Comunicati

Come usare l’email marketing in hotel con una vecchia lista indirizzi e iniziare a riempire le tue casse?

Rilancia i tuo vecchi indirizzi email

Ciao a te caro Albergatore.
Oggi ti voglio parlare di quel patrimonio di dati e tutte quelle attività patrimoniali che sono rimaste assopite per anni nei tuoi schedari.
Per dare un vero senso a questa cosa direi che gli inglesi lo chiamerebbero “Asset”, termine usato in campo finanziario per definire le attività, i beni patrimoniali il totale patrimoniale di una persona o di una azienda.
Si, come stai pensando ti sto per schiarire le idee, sto per parlare di quella massa, o di quella montagna di nominativi che hai nel tuo schedario clienti vecchissimo che contengono nomi e soprattutto email.
Poi pensa per un attimo a tutte quelle persone che negli ultimi tre o quattro anni ti hanno chiesto per email una richiesta disponibilità, tu gli hai risposto, ma loro non hanno accettato per loro motivi.
Quanti sono quelli che ti hanno richiesto una disponibilità camere e poi non li hai mai più sentiti?
Direi che anche se non ti conoscono queste sono migliaia di persone, sono persone che ti hanno scritto, e se ti hanno scritto, qualche motivo li ha spinti a conoscerti anche se poi per qualche loro motivo non sono venuti da te

Bene la domanda da porti oggi è questa: Come risvegliare tutte queste persone e fare in modo che comincino a spendere il loro denaro nel tuo hotel?
Prima di tutto devi pensare:
a)    hai mai inviato a queste persone una email?
b)    hai mai ricevuto messaggi via email da queste persone?
Ora devi stare molto attento perché ti verrebbe la voglia di spedire loro una email promozionale o di fare una campagna di email marketing per decantare immediatamente il denaro che per molto tempo è rimasto fermo nelle tasche dei tuoi potenziali clienti.
Infatti se tu organizzi una campagna email marketing con una proposta di vendita, per quanto interessante essa sia, il tuo probabile cliente potrebbe vederla come Spam.

Perché, ti starai chiedendo?
Molto semplicemente, queste persone non possono ricordarsi dove ti hanno conosciuto, in quale occasione il nome del tuo albergo è venuto alla loro mente, e in definitiva si chiederanno:”Ma cosa vuole questa persona da me?” “Perché stanno inviando proprio a me una email marketing?
Certamente con molta difficoltà solo alcuni clienti si ricorderanno di avere avuto un minimo contatto con te, o con la tua struttura. Oppure si ricorderanno leggermente come e quando si possono essere iscritti alla lista di email del tuo albergo.
Come sopperire e fare in modo che questi potenziali clienti vengano riattivati nella tua lista email?

  • Nella prima email che spedirai a questi clienti spiega la tua nuova campagna email e di loro i motivi che ti hanno spinto a scrivere questa email, mettendo in evidenza i vantaggi che otterranno iscrivendosi nuovamente alla tua lista.
  • Nella stessa email inserisci a chiari lettere che possono recedere dalla tua vecchia lista in qualsiasi momento, e, che se lo vogliono fare, lo possono fare anche subito ciccando in un determinato link che tu metti a loro disposizione.Inserisci una richiesta di aggiornamento della loro anagrafica
  • Un link dove il tuo potenziale cliente possa aggiornare e comunicarti la sua email di uso primario. Usa il permission marketing – Chiedi ai tuoi clienti il permesso di inviare email a quell’indirizzo di email primaria da loro indicata attraverso la richiesta dell’opt-in sulla email.
  • E’ dimostrato che il 95% delle persone che navigano in internet hanno almeno 3 email a testa, ecco perché è indispensabile avere il loro indirizzo email principale.

E tu, hai cominciato a far uscire quella massa di nominativi e email che hai nei tuoi schedari? Vorrei sapere la tua opinioni, perché bastano solo poche righe e imparare cose nuove!

Autore
Giuseppe Lunardi

http://www.hotelmarketingstrategico.com

No Comments Found

Il servizio gratuito di pubblicazione dei comunicati stampa è offerto dall'Associazione link UP Europe! di Roma