All Posts By

Silvia Foglia

Comunicati

La richiesta di sviluppatori di App per iPhone è ad un livello mai raggiunto prima d’ora : maggior lavoro per i freelance ed aziende IT.

I primi mesi del 2011 hanno visto un incremento notevole di domanda e offerta nell´ambito dello sviluppo di applicazioni per smartphone, in special modo rivolte ad Apple iOS  users.

Berlino, Aprile 2011. La richiesta di sviluppatori di App per iPhone non è mai stata così elevata su twago, la piattaforma online di intermediazione per progetti nell’ambito della programmazione, del design e dei servizi alle aziende. La competenza più ricercata è PHP, seguita da HTML e MySQL. La richiesta di sviluppatori di applicazioni per iPhone e iPad è al decimo posto.

La richiesta di esperti con competenze PHP, HTML o MySQL è dunque rimasta invariata rispetto all’anno scorso. Anche Javascript, Joomla e Flash sono entrate nella top ten. Facendo un confronto con l’anno precedente, la richiesta di Joomla è più forte che mai. Java si trova al settimo posto, qualche posizione più in basso rispetto all’anno scorso. La richiesta di esperti con competenze nell’ambito della programmazione di app per iPhone e iPad ha raggiunto un nuovo livello e si è collocata al nono posto sopra .NET. “La crescente richiesta di sviluppatori di app per iPhone si poteva percepire già l’anno scorso” spiega Silvia Foglia, Country Manager Italy in twago. “Gli esperti con le suddette competenze erano già particolarmente ricercati. Ora, soprattutto in seguito all’arrivo dell’iPad 2, la richiesta è così elevata che alcuni progetti devono essere posticipati poiché non vi sono esperti disponibili”, aggiunge Silvia Foglia.

Anche la richiesta di esperti WordPress è entrata nella top ten. Mentre alla fine del 2010 venivano richiesti pochi sviluppatori WordPress, nel primo trimestre di quest’anno vi è stato un aumento significativo della domanda. “Nonostante i milioni di blog esistenti, questo particolare ambito non sembra ancora saturo. Nei mesi passati inoltre, WordPress ha lanciato nuove estensioni per il sistema di gestione dei contenuti, per esempio la possibilità di mentenere un blog in diverse lingue”, spiega Silvia Foglia.

Secondo Silvia Foglia “La situazione attuale per i freelancer IT e per i fornitori di servizi è molto buona”. Su twago la richiesta di esperti IT è aumentata in modo rilevante nel primo trimestre del 2011.

A proposito di twago

twago è la piattaforma europea d’intermediazione online per servizi in outsourcing. Si tratta di un punto di incontro tra aziende e professionisti per progetti in outsourcing. La gamma di servizi offerti spazia dalla programmazione (web), alla grafica e al web design, fino alle traduzioni e ricerche di mercato.

Ogni giorno twago aiuta imprenditori, start-up, medie e piccole imprese, agenzie web e di comunicazione, aziende IT e web shop, a trovare professionisti nel settore della programmazione, del graphic e web design, e dei servizi alle aziende incluso il marketing. Gli esperti sono freelance qualificati e aziende di ogni dimensione.

L’azienda è nata e ha sede in Germania (Berlino) ed è attiva in Italia dal marzo 2010 con un sito tutto italiano www.twago.it. Grazie al team internazionale, ha vinto nel novembre 2010 il premio “Diversity at work”.

No Comments
Comunicati

Sale ad un valore di diversi milioni di euro in un solo anno – la startup online twago ottiene un investimento a 6 cifre

I tre fondatori di twago: Gunnar Berning, Maria Lindinger, Thomas Jajeh (da sinistra)Un gruppo di finanziatori provenienti dal settore bancario privato con sede a Fancoforte, ha assegnato un investimento a 6 cifre alla start up berlinese twago.com. twago è una piattaforma d’intermediazione online per servizi di alta qualità nelle aree IT, web design e servizi per le aziende. Il valore di twago è salito, in un solo anno, a svariati milioni di euro.

        • Contatti:
          Silvia Foglia,
          Country Manager Italy
          Diretto: +39 (0)30 207 80 32
          [email protected]
      • twago è una piattaforma online nata come punto di incontro tra aziende e freelance per progetti in outsourcing. La gamma di servizi offerti spazia dalla programmazione (web), alla progettazione grafica e web design, fino alle traduzioni e ricerche di mercato. Il concetto è molto semplice: i clienti in cerca di freelance pubblicano un progetto, i fornitori inviano le proprie offerte, i clienti confrontano le offerte e scelgono il fornitore con cui lavorare.

        L’azienda è nata e ha sede in Germania (Berlino) ed è attiva in Italia dal marzo 2010 con un sito tutto italiano www.twago.it. Grazie al team internazionale, ha vinto recentemente il premio “Diversity at work”.

        Per maggiori informazioni, download e materiali, potete visitare la sezione “Area Stampa” oppure scaricare il Press Kit.

  • Ousourcing online e offshoring rappresentano ormai il futuro. McKinsey prevede, fino al 2020, tassi di crescita che vanno al di là del 500 per cento. Un anno fa, la startup online twago si è lanciata proprio in questo mercato. Ora l’azienda registra un tasso di crescita mensile medio del 40 per cento. “twago è la tipologia di business che stavamo proprio aspettando in Germania. In particolare l’orientamento internazionale ci permetterà in futuro alti fatturati. A parte il concetto stesso, sono stati il team dei fondatori e la strategia aziendale presentata i fattori che ci hanno spinto ad investire” spiega l’investitore da Francoforte che preferisce rimanere anonimo.

    Gunnar Berning, Thomas Jajeh, e Maria Lindinger sono il trio dei fondatori. Prima di fondare twago, hanno tutti e tre lavorato per aziende internazionali. “Siamo entusiasti che la nostra idea sia stata ricevuta così bene”, dice Gunnar Berning. Thomas Jajeh sottolinea invece: “l’esperienza dell’investitore nel settore bancario è di particolare importanza strategica per twago”. “Ci siamo trovati nella fortunata situazione di poter scegliere il nostro investitore tra diverse parti interessate” aggiunge Maria Lindinger.

    twago sta attualmente lavorando sull’ingresso in altri paesi europei tra cui proprio l’Italia. Il primo round d’investimenti è destinato ad aumentare ulteriormente il tasso di crescita. La piattaforma è in continua espansione e miglioramento, nuove notizie saranno divulgate nelle prossime settimane.

    A proposito di twago:

No Comments
Comunicati

Piattaforma per Freelancer è esempio d’integrazione: twago vince il premio “Diversity at work”

Berlino, 16 Novembre 2010. La piattaforma di intermediazione online twago.com con sede a Berlino celebra la partecipazione alla competition “Diversity at work” che ha assegnato al giovane team il secondo posto. La competizione ha premiato le imprese che si sono distinte per una politica aziendale interculturale.

    La cerimonia di premiazione si è svolta l’8 novembre nel Municipio Rosso (Rotes Rathaus) di Berlino. twago è stato l’unica azienda tedesca fra i 3 vincitori, le altre due aziende premiate avevano background turchi. twago ha vinto il secondo premo grazie ad un team di 21 persone provenienti da 8 diversi paesi.
    Il Segretario di Stato per l’Economia, la Tecnologia e le Donne Dr. Jens-Peter Heuer e il Console Generale Turco Mustafa Pulat, hanno presenziato la cerimonia. Hüseyin Yilmaz, Presidente dell’Associazione degli Imprenditori e Commercianti Turchi, ha detto: “La competizione offre un segnale positivo nel presente dibattito sull’integrazione in Germania. Siamo lieti che il nostro concorso goda di popolarità tra così tante aziende dai diversi sfondi culturali”.

      Il dibattito sull’integrazione in Germania ha raggiunto un nuovo picco. Dopo l’uscita del libro di Thilo Sarrazin “Deutschland schafft sich ab” (La Germania si distrugge da sola), le notizie negative rispetto al rifiuto all’integrazione degli immigrati sembrano accumularsi. Fa piacere notare che vi sono aziende che dimostrano il contrario. È proprio per questo motivo che l’Associazione degli Imprenditori e Commercianti Turchi in Berlino ha lanciato questa competizione. Grazie al premio “Diversity at work” hanno voluto infatti premiare quelle aziende in grado di avvalersi delle opportunità e dei vantaggi offerti da team interculturali.
      Lavorare con un team internazionale non è una novità per twago. “L’inglese è la lingua con cui comunichiamo quotidianamente” dice Gunnar Berning, CEO di twago. “Un team interculturale migliora le dinamiche e la qualità del lavoro grazie alle diversità offerte dalle differenti culture. Siamo lieti che la nostra filosofia aziendale sia stata così ben accettata e abbia convinto la giuria”, dice Berning.

              A proposito di twago

                twago è una piattaforma online nata come punto di incontro tra aziende e freelance per progetti in outsourcing. La gamma di servizi offerti spazia dalla programmazione (web), alla progettazione grafica, fino alle traduzioni e ricerche di mercato.

                  Il concetto è molto semplice: i clienti pubblicano un progetto, i fornitori inviano le proprie offerte, i clienti confrontano le offerte e scelgono il fornitore. twago offre strumenti per la gestione del progetto, informazioni dettagliate sul profilo dei fornitori con un sistema di valutazioni e feedback, e diversi servizi aggiuntivi per facilitare il processo di scelta dei professionisti. È possibile lavorare sia con fornitori italiani che internazionali, con accesso a più di 30.000 esperti in tutta Europa.
                  L’azienda è nata e ha sede in Germania ed è attiva in Italia dal marzo 2010 con un sito tutto italiano www.twago.it.

No Comments