Archives

Comunicati Volontariato e società

Fai anche tu il dono ai nonni delle case di riposo della tua città

Si è conclusa per l’Epifania l’iniziativa rivolta ai Nonni della città, con centinaia di doni consegnati alle case di riposo di Cervia.

Dopo il Natale, anche l’Epifania vede gli anziani delle case di riposo, rallegrati

e coinvolti con canti, dolcetti e tante Befane che portano i tradizionali dolcetti e tanti

regali.

Nei giorni scorsi l’allegria e arrivata a Villa Verde di Milano Marittima e al Busignani di Cervia dove le Befane del gruppo “Amici di L. Ron Hubbard” si sono dilettate, con i loro dolcetti, per consegnare i doni raccolti durante il periodo natalizio, nei negozi e mercati della cittadina romagnola. E, come per tradizione “l’Epifania ogni festa porta via”… anche per quest’anno l’iniziativa di beneficenza natalizia si è conclusa con tanta soddisfazione e allegria.

I volontari svolgono da anni diverse attività che coinvolgono gli anziani ospitati in diverse case di riposo di Ravenna, Cesena, Cesenatico e Cervia.

L’iniziativa “Fai anche tu il dono ai nonni delle case di riposo della tua città” come ormai da anni, ha riscontrato un notevole successo, con centinaia di doni arrivati da parte della cittadinanza e dei negozianti. In questi giorni i doni completamente impacchettati, son stati consegnati direttamente nelle mani degli anziani ospiti nelle case di riposo cittadine.

“Anche quest’anno, nonostante si stia vivendo una crisi economica, i cittadini hanno saputo dimostrare il loro calore e affetto attraverso un semplice ma espressivo dono. – Sostiene Loredana Boschetti, coordinatrice dell’iniziativa – E grazie al gesto di centinaia di persone, i nostri nonni possono sentirsi ancora importanti, ricordati, rispettati, e ben voluti da parte della città; un gesto che viene ricambiato con così tanto amore e gioia da chi lo riceve, che non ha prezzo e ripaga qualsiasi sforzo.

I nostri anziani sono la nostra cultura, tradizione, l’esperienza e la saggezza; darsi da fare per mantenere questi valori sono attività per cui vale la pena darsi da fare e coinvolgere l’intera comunità.”

Da parte degli anziani, un GRAZIE di cuore a tutti i cittadini!

No Comments
Comunicati Eventi News Volontariato e società

Grande successo e soddisfazione per l’iniziativa di beneficenza e Concerto natalizio”Aspettando il Natale”

Iniziativa di beneficenza ad opera dei volontari de La via della felicità, che hanno realizzato ben più di 150 borsoni famiglia consegnati alle associazioni, parrocchie e altri gruppi che li distribuiranno a famiglie meno fortunate prima di Natale.

Si è svolta domenica 22 dicembre la festa di beneficenza “Aspettando il Natale”, ospitata a Villa Lanza, sede della Chiesa di Scientology di Padova, che quest’anno, oltre ad ospitare l’iniziativa di beneficenza natalizia, ha esteso l’impegno sociale ospitando anche gratuitamente Il Villaggio Incantato di Natale. Un vero e proprio luna park nel quartiere Arcella, che oltre alle giostre e bancarelle offre iniziative di intrattenimento per i bambini; tutto ad ingresso libero.

Quindi grande festa natalizia ieri a Villa Lanza, con l’accensione del Luna Park, appena il sole ha fatto capolino tra le nubi, seguito dall’emozionante Concerto di beneficenza.

Alla presentazione dell’iniziativa “Aspettando il Natale”, hanno dato il loro messaggio anche il Dott. Luciano Gavin, sindaco di Grantorto che ha ringraziato i volontari per l’impegno profuso nella realizzazione di quest’ iniziativa così importante, che permetterà a chi è meno fortunato di trascorrere un Natale migliore, più gioioso. Non di meno è stato il messaggio del sig. Ibrahim Azakay dell’associazione Assais e altri ospiti, che hanno anche ringraziato la sede di Scientology per la costante disponibilità ad accogliere iniziative di tale valore sociale.

Il pomeriggio si è concluso con un prestigioso concerto accompagnato dal Pianista Andrea La Rosa e il trombettista Sean Lucariello che, nonostante la giovane età ha collaborato con musicisti quali Fabrizio Bosso, Mauro Ottolini, Alex Sipiagin e altri. Le voci sono di Chiara Carrino, dotata di una potente voce black che sorprende sempre il pubblico che l’ascolta e il soprano Cristina Santi.

Alla fine I doni raccolti e imbustati son stati consegnati direttamente ad amministratori, associazioni e parrocchie che pensano poi alla consegna.

Per il pubblico erano anche disponibili copie gratuite dell’opuscolo La via della felicità di L. Ron Hubbard, guida al buon senso a cui i volontari si ispirano da anni per la realizzazione dell’evento di beneficenza.

L’iniziativa è stata veramente di successo e per questo i volontari vogliono ringraziare veramente di cuore i cittadini, negozianti e aziende che anche quest’anno hanno contribuito generosamente dando la possibilità di realizzare ben 150 borsoni famiglia con oggetti come abbigliamento per adulti, bambini, biancheria casa ecc…

Per la gioia dei più piccoli, nei borsoni, grazie alla disponibilità dei giostrai è stato incluso anche un biglietto gratuito per un giro in ogni giostra da poter usare fino al 6 gennaio prossimo!

No Comments
Comunicati Etica e Società Eventi News Volontariato e società

Concerto in Villa “Aspettando il Natale”

Non solo bellissima musica … ma un iniziativa di beneficenza ad opera dei volontari de La via della felicità.

Padova: Si terrà domenica 22 dicembre la festa di beneficenza “Aspettando il Natale” ospitata a Villa Lanza, con un prestigioso concerto accompagnato dal Pianista Andrea La Rosa e il trombettista Sean Lucarello che, nonostante la giovane età ha collaborato con musicisti quali Fabrizio Bosso, Mauro Ottolini, Alex Sipiagin e altri. Le voci sono di Chiara Carrino, dotata di una potente voce black che sorprende sempre il pubblico che l’ascolta e la fantastica voce del soprano Cristina Santi.

Da più di 20 anni i volontari de La via della felicità si adoperano per raccogliere doni da distribuire; inizialmente erano solamente persone più anziane oppure ospiti delle case di riposo, da qualche anno però l’attività si è estesa alle famiglie che per la crisi si son trovate in difficoltà.

I doni raccolti e impacchettati verranno distribuiti direttamente ad amministratori, associazioni e parrocchie che pensano poi alla consegna.

Per il pubblico saranno anche disponibili copie gratuite dell’opuscolo La via della felicità di L. Ron Hubbard, guida al buon senso a cui i volontari si ispirano da anni per la realizzazione dell’evento di beneficenza.

Dalle 15.30 apertura porte con dolci natalizi, alle 16.30 inizio dell’evento e Concerto

Aspettando il Natale”

Ingresso libero

Villa Lanza, sede della Chiesa di Scientology di Padova, via Pontevigodarzere, 10. Per informazioni 049 8756317 o 393 3332499 [email protected]

No Comments
Eventi

The Distinguished Gentlemen’s Ride allo Spazio FaSE per la ricerca

Domenica 29 settembre alle 12.00, centinaia di distinti gentiluomini in giacca e cravatta in sella alle proprie motociclette classiche e d’epoca raggiungeranno Spazio FaSE, l’ex cartiera Paolo Pigna di Alzano Lombardo (BG) in occasione de The Distinguished Gentleman’s Ride, iniziativa mondiale per raccogliere fondi e sensibilizzare sulla ricerca sul cancro alla prostata e la prevenzione del suicidio.

Dalla prima ride del 2012 ad oggi l’iniziativa ha riscosso grande successo, coinvolgendo un pubblico sempre più ampio, basti pensare che il primo anno aderirono alla ride benefica 64 città, mentre l’edizione 2019 coinvolgerà oltre 120.000 gentiluomini elegantemente vestiti a tema anni ’20 e ’30 a cavallo di fantastiche motociclette in più di 700 città in oltre 110 paesi. Spazio FaSE partecipa ufficialmente al più grande evento motociclistico di beneficenza del mondo ospitando e sostenendo la compagine orobica che nel 2018 ha registrato ben 277 riders.

Obiettivo per il 2019? Aumentare la consapevolezza delle patologie di genere e raccogliere un totale di $ 7 milioni di dollari per la ricerca sul cancro alla prostata e la salute mentale degli uomini per conto del partner di beneficenza Movember Foundation, l’unico ente no profit che affronta la salute maschile su scala mondiale. Fusione delle due parole inglesi “november” e “moustache” (novembre e baffi), l’iniziativa nata nel 2003 dall’idea di quattro amici di Melbourne, in Australia, è diventata sempre più popolare registrando un coinvolgimento su scala internazionale con oltre 5 milioni di sostenitori.

All’arrivo de The Distinguished Gentleman’s Ride a Spazio FaSE alle 12, il bosco urbano ospiterà il The Dapper After Party, una festa aperta al pubblico e ad ingresso libero, dove buon cibo, musica dal vivo con il concerto live di musica Rock AliBI live concert e il DJ set a seguire con Franky PDF Bergamo, servizio di barberia gratuito offerto da Barberia Italiana e arte grazie alla mostra e l’opera dal vivo di due talentuose pittrici e Graffiti Live – Street Art di giovani writer animeranno la piazza grande.

Per gli amanti di baffi impomatati, giacche di tweed e gilet, ma soprattutto per tutti coloro che con un piccolo gesto vogliono dare il proprio contributo a sostegno della ricerca, c’è tempo per iscriversi alla ride fino a sabato 28 settembre registrandosi gratuitamente sul sito www.gentlemansride.com.

No Comments
Dieta e Alimentazione Salute e Benessere Volontariato e società

L’alta cucina incontra il benessere: lo chef Ezio Gritti alla serata benefica organizzata da “L’ESSENZA – Alimentiamo il Benessere” contro il tumore al seno

  • By
  • 28 Novembre 2018

Ci sarà anche lo chef Ezio Gritti, patron dell’omonimo Ristorante in Piazza Vittorio Veneto, nel cuore di Bergamo, alla serata benefica, in programma venerdì 30 novembre, dalle ore 19.30, presso l’Istituto Sant’Alessandro, organizzata da “L’ESSENZA – Alimentiamo il Benessere”, associazione senza scopo di lucro che vede nella corretta cultura alimentare e nei sani stili di vita risorse fondamentali di prevenzione primaria e sostegno nelle varie fasi della vita.

Un happy hour, ad ingresso libero e gratuito, per presentare e raccogliere fondi a sostegno del progetto “Noi col Fiocco Rosa”, dedicato alle donne che hanno vissuto direttamente o indirettamente l’esperienza del tumore al seno. La serata vedrà uno show-cooking condotto dallo chef Ezio Gritti, che per l’occasione cucinerà ravioli di farina integrale farciti con zucca e amaretti al tartufo nero, fiori eduli e caviale di liquirizia, e un buffet a cura degli Chef della Salute, in collaborazione con il food specialist Sergio Cornolti.

Per informazioni e prenotazioni: [email protected]

No Comments
Comunicati

Come donare buoni pasto in beneficenza e salvare i bambini malati

Nessuno ci aveva pensato, ma tra le buone azioni possibili c’è quella di donare buoni pasto a chi ha più bisogno.
Si possono donare i ticket per la pausa pranzo in beneficenza? E come si può fare?
Considerando che il buono pasto è un titolo personale e non cedibile la procedura non può avvenire spontaneamente, regalando direttamente il buono. Bisogna quindi seguire una procedura particolare, che da un lato garantisce l’azienda che fornisce il servizio al lavoratore e dall’altro offre sicurezza a colui che vuole fare una buona azione.

A questo proposito, Day gruppo UP che da tren’anni offre servizi di benessere alle imprese come il buono pasto, ha avviato una partnership con Azione Contro la Fame Onlus. Si tratta di un’organizzazione umanitaria internazionale con quasi 40 anni di lotta alla malnutrizione dei bambini. Day ha scelto ACF quale destinatario dei buoni pasto donati e ha semplificato la procedura di beneficenza con la creazione di www.1buono1dono.it, portale di riferimento per aziende e lavoratori che vogliono destinare i loro ticket ai bisognosi.

“1 Buono 1 Dono” è un’operazione di solidarietà che coinvolge oltre 500.000 persone tra dipendenti e clienti Day e parte da lontano.In Francia infatti, Gruppo UP, casa madre di Day, ha lanciato l’iniziativa nel 2009 con un successo crescente che ha consentito di raccogliere oltre 350.000 buoni devoluti, per un valore di quasi 3 milioni di euro.
Con la somma raccolta ACF ha potuto aiutare più di 200.000 bambini nel mondo.

Azione Contro la Fame è specializzata proprio nella lotta alla malnutrizione, principale causa di morte per i bambini nel mondo.

Attraverso il sito 1Buono1Dono, Day raccoglie i ticket donati e inoltra la somma corrispondente in favore dei progetti avviati ACF. Con un solo buono da 5 euro, può fornire un giorno di cure a base di cibo terapeutico, medicine e vaccini necessari per far tornare in salute un bambino malnutrito.

In pratica, basta un buono pasto per salvare una giovane vita.
E’ importante segnalare che non c’è nessun costo a carico delle aziende che, anzi, beneficiano di sgravi fiscali per l’equivalente della donazione di buoni pasto effettuata.

No Comments
Comunicati

150 coristi al 3° festival internazionale di cori amatoriali – serata di beneficenza a Spazio Reale

Sabato 8 aprile, al centro congressi di Spazio Reale a Campi Bisenzio, dalle ore 20:00, si alterneranno sul palco quattro cori di musica Gospel provenienti sia dalla Piana Fiorentina che dall’Europa grazie all’organizzazione della BTA (Bisentius Tourist Association) che unisce numerosi imprenditori turistici della Piana e di Prato. Il Coro L’Essenelle, da Esneux in Belgio, il Coro Les Voix du Garlaban, da Aubagne in Francia, il Coro Cantantutticantanchio di Campi Bisenzio e il Coro Caos Armonico dell’Associazione NAHAN di Signa. La serata nasce dalla volontà di offrire alla popolazione un momento di incontro e condivisione oltre all’opportunità di raccogliere fondi da destinare ad un’Associazione di non vedenti per l’acquisto di un cane guida. Fondamentale è stato il supporto da parte dell’Ufficio dei Consulenti Finanziari di Prato della Banca Mediolanum che ha creduto e sostenuto il progetto.

La terza edizione del festival internazionale di cori amatoriali si terrà nella Main Hall di Spazio Reale, via Di San Donnino 4/6 a Campi Bisenzio, sabato 8 aprile dalle ore 20:00. La serata nasce dalla sinergia di numerose realtà del territorio della Piana Fiorentina: dalla BTA (Bisentius Tourist Association) al Lions Club delle Signe passando per l’azienda Chi.Ma, la fondazione culturale francese Aicler Provence e l’Ufficio dei Consulenti Finanziari di Prato della Banca Mediolanum. Tutti insieme per organizzare una serata in cui sarà possibile effettuare una donazione di 7,00€ che andrà in beneficenza ad un’Associazione di non vedenti per l’acquisto di un cane guida.

Per l’occasione verranno a Firenze, dal Belgio e dalla Francia, più di 100 coristi che uniranno e alterneranno le loro voci a quelle dei membri del Coro Cantantutticantanchio di Campi Bisenzio e del Coro Caos Armonico dell’Associazione NAHAN di Signa. Insieme accompagneranno il pubblico sulle note delle più famose canzoni Gospel nazionali ed internazionali per rendere la serata divertente e ricca di emozioni.

È naturale pensare, credere e dimostrare con fatti e poche parole, che nonostante il protrarsi della crisi” –  afferma Bruno Migneco, presidente della Bisentius Tourist Association  “l’unione, la passione, l’abnegazione e l’inventiva dell’essere umano portano sempre con immutato successo al raggiungimento di uno scopo e di un bene comune. La speranza di tutti noi consiste nel far diventare questo festival una rassegna annuale che, con l’apporto di vari soggetti pubblici e privati, si migliorerà nel tempo e darà visibilità a tutto il territorio metropolitano a Nord-Ovest di Firenze e alla Provincia di Prato. Un sentito grazie, a nome di tutti gli organizzatori, va a coloro che ci hanno aiutato ed a chi vorrà premiare la nostra fatica con la gradita presenza e partecipazione a questo evento.

Per informazioni e prenotazioni scrivere a [email protected]

Per rimanere aggiornato su tutti gli eventi e le attività della Fondazione Spazio Reale, seguici su Facebook, TwitterInstagram YouTube

Dr. Michele Pasotti, Segreteria Comunicazione Fondazione Spazio Reale Impresa Sociale, 055 8991336 – e-mail: [email protected]

No Comments
Comunicati

Ecco il cioccolato che favorisce lo sport

Una linea esclusiva di opere d’arte in cioccolata dedicata a Napoli: le principali piazze di Partenope e le sue porte storiche ricostruite in miniatura di finissimo cioccolato dal maestro cioccolatiere Gennaro Bottone della fabbrica di cioccolato “Dolce Idea”. Opere d’arte da gustare o collezionare che saranno presentate in anteprima alla stampa il prossimo 7 dicembre alle ore 11.30 presso il Caffè Gambrinus in Piazza Trieste e Trento.

Una nobile causa si cela dietro questa iniziativa: il ricavato della vendita delle tavolette di cioccolata ispirate a Napoli sarà interamente devoluto all’associazione AUS FOR YOU di Maria Rotunno che si occupa di fornire borse di studio per la pratica dello sport ai bambini disagiati di Napoli.

 

Testimonial dell’iniziativa sono “gli SBANDATI” Gigi&Ross, il duo comico di presentatori attualmente impegnati su Rai Due e già volti noti di Made in Sud. Gli attori Rosario Morra e Luigi Esposito sono da sempre vicini alle opere solidali promosse da AUS For You e hanno accolto con entusiasmo la proposta partita da Gennaro Bottone. Interverrà alla presentazione anche Amedeo Colella, scrittore di napoletanità.

 

Le tavolette di cioccolato ispirate a Napoli, alle sue porte e alle sue piazze,  saranno prodotte in edizione limitata. Ciascun esemplare avrà un certificato di garanzia numerato che ne testimoni l’esclusività.

La linea natalizia suddetta riproporrà in cioccolata: Piazza Del Plebiscito, Piazza del Gesù, Piazza San Domenico, Duomo di Napoli, Piazza Trieste e Trento e le antiche porte di Napoli (Porta Nolana, Porta San Vincenzo, Port’Alba, Porta Capuana e Porta San Gennaro).

 

La storia

Gennaro Bottone dal 1979 delizia i palati di napoletani e non con una serie di prodotti che uniscono l’onestà artigianale alla fantasia e all’arte della creazione. Non a caso la ditta di Bottone si chiama “Dolce Idea”.  A conferma del fatto che il cioccolato viene visto come una creta da modellare secondo i gusti del cliente e l’estro del pasticciere. Gennaro Bottone effettua la lavorazione artigianale del cioccolato fondente, gianduia, latte, bianco, senza zucchero e di origine rara, creando nudi e uova pasquali.

La produzione comprende anche prodotti da forno come pandoro, panettone e colomba. Altro fiore all’occhiello è la vastissima gamma di confetti.

La linea di produzione, poi, trova la sua massima espressione nella produzione dei tartufi gelato in sedici gusti : Nero, Caffè, Pistacchio, Nocciola, Cocco, Amaretto, Ricotta e Pera, Ricotta e Fichi, Orange, Roccia, Croccantino al rhum, Torroncino, e, novità 2014, il Tartufo Delizia, al Limone di Sorrento I.G.P., Tartufo perù, al Cioccolato e Zabaione ed al Babà.

Gennaro Bottone insegna l’arte del cioccolato a tutti gli appassionati, anche ai più piccini, infatti apre le porte del suo laboratorio agli alunni delle scuole elementari e medie.

No Comments
Comunicati

Iskra Menarini a Tracastagni per i terremotati del Centro Italia

C’è il ricordo di Lucio Dalla, il viaggio nei suoi luoghi dell’anima, un abbraccio virtuale commosso e sorridente all’amico di sempre. Ma c’è anche la solidarietà, nel concerto che Iskra Menarini ha tenuto al teatro comunale di Trecastagni, un evento di beneficenza, presentato dalla giornalista Simona Pulvirenti, che ha raccolto oltre 4 mila euro da destinare ai terremotati del Centro Italia.

Una terra devastata che continua a tremare, e che l’Istituto Medico Psicopedagogico Lucia Mangano di Sant’Agata Li Battiati e l’Università telematica Unisanraffaele con sede a Zurigo – diretta dall’avv. Angelo Maugeri, presente in sala – hanno voluto sostenere con questa iniziativa, realizzata in collaborazione con il club Lions Faro Biscari.

Da sempre attivo nel sociale e attento alla solidarietà, il prof. avv. Corrado Labisi, presidente dell’Istituto Lucia Mangano, accreditato presso il Parlamento Europeo come struttura d’eccellenza nel campo della neurofisiatria e neuropsicologia, e fondato dalla madre Antonietta, donna attenta ai bisogni dei più deboli, eroina della carità e antesignana della lotta alla mafia, scomparsa prematuramente, e per la quale è in corso un processo di beatificazione. Pro Rettore dell’Unisanraffaele – dove è anche docente di Diritto Internazionale nelle facoltà di Scienze Politiche e Giurisprudenza – è stato lui in prima persona a sposare e finanziare il progetto, e la scelta di un’artista impegnata come Iskra Menarini, già testimonial di Unicef e Admo, vocalist del grande Lucio Dalla, che ha affiancato per ventiquattro anni nei suoi concerti, anche come solista.

“Il terremoto del Centro Italia è l’ennesimo dramma che poteva essere evitato”, spiega il prof. avv. Corrado Labisi dal palco del teatro comunale di Trecastagni.

“E’ l’incuria di certa politica – continua – a provocare tragedie come questa: territori quasi totalmente rasi al suolo, e 298 vittime morte tra le macerie. Un disastro che poteva accadere anche in Sicilia, una tra le regioni a maggior rischio sismico, soprattutto nella fascia ionica, e  dove si continua a trascurare la messa in sicurezza di vecchi edifici che non rispettano le norme antisismiche.”

In scena, per la causa dei terremotati, i grandi successi di Dalla, interpretati da quella che lui stesso definì la più grande cantante soul italiana: da “Anna e Marco”, “Stella di mare”, “4 marzo”, inframmezzati da brani di respiro internazionale, fino a “Felicità”, “Caruso” e il gran finale con “Attenti al lupo”, e tutto il teatro in piedi, a cantare e ballare uno dei brani più celebri del grande Lucio Dalla.

L’evento, al quale ha preso parte anche l’amministrazione comunale di Trecastagni, rappresentata dal sindaco on. Giovanni Barbagallo, dall’ass. alla Cultura Marinella Donzuso e dall’ass. al Turismo e Spettacolo Raffaele Trovato, è stata anche occasione per parlare dei prossimi progetti in cantiere all’Unisanraffaele, che si prepara a realizzare un Centro di ricerca diretto dal prof. Umberto Veronesi, e ad accogliere un’audizione privata con Papa Francesco.

 

 

 

No Comments
Comunicati

Tutti insieme per Leo! Vip vs forze dell’ordine e avvocati: La partita del cuore per raccogliere fondi

Tutti insieme per Leo!
Uno stadio d’amore. La partita del cuore per raccogliere fondi
– Vip vs Forze dell’ordine ed Avvocati –

Sabato 23 aprile 2016
Ore 16:00
Campo Sportivo “Luigi Rizzo” Cretarossa – Nettuno

Madrina l’attrice e la modella brasiliana Vania De Moraes
Presentano: Emanuele Puddu e Monica Cattaneo

Tutti insieme per Leo! La partita del cuore si disputerà a Nettuno tra vip ed ex calciatori Vs“forze dell’ordine” ed avvocati. L’iniziativa spontanea nasce dall’associazione Aide di Nettuno, in collaborazione con altre associazioni locali per la raccolta di fondi a favore di Leonardo Di Ceglie. Leonardo è un ragazzino di 12 anni bellissimo, forte e tenace, affetto da un grave cancro che aggredisce le ossa ed i tessuti molli circostanti, il sarcoma di Ewing. La partita del cuore “Tutti insieme per Leo” ha lo scopo principale di raccogliere fondi, per il delicato intervento che Leonardo dovrà affrontare nel mese di aprile e per le successive cure sperimentali. Il devoluto dell’iniziativa andrà ai genitori di Leonardo. Il conto alla rovescia è partito e la data da ricordare per partecipare uniti ed impegnati per Leonardo, è sabato 23 aprile 2016, dalle ore 16 presso il Campo Sportivo “Luigi Rizzo” Cretarossa – Nettuno (Rm). Protagoniste tre squadre di calcio: “Amici di Leo”, l’Associazione “Assocentauri” della Polizia di Stato e “Avvocati Velletri Calcio”.

Madrina d’eccezione è la bellissima modella e attrice Vania De Moraes, che capeggerà la squadra Amici di Leo (artisti e vip) con una formazione di tutto rispetto: dal Dott. Alicicco (ex medico della Roma) Vincent Candela (ex giocatore della Roma) Mario Ermito (attore, Gf), Gabriele De Pascalis (attore), Valentino Campitelli (attore), Niccolò Senni (attore) Pasquale Di Silvio (pugile), Luca Avallone (attore), Lorenzo Balducci (attore), Alessandro Romano(ex calciatore Lazio), Alessandro Serra (attore, cabaret) Pierre Cosso (attore) e tanti altri ospiti a sorpresa! Presentano la movimentata disputa calcistica, direttamente da Forum (mediaset) l’opinionista Emanuele Puddu e la scrittrice Monica Cattaneo; ospiti Salvatore Gabriel Valerio ed Equilibrio Precario e tanti altri ospiti a sorpresa!

L’evento, è organizzato da A.I.D.E. Nettuno in collaborazione con ASD Cretarossa Nettunia,Progetto COAV centro operativo antiviolenza, Assocentauri Calcio, Città Futura e da altre realtà associative del territorio: Quelli del parco, AIDE Latina, Una cicogna per amica,Asd Nettuno Team Volley. Doniamo più di una speranza a Leo, doniamo il cuore e per farlo – tutti insieme – sabato 6 aprile presso lo Stadio “Rizzo” sul litorale laziale a pochi chilometri da Roma; perchè la solidarietà non ha distanza, spazio e tempo. Si ringrazia la società ASD Cretarossa Nettunia per aver messo a disposizione la struttura sportiva.
Entrata ad offerta libera

Ufficio Stampa e comunicazione
Natascia Romina Malizia
[email protected]

Accrediti stampa (giornalisti, fotografi)
[email protected]

Organizzazione: Anna Silvia Angelini, Alessandra Ludovisi, Andrea Porrello

No Comments
Comunicati

ANIMALI ABBANDONATI: OGNI ANNO DUEMILA MORTI. IL MONDO DELLA MODA IN AIUTO DI UNA ONLUS PER RACCOLTA FONDI

Duemila morti l’anno e oltre tremila feriti: questi i numeri di una strage che si rinnova ogni anno. La strage degli innocenti: gli animali domestici abbandonati.

E per chi pensasse che il problema è solo degli animali, e che non vale la pena “darsi tanta pena per un cane o un gatto”, basterebbe dare uno sguardo alle statistiche sugli incidenti stradali: oltre 500 l’anno sono causati da animali che, abbandonati, camminano lungo le strade e le autostrade sicuri che il loro padrone, quello al quale vogliono tanto bene, certo tornerà a prenderli.

Per non parlare della piaga del randagismo, causato principalmente dagli abbandoni. Il costo sociale di questa barbarie, considerando i servizi di assistenza, tutela, controllo, le contromisure che gli enti locali devono predisporre, e i costi sanitari conseguenti agli incidenti, raggiunge i 300 milioni di euro.

Tra le Associazioni che si battono e si distinguono per il loro impegno in favore dei nostri Amici Animali, un posto importantissimo lo occupa “Zampe che danno una Mano” Onlus, Associazione costituita a Roma il 10 Luglio 2014, che è la concretizzazione del Progetto “Zampe che danno una Mano” nato da un’idea di Giada Bernardi (avvocato) e Vittorio Papavero (Istruttore cinofilo e Direttore Tecnico della ASD “Why not Dog” di Roma) ed è finalizzata a fornire un aiuto concreto agli animali vittime di incidenti stradali, che spesso, proprio per non avere nessuno che si occupi di sostenere i costi delle cure necessarie per la loro sopravvivenza e riabilitazione, vengono abbandonati nelle Cliniche veterinarie o addirittura lasciati morire.
Da quando è stata costituita a oggi la Onlus ha già salvato e trovato casa a più di 150 tra cani e gatti.

“Zampe che danno una Mano” vive esclusivamente di volontariato, donazioni e raccolta di fondi in occasione di eventi ed è la prima e unica Onlus italiana ad aver istituito un Fondo (Fondo Animali Vittime della Strada) per finanziare l’attività: dal primo soccorso, agli eventuali interventi chirurgici, alla degenza, alla fisioterapia e alla riabilitazione dell’animale.

Per il prossimo 13 Novembre, l’Associazione ha organizzato una manifestazione di beneficienza denominata “LE ZAMPETTE VAN DI MODA” che avrà luogo a Roma, alle ore 20.00, presso Palazzo Brancaccio, in Viale del Monte Oppio n.7, il cui ricavato andrà in interamente devoluto al “Fondo Animali Vittime della Strada”.

Una indimenticabile serata all’insegna della musica e del divertimento, tra le note del grande Alberto Laurenti e la sua orchestra “i Rumba de Mar”, e la partecipazione straordinaria della stilista di moda Elisabetta Franchi, che vestirà le nostre Zampette con gli accessori della linea EF Loves Dogs.

Madrina della serata la cantante Numa (Emanuela Palmer), amica delle zampette e da sempre impegnata nel sociale,  adesso in uscita con il suo nuovo progetto umanitario musicale “Promised Land”.

Ospite d’onore la Marchesa Daniela Del Secco D’Aragona, insieme a un parterre d’eccezione ricco di tantissimi ospiti e personalità illustri.

La quota di partecipazione é di € 20.00 per ogni adulto, di € 5.00 per bimbi tra i 6 ed i 12 anni, ed è gratis per i bimbi di età inferiore ai 6 anni.

Una serata piena di tantissime sorprese nella magica cornice di Palazzo Brancaccio per aiutare i nostri amici a 4 zampe che hanno avuto la sfortuna di incontrare un assassino come padrone e dar loro la chance di vivere una nuova vita.

Per informazioni e prenotazioni:
Giada 329.2850549
Biagio 342.6021785
[email protected]

No Comments
Comunicati

La Cantante Sherrita Duran canta al carcere di Cremona

La cantante americana Sherrita Duran sara’ ospite per la prima volta presso la Casa Circondariale di Cremona giovedi 12 marzo 2015 per eseguire un concerto di musica gospel.

Quanto al fatto di esibirsi in carcere, è un tipo di attività non certo nuova per Sherrita Duran che, da diversi anni porta avanti la sua idea di musica al servizio delle cause benefiche, insieme al marito-manager Antonio Puccio.

«Portiamo la musica gospel anche nelle carceri – spiega la cantante – perché questa musica nasce da e per gli ultimi: è un canto gioioso, di lode a Dio, che deve portare speranza anche a coloro che hanno commesso dei reati o, come in questo caso, a chi sta attraversando prove durissime per la salute».

Il concerto è organizzato dalla direttrice Maria Gabriella Busi, con la collaborazione della Polizia penitenziaria e di tutto lo staff della Casa Circondariale di Cremona.

No Comments
Comunicati

MSC attua il Piano B per la lotta alla leucemia.

Piano B cura la regia e la produzione dell’evento MSC dedicato all’AIL, Associazione Italiana contro le Leucemie, raccolti oltre 300 mila euro.

Oltre 300 mila euro raccolti, più di 1.000 persone e 45 aziende partecipanti: questi i numeri più che entusiasmanti per l’evento benefico “Mettiamoci all’Opera: perché la leucemia diventi curabile al 100%”, patrocinato dal Comune di Genova e dalla Regione Liguria.

Dopo “Genova Diventa Preziosa” battesimo di Msc Preziosa, Piano B e Msc Crociere lavorano di nuovo insieme per un evento di beneficenza dedicato all’AIL – Associazione Italiana contro le Leucemie, i Linfomi e il Mieloma, con l’obiettivo di raccogliere fondi destinati al finanziamento di importanti progetti di ricerca contro le Leucemie.

Piano B ha apportato il suo contributo offrendo regia e produzione per l’evento che si è tenuto giovedì 24 ottobre alle 18:30 a bordo della nave da crociera Msc Opera, ormeggiata a Ponte dei Mille nel porto di Genova fino alla mattina successiva.

Dopo la cena firmata dallo chef Filippo La Mantia, la “splendida gara di solidarietà”, si è spostata nel teatro della nave dove si è tenuta la cerimonia condotta da Fabio Gatti e Rosanna Piturru, che hanno introdotto l’intervento del Prof. Franco Mandelli, Presidente dell’AIL  e fondatore di GIMEMA, e di altri personaggi protagonisti della ricerca medico-scientifica, tra cui il Prof. Ching-Hon Pui, uno dei massimi studiosi mondiali di leucemia infantile.

A seguire, si è tenuto un coinvolgente spettacolo degli Artisti di Zelig – Sergio Sgrilli, Leonardo Manera, Paolo Casiraghi, Max Pisu- che si sono susseguiti sul palco e che hanno introdotto l’emozionante consegna della targa di ringraziamento da parte di Patrizia De Luise, Vicepresidente Nazionale di Confesercenti, per Daniela Picco, Head of on board Marketing di MSC Crociere, per aver voluto e organizzato l’evento.

Con l’irriverente e funabolica presenza di Geppi Cucciari, si è svolta l’asta di beneficenza condotta da Luciano Carnaroli. Sono stati battuti all’asta oggetti unici – come l’anello Bulgari della collezione Elisia, l’iconica borsa 2.55 Chanel, la bacchetta del Maestro Ennio Morricone e un abito di Sophia Loren, che hanno contribuito in maniera decisiva alla raccolta fondi dedicata alla causa.

La serata si è conclusa con il travolgente concerto di Edoardo Bennato,che ha saputo unire perfettamente la sua anima rock e la sensibilizzazione a tematiche sociali attraverso un repertorio che ha toccato i pezzi storici della sua discografia.

 

No Comments
Comunicati

Le Drag Queen dell’Art Club a Moglia per un evento di beneficenza.

Lo spettacolo di drag queen, per l’evento di beneficenza a Moglia, tenutosi in via XX Settembre di fronte al vecchio Municipio sullo sfondo della Chiesa di San Giovanni distrutta dal terremoto, ideato dall’imprenditore Gianluca Muti e organizzato dal Bar Matilde di Claudia Campanella, e’ stato contrassegnato dal tempo bello. La giornata del 30 Luglio 2013, iniziata con un post su Facebook di Madame Sisi, patron dell’Art Club, locale di successo a Desenzano e marchio di qualità non solo in Italia, sinonimo di musica di qualità, divertimento e ospitalità  per tutti i generi e le culture della notte.

La lettera aperta firmata da Madame Sisì vola ben oltre le polemiche dei giorni scorsi e lancia le parole d’ordine di qualunque spettacolo messo in piedi dalle sue drag: “dimostrare la bellezza, i sani colori, la liberta, l’appartenenza di tutti allo stesso mondo”. Parole che hanno colto nel segno e sono state apprezzate dal Sindaco Simona Maretti che ne ha ripreso il senso: “apprezzo il messaggio e lo spirito con cui Madame Sisì si presenta a Moglia. Superare le ombre e sorridere sono valori a cui tutti siamo chiamati”.

No Comments
Comunicati

PerUnoInPiù © – Ad Ivrea la musica è “sociale”

L’Assessorato al Commercio e Turismo e l’Assessorato alle Politiche Sociali di Ivrea patrocinano un progetto che sostiene concretamente il tessuto sociale territoriale attraverso la musica.

E’ andato in stampa il disco di un gruppo di musicisti e autori canavesani che, incontratisi durante Ivrea in Musica 2012, sono riusciti a realizzare un’impresa unica per il territorio: creare, produrre e distribuire una canzone che promuova il contesto cittadino e sostenga concretamente il tessuto sociale locale.

Davide Gherzi, Alice Visconti, Adriana Maria Quaglia, Nicola De Stefano, Stefano Benedetto, Paolo Romeo, Gianni Romagnolo, Voix Qui Dansent, Nick Mantoan, Veronica Perego hanno registrato voce e musica di “PerUnoInPiù© – C’è bisogno di te!” tra marzo e aprile 2013 da Rabel Studio di Diego Zanetto mettendo a disposizione, a titolo gratuito, le loro capacità artistiche per raccogliere fondi da destinare al progetto “Borsa Amica” promosso dal Consorzio IN.RE.TE. in collaborazione con Caritas Diocesana , Consorzio Copernico e Società Canavesana Servizi.

“Borsa Amica” è un programma di sviluppo economico-solidale che si propone sia di limitare lo smaltimento delle eccedenze prodotte dalla distribuzione alimentare, contribuendo alla diminuzione dei rifiuti in discarica, sia di garantire una spesa settimanale a persone e famiglie in situazione di seria difficoltà economica, creando occupazione per chi è escluso dal mondo del lavoro. Un programma che si concretizza nella fornitura di una borsa spesa settimanale, fatta di prodotti freschi e a lunga conservazione, a chi risiede nel territorio del Consorzio IN.RE.TE. e ha un I.S.E.E. compreso tra 0 € e 4.000 €.

Davide Gherzi e Adriana M. Quaglia, ideatori di “PerUnoInPiù© – C’è bisogno di te!” , e tutti gli artisti coinvolti hanno scelto “Borsa Amica” per raccontare e sostenere concretamente l’Ivrea positiva e le sue eccellenze e hanno trovato altrettanti testimoni di un territorio capace di essere cuore e motore creativo di un nuovo modello di sviluppo sociale.

La realizzazione delle prime 1000 copie del CD è stata, infatti, possibile grazie al contributo di Vincenzo Ceratti, eporediese, in memoria di suo padre Giovanni mentre i gadget promozionali sono stati offerti da Coolshop dell’ing. Mattia Pontacolone, giovane realtà imprenditoriale torinese molto attenta alle tematiche sociali, e da Roberta Liberale, fotografa canavesana attiva in ambito di divulgazione sociale. L’iniziativa sarà inoltre documentata a livello video grazie al sostegno di Gabriele D. Tomasin e di Rete Canavese.

I fondi raccolti dalla distribuzione del disco e dei gadget promozionali contribuiranno ad alimentare “Borsa Amica” e a preparare tante più borse spesa quanti più saranno i fan di “PerUnoInPiù© – C’è bisogno di te!”

Il progetto sarà presentato il 2 giugno 2013 durante il Concerto per la Festa della Repubblica “Dalla Musica all’Uomo”, nell’ambito della Rassegna “Palcoscenico sotto le Stelle” a cura dell’Assessorato alle Politiche Giovanili.

Il progetto può essere seguito direttamente su Facebook
https://www.facebook.com/pages/Perunoinpi%C3%B9/155390571292587

 

No Comments
Comunicati

UN FISIOTRIKE PER MATTEO

E’ l’inizativa di solidarietà che sta organizzando l’associazione di volontariato ESSERE FERE di Terni, per raccogliere fondi da destinare all’acquisto di un Fisiotrike ,uno speciale triciclo nato per permettere a bambini ed adulti con disabilità fisiche, spaziali ed intellettive, dalle più lievi alle più gravi, di pedalare e di migliorare la loro salute ed il loro benessere generale attraverso il gioco e l’attività. Il Fisiotrike verrà donato a Matteo, un ragazzo di 21 anni, grande tifoso della Ternana, la squadra della Città che milita nel campionato di calcio Serie B Win. Matteo è affetto dalla sindrome di Angelman, una malattia neurologica, di origine genetica, caratterizzata da grave ritardo mentale e dismorfismi facciali caratteristici. La sua prevalenza è stimata tra 1/10.000 e 1/20.000. I pazienti appaiono normali alla nascita. Nei primi 6 mesi di vita possono manifestarsi disturbi dell’alimentazione e ipotonia, seguiti da ritardo dello sviluppo tra i 6 mesi e i 2 anni. Matteo inoltre, cadendo ha subito la rottura dell’osso femorale all’altezza del bacino. Data la patologia e i farmaci assunti, Matteo ha subito una necrosi della testa dell’osso femorale, che non ricrescendo ha provocato l’impossibilità di camminare, rendendolo diversamente abile. Proprio per consentirgli di giocare pedalando e allo stesso tempo di potenziare la sua muscolatura , ecco l’idea del Fisiotrike, che verrà personalizzato su consulenza dei fisiatri. Le iniziative sono già iniziate, con la realizzazione di un’inno che verrà diffuso allo stadio Libero Liberati di Terni, grazie alla collaborazione della Ternana Calcio S.P.A.. Il brano verrà prodotto su CD e relegato in un cofanetto, grazie alla partecipazione della Kanbar Edizioni Musicali di Terni. Insieme al CD, l’associazione ha ideato e creato una tshirt che ” riporta i colori ed i simboli della Ternanità “, come ha dichiarato il Presidente dell’associazione. Per poter contribuire all’iniziativa ed acquistare quanto realizzato, si possono ricevere informazioni visitando la pagina evento creata appositamente sul social network facebook , digitando La Mia Gioia Corre in Bici o collegandosi al seguente indirizzo internet : https://www.facebook.com/direttivoesserefere .

No Comments
Comunicati

5×1000, domande e risposte

Che costi ha il 5×1000?

Il 5×1000 non costa nulla. Il 5×1000 è infatti una parte dell’IRPEF e non una spesa aggiuntiva. Chi decide di non destinare a nessuno il 5×1000 versa comunque quella parte di IRPEF allo Stato.

8×1000 e 5×1000, sono legati tra loro ?

Non sono in alcun modo legati, sono due azioni distinte e non si escludono l’una con l’altra. Ogni contribuente può scegliere di devolvere l’8×1000 indipendentemente dalla possibilità di destinare il 5×1000.

Cosa devo fare esattamente affinché il mio contributo vada effettivamente alla onlus che ho scelto?

Il riquadro dedicato “Sostegno delle organizzazioni non lucrative di utilità sociale – ONLUS” serve a questo. Basta specificare il codice fiscale della onlus scelta nello spazio sotto la firma.

È obbligatorio indicare il codice fiscale ?

Assolutamente no ma tenete conto che, senza specificare il codice fiscale della onlus la cifrà sarà suddivisa dallo stato proporzionalmente al numero di preferenze ricevute dalle associazioni appartenenti alla stessa categoria di quella indicata.

Il 5×1000 è deducibile?

No. Non avendo natura di donazione il 5×1000 non produce alcun beneficio a livello fiscale tra quelli di legge per le offerte benevole.

Anche chi non presenta la dichiarazione dei redditi può scegliere a chi destinare il mio 5×1000?

Sì. Tutti coloro che hanno ricevuto il CUD scegliere di dedicare a qualcuno il 5×1000. Dovrà solo recarsi presso un ufficio postale o un CAF dove potrà consegnare gratuitamente la scheda indicante la destinazione del 5×1000, da allegare al modello CUD firmata e compilata. Dovrà essere consegnata entro lo stesso termine di scadenza previsto per la presentazione della dichiarazione dei redditi Mod. UNICO.

La scheda dovrà essere consegnata in una busta chiusa su cui apporre:

– la dicitura “scelta per la destinazione del cinque per mille dell’IRPEF”
– l’anno cui la certificazione si riferisce
– il proprio codice fiscale, il cognome e il nome.

Qual’è il termine per la consegna della dichiarazione dei redditi?

Cambia a seconda del tipo. Il 730 scade il 30/04/2013 se il modello viene presentato presso il datore di lavoro (se nell’elenco degli abilitati alla trasmissione del modello) il 31/05/2013 se il modello viene presentato presso un commercialista o un CAF.

Entro il 31 maggio il datore di lavoro o ente pensionistico deve consegnare al contribuente cui ha prestato assistenza una copia della dichiarazione elaborata e il prospetto di liquidazione modello 730-3, con l’indicazione delle trattenute o dei rimborsi che saranno effettuati.

Per il modello UNICO invece la scadenza dipende dalla forma di consegna. Il 01/07/2012 se il modello viene presentato in forma cartacea presso gli Uffici Postali e il 01/10/2012 se il modello viene consegnato per via telematica.

Tratto da: http://www.donailtuocinquepermille.it

No Comments
Comunicati

I grandi chef per la Caritas

Martedì 11 dicembre Villa Glori ospita la cena gourmet di solidarietà

Roma, 20 novembre 2012 – Dopo il successo degli anni scorsi, torna l’evento organizzato dall’Associazione Amici della Caritas di Roma: martedì 11 dicembre nel cuore del parco di Villa Glori a Roma, avrà luogo la cena di solidarietà, che vede riuniti chef di fama internazionale per una serata d’eccezione.

La serata sarà occasione di sensibilizzazione e raccolta fondi a favore della Campagna “Oggi Offro Io” per sostenere le Mense e gli Empori della Caritas: la partecipazione è, infatti, aperta a chiunque voglia contribuire alla nobile causa, trascorrendo una serata speciale in occasione delle festività e gustando piatti prelibati creati per l’occasione da grandi chef.

Autorità e personalità renderanno onore all’evento, insieme agli chef e ai partner coinvolti per l’occasione, di cui seguiranno dettagli.

L’Associazione Amici della Caritas di Roma è una ONLUS di volontari, che sostiene le iniziative promosse dalla Caritas Diocesana di Roma e opera con l’obiettivo di raccogliere fondi attraverso l’organizzazione di eventi speciali e il supporto alle attività di volontariato. www.amicicaritas.it

Per eventuali prenotazioni: tel. 06.88815120 e-mail [email protected]
Ufficio Stampa: Lucilla De Luca, IMAGINE Communication
Tel. 06.39750290 – cell. 335.5839843 – email [email protected]

No Comments
Comunicati

Quest’anno il Natale è “MultiChristmas”

  • By
  • 7 Novembre 2012

A Pinerolo (Palared) sabato 8 e domenica 9, sabato 15 e domenica 16 dicembre

“Natale con i tuoi…” tutti conoscono il vecchio detto che consiglia di trascorrere le festività natalizie con i propri parenti. Quest’anno invece a Pinerolo, Erica multicomunicazione e Palared, in collaborazione con il Comune, promuovono un nuovo modo di vivere uno dei momenti più importanti dell’anno. Durante le giornate di MultiChristmas, i fine settimana dell’8-9 e 15-16 dicembre infatti il nuovo polo fieristico Palared (Abbadia Alpina) sarà il crocevia per l’incontro dei modi tradizionali di intendere la festa del Natale con le molteplici offerte culturali provenienti da paesi di tutto il mondo.

Non mancherà il classico mercatino con proposte originali e variegate per i regali di natale… ma ci sarà dell’altro: laboratori ludico-didattici, spettacoli e incontri, il tutto all’insegna della multiculturalità. Nei due weekend verranno proposte occasioni di intratterranno per un pubblico di tutte le età che sarà avvolto da un’atmosfera di festa collettiva.

Un’interessante mostra di presepi permetterà al pubblico di vedere le migliori rappresentazioni della natività realizzate da artigiani ed artisti e una giuria specializzata premierà le tre migliori opere. Sempre inerente al presepe si è sviluppata una proposta didattica, è stato infatti indetto il concorso “Il Presepe Creativo”, in base al quale gli alunni di alcune scuole elementari del pinerolese  sono impegnati, già a partire dai primi mesi dell’anno scolastico, nella realizzazione di presepi che saranno esposti al Palared e premiati dalla Galleria “Il Portico”.

All’interno dei 3000 mq del polo fieristico “Palared”, struttura di recente costruzione a Pinerolo e a pochi chilometri da Torino, verrà ricreata un’atmosfera natalizia adatta all’incontro tra storie, persone, culture.

Info:
ERICA multicomunicazione
C.so Torino, 84 PINEROLO
Tel. 0121.794257
[email protected]

No Comments
Comunicati

Wok Marco organizza le Cene della Solidarietà a favore dell’UICI – Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti

Dopo lo sgradevole fatto di cronaca che ha visto coinvolta la signora di Feltre non vendente a cui è stato negato l’ingresso ad un ristorante di Treviso, l’imprenditore Marco, titolare della catena di ristorazione Wok Marco, ha deciso di programmare una settimana di solidarietà devolvendo in beneficenza l’incasso di quattro serate a partire da lunedì 11 giugno fino a giovedì 14 giugno. Presso i 4 ristoranti Wok Marco del Veneto, precisamente l’11 giugno nel ristorante di Cadoneghe (Pd), il 12 giugno a Due Carrare (Pd), il 13 a Marcon (Ve) e il 14 giugno a Preganziol (Tv), infatti, si terranno le Cene della Solidarietà i cui incassi verranno devoluti a favore della UICI – Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti. Venerdì 15 giugno si terrà la cena conclusiva a Marcon, a cui sono state invitate tutte le autorità e le istituzioni locali, oltre al presidente dell’UICI e alla signora Zanella, protagonista della discriminazione, oltre a tutta la stampa locale e nazionale, per una serata di beneficenza e di grande solidarietà, durante la quale Marco consegnerà personalmente l’intero ricavato dell’iniziativa.

No Comments
Comunicati

Wok Marco la più grande catena di wok-sushi del Veneto esprime solidarietà a Simona Zanella con una cena di beneficenza

“Il caso della signora Simona Zanella, la non vedente che non è stata fatta entrare in un ristorante per colpa del suo cane-guida, mi ha molto scosso”. A parlare Marco (Hu Lishuang), titolare della prima catena italiana del Veneto wok-sushi (Wok-Marco). “Mi sono messo in contatto con lei e con il presidente della Uic-Veneto (Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti) per portare subito la mia solidarietà personale e di tutta la comunità cinese.Con il presidente Girardi mi sono messo d’accordo che nei prossimi giorni organizzerò una serata di sensibilizzazione sociale presso il nostro Wok-Marco di Treviso, a cui inviteremo tutte le categorie politiche, economiche e sociali, e la popolazione di Treviso, che al di là di questo brutto fatto, so essere gente di grande cuore e di grande solidarietà.Io sono in Italia da 28 anni, e devo molto a questo Paese dove sono nati anche i miei figli. E so che questo Paese è capace di stringersi per combattere le discriminazioni che talvolta si presentano.Spero che piccoli gesti come questo possano aiutare: tutti noi dobbiamo essere più attenti, non solo per il rispetto delle leggi, ma in primo luogo per il rispetto delle persone che mai devono sentirsi discriminate.Mi sto già attivando per organizzare questa serata di beneficenza e di sensibilizzazione sociale a favore dell’Unione Italian Ciechi e degli ipovedenti di Treviso, e porto ancora la solidarietà di Wok-Marco e della comunità cinese verso la signora Simona, che sarà nostra ospite d’onore con il suo bellissimo cane-guida”.Nel corso della settimana precedente alla serata di sensibilizzazione Wok-Marco ha deciso di devolvere alla UIC l’incasso del lunedì sera del Ristorante di Cadoneghe, del martedì del Ristorante di Due Carrare, del mercoledì del Ristorante situato a Marcon e del giovedì del Ristorante di Preganziol.La catena Wok-Marco è nata nel 2007 a Preganziol del Terraglio, nelle vicinanze di Treviso, e oggi è composta da 4 ristoranti tra Treviso, Padova e Marcon-Venezia.

No Comments
Comunicati

Parte il Concorso a premi a favore del FAI Fondo Ambiente Italiano nelle Gallerie Commerciali Auchan

Da venerdì 11 maggio e fino a domenica 3 giugno partirà il Primo concorso a premi a favore del FAI – Fondo Ambiente Italiano legato all’iniziativa “Gallerie: con la gente, per la gente” in 20 centri commerciali ad insegna Auchan. Il FAI è una fondazione nazionale senza scopo di lucro, nata nel 1975 con un obiettivo concreto: agire per la salvaguardia del patrimonio d’arte e natura italiano. Partecipare al concorso è semplice: basta effettuare una spesa di 10,00 € presso uno dei negozi presenti nelle Gallerie Auchan o all’ipermercato per ricevere alla cassa la cartolina da compilare con i propri dati e da imbucare in uno degli appositi contenitori posizionati di fronte alle casse dell’ipermercato. I vincitori estratti potranno vincere 3 soggiorni weekend per 2 persone presso la Foresteria di San Fruttuoso, adiacente alla splendida Abbazia incastonata nella baia tra Camogli e Portofino, 2 soggiorni weekend per 2 persone presso la Foresteria della cinquecentesca Villa dei Vescovi sui Colli Euganei in provincia di Padova – sia l’Abbazia di San Fruttuoso che Villa dei Vescovi fanno parte dei Beni che il FAI ha restaurato e aperto al pubblico – 100 ingressi per 2 persone nei Beni FAI, 200 iscrizioni individuali per un anno e infine 10 biglietti per il concerto organizzato dal FAI che si terrà il 28 ottobre 2012 al Teatro alla Scala di Milano.Gallerie Commerciali Italia con i suoi circa 200 milioni di visitatori l’anno e le sue 46 gallerie per lo più ad insegna Auchan, è partner del FAI – Fondo Ambiente Italiano e di altre 3 importanti realtà no-profit nell’ambito del progetto Gallerie: con la gente, per la gente, un’iniziativa che ha l’obiettivo di sensibilizzare il cittadino su temi di particolare rilevanza sociale come la salvaguardia dell’ambiente, ma anche la tutela dei bambini, la prevenzione medica, e la tutela degli animali. “Siamo lieti di poter collaborare con Gallerie Commerciali Italia” ha detto Ilaria Borletti Buitoni, Presidente del FAI – Fondo Ambiente Italiano “attraverso il lancio di iniziative che ci permetteranno di far conoscere il FAI – Fondo Ambiente Italiano al grande pubblico che frequenta i punti vendita. Oggi il FAI, con le tantissime attività su tutto il territorio, si trova sempre più a rispondere alle sollecitazioni della gente sull’importanza della salvaguardia del nostro patrimonio di storia e cultura, radici della nostra società. Ci auguriamo che il pubblico delle Gallerie possa contribuire positivamente ad una maggiore consapevolezza verso i temi che ci sono cari.” “La nostra idea” ha dichiarato Edoardo Favro, amministratore delegato di Gallerie Commerciali Italia “è quella di sostenere progetti che riguardino il nostro Paese per sensibilizzare la gente su temi sociali di grande importanza. Gallerie Commerciali Italia ha una grande potenzialità: circa 200 milioni di visite ogni anno da mettere a disposizione dell’impegno quotidiano di una grande realtà no-profit come il FAI – Fondo Ambiente Italiano. E proprio la scelta di essere partner del FAI, da questo punto di vista, non è casuale: investire il proprio tempo e le proprie risorse per difendere e tutelare il patrimonio storico e culturale del nostro territorio è un’opera da sostenere. Scegliere il FAI significa essere partecipi di una precisa responsabilità sociale che noi abbiamo deciso di assumerci pienamente mettendo a disposizione le nostre piazze e coinvolgendo i nostri collaboratori. Con queste iniziative, che coinvolgono anche Save the Children, Aipreg-Associazione prevenzione Glaucoma e Lega Nazionale per la difesa del Cane, Gallerie Auchan si assume in prima persona questa responsabilità verso l’intera comunità, con un accordo corporate che ci impegnerà direttamente per i prossimi tre anni”. A supporto di tutte le iniziative che verranno proposte, Gallerie Auchan ha attivato una pagina Facebook, una piazza virtuale che si pone due obiettivi: rendere duraturo l’impegno e la sensibilizzazione verso i soggetti e i temi ai quali le associazioni si rivolgono, e impegnarsi direttamente per la buona riuscita dell’iniziativa donando alle stesse organizzazioni 10 centesimi di euro per ogni “mi piace” della pagina.

 

Anna Tuteur 

Direttore Relazioni Esterne e Affari Istituzionali Auchan e G.C.I.

 

Damiano Beltotto 

Ufficio Stampa 

Auchan Spa e Gallerie Commerciali Italia Spa 

[email protected] 

Tel. +39 02 5758 2156 

Mob. +39 340 2187481 

 

No Comments
Comunicati

25 Febbraio 2012 – Il Parco del Sorriso al Teatro Orione di Roma

 

25 Febbraio 2012 ore 21:00 – Teatro Orione – Via Tortona, 7 Roma

Dopo il grande successo riportato al Teatro Italia, la “Fondazione Campanelli onlus” di Alessandro Campanelli e Franca Sebastiani insieme all’Associazione Alessandro Bini per la sicurezza nello sport onlus hanno il piacere di presentare il secondo grande incontro de Il Parco del Sorriso.

Obiettivo fondamentale dell’Associazione Alessandro Bini è quello di segnalare, alle istituzioni competenti, situazioni di pericolo, nelle strutture ludico/sportive, al fine di tutelare l’incolumità di bambini e adolescenti da infortuni, ma soprattutto, seguire la prassi fino a quando vengano rimossi eventuali ostacoli strutturali, al fine di realizzare un ambiente a norma dove poter praticare uno sport sicuro.

Il concerto di beneficienza, ormai famoso per l’incontro tra arte e solidarietà, si terrà al Teatro Orione di Roma il giorno 25 febbraio 2012 e devolverà l’intero ricavato all’associazione “Alessandro Bini onlus”, impegnata nella salute e sicurezza nello sport.

La serata ospiterà momenti diversi: attimi che ci faranno riflettere e che ci spingeranno a sostenere tutte quelle persone che vivono momenti di estrema difficoltà, affinché trovino la forza per poter andare avanti alternati a momenti esilaranti, che ci faranno sorridere e porteranno un sorriso a chi ne ha bisogno, sketch di Gianfranco Butinar direttamente dal bagaglino più famoso d’Italia.

Di sicuro gli ospiti non mancheranno e di certo non ci fermeremo qui con le sorprese, ma non vogliamo rovinare l’attesa né, tantomeno, fare troppe anticipazioni!

Il grande spettacolo sarà condito, inoltre, dalla simpatia di Claudio Lippi, che è stato chiamato nuovamente a condurre la serata e, che contribuirà a rendere l’evento ancora più coinvolgente e ricco di novità come, del resto, è già accaduto precedentemente.

A questo punto non ci resta che invitarvi al Teatro Orione sito in Via Tortona, 7 – Roma, prenotando il vostro biglietto.

Info contatti:

e-mail: [email protected] – web: www.fondazionecampanelli.it – cell: 392 08.90.507

Comunicaci la tua presenza all’evento anche su facebookhttps://www.facebook.com/events/297879970262065/

http://www.orioneromateatro.it/

http://www.associazionealessandrobini.org/ale.asp

http://www.fondazionecampanelli.it/

http://www.moodsguys.com/

No Comments
Comunicati

La pianta dell’Ospedale Maggiore di Milano

Il progetto originale dell’antico ospedale milanese, che per le sue dimensioni acquisirà il nome di
Ca’ Granda, è di Antonio Averlino detto il Filarete, architetto fiorentino chiamato a Milano da
Francesco Sforza per creare un ospedale per i poveri, segno della grandezza e della riconquistata
pace del ducato.
Il Filarete compose a Milano il suo Trattato di architettura in cui delineò anche il progetto di
massima per l’ospedale, a pianta rettangolare, suddivisa in tre parti: le due laterali, quadrate, erano
destinate all’attività sanitaria ed erano collegate dalla parte centrale, rettangolare, al cui centro era
progettata la costruzione della chiesa.
L’architetto toscano lasciò i lavori nel 1465 dopo aver impostato il grande quadrilatero con i portici
su via dell’Ospedale (l’odierna via Festa del perdono) e sul lato verso la basilica di S. Nazaro,
adattandosi all’impiego della terracotta, il tipico materiale lombardo. Lasciava l’impianto dell’edificio
e le soluzioni di funzionamento e di igiene dell’Ospedale che saranno rispettate nel corso dei
quattro secoli seguenti di sviluppo della costruzione.
Gli successe Guiniforte Solari che soprintendeva già alle più importanti costruzioni che si stavano
realizzando a Milano e a Pavia: pur mantenendo l’impianto filaretiano, il Solari introdusse l’arco
ogivale gotico ed impostò il grandioso attico che conclude l’edificio.
Il fratello Francesco, scultore, intervenne nelle finestre a bifora, racchiuse in un ampio arco ogivale
inscritto in una cornice rettangolare con piccoli clipei: una soluzione che unisce elementi della
cultura decorativa lombarda all’impostazione classica proposta dal Filarete.
È stato ipotizzato l’intervento del plasticatore Rainaldo De Stauri, attivo alla Certosa di Pavia, per
le fasce decorative in cotto.
A Francesco Solari successe Pietro Antonio, figlio di Guiniforte e, dal 1495, Francesco Solari che,
nel 1493 aveva già scolpito in pietra d’Angera due figure, S. Ambrogio e Giuseppe l’ebreo, per il
nuovo porticato. Gli è attribuita l’ideazione del portico del grande cortile centrale: è riconoscibile la
sua mano sul lato destro del cortile d’onore, dal piano d’imposta degli archi fino al primo fregio
dove le sculture in pietra d’Angera sono caratterizzate da un raffinato modellato e dalla presenza di
lacerti di bolo per la doratura e da inserti in piombo, ora perduti, nelle cornici dei clipei.
Nel 1624 Giovanni Pietro Carcano lasciò il reddito di metà delle sue sostanze e 500 scudi, che gli
eredi dovevano versare annualmente, per l’ampliamento della fabbrica dell’ospedale.
Il lavoro di progettazione che, in accordo con le volontà testamentarie doveva riprendere il modello
antico, fu svolto dall’ingegnere dell’Ospedale Giovanni Battista Pessina, affiancato dagli architetti
Francesco Maria Richini, Fabio Mangone e dal pittore Giovanni Battista Crespi detto il Cerano.
L’architetto Richini trasformò la corte rettangolare prevista dal Filarete in un grandioso spazio
tendente al quadrato, circondato da un porticato che dall’ingresso porta alle due crociere ed alla
chiesa, eretta sul quarto lato. Il lato dell’Amadeo non venne demolito, se non parzialmente e servì
da modulo per tracciare il nuovo impianto: le colonne del piano terra, in granito rosa, fortemente
rastremate, reggono capitelli in pietra di Viggiù su cui sono impostati archi con ghiere decorate a
ovuli e fusaiole e sottarchi con rosoni. Nei clipei sono inserite figure che, pur riprendendo lo
schema rinascimentale, se ne differenziano per il modellato ad alto rilievo portato fino al tutto
tondo. Il fregio, più semplice, ha un maggior effetto plastico.

No Comments
Comunicati

La Stagione della Beneficenza 2011

Secondo anno per il progetto benefico capitanato da Mike 3rd con Alberto Stocco e Ex KGB: ancora una volta la grande musica sostiene Greenpeace e AIRC

Prosodocimi Records
con il patrocinio di Greenpeace e AIRC
è lieto di presentare:

La Stagione della Beneficenza 2011

Aiuta la Ricerca sul cancro con:
MIKE 3rd Feat ALBERTO STOCCO
Fifteen Days

Aiuta Greenpeace con:
EX KGB
Brightness Comes

Ritorna con tanta grinta e voglia di fare la seconda edizione di La Stagione della Beneficenza, iniziativa benefica ideata e guidata dal chitarrista e compositore Mike 3rd. Dopo l’attenzione suscitata dalla prima edizione della Stagione, anche quest’anno la musica di qualità è al servizio dell’etica e della solidarietà con due brani inediti accomunati da nobili intenti benefici. Salvaguardare il pianeta e contribuire alla ricerca sul cancro sono gli obiettivi dell’iniziativa: “Ripetere la cosa ci ha fatto stare bene, speriamo che la nostra musica faccia altrettanto a chi la ascolterà” – afferma Mike 3rd.

Fifteen Days e Brightness Comes sono i brani realizzati: il primo (a sostegno dell’AIRC) scritto da Mike 3rd con Alberto Stocco, Alessandro Arcuri e Mario Savio; il secondo (a favore di Greenpeace) ad opera degli apprezzatissimi EX KGB, che con il disco I Putìn stanno facendo innamorare stampa e pubblico. I brani sono stati prodotti da Mike 3rd e registrati al Prosdocimi Recording, noto per la sua filosofia “analogica”, con i famosi registratori tra i quali spicca lo Studer C37, usato dai grandi, Beatles in primis. Tutti i proventi delle vendite saranno devoluti al 100% al sostegno di Greenpeace, che ha sposato con entusiasmo la causa dando il patrocinio ufficiale, e dell’A.I.R.C. – Associazione Italiana per la ricerca sul Cancro.

E’ proprio la natura indipendente del progetto che consentirà il totale controllo sugli incassi che non saranno soggetti, come accade invece con majors, a trattenute di vario genere. Massima trasparenza significa che quanto incassato verrà pubblicato sui siti ufficiali e myspace delle bands e di conseguenza versato. Le ricevute dei bonifici saranno anch’esse pubblicate.

I singoli sono in vendita su ITunes Music Store e su Amazon MP3 a soli 0,99 € cadauno.

Informazioni:

Mike 3rd
http://www.mike3rd.com

EX KGB
http://www.theex-kgb.eu

Prosdocimi Records:
www.prosdocimirecords.com

Ufficio stampa e promozione
Synpress44:
http://www.synpress44.com

No Comments
Comunicati

Elefante selvatico irrompe nel Villaggio dei Bambini SOS in Kenya

Durante una domenica mattina di fine febbraio, i bambini del Villaggio SOS di Meru si sono svegliati trovando un enorme elefante maschio all’interno del loro villaggio, situato vicino alle pendici del monte Kenya e all’ombra della foresta Imenti, dove vivono molti animali selvatici tra cui bufali, scimmie, leopardi ed elefanti.

L’associazione SOS Villaggi dei Bambini Onlus si occupa di accogliere nei Villaggi SOS i bambini orfani o allontanati dai genitori (come ad esempio i bambini soldato), dove trovano una nuova casa accogliente ed una famiglia affettuosa. I Villaggi SOS sono presenti in 132 paesi del mondo, come in Kenya appunto.

“Osservare un elefante è uno dei passatempi preferiti sia dei piccoli ospiti del villaggio che dei collaboratori e volontari che lavorano quotidianamente con i bambini”, commenta Peter Wambugu, direttore del Villaggio SOS di Meru, “ma di solito ci divertiamo a guardarli al di là del recinto, mentre si nutrono di foraggio!”

L’elefante che ha fatto visita al villaggio SOS è stato identificato come appartenente ad una coppia che si era smarrita fuori dalla foresta durante la notte e che era stata allontanata da persone di una comunità vicina. Poco dopo l’alba, uno degli animali è riuscito a tornare nella foresta, mentre l’altro ha vagato, in primo luogo, negli spazi dell’università metodista del Kenya e, successivamente, si è diretto verso il villaggio SOS superandone le grosse recinzioni.

Il direttore del villaggio ricorda: “Molti di noi del villaggio SOS di Meru non avevano mai visto un elefante da così vicino e ci siamo svegliati tra un misto di stupore ed eccitazione: alcuni di noi si sono limitati a spiarlo dalle verande delle case del villaggio, mentre altri, più coraggiosi, si sono avvicinati dai prati. Abbiamo subito avuto l’impressione che l’elefante si sentisse al sicuro nel villaggio…”. Anche un altro membro dello staff volontario di SOS conferma “L’elefante deve avere intuito che il Villaggio SOS è un posto per tutti, un luogo dove ogni creatura viene curata con amore, sicurezza e rispetto, dove i diritti dei bambini sono protetti e i nostri piccoli ospiti, rimasti orfani e soli, possono trovare una casa e una famiglia adottiva!”

L’elefante, dal canto suo, appariva infatti così rilassato che anche l’abbaiare di 5 cani feroci li vicino non sono riusciti ad intimidirlo! Al contrario, procedeva lentamente quasi a passi di valzer in un campo sottostante la casa dei piccoli ospiti del Villaggio SOS, faceva un bagno nel fango, serpeggiava attraverso i giardini del villaggio e abbatteva le recinzioni quasi fossero ragnatele! Infine, trovava l’uscita facendosi strada ad alta velocità attraverso la rete metallica di recinzione, sradicava alberi e, con la sua corsa e il suo strombettare, faceva scappare tutti a gambe levate. Nel frattempo, i rangers del Kenya Wildlife Service arrivavano e rassicuravano il personale di SOS Villaggi dei Bambini del Kenya che l’elefante stava tornando sano e salvo verso la foresta!

Anche se questa è la terza volta che un elefante fa visita al Villaggio dei Bambini SOS di Meru, nessun bambino o membro dello staff SOS è mai stato ferito. Al momento sono in corso i piani per costruire un recinto elettrico sul lato del villaggio verso la foresta per evitare visite future da parte della fauna selvaggia locale. Ma la visita di un elefante è certamente un evento che i bambini SOS non dimenticheranno mai e che andrà ad aggiungersi ad una serie di bei momenti e ricordi che solo grazie alla solidarietà, all’impegno dei volontari e alla generosità delle adozioni a distanza sono possibili!

Per maggiori informazioni sui programmi di sostegno di SOS Villaggi dei Bambini Onlus e per adottare un bambino a distanza è possibile consultare il sito dell’associazione italiana: www.sositalia.it

———————————————–

SOS Villaggi dei Bambini Onlus è un’organizzazione internazionale privata, apolitica e aconfessionale. È impegnata da più di 60 anni a lavorare con i bambini, nell’accoglienza di bambini privi di cure parentali o temporaneamente allontanati dalle famiglie e promuove programmi di prevenzione all’abbandono e di rafforzamento familiare in Italia e in altri 131 paesi del mondo. Aiuta più di 1.000.000 di persone attraverso programmi integrati di sostegno ai bambini e al loro contesto familiare e accoglie ogni anno circa 78.000 bambini. In Italia è presente con 7 Villaggi e aiuta 480 persone, di cui 326 fra bambini e ragazzi. Dal sito di SOS Villaggi dei Bambini Onlus è possibile informarsi sulle adozioni a distanza o fare donazioni per sostenere le famiglie disagiate: www.sositalia.it

No Comments
Comunicati

24-03: IL TWESTIVAL ARRIVA PER LA PRIMA VOLTA IN ITALIA A MILANO, IL PIU’ GRANDE EVENTO BENEFICO GLOBALE

Si terrà il 24 Marzo, presso l’11Clubroom di Milano, l’evento di raccolta fondi più importante a livello mondiale: il Twestival! L’evento, nato nel 2008 per iniziativa degli utenti di Twitter, ha l’obiettivo di sostenere la Fondazione G. & D. De Marchi Onlus nella lotta costante alle più gravi malattie infantili. Potete partecipare tutti, collegandovi su milan.twestival.com ed acquistando il vostro biglietto d’ingresso per la serata milanese, spendendo 15 o 20 euro, a seconda delle vostre possibilità. Sarà un evento imperdibile per divertirsi, mangiare, stare in compagnia e, soprattutto, aiutare chi ne ha davvero bisogno.

E’ il più grande evento universale di raccolta fondi e, da quest’anno, per la prima volta, sbarca anche a Milano! Il 24 Marzo 2011, a partire dalle 20:30, presso l’11Clubroom di via Toqueville, nell’esclusiva zona Corso Como, potrete partecipare al Milan Twestival, per aiutare e divertirvi in contemporanea con le più importanti città del mondo! Nato già quattro anni fa, per opera degli utenti di Twitter, il Twestival rappresenta il più straordinario evento con l’obiettivo di sostenere economicamente un’organizzazione benefica locale. Aperto a tutti coloro che vogliano uscire dalla rete e incontrare dal vivo i bloggers milanesi, è l’occasione giusta per trascorrere una divertente serata in compagnia, appoggiando una buona e soprattutto concreta causa. Perché Twestival non è soltanto solidarietà, ma è condivisione, spettacolo, intrattenimento.

Come partecipare. Visitate subito la pagina Facebook dell’evento: www.facebook.com/milantwestival, aderite, commentate e ottenete tutte le informazioni che vi servono! Poi, in modo da consentire a tutti di far parte di questo ambizioso progetto, il biglietto d’ingresso all’evento prevede due fasce di prezzo, 15 e 20 euro, ed è acquistabile online su milan.twestival.com, sotto la soglia di 400 persone e attraverso la piattaforma Amiando. Inoltre, dallo stesso sito è possibile raccogliere ancora più indicazioni ed effettuare donazioni libere. Correte subito a comprare i biglietti, perché, oltre alla soddisfazione di aver fatto una buona azione, vi aspetta anche un ricco buffet e open bar, oltre alla programmazione di momenti d’animazione imperdibili! Il ricavato. L’intero ricavato del Milan Twestival sarà devoluto alla Fondazione G. & D. De Marchi Onlus (www.fondazionedemarchi.it). Quest’organizzazione è impegnata nella costante lotta contro le più gravi malattie infantili, tra cui tumori, talassemie, leucemie e molte malattie del sangue. E lo fa presso il Centro di Ematologia ed Oncologia della Clinica Pediatrica De Marchi di Milano. L’entità delle vostre generose donazioni sarà utilizzata, in concreto, per pagare le borse di studio ai medici che operano nel day hospital e in reparto, oltre che ad aiutare le famiglie dei bambini malati e bisognosi di sostegni economici.

Com’è nato. Per sottolineare il valore di quest’iniziativa, ricordiamo che Twestival nasce dalla forza, sempre crescente, dei social network. Twitter, per esempio, raccoglie in Italia circa 1,3 milioni di utenti. Facebook ne conta addirittura 17 milioni. L’evento è nato, in particolare, nel settembre 2008, da un’idea di Amanda Rose ed alcuni amici: utilizzare proprio i social network per coinvolgere le proprie reti di contatti in un’importante iniziativa di generosità umana. Dal 2008, il Twestival si è propagato velocemente per centinaia di città a livello globale, contandone finora 202 e riuscendo a raccogliere più di un milione di dollari in sostegno di diverse associazioni benefiche.

I promotori. “Quando ho scoperto l’esistenza del Twestival” – spiega Francesco Iandola, principale volontario organizzatore dell’evento a Milano – “ho pensato che potesse essere la giusta occasione per mettere la mia professionalità nel web marketing a disposizione di una causa concreta e di fare un regalo alla mia città; non credevo però di trovare tante persone, spesso fino a quel momento sconosciute, disposte ad unirsi e dedicare il proprio tempo alla causa del Twestival”. Iandola coordina un gruppo di volontari, ognuno dei quali presta le proprie abilità professionali al servizio del Twestival milanese. Si possono citare, tra questi: Dora Mantovani, Natasha Vukovic, Emanuela Lodolo con Artémida e Alberto Iob per la sezione di comunicazione; Sean Carlos per la sezione web e Fabrizio Bergomi per la sigla.

Da quest’anno, dunque, il desiderio di incontrarsi e divertirsi al di fuori del reticolo di Internet e la volontà di dare una mano agli altri si fondono in un evento milanese assolutamente da non perdere! “Una dimostrazione” – aggiunge Iandola – “che la voglia di fare e donarsi c’è, basta forse indicare la strada e darsi un obiettivo concreto”.

Si ringraziano Telecom e BebeRoyal per il supporto dato alla Fondazione De Marchi

Per Info:
Emanuela Lodolo – [email protected]
Francesco Iandola – [email protected]
Sito Ufficiale Twestival Milano – http://www.milan.twestival.com/
Sito Ufficiale Twestival – http://www.twestival.com/
Donazioni – http://www.amiando.com/Twestival2011_milan.html

No Comments
Comunicati

Holi: la festa induista che annuncia la primavera

Grazie alla solidarietà delle mamme SOS, anche i bambini indù festeggiano la primavera con la tradizionale festa dei colori! L’Holi, ovvero la festa dei colori che apre la primavera, viene celebrata in India e dagli induisti di tutto il mondo in un modo originale, quasi “selvaggio”, ovvero con il lancio di secchi d’acqua tinta e polvere colorata.

Per le sue caratteristiche, l’Holi è una festa molto speciale soprattutto per i più piccoli! Durante questa festa, infatti, la famiglia e gli amici si lanciano scherzosamente secchi d’acqua e polveri, ricreando così scene di festa e di “caos colorato”, nonché tanto divertimento e gioia di stare insieme!

La celebrazione cade ogni anno il giorno dopo la luna piena del mese lunare di Phalguna. L’Holi, quest’anno, cade nel mese di marzo. Il primo giorno dell’Holi, il 19 marzo, la gente accende dei falò per bruciare Holika, un demone femminile mitologico: con il fuoco si libera il mondo dal male per far posto al bene. Il secondo giorno, il 20 marzo, ha luogo invece la “battaglia dei colori”.

L’Holi è conosciuto con nomi diversi in diverse parti dell’India, del Nepal, e in altri paesi con popolazioni indù. Il festival è chiamato Phagwah, Bhojpuri, Dolyatra o Boshonto Utshob (Festival di Primavera).

Come le altre ricorrenze gioiose che ci sono nel mondo, l’Holi è un momento di festa in cui le famiglie si riuniscono per rinsaldare i loro legami e affetti. Proprio per questo, il festival può rappresentare un momento triste per i bambini soli che non vivono con i genitori o parenti.

Presente con 500 villaggi in 132 paesi, l’associazione di volontariato SOS Villaggi Bambini Onlus ha deciso di includere nel suo vasto programma di aiuto solidale le ricorrenze di feste locali come l’Holi, che tanto significano per i bambini orfani e abbandonati sotto la sua protezione; in questo modo l’organizzazione si impegna a garantire e salvaguardare il diritto dei bambini ad essere felici ogni giorno e sopratutto nei momenti di festa!

Nel Villaggio SOS a Bhopal, in India, le Mamme SOS che lavorano con i bambini inaugurano l’Holi lanciandosi secchi d’acqua colorata e palloncini pieni d’acqua. Nelle case, intanto, le mamme SOS preparano il piatto preferito dei figli, un dolce a base di lenticchie, riso, zucchero, frutta secca e burro di bufalo fuso. Dopodichè, madri e bambini vanno di casa in casa, condividendo i piatti preparati con le altre famiglie SOS.

I bambini in tutto il mondo amano scatenarsi durante le vacanze e fare cose che normalmente non sono autorizzati a fare. Le mamme SOS, nel loro impegno solidale quotidiano, si attivano affinché i bambini indù sotto la loro cura possano celebrare la tanto attesa festa dei colori, donando loro così ricordi gioiosi che conserveranno tutta la vita.

Adottando a distanza un bambino indù potrai dire di aver partecipato anche tu alla festa “holi” dei colori e del sorriso dei bambini! Per maggiori informazioni sui programmi di sostegno di SOS Villaggi dei Bambini Onlus e per adottare un bambino a distanza è possibile consultare il sito dell’associazione italiana: www.sositalia.it

———————————————–

SOS Villaggi dei Bambini Onlus è un’organizzazione internazionale privata, apolitica e aconfessionale. È impegnata da più di 60 anni a lavorare con i bambini, nell’accoglienza di bambini privi di cure parentali o temporaneamente allontanati dalle famiglie e promuove programmi di prevenzione all’abbandono e di rafforzamento familiare in Italia e in altri 131 paesi del mondo. Aiuta più di 1.000.000 di persone attraverso programmi integrati di sostegno ai bambini e al loro contesto familiare e accoglie ogni anno circa 78.000 bambini. In Italia è presente con 7 Villaggi e aiuta 480 persone, di cui 326 fra bambini e ragazzi. Dal sito di SOS Villaggi dei Bambini Onlus è possibile informarsi sulle adozioni a distanza o fare donazioni per sostenere le famiglie disagiate: www.sositalia.it

No Comments
Comunicati

SOS Villaggi dei Bambini: 40 anni di impegno per aiutare l’Africa

Nei suoi 40 anni di missioni umanitarie in Africa, l’Associazione SOS Villaggi dei Bambini Onlus ha operato con i suoi Villaggi SOS in tutto il continente, in condizioni di rischio e di pace, con l’obiettivo principale di dare ai bambini africani bisognosi un ambiente di rispetto e di comprensione in cui crescere, sperare e gettare le basi per un futuro migliore.

SOS ha iniziato la sua attività solidale in Africa nel 1971 con l’apertura del Villaggio SOS di Abobo-Gare sulla Costa d’Avorio. Oggi SOS Villaggi dei Bambini fornisce case, educazione e sostegno amorevole ai bambini orfani e abbandonati in ben 45 paesi africani. Attraverso i suoi villaggi e programmi di solidarietà, SOS supporta circa 620.000 bambini e giovani africani.

Nel corso degli anni, le sfide che l’Africa e i suoi bambini hanno dovuto affrontare si sono attenuate, in qualche misura, in alcune regioni. Ma la guerra civile, l’instabilità politica e le catastrofi naturali continuano ad affliggere il continente come una grossa piaga. Da quando SOS ha istituito il suo primo Villaggio dei Bambini in Africa, la pandemia di AIDS in quella zona del mondo ha infatti messo a rischio intere nazioni.

Le condizioni di vita per milioni di bambini restano inaccettabili. In molti paesi africani, le necessità primarie come l’accesso all’acqua potabile, il cibo, l’assistenza sanitaria, l’istruzione e persino gli spazi gioco per bambini non esistono per vaste aree della popolazione.

Proprio per le conseguenze disastrose che una sola malattia può avere per le famiglie ed i bambini dell’Africa, negli ultimi dieci anni SOS Villaggi dei Bambini Onlus ha principalmente investito nel sostegno all’economia domestica e alle comunità locali, al fine di rendere le famiglie africane meno vulnerabili di fronte a sfide enormi come l’HIV / AIDS. L’obiettivo è quello di adoperarsi per migliorare la vita dei bambini svantaggiati, favorendo l’autonomia tra le famiglie fragili e il potenziamento delle risorse all’interno delle comunità stesse.

Nel corso di questi 40 anni d’impegno in Africa, i disastri e la guerra hanno ripetutamente richiesto una risposta rapida e soprattutto non burocratica alle esigenze dei bambini. In diverse zone dell’Africa, gli interventi tempestivi di soccorso da parte di SOS e l’impegno costante delle persone che quotidianamente lavorano con e per i bambini, hanno poi spesso portato alla creazione di strutture permanenti e programmi sociali col fine di migliorare il benessere dei bambini.

Nonostante le evacuazioni temporanee e, a volte, il rischio per la vita e l’incolumità fisica dei collaboratori stessi, SOS Villaggi dei Bambini continua il suo progetto in Africa, confermando la sua presenza soprattutto dove i bambini hanno bisogno maggiormente di cure e di protezione. In Somalia, ad esempio, per un periodo di tempo, SOS è stata una delle poche organizzazioni attive sul territorio.

E’ importante che i diritti dei bambini vengano protetti in tutto il mondo e che non vengano lasciati soli. Con le adozioni a distanza, ognuno di noi può contribuire anche da casa, nel suo piccolo, per rendere grande il sorriso e il futuro di questi bambini!

Per maggiori informazioni sui programmi di sostegno di SOS Villaggi dei Bambini Onlus e per adottare un bambino a distanza è possibile consultare il sito dell’associazione italiana: www.sositalia.it

———————————————–

SOS Villaggi dei Bambini Onlus è un’organizzazione internazionale privata, apolitica e aconfessionale. È impegnata da più di 60 anni a lavorare con i bambini, nell’accoglienza di bambini privi di cure parentali o temporaneamente allontanati dalle famiglie e promuove programmi di prevenzione all’abbandono e di rafforzamento familiare in Italia e in altri 131 paesi del mondo. Aiuta più di 1.000.000 di persone attraverso programmi integrati di sostegno ai bambini e al loro contesto familiare e accoglie ogni anno circa 78.000 bambini. In Italia è presente con 7 Villaggi e aiuta 480 persone, di cui 326 fra bambini e ragazzi. Dal sito di SOS Villaggi dei Bambini Onlus è possibile informarsi sulle adozioni a distanza o fare donazioni per sostenere le famiglie disagiate: www.sositalia.it

No Comments
Comunicati

La squadra africana del SuperSport United a sostegno di SOS Villaggi Bambini Sudafrica

All’inizio di gennaio, il SuperSport United, partner sudafricano del club calcistico Tottenham Hotspur, ha effettuato, a nome del club stesso, una donazione speciale per il Villaggio dei Bambini SOS di Rustenburg, Sudafrica.

In concomitanza dell’inizio del nuovo anno scolastico, i bambini del Villaggio hanno ricevuto una consegna di materiale scolastico, libri di testo e cancelleria dai calciatori del Tottenham Hotspur, gli Spurs: un gesto di volontariato molto bello, che rientra negli investimenti del club, a sostegno di SOS Villaggi dei Bambini Onlus e, in particolare, del Villaggio di Rustenburg.

Dal 2007 il club inglese Tottenham Hotspur FC collabora, infatti, con l’associazione SOS Villaggi dei Bambini Onlus e con il SuperSport United; insieme a quest’ultimo ha anche fondato un’accademia che prevede interessanti forme di insegnamento e scambio tra i due clubs.

I doni sono stati consegnati da alcuni giocatori della prima squadra del SuperSport United, dallo staff e dagli allenatori, incluso il direttore tecnico della Supersport / Tottenham Hotspur Academy, Eric Winstanley, che ha voluto sottolineare il rapporto speciale che lega il Tottenham Hotspur con il Sudafrica e con SOS Villaggi dei Bambini Onlus nella difesa dei diritti dei bambini: “E ‘ meraviglioso vedere quanto di buono può essere fatto da un Club che si trova dall’altra parte del mondo per bambini che possono solo apprezzarne i benefici!”

In particolare, il Tottenham Hotspur ha aiutato a finanziare e costruire il Villaggio Bambini SOS di Rustenburg e ha supportato lo sviluppo della “Tottenham Hotspur House”. La “Spurs House”, che è finanziata unicamente con il ricavato dalle multe dei giocatori, può ora garantire ai bambini orfani di Rustenburg il diritto a una famiglia e a una Mamma SOS che possono contattare personalmente!
Grazie a queste forme di adozione a distanza, i bambini rimasti soli vengono sistemati in ambienti accoglienti e affettuosi, dove ogni giorno collaboratori e volontari lavorano con i bambini per sostenerli nella loro crescita verso l’età adulta.
Per maggiori informazioni sui programmi di sostegno di SOS Villaggi dei Bambini Onlus e per adottare un bambino a distanza è possibile consultare il sito dell’associazione italiana: www.sositalia.it

———————————————–

SOS Villaggi dei Bambini Onlus è un’organizzazione internazionale privata, apolitica e aconfessionale. È impegnata da più di 60 anni a lavorare con i bambini, nell’accoglienza di bambini privi di cure parentali o temporaneamente allontanati dalle famiglie e promuove programmi di prevenzione all’abbandono e di rafforzamento familiare in Italia e in altri 131 paesi del mondo. Aiuta più di 1.000.000 di persone attraverso programmi integrati di sostegno ai bambini e al loro contesto familiare e accoglie ogni anno circa 78.000 bambini. In Italia è presente con 7 Villaggi e aiuta 480 persone, di cui 326 fra bambini e ragazzi. Dal sito di SOS Villaggi dei Bambini Onlus è possibile informarsi sulle adozioni a distanza o fare donazioni per sostenere le famiglie disagiate: www.sositalia.it

No Comments