Comunicati

Mezzogiorno: Serenissima Ristorazione è un punto di riferimento per la ristorazione collettiva

Serenissima Ristorazione, leader della ristorazione collettiva, opera anche nel Sud Italia dal 2016, divenendo un punto di riferimento per la ristorazione collettiva e socio-sanitaria del Mezzogiorno.

Serenissima Ristorazione

Serenissima Ristorazione garantisce attenzione all’ambiente e prodotti a km 0

“Per Serenissima Ristorazione la sostenibilità è la Stella Polare che ci indica il cammino e che seguiamo costantemente, non solo in termini ambientali, ma anche nel rispetto dei diritti dei lavoratori”. Questo è quanto affermato dal Direttore di Filiale Area Sud Italia dell’azienda, Maurizio Palumbo, dopo che il top player della ristorazione collettiva è stato inserito tra le 300 “Green Stars” della sostenibilità in Italia nella categoria Servizi di Ristorazione. “Ai fruitori del servizio – continua Palumbo – garantiamo la massima qualità possibile utilizzando, ad esempio, servizi in porcellana col cibo tenuto al caldo a 70°C per mantenere inalterate le proprietà organolettiche e posate in acciaio imbustate singolarmente con appositi macchinari senza il contatto dell’uomo”. Estrema attenzione è posta anche nell’approvvigionamento delle materie prime, che devono essere di altissima qualità e provenire da fornitori locali italiani a km zero, in conformità con le politiche si sostenibilità e valorizzazione del territorio alla base dell’operato di Serenissima Ristorazione.

Serenissima Ristorazione: il metodo Cook&Chill all’ospedale Antonio Cardarelli di Napoli

Serenissima Ristorazione ha avviato nel principale ospedale della Campania e di tutto il Meridione, un centro di produzione dei pasti concepito per garantire la massima qualità e sicurezza alimentare nella ristorazione ospedaliera e socio-assistenziale. All’Ospedale Antonio Cardarelli di Napoli è stato così introdotto il metodo Cook&Chill, l’unico in grado di assicurare un’elevata qualità nutrizionale e organolettica dei cibi e che permette di conservare la salubrità del prodotto, minimizzando il rischio di contaminazione dei cibi e riducendo gli sprechi. Per importare il metodo in tutta la ASL Na1 Centro è stato poi costruito un centro altamente tecnologico per il confezionamento dei vassoi, realizzato nei locali cucina dell’Ospedale del Mare. Da lì i vassoi vengono in seguito distribuiti mediante carrelli termo attivi e rigenerativi presso i reparti dell’Ospedale del Mare e quelli delle strutture afferenti alla Asl Na1 Centro.

No Comments Found

Il servizio gratuito di pubblicazione dei comunicati stampa è offerto dall'Associazione link UP Europe! di Roma