Daily Archives

2 Novembre 2016

Comunicati

È USCITO “FRATELLI D’ITALIA, UNA STORIA NORMALE” DI NICOLA RIZZO

Fratelli d’Italia – Una storia normale

Un romanzo di formazione intriso di attualità. È uscito in libreria “Fratelli d’Italia, Una storia normale”, edito da Sensoinverso per la collana “AcquaFragile”, il primo esperimento letterario di Nicola Rizzo.

La storia narra l’esperienza di sette studenti dell’Istituto Goffredo Mameli, impegnati in una gara nazionale volta a premiare l’idea più innovativa con la promessa di trasformarla in un vero prodotto disponibile sul mercato.

Gli studenti affiancati da tutor specializzati della K&C Italy S.p.A, la filiale italiana del gruppo biotecnologico statunitense, si armano di inventiva e fantasia, convinti di vivere un’elettrizzante e onesta avventura.

Le aspettative e i desideri ingenui dei giovani ragazzi sono però costretti a confrontarsi con le spietate logiche del mercato e con il mondo delle imprese nel quale pullulano inganni e malsane competizioni. Il Dio Denaro e il suo seguito di seguaci, uomini assetati di potere e pronti a tutto pur di prevalere, fanno il loro ingresso nelle vite ancora acerbe dei sette studenti. La scoperta della realtà è amara. In un mondo crudele ed egoista che premia la slealtà e la bramosia di successo e potere, è necessario munirsi, per sopravvivere, di una corazza fatta di coraggio, consapevolezza e determinazione.

Un libro che mette in contatto la scuola col mondo del lavoro e che analizza le falle del sistema delle imprese. Una storia che prende forma nel mondo dei giovani, lo stesso che lo scrittore elegge a interlocutore. Un romanzo che si rivela educativo e di formazione, fornisce infatti insegnamenti e lezioni di vita attraverso le storie, le paure e i contraccolpi dei singoli protagonisti.

L’autore con un linguaggio immediato, diretto e frizzante porta in primo piano un tema quanto mai odierno.

L’AUTORE

Nicola Rizzo, nato a Rovigo nel 1972, si è trasferito per motivi di studio a Verona, città in cui vive e lavora attualmente. Diviso tra l’Italia e l’Europa per motivi di lavoro – è impiegato presso una multinazionale nel settore delle automobili – coltiva la sua passione per la lettura. Durante una delle sue trasferte ha colto la sfida di cimentarsi nella scrittura. Con Sensoinverso ha pubblicato il suo romanzo d’esordio Fratelli d’Italia, un storia normale.

No Comments
Comunicati

È uscito “Entomo”, il romanzo di Federica Marioni

 

Entomo

 

Un romanzo surreale che appassiona e fa sorridere. È uscito in libreria “Entomo”, un’opera edita da Sensoinverso per la collana “AcquaFragile” che proietta il lettore dentro un mondo curioso e divertente. Vivere all’interno di un formicaio richiede il rispetto delle regole per il buon funzionamento di tutto il sistema, questo per Gaios comincia a costituire motivo d’insofferenza, è cosi che l’avventurosa formica decide di fuggire. Nel suo viaggio incontrerà Lacnos, una simpaticissima pulce, con la quale s’impegnerà ad aiutare Olbos, una bellissima farfalla, ad evolversi e progredire dallo stato di bozzolo. Tutti insieme si troveranno a vivere un’avventura sensazionale. Ma per alcuni insetti questa ribellione al sistema o per meglio dire, all’ecosistema, non sarà vista di buon occhio. Così una spedizione capeggiata da una mantide religiosa, una vespa, una libellula e una coccinella, parte alla ricerca dei tre sovversivi che verranno catturati senza però rinunciare ai propri intenti.

L’autrice attraverso un linguaggio deciso e talvolta irriverente segue uno stile ricercato, costruendo una storia unica nel suo genere. Tratto distintivo di questa opera è la natura dei personaggi che, pur essendo insetti con tanto di zampe e antenne, vengono rappresentati con l’aspetto di esseri umani. “Entomo” scava oltre ciò che, agli occhi del quotidiano quasi non sussiste perché troppo piccolo e poco visibile, invece esiste e brulica di vita e competizioni. Anche il più tenero degli incontri, a volte, può diventare una pericolosa minaccia: “Volgo gli occhi al cielo e il sole che passa fra i tetti mi acceca. Un uccellino si posa su un comignolo e guarda in basso. Oh, maledizione! Il cuore mi balza in gola. No, non può avermi visto!”

Un libro capace di entusiasmare e far ragionare offrendo nuovi occhi per ammirare l’universo degli insetti. Tutt’altro che piccoli esseri disgustosi di cui liberarsi il più in fretta possibile, ma comunità ben organizzate indispensabili per seminare la vita sulla Terra.
Un’opera che incita alla libertà, alla solidarietà e all’amicizia esprimendo il bisogno del cambiamento come una condizione necessaria per vivere in armonia con se stessi.

L’AUTRICE

Federica Marioni nasce a Tolmezzo tra le valli carniche in provincia di Udine. Confessa che il suo più grande sogno da realizzare è quello di vivere in un paese fatto solo di dolci. Con Sensoinverso ha pubblicato “Entomo”.

No Comments
Comunicati

Protezioni per palestre e campi sportivi


Quando si parla di protezioni, non si può pensare di applicare il primo prodotto che riusciamo a trovare in circolazione, perché questo non vuol dire che sia il migliore. Quindi bisogna sapersi muovere e di certo non si può rinunciare a mettere protezioni di ogni tipo che siano esterni o interni, come per i campi sportivi.

Si sente infatti troppo spesso, parlare di incidenti, purtroppo anche gravi che si sarebbero potuti evitare con un minimo di precauzioni. Quindi informarsi bene in merito è praticamente un dovere, prima di aprire determinate attività al pubblico. Anche perché in caso di incidente ci sono comunque dei seri problemi, anche penali incontro a cui si può andare.

Quindi il primo passo da compiere è quello di comprendere di chi fidarsi e di chi no, sarebbe opportuno infarti rifornirsi da chi del settore è esperto e sa come muoversi. Navigando sul web, si scopre che il leader nel settore è “Giocare in sicurezza” esperti di questi prodotti, si riforniscono solo dai migliori fornitori.

Si tratta di professionisti che sono specializzati proprio nel trovare le giuste protezioni che siano morbide, di gomma o rigide in plastica. Ma tutto questo solo per mano di quelli che sono i migliori produttori italiani, quindi in sostanza rifornirsi da questi professionisti, in un certo senso vuol dire anche aiutare la nostra economia e la nostra manodopera che non ha nulla da invidiare a quella di altri Stati, anzi.

Il risultato è che i prodotti forniti alla clientela, sono tutti selezionati e di qualità elevata proprio per il tipo di materiale, tecnologia o design. Tutto questo perché considerano la sicurezza dei bambini molto importante e da salvaguardare. Quindi è importante ricordare quanto vada tutelata la sicurezza in ogni attività e/o ambiente di gioco.

Questo perché ogni singolo dettaglio va protetto e foderato, in qualsiasi tipo di gioco e per qualsiasi attività, perché chiunque in un momento di foga durante qualsiasi tipo di gioco, può incidentalmente cadere o farsi male. Questo tipo di protezione specifica poi è realizzata con lastre avvolgenti utili a rivestire superfici estese come muri, pareti ma anche superfici complesse proprio perché sono auto-adattanti e avvolgenti.

Si tratta di un classico esempio di protezione ignifuga applicata su tutto il perimetro del campo da gioco per garantire la sicurezza negli impianti sportivi. In questo modo gli atleti possono giocare qualsiasi partita con la massima tranquillità grazie alla pannellatura anti-trauma, pronta ad attutire gli urti.

Inoltre è ignifuga, elemento da non sottovalutare, soprattutto se si intende ricoprire superfici che si trovano nei luoghi chiusi. Ma cosa più importante, parliamo di prodotti certificati a norma UNI EN 913, quindi fra gli elementi a favore, c’è l’attenzione a tutte le leggi e le norme che regolano questa tipologia di prodotti.

La protezione a muro o comunque per grandi superfici è stata richiesta anche da responsabili del centro sportivo per evitare che gli atleti potessero infortunarsi durante il gioco. Quindi indipendentemente che si tratti di scuole o di centri sportivi, tutti dovrebbero usufruirne.

 

No Comments
Comunicati

IRONMAN HAWAII KONA 2016: ANCHE PER PEGASO IL PODIO


Faticare, sudare, nuotare, pedalare, correre…mesi di allenamento…tutto questo ha accumunato gli atleti che hanno raggiunto l’obbiettivo di partecipare alla “gara delle gare” di triathlon: KONA 2016! Uniti dal desiderio di raggiungere la finish-line e dire “ce l’ho fatta”!

Una prova estenuante, dove oltre alla preparazione fisica occorre volontà e prontezza mentale che portino al traguardo, considerando che la percentuale dei ritiri dalla gara arriva a circa il 4%; gli ultimi duecento metri sono i più duri, ma anche i più emozionanti, grazie ad una folla di tifosi che incita e festeggia i propri paladini.

Per tutti gli atleti italiani che hanno aderito alla sponsorizzazione tecnica, il sostegno del protocollo Pegaso, adatto ad una prova sportiva di forte resistenza resa ancor più difficile dalle condizioni climatiche di caldo e umidità proprie della Hawaii, è risultato efficace.

Sono stati forniti sali minerali, aminoacidi, probiotici e antiossidanti, tutti prodotti sicuri che possono essere assunti anche da persone con sensibilità alimentari o intolleranze perché senza glutine e lattosio. Infatti Pegaso ha scelto la Qualità come principio guida applicando ricerca e rigore scientifico al prodotto naturale.
Tutti sono arrivati al traguardo finale, con un ottimo podio per Federica De Nicola, seconda nella sua categoria oltre ad essere la più giovane dell’age-group Italia. Sono proprio le sue parole che fanno capire quanto importante sia per un atleta di triathlon questa competizione: Il miglior piano per affrontare Kona è avere un piano B. Sabato ho messo in atto anche il C, il D e l’E. Questa gara non è comparabile a nessun’altra del suo genere, ma proprio per questo la sua finish-line è così emozionante!”.

Pegaso, prima Azienda a fornire una sponsorizzazione tecnica a gran parte della squadra italiana a questi mondiali, è riuscita nell’obbiettivo di contribuire anche a creare cultura del benessere sportivo grazie a prodotti efficaci e naturali, utili sia per il fisico che per la mente, in modo da valorizzare i protagonisti di questa eclatante competizione!

www.pegaso.eu
www.sprint4win.com
www.facebook.com/StareBenePegaso
www.facebook.com/Sprint4Win

No Comments
Comunicati

Acido ialuronico per uso cosmetico e antirughe

Scopri la linea antirughe all’acido ialuronico in crema per viso, labbra e decolleté

L’acido ialuronico è un polisaccaride (grossa molecola zuccherina) presente nei tessuti di tutte le specie animali, che assorbe e trattiene acqua per mantenere l’idratazione della pelle. Grazie a queste sue proprietà l’acido ialuronico per uso cosmetico ha trovato grande diffusione negli ultimi anni, soprattutto come antirughe.

Dal punto di vista chimico ci troviamo di fronte ad un glicosaminoglicano, una molecola formata da lunghe sequenze di due zuccheri semplici (acido glicuronico e N-acetilglucosamina). Grazie a questa sua particolare composizone, è particolarmente solubile in acqua: questo è importante per garantire l’idratazione dei tessuti proteggendoli al tempo stesso da tensioni e sollecitazioni eccessive.

L’acido ialuronico si trova anche in molti animali ed in alcuni tipi di batteri, di cui è uno dei principali componenti del tessuto connettivo, in particolare della sua sostanza amorfa (o sostanza fondamentale,  un gel compatto nel quale sono immerse le fibre di collagene ed elastina). Scoperto nell’umor vitreo dell’occhio ed è stato utilizzato sin dagli anni ’70. Inizialmente estratto soprattutto dalla cresta di gallo, oggi si riesce a ricavare anche da alcuni  particolari batteri. Le moderne tecniche di produzione consentono infatti la sintesi di diversi tipi di acido ialuronico con caratteristiche e campi di applicazione differenti.

L’acido ialuronico trova applicazione nel campo della cosmesi, grazie alle sue proprietà idratanti, in grado anche di prevenire l’inaridimento della pelle. Il passare degli anni ed il sole sono la causa dell’invecchiamento cutaneo, dovuto proprio alla diminuzione di acido ialuronico, che in cosmetica è particolarmente indicata per prevenire l’inaridimento epidermico del viso, del collo, del décolleté.

Applicazione dell’acido ialuronico come antirughe

Per pelli secche:

Stendere alcune gocce direttamente su viso e collo facendole assorbire con un leggero massaggio. Si otterrà, così, un’immediata idratazione ed una valida azione antirughe.

Per pelli normali o miste:

Miscelare 8-10 gocce con la solita crema viso. Con le creme da corpo, abitualmente utilizzate, miscelare 15-20 gocce di acido ialuronico.

No Comments