Daily Archives

27 Gennaio 2018

Comunicati

Il sistema circolatorio umano


Il centro del sistema circolatorio e il suo motore è il cuore. Quando il cuore si contrare, il sangue venoso viene espulso dal ventricolo destro ne tronco arterioso polmonare e dal ventricolo sinistro ne ll’aorta, la più grande arteria dell’organismo.

Il tronco polmonare da origine alle arterie polmonari, che portano il sangue venoso ai polmoni, dove viene ossigenato e si libera dall’anidiride carbonica.

Il sangue ossigenato arriva alla parte sinistra del cuore e viene pompato dal ventricolo sinistro nell’aorta e poi distribuito nelle arterie di tutto il corpo. Il sangue, divenuto venoso dopo avere irrorato i tessuti, passa nelle venule, poi in vene sempre più grandi, fino ad arrivare alla parte destra del cuore per mezzo di due grandi vene: la cava inferiore e quella superiore.

A partire da esse, il processo ricomincia.

Le due metà del cuore

Anche se il cuore è un organo unico, si parla di cuore destro e sinistro per le importanti differenza fra il circolo destro polmonare e quello generale che si sviluppa dal ventricolo sinistro. Le 2 circolazioni sono separate dal setto.

Il sistema circolatorio comprende una pompa: il cuore, e dei vasi che permettono al sangue di fluire ai vari organi e di ritornare da essi nuovamente al cuore.

Le arterie si sfioccano nei capillari, attraverso la cui sottile parete avvengono gli scambi di gas e di sostanze nutritive fra sangue e tessuti.

Dai capillari si dipartono le vene in cui il sangue scorre a bassa pressione e che hanno perciò un volume maggiore delle arterie, dovendo mantenere un flusso uguale.

Il sangue ritorna al cuore non tanto per la spinta derivatagli dalla contrazione cardiaca, che, da sola, si sarebbe già esaurita a livello dei capillari, quanto per l’aspirazione esercitata dal torace durante l’espirazione e per la compressione esercitata dai muscoli sulle vene.

Questa compressione spinge il sangue verso il cuore per azione delle valvole unidirezionali presenti nelle vene.

La pressione arteriosa e la gettata cardiaca, che devono mantenere un flusso adeguato di sangue a tutti gli organi e ai tessuti, vengono regolate da recettori situati nella parete delle arterie e dal centro cardiocircolatorio bulbare.

Quest’ultimo adegua l’attività cardiaca alle necessità dell’organismo, tanto che la portata del cuore (il sangue pompato in un minuto) può aumentare di 10 volte dal riposo all’attività fisica.

Articolo scritto in collaborazione con Medical Laser & Therapy, clinica specializzata in LIPOSUZIONE LASER e CHIRURGIA PLASTICA a Milano.

No Comments
Comunicati

Idee originali per il tuo matrimonio

Come fare a rendere il giorno del matrimonio a dir poco indimenticabile?

Molto semplicemente, cercando di curare ogni minimo dettaglio tenendo conto delle proprie passioni. Solo in questo modo, infatti, si avrà la possibilità di riuscire a rendere le nozze originali e, soprattutto, personalizzate.

Un esempio tra tutti riguarda gli appassionati di viaggi.

Se i futuri sposi sono degli amanti dei viaggi, non dovranno fare assolutamente a meno di optare per decorazioni, bouquet, partecipazioni, tableau de marriage e ogni altro genere di elemento e/o accessorio realizzato proprio tenendo conto di questo tema, optando per le carte geografiche.

Quando si parla di carte geografiche è necessario tenere conto del fatto che si hanno a disposizione una lunga serie di alternative.

Le carte geografiche da utilizzare per personalizzare e decorare al meglio ogni elemento del matrimonio possono essere fisiche, politiche, delle mappe, un planisfero, antiche, moderne.

Come è facile intuire, le alternative a disposizione sono moltissime e, pertanto, l’unica cosa da fare è chiedersi quali sono le specifiche esigenze e, soprattutto, quale è il criterio di scelta.

Una cosa è certa: tutti gli elementi devono essere tra loro coordinati e, dunque, nulla deve essere lasciato al caso.

Se, ad esempio, si sceglierà il planisfero per realizzare le bomboniere si dovrà fare altrettanto con le partecipazioni e con tutte le decorazioni.

Gli sposi che hanno intenzione di optare per tale soluzione non dovranno fare altro che rivolgersi a Cartografica Visceglia.

Grazie alla pluriennale esperienza nel settore e alle competenze acquisite nel tempo, Cartografica Visceglia rappresenta un vero e proprio punto di riferimento e, tra le altre cose, è a disposizione per consigli, suggerimenti e personalizzazioni.

Rivolgendosi allo staff di Cartografica Visceglia, si ha l’opportunità di individuare la soluzione migliore ad un prezzo a dir poco accessibile.

A questo punto, tutti i futuri sposi che hanno intenzione di scegliere proprio il tema dei viaggi per rendere il loro matrimonio originale e indimenticabile non devono fare altro che scegliere Cartografica Visceglie e di affidarsi alle sapienti mani di un team di esperti sempre pronto a soddisfare ogni genere di esigenza della propria clientela.

No Comments
Comunicati

Il riscaldamento a pavimento, pregi e difetti


La prima e più importante cosa a cui fare attenzione sia quando si vuole acquistare una casa che quando si ha intenzione di costruirla ex novo è l’impianto di riscaldamento.

Fino a qualche anno fa, i termosifoni tradizionali erano un vero e proprio must. Oggi, invece, le cose sono notevolmente cambiate.

Sono sempre di più, ad esempio, coloro che hanno deciso di optare per il riscaldamento a pavimento.

Interessante è anche il numero di chi ha deciso di optare per la sinergia tra le caldaie a condensazione e il riscaldamento a pavimento, capace di garantire un risultato a dir poco impeccabile.

Ma quali sono i pregi e quali, invece, i difetti del riscaldamento a pavimento?

In prima battuta, è interessante tenere conto del fatto che proprio di riscaldamento a pavimento già si parlava tra gli anni ’50 e ’60.

All’epoca, però, aleggiava la teoria secondo la quale questa nuova tecnologia generasse dei danni alla salute tra cui, ad esempio, fastidiosi gonfiori a carico degli arti inferiori.

Oggi le cose sono cambiate drasticamente e si ha la possibilità di godere di impianti di riscaldamento a pavimento di altissima qualità.

Di sicuro, i vantaggi sono numerosi. Basti pensare, ad esempio, al fatto che si ha la possibilità di raggiungere una temperatura omogenea in tutto l’ambiente.

Degno di nota è, poi, il risparmio energetico che genera anche un notevole risparmio dal punto di vista strettamente economico.

Importante è anche il fatto che proprio attraverso gli impianti di riscaldamento a pavimento si ha la possibilità di ottimizzare gli spazi.

Da precisare è altresì il fatto che non c’è nessun vincolo per quanto riguarda la scelta dei pavimenti e che, quindi, si ha la possibilità di optare per qualsiasi tipologia di soluzione.

Ovviamente, non mancano alcuni svantaggi che, però, sono del tutto sormontabile. In primo luogo, è importante sottolineare che il riscaldamento a pavimento è decisamente più costoso di un impianto tradizionale.

Ciò, però, può essere compensato dal fatto che consente, già nel medio periodo, di risparmiare in bolletta. Inoltre, tale impianto non riesce a riscaldare l’ambiente in tempi rapidi.

Per avere la possibilità di mantenere una temperatura costante in casa, al contrario, è necessario tenere l’impianto costantemente acceso seppure a bassi regimi.

In ultimo, è utile precisare che tutti coloro che hanno intenzione di optare per un impianto di riscaldamento a pavimento non devono fare altro che verificare che l’edificio sia correttamente isolato.

Solo in questo modo avranno la certezza del funzionamento dell’impianto in questione. Ogni minima dispersione, infatti, potrebbe alterare notevolmente la temperatura, generando un inutile dispendio di energia.

No Comments
Comunicati

Educare il gatto ad utilizzare la lettiera


Comprendere come educare un gatto alla lettiera non è difficile: fare i bisogni su un substrato morbido, dove le deiezioni possano essere adeguatamente seppellite, è una predisposizione profondamente radicata nella natura del gatto.

Per questo, in condizioni normali, un gatto si abitua praticamente subito all’utilizzo della lettiera igienica, soprattutto se è stato educato fin da piccolo.

Durante le prime settimane di vita, il gattino impara direttamente dalla madre ad usare la lettiera; quando porterai a casa il tuo nuovo amico, quindi, ti basterà semplicemente mostrargli l’ubicazione della vaschetta.

Esistono però alcune situazioni particolari in cui il micio può aver bisogno di un po’ di tempo per imparare il corretto utilizzo della lettiera domestica: è il caso, ad esempio, di un gatto randagio o selvatico (magari già adulto) o di un gattino separato precocemente dalla madre che non ha quindi avuto la possibilità di completare il suo primo, naturale processo di apprendimento.

Come fare

Per abituare il tuo micio alla lettiera, in questo caso, il tuo ruolo sarà molto più determinante, in quanto dovrà colmare la mancanza di un adeguato “imprinting”.

Porta il micio davanti alla lettiera e scava delicatamente nella sabbietta con un dito proprio come farebbe un gatto: in questo modo, potrai mostrare al tuo piccolo amico “come si fa”.

Dato che i gatti si liberano solitamente dopo aver fatto attività fisica, giocare con lui accanto alla lettiera può favorirne l’utilizzo al momento giusto.

Per incentivare l’abitudine alla lettiera, è importante che questa sia sempre all’altezza delle aspettative del tuo gatto.

Caratteristiche della lettiera

Posizionala in un luogo silenzioso e appartato e tienila sempre scrupolosamente pulita. Fai attenzione anche al tipo di prodotto: una lettiera sgradita – troppo profumata, ad esempio – è sufficiente a distogliere il tuo gatto dalle buone abitudini spingendolo a cercare un altro posto per i suoi bisogni.

Le tue reazioni, a tal proposito, possono rivelarsi decisive: sgridare o punire il micio per aver sporcato fuori dalla lettiera può spaventarlo, confonderlo o rafforzarlo nel suo errore.

L’atteggiamento positivo, invece, consiste nel lodarlo e coccolarlo quando usa la lettiera; nel caso in cui lo si sorprenda a liberarsi nel posto sbagliato, invece, bisogna immediatamente portarlo alla cassettina, in modo da fargli capire dove ha sbagliato.

Se hai più gatti, prevedi una lettiera per ognuno: oltre ad essere molto pulito, il gatto è un animale territoriale che mal sopporta la condivisione degli spazi strettamente personali.

No Comments
Comunicati

Made Rural incontra il profumo del Veneto con La Dispensa di Patrizia


“I sapori della tradizione”
Lo sai bene tu che mi leggi da un pochino che infilarmi nei dietro le quinte delle realtà produttive locali è diventato un mio piccolo marchio di fabbrica, una caratteristica che mi contraddistingue. Scoprire il percorso che ha portato un’impresa al successo, è per me fonte di grande stimolo e ispirazione, nonché l’apoteosi della mia attività di local blogger.

Ed è grazie alla famiglia Baraldo, che La Dispensa di Patrizia è la fondatrice, se oggi posso aggiungere un nuovo tassello alla mia conoscenza del territorio. Il Veneto operoso che amo raccontare, così ricco di ingegno e passione da cui mi faccio volentieri coinvolgere e che non manco di riversare in queste pagine.

Un’azienda giovane e dinamica che ha improntato tutto il suo essere come continuo di un’idea messa in opera anni fa dal suo fondatore. La politica aziendale è basata principalmente sul rispetto della terra, anima e fattrice di ogni cosa, e sul rispetto dei suoi frutti e dei suoi tempi.
Elemento fondamentale per le produzioni è la qualità della materia prima che viene programmata e controllata dalla scelta del seme al raccolto, a cui va aggiunta una produzione artigianale di conservazione.

Come una vecchia bottega piena di storie, sapori e profumi, cibi venduti in cartocci di carta, rapporti umani e tempi dilatati, “La Dispensa di Patrizia” è una pausa ricca di cose buone, è il profumo del Veneto, materie prime di eccellenza.

È questo il benvenuto de La Dispensa di Patriziail nuovo concept dell’azienda agricola Baraldo di Pernumia, un progetto lungo ben 4 anni e iniziato nel 2014; esso ha richiesto tanti sforzi, prove su strada e altrettante conferme. Un progetto iniziato da pionieri nel settore, un nuovo tassello di eccellenza che stanno trasformando questo lembo ai piedi dei Colli Euganei in un vero e proprio Paradiso Gastronomico.

Ci sono prodotti che nella dispensa non possono mancare, A volte percorriamo tanti e trafficati chilometri per trovare la qualità ed il gusto dei piatti, l’amore per il cibo e la volontà di una costante ricerca della qualità e del prodotto, hanno fatto della Dispensa di Patrizia, una miniera di preziosi elementi.

Nulla è lasciato al caso. Ogni singolo ingrediente è frutto dell’orto della Agricola Baraldo e di una ricerca gastronomica costante e attenta al territorio per scoprire piccole produzioni artigianali sempre di altissimo livello.
La Dispensa di Patrizia propone una fusione di sapori tra territorio e creatività, fatta di ingredienti molto freschi a partire dalle verdure che sono totalmente di produzione propria, oggi vogliamo darvi un piccolo assaggio, continua…

FonteMade Rural

No Comments
Comunicati

Alice Caioli: da oggi in radio il brano in gara al Festival di Sanremo 2018 nella categoria Nuove Proposte, accompagnato dal videoclip ufficiale

La giovane artista siciliana in gara alla 68^ Edizione del Festival della Canzone Italiana tra le Nuove Proposte con l’etichetta Round 35.


Firmata dalla stessa Alice Caioli insieme a Paolo Muscolino, che ne ha anche curato la produzione. La canzone è un’intensa ballad dal forte impatto melodico, ricca di suggestioni elettroniche e dal sapore r’n’b.

Il brano scelto dalla Commissione capitanata dal Direttore Artistico Claudio Baglioni, parla di lei e del proprio vissuto in relazione al mancato rapporto con il padre. Una finestra come portale attraverso cui mettersi in contatto con la figura paterna. “Specchi rotti” è la metafora della discrepanza tra la percezione di se’ allo specchio in una visione intatta, solida e perfetta e quella che è invece la vera essenza, spesso frammentata e a pezzi.

Il video, per la regia di Alberto Cosenza, è stato girato a Castel di Tusa, in provincia di Messina, presso la struttura Atelier sul Mare, un museo albergo dove 22 delle sue stanze sono vere e proprie “camere d’arte” in quanto ideate da artisti di diversi campi.

La torre di Sigismondo” è la camera in cui sono ambientate la maggior parte delle scene del video ed è firmata dall’artista cineasta Raùl Ruiz. Il fulcro della stanza, dalle pareti nere e nude, è costituito da un grande letto rotondo girevole di tre metri di diametro, che occupa quasi tutto lo spazio della torre. Ma ecco l’artificio che diventa arte e bellezza: in contrasto con l’idea di uno spazio di reclusione, il soffitto si apre completamente, donando all’ospite attore/spettatore la possibilità di rinascere, di vivere il passaggio salvifico dalle tenebre alla luce, e metaforicamente il letto bianco diviene quella luna che, con il soffitto aperto, illuminerà il cielo stellato. Quell’enorme finestra in cima alla stanza ricorda proprio la stessa finestra citata da Alice nel suo brano.

No Comments
Comunicati

News contabili, fiscali, lavoro GB – Settimana n. 4 anno 2018


F24 2018: Creazione e prenotazione del modello (22/01/2018)

In Dichiarazioni GB con semplici passaggi è possibile gestire la creazione di un modello F24. Inseriti i codici tributo, si può procedere alla produzione e alla trasmissione telematica della delega.

L’inserimento dei codici tributo avviene in maniera controllata e gli stessi possono essere indicati direttamente nelle sezioni di appartenenza.

Sezione Erario: per i versamenti Irpef, Ires, Iva e ritenute;

Sezione Inps: per i versamenti Inps;

Sezione Regioni: per le imposte regionali (Irap e addizionale regionale all’Irpef);

Sezione Imu e altri tributi locali: per le imposte comunali;

Sezione altri enti previdenziali e assicurativi: per i versamenti ad altri enti.

 

Caso pratico: Fattura da rettificare, invio Spesometro 2° Periodo (23/01/2018)

Ho effettuato l’invio del file per lo Spesometro del 2’ periodo di un mio cliente. Mi sono accorto che è stato commesso un errore contabile in una fattura già trasmessa. Come devo procedere per rettificare la fattura inviata?

Entro il 28 Febbraio 2018 (termine ultimo per la trasmissione dei dati fatture relativa al secondo semestre) è possibile rettificare i dati inviati nel 1° semestre senza che vi siano sanzioni (articolo 1-ter, legge di conversione del decreto fiscale 148/2017).

Per “sistemare” l’errore commesso, occorre:

  • modificare in prima nota la registrazione della fattura
  • accedere all’applicazioni “Dati Fatture” nel periodo della modifica
  • creare un nuovo File di Rettifica, che conterrà solamente la fattura modificata e il riferimento della fattura da rettificare del file precedente
  • e trasmetterlo.

 

Caso pratico: creazione e invio file telematico da F24 (24/01/2018)

Devo inviare telematicamente un modello F24, ma non so come fare. Come si gestisce questa procedura all’interno dell’Applicazione F24?

La creazione del File telematico di un modello F24 si esegue direttamente all’interno dell’Applicazione F24.

I passaggi da eseguire sono i seguenti…

Regime Forfetario: Emissione fatture con Ritenute Previdenziali (25/01/2018)

Con l’articolo 9 – commi da 54 a 89 – della Legge 90/2014 si è data la possibilità a persone fisiche esercenti attività d’impresa o di lavoro autonomo che rientrano entro parametri previsti la possibilità di avvalersi al regime forfetario, con la possibilità di avere una serie di semplificazioni sia contabili che fiscali.

Nel caso un professionista aderente al suddetto regime sia soggetto anche all’applicazione delle ritenute previdenziali, è possibile tramite Fatturazione GB indicare la relativa percentuale della ritenuta da detrarre in fattura, oltre a eventualmente personalizzare la dicitura della cassa applicata.

Per poter effettuare questa tipologia di fattura, accediamo alla Fatturazione GB da ContBil –Fatture – Fatture Professionisti

Caso Pratico: Fattura acquisto da Professionista (26/01/2018)

Devo registrare la fattura di acquisto emessa da un Professionista. Cosa devo indicare in anagrafica per una corretta gestione del soggetto “percipiente”? Quali sono le causali da utilizzare per avere il collegamento con la gestione Percipienti e la CU?

Entro il 7 marzo 2018, i sostituiti d’imposta che hanno corrisposto nel 2017 compensi a lavoratori autonomi e/o professionisti o corrisposto provvigioni ad agenti e rappresentati di commercio, sono obbligati ad inviare all’Agenzia delle Entrate le certificazioni delle ritenute d’acconto versate.

La Gestione Percipienti in GB…

Leggi gli articoli completi sul sito ufficiale del  software per commercialista  INTEGRATO GB, prodotto da GBsoftware S.p.A.

No Comments
Comunicati

Sci alpinismo in notturna a Forni di Sopra

  • By
  • 27 Gennaio 2018


Si rinnova sabato 3 febbraio a Forni di Sopra l’appuntamento annuale con la Ski Krono Varmost, una suggestiva gara di sci alpinismo in notturna, con partenza in linea nella cornice del Parco delle Dolomiti Friulane, Patrimonio Naturale UNESCO, in un vero e proprio paradiso geologico, ambientale e naturalistico. Per la prima volta, quest’anno le prove in programma saranno due: la Ski Vertical Varmost e la Ski-Raid Varmost.
La Ski Vertical Varmost è una gara individuale con partenza alle ore 17 a quota 930m nei pressi della stazione a valle della seggiovia quadriposto di Forni di Sopra. Si sale poi lungo un tracciato sulle piste sciistiche del Varmost fino all’arrivo alla Malga Varmost a quota 1760m dopo un percorso di 4 km su un dislivello complessivo di 830m.
La Ski-Raid Varmost è una prova a coppie con partenza alle ore 17,30, a piedi con sci nello zaino, nei pressi del parcheggio in località Santaviela a quota 920m. Il percorso si snoderà poi lungo le piste sciistiche del Varmost in parte coincidendo con quello della Ski Vertical. Sono previsti dei cancelli orari dopo due ore e dopo tre ore. Le coppie che non riuscissero a rispettare i limiti saranno costretti ad abbandonare la gara. L’arrivo è previsto alla Malga Varmost a quota 1760 dopo un percorso di 15km e un dislivello di 2000m.
Dalle ore 19 previsto un pasta party e a fine gare le premiazioni e un concerto rock. Info e iscrizioni sul sito www.for-adventure.it. L’iscrizione comprende assistenza e ristoro lungo il percorso e un pasto a fine gara.
Forni di Sopra fa parte del network internazionale
Alpine Pearls, impegnato da dieci anni nello sviluppo di un turismo sostenibile sulle Alpi, in località raggiungibili anche senza l’auto e in grado di offrire proposte eco-compatibili e soluzioni di mobilità innovative nel rispetto totale dell’ambiente. L’area sciistica del Varmost vanta le piste più alte e lunghe del Friuli Venezia Giulia dalle quali si può godere il magnifico panorama che spazia dalle Tre Cime di Lavaredo allo scenario delle Dolomiti Friulane.

(Ufficio Stampa Alpine Pearls Italia: OfficineKairos.it)

No Comments
Comunicati

Gravina FIGC, Respinte le richieste del numero uno del Coni


Respinte le richieste del numero uno del Coni dopo l’incontro avuto con Gabriele Gravina, Cosimo Sibilia e Damiano Tommasi. Poi l’attacco a Tavecchio: “Disconosce le regole”.

ROMA – Il Coni chiede il rinvio delle elezioni per la presidenza alla Figc, ma i tre candidati dicono no. E’ l’esito dell’incontro avuto tra il numero uno dello sport italiano, Giovanni Malagò, e i candidati Gravina, Sibilia e Tommasi.

elezioni-figc
“Malagò ci ha chiesto di rinviare l’assemblea elettiva di lunedì per aspettare l’evolversi della situazione presso la Lega di Serie A. Questa proposta non è stata accettata da nessuno dei tre candidati, l’assemblea ormai è incardinata e si terrà regolarmente”. Lo ha detto Gabriele Gravina, numero 1 di Lega Pro, uscendo dall’incontro. “Poi c’è anche un altro passaggio fondamentale: io e Tommasi (quest’ultimo non fa passi indietro, ndr) dobbiamo incontrare la Lega di A e quella di B e quindi faremo anche una verifica con le altre componenti – aggiunge Gravina -. L’assemblea comunque è incardinata e ci sarà, diventa complicata annullarla, non è nelle nostre disponibilità. Lì i candidati assumeranno una propria responsabilità di fronte a quello che Malagò ci indicherà sabato mattina. Decidere di fare un passo indietro lunedì? Lo valuteremo e decideremo, ma per il momento non è una ipotesi percorribile. I delegati potrebbero indicare o meno la strada da percorrere”.

Sulle stessa lunghezza d’onda le dichiarazioni di Cosimo Sibilia: “Malagò ci ha chiesto di riflettere su un eventuale rinvio delle elezioni Figc, ci sono delle difficoltà procedurali. Per quanto riguarda la Lnd abbiamo preso atto di questa richiesta ma crediamo sia un percorso complicato quello del rinvio, non so se ci sono le condizioni tecniche”.

“E’ stato ipotizzato un rinvio delle elezioni su cui ci siamo riservati di fare una riflessione e di risentirci prima dell’assemblea. Personalmente non so se sia rinviabile l’assemblea della Figc, dobbiamo approfondire e poi vedremo”. Sono le parole del presidente dell’Assocalciatori, Damiano Tommasi. “Non sapevo di questa ulteriore diffida decisa in Giunta, non so se sia possibile rinviare una volta convocata l’assemblea. Devo capire se questo vuol dire riavviare l’intero procedimento elettorale”.

MALAGO’: “TAVECCHIO SU SERIE A DISCONOSCE LE REGOLE” –  “Alla lettera che abbiamo inviato lo scorso 5 gennaio non c’è stata una risposta formale da parte della Figc: questo vi fa capire lo stato dell’arte e noi siamo dispiaciuti. In Lega di A al momento c’è un commissario straordinario (Carlo Tavecchio, ndr) che dovrebbe ottemperare a delle regole che per primo sta assolutamente disconoscendo”, è il duro commento di Giovanni Malagò. “Tavecchio doveva rendere pubblica la lettera del 5 ma nessun candidato ne era a conoscenza – ha osservato Malagò -. La Figc sta permettendo da moltissimi mesi che la Lega di A disconosca le regole del nostro mondo e in particolare della federazione stessa: la persona che dovrebbe adoperarsi per risolvere questo problema e non lo ha mai fatto, e neanche mai posto, è il presidente dimissionario e commissario straordinario Tavecchio.
È un problemino, anzi un problemone, che non è stato preso in considerazione e sistematicamente disatteso”.

La Lega di A è “in una situazione illegittima, non ha rispettato il suo dovere come hanno fatto le altre leghe. Per una questione di quieto vivere e di buonsenso, e per non far vedere soprattutto in un momento in cui tutto il mondo si ferma e non litiga e cerca di fare la pace, e il mio riferimento vale perché il Coni si sta per trasferire a PyeongChang per le Olimpiadi invernali, è stato deciso di dare 30 giorni alla federazione per sistemare questa vicenda” ha aggiunto  parlando della situazione della Lega di A, senza rappresentanti da quasi un anno. “Molti membri di Giunta già ieri a Firenze volevano procedere al commissariamento senza aspettare questo tempo, ma ritengo sarebbe stato un errore perché non è possibile impedire l’assemblea alla Lega di A, il Coni non ha questo tipo di potere giuridico. Siamo tutti in partenza per Olimpiadi, c’è una tregua sancita in tutto il pianeta, detto questo io vi do una mano per uscire dalle sabbie mobili, ma voi tirate su la vostra mano per farvi tirare fuori. Ho fatto presente ai tre candidati che se la storia della Lega di A, che non dipende da loro, non si sistema c’è il rischio che vengano commissariati una volta eletti. Il Coni da questa storia non torna indietro come è giusto che sia perché sennò perdiamo credibilità perché è un nostro dovere come ente vigilante”.

LA NOTA UFFICIALE DEL CONI –  ”In caso di inadempienza da parte della Lega Serie A della mancata elezione del Presidente e dei due rappresentanti in Consiglio Federale entro 30 giorni a partire da oggi, il Coni non potrà esimersi dall’assumere nei confronti della Federazione Italiana Giuoco Calcio i necessari provvedimenti previsti dal vigente contesto normativo, anche in presenza di un presidente regolarmente eletto nell’Assemblea del 29 gennaio prossimo”. Lo si legge in una nota del Coni dopo l’incontro avvenuto oggi con i candidati Figc. “Il Presidente del CONI ha incontrato questo pomeriggio al Foro Italico i 3 candidati alle elezioni della FIGC, Gabriele Gravina, Cosimo Sibilia e Damiano Tommasi che erano stati invitati ieri e avevano aderito con grande disponibilità. All’incontro erano presenti il Vice Presidente Vicario del CONI, Franco Chimenti, il Segretario Generale, Roberto Fabbricini, e il Vice Segretario, Carlo Mornati – continua la nota –  E’ stato convenuto da tutti che l’obiettivo comune è sempre stato quello di trovare un accordo per ottenere il consenso più ampio possibile per il futuro governo federale”.

“Il Presidente Malagò ha messo a conoscenza dei 3 candidati della nuova lettera di diffida inviata oggi alla Figc, così come approvata ieri all’unanimità nella Giunta Nazionale del CONI a Firenze, nella quale si richiama la FIGC ad ottemperare all’adeguamento dello Statuto della Lega di Serie A in base ai principi informatori approvati dal Consiglio Federale il 26 ottobre 2017, non avendo ricevuto alcun riscontro dall’analoga lettera inviata alla Figc lo scorso 5 gennaio”.

FONTERepubblica.it

No Comments
Comunicati

L’alimentazione Grain Free del cane con le crocchette Acana


Il cane discende dal lupo grigio ed è proprio partendo da questo presupposto che nasce l’alimentazione del cane senza cereali Acana.

Il cane discende dal lupo

Il lupo non è certo conosciuto per il suo essere onnivoro, tutt’altro, è un carnivoro. In natura caccia le sue prede e delle stesse mangia tutto e proprio questa scelta gli fornisce una dieta equilibrata e soprattutto appropriata al suo organismo.

Il tratto digerente del cane, è bene sottolineare, è diverso da quello dell’uomo, ecco perché scegliere del cibo secco per cani ricco di cereali è una scelta non appropriata.

Alimenti biologicamente appropriati

A tal proposito Acana ha studiato una linea di alimenti biologicamente appropriati, cioè che contengono tutto ciò di cui ha bisogno il cane per stare bene.

Ad esempio all’interno delle crocchette Acana è possibile trovare, nel rispetto della proporzione normalmente presente in natura, non semplicemente carne, ma anche fegato, cuore, rene, cartilagine, in questo modo i cani hanno il giusto apporto di vitamine, sali minerali, proteine. Si tratta ovviamente di tutti ingredienti freschi.

Le crocchette Acana grain free

Le crocchette Acana grain free contengono almeno il 50% di carne e sono disponibili in diversi formati.

Ad esempio se il tuo cane fa molto movimento, magari partecipa ad agility dog, la scelta giusta sono le crocchette Acana sport e agility, queste contengono il 75% di carne proprio perché i cani che fanno molto movimento bruciano di più e quindi hanno bisogno di un apporto maggiore rispetto ad un cane con vita sedentaria.

Nelle crocchette 1/3 degli ingredienti sono freschi in modo da apportare nutrienti salienti nella loro forma più ricca mentre 2/3 disidratati per dare il giusto apporto di proteine.

Per i cani anziani

Per i cani anziani sono disponibili le crocchette Acana Senior Dog che contengono pollo allevato a terra e platessa fresca.

Per avere un alimento leggero e allo stesso tempo con un basso indice glicemico vi sono verdure come zucca. Contengono il 65% di proteine di origine animale.

Alimenti per cani cuccioli

Non mancano prodotti selezionati per i cuccioli, come la linea Puppy perfetta per i cani in crescita.

Tutti i prodotti Acana grain free sono realizzati con materie prime di elevata qualità come polli e tacchini da allevamento a terra, manzo cresciuto nelle praterie, pesce pescato nel Pacifico, uova deposte a nido.

Gli allevamenti sono controllati e forniscono prodotti che sarebbero adatti anche all’alimentazione umana.

No Comments
Comunicati

Elezioni FIGC 2018: Sibilia gioca la carta del ribaltone


Un sistema quando non vuole cambiare prova a resistere fino all’ultimo.

E’ una legge di vita, e la storia conferma questa tesi. E’ quello che sta avvenendo nel calcio italiano, dove abbiamo una Lega calcio serie A commissariata all’infinito (con Tavecchio dimissionario in FIGC, che prova a rilanciarsi sulla poltrona di presidente della massima serie), con i club, spaccati in due sul nome del prossimo n.1 della Federcalcio. Non c’era spazio per tre candidature e, invece, giustamente, non ci siamo fatti mancare niente al riguardo. In un Paese normale si sarebbe arrivati ad una candidatura unica per mostrare unità, dopo lo sfascio dell’eliminazione dal Mondiale di calcio di Russia2018. Invece siamo appunto a tre candidati. Sotto il profilo della democrazia, potevano anche essere il doppio o il triplo, ma è innegabile che il buon senso (virtù rara nel mondo del calcio) avrebbe consigliato un solo candidato alla Presidenza.

candidati-elezioni-figc

Andiamo per gradi: Cosimo Sibilia senatore della Repubblica per Forza Italia (tra l’altro non si è compreso ancora se sarà candidato per le prossime politiche) appena 18 mesi fa era commissario straordinario della LND in Campania e non era neppure così popolare tra gli addetti ai lavori. Poi, con un colpo a sorpresa, prima è riuscito a diventare presidente della LND, scavalcando il presidente uscente Cosentino (fino a pochi giorni prima del voto saldamente sulla poltrona dei Dilettanti), poi ha sostenuto Carlo Tavecchio lo scorso 6 marzo, per arrivare successivamente a dimissionarlo, dopo essere stato il suo più grande elettore. Adesso con una esperienza inferiore ai due anni ci prova anche per la FIGC.
Che dire, tutto è possibile nella vita, però ci sembra auspicabile una maggiore esperienza (sotto il profilo dirigenziale), così come una maggiore “neutralità” politica.

elezioni-figc-candidati

Damiano Tommasi: è stato un bravo calciatore (prima a Verona poi a Roma). Da sempre è un personaggio dalla “faccia pulita”. Ha sostenuto, senza se e ma, Andrea Abodi (attualmente presidente del Credito Sportivo), lo scorso 6 marzo, contro il presidente in carica Tavecchio. Oggi si presenta per la Federcalcio; non si capisce se spinto da una legittima ambizione personale o da quella di chi gli è più vicino in Associazione. Viene visto dai club di A (al netto di qualche eccezione) come il classico sindacalista. Un ruolo che poco ha a che fare con temi come economia, marketing, governance, sostenibilità, ecc. Avrebbe più senso vederlo al fianco di Gabriele Gravina nel ruolo di vice-presidente vicario (al posto di Sibilia). Se non vuole spaccare l’AIC consegnandosi ad un’idea di restaurazione nel mondo del calcio, ha solo una opzione: fare ticket con il presidente della Lega Pro.

figc-candidati-elezioni

Gabriele Gravina, presidente Lega Pro, sulla carta, è quello, tra i tre, con il minor numero di consensi elettorali (in partenza). Ma questo aspetto, meramente numerico, non deve ingannare i meno attenti.

Sta provando, Sibilia permettendo (domani si parla di una sua visita al presidente del CONI Giovanni Malagò), a chiudere l’accordo con Damiano Tommasi. Ci sembra l’ipotesi migliore (per non dire più naturale) tra quelle praticabili sulla carta. Gravina ha un modus operandi da politico navigato, è un “pacificatore” ed è pervaso sinceramente da una gran voglia di fare, oltre che di cambiare il sistema (soprattutto le storture di questo calcio). Nella precedente tornata elettorale ha sostenuto continuamente Andrea Abodi, pur sapendo di percorrere una strada impossibile. Ha dimostrato in tal senso grande coerenza e affidabilità.

Sarà per questo che qualcuno (che invece le vuole mantenere in vita) gli sta facendo una guerra senza quartiere. Ma questa guerra di posizionamento aiuta più Gravina, che gli altri due candidati: Tommasi non è un politico, Sibilia invece si sta muovendo troppo a livello politico (nei palazzi delle istituzioni), e non sta investendo il tempo a disposizione per far parlare di più del suo programma. Al momento non pervenuto, se non a parole su qualche quotidiano. E l’incontro di domani da Malagò al CONI non lo aiuta ulteriormente. Al di là dei sorrisi e delle pacche sulle spalle, il n.1 del CONI quando c’è una elezione federale è, per natura delle cose, “laico”.

Gravina invece ha investito molto sul programma elettorale, il più completo e dettagliato dei tre in gara. Se già qualcuno dei 275 delegati decidesse di leggerlo, potrebbe portare a casa voti ulteriori il prossimo 29 gennaio.

 

FONTESporteconomy.it

No Comments
Comunicati

Valore BF, partner e rivenditore SolidWorks, lancia il progetto “Com’è fatto con SolidWorks”


Valore BF, storica azienda di Varese, ci accompagna alla scoperta della suite SolidWorks con “Com’è fatto con SolidWorks”

Valore BF, solida azienda con sede principale a Gallarate (Varese) è rivenditore e partner di SolidWorks, leader nella progettazione 3D. Con l’obiettivo di offrire un servizio di qualità a progettisti e curiosi ha avviato a Gennaio 2018 la video serie Youtube “Come è fatto con SolidWorks”.

Valore BF di Varese, rivenditore e partner SolidWorks per Nord Italia e Svizzera Italiana lancia l’iniziativa “Come è fatto con SolidWorks”

Valore BF, partner e rivenditore SolidWorks e leader da 30 anni nell’ambito della rivendita di stampanti e multifunzioni a Varese, Lombardia e Triveneto ha avviato l’iniziativa Come è fatto con SolidWorks.
Il progetto sarà composto da 3 video pillole e un webcast al mese e ha l’obiettivo di esplorare le funzionalità e i benefici ottenibili dalla Suite di prodotti SolidWorks: SolidWorks CAD 3D, SolidWorks Simulation, SolidWorks PDM, SolidWorks CAM, SolidWorks Visualize, SolidWorks Composer, SolidWorks Electrical, SolidWorks Inspection e SolidWorks MBD.

Segui la rubrica video “Com’è fatto con SolidWorks” sulla progettazione 3D, commenta e consiglia i tuoi temi di interesse: tecnici specializzati Valore BF SolidWorks ti risponderanno con nuove video pillole e webcast.

Valore BF, rivenditore del software 3D SolidWorks lancia la serie di webcast e video pillole “Come è fatto con SolidWorks”

ValoreBF di Gallarate, rivenditore e partner SolidWorks per il Nord Italia e Svizzera Italiana, ha avviato la serie di video pillole e tutorial “Come è fatto con SolidWorks”.

La video serie Youtube sarà composta da un tutorial e tre video pillole al mese e si propone di accompagnarci alla scoperta delle sfide della progettazione 3D e delle funzionalità e benefici del portafoglio di prodotti SolidWorks. Segui la video-serie e scopri assieme agli specialisti tecnici SolidWorks di Valore BF come migliorare la produttività, l’accuratezza e l’efficacia del processo di sviluppo prodotti, dalla progettazione alla manifattura.
Valore BF, che opera a Varese, Milano, Padova, Treviso, Bologna, Novara e Canton Ticino, vi da appuntamento al 29 gennaio per il primo tutorial.

Cosa aspetti? Iscriviti al nostro canale Youtube e naviga nel mondo della progettazione 3D Valore BF sul nostro sito!

No Comments
Comunicati

L’Avvocato online: come smontare le bufale della giustizia fai da te


Fino a qualche anno fa in pochi avrebbero “osato” cercare un avvocato online. L’Italia è un Paese tradizionalmente restio alle innovazioni ma questo non vuol dire ovviamente che, con i dovuti ritmi, non ci si evolva superando inutili reticenze e diffidenze. Oggi grazie ad internet è possibile contattare avvocati online e ricevere pareri legali veloci anche su materie piuttosto specializzate.

C’è da dire però che l’apertura di internet al mondo della consulenza legale ha incrementato anche il rischio di fake news giuridiche. La giustizia a portata di click può infatti avere come effetto collaterale il diffondersi di siti giuridici poco seri che diffondono bufale e false sentenze basate su casi inventati. I Social fanno il resto: catene allarmistiche diventano velocemente virali.

Chi di voi navigando in rete alla ricerca di informazioni o pareri legali non ha mai letto della possibilità di divorziare con meno di 20 euro ad esempio? Per non parlare di presunti divieti di correre a piedi in presenza di autovelox o di regalare soldi ai matrimoni nella classica busta per gli sposi. Alcuni siti, che promuovono di fornire pareri legali online gratuiti, lanciano false notizie riportando anche numeri di sentenze non corrispondenti alla realtà ovviamente. Se vengono richiesti pagamenti anche solo per ricevere il preventivo legale online è meglio diffidare: può essere un campanello d’allarme di un servizio non professionale e poco serio. Meglio focalizzare la ricerca dell’avvocato online solo su siti di settore altamente specializzati e non su portali generici che offrono questo in concomitanza con altri servizi eterogenei.

Avvocato online risponde: casi veri e consulenza specializzata a portata di click

Il consiglio in questo senso è quello di affidarsi solamente a siti specializzati nella consulenza legale. Aldilà dei singoli portali personali degli studi legali, oggi esistono infatti piattaforme con nominativi di avvocati da tutta Italia. In pochi click è possibile trovare l’avvocato online specializzato per risolvere il proprio caso.

No Comments
Comunicati

Soluzioni d’arredamento per la casa dei tuoi sogni a Genova

Scopri le soluzioni d’arredamento pensate per te da Bandini Arredamenti.

A Genova e provincia i tuoi spazi esprimono te stesso! Progetta la tua casa o il tuo locale commerciale con l’aiuto di esperti interior designer di Bandini Arredamenti

Gli spazi in cui vivi, la casa, il negozio, l’ambiente di lavoro, rappresentano te stesso, le tue abitudini personali e i tuoi gusti! Lascia che nella progettazione dei tuoi spazi ti sostengano figure professionali di interior designer, abili nel guidarti verso le scelte più idonee a soddisfare le tue esigenze di tutti i giorni! Bandini Arredamenti mette a disposizione per te i suoi professionisti dell’arredamento, a Genova e provincia, i quali ti seguiranno durante tutto il percorso che ti porterà ad arredare tutti i tuoi spazi e le tue stanze!

Visita lo showroom di Via D. Cuneo 356, San Colombano di Certenoli, oppure chiama ora allo 0185971673

In ambito di arredamenti, Genova da anni risponde alle esigenze dei propri cittadini con una delle migliori aziende del settore, Bandini Arredamenti. Qui passione e dedizione per l’arredamento e il design portano, ogni giorno, alla realizzazione delle migliori composizioni di arredamento per interni, mettendo in pratica idee sempre nuove ed originali!

Nel seguirti verso la progettazione e la realizzazione dei tuoi arredamenti, a Genova Bandini Arredamenti personalizza cucine, camere da letto, living room e tutti gli spazi che rappresentano la tua vita quotidiana, allo scopo di esaudire le tue aspettative e farti sentire appagato e soddisfatto ogni giorno della tua vita!

Presso lo showroom di Via D. Cuneo 356, a San Colombano di Certenoli, Bandini Arredamenti espone ogni giorno i migliori prodotti sulla piazza sempre innovativi e di ultima generazione, per rispondere ai bisogni di una moderna concezione di arredamento, quella legata ad uno stile di vita moderno e sempre più veloce.

Affrettati a chiamare lo 0185 971673 per saperne di più e per descrivere le tue idee, Bandini Arredamenti saprà come concretizzarle e farle realtà.

No Comments
Comunicati

Nevralgia del trigemino: le sedi del trattamento

Il professor Ugo Delfino svolge l’attività chirurgica per iltrattamento della nevralgia del trigemino in alcune dellecliniche più rinomate e all’avanguardia del nostro paese.

La prima sede dello studio si trova a Torino, presso laClinica Fornaca di Sessant, situata nel prestigioso quartiere della Crocetta e da sempre punto di riferimentodella medicina e chirurgia torinese. Dotata di sei sale operatorie, tre padiglioni di degenza e 34 ambulatori specialistici, è stata fondata nel 1948 nell’aristocratica Villa Chiesa (oggi Padiglione A) ed è stata ampliata con la costruzione di un nuovo edificio. L’offerta di servizi della Clinica si caratterizza per la qualità dell’attività clinico-diagnostica effettuata da medici di fama internazionale e per gli standard di comfort elevati.

Spostandoci a Milano, Il professor Delfino opera nell’esclusiva sede della Casa di Cura “La Madonnina”, il più importante ospedale privato meneghino. Situato nel cuore della città, si contraddistingue per un’assistenza sanitaria di altissimo livello, la collaborazione dei migliori medici italiani e una storia di accoglienza alberghiera esclusiva, in un ambiente elegante e confortevole.

Sempre nel centro di Milano, a pochi passi dalla stazione di Milano Centrale, troviamo il Centro medico “Unisalus”, la terza sede dello studio medico Ugo Delfino. La sede e le attrezzature altamente all’avanguardia, l’eccellente qualità dei servizi e delle prestazioni, e la presenza diprofessionisti riconosciuti in seno alla comunità scientifica, fanno di Unisalus una delle strutture private più affermate del capoluogo lombardo.

Tutte le sedi dello Studio garantiscono l’altissima preparazione del personale medico e infermieristico e soddisfano le più elevate esigenze di riservatezza e affidabilità: massima attenzione è dedicata alla privacy del paziente e alla personalizzazione del percorso di cura. Strutture che privilegiano il rapporto umano con il paziente, sottolineando la centralità del malato e la sua dignità come persona.

Per maggiori informazioni sui servizi e le attività dello Studio Medico Ugo Delfino per il trattamento della nevralgia del trigemino, visita la nostra pagina dei contatti e scegli la sede a te più vicina.

No Comments
Comunicati

Immobiliare Felicioni – Immobili in vendita Civitavecchia

Concludi il tuo affare in un batter d’occhio

Con l’Immobiliare Felicioni hai a disposizione i migliori immobili in vendita di Civitavecchia

La ricerca di una nuova casa… Esiste momento più difficile nella vita di una coppia, magari con figli? Probabilmente no, dal momento che prevede l’impacchettamento di una intera vita e, cosa da non sottovalutare, un impegno economico molto importante. Proprio per questo, per la scelta della tua nuova casa è sempre consigliabile affidarsi alla professionalità di un’agenzia immobiliare che possa orientarti nel mare magnum degli immobili in vendita. Civitavecchia mette a tua disposizione la professionalità infallibile e altamente competente dell’Immobiliare Felicioni.

Entra in contatto con gli agenti dell’Immobiliare Felicioni chiamando lo 0766 22988 o il 393 9567003

Nel settore degli immobili in vendita, a Civitavecchia l’Immobiliare Felicioni si differenzia per la totale e di lunga data conoscenza del territorio, fattore che permette all’agenzia di essere accanto con cognizione di causa ad ogni suo cliente. Specializzata nel valutare, pubblicizzare e documentare da tutti i punti di vista legali e finanziari gli immobili di cui si occupa, l’Immobiliare Felicioni è anche estremamente dinamica e sbrigativa nella stipulazione di nuovi contratti, formando e aggiornando il suo personale sempre qualificato e competente nella compilazione di tutte le pratiche burocratiche.

La trasparenza è il nostro punto fisso

Scegli chi ha esperienza nella gestione degli immobili in vendita a Civitavecchia, scegli l’Immobiliare Felicioni e ottieni un servizio sbrigativo e completo di tutto, capace di aiutarti a trovare la migliore soluzione ad ogni tua richiesta nel minor tempo possibile! Tutti gli immobili in vendita passano infatti sotto l’occhio attento degli agenti che, dopo un primo colloquio conoscitivo, sapranno con perfezione quale è la casa che fa al caso tuo. Con grande serietà verrà mediata la relazione tra venditore e acquirente delucidando ogni aspetto della compravendita a entrambe le parti.

Chiama lo 0766 22988 o invia una e-mail all’indirizzo di posta elettronica [email protected] per richiedere tutte le informazioni necessarie.

L’Immobiliare Felicioni si trova in Corso Guglielmo Marconi 17, Civitavecchia.

No Comments