Archives

Comunicati

Auto: in Sardegna ci sono ancora più di 96.200 Euro 0


Dal primo agosto sono scattati gli incentivi statali per l’acquisto di autovetture Euro 6, una novità importante che potrebbe aiutare a svecchiare un parco auto sardo che non gode di ottima salute; secondo l’elaborazione di Facile.it, realizzata su dati ufficiali del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti* aggiornati al 31 dicembre 2019, nei registri della motorizzazione sarda risultano ancora registrate 96.218 automobili Euro 0, corrispondenti all’8,93% del totale vetture ad uso privato in circolazione.

A livello nazionale, la Sardegna si posiziona più o meno a metà classifica, mentre se si guarda al rapporto percentuale questo risulta leggermente più alto rispetto alla media nazionale dell’8,4%.

Il quadro peggiora ulteriormente se si allarga l’analisi sino agli Euro 3; in totale, le auto private Euro 0-1-2-3 presenti nell’Archivio Nazionale dei Veicoli della Motorizzazione registrate nella regione sono ancora più di 426mila. Se è vero che tra questi potrebbero esserci mezzi sì iscritti ma, di fatto, non più circolanti, preoccupa comunque sapere che quasi la metà della auto potenzialmente in strada in Sardegna (40%) ha 15 anni o più di anzianità, considerando che le vetture Euro 3 sono uscite di produzione nel 2005 e quelle Euro 0 addirittura nel 1992. In questo caso la regione si posiziona tra le peggiori del Paese, superando la media nazionale del 34,1%.

Mappa dei “catorci”

Come sono distribuite a livello provinciale queste autovetture? Se si guarda ai valori assoluti, la maglia nera della regione spetta alla provincia di Sassari che, da sola, conta 28.873 auto private Euro 0 ancora immatricolate (8,91% del totale); alle spalle di Sassari si trova la provincia di Cagliari, dove le vetture appartenenti a questa categoria sono 21.830 (7,71%), seguita da Sud Sardegna, che conta 18.675 autovetture Euro 0 (8,52%). Al quarto posto troviamo la provincia di Nuoro, che conta 18.032 auto private Euro 0; la provincia è risultata essere l’area sarda con la percentuale più alta di questo tipo di veicoli sul totale parco auto registrato (12,22%). Chiude la graduatoria sarda la provincia di Oristano, che conta 8.808 autovetture Euro 0 ancora immatricolate (8,49%).

Se si contano non solo le autovetture Euro 0, ma anche quelle Euro 1-2-3, la graduatoria vede al primo posto la provincia di Nuoro; qui quasi la metà delle autovetture (48,65%) appartiene ad una categoria inferiore a quella Euro 4. Subito dopo si trova la provincia di Oristano (41,46%), seguita da quella di Sud Sardegna (40,64%).

Chiudono la graduatoria sarda le province di Sassari (38,41%) e Cagliari (34,64%).

Gallina vecchia…costa solo di più

In troppi continuano a circolare con auto vecchie pensando di risparmiare, ma autovetture che hanno 15 o più anni alle spalle, oltre ad essere dannose per l’ambiente e, potenzialmente, meno sicure sulle strade, hanno anche inevitabili conseguenze negative sul portafogli, con costi maggiori non solo su manutenzione e carburante, ma anche sull’RC auto.

A conferma dell’aumento del costo dell’RC auto, Facile.it ha messo a confronto il premio richiesto per assicurare una city car di cilindrata 1.200 cc, Euro 3 immatricolata nel 2005 con quello necessario per assicurare lo stesso modello d’auto, nella sua versione più recente, Euro 6 e immatricolata nel 2020. Secondo le simulazioni* di Facile.it, la miglior tariffa disponibile online per assicurare l’auto vecchia è sino al 156% più alta rispetto a quella necessaria per tutelare il veicolo nuovo.

La buona notizia è che, con un numero così ampio di auto estremamente vecchie, saranno molti gli italiani che potranno usufruire dei nuovi incentivi statali previsti chi acquista un’autovettura Euro 6. Per poter usufruire del massimo bonus, che tenendo in considerazione tutte le agevolazioni nazionali può arrivare in alcuni casi fino a 10.000 euro, è necessario rottamare proprio un veicolo Euro 3 o inferiore…. modelli che, a quanto pare, in Italia non scarseggiano.

* I numeri fanno riferimento alle sole autovetture per trasporto persone ad uso proprio presenti nell’archivio nazionale dei veicoli gestito dalla Direzione Generale per la Motorizzazione e aggiornato al 31-12-2019. La simulazione è stata fatta su Facile.it, in data 27 luglio 2020, sul seguente profilo: CU 1, city car 1.200 c.c, guida esperta, in 3 città campione (Milano, Roma, Napoli

No Comments
Comunicati

Prestiti: in Sardegna si chiede il 6,4% in più della media nazionale


In Sardegna lo scorso anno i cittadini hanno fatto ricorso al credito al consumo in maniera importante e, secondo l’osservatorio di Facile.it e Prestiti.it, realizzato su un panel di circa 5.000 domande di prestito personale presentate da utenti della regione, chi nell’Isola si è rivolto ad una finanziaria nel 2018 ha cercato di ottenere, in media, 13.714 euro, vale a dire il 6,4% in più rispetto alla media nazionale, importo che i richiedenti intendono rimborsare in 68 rate (poco più di 5 anni e mezzo).

Ma quali sono le ragioni che hanno spinto i sardi a richiedere un prestito personale? Analizzando le domande di finanziamento per le quali è stata specificata la finalità emerge che, nel 2018, il prestito più richiesto in Sardegna è stato quello per ristrutturare casa (23% del totale richieste), seguito da quello per l’acquisto di un’auto usata (20%). La tipologia di prestito personale che però è cresciuta maggiormente lo scorso anno è quella per il consolidamento debiti, il cui peso sul totale prestiti è aumentato di ben 5,3 punti percentuali passando dall’11,6% del 2017 al 16,9%. Aumento significativo anche per i prestiti personali richiesti per pagare costi legati alle spese mediche (4,3% del totale in aumento di 2,2 punti percentuali rispetto al 2017).

«L’aumento di richieste per il consolidamento debiti è un segnale di come i sardi siano sempre più attenti al risparmio, anche nell’ambito dei prestiti personali», spiega Andrea Bordigone, responsabile prestiti di Facile.it. «Sono sempre più numerosi i consumatori che, consapevoli delle opportunità offerte dal mercato, e in particolare dai prestiti del canale online, scelgono di consolidare un debito in corso passando ad una finanziaria che offre tassi di interesse più contenuti.».

Analizzando le richieste di finanziamento in ottica territoriale emerge che Nuoro è la provincia sarda dove sono stati richiesti gli importi medi più alti (15.593 euro, il 13,7% in più rispetto alla media regionale); seguono in classifica la provincia di Sassari (13.899 euro) e quella di Cagliari (13.342 euro). L’importo medio più basso, invece, è quello registrato in provincia di Oristano (12.749 euro) e nella provincia del Sud Sardegna (13.254 euro).

Se a livello provinciale non emergono differenze significative rispetto alla durata media dei prestiti richiesti, come detto pari a 68 rate, variazioni importanti sono state rilevate analizzando l’età media dei richiedenti che, in Sardegna è pari a 43 anni ma a livello provinciale oscilla tra i 42 anni registrati a Nuoro e Cagliari e i 45 di Oristano.

 

 

No Comments
Comunicati

RC auto: prezzi in calo, ma 45.000 sardi pagheranno di più


Nell’ultimo mese il costo medio dei premi RC auto in Italia si è ridotto del 2,8% a livello nazionale arrivando a 562,87 euro (473,14 in Sardegna); secondo le stime di Facile.it, però, sono circa 45.000 gli automobilisti sardi che, a causa di uno o più sinistri con colpa, vedranno comunque peggiorare nel 2018 la loro classe di merito, con relativo aumento del costo dell’RC auto*.
Il dato è stato calcolato da Facile.it (https://www.facile.it/assicurazioni.html) che, analizzando oltre 15.000 preventivi di rinnovo della copertura RC richiesti a dicembre 2017 tramite il sito da automobilisti sardi, ha evidenziato come il 4,67% degli utenti della regione abbia dichiarato di essere stato responsabile di un sinistro nel corso del 2017. Un valore superiore alla media nazionale, ferma al 4,22%, che fa guadagnare alla regione il settimo posto nella classifica italiana.
Le differenze provinciali
Analizzando il campione di riferimento su base provinciale, emergono importanti differenze. A guidare la classifica regionale è Ogliastra che, con il 5,93%, ha registrato la percentuale più alta di automobilisti che hanno denunciato all’assicurazione un sinistro che farà scattare per loro l’aumento delle tariffe RC auto. Seguono Cagliari, con il 5,74% e Oristano, con il 4,51%. La provincia che ha fatto registrare il valore più basso è Olbia Tempio, dove solo 2,51% degli automobilisti ha dichiarato un incidente con colpa.
Le professioni
Esaminando le caratteristiche socio-demografiche del campione sardo, la prima differenza che emerge è legata al sesso dell’automobilista; sarà il 5,17% delle guidatrici a vedere un aumento della propria classe di merito, mentre per gli uomini la percentuale si ferma al 4,36%.
Dati interessanti emergono anche esaminando le professioni dichiarate in fase di preventivo su base regionale; gli artigiani sono la categoria che in percentuale maggiore ha denunciato sinistri con colpa e, tra loro, il 6,85% vedrà un peggioramento della classe di merito. Situazione di poco migliore per i dirigenti (6,51%) e per gli imprenditori (5,66%). Sul versante opposto, sono gli studenti e gli agenti di commercio ad aver fatto meno spesso ricorso alla compagnia assicurativa; solo il 2,88% (per entrambe le categorie) ha denunciato un incidente con colpa.

* L’Osservatorio calcola il premio di assicurazione RC auto medio a livello nazionale, regionale e provinciale e le sue variazioni negli ultimi 12 mesi. Per calcolare tali dati, Facile.it si è avvalso di un campione di 5.976.156 preventivi calcolati dai suoi utenti nel corso dell’ultimo anno (510.000 a dicembre 2017). Le tariffe indicate nell’Osservatorio sui costi RC auto di Facile.it prendono in considerazione come campione tutti i preventivi effettuati sul sito e relativi risultati di quotazione prodotti. Facile.it confronta le compagnie assicurative elencate a questa pagina: https://www.facile.it/come-funziona.html#compagnie_confrontate

No Comments
Comunicati

Traghetti Moby per la Sardegna per clienti con camper


Siete sicuri di non poter salire a bordo di un traghetto per la Sardegna come i traghetti livorno olbia con il vostro camper? Se la compagnia di viaggi sotto casa vi ha fornito questa informazione, si tratta di una bugia e ovviamente di un servizio poco competente. Il servizio Camping on Board di Moby è una fantastica tariffa per tutti i possessori di un camper, che desiderano essere indipendenti senza rinunciare alla possibilità di trasporto.

La soluzione proposta da Moby? Offrire un risparmio sul costo della cabina, proponendovi la possibilità di campeggiare sulla nave. In sostanza potrete utilizzare il camper o la roulotte per tutta la durata del viaggio senza dar fastidio a nessuno. Per voi la compagnia marittima Moby ha creato PEX Camping on Board, una super tariffa prenotabile su offertetraghetti.com dedicata a tutte le famiglie che desiderano effettuare un viaggio alternativo, potrete ottenere uno scontro del 100% per tutti i bambini fino a 12 anni non compiuti che devono risultare sul foglio di imbarco e essere accompagnati dai due adulti.

No Comments
Comunicati

PARADISE RESORT & SPA RIAPRE A MAGGIO 2017

PARADISE RESORT & SPA RIAPRE A MAGGIO 2017

Con nuovo look, offerta gastronomica e Private SPA

UN EDEN PRIVATO, IMMERSO NELL’AREA MARINA PROTETTA DI TAVOLARA DOVE VIVONO AIRONI E FENICOTTERI ROSA, RIAPRE I BATTENTI PER GLI AMANTI DELLA NATURA E I VIAGGIATORI ESIGENTI CHE VOGLIONO RILASSARSI SU SPIAGGE BIANCHE ED ESPLORARE LE ACQUE CRISTALLINE DI TAVOLARA, SAN TEODORO (SARDEGNA)

 

Marzo 2017 – Paradise Resort & Spa, situato sulla costa nord orientale della Sardegna, a San Teodoro, riapre il 13 maggio per la stagione 2017, a seguito di una ristrutturazione, per accogliere gli ospiti che desiderano vivere a contatto con la natura o per una fuga romantica, lontano dal caos.

Immerso in un’oasi naturale – in un’area protetta dove vivono aironi e fenicotteri rosa – il resort è un parco privato, proprio di fronte alla esclusiva spiaggia bianca di Lu Impostu, dove gli ospiti possono godere di un’area privata attrezzata e un nuovo servizio bar; nel parco due piscine, di cui una per bambini, e un’ampia zona solarium.

 

  • DESIGN & NATURA: UN NUOVO LOOK ED UNA NUOVA ATMOSFERA

Il nuovo design, insieme alla nuova combinazione di colori del resort, per un ambiente elegante e moderno a enfatizzare lo stile tradizionale dell’isola: edifici minimalisti in granito, immersi

nella ricca macchia mediterranea, ospitano 111 appartamenti caratterizzati da un nuovo stile.

Le aree comuni, i ristoranti e il neonato Sunrise Bar sono stati ridisegnati per rendere gli ambienti freschi e accoglienti, grazie allo stile creato dalla maestria di noti marchi italiani, come Paola Lenti, Kartell e Roda, solo per citarne alcuni. Inoltre, il lavoro del designer di fama internazionale Antonio Scaburri ha ricreato con successo un ambiente tipicamente sardo con un nuovo look moderno.

Le terrazze e le torrette private, offrono ambienti di relax nella privacy della propria camera con vista magnifica sul parco, la laguna e la baia, con l’isola di Tavolara sullo sfondo.

 

  • UNA NUOVA OFFERTA GASTRONOMICA

La nuova offerta ristorativa offrirà un viaggio sensoriale attraverso freschi piatti gustosi e stagionali, con i prodotti regionali per autentiche ricette regionali.

Il ristorante Verandah, con ampi spazi affacciati sulla piscina e sul parco, offre un’esperienza informale e rilassata, mentre il ristorante Piccola Cucina, parte del noto gruppo di ristoranti con lo stesso nome a New York, Londra e in Spagna, promette esperienze gourmet a lume di candela con piatti tipici italiani, sapori sardi e pescato del giorno. Il nuovo Sunrise Bar offrirà non solo musica dal vivo, ma anche succhi di frutta freschi e gelato artigianale, nonché una vasta selezione di raffinati cocktail.

 

  • IL BENESSERE E LA NUOVA PRIVATE SPA

La nuova area benessere, in un edificio dedicato, offre sale trattamenti, una sala fitness con le più avanzate attrezzature Technogym e un’area relax con tisane dove gli ospiti possono scegliere i loro infusi preferiti.

Inoltre, l’hotel presenta una zona termale separata che può essere anche utilizzata in esclusiva dalla coppia o da piccoli gruppi (fino a 5 persone), usufruendo così di trattamenti benessere e relax in totale privacy; lo spazio dedicato dispone di un bagno turco, una sauna finlandese, una cascata di ghiaccio, una vasca idromassaggio e doccia emozionale. Il nuovo centro benessere è il ​​luogo ideale per godere di un’esperienza romantica o per festeggiare un’occasione speciale.

Situato di fronte al mare, con il Monte Nieddu alle spalle, il Paradise Resort & Spa è il punto di partenza ideale per esplorare la zona: escursioni nella natura, per mare o terra, golf, trekking, equitazione, mountain bike sono, infatti, solo alcune delle molte attività alternative a disposizione degli ospiti i cui interessi possono andare al di là di immersioni o snorkeling. Paradise Resort & Spa offre anche un servizio gratuito di mini-club per intrattenere e prendersi cura dei bambini degli ospiti, così i genitori possono godere di una vacanza senza preoccupazioni.

Paradise Resort & Spa riapre il 13 maggio 2017, con tariffe a partire da €220 per la camera Classic, con prima colazione (IVA inclusa).

 

Per eventuali informazioni e/o prenotazioni:  Paradise Resort & SPA

Loc. Lu Impostu – San Teodoro, 08020 San Teodoro (OT)

Tel. 0784.1908000 – fax 0784.1908001

[email protected]

www.paradiseresortsardegna.com

No Comments
Comunicati

IL PARADISE RESORT & SPA SBARCA A NEW YORK

IL PARADISE RESORT & SPA SBARCA A NEW YORK

Il resort di San Teodoro in Sardegna in prima linea per il turismo internazionale

 

Roma, ottobre 2016. Mosca, Kiev, Ginevra, Londra, Cannes, sono solo alcune delle tappe internazionali che vedranno protagonista nei prossimi mesi il Paradise Resort & Spa di San Teodoro, in Sardegna, con iniziative speciali, volte a far conoscere questa destinazione ai diversi mercati turistici del mondo.

Dopo una stagione positiva, quella che si conclude il 14 ottobre, il Paradise Resort & Spa già nel corso dell’estate ha dato il via ad un processo di rinnovamento, con l’obiettivo di offrire al turismo internazionale un prodotto 5 stelle con servizi di livello, in una destinazione tanto apprezzata ma ancora poco conosciuta all’estero.

Incontri con operatori, appuntamenti dedicati nelle fiere di settore, eventi speciali che saranno ospitati nei ristoranti omonimi Piccola Cucina – dai quali prende spunto il ristorante gourmet Piccola Cucina del Paradise Resort & Spa – apprezzati all’estero per la tipicità italiana: sono alcune delle iniziative che vedranno il resort in prima linea nella mappa delle attività turistiche nel mondo.

Proprio qui a New York, al Piccola Cucina, si riuniranno a fine ottobre i principali operatori turistici di alto livello, interessati a conoscere questa realtà e la destinazione con tutte le novità in programma.

“Stiamo lavorando intensamente da alcuni mesi per migliorare la qualità dei servizi e incrementare il turismo nazionale ed internazionale in una destinazione tanto amata come la Sardegna” – ha dichiarato Luca Cagliero, che dalla scorsa primavera è alla guida del Paradise Resort & Spa come General Manager. “L’obiettivo è far conoscere ed incrementare il turismo in questa splendida destinazione, che tanto ha da offrire, per la nota bellezza del mare, ma anche per la sua natura, la storia, i tanti luoghi ricchi di cultura e tradizioni e le attività disponibili, dal mare alla montagna.”

Dopo la realizzazione del centro benessere e fitness, appena ultimato, e del nuovo Sunrise Bar realizzato con eleganti arredi Roda, il Paradise Resort & Spa, continuerà con i lavori di restyling per presentarsi con una nuova veste nel 2017.

111 camere e suite immerse in un parco naturale di 3 ettari, nell’Area Marina Protetta di Tavolara, 2 piscine con solarium, la spiaggia privata attrezzata a Lu Impostu, conosciuta per la sua fine sabbia bianca e il colore cristallino dell’acqua dal fondale basso, i 2 ristoranti Verandah e Piccola Cucina, il Sunrise Bar, il nuovo centro benessere e fitness con sale trattamenti, sauna, bagno turco, docce emozionali, cascata di ghiaccio e private spa, fitness targato Technogym, saloni e terrazze, servizi per bambini e attività sportive nelle vicinanze, rendono il Paradise Resort & Spa la destinazione ideale per un soggiorno di relax o per visitare la Sardegna, grazie alla sua posizione a soli 20km dall’aeroporto di Olbia Costa Smeralda, proprio di fronte al mare con lo sfondo dell’isola di Tavolara e il Monte Nieddu alle spalle, meta degli amanti delle escursioni in montagna tra cascate e antiche vie dei carbonari, nonché la possibilità di scoprire le zone note e meno note dell’isola a breve distanza.

 

Per eventuali informazioni: Paradise Resort & SPA – Loc. Lu Impostu – San Teodoro, 08020 San Teodoro (OT) – Tel.0784.1908000 – fax 0784.1908001 [email protected]   www.paradiseresortsardegna.com

Ufficio Stampa: IMAGINE COMMUNICATION, Via della Giuliana 58 – 00136 Roma – www.imaginecommunication.eu

Lucilla De Luca [email protected] cell. 335.5839843 – tel. 06.39750290

No Comments
Comunicati

Estate in Sardegna: novità al Paradise Resort di San Teodoro


NOVITA’ AL PARADISE RESORT SARDEGNA DI SAN TEODORO

Roma, 7 luglio 2016. Un nuovo bar e una nuova hall sono già pronti ad accogliere gli ospiti al loro arrivo, nuovi arredi interni ed esterni, decori artistici e architettonici e presto una nuova Spa al Paradise Resort Sardegna: queste le novità della stagione a San Teodoro, sulla costa nord orientale dell’isola.

Inaugurato nel 2012 il Resort si presenta oggi con una nuova veste: 111 camere e suite per ogni gusto ed esigenza, dalle più intime ai grandi spazi, dalle più appartate a quelle vicine al corpo centrale con ristorante e servizi, dal giardino con veranda al balcone vista mare, due ristoranti e bar caratterizzati da piatti con ingredienti di stagione, spiaggia privata attrezzata a Lu Impostu, collegata tramite un pontile galleggiante, miniclub per i più piccoli, solarium, e presto un centro benessere con fitness.

Un’oasi naturale sulla splendida costa della Sardegna a San Teodoro, un’architettura pulita dai colori naturali circondata dalla macchia mediterranea, un giardino verde con piscina perimetrale, la sabbia bianca e il mare cristallino con il suo magnifico fondale basso proprio di fronte alla spiaggia, in un golfo privo di correnti e con temperature dell’acqua superiori alla media: tutto questo rende il Paradise Resort Sardegna di San Teodoro (www.paradiseresortsardegna.com) meta ideale per una vacanza all’insegna del relax e per scoprire le bellezze naturali dell’isola.

Dalle spiagge di Lu Impostu – caratterizzata da un gioco di maree -, Cala Brandinchi, Puntaldia e La Cinta, con la foce della Laguna di San Teodoro – prezioso ecosistema che ospita un grande patrimonio biologico di flora e fauna – all’Area Marina Protetta di Tavolara – che include le isole di Tavolara, Molara e Molarotto -, dal Monte Nieddu con la sua antica via dei carbonari e le cascate con piscine naturali, alle testimonianze della civiltà nuragica.

E per gli amanti dello sport il golf con il Golf Club di Puntaldia a soli 4 km di distanza, che prevede agevolazioni per gli ospiti del Paradise Resort Sardegna, nonché lo splendido scenario del Pevero Golf Club in Costa Smeralda. E poi snorkeling, trekking e safari fotografici, escursioni a cavallo, pesca e vela.

Il Paradise Resort Sardegna è sinonimo di ospitalità ed eleganza, insieme al neonato Fifty House che inaugurerà in autunno a Milano, all’affascinante Villa Mon Repos e all’Hotel 5 stelle lusso El Jebel di Taormina.

 

Per eventuali informazioni e/o prenotazioni:

Paradise Resort Sardegna

Loc. Lu Impostu – San Teodoro, 08020 OT

Tel. 0784.1908000[email protected]

www.paradiseresortsardegna.com

Ufficio Stampa:

IMAGINE COMMUNICATION, Via della Giuliana 58 – 00136 Roma

tel. 06.39750290 – www.imaginecommunication.eu

[email protected]

Lucilla De Luca [email protected] cell. 335.5839843

No Comments
Comunicati

Offerte villaggi sardegna: come orientarsi


La sardegna è una meta turistica desiderata dai “turisti di mare” italiani ma soprattutto stranieri. Grazie alle sue magnifiche spiagge finissime ed alle sue acque trasparenti, l’attrazione e l’atmosfera che questa isola offre risultano uniche nel suo genere.

Non solo coste, ma anche entroterra: i reperti storici all’interno dell’isola sono molti. Numerosi sono i nuraghi a cui poter accedere con visite guidate o da soli, per non parlare delle antichissime e tradizionali tombe dei giganti.

Alternare fra spiaggie bellissime e gite fra i migliori reperti storici potrebbe essere un buon piano di vacanza. Le spiagge sono molte e ognuna di esse possiede la propria particolarità, mentre i nuraghi hanno la propria storia, le proprie origini.

Perchè non fare tutto questo all’interno di un’accogliente villaggio turistico? Alcuni di essi presentano offerte interessanti, sia durante i mesi estivi sia nei mesi di aprile e ottobre. Qui vi elenchiamo tre villaggi che presentano offerte da non perdere.

Le offerte villaggi sardegna da non perdere

Fra le molteplici offerte dei villaggi in Sardegna, è opportuno considerare quella dell’Eden Village Li Suari. Questo villaggio sardo è ubicato in località Punta Isuledda, fra uno dei tratti di costa più belli di tutta la Sardegna. Di fronte a questo villaggio è presente la spiaggia di Cala D’ambra e non molto distante è possibile raggiungere il centro di San Teodoro. Il resort è dedicato ad ospiti di età superiori ai 16 anni e i suoi servizi sono molto convenienti. Basti pensare al comodo percorso che conduce alle spiagge o allo splendido panorama che offre, da cui si può notare l’isola di Tavolara.

Altro villaggio da tener d’occhio è il Village Spiagge San Pietro. Prestigioso resort che rimane sulla costa sud-orientale, possiede un’oasi naturale incontaminata, che si propaga tra le onde cristalline del mare e il bianco-rosa della finissima sabbia delle spiagge. La zona circostante di Castiadas contiene numerose testimonianze archeologiche, come ad esempio i tradizionali nuraghi. Numerose sono inoltre le offerte per il tempo libero, fra cui locali e servizi vari,situati sulle vicine Costa Rei e Villasimius.

No Comments
Comunicati

Moby apre le prenotazioni per la stagione 2015 su Sardegna e Corsica


Milano, 27 ottobre 2014 – Moby apre oggi le prenotazioni sui collegamenti verso la Sardegna e la Corsica per il 2015, permettendo così ai passeggeri di programmare con largo anticipo i propri spostamenti e di trovare le soluzioni più convenienti, approfittando dell’ampia disponibilità di posti e delle tariffe vantaggiose offerte da Moby.

 

Numerose le combinazioni per raggiungere la splendida isola sarda, con partenze da Genova, Livorno, Civitavecchia e Piombino. Olbia è raggiungibile tutto l’anno da Livorno, a bordo delle navi Moby Aki e Moby Wonder, con collegamenti notturni ogni giorno, che saranno potenziati con partenze diurne giornaliere durante le festività di aprile e maggio e dal 30 maggio per tutta la stagione estiva.  Sulla tratta Genova-Olbia, le navi Moby Drea e Moby Otta opereranno dal 21 maggio al 10 ottobre con collegamenti notturni, a cui si aggiungeranno le corse diurne, durante i weekend e nei periodi di alta stagione, per supportare al meglio i flussi intensi di turisti. La novità del 2015 riguarda la linea di Civitavecchia, sulla quale è stato programmato un orario nuovo, in totale sintonia con le richieste dei clienti: dal 30 maggio la Moby Tommy collegherà la città laziale a Olbia con partenze la mattina da Civitavecchia e il pomeriggio da Olbia e con 3 corse al giorno nelle date di punta del mese di agosto. Infine, da Piombino, le navi Moby Aki e Moby Wonder porteranno i passeggeri verso Olbia a partire dal 6 giugno fino al 13 settembre. Prenotare in anticipo significa anche poter cogliere al volo le vantaggiose tariffe di Moby: 1 passeggero a partire da € 38 circa, con trasporto auto a partire da € 64 circa, tutto incluso. Come sempre, i residenti sardi ed i loro congiunti, potranno beneficiare delle migliori tariffe con uno sconto speciale su tutte le partenze.

 

Sul versante della Corsica, Moby offrirà invece collegamenti per Bastia da Genova e da Livorno: le due tratte saranno attive rispettivamente dal 21 e dal 28 maggio fino a fine settembre e saranno operate dalle navi Moby Corse e Moby Vincent. Anche in questo caso le tariffe proposte sono altamente competitive: 1 passeggero a partire da € 25, con trasporto auto a partire da € 66 circa, tutto incluso.

 

Ancora una volta Moby si dimostra attenta alle esigenze del proprio pubblico, aprendo le prenotazioni con tariffe interessanti e una vasta disponibilità per ogni viaggio – dichiara Eliana Marino, Direttore Commerciale di MobyAnche per la prossima stagione non mancano le novità, ad esempio sulla tratta Civitavecchia – Olbia: abbiamo modificato gli orari delle partenze rispetto al 2014 per venire incontro ai gusti dei passeggeri e permettere loro di sfruttare al meglio i giorni di permanenza, potenziando inoltre i collegamenti nelle giornate di punta del mese di agosto, con una programmazione di 3 corse al giorno”.
Infine, per tutti coloro che nel 2014 non hanno potuto usufruire del Buono Viaggio sull’acquisto di un biglietto, potranno applicarlo sulle prenotazioni effettuate entro il 15 marzo 2015, non perdendo così l’occasione di usufruire di uno sconto del 20% sul prezzo del biglietto.

Le prenotazioni per l’isola d’Elba e per la linea Bonifacio-S.Teresa di Gallura saranno aperte a breve.

 

Per maggiori informazioni e per prenotare il proprio viaggio visitare il sito Internet della Compagnia www.moby.it

No Comments
Comunicati

Assicurazione Auto: la Sardegna ha premi più bassi della media italiana


Il premio RC auto medio registrato in Sardegna a settembre scorso è stato di € 566,44 equivalente ad una variazione del -7% in confronto a settembre 2013. Il calo, comunque inferiore alla media nazionale (-10,5%), ha fatto sì che i prezzi per assicurare le auto immatricolate in Sardegna siano sempre tra i più bassi di tutto lo stivale. Questo il quadro relativo alla Regione emerso nell’Osservatorio RC Auto condotto da Assicurazione.it (http://www.assicurazione.it) assieme a Facile.it.
Lo studio, i cui risultati e i dettagli per la Sardegna sono consultabili al link http://www.assicurazione.it/assicurazione-auto/osservatorio-sardegna.html, ha preso in esame i prezzi offerti per le assicurazioni auto agli abitanti della Sardegna e le caratteristiche dei preventivi compilati dagli utenti di questa regione, per indagarne comportamenti e caratteristiche.
Il confronto tra le otto province
Se si guarda al valore medio dei premi, è Oristano la provincia più economica, con un costo della polizza auto pari a € 447,01, unico premio medio regionale al di sotto dei 500€; al di sopra di questa soglia le più economiche sono risultate le provincie dell’Ogliastra (€ 522,24) e quella di Olbia-Tempio (€ 555,98). Sassari, invece, è quella in cui si registrano i prezzi più cari, con una media di € 583,30: in tutte le province sarde, comunque, i premi medi rimangono al di sotto del valore nazionale (€ 643,69).
Pur con i premi RC auto in calo, il confronto dei prezzi prima di comprare l’assicurazione resta, anche in Sardegna, uno strumento indispensabile per risparmiare ulteriormente: scegliendo la polizza assicurativa più conveniente tra le diverse proposte sul mercato, a settembre 2014 in Sardegna il risparmio medio possibile è stato del 66,95%, con il picco del 70,45% nella provincia dell’Ogliastra.
L’indagine ha poi preso in considerazione tre profili “tipo”, a cui corrispondono classe di merito ed età differenti*. Nel dettaglio, per il primo profilo – relativo ad un guidatore di 40 anni in prima classe di merito – l’assicurazione auto costa maggiormente a chi risiede nella provincia di Cagliari (€ 365,37), mentre per i più fortunati di Oristano ne bastano € 255,07.
Guardando i premi medi relativi al secondo profilo – una donna di 35 anni in quarta classe di merito, la provincia con i premi più alti, Sassari (€ 401,59), paga un premio notevolmente maggiore rispetto a quella con i prezzi più bassi, ancora una volta Oristano (€ 284,89).
Per il terzo profilo – un giovane neopatentato in quattordicesima classe di merito – la differenza con la media italiana è presente, ma meno evidente, visto che anche nella provincia con i premi più elevati (ancora Sassari, con € 1.580,01) il prezzo da pagare è inferiore del 2% rispetto alla media nazionale. Segno che, in Sardegna, i più giovani possono dormire sonni tranquilli, ma non troppo.
La situazione della RC auto in Sardegna rimane comunque fra le più convenienti per gli automobilisti. E questo anche in virtù del calo annuale dei prezzi: Olbia – Tempio è la provincia dove i premi si sono abbassati di più (-15,46%), mentre la minore contrazione si è verificata a Oristano (-6,67%); calo rilevante anche a Cagliari (-9,52%).
Per quel che concerne le garanzie accessorie, vale a dire quelle che tutelano in caso di eventi non coperti dalla normale RC auto, la più scelta nel mese di settembre in Sardegna è stata l’assistenza stradale (34,14%), seguita dalla infortuni conducente (33,76%) e dalla tutela legale (20,74%).

No Comments
Comunicati

Vacanze in Sardegna 2015: Explore Sardinia lancia le nuove proposte

L’agenzia immobiliare e turistica Explore Sardinia, leader in Sardegna nel mercato delle case vacanze, rende noto che sono già ufficialmente cominciate le prenotazioni per l’estate 2015.

In questo periodo dell’anno”, precisa Carlo Vallebona, amministratore dell’agenzia, “i turisti tedeschi, francesi e inglesi cominciano a pianificare le vacanze al mare per la stagione successiva e cercano di accaparrarsi le migliori soluzioni ai prezzi più vantaggiosi. Abbiamo già ricevuto parecchie richieste per il prossimo anno, soprattutto per quanto riguarda le ville con piscina e le ville con accesso diretto alla spiaggia.”

Anche quest’anno la Explore Sardinia ha rinnovato la propria offerta di case in affitto Sardegna, puntando soprattutto sulle ville di lusso, un settore in continua crescita grazie al forte interesse per la Sardegna dei nuovi ricchi che provengono soprattutto dall’Est Europa, Russia in primis.

Alcune nuove ville sono già presenti sul catalogo online e prenotabili per la prossima stagione, altre verranno aggiunte nelle prossime settimane in base agli accordi con i proprietari e alla collaborazione con altre agenzie.

No Comments
Comunicati

Veleggiare nel nord della Sardegna

Un tripudio di colori, i profumi del Mediterraneo, l’emozione di lasciarsi sospingere dal vento veleggiando in acque meravigliose, dove le tonalità variano dal turchese allo smeraldo: una crociera in barca a vela nella Sardegna è un’esperienza unica da vivere intensamente.

Gli skipper Eugenio e Paola Favero vi invitano a bordo della Penelope I per un’entusiasmante crociera in barca a vela nel nord della Sardegna. Imbarchi settimanali dal porto turistico di Olbia, città con un interessantissimo centro storico e molto comoda da raggiungere sia dal terminal traghetti sia dal vicino aeroporto. Poi si fa rotta verso nord, con numerosi ancoraggi che offriranno panorami indimenticabili e la possibilità di visitare alcuni fra i luoghi più affascinanti custoditi nel cuore del Mediterraneo: Golfo Aranci, Capo Figari, Golfo della Marinella, Costa Smeralda, l’Isola di Caprera, La Maddalena, Budelli, Santa Maria, Lavezzi, Cavallo, Bonifacio.

Natura da ammirare e da vivere, paesaggi di rara bellezza che si susseguono alternando calette nascoste e promontori a picco sul mare. E ancora tanta cultura, con piacevoli escursioni tra i nuraghi, le caratteristiche costruzioni megalitiche lasciate dalla civiltà nuragica e dichiarate Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco.

Durante la crociera si avrà l’opportunità di seguire corsi di vela, per apprendere le nozioni di base di questa tecnica di navigazione, un’occasione da non perdere anche per gli appassionati velisti più esperti, che potranno mettersi alla prova fra timone e vele di un’imbarcazione modello Sun Odissey lunga 15,50 metri.

Per maggiori informazioni sugli itinerari delle crociere e sui corsi di vela visita il sito all’indirizzo www.crocierevelafavero.it.

No Comments
Comunicati

Case vacanze in Sardegna: è questo il momento di comprarle

Chi non sogna di acquistare una casa al mare, magari in Sardegna, per trascorrere rilassanti weekend e vacanze indimenticabili?

Se state pensando di comprare una seconda casa questo sembra il momento giusto per farlo: dal 2007 le case nelle località di villeggiatura in Sardegna hanno fatto registarare un forte e progressivo abbassamento dei prezzi.

Secondo alcune analisi, le case nelle località di mare hanno visto ridursi i loro prezzi mediamente di ben il 30,2% e a questo trend va aggiunto il fatto che il valore di questa tipologia di immobili è calata dell’8,8%. L’unico dato rimasto invariato riguarda la percentuale di compravendita di case vacanze in Sardegna, che si attesta intorno al 5%.

Sembrerebbe quindi che gli italiani non rinuncino ad accaparrarsi una delle tante case in vendita in Sardegna, ma con la crisi economica e con la diminuzione del potere d’acquisto è solo cambiato il modo di sceglierle. Un fatto certo è che oggi gli italiani si orientano all’acquisto di immobili per la villeggiatura in Sardegna in mete più di nicchia e meno famose rispetto ai luoghi cult dell’estate dove i prezzi delle case spesso sono molto alti. Ecco quindi che cominciano a riscuotere successo località e zone prima poco conosciute come Torre delle Stelle, vicino a Villasimius, San Teodoro, a ridosso della celebre Costa Smeralda, oppure paradisi selvaggi e incontaminati come l’Ogliastra e la Costa Verde.

Ma chi acquista oggi le case vacanza Sardegna? Si tratta per lo più di famiglie con età media tra i 45 e i 54 anni e inoltre l’81,5% dei compratori acquista la casa vacanza senza ricorrere al mutuo.

La tipologia di casa vacanza più richiesta è il trilocale, seguito dal bilocale, mentre l’origine dei compratori dice che gli italiani sono sempre più incalzati dagli stranieri, con i russi, gli inglesi e i tedeschi in testa. 

No Comments
Comunicati

Le polizze auto di Cagliari sono le più care della Sardegna


Vivere nella provincia di Cagliari, per gli automobilisti, non è senz’altro un buon affare da un punto di vista di costi con cui coprire le polizze auto. Infatti l’area del capoluogo di regione sardo si è rivelata la più cara di tutta l’isola, con premi ben superiori alle altre sette province. Questo è quanto emerso dal focus sulla RC auto in Sardegna realizzato da Facile.it (www.facile.it), sito leader nella comparazione di polizze assicurative e prodotti finanziari.

Per ciascuna delle otto province sarde, Facile.it ha confrontato le tariffe riservate a tre profili di automobilista*.

Per tutte e tre le classi di merito esaminate, i premi più alti si concentrano, come detto, nella provincia di Cagliari. Per i neopatentati, ad esempio, che per la prima volta si trovano a dover pagare il premio per la loro automobile trovandosi in quattordicesima classe di merito, la media è di 1.521 euro l’anno. In ogni caso, in nessuna delle otto province si sono rilevati costi per i giovani al di sotto dei 1.000 euro; a registrare il premio più basso è stata la provincia di Oristano con 1.110 euro.

Guardando al secondo profilo preso in analisi da Facile.it, Cagliari rimane la provincia più cara di tutte e per una polizza in quarta classe di merito si richiedono mediamente 380 euro. In questo caso, però, le differenze di prezzo con la provincia più economica sono più ridotte, visto che a Oristano servono 247 euro. A rimanere sotto i 300 euro, sono anche le province di Ogliastra (282 euro) e Nuoro (289 euro).

Infine, se si parla di automobilisti virtuosi che si sono conquistati con la loro diligenza la prima classe di merito, ancora una volta, sul podio dei costi più alti troviamo Cagliari con premi medi annui di 370 euro. Chi beneficia dei migliori prezzi della Sardegna sono nuovamente i cittadini della provincia di Oristano a cui bastano 238 euro.

No Comments
Comunicati

Sardegna: gli itinerari di trekking più emozionanti

Concedersi una vacanza di primavera in Sardegna significa scoprire l’isola nel massimo del suo splendore e poter praticare quelle attività che in altri periodi dell’anno potrebbero risultare meno appetibili: una di queste è il trekking e la Sardegna offre parecchi itinerari interessanti.

Considerato il clima piacevole del periodo e l’aspetto da cartolina del paesaggio, si può dire che vi siano tutti gli ingredienti per una esperienza indimenticabile.

Sono numerosi i tour operator e le agenzie che offrono interessanti proposte, alcune delle quali comprendono anche l’alloggio come la formula bed and breakfast o l’affitto di una casa in Sardegna.

Ecco una selezione dei percorsi più interessanti per il trekking in Sardegna:

  • Monti dei Sette Fratelli: a breve distanza da Cagliari, offrono belle foreste e interessanti scorci sulle caratteristiche punte granitiche, che superano di poco i 1000 metri di quota. I percorsi più suggestivi sono solitamente quelli che partono da Maidopis e ne esiste uno che attraversa tutto il massiccio e che conduce alla costa sud e che richiede almeno due giorni;

  • Monte Linas: interessante è la salita a questa cima che tocca il punto più alto nella zona sud-occidentale della Sardegna. Davvero suggestive le gole del Rio Oridda e le cascate de Su Muru Mannu così come la traversata delle creste del Monte Arcuentu, situato un pò più a nord;

  • Selvaggio Blu”: si tratta di un percorso sulla costa orientale, quella dell’Ogliastra per la precisione ed è considerato dai trekkers il più difficile d’Italia, anche perché richiede diversi giorni di cammino. Le anguste codule dell’interno e le calette selvagge regalano intense emozioni e scorci unici in Europa;

  • Supramonte: nel cuore della Sardegna, qui si possono svolgere diversi tipi di itinerario. Si va dalle grandi cavalcate su creste panoramiche come quelle offerte da Cusidore, Monte Albo, Corrasi, Monte Novo, agli altipiani più deserti come Donanigoro e Campu Su Murdegu, alle gole più impervie e profonde come quella spettacolare di Gorroppu, il canyon più grande d’Europa. Grande interesse riscuotono i villaggi nuragici come Tiscali, nella suggestiva Valle di Lanaittu;

  • Capo Caccia: questo parco naturale in prossimità di Alghero, offre una bella salita alla Torre della Pegna, che precipita con una scogliera di 200 metri sul mare burrascoso.

No Comments
Comunicati

Spiagge più belle d’Italia: la Sardegna spadroneggia

Anche quest’anno, secondo il giudizio degli utenti del famoso portale turistico Tripadvisor, le spiagge della Sardegna sono state riconosciute tra le più belle d’Italia: nella speciale classifica dedicata infatti alle località balneari nazionali, tra le prime dieci ben cinque sono sarde.

La rappresentante più eccellente delle spiagge sarde è Cala Mariolu, che nella classifica generale si piazza seconda, dietro soltanto alla Spiaggia dei Conigli a Lampedusa, che conferma la sua leadership. Situata nel Golfo di Orosei, è una spiaggia che si apre su un tratto di costa aspro e selvaggio, caratterizzato da scogliere alte e rocciose sulle quali si aprono diverse grotte come quella del Fico, unica nella sua bellezza. L’acqua è limpida e ricca di pesci, la sabbia è mista a sassolini di colore rosa. È raggiungibile solo via mare e lo scenario è di quelli che lasciano a bocca aperta.

Al terzo posto della classifica delle spiagge più belle d’Italia si piazza La Pelosa, a Stintino: situata di fronte all’isola dell’Asinara, oggi parco nazionale, questo litorale ricorda, per il colore turchese del mare, le spiagge caraibiche. Sabbia candida e fine e una torre seicentesca completano questo paesaggio da cartolina.

Ancora Sardegna al quarto posto con la sbalorditiva spiaggia di Cala Goloritzé, eletta monumento nazionale. Raggiungibile più agevolmente via mare ma anche via terra attraverso un sentiero in discesa che si snoda tra giganteschi massi e macchia mediterranea, questa caletta è dominata da un’altissima guglia rocciosa, sfida amata da tutti gli appassionati di freeclimb. Il color turchese delle sue acque è dovuto ad alcune sorgenti sottomarine e un arco di pietra proteso verso il mare la rende ancora più suggestiva.

Sesto posto per la spiaggia di Tuerredda, nel sud-ovest della Sardegna: anche qui i colori del mare richiamano quelli tipici dei Caraibi, impreziositi dalla presenza di un isolotto, raggiungibile a nuoto in pochi minuti, e da una fitta macchia mediterranea che incornicia il litorale.

Settimo posto, invece, per la spiaggia di Lu Impostu, a sud della celebre Costa Smeralda: l’acqua trasparente e i riflessi brillanti della sabbia sono i pregi maggiori di questa località, che diventa unica grazie alla presenza delle dune ricoperte da ginepri, gigli e cardi marini e da un grande stagno retrostante popolato da fenicotteri rosa. La soluzione ideale per visitare questa meraviglia è affittare una casa vacanze San Teodoro.

Sono tante le soluzioni per soggiornare sull’isola ma quelle che coniugano meglio qualità e risparmio, unite alla comodità, sono le case mare Sardegna, disponibili in numerose tipologie e con tutti gli optional desiderati come la piscina o l’accesso diretto alla spiaggia.

No Comments
Comunicati

Viaggio in Sardegna tra paesi abbandonati e leggende

Chi decide di trascorrere le vacanze Sardegna è spinto principalmente dalle bellezze del suo mare, c’è poi chi è affascinato da quella che molti definiscono la vera Sardegna, quella dell’interno, dove le montagne custodiscono antiche tradizioni e dove il tempo pare a tratti essersi fermato. C’è poi chi viene in Sardegna per vedere…il nulla. Stiamo parlando dei “paesi fantasma”, antichi centri abitati che hanno conosciuto sicuramente un passato più glorioso e che poi, per le cause più disparate, si sono lentamente spopolati fino a diventare completamente abbandonati. Eppure, proprio per questa loro condizione, questi paesi mostrano un fascino particolare, a volte scaturito da leggende che sono state tramandate.

Alcuni di questi paesi appartengono alla categoria dei villaggi minerari, soprattutto quelli del Sulcis Iglesiente, un tempo fiorenti centri di estrazione dei minerali, altri sono stati abbandonati in seguito a drammatici eventi naturali. Ad oggi in Sardegna si contano 12 paesi fantasma: si possono visitare liberamente ma si invita alla prudenza in quanto alcuni edifici sono a rischio di crollo.

Il nostro viaggio comincia dal villaggio minerario di Monte Narba nei pressi di San Vito, nel sud-est della Sardegna: nell’Ottocento fu uno dei principali giacimenti di piombo e d’argento d’Italia e contava circa 900 operai. Costruito nel 1864, si spopolò definitivamente nel 1935 ed ora appare come un formicaio abbandonato. Rimangono i resti delle officine, la laveria e Villa Madama, l’imponente palazzo della direzione dove si possono ammirare alcuni affreschi del 1916, opera di un maggiore austriaco.

Percorrendo parte della SS 125 in direzione Tortolì, in Ogliastra, si possono visitare, a breve distanza tra loro, i paesi di Osini Vecchio e Gairo Vecchio: entrambi abbandonati in seguito ad una terribile alluvione nel 1951, sono oggi piccoli agglomerati di edifici diroccati tra vicoli e scalinate. In autunno e in inverno, nelle giornate fredde e nebbiose, si ha l’impressione di aggirarsi in un’atmosfera incantata.

Ad una cinquantina di chilometri, procedendo in direzione nord-ovest, si giunge a Pratobello, il borgo militare dove lo Stato italiano si arrese alla rivolta degli abitanti di Orgosolo, che chiesero ed ottennero lo smantellamento del poligono. Oggi rimangono i ruderi della chiesa, della scuola e delle abitazioni, alcune scritte indipendentiste e due bei murales che ricordano lo spirito della rivolta di Pratobello.

Nei pressi di Ovodda, sulle rive del lago Cucchinadorza e immerso nel verde, sorge il Villaggio Taloro, un vecchio villaggio Enel legato alla centrale idroelettrica del Taloro: venne abbandonato verso la fine degli anni ’80 e ora rimangono i ruderi delle abitazioni, della scuola, della chiesa e persino di un cinema: a regnare è un nulla insensato.

Proseguendo verso nord, in prossimità di Nuoro, si raggiunge Lollove, non un paese fantasma vero e proprio ma un paese fuori dal tempo, che conta appena 26 abitanti. Ciò che rende unico questo centro abitato è che è rimasto praticamente intatto, conservando i tratti degli antichi borghi rurali della Sardegna centrale. A Lollove regna la tranquillità: la popolazione è invisibile e silenziosa, solo qualche caminetto acceso, qualche voce in lontananza e molti gatti. Secondo una leggenda il paese fu vittima di una maledizione ad opera di alcune suore, che vennero cacciate dopo che una di loro era stata accusata di avere rapporti con un pastore.

Ancora più a nord, nel territorio di Padru, tra fango e rovi, giacciono i resti del piccolo villaggio di Badu Andria, disabitato da almeno mezzo secolo e un tempo dimora di pastori e agricoltori.

Nei pressi di Bonorva sorge invece il paese fantasma di Rebeccu, colpito da una terribile maledizione che secondo la leggenda risale al XV secolo quando Donoria, figlia del re di Rebeccu, venne condannata all’esilio perché accusata di essere una strega: abbandonando il paese imprecò rivolgendosi a Rebeccu e dicendo: “sarai distrutta e una volta risorta non potrai superare le trenta case”. Nel paese comparve quindi la malaria, cominciò a spopolarsi e non furono costruite più di trenta case per timore che il paese crollasse.

Più a sud, nella valle del fiume Tirso, si trovano i resti del paese fantasma di Santa Chiara, un ex-villaggio Enel abbandonato dalla fine degli anni ’80. Oggi rimangono una trentina di edifici tra cui una chiesa tuttora utilizzata per alcune feste e un cinema.

Nei pressi di Iglesias è possibile visitare il Villaggio Asproni, uno dei paesi fantasma più belli e affascinanti di tutta la Sardegna. Legato alla miniera di Seddas Moddizis, venne fondato verso la fine del 1800 dall’ingegnere Giorgio Asproni che vi si stabilì con la famiglia e gli operai fino alla metà del Novecento. Oggi è diventato dimora di pecore e capre che vi pascolano attorno. Secondo alcuni racconti popolari qui apparirebbe lo spettro del Cavalier Toro, personaggio importante di Gonnesa nei primi del Novecento.

Nel Sulcis, a sud di Carbonia, sorge il paese di Tratalias Vecchia: il suo spopolamento ha inizio nel 1954 quando la creazione di un lago artificiale nei paraggi provocò dissesti, danni agli edifici e problemi igienico-sanitari. Si decise quindi di ricostruire il paese su una zona collinare più sicura ma il vecchio nucleo venne restaurato e oggi ospita un bar e diverse botteghe di artigiani.

Il nostro viaggio nella Sardegna “abbandonata” si conclude nel Villaggio Conti Vecchi, situato nella zona industriale di Macchiareddu, alle porte di Cagliari. Fondato negli anni Trenta e occupato dagli operai delle Saline, iniziò a spopolarsi negli anni Sessanta.

Questo itinerario insolito della Sardegna costituisce sicuramente un affascinante spunto per una vacanza alternativa sull’isola. Affittare una delle tante case vacanze Sardegna è un’ottima soluzione per poter disporre di una “base” dalla quale partire per queste escursioni.

No Comments
Comunicati

Rc auto in aumento per oltre 45.000 automobilisti sardi

Se il decreto “Destinazione Italia” ha messo in cantiere una serie di iniziative volte a ridurre i premi assicurativi, per molti automobilisti della Sardegna l’anno nuovo si apre all’insegna dei rincari: secondo le rilevazioni del portale Facile.it (www.facile.it) circa 47.000 cittadini sardi, vale a dire il 4,7% degli assicurati della regione, essendo stati ritenuti responsabili di un sinistro avvenuto nel corso dell’ultimo anno, dovranno pagare un premio assicurativo più elevato.

Tra le regioni italiane la Sardegna si è classificata al quarto posto nella graduatoria per numero di automobilisti che vedranno peggiorare la propria classe di merito: la media dell’isola è risultata al di sopra di quella nazionale che si è fermata al 3,67%. Andando a scorrere i dati nel dettaglio, la provincia in cui gli assicurati hanno denunciato con maggiore frequenza incidenti con colpa è stata quella di Cagliari (5,75%), seguita da Nuoro (5,46%). Decisamente più virtuosi gli assicurati residenti nella provincia di Oristano, dove la media si ferma al 2,62% e di Olbia Tempio che segue con il 2,69%.

Una curiosità che riguarda l’aspetto sociale di questa indagine è rappresentata dalla professione di chi ha denunciato: nel 2013 in Sardegna a dichiarare un numero maggiore di incidenti con colpa sono stati dirigenti e funzionari (6,56%) e la categoria dei pensionati (6,43%); i più diligenti sono risultati essere gli imprenditori e gli appartenenti alle forze armate: tra loro rispettivamente il 2,96% e il 2,99% vedrà peggiorare la propria classe di merito.

Ecco di seguito le otto province sarde con le rispettive percentuali di automobilisti che, in seguito a incidenti con attribuzione di colpa a proprio carico, subiranno un aumento della polizza:

 

Cagliari

5,75%

Nuoro

5,46%

Sassari

4,21%

Ogliastra

3,65%

Medio Campidano

3,51%

Carbonia-Iglesias

3,11%

Olbia Tempio

2,69%

Oristano

2,62%

No Comments
Comunicati

EXCLUSION DORADO: UN AIUTO PER LA SARDEGNA


Le immagini e le notizie della catastrofe che ha colpito la Sardegna hanno invaso e commosso i social network. Il primo istinto è chiedersi come aiutare. Ma soprattutto chi.

La mobilitazione di questi ultimi giorni comprende sostegno alle persone ma anche agli animali. Ognuno cerca di offrire il proprio contributo. Nascono gruppi, la solidarietà supera ogni barriera. Abbiamo vissuto la tragedia, grazie a Twitter, praticamente in tempo reale. Ma è il popolo di Facebook ad attivarsi in massa. Il destino vuole che sia stata invitata in una pagina, “Emergenza Sardegna – Animali gli invisibili”: Viviana Amorino e Roberta Cavalieri vogliono aiutare gli amici a 4 zampe che si trovano, anche loro, in estrema difficoltà.

Il primo pensiero è coinvolgere la DORADO EXCLUSION, azienda veneziana produttrice di pet food: la risposta è di quelle che allargano il cuore. La disponibilità è immediata, proprio in queste ore sta partendo una fornitura di cibo per i rifugi più colpiti in Sardegna. La notizia è meravigliosa, colma tutti di gioia, anzi, vista la velocità mediatica del social, molti si interessano affinché, mediante la Dorado Exclusion, si possano effettuare donazioni per aumentare gli aiuti in cibo per i cani e i gatti più sfortunati. In un momento così difficile, la condivisione diventa importante: quanto meraviglioso sarebbe se molte altre aziende italiane ed estere seguissero l’esempio di questi imprenditori illuminati e sensibili, si potrebbero aiutare essere umani e non. Vorrei vedere le pagine dei social network colme di notizie di donazioni!

Essere imprenditori non è solo fare business ma anche avere un cuore grande, che va al di là degli interessi economici, anche e soprattutto con la crisi attuale. La famiglia Rossi della Dorado Exclusion ne è l’esempio più tangibile. Un esempio da seguire.

Per chi volesse fare donazioni tramite Paypal: [email protected]

www.exclusion.it
www.facebook.com/exclusiondorado

Novella Donelli – Ufficio Stampa JIT
0456171550
[email protected]
http://justintimesrl.wordpress.com

No Comments
Comunicati

Autunno in Barbagia alla scoperta delle tradizioni sarde


La Sardegna  conosciuta in tutto il Mondo per le sue splendide spiagge e il mare cristallino è  anche terra di grande cultura e tradizione. Durante la bassa stagione balneare da settembre a dicembre ritorna l’appuntamento con Autunno in Barbagia in 27 centri della provincia di Nuoro.

Lo scorso anno la manifestazione è stata visitata da circa 300mila turisti che hanno assaporato prodotti agroalimentari preparati come da tradizione. Sul successo dello scorso anno, dal 6 settembre al 15 dicembre durante ogni weekend, saranno organizzate manifestazioni culturali e culinarie nei piccoli centri del cuore della Sardegna.

Autunno in Barbagia rappresenta un percorso di storia e tradizione, alla quale la popolazione è profondamente legata, dove ogni evento è caratterizzato dal connubio tra l’uomo e la terra. Tutta la cultura e la tradizione degli antichi mestieri è custodita come un tesoro dalle comunità che vivono nei paesi all’interno della Sardegna, per tale motivo poter vedere all’opera i tanti artigiani, sarà un’esperienza unica nella quale riscoprire il fascino della manualità e della semplicità.

Tutti i paesini coinvolti nella manifestazione mostreranno ai turisti costumi e mestieri tipici di ogni luogo. La tappa di Oliena coinvolge in maniere egregia i turisti che  lungo le strade potranno incontrare pastori intenti nella creazione del formaggio, massaie che con la massima attenzione sfornano pane e dolci per offrirli ai più curiosi. Per chi desiderasse un tuffo nel passato non può mancare un giro sul carretto tirato dai buoi per un tour delle cantine dove assaporare il vino lasciato invecchiare.

Ogni appuntamento di  Autunno in Barbagia è organizzato per offrire un percorso gastronomico tradizionale dove assaporare i formaggi, il maialino arrosto, i dolci e per vedere i Mastri Artigiani intenti alla lavorazione del marmo, dell’oro, del sughero o dei pellami.

In Autunno il cuore della Sardegna si tinge di cultura a tradizione avvolgendo tutte le stradine con gli inebrianti profumi della cucina sarda.

No Comments
Comunicati

Il Dott. Bruno Bassetto incontra l’Onorevole Bersani e parla dei problemi delle Facoltà di Medicina

Incontro molto gradito quello fatto dal Dott. Bruno Bassetto in Sardegna dove ha potuto conoscere l’Onorevole Bersani. Bassetto, rinomato chirurgo estetico e plastico conosciuto in tutto il Veneto e il Trentino, ha potuto conversare con Bersani in merito al problema del numero chiuso nelle Facoltà di Medicina e del fatto che l’esame di ammissione non permette di valutare la preparazione reale dei ragazzi o la loro attitudine a diventare dei bravi medici.  Bassetto infatti afferma “Se il Governo non interviene a modificare la legge o togliere il numero chiuso, ci troveremo con un numero di medici insufficiente per i prossimi anni”.

 L’Onorevole Bersani, in pieno accordo con le osservazioni del noto chirurgo veneto, gli ha confidato di auspicare, in un futuro prossimo, all’applicazione del metodo inglese che permette ai cittadini inglesi il libero accesso alla Facoltà di Medicina per il primo anno alla fine del quale sostengono un esame di ammissione agli anni successivi. Bassetto spiega “Questo mi sembra un metodo molto più consono per valutare la preparazione e l’attitudine dei candidati ad entrare in facoltà del genere” e aggiunge “ Sono rimasto positivamente colpito dal fatto che l’On. Bersani fosse senza scorta, come un comune cittadino in vacanza e che abbia potuto darmi ascolto così serenamente e assicurarmi che avrebbe portato il problema al Ministro dell’Istruzione e della Ricerca Carrozza

Il Dott. Bassetto è un punto di riferimento autorevole in campo medico e ha consolidato la sua posizione attraverso anni di intensa formazione pratica e teorica in Italia e all’estero. Finora, vanta più di 5000 pazienti e opera principalmente tra Veneto e Trentino. La sua perla è la Clinica sanitaria Marostica Salus da lui fondata e diretta, con sede a Marostica (VI), dove ha creato una rete assistenziale specialistica modernizzata e di assoluta affidabilità.

No Comments
Comunicati

Essere felici attraverso una guida di buon senso

  • By
  • 11 Agosto 2013


Centinaia di copie distribuite gratuitamente de “La Via della Felicità”

Roma 7 agosto 2013 – Anche questa settimana i volontari della sezione romana della Via della Felicità Internazionale hanno distribuito gratuitamente copie della versione opuscolo dell’omonimo libro, dando la possibilità di conoscere le 21 pietre miliari che fanno da argini per una vita più appagante e felice.

Pubblicato per la prima volta nel 1981, il suo scopo è fermare il declino morale della società e ripristinare l’integrità e la fiducia al mondo.
Scritto dal filosofo ed umanitario L. Ron Hubbard, con i suoi 21 principi di buon senso colma il vuoto morale in una società sempre più materialistica e guida una persona verso una migliore qualità di vita. I precetti in esso contenuti possono essere seguiti da persone di qualsiasi razza, colore o credo, animate dal desiderio di migliorare le vite di coloro che li circondano, grazie anche ad un pratica personale dei principi di buon senso de “La Via della Felicità”.
Tra i precetti vi è anche la Regola Aurea del “Fai agli altri ciò che vorresti fosse fatto a te” e quella che potremmo chiamare la “versione per le azioni dannose”, ovvero “Non fare agli altri ciò che non vorresti fosse fatto a te”. Questa Regola Aurea è presente persino nei Dialoghi di Confucio (quinto e sesto secolo a.C.) il quale la citava a sua volta da opere più antiche.

Reso disponibile in oltre 90 lingue dalla Fondazione della Via della Felicità (twth.org),
riconosciuta ufficialmente come organizzazione caritatevole, l’opuscolo viene adottato da molti insegnanti per ripristinare integrità e fiducia al mondo, preparando le future generazioni ad una vita di successo, contrastando tra l’altro il bullismo nelle scuole e l’alto costo sociale che comporta.
A tal proposito la Fondazione ha anche realizzato e diffuso una Guida per l’Insegnante che, basandosi sull’opuscolo de “La Via della Felicità”, si compone di una serie di lezioni che oltre agli alti standard educativi, che sottolineano per lo studente l’importanza dell’osservare e giungere alle proprie conclusioni, sono supportate da presentazioni audiovisive dei 21 precetti per far meglio comprendere ai giovani i veri principi di buon senso.

Per informazioni:
thewaytohappiness.org
[email protected]

No Comments
Comunicati

EDIZIONE STRAORDINARIA DELLA RACCOLTA PER TELETHON ALLE CASSE DI AUCHAN SASSARI E OLBIA

EDIZIONE STRAORDINARIA DELLA RACCOLTA PER TELETHON  

ALLE CASSE DI AUCHAN SASSARI E OLBIA 

 

Dopo il successo della maratona “Walk of life” organizzata lo scorso maggio dall’ipermercato Auchan di Sassari, continua la sua “corsa” per Telethon alle casse con un’edizione straordinaria della raccolta fondi indetta per l’estate.

 

Fino al 31 agosto, tutti i clienti possono donare 1 euro direttamente alle casse degli ipermercati Auchan di Sassari ed Olbia per dare un contributo alla ricerca scientifica sulle malattie genetiche.

 

L’iniziativa porta avanti l’impegno intrapreso da Auchan Sassari a favore di Telethon con l’organizzazione di una tappa sarda della “Walk of life”, maratona podistica che si è tenuta lo scorso 26 maggio con il patrocinio del Comune di Porto Torres, della Provincia di Sassari e del Parco Nazionale dell’Asinara. All’evento hanno partecipato 383 partecipanti, di cui 47 dipendenti Auchan, e sono stati raccolti 2.870 euro da destinare alla ricerca scientifica.  

 

Le prossime tappe ufficiali della “Walk of Life” di Telethon sono in programma il 29 settembre a Milano e a Torino, con il supporto anche di Auchan che fornirà bevande energetiche a marchio proprio nei punti ristoro. E’ possibile iscriversi a queste manifestazioni sportive direttamente dal sito www.walkoflife.it e partecipare così al raggiungimento di un traguardo davvero importante: la sconfitta delle malattie genetiche. Auchan ringrazia tutti i suoi clienti, che come ogni anno dimostrano grande sensibilità e coinvolgimento. 

No Comments
Comunicati

Tiliguerta Camping Village: Ristorante inaugura menù vegano a base di Muscolo di Grano


Il ristorante del Tiliguerta Camping Village, struttura a quattro stelle sul litorale di Muravera – presso la spiaggia di Costa Rei, nel sud est della Sardegna – ha inaugurato il suo menù vegano: per la prima volta in Sardegna viene offerto al pubblico il Muscolo di Grano.

Cagliari, 29 Luglio 2013 –  Adesso la Sardegna ha un ristorante vegano in più. Dalla scorsa settimana infatti il ristorante del Tiliguertacampeggio e villaggio di Muravera in località Capo Ferrato ha inaugurato un intero menù dedicato ai propri ospiti vegani. “Essere vegani è la più profonda forma di amore nei confronti degli animali – spiega la titolare Laura Deiana – per questo abbiamo deciso di offrire un menù dedicato ai nostri ospiti che abbiano effettuato questa importante scelta di vita”. Il menu è composto da prodotti naturali e biologici in grado di abbinare ad una tradizione enogastronomica importante come quella della Sardegna, le più recenti novità del settore, come il muscolo di grano.

Il muscolo di grano – inventato in Italia nel 1992 dal Sig. Enzo Marascio – è stata da più parti definita la risposta italiana al Seitan. Viene preparato con farina di frumento Cappelli, farina di soia o di altri legumi, spezie e olio extra vergine d’oliva. A differenza del Seitan però, il Muscolo di Grano contiene il doppio di aminoacidi essenziali – ben otto –, l’apporto calorico è leggermente più alto e il suo gusto ricorda più da vicino quello della carne.

Piatti come il Carpaccio di Muscolo di Grano sul letto di pane Carasau e il Filetto di Muscolo di Grano al Cannonau sono infatti in grado di soddisfare il palato di ogni nostro ospite, sia esso vegano o meno.

Siamo orgogliosi di essere la prima struttura del mondo della ristorazione in Sardegna ad offrire prodotti a base di Muscolo di grano nel proprio menù, la nostra scelta precorritrice si allinea alle decisioni già prese dalla nostra struttura– spiega ancora Laura Deiana – che essendo immersa in un’autentica oasi ambientale, non solo si è dotata di un apposito codice etico teso allo sviluppo di un Turismo Responsabile, ma crede nel Turismo Eco-sostenibile e di conseguenza attua politiche tese alla riduzione dell’impatto ambientale. Inoltre, gestisce una delle poche Dog beach attrezzate dell’isola e nella sua offerta è lieta di proporre anche trattamenti olistici, quali yoga, pilates, shatzu, ayurveda, ed escursioni nella natura e nelle testimonianze archeologiche del nostro passato”.

Si consideri inoltre che il Tiliguerta si affaccia direttamente sulla rinomata spiaggia di Costa Rei, già inclusa tra le cinque più belle al mondo dalla guida Lonely Planet e che facendo base presso questo camping village a quattro stelle per una settimana sarebbe comunque possibile esplorare anche più di tre spiagge al giorno.

Contatti:
TILIGUERTA CAMPING VILLAGE S.P. 97 km. 6,00 – Località Capo Ferrato
09043 Muravera (CA) – Italy
Info: [email protected]
Reservations: [email protected]

mob. ph. +39 3382499814, ph. +39 070 991437–8, fax +39 070 991439

 

No Comments
Comunicati

Il sogno americano continua ad affermarsi a Porto Cervo.


La mostra ANDY WARHOL. AMERICAN DREAMS sbarcata lo scorso 15 giugno al MDM Museum di Porto Cervo prosegue con attenzione ed entusiasmo a ricevere sempre più consensi.

Curata da Achille Bonito Oliva e organizzata da Artes s.a.s., grazie al prezioso contributo della Gigart Art Finance, questa prestigiosa rassegna internazionale si propone di ripercorrere il sogno americano di Andy Warhol. Attraverso opere uniche, multipli in edizioni limitata e a larga tiratura,  il guru della pop art made in USA, farà rivivere l’arte come “il momento di esibizione splendente ed esemplare, la pratica alta che mette sulla scena definitiva del linguaggio lo stile basso delle immagini prodotte dai mezzi di comunicazione di massa, dalla pubblicità e dagli altri strumenti di persuasione occulta ed esplicita dell’industria americana” , come afferma nella presentazione alla mostra il curatore di fama internazionale Achille Bonito Oliva.

Tra arte e cultura, nella splendida cornice della Promenade du Port, sarà anche possibile vedere in anteprima un video inedito (superotto, colore, 110min. circa), girato nel maggio 1982 da Andy Warhol e Peter Wise durante un viaggio da New York a Cape Cod, nel Massachusetts.

Un successo, dunque, che inaugura nel miglior modo possibile il percorso, più ampio ed internazionale, sul quale Gigart Art Finance, la società guidata da Danilo Gigante, ha deciso di puntare. In modo originale e complessivo, guardando anche alla valorizzazione del territorio, attraverso la cultura e le opere d’arte, ma soprattutto mediante il coinvolgimento dell’intera filiera professionale.

 

La mostra, infatti, segna la prima tappa di un progetto espositivo più vasto che arriverà nel 2013-2014 al PAN di Napoli per poi fermarsi al Kremlin di Kazan in Russia. Sarà presente al MDM Museum di Porto Cervo fino al 21 settembre 2013.

No Comments
Comunicati

Riparte il Land Rover Golf Challenge


Is Molas Resort è Main Partner dell’evento golfistico dell’anno che avrà la sua finale a Dubai.

Con l’avvio della stagione golfistica è ripartito il più prestigioso tra i circuiti italiani: il Land Rover Golf Challenge che quest’anno offre a tutti i dilettanti iscritti la possibilità di staccare un biglietto per la grande finale che si svolgerà a Dubai.

Il circuito, giunto alla sua quinta edizione, ha conquistato la sua fama grazie al successo riscontrato nelle stagioni precedenti. Nel 2012 sono stati più di tremila i giocatori che si sono impegnati nel trofeo e cento quelli che si sono sfidati nella grande finale. Per l’edizione 2013, la cui organizzazione è affidata alla Franco Sfregola Golf Promotion, se ne attendono almeno altrettanti nelle 14 tappe del tour.

Il Challenge 2013, organizzato sotto la supervisione di Arturo Frixa, Direttore Generale di Jaguar Land Rover, ha preso il via il primo giugno dal Riviera Golf Club (Rimini) per poi proseguire con le varie tappe nei più importanti circoli d’Italia fino alla sfida conclusiva del 12 ottobre all’Acquasanta Golf Club di Roma. In ogni tappa non mancheranno, oltre ai ricchi premi, side events quali il putting green contest e i demo day delle attrezzature Callaway organizzati nei campi pratica dei circoli.

Alla finale estera, che si annuncia come l’evento più avvincente del Land Rover Golf Challenge, e che avrà come teatro Dubai, una delle mete golfistiche più ambite a livello mondiale, saranno ammessi i giocatori primi netti classificati di ogni categoria in ciascuna delle 14 tappe italiane.

Per il 2013 Is Molas Resort, oltre a ospitare la nona tappa il prossimo 3 agosto, è Main Partner del torneo affiancando marchi quali il Gruppo Sole 24 Ore, Golf e Turismo, Callaway, Nikon e Ausonia.

La partnership di Is Molas col Challange 2013 rientra in un accordo di più ampio respiro che vedrà Jaguar Land Rover parte attiva nello sviluppo del progetto turistico residenziale pensato da Massimiliano Fuksas per Is Molas Golf Resort nell’incantevole paesaggio sardo, vicino alla fenicia Nora e a pochi km da Cagliari e dal suo aeroporto internazionale.

No Comments
Comunicati

Nasce il Blog ufficiale di Imperatore Travel

Consigli e aggiornamenti sulle ultime novità per le vacanze nel sud Italia

Imperatore Travel, tour operator leader nel turismo del Sud Italia, ha lanciato il suo blog: uno spazio on-line nato con lo scopo di promuovere il territorio e l’offerta turistica nel sud Italia. Si tratta di un nuovo canale di comunicazione all’interno del quale sarà possibile trovare suggerimenti, consigli, spunti, curiosità, informazioni e racconti di viaggio.

Una vera e propria finestra rivolta al Sud Italia con focus particolari su tematiche diverse: arte e cultura, enogastronomia, territorio e natura, tempo libero, eventi, vacanza benessere, vacanza famiglia, sport e notizie generali utili per identificare la destinazione più adatta alle proprie esigenze o anche solo per ampliare il proprio bagaglio di conoscenza.

Grazie alla rete di insider sul territorio, il nuovo blog è uno strumento di comunicazione dedicato alla promozione territoriale mediante il racconto delle eccellenze delle regioni del sud Italia: Campania, Sardegna, Sicilia, Puglia, Basilicata e Calabria.

Restano sempre attivi gli altri canali della comunicazione social per essere costantemente informati con notizie ed esperienze di viaggio relative al Sud Italia.

Per fidelizzare efficacemente l’utente-cliente, attraverso la diffusione virale delle notizie, una particolare attenzione è rivolta al regolare aggiornamento della pagina Facebook, Twitter e Google Plus attraverso la pubblicazione di foto, video, news e commenti ricchi di contenuti emozionali ad alto tasso di coinvolgimento. A breve, grandi novità anche per Instagram. Già presente il profilo aziendale Imperatoretravel e attivo l’hashtag #imperatoretravel, per vedere le proprie foto pubblicate sui canali social aziendali.

Intuire i desideri dell’utente e coglierne le sfumature resta una prerogativa di Imperatore Travel, in grado di rendere ogni viaggio unico ed indimenticabile!

www.imperatoreblog.it

No Comments
Comunicati

TraghettiPer-Sardegna: il comparatore di prezzi dei traghetti per la Sardegna

  • By
  • 29 Ottobre 2012


TraghettiPer Sardegna è il sito di prenotazione traghetti Sardegna del network TraghettiPer. Tutti i siti delle destinazioni trattate fanno capo ad un sistema di prenotazione traghetti multicompagnia appositamente sviluppato, che adotta una logica diversa da tutti i siti di prenotazione traghetti attualmente sul mercato.

La novità sta nel fatto che si tratta dell’unico sistema in grado di effettuare in tempo reale un confronto dei prezzi di tutte le soluzioni di traghetto, in questo caso da e per la Sardegna, per la combinazione esatta di passeggeri e veicolo di cui il cliente ha necessità. Il confronto avviene mediante l’esposizione del prezzo finito (volendo comprensivo anche della cabina) in un’unica pagina, ordinabile per prezzo, sempre alle migliori tariffe del momento evitandovi di impazzire tra i siti delle varie compagnie.

La cosa estremamente interessante è che il sistema ragiona per “macro area” ovvero riesce a mostrare tutte le soluzioni di traghetto da tutti i porti dell’Italia continentale a tutti i porti della Sardegna e vice versa con il prezzo finito, tutti in un’unica schermata. Permette quindi di confrontare i prezzi dei traghetti della linea Genova-Porto Torres, insieme a quelli Livorno-Golfo Aranci, quelli Livorno-Olbia, quelli da Civitavecchia a Olbia, da Civitavecchia a Cagliari e delle tante altre linee disponibili soprattutto in estate, quando si parte per la Sardegna da Genova, Livorno, Piombino, Civitavecchia, Napoli, Palermo e Trapani, indipendentemente dalle compagnie di navigazione. Questa funzionalità è utilissima perché talvolta le differenze di prezzo, possono essere di una tale importanza da rendere più conveniente non prendere il traghetto nel porto più vicino a casa/destinazione.

La possibilità poi di prenotare con estrema velocità e in un colpo solo l’andata con una Compagnia di Navigazione e il ritorno con un’altra permette di cogliere anche le migliori opportunità tratta per tratta.

No Comments
Comunicati

Festa a Porto Cervo per Lina Wertmuller e “prove generali” per Sardinia Film Festival 2013

In occasione del Suo ottantaquattresimo compleanno, NERO Hotel Group ed ITI Hotels hanno reso omaggio alla regista presso il Colonna Resort di Porto Cervo.

Porto Cervo, Giovedì 17 Agosto, La stella della regista Lina Wertmuller brilla nel cielo della Costa Smeralda all’indomani del gran galà per il suo 84.mo compleanno, al Colonna Resort di Porto Cervo organizzato da Massimo Leonardelli, presidente del Sardinia Club of Artists e Vice Presidente di NERO Hotel Group, Andrea Delfini, Presidente di NERO Hotel Group e dal gruppo alberghiero ITI Hotels.

Massimo Leonardelli, oltre ad essere impegnato nell’organizzazione e nella gestione degli esclusivi NERO Events, è anche Presidente di Sardinia Club of Artists, e in merito alla serata di ieri ha affermato: “Siamo felici di iniziare il nostro impegno di rilancio culturale a livello internazionale della Sardegna e dei suoi luoghi più rinomati onorando una leggenda italiana di cui la stessa Sofia Loren è una convinta fan. Siamo felici di averle dedicato una serata speciale insieme a tanti amici e colleghi, per manifestarle ancora una volta la nostra gratitudine per aver valorizzato con le sue opere le bellezze della terra sarda come pochi sono riusciti a fare.”.

Alla serata, preceduta dalla telefonata di auguri di Sofia Loren (attualmente in Messico con i figli), e dal saluto di Trudie Styler (prima che la produttrice inglese rientrasse in Toscana col marito Sting, esibitosi in gran segreto la sera precedente nella villa del magnate russo Usmanov per il compleanno della sorella di Putin), sono intervenuti tanti amici della popolare regista: il presidente del consorzio Costa Smeralda, Renzo Persico, le regine dei salotti romani Sandra Carraro e Sandra Verusio e milanesi Marta Marzotto e Marta Brivio Sforza. Con loro il padrone di casa Luca Angelucci di ITI Hotels, il vice-direttore generale Rai Gianfranco Comanducci, il presidente dell’Ice Riccardo Monti, i produttori musicali Piero Cappa e  Marco Patrignani, il presidente dell’Istituto Capri nel mondo Tony Petruzzi (che fu protagonista del primo lungometraggio della Wertmuller, I Basilischi). E ancora le stelle della musica Edoardo Bennato (prima che  corresse ad esibirsi a San Teodoro), Enzo Gragnaniello (che si ha suonato per la regista insieme al fantastico mago del mandolino Piero Gallo), Amii Stewart che ha cantato in napoletano. Immancabili Nori Corbucci, Angelo e Aurora Sanza, Patrizia Albanese, Paola Grilli, Mimma Nocelli, Eleonora Brigliadori, Patrizia Pellegrino e il principe Carlo Giovannelli,.

Molto corteggiato dal “gotha sardo” il produttore Pascal Vicedomini (insieme alla moglie Concetta) a cui tutti hanno chiesto lumi sulla possibile organizzazione futura di un nuovo film festival sulla Costa Smeralda. L’idea piace molto a Renzo Persico, Sandra Carraro e a Lauren Barrack, moglie del “patron” americano della Costa, Tom Barrack, che ha da poco rilevato anche la prestigiosa casa di produzione Miramax. Chissà che il galà in onore della Wertmuller non sia stato una sorta di prova generale di un possibile evento a fine agosto 2013. “Naturalmente Lina dovrà esserne ambasciatrice nel mondo” sentenzia Renzo Persico tra il consenso generale.

NERO Hotel Group è il nuovo brand capace di far vivere ogni giorno esperienze uniche in alberghi d’eccezione. NERO Hotel Group è presente nel Chianti, a Cortina d’Ampezzo, a Forte dei Marmi, sul Lago Maggiore, a Milano, Ostuni, Porto Cervo, Positano, Roma, Siracusa e Viareggio.  www.nerohotelgroup.com.

Cristina Raso, PR NERO Hotel Group –  [email protected]

No Comments
Comunicati

L’estate porta importanti partnership.

Il Colonna Resort di Porto Cervo diventa membro di NERO Hotel Group.

 

 

Mercoledì 8 Agosto, nel cuore della calda estate sarda, il Colonna Resort di Porto Cervo Cala Granu – proprietà del gruppo ITI Hotels – è diventato membro di NERO Hotel Group, firmando così un’esclusiva partnership con un brand nuovo che in meno di sei mesi ha già acquisito un notevole peso all’interno del panorama dell’ospitalità in Italia.

Il Colonna Resort, hotel 5 stelle, si trova nel cuore della Costa Smeralda, a soli 2 km dalla Marina di Porto Cervo, in prossimità dell’incantevole insenatura di Cala Corallina. Il resort presenta un’elegante struttura dalle linee sobrie e tipiche dell’architettura mediterranea, immersa in un parco di 50.000 mq circondato da una rigogliosa vegetazione, nel mezzo del quale si trova la piscina di acqua salata più grande d’Europa, estesa su una superficie complessiva di circa 8.500 mq.

Il Resort è ideale anche per vacanze in famiglia, grazie al suo esclusivo miniclub con staff multilingue, che ogni giorno propone ai piccoli ospiti attività di gioco coinvolgenti, film, cartoni animati e spettacoli. I bimbi dai 3 ai 12 anni possono vivere, così, la propria vacanza ideale in spazi a loro dedicati, tra cui un’area riservata del ristorante. E i genitori possono godere del proprio relax in tutta tranquillità.

Il Colonna Resort è una struttura che rispecchia appieno le caratteristiche del brand NERO Hotel Group: lusso, glamour e possibilità di vivere esperienze uniche in luoghi esclusivi.

Tra i partners del brand NERO sono già presenti importanti alberghi a Forte dei Marmi, Viareggio, Ostuni, Positano, Cortina d’Ampezzo, Milano, Roma, Siracusa, nel Chianti e sul Lago Maggiore, che supporta in ogni aspetto, dalla comunicazione al marketing, dagli eventi alle offerte. Porto Cervo si aggiunge quindi, alle numerose destinazioni proposte da NERO per questa lunga estate 2012.

 

Il Colonna Resort si trova a 2 km dalla Marina di Porto Cervo, situato in prossimità dell’incantevole insenatura di Cala Corallina, nel cuore della Costa Smeralda, da sempre sinonimo di lusso, esclusività e glamour in Sardegna. Arrivando al Colonna Resort di Porto Cervo, un’elegante struttura dalle linee sobrie e tipiche dell’architettura “mediterranea”, è impossibile non restare colpiti fin da subito dal Parco di 50.000 mq che lo ospita e dalla rigogliosa vegetazione che lo circonda, nel bel mezzo della quale si trova la piscina di acqua salata più grande d’Europa che si estende su una superficie complessiva di circa 8.500 mq. Con le sue 250 camere, comprese numerose Deluxe e Suites, il Colonna Resort rappresenta una delle realtà a 5 stelle più prestigiose tra gli Hote di Porto Cervo e della Costa Smeralda. L’ Hotel Colonna Resort è inoltre dotato di 2 Ristoranti, 2 Bar, il Centro Congressi – Conference Centre, il Centro Benessere con la sua la SPA, la spiaggia privata ed un elegante pontile in legno fornito di qualsiasi attrezzatura che, oltre a costituire una location incantevole dove prendere il sole cullati dalle onde del Mediterraneo, che consente anche l’approdo diretto al Resort per imbarcazioni di piccole e medie misure. www.colonnaresort.com

Il Colonna Resort di Porto Cervo è membro di NERO Hotel Group, il nuovo brand capace di far vivere ogni giorno esperienze uniche in alberghi d’eccezione. NERO Hotel Group è presente nel Chianti, a Cortina d’Ampezzo, a Forte dei Marmi, sul Lago Maggiore, a Milano, Ostuni, Porto Cervo, Positano, Roma, Siracusa e Viareggio.  www.nerohotelgroup.com.

Cristina Raso, PR NERO Hotel Group –  [email protected]

No Comments