Archives

Comunicati

#iostoacasa: Aiutiamo così le persone di buona volontà

Volontà: condotta o atteggiamento nei confronti degli altri; disposizione. Tradizionalmente “uomini di buona volontà” significa persone che hanno buoni propositi nei confronti di altri e lavorano per aiutarli.

La via della felicità, una guida al buonsenso, adatta più che mai nel farci comprendere e rispettare l’immenso impegno di migliaia di persone che stanno aiutando la nostra meravigliosa nazione in un momento così difficile. 

Parliamo di medici, infermieri, volontari di Protezione Civile, Croce Rossa, e della lunga lista di altre associazioni di volontariato attive sul territorio nazionale, chiese di ogni credenza, forze dell’ordine, militari, per non parlare dei negozianti, aziende e lavoratori di enti pubblici e privati, agricoltori, allevatori…  di tutti persone che in questo omento stanno facendo andar bene le cose, persone di buona volontà! 

Tra questi ci siamo anche noi; popolo italiano. Il sacrificio di ogni donna, uomo, bambino e anziano, … che in ogni angolo della nazione aderisce alle normative prendendosi cura della propria salute e del suo prossimo, rimanendo a casa.

Perché La via della felicità? 

A volte qualcuno pensa che il sacrificio sia inutile, o che c’è chi sparge menzogne per approfittarsi del popolo, e ogni altro tipo di considerazione che ci fa pensare che ci siano solamente persone malvage all’opera… tutto questo introduce sfiducia nel prossimo e nei principali valori morali, insiti in ognuno di noi. 

 

La prima pubblicazione de La via della felicità risale al 1981 e il suo scopo è quello di arrestare il declino morale nella società e ripristinare integrità e fiducia nell’uomo. Scritto da L. Ron Hubbard, riempie il vuoto morale in una società sempre più materialista, e contiene 21 principi fondamentali che guidano una persona a un migliore tenore di vita. 

 

Ciò di cui oggi abbiamo estremo bisogno. 

 

Ecco cosa sostiene il precetto n.11

 

“Nonostante l’insistenza dei malvagi nel dire che tutti gli uomini sono cattivi, ci sono in giro molti uomini e donne buoni. Forse sei abbastanza fortunato da conoscerne alcuni.

 

 “In effetti, la società si basa su uomini e donne di buona volontà. Le persone che lavorano nei settori pubblici, gli opinion leader, le persone impegnate nel settore privato che fanno il loro lavoro, sono, nella stragrande maggioranza, persone di buona volontà. Se così non fosse, avrebbero smesso da molto tempo di fornire il loro servizio.

“Attaccarli è facile, dato che la loro stessa modestia impedisce loro di proteggersi più del dovuto. Eppure, la sopravvivenza di gran parte degli individui della società dipende da loro.

“Il criminale violento, il propagandista, i mass media a caccia di notizie sensazionali, tutti tendono a distrarre l’attenzione dalla pura e semplice verità che la società non funzionerebbe affatto, se non fosse per gli individui di buona volontà. Essi sorvegliano la strada, educano i bambini, misurano la febbre, spengono gli incendi, parlano tranquillamente e con buon senso. A volte si ha la tendenza a trascurare il fatto che le persone di buona volontà sono quelle che fanno andare avanti il mondo, che tengono in vita l’Uomo sulla Terra.

“Tuttavia queste persone possono essere attaccate e si dovrebbero richiedere e prendere misure severe per difenderle e fare in modo che non siano danneggiate, poiché la tua stessa sopravvivenza, quella della tua famiglia e dei tuoi amici, dipendono da loro.”

Al sito: www.laviadellafelicita.org, puoi leggere il libro interamente, iscriverti al corso gratuito online o visionare gli annunci di pubblica utilità. 

 

No Comments
Comunicati

L’Università degli Studi di Bergamo rinnova il patto con il territorio per studiare all’estero

L’orizzonte di 15 studenti dell’Università degli studi di Bergamo si amplia grazie ad altrettante borse di studio finanziate da 10 aziende dell’Alta Valseriana, guidate da Lions Club Città di Clusone e Valle Seriana Superiore per un valore totale di 50mila euro.

Dopo la positiva esperienza dello scorso anno accademico, si rinnova il progetto “Accrescere il Valore dei Giovani”. Lions Club Città di Clusone e Valle Seriana Superiore, Comelit Group Spa, Lamiflex Spa, Scame Spa, Parre Spa, Lamiflex Spa, Officine Meccaniche Ponte Nossa Srl, Sinergia Srl, a cui si sono aggiunte quest’anno Lame Moreschi srl, LM Engraving srl, hanno donato all’ateneo orobico oltre 50.000 euro. L’obiettivo del progetto è dare l’opportunità a più ragazzi possibile di arricchire il proprio curriculum con un periodo di studio negli atenei stranieri, sia europei che extra-continentali. 15 studenti, di 9 diversi corsi di laurea, studieranno in Cina, Corea, Estonia, Finlandia, Germania, Polonia, Spagna e Svezia. Tra loro, undici sono già partiti: dieci per il primo semestre e uno per l’intera annualità. Altri quattro andranno all’estero nel secondo semestre.

«Gli ottimi risultati dell’anno scorso ci portano a rinnovare il progetto “Accrescere il valore dei giovani” – dichiara il Rettore, Remo Morzenti Pellegrini -. Voglio ringraziare tutte le realtà che hanno fatto squadra con noi per raggiungere questo risultato. I fondi messi a disposizione vanno a supporto del viaggio che assicuriamo agli studenti verso la scoperta dei propri talenti, verso la conoscenza e la condivisione del sapere in altri Paesi del mondo. Grazie alle aziende del territorio e al Lions Club di Clusone è possibile sostenere in modo decisivo i ragazzi che prendono parte ai percorsi Erasmus+ e ExtraUe. Investire nell’internazionalizzazione è uno degli obiettivi principali dell’Ateneo, oltre ad essere un valore che rende la nostra offerta fortemente competitiva».

«Il mondo globalizzato propone sfide importanti e complesse ed è fondamentale poter contare su una rete per coltivare una classe dirigente all’altezza – aggiunge la Responsabile del Servizio Orientamento e Programmi Internazionali Elena GottiInvestire sui nostri giovani, come hanno fatto le aziende coinvolte nel progetto e Lions Club di Clusone e Valle Seriana Superiore vincolando la somma data a favore dei nostri studenti provenienti dal territorio, è un modo intelligente di assicurarsi un futuro di sviluppo».

«Le aree di montagna pongono difficoltà non facili da affrontare ai residenti e agli imprenditori. Il nostro, insieme alle sette importanti aziende della Valle Seriana, è un investimento per il territorio – commenta il vicepresidente del Lions Club Domenico AndreolettiPuntiamo sulle esperienze e le capacità professionali che gli studenti potranno acquisire e reinvestire in Valle Seriana in futuro».

No Comments
News

CCNL Metalmeccanici, il contributo welfare aziendale per il 2018 è di €150 per ogni dipendente

Iniziative di welfare aziendale si diffondono sempre più nelle imprese italiane, dopo l’introduzione delle agevolazioni fiscali della Legge di Bilancio 2016. Piani di welfare vengono implementati in aziende più grandi come in quelle più piccole, in quanto i benefici sono trasversali e riguardano tutti i lavoratori.

Sono 32542 i contratti che prevedono l’erogazione dei premi di risultato in welfare aziendale. In questo modo, i premi di risultato da riconoscere ai dipendenti sono totalmente detassati. Oltre a questa tipologia di piano di welfare e a quello su base volontaria da parte dell’azienda, ci sono le misure di welfare introdotte con i Contratti Collettivi Nazionali dei Lavoratori.

A fare da apripista è stato il CCNL Metalmeccanici del settore industria e dal 1°giugno partirà l’obbligo di adempimento del secondo contributo annuale di welfare. Il valore complessivo una tantum riconosciuto è di €150 per ogni dipendente. (Qui tutti gli altri CCNL che, come quello Metalmeccanico, prevedono quota di welfare nel 2018)

partnership cadhoc
Cadhoc, voucher shopping ideale per i lavoratori delle aziende metalmeccaniche

Chi ha diritto al contributo welfare?

Tempo indeterminato e tempo determinato (con almeno tre mesi di lavoro dall’inizio dell’anno, anche non consecutivi). Tutti i lavoratori in forza all’azienda metalmeccanica percepiranno i €150 previsti.  Nel dettaglio, ogni azienda metalmeccanica dovrà provvedere ai lavoratori assunti dall’inizio di giugno 2018 o assunti entro il 31 dicembre 2018. Non ha diritto il personale in aspettativa non retribuita, né indennizzata nei mesi da giugno a dicembre. Collaboratori esterni o tirocinanti non hanno diritto al contributo.

I 150 euro previsti nel CCNL industria per le aziende metalmeccaniche non escludono l’introduzione di un piano di welfare. Si tratta di due misure diverse. Nel secondo caso, si beneficia di importanti vantaggi fiscali e si può implementare un piano di welfare con diverse modalità.

Un piano di welfare infatti prevede di mettere a disposizione beni e servizi per i dipendenti e le loro famiglie. Con un piano di welfare si migliora il clima aziendale e si attivano vantaggi fiscali sia per l’azienda che per il lavoratore. Anche i Premi di Risultato possono essere convertiti in welfare aziendale.

Provider Welfare a cui rivolgersi

Uno dei provider più attivi nel settore, che ha iniziato la sua attività in Italia 31 anni fa è Day Gruppo UP. Già conosciuta per i suoi buoni pasto (molto diffusi e riconoscibili dal caratteristico colore verde), Day propone diversi servizi di benessere per i lavoratori e oltre al ticket buono pasto, il classico servizio sostitutivo di mensa, offre servizio di voucher shopping (Cadhoc) e il Welfare aziendale tramite portale digitale.

E proprio sul sito ufficiale Day Welfare sono specificate alcune nozioni sull’argomento che possono interessate tutti gli imprenditori che desiderano saperne di più sull’argomento welfare, benefici, sgravi fiscali e opportunità. Oltre alla lettura di alcune informazioni base, si può chiedere un confronto gratuito con uno specialista commerciale. A tal proposito, Day ha messo a disposizione una form per potersi registrare sul sito.

Day ha affrontato anche la questione del contributo welfare CCNL Metalmeccanico di €150. La quota prevista non è trattabile o derogabile. È compito delle aziende scegliere la soluzione ideale, che risponde alle esigenze dei dipendenti. Il Contratto Collettivo non indica, infatti la misura specifica da adottore, lasciando libere le imprese di decidere.

I piani di welfare creano benessere in azienda per i lavoratori metalmeccanici confapi

Bisogna quindi orientarsi verso una soluzione pratica ed economica, ma anche vantaggiosa per i beneficiari, quindi i lavoratori. La ratio della misura, infatti è quella di dare un contributo concreto che risponda a tutti i bisogni degli aventi diritto.

La soluzione welfare ideale

Attenzione, per buoni spesa non si intendono assolutamente buoni pasto, che rispondono ad una normativa differente e che possono essere già presenti in azienda. Il contributo welfare di €150 non è economico e non si aggiunge allo stipendio in busta paga. Il fringe benefit ideale è il buono shopping Cadhoc, strumento versatile che può rispondere alle esigenze di ogni tipologia di dipendente.
Si presenta sotto forma di carnet di buoni personalizzati, spendibili presso le più importanti catene di negozi nazionali o negli e-commerce più popolari. Cadhoc è un buono per fare la spesa, acquistare tecnologia, arredamento, abbigliamento, prodotti di profumeria, ecc. Inoltre, può diventare buono carburante o voucher albergo.
È esente da IVA, ma l’importo nel corso dell’anno non può superare la soglia di esenzione di 258,23 euro. Rientra pienamente nella quota welfare di €150, quindi, ma può sommarsi ad altre misure come ad esempio, quello dell’auto assegnata in uso promiscuo al dipendente.

Flexible benefit e portale

Nel caso si superasse la quota di €258.23 non è più fiscalmente conveniente lo strumento del buono regalo Cadhoc, ed è opportuna l’attivazione di uno strumento diverso, il portale Day Welfare.

No Comments
Comunicati

Perché è meglio comprare visualizzazioni su YouTube italiane

Avete mai sentito della possibilità di comprare visualizzazioni su YouTube? Sono sempre di più le aziende che decidono di iniziare la propria attività in rete e attraverso l’utilizzo della piattaforme video più famosa del mondo comprando delle visualizzazioni. È possibile però scegliere anche il pubblico di riferimento che è possibile acquistare. Infatti si possono comprare visualizzazioni YouTube italiane che permetteranno di avere un pubblico di riferimento che sarà in grado di capire il linguaggio con cui vengono prodotti i video. Comprare visualizzazioni italiane su YouTube potrebbe essere importante anche perché vi darà l’opportunità di entrare in contatto con una determinata fascia di utenti che quindi potrebbero diventare i potenziali clienti della vostra attività.

 

Comprare visualizzazioni YouTube italiane per avere successo in rete

È possibile cercare di avere successo in rete acquistando visualizzazioni YouTube italiane che saranno suddivise in base alle città di riferimento così da garantirvi un settorializzazione del pubblico. A volte infatti non basta scegliere soltanto di fare numero quanto piuttosto importante anche avere delle visualizzazioni che siano di qualità. Gli utenti che visualizzeranno il vostro sito si renderanno conto che le visualizzazioni ottenute sono di fatto provenienti tutti dal territorio italiano e quindi si tratta in ogni caso di potenziali clienti che potrebbero andare da crescere il vostro business. Comprare visualizzazioni italiane potrebbe essere una scelta davvero vincente ma deve essere fatta affidandosi e degli esperti del settore. Ci sono numerose aziende esperte del mondo web che promettono di vendere visualizzazioni italiani su youtube ma bisogna sempre verificare bene prima di compiere qualunque passo per evitare di essere raggirati. La scelta ideale nell’acquisto di visualizzazioni YouTube italiane potrà avvenire affidandosi a coloro che ne sanno veramente qualcosa e potranno perciò garantirvi delle buone chance di successo su YouTube.

No Comments
Comunicati

Perché investire nella SEO: i punti di forza

Oggi, ogni strategia di web marketing ben strutturata non può prescindere da un buon piano di posizionamento sui motori di ricerca. Ogni agenzia SEO Milano, Roma o Napoli che opera nel settore sa quanto le visite acquisite in modo naturale possano essere decisive per qualunque tipologia di business e, anno dopo anno, ne sono sempre più consapevoli anche gli imprenditori. Ecco perché la SEO può cambiare la forza del tuo business e accrescere le tue vendite.

Aumento delle visite

Ovviamente, il motivo principale per cui si sceglie di investire in strategie SEO sta nella possibilità di aumentare in modo significativo le visite verso il proprio sito. Il posizionamento organico sui motori di ricerca rappresenta una soluzione efficacissima per fare in modo che il proprio sito web acquisisca visibilità. E ciò che più conta è che, a differenza di ciò che avviene con i banner pubblicitari, si tratta di traffico che non ha un costo, se si esclude ovviamente quello dovuto all’agenzia o al professionista che gestisce la strategia.

Traffico qualificato

Il traffico organico è già di per sé qualificato: Google opera in modo da fornire all’utente risultati il più possibile vicini alle esigenze dell’utente. Essere nelle prime posizioni per parole chiave specifiche e selezionate con cura significa intercettare gli utenti che sono interessati ai nostri prodotti/servizi (altrimenti non avrebbero eseguito la ricerca).

Investimento a lungo termine

Una strategia di posizionamento sui motori di ricerca richiede del tempo perché cominici a dare i propri frutti, ma la raccolta dura per molto, molto tempo. Anche una volta sospesi gli investimenti, il posizionamento acquisito resta a lungo e continua a generare vantaggi per l’azienda anche a distanza di mesi o persino anni.

Autorevolezza per il brand

E poi, ultimo ma non ultimo, essere al primo posto dei risultati di ricerca per parole chiave che identificano il proprio business significa trasmettere un messaggio di forza verso l’esterno e comunicare con autorevolezza una posizione di leadership sul mercato. Il web influenza in modo sempre più marcato il modo in cui la gente si costruisce un’idea della realtà e, in tal senso, Google è uno dei colossi dell’informazione che detta la linea.

No Comments
Comunicati

Men In Brand lancia “Realizza la tua Idea”

Non è facile per chi ha una grande idea imprenditoriale riuscire a realizzarla con successo. Avere una grande intuizione non basta per far sì che essa funzioni e risulti profittevole. Per questo motivo, Men In Brand ha ideato un nuovo servizio che integra tutti quelli già offerti dall’agenzia di comunicazione di Catania. Il progetto si chiama “Realizza la tua Idea, ci pensa Men In Brand” ed offre un servizio di consulenza a 360° per lanciare al meglio l’iniziativa imprenditoriale e renderla profittevole nel medio-lungo termine.

Tra i servizi inclusi nel pacchetto vi è pure quello di consulenza fiscale, grazie a commercialisti professionisti che indicheranno le procedure ideali per la costituzione e la gestione amministrativo-contabile dell’azienda. Non mancano tutti i servizi offerti da Men In Brand, quali:

  • Realizzazione siti web ed e-commerce responsive di forte impatto per il cliente potenziale;
  • Creazione del logo aziendale, che costituisce il punto di partenza della costruzione del brand, oltre che di lavori grafici che hanno lo scopo di pubblicizzare ed allo stesso tempo curare al meglio l’immagine aziendale;
  • Attivazione del marketing all’interno del punto di vendita (POP Marketing), attraverso lavori grafici sia standard che originali per attirare l’attenzione del cliente sul prodotto;
  • Progettazione architettonica d’interni ed esterni, per la realizzazione di stand ad eventi, nonché per organizzare al meglio gli uffici ed i locali dell’azienda;
  • Riprese video in 4k anche aerei mediante droni, per promuovere al meglio l’idea mediante video promo o spot aziendali;
  • Fotografia, per mettere in risalto i servizi ed i prodotti offerti;
  • Search Engine Optimization (SEO) per meglio indicizzare posizionare il sito web aziendale all’interno dei motori di ricerca;
  • Web Marketing, mediante strategie ad hoc per promuovere con il massimo dei risultati l’idea;
  • Soluzioni Personalizzate, tra cui strategie di marketing, business plan, grafica editoriale, branding, rebranding, copywriting e l’organizzazione di eventi e fiere per mettere in contatto l’azienda con i partner, oltre che con i clienti.

 

Realizza la tua Idea è il servizio perfetto per chiunque abbia una grande idea di business, ma non sa come realizzarla. Per richiedere il servizio basta recarsi nella pagina dedicata sul sito “realizza la tua idea” e compilare il form presente all’interno. Lo staff di Men In Brand valuterà nel dettaglio l’idea, rilevandone l’effettiva attuabilità e risponderà entro pochi giorni, proponendo i servizi ed i consigli ritenuti più ideali per il progetto.

 

No Comments
Comunicati

www.webpreventivi.it

Il portale www.webpreventivi.it rappresenta un ponte tra domanda ed offerta e permette ai potenziali clienti di ricevere in maniera gratuita e senza impegno offerte per beni e/o servizi atti a soddisfare i propri bisogni.

D’altro canto il portale permette alle aziende iscritte di usufruire dei seguenti servizi:

  • ricezione di contatti di potenziali clienti e gestione degli stessi tramite database online
  • pagina aziendale personalizzata all’interno del portale
  • possibilità di pubblicazione offerte nella sezione dedicata del portale
  • mailing pubblicitario
No Comments
Comunicati

Cene aziendali: perché sono una risorsa

Da diversi anni anche in Italia si è consolidata una visione diversa di azienda, più orientata ala costruzione di un’immagine societaria che non sia mero luogo di lavoro quanto, piuttosto, un vero e proprio team, una causa da sposare, difendere e sospingere.

Alla base della concezione di impresa come una squadra vi è, senza dubbio, anche il concetto di team building: l’intuizione non è particolarmente rivoluzionaria, anzi. Già dagli anni ‘50, infatti, presso i Paesi più avanzati sotto il profilo dei diritti sociali e dei lavoratori, si è fatta larga l’idea che un dipendente motivato fosse anche più produttivo, oltre che meno incline a valutare nuove offerte di lavoro. Una concezione che, nel corso degli anni, è divenuta centrale al punto che oggi nessuna impresa immaginerebbe mai di metterla in discussione.

Le cene aziendali

Costruire affiatamento all’interno di un team di lavoro, però non è affatto semplice. Al di là delle differenze di caratteri, interessi, età, l’ambiente lavorativo non è esattamente l’ideale per spingere la gente a raccontarsi e farsi conoscere. Così, le attività extra-lavorative che permettono ai dipendenti di svestire i panni del professionista e indossare quelli di essere umani, diventano occasioni cruciali per imprimere un’accelerata alle relazioni interpersonali.

Le cene aziendali Milano, però, si rivelano spesso meri galà istituzionali, infarciti di retorica da ufficio e cura artefatta dell’immagine. Non a caso, molte società hanno iniziato a interpretare le cene aziendali in modo diverso, trasformandole in feste, momenti ludici, serate all’insegna del disimpegno. Il risultato? I dipendenti dimostrano maggior affiatamento nei giorni immediatamente successivi all’incontro, sono più disposti a venirsi incontro e l’efficienza in ufficio aumenta.

E gli altri eventi

Le cene aziendali sono solo una delle risorse che utilizzano le aziende per creare team building. Le alternative sono tantissime: c’è chi porta i propri dipendenti a praticare free climbing all’interno di specifici centri per appassionati, chi opta per il laser game e chi per eventi meno adrenalinici come serate al teatro o divertenti giochi di ruolo in cui l’unico obiettivo è quello di conoscersi meglio… e piacersi di più.

No Comments
Comunicati

Il cambio generazionale nelle imprese e la tutela del patrimonio familiare – Evento a Lecco il 29/4/2016

Le imprese familiari sono l’ossatura della nostra economia e la componente fondamentale della ricchezza tanto per le famiglie dei proprietari, quanto per il personale. A Lecco il 29 aprile si tratteggeranno delle strategie utili a tutelarne il valore durante il passaggio generazionale

Nel nostro Paese le aziende a controllo familiare sono quasi un milione, una quantità eclatante che a livello continentale cresce oltre i 14 milioni di unità. Si tratta di imprese che, nel complesso, danno lavoro a più di 140 milioni di europei e generano due terzi del PIL dell’Unione (dati AIdAF). Dai legislatori nazionali e comunitari ci si attenderebbe quindi un’attenzione speciale a questa diffusa categoria aziendale. Si auspicherebbe, in particolare, di ricevere del supporto durante uno dei momenti critici per le imprese familiari, cioè nel passaggio tra generazioni del controllo e della proprietà. Le autorità, come spesso accade, tendono invece a trascurare il tema, lasciando che ciascun imprenditore faccia da sé o che… rimandi il problema.
Il risultato della sostanziale disattenzione pubblica e dell’imprevidenza di molti privati è evidente dalle statistiche, con meno di un terzo delle imprese familiari che riesce a passare alla seconda generazione di imprenditori e solo il 15% che giunge alla terza (fonte Infocamere 2012 e CCIAA Varese).
Gli imprenditori stanno prendendo piena coscienza di questa criticità e il tema è studiato da prestigiose università e viene affrontato operativamente dai più accorti consulenti aziendali e da alcune banche.
Lo Studio Notarile Minussi ed Equity Factory hanno promosso il convegno in programma a Lecco il 29 aprile proprio per fare il punto sulla situazione, illustrando gli approcci che si sono rivelati vincenti per la protezione del patrimonio familiare e per la continuità aziendale.
Le famiglie proprietarie devono “sistemare le proprie cose” volontariamente e tempestivamente, magari ripartendo la ricchezza sulla base del favorevole regime fiscale vigente per le donazioni. Sul fronte patrimoniale, in effetti, gli strumenti a disposizione sono numerosi e un valido professionista saprà creare la struttura specifica per ciascuna situazione, miscelando sapientemente conferimenti, donazioni, patti di famiglia, costituzione di società con azioni a voto plurimo o dai diritti differenziati. Al limite, quando i soci non hanno la volontà o le possibilità finanziarie per mantenere il controllo della società, possono comunque provare a venderla (in questo periodo, tra l’altro, si spuntano delle valutazioni interessanti grazie al “boom” delle compravendite societarie che dal 2015 si sta diffondendo in tutto il mondo).
Più complicato e lento è invece il trasferimento della gestione aziendale, in cui occorre preparare l’azienda all’indipendenza dalla figura del fondatore. Talora questo complesso intervento potrebbe addirittura essere insufficiente. In numerose PMI, infatti, è anche necessario adattare l’assetto dell’impresa al mutato contesto socio-economico agendo su innovazione, governance, credito e internazionalizzazione, magari contestualmente all’inserimento o alla formazione di manager. Solo muovendosi con determinazione secondo una strategia ad ampio spettro le società possono perpetuare i loro vantaggi competitivi e conservare il valore economico.
L’evento SUCCESSIONE IMPRENDITORIALE E TUTELA DEL PATRIMONIO AZIENDALE E FAMILIARE è organizzato dallo Studio Notarile Dott. Daniele Minussi e da Equity Factory il 29 aprile dalle ore 14 presso la Sala Conferenze Banca Popolare di Sondrio Succursale di Lecco, Corso Martiri della Libertà 65 (con ingresso da Via Previati Angolo Via Amendola).
L’incontro, che durerà un paio d’ore, si concluderà con un networking buffet.
L’ingresso è libero fino alla capienza della sala grazie al contributo dei promotori e al patrocinio di Banca Popolare di Sondrio e Assicurazioni Generali (Agenzia di Lecco). Media partner del progetto sono Rivista Innovare e Ammonitore.

Studio Notarile Dott. Daniele Minussi
Prima collaboratore presso un noto Studio di Avvocati associati in Como, poi è magistrato, ricoprendo la funzione di Giudice Istruttore presso il Tribunale civile e penale di Lecco fino al 1992. Superato anche il concorso per la nomina a notaio, dal 1992 Daniele Minussi svolge l’attività notarile nel Distretto di Como e di Lecco. Già Professore a contratto presso il Politecnico di Milano per la cattedra di diritto dell’informatica e dell’informazione, è Docente presso la Formazione Permanente dell’Università Cattolica di Milano. Lo studio notarile Minussi si occupa di ciascuna delle tematiche di impegno proprie della professione. Alla tradizionale area immobiliare, si affianca il diritto dell’impresa e delle società (studio ed elaborazione di atti costitutivi di società di persone e di capitali, fusioni, scissioni, trasformazioni, verbali assembleari). Ambiti di operatività elettivi dello Studio sono il diritto delle successioni e la predisposizione di strumenti di protezione del patrimonio.

Equity Factory
Equity Factory, con consulenti e partner impegnati da anni a livello internazionale, fornisce servizi professionali “su misura” a imprese, imprenditori, banche, investitori e fondi di private equity.
Le attività svolte a beneficio delle aziende a proprietà familiare sono focalizzate sulla crescita, sulle operazioni straordinarie (comprese la ricerca di partner e l’agevolazione dell’ingresso di nuovi soci), sui progetti strategici, sulla programmazione della successione imprenditoriale, sulla riorganizzazione della finanza e della governance.
Equity Factory è in grado di cogliere rapidamente le esigenze del cliente, entrare in azione in tempi ridotti e, grazie all’impiego di professionisti senior, somministrare efficacemente un set di attività diversificate quali l’analisi dei costi e dell’assetto finanziario, la pianificazione strategica, la gestione aziendale, la realizzazione di due diligence e la negoziazione di accordi complessi, anche su scala internazionale.

Per info:
Ufficio Stampa di Equity Factory – Guidalberto Gagliardi – [email protected]

No Comments
Comunicati

Portachiavi personalizzati con il logo aziendale

Per le aziende è importante diffondere il proprio marchio e far conoscere i propri prodotti o servizi il più possibile. Ci sono tanti modi diversi per promuovere la propria azienda, ma naturalmente dipende anche dal tipo di budget che si ha a disposizione. Non tutte le aziende infatti possono permettersi di acquistare spazi pubblicitari per accrescere la propria Brand Awareness, ma esistono anche metodi semplici e dai costi sostenuti.

Avere oggetti simpatici e utili con su il proprio brand da regalare ai clienti, ai prospect e, perché no, anche ai propri dipendenti, è senz’altro uno di questi. I portachiavi sono richiesti perché sono maneggevoli, non ingombranti e soprattutto utili. Inoltre, la scelta per personalizzarli è davvero ampia:

Portachiavi antistress

Strano ma vero: i portachiavi possono servire anche da antistress, e sono molto divertenti e originali, come quelli con un piccolo pallone da calcio, da basket o da rugby in gommapiuma o in schiuma di poliuretano.

Portachiavi apribottiglie

Richiestissimi e utilissimi: i portachiavi aziendali dotati di apribottiglie. Quante volte può succedere di dover aprire una bottiglietta e di doversi ingegnare con accendino, magari rischiando di farsi male alle dita?

Portachiavi con torcia

Un’idea tanto semplice quanto funzionale. Quando si rientra e si è al buio, il portachiavi con torcia incorporata sono davvero utili, non sono per infilare la chiave nella serratura ma anche per frugare in borsa alla ricerca dell’accessorio perduto, sfruttando una comoda lucina.

I portachiavi personalizzati sono un gadget aziendale versatile, originale e apprezzato sia dai clienti che dai propri dipendenti. Inoltre è un accessorio sempre alla portata di mano, in tasca o in borsa: salta spesso all’occhio e lo sguardo si sofferma proprio sul logo che reca impresso.

Si possono far realizzare portachiavi personalizzati di tutti i tipi, forme e colori, per poi regalarli anche in occasioni speciali, come eventi, fiere, inaugurazioni di punti vendita, o feste aziendali. A seconda dell’occasione e del periodo dell’anno, un’azienda può decidere di ordinare i portachiavi personalizzati più adatti e a tema, fermo restando che il logo, il font e i colori aziendali devono essere sempre visibili e riconoscibili.

No Comments
Comunicati

Gadget personalizzati per la festa aziendale perfetta!

Organizzare una festa aziendale è un’occasione per fidelizzare i dipendenti. Tra le tante soluzioni possibili, c’è quella di regalare gadget personalizzati

Se siete responsabili di un’azienda e cercate idee innovative e divertenti per fidelizzare e motivare i vostri dipendenti, non sprecate il vostro tempo: per distinguersi dai competitor e raggiungere l’eccellenza, la prima cosa di cui assicurarsi è la soddisfazione delle risorse che lavorano per noi.

Come ben si sa, la soddisfazione non è sempre e solo sintomatica del buon livello contrattuale posseduto o della retribuzione annua percepita, ma anche dell’ambiente in cui si lavora e del gruppo con cui, quotidianamente, lo si fa. Per questo, obbligo di ciascun datore di lavoro è quello di assicurasi il benessere dei suoi dipendenti sul breve, medio e lungo termine.

Ecco qualche buona idea che vuole aiutare i CEO più giovani e inesperti a ottenere nella propria azienda un clima sereno e, perché no, felice.

Investire sulle feste aziendali

Il primo passo da compiere, se si vuole alzare l’indice di gradimento dei dipendenti, è quello di premiarli nel caso in cui facciano bene il proprio lavoro: organizzare cene aziendali in cui brindare ai successi e distribuire gadget divertenti e utili può essere un’occasione per motivare il team, farlo sentire parte integrante di una famiglia e spingerlo verso vittorie sempre più grandi. Cercate di scegliere dei gadget di qualità e con un minimo di originalità, rivolgetevi a degli store specializzati: altrimenti il vostro gadget rischierà di essere ignorato. Se invece si tratta di un accessorio dal design curato, e possibilmente un po’ diverso dal solito, chi lo riceve non lo abbandonerà in un angolo della scrivania ma lo porterà con sé.

La scelta del luogo

Nel caso in cui foste indecisi sul luogo in cui festeggiare, vi consigliamo un posto intimo e accogliente in cui nessun rumore possa disturbarvi mentre fate un discorso motivazionale. Ideali per queste occasioni sono i piccoli pub o ristorantini nel centro città ma, se volete fare una cosa ancora più chic e riservata, perché non optare per un aperitivo in azienda? Durante un meeting, per esempio, potreste alzare i calici e conferire alle vostre risorse il meritato elogio!

La scelta del giorno e dell’ora

Questa scelta sembra banale ma non lo è affatto in quanto, soprattutto nelle agenzie o nelle piccole realtà, si è sempre oberati di lavoro e scegliere il momento perfetto in cui rilassarsi non è facile, né scontato.

L’inizio della settimana è sempre un po’ traumatico perché il rientro dopo il weekend, come dimostrano statistiche recenti e molto attendibili, è vissuto dalle risorse in maniera stressante. Il carico di lavoro del lunedì è particolarmente impegnativo e per questo, si rischia di non gioire o di non godersi pienamente un momento di relax. Al contrario, nel weekend, le risorse sono sempre molto stanche e hanno voglia di tornare a casa e rilassarsi. Il giorno perfetto è il mercoledì: a metà settimana, verso le 17.30, ci si può concedere un momento di pausa per gioire di un successo o di una vittoria!

La scelta del gadget perfetto

Oltre ai benefit monetari, per i traguardi raggiunti è bene pensare di donare alle risorse dei piccoli pensierini simbolici che possono portare sempre in giro. Le magliette brandizzate, i portachiavi, gli asciugamani per la palestra con il logo aziendale, i cappellini o gli articoli di cancelleria, ne sono solo un esempio. Vi sono, infatti, moltissime altre idee di cui potete avvalervi. Online è possibile trovare molte soluzioni interessanti, come anche molti siti su cui fare acquisti all’ingrosso senza spendere troppo. E allora, perché non tentare? Tutti saranno felici… ma i primi a beneficiare di questi investimenti sarete proprio voi!

No Comments
Comunicati

11 FEBBRAIO 2016, MONZA (MB) L’ESPERTA DI MARKETING E FORMATRICE DONATELLA RAMPADO PRESENTA IL SUO TERZO LIBRO, EDITO DA FRANCO ANGELI, “SELFBRAND L’EVOLUZIONE” NELLA PRESTIGIOSA SEDE DELLA PARIGI-NPI ITALIA Srl

Dopo il successo delle presentazioni che si sono svolte a Milano e a Roma, presso la Camera dei Deputati,

la formatrice ed esperta di marketing Donatella Rampado  sarà l’11 febbraio a Monza,

per parlare del suo nuovo libro Selfbrand l’Evoluzione”.

L’EVENTO SI TERRA’ IN VIA VELLAIA 19, PRESSO LA PARIGI-NPI ITALIA Srl, un’azienda storica e già premiata più volte per la sua responsabilità sociale.

Donatella Rampado è stata la prima in Italia a parlare ed occuparsi di Selfbrand, tema portante delle sue due opere precedenti, che hanno riscosso un grande successo: SelfBrand: Fate di Voi Stessi un Autentico Brand” alla 3° ristampa e “5 Modi Efficaci per Crescere, dalla Customer Care alla Customer Service”, arrivato alla 4°.

Il concetto di “Brand”, infatti, si applica solitamente per definire un’azienda, una linea di prodotti o dei servizi. Donatella Rampado ha approfondito e ampliato il tema creando il “SELFBRAND”, ossia il BRAND APPLICATO ALLA PERSONA E ALLA PROFESSIONE, perché ognuno di noi può essere riconosciuto, attraverso la reputazione creata, come un marchio di qualità, solido e affidabile.

E’ gradita la conferma.

PRESENTAZIONE “SELFBRAND L’EVOLUZIONE”:

Data: 11 febbraio 2016

Luogo: PARIGI-NPI ITALIA Srl

Indirizzo: VIA VELLAIA 19, 20900 Monza (MB)

Ora: 17.30

Per ulteriori informazioni visitate:

www.selfbrand.it

www.donatellarampado.com

https://www.facebook.com/SelfBrand

https://twitter.com/DRampado

Comunicazione & Ufficio Stampa Artémida [istinto creativo]

Tel. +39 02 45482672

No Comments
Comunicati

Secondo i dati di TechValidate Market Research, i prodotti ESET portano considerevoli benefici a livello produttivo

  • By
  • 21 Gennaio 2016

Le aziende dichiarano un incremento dell’efficienza, una riduzione dei costi e la libertà di fare di più grazie all’implementazione delle soluzioni di sicurezza ESET

Roma, 21 Gennaio 2016 – ESET®, il più grande produttore di software per la sicurezza digitale dell’Unione Europea, rende noti i risultati del sondaggio di TechValidate Market Research, condotto a Ottobre 2015 su un campione di 696 utenti aziendali di soluzioni di sicurezza ESET.

Secondo il sondaggio, oltre a migliorare la sicurezza e a ridurre i rischi che le aziende devono affrontare, l’implementazione delle soluzioni di sicurezza ESET porta anche ulteriori benefici a livello produttivo. Alla domanda sui vantaggi operativi, i clienti ESET hanno risposto in primo luogo la protezione dei dati e delle proprietà intellettuali dell’azienda (61%), poi la possibilità di lasciare maggiori risorse IT per altri progetti (50%) e al terzo posto la prevenzione di truffe o di furto di dati dei clienti (37%).

Per ulteriori informazioni sul sondaggio in oggetto è possibile consultare il seguente link: http://www.techvalidate.com/product-research/eset-security-solutions

No Comments
Comunicati

23 Sponsor, 16 Patrocini e 18 in Arena, il festival ICT ad Agosto dà i numeri!

E’ vero, siamo ad Agosto, ma gli organizzatori del festival ICT non stanno dando i numeri per il gran caldo! Stanno facendo un po’ i conti, perché a tre mesi dall’evento il numero delle adesioni è già bello alto!

Partiamo dagli sponsor, da coloro che sin dalla prima edizione hanno creduto nel format vincente del festival ICT e hanno deciso di scommettere! Siamo già a quota 23 aziende: moltissime conferme delle scorse edizioni: TWTSeeweb, MAXFocus, Hosting SolutionsRetelitAchabEnterVoipVoiceFederprivacy e Synesthesia. A seguito dei numerosi commenti positivi, anche altre aziende hanno deciso di partecipare al festival ICT. Tra le new entry abbiamo: Grenke, Zero12SeltaCirclevoxCloudfastERADynamics ConsultLongwaveKroll Ontrack, CoreTech, Brennercom, BCLOUDAruba.it e Airwatch.

Passiamo poi ai conteggio dei Patrocini: ad oggi già 16 Istituzioni hanno concesso il patrocinio morale al festival ICT. In primis, la Città Metropolitana di Milano ha conferito il prestigioso riconoscimento, sottolineando l’importanza e il valore dell’iniziativa per il territorio. Si aggiungono poi Enti ed Associazioni del settore tecnologico, come: AIEA, AIP ITCS, Anitec, Asis, Assinform, Assintel, Assistal, Assotel, Digital Forensics Alumni, Distretto Produttivo dell’Informatica, Federmanagement, Federprivacy, Informatici senza Frontiere, Sikurezza.org, Uninfo, mentre altre associazioni sono in fase di conferma.
Queste simboliche adesioni testimoniano ulteriormente l’importanza del festival ICT, come momento di incontro e confronto tra i principali operatori del settore, che riguarda non solo aziende italiane ed estere, ma vede anche il coinvolgimento di enti, istituzioni, associazioni, testate giornalistiche, esperti e professionisti indipendenti.

Infine, sembra già affollata l’Arena del festival, l’area dedicata ad associazioni, community, users groups, networks di professionisti, università, centri di ricerca, dove fare networking, creare nuove relazioni professionali e di business, condividere idee ed informazioni, testare tecnologie. Ad oggi già 18 realtà del mondo ICT hanno confermato la loro postazione:

VMUGITSicurezza.org,SharedVision, SabaziaLUG, OrvietoLUG, Openlabs, ONG2.0MilanIn, Italian Puppy, Informatica SolidaleGRUSP, DotNetToscana, Digital Forensics Alumni, CSIG Ivrea Torino, Joomla Lombardia, Italian C++ Community, APICI, AIP ITCS

Il numero delle realtà che parteciperanno al festival ICT sembra proprio promettere bene! E tu? Ci sarai?

No Comments
Comunicati

Onoranze funebri Illuxit: azienda in franchising che garantisce il meglio

L’azienda Illuxit, storica realtà di Onoranze Funebri presente sul territorio nazionale dal 1979, si propone come una struttura in grado di offrire un servizio completo e pienamente soddisfacente per qualunque tipologia di richiesta ed esigenza più specifica. Illuxit sta attuando un ambizioso progetto di espansione in Italia, che presto si rivolgerà anche all’estero, tramite la formula di affiliazione in franchising, che garantisce comunque l’ottimale gestione organizzativa per fronteggiare al meglio ogni situazione più disparata. Gli affiliati vengono costantemente seguiti e supportati dall’azienda madre, capitanata dal Dottor Gaetano Carbonara, che svolge il ruolo di amministratore delegato e referente principale di tutto il gruppo. Dalle sue competenti delucidazioni è possibile attingere importanti informazioni per approfondire le caratteristiche strutturali distintive. Carbonara spiega: “L’idea di creare una capillare rete di venditori mediante un vero e proprio moderno progetto di franchising, ci ha permesso di sviluppare i centri servizi Illuxit su tutto il territorio nazionale e abbiamo in previsione di entrare a breve anche nel mercato estero. Abbiamo avvinato e approcciato i potenziali investitori interessati eliminando i pregiudizi iniziali, che talvolta possono sorgere intorno a questo tipo di attività e ai servizi forniti. Vorrei sottolineare al riguardo, che attraverso questo progetto non è necessario entrare in contatto diretto con la salma. Inoltre, vorrei evidenziare il consistente abbattimento dei costi previsto a favore degli affiliati, che non sono costretti all’acquisto del carro funebre e neppure devono assumere del personale e dei collaboratori da stipendiare, in quanto si occupano solo ed esclusivamente della parte relativa al comparto commerciale. Il tutto viene quindi semplificato e reso più facilmente gestibile su tutti i fronti, proprio per venire incontro con il massimo sostegno operativo”.

 

Raccontando le origini aziendali, Carbonara tiene a ricordare: “Nel 1979 i miei suoceri, Caccia Piera e Luoni Mario, iniziarono l’attività di Onoranze Funebri a Legnano, con la denominazione di Santa Teresa Onoranze Funebri. Nel 1983 cedettero l’attività e nel 1985 iniziarono il nuovo percorso nella sede di Busto Arsizio, con la denominazione di -Caccia Piera Pompe Funebri-. Nel febbraio 1986 decisi di lasciare il mio lavoro di dipendente presso un’azienda tessile e iniziare l’avventura con mio suocero. L’azienda cambiò la ragione sociale in Caccia snc, per poi diventare nel 1996 Caccia Servizi srl”.

No Comments
Comunicati

Onoranze funebri Illuxit, storica azienda in costante evoluzione

Illuxit società in franchising, attiva dal 1979 nel settore delle onoranze funebri, è molto apprezzata per l’eleganza e la discrezione dei servizi proposti, nonché per la competente esperienza e la serietà professionale dimostrata nei tanti anni di onorata presenza sul mercato. Il servizio fornito è a tutto tondo e garantito 24 ore su 24 e si rivolge a soddisfare ogni esigenza clientelare. Dagli addobbi floreali all’allestimento della camera ardente, dal trasporto alla vestizione della salma, dalla stampa dei necrologi e degli avvisi di lutto alla realizzazione di lapidi funerarie con relativi lavori di manutenzione programmata nel tempo. Inoltre, viene gestito anche il comparto della cremazione, con tutto ciò che deve essere espletato per questo tipo di servizio, attualmente sempre più richiesto e diffuso. Particolare cura e attenzione viene riservato al disbrigo delle varie pratiche burocratiche attinenti alla cerimonia funebre. Il Dottor Gaetano Carbonara, responsabile aziendale in qualità di amministratore delegato, dice: “Quando viene a mancare una persona cara, i familiari e gli amici si trovano a dover affrontare il difficile compito dell’organizzazione del servizio funebre e del disbrigo di tutte le relative pratiche burocratiche. In un momento così delicato è perciò fondamentale poter contare su una struttura affidabile e trasparente. Noi ci occupiamo di ogni minimo dettaglio gestionale con assoluta puntualità ed efficienza delle pratiche amministrative, evitando così alle persone vicine al defunto tutti gli sgradevoli, ma necessari, adempimenti da sbrigare”. 

 

In riferimento alla cremazione, Carbonara spiega: “Per chi decide per il proprio caro di aderire alla cremazione, abbiamo approntato delle apposite soluzioni, che permettono di affrontare il percorso con la necessaria assistenza, sia in merito all’esecuzione di tutte le pratiche burocratiche previste, sia per l’accompagnamento del defunto al forno crematorio. Per chi invece vuole disporre per la propria cremazione, abbiamo predisposto la necessaria documentazione, affinché si possa depositare la propria volontà di essere cremato. La nostra impresa si occupa, oltre che delle incombenze burocratiche, anche dell’archiviazione della documentazione, che viene conservata presso la nostra sede e rimane sempre a disposizione”.

 

L’azienda Illuxit concentra su di sé l’intera esperienza di cura del defunto, acquisita e consolidata nei tanti anni di attività lungo più generazioni. La speciale sensibilità con cui viene gestita la prima fase di passaggio alle onoranze funebri è una chiave di volta primaria per occuparsi del defunto, combinando le emozioni dettate dal cuore con le tecniche più evolute, per un amorevole adagiamento della persona deceduta nel cofano funebre. In tutti gli interventi eseguiti viene utilizzato come guida cardine, il profondo il senso di rispetto per la salma, unitamente allo spirito umanitario. Carbonara sottolinea: “Chi viene a rendere omaggio al defunto, può riconoscere la persona che è venuta a mancare in un contesto, che dona compostezza e serenità”.

No Comments
Comunicati

AL VIA LA PRIMA EDIZIONE DI “MATERIALI PER L’ARCHITETTURA E L’INTERIOR DESIGN”, IL CORSO DI POLI.design E Material ConneXion ITALIA DEDICATO AI MATERIALI INNOVATIVI

POLI.design, Consorzio del Politecnico di Milano e Material ConneXion Italia, il più grande centro internazionale di ricerca e consulenza nell’ambito dei materiali innovativi, presentano la prima edizione del Corso di Alta Formazione “Materiali per l’Architettura e l’Interior Design”.

La scelta e l’utilizzo di materiali innovativi può a tutti gli effetti determinare il successo di un’impresa.

Questa consapevolezza ha determinato un investimento di risorse sempre più ingenti nell’innovazione dei materiali e dei processi produttivi,  con l’obiettivo di approdare a soluzioni progettuali inedite che permettano di far fronte alle esigenze di un mercato che, in una situazione economica come quella attuale, è caratterizzato a livello globale da una competizione commerciale e tecnica sempre più agguerrita. Una tendenza, questa, che si riflette evidentemente anche nell’ambito dell’architettura e della progettazione di spazi dove l’utilizzo di materiali specifici determina sempre più spesso il valore aggiunto e le qualità sostanziali di strutture, superfici e spazi, contribuendo a definire l’identità di un progetto d’interno o architettonico.

E’ in questo contesto che  si inserisce il nuovo progetto formativo di POLI.design e Material ConneXion Italia, che intende formare una nuova generazione di professionisti aggiornati con competenze specifiche sui materiali e sui loro processi di lavorazione.

Il corso fornisce un aggiornamento su quelle che sono le soluzioni più innovative e attuali nell’ambito dei materiali utili al settore delle costruzioni, dell’architettura e dell’interior design”, spiega Christian Tubito (Material ConneXion Italia), direttore del corso con Alessandro Villa (POLI.design), che aggiunge: “Esiste un numero di materiali pressoché infinito e ogni mese si presentano sul mercato delle novità: obiettivo del corso è rendere queste novità disponibili e applicabili al progetto. Per questo motivo, oltre a essere un corso sui materiali, il nostro è anche un corso sulla progettazione con i materiali, quindi si studieranno anche gli aspetti culturali ed espressivi nella scelta di un materiale e non solo le sue performance”.

Il percorso formativo si articola in 15 giornate d’aula che si terranno presso la sede di Material ConneXion Italia: attraverso un mix di lezioni teoriche, interventi di esperti e consulenti del settore, testimonianze di progettisti e casi studio, verranno analizzate le condizioni d’impiego (contesto, ambiente, luce), le caratteristiche tecniche, le lavorazioni e i trattamenti delle soluzioni materiche.

Oltre a mettere insieme competenze diverse relative all’utilizzo dei materiali, il corso mette insieme anche figure professionali e approcci diversi. Interverranno docenti, progettisti, esperti, aziende: una serie di soggetti che intendono fissare un punto su quello che è il tema dei materiali per l’architettura e l’interior design”, aggiunge Christian Tubito.

La collaborazione con aziende specializzate consentirà ai partecipanti una relazione costante con le realtà operanti nel settore anche attraverso visite guidate e presentazioni presso show room, centri ricerca, aziende e studi di progettazione.

L’inizio delle lezioni è previsto per il mese di giugno 2015. I cinque moduli didattici che costituiscono il corso toccheranno cinque grandi tematiche legate alle diverse categorie materiche: dai materiali tradizionali, come la pietra e il legno, ai materiali trasparenti e alla loro tendenza alla “smaterializzazione”, dall’uso del colore su pellicole e superfici ai materiali più leggeri e alle texture; un approfondimento sarà, infine, dedicato ai materiali green e sostenibili.

Elemento di continuità tra queste cinque aree tematiche sarà costituito dal project work, che fornirà ai partecipanti la possibilità di entrare in una dimensione più pratica, permettendo loro di applicare le conoscenze acquisite a un progetto di loro particolare interesse.

I partecipanti saranno, inoltre, incoraggiati a sviluppare capacità autonome di indagine e sperimentazione di una vasta gamma di materiali nel progetto, grazie anche all’opportunità di consultare la library di Material ConneXion, che raccoglie più di 7.000 materiali e processi.

Il corso è rivolto a designer, architetti, ingegneri civili e professionisti nel settore della progettazione degli spazi. L’ammissione al corso è subordinata a una selezione preventiva.

Per informazioni sulla didattica e sulle modalità di iscrizione, si prega di contattare l’Ufficio Coordinamento Formazione di POLI.design: [email protected] – tel. +39 02 2399 5864.

 

Per informazioni

Ufficio Coordinamento Formazione

POLI.design (Consorzio del Politecnico di Milano)

via Durando 38/A – V Piano – 20158 Milano

tel. (+39) 02.2399.5864

e-mail: [email protected]

www.polidesign.net/it/materiali

 

Press Contact:

Ufficio Comunicazione POLI.design

Tel. (+39) 02.2399.7201

[email protected]

No Comments
Comunicati

Le imprese piemontesi pronte all’avventura di Matching share&grow da lunedì 24 novembre a Rho Fiera

Il settore più rappresentato è la meccanica. Tra le province, più numerose le imprese torinesi.

Monica Galleis, imprenditrice: “Matching conclusione di un lavoro condiviso con altre aziende del comparto meccanica. Per noi non è solo occasione di business, ma possibilità di trovare partner veri”.

Felice Vai, Presidente della Compagnia delle Opere del Piemonte: “Matching Share&Grow è il culmine di un anno di lavoro per e con gli imprenditori; non solo una fiera, ma una piazza reale dove si esplica il concetto che sta alla base di CDO, un criterio ideale che guida un’amicizia operativa”.

Sono circa 40 le aziende piemontesi che da lunedì 24 a mercoledì 26 saranno tra i protagonisti di Matching share&grow. La tre giorni live di Rho Fiera – promossa dalla Compagnia delle Opere – è l’evento pensato per condividere conoscenze, metodi e programmi tra imprenditori, istituzioni, professionisti e rappresentanti di piccole, medie e grandi imprese, sia profit sia non profit.

Tra le province, la parte del leone spetta a Torino, seguono Cuneo, Asti, Alessandria e Biella. Il dato di partecipazione è in linea con le precedenti edizioni e rappresenta un risultato di rilievo, conseguenza anche della collaborazione con le Camere di Commercio di Asti, Cuneo e Torino che, con modalità differenti, hanno sostenuto la scelta degli imprenditori di investire in un’opportunità di confronto e crescita.

Per quanto riguarda i comparti, saranno ben 12 le aziende del mondo della Meccanica, 5 quelle del comparto Energia, 3 le Reti d’impresa; saranno presenti anche  il mondo del Welfare e quello della Formazione, i Servizi, la Logistica, l’Artigianato e la Finanza. Due le aziende provenienti da fuori territorio, Fercam e Sogec, e poi ancora AslTO2 e CCIPU, Camera di Commercio Italiana per l’Ucraina.

Per la mia azienda l’obiettivo di Matching è duplice – dice Monica Galleis di Officina Meccanica Melis, azienda biellese del comparto della Meccanica -: da una parte incontrare altri terzisti, come noi, e capire come stanno svolgendo la loro attività in questo momento; dall’altra vorremmo incontrare qualcuno che, come me, abbia l’intenzione di realizzare dei gruppi di rete, mettendo in comune idee e progetti senza la paura che l’altro, o gli altri, li portino via. La nutrita partecipazione di aziende della Meccanica nasce da un lavoro comune che si è sviluppato dopo Expandere, nello scorso luglio, e che per parte nostra scaturisce dall’amicizia con un altro imprenditore, Franco Gai. Questo lavoro insieme, portato avanti da tutti noi, sa di buono, si sta concretizzando in un’amicizia operativa che, spero, in qualche modo, possa condurre per tutti a un allargamento delle prospettive. Per noi è la quarta partecipazione a Matching e posso dire che nelle scorse edizioni ho portato con me degli input e delle conoscenze che hanno davvero dato un apporto positivo al mio lavoro. Matching è un ambiente che ispira fiducia e ottimismo, due sensazioni di cui il mondo produttivo italiano oggi come oggi ha un gran bisogno”.

Felice Vai, Presidente della Compagnia delle Opere del Piemonte: “Matching Share&Grow è il culmine di un anno di lavoro per e con gli imprenditori, non solo una fiera, ma una piazza reale dove si esplica il concetto che sta alla base di CDO, un criterio ideale e un’amicizia operativa. Matching non è soltanto un’occasione per cercare di fornitori e clienti, ma un’opportunità tra imprese unite dal medesimo approccio per costruire vere e proprie collaborazioni finalizzate allo sviluppo. Sono felice, quindi, di vedere tante aziende piemontesi che credono ancora nel futuro, che ancora investono tempo e risorse per costruire, per cercare partnership con chi, allo stesso modo, pensa che l’impresa, dall’industria ai servizi, abbia ancora spazi di crescita nel nostro Paese”.

Attraverso il percorso proposto da Matching share&grow, anche gli imprenditori e i professionisti del Piemonte avranno modo di conoscere e incontrare nuovi clienti, fornitori e partner, nonché verificare nuove opportunità per lo sviluppo del business in Italia e all’estero. Tra le opportunità di Matching share&grow il confronto e la discussione con i leader di mercato di ciascuna area: per il food Ariosto, Divella, Eataly, Nestlé; per l’area Viaggi, Best Western, TripAdvisor e Eden Viaggi; per l’area Industrial Products, Biesse, Brembo, Ducati e Mercedes; per l’ICT, Google, Microsoft e Olidata; per la Logistica, Fercam e DB Schenker.

Compagnia delle Opere – dal 1986 a fianco degli imprenditori con servizi di consulenza, internazionalizzazione, creazione di reti, formazione e convenzioni a livello nazionale e locale – è un’associazione di imprenditori e operatori del sociale che identificano nella condivisione un metodo e una possibilità di contribuire allo sviluppo economico proprio e della società.

Siti internet

Matching share & grow: http://www.e-matching.it/it/

Compagnia delle Opere: http://www.cdo.it/

CdO Piemonte: http://www.cdopiemonte.it/

No Comments
Comunicati

HACCP, sistema di autocontrollo degli alimenti per le aziende italiane

La legislazione relativa alla sicurezza e all’igiene degli alimenti è complessa e in continua evoluzione per fornire garanzie sempre maggiori di qualità alimentare a tutela della sicurezza e della salute del consumatore.
Ogni azienda o esercizio che operi a contatto con gli alimenti ha l’obbligo di predisporre un Sistema di Autocontrollo secondo il Metodo HACCP (Hazard Analisys and Critical Control Point).
Questo sistema di autocontrollo viene  esplicitato nel MANUALE DI AUTOCONTROLLO, che ogni Azienda  che tratti alimenti DEVE avere ed esibire in caso di richieste e nel quale l’Azienda dichiara esattamente come garantisce la massima igiene degli alimenti in ogni fase della loro gestione e manipolazione.
Non esiste, quindi, un Manuale generico, ma ogni MANUALE di AUTOCONTROLLO deve rispecchiare esattamente la realtà aziendale.

No Comments
Comunicati

Web Show 2014 Ecommerce Evolution: il cliente al centro della tua strategia di vendita. Trend, idee e casi pratici

Torna l’appuntamento con il convegno annuale organizzato da Zenzero Comunicazione volto ad approfondire i casi di successo di aziende che hanno investito sul web. Quest’anno gli argomenti ruoteranno intorno al tema dell’ e-commerce e delle strategie di marketing per vendere online.

Il 28 Novembre 2014 presso l’Hotel San Marco di Pontetaro, dalle 10.00 alle 17.30, si svolgerà il Web Show 2014, la 6ˆ edizione del consueto appuntamento autunnale organizzato da Zenzero Comunicazione, dedicato ad aziende ed esperti che vogliono rimanere aggiornati ed ampliare le proprie conoscenze su questo settore in costante crescita. Una giornata interamente dedicata all’analisi e approfondimento di tutte le tematiche legate alle strategie di marketing per vendere online. L’appuntamento di quest’anno, dal titolo “WEB SHOW: E-COMMERCE EVOLUTION. Il cliente al centro della tua strategia di vendita. Trend, idee e casi pratici”, si snoderà intorno al tema dell’e-commerce ed in particolare alle strategie di marketing da adottare per accrescere la fiducia del cliente e vendere online.

Un focus accurato sull’andamento dell’e-commerce B2C in Italia che nel 2014 ha registrato una crescita positiva con un 17% in più di vendite dai siti italiani anche verso consumatori stranieri, per un valore complessivo di 13,3 miliardi di euro, ed un +16% per gli acquisti complessivi dei clienti italiani con un valore totale di 14,6 miliardi di euro (Fonte Netcomm). Dati che evidenziano il considerevole salto in avanti effettuato dall’online anche grazie al sempre più diffuso utilizzo di dispositivi mobili.

Il ricco programma dell’incontro sarà caratterizzato da un susseguirsi di interventi tenuti da relatori nazionali ed internazionali, case history di successo, dibattiti e momenti riservati al networking. Tra gli altri, saranno trattati anche le varie fasi del percorso di acquisto online, gli elementi determinanti in questo processo, con un occhio attento alle differenze di approccio e strategia tra mercato Italia e mercato USA mediante testimonianze concrete fornite da esperti.

Il convegno Web Show 2014 è gratuito per aziende, docenti, liberi professionisti ed enti.
Per le Web Agency e gli operatori del settore è previsto un costo di partecipazione che comprende, oltre agli interventi in programma, un coffee break ed un light lunch a buffet.
E’ possibile iscriversi, scoprire tutti i dettagli ed il programma completo dell’evento visitando il sito ufficiale http://webshow.zenzerocomunicazione.it/

No Comments
Comunicati

La visibilità gratis per il tuo sito con aziende netmarket

Il portale dedicato alla visibilità gratuita delle aziende realizzato da Netmarket nasce per sostenere le aziende, le attività, le società e i professionisti italiani nell’ottimizzazione e la diffusione della loro presenza sui motori di ricerca, divenuti nell’era del web 2.0 strumenti fondamentali (se non decisivi) con cui reperire le giuste informazioni in rete e accrescere la popolarità della propria immagine aziendale nota agli addetti marketing come Web Reputation.

Aziende NetMarket è stato sviluppato con caratteristiche tecniche avanzate che mettono a frutto le potenzialità di internet grazie ad una piattaforma all’avanguardia che si propone come risorsa autorevole di informazioni  sia per la specificità dei temi trattati che per i l’ottimizzazione dei contenuti presenti e che punta a divenire uno strumento utilissimo con cui promuovere gratuitamente le attività italiane sul web.

Un sito per l’azienda, l’imprenditore e il professionista dove altre attività, amministratori e responsabili aziendali possono consultare in modo rapido ed efficace le principali informazioni relative alle aziende italiane inserite per arrivare a creare nuove opportunità di lavoro con cui fare business o avviare nuove partnership, traducendosi così in una preziosa risorsa di diffusione dedicata nello specifico alle aziende italiane, ma a favore soprattutto dei soggetti che non hanno ancora ottenuto la migliore indicizzazione sui principali motori di ricerca. 

Il portale aziende di Netmarket fornisce quindi ancora più informazioni e notizie sulle principali imprese italiane divise per regione, provincia, categoria e sottocategoria e vi aiuterà soprattutto a promuovere la vostra azienda in modo facile, immediato e gratuito, indicizzandola al meglio, a partire dalla localizzazione (regione, provincia e città) alla categoria merceologica e creando in automatico con le informazioni fornite una pagina minisito dedicata che potrete personalizzare con i vostri riferimenti aziendali, il logo, la descrizione dei servizi, i links al sito ufficiale e alla pagine social e molto altro, il tutto in pochi passaggi grazie al pratico modulo di inserimento azienda che troverete all’interno del sito.

Dai anche tu visibilità gratis alla tua azienda grazie al portale aziende di Netmarket ed entra subito a far parte della business directory contenente le migliori imprese ed aziende italiane.

Visibilità gratis sui motori di ricerca con il portale aziende di Netmarket
http://aziende.netmarket.eu

No Comments
Comunicati

Würth Elektronik eiSos ha siglato il contratto di acquisizione dell’azienda italiana specializzata in connettori Stelvio Kontek SpA

  • By
  • 23 Maggio 2014

Waldenburg/Oggiono, 22 maggio 2014

 

Il gruppo Würth Elektronik eiSos GmbH, azienda leader nel settore della componentistica elettronica ed elettromeccanica, ha siglato in data 21 Maggio 2014 il contratto di acquisizione dell’azienda italiana produttrice di connettori Stelvio Kontek SpA, con sede a Oggiono (LC). Per i soci di Stelvio Kontek, il motivo della vendita risiede nella salvaguardia della continuità produttiva e della forza lavoro.

Con questa acquisizione il gruppo Würth Elektronik eiSos si prefigge di espandere ulteriormente le sue attività internazionali nel settore della connessione. Il gruppo è attivo in 50 Paesi,  con 13 stabilimenti di produzione nei principali mercati internazionali. Gli amministratori delegati Oliver Konz e Thomas Schrott commentano: “Con l’acquisizione di Stelvio Kontek il gruppo Würth Elektronik eiSos coglie l’opportunità d’integrare all’interno della sua struttura un’azienda altamente specializzata in componenti elettromeccanici e di connessione, ampliando capacità produttive, e gamme di prodotti nel mercato dei connettori”. „Stelvio Kontek rappresenta un marchio consolidato nella produzione di componenti standard e su specifica della clientela, riconosciuto a livello globale. Questa acquisizione beneficerà del know-how tecnico e produttivo di Stelvio Kontek e dell’efficacia delle Vendite e servizi di Würth Elektronik eiSos. Il gruppo include già 400 tecnici professionisti della vendita in tutto il mondo, permettendo di poter contare sulla più grande squadra di vendita diretta nel mercato di componenti elettronici”.

Il portafoglio prodotti di Stelvio Kontek spazia da connettori estraibili e fissi, connettori scheda-cavo, connettori I/O, cavi a banda larga flessibili, portafusibili e sensori reed.

Stelvio Kontek SpA è nata dall’unione di due aziende: Stelvio che è stata fondata nel 1946 e Kontek nel 1984, che grazie alla loro fusione nel 2009 creano un’azienda specializzata di 380 dipendenti che nel 2013 ha registrato un fatturato di 21 milioni di Euro. La sede centrale si trova ad Oggiono (LC), in  Lombardia. Stelvio Kontek può contare inoltre su stabilimenti di progettazione e produzione a Tab (Ungheria), Blaj (Romania) e Santeny (Francia). L´azienda oltre ad essere certificata ISO 9001 e ISO 140001, vanta delle linee di prodotto qualificate dai più importanti istituti di certificazione nazionali e internazionali quali IMQ, UL, VDE. “Per il gruppo Stelvio Kontek la vendita a Würth Elektronik eiSos rappresenta una garanzia di sviluppo sano e dinamico”, afferma l’amministratore delegato di Stelvio Kontek, Marco Crippa.

Il gruppo Würth Elektronik eiSos produttore di componenti elettronici ed elettromeccanici è una consociata del gruppo Würth. “Il nostro obiettivo consiste nell’offrire alla clientela un valore aggiunto, sia che si tratti di piccoli che di grandi clienti”, aggiungono Oliver Konz e Thomas Schrott. “Un’attività che può risultare estremamente complessa e variegata in relazione al profilo del cliente e che può andare dalla consulenza tecnologica e progettazione, all’ottimizzazione dei sistemi di logistica, fino all’organizzazione gratuita di seminari tecnici. Aspetti che in passato ci hanno contraddistinto portandoci al successo, e facendoci apprezzare da tutti i clienti, oltre alla costante disponibilità dei nostri prodotti a magazzino. Questa acquisizione rappresenta un passo in avanti nel futuro, nella costruzione di un gruppo che con Stelvio Kontek porterà ancora più al centro dell’attenzione il tema dell’innovazione”.

 

Informazioni sul gruppo Würth Elektronik eiSos:

Würth Elektronik eiSos GmbH & Co. KG è un produttore di componenti elettronici ed elettromeccanici per il settore dell’elettronica. Appartiene al gruppo Würth, leader mondiale nei sistemi di montaggio e di fissaggio. Con oltre 5.000 dipendenti, ha generato nel 2013 un fatturato di 335 milioni di Euro. L’azienda è attiva in 50 Paesi, con stabilimenti in Europa, Asia e America, che garantiscono forniture di componenti ad una clientela sempre più crescente a livello mondiale. La gamma di prodotti comprende componenti per la compatibilità elettromagnetica (EMC), induttori di potenza, di segnale ed HF, trasformatori, varistori, Convertitori DC/DC, LED, connettori,  micro interruttori e sistemi d’interconnessione. 

Würth Elektronik eiSos è uno dei maggiori produttori europei di componenti passivi.

Würth Elektronik – more than you expect!

 

Informazioni sul gruppo Stelvio Kontek S.p.A.

Stelvio Kontek S.p.A. è uno dei gruppi leader nel settore dei connettori e dei componenti elettromeccanici. La nostra azienda progetta, ingegnerizza e produce soluzioni customizzate utilizzando attrezzature e macchine dedicate, facendo affidamento su strutture e impianti ad alto standard di qualità e tecnologia sviluppata in-house.

I nostri prodotti superano tutti i test di conformità dei nostri laboratori e sono certificati dai più importanti istituti internazionali (UL, VDE, IMQ), ottemperando alle più recenti direttive europee (RoHS, WEEE, PFOS, REACH) e mantenendo costante il nostro impegno nei confronti dell’ambiente e del Pianeta. Ogni giorno, il nostro Gruppo è orgoglioso di soddisfare le richieste effettuate da clienti provenienti da ogni angolo del globo, attraverso un sempre preparato network di distribuzione e con il supporto fornito dal nostro centro tecnico e dal nostro ufficio vendite.

 

No Comments
Comunicati

È nato un modo più veloce per fare recruiting

Gli HR Manager lo sanno: selezionare la persona adeguata per il proprio team non è affatto semplice. Fare recruiting sta diventando, nella realtà economica attuale, un’attività estremamente tortuosa, poiché in scena ritroviamo diverse dinamiche.

 

Si tratta di fatto di un processo circolare: alla definizione dei contenuti segue la scelta dei canali, la pubblicazione dell’annuncio di lavoro, il monitoraggio dei risultati e di nuovo si riparte con un’altra azione, calibrata dai risultati ottenuti nell’azione precedente.

 

È imprescindibile innanzitutto definire gli obiettivi, stabilendo quali e quante vacancies abbiamo necessità di ricoprire nel corso dell’anno analizzando le diverse modalità a disposizione per la riduzione dei costi di ricerca. A questo punto è importante definire la propria strategia, individuando il budget a nostra disposizione, tendenzialmente molto ridotto, e le risorse necessarie al raggiungimento dei nostri obiettivi. Definire il piano media è il passo immediatamente successivo, in modo da raggiungere il maggior numero di candidati in linea con il profilo ricercato. Ma il lavoro non finisce qui, perché al termine della nostra campagna sarà fondamentale analizzare in modo dettagliato l’intero processo.

 

In tutto questo, come se non fosse abbastanza, la litania che sentiamo ripetere quotidianamente è “Non c’è budget!”. Ecco allora che Talent Manager, in risposta a tutte queste esigenze, lancia un nuovo servizio: Fast Recruiter.

 

Fast Recruiter ci aiuta a selezionare la risorsa che stiamo cercando, permettendoci la pubblicazione del nostro annuncio di lavoro in meno di 3 minuti: inseriamo il nome della nostra azienda, il logo e la posizione ricercata. E poi le solite domande di rito, che aiutano il candidato nella ricerca dell’offerta a lui più congeniale: sede di lavoro? Funzione? Settore? Esperienza? Inseriamo l’indirizzo email al quale vogliamo ricevere le candidature, ma senza preoccuparci troppo, perché le potremo gestire anche da Back Office.

 

Dopo una rapida approvazione, il nostro annuncio sarà online, riceveremo le credenziali di accesso e potremo pubblicare in completa autonomia altri 2 annunci di lavoro per i successivi 90 giorni.

 

E tutto ciò senza pensare al budget, perché il servizio è completamente gratuito!

 

Quando pensiamo al nostro piano media, è bene tuttavia non focalizzarci su un unico canale, in modo da raggiungere il numero maggiore di candidati possibili e trovare la risorsa che meglio si adatti alle nostre esigenze. Talent Manager pensa anche a questo: di fatto con un solo click, l’annuncio viene automaticamente postato su tutto il network di Talent Manager, che comprende, oltre ad una trentina di metamotori, anche numerose Job Board verticali, focalizzate su determinate categorie di lavoratori o su aree geografiche specifiche.

 

Parliamo ad esempio di www.neolaureatiallavoro.it, il primo portale di recruiting online interamente dedicato ai neolaureati, www.trivenetolavoro.it per la ricerca di figure professionali nella zona del nord-est e www.categorieprotetteallavoro.it, il portale leader in Italia per la ricerca di risorse appartenenti alle Categorie Protette.

 

Anche la partnership con i metamotori è essenziale ad aumentare la visibilità del nostro annuncio! I metamotori sono “motori di ricerca verticali” che aggregano contenuti di uno specifico settore o argomento. Come avviene per i normali motori di ricerca generalisti, quali ad esempio Google, i metamotori mostrano i contenuti in risposta a determinate query effettuate dagli utenti, attraverso specifiche parole chiave. Per questo motivo è necessario categorizzare correttamente il nostro annuncio di lavoro; in questo modo sarà più facilmente ricercabile dal candidato, che inserendo alcune parole chiave di proprio interesse, troverà nella rete l’offerta di lavoro che abbiamo appena pubblicato su Talent Manager.

I metamotori del circuito sono molteplici e tutti con un traffico molto importante; parliamo ad esempio di Jobrapido, Bakeca, Indeed e Trovit, ma la lista è davvero lunghissima e in continua evoluzione, in modo da permettere il raggiungimento di un numero sempre maggiore di potenziali candidati interessati.

 

Il nuovo servizio Fast Recruiter si adatta a tutte le tue esigenze di recruiting. E allora che aspetti?! Regalati 3 annunci con un click!

 

 

No Comments
Comunicati

Comprendere i sistemi complessi: per il business e l’analisi. Un laboratorio alla Sapienza di Roma

Il workshop è disponibile anche online sullo streaming  di  Unified Communication

 

“Dinamica dei sistemi: metodologia per la modellazione e la simulazione”

Roma, 21 e 22 gennaio, Via Ariosto 25, ore 9,00- 18,00 – Aula Magna del Dipartimento di Ingegneria informatica automatica e gestionale “Antonio Ruberti” (DIAG) dell’Università di Roma “La Sapienza”.

 

“Dinamica dei sistemi: metodologia per la modellazione e la simulazione” è il tema del laboratorio organizzato a Roma il 21 e il 22 gennaio dal System Dynamics Italian Chapter (Sydic). Nel corso delle due giornate, i partecipanti potranno approfondire il metodo ideato a metà degli anni Cinquanta dal professor Jay Forrester del Massachusetts Institute of Technology (MIT) per comprendere l’evoluzione dei sistemi complessi nel tempo. La lingua di lavoro sarà l’inglese.

 

L’evento si potrà seguire anche online, in alta definizione, al seguente link: http://www.livestream.com/joincast grazie al servizio di streaming JoinCast fornito da Unified Communication, azienda italiana leader nel mercato del conferencing.Per accedere allo streaming basta registrarsi inserendo il proprio indirizzo email. Un’occasione preziosa per tutti i professionisti e gli studiosi che non possono essere presenti a Roma e intendono conoscere lo stato dell’arte della dinamica dei sistemi.

Il laboratorio, organizzato dal Sydic in collaborazione con l’Università di Roma La Sapienza e L’International System Dynamics Society (SDS), sarà tenuto da docenti italiani e internazionali. Tra questi, due tra i massimi esperti in materia: Kim Warren, direttore di Strategy Dynamics Ltd e presidente dell’International System Dynamics Society, e Pàl Ingebrid Davidsen, professore del Dipartimento di Scienze dell’informazione dell’Università di Bergen, in Norvegia. Il laboratorio è coordinato da Roberto Baldoni, direttore del Centro di Ricerca in Cyber Intelligence and Information Security della Sapienza di Roma.

Il servizio JoinCast fa parte della suite di servizi Joinconferencing e si serve della piattaforma Livestream, tecnologia leader nel settore dello streaming professionale utilizzata da colossi internazionali quali CNN e Facebook. Gli eventi in streaming possono essere visibili a tutti o rivolti a un pubblico specifico per contenuti mirati, come campagne promozionali e presentazioni di prodotto.

 “JoinCast permette di assistere agli eventi in alta definizione con qualsiasi dispositivo fisso o mobile. I contenuti possono essere trasmessi in molti modi: su una pagina personalizzata del canale Livestream, su Facebook, sul sito web aziendale o tramite le app per smartphone e tablet”, spiega Emo Maracchia, responsabile marketing per i servizi Joinconferencing. “Gli utenti che assistono all’evento possono comunicare in chat e condividere l’esperienza multimediale in modo istantaneo attraverso i social network”. Acquistabile per singoli eventi o in abbonamento, JoinCast non richiede l’installazione di nessun hardware o software  sui server aziendali e assicura una qualità professionale.

 La suite di serviziJoinConferencing nasce dall’esperienza di Unified Communication, azienda italiana leader nel mercato europeo del Conferencing, con sedi operative a Roma, Milano e Minsk (Bielorussia).

 Per ulteriori informazioni: Ufficio Stampa – Gabriele Carchella Cell: 329.4025813 email: [email protected]

No Comments
Comunicati

E’ attivo il nuovo sito: il Salento si mette in vetrina!

Salento, 21 Ottobre 2013. Real Estate Salento ha attivato il nuovo sito che dà visibilità alle aziende del Salento ed ai loro prodotti e servizi. Sia per promuoversi a livello locale che in campo nazionale ed internazionale. Tutti i servizi sono: gratuiti, con la possibilità di selezionare delle opzioni a pagamento durante l’inserimento dei dati; accessibili a tutti ed accessibili con semplicità.  L’unico requisito è che l’attività coinvolga in qualche modo il Salento: sia che il Salento sia il destinatario dell’offerta (un’azienda residente altrove che si vuole proporre i propri prodotti e/o servizi nel Salento), sia che siano i Salentini a proporre le proprie offerte nel Salento o altrove nel mondo.

Il sito propone:

  • Un’area dedicata alle aziende e alla loro immagine
  • Un area dedicata alle strutture di accoglienza turistica (case vacanza, B&B, residence, alberghi, ecc.), volano dell’economia salentina.
  • Un’area dedicata all’enogastronomia, ma non solo (ristoranti, pizzerie, trattorie, ma anche ai pub, bar, ecc.)
  • Un’area dedicata ai prodotti per la telecomunicazione (cellulari, tablet, notebook e pc) la cui importanza è data dai tempi in cui viviamo.
  • Infine, un’area dove è possibile pubblicizzare qualsiasi tipo di prodotto e le eventuali offerte speciali.

Tutto questo gestito direttamente dall’utente e senza la necessità di intervento da parte del gestore del sito. Prodotti e aziende sono catalogati in categorie omogenee, inoltre, un potente motore di ricerca rende di facile accessibilità le informazioni. “Abbiamo voluto offrire un servizio che fosse veramente utile”. Ci dice il Dottor Giovanni Palese, titolare della ditta Palese Service: “Un servizio dove domanda e offerta si possano veramente incontrare con indubbi vantaggi per entrambe”. Molto è stato fatto per dare visibilità al sito che, in meno di un mese da quando è stato deciso il suo nuovo utilizzo, ha raggiunto indicc Alexa generale 290.000 circa e italiano 6.000 circa (che per un sito a connotazione locale è già un buon risultato) e continuano a diminuire ogni giorno.  “Abbiamo utilizzato al meglio tutti i canali di comunicazione oggi disponibili su internet”. Continua la nostra intervista il Dottor Palese: “Abbiamo dato prevalenza all’utilizzo dei Social Network, che oggi offrono il mezzo più efficace in termini di visibilità/risultato, ma senza trascurare i motori di ricerca e la pubblicazione di articoli e comunicati su testate giornalistiche e siti specializzati. Lavoro che continua tutt’oggi” Da oggi è disponibile uno strumento in più per le aziende che vogliano provare nuovi strumenti e per accedere a nuovi mercati.

Vai al sito

No Comments
Comunicati

Delticom: competenza nella sostituzione di pneumatici per imprese di trasporto di ogni dimensione

Sicurezza per le aziende e per gli autisti
· Pneumatici per furgoncini, camion e bus: per raggiungere la meta in maniera
efficiente, risparmiando
Delticom AG, Hannover / Torino, 19.09.2013. Le aziende di trasporto, così come le società che
operano nei settori del trasporto e della logistica, sono particolarmente interessate a svolgere la loro
attività in modo economicamente efficiente. Il costante aumento del prezzo del carburante e di altri
costi di gestione impongono alle imprese una riduzione delle spese. Eppure, le aziende di trasporto
devono garantire la sicurezza dei loro autisti, così come quella degli altri utenti della strada. Che si
tratti di una piccola impresa o di una grande società, la persona al volante deve poter contare in ogni
momento su quello strumento di lavoro che è il loro veicolo.
Tutto ciò è particolarmente vero durante il lungo inverno europeo, quando il tempo, dal giorno alla
notte, può riservare sorprese. Le mutevoli condizioni del tempo non sono però la sola cosa che può
causare problemi a uomini e macchine. È fondamentale una scrupolosa manutenzione del veicolo,
specialmente per quanto riguarda le gomme. Gli pneumatici devono essere mantenuti in eccellenti
condizioni, con un battistrada sufficiente, cioè di almeno 4 millimetri. Allo stesso modo è importante
che la pressione delle gomme sia quella giusta, per la sicurezza e per il risparmio dei camionisti: un
calo di pressione di appena 1,0 bar circa può portare a uno scoppio a causa del surriscaldamento
della gomma. Questo può avere conseguenze fatali, causando troppo spesso incidenti. Un calo di
pressione di 0.5 bar è sufficiente per un aumento dei consumi di carburante.
Non si dovrebbe mai rimandare la sostituzione delle gomme a causa di usura o visto il periodo
dell’anno. Un recente studio ha dimostrato che la scelta dei migliori pneumatici per autocarri
contribuisce all’aumento dell’efficienza aziendale*. Acquistare pneumatici da un partner affidabile può
essere molto veloce e garantire risparmio di tempo e denaro. Le aziende di trasporto trovano un
pacchetto di servizi sul negozio online di Delticom, specialista nelle gomme per camion e leader
europeo nell’e-commerce di pneumatici**.
Sul sito è disponibile un’ampia scelta di misure di pneumatici di qualità, compresi quelli della
Goodride, il marchio di pneumatici per camion esclusivo di Delticom. Inoltre, I professionisti dei
trasporti possono usufruire di un comodo servizio: il team del settore-camion di Delticom offre se
necessario consulenza per i clienti tramite l’indirizzo e-mail [email protected].
Il nostro ampio network di partner, dalle piccolo e medie imprese alle grandi aziende di trasporti,
apprezzano anche l’offerta di un servizio di alto livello da parte di questo rivenditore online di
pneumatici. Il pacchetto comprende comoda consegna, disponibilità di pneumatici, eccellente rapporto qualità prezzo e sconti.

* Goodyear, 2013
** Negozi online
– Per professionisti: www.pneumatici123.it
– Pneumatici per camion anche su http://www.gommadiretto.it/Pneumatici_autocarri.html
Delticom – con la giusta aderenza sulla strada del successo
Delticom è un’azienda fondata ad Hannover nel 1999. Con 128 negozi online in 42 paesi, l’azienda
offre a privati e aziende un assortimento senza pari, e a ottimi prezzi, di pneumatici per auto, moto,
camion, pneumatici speciali, pneumatici per veicoli elettrici, per auto d’epoca e altre “specialità” quali
pneumatici per biciclette, cerchioni, ruote complete (pneumatici già montati sui cerchioni), pezzi di
ricambio e accessori selezionati, oli motore e batterie.
Il sito indipendente provadellagomma.com offre informazioni imparziali su test di pneumatici e aiuta il
cliente nella scelta tra oltre 100 marchi e oltre 25.000 modelli di pneumatici. Delticom effettua le
proprie consegne o direttamente all’indirizzo del cliente o presso una delle oltre 34.000 officine partner
in tutto il mondo – gommisti affiliati che ricevono gli pneumatici e li montano quindi sul veicolo del
cliente. La divisione Ingrosso di Delticom vende inoltre pneumatici a grossisti in Italia e all’estero.
Sito Internet corporate: www.delti.com
E-commerce italiani: www.gommadiretto.it – pneumatici123.it – www.moto-pneumatici.it – www.shopricambiauto.
it
Test site: www.provadellagomma.com
Ufficio Stampa Italiano:
Adam Integrated Communications
C.so Marconi, 33 – 10125 Torino
Tel. 011/6687550 – fax 011/6680785
Internet: www.adam.it – E-mail: [email protected]
Andrea Donna: [email protected]

No Comments
Comunicati

Il supporto tecnologico dei sistemi informativi aziendali

In tutte le aziende piccole o grandi che siano c’è sempre da organizzare e raccogliere un gran numero di dati dedicati all’area amministrativa, ai clienti, ai dipendenti a anche allo stabile in cui ci si trova. I sistemi informativi aziendali si basano quasi esclusivamente sulla centralità della persona e sull’importanza della tecnologia come piattaforma innovativa e tecnologia. Tale gestionale all’interno di un’impresa generalmente viene utilizzato dall’area amministrativa che coordina le spese burocratiche quali le bollette, gli stipendi ed allo stesso tempo amministra il portfolio clienti.

Avere sempre aggiornato il proprio capitale sociale consente di apportante eventuali modifiche al business plan per aumentare ricavi o in casi peggiori per diminuire velocemente il deficit. Il supporto dei sistemi informativi consente di velocizzare ed automatizzare tantissime pratiche risparmiando il tempo impiegato nella compilazione cartacea delle documentazioni. Ad esempio è possibile gestire tutti i dati e le informazioni relative ai dipendenti, facendo generare automaticamente dal sistema le buste paghe comprensive già di ore di permesso, assenze e possibili bonus. Lo stesso vale anche per i clienti perché è possibile impostare un’area del software dedicata alle scadenze di contratto e ai termini di pagamento. Con tale supporto sarà molto più facile e veloce controllare ogni qualvolta ci sia la necessità lo stato attuale dei progetti e dei dipendenti.

È inoltre possibile suddividere le tipologie di informazioni in interne ed esterne. I dati di carattere informativo interno, come sottolinea il termine stesso, servono ad indicare le scelte aziendali, le decisioni e sono utilizzati per la produzione di grafici e documentazione utilizzata in aerea amministrativa. Il sistema informativo esterno serve a raccogliere dati che condividere con i collaboratori quali commercialisti, avvocati o con i clienti per tale motivo le informazioni devono avere un carattere formale e comprensibile in un linguaggio adeguato ai destinatari per evitare possibili incomprensioni. I sistemi informativi aziendali consentono di acquisire maggior velocità decisione e di diventare più competitivi sul mercato.

 

No Comments
Comunicati

SALUTE DELLE IMPRESE: PRIME EVIDENZE DAI BILANCI 2012

Gli effetti negativi della crisi di questi ultimi anni si sono manifestati anche nei conti delle aziende italiane. A questo riguardo, le prime evidenze che emergono dall’analisi dei dati e degli indicatori di bilancio relativi all’anno 2012, realizzata da CRIF Decision Solutions su 300.000 bilanci depositati, certamente esprimono un generale peggioramento dello stato di salute delle imprese italiane e un proseguimento sul trend di peggioramento dei principali indicatori avviatosi negli anni recenti.

In particolare, a fronte di una contrazione dell’attività produttiva evidente in tutti i diversi settori economici, è risultata prioritaria l’attenzione ai costi. La riduzione del giro d’affari e la necessità di ridurre i costi è infatti visibile nella diminuzione delle spese del personale, che passano dal 13% del 2009 all’11% del 2012 se rapportate al valore della produzione, e di quelle gestionali, che progressivamente si riducono di circa 3 punti percentuali nel corso degli ultimi 3 anni, raggiungendo nel 2012 il livello più basso della serie osservata (25% circa del valore della produzione). Per altro queste evidenze risultano in linea con le dinamiche economiche generali, dove il tasso di disoccupazione ha continuato a salire generando una rilevante crisi occupazionale.

Un ulteriore elemento di difficoltà è legato al finanziamento dell’attività d’impresa. La contrazione delle erogazione da parte del sistema bancario nazionale, evidente in modo diffuso per tutto il 2012, unitamente al contestuale calo degli investimenti hanno ridotto la quota di indebitamento bancario, che solo nel 2012 si è contratto di 3 punti percentuali rispetto all’anno precedente (rispetto al totale debiti), e dei debiti finanziari.

Sotto questo aspetto vanno ricordate le difficili condizioni dei mercati finanziari che, nonostante il miglioramento seguito all’intervento della BCE con l’annuncio del programma OMT avvenuto a fine estate 2012, hanno continuato a risentire del clima di incertezza economica e politica del nostro paese. A ciò si aggiungono la necessità di controllo del rischio di credito e di rafforzamento dei requisiti patrimoniali che hanno inasprito le politiche di erogazione del credito.

La mancanza di un supporto finanziario ha in parte dirottato le imprese verso una gestione orientata all’utilizzo della leva commerciale, innescando una catena di ritardi di pagamento che ha coinvolto i vari livelli delle filiere produttive, destabilizzando l’equilibrio finanziario di molte imprese. A questo proposito, l’aumento dei debiti commerciali è evidente a partire dal 2009, con una crescita complessiva del 15% nel triennio 2009-2012; contestualmente i debiti finanziari diminuiscono, attestandosi nel 2012 al 17% circa del totale passivo.

L’analisi di CRIF Decision Solutions mette anche in evidenza la contrazione della redditività delle imprese, con una marginalità più ridotta, e il  trend di contrazione risulta ancora più serio se si osservano le dinamiche di lungo periodo. Ad eccezione del 2010, dove si è assistito ad un lieve recupero del ROS e del ROI, negli altri anni le imprese hanno infatti subito una progressiva riduzione della redditività. Le prime evidenze del 2012 confermano questa tendenza per il ROS, che si è quasi dimezzato rispetto al 2007 attestandosi al 2%, e per l’ebitda margin, che scende al 6,8%; il ROI, invece, rimane stabile al 2% rispetto al 2011.

Tuttavia esistono sostanziali differenze nelle dinamiche settoriali; a fronte di un peggioramento della marginalità nella filiera delle costruzioni e nell’industria degli autoveicoli e del motociclo, dove anche la redditività mostra ulteriori segnali di cedimento con tutti i principali indicatori negativi e in peggioramento nel 2012, si rileva un miglioramento o un mantenimento dei margini raggiunti nei settori che, nonostante la lunga crisi, hanno “tenuto” sul mercato grazie a caratteristiche di apertura internazionale e propensione all’export e a forti tradizioni locali. Si tratta, nello specifico, dell’alimentare e della meccanica in ambito manifatturiero, settori di spicco dell’economia nazionale. Nei servizi si sottolineano le buone performance del segmento dei servizi alle imprese e anche in quello dei servizi alla persona che hanno mediamente una marginalità superiore rispetto al complesso delle attività produttive.

In termini di equilibrio finanziario si rileva una sostanziale stabilità del margine di struttura secondario che rimane comunque prossimo all’unità, senza sostanziali variazioni rispetto agli anni passati.

 

Link alla news : http://www.gianpaololuzzi.it/?p=3378

No Comments
Comunicati

Alcuni consigli per i neolaureati in cerca del primo lavoro

Laurea in mano e un futuro pieno di aspettative che ti attende? Entri in un popolare sito di recruiting, come Talent Manager, per cercare il tuo primo lavoro e molte offerte di lavoro per il settore di tuo interesse recitano la frase “con un certo numero di anni di esperienza”. La domanda sorge spontanea, “come puoi farti assumere per un lavoro che richiede anni di esperienza lavorativa, senza averne?”

Sembra una situazione paradossale, ma non è impossibile da superare. Ecco alcuni consigli utili che ti aiuteranno a superare questo piccolo ostacolo.

 

1) Abbraccia gli stage

Fare uno stage, anche mentre sei ancora all’università, è sicuramente la mossa più intelligente per avere un trampolino di lancio verso l’inserimento in azienda. Lavorare all’interno di una società affermata porta a vivere in prima persona il mondo del lavoro: capire come funziona un’azienda, e provare a lavorare seriamente sono fattori che aumentano l’esperienza e che vanno ad arricchire il proprio curriculum. Dopo un paio di stage svolti, nessuno potrà sostenere  che non hai esperienza. Accetta qualunque tipo di tirocinio durante il periodo degli studi, anche quelli gratuiti, perché l’importante e maturare esperienza, mostrare determinazione e voglia di fare.

 

2) Parti dalle fondamenta

Forse il tuo sogno è quello di diventare l’Amministratore Delegato della tua azienda preferita, ma entrare dalla porta principale non è così facile, soprattutto per un neolaureato. Tuttavia, il modo per lavorare nella società che tanto desideri è a portata di mano, anche se probabilmente, per i primi mesi non svolgerai la mansione per la quale hai ardentemente studiato. Non sentirti sminuito nello svolgere un lavoro apparentemente più “umile”, tu che ti sei laureato col massimo dei voti, ma guarda questa situazione da un’altra prospettiva: questo potrebbe rappresentare un’ottima opportunità per il tuo futuro professionale, e ti aiuterà a maturare quell’esperienza che ti manca.

 

3) Fai pubbliche relazioni

Se ti è capitato di conoscere persone che lavorano nel settore di tuo interesse scrivi loro, chiedendo informazioni sul lavoro che svolgono. Innanzitutto, rimarranno lusingati dal tuo interessamento, magari ti daranno consigli preziosi e nella migliore delle ipotesi si informeranno su possibili posizioni aperte all’interno della loro azienda. Una raccomandazione personale da un impiegato che già lavora per quella stessa azienda spesso può superare l’ostacolo della mancanza di esperienza.

 

Ci sono diversi modi per ottenere il primo lavoro anche con poca esperienza. Qualche consiglio lo trovi qui, e per il resto usa la tua immaginazione, senza farti scoraggiare se tra gli annunci di lavoro non trovi subito ciò che desideri. Quando dovrai parlare di te in un colloquio non venderti mai in modo breve, qualunque tua esperienza passata aggiunge qualcosa al tuo curriculum e al tuo bagaglio personale.

In bocca al lupo per il tuo primo lavoro!

 

Leggi altri articoli sul Blog di Talent Manager!

No Comments