Comunicati

I controlli nell’industria alimentare

Il 2009 è stato un anno caratterizzato da serrati e frequenti controlli sulla sicurezza alimentare ed il bilancio è piuttosto positivo:poche industrie multate, la stragrande maggioranza rispetta la legge e così facendo garantisce la qualità delle produzioni e di conseguenza anche dei prodotti che arrivano sulle nostre tavole.

E’ infatti il consumatore colui che risente maggiormente di eventuali violazioni e la sua salute è al centro delle indagini portate avanti dalle Ausl locali, dgli istituti zooprofilattici e dalle istituzioni nazionali competenti.

Le uniche irregolarità sono state rilevate dal servizio igiene e sono relative a carenza di pulizia e non corretta conservazione degli alimenti. Ciò ha comportato a multe per gli allevatori ed i gestori fermo restando che non sono stati registrati pericoli o conseguenze per la salute dell’uomo.

Tuttavia ciò fa scattare una molla – non si vuol parlare di allarme visto il trend positivo: bisogna prestare massima attenzione ai processi di pulizie industria alimentare utilizzando, oltre alle norme igienico-sanitarie specifiche anche tutta una serie di prodotti, soprattutto detergenti di fondo, che hanno la capacità di sanificare gli ambienti, proteggerli e pulirli in modo tale da evitare l’annidarsi ed il formarsi dello sporco.

La normativa europea, oltre quella italiana, è molto severa a riguardo: la salvaguardia degli alimenti, la loro conservazione, la perfetta igiene durante tutto il processo di produzione sono fondamentali ed è per questo che prodotti specifici aiutano e vengono incontro alle esigenze ed ai doveri dei produttori.

No Comments Found

Il servizio gratuito di pubblicazione dei comunicati stampa è offerto dall'Associazione link UP Europe! di Roma