Comunicati

La Bocca della Verità, solo per coraggiosi

La Bocca della Verità è un antico mascherone in marmo pavonazzetto che è stato murato nel 1632 nella parete del pronao della chiesa di Santa Maria in Cosmedin, vicino al Tevere, non lontano dagli alberghi roma centro.
Si stima che sia del primo secolo dC, pur non sapendo esattamente dove si trovava allora; alcuni pensano che potesse essere stata una fonte che si trovava nella Piazza della Bocca della Verità. Ha un diametro di 1,75 m e pesa circa 1.300 kg. Il disegno rappresenta un volto maschile con la barba, alcuni dicono sia quello di un dio pagano, altri dicono rappresenti un oracolo o un fauno.
La Bocca della Verità è stata resa famosa dal film Vacanze romane in cui Gregory Peck, nascondendo la mano all’interno della manica, fa finta che le sia stata divorata. Secondo un’antica tradizione del Medioevo, difatti, la Bocca della Verità divora la mano dei bugiardi. A tal proposito le persone innamorate usano inserire una loro mano nella Bocca mentre giurano di amare la loro dolce metà, questa usanza è creduta da molti come un segno d’amore che solo le persone veramente innamorate e coraggiose possono compiere.

Si consiglia di visitare la Bocca della Verità al mattino, quando il sole passa attraverso il portale e così le vostre foto saranno migliori, perché non vedrete l’ombra del recinto di S. Maria di Cosmedin.

No Comments Found

Il servizio gratuito di pubblicazione dei comunicati stampa è offerto dall'Associazione link UP Europe! di Roma