Comunicati

Quale dentifricio utilizzare?

Abbiamo chiesto ad alcuni professionisti che operano presso studi dentistici Legnano consigli su quelli che possono essere i dentifrici da preferire per la pulizia quotidiana dei denti. La prima cosa da valutare quando si deve scegliere quale dentifricio acquistare è la quantità di fluoro in esso presente.

Considera che per gli adulti il dentifricio dovrebbe contenere almeno 1000 o meglio ancora 1500 ppm di fluoro. Per i bambini è invece sufficiente una quantità non superiore alle 500 ppm.

Devi sapere infatti che il fluoro aiuta a prevenire la carie, per cui è bene che questo sia presente nel nuovo dentifricio che ti accingi ad acquistare. Chiaramente è proprio la quantità di fluoro presente in ciascun tipo di dentifricio a fare la differenza.

 

Quale dentifricio se si hanno i denti sensibili?

Nel caso di denti sensibili esistono particolari tipi di dentifricio particolarmente adatti a chi è interessato da questo disturbo, considera comunque che la sensibilità è soggettiva. Anzi, nel caso in cui la sensibilità dovesse permanere nonostante l’utilizzo di questo prodotto, è preferibile rivolgersi al tuo dentista di fiducia che potrà indicarti una alternativa più efficace per risolvere il tuo problema.

Ricorda invece di evitare di adoperare, soprattutto per periodi di tempo prolungati, dentifrici sbiancanti ad alta azione abrasiva in quanto questi possono acuire i problemi di sensibilità e rovinare lo smalto. Vanno bene invece dentifrici specifici se sei interessato da eccessiva sensibilità, parlane comunque con il tuo dentista per avere il suo parere.

Ricorda infine che non è il dentifricio ad effettuare la pulizia dei tuoi denti, ma a farlo è il movimento del tuo spazzolino. Per questo, sentiti libero di scegliere il dentifricio che preferisci anche in base al suo gusto e alla sensazione di freschezza che ti lascia dopo l’utilizzo.

No Comments Found

Il servizio gratuito di pubblicazione dei comunicati stampa è offerto dall'Associazione link UP Europe! di Roma