Archives

Comunicati

Il Festival delle Arti Noi per Napoli 2021 ed i progetti di solidarietà

Il soprano Olga De Maio ed il tenore Luca Lupoli tra il Festival delle Arti ed i progetti di solidarietà

 

Olga De Maio e Luca Lupoli,con la storica Associazione Culturale Noi per Napoli, di cui sono legali rappresentanti, nonché direttori artistici,sono prossimi ad annunciare la VI Edizione del Festival delle Arti 2021, progetto ispirato,orientato,dedicato ai principi ed alle finalità istituzionali dell’Associazione Culturale Noi per Napoli fondata e voluta dalla Dott.ssa Emilia Gallo,suo Presidente Emerito,con lo scopo di promuovere le Arti,le passioni, gli hobbies per il sociale e per tutti quanti vogliano sentirsi vivi ed in compagnia e la possibilità di esprimere le forze creative che sono nel cuore e nella mente di ogni essere umano, per abbattere l’isolamento sociale.

Ecco i dettagli del bando :

L’iniziativa è aperta a tutte le ARTI senza limiti di età e di nazionalità

  • MUSICA ( STRUMENTISTI; AUTORI E CANTAUTORI) cat. Junior ( fino a 14 anni) Senior
  • CANTO ( lirico,pop,leggero ecc…) ct Junior/senior
  • DANZA classico, moderno,tango,latino americano ecc.
  • TEATRO/ RECITAZIONE,
  • POESIA,LETTERATURA,NARRATIVA
  • PITTURA,DISEGNO,SCULTURA,
  • FOTOGRAFIA,
  • CINEMA (Cortometraggi Videoclip)
  • ARTIGIANATO ARTISTICO( manufatti, ceramica,orafi ecc…)
  • ARTI ENOGASTRONOMICHE ( Le Arti della cucina e del vino)
  • MAKE UP e MODA
  • ” IL CIRCO IMMAGINATO “(cit. Marco Lombardi), novità di quest’anno, una SEZIONE dedicata alle ARTI CIRCENSI

Le tematiche saranno la Creatività, l’energia creativa,in generale ed anche ispirate alla Città di Napoli ad i suoi tesori, patrimoni storici e culturali, tradizioni e come tematica speciale anche L’Associazione stessa e ciò che i suoi artisti,il soprano Olga De Maio ed il tenore Luca Lupoli rappresentano : la lirica ed il bel canto !

Le proposte,esibizioni,testi,immagini,produzioni,già PRONTI PER LA PUBBLICAZIONE SUI SOCIAL  dovranno pervenire entro il 21 maggio, naturalmente sotto forma di files digitali,con INDICAZIONE,ALL’INTERNO DEL FILE, DEL NOME E COGNOME DELL’ARTISTA, LA SEZIONE O CATEGORIA PER LA QUALE PARTECIPA, TITOLO E DESCRIZIONE DELL’OPERA,ESIBIZIONE,ELABORATO ECC…

Ogni Artista può gareggiare per una singola,specifica Sezione che sceglierà all’atto dell’ invio della richiesta e del materiale e deve presentare UNA SINGOLA OPERA,ESIBIZIONE, ELABORATO,ATTRAVERSO UN SOLO FILE. NON SARANNO TENUTI IN CONTO PIÙ FILE INVIATI!

VIDEO ( formato MP4 o SIMILARE non pesante ed adatto al veloce caricamento sulle pagine fb) per le esibizioni delle

ARTI PERFORMATIVE  danza,  musicateatro, ‘illusionismo, mimo, il teatro dei burattini, arte circense,

ARTI ENOGASTRONOMICHE,

CINEMA ( Corti e Videoclip)

FORMATO,IMMAGINI JPG,GIÀ PRONTE PER LA PUBBLICAZIONE SUI SOCIAL PER LE SEZZ :

POESIA,LETTERATURA, NARRATIVA(breve)

PITTURA,SCULTURA,DISEGNO,FOTOGRAFIA

all’indirizzo email [email protected], “OGGETTO PARTECIPAZIONE FESTIVAL DELLE ARTI” SEZ….?

completi di:

propri dati anagrafici con foto

Recapito telefonico

indicazione della SEZIONE  per la quale si intende partecipare

LIBERATORIA al trattamento dei dati e all‘utilizzo del materiale inviato, per le finalità strettamente connesse alla manifestazione

N.B non saranno prese in considerazione le domande prive di tali dati e materiale incompleti !

 

SARANNO ASSEGNATI I SEGUENTI PREMI :

PREMIO LIKE DEL PUBBLICO

Le votazioni del PUBBLICO avranno luogo dal 25 maggio, fino alla mezzanotte del 1 giugno 2021, attraverso i like apposti SUL POST ” INTERNO” ( UNICO POST) DEI MATERIALI DIGITALI RICEVUTI E PUBBLICATI DALL’ORGANIZZAZIONE TECNICA DEL FESTIVAL, sull pagine social dell’Associazione Culturale Noi per Napoli ( Pagina fb del Gruppo Festival delle Arti) e la Pagina fb di Campania Felix tv,MEDIA PARTNER UFFICIALE DELL’EVENTO e verranno assegnati e dichiarati vincitori i primi tre classificati per ogni categoria

PREMIO GIURIA

UNA GIURIA DI ESPERTI DEI VARI SETTORI, composta da personaggi del mondo della cultura, dello spettacolo,del giornalismo, della musica ecc.stilerà dopo aver preso visione del materiale in gara pubblicato,a suo insindacabile giudizio,una propria graduatoria ed assegnerà i Premi ai Vincitori per i primi tre classificati di ogni categoria

PREMI SPECIALI SARANNO ASSEGNATI DALLA DIREZIONE ARTISTICA DEL FESTIVAL:

PREMIO NOI PER NAPOLI

MENZIONI SPECIALI

 

LA FINALE E LA PREMIAZIONE in cui verranno proclamati e pubblicati i nomi dei vincitori avverrà il 2 giugno 2021, compatibilmente con la situazione pandemica, sarà realizzata in una location da definire nella città di Napoli che sarà possibile seguire sia sulle pagine social in diretta,sui canali del digitale di CAMPANIAFELIXTV( CH 210,613,694) e streaming.

Il materiale sarà oggetto di votazione da parte di tutto il pubblico che seguira’ la manifestazione,attraverso l’indicazione “mi piace “,criterio che sarà ritenuto valido per decretare i vincitori.

La partecipazione è GRATUITA,la premiazione avverrà tramite l’assegnazione di ATTESTATI DI PARTECIPAZIONE E PERGAMENE DIGITALI,prevista pubblicità e la pubblicazione dei premiati sulle pagine social, sulle testate web dell’Ufficio Stampa dell’Associazione Culturale Noi per Napoli.

PREMI SPECIALI saranno interviste, articoli su noti quotidiani NAPOLETANI WEB E CARTACEI,ed EMITTENTI TV e RADIOFONICHE E PARTECIPAZIONE AL FORMAT TV NOI PER NAPOLI SHOW.

Festival delle Arti dell’Associazione Culturale Noi per Napoli

Infoline3394545044 W.App3515332617

[email protected]

FESTIVAL DELLE ARTI SUL WEB V EDIZIONE 2020Associazione Culturale Noi per Napoli pagina fbhttps://noipernapoli.it

#AIUTATECIADAIUTARLI

Il progetto solidarietà che gli artisti hanno lanciato attraverso il loro format Noi per Napoli Show, in onda sull’emittente Campania Felix tv e che stanno portando avanti con il titolo #aiutateciadaiutarli riguardano due obiettivi:

– la popolazione di Malaka (Indonesia),distrutta dal recente disastro alluvionale,attraverso le sorelle missionarie francescane l’ Associazione Culturale Noi Per Napoli  e i benefattori che desidereranno partecipare,stanno inviando ed invieranno dei contributi affinché  siano garantiti i generi di prima necessità,

–la Mensa per i senzatetto della Fraternità di San Pietro ad Aram di Napoli , “anche una piccola goccia fa un oceano….”

Coloro che desiderano contribuire alla realizzazione di questi due progetti possono rivolgersi ad:

Associazione Culturale Noi per Napoli [email protected]

Whats App e tel : 351 5332617

OLGA DE MAIO soprano e LUCA LUPOLI tenore

#Lirica e #Sociale Olga De Maio soprano e Luca Lupoli tenore si raccontano e raccontano…

sono entrambi artisti lirici del prestigioso Teatro San Carlo di Napoli e rappresentanti della storica Associazione Culturale Noi Per Napoli. Vivono e si sono formati a Napoli, conseguendo i loro titoli di studio a pieni voti presso il Conservatorio S.Pietro a Majella di Napoli. Hanno alle spalle una carriera lirica e concertistica di livello internazionale, vinto numerosi Concorsi e si sono esibiti in prestigiose Stagioni Concertistiche ed operistiche con musicisti di grande calibro.
La stampa nazionale ed internazionale dà sempre spazio e visibilità alle loro figure artistiche ed alle loro iniziative.
Attualmente dediti all’ attività teatrale, sono presentatori di un format tv ed hanno un occhio sempre attento al sociale con solidarietà e beneficenza.
Con l’ Associazione Culturale Noi Per Napoli promuovono la musica lirica , classica e la cultura partenopea non solo a Napoli ma in tutto il mondo . Hanno realizzato Eventi importanti, con i Patrocini delle massime Istituzioni pubbliche
Tanti sono i format da loro ideati per promuvere costantemente l’ Arte, la Cultura, la Musica ed il bel canto, quali ” Luoghi Storici e Musica, Atmosfere da Sogno, realizzati nei più importanti siti storici e monumentali della Campania.
Hanno lanciato l’ Iniziativa del Festival delle Arti che ha riscosso successo internazionale, sia sul web che in importanti teatri di Napoli, che a maggio prossimo raggiungerà la sesta edizione.

Vi rinviamo per un approfondimento più completo a visitare il loro Canale youtube,
la Pagina fb dell’ Associazione Culturale Noi Per Napoli e le pagine del loro sito web:

https://olgademaio.it/
https://lucalupoli.it/
http://www.noipernapoli.it
https://youtube.com/c/LucaLupolitenoreOlgaDeMaiosoprano
https://www.facebook.com/AssociazioneNoiPerNapoli/

https://www.facebook.com/Noi-Per-Napoli-Show-113094520448884/

No Comments
Comunicati

È tempo di danza sul palco di Lazzaretto on stage

Movimenti, espressività e musica sono gli elementi che Festival Danza Estate in collaborazione con Festival Orlando porteranno sul palcoscenico di Lazzaretto on stage con tre appuntamenti: Bermudas, Graces e Perpendicolare rispettivamente mercoledì 5, sabato 8 e lunedì 10 agosto alle 21.30.

È la danza a calcare il palco di Lazzaretto on stage nelle prime serate di agosto attraverso tre appuntamenti imperdibili a cura di Festival Danza Estate e Festival Orlando. Tre serate nelle quali la danza trova spazio in quanto esperienza sociale ed espressione collettiva perché un corpo che danza rivela tanto della sua identità quanto della realtà che vive quotidianamente in un gioco di incastri e scambi con il sistema culturale.

La cultura impone un linguaggio del corpo che trasmetta le regole per la creazione di relazioni. La danza, dal canto suo, è la manifestazione più pura di questo meccanismo che si spinge però oltre ridisegnando i confini e le interpretazioni di quello che ci circonda attraverso espressioni, gesti e movimenti.

Un processo indagato e approfondito nei prossimi spettacoli di Lazzaretto on stage, la rassegna culturale che sta coinvolgendo la Città. Si parte mercoledì 5 agosto alle 21.30 con la Compagnia Mk e il suo “Bermudas”, l’ultimo lavoro del coreografo Michele Di Stefano, Leone d’argento per l’innovazione nella danza alla Biennale di Venezia 2014. Uno spettacolo ipnotico e coinvolgente vincitore del premio Danza&Danza nel 2018 e premio UBU 2019 come miglior spettacolo di danza. Per poi stupire il pubblico con due rappresentazioni nate dalla collaborazione tra Festival Danza Estate e Festival Orlando: Silvia Gribaudi, sabato 8 agosto alle 21.30 sarà sul palco con “Graces”, spettacolo audace e liberatorio che con umorismo ed empatia eleva l’imperfezione umana a forma d’arte e sarà poi il turno di “Perpendicolare”, progetto inedito di danza e musica dal vivo nato dalla collaborazione tra il coreografo Daniele Ninarello, la cantante Cristina Donà, e il musicista Saverio Lanza, in scena lunedì 10 agosto alle 21.30.

Tre appuntamenti per indagare il proprio corpo, la relazione con esso e la capacità di esprimere se stessi e la realtà che circonda andando oltre i pregiudizi e i costrutti sociali.

 

Biglietteria

Tutti gli spettacoli hanno un costo del biglietto pari a 7 euro

Biglietti in vendita esclusivamente on line su www.vivaticket.com

 

È possibile acquistare i biglietti fino 5 minuti prima dell’orario di inizio dello spettacolo.

In caso di maltempo lo spettacolo sarà recuperato la sera successiva.

 

Info su: www.comune.bergamo.it

Facebook: @LazzarettoOnStage

Instagram: @lazzaretto_on_stage

No Comments
Comunicati

“Dancing Time” – Corso di Tango e Serate di Ballo a Spazio Reale

A Spazio Reale si balla! Grazie alla collaborazione tra la Fondazione Spazio Reale, My Sporting Campus e la scuola di ballo Dance Performance si da il via a  quattro serate di ballo di sala e ad un corso di Tango che sarà tenuto dall’insegnante esperta Patricia Muller. Alle serate saranno presenti due ballerini professionisti che incoraggeranno i partecipanti e saranno a disposizione per dare consigli e consulenza. È necessaria la prenotazione per partecipare.

 Tutti i lunedì, dalle 21:00 alle 22:30 nella sala corsi degli impianti sportivi di Spazio Reale (My Sporting Campus), sarà possibile partecipare, previa iscrizione, al Corso di Tango tenuto da Patricia Muller. Dal 1995 è assistente di Tango Argentino di Yvonne Meissner, di Stella Barba e di Luisito Ferraris negli incontri didattici. Dal 1998 gestisce, a Firenze, con un gruppo di allievi, la prima milonga tipica, il ‘TangoCaféFirenze’ dove la musica viene proposta in “tandas y cortinas”, modo tipico di Buenos Aires di proporre la musica nelle sale da ballo. La troviamo anche nella piazza Santo Spirito nel 1999 con lo spettacolo di T’ai Chi Chuan e Tango Argentino. Ha pubblicato:  ‘Tango Argentino: piccolo breviario per i suoi ballerini (tradotto anche in inglese), seguito nel 2010 da ‘Tango Argentino a Buenos Aires: 36 stratagemmi per ballarlo felicemente’ (tradotto anche in tedesco). Per informazioni telefonare allo 055 8991380.

Le serate danzati  invece saranno quattro: 9, 23 novembre e 14 dicembre 2017 e il 18 gennaio 2018 nell’Auditorium di Spazio Reale. Il costo dell’ingresso è di 25,00€ per i singoli e 40,00€ per la coppia. Oltre al ballo il prezzo comprende una cena a buffet. A rendere questi momenti ancora più divertenti e imperdibili sarà la presenza di Milvia Marchionni e Daniele Forasassi, due esperti insegnanti di Ballo di Sala. È richiesta la prenotazione telefonando allo 055 484210 oppure allo 055 8991380.

“Spazio Reale è stato un punto di riferimento per il ballo in passato e molti affezionati ci chiedono di riorganizzare serate dedicate al liscio e ai balli di sala – afferma il direttore di Spazio Reale Elisabetta CarulloAbbiamo preferito attendere il restyling della struttura prima di riprendere con appuntamenti fissi, dedicati all’intrattenimento, al ballo e nel prossimo futuro anche a diversi tipi di esibizioni, dalla musica inedita di giovani artisti locali – che potrebbero allietare le nostre sere d’estate – alle rappresentazioni teatrali di compagnie locali e regionali, alle mostre di arte e rappresentazioni digitali. Ringraziamo i referenti della Dance Performance School e del Centro Sportivo Italiano di Firenze per aver intrapreso con noi questo cammino”.

Per prenotazioni e maggiori informazioni telefonare allo 055 484210 oppure allo 055 8991380

No Comments
Comunicati

Latin Project Cup, che la sfida abbia inizio! 70 ballerini a Spazio Reale

Sabato 18 marzo, al centro congressi di Spazio Reale a Campi Bisenzio, dalle ore 21:00, più di 70 ballerini si sfideranno sui passi di latino americano in occasione della Latin Project Cup. i pluricampioni italiani si sfideranno a colpi di show valutati da 10 giudici di fama nazionale e internazionale coordinati da Roberto Balestri; a seguire ci sarà una gara amatoriale tra esperti e dilettanti accompagnati dalla Santa Lucia Band di Prato che suonerà dal vivo. Per la prima volta si esibiranno anche Emanuele Soldi ed Elisa Nasato, professionisti conosciuti in tutto il mondo e direttori della Latin Project ASD.

L’evento Latin Project Cup, nato quasi come uno scherzo 6 anni fa, è diventato un appuntamento fisso per tutti gli amanti delle sfide di ballo latino americano. Oggi più di 250 persone si ritrovano in occasione di questa serata. Gli sfidanti saranno sottoposti al giudizio di un team di esperti, composto da personalità di rilievo nei vari ambiti della danza, sia a livello nazionale che internazionale ed esperti di danza classica, titolari delle più importanti società sportive del territorio fiorentino e pratese. Il direttore di gara sarà Roberto Balestri, personaggio storico della danza in Toscana e non solo.

Seppure sarà il giudizio degli esperti ad esprimere chi salirà sul podio, anche al pubblico è richiesto di partecipare alla votazione. Già da ora è possibile scegliere la propria coppia preferita mettendo un Like alle foto pubblicate sulla pagina dedicata (Clicca qui). Coloro che sapranno catturare la maggioranza di “Mi Piace” avranno la possibilità di presentarsi in gara con una posizione avvantaggiata.

L’associazione è sinonimo in tutta Italia di grande professionalità e competenza” – ci racconta Emanuele Soldi, direttore della Latin Projet – “alcuni degli iscritti hanno ottenuto numerosi successi agonistici sia a livello nazionale che internazionale. Siamo felici di aver organizzato un’occasione in cui sulla pista ci saranno sia atleti professioni sia dilettanti” – e sul fatto che per la prima volta si esibirà insieme alla co-direttrice e compagna di vita Elisa Nasato aggiunge – “visto che la location ce lo permette abbiamo deciso di regalare tre balli al nostro pubblico perché, con questa edizione, festeggiamo anche un piccolo anniversario: sono 10 anni che lavoriamo nel territorio di Prato e Firenze

L’evento è aperto al pubblico ma si necessita di prenotazione da accordare direttamente con gli organizzatori al numero 347 3660126. Posti in esaurimento.

Per rimanere aggiornato su tutti gli eventi e le attività della Fondazione Spazio Reale, seguici su Facebook, TwitterInstagram YouTube

Dr. Michele Pasotti, Segreteria Comunicazione Fondazione Spazio Reale Impresa Sociale, 055 8991336 – e-mail: [email protected]

No Comments
Comunicati

Il successo di “Noi lo facciamo…Diverso”. Lo spettacolo No Diversità – No Omofobia per il Comitato Dopo di Noi

Il successo di  “Noi lo facciamo…Diverso”

Lo spettacolo di beneficenza per il  “Comitato Dopo di Noi” dedicato alle diversità

Prossime edizioni ad Anzio e Roma

Foto

La prima edizione del nuovo spettacolo di beneficenza contro ogni forma di Diversità ed Omofobia, “Noi lo facciamo…diverso” si è conclusa con successo tanto che le ideatrici e tutto lo staff già annunciano le prossime edizione ad Anzio e Roma.

Nella splendida cornice del Teatro Alba Radians di Albano Laziale, sabato 16 gennaio è andato in scena lo spettacolo interamente dedicato alle diversità. La disabilità e l’Omofobia, hanno in comune lo stesso concetto fondamentale ossia la lotta contro i pregiudizi legati alla diversità. “Non esistono diversità e disabilità, l’espressione artistica è pari in ogni individuo. È quello che vogliamo dimostrare con questo spettacolo che è frutto della fusione di vari tipi di arte, un incontro universale tra musica, danza, recitazione” evidenziano le ideatrici ed organizzatrici, giornaliste e bloggers, Natascia e Romina Malizia da tempo impegnate nel sociale e solidale. “Noi lo facciamo…Diverso” è stato presentato in questa nuova Edizione, per la prima volta ad Albano in collaborazione con lo stilista Omar Lattanzi.

Natascia e Romina Malizia:“Sono anni che seguiamo come giornaliste il Comitato nella realizzazione della casa famiglia, la “prima pietra” è stata posta ed anche noi ci siamo poste come obiettivo sociale, quello di sostenerli fino alla realizzazione ultima. Diversità ed omofobia hanno in comune lo stesso concetto fondamentale, ossia la lotta contro i pregiudizi legati alle – differenze – . Quest’estate abbiamo coinvolto la Giam Academy noto talent show al quale partecipano artisti quali ballerini, performer, cantanti, musicisti che si sfidano esibendosi sul palco del Gay Village a Roma. È stata la nostra risposta contro i pregiudizi legati alla diversità e discriminazioni.”

 

Lo spettacolo che si è alternato tra musica, danza e cabaret è stato diretto dal regista e coreografo Mauro Paccariè mentre a tenere la scena sul palco tre bravissimi presentatori, l’opinionista Emanuele Puddu (Mediaset-Forum ) e la bellissima attrice Cosetta Turco (attrice, ballerina Mediaset e Rai) con le continue incursioni e gag dell’attore Giuseppe Galantino.

Gli artisti che si sono alternati sul palco aderendo al progetto di beneficenza: Gigi Miseferi (Attore-Cabarettista/Teatro Bagaglino) ed il Maestro Michele Ferrazzano al piano, Luca Guadagnini (cantautore) con al piano Vincenzo Puddu, Omar Lattanzi (stilista – quadro moda, uscita No Violence: con la partecipazione delle modelle Mtm Events: Elisa Pepè Sciarria “Una ragazza per il cinema”, Melania De Pace, Marilena Pavlovic, Nicolle Ammanito, modelli: Emmanuel Mattia, Marco Polini, Micky Raimondi), Mirko Oliva (cantante/ X Factor Romania), Giacomo Nicolosi (cantante), Alex Lai (cantante-Attore), Diego Brunetti (cantante), Michel Dumal (Drag Queen/ballerino, trasformista), Star Elaiza (cantautrice) con il ballerino Luca Bombacigno, Gruppo Tersicoreo GTS Danza (Paccarie’s Group) con la coreografia di Mauro Paccariè e la partecipazione della modella di alta moda Andreea Duma.

Il ricavato della serata è stato devoluto all’Associazione “Comitato Dopo di noi” per la costruzione di un centro per disabili adulti sul territorio di Anzio e Nettuno (Roma). Marco Laurini (Presidente del Comitato) e Paola Polverari (vicepresidente e Centro Primavera) oltre ai ringraziamenti sul palco hanno spiegato  il progetto del “Dopo di Noi” e l’importanza di farlo conoscere in ogni territorio: “I ringraziamenti da parte del Comitato Dopo di Noi per aver condiviso il grande problema esistenziale di tanti genitori con figli disabili che sperano di garantire un futuro sereno e dignitoso quando per ragioni anagrafiche non potranno più occuparsene. Con la manifestazione noi lo facciamo diverso è stato possibile posare un’altra pietra del progetto abitativo per disabili adulti permettendoci di collaborare con i propri fondi con il comune di Anzio e la Regione Lazio alla realizzazione della casa-famiglia. Inizio lavori nel 2016. Grazie di cuore a Natascia e Romina Malizia ad Omar Lattanzi ed a tutti coloro che hanno reso possibile la manifestazione benefica. Grazie ancora a voi tutti.”

Nel 2009 è stato fondato il “Comitato Dopo di Noi Onlus”, sul territorio di Anzio e Nettuno, per la realizzazione concreta in zona di una struttura di accoglienza adeguata per ragazzi disabili. L’Amministrazione di Anzio ha assegnato al Comitato il diritto di superficie per 99 anni del terreno distinto al catasto con la parcella 928. L’obiettivo è quello di combattere i pregiudizi in nome della solidarietà e rispetto reciproco a sostegno del Comitato.

In sala i consiglieri del Comune di Albano, alla Cultura Anna Di Baldo, Assessorato al Bilancio Alessio Colini, Assessorato all’Urbanistica Stefano Iadecola ed il consigliere delegato ai Servizi Sociali Gabriele Sepio ed amici del mondo dello spettacolo: Monica Mabelli, Sasha Altea, Oscar Garavani, Massimo Meschino, Michele Conidi, Marcella Pretolani.

Grazie a tutti gli sponsor che hanno sostenuto il progetto: Fortini Lab, I Quadri, Luk Style, Sor Capanna, RD Roberto Cercamondi, Meta Promotion, Foto Digital, partner Herbalife Nutrition. Un ringraziamento speciale al regista e coreografo Mauro Paccariè,  tutti i ballerini della sua GTS danza (Patrizia Paccariè), “Idea Musica” di Pasquale Ragosta, alla MtM Event.

“Noi lo facciamo…Diverso”

Ufficio Stampa

Natascia e Romina Malizia

[email protected]

Crediti foto: Enrico Fianco e Michele Conidi

No Comments
Comunicati

Ti va di ballare? A Torino è più facile! SporTorino.com per trovare la tua scuola di ballo ideale con un click!

https://lh4.googleusercontent.com/-M6K1ZKximqY/UXqdx8l0mlI/AAAAAAAAAtg/ehdO-V0IVYk/s500-no/dance%2Bis%2Bmy%2Blife%2B2.jpg

Visita il sito SporTorino.com

 

Dopo il tango di J.Lo e Richard Gere in “Shall we dance”, il volo pindarico di Baby in “Dirty Dancing” e la love-story tra break-dance e danza in “Step Up”, siamo convinti: vogliamo ballare!

 

Hip hop o latino americano? Scegliere il corso di ballo ideale per noi o per i nostri figli è una bella sfida, ma non è l’unica!  Esistono una miriade di altre questioni che entrano in gioco: orario delle lezioni, dove si trova l’impianto, tipologia di scuola di danza, intensità dell’allenamento….

 

Solitamente il primo passo non è mai il Pliè o il Moonwalk, ma è prendere carta e penna, o, se si è particolarmente tecnologici, creare un excel, per segnare tutto in un unico documento ed arrivare alla soluzione più idonea alle proprie esigenze, possibilmente prima di Natale!

 

Nella città della Mole è finalmente disponibile uno strumento che consente di trovare, in un colpo solo, indirizzi, numeri di telefono, di geolocalizzare e contattare direttamente tutti gli impianti, le palestre, le associazioni e le scuole di ballo vicino a casa, all’ufficio o all’università.

 

Basterà andare sul sito SporTorino.com, cliccare nella sezione in alto a destra  “Dove fare sport” per trovare tutte le informazioni utili e contattare direttamente le strutture.

 

Dai corsi per adulti, bambini e ragazzi, alle attività per diversamente abili, fino all’agonismo.

 

Qual è la vostra preferita? Danza del ventre, zumba, boogie woogie, liscio, burlesque o country?

 

Perchè non cimentarsi con le danze africane, le danze popolari del Sud, il flamenco o col seducente reggaeton?

 

Dai “grandi classici” alle danze più di nicchia, per dare spazio e voce agli appassionati di tutti i generi, in un’unica piattaforma.

 

SporTorino.com, infatti, è anche un portale online dove trovare tutte le informazioni sulle attività del territorio, i risultati sportivi Made in Turin, il calendario con tutti gli eventi ed appuntamenti sportivi, oltre a tutte le notizie, articoli di approfondimento, video e photogallery, esclusivamente dedicati allo sport di Torino e dintorni.

 

La sezione “Dove fare sport” è un’opportunità per trovare facilmente tutte le informazioni, per restare o rimettersi in forma, un servizio al cittadino studiato ad hoc per offrire su un’unica piattaforma web tutte le possibili declinazioni del binomio “Sport e Torino”.

 

No Comments
Comunicati

Giovani artisti emergenti al Festival Ballet-ex al teatro Olimpico di Roma

Si svolgerà il 1 giugno 2015 al teatro Olimpico di Roma la quinta edizione del Festival Ballet-ex organizzato da Ballet-ex in collaborazione con la Regione Lazio, assessorato cultura, arte e sport.Il Festival è un concorso -rassegna dedicato all’interpretazione.
Solisti e gruppi provenienti da tutta Italia si esibiranno sia in coreografie originali , sia in brani di repertorio. Una giuria selezionerà le migliori interpretazioni che verranno premiate.Il Festival è pertanto un’occasione concreta per valorizzare il lavoro di tanti insegnanti, allievi e coreografi emergenti e offrire al pubblico uno spettacolo unico ricco di arte e passione.
Lo spettacolo verrà aperto dalla proiezioni dei video vincitori del “Video contest Ballet-ex”, un concorso di danza video alla sua terza edizione, seguirà la compagnia Ballet-ex diretta da LuisaSignorelli che presenterà la sua ultima creazione da titolo “So far” La compagnia spicca nel panorama italiano per essere composta prevalentemente da danzatori uomini dallo stile energico ed elegante. Successivamente i gruppi ospiti in gara.
Lo spettacolo avrà inizio alle ore 18 presso il teatro Olimpico di Roma, piazza Gentile da Fabriano 17. Entrata libera. Per ulteriori informazioni www.balletex.com – mail: [email protected] cell: 3394767039

No Comments
Comunicati

GRAN BALLO DI PARIGI, “UN SUCCESSO TUTTO SICILIANO”

Dal Teatro dell’Opéra a Place Vendôme, da Place de la Concorde fino al Grand Hotel InterContinental, trattenendo il fiato dall’emozione, dalla suggestione di un momento in cui carrozze con cavalli bianchi hanno percorso la strada verso il Gran Ballo Imperiale. E c’era tutta Parigi ad ammirarli.

È cominciato così il sogno parigino della Compagnia Nazionale di Danza Storica, protagonista dell’attesa serata di beneficenza organizzata ogni anno dalla baronessa Maria Elena Saint Didier, che si è tenuto lo scorso 25 ottobre.

Evento «sublime, superlativo, chic», come lo ha definito il direttore artistico e presidente della Compagnia Nino Graziano Luca, entusiasta di questa “prima volta” a Parigi, dove orgogliosamente ha segnato un traguardo importante nella storia delle danze storiche e della sua terra, la Sicilia: «Davanti a centinaia di ospiti, nobili e rappresentanti dell’alta società provenienti anche dall’America e dall’Austria – spiega il Maestro – abbiamo portato in scena la migliore cultura europea attraverso il coinvolgimento di danzatori siciliani, grazie al talento e alla cura nei dettagli che ha contraddistinto lo spettacolo Dansant Pour Napoleon III et Eugenie che ho avuto il piacere di ideare e dirigere insieme a Carla Favata. Dopo la quadriglia francese, i riflettori si sono accesi sulla nostra performance ed è stato quello che si può definire un momento indimenticabile».

Applausi a scena aperta, la magia regalata dalle note di un quintetto d’archi, il suggestivo salone da ballo, gli abiti ottocenteschi che rievocavano le atmosfere nobiliari sulle orme del Gattopardo: è l’insieme che ha reso la serata perfetta, lasciando che la Compagnia portasse con sé il ricordo di un ballo grande, nel vero senso della parola. Grande come la gioia della baronessa Maria Elena Saint Didier sia per la straordinaria riuscita del suo evento che per la sua nomina ad Ambasciatrice per la Francia della Compagnia Nazionale di Danza Storica per la stagione 2014 – 2015.

Appena il tempo di riprendere fiato e la Compagnia sarà pronta a varcare la soglia degli incantevoli saloni di Palazzo Brancaccio a Roma – l’ultimo del Patriziato Romano, realizzato dall’architetto Gaetano Koch –  nel cuore della città eterna, dove sabato 8 novembre sarà protagonista del Gran Ballo di Sissi. Qui, con l’inconfondibile firma della Compagnia, si sposeranno storia e costume: in questa edizione la principessa Sissi sarà la ballerina e conduttrice Matilde Brandi, mentre il ruolo di Francesco Giuseppe sarà interpretato da Attilio Fontana (reduce dalla vittoria dello show “Tale e Quale” 2013).

No Comments
Comunicati

Il nuovo libro e una mostra di pittura: Simona Atzori si racconta a Ponte Tresa Svizzera.

 

Sabato 11 ottobre la cittadina svizzera di Ponte Tresa ospiterà due eventi culturali legati ad una personalità fuori dal comune, capace come pochi altri di spaziare tra discipline artistiche differenti e di farlo con pari passione, con pari impegno, con pari talento.

Lei è ballerina e pittrice. Dipinge usando il piede e danza senza braccia.

Simona Atzori è nata così, senza le braccia, “le ha lasciate in cielo” come ama ripetere, ma grazie a due genitori forti e pieni di attenzioni e ad un carattere per natura positivo ha sempre vissuto la sua condizione come la sola possibile. Il suo modo di vivere non l’ha mai limitata; anzi, l’ha spronata a seguire i suoi sogni, le due arti che più le permettevano di esprimersi.Oltre alla danza e alla pittura, Simona ha scoperto di recente un altro modo di raccontarsi: la scrittura. Dopo il fortunato esordio con “Cosa ti manca per essere felice?” (Mondadori, 2011), il 23 settembre e’ tornata in libreria con “Dopo di te“, un ritratto caldo ed emozionato di sua madre e di quello che ha significato perderla, l’anno scorso, per un tumore fulmineo. Un tema intimo e personale che assume anche la portata del dramma universale, perchè tutti siamo figli e quando un genitore se ne va il “dopo” è necessariamente una strada da percorrere difficile e dolorosa.

Simona la sta percorrendo sorretta da quella forza interiore che le ha permesso di raggiungere traguardi ambiziosi, circondata dall’affetto di un pubblico affezionato che segue con partecipazione gli spettacoli e le tante iniziative che la vedono protagonista.

Già madrina della prima edizione del Concorso Internazionale di Pittura “Percorsi” che si è tenuto all’inizio dell’estate, ora la Atzori torna a Ponte Tresa per raccontare le esperienze vissute in questi ultimi mesi attraverso un originale e metaforico dittico, composto da parole e immagini.

Al termine della presentazione letteraria in Sala Consiliare e della consegna di un omaggio di stima e affetto, una scultura che il maestro Francesco Attardo ha creato appositamente per lei, il pubblico potrà infatti ammirare le opere pittoriche esposte alla Galleria Alter Ego raccolte in una mostra, dal titolo “In movimento”, che sarà visitabile fino al 26 ottobre.

Nelle pagine come nei dipinti, il soggetto coincide con il mondo interiore dell’autrice: vi si leggono le tracce di inquietudini e turbamenti, di silenzi e solitudine, di momenti di riflessione e di ritrovata serenità. Mossa dal desiderio di raggiungere la mente e il cuore di chi osserva i suoi lavori, Simona non rinuncia mai agli elementi figurativi e ad una descrizione particolareggiata della scena e dei dettagli. Focalizzando l’attenzione dell’osservatore su alcuni elementi particolarmente significativi lascia che le linee e i colori inducano il ricordo a riaffiorare in tutta la sua potente, dirompente energia. Sarà senza dubbio interessante per chi già conosce il percorso artistico e umano di Simona scoprire un altro, nuovo, volto della sua personalità e comprendere come “il movimento”, più che in senso fisico, possa essere inteso come un moto dell’anima, in continua evoluzione e in continua ascesa.

L’evento, patrocinato dai Comuni di Ponte Tresa Italia e Ponte Tresa Svizzera (il quale ne è anche l’Ente Sostenitore), è stato realizzato con il contributo di Profumeria Parfum d’Elite, Jeidant Cosmesi e Ruffino Vini.

SIMONA ATZORIè nata a Milano nel 1974, si è avvicinata alla pittura all’età di quattro anni come autodidatta e all’età’ di sei inizia a seguire corsi di danza classica. Nel 1983 entra a far parte dell’Associazione dei Pittori che Dipingono con la Bocca e con il Piede (V.D.M.F.K.). Dona a Papa Giovanni Paolo II il ritratto del Santo Padre.

Nel 2001 si laurea in “Visual Arts” presso la “Univesity of Western Ontario” in Canada. Partecipa a mostre collettive e personali in tutto il mondo: Italia, Cina, Canada, Portogallo, Svizzera, Spagna, Austria. Alla sua brillante carriera di pittrice si aggiungono numerosi successi nel campo della danza che permettono a Simona di portare avanti le sue due grandi passioni La pittura e La danza.

Ambasciatrice per la Danza nel Grande Giubileo del 2000 portando per la prima volta nella storia la danza in Chiesa con una coreografia ”Amen” di Paolo Londi, che è stata inserita nella Grande Enciclopedia Multimediale del Vaticano.

Un premio dell’arte ha preso il suo nome e dall’edizione 2002 del Pescara Dance Festival, Simona ha avuto l’onore di donare il premio “Atzori” a Luciana Savignano, Micha Van Hoecke, Caroline Carlson, Vladimir Vasiliev, Carla Fracci, Liliana Cosi, Vladimir Derevianko, Oriella Dorella. Premio Speciale 2009 a Roberto Bolle consegnato a Taormina, Sabrina Brazzo nel 2010.

E’ stata protagonista della cerimonia di apertura delle Paralimpiadi di Torino 2006.

Dal 2008 i suoi quadri sono in Mostra Permanente nella città di London Ontario, Canada.

Nel 2009 Simona ha danzato “Legami” coreografia Paolo Londi durante due tappe del “Roberto Bolle and friends” al Teatro Antico di Taormina e alla Fenice di Venezia.

Simona è invitata al Festival Internazionale della danza di Taiwan a Taipei e Tainan.

Nell’ottobre 2009 nasce lo spettacolo “Simona & friends” nel quale Simona danza con importanti danzatori internazionali, tra cui primi ballerini e solisti del Teatro alla Scala di Milano come Sabrina Brazzo, Mick Zeni, Maurizio Licitra, Antonella Albano, Marco Messina e Salvatore Perdichizzi.

Nel 2010 nasce il nuovo spettacolo di Simona “ME” presentato per la prima volta a Madrid, insieme a Mariacristina Paolini, Giusy Sprovieri e I ballerini della Scala Marco Messina e Salvatore Perdichizzi, Laura Caccialanza (solista) e Lara Montanaro.

Nel 2011 è uscito il suo primo libro: “Cosa ti manca per essere felice?” edito da Mondadori, dal quale nasce lo spettacolo di danza omonimo che vede la prima Mondiale l’8 Marzo al Teatro Cagnoni di Vigevano.

Il 17 Febbraio 2012, Simona ha aperto la quarta serata del Festival di Sanremo danzando una coreografi di Daniel Ezralow su musica dei Nirvana suanata da David Garrett.

Nel 2014 torna nelle librerie con il suo secondo libro, “Dopo di te”.

Sito personale: www.simonarte.com

 

Presentazione del nuovo libro di Simona Atzori “Dopo di te”

SABATO 11 OTTOBRE 2014, ore 17:30

Sala Comunale – Via Lugano, 23 – Ponte Tresa (CH)

 

In movimento” – Mostra personale di pittura di Simona Atzori

Vernissage: SABATO 11 OTTOBRE 2014, ore 18:30

Presentazione a cura di Emanuela Rindi

Dall’11 al 26 ottobre 2014

Galleria Alter Ego – Via Lugano, 1 – Ponte Tresa (CH)

Orari di apertura:

Da martedì a sabato: 11.00-18.00

Domenica: 10:30-13.00

Altre visite su appuntamento

 

Per informazioni:

Galleria Alter Ego | [email protected] | www.alteregogallery.com

Ufficio Stampa: Rindi Art | [email protected]

 

 

No Comments
Comunicati

Fondi europei per il progetto “SPARKS”: un laboratorio transnazionale per sviluppare nuovi modelli di cura e integrazione delle persone con bisogni speciali

Presentato oggi in conferenza stampa al Senato “SPARKS: pratiche somatiche, arte e creatività per bisogni speciali”, un progetto finanziato dalla Unione Europea – Azione Grundtvig Learning Partnership.

L’Italia è tra i 5 paesi promotori di SPARKS, un programma di scambio e ricerca basato sull’integrazione di pratiche somatiche, creatività, autoapprendimento nell’ottica di un globale processo di democratizzazione della salute. Insieme all’italiana Leben nuova (con sede a Tuscania, Viterbo) partecipano altre quattro organizzazioni attive nell’educazione al movimento somatico: Soma (Francia), Babyfit (Slovacchia), ArtMan (Ungheria), Embody Move Association (Regno Unito).
In apertura dell’incontro la senatrice Donatella Albano ha posto l’accento sulla necessità, soprattutto in ambito sociale e sanitario, di non perdere il treno dei finanziamenti che l’Europa mette a disposizione dei paesi appartenenti all’Unione. L’Italia ogni anno non utilizza miliardi di euro perché sono scarsi i servizi di informazione all’accesso dei fondi e alla realizzazione dei progetti. “Complessivamente, tra fondi nazio-nali ed europei, la dotazione italiana ammonta, fino al 2016, a 60 miliardi di euro che servono a finanziare sia opere infrastrutturali sia la formazione, interventi per il sociale, l’occupazione, l’istruzione ed altro” ha precisato la senatrice. “Dal 2007 l’Italia ha speso 18,3 miliardi di euro e per gli anni 2013-2015 restano da spendere altri 31,2 miliardi; l’Italia ha speso, fino ad oggi, il 37% degli importi disponibili”.
Gloria Desideri, direttrice di Leben nuova e dei programmi formativi BMC in Italia, a questo proposito ha evidenziato come il finanziamento dell’UE costituisca un riconoscimento al lavoro fin qui svolto da tutti i partner che – ciascuno nel proprio paese – da anni sperimentano, nel campo della disabilità, modalità di cura che non si rifanno a protocolli specifici ma adottano approcci sempre diversi a seconda dell’età, delle patologie, dell’ambiente familiare di provenienza. “Le azioni che, come squadra di lavoro, prevediamo in Italia – ha precisato Gloria Desideri – comprendono visite e incontri presso istituzioni sanitarie e scolastiche, associazioni e realtà territoriali dove alcuni di noi operano e seguono gruppi o casi individuali di persone con bisogni speciali, conferenze dimostrative, seminari”.
“Il nostro è un lavoro a lungo termine – ha sottolineato – che andrà avanti oltre i due anni previsti dal fi-nanziamento. La stessa UE ci ha incoraggiato a mettere a punto nuovi programmi e metodi di formazione con l’obiettivo di arrivare a una inclusione dei saperi e dei diversi approcci per aprirci a nuove forme di trattamento della disabilità”.
Thomas Greil, in rappresentanza di Soma, partner francese, ha evidenziato il carattere esperienziale della formazione dei terapisti che utilizzano l’educazione al movimento somatico attraverso l’approccio BMC (Body-Mind Centering): “Nel training le persone fanno esperienza su se stesse di quegli stessi processi di autoapprendimento e autocura che andranno a sollecitare nei pazienti” .
Maddalena Insogna, fisioterapista con esperienza trentennale nella riabilitazione neuro-pediatrica nel servizio pubblico sanitario e impegnata nella formazione BMC, è intervenuta in rappresentanza dell’Unità Operativa Complessa di NPI della AUSL di Viterbo, si è detta orgogliosa che “l’incontro transnazionale SPARKS, previsto in Italia ad aprile 2014, con tutti i partner del progetto si svolga proprio nella nostra AUSL”.

“Questo è il momento – ha detto Insogna – in cui il sistema sanitario mondiale si sta orientando su un concetto di stato di salute e di funzionamento in cui l’azione terapeutica non è solo in riferimento alla malattia, ma anche alla partecipazione e alla qualità della vita della persona”. “In questa direzione – ha aggiunto – un nuovo strumento è stato elaborato dall’Organizzazione Mondiale della Sanità, l’ICF (Classifi-cazione Internazionale del Funzionamento, della Disabilità e della Salute)”.

Per informazioni, approfondimenti e materiali audio video:
http://www.lebensnetz.it/iniziative/progetto-eu/ – www.lebensnetz.it

Download cartella stampa >> (http://www.lebensnetz.it/conferenza-stampa/)

Ufficio stampa
[email protected]l.com
Marinella Amato cell. 349 3181324
Federica Cannizzaro cell. 338 8573792

Sparks per l’Italia
Leben nuova srl
Tuscania Viterbo
www.lebensnetz.it
[email protected]

No Comments
Comunicati

Donne che ballano coi lupi..

Quello che le donne non dicono … lo ballano

“Quando le donne incontrano la loro dimensione femminile smettono di avere paura, smettono di dirsi “no, non sei capace”… La forza del femminile si è risvegliata e dice sì posso farcela..”

( Simona Oberhammer, dal libro “Olofem Femminile Sconosciuto”)

 

Prendiamo in prestito questa citazione per raccontare un progetto tutto al femminile, che nasce in tempi duri e grigi, ma che ha in sé tutta la forza delle donne che, quando vogliono, possono fare grandi cose.

“Desertika Bellydance Project” è un progetto unico in Italia: il primo spettacolo dove due compagnie professionali si uniscono e creano una sinergia. Desertika è una visione comune di due danzatrici e coreografe, agli opposti per percorso di studi e stili di danza. Una sorta di “Quando gli opposti si attraggono”. Uno show che vuole percorrere la danza orientale dalle sue radici più tradizionali e di folklore, fino ad arrivare alle contaminazioni più moderne. Due compagnie, le Shruk el Shams guidate da Giulia Saamiya per il repertorio orientale classico, e le Lunar Dance Company con Silviah, si uniscono per uno spettacolo fresco, elegante e denso.

Ma non solo. Quando l’unione (delle donne) fa la forza . Desertika unisce quattordici donne che credono nei loro sogni e che vogliono emozionare, divertire e magari anche ispirare. Donne che ce la fanno da sole, e vogliono farlo sapere. La direzione artistica, la parte manageriale e promozionale, la regia “tecnica” di video e luci, gli accordi commerciali: tutto è portato avanti da questa squadra di donne con passione, competenza e professionalità.

Non sempre è semplice: ognuna ha il suo lavoro, la sua vita, i suoi progetti o i suoi figli. Ci sono le coreografie da studiare, e i costumi da cucire. Prove nei weekend, telefonate da fare, materiali da cercare. Ma si sa, le donne sono maestre nell’arte dell’incastro. E quando c’è una passione comune che le lega, non c’è più ostacolo. Professioniste e non, tutte insieme per emozionare e perché no, ispirare.

“Non siamo figlie di, non abbiamo conoscenze particolari, facciamo una danza sensuale, ma non seduciamo nessuno per arrivare prime, siamo dure e pure. Siamo Femmine, orgogliose di esserlo e forti quanto basta per farci in quattro per un ideale, un progetto”.

Ecco perché, in un mondo che ancora in tanti ambiti preferisce gli uomini, questo progetto è molto più di un gruppo di donne con velleità artistiche.

Desertika Bellydance Project: Tradizione in Evoluzione.

Milano, Teatro Tieffe, 27 aprile 2013

In tour nazionale da Ottobre 2013

 

 

[email protected] – www.desertika.it – 331 59 26 115

 

No Comments
Comunicati

Terme di Castrocaro: riapre la piscina esterna del complesso Termale

Riapre la piscina esterna del complesso Termale. L’inaugurazione si terrà sabato 2 giungo alle ore 13 con la grande festa Tropical Dance.

Novità assoluta di questa stagione è un ricco programma  di animazione che coinvolgerà i clienti della struttura in attività ludiche di vario genere: dallo sport, alla danza, ai tornei di bocce fino a quelli di burraco.

Il Complesso termale di Castrocaro, apre ufficialmente la stagione estiva con l’apertura della piscina esterna immersa negli otto ettari di parco che si snoda in un percorso di sedici chilometri in un affascinante susseguirsi di sequoie centenarie, lecci, querce, cedri dell’Himalaya fiori e piante officinali, inserite in un impedibile percorso botanico dedicato a chi preferisce non scendere in acqua e dedicarsi a lunghe passeggiate rilassanti.

Le vasche, inserite in questo affascinante contesto, rappresentano l’ambiente ideale per regalarsi qualche ora di relax, concedersi una nuotata, o semplicemente vivere momenti ludici e conviviali assieme ad amici e familiari

Novità assoluta di questa stagione è la ricca animazione curata da uno staff di professionisti. Al fine di allietare la permanenza dei clienti della struttura, nella piscina del Parco delle Terme verranno proposti dei momenti di intrattenimento mirato al movimento e al divertimento. L’inaugurazione si terrà sabato 2 giungo alle 13 con la grande festa Tropical Dance, che prevederà balli e giochi di gruppo.

La piscina è aperta ogni giorno dalle 10 alle 19.

Il Grand Hotel delle Terme e Spa fa parte del Complesso delle Terme di Castrocaro che comprende, oltre allo Stabilimento Termale  classificato dal Ministero della Salute di 1° Categoria Super, la Clinica del Ben Essere dove è possibile avvalersi della consulenza specialistica di un’ equipe di medici e operatori per trattamenti personalizzati, tra cui spiccano i percorsi del Programma Long Life Formula. Meta ideale per viaggi di piacere, lavoro o cura del proprio corpo, il Grand Hotel Terme offre ai propri ospiti la possibilità di trattamenti personalizzati presso la Spa, la possibilità di usufruire della terrazza solarium dotata di vasche idromassaggio e lettini prendisole, la grande piscina inserita nel verde del parco di 8 ettari, il minigolf, gli spazi gioco per i più piccoli ed il percorso botanico, ideale integrazione ai trattamenti terapeutici, di benessere e di fitness. Al Grand Hotel Terme il piacere del soggiorno si completa con quello di una cucina che, insieme ai piatti della classica dieta mediterranea, abbina specialità regionali accompagnate da una ricercata selezione di vini. Lo chef propone inoltre quotidianamente menu personalizzati a calorie controllate e piatti dedicati anche ai piccoli ospiti. Per ulteriori informazioni www.termedicastrocaro.it

No Comments
Comunicati

Pomeriggio di danze a Villaggio Amico

Un pomeriggio all’insegna della danza per scuotersi via dai piedi la polvere e il freddo accumulati durante i lunghi mesi invernali. Il centro polifunzionale Villaggio Amico di Gerenzano, al confine tra le province di Varese e Milano, offre ai propri ospiti un momento di allegria per liberare il proprio desiderio di movimento stando insieme.

L’appuntamento è per sabato 24 marzo alle ore 15.30 con le “Danze del Villaggio”: un’occasione per riscoprire antichi passi ormai dimenticati dai più e musiche d’epoca. L’evento proseguirà fino alle ore 18 per permettere anche al maggior numero possibile di familiari e di amici in visita di unirsi al divertimento collettivo.

«Si tratta di uno dei tanti eventi che stiamo organizzando per coinvolgere gli anziani del Centro Alzheimer, del centro diurno integrato e della casa di riposo nei festeggiamenti dedicati all’arrivo della primavera – spiega lo staff di Villaggio Amico – Ma ovviamente sono i benvenuti anche i bambini dell’asilo nido con le loro famiglie, i frequentatori del centro diurno per disabili e del centro di formazione».

Tutti gli eventi di Villaggio Amico sono pensati per consentire alle varie fasce di età di interagire e per trasformare la struttura di via Stazione in un centro di aggregazione che accolga persone del territorio e non.

No Comments
Comunicati

k.Lit, il primo festival dei blog letterari in Europa – 7/8 luglio 2012 – Thiene (VI)

Al via l’organizzazione del primo festival dei blog letterari in Europa: 2 giorni, 7 location, quasi 200 appuntamenti in agenda per un totale di oltre 6000 minuti di attività.

I nuovi caffè letterari, oggi, si trovano su web e godono di grande vitalità e fermento, in particolare in Italia. Da qui l’idea di radunarli nel primo Festival dei blog letterari in Europa che avrà luogo a Thiene (VI) il 7 e l’8 luglio 2012. Di oggi l’annuncio ufficiale da parte dell’organizzazione, che sta strutturando una due giorni fitta di eventi e iniziative alternando tavole rotonde letterarie ad attività artistiche, di spettacolo e di intrattenimento.
«Uno dei grandi meriti del web – sostiene Morgan Palmas, agente letterario e ideatore dell’evento – è stato quello di fornire un nuovo strumento per avvicinarsi alla cultura, soprattutto per i giovani. I blog letterari, in particolare, riescono a mettere insieme e a far dialogare scrittori, giornalisti, critici letterari ma anche lettori, appassionati, o semplici curiosi. Tutti allo stesso livello, tutti sullo stesso piano. Con k.Lit vogliamo fare un passo in più e riconoscere, anche ‘off-line’, la vivacità e l’importanza di queste nuove correnti culturali».
Un obiettivo condiviso anche dalle amministrazioni pubbliche: Comune di Thiene, Provincia di Vicenza e Regione Veneto hanno già concesso il loro patrocinio all’evento e partecipano attivamente all’organizzazione.
«Ad oggi possiamo già contare sull’adesione dei più importanti blog letterari a livello nazionale ed il programma delle tavole rotonde è quasi completamente definito. Ma seguendo l’ottica ‘democratica’ di internet, non vogliamo che il Festival sia rivolto esclusivamente agli ‘addetti ai lavori’, per cui stiamo organizzando un evento che possa coinvolgere e appassionare tutti: giovani, meno giovani, famiglie con bambini… Per questo faremo in modo che, nel corso di entrambe le giornate, in città siano contemporaneamente attivi, oltre alle tavole rotonde letterarie, iniziative artistiche o di spettacolo. Così facendo stiamo mettendo insieme un palinsesto di quasi 200 appuntamenti, per un totale di oltre 6000 minuti di attività» – Marta Dalle Carbonare, coordinatrice generale del Festival.
Coerentemente con l’obiettivo di rendere partecipativa la cultura, k.Lit vuole dare anche spazio a giovani artisti emergenti a cui dedicherà specifici momenti nel corso del Festival. Per questo oggi prendono il via dei concorsi (per il momento di design e artistico, ma ne è previsto anche uno fotografico) che decreteranno chi potrà ottenere uno spazio dedicato all’interno dell’evento.
Per info: www.klit.it

No Comments
Comunicati

A grande richiesta ritorna PIERINO E IL LUPO

Domenica, 22 gennaio 2012 alle ore 18.00, presso la Sala Santa Cecilia dell’Auditorium Parco della Musica di Roma, ITACA, in collaborazione con Musica per Roma, presenta PIERINO E IL LUPO, testo teatrale in versi liberamente ispirato alla favola musicale di Sergej Sergeevic Prokofiev di GIORGIO WEISS

con Cosimo Cinieri e la Banda Musicale della Guardia di Finanza, diretta dal M°Leonardo Laserra Ingrosso. Ideazione e regia Irma Immacolata Palazzo.

Il concerto-spettacolo viene riproposto al pubblico dopo lo straordinario successo riscontrato il 20 novembre u.s. in occasione della Giornata Internazionale del Fanciullo.

12 euro Biglietto intero   

9.50 euro Ridotto under 26 e over 65

10 euro Riduzione per gruppi superiori alle 10 persone

5 euro ridotto scuole (studenti fino all’ultimo anno di liceo).

Ritorna a grande richiesta, all’Auditorium Parco della Musica di Roma, Sala Santa Cecilia, Pierino e il lupo, notissima fiaba musicale composta in soli 5 giorni a Mosca nel 1935 da Sergej Sergeevic Prokofiev. Uno spettacolo ideato e diretto da Irma Immacolata Palazzo. Lo straordinario evento ha come protagonisti Cosimo Cinieri, nella veste di narratore, e la Banda Musicale della Guardia di Finanza, diretta dal M°Leonardo Laserra Ingrosso.

Il Concerto-Spettacolo gode del patrocinio del Senato  della Repubblica, Ministero per i Beni e le Attività Culturali, Consiglio Regionale del Lazio, Provincia di Roma, Roma Capitale e Biblioteche di Roma.

Questa edizione ha la particolarità di essere stata tradotta in versi dal poeta Giorgio Weiss che, oltre ad usare la forma chiusa dell’endecasillabo, ha dato spazio a versi prettamente giocosi mettendo in atto le sue caratteristiche di erede dei patafisici e delle loro attitudini a studiare meccanismi linguistici intesi a potenziare le possibilità espressive della scrittura (tautogrammi, monovocalici, calembours e altro).

Cosimo Cinieri è di volta in volta la Voce Narrante, il Nonno, l’Uccellino, l’Anatra e tutti gli altri personaggi. A ognuno di loro, approfittando della nostra ricchezza linguistica, Cosimo presta un’inflessione dialettale.

L’Anatra e l’Uccellino, amici di Pierino, sono due bambine danzatrici: Giulia Cirulli e Rachele Zuppi. Movimenti coreografici a cura di Paola Maffioletti. Su tre schermi geometrici si muoveranno le immagini ideate e realizzate dal pittore Giancarlino Benedetti Corcos le quali, animate da Aldo Di Russo della Unicity con tecniche emotivamente efficaci, trascineranno gli spettatori nel mondo della favola.

La scenografia dello spettacolo è curata da Fabiana Di Marco, i costumi da Gian Maria Sposito, le luci da Antonio Grambone e le foto di scena da Daniele Lanci.

“Una bella occasione dunque per grandi e piccini di vivere fantastiche emozioni –sottolinea la regista Irma Immacolata Palazzo suscitate da un’opera senza tempo, così duttile e attuale da consentire una reinterpretazione scenica unica nel suo genere con un’ ensemble di artisti che parallelamente raccontano il proprio Pierino”.

“…Una varietà di registri espressivi che ci fanno scoprire un poeta quanto meno virtuoso, se non virtuosissimo (Giorgio Weiss). Per Cinieri è una festa, ci sprofonda dentro con tutto se stesso, con la sua capacità di immedesimazione, di gioco e di ironia. I bambini fanno coro, sono pungenti co-autori dello spettacolo (…). Cinieri asseconda gli impulsi che gli vengono dalla platea, si sbizzarrisce, gioca con le parole di Weiss, enfatizza il suo bambino-Pierino, ridiventa bambino lui stesso (…). Franco Cordelli, Corriere della Sera.

 

Lo spettacolo PIERINO E IL LUPO ha ricevuto un premio di rappresentanza della Presidenza della Camera dei Deputati.

Ufficio stampa: Elisabetta Castiglioni

Tel/Fax 06 3225044 – Cell 328 4112014

[email protected]

 

Promozione e segreteria organizzativa:

InventaEventi tel. 06.98188901

[email protected]

 

Promozione Scuole Itaca:

Tel. 06.48930736

[email protected]

No Comments
Comunicati

Cifa Onlus e Adriana Cava Jazz Ballet: una danza di solidarietà per i bambini peruviani

Cifa Onlus e Adriana Cava Jazz Ballet presentano
MOMENTI JAZZ

Ospiti d’onore: Laura Ruocco – Fabrizio Voghera
Musiche: D. Brubeck, Feliciano, Coleman, Glass, F. Mercury
Coreografie: Adriana Cava, André De La Roche, Vinicio Mainini

Andrà in scena sabato 16 aprile 2011 presso il Teatro Nuovo di Torino Momenti Jazz, spettacolo di musica, danza e solidarietà a favore dei bambini peruviani in condizione di povertà sostenuti da Cifa Onlus.

Sul palco del Teatro Nuovo si alteranno artisti di fama internazionale come Laura Ruocco, interprete di numerose commedie musicali, di Pietro Garinei e di Fabrizio Voghera, protagonista di Notre Dame de Paris e Giulietta e Romeo di Riccardo Cocciante. La magia e la spettacolarità della danza è affidata invece ai ballerini della Compagnia Adriana Cava Jazz Ballet. Il talento degli “ospiti” arricchirà la dimensione artistica della compagnia, proponendo un itinerario fondato sull’armonia delle voci e dei corpi in movimento. Le storie che prendono vita sono legate alla passione, all’amore, alla gioia, alla spiritualità. Tutte queste atmosfere mettono in evidenza coreografie eleganti ed irruenti.

Tra i brani presentati ricordiamo, tratto da “Moulin Rouge”, il tango di Roxanne, il famosissimo All that jazz, Take five su musiche di Dave Brubeck, Fever, Your song. Nella serata saranno proposti due balletti creati da due coreografi di grande talento come André de la Roche e Vinicio Mainini: la collaborazione di questi artisti con Adriana Cava ha permesso lo sviluppo e la creazione di un nuovo repertorio della compagnia.

I proventi della serata andranno a favore di più di 600 bambini che frequentano 6 differenti scuole nelle regioni di Lima, Puno e Cajamarca, e dei loro educatori. Più del 75% della popolazione che abita nella Regione di Cajamarca vive in una situazione di estrema povertà, e la denutrizione infantile è assai diffusa. A Puno, regione situata a 4000 metri di altitudine, la durezza del clima mette in seria difficoltà le famiglie più indigenti. A Lima, infine, concentrati nei quartieri più poveri del “cono nord” e del “cono sud”, 2000 bambini sono esposti al rischio delle peggiori forme di sfruttamento e di violenza, poichè le famiglie da cui provengono non hanno i mezzi economici per garantirne la corretta alimentazione, la salute e l’educazione.

Il progetto di Cifa Onlus è volto a garantire i diritti fondamentali di molti di questi bambini. Con il nostro aiuto, i beneficiari del progetto riceveranno un pieno sostegno alimentare nelle mense scolastiche e un’assistenza sanitaria costante, oltre ad una fornitura del materiale scolastico necessario per garantire il loro percorso didattico. Potranno inoltre usufruire di consultori psicologici interni alle scuole e di un servizio di defensoria, per segnalare segnalare violazioni dei loro diritti ed eventuali abusi.

CIFA Onlus è una ong nata nel 1980 a Torino, impegnata a tutelare i diritti fondamentali dei bambini del mondo, così come sancito dalla Convenzione ONU sui Diritti dell’Infanzia, con gli strumenti della cooperazione allo sviluppo, dell’adozione internazionale e della promozione dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza.

Biglietteria:
I biglietti sono acquistabili presso la sede di Cifa Onlus a Torino, in via Ugo foscolo 3 (quartiere di San Salvario), dal lunedì al venerdì dalle ore 9 alle ore 18. Per informazioni e prenotazioni scrivere a [email protected] oppure telefonare allo 011 5063048

Costi:
Intero (primo e secondo settore) – 25 euro
Terzo settore e “speciale scuole danza” – 16 euro
Under 26/ Over 60 – 22 euro
Bambini fino ai 12 anni – 10 euro

Accredito giornalisti:
Scrivere entro e non oltre il 31 marzo 2011 a [email protected]

Contatti:
Elena Volponi
Ufficio stampa
Tel.011 5063048
[email protected]

Daniele De Florio
Comunicazione e redazione web
Tel. 011 5063048
[email protected]
www.cifaong.it

No Comments
Comunicati

Concorso Danza & arte Award

 

Vuoi lavorare danzando per un anno nei teatri e in reti televisive?Vuoi fare della danza la tua prossione?

Iscriviti al concorso Danza & arte Award

Milano edizione 2011/2012

Presentato da Fashion Vip Magazine/Tabai corporate 

Il concorso è aperto alle categorie di  Danza classica, Moderna, Contemporanea e Tango argentino.

Al o ai vincitori e alla sua/loro scuola di appartenenza spetteranno importanti premi:

a) Pagina pubblicitaria sulla rivista Fashion Vip Magazine

b) Pagina pubblicitaria dedicata alla scuola

c) Un contratto di lavoro per la rivista Fashion vip Magazine per un anno

d) Tessera esclusiva fashion Vip Magazine che prevede il 505 di sconto du tutti i prodotti visibili sul sito www.fashionvipmagazine.com

Alla scuola che si presenterà al concorso con un numero superiore

 a 15 elementi verrà garantita la trasmissione video della performance su Fashion Vip Channel per tre mesi. 

Al momento sono aperte le selezioni. Se interessati, inviare il materiale selettivo, cioè riprese video della/e performance tramite allegato e-mail o link web entro il 03 dicembre a [email protected]

Se ritenuti idonei dalla commissione tecnica, composta da coreografi , scenografi e insegnanti, sarete ricontattati dalla redazione.

Per ulteriori informazioni contattarci all’indirizzo di posta elettronica sopra indicato  

Scaricare il bando con il regolamento completo su www.fashionvipmagazine.com 

 

No Comments
Comunicati

VACANZE CON LA DANZA _ Grado, 21 – 27 agosto 2010 Vieni a Grado e ballerai nel mondo

Lo stage “Vacanze con la danza” nasce nel 1984 da un’idea di Doriana Comar, un progetto   ambizioso permetteva, e permette, ai cultori di Tersicore  e ai futuri professionisti un corso estivo di perfezionamento internazionale.

Grado, splendida cittadina storica ma soprattutto rinomata zona balneare e turistica del Friuli Venezia Giulia, è stata una scelta ottimale, con la sua capacità di accoglienza offre ai partecipanti provenienti da tutto il mondo la possibilità di abbinare lo studio allo svago, una vacanza unica ed indimenticabile. Lo stage, da anni presenza immancabile, offre momenti unici ai turisti di Grado che da sempre “spiano” l’attività dei ragazzi e degli insegnanti, ammirandone la dedizione e l’impegno.

La 19° edizione prevede sette giorni di attività intensa, nell’arco della settimana oltre 160 tra allievi ed insegnanti provenienti da ogni dove, affronteranno varie tecniche della danza e avranno l’opportunità di conoscere da vicino professionisti di fama internazionale.

Il Cenacolo Arabesque, scuola indipendente e riconosciuta in Italia per la preparazione che garantisce ai suoi allievi, mette a disposizione da  40 anni la professionalità dei propri docenti per consentire uno sviluppo armonico dell’allievo offrendogli la possibilità di avverare un sogno artistico sia questo quello di danzatore o quello di insegnante.

La passione che muove questa scuola ha fatto sì che nel corso degli anni siano stati ideati e creati altri importanti momenti artistici quali il Festival internazionale del balletto, quest’anno alla 24ma edizione, e gli spettacoli del progetto ministeriale “Leggere per … ballare”.

DOCENTI:

CARLOS GACIO – Austria

Come ballerino, pedagogo e  attore si è formato all’Havana, ballando nel Ballet National de Cuba. Per molti anni è stato Maitre de Ballet al Wiener Staatsoper, attualmente è Maitre de Ballet internazionale ospite presso compagnie di Enti lirici.

danza classica (avanzato, avanzato professionale)

GEORGINA RAMOS HERNANDEZ – Francia

Ha studiato con Alicia Alonso e ha ballato come solista al Ballet National de Cuba, attualmente è Professor principal dell’Ècole du Centre Chorègraphique National Roubaix- Nord Pas de Calais

danza classica (intermedio), punte e repertorio

TANIA FAIRBAIRN – Gran Bretagna

Come ballerina si forma alla Art Educational School,  e come insegnante si diploma alla Royal Ballet School. Docente della Royal Ballet School (White Lodge) di Londra.

danza classica (corsi 9-12 anni), danza di carattere

TUCCIO RIGANO – Italia

Già primo ballerino dell’Opera di Roma e etoile ospite internazionale, dal 1981 insegnante, coreografo e maitre de ballet.

pas de deux classico (avanzato), tecnica maschile

BRUNO VESCOVO – Italia

Già Primo Ballerino del Teatro alla Scala e attualmente Maitre de ballet et Professuer.

pas de deux classico (base), tecnica maschile

RANKO YOKOYAMA – Italia

È stata prima ballerina della Louis Falco Dance Company, attualmente docente del Centro Studi Musical di Roma diretto da Franco Miseria e presso il Laboratorio Musical Teatro Politeama Pratese di Prato.

modern-jazz (base, intermedio-avanzato)

ARTURO CANNISTRÀ – Italia

Già danzatore solista Maggio Fiorentino e Compagnia Aterballetto. Responsabile progetti speciali e attività di formazione della Fondazione Nazionale della Danza.

laboratorio coreografico contemporaneo,  pas de deux neoclassico e contemporaneo

INFORMAZIONI:

Cenacolo Arabesque

tel. +39.0481.779716, +39.331.751179 (Igor Pahor – segreteria organizzativa)

e.mail: cenacolo[email protected]

No Comments
Comunicati

8 Agosto 2010: arriva il trentesimo Ferragosto Sannazzareno!

A San Nazzaro l’estate più spumeggiante del Sannio con arte, cultura, sport, musica e danze dall’ 8 al 18 agosto: concerti di Insolito Clan, La Zurda, I Sottomarini e tanti altri

L’Associazione Culturale ‘Ferragosto Sannazzareno’
con il patrocinio del Comune di San Nazzaro,
il contributo della Camera di Commercio di Benevento,
la collaborazione di Pro Loco San Nazzaro
e AMREF
presenta:

FERRAGOSTO SANNAZZARENO 2010
30ma Edizione

San Nazzaro (BN)
8 – 18 agosto 2010

Dall’8 al 18 agosto 2010 si terrà l’attesissima 30ma Edizione del Ferragosto Sannazzareno, lo storico appuntamento dell’estate sannita. Un evento che ogni anno propone musica di qualità, divertimento per tutte le età e un sano modo di stare insieme con giochi, musica, danza e attività culturali. Nel rispetto di una consolidata tradizione che si svolge da trent’anni, anche per l’edizione 2010 San Nazzaro diventerà una ‘cittadella’ di divertimento e distensione per i residenti e i numerosi turisti.

Per festeggiare questi 30 anni di impegno continuo e ininterrotto gli organizzatori hanno predisposto un programma eccezionale: taglio del nastro in Villa Comunale domenica 8 agosto alle ore 21.00 con il miglior rock in compagnia di Long John Silver e Paul Ramon, Route 903, With Joe Francis. Le successive serate musicali saranno dedicate ad alcuni dei più grandi nomi del folk e rock contemporaneo: folk d’autore mercoledì 11 con L’Insolito Clan del pittoresco Fofò e La Zurda direttamente dall’Argentina; giovedì 12 ballate celtiche con i Deep Green Light e un omaggio ai Beatles con i favolosi Sottomarini.

Il 13 tocca alla Piccola Banda Maruzzella, il 14 è la volta delle sonorità salentine con gli Ariacorte, il 15 si danza con Antonio Mandato e la All Music Band. Non manca la serata dedicata al teatro per bambini con il Teatro Eidos in Pulcinella e il castello misterioso (16 agosto), la consueta passeggiata eco-enologica (18 agosto), e dal 7 al 15 tornei sportivi, animazione e giochi per bambini.

Un appuntamento da non perdere per uno dei più accattivanti programmi dell’estate sannita 2010. Non solo divertimento, ma anche occasione di scoperta del territorio che vede nella città di San Nazzaro lo scenario di tutta la variopinta manifestazione.

Programma:

Domenica 8 agosto 2010
Concerto
Villa Comunale ore 21.00
Long John Silver and Paul Ramon
Route 903
With Joe Francis

Mercoledì 11 agosto 2010
Concerto
Piazza Roma ore 21.15
L’Insolito Clan
a seguire ore 22.30
La Zurda


Giovedì 12 agosto 2010
Concerto
Piazza Roma ore 21.15
Deep Green Light
a seguire ore 22.30
I Sottomarini – Beatles Tribute


Venerdì 13 agosto 2010
Piazza Roma ore 21.15
Premiazione giochi per bambini
a seguire:
concerto ore 22.15
Piccola Banda Maruzzella

Sabato 14 agosto 2010
Piazza Roma ore 21.00
Artisti di strada: Metamorfosi Art
a seguire
concerto ore 22.15
Ariacorte


Domenica 15 agosto 2010
Piazza Roma
Mattina con il
Raduno non itinerante Auto e Moto D’epoca
concerto ore 21.00
Antonio Mandato e la All Music Band
ore 22.00
Premiazione ‘Giornata Nazionale dello Sport’
ore 24.00
Megatombolata


Lunedì 16 agosto 2010
Villa Comunale
Spettacolo ore 21.00
Teatro Eidos presenta
Pulcinella e il Castello Misterioso


Martedì 18 agosto 2010
ore 10.00
Passeggiata Eco – Enologica

Info:

Comune di San Nazzaro:
http://www.comune.sannazzaro.bn.it

Synpress44 – Ufficio Stampa:
http://www.synpress44.com
E-mail: [email protected]
Tel. 349/4352719 – 328/8665671

No Comments
Comunicati

APERTE LE ISCRIZIONI DEI CORSI DI TANGO ARGENTINO DI MIGUEL ZOTTO

L’eleganza inimitabile del tango porteño del Maestro argentino Miguel Angel Zotto arriva in esclusiva a Milano da lunedì 27 settembre presso la scuola di danza “Arci Club Danza Desiree” di via Watt 5, zona Navigli.
Un percorso didattico unico e privilegiato che proporrà lezioni a cadenza bisettimanale, rivolte sia a chi si vuole avvicinare per la prima volta alle note e alle emozioni del tango, sia ai ballerini più esperti.

All’interno dei 300 mq della sala di via Watt, tutta rigorosamente in parquet e già nota agli appassionati di danze standard e balli da sala, si svolgeranno le lezioni di tango del famoso ballerino e coreografo Miguel Angel Zotto, – ideatore di “Tangox2”, la più importante Compagnia di Tango Argentino – tenute insieme a Daiana Guspero, insegnante argentina e sua compagna di ballo dal 2007.

Una vera occasione sia per coloro che si avvicinano per la prima volta all’abbraccio del tango argentino, sia per chi già ha conoscenze tecniche di tango, per apprendere il metodo e programma d’insegnamento ideati e codificati da Miguel A. Zotto.

Per presentare i corsi 2010, la scuola “Arci Club Danza Desiree” il 17 settembre organizza un happy hour dalle ore 19.00. Sarà possibile richiedere tutte le informazioni e dettagli sui corsi del Maestro Zotto e iscriversi direttamente.

Per informazioni e iscrizioni:
segreteria corsi > [email protected] | 334 98 37 399

No Comments
Comunicati

Roma: ¡Flamenco!, 10 – 20 Settembre 2009

  • By
  • 26 Agosto 2009


Se siete degli appassionati di flamenco, o semplicemente volete scoprire qualcosa in più su questa forma d’arte tradizionale spagnola, non perdetevi ¡Flamenco!, a Roma dal 10 al 20 settembre.

La terza edizione di ¡Flamenco!, un apprezzato festival che la città eterna dedica ad una delle forme artistiche tradizionali spagnole più famose al mondo, sarà l’occasione giusta per coloro che facendo un viaggio a Roma potranno compiere un viaggio anche in un’altra terra e in un’altra cultura. Durante i dieci giorni in cui si svolgerà il festival l’Auditorium Parco della Musica e altri luoghi della città si animeranno con le esibizioni di alcuni dei più importanti artisti di flamenco, facendo della capitale una sorta di oasi spagnoleggiante.

Grazie al festival il flamenco, patrimonio dell’Andalusia e della Spagna in generale esportato ormai in tutto il mondo, diventerà protagonista anche in Italia, permettendo a tutti i turisti che alloggiano negli hotel a Roma di vedere con i propri occhi e ascoltare con le proprie orecchie la bellezza di questa musica e di questo tipo di danza. Anche se sono in molti ad identificare il flamenco unicamente con la danza, non bisogna infatti dimenticare che esso si divide invece in tre categorie principali: el cante (il canto tradizionale), el toque (la tipica musica suonata con la chitarra e accompagnata dal battito di mani e piedi a scandire il ritmo), e el baile (la danza). Sia el cante che el toque che el baile saranno protagonisti del festival di Roma, che si pone l’obiettivo di presentare il flamenco in tutte le sue forme, nel modo più esauriente possibile, e avvalendosi delle esibizioni di artisti di primo livello.

Il festival verrà aperto dal cante, con la performance di Esperanza Fernández, una delle cantanti di flamenco più importanti, apprezzata per la sua profonda conoscenza del flamenco tradizionale ma anche per la sua abilità nel cimentarsi in diversi generi musicali, che sul palco di Roma si esibirà in strepitose interpretazioni di classici del flamenco. Da non perdere inoltre l’esibizione di Diego el Cigala, che il 12 settembre presenterà al pubblico di Roma il suo ultimo progetto discografico, seguito del disco “Lagrimas Negras” che nel 2004 ottenne uno strepitoso successo. El toque sarà invece rappresentato, tra l’altro, dal sassofonista Perico Sambeat, che con il suo ensemble proporrà un inedito mix di flamenco e jazz.

Se invece siete degli appassionati di danza dovete assolutamente prenotare il vostro campeggio Roma per il 12 settembre e assistere allo spettacolo “De entre la luna y los hombres” di Fuensanta La Moneta, artista che nonostante la giovane età si è già esibita in vari festival e teatri in tutto il mondo. L’artista sarà anche al servizio di tutti coloro che vorranno cimentarsi nel ballo flamenco: come nelle passate edizioni, anche quest’anno il programma del festival si arricchisce infatti di alcune lezioni tenute proprio da Fuensanta La Moneta e da Isabel Bayón, ballerina originaria di Siviglia considerata come una delle maggiori interpreti dell’arte gitana. Entrambe le ballerine terranno due lezioni, una per i principianti e una di livello avanzato, per permettere a tutti gli appassionati di flamenco e di danza di avere un’esperienza diretta di questa affascinante forma d’arte.

Biglietti: prezzi vari
Date: 10 – 20 Settembre 2009
Dove: Roma, Italia
A cura di Fb-engine.com – prenotazione hotel online

No Comments
Comunicati

TRANSART09 – A SETTEMBRE E OTTOBRE IL VENTO DEL CONTEMPORANEO SOFFIA IN ALTO ADIGE

 

E’ a settembre che soffia il vento del contemporaneo. Progetti sperimentali, concerti, teatro-danza, videoconferenze, performance letterarie e spettacoli multimediali compongono il multiforme programma di Transart09, che attraverserà la provincia di Bolzano dall’11 settembre al 9 ottobre.

La musica contemporanea di Martin Matalon, Wolfgang Rihm e Paul Hindemith, nell’esecuzione dell’International Ensemble Modern Academy, sarà la trama sonora di due pellicole di culto nel loro genere: Un Chien Andalou di  Salvador Dalì, diretto da Luis Buñuel, e Im Kampf mit dem Berge di Arnold Fanck. Un’inaugurazione all’insegna della più stretta interazione tra generi artistici, quella dell’11 settembre all’Ex Alumix, sede inedita per il Festival. Situato nella zona industriale di Bolzano, sarà il cuore di questa nuova edizione. Con un’area lounge e il ricordo alla biennale Manifesta 7 ospitata l’anno scorso, l’ Ex Alumix non sarà solo una location di eventi culturali, ma dimostrerà anche come la cultura contemporanea possa essere uno stile di vita al passo con i tempi, grazie alla rinnovata collaborazione con Museion, museo di arte moderna e contemporanea di Bolzano.

Qui la coppia di artisti Dean & Britta dedica il suo omaggio romantico e pop al genio di Andy Warhol con 13 Most Beautiful…Songs for Andy Warhol’s Screen Tests (15.9); Kurt Hentschlȁger, una delle due anime dei Granular Synthesis, ci introduce all’esperienza multimediale e sensoriale spazializzata di Feed, un progetto unico nel suo genere, realizzato per la Biennale di Teatro di Venezia (18. e 19.9.), mentre l’Ensemble on_line, formazione di punta nel panorama della ricerca elettronica, darà suono al film Outer Space di Peter Tscherkassky con tre composizioni eseguite in prima italiana (20.9).

Blixa Bargeld, leader storico degli Einstürzende Neubauten, non potrà che sentirsi a casa negli spazi industrial dell’Ex Fabbrica di Alluminio, dove presenterà il progetto Rede/Speech basato sulla emissione, registrazione, iterazione e sovrapposizione di sillabe, parole, frasi e vocalizzi. Attraverso la sua voce, il cantante berlinese costruirà una vera e propria architettura sonora. Una fabbrica abbandonata ed echi musicali che miscelano Giamaica, Venezuela, Londra, Berlino.

Il pubblico non potrà che lasciarsi andare alla trascinante colonna sonora da melting pot tecnologizzato con The Bug, disco dell’anno 2008 per The Wire, Kid 606, venezuelano trapiantato a Berlino, Fat-ish e Wang inc. D’obbligo le scarpe da ballo! (25.09).

Un vero e proprio viaggio nel tempo invece, quello che Philip Glass ha composto per accompagnare musicalmente l’affascinante galleria fotografica di Frans Lanting, uno dei fotografi di punta del National Geografic. Life – a yourney through time for orchestra and visuals (3.10) è un’opera per grande orchestra sinfonica e proiezioni dia che descrive la vita come un susseguirsi di differenti stadi temporali. Un evento che nasce dalla collaborazione tra Transart09 e Time_code, iniziativa del Comune di Bolzano, Progetto Tempi della città.

Ancora contaminazioni, continue interferenze tra arte visiva, danza e musica: T.E.M.A, compagnia di danza capitanata da Veronica Riz, presenta il nuovo progetto Jopas, una ricerca attraverso il linguaggio della danza attorno al concetto di “Heimat/patria”. Il progetto è nato dalla collaborazione tra le sperimentazioni elettroniche di Ulrich Troyer e le provocazioni coreografiche di Hubert Kostner (5., 6., 7.10).

Sempre sotto le volte dell’ex Alumix, un’orchestra costituita da 16 artigiani che suonano i ferri del loro mestiere, quattro voci femminili, una voce recitante e un percussionista saranno i protagonisti di un altro viaggio nel tempo, quello di Experimentum Mundi, opera di teatro musicale composta da  Giorgio Battistelli. Timbri e richiami perduti nel tempo rievocano la vita di villaggi ormai scomparsi.

Il filo rosa del contemporaneo di Transart09 non si ferma qui! Giungerà all’Eurac di Bolzano per porsi un quesito tanto attuale quanto apparentemente sgrammaticato: Chi è la tua città? Who’s your city? Un interrogativo tratto dall’omonimo bestseller del sociologo statunitense Richard Florida, dedicato ai luoghi di eccellenza che funzionano come un “magnete del talento” e che riescono ad attrarre nei loro confini le teste migliori e prosperare grazie a esse. Città e nazioni dove il tris talento- tecnologia- tolleranza, le “tre T”, brillante marchio di fabbrica di Florida, hanno preso la residenza … A discuterne in videoconferenza con l’autore americano l’economista Pierluigi Sacco e Andrea Zeppa, vicepresidente della Fondazione Cassa di Risparmio.

Il vento del contemporaneo soffierà inoltre a Merano, Fortezza, Bressanone e Appiano, portandoci in altre latitudini. Suoni che raccontano dei riti religiosi degli Aymara, dell’aria rarefatta che aleggia su paesaggi ad alta quota e del crepuscolo dilatato all’infinito echeggeranno nelle navate della chiesa Parrocchiale di Merano (12.9), dove si esibirà l’Orquesta Experimental de Instrumentos Nativos, ensemble boliviano nato per tradurre nella contemporaneità gli strumenti tipici dell’altipiano andino. Duecento interpreti si esibiranno insieme dal vivo, sparsi tra il cortile e le mura del forte austro-ungarico circondato dalle montagne di Fortezza (13.9): i brani percussionistici di John Cage si sovrappongono ai canti di montagna sullo sfondo di musica elettronica da cui emergono i versi dei grandi poeti del presente e del passato. La voce di Anneliese Breitenberger, una delle più famose interpreti dello jodel, guiderà gli spettatori/ascoltatori all’interno del dedalo di suoni della composizione LABYRINTH 6-11 di Wolfgang Mitterer: un concerto memorabile da ascoltare in prima assoluta e attraversare con abbandono in occasione della Mostra interregionale “Labirinto Libertà”. La Lanserhaus di Appiano ospiterà una serata dedicata alla musica italiana contemporanea e sperimentale che prende spunto dall’esecuzione di un brano di Luigi Nono, padre putativo dell’avanguardia della nostra nazione (22.9). Dai non-orizzonti di Nono alla nuova opera del compositore ladino Eduard Demetz che va a scavare nel profondo della terra dolomitica per raccontarci il mistero della sua pelle rocciosa. L’opera di Francesco Filidei chiude questo viaggio nello sperimentale dal sapore mediterraneo.

A Bressanone, dove il compositore Niccolò Castiglioni ha vissuto gli ultimi anni della sua vita, si svolge l’omaggio tra musica e parole che gli viene dedicato dall’ensemble Klangforum Wien e dal festival Transart, insieme ai musicisti e agli amici che qui lo avevano conosciuto (27.9.). Due le prime assolute dedicate al maestro da Martino Traversa ed Emilio Pomárico.

 

www.transart.it

 

No Comments
Comunicati

Roma: Gran ballo di Ferragosto, 15 Agosto 2009

  • By
  • 22 Luglio 2009


Ferragosto, insieme alle tanto agognate ferie estive, si avvicina. Chi non ha la fortuna di andare in qualche località esotica, o semplicemente di andare a rinfrescarsi al mare o in montagna, ed è costretto a rimanere in città, potrà però passare una giornata in allegria e spensieratezza grazie ai numerosi eventi che si svolgono nelle città italiane per celebrare l’evento.

Alcune delle più belle piazze di Roma, in particolare, faranno da cornice ad un evento che, nato nel 2002, è diventato uno degli appuntamenti fissi dell’estate romana: il Gran ballo di Ferragosto. Se pensate che ad agosto la città si svuoti e diventi noiosa, organizzate un viaggio a Roma per ferragosto e cambierete idea: migliaia di visitatori, sia turisti che cittadini romani rimasti in città, colorano la città ballando e divertendosi. Il Gran Ballo di Ferragosto è infatti una manifestazione che coinvolge tutta Roma, dal centro ai sobborghi, portando musica e allegria in tutta la città: dei palchi vengono montati in diverse piazze, sparse per tutta la capitale, e ospitano le esibizioni di ballerini professionisti che con le loro evoluzioni riescono a stupire e coinvolgere il pubblico. È difficile infatti rimanere indifferenti alla musica che si propaga per la città, e assistendo a tali performance il pubblico finisce sempre per ballare a sua volta. Il successo della manifestazione è dato anche dal fatto che ogni piazza ospita un genere di musica diverso, per dare a tutti la possibilità di ascoltare e ballare sulle note della propria musica preferita. Ed ecco che se da una parte gli appassionati di balli di coppia, liscio, tango e quant’altro sceglieranno la piazza dove questi generi verranno suonati, coloro che invece vorranno fare quattro salti in una particolare e unica discoteca a cielo aperto potranno scegliere quelle location dove a farla da padrona saranno i DJ e la musica dance, disco o quella degli anni Settanta. Siete invece degli appassionati di hip hop o di ritmi latino americani? Nessun problema, di sicuro troverete la piazza più adatta a voi!

Un’occasione unica, insomma, per liberare la propria energia ballando, per di più facendolo in una delle più suggestive città del mondo, in location che non potranno che aggiungere un tocco di magia alla serata. Unico evento a pagamento della giornata (tutti gli altri sono gratis: cosa aspettate a prenotare un hotel a Roma e a partire per la città eterna?), il tradizionale concerto al Teatro Marcello, con Hiroshi Takasu al pianoforte e le musiche di Thalberg, Liszt e Fumagalli.

Se quest’estate vi trovate in ostelli a Roma il Gran ballo di Ferragosto è il modo migliore per festeggiare un’antica e tipica festa italiana, istituita ufficialmente nel 18 a.c. dall’imperatore Ottaviano, dopo l’investitura ad Augustus (da qui il nome Ferragosto, ossia “Feriae Augusti”, vacanze di Augusto). Al giorno d’oggi la festa di Ferragosto corrisponde anche alla festa cattolica dell’Assunzione, ma le sue origini sono pagane, e affondano le proprie radici in un periodo addirittura precedente all’istituzione ufficiale ad opera di Augusto. Da sempre il mese di agosto è dedicato al riposo e alla festa, e il Gran ballo di Ferragosto non è che la naturale e interessante evoluzione di quelle antiche celebrazioni.

Biglietti: evento gratuito. Concerto al Teatro Marcello: 18 euro
Data: 15 Agosto 2009
Dove: varie piazze, Roma, Italia
A cura di Fb-engine.com – booking engine

No Comments
Comunicati

Roma: Taiwan immagini e movimento, 7 agosto 2009

  • By
  • 21 Luglio 2009


Se volete dedicare una serata alla scoperta di una cultura e di un luogo diversi e affascinanti, non perdetevi “Taiwan immagini e movimento”.

“Taiwan immagini e movimento”, che si svolgerà a Roma, a Villa Doria Pamphilj, il 7 agosto, è un evento dedicato all’isola di Taiwan, detta anche Formosa, ossia bella, lussureggiante. E la bellezza di quest’isola, con i suoi splendidi paesaggi e la vegetazione lussureggiante che la ricopre, ma anche con la sua cultura e le sue tradizioni, sarà celebrata a Roma, in un evento che ha già convinto molti turisti a prenotare un hotel 5 stelle a Roma.

Dal nome dell’evento stesso si intuisce quali saranno gli ingredienti principi della manifestazione: immagini, intese come fotografia, e movimento, che verrà creato grazie a delle affascinanti esibizioni di danza. Facendo un viaggio a Roma e partecipando all’evento avrete infatti modo di ammirare circa 20 fotografie scattate da alcuni dei migliori fotografi taiwanesi, immagini che sveleranno alcuni aspetti culturali dell’isola, ma che vi faranno conoscere anche gli splendidi paesaggi per cui Taiwan è famosa. Non dimentichiamo infatti che l’isola comprende numerosissime bellezze naturali, foreste, parchi e siti naturali tutelati, oltre che specie di animali rare o in via d’estinzione.

L’ingrediente “movimento” sarà invece dato dal ballo: ad aprire la serata, un’esibizione del Centro Promozionale Danza di Roma, gruppo diretto dall’ex ballerina Yang Yulin, cui seguirà l’esibizione del gruppo Lan Yang, che proporrà balletti classici e folcloristici ispirati alle tradizioni taiwanesi. “Taiwan immagini e movimento” è un’occasione unica per vedere all’opera uno dei gruppi di ballo più famosi del mondo, un gruppo nato nel 1966 che negli anni ha portato i suoi spettacoli in giro per il mondo, facendo conoscere e apprezzare la cultura taiwanese. Ospitando il gruppo Lan Yang la città di Roma vuole sottolineare e rinforzare il legame tra l’Italia e Taiwan, contribuendo ad un incontro tra culture diverse che non può che portare ad un arricchimento reciproco.

L’accademia di danza Lan Yang venne fondata nel 1966 da un missionario italiano, Padre Michelini, che era arrivato pochi anni primi ad Ilan. L’accademia di danza è solo una parte di un progetto più ampio, un vero e proprio centro giovanile che propone attività di diverso tipo, e che oltre ad offrire ai bambini e ai giovani taiwanesi la possibilità di avere un luogo di aggregazione, dà loro anche modo di imparare qualcosa di più sulla cultura e le tradizioni della loro terra, per poter poi trasmetterle, farle conoscere anche all’estero e mantenerle vive. L’accademia di danza, in particolare, è aperta a bambini e ragazzi tra i 9 e i 18 anni, e dall’anno della sua creazione ha raggiunto enormi risultati: il gruppo Lan Yang, in poco più di 40 anni di attività, ha oltrepassato più e più volte i confini nazionali, e si è esibito centinaia di volte in più di 30 paesi diversi, portando la cultura taiwanese nel mondo e ottenendo sempre un grande successo.

Se anche voi volete assistere ad un’esibizione di questo gruppo unico, non perdetevi “Taiwan immagini e movimento”: prenotate subito un campeggio Roma e partite per la città eterna!

Data: 7 agosto 2009
Dove: Villa Doria Pamphilj, Roma, Italia
A cura di Fb-engine.com – booking online hotel

No Comments
Comunicati

Roma: Fiesta Club ’09, 18 Giugno – 16 Agosto 2009

  • By
  • 24 Giugno 2009


Dal 19 giugno al 16 agosto Roma diventa una città latino americana: in questo periodo si svolge infatti Fiesta Club ’09.

La XV edizione di Fiesta, ossia il festival internazionale di musica e cultura latino americana, si svolgerà all’Ippodromo delle Capannelle, portando una ventata di allegria e tanta buona musica nella capitale. All’ippodromo verrà infatti allestito un immenso locale all’aperto, in cui ci sarà spazio per varie piste da ballo e per tre aree concerto: una grande arena in grado di ospitare fino a 5000 persone e due palchi più piccoli pensati per i concerti più intimi.

E sui palchi di Fiesta, manifestazione che negli anni ha convinto ben 11 milioni di visitatori a organizzare un viaggio a Roma, si alterneranno cantanti e gruppi straordinari, a rappresentare degnamente il colorato e variegato mondo musicale latino americano. Da segnalare, tra i tanti concerti in programma (circa 30), l’esibizione del colombiano Carlos Vives, che si esibisce per la prima volta a Roma, il ritorno di Gilberto Santarosa, “il cavaliere della salsa” di Porto Rico, e il concerto di Jarabe de Palo, diventato ormai una star conosciuta a livello internazionale. Sono inoltre in arrivo Frank Reyes, il dominicano “principe della bachata”, i Los Van Van con il loro sound caraibico, i Gente D’Zona, considerati come gli esponenti più importanti del Reggaeton a Cuba, gli Olodum e le loro percussioni, Eva Avllon, compositrice peruviana simbolo della musica criolla che si esibirà per la prima volta in Italia, e molti altri.

Quando si parla di musica latino americana non è possibile non pensare alla danza, per questo Fiesta sarà anche l’occasione per ballare e per vedere all’opera maestri di ballo. I ballerini più esperti potranno prenotare hotel economici a Roma e partecipare ad un concorso di danza, mentre chi vorrà imparare qualcosa in più potrà partecipare agli stage di salsa che vedranno la partecipazione di importanti artisti quali Johnny Vazquez, Roly Maden, Ceo Fernandez, Chiquito, Son Colombiano, Tropical Gem, Francisco Vazquez.

La cultura latino americana non è però solo musica e ballo, ma è molto di più, e Fiesta si propone di far conoscere tutti gli aspetti della cultura di questi popoli, dall’arte alla cucina, dai prodotti artigianali alle tradizioni. Ed ecco che tra un concerto e l’altro i visitatori che avranno prenotato un bed and breakfast di Roma potranno visitare mostre, assaggiare bevande e cibi esotici, acquistare oggetti di artigianato: in poche parole, Fiesta darà a tutti la possibilità di conoscere la cultura latino americana in tutte le sue componenti.

Quest’anno particolare attenzione verrà data al Brasile, con 100% Brazil, una serie di eventi dedicati a questa terra: concerti, esibizioni di forró, tipico ballo di coppia, e addirittura la rappresentazione del carnevale bahiano, una grande festa che ci farà conoscere un importante elemento del folclore brasiliano.

Come se il programma di Fiesta non fosse già abbastanza ricco, durante la manifestazione verrà anche eletta Miss Fiesta 2009: al concorso potranno partecipare tutte le ragazze appassionate di cultura latino americana, che saranno chiamate a sfilare, ballare o cantare cercando di rappresentare il mondo latino americano nel migliore dei modi.

Biglietti: prezzi vari
Date: 19 Giugno – 16 Agosto 2009
Dove: Ippodromo delle Capannelle, Roma, Italia
Articolo a cura di Trenet Srl – progettazione sito web

No Comments
Comunicati

Tango Argentino con Rocco Tremoglie e Susanna Bagnato

“IL RE DEL TANGO”

A Rocco Tremoglie, gli è stato donato dal Maestro Alfredo Maietti un BANDONEON, che apparteneva al padre, il Grande Maestro milanese Aldo Maietti (Direttore d’Orchestra e Compositore di tango argentino degli anni 50).
In quel periodo, fu uno dei primi italiani che iniziò a comporre diversi tanghi argentini, infatti oltre ad essere riconosciuto anche in Argentina ereditò da Eduardo Bianco il titolo di “RE DEL TANGO”.
Il merito di questo dono da parte del figlio, è stato il fatto che oltre l’impegno e la passione che Rocco e la sua attuale partner Susanna Bagnato ha dimostrato di avere per il tango e la sua disponibilità sempre presente nel commemorare con le sue varie esibizioni sui brani del padre in questo decennio il ricordo del Padre.
Rocco con il Maestro Pietro Franchioli di Garlasco, adesso studia il pentagramma, vuole riuscire a suonare questo meraviglioso strumento. E’ stato sempre affascinato dalla musica e in particolare dal bandoneon.
Questo strumento costruito dai tedeschi e importato in Argentina grazie ai marinai che lo suonavano nei porti o nelle loro feste lungo le rive del Rio della Plata, venne integrato dai musicisti che scrivevano e componevano il tango, rendendolo essenziale.
In Germania nel periodo del nazismo, vennero distrutti tutti, tranne quelli che si riuscirono a trasferire in Argentina, veniva usato per suonare e accompagnare i canti sacri della chiesa protestante.
E’ uno strumento difficile da studiare, ma Rocco dice sempre che la passione ti porta ovunque, l’importante non darsi fretta.
Così inizio più di 12 anni fa, quando venne folgorato la prima volta dal tango.
Oggi è considerato uno tra i migliori milongueros in Italia e addirittura gradito nelle importanti commemorazioni come il 25 maggio la Festa dell’Indipendenza Argentina. L’anno scorso partecipò alla manifestazione che si tenne a Voghera, dall’Associazione Italo argentina, in presenza del Ministro Consolare Argentino di Milano Fassi ….

La serata del 12 marzo 2009 ha inaugurato a Milano “La Casa Del Tango” , presso il locale e ristorante spagnolo Maison Espana, in via Montegani 68 zona navigli.
Per l’inaugurazione del locale, Rocco ha portato come ospite d’onore il cantante Italo argentino Ricardo Cicero e al “Debuttango” ha invitato Emanuela Arcuri di Monza, per la danza del ventre.
Rocco e Susanna, riproposti dalla Direzione Culturale della Proloco (Dott.ssa Scagliarini), domenica 5 Luglio saranno alla manifestazione culturale di Vigevano E’…. insieme al trio “Orcquestra Minimal Flores del Alma. Presenteranno uno spettacolo con musica, canzone, danza e poesia.
Oggi Rocco Tremoglie e Susanna Bagnato, insieme il gruppo che stanno creando, li potete trovare la domenica alle 21,00 e fare anche una lezione gratuita di prova con loro, presso il castello di Bereguardo.
Per prenotazioni delle lezioni, telefonare a Rocco T. Al 329.6245536 .
oppure consultate il sito:
www.tangoargentino-milano.it
www.roccotremoglie.com

Rocco e Susanna valuteranno i migliori allievi per creare una loro compagnia di tango.
insegnano anche alla Tonic di via Giambellino 5 a Milano, a Lissone presso la BLS, a Vimodrone, a Monza presso l’Accademia di danza Spazio Danza in corso Milano 46

No Comments
Comunicati

FordFiesta sponsor ufficiale del musical Hair

Dirompente, trasgressivo e innovativo: riparte “HAIR”. Il musical padre dell’opera-rock, prodotto in italiano dal TEATRO DELLE ERBE, percorre l’Italia con la FordFiesta  per la seconda parte del tour 2008-2009, che vede il cast calcare i palcoscenici di 27 città lungo tutto lo stivale.  FordFiesta, è l’ultima interpretazione della filosofia del “kinetic design” di Ford, trasmette emozione e dinamicità e  rappresenta il moderno e dinamico look della famiglia Ford nel segmento delle vetture compatte. Dopo aver conquistato il mercato confermandosi la vettura estera più venduta in Italia, è la compagna di viaggio di HAIR. “HAIR” rivisto rispetto all’edizione precedente e con il cast rinnovato, è partito a fine novembre dal teatro Traiano di Civitavecchia e al termine del prima parte del tour può dire numeri di tutto rispetto.  Il riscontro positivo di pubblico e critica è confermato dal grande pregio di aver registrato il tutto esaurito nei teatri comunali, inoltre dall’inizio del tour a dicembre sono state numerose le doppie richieste.Il sold out è stato infatti registrato in quasi tutte le tredici tappe della prima parte del tour italiano, repliche comprese.  Anche oggi, ai suoi primi quarant’anni dal debutto, “HAIR” trascende ogni barriera generazionale o culturale per diventare  messaggio universale. Messaggio sapientemente espresso sia dall’abilità della recitazione e del canto, sia dalla scelta di una scenografia moderna che vede l’utilizzo di video wall, su cui testi e immagini proiettati rendono più vivo il messaggio. “HAIR” in versione italiana è uno spettacolo che fa battere il cuore al ritmo di un sound corale che investe, riempie e appaga ogni senso: per chi desidera vivere il teatro e non solo esserne mero spettatore.Travolgente, grazie all’abile recitazione in italiano dei protagonisti sul palco, è forte di parallelismi e incursioni contemporanee con videoclip proiettati sul fondo della scena, che si sovrappongono alla trama senza snaturarla. Le immagini passano della polizia americana che sgombera le università occupate dai pacifisti negli Anni 60, agli scontri al G8 di Genova toccando la ferocia della guerra in Vietnam.  Tra voci potenti e corpi sinuosi che si intrecciano, l’atmosfera si scalda con il passare dei minuti e diventa incandescente sulle note della conclusiva Let The Sunshine In, un rock gospel dirompente, scandito dal battimani del pubblico che diventa parte integrante dello show quando la comune hippie si trasferisce dal palco alla platea nei momenti più caldi e travolgenti della colonna sonora cantata dal vivo rigorosamente in lingua originale.  Elisa alla direzione musicale, David Parsons per le coreografie, Giampiero Solari alla regia insieme a Luca Tommassini: quattro grandi nomi dello spettacolo per la nuova versione italiana di “HAIR”, la produzione di questa nuova stagione è firmata dal Teatro delle Erbe srl. www.hairthemusical.it Il Cast è composto da:GIANLUCA MEROLLI, from Italy, è CLAUDEATTILIO FONTANA, from Italy, è BERGERVALERIO DI ROCCO, from Italy, è WOOFBIANCA ARNDT, from Germany, è SHEILAKATE KELLY, from USA, è CRISSYCINDY CATTARUZZA, from Italy, è DIONNEFRANCESCA I. CIAMPA, from Italy, è JEANNIELa TRIBE è composta da:GAETANO CARUSO, from ItalyELISA MARCANTONIO, from ItalyROBERTO CARROZZINO, from ItalyMAYA EVELINE SHARPE, from USAMARTINA GRILLI, from ItalyGREGORY MARLOW, from USASAMUEL J. JACKSON, from USA, è HUD Artémida – Ufficio Stampa HAIR The MusicalEmanuela Lodolo  e-mail: [email protected] – tel: 02 36558911 – fax: 02 36558731 – mobile: 333 2648370

No Comments
Comunicati

Capodanno a Copacabana

  • By
  • 28 Ottobre 2008

Capodanno è sicuramente una delle feste più amate, soprattutto dai giovani, che approfittano dell’ultima notte dell’anno per fare follie e divertirsi fino al giorno dopo.

Ogni anno si cerca di festeggiare il 31 dicembre nel miglior modo possibile, assicurandosi una serata speciale magari con una prenotazione online, diversa dal solito e all’insegno del puro divertimento, per salutare l’anno che sta per passare e accogliere con allegria l’inizio di un nuovo anno. In tutto il mondo vengono organizzate feste spettacolari durante questa notte particolare, con piazze gremite di persone, musiche e danze, ma se volete trovare il posto ideale per festeggiare l’arrivo dell’anno nuovo dovete assolutamente recarvi a Rio de Janeiro, in particolare sulla spiaggia di Copacabana, dove ogni anno più di due milioni di persone si radunano dando vita a una delle feste a cielo aperto più grandi del mondo. Se si parla di Rio la mente va automaticamente al carnevale, uno degli eventi mondiali più famosi, ma i festeggiamenti per l’ultimo giorno dell’anno sono secondi solo a questo al quale partecipano tutti i turisti che alloggiano presso i vari ostelli Rio de Janeiro economici.

Il fulcro dei festeggiamenti, come detto, si ha nella spiaggia di Copacabana, dove già dal pomeriggio del 31 dicembre comincia a radunarsi una folla di persone festanti. Verso le 20.00 comincia la vera festa, con degli spettacoli musicali che si svolgono su 4 palchi distribuiti lungo la spiaggia, che diffondono le note di diversi generi musicali: si va infatti dalle canzoni tradizionali del carnevale di Rio ad esibizioni rock, senza dimenticare la dance, tutti generi perfetti per fare quattro salti in allegria. La festa prosegue sulla spiaggia per ore (non dimentichiamo che a Rio in dicembre fa caldo, il che rende le persone molto più propense a stare all’aperto e a divertirsi in compagnia dei propri amici ma anche di persone estranee), fino a mezzanotte, quando si raggiunge il momento topico dell’evento: come durante ogni capodanno che si rispetti, lo spettacolo pirotecnico comincia nell’esatto istante in cui l’anno vecchio passa il testimone a quello nuovo, e a Rio questa tradizione viene rispettata più che in qualsiasi altro luogo. Meravigliosi fuochi d’artificio vengono lanciati in cielo da delle barche ancorate a distanza di sicurezza dalla spiaggia, e lo spettacolo prosegue per 20-25 minuti, colorando e illuminando il cielo. Non a caso lo spettacolo di Copacabana è stato riconosciuti come il più grande show pirotecnico con fuochi d’artificio lanciati da chiatte.

Ma questo giorno assume in Brasile anche una valenza spirituale: il 31 dicembre si celebra infatti Iemanjá, che nella religione Umbanda rappresenta la dea dell’Oceano, la protettrice dei pescatori e dei sopravvissuti ai naufragi, nonché il principio della creazione, l’essenza della maternità e la protettrice dei bambini. A questa divinità vengono offerti, nella notte tra il 31 dicembre e il primo gennaio, fiori, candele e altri doni che vengono lasciati alle onde del mare da moltissime persone vestite di bianco per l’occasione. Si dice che se le offerte verranno portate via dalle onde, significherà che Iemanjá avrà accettato i doni, e quindi si prospetterà un anno fortunato, in caso contrario, se i doni ritorneranno a riva, l’anno nuovo potrebbe non volgersi al meglio.

Rio de Janeiro, e il Brasile in generale, è una città conosciuta in tutto il mondo anche per le sue spiagge, per la musica e il ritmo che la contraddistingue e per l’aria di festa che vi si respira. Se volete avere tutto ciò, portato all’ennesima potenza, prenotate subito un b&b Rio de Janeiro a Copacabana (gli alberghi in questa zona a capodanno sono sempre pieni) e godetevi il capodanno più bello del mondo.

Biglietti: evento gratuito
Date: 31 Dicembre 2008 – 1 Gennaio 2009
Dove: spiaggia di Copacabana, Rio de Janeiro, Brasile

Distribuzione a cura di Michele De Capitani
Prima Posizione Srl – Visibilità siti internet

No Comments
Comunicati

Festival del Giappone a Berlino

  • By
  • 23 Ottobre 2008

Il Giappone è un paese caratterizzato da una storia e cultura antichissime da una parte, e da un’incredibile capacità di guardare al futuro, al tecnologico, a tutto ciò che è moderno dall’altra.

Entrambe le anime del Giappone stanno riscuotendo un interesse sempre maggiore nei paesi occidentali: basta pensare ai numerosi ristoranti di sushi, ai negozi di mobili giapponesi, ma anche ai tantissimi oggetti tecnologici che usiamo ormai quotidianamente e ai manga, cartoni e videogame con cui trascorriamo spesso e volentieri il nostro tempo libero, per capire che l’interesse verso il paese del Sol Levante è in continua crescita.

Non stupisce dunque che una delle capitali europee più multiculturali e più attenta ai nuovi trend, Berlino, ormai da qualche anno si occupi di tutto ciò che riguarda la cultura e le tradizioni del Giappone organizzando un vero e proprio Festival del Giappone e mettendo a disposizione una vera struttura organizzativa anche per prenotare alberghi economici di tutta la città. L’edizione del 2008 del Festival si svolgerà dal 14 al 16 Novembre alla Postbahnhof (presso l’Ostbahnhof), un edificio recentemente restaurato che anticamente ospitava la stazione ferroviaria della posta, e che oggi si sviluppa su due piani e si compone di due club e di un tendone particolarmente animato che ospiterà circa 50 espositori e un centinaio di eventi, attirando più di 10.000 visitatori interessati a scoprire o ad approfondire la propria conoscenza della cultura nipponica.

L’evento verrà aperto da un discorso del Professor Willibald Veit, direttore del Museo d’Arte Asiatica, che introdurrà i visitatori nel paese del Sol Levante. Il calendario degli eventi che seguirà è davvero molto fitto, e nei tre giorni in cui si svolgerà il Festival i visitatori potranno scegliere tra spettacoli di danza, assaggi di piatti giapponesi, sfilate di moda e molto altro ancora, e non parteciperanno solo passivamente all’evento, anzi, avranno l’opportunità di prendere parte a workshop e seminari, e il tutto sarà compreso nel prezzo del biglietto.

Per quanto riguarda l’ambito gastronomico, anche se non molto economico ed indicato per chi frequenta campeggi a Berlino, un ruolo importante verrà giocato dal sushi, piatto ormai conosciutissimo in tutto il mondo, ma ci sarà anche molto di più: il cuoco giapponese Takao Udagawa preparerà direttamente sul posto anche udon (spaghetti di grano tenero), misu (zuppa a base di soia) e molto altro ancora, il tutto annaffiato dal tipico tè verde, da Calpico (limonata giapponese), birra giapponese e molte varietà di saké, che potrete gustare anche durante i vari appuntamenti di assaggio che si svolgeranno nei tre giorni.
Grande spazio verrà dato anche alla moda giapponese, sia tradizionale, con sfilate di kimoni, che più contemporanea, con sfilate di Hello Kitty (personaggio che ormai imperversa ovunque) ma anche con un occhio particolare al Cosplay, la pratica diffusa in Giappone di travestirsi impersonando vari personaggi, soprattutto manga e di anime. Chi si presenterà in cosplay (termine che deriva dalle parole inglese “costume”, ossia costume e “play”, ossia recitare), avrà anche uno sconto sul prezzo del biglietto.

I visitatori del Festival potranno anche approfondire la propria conoscenza della musica e della danza giapponesi, grazie alle esibizioni di cori tradizionali giapponesi, ai suonatori dei tamburi daiko e agli spettacoli di kabuki, una forma di danza-teatro tradizionale. Ci sarà spazio anche per esibizioni di samurai e per le arti marziali, dalle più famose, quali il karate e il kendo, alle meno praticate in Europa, come l’aikido, ma anche per dimostrazioni di attività di tutt’altro genere: dai massaggi shiatzu ai laboratori di origami e calligrafia, i visitatori potranno davvero immergersi completamente nella cultura giapponese.

Berlino, città multietnica e multiculturale, ospita anche quest’anno il Festival del Giappone, che attira sempre migliaia di visitatori. Se vuoi conoscere a fondo questa città dai mille volti e allo stesso tempo immergerti nella cultura orientale, prenota una delle stanze albergo Berlino economiche.

Biglietti: da 13 a 33 euro
Date: 14-16 Novembre 2008
Dove: Postbahnhof, Berlino, Germania

Distribuzione a cura di Michele De Capitani
Prima Posizione Srl – Analizzare sito

No Comments