Daily Archives

27 Marzo 2010

Comunicati

Consigli per la scelta dei Lettini da Campeggio su Infanziabimbo.

  • By
  • 27 Marzo 2010


Sin da quando nasce, è bene garantire al tuo bambino un luogo tranquillo e sicuro, privo di eccessivi rumori e con il giusto grado di umidità e temperatura in cui riposare. Per un sonno in tutta tranquillità è bene creare un ambiente uniforme all’interno della casa. La temperatura ideale della stanza dove dorme è fra i 18° e i 20°.

Sarà importante garantire la completa qualità dell’aria, utilizzare umidificatori perché la sua termoregolazione è ancora incompleta. Alcune semplici regole ti aiuteranno ad accompagnare nel modo corretto il tuo bambino nel momento della nanna: fallo dormire in posizione supina, cioè a pancia in su, non utilizzare i cuscini nei primi mesi, perché potrebbero rendere faticoso lo spostamento della testa, utilizza materassini in cotone della stessa dimensione del lettino, per impedire che possa restare con un piedino o una manina incastrato nelle sponde del lettino, utilizza lettini con fondo rigido affinché la formazione del suo scheletro possa avvenire in modo corretto, dopo i primi 3-4 mesi di vita, quando il tuo bambino inizierà a muoversi con maggiore autonomia, potrai passare dalla culla al lettino.

Non utilizzare porta succhietti o catenine mentre dorme, perché potrebbero essere pericolose. Per la nanna del tuo bambino, in casa tua, presso i nonni o in vacanza, esistono vari modelli con funzioni e caratteristiche molto diverse in grado di adattarsi alla crescita del bambino.

Il lettino Dream’s Play Go è progettato e realizzato per assicurare a te e al tuo bambino la massima funzionalità, confort e sicurezza. Grazie alle ruote posteriori, può essere trasportato facilmente in ogni ambiente, e con le simpatiche finestre laterali si consente al bambino di osservare ciò che lo circonda. Il lettino è adatto per il viaggio, infatti da chiuso occupa poco spazio. Oltre ai Lettini da Campeggio Hauck, ci sono altri lettini della Brevi, o lettini Chicco che hanno l’obiettivo di creare un ambiente sicuro, funzionale e comodo, che garantiscono il giusto riposo al piccolo.

Infanziabimbo S.r.l.
Via Roma 139 – Ottaviano (NA)
Tel. 0818278270
www.infanziabimbo.it

No Comments
Comunicati

playPorter. Sincronizzati con l’ambiente!

  • By
  • 27 Marzo 2010


La mobilità sostenibile oggi è una realtà concreta. A dare l’esempio è la città di Reggio Emilia.

Qui si pensa verde. Qui c’è elettricità nell’aria. Nel vero senso della parola.

Le strade del centro sono piene di Porter Piaggio, piccole grandi citycar 100% elettriche.
Non a caso, Reggio Emilia è stata premiata come prima città elettrica d’Europa già nel 2003.
Tanti hanno deciso di “sincronizzarsi” con l’ambiente, facendo una scelta intelligente per muoversi in libertà: all’inizio il Comune, poi farmacie, polizia, vigili del fuoco, associazioni di categoria, infine imprese, negozi, artigiani e privati cittadini.

L’impulso a questa consuetudine eco (come estensione del progetto di mobilità sostenibile del Comune di Reggio) nasce da un’opportunità straordinaria: l’eco-noleggio a lungo termine dei Porter che, negli anni, ha portato 250 veicoli elettrici sulle strade, sensibilizzando la cittadinanza.
L’iniziativa è ideata e promossa da Confcommercio d’intesa con Zapi S.p.A. (azienda reggiana leader mondiale nei sistemi di controllo per motori elettrici), in collaborazione con Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura di Reggio Emilia, Comune di Reggio Emilia e TIL (Trasporti Integrati e Logistica Srl, la società che noleggia i mezzi). Un esempio unico di condivisione di intenti ecologici fra pubblico e privato, dove un’azienda come Zapi ha addirittura stanziato fondi per abbassare i costi di noleggio: 150 euro al mese per il primo semestre. All inclusive.

I vantaggi? Da non crederci.
Ecologici ed economici.
Il Porter non inquina, non fa rumore, può circolare ovunque (anche in zone a traffico limitato e durante i blocchi del traffico con permesso gratuito) e non ha nessun costo aggiuntivo.
Il carburante? Non ne hai bisogno. I parcheggi? Sono gratis. Assicurazione, bollo, manutenzione, assistenza stradale? Tutto compreso nel costo di noleggio.
Di questi tempi non è poco.
Usare le auto elettriche significa ridurre in modo netto l’inquinamento atmosferico e acustico, ma anche muoversi liberamente e avere facile accesso al centro. E’ così che l’eco-noleggio ha risolto numerosi problemi di mobilità di passeggeri e merci in città – soprattutto nei periodi di restrizione del traffico – dando nuovo impulso alla fruizione razionale del centro storico e allo sviluppo economico locale.
Con un’attenzione particolare all’aria che respiriamo.
Per informazioni: www.ariamia.com

Porter Piaggio (Reggio Emilia)

No Comments
Comunicati

Domenica 28 marzo. Il Maestro Hugo Aisemberg racconta il suo tango. All’Istituto Musicale Achille Peri, conversazioni musicali ed esibizione di tango.


Dopo 8 anni, torna a Reggio Emilia il grande pianista argentino Hugo Aisemberg. Domenica 28 marzo, presso l’Auditorium dell’Istituto Musicale Achille Peri (ore 15, ingresso gratuito), il Maestro terrà una conferenza dibattito durante la quale racconterà la sua esperienza a contatto con Astor Piazzolla, il celeberrimo musicista e compositore argentino, che ha rivoluzionato il concetto di tango, per consegnarlo alla magia dei teatri. Un pomeriggio all’insegna della grande musica contemporanea, legata ad un ballo fascinoso che, proprio a Reggio, ha radici consolidate grazie all’impegno di Barrio De Tango: l’Associazione, che da anni è attiva nella diffusione della cultura del tango argentino, ha organizzato l’incontro, in collaborazione con l’Istituto Musicale Achille Peri e Claudio Merulo, con il patrocinio dell’Ambasciata Argentina in Italia.
Hugo Aisemberg sarà introdotto da Mirko Ferrarini, docente di fisarmonica presso l’Istituto Musicale Claudio Merulo di Castelnovo né Monti. La conferenza sarà accompagnata dall’esibizione dei ballerini professionisti Antonella Miorelli ed Emiliano Casalli, famosi in Italia e a Buenos Aires per ritmica, eleganza e il loro camminare nel tango. A fare da cornice all’evento infine, una straordinaria mostra fotografica dedicata ad Astor Piazzolla, curata dal fotografo Achille Ascani di Carpineti.

“Sono nato a Buenos Aires nel 1938, due anni prima dell’inizio della famosa “decade del ‘40”, considerata il periodo più ricco e proficuo della storia del tango” racconta Hugo Aisemberg, che dal ’71 vive e lavora in Italia “Ricordo da bambino la radio di casa mia sempre accesa, trasmettere continuamente tanghi. Mai come allora si sono messi insieme tanti compositori, arrangiatori, orchestre, strumentisti, cantanti, poeti, editori di spartiti, produttori discografici e programmi radiofonici. Ero in grado di riconoscere perfettamente lo stile di ogni grande maestro. Si potevano ascoltare grandi musicisti nei locali del centro di Buenos Aires, nel club di calcio, nelle sale da concerto. Ho potuto assistere a molti di questi eventi, impossibile dimenticare. Ho conosciuto personalmente Astor Piazzolla con cui ho avuto un rapporto di collaborazione molto interessante. Porto dentro di me questa esperienza meravigliosa che proverò a raccontarvi”.

L’Associazione Barrio De Tango

L’Associazione culturale Barrio de Tango nasce a Reggio Emilia nel 1997, da un gruppo di appassionati di tango e cultura argentina. Oggi, conta centinaia di associati, testimoniando il raggiungimento di due obiettivi: diffondere con entusiasmo il tango – grazie a corsi e stages a tutti i livelli, spettacoli, serate danzanti, concerti ed eventi culturali – e creare una realtà di vero associazionismo. La Casa del Tango di Codemondo, che riproduce le calde atmosfere argentine, è lo scenario di apprendimento e incontro per tanti appassionati.

Dettagli dell’evento

Il Maestro Hugo Aisemberg racconta il suo tango
Domenica 28 marzo
Auditorium Istituto Musicale Achille Peri (RE), via Dante Alighieri 11
Ingresso gratuito

Programma
ore 15_ apertura mostra fotografica dedicata ad Astor Piazzolla di Achille Ascani
ore 15.30_ introduzione del Prof. Mirko Ferrarini
a seguire_ conferenza dibattito con il Maestro Hugo Aisemberg ed esibizioni dei ballerini Antonella Miorelli ed Emiliano Casalli

Progetto e coordinamento Associazione Barrio De Tango, in collaborazione con Istituto Musicale Achille Peri e Claudio Merulo, con il patrocinio dell’Ambasciata Argentina in Italia.

Per informazioni

www.barriodetango.it

No Comments
Comunicati

I EDIZIONE “PREMIO CRESCENDO”: GIOVANI TALENTI ALLA RIBALTA


A.gi.mus Firenze e Comune di Firenze – Assessorato all’Educazione promuovono la prima edizione del concorso di esecuzione musicale “Premio Crescendo”- Città di Firenze in collaborazione con Gerist ricevimenti, Dischi La Fenice e Onerati strumenti musicali.
Sarà forse l’occasione per vedere i primi passi di alcuni grandi artisti del domani. Sicuramente è una vetrina per l’energia di creativi in erba che possono sperimentare il primo confronto dal vivo con il pubblico. E’ il prima edizione del concorso di esecuzione musicale ‘Premio Crescendo-Città di Firenze’ organizzato da A.Gi.Mus, l’assessorato all’educazione, con il contributo di Gerist ricevimenti, Dischi La Fenice e Onerati strumenti musicali. Un concorso che potrà contare, come componenti delle varie giurie, su musicisti del Maggio Musicale Fiorentino, dell’Orchestra della Toscana, del Conservatorio e della Scuola di Musica di Fiesole.
«Nonostante la ricca offerta culturale della nostra città – hanno sottolineato l’assessore all’educazione e il presidente dell’associazione A.Gi.Mus Luca Provenzani, primo violoncello dell’ORT – mancava a Firenze un concorso nell’ambito della musica classica che valorizzasse i giovani solisti; l’iniziativa è infatti è per lo più rivolta ad esecutori al di sotto dei 25 anni di età con estensione ai 35 per la sola categoria del canto.
Il nome, ‘Premio Crescendo’, si riferisce da un lato al ‘crescendo’ come dinamica musicale, dall’altro alla prospettiva di crescita artistica dei giovani musicisti coinvolti». «Diamo molta importanza alla musica ed alla sua diffusione a Firenze, patria del melodramma – ha aggiunto l’assessore all’educazione – questo obiettivo è possibile in un città che ha grandi istituzioni come il Maggio e l’Ort e una serie di realtà, come l’A.Gi.Mus., che vogliamo valorizzare. L’educazione musicale è materia irrinunciabile in quanto modo di applicazione del pensiero, non solo formazione al piacere dell’ascolto: saper suonare uno strumento è qualcosa che ti accompagna per tutta la vita e che fornisce un linguaggio rigoroso, universale e condivisibile da tutti». «La musica – ha proseguito l’assessore – non deve essere solo un’esperienza di godimento estetico riservata a pochi, ma è soprattutto conoscenza di un patrimonio, a partire da quello della nostra città, che va amato, preservato, tutelato e sviluppato». Il concorso si suddividerà in cinque sezioni: pianoforte, archi, fiati, chitarra e canto; le prime quattro sezioni si dividono in categorie per fasce d’età: cat. Junior (solo sezione pianoforte e archi): fino a 11 anni, cat. A: solisti fino a 15 anni, cat. B: solisti fino a 19 anni, cat. C: solisti fino a 25 anni. Esiste poi una categoria unica per il canto con limite di età a 35 anni. Il limite d’età s’intende alla data del concorso. Le prove si terranno presso il Teatro 13 di Firenze dal 30 maggio al 3 giugno, mentre la serata di premiazione è prevista l’8 giugno a Palazzo Vecchio, con il concerto finale. In quell’occasione verrà assegnato anche il ‘Premio del pubblico’. Le audizioni si terranno secondo il seguente calendario:
domenica 30 maggio, ore 9: pianoforte
lunedì 31 maggio, ore 9: chitarra
mrtedì1 giugno, ore 9: fiati
mercoledì 2 giugno, ore 9: archi
giovedì 3 giugno, ore 9: canto.

Il concorso prevede un montepremi complessivo di 13mila euro con alcuni premi speciali fra cui il Premio speciale Margherita Gallini per la miglior esecuzione di un brano di F. Chopin per pianoforte, il Premio speciale Dischi La Fenice per il miglior violoncellista, il Premio speciale Aldo Provenzani per la migliore esecuzione di un brano di F. Sor per chitarra, il Premio speciale Onerati Strumenti Musicali da attribuire al miglior flautista, Premio speciale Gerist Ricevimenti per il miglior cornista, e 3 Premi speciali in memoria di Vittorio Chiarappa offerti dalla signora Maria Pia Galvani per il miglior violinista, per il miglior tenore,per la miglior esecuzione di un brano classico per pianoforte.
La domanda di iscrizione dovrà essere inviata per posta raccomandata A/R alla segreteria del concorso: A.Gi.Mus. sede di Firenze via della Piazzola 7/r 50133 Firenze, entro il 13 maggio 2010: farà fede il timbro postale.

Info line: 055/580996 Fax 055/0948147

www.agimusfirenze.it
www.premiocrescendo.it
[email protected]

No Comments