilanoUnica, salone unico del tessile) al prét à porter (MI Milano prêt-à-porter, Milano Moda Donna e Modaprima). Rientra in parte in quest’area anche l’evento leader internazionale nell’ottica (Mido). I prodotti per la casa, l’oggettistica e l’arredamento sono rappresentati dai due colossi Macef e Salone Internazionale del Mobile (quest’ultimo leader mondiale del comparto). I servizi vedono, tra l’altro, Bit (turismo), Franchising & Trade (servizi per il commercio), Host (attrezzature per l’ospitalità professionale). Fra i principali appuntamenti di Fiera Milano anche Smau, la vetrina dedicata all’Information & Communication Technology; Tuttofood (salone dell’agroalimentare); Simei ed Enovitis (filiera delle macchine vitivinicole); Intercharm Milano e In Cosmetics (il mondo del beauty). Vi è poi il lungo elenco delle mostre tecniche, rappresentate, oltre che da Emo, da Plast (lavorazione delle plastiche), Vitrum (macchine per il vetro), Bias (componentistica-elettronica), E.TECH Experience (energia, impiantistica elettrica e illuminotecnica) che si terrà per la prima volta nel novembre 2011, Sicurezza, Ipack Ima (imballaggio) e altre ancora. Fra le mostre di maggiore risonanza anche i Saloni internazionali del Ciclo e del Motociclo.

No Comments
Comunicati

Lowcomotive – Come risparmiare sui biglietti del treno


Da alcune settimane è on line il portale italiano www.lowcomotive.it, interamente dedicato alla compravendita e allo scambio tra privati di biglietti ferroviari.

Può capitare di acquistare biglietti per un viaggio in treno alcuni mesi prima e poi, una volta giunto il momento, di non riuscire più a partire. Proprio perché acquistati a prezzi particolarmente vantaggiosi, questi biglietti non possono essere cambiati o rimborsati. Uno spreco di denaro a cui il portale Lowcomotive ha trovato una soluzione.

Ecco come funziona: sul sito è possibile inserire i dati dei biglietti del treno che per qualsiasi motivo non si riescono più ad utilizzare, in modo da rivenderli piuttosto che perderli. Dall’altro lato chi è in cerca di un biglietto e sui canali tradizionali lo trova a tariffe esorbitanti (oppure non trova disponibilità), può provare a cercarlo qui a prezzi scontati.

Lowcomotive.it si basa su tre concetti fondamentali: scambio, risparmio, sostenibilità e non guadagna dalla compravendita di biglietti. E’ per questo che gli inserzionisti sono invitati a vendere il proprio biglietto ad un prezzo non superiore al costo iniziale, rispettando l’etica dello scambio senza scopo di lucro.

L’idea nasce da due ragazzi, Gianluca e Marilù, che ogni singolo weekend viaggiavano in treno tra Roma e Milano per vedersi, spendendo un bel po’ di soldi… Facevano di tutto per trovare biglietti scontati e la gran parte di questi in realtà veniva da gente che non riusciva più ad utilizzarli. Perché buttarli via? E così, convinti che lo spreco è un danno per la società e che la “sharing economy” rappresenta un’opportunità di crescita sostenibile per il futuro, hanno creato un portale semplice e intuitivo, per i pendolari come loro ma anche per chi viaggia una sola volta.

No Comments
Comunicati

Parmigiano Reggiano da 300 gr


Il Caseificio Boiardo offre la possibilità al cliente di poter acquistare lo storico Parmigiano Reggiano, messo in vendita anche nel comodo formato da 300 grammi che offre grandi vantaggi al consumatore.

Lo storico modello di formaggio emiliano da 300 grammi è disponibile nel nostro caseificio con stagionature differenti, che vanno dai 12 ai 24, dai 30 ai 36 mesi. Date differenti per una serie di prodotti in grado di soddisfare anche i palati più fini e di rallegrare intere famiglie. Tutto ciò grazie alla garanzia che solo il marchio Parmigiano Reggiano riesce ad offrire grazie ad anni ed anni di esperienza e di felicità per milioni di clienti sparsi lungo il territorio italiano.

Ma perché scegliere il Parmigiano in un formato da 300 grammi? Innanzitutto per il prezzo contenuto di un’autentica eccellenza della gastronomia. Ma anche per garantire al cliente la possibilità di poter provare il prodotto a diverse stagionature, scegliendo quella che più delizia il suo palato più o meno fine. Il Parmigiano reggiano da 300 grammi viene inserito in una confezione sottovuoto ed è ottimo con qualsiasi tipo di abbinamento.

Potete acquistare online anche la versione ermetica salvafreschezza per fare in modo che il formaggio si conservi al meglio. Si può tenere in una pellicola alimentare ad una temperatura che non oltrepassi i 10° per fare in modo che non perda il suo sapore delizioso.

No Comments
Comunicati

I volontari antidroga “pronti al decollo”

  • By
  • 2 Ottobre 2014

A Fragneto Monforte iniziativa di prevenzione alle droghe in occasione del Raduno Internazionale Mongolfiere

Roma 2  Ottobre 2014  – Si ripete per il secondo anno consecutivo l’appuntamento a Fragneto Monforte per i volontari della Drug Free World ( Fondazione Internazionale per un mondo libero dalla droga ) che saranno presenti con uno stand informativo in occasione del Raduno Internazioanale di Mongolfiere che si terrà nei prossimi giorni nel comune del benevantano. Pronte per “decollare” per portare il messaggio “vivere liberi dalle droghe” anche alcune mongolfiere che vestiranno i vessilli della Fondazione, un messaggio emblematico per portare maggior consapevolezza ai giovani di questa vera e propria piaga sociale. Si distribuiranno gratuitamente anche opuscoli informativi ed iniziative locali allo scopo di informare i partecipanti sui pericoli derivanti dall’uso di sostanze stupefacenti.

L’opuscolo “La verità sulle droghe” dà ai ragazzi un buon motivo per non iniziare a fare uso di stupefacenti o, in alcuni casi, li esorta a smettere. Attraverso un linguaggio semplice e diretto l’opuscolo offre un ampia panoramica sulle principali sostanze stupefacenti, sbugiardando le false informazioni che circolano su di esse e sostituendole con nozioni che “svegliano” le coscienze, scoraggiando l’uso di droghe ed invitano ad una sano e consapevole vita libera dalle droghe. Il programma della Fondazione, oltre all’opuscolo “generico”, consiste anche di una serie di opuscoli che in dettaglio offrono una guida informativa sulle principali droghe attualmente in circolazione. Fra le attività dei volontari vi sono anche le docenze di prevenzione, svolte ogni anno regolarmente in vari istituti scolastici di Roma e della provincia, docenze che intendono colmare il vuoto di conoscenza che ce sulle sostanze stupefacenti portando maggiore consapevolezza ai giovani in quei luoghi di aggregazione, come ad esempio purtroppo a volte succede nelle scuole dove a volte nascono dei focolai che troppo spesso nelle cronache locali sfociano in eventi infausti a rischio e pericolo della propria vita e quella degli altri.

Disponibili anche una serie di opuscoli mirati ad ogni singola sostanza  dandone una completa panoramica sui pericoli e gli effetti dannosi a breve e lungo termine. Effetti che, come per tutte le droghe, portano ad una vita di repressione e di schiavitù imposta dalla droga. Come osserva l’umanitario L. Ron Hubbard: “Le droghe privano la vita delle gioie e delle sensazioni che sono, comunque, l’unico motivo del vivere”. I volontari della Drug Free World, consapevoli delle profonde implicazioni di questa semplice ma vera constatazione, intendono far alzare la guardia a chi non fa uso di droga e dare speranza a chi, facendone uso, può smettere.

 

Per informazioni:

 

drugfreeworld.org

[email protected]

No Comments
Comunicati

Alla base del successo di Melendugno e della sua marina

  • By
  • 2 Ottobre 2014


Torre dell’Orso è la località più rappresentativa della marina di Melendugno, oasi tra le più apprezzate del contesto salentino. Melendugno vanta una costa che si estende per 15 km sul versante adriatico e che presenza lidi come San Foca, Torre Sant’Andrea e Roca Vecchia, che la rendono una perla del Mediterraneo ambita dai turisti e dagli stessi salentini.

Hotel e case vacanze a Torre dell’Orso come a San Foca o Roca Vecchia si attestano in continuo aumento e si fanno testimoni di una realtà geopolitica che ha saputo diventare un esempio, un punto di riferimento per le altre località balneari della zona. Luoghi come Gallipoli o Otranto accostano a paesaggi naturali fuori dal comune una serie di attrattive di tipo artistico e culturale. Melendugno invece ha puntato con decisione sulle attrattive paesaggistiche, articolando una serie di interventi volti a preservare ed esaltare il contesto naturale. Una politica che ha dimostrato la sua validità nel giro di poco tempo: già nel 2011 la marina di Melendugno è stata accreditata della prestigiosa Bandiera Blu assegnata ogni anno dalla FEE (Foundation for Environmental Education), attestazione confermata anche negli anni 2013 e 2014. La FEE prende in esame criteri di natura ecologica, considerando parametri come la salubrità delle acque di balneazione, l’efficienza dei servizi e delle infrastrutture, la gestione e il riciclaggio dei rifiuti. Significa che, a prescindere dalle suggestività paesaggistiche tout court, l’amministrazione di Melendugno è stata in grado di implementare un pacchetto di interventi rivelatisi azzeccatissimi. L’aumento del turismo ha permesso un aumento di investimenti da parte dei privati, i servizi di balneazione si sono integrati a infrastrutture private come lidi, locali, strutture ricettive, innescando un circolo virtuoso che si autoalimenta e che nel tempo diventa sempre più performante.

Il vero cambio di paradigma è stato quello di porre il territorio al centro dell’ambiente, considerando il turismo che ne deriva come una naturale conseguenza del buon lavoro fatto, e non invece il fine ultimo da raggiungere, ponendo il territorio come mezzo per perseguirlo.

No Comments
Comunicati

Grande successo per Luciano Mario Rossi tra gli illustri artisti di “Spoleto incontra Venezia”


Ampio consenso per il noto orafo scultore Luciano Mario Rossi, attualmente in esposizione con le sue pregiate creazioni nel contesto della grande mostra di “Spoleto incontra Venezia” curata da Vittorio Sgarbi e diretta dal manager produttore Salvo Nugnes nello storico contesto Veneziano di Palazzo Falier, nobile dimora secolare affacciata sul Canal Grande. L’esposizione, inaugurata con sfarzosa serata di gala in data 27 settembre, durerà fino al 24 ottobre 2014 con ingresso libero al pubblico per le visite.

 

Sul talentuoso artista hanno scritto “Si pone come interprete contemporaneo delle trame del tempo e dell’intramontabile magia del gioiello, inteso come creazione artistica realizzata in base al suo linguaggio espressivo e comunicativo e alla sua personalità, con uno stile inconfondibile, inimitabile, esclusivo. Per lui il gioiello è eternamente classico nella contemporaneità e sempre attuale. Al di là delle mode e delle tendenze i suoi prodotti pregiati racchiudono la tradizione arcaica nel concetto di modernismo, in un perfetto connubio, documentato dalla fervida attività e dal costante impegno e dedizione nella ricerca tecnica, avvertendo il bisogno di richiamarsi alla specifica identità tradizionale italiana per riaffermarne e rivalutarne con forza la connotazione tipica distintiva, nel segno dell’armonia, della misura, del gusto del bello, che per secoli hanno caratterizzato la nostra realtà nazionale di settore nel rapporto stretto e solido tra memoria e modernità“.

No Comments
Comunicati

Alcatel-Lucent Enterprise entra in una nuova Era a seguito dell’acquisizione da parte di China Huaxin


Un nuovo investimento di China Huaxin per indirizzare Alcatel-Lucent Enterprise verso uno sviluppo a lungo termine

Parigi, Francia, 1° ottobre 2014 – Alcatel-Lucent (Euronext Paris e NYSE: ALU) ha annunciato oggi di aver concluso con successo una transazione da 202 milioni di euro con China Huaxin Post & Telecommunication Economy Development Center  (“China Huaxin”) per la dismissione della propria divisione Enterprise.

 

A dismissione avvenuta, Alcatel-Lucent manterrà una quota azionaria pari al 15% che sarà detenuta da una holding di partecipazioni istituita e registrata in Francia. Alcatel-Lucent Enterprise continuerà inoltre a lavorare con Alcatel-Lucent a condizioni privilegiate.

 

La transazione consentirà ad Alcatel-Lucent Enterprise di beneficiare dell’intervento di un investitore solido e rinomato, che metterà a disposizione i mezzi e le risorse necessari per realizzare le ambizioni dell’azienda, in primo luogo quelle di acquisire una posizione di leader nel mercato della comunicazione aziendale e di accelerare gli investimenti in nuove aree di crescita.

 

Alcatel-Lucent Enterprise continuerà a investire e innovare nei mercati core nei quali è già considerata leader indiscussa, ossia la comunicazione aziendale e il data networking, ed esplorerà nuove opportunità di mercato in selezionati paesi ad alto tasso di sviluppo e nel campo delle soluzioni verticali e dei servizi cloud.

 

Al contempo, l’azienda lavorerà alla definizione di nuove opportunità volte a renderla una protagonista nell’ambito della comunicazione aziendale di nuova generazione, consentendo un innovativo passaggio da un modello di distribuzione incentrato sulla tecnologia ad uno incentrato sui risultati, in grado di produrre benefici concreti, in termini sia economici che di user experience, a partner e clienti.

 

Nel commentare la notizia, Michel Emelianoff, Presidente di Alcatel-Lucent Enterprise, ha affermato: “La nostra mission in qualità di nuova azienda è aiutare le aziende a trasformare il modo in cui le persone comunicano, sfruttando le capacità offerte da dispositivi tecnologicamente sempre più avanzati e da nuovi modelli di utilizzo. Per noi il successo consiste nel creare valore a lungo termine e soddisfare le esigenze dei clienti, nonché nel consentire a partner e clienti di raggiungere i loro obiettivi attraverso innovazioni tecnologiche e aziendali. Con l’avvento di un investitore così altamente qualificato, abbiamo ora la possibilità di soddisfare la nostra ambizione di diventare protagonisti nel mercato della comunicazione aziendale e di continuare a essere un punto di riferimento in merito a innovazione e user experience.”

 

Yuan Xin, Presidente di China Huaxin: ”Siamo davvero entusiasti per l’acquisizione di Alcatel-Lucent Enterprise. La nostra strategia di investimento a lungo termine aiuterà Alcatel-Lucent Enterprise a realizzare la propria ambizione e consentirà a noi di rafforzare la nostra posizione strategica nell’ambito della comunicazione aziendale. Alcatel-Lucent Enterprise dispone di un consistente patrimonio di asset e vanta una leadership indiscussa in numerosi mercati in tutto il mondo. Ci auguriamo che la nostra competenza ed esperienza nel campo degli investimenti possa portare questa azienda a un livello superiore, sia per dimensioni che per presenza di mercato.”

 

Alcatel-Lucent Enterprise avrà la propria sede centrale a Colombes, vicino a Parigi, Francia, e conterà oltre 2.700 dipendenti in tutto il mondo e sedi in oltre 80 paesi.

No Comments
Comunicati

Da oggi in libreria GALA COX il fantasy di Raffaella Fenoglio per riflettere su vita e aldilà


Già disponibile in e-book dal 18 settembre scorso, da oggi 2 ottobre 2014 il nuovo libro fantasy per ragazzi “Gala Cox e il mistero dei viaggi nel tempo” della ponentina Raffaella Fenoglio esce anche in libreria. Un’ opera che promette di sorprendere i più giovani…e non solo.

Nelle avvincenti pagine, la liceale Gala Cox Gloucestershire,  quattordicenne dal carattere indeciso, un’intelligenza fuori dal comune e la passione per le materie tecniche, che in verità non sta affrontando un bel momento: ha appena perso la sua migliore amica, Nadia, in un terribile incidente dai risvolti misteriosi e il suo amatissimo papà se n’è andato di casa senza una ragione apparente. Ora Gala vive con la mamma Orietta, medium scostante e autoritaria, e alcuni spiriti vaganti tra i quali l’indiano Matunaaga e la monaca benedettina Ildegarda di Bingen. Gala crede di sapere tutto sull’aldilà, fino a quando non inizia a frugare nello studio del padre alla ricerca di una traccia che le permetta di ritrovarlo. Qui, una scoperta casuale le aprirà le porte di un mondo prima sconosciuto, catapultandola in una realtà parallela e pericolosa. In un graduale e inesorabile susseguirsi di avvenimenti e scoperte, Gala vedrà crollare le proprie certezze una ad una. L’amore per le persone a lei care la spingerà a intraprendere una lotta che la renderà una ragazza più forte, molto più di quanto abbia mai potuto immaginare.

Amicizia, rapporti familiari, spazio-tempo, corse e rincorse, spiriti e saggezza, crescita,..”. – spiega l’autrice di questa straordinaria storia di un’adolescente quasi normale, che tra appassionanti viaggi nel tempo e dialoghi con gli spiriti, diventa una riflessione sulla vita e su cosa ci attende nel nostro futuro.

Raffaella Fenoglio è nata a Sanremo, vive a Vallebona con il marito, il figlio, il cane Steel e i due pesci rossi Indie e Pendent. Laureata in Economia, lavora in mezzo ai numeri, e forse li dà anche… È la blogger di Tre Civette sul Comò e tiene una rubrica su Bluecult.it intitolata Non sono zuccherosa. Ama rileggere molte volte gli stessi libri, la pizza e i viaggi in treno. È rete-dipendente, allergica alle pesche e ai gatti. E adora i papaveri. Non mette lo zucchero nel caffè e porta l’orologio al polso destro. Colore preferito? Tutti! FASCETTA: Sulle orme di Harry Potter, ma con meno magia e un pizzico di ironia in più… Avventura e mistero in un romanzo che cattura il lettore dalla prima pagina. STRILLO COVER: Un originalissimo romanzo di formazione, Raffaella Fenoglio è un’autrice da non perdere di vista.

Titolo: Gala Cox e il mistero dei viaggi nel tempo. Collana: Narrativa YA. Allestimento: Cartonato con sovraccoperta. Formato: 14×22 cm. Pagine: 496. Prezzo: 14,90 euro. Silva Bos Ufficio Stampa: http://silvabos-ufficiostampa.blogspot.it/2014/10/da-oggi-in-libreria-gala-cox-il-fantasy.html

No Comments
Comunicati

Documentario per la prevenzione sulle droghe

  • By
  • 2 Ottobre 2014


 

La Fondazione per un Mondo Libero dalla Droga ha creato una premiata campagna pubblica contro la droga. La Fondazione è divenuta ampiamente conosciuta grazie alla serie di premiazioni e di vincite per i suoi annunci di pubblica utilità “Dicevano… Mentivano”. In seguito a questi acclamati annunci di pubblica utilità è stato ideato La Verità sulla Droga: Persone Reali, Storie Reali, un documentario che è stato premiato con il più alto degli onori esistenti, tra i premi che il concorso Aurora possa assegnare: Il Platinum Best of Show 2010.

Il Premio Aurora Platinum Best of Show
Questo prestigioso premio è molto ambito e centinaia di persone partecipano da tutto il mondo ogni anno. Una delle ragioni per cui l’Aurora è tanto ambito è che ogni giudice è un professionista del settore con standard altissimi. Le opere vengono esaminate rigorosamente in base ai loro meriti artistici e tecnici, e devono dimostrare di avere “eccellenti valori sia nella produzione che nei contenuti”. Vincere uno di questi premi è un segno particolare che il proprio lavoro è ben al di sopra della concorrenza e incontra o supera gli standard stabiliti dal meglio dell’industria cinematografica.
Non solo il documentario La Verità sulla Droga ha incontrato tali criteri, ma i giudici lo hanno definito come un film che è stato creato “per affascinare e interessare”.

La Verità sulla Droga è il nuovissimo componente nel programma educativo della Fondazione per un Mondo Libero dalla Droga, che offre anche opuscoli scritti specificamente per gli studenti. Ogni opuscolo è incentrato su una droga diversa, includendo l’abuso di sostanze comuni come l’alcol ed i medicinali. Questi opuscoli non “fanno la predica” né sono una “conferenza” sulle droghe, ma hanno invece un approccio informativo ai giovani sulle droghe, in particolare sugli effetti sul corpo. I produttori di questi materiali dicono di aver scelto deliberatamente un approccio diretto e non valutativo per un soggetto piuttosto caldo. Volevano assicurarsi di fornire ai lettori e spettatori i fatti nudi e crudi senza travisamenti o distorsioni, così che potessero prendere le proprie decisioni consapevoli sulle droghe. Per realizzarlo, i produttori si sono basati su fatti, raccontati con le proprie parole da quelli che hanno fatto uso e abuso di queste sostanze e che narrano quello che è successo alla loro vita.

Questi materiali premiati (il documentario La Verità sulla Droga, gli annunci di pubblica utilità e gli opuscoli) sono tutti disponibili a chiunque sia interessato ad aiutare gli altri a vivere vite libere dalla droga. Sono stati prodotti in dozzine di lingue e finora sono stati distribuiti in 125 paesi diversi.

“Le droghe privano la vita delle gioie e delle sensazioni che sono tutto sommato l’unica ragione di vivere” (L. Ron Hubbard)

Se desideri maggiori informazioni www.noalladroga.org

 

No Comments
Comunicati

Ampia distribuzione de “La via della Felicità”

  • By
  • 2 Ottobre 2014


una guida al buon senso per una vita migliore

Brescia; Nell’ultimo anno di attività i volontari de “La via della felicità” locale tirano le somme sul lavoro fatto con oltre 55.000 famiglie che oggi possiedono il libretto che fa da guida al buon senso per una vita migliore.

In un era dove i valori sociali sono degradati a tal punto che una famiglia su due si è divisa, l’evasione è all’ordine del giorni, spesso figli giovanissimi fanno uso di alcol o sostanze stupefacenti….con questo scenario i volontari si stanno impegnando in un movimento continuo per invertire questa spirale discendete, dando ad ogni famiglia bresciana la propria guida la buon senso per una vita migliore.

Scritto da L. Ron Hubbard proprio per migliorare l’aspetto sociale delle comunità e migliorarne i valori, è una guida laica indirizzata a qualsiasi persona, di ogni di colore, credo e razza.

Il libretto guida il lettore attraverso 21 aree della propria vita con semplici principi molto efficaci che portano ad una migliore comprensione sulla vita e su ciò che è giuso o sbagliato per una VITA PIU’ FELICE.

Tra questi principi: “abbi cura di te stesso”, “sii moderato”, “ evita il libertinaggio”, sii attivo” , “sii degno di fiducia”, “ sii competente”, “fiorisci e prospera”.

Per avere maggiori informazioni: www.laviadellafelicita.org

 

No Comments
Comunicati

Diritti Umani nella comunità Sikh

  • By
  • 2 Ottobre 2014


 
Brescia: 28 settembre 2014 i volontari dell’associazione Diritti Umani e Tolleranza ONLUS hanno stretto un accordo con le comunità Sikh per la raccolta firme sulla petizione della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani per renderla una realtà non solo in Italia ma a tutto il mondo.
Da oltre vent’anni l’associazione Diritti Umani e Tolleranza
sta diffondendo materiale inerente la Dichiarazione Universale dei Diritti
Umani quali libretti informativi, DVD “La storia dei Diritti Umani” e Kit per
gli insegnanti da usare nelle scuole. Oltre a raccogliere firme indirizzate ai
governi e all’ONU per rendere “legge“ la Dichiarazione Universale e che questa
preceda la costituzione stessa.

I volontari dell’associazione lavorano da tempo con la comunità Sikh invitati
all’interno delle loro manifestazioni per divulgare la conoscenza sulla
Dichiarazione Universale; di recente, inoltre, l’unità delle traduzioni della
comunità Sikh ha tradotto in Punjabi il materiale della campagna. Ora si è in
attesa della stampa per divulgazione ad ogni membro.

Si prevede un ampia
partecipazione da parte della comunità con la raccolta delle prime 10,000
firme in poche settimane.

Questa è una delle tante comunità sul nostro
territorio e i volontari sensibilizzeranno altri a fare lo stesso in quanto la
Dichiarazione Universale non ha ne colore, ne razza o credo. Il tutto allo
scopo di: “rendere i Diritti Umani una realtà non un sogno idealistico”
(Citazione del Filosofo Umanitario L. Ron Hubbard).

Per firmare la petizione
on-line: http://www.humanrights.com/it#/petition

Altre informazioni Gabriele
3494466098 o sul sito: http://www.humanrights.com/it

 

No Comments
Comunicati

Contauto Due diviene unica concessionaria Peugeot per la città di Caserta


Ufficialmente la concessionaria peugeot contauto due srl, una tra i dealer del marchio francese piu’ riconosciuti in Italia, è stata incaricata di divenire unica concessionaria peugeot della città di Caserta. Il suo modello innovativo di business, le sue proposte eccezionali , le offerte di auto nuove davvero incredibili saranno replicate dalla contauto due anche per il pubblico cittadino di terra di lavoro.

Caserta è una città situata a nord di Napoli, con un grandissimo indotto commerciale dato dalle aree industriali e commerciali e collocata davvero in posizione strategica anche per clienti provenienti da altre parti d’Italia. non è casuale quindi che proprio
alla Contauto Due la Peugeot automobili Italia abbia affidato la commercializzazione delle sue vetture proprio per la città di Caserta. infatti l’innovazione tecnologica, il know how acquisito in tanti anni di attività e le noti performance di vendita faranno sicuramente da apripista per una sicura replica di successo di questa azienda. campagna innovativa di comunicazione fra l’altro, che si muove attravero un marketing nuovo, innovativo, fresco. parla di Parkour, di video virali, di imprese di giovani, di hip hop, di Clementino ( noto rapper cliente ed amico di contauto due), di hashtag (#peugeotcaserta). Il claim che accompagnerà questa azienda nella fase di startup della nuova sede di caserta è chiaro e mira a farla diventare unico riferimento assoluto Peugeot su terra di lavoro: Contauto Due, unica concessionaria Peugeot per la citta di Caserta.

Peugeot Caserta

No Comments
Comunicati

Esporre i danni e la verità sulla droga

  • By
  • 2 Ottobre 2014

Prima conferenza dell’anno scolastico 2014/2015 in una scuola della capitale

Roma 1 Ottobre  2014 – La prevenzione alle droghe continua senza sosta, dopo la pausa estiva, per quanto concerne la scuola, si ritorna nelle aule scolastiche a motivare i giovani nel tenerli lontani dalle droghe informandoli sui pericoli concernenti la tossicodipendenza.

La conferenza è stata tenute con l’ausilio di materiale didattico prodotto dalla Drug Free World ( Fondazione per un Mondo libero dalla droga ). Materiale che ha suscitato interesse nei partecipanti che ne hanno visto un valido strumento di informazione.

Durante le lezioni sono stati distribuiti gratuitamente anche opuscoli informativi sulle droghe dal titolo “La verità sulle droghe”, opuscolo che delinea gli effetti dannosi degli stupefacenti a breve e lungo termine. Gli opuscoli della serie “La verità sulle droghe” espongono singolarmente i danni e le verità su ogni singola sostanza stupefacente attualmente in circolazione, per portare ai giovani i fatti concreti sui loro effetti dannosi, spiegando esattamente “cosa sono le droghe” e “perché una persona si droga”. Queste informazioni basilari sono fondamentali per tutelare le future generazioni, favorendo la consapevolezza che le droghe sono essenzialmente veleni per il corpo e per la mente, con l’obiettivo finale di farli giungere ad un informato “no alla droga, si alla vita”.
La Fondazione ha inoltre realizzato un documentario con storie vere di ragazzi che sono usciti dalla trappola della dipendenza e una serie di 16 spot di pubblica utilità, dal titolo “Dicevano…Mentivano”, che sbugiardano i luoghi comuni usati per attirare gli adolescenti verso l’uso di droghe.
E mentre si diffondono notizie sulle “smart drug”, le “droghe furbe”, le future generazioni vengono rese consapevoli che usare droghe non è “furbo”. Al contrario, grazie alla “La verità sulle droghe” vengono resi consapevoli che “furbo” è restarne alla larga e dire “Si alla vita”, facendo tesoro dell’osservazione dell’umanitario L. Ron Hubbard: “Le droghe privano la vita delle gioie e delle sensazioni che rappresentano, comunque, l’unica ragione per vivere”.

Per approfondimento:
drugfreeworld.org
[email protected]

No Comments
Comunicati

Sei un agente immobiliare se.. PARTY Roma 2014


Un evento dedicato agli agenti immobiliari italiani, ai manager del mercato immobiliare italiano, ai presidenti delle associazioni di settore per un parterre di professionisti nazionali pronto al dialogo e al confronto senza timori preconcetti e con un unico obiettivo comune: stimolare l’evoluzione della categoria degli agenti immobiliari per creare ponti di business concreto e attuale piuttosto che trasversale tra agenti, manager e associazioni di categoria. L’utopia diventa realtà sabato 4 ottobre 2014 a Roma. Sei un agente immobiliare se..

Tavoli di lavoro che spaziano dalle attività su territorio a quelle dei portali tematici e dei new media. Confronti esperienziali tra attualità e problematiche che non fanno differenze geografiche e di marchio per un evento che parte dal basso, nato sul gruppo facebook Sei un agente immobiliare se.. come risultato di un sondaggio che ha coinvolto migliaia di operatori di settore per un solo obiettivo comune: confrontarsi per migliorare insieme superando dubbi preconcetti riguardo ad un work in progress, caso più unico che raro, fuori l’egidia di brand per dar voce a tutti i professionisti del comparto immobiliare italiano.

“SEI UN A.I. SE” PARTY 2014
Sabato 4 ottobre 2014 dalle 09:30 alle 17:30
Centro Convegni ROMA EVENTI
Via Alibert, 5/c 00187 ROMA

Il parterre degli ospiti che animeranno i tavoli di lavoro racconta una storia che ha pochi precedenti sia per presenze che per tematiche trattate. Il talk show delle associazioni sarà condotto da Barbara Carfagna, conduttrice del TG1 Rai. L’evento prevede la partecipazione di due guest d’eccezione come Massimo Costantino Macchitella, Direttore Generale SubitoCasa Unicredit e, non da ultimo Raffaele Racioppi, l’ispiratore di un’idea diventata movimento, poi evento e strada verso Roma:

Il futuro e le prospettive del mediatore

  • Valerio Angeletti, Presidente FIMAA
  • Paolo Bellini, Presidente ANAMA
  • Paolo Righi, Presidente FIAIP

Condivisione caffé per nuovi modelli produttivi tra MLS e collaterali

  • Roberto Barbato, Presidente FRIMM
  • Mauro Danielli, Presidente MEDIOFIMAA
  • Roberto Renzi, Presidente AIR

I portali della rete: problematiche e soluzioni alternative

  • Massimo Boraso, CEO Boraso.com
  • Carlo Giordano, Presidente Immobiliare.it

Formazione ed Intrattenimento

  • Giggi Benedetti
  • Salvatore Coddetta
  • Mirko Frigerio
  • Luca Gramaccioni

Sei un Agente Immobiliare se Party 2014

No Comments
Comunicati

Intervista a Gennara Miano: Palazzo Doria D’Angri a Napoli, capolavoro dell’architetto Vanvitelli e Garibaldi decretò l’unità d’Italia


Palazzo Doria D’Angri è uno storico palazzo situato tra via Toledo e via Sant’Anna dei Lombardi, in Piazza Sette Settembre a Napoli. Questo capolavoro architettonico venne disegnato da Luigi Vanvitelli e realizzato da suo figlio Carlo, su commissione del Principe Marcantonio Doria. Di seguito un’intervista alla proprietaria del palazzo, la Signora Gennara Miano. 

D: Ho letto in diversi articoli di vecchi giornali che Garibaldi si affacciò al balcone del suo palazzo per decretare l’Unità d’Italia.

R: Si, ne ho letti moltissimi anch’io. È meraviglioso che Palazzo Doria d’Angri abbia un grande valore storico, oltre che artistico.

D: Ci sono dipinti e affreschi meravigliosi all’interno del palazzo. Si va dal Fischetti al Vanvitelli, dal Solimena al Desiderio.

R: Si, questi importantissimi artisti hanno tutti contribuito ad affrescare il palazzo, tra gli altri anche Giacinto Diano, Girolamo Starace; mentre i tre quadri del Solimena ed il Martirio di Mattia del Caravaggio sono stati trafugati.

D: Questo capolavoro fu commissionato da Marcantonio Doria agli architetti Luigi e Carlo Vanvitelli, noti per la costruzione della Reggia di Caserta.

R: Si certo. Il Palazzo fu commissionato da Marcantonio Doria, Principe d’Angri nel 1755. Il progetto per l’opera venne affidato al grande architetto Luigi Vanvitelli, noto per la costruzione della meravigliosa Reggia. Dopo la morte dell’architetto, il figlio Carlo ne continuò l’opera, portando a termine la costruzione dell’edificio nel 1780.

D: Da quanti anni la sua famiglia è proprietaria dello storico Palazzo Doria d’Angri?

R: Siamo i proprietari del palazzo dal 1960.

D: Che cosa si prova ad avere in proprietà un palazzo di importanza nazionale e di grande valore artistico?

R: Grandi emozioni, è un palazzo di una bellezza straordinaria che incanta con i suoi affreschi che risalgono al 1778 e sono molto ben conservati. All’interno delle sue meravigliose sale, si avverte che un tempo ci hanno abitato famiglie principesche, come i Doria d’Angri. La nobiltà di quei luoghi si respira all’interno del palazzo che attrae i visitatori.

D: Il Salone degli Specchi è stata luogo di gloriosi eventi storici oltre ad essere un ambiente prezioso ed elegante.

R: Si vi si affacciò Garibaldi per proclamare l’annessione del Regno delle Due Sicilie all’Italia e vi soggiornò a lungo.

D: Palazzo Doria d’Angri è un bene prezioso per l’Italia. Come vorrebbe che venisse usufruito e valorizzato in futuro?

R: Come museo, o come albergo perché la proprietà è di ben 1100 mq e comprende 9 camere da letto con bagni annessi, oltre ad i saloni e gli affreschi. Potrebbe inoltre essere valorizzato organizzandoci mostre d’arte, convegni e congressi, impiegandolo come sede di un’università prestigiosa, una biblioteca di libri antichi, un’ambasciata ed altro ancora.

No Comments
Comunicati

Diritti alla Terra – Coltiviamo nuovi modelli d’azione: l’hackathon di Alce Nero e Amnesty International al Festival di Internazionale


Alce Nero, il marchio di oltre mille soci agricoltori biologici in Italia e nel Mondo, e Amnesty International saranno tra i protagonisti del festival Internazionale 2014, un weekend di incontri con giornalisti, scrittori e artisti provenienti da tutto il mondo che si svolgerà dal 3 al 5 ottobre a Ferrara.

 

All’interno di un programma ricco di incontri, workshop e approfondimenti, le due realtà hanno deciso di unire le forze per focalizzare l’attenzione sulla terra, fonte di cibo, riparo, reddito e identità sociale e su due concetti fondamentali: la sostenibilità, ovvero un’eredità positiva edificata per il futuro, e la bellezza, intesa come risultato di un ecosistema circolare, basato sul rispetto.
Venerdì 3 e sabato 4 il Consorzio Wunderkammer, in via Darsena 57 a Ferrara, ospiterà Diritti alla Terra – Coltiviamo nuovi modelli d’azione, un hackathon studiato da Future Food Institute durante il quale conoscenza, progettazione ed azione si fonderanno allo scopo di sviluppare idee che prendano la forma concreta di un nuovo strumento di comunicazione, un prodotto editoriale alternativo, un modello economico o un prodotto alimentare.

 

Si tratterà di un evento partecipato, un percorso collettivo che si svilupperà in due giorni, in cui temi fondamentali come la struttura socio-politica, il lavoro e la ridistribuzione, il cibo e la relazione e lo sviluppo e rispetto delle risorse naturali verranno completamente messi in discussione e ripensati in modo creativo dai partecipanti e da mentori di livello internazionale.

 

L’iscrizione a Diritti alla Terra – Coltiviamo nuovi modelli d’azione è gratuita e aperta a 100 partecipanti e darà accesso ad un evento che vedrà intervenire importanti nomi del giornalismo, rappresentanti di associazioni e ONLUS, agricoltori biologici, istituzioni, ma anche chef, imprenditori ed esperti di settore. Tra di essi: lo chef Simone Salvini, Cinzia Scaffidi di Slow Food, Giovanni Dinelli del Dipartimento di Scienze Agrarie dell’Università di Bologna, Lucio Cavazzoni Presidente Alce Nero, Rossella Muroni di Legambiente, il regista Jonathan Nossiter e i giornalisti Tom Mueller, Amalia De Simone e Gilles Luneau.

 

“Questo hackathon rappresenta una grande opportunità per noi che da 36 anni siamo agricoltori e trasformatori agricoli nel biologico. Ci permette di sviluppare una trasversalità fondamentale per crescere e “contaminarci” con settori differenti. In questo Amnesty International è stata negli anni un baluardo non compromesso nella difesa dei diritti. L’hackathon ci permetterà di vedere la nostra attività e i prodotti del nostro lavoro da punti di vista diversi, dando il via a un’impollinazione creativa i cui risultati si trasformeranno in azioni concrete in linea con gli obiettivi che vedono impegnati noi e Amnesty International”, afferma Lucio Cavazzoni, Presidente di Alce Nero.

 

Sabato 4 ottobre alle 16.30 al Mercato Coperto di Ferrara, via Boccacanale S. Stefano, la Giuria presieduta da Andrea Segrè agronomo ed economista italiano, docente dell’Università di Bologna e fondatore di Last Minute Market e composta da Alessandro Spaventa AD dell’Internazionale, Massimo Monti AD Alce Nero, Marco Santori Presidente di Etimos e Gianni Rufini Direttore Amnesty International Italia, premierà i progetti più interessanti.

 

Per maggiori informazioni: www.dirittiallaterra.it – #alcenero e #dirittiallaterra

No Comments
Comunicati

“Spoleto incontra Venezia”: I sassi scolpiti di Siro Polazzetto esposti in queste prestigiose mostre


In esposizione alle prestigiose mostre di “Spoleto incontra Venezia” i noti sassi di Siro Polazzetto. Le sue opere sono visibili a Palazzo Rota Ivancich, a 150 mt da Piazza San Marco, fino al giorno 24 ottobre 2014. La mostra, curata dal Prof. Vittorio Sgarbi e diretta dal manager produttore Salvo Nugnes, porta in mostra grandi nomi, come Dario Fo, Eugenio Carmi, José Dalì ed una mostra fotografica su Pasolini.

 

Siro Polazzetto è un artista multidisciplinare che divide la propria vita tra S. Donà di Piave e Venezia, dove ricopre la carica di restauratore di mosaico nella Basilica di San Marco dal 1973. L’artista, grande restauratore, ha eseguito numerosi interventi di restauro su mosaico, oltre che a Venezia, a Torcello, Napoli e Roma, per importanti monumenti e luoghi di culto.

Come membro della “Scuola del Mosaico” ha lavorato per la realizzazione di grandi opere per il Kuwait, la Nigeria, l’Arabia Saudita e per il palazzo di vetro di New York.

 

Le sue opere, sassi scolpiti raccolti dal fiume, interrompono con l’artista il loro naturale destino. L’uomo interviene così per inscrivervi una forma nuova, e lanciarli nel futuro. La pietra, dopo essere stata scolpita, non va perdere la sua originaria identità, bensì va a mantenere la sua forma naturale di sasso, pur diventando simultaneamente un volto umano. I sassi di Polazzetto ricordano le sculture primitive africane e gli studi di Picasso, nonché di Modigliani, ad esse inerenti. Nonostante sia un autodidatta, possiede delle notevoli capacità manuali e più tecniche qualificate. Non sorprende quindi che riesca a spaziare all’interno di una varietà di materiali, dai quali sfrutta ogni qualità espressiva. La sicurezza delle pennellate quando dipinge, l’abilità nel creare forme di poliuretano che abbiano una vitalità animale, la maestria nel riprodurre fisionomie in resine simili a vetro, testimoniano il suo talento.

No Comments
Comunicati

EMP punta sul rosso: nasce il marchio EMP RED

Il più importante sito di e-commerce rock d’Europa rende la sua offerta sempre più ricca e variegata, e presenta il nuovo marchio EMP RED destinato a diffondere ancor di più lo stile rock tra gli utenti

 

Milano, 1 ottobre 2014 – Punta ancora più in alto EMP, il più importante sito di e-commerce rock d’Europa, che continua a registrare in Italia risultati particolarmente positivi a livello commerciale, con un incremento sia del numero di ordini che del numero dei clienti attivi. Parallelamente, l’offerta del sito si è ulteriormente ampliata, grazie a partnership e collaborazioni siglate con brand di primo piano in tema di abbigliamento, calzature e beauty. Ma non solo: la vera novità di EMP è il suo nuovo marchio di punta: EMP RED.

RED è il nuovo marchio urban di EMP. Per chi è alla ricerca di uno stile rock e alla moda, EMP RED è l’offerta che mette d’accordo tutti, con la sua gamma di capi indispensabili moderni, colorati e di grande stile. Non importa che tu sia in giro con gli amici, a un concerto o nel pieno della vita di tutti i giorni, l’abbigliamento RED si adatta perfettamente a ogni situazione. Puoi combinare i capi tra loro o con altri elementi del tuo guardaroba per creare il tuo nuovo stile.

Nella roulette dello stile rock, EMP punta sul rosso, ma vince anche scommettendo sul nero: il brand EMP Black Premium conquisterà gli animi più rock con uno stile grintoso e moderno ma pronto a mettere d’accordo tutti gli abbinamenti più personali. Tra i vari capi del momento e gli accessori immancabili nel vostro guardaroba, scoprite la linea di jeans Black Premium tutta nuova!

“Obiettivo di EMP è incrementare sempre più l’offerta dei propri brand, affiancandosi a quelli “esterni” ormai consolidati e che continuano a riscuotere grande successo tra i nostri clienti,” afferma Alberto Gaglio, Country Manager di EMP Mailorder Italia. “Data la qualità, lo stile e i prezzi accattivanti dell’offerta a marchio EMP RED e Black Premium, sono certo che conquisteremo un’ampia fetta dei nostri clienti consolidati, raccogliendone di nuovi che desiderano avvicinarsi allo stile rock, senza sentirsi mai inadeguati indipendentemente dall’occasione.”

Tra le altre novità del catalogo EMP, è oggi disponibile il merchandise NBA (http://www.emp-online.it/search/nba/) che va ad arricchire l’offerta con prodotti che conquisteranno nuovi utenti per realizzare look sempre originali e diversi.

L’intera offerta di EMP – che comprende abbigliamento, accessori, merchandising, gadget, supporti musicali e tanto altro ancora –  è disponibile al sito www.emp-online.it.

EMP

EMP Mailorder Italia è la filiale italiana di EMP Merchandising, azienda che da oltre 25 anni opera in Germania ed in Europa ed è un punto di riferimento per tutto il merchandise del vecchio continente. Sponsor dei maggiori festival europei, EMP ha un moderno centro logistico in Germania da dove partono migliaia di spedizioni ogni giorno e milioni di cataloghi ogni anno. EMP opera direttamente anche in Germania, Svizzera, Austria, Olanda, Belgio, Francia, Inghilterra, Finlandia, Svezia, Danimarca, Norvegia, Slovacchia, Repubblica Ceca, Spagna e Portogallo, oltre che in tutto il mondo con il catalogo internazionale.

 

Contatti per la stampa

AXICOM

Sandro Buti, Silvia Asperges

Email: [email protected], [email protected]

 

EMP

Fabio Rodighiero, Marketing Manager

Email: [email protected]

 

 

 

No Comments
Comunicati

Alla scoperta degli sgabelli bar, elemento d’arredo adatto a tutti i tipi di attività

All’interno dei bar e delle altre attività commerciali, lo stile dell’arredamento del locale e gli elementi che lo compongono svolgono una funzione di primaria importanza sulle sensazioni dei clienti. Lo sgabello bar è uno di quei complementi di arredo su cui molti gestori di locali puntano per la sua versatilità e possibilità di utilizzo per molteplici scopi.
Per esempio nei cocktail bar e negli american bar, gli sgabelli da bar vengono utilizzati di fronte al bancone oppure in combinazione a dei tavolini alti, per offrire ai clienti un punto di appoggio dove sorseggiare un drink. Nelle caffetterie e nelle sale da the invece, un particolare tipo di sgabelli bar, e precisamente quelli bassi (i cosiddetti pouf) possono essere usati insieme ad altri divanetti da bar, poltroncine e tavolini bassi, per creare un ambiente famigliare in cui chiacchierare, mentre si degustano caffè, the e tisane. Pizzerie a taglio, tavole calde e gelaterie infine, possono decidere di posizionare degli sgabelli bar ai lati della sala, per permettere alla clientela di fermarsi per una pausa dal lavoro o con gli amici.
Il modo in cui gli sgabelli da bar saranno utilizzati va ovviamente ad incidere sulla scelta del modello da acquistare. Ad esempio se si prevede un impiego solo saltuario, come potrebbe avvenire se posizionati all’ingresso di un club o al bancone di un ristorante, dove al massimo ci si potrebbe accomodare per un caffè o un digestivo, si può optare per dei modelli dall’estetica curata, senza porre eccessiva attenzione sulla comodità; al contrario, l’ergonomia è un aspetto fondamentale in quei locali, come i lounge bar, in cui gli sgabelli bar vengono utilizzati per lunghe soste ed in maniera continuativa. Nei pub, e in più in generale in tutti quei locali in cui hanno luogo eventi dal vivo o proiezioni, sono molto utili gli sgabelli bar con schienale e dotati di meccanismo di rotazione completa, per potersi muovere a 360 gradi nel locale. Se invece nella sala trovano posto tavoli e tavolini bar di differenti altezze, potrebbe rivelarsi comodo acquistare degli sgabelli con sistema di regolazione dell’altezza, in modo da poterli posizionare liberamente a seconda delle esigenze.
Un ultimo consiglio riguarda il materiale: se gli sgabelli bar saranno utilizzati all’esterno oppure all’interno di locali molto affollati, è bene scegliere dei modelli dal design semplice e particolarmente resistenti (ad es. in acciaio), per poterli pulire ed impilare facilmente. Se invece si vuole aggiungere un tocco particolare ad ambienti ricercati, la scelta può ricadere anche su sgabelli bar rivestiti in pelle o stoffa e dotati di schienale e poggiapiedi, a patto che si faccia attenzione a sottoporli ad una manutenzione periodica per mantenerli puliti ed in perfetto funzionamento.
Online è possibile trovare una vasta scelta di sgabelli, pouf e sedute per bar su AllForFood, negozio leader nel settore dell’arredamento e delle attrezzature professionali per la ristorazione. Si può richiedere un preventivo gratuito, chiedendo consigli al personale esperto, oppure effettuare l’ordine direttamente sul web in pochi semplici click.

No Comments
Comunicati

Viscom Italia 2014: Reinventa la tua immagine con le risorse Fotolia!


Fotolia, l’agenzia immagini Stock leader in Europa per risorse creative Royalty Free, sarà a Viscom Italia dal 16 al 18 ottobre al Pad. 1 Stand N19 Per Viscom Talks presenta il seminario:
Visual Marketing, il processo creativo, giovedì 16 ottobre ore 15,30.

fury

La comunicazione è la linfa vitale del business, è il mezzo per far conoscere il nostro brand al mondo.

Il Visual Marketing, i social network, l’advertising e la stampa si alimentano di immagini a forte impatto volte a catturare l’attenzione di clienti sempre più frastornati per eccesso di informazioni.

L’immagine giusta è una chiave essenziale per una comunicazione efficace e di successo.

Fotolia è la risorsa creativa abituale per un’utenza globale di oltre 5 milioni di professionisti della comunicazione e del design, agenzie grafiche e pubblicitarie, gruppi editoriali e case editrici, università ed enti locali ed internazionali, piccole, medie e grandi imprese di tutti i settori di attività.

Fotolia parteciperà come ogni anno al prossimo Viscom Italia, appuntamento importante per le aziende protagoniste dell’Innovazione e della tecnologia avanzata.

Il Team Fotolia vi invita allo stand N19 a scoprire il fantasmagorico mondo di immagini e clip video e i servizi avanzati disponibili per le aziende, tra cui le funzioni di gestione account multipli e le API al servizio dell’e-commerce. C’è un’interessante promo fiera per testare i nostri servizi e addentrarsi nell’universo Fotolia.

Inoltre, giovedì 16 ottobre dalle ore 15,30 per Viscom Talks, presso la sala seminari, un intervento da non perdere, il workshop a cura di Lisa Sallusto, Country Manager Italia e di Massimo Nava aka Artlandis: “Visual Marketing, il processo creativo”. Una guida di orientamento alla costruzione del progetto visivo, dalla scelta all’adattamento coerente dei soggetti, attraverso tecnica e stile seguendo le tendenze legate all’universo del digital painting.
Web2Shot_http_it_fotolia_com_1409933509

Fotolia, è l’agenzia stock leader in Europa nella fornitura di risorse creative ad uso professionale in licenza Royalty Free.

Presente con siti in 14 lingue e uffici in 23 paesi nel mondo, con una collezione online di oltre 31 milioni di foto ad altissima definizione, illustrazioni e grafiche vettoriali, e video HD. Una variegata scelta di creatività locali dal mondo, acquistabili tramite semplici formule di acquisto, per singola immagine o in abbonamento a partire da 5 file/mese.

Dai smalto alla tua Comunicazione Visiva, vieni a conoscerci a Viscom Pad. 1 Stand N19!

 

Per maggiori informazioni contattare:

Giorgia Millena
Press Officer and Media Relations Manager
[email protected]
t. 06-929.570.26
No Comments
Comunicati

Personale, la colonna portante di un’azienda di successo


Parlando di personale operativo bisogna introdurre il concetto di logistica. All’interno di un’azienda, la logistica è l’insieme di tutte le attività organizzative e gestionali che regolano i flussi di materiali e di informazioni, dall’acquisto presso fornitori fino ad arrivare alla consegna dei prodotti nello stadio finale ai clienti. E’ un settore importantissimo e di vitale importanza per ogni tipo di azienda, sia di produzione sia commerciale, e va gestita in modo razionale perché sia economico. All’interno dello sfondo lavorativo odierno, il cardine del successo di un’attività si trova nell’ottimizzazione delle risorse e nella riduzione dei costi. Tutto ciò si esplica attraverso una logistica la cui funzione svolge perfettamente i suoi ruoli.
Gestire i flussi delle merci non è semplice, per questo molto spesso le imprese commerciali trovano conveniente affidare ad aziende di logistica la gestione di questo settore. Significa affidare ad una organizzazione già esperta, e con personale formato, una o più tra queste attività:
Presa in carico delle merci in arrivo: prevede lo scarico delle merci, sia direttamente in azienda, che da prelevare ad esempio da un aeromobile.
Sistemazione e stoccaggio delle merci in azienda anche attraverso l’ausilio di mezzi meccanici
L’insacco, la pesatura, la legatura e la classificazione di ordini in arrivo e in partenza
Imballaggio delle merci in uscita: comprende anche la gestione degli imballi e la ricerca delle soluzioni più sicure ed economiche per il trasporto delle merci.
Facchinaggio
Spedizione delle merci ai clienti.
Nell’evoluzione della logistica è previsto l’utilizzo di nuovi sistemi informativi e comunicativi. L’attenzione agli imballi (nei materiali e nello smaltimento), e la razionalizzazione nei trasporti sia nell’ottica di minor spesa per l’acquisto dei carburanti sia per quanto riguarda le emissioni in atmosfera. Non essendo compiti di poca importanza, per riuscire a svolgere al meglio le funzioni sopra elencate, è indispensabile disporre di personale qualificato e con un grado di formazione importante riguardo all’organizzazione dei flussi e nella gestione pratica delle merci.
Nel mondo della logistica, troviamo personale specifico e qualificato. Tra le mansioni più critiche vi è quella del buyer, o compratore, che cura l’acquisto di materie prime, semilavorati etc., selezionando i fornitori e negoziando le condizioni. Altre mansioni tipiche della logistica sono la programmazione della produzione, che gestisce gli stock e alimenta le fabbriche, e la distribuzione fisica, che cura i flussi dei prodotti dal produttore ai clienti: in queste aree l’informatica distribuita consente grandi innovazioni, necessarie per l’elevatissima incidenza che i costi logistici di stoccaggio e trasporto hanno per le aziende.

No Comments
Comunicati

PIU’ TI PROTEGGI, PIU’ CI GUADAGNI

Roma, 1 ottobre 2014Dopo il successo ottenuto nel 1° flight, Sara Assicurazioni, Compagnia Assicuratrice Ufficiale dell’ACI,torna in comunicazione con un 2° flight, on air su radio e web per 8 settimane, a partire dal 1° ottobre.
Obiettivo della campagna sarà comunicare l’offerta commerciale
RuotaLibera, la polizza auto best seller di Sara Assicurazioni.
L’offerta – riservata ai nuovi clienti – prevede
1 mese di RC Auto gratis per chi inserisce nella polizza una garanzia a scelta tra Incendio/Furto e Infortuni Conducente; i mesi gratis sono 2 per chi le aggiunge entrambe.
La creatività – ideata dall’agenzia pubblicitaria internazionale JWT –
capitalizza ulteriormente il claim della campagna “E’ tempo di usare la testainvitando a riflettere, in modo ironico ma costruttivo, sulla convenienza di adottare un comportamento responsabile.
Grazie a questa offerta
Sara Assicurazioni, con RuotaLibera, si afferma come la scelta intelligente e vantaggiosa perché premia chi sceglie di proteggersi con una copertura più ampia e completa.
Il media mix, definito in collaborazione con Mindshare, ha individuato in
radio e web i mezzi cardine.
La pianificazione
radio prevede una presenza sia sui maggiori network nazionali che sulle reti RAI, nelle fasce drive time, mentre sul web, per raggiungere al meglio l’ampio target, sono stati pianificati portali a larga copertura ma anche siti molto mirati, in particolare sulla fascia maschile (informazione, sport e motori), in modo da concorrere in modo sinergico al raggiungimento degli obiettivi di comunicazione.
Maggiori informazioni sul sito
www.sara.it o presso le agenzie Sara presenti sul territorio.

No Comments
Comunicati

PRN: Celebrità di fama internazionale, designer ed artisti presteranno il loro talento artistico al percorso di Paddington a Londra

Celebrità di fama internazionale, designer ed artisti presteranno il loro talento artistico al percorso di Paddington a Londra

 
[2014-10-02]
 

LONDRA, October 2, 2014 /PRNewswire/ —

Oggi VisitLondon.com, NSPCC e STUDIOCANAL hanno annunciato le prime delle celebrità di fama internazionale, designer ed artisti, che parteciperanno al PADDINGTON TRAIL.

L’elenco comprende le star del film su Paddington Hugh Bonneville, Peter Capaldi, Nicole Kidman, Julie Walters e Ben Whishaw, gli attori hollywoodiani  Benedict Cumberbatch, Michael Sheen e Emma Watson, le star del mondo della musica Nick Mason e Frankie Ponte, il fotografo famoso a livello mondiale Rankin, i famosi stilisti di moda Christopher Kane, Lulu Guinness e Matthew Williamson, gli artisti pluri-talentuosi Tom Phillips e Hannah Warren e il famoso ex calciatore David Beckham.

L’attore Hugh Bonneville, protagonista del prossimo film su Paddington, che uscirà in tutto il mondo il prossimo Natale, è uno dei designer e ha commentato: “Paddington è un esploratore  questo percorso è un modo meraviglioso per far emergere questa idea e spero che incoraggi le persone a guardare Londra con occhi nuovi. Sono lieto di essere stato contattato per disegnare uno degli orsi e ho creato unode alla marmellata preferita di Paddington. Non vedo l’ora che le persone la vedano.”

Il fantastico team di design di Paddington comprende anche l’ex primo ballerino del Royal Ballet Darcey Bussell, l’esploratore ed esperto di sopravvivenza Bear Grylls, la squadra di calcio del Chelsea, la squadra di rugby dellInghilterra e il sindaco di Londra, Boris Johnson.

Oggi sono stati inoltre mostrati i primi disegni: ‘Paddington Bear’ di Michael Bond, ‘Paddington Shakesbear’ di Michael Sheen, ‘Paddington Sparkles’ di Frankie Bridge e ‘Paddingtonscape’ dell’artista Hannah Warren.

Questi avventurosi  designer stanno lavorando ad alcune delle 50 statue di Paddington Bear, che saranno collocate in tutta la capitale in vista dell’uscita mondiale del film. Il percorso comprenderà musei, parchi, negozi e punti di riferimento, il tutto colorato a tema Paddington. Londra è la città preferita di Paddington: ricca di avventura ed opportunità per esplorare arte, cultura, innovazione e divertimento, così presenti nella capitale.

I visitatori potranno seguire le orme pelose dell’amatissimo esploratore peruviano per visitare la capitale. I luoghi culturali e i principali punti di riferimento del percorso sono: The Royal Opera House, The Horse Guards Parade, il Museo dell’Infanzia e, naturalmente, la Stazione di Paddington, con l’ultima tappa del percorso a Selfridges, dal 4 novembre al 30 dicembre 2014.

Selfridges è il negozio partner del percorso e metterà in vendita una selezione di miniature della statua presso un concept store dedicato a Paddington, destinato a raccogliere fondi per il NSPCC.

La società di design londinese 3DEye sta contribuendo alla creazione di statue alte più di un metro, ognuna delle quali verrà destinata alla raccolta fondi per i partner di beneficenza * compreso il NSPCC; un ente di beneficenza per la tutela di bambini vulnerabili, mettendoli al sicuro tramite i propri servizi, tra cui la ChildLine.

Per scoprire di più sul percorso di Paddington visita http://www.visitlondon.com/paddington

La mappa del percorso di Paddington, le immagini della statua, i video/ /EPK e I b/roll di support sono disponibili su: http://bit.ly/1nJzGti

No Comments
Comunicati

PRN: SI-BONE, Inc. annuncia un’espansione in Europa con la nomina di Eric Schaber al ruolo di Direttore Generale, in Germania e la creazione di una GmbH

SI-BONE, Inc. annuncia un’espansione in Europa con la nomina di Eric Schaber al ruolo di Direttore Generale, in Germania e la creazione di una GmbH

 
[2014-10-02]
 

SAN JOSE, California, 2 ottobre 2014 /PRNewswire/ — SI-BONE, Inc., società di dispositivi medicali pioniera nell’uso del iFuse Implant System® un dispositivo chirurgico a ridotta invasività (MIS) indicato per la fusione di alcuni problemi dell’articolazione sacroiliaca (SI), ha annunciato oggi l’espansione delle proprie operazioni in Europa con la creazione di una GmbH e la nomina di Eric Schaber al ruolo di Direttore Generale, in Germania.  Schaber si unirà al suo ex-collega di Kyphon, Andrea Mercanti, al momento vice presidente delle Operazioni in Europa, Medio Oriente e Asia in SI-BONE per ampliare la struttura di vendita in Germania. La nuova GmbH avrà la propria sede a Mannheim, Germania e rafforzerà la presenza della società in Europa con l’aggiunta di una seconda sede per l’Europa oltre alla attuale sede europea di SI-BONE a Gallarate, Italia. Schaber sarà alla guida della strategia in Germania e costruirà un significativo team di vendita in Germania a supporto dei clienti di SI-BONE.

Schaber porta in SI-BONE più di 23 anni di esperienza nelle vendite e nel marketing nei mercati dei dispositivi medici, per traumi e ortopedici destinati alla colonna vertebrale. Di recente, ha ricoperto il ruolo di vice presidente delle operazioni europee e di direttore generale di DFINE, Inc. dove ha iniziato nel 2008, ed è stato alla guida delle operazioni europee e internazionali per quasi 6 anni e ha aumentato la consistenza dello staff delle operazioni in Germania portandolo a 43 persone.  Nel periodo trascorso in DFINE, ha introdotto e consolidato attività commerciali per le terapie per la colonna vertebrale con invasività ridotta in Germania e ha ampliato la propria presenza internazionale in Europa, America Latina e Asia.  Prima di entrare a far parte di DFINE, Schaber ha ricoperto diversi ruoli direttivi nelle vendite in Kyphon, tra cui quello di vice presidente delle operazioni commerciali internazionali, dove è stato responsabile della creazione delle attività per la cifoplastica con palloncino di Kyphon in Germania, che hanno toccato gli 83 milioni di dollari USA di entrate annuali. Prima di lavorare in Kyphon, ha ricoperto il ruolo di responsabile delle vendite internazionali in Tutogen Medical Germany dove ha avuto la responsabilità delle attività di vendita in Europa e Medio Oriente. Schaber ha iniziato la sua carriere come rappresentante di vendita in Abbott Germany vendendo dispositivi medici e prodotti farmaceutici agli ospedali prima di passare ai mercati offerti da traumi e ortopedia, dove ha ricoperto diversi ruoli in Synthes e Depuy in Germania.

“Sono davvero entusiasta di avere Eric nel nostro team europeo e sono impaziente di poter lavorare di nuovo con Eric per sviluppare le nostre attività in Germania. La conoscenza che Eric ha delle attività correlate alla colonna vertebrale e la sua esperienza nello sviluppo di nuovi mercati e nell’offerta di innovative tecnologie chirurgiche a invasività ridotta in Germania ed Europa rappresenta un importante valore aggiunto per il nostro team,” ha dichiarato Andrea Mercanti, vice presidente di Europa, medio Oriente e Africa in SI-BONE.

SI-BONE, Inc. ha ricevuto l’approvazione originale 510(k) a novembre 2008 dalla FDA (Food and Drug Administration – Amministrazione per alimenti e medicinali) per commercializzare il proprio iFuse Implant System. Il marchio CE per la commercializzazione in Europa è stato concesso a novembre 2010.

Nelle pubblicazioni cliniche, l’articolazione sacroiliaca è stata identificata come responsabile del dolore nel 15 – 30% di pazienti affetti da dolore nella zona lombare.1,2,3,4  Inoltre, la prevalenza di dolore dell’articolazione sacroiliaca nella fusione post-lombare, nei pazienti da “chirurgia non riuscita della zona lombare”, è pari a circa il 43% e può essere maggiore.5  Le opzioni per il trattamento iniziale dei pazienti con disturbi dell’articolazione sacroiliaca generalmente implicano una gestione non chirurgica e, quando il trattamento non chirurgico non ottiene risultati, i trattamenti chirurgici come la procedura iFuse possono essere un’alternativa.

iFuse Implant System è un dispositivo chirurgico a invasività ridotta utilizza impianti rivestiti con uno spray poroso al plasma di titanio che funge da superficie di interferenza, ideata per aiutare a ridurre il movimento dell’impianto e fornire una fissazione biologica immediata e una fusione di lunga durata.  iFuse System serve alla fusione dell’articolazione sacroiliaca per condizioni comprendenti disfunzioni dell’articolazione sacroiliaca che sono la conseguenza diretta di rotture dell’articolazione sacroiliaca e la sacrileite degenerativa.  Così come con tutte le procedure chirurgiche e gli impianti permanenti, ci sono rischi e considerazioni associati con gli interventi chirurgici e l’utilizzo di iFuse Implant.

Informazioni su SI-BONE, Inc.
SI-BONE, Inc. (San Jose, California) è una società leader nel settore dei dispositivi medici per l’articolazione sacroiliaca impegnata nello sviluppo di strumenti e prodotti per la diagnosi e la cura di pazienti con problemi nella regione lombare correlati a  disturbi dell’articolazione sacroiliaca (SI).  La società ha sviluppato, produce e commercializza approcci meno invasivi che prevedono l’uso di impianti per la cura di alcune patologie dell’articolazione sacroiliaca.  SI-BONE dispone di un team direttivo esperto con ampia esperienza nei dispositivi medici ortopedici e della colonna vertebrale.  SI-BONE e iFuse Implant System sono marchi registrati di SI-BONE, Inc. ©2014 SI-BONE, Inc. Tutti i diritti riservati.  8956100114

1 Bernard TN, Kirkaldy-Willis WH. Recognizing Specific Characteristics of Nonspecific Low Back Pain. (Riconoscere le caratteristiche specifiche del dolore della regione lombare) Clinical Orthopedics and Related Research. 1987;217:266–80.

2 Schwarzer AC, Aprill CN, Bogduk N. The Sacroiliac Joint in Chronic Low Back Pain. (L’articolazione sacroiliaca nel dolore cronico della regione lombare) Spine. 1995;20:31–7.

3 Maigne JY, Aivaliklis A, Pfefer F. Results of Sacroiliac Joint Double Block and Value of Sacroiliac Pain Provocation Tests in 54 Patients with Low Back Pain. (Risultato del blocco doppio dell’articolazione sacroiliaca e valore dei test per provocare dolore sacroiliaco in 54 pazienti con dolore nella regione lombare) Spine. 1996;21:1889–92.

4 Sembrano JN, Polly DW. How Often is Low Back Pain Not Coming From The Back? (Con che frequenza il dolore della regione lombare non viene originato nella stessa regione?) Spine. 2009;34:E27–32.

5 DePalma M, Ketchum JM, Saullo TR. Etiology of Chronic Low Back Pain Patients Having Undergone Lumbar Fusion. (Eziologia dei pazienti con dolore cronico nella regione lombare sottoposti a fusione lombare) Pain Medicine. 2011;12:732-9.

No Comments