All Posts By

Dale

Comunicati

Il lavoro del project manager

  • By
  • 4 Novembre 2013

Il project manager è la persona che al meglio conosce le potenzialità del proprio staff di lavoro e quali temi o sforzi comporti realizzare un progetto. Per questi motivi, è opportuno che faccia parte, con il committente, il concept designer e il Web designer, del gruppo di lavoro da cui nasce  il progetto del quale gestirà la realizzazione. Sapere che, date le risorse, progetti e soluzioni web non potranno essere realizzati entro i tempi o con i costi ipotizzati dal committente, costituisce un vincolo progettuale del quale Web e concept designer devono tenere conto. Durante la progettazione il project manager si occupa anche di definire sistemi di misurazione della “qualità” del progetto, della quale si farà garante e controllore.

Gestione del clima lavorativo

Il livello di soddisfazione e di stress dello staff incide significativamente sulla produttività del gruppo. Il project manager ha come compito, ed è forse il più complesso, proprio quello di favorire un clima positivo e di intercettare quanto prima i motivi di insoddisfazione o le incomprensioni che si possono creare in momenti di stress. Questa competenza richiede una continua attenzione nei confronti delle persone in staff e spiccate doti relazionali. Un bravo project manager è, senza dubbio, percepito dal proprio staff come leader e, come tale, si deve occupare delle proprie persone, non solo degli aspetti gestionali del progetto.

Competenze e conoscenze necessarie

Come abbiamo visto quello del project manager è un profilo molto delicato, dal quale dipende l’operatività e il successo di un progetto Web. La managerialità richiesta si può, senza dubbio, coltivare attraverso opportuni corsi di studi universitari e post universitari (esistono molti master dedicati al project management). Purtroppo, però, molto spesso questi corsi preparano il project manager dal punto di vista organizzativo e operativo, ma poco da quello relazionale e umano. Approfondimenti formativi dedicati allo sviluppo di doti relazionali e comunicative sono, dunque consigliati.

Kit del project manager

Dal punto di vista informatico, questa figura può avvalersi di una serie di stumenti per organizzare il lavoro di gruppo ormai affinati da anni di esperienze sul campo. Il software di Microsoft chiamato Project è il più noto. Un project manager che si rispetti conosce, inoltre tutti i software del pacchetto Office, sa bene come utilizzare client e-mail evoluti come Outlok e si avvale di programmi specifici di rappresentazione di diagrammi di flusso, Gantt e Pert come Visio. Per chi volesse cimentarsi nell’utilizzo di strumenti di questo tipo, sono reperibili online diversi applicativi open source utilizzabili gratuitamente.

No Comments