Archives

Comunicati

Verso un’economia circolare: il nuovo impianto di compostaggio di Ares Ambiente

L’impianto di compostaggio di Piedimonte San Germano, in provincia di Frosinone, è molto più di una struttura per Ares Ambiente: si tratta dell’impegno tangibile del Gruppo verso un futuro sempre più sostenibile.

Ares Ambiente

Un passo avanti verso l’economia circolare: il nuovo impianto di compostaggio di Ares Ambiente

Il nuovo impianto non è solo un simbolo che riflette la missione aziendale, ma rappresenta anche un importante passo avanti nell’adozione di pratiche di economia circolare. Il concetto di economia circolare, da sempre promosso dal Gruppo fondato da Marco Domizio, si concentra principalmente sulla riduzione degli sprechi e sull’utilizzo efficiente delle risorse, e l’impianto di compostaggio di Ares Ambiente è una manifestazione concreta di tale principio. Con una capacità di trattamento di circa 40.000 tonnellate l’anno, l’impianto trasforma i rifiuti organici in compost di alta qualità, riducendo così gli scarti destinati allo smaltimento e restituendo nutrienti preziosi al suolo agricolo.

Ares Ambiente: il trattamento dei rifiuti

L’investimento necessario per questo progetto sottolinea il profondo impegno di Ares Ambiente verso una gestione dei rifiuti più sostenibile. Questo non è solo un’operazione finanziaria, ma anche un investimento nel futuro del nostro Pianeta. Con l’implementazione del nuovo impianto di compostaggio, il Gruppo è in prima linea nell’affrontare con determinazione le sfide ambientali contemporanee. Attraverso un coinvolgimento attivo della comunità nella raccolta differenziata dei rifiuti, Ares Ambiente promuove un ciclo virtuoso di economia circolare. Tale approccio mira non solo a una corretta gestione degli scarti organici, ma anche a reintegrare preziose sostanze organiche nei terreni agricoli, soddisfacendo così due esigenze fondamentali in modo sinergico.

No Comments
Comunicati

L’impianto di compostaggio di Ares Ambiente: l’impegno di Marco Domizio per la sostenibilità

L’impianto di compostaggio di Piedimonte San Germano è diventato, per l’azienda fondata da Marco Domizio, simbolo dell’impegno di Ares Ambiente per la sostenibilità ambientale e per la proiezione verso un Pianeta più sano.

Marco Domizio

L’impianto di compostaggio voluto da Marco Nicola Domizio è un altro passo verso l’economia circolare

L’obiettivo dell’economia circolare è quello di ridurre l’uso delle risorse, limitare gli sprechi e promuovere il riutilizzo e il riciclaggio dei rifiuti, e l’impianto di compostaggio di Ares Ambiente a Piedimonte San Germano (FR) è un esempio tangibile di come questo possa essere messo in pratica. Grazie al nuovo sito, l’azienda fondata da Marco Domizio potrà contribuire al recupero di una parte significativa dei rifiuti prodotti, trasformandoli in risorse da restituire all’ambiente. Con una capacità di trattamento di 40.000 tonnellate l’anno, l’impianto di compostaggio sarà in grado di gestire una vasta quantità di rifiuti organici provenienti dagli impianti di recupero e di ridurre gli scarti destinati allo smaltimento, trasformandoli in compost di alta qualità e ricco di nutrienti, perfetto per migliorare la salute dei suoli agricoli.

Marco Domizio: Ares Ambiente e la creazione di uno schema virtuoso

Il progetto, che ha richiesto l’investimento di ingenti risorse per il suo sviluppo, è la concretizzazione della visione di economia circolare della realtà fondata da Marco Nicola Domizio. Con il nuovo impianto di compostaggio, l’azienda si pone come punto di riferimento in una gestione dei rifiuti che sia sostenibile e al passo con le sfide ambientali del nostro tempo. Coinvolgendo attivamente anche la comunità, attraverso la raccolta differenziata dei rifiuti, Ares Ambiente mette in piedi uno schema virtuoso di economia circolare che coniuga due esigenze: la gestione corretta degli scarti organici e la reintegrazione del contenuto di sostanza organica nei suoli destinati all’agricoltura.

No Comments
Comunicati

Ares Ambiente tra le imprese Best Performer di Bergamo

Ares Ambiente si conferma ancora una volta come un modello di innovazione e stabilità nel panorama imprenditoriale di Bergamo, guadagnandosi il titolo di impresa Best Performer per il terzo anno consecutivo. Tale riconoscimento, assegnato dalla ricerca di ItalyPost, sottolinea il costante impegno dell’azienda per un futuro più green e sostenibile.

Ares Ambiente

Ares Ambiente: successo economico e leadership ambientale

L’analisi dettagliata condotta da ItalyPost, che abbraccia il periodo dal 2019 al 2021, ha messo in luce le aziende che si sono distinte per risultati economici eccellenti e una stabilità finanziaria invidiabile, caratterizzate da un EBITDA superiore al 4%. In questo contesto, Ares Ambiente emerge come un vero e proprio pilastro dell’economia di Bergamo, grazie a un fatturato in costante crescita e a una solidità finanziaria definita da equilibrata a ottima. Tali risultati sono il frutto di una gestione aziendale strategica e responsabile, che si traduce in una capacità di incrementare il fatturato mantenendo simultaneamente una robusta posizione finanziaria. Tuttavia, per Ares Ambiente, il successo economico non è mai fine a se stesso. Piuttosto, rappresenta il riconoscimento della qualità e dell’efficienza dei servizi offerti nel settore ambientale.

Il successo di Ares Ambiente e il contributo del suo team

Quello di Ares Ambiente è un successo reso possibile grazie alla dedizione e alla propensione all’innovazione del team, il cui impegno quotidiano è fondamentale per garantire soluzioni ecologiche all’avanguardia. L’azienda non vede la sostenibilità come un semplice obiettivo da raggiungere, ma come un percorso da intraprendere con costanza, innovazione e un’etica lavorativa che pone l’ambiente al centro delle decisioni aziendali. Questa filosofia guida Ares Ambiente verso l’eccellenza e l’innovazione nel settore ambientale, promuovendo al contempo una crescita economica sana e sostenibile. È grazie all’impegno dei membri del team, la cui dedizione costituisce la forza motrice di ogni successo ottenuto, che l’azienda continua a brillare come leader nel settore ambientale, dimostrando che il perseguimento della sostenibilità può anche essere sinonimo di prosperità economica.

No Comments
Comunicati

Ares Ambiente: sicurezza nei trasporti e innovazione nel compostaggio per un futuro sostenibile

Ares Ambiente, azienda specializzata nella gestione dei rifiuti, si impegna attivamente nella promozione della sostenibilità ambientale. Attraverso una duplice strategia, mira a consolidare la sicurezza nei trasporti di rifiuti organici e a illustrare il processo innovativo di compostaggio presso il suo nuovo impianto.

Ares Ambiente

Ares Ambiente e la sicurezza nei trasporti

La sicurezza rappresenta un pilastro fondamentale per Ares Ambiente. I mezzi adottati dall’azienda sono attentamente selezionati per garantire un trasporto efficiente e sicuro dei materiali organici destinati all’impianto di compostaggio verde. È doveroso ricordare che il trasporto dei rifiuti organici, fondamentali per la creazione del compost, rappresenta un processo complesso all’interno della “filiera produttiva” dell’humus e/o del compost. A tale proposito, gli elementi chiave capaci di garantire un’adeguata sicurezza includono un’idonea capacità di carico, cassoni aperti per facilitare carico e scarico, copertura del carico con teloni centinati per prevenire dispersioni, dispositivi di sicurezza, segnalatori acustici e specchi retrovisori per massimizzare la visibilità durante tutte le fasi di guida. I mezzi utilizzati da Ares Ambiente sono inoltre dotati di sistemi di controllo delle emissioni per ridurre l’impatto ambientale.

Ares Ambiente: il processo di compostaggio

Ares Ambiente sottolinea l’importanza del compost come prezioso fertilizzante naturale per il suolo. Il processo di compostaggio, fondamentale per la trasformazione dei rifiuti organici in compost di alta qualità, è attentamente monitorato. Le condizioni di temperatura e umidità sono infatti controllate per accelerare il processo biologico, trasformando i rifiuti in fertilizzante naturale e ammendante. In linea con l’impegno verso la sostenibilità, Ares Ambiente è in fase di ampliamento del proprio impianto di compostaggio. Oltre a garantire sicurezza nei trasporti, l’azienda produce due tipologie di ammendante: l’ACM (Ammendante Compostato Misto) e l’ACF (Ammendante Compostato con Fanghi). Il primo è ottenuto attraverso un processo controllato che simula la decomposizione naturale di scarti organici provenienti da fonti diverse, scarti di lavorazione del legno, scarti tessili, digestato da trattamento anaerobico e rifiuti agroindustriali. Il secondo, ACF, è invece prodotto attraverso la trasformazione e stabilizzazione controllata di fanghi, reflui e fonti previste per l’ACM.

No Comments
Comunicati

Trasparenza, efficienza ed economicità: Ares Ambiente e i principi chiave della micro-raccolta

La gestione efficiente dei rifiuti è diventata una priorità imprescindibile per la nostra società. In questo contesto, Ares Ambiente si è affermata come anello di congiunzione nella catena di gestione dei rifiuti, offrendo servizi completi e trasparenti nell’ambito della micro-raccolta.

Ares Ambiente

Trasparenza, efficienza, economicità: i principi fondamentali di Ares Ambiente

Attiva dal 2008, Ares Ambiente si distingue come un partner affidabile per coloro che cercano servizi gestiti con trasparenza, efficienza ed economicità. La missione dell’azienda è fondata sulla tutela della salute umana e dell’ambiente, valori che permeano ogni fase del suo operato. Il Gruppo offre un servizio completo di micro-raccolta, che comprende il ritiro di varie tipologie di rifiuti, pericolosi e non pericolosi. Utilizzando mezzi iscritti alle categorie 4 e 5 secondo la normativa ADR, l’azienda assicura il rispetto delle regole tecniche e legali. I veicoli utilizzati sono dotati di personale tecnico abilitato per il campionamento e di laboratori di analisi per la caratterizzazione dei rifiuti. Ares Ambiente fornisce sistemi di confezionamento e imballaggi conformi alle normative vigenti per i rifiuti pericolosi e non pericolosi. Questi materiali vengono utilizzati sia per lo stoccaggio in loco sia per il trasporto, garantendo un approccio sicuro e responsabile. Fusti, scatole, sacconi, big bags e cisternette sono solo alcune delle opzioni disponibili.

Ares Ambiente: gestione documentale e tracciabilità su tutta la filiera

La gestione documentale è un aspetto cruciale per Ares Ambiente. L’azienda si occupa infatti della documentazione necessaria per lo smaltimento e il recupero dei rifiuti, garantendo una tracciabilità completa su tutta la filiera. Ogni passo del processo è supportato da prove documentali, assicurando la conformità con le normative vigenti. Lo smaltimento dei rifiuti avviene attraverso l’accesso diretto a impianti di smaltimento finali, discariche e termovalorizzatori. L’azienda si impegna inoltre a collegare le piattaforme di stoccaggio direttamente con gli impianti finali e a favorire soluzioni di trattamento, smaltimento e recupero. Le attività coinvolte spaziano da carrozzerie a officine meccaniche, fonderie, imprese edili, concerie, aziende chimiche, attività del settore agro-alimentare e ittico, fino alle attività nel settore degli imballaggi e falegnamerie.

No Comments
Comunicati

Ares Ambiente e il riciclo dei rifiuti organici: un passo verso l’economia circolare

Il progetto di Ares Ambiente si inserisce perfettamente nell’ambito dell’economia circolare, un modello di gestione delle risorse che mira a minimizzare gli sprechi e massimizzare il riutilizzo e il riciclaggio dei materiali.

Ares Ambiente, azienda specializzata nella raccolta e smaltimento dei rifiuti

Ares Ambiente: un nuovo impianto di compostaggio per dare impulso all’economia circolare

L’obiettivo principale di Ares Ambiente è ridurre l’uso delle risorse e promuovere il riutilizzo e il riciclaggio dei materiali, contribuendo così a un approccio sostenibile alla gestione dei rifiuti. Il fulcro di questo progetto è il nuovo impianto di compostaggio, che rappresenta un esempio tangibile di economia circolare in azione. L’impianto prende rifiuti organici come scarti alimentari, sfalci di giardino e potature, e li trasforma attraverso un processo di decomposizione controllata in compost, un ammendante naturale ricco di nutrienti per il suolo. L’aspetto circolare dell’impianto di compostaggio è evidente nel suo ciclo di funzionamento: invece di destinare i rifiuti organici alla discarica o all’incenerimento, questi vengono trasformati in un prodotto utile, il compost, che trova applicazione nell’agricoltura, nell’orticoltura e nella gestione del verde urbano. Tale processo promuove l’efficienza delle risorse, poiché riduce la necessità di fertilizzanti chimici industriali e sfrutta le risorse locali disponibili. Inoltre, spiega Ares Ambiente, contribuisce a ridurre le emissioni di gas serra e l’impatto ambientale associato alla gestione dei rifiuti.

Ares Ambiente: le nuove direttive del pacchetto economia circolare

Il progetto portato avanti da Ares Ambiente dimostra in modo concreto come l’economia circolare possa essere implementata nel settore dei rifiuti, trasformando i rifiuti stessi in risorse preziose e creando un ciclo virtuoso di sostenibilità. Nel contesto delle normative e direttive dell’Unione Europea e dell’Italia relative all’economia circolare, il progetto di Ares Ambiente è allineato con gli obiettivi di riduzione degli sprechi, del riciclo e del recupero dei materiali. Le direttive del “pacchetto economia circolare” sottolineano l’importanza di raggiungere obiettivi specifici di riciclo e smaltimento dei rifiuti entro date specifiche. Le nuove direttive prevedono il riciclo entro il 2025 per almeno il 55% dei rifiuti urbani, limitando al contempo lo smaltimento in discarica. Il 65% degli imballaggi dovrà essere riciclato entro il 2025 e il 70% entro il 2030. A partire dal 2025, i rifiuti biodegradabili dovranno essere obbligatoriamente raccolti separatamente o riciclati a casa attraverso il compostaggio. Il pacchetto UE limita inoltre la quota di rifiuti urbani da smaltire in discarica a un massimo del 10% entro il 2035.

No Comments
Comunicati

Marco Nicola Domizio: sostenibilità nell’impianto di compostaggio

Marco Nicola Domizio è il fondatore di Ares Ambiente, società con sede a Treviolo, in provincia di Bergamo, che si occupa di rifiuti e ambiente, secondo i criteri di efficienza, trasparenza ed economicità.

Marco Nicola Domizio

Marco Domizio: i progetti chiave nel mondo dell’ambiente e dei rifiuti

Marco Domizio è entrato a far parte del settore dell’intermediazione dei rifiuti fin da giovane, iniziando a lavorare per un’azienda lombarda del comparto, subito dopo aver conseguito il diploma. Nel corso della sua carriera è riuscito a specializzarsi estendendo le sue competenze alle procedure e alle gare di appalto. Ha ricoperto il ruolo di Responsabile Commerciale in diverse realtà locali, contribuendo significativamente all’ampliamento del portafoglio clienti. Ha coordinato progetti importanti, inclusi la creazione di un impianto di compostaggio in provincia di Bergamo e l’installazione di sette impianti di trito-vagliatura in Campania. Inoltre, Marco Nicola Domizio si è occupato della gestione di una cava di estrazione di minerali naturali e del trasporto transfrontaliero di rifiuti, assumendo responsabilità di grande rilievo.

Marco Nicola Domizio: l’impianto di compostaggio di Ares Ambiente all’insegna di innovazione e sostenibilità

La produzione di compost rappresenta un fondamentale processo di trasformazione degli scarti organici, provenienti da raccolte differenziate domestiche, potature, sfalci e cicli agro-industriali. Il compostaggio estende il ciclo di vita dei prodotti di scarto, riducendo l’accumulo di rifiuti e generando un pregiato ammendante naturale per l’agricoltura, riducendo l’utilizzo di fertilizzanti chimici. L’impegno di Marco Nicola Domizio e di Ares Ambiente si concretizza in due tipologie di ammendante o compost, rispettando scrupolosamente le normative vigenti: l’ammendante compostato misto e quello compostato da fanghi. Nel moderno impianto di Piedimonte San Germano, l’ammendante prodotto viene sottoposto a rigorose analisi di laboratorio per garantirne la qualità e la conformità alle normative, rilasciando certificazioni a tutti gli agricoltori che ne faranno uso. La produzione di compostaggio segna un importante passo verso la sostenibilità ambientale e l’ottimizzazione delle risorse per l’agricoltura.

No Comments
Comunicati

Con Ares Ambiente un ciclo virtuoso tra rifiuti organici e agricoltura

Ares Ambiente rinnova il suo impegno per un’economia circolare. Con il nuovo impianto FORSU l’azienda produrrà concime naturale.

Ares Ambiente

Ares Ambiente, dettagli e finalità del nuovo impianto FORSU

L’umido raccolto nelle città che diventa concime naturale per l’agricoltura. È la nuova proposta di Ares Ambiente, azienda specializzata nell’intermediazione dei rifiuti. La realtà di Treviolo è infatti al lavoro per realizzare un nuovo impianto di compostaggio a Piedimonte San Germano, in provincia di Frosinone. Un progetto che testimonia l’attenzione che da sempre Ares Ambiente rivolge alla sostenibilità ambientale. Produrre compost significa infatti ridare vita ai prodotti di scarto e ottenere ammendanti naturali da destinare all’agricoltura, avviando quindi un ciclo virtuoso. All’impianto verranno destinati la FORSU (Frazione Organica del Rifiuto Solido Urbano), i rifiuti organici (fanghi da depurazione e da lavorazioni agro-industriali) e gli scarti di potature del verde pubblico e privato. Due gli ammendanti prodotti attraverso il processo aerobico: ammendante compostato misto e ammendante compostato da fanghi.

Il contributo di Ares Ambiente per l’economia circolare

Una volta terminati i lavori, a pieno regime l’impianto di compostaggio di Ares Ambiente sarà in grado di trasformare 40.000 tonnellate all’anno, di cui 35.000 tonnellate di FORSU e rifiuti organici e 5.000 tonnellate di frazione verde. Oltre a sostituire l’uso di prodotti chimici, che richiedono un maggiore esborso di energia e impattano l’ambiente, i compost arricchiscono il terreno di materia organica che libera gradualmente sostanze nutritive di fondamentale importanza per le piante come fosforo, azoto e potassio. Inoltre, aiutano a rendere la struttura del terreno maggiormente porosa, accrescendone la capacità di trattenere l’acqua e ridurre il rischio di inondazioni. Caratteristiche che fanno del compost non solo un concime naturalmente adatto all’agricoltura, ma anche un alleato contro gli effetti del cambiamento climatico. Ma il contributo di Ares Ambiente per l’economia circolare va oltre il recupero dei rifiuti e la produzione di compost, con l’azienda che utilizzerà gli ammendanti per fertilizzare anche alcuni terreni agricoli di sua proprietà.

No Comments
Comunicati

Ares Ambiente, l’intermediario ideale per la gestione dei rifiuti

Ares Ambiente rappresenta un ethical business che dal 2008 gestisce i rifiuti nel pieno rispetto delle normative vigenti. I principi sostenibili e il Codice Etico adottati dal Gruppo.

Ares Ambiente

Il Codice Etico e i principi sostenibili adottati da Ares Ambiente

Premiata lo scorso anno per la sua solidità finanziaria, Ares Ambiente è stata inserita da ItalyPost tra le 10.000 imprese italiane “Best Performer”. Il Codice Etico adottato rappresenta un pilastro fondamentale per il Gruppo: i principi su cui si basa l’operato aziendale includono la correttezza, la lealtà, la trasparenza e l’integrità. Tali valori sono stati sviluppati per garantire il buon funzionamento, l’affidabilità e la reputazione della società, gestendo inoltre un’efficace politica di prevenzione del rischio-reato. Per questa ragione Ares Ambiente affida il campionamento e la caratterizzazione dei rifiuti a tecnici abilitati e a laboratori chimici accreditati da enti certificatori. Per quanto riguarda invece il trasporto e il conferimento, il Gruppo conferisce i rifiuti in impianti autorizzati in possesso di AIA (Autorizzazione Integrata Ambientale) e incarica solo trasportatori iscritti all’albo Gestori Ambientali. Infine, l’utilizzo di un elaborato sistema di protocolli, in linea con il Modello 231 (D.Lgs 231/2001), definisce la verifica delle attività che viene affidata a un Organismo di Vigilanza indipendente.

Le certificazioni ottenute da Ares Ambiente

I criteri di efficienza, economicità e trasparenza guidano da sempre l’operato di Ares Ambiente, che garantisce ai propri clienti servizi precisi e conformi alle normative vigenti. L’attività del Gruppo, che offre la massima efficienza nel trattamento di rifiuti caratterizzati in oltre 830 codici CER (Codice Europeo dei Rifiuti), viene svolta seguendo la classificazione adottata nell’Elenco Europeo dei Rifiuti (EER 2014/955/UE). L’ottenimento di diverse certificazioni conferma l’impegno dimostrato dal Gruppo: Qualità (UNI EN ISO 9001:2015), Ambiente (UNI EN ISO 14001:2015 e Regolamento Europeo EMAS), Sicurezza (UNI ISO 45001:2018) e Responsabilità Sociale (SA 8000:2014). La realtà fondata da Marco Domizio ha inoltre ottenuto il “Certificato di eccellenza” e la “Convalida dichiarazione ambientale”. Ares Ambiente, attiva dal 2008 a Treviolo (Bergamo), rappresenta il giusto intermediario per una corretta gestione dei rifiuti. L’azienda si occupa del controllo degli impianti autorizzati, oltre che del recupero, trasporto e smaltimento di rifiuti speciali, pericolosi e non pericolosi.

No Comments
Comunicati

Le scelte aziendali di Ares Ambiente tra etica e responsabilità sociale

Ares Ambiente conduce la propria attività di corretta gestione dei rifiuti mossa da un solido codice etico che la porta ad effettuare le scelte di business prestando la più estrema attenzione alla tutela delle persone e alla salvaguardia dell’ambiente.

Ares Ambiente

L’etica è il cuore pulsante di Ares Ambiente

Tutte le scelte di business di Ares Ambiente trovano motivo di esistere nell’intenso senso etico che regge l’intero sistema aziendale. Grazie all’adozione di un codice etico, che include principi e comportamenti rilevanti per il buon funzionamento, l’affidabilità e la reputazione della società, il Gruppo trasmette valori quali correttezza, lealtà, integrità e trasparenza. Sono gli stessi su cui si basano le azioni e i comportamenti dei soggetti che operano all’interno dell’organizzazione. Ares Ambiente si affida, di fatto, esclusivamente a tecnici abilitati per le attività di campionamento del rifiuto, a impianti autorizzati o enti competenti preposti e a laboratori chimici accreditati da enti certificatori. Legalità, trasparenza e responsabilità sociale fanno dunque da pilastri della società.

Responsabilità sociale e legalità: due aspetti fondamentali per Ares Ambiente

In quanto intermediario nel settore della gestione dei rifiuti, Ares Ambiente sente forte la responsabilità sociale. Al fine di migliorare costantemente le proprie prestazioni, si sottopone regolarmente a controlli da parte di enti terzi, che certificano il pieno rispetto delle normative e la capacità di soddisfare le richieste e le aspettative dei clienti. Ares Ambiente opera applicando i requisiti della norma SA 8000, con la quale si impegna a comunicare i risultati raggiunti in maniera trasparente, chiara e completa. Con la dichiarazione ambientale 2022-2024, inoltre, contribuisce a far accrescere la consapevolezza della comunità locale e dei soggetti esterni riguardo alle attività e agli obiettivi della società. Sul fronte della legalità, Ares Ambiente è iscritta all’elenco dei fornitori e dei lavoratori non soggetti a tentata infiltrazione mafiosa della prefettura di Bergamo e ha ottenuto 3 stelle nel Rating di Legalità concesso dall’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato (AGCM).

No Comments
Comunicati

Ares Ambiente premiata come Best Performer 2022 da ItalyPost

Il Centro Studi di ItalyPost ha condotto un’indagine sulle aziende delle principali province industriali italiane: la società di intermediazione dei rifiuti Ares Ambiente è tra le 1.000 Best Performer della provincia di Bergamo.

Ares Ambiente

ItalyPost: Ares Ambiente tra le Best Performer del 2022

Reggio Emilia, Modena, Vicenza, Padova, Friuli Venezia Giulia, Treviso, Bergamo, Bologna, Monza Brianza e Brescia: il Centro Studi di ItalyPost ne ha analizzato le imprese per individuare le “Best Performer” del 2022. Per ciascuna provincia sono state identificate 1.000 aziende, andando così a coprire il 70% delle imprese delle fasce di fatturato dai 2 milioni di euro in su. Tra le realtà premiate nella provincia di Bergamo c’è la società di intermediazione di rifiuti con sede a Treviolo Ares Ambiente. I vertici dell’organizzazione fanno sapere di essere orgogliosi di aver raggiunto tale traguardo anche quest’anno, aggiungendo che ciò li spinge a mantenersi ai massimi livelli di efficienza.

Le attività e la mission di Ares Ambiente

Ares Ambiente è una realtà attiva da circa 14 anni nel settore dell’intermediazione dei rifiuti e della gestione di impianti autorizzati. Fondata nel 2008 dall’imprenditore Marco Domizio, la società si occupa di attività di smaltimento, recupero e trasporto di rifiuti speciali, pericolosi e non pericolosi, in un’ottica incentrata sull’efficienza, l’economicità e la trasparenza. Questi sono i valori su cui si fonda l’operato dell’azienda e che oggi vengono riconosciuti anche da ItalyPost con l’assegnazione del titolo di Best Performer. Tra le tipologie di rifiuti di cui si occupa Ares Ambiente ci sono i rifiuti speciali provenienti dalle attività produttive, dagli impianti di trattamento rifiuti, dalle attività industriali in genere, dall’agricoltura e dalle attività estrattive; la Frazione Organica dei Rifiuti Solidi Urbani (FORSU); i rifiuti pericolosi.

No Comments
Comunicati

Gestire i rifiuti e promuovere la tutela dell’ambiente: l’impegno di Ares Ambiente

In Ares Ambiente il trattamento dei rifiuti va di pari passo con l’amore per la terra. Con il nuovo impianto di compostaggio l’azienda sarà in grado di produrre ammendanti naturali per l’agricoltura. 

Ares Ambiente

Ares Ambiente, l’amore per la terra

La salvaguardia dell’ambiente e l’amore che Ares Ambiente nutre nei confronti della terra e dei prodotti che essa ci offre ogni giorno si riflette nel video pubblicato sul suo canale Youtube ufficiale. La società, in qualità di intermediario nella gestione dei rifiuti, offre servizi di smaltimento, recupero e trasporto di rifiuti speciali, pericolosi e non pericolosi su tutto il territorio nazionale accedendo direttamente a impianti di smaltimento/recupero, discariche e termovalorizzatori. Ares Ambiente, grazie all’impianto di compostaggio, ancora in fase di realizzazione, si pone come operatore del ciclo di gestione del rifiuto, recuperando frazioni organiche di rifiuti domestici per creare ammendanti naturali per l’agricoltura. Con questi ultimi Ares Ambiente svolge anche attività agricole coltivando con mezzi propri i terreni di proprietà.

Ares Ambiente: il compost, risorsa preziosa per l’agricoltura

È grazie al nuovo impianto di produzione di ammendanti per l’agricoltura che Ares Ambiente avrà la possibilità di ottenere il compost dal recupero della FORSU (Frazione Organica Rifiuti Solidi Urbani). Il compost funge da nutrimento naturale per l’agricoltura. Una volta ottenuto, viene quindi riutilizzato all’interno del ciclo produttivo generando ulteriore valore. Il suo utilizzo consente di migliorare la percentuale di fertilità del terreno dal punto di vista chimico, fisico e biologico. Fondata nel 2008 a Treviolo, in provincia di Bergamo, Ares Ambiente è impegnata a promuovere la consapevolezza e il coinvolgimento nei confronti dell’ambiente e dell’eco-sostenibilità di tutti gli operatori interni ed esterni all’azienda. Garantire il rispetto delle normative vigenti e il costante monitoraggio delle prestazioni e degli impatti ambientali rientra tra le priorità aziendali.

No Comments
Comunicati

Ares Ambiente: “Come vengono differenziati i rifiuti speciali da quelli urbani?”

Secondo la normativa vigente, la classificazione dei rifiuti si basa sulla loro origine e pericolosità: l’approfondimento di Ares Ambiente, dal 2008 attiva nell’intermediazione dei rifiuti su tutto il territorio nazionale

Ares Ambiente

Ares Ambiente: la classificazione dei rifiuti

Regolamentata dal D.lgs. 116/2020 del 3 settembre, la classificazione dei rifiuti si basa sull’origine e sulla pericolosità degli stessi: in base all’origine, vengono individuati i rifiuti urbani e speciali; secondo le caratteristiche di pericolosità, la distinzione riguarda invece i rifiuti non pericolosi e pericolosi. Facendo riferimento alla loro provenienza, ricorda Ares Ambiente, è possibile definire quelli urbani (la cui raccolta e successivo smaltimento sono gestiti dalle Pubbliche Amministrazioni) come provenienti dalle abitazioni e quelli speciali come provenienti dalle attività produttive. Urbani e speciali sono a loro volta suddivisi in pericolosi e non pericolosi. I rifiuti speciali possono derivare da: attività agricole e agro-industriali, attività di costruzione e demolizione, lavorazioni industriali, lavorazioni artigianali, attività commerciali, attività di recupero e smaltimento di rifiuti e fanghi, attività sanitarie e veicoli fuori uso. La classificazione consente, tramite il Codice Europeo Rifiuti (CER) presente nell’Elenco Europeo dei Rifiuti (EER), di identificare in modo univoco ogni rifiuto prodotto.

Gestione rifiuti, Ares Ambiente garantisce efficienza, economicità e trasparenza

Fondata nel 2008 a Treviolo, provincia di Bergamo, Ares Ambiente vanta una profonda conoscenza delle attività di gestione dei rifiuti, nel mercato degli impianti di destino e negli interventi legislativi. Possiede inoltre l’accesso diretto a impianti di smaltimento finali, discariche, termovalorizzatori, piattaforme di stoccaggio e impianti di trattamento. Grazie a un team di professionisti, che condividono competenze traversali, il Gruppo non solo offre assistenza ai clienti, ma gestisce per loro anche i tempi e le modalità dello smaltimento e del recupero del rifiuto. Fondata da Marco Domizio, l’azienda è attiva su tutto il territorio nazionale: oltre a offrire servizi di intermediazione dei rifiuti, si occupa inoltre della gestione degli impianti autorizzati. Ares Ambiente è impegnata in prima linea nel recupero, trasporto e smaltimento di rifiuti urbani, speciali non pericolosi e speciali pericolosi rispettando i criteri di efficienza, economicità e trasparenza.

No Comments
Comunicati

Ares Ambiente, cosa prevede il processo di macro raccolta dei rifiuti

Nata nel 2008 su iniziativa di Marco Nicola Domizio, Ares Ambiente è riconosciuta come una delle eccellenze bergamasche nel settore dell’intermediazione dei rifiuti. Di recente l’azienda ha preso parte anche all’European Waste Management Conference.

Ares Ambiente: cosa prevede la macro raccolta

Con sede a Treviolo, in provincia di Bergamo, Ares Ambiente è una realtà che opera da oltre dieci anni nel settore dell’intermediazione dei rifiuti e nella gestione di impianti autorizzati. Fondata da Marco Domizio, offre su tutto il territorio nazionale servizi di smaltimento, recupero e trasporto di rifiuti speciali, pericolosi e non pericolosi. Grazie ai mezzi a disposizione e alle tecnologie impiegate, Ares Ambiente è in grado di rispondere a qualsiasi tipo di esigenza, tra cui anche servizi di macro raccolta. L’azienda gestisce l’intero processo di smaltimento e/o recupero, occupandosi anche della gestione documentale. Le attività svolte si articolano in sei fasi: sopralluogo con controllo visivo del rifiuto, verifica dell’analisi chimica, identificazione della destinazione finale e disponibilità a ricevere, trasporto e infine invio del FIR. Numerose le lavorazioni e le attività che producono i rifiuti, pericolosi e non, della macro raccolta: agricoltura, conserve alimentari, industria dolciaria e della panificazione, produzione di bevande, lavorazione del legno, lavorazioni dell’industria tessile, estrazione di minerali ed apparecchiature elettroniche ne sono un esempio.

Ares Ambiente: le fasi del processo di recupero

Oltre allo smaltimento, il servizio di macro raccolta offerto da Ares Ambiente prevede anche il recupero di determinati materiali come terre, refrattari, ceneri, polveri, materiale da demolizione e FORSU, sigla che sta per Frazione Organica del Rifiuto Solido Urbano. Cinque le fasi del processo di gestione del rifiuto, sia esso materiale di recupero o materiale destinato allo smaltimento finale: verifica dell’idoneità dei documenti di analisi e caratterizzazione del rifiuto; individuazione del potenziale impianto; integrazione del leaching test (test di cessione) quando previsto o richiesto; compilazione della scheda di omologa richiesta dall’impianto e infine le attività di trasporto, se richieste dal cliente. Va ricordato inoltre che Ares Ambiente ha accesso diretto, sia in Italia che in Europa, ad impianti di smaltimento finali, discariche e termovalorizzatori, nonché ad impianti di trattamento e recupero. Non è un caso che l’azienda abbia preso parte con uno stand all’European Waste Management Conference, la tre giorni di Bergamo tenutasi lo scorso giugno e dedicata all’industria della gestione dei rifiuti, alle nuove tecnologie e alle soluzioni integrate nell’ambito dell’economia circolare.

No Comments
Comunicati

Ares Ambiente: la classificazione dei rifiuti speciali e dei rifiuti urbani, il focus

Con un articolo di approfondimento sul sito ufficiale, Ares Ambiente è intervenuta sul tema della classificazione dei rifiuti, un importante strumento che consente di identificarli in modo univoco.

Ares Ambiente

D.Lgs. 117/2020 e classificazione: l’analisi di Ares Ambiente

In un’ottica di tutela ambientale e sviluppo dell’economia circolare, la classificazione dei rifiuti si rivela di grande importanza per identificare in maniera univoca i rifiuti generati da diverse tipologie di attività. Come evidenziato da Ares Ambiente, in ambito italiano la normativa è espressa nel D.Lgs. 117/2020, che regolamenta la classificazione secondo i criteri dell’origine e della pericolosità dei rifiuti. In base alla prima, la distinzione è tra rifiuti urbani e rifiuti speciali, in base alla seconda è invece tra pericolosi e non pericolosi. Prendendo in considerazione il criterio dell’origine, i rifiuti si definiscono urbani quando derivano dalle abitazioni: in questo caso, la raccolta e lo smaltimento sono gestiti dalle Pubbliche Amministrazioni. I rifiuti sono invece classificati come speciali quando derivano dalle attività produttive. Entrambi i tipi, specifica Ares Ambiente, possono essere distinti tra pericolosi e non pericolosi.

Ares Ambiente: il Codice Europeo dei Rifiuti e le attività aziendali

Il D.Lgs. 117/2020 è intervenuto in materia di rifiuti speciali per definirne la provenienza. Si tratta di rifiuti derivanti da: attività agricole e agro-industriali; attività di costruzione e demolizione; lavorazioni industriali; lavorazioni artigianali; attività commerciali; attività di recupero e smaltimento di rifiuti e fanghi; attività sanitarie; veicoli fuori uso. La classificazione consente di identificare in modo univoco i rifiuti sulla base di un codice presente nell’Elenco Europeo dei Rifiuti (codice EER), noto come Codice Europeo dei Rifiuti (CER). L’impegno di Ares Ambiente in tal senso prosegue fin dalla fondazione avvenuta nel 2008 su iniziativa di Marco Nicola Domizio. Le attività sono incentrate sullo smaltimento, il recupero e il trasporto di rifiuti speciali, pericolosi e non pericolosi, in tutto il territorio nazionale. Negli anni l’azienda si è specializzata nella gestione di rifiuti che hanno come produttore o detentore un’ampia varietà di attività produttive, attività di vendita all’ingrosso e di distribuzione di prodotti provenienti da diverse categorie merceologiche. La qualità dei servizi ha consentito ad Ares Ambiente di diventare un punto di riferimento nel settore, grazie a una continua attenzione verso l’efficienza, l’economicità e la massima trasparenza.

No Comments
Comunicati

Per il “LombardiaPost” Ares Ambiente di Marco Nicola Domizio è tra le aziende Best Performer di Bergamo

Attiva da oltre dieci anni nel settore dell’intermediazione dei rifiuti, Ares Ambiente è stata fondata a Treviolo da Marco Nicola Domizio, che oggi guida l’azienda nelle vesti di AD. Solidità finanziaria e risultati positivi alla base del riconoscimento di “LombardiaPost”.

Ares Ambiente

Ares Ambiente, l’AD Marco Domizio: “Risultato possibile grazie a competenze e professionalità”

“Viviamo da due anni nell’incertezza economica. Tuttavia non abbiamo mai fatto venire meno il nostro impegno a conferire i rifiuti delle attività produttive”. È con queste parole che Marco Domizio, founder e Amministratore Delegato di Ares Ambiente, ha commentato l’ingresso dell’azienda leader nel settore dei rifiuti tra le “Best Performer” 2021 della provincia di Bergamo. La classifica, promossa dal quotidiano “LombardiaPost” e stilata dal Centro Studi Italy Post, ha premiato risultati e solidità finanziaria dimostrata tra il 2017 e il 2019 dalla realtà di Treviolo. Nello specifico, ad ottenere il riconoscimento aziende, soprattutto Pmi, che nel triennio si sono distinte per un rating che va da “equilibrato a ottimo”, che hanno prodotto utili e il cui margine operativo lordo medio (EBITDA) non è mai sceso sotto il 5,37%. “Abbiamo raggiunto questo risultato grazie a tutti coloro che ogni giorno contribuiscono a consolidare la nostra posizione nel mercato – ha dichiarato l’AD di Ares Ambientelavorando con la massima professionalità e con competenze che continuano a crescere e rinnovarsi”.

Ares Ambiente: storia e attività

Nonostante gli effetti della pandemia, per Ares Ambiente gli ultimi anni sono stati all’insegna della crescita. Fondata nel 2008 da Marco Nicola Domizio, tratta rifiuti speciali pericolosi e non pericolosi, con soluzioni per oltre 830 codici CER/EER. L’azienda opera su tutto il territorio italiano ed è attiva anche nella gestione di impianti autorizzati. Attualmente è impegnata anche nella realizzazione di un nuovo impianto di compostaggio che servirà per trasformare la frazione organica dei rifiuti solidi urbani FORSU in ammendanti naturali destinati all’agricoltura, attività che la stessa Ares Ambiente porta avanti sui terreni di sua proprietà. Il riconoscimento del quotidiano lombardo arriva dunque a conferma di un percorso che si basa su criteri di efficienza, economicità e trasparenza. La società, oltre a possedere numerose certificazioni, come ad esempio Qualità (UNI EN ISO 9001:2015), Ambiente (UNI EN ISO 14001:2015 e Regolamento Europeo EMAS), Sicurezza (UNI ISO 45001:2018) e Responsabilità Sociale (SA 8000:2014), ha ottenuto infatti anche 3 stelle, ossia la valutazione massima, nel Rating di Legalità concesso dall’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato in accordo con i Ministeri degli Interni e della Giustizia.

No Comments
Comunicati

Ares Ambiente: la vision dell’azienda, le attività e i progetti nel nuovo canale YouTube

La volontà di far conoscere da vicino il mondo in cui lavora ha portato Ares Ambiente, guidata da Marco Domizio, ad aprire un nuovo canale YouTube.

Ares Ambiente

Marco Domizio: Ares Ambiente approda su YouTube, nel nuovo canale anche video animati e ricostruzioni 3D

Il racconto delle attività di Ares Ambiente, di programmi e obiettivi ambientali arriva su YouTube. L’azienda guidata da Marco Domizio specializzata nel servizio di intermediazione dei rifiuti e nella gestione di impianti autorizzati ha deciso di condividere il proprio mondo con gli utenti della popolare piattaforma realizzando una serie di video anche con l’obiettivo di far conoscere la complessità della gestione dei rifiuti nonché il valore che tali attività hanno per l’ambiente e per la comunità. L’azienda fondata nel 2008 da Marco Domizio ha sede a Treviolo (Bergamo): iscritta all’Albo Nazionale Gestori Ambientali – Sezione Regionale della Lombardia, si occupa di smaltimento, recupero e trasporto di rifiuti urbani, rifiuti speciali, rifiuti pericolosi e non pericolosi su tutto il territorio italiano, in linea con la classificazione adottata nell’Elenco Europeo dei Rifiuti. Inoltre, grazie all’accesso diretto a diversi impianti di smaltimento finali, alle piattaforme di stoccaggio e agli impianti di recupero, Ares Ambiente è in grado di esportare rifiuti in tutta Europa. Nei video pubblicati sul suo canale YouTube il racconto di questa realtà.

Ares Ambiente: all’interno del canale YouTube dell’azienda guidata da Marco Domizio

L’amore per la terra che ispira Ares Ambiente, impegnata anche a svolgere attività agricola e a coltivare con mezzi propri i terreni di proprietà. La costruzione del nuovo impianto di produzione di ammendanti per l’agricoltura da frazione organica differenziata e dell’impianto di conferimento FORSU e verde. Nel profilo YouTube dell’azienda guidata da Marco Domizio si possono consultare diversi video che ne raccontano attività, progetti e vision ma anche ricostruzioni 3D e video animati sulle metodologie operative, la cui qualità è attestata anche da numerose certificazioni come riporta il canale YouTube: “Per monitorare il suo operato l’azienda si affida ad un Sistema di Gestione Integrata di Qualità, Ambiente, Sicurezza e Responsabilità Sociale. La gestione delle attività è definita attraverso un elaborato sistema di protocolli ed è affidata a un Organismo di Vigilanza indipendente”. Inoltre, con la Dichiarazione ambientale 2020, redatta in conformità al Regolamento EMAS CE n.1221/2009 e REG. UE 2018/2026, Ares Ambiente si è dotata di uno strumento per rendere consapevole la comunità locale e i diversi soggetti esterni su attività, programmi e obiettivi ambientali. L’apertura del canale Youtube nasce anche sotto quest’ottica: migliorare ulteriormente la consapevolezza e il coinvolgimento nei confronti dell’ambiente e dell’eco-sostenibilità di tutti gli operatori interni ed esterni all’azienda in un modo particolarmente semplice e immediato.

No Comments
Comunicati

Ares Ambiente: smaltimento, recupero e trasporto di rifiuti, focus sulle attività

Ares Ambiente opera come anello di congiunzione tra i principali soggetti attivi in Italia nel ciclo di gestione del rifiuto. Fin dalla nascita ha incentrato le sue attività aziendali su scrupolosi criteri di efficienza, economicità e trasparenza.

Ares Ambiente

Ares Ambiente: servizi e ambiti di specializzazione

Nata nel 2008, in pochi anni Ares Ambiente è diventata un punto di riferimento in Italia nel settore dell’intermediazione dei rifiuti e nella gestione di impianti autorizzati. Le sue attività si focalizzano nello smaltimento, recupero e trasporto di rifiuti speciali, pericolosi e non pericolosi su tutto il territorio nazionale. In particolare, l’azienda opera nella gestione dei rifiuti che hanno come produttore o detentore una vasta tipologia di attività produttive, attività di vendita all’ingrosso e distribuzione di prodotti appartenenti a numerose categorie merceologiche. Ares Ambiente è attiva nel trattamento di rifiuti caratterizzati in numerosi codici CER (Codice Europeo dei Rifiuti), secondo quanto previsto nella classificazione dell’Elenco Europeo dei Rifiuti – EER 2014/955/UE.

Ares Ambiente, la gestione certificata dei rifiuti

Costantemente aggiornata su normative e autorizzazioni necessarie, Ares Ambiente è impegnata in una gestione dei rifiuti basata su principi di sostenibilità e responsabilità, sia verso l’ambiente sia verso le persone. Valori che, non a caso, convergono nel Sistema utilizzato dall’azienda nella Gestione Integrata di Qualità, Ambiente, Sicurezza e Responsabilità Sociale. Ciò consente una puntuale verifica dell’operato aziendale, influenzandone le prestazioni in maniera significativa. Un accurato sistema di protocolli, inoltre, definisce la corretta gestione delle attività e ne affida la supervisione a un Organismo di Vigilanza indipendente. Ares Ambiente possiede diverse attestazioni negli ambiti Qualità (UNI EN ISO 9001:2015), Ambiente (UNI EN ISO 14001:2015 e Regolamento Europeo EMAS), Sicurezza (UNI ISO 45001:2018) e Responsabilità Sociale (SA 8000:2014), a cui si aggiungono il “Certificato di eccellenza” e la “Convalida dichiarazione ambientale”. È iscritta presso l’Albo Nazionale Gestori Ambientali, Categoria 8 Classe A e Categoria 4F e 5F – Sezione Regionale della Lombardia.

No Comments
Comunicati

Gestione dei rifiuti: il modello responsabile di Ares Ambiente

Ares Ambiente offre servizi di smaltimento, recupero e trasporto di rifiuti. Consapevole dell’impatto che il settore ha sull’ambiente, l’azienda è impegnata nella promozione di una gestione responsabile. È in corso di realizzazione un nuovo impianto di produzione di ammendanti per l’agricoltura da frazione organica differenziata: un impianto di compostaggio con bioconversione aerobica realizzato secondo le più moderne tecnologie.

Ares Ambiente

I valori di Ares Ambiente, eccellenza italiana nel settore dello smaltimento dei rifiuti

Fondata nel 2008 a Treviolo, in provincia di Bergamo, in pochi anni Ares Ambiente, realtà specializzata nell’intermediazione dei rifiuti e nella gestione di impianti autorizzati, è stata capace di diventare uno dei punti di riferimento italiani del settore. Non a caso, è stata recentemente inserita tra le “Best Performer” 2021 della classifica realizzata dal Centro studi ItalyPost e promossa dal quotidiano “Lombardia Post”. Un riconoscimento ottenuto grazie alla costante solidità economica e finanziaria dimostrata negli anni. Il successo di Ares Ambiente è figlio di un percorso di sviluppo e di una politica aziendale basata sulla responsabilità nei confronti dell’ambiente, considerata un valore chiave sia internamente che esternamente. Il rispetto dell’ambiente viene promosso non solo tra i dipendenti e gli addetti ai lavori, ma anche attraverso l’ottemperanza della normativa cogente e il monitoraggio costante verso i fornitori, le comunità territoriali e gli enti locali.

Ares Ambiente: certificazioni e definizione di Ethical Business

Una gestione dei rifiuti responsabile e consapevole ha come effetto un miglioramento della qualità sia per l’ambiente che per la salute delle persone. Per questo Ares Ambiente opera seguendo criteri di efficienza, economicità e trasparenza. Diverse le certificazioni che attestano l’impegno e il costante aggiornamento dell’azienda: tra queste Qualità (UNI EN ISO 9001:2015), Ambiente (UNI EN ISO 14001:2015 e Regolamento Europeo EMAS), Sicurezza (UNI ISO 45001:2018) e Responsabilità Sociale (SA 8000:2014). Inoltre, secondo il Modello 231 (D.Lgs 231/2001), tutte le operazioni di Ares Ambiente vengono gestite seguendo i protocolli delineati da un Organismo di Vigilanza indipendente. L’etica aziendale si riflette anche nelle scelte di business. Per le operazioni di campionamento e certificazione dei rifiuti, collabora unicamente con tecnici abilitati, mentre per le attività di caratterizzazione si rivolge a laboratori chimici accreditati ed enti certificati. Infine, l’azienda affida il trasporto esclusivamente a trasportatori iscritti all’albo Gestori Ambientali e conferisce esclusivamente in impianti dotati di VIA e AIA.

No Comments
Comunicati

Ares Ambiente premiata come azienda Best Performer: lo studio realizzato da ItalyPost

Specializzata nel settore dell’intermediazione dei rifiuti e nella gestione di impianti autorizzati, Ares Ambiente nasce nel 2008 a Treviolo (BG). Da allora, l’azienda conduce attività di smaltimento, recupero e trasporto di rifiuti in ottica di efficienza, economicità e trasparenza: criteri riconosciuti oggi anche dal titolo di azienda Best Performer.

Ares Ambiente

Il successo di Ares Ambiente nel Best Performer di Bergamo

Costante solidità economica e finanziaria, unita a un operato aziendale basato su responsabilità e trasparenza verso i partner e la comunità. È così che Ares Ambiente, specializzata nell’intermediazione dei rifiuti e gestione di impianti autorizzati, è riuscita a raggiungere risultati ottimi in tutti i suoi ambiti di attività. Lo attesta oggi anche lo studio realizzato da ItalyPost per il quotidiano “LombardiaPost”, che ha analizzato i bilanci delle imprese di Bergamo con rating equilibrato o ottimo su valori di fatturato ed EBITDA. In tale contesto, l’azienda fondata e guidata da Marco Domizio ha conseguito il titolo di Best Performer: l’assegnazione si è tenuta lunedì 22 novembre 2021 presso il Centro Congressi Papa Giovanni XXIII di Bergamo. “Viviamo da due anni nell’incertezza economica. Tuttavia non abbiamo mai fatto venire meno il nostro impegno a conferire i rifiuti delle attività produttive”, ha commentato con soddisfazione il CEO di Ares Ambiente: “Lo abbiamo fatto nel modo più efficiente possibile e secondo criteri di tracciabilità e pratiche amministrative che rispettano la normativa vigente”.

Ares Ambiente, il CEO Marco Domizio: proseguiamo nel percorso di efficienza e trasparenza

“Abbiamo raggiunto questo risultato grazie a tutti coloro che ogni giorno contribuiscono a consolidare la nostra posizione nel mercato”, ha osservato il CEO di Ares Ambiente, “lavorando con la massima professionalità e con competenze che continuano a crescere e rinnovarsi”. In costante aggiornamento anche in materia di normative e autorizzazioni necessarie, l’azienda di Treviolo opera nella consapevolezza di come la gestione dei rifiuti ricopra un ruolo essenziale nell’esistenza delle persone e dell’ambiente. “È un traguardo che ci rende orgogliosi e ci spinge a mantenerci ai massimi livelli di efficienza nella gestione dei rifiuti speciali pericolosi e non pericolosi”, così Ares Ambiente in una nota ufficiale, in cui evidenzia il proprio impegno per “affrontare insieme le sfide del presente e proiettarci in un futuro più sostenibile per le persone e per l’ambiente, perseguendo i nostri obiettivi di trasparenza”.

No Comments