Comunicati

Windows 11, curiosità e novità sul nuovo sistema operativo di Microsoft

Il colosso Microsoft è il leader dei sistemi operativi insieme ad Apple. Il suo sistema è storico e sin dai primi anni ’90 è il “veterano” che ha ancora tanto da insegnare a molti.

Le versioni di Windows finora disponibili hanno sempre avuto un occhio di riguardo verso l’esperienza utente e verso le nuove innovazioni in ambito di software e hardware, cercando di soddisfare le esigenze comuni della clientela.

Sembra che con questa nuova versione di Windows 11 si vada a scavare ancora più a fondo, cercando di portare l’esperienza utente moderna verso un utilizzo scaltro e liscio, senza intoppi di nessun tipo.

Quali sono i nuovi aggiornamenti? Qual è il vero cambiamento che porterà Windows 11 sui dispositivi tecnologici di tutti noi? Vediamo di seguito cosa succederà con il nuovo sistema operativo di Microsoft e quali saranno le sue peculiarità

Il nuovo Windows 11

Il nuovo sistema operativo di Microsoft è stato presentato recentemente e arriverà sul mercato entro fine anni. L’azienda ha dichiarato che ci saranno due varianti nello specifico, ovvero la variante Home e la variante Pro, esattamente come nelle versioni precedenti.

Una tra le differenze più evidenti è la configurazione dell’account locale. La versione Home ha bisogno di una connessione attiva e di un account Microsoft, mentre la versione Pro permette di avere strumenti per l’archiviazione di oggetti sulla rete o di gestione degli utenti.

Insomma, se la versione Home è la più “casereccia”, la versione Pro è dedicata ad ambiti professionali e lavorativi che spesso richiedono funzionalità ulteriori rispetto ad una versione basica usata dalla maggior parte degli utenti.

Su tutte e due le versioni, tuttavia, gli strumenti di sicurezza informatica sono gli stessi. La protezione del network, il boot sicuro, il firewall, l’antivirus Windows Defender, i controlli parentali ed il sistema di sicurezza Hello sono presenti sia nella Home che nella Pro.

Si può quindi stare sul sicuro, sia che si opti per la versione base che per quella professionale. Naturalmente, si possono cambiare impostazioni e preferenze in base alle proprie esigenze (es. disattivazione del firewall, antivirus diverso, etc.).

Ci sono anche lievi differenze a livello di hardware. Windows 11 Home riesce a reggere fino a 128 gb di ram e 64 core del processore, arrivando fino ad un socket cpu massimo, mentre Windows 11 Pro Arriva a due socket, a 2 tb di ram e 128 core.

Sostanzialmente, tranne la differenza della capacità massima di hardware ed alcune funzionalità ulteriori nella versione Pro, Windows 11 resta simile in entrambe le versioni.

Naturalmente, per chi lo utilizza professionalmente, la versione Home non reggerà diverse funzionalità e sarà quindi utile optare per la versione Pro per non avere problemi.

Da notare che il nuovo sistema operativo sarà disponibile a fine anno, ma se si vuol procedere con un upgrade da Windows 10 si dovrà aspettare la prossima primavera del 2022.

Le novità di Windows 11

Ma cosa cambia rispetto a Windows 10? Ci sono diverse novità nel nuovo sistema operativo di Microsoft, tutte incentivate a migliorare l’esperienza utente generale.

Sembra che ci sia un particolare focus sull’utilizzo delle applicazioni Android. Sia da pc che da tablet è possibile utilizzarle con facilità, scaricandole senza troppe problematiche.

Gli aggiornamenti non richiederanno più un riavvio inaspettato ed avverranno sullo sfondo in background. Questa è una grande novità ed è stata una tra le richieste più gettonate degli utenti di Windows 10.

Si dovrà pagare per Windows 11? Per chi ha già Windows 10, non ce ne sarà bisogno, mentre per chi parte da zero si dovrà acquisire una licenza.

Tuttavia, gran parte dei laptop e tablet nuovi sul mercato hanno questo sistema operativo già integrato, indi per cui non si pone il problema.

No Comments Found

Il servizio gratuito di pubblicazione dei comunicati stampa è offerto dall'Associazione link UP Europe! di Roma