All Posts By

CCS Italia Onlus

Comunicati

Formazione per professori e genitori in Zambia grazie a CCS

Erano oltre 70  i partecipanti al corso di formazione sull’educazione e la gestione scolastica tenuto da CCS Italia Onlus a Chipata, in Zambia.
Il corso, creato  e coordinato dallo staff locale di CCS Italia era rivolto a genitori e insegnanti di 12 scuole sostenute dalla onlus genovese su tutto territorio di tutta la provincia di Chipata. Hanno partecipato con grande entusiasmo al laboratorio 36 rappresentanti degli insegnanti e 36 rappresentanti dei genitori.

Nel 2011 un sondaggio condotto nell’area di intervento di CCS aveva messo in luce i principali problemi riguardanti la gestione della scuola e dell’istruzione, sulla cui risoluzione si è ora concentrato il laboratorio. I temi affrontati sono stati la chiara individuazione e valorizzazione del ruolo dei genitori nell’educazione dei figli, l’aggiornamento degli insegnanti circa il contenuto del vigente Education Act, il ruolo e le funzioni specifiche dei comitati scolastici e delle associazioni di insegnanti e genitori, la possibilità di partecipazione concreta dei genitori alla gestione della scuola e, infine, l’amministrazione generale, le risorse umane e materiali, la gestione finanziaria della scuola.

No Comments
Comunicati

“Cresce” la scuola di CCS a Nhangalale

Vincenzo Di Franco e la famiglia si sono recati insieme ai collaboratori di CCS Italia Onlus in visita al villaggio di Nhangalale, luogo sta prendendo forma “Una Scuola per Nico”, il complesso scolastico per il quale si sono mobilitati in moltissimi, dalla famiglia Di Franco ai tifosi della Sampdoria (Nico era uno di loro), alla società, la squadra stessa, e i molti genovesi e i sostenitori di CCS che hanno scelto di sostenere la costruzione della scuola.

Nel piccolo villaggio di Nhangalale, in Mozambico, stiamo costruendo un complesso scolastico di tre aule, una segreteria amministrativa, un blocco di servizi igienici di cui potranno beneficiare circa 390 bambini del villagigo e  dei villaggi limitrofi.

Mentre vi scriviamola famiglia Di Franco ha appena festeggiato con i bimbi di Nhangalale l’asticella del budget che è arrivata a quota 81%: ormai mancano poco più di 10.000 euro, contiamo ancora sul vostro aiuto per completare l’opera al più presto!

Segui le news dal mondo di CCS Italia e scopri come l’alleanza ACRA CCS ci aiuterà a fare ancora di più!

No Comments
Comunicati

Un pozzo per i bambini di Machocomane

La scuola primaria di Machocomane ha avuto finalmente accesso all’acqua potabile. Dal mese di maggio infatti CCS Italia ha finanziato la costruzione di un nuovo pozzo e l’installazione di una pompa all’interno del cortile della scuola.

Tra tutti gli alunni beneficiari dei progetti di CCS nel distretto di Vilankulo, quelli di Machocomane erano gli unici a soffrire ancora per l’assenza di una fonte di acqua sicura nella scuola, e nella comunità in generale. Alunni e genitori erano costretti finora ad utilizzare l’acqua disponibile in una vicina laguna, che causava diversi problemi di salute riscontrati nelle visite mediche periodiche organizzate da CCS, tra cui l’alta percentuale di diffusione della schistosomiasi che, dopo la malaria, è la seconda malattia tropicale con maggiore prevalenza nel mondo.

Come previsto dal regolamento nazionale mozambicano, la trivellazione del pozzo è stata preceduta dalla creazione e formazione da parte dello staff di CCS di un comitato comunitario che avrà in gestione la fonte, in modo da garantirne il suo uso corretto e un’adeguata manutenzione.

No Comments
Comunicati

Acqua per i bambini di Machocomane

Dal mese di maggio la scuola primaria di Machocomane ha avuto finalmente accesso all’acqua potabile. Questo è stato reso possibile da CCS Italia che ha sponsorizzato la trivellazione di un nuovo pozzo e l’installazione di una pompa manuale all’interno del cortile della scuola.

Tra tutti gli alunni beneficiari dei progetti di CCS nel distretto di Vilankulo, quelli di Machocomane (centro MVE) erano gli unici a soffrire ancora per l’assenza di una fonte di acqua sicura nella scuola, e nella comunità in generale. Alunni e genitori erano costretti finora ad utilizzare l’acqua disponibile in una vicina laguna, che causava diversi problemi di salute riscontrati nelle visite mediche periodiche organizzate da CCS Italia, tra cui l’alta percentuale di diffusione della schistosomiasi che, dopo la malaria, è la seconda malattia tropicale con maggiore prevalenza nel mondo.

Come previsto dal regolamento nazionale mozambicano, la trivellazione del pozzo è stata preceduta dalla creazione e formazione da parte dello staff di CCS di un comitato comunitario che avrà in gestione la fonte, in modo da garantirne il suo uso corretto e un’adeguata manutenzione.

No Comments
Comunicati

Nasce l’alleanza ACRA CCS

CCS Italia  ha avviato un’alleanza strategica con ACRA, una Fondazione impegnata in progetti di sviluppo nei Paesi più poveri del mondo dal 1968, la cui lunga esperienza ci consente di essere ancora più efficaci nei nostri progetti, nelle comunità dove siamo presenti con i nostri bambini.

Possiamo sviluppare un approccio più integrato alle problematiche del sottosviluppo, estendendo il campo d’azione per rompere il circolo vizioso di analfabetismo-vita misera-sfruttamento e trasformarlo in un circolo virtuoso alfabetizzazione-vita dignitosa-emancipazione e autosviluppo.

L’alleanza tra CCS e ACRA è frutto di una precisa scelta strategica, perché consente di affrontare un futuro che, sarebbe miope negarlo, potrebbe rivelarsi più impegnativo della realtà che stiamo vivendo oggi. Siamo in un momento di crisi, ma non possiamo per questo scordarci di chi, da sempre, vive in condizioni di miseria a di mancanza di opportunità. La crisi ha acuito e drammatizzato fame, analfabetismo, povertà e miseria, flagellando sia le zone rurali che le megalopoli dei Paesi del Sud del Mondo.

Per avere più energia, forza e vigore, per andare incontro al domani, abbiamo deciso quindi di stringere questa alleanza fra CCS e ACRA.

Tutti i nostri sostenitori rimangono sempre il motore propulsivo di tutte le nostre attività, per garantire un futuro sereno e dignitoso a tutti i bambini che insieme sosteniamo, oggi, e soprattutto domani, perché se da noi la crisi è forte, le ripercussioni nei Paesi più poveri sono ben peggiori.

CCS ed Acra sono due realtà complementari che hanno iniziato a lavorare insieme a favore della giustizia sociale, dell’uguaglianza tra i popoli, con impegno e responsabilità nei confronti dei sostenitori e delle persone che vivono quotidianamente situazioni di povertà estrema.

Di fronte alla diffusa polverizzazione e frammentazione dell’universo del non profit, noi vogliamo cogliere invece l’opportunità che nasce dall’unire le forze, in una dimensione di apertura, per accogliere e catalizzare nuove risorse e realtà che con noi condividono scelte e valori. Una sfida difficile a beneficio di chi, nel mondo, non ha proprio nulla.

No Comments
Comunicati

Prima alleanza nel No-Profit!

CCS Itlaia Onlus ha avviato un’alleanza strategica con ACRA, una Fondazione impegnata in progetti di sviluppo nei Paesi più poveri del mondo dal 1968, la cui lunga esperienza ci consente di essere ancora più efficaci nei nostri progetti, nelle comunità dove siamo presenti con i nostri bambini.

CCS Italia ed Acra sono due realtà complementari che hanno iniziato a lavorare insieme a favore della giustizia sociale, dell’uguaglianza tra i popoli, con impegno e responsabilità nei confronti dei sostenitori e delle persone che vivono quotidianamente situazioni di povertà estrema.

L’alleanza tra CCS Italia e ACRA è frutto di una precisa scelta strategica, perché consente di affrontare un futuro che, sarebbe miope negarlo, potrebbe rivelarsi più impegnativo della realtà che stiamo vivendo oggi. Siamo in un momento di crisi, ma non possiamo per questo scordarci di chi, da sempre, vive in condizioni di miseria a di mancanza di opportunità. La crisi ha acuito e drammatizzato fame, analfabetismo, povertà e miseria, flagellando sia le zone rurali che le megalopoli dei Paesi del Sud del Mondo.

Una sfida difficile a beneficio di chi, nel mondo, non ha proprio nulla.

Per maggiori informazioni visita il sito di CCS Italia Onlus e contattati allo 010 5704843.

Grazie

No Comments
Comunicati

Epidemia di HIV tra i lavoratori stagionali

Nelle regioni occidentali del Paese la situazione sta purtroppo peggiorando a causa di una epidemia di infezione da HIV riportata dagli uomini che si recano nella vicina India per il lavoro stagionale.

In questo momento le più colpite dall’infezione sono le donne, molte delle quali hanno dovuto vendere le loro terre e il loro bestiame per racimolare il denaro per comperare i medicinali per i loro mariti, e in molti casi per loro stesse.

Rakam Karnali è un borgo tipico della regione occidentale nepalese, la zona che ospita la maggior parte dei migranti che si recano in India per la stagione lavorativa sfruttando un accordo tra Nepal e India che consente ai lavoratori di attraversare il confine anche senza passaporto.

Per milioni di lavoratori nepalesi senza qualifiche specifiche l’India è l’unica alternativa possibile per ricercare una fonte di reddito. In india vivono 2,5 milioni di persone affette da HIV e AIDS e nelle grandi città indiane sono sempre più spesso meta di prostituzione da parte di migranti nepalesi, provenienti dalle regioni colpite da questa epidemia.

“Al giorno d’oggi, gli uomini tornano dal lavoro stagionale affetti da HIV, portando nuove sofferenze alle famiglia” testimonia Jala Majhi, una donna che è diventata sieropositivo a seguito dell’epidemia”.

Jala ha raccontato che le donne nepalesi come lei, cercando di porre rimedio alla povertà dilagante nella quale sono costrette a vivere, invitavano i loro mariti e gli uomini della famiglia in grado di lavorare ad andare all’estero. Purtroppo molti di loro molti stanno tornando sieropositivi. “Le mogli non solo diventano vedove, ma sono rimaste povere e infette da HIV”.

“Non so per quanto tempo vivrò ancora. Ho accettato il mio destino, ma sono molto preoccupata per i miei figli”, dice Purna Biswakarma, di 35anni, vedova affetta da HIV che convive con il virus in questo remoto angolo di mondo.

No Comments
Comunicati

La magia della solidarietà!

Sotegni a distanza con CCS Italia

Hai mai provato a spiegare ad un amico la gioia che si diffonde a casa quando arriva la letteriana del bambino che sostienti nel Sud del Mondo? Gli hai detto che soddisfazione provi nel vedere come il tuo sostegno aiuti un bambino a crescere e a studiare, quanti pensieri e quante emozioni si accavallano nella tua mente e in quella dei tuoi famigliari quando ricevi la sua foto?

Se non l’hai ancora fatto, corri subito a dirglielo!

Condividi la bellezza e il significato profondo di questa esperienza con le persone che più ami, dì loro che un sostegno a distanza con CCS Italia Onlus “è come essere lì”, tra i banchi di scuola del bambino che aiuti, al suo fianco per i sentieri del suo villaggio… scoprirai che non c’è nulla di più contagioso della tua solidarietà e del tuo entusiasmo!

Contatta CCS Italia per comunicare il nome di un tuo amico che vuole conoscerci: gli invieremo il nostro materiale informativo e poi lo contatteremo, senza impegno, per spiegargli anche a voce tutte le possibilità offerte da CCS Italia Onlus per aiutare un bambino a distanza. Scrivici i dati del tuo amico via email su [email protected] oppure via fax allo 010 5702277: aiutaci a diffondere sempre di più il “virus” della solidarietà a distanza!

No Comments
Comunicati

I centri comunitari di CCS Italia e la storia della piccola Agnes

Agnes è nata da mamma Selina nel marzo dello scorso anno.
Selina è siero positiva e, avendo già perso due bambini subito dopo il parto, aveva deciso di non allattare Agnes al seno. Con i pochi soldi che riusciva a racimolare, Selina di tanto in tanto comprava del latte in polvere per la bambina, ma Agnes non cresceva abbastanza ed era seriamente malnutrita.

La vita di Selina è cambiata quando ha saputo da altre donne del villaggio che non troppo lontano da casa sua è in funzione il centro comunitario gestito da CCS, dove poteva avere l’aiuto di cui aveva bisogno.
Da quel giorno Selina è diventata una delle donne più regolari del programma nutrizionale del centro CCS Italia, presente tre o quattro volte la settimana per tutto l’anno, finché la bambina grazie alle pappe, al latte di soia e alle vitamine è migliorata e ha cominciato a crescere bene.

Attraverso il programma di accesso ai farmaci anti retro virali, anche Selina ha deciso di tenere monitorato il suo stato di salute e di curarsi con regolarità. Il mese prossimo Agnes sarà sottoposta al test e sapremo se è stata contagiata dal virus. Nella speranza che la piccola risulti negativa, è comunque un conforto sapere che grazie a CCS Italia entrambe potranno avere una vita dignitosa.

No Comments
Comunicati

A Natale hai mai provato a incartare un bufalo?

Mai messo un grande fiocco rosso su una fila di mattoni, su un pozzo o su una coppia di di scuola? Quest’anno con CCS Italia – Centro Cooperazione Sviluppo Onlus -associazione di solidarietà impegnata nel settore delle adozioni a distanza – sarà possibile scegliere tra questi e molti altri regali solidali, regali unici per festeggiare il Natale insieme ai bambini di Mozambico, Zambia, Cambogia e Nepal sostenuti dalla onlus genovese.

Con il catalogo regali solidali di CCS, la gioia delle feste raddoppia: si dona un pensiero speciale a un parente o ad un amico e nello stesso istante si raggiungono tanti piccoli del Sud del mondo con la propria generosità. La scelta fra i regali è semplice: basta richiedere il catalogo chiamando lo 010 5704843 o scaricarlo dal sito www.ccsit.org e compilare il relativo modulo d’ordine: in pochi giorni chi dona riceverà a casa, per ogni regalo fatto, una cartolina speciale e personalizzabile con il nome del destinatario del dono.

Ecco alcuni degli incredibili regali di CCS Italia per il Natale 2011: 30 euro per contribuire alla costruzione della scuola di Nhangalale, in Mozambico, con una fila di mattoni; 70 euro per partecipare alla realizzazione di un pozzo a Tucuta, ancora in Mozambico; 200 euro per donare un bufalo a una famiglia nepalese e consentirle di provvedere a se stessa per gli anni a venire; 40 euro per regalare libri, quaderni e matite e tutto il materiale didattico necessario in un anno a uno studente della scuola di Nhangalale o 50 euro per donare due banchi e due sedie alla stessa scuola; 100 euro per finanziare un corso di formazione sanitaria a tre insegnanti nepalesi.

I versamenti possono essere effettuati con una modalità a scelta tra: conto corrente postale n. 10349165 intestato a Centro Cooperazione Sviluppo Onlus, bonifico bancario su conto corrente intestato a Centro Cooperazione Sviluppo Onlus, presso Banca Popolare Etica, codice IBAN: IT 02 I 05018 01400 000000512500, carta di credito chiamando CCS allo 010 5704843 o attraverso il sito www.ccsit.org

No Comments
Comunicati

Grande festa per i bimbi nepalesi sostenuti da CCS e CWARDS

I 35 bambini sostenuti da CCS Italia e CWARDS hanno avuto una sorpresa speciale il 21 ottobre di quest’anno; gli è stato regalato un momento di gioia attraverso l’organizzazione di una festa speciale nel pomeriggio di una calda e piacevole giornata!

I giovani beneficiari del progetto che vede  CCS e CWARDS partner sono i figli dei lavoratori del settore dell’industria dei tappeti, un settore all’interno del quale i dipendenti sono costretti a lavorare in condizioni pessime e senza nessun tipo di tutela o osservanza degli standard lavorativi essenziali. I 35 bambini coinvolti nei festeggiamenti organizzati nel quartiere di Chabahil, nella periferia di Kathmadu.

Durante la festa per i bambini, i genitori potevano rilassarsi e dialogare fra di loro mentre i più piccolini hanno avuto modo di divertirsi e confrontarsi con una serie di gare fra cui scrittura, disegno, corsa sui 100 metri e scoppio dei palloncini. Una mini olimpiade celebrata in semplicità ma anche grande allegria. I bambini hanno avuto anche modo di ricevere in regalo un caldo maglione per affrontare l’imminente inverno.

La giornata si è conclusa all’insegna dell’allegria con la consegna di premi e un’appetitosa merenda di metà pomeriggio.

Per ulteriori notizie sui progetti di CCS Italia segui questo link!

Segui CCS Italia sulla nostra Fan Page di Facebook!

No Comments
Comunicati

Maestri d’asilo in Cambogia formati da CCS

Dal 13 al 22 settembre, nell’area della Municipalità di Sihanoukville in Cambogia, é stato realizzato un corso di formazione per gli insegnanti delle scuole comunitarie pre-primariedallo staff di CCS Italia Onlus, una delle principali associazioni di solidarietà internazionale impegnata nel settore delle adozioni a distanza. Il corso, organizzato in collaborazione con l’Ufficio Provinciale dell’Educazione e Unicef, è una delle molte attività a favore dell’infanzia realizzate nel Paese da CCS.
La formazione ha riguardato 27 insegnanti di scuola pre-primaria e si è concentrata su temi quali la produzione di materiale didattico, le metodologie d’insegnamento e l’organizzazione delle classi negli asili.
L’accesso all’educazione preprimaria è un tema fondamentale in Cambogia, come in molti altri paesi del Sud del mondo. Con i propri corsi di formazione e con il supporto alle comunità locali per la creazione stessa di asili sul territorio, CCS si propone di aumentare l’accesso a questo primo grado di educazione, di grandissima importanza per assicurare un adeguato inserimento nella scuola primaria e diminuire la percentuale delle bocciature e dei successivi abbandoni scolastici. Stime di CCS registrano che solo il 4% dei bambini iscritti nelle scuole primarie della municipalità di Sihanoukville hanno precedentemente avuto accesso a forme di educazione preprimaria.
In generale, dati  dell’“Education for All Global Monitoring Rapporto 2007, attestano come solo il 27% dei bambini frequenti un asilo prima di iniziare la scuola primaria.
Negli ultimi anni CCS Italia ha realizzato la costruzione di numerose scuole pre-primarie comunitarie e supportato una decina di scuole pre-primarie statali. Attraverso un coordinamento costante con le autorità provinciali, CCS si occupa inoltre di monitorato il lavoro degli insegnanti e di garantire formazioni periodiche.

Vuoi aiutare le attività di CCS in Cambogia? Puoi donare online! Visita il nostro sito: www.ccsit.org

No Comments
Comunicati

Con CCS in Nepal la salute arriva a scuola

Dal 14 al 19 agosto i bambini del Distretto di Kavre sono stati protagonisti di un’importante iniziativa di formazione condotta dallo staff di CCS Italia onlus, una delle principali associazioni di solidarietà internazionale che si occupano di adozione a distanza: due seminari, di tre giorni ciascuno, dedicati alla formazione sulla salute e sull’igiene personale.

Vi hanno preso parte in totale 52 alunni in rappresentanza di 13 scuole diverse, membri dei cosiddetti “club del bambino”, un importante base di appoggio per la realizzazione e l’attuazione della Convenzione sui diritti dei bambini che ha come obiettivo quello di facilitare la partecipazione dei  bambini e dei ragazzi nello sviluppo delle comunità.

In quest’area, come in altre regioni del Paese, CCS opera in stretta collaborazione con le autorità governative, sia a livello centrale sia a livello locale. A Kavre si è creata una forte partnership con le scuole del territorio, che sono autonomamente gestite dalle comunità: in questo modo gli insegnanti e i genitori possono effettivamente assumere un ruolo centrale nel processo educativo dei figli. La scuola diventa un presidio sanitario e sociale, dove argomenti come l’igiene personale entrano a pieno titolo all’interno dei programmi didattici.

È sempre in questa prospettiva che CCS promuove da anni i cosiddetti “club del bambino”, attraverso i quali gli stessi alunni diventano promotori dei concetti basilari di igiene, salute e nutrizione tra i propri compagni.

Per contribuire ai progetti di CCS Italia puoi donare online!

No Comments
Comunicati

Con CCS Italia Onlus, aiutiamo i due fratellini cambogiani malati di ittiosi!

CCS Italia Onlus è una delle principali associazioni solidarietà italiane nel campo dell’adozione a distanza.

Phay Vichai e Srey Net sono due fratellini di 9 e 4 anni che vivono in un villaggio di pescatori sull’isola di Koh Rong, a circa 40 chilometri dalla terraferma. Sin dalla nascita hanno entrambi manifestato una malattia genetica chiamata ittiosi, che richiede somministrazione costante di creme per la pelle e medicine per gli occhi.

CCS ha aperto un fondo speciale per finanziare le spese che i genitori dovranno affrontare per l’acquisto dei medicinali e il periodico trasporto all’ospedale di Takeo, dove vengono effettuati i controlli medici.

Tutto questo è possibile grazie all’attività del donare online.

La malattia non é curabile ma le medicine possono aiutarli a vivere meglio. Le terapie vanno eseguite costantemente e per sempre per avere una qualità di vita appena sufficiente. Attraverso le creme, la pelle diventa più soffice permettendo ai bambini di sedersi e muoversi più facilmente. Il problema degli occhi è molto importante, infatti vi è un alto rischio di cecità conseguente ai danni corneali gravi dovuti all’impossibilità di chiudere le palpebre.

A due anni circa dall’apertura del fondo e dalla regolare somministrazione dei farmaci necessari, i due bambini stanno meglio, i loro occhi e la pelle sono in condizioni migliori, e questo li aiuta anche a socializzare più facilmente con i coetanei del villaggio. Ma hanno ancora bisogno di cure… hanno ancora bisogno del vostro aiuto per continuare ad essere assistiti e ad avere un futuro dignitoso…

Vuoi saperne di più su come aiutare i due fratellini? Clicca qui.

Visita il nostro sito internet www.ccsit.org o seguici su facebook!

No Comments
Comunicati

CCS Italia in Mozambico: educazione alimentare rivolta ai bimbi, contro la mortalità infantile

Nell’ambito delle attività volte a migliorare le condizioni di salute dei minori nelle nostre aree di intervento, e in particolare per contrastare la mortalità infantile causata da malnutrizione cronica, abbiamo definito uno specifico intervento indirizzato ai bimbi dai 0 a 5 anni.
L’iniziativa é centrata sulla formazione pratica di circa 100 mamme di minori allo scopo di migliorare la preparazione di alimenti rendendoli più sostanziosi partendo da prodotti coltivati o reperibili localmente.

Oltre a dare delle indicazioni generali sulla salute materna ed infantile, durante la formazione viene spiegata alle mamme l’importanza di una dieta equilibrata per il benessere dei loro bimbi e viene dimostrato come valorizzare i prodotti locali attraverso semplici accorgimenti nelle fasi di preparazione e di conservazione.
Abbiamo quindi organizzato delle giornate formative nei villaggi utilizzando le infrastrutture scolastiche nelle quali operiamo. Le mamme sono invitate a portare gli ingredienti (prodotti tipici della zona) e sotto la nostra guida, preparano 4 pappe diverse: la pappa di uova, di banane, di patata americana e di pesce che i bimbi poi mangiano direttamente durante la formazione. L’iniziativa é stata accolta positivamente in tutti i villaggi coinvolti e ad oggi sono state formate circa 90 mamme nei centri da noi sostenuti, dimostrando anche una grossa potenzialità dal punto di vista della sostenibilità dal momento che vengono usati quasi esclusivamente prodotti locali.
Dato il buon esito dell’iniziativa e grazie all’attività del donare online, prevediamo di integrarla nei nostri programmi a partire dal prossimo anno.

CCS Italia Onlus  è una delle principali associazioni solidarietà italiane nel campo dell’adozione a distanza.

Visita il nostro sito www.ccsit.org o seguici su facebook!

No Comments
Comunicati

Le attività di CCS Italia Onlus in Zambia e Cambogia: supporto al reddito e valutazione dei bisogni

E’ iniziata la raccolta dei dati specifici sui nostri beneficiari che vivono intorno alla scuola di Oh Tres, utilizzando formulari rivolti agli studenti e alle loro famiglie, definiti nel nostro piano di sistematizzazione dei dati. Tale piano, che è il cuore del nostro progetto pluriennale, andrà a rafforzare i legami tra CCS e i suoi beneficiari, attuando interventi che possano meglio rispondere ai bisogni attuali. 5 membri dello staff si sono recati a Oh Tres e presso iI villaggi circostanti per intervistare i bambini sostenuti, i loro genitori o chi si prende cura di loro. I dati verranno archiviati nel nuovo database che è stato appena definito grazie alla collaborazione con un consulente informatico.
Per il futuro, una migliore conoscenza dei nostri beneficiari e dei loro bisogni potrà renderci maggiormente capaci di gestire le problematiche che riguardano la scarsa frequenza, l’insuccesso e l’abbandono scolastico. Le informazioni aggiuntive che raccogliamo ci permetteranno inoltre di identificare nuove possibili idee che vadano a completare iI programma di finanziamento e che ci aiuteranno a scrivere nuove proposte progettuali da sottoporre all’attenzione di potenziali finanziatori.

CCS Italia Onlus è una delle principali associazioni solidarietà italiane nel campo dell’adozione a distanza.
Tutto questo è possibile grazie all’attività del donare online.
Il “Mchini Women’s club” è un piccolo gruppo di donne che è nato da YCE (Youth Care Entertainment) una piccola ONG che opera nel Distretto di Chipata. Lo scorso anno il gruppo ha iniziato alcune attività generatrici di reddito per auto-finanziarsi: con l’aiuto di un artigiano locale, le donne hanno imparato a creare collane e braccialetti con materiali locali ed hanno cominciato una propria produzione di questi oggetti. Il gruppo ha anche ricevuto in donazione cinque macchine da cucire da una volontaria.
Il problema principale del gruppo era la mancanza di un luogo dove poter lavorare, il gruppo ha cosi deciso di affittare un edificio che era in parte incompleto ad ha chiesto a CCS Zambia un aiuto.
Il sostegno dato al gruppo delle donne di Mchini, ha reso possibile la realizzazione dei lavori di ristrutturazione all’edificio, e proseguirà con l’organizzazione di un laboratorio di micro-finanza e una formazione su come migliorare le capacità economiche. Il supporto dato al gruppo di donne di Mchini vuole incoraggiare queste attività generatrici di reddito e aiutare le donne a trovare un luogo dove poter condividere le proprie speranze.

No Comments
Comunicati

Il Bilancio Sociale di CCS Italia Onlus è alla sua terza edizione

Carissimi amici,
anche quest’anno presentiamo il nostro Bilancio Sociale 2010, col il quale vogliamo rappresentare la nostra realtà e quella dei nostri interlocutori e fornire informazioni sul periodo dal 1 gennaio al 31 dicembre 2010.

Con questo Bilancio Sociale continuiamo quindi a perseguire l’obiettivo di una sempre maggiore chiarezza, trasparenza e completezza delle informazioni e abbiamo voluto sottolineare il ruolo e l’importanza fondamentale che hanno tutti i nostri sostenitori: senza di loro noi non potremmo svolgere il nostro lavoro, non potremo neppure esistere, e i nostri beneficiari non godrebbero di un sostegno che tanto li aiuta.

Si tratta della terza edizione del Bilancio Sociale, che nasce dall’esperienza pilota del 2007 del Bilancio di Missione

Quest’anno il bilancio è stato redatto secondo le Linee Guida per la redazione del Bilancio Sociale delle Organizzazioni Non Profit, pubblicate dall’Agenzia per le Onlus nel 2009.

Nel corso di tutto il documento abbiamo inserito testimonianze di nostri sostenitori, operatori, partner… e dei bambini che beneficiano dei nostri interventi, per permettere di conoscerci non solo attraverso dati e informazioni, ma anche attraverso le parole, l’impegno, la partecipazione delle tante persone coinvolte nella nostra mission.

CCS Italia Onlus è una delle principali associazioni solidarietà italiane nel campo dell’adozione a distanza.

Il Bilancio Sociale 2010 si compone di 3 parti, a loro volta suddivise in capitoli e paragrafi. La prima parte riguarda l’identità e la storia di CCS Italia Onlus, presenta i dati numerici essenziali della sua attività nel 2010, i suoi obiettivi, il sistema delle relazioni con tutti i suoi stakeholder, l’assetto istituzionale e la struttura organizzativa.

La seconda parte contiene la Relazione Sociale, presenta quindi l’attività di CCS in rapporto ai suoi obiettivi e alle strategie identificate per raggiungerli. Riporta inoltre il dettaglio dei progetti realizzati. La terza parte contiene il Bilancio di Esercizio.

Il Vostro coinvolgimento, la Vostra partecipazione, il Vostro sostegno sono essenziali per permetterci di continuare a supportare tutti i bambini che hanno bisogno di Voi nel Sud del Mondo…
Tutto questo  è possibile grazie all’attività del donare online.

Grazie di cuore!

No Comments
Comunicati

Avanti con i programmi nutrizionali in Zambia. Grazie CCS Italia!

Continuano le attività nei nostri tre Centri Comunitari situati nei distretti di Chipata e Mambwe che forniscono un servizio di integrazione alimentare per bambini e infanti nati da madri sieropositive e malnutriti, grazie all’attività del donare online.
CCS Italia Onlus, nel campo dell’adozione a distanza, è una delle principali associazioni solidarietà italiane. Sono stati registrati cinque bambini nel nostro programma nutrizionale, tutti nati da mamme sieropositive, ed è entrata nel programma anche una ragazza di dodici anni malnutrita e sieropositiva. Il programma prevede un’integrazione alimentare sia attraverso latte in polvere sia attraverso la preparazione di cibi ad alto valore nutritivo. Quattordici bambini e trenta mamme sono invece stati portati all’ospedale di Mwami hospital per accertamenti.

CCS Italia Onlus dal 1989, l’anno della sua fondazione, lavora nei Paesi nel Sud del mondo per migliorare le condizioni di vita dei bambini all’interno delle comunità in cui vivono.
Lavorando a stretto contatto con oltre 170 comunità locali, CCS Italia è quotidianamente al loro fianco per promuovere progetti che partono da esigenze reali e condivise, costruendo infrastrutture, promuovendo piccole attività produttive e di sviluppo, realizzando corsi di formazione professionale e prevenzione sanitaria. La quasi totalità dei nostri interventi nel Sud del mondo è basata su programmi di sostegno a distanza (SAD). Grazie a questa forma di solidarietà, i bambini che aiutiamo possono frequentare la scuola, ricevere un’istruzione ed emanciparsi da situazioni di povertà e degrado, senza essere costretti ad abbandonare il proprio Paese d’origine, la propria famiglia, la comunità cui appartengono.

No Comments
Comunicati

Cambogia: la costruzione della scuola primaria di Koh Tui è ora possibile, grazie a CCS Italia Onlus

CCS Italia Onlus è una delle principali associazioni solidarietà italiane nel campo dell’adozione a distanza.
Il villaggio di Koh Tui è il più piccolo dei 4 villaggi dell’isola di Koh Rong, in Cambogia, a 30 km dalla terraferma. E’ abitato da 70 famiglie che si sostengono attraverso la pesca, sempre più in declino.
Da 3 anni CCS mantiene viva la piccola comunità di pescatori sostenendo la scuola primaria locale, frequentata da 50 bambini. Koh Tui è l’unico dei cinque villaggi delle due isole dove CCS Italia opera, dove non esiste ancora un asilo. Grazie all’attività del donare online, al vostro sostegno e alle vostre donazioni,
abbiamo raggiunto il budget necessario per la costruzione della scuola pre-primaria di Koh Tui, che é stata programmata per il secondo trimestre del 2011.
Grazie alla costruzione della prima scuola materna di Koh Tui, 30 bambini saranno accuditi e nutriti, mentre i loro genitori potranno continuare a lavorare. Al momento è stata fatta una prima missione sull’isola per valutare le possibili alternative rispetto al terreno per l’edificazione della scuola.

Vi terremo informati sulla costruzione della scuola con foto e notizie!Venite a visitare il nostro sito internet http://www.comessereli.org oppure http://www.ccsit.org

Scopri com’è facile essere lì, tutti i giorni!
Gli darai il cibo e le medicine necessarie. Sarai con lui sui banchi di scuola. Sarà davvero come essere lì.

No Comments
Comunicati

Analisi e monitoraggio dell’analfabetismo femminile in Nepal, grazie a CCS Italia

In occasione della Settimana di Mobilitazione Globale organizzata dalla Campagna Globale per l’Istruzione, un focus particolare è stato dato all’importantissimo tema dell’analfabetismo femminile.
L’associazione Nepalese,, che fa parte della Campagna Globale, NCE, ha iniziato un lavoro di analisi e monitoraggio a cui tutti i membri, incluso CCS, hanno preso parte. CCS è infatti membro attivo del Consiglio Direttivo di NCE. Grazie all’attività del donare online CCS Italia Onlus è una delle principali associazioni solidarietà italiane nel campo dell’adozione a distanza.
Gli sforzi hanno portato alla preparazione di un volume speciale intitolato “La Storia di me stesso”’ che racconta le sfide e le storie personali di bambine e di donne adulte nella loro lotta per assicurarsi una educazione di qualità che possa essere attenta alle esigenze femminili. Il lancio del libro è avvenuto alla presenza del Presidente del Nepal, Sua Eccellenza Dr Rambaran Yadhav.
Più di 200 persone rappresentanti il governo del Nepal, il ministero dell’Educazione, le NGO e i rappresentanti dei governi donatori, hanno partecipato all’evento nel corso del quale si è stata fatta pressione per un aumento del budget educativo affinché si possa raggiungere il 20% del budget totale.

Visita il nostro sito internet http://comessereli.org

Con il sostegno a distanza, sarà davvero come essere lì!

No Comments
Comunicati

La giornata internazionale dei bambini in Mozambico con CCS Italia Onlus

CCS Italia Onlus è una delle principali associazioni solidarietà italiane nel campo dell’adozione a distanza.
Il 1° di giugno, giornata internazionale dei bambini, è un appuntamento ormai tradizionale per noi e per le scuole che sosteniamo in Mozambico.
Quest’anno abbiamo deciso di appoggiare le celebrazioni organizzate dalle scuole in quattro centri in cui operiamo per accompagnarli nell’organizzazione di una giornata di festa che fosse specificatamente focalizzata sui diritti dei minori. E’ infatti consuetudine che ogni anno ciascuna scuola organizzi una giornata di festa, secondo le proprie risorse, facendo il possibile per stimolare tutta la comunità a riflettere sulle condizioni spesso critiche in cui i bambini vivono in Mozambico, cercando di migliorare il loro ambiente di vita e le possibilità di crescita. La giornata si è rivelata un successo anche grazie alla partecipazione dei rappresentanti del Dipartimento delle Donne e dei Servizi Sociali (RMAS) e alla gremita presenza dei genitori e della comunità. Tutto questo è possibile grazie all’attività del donare online.
Fra le diverse attività svolte durante questa giornata, gli alunni si sono confrontati in competizioni di conoscenza dei propri diritti, concorsi di disegno, esibizioni di canzoni e sketch teatrali a tema.

Vieni a visitare il nostro sito http://comessereli.org/
Sarà come essere lì!

No Comments
Comunicati

Zambia e CCS Italia: un sostegno ai centri comunitari

A febbraio di quest’anno è partita l’iniziativa di raccolta fondi per i nostri centri comunitari situati nei distretti di Chipata e Mambwe, che forniscono un servizio di integrazione alimentare per  bambini e infanti e per le loro madri sieropositive. La pubblicazione del libro è stata possibile grazie ad un gruppo di amici di Chipata e all’estero: l’obiettivo è di vendere più copie possibili del libro per coprire i costi di stampa e per donare il ricavato ai nostri centri comunitari.
L’obiettivo era di pubblicare un libro di cucina in lingua inglese con ricette tradizionali e le storie ad esse legate: grazie all’attività del donare online, questo mese il ricettario è stato finalmente stampato e le prime 200 copie sono ora in vendita. Sarà venduto a 15 euro la copia. Il libro ha 153 pagine e contiene 56 ricette di diversi Paesi; ogni ricetta è seguita da una breve storia e da una sezione speciale dedicata alle ricette usate nei centri comunitari. La stampa delle prime 200 copie è stata sponsorizzata dall’organizzazione tedesca GIZ. Clicca qui per saperne di più!
Vuoi aiutarci anche tu a sostenere i nostri Centri Comunitari in Zambia? CCS Italia Onlus è una delle principali associazioni solidarietà italiane nel campo dell’adozione a distanza.

No Comments
Comunicati

CCS Italia Onlus aiuta i bambini sordomuti e ciechi in Zambia

Grazie all’attività del donare online, nel mese di maggio si è continuato a pagare le tasse scolastiche, per i ragazzi delle classi medie e superiori,  tra i quali un gruppo di bambini disabili che vengono assistiti alla Magwero School, una scuola specializzata per bambini ciechi e sordomuti.
La scuola è attualmente frequentata fino alla dodicesima classe da 56 bambini ciechi e 184 sordomuti, che risiedono nella scuola per un trimestre. Il villaggio di Magwero si trova a circa 25 chilometri dal centro di Chipata in una zona montuosa; la scuola  locale è stata fondata nel lontano 1903 dai primi missionari della chiesa riformata olandese ed è una delle poche strutture in Zambia specializzate in bambini disabili. CCS, una delle principali associazioni solidarietà italiane nel campo dell’adozione a distanza, sostiene, anche attraverso fondi raccolti in loco, sei bambini sordomuti e otto bambini ciechi che frequentano la scuola.
CCS Italia – Centro Cooperazione Sviluppo Onlus dal 1989 opera nel Sud del  mondo per migliorare le condizioni di vita dei bambini all’interno della comunità in cui vivono, attraverso concrete iniziative di sostegno – diretto e indiretto – alla loro educazione, al loro benessere e al loro sviluppo.
Lavorando a stretto contatto con oltre 170 comunità locali, CCS Italia è quotidianamente al loro fianco per promuovere progetti che partono da esigenze reali e condivise, costruendo infrastrutture, promuovendo piccole attività produttive e di sviluppo, realizzando corsi di formazione professionale e prevenzione sanitaria. 

No Comments
Comunicati

Nepal: CCS Italia Onlus tutela la salute dei bambini Chepang

Per la prima volta le scuole comunitarie sostenute da CCS, nelle aree remote del Distretto di Chitwan, hanno preso parte a un campo medico e sanitario inquadrato all’interno del programma nazionale di salute nelle scuole, grazie all’attività del donare online. Ben 238 bambini si sono sottoposti a un check-up completo che ha riguardato un controllo della vista, udito, peso e altezza. Il programma è stato organizzato dal partner locale NLFS in 3 località del distretto in cui CCS lavora, aree altamente popolate dal gruppo etnico indigeno Chepang, uno dei più marginalizzati e vulnerabili di tutto il Nepal. CCS è una delle principali associazioni solidarietà italiane nel campo dell’adozione a distanza. Due campi medici sono stati organizzati nel villaggio di Darechock, presso la scuola Shri Rashtriya Prathamic Vidyalaya School nella località di Fishling e presso la scuola Shri Rashtriya Prathamic Vidyalaya nella località di Lewatar, mentre il terzo si è svolto presso la zona di Kalikhola. Due casi maggiori sono stati riscontrati in due bambini con alcune anomalie cardiache e che, per questa ragione, sono stati sottoposti ad ulteriori controlli medici in apposite strutture sanitarie specializzate. Il Partner locale NLFS seguirà questi due casi con le autorità mediche di competenza in modo da assicurarsi che questi bimbi possano guarire presto. Inoltre, 36 bambini sono state riscontrati con scabbia e hanno già iniziato un trattamento specifico sul posto. Tutte queste attività sono state organizzate in coordinamento e con la cooperazione dei consigli scolastici locali e soprattutto con il supporto delle autorità distrettuali sanitarie, il cui personale ha preso parte ai campi. Un programma analogo verrà presto organizzato anche nel distretto di Makwanpur.

No Comments
Comunicati

In memoria di Nicolò Di Franco, i tifosi della Samp e CCS Italia Onlus insieme per un progetto in Mozambico: “Una scuola per Nico”

I tifosi della Sampdoria e CCS Italia Onlus vi invitano ad una conferenza stampa presso il Columbus Sea Hotel a Genova Martedì 21 giugno alle ore 12, per presentare un progetto in Mozambico in memoria di Nicolò Di Franco, scomparso recentemente e grande tifoso blucerchiato.
CCS Italia Onlus  è una delle principali associazioni solidarietà italiane nel campo dell’adozione a distanza.
Marinai nei Guai, Museo Samp Doria, i Club Fedelissimi Sampdoriani e San Fruttuoso 1987, si impegneranno a patrocinare il progetto di CCS Italia, nell’arco del prossimo anno, con una serie di iniziative che verranno presentate nel corso della conferenza stampa.
Grazie all’attività del donare online, i beneficiari diretti dell’iniziativa saranno i 390 alunni previsti per l’anno scolastico 2011-2012.
Il progetto prevede la costruzione di una scuola per la comunità di Nhangalale, situata nella provincia di Sofala, una zona che ha subito le maggiori ripercussioni della guerra civile. Negli ultimi anni la situazione è migliorata, ma la povertà è ancora molto diffusa e i bambini non godono appieno del diritto all’educazione.
A presentare l’iniziativa sarà Alessandro Grassini, Segretario Generale di CCS, e presenzieranno alla conferenza stampa Maurizio Medulla e Carlo Torrigino, rispettivamente Presidente e Vice Presidente del Museo Samp Doria, Leandro Cogorno di Marinai nei Guai, un membro del Consiglio Direttivo di CCS e i rappresentanti del tifo blucerchiato. Seguirà un piccolo rinfresco gentilmente offerto dall’hotel Columbus.
Per ulteriori informazioni:
Chiara Moroni
Ufficio Stampa CCS Italia
[email protected] – www.ccsit.org
Tel. +39 010 5704843 Fax +39 0105702277
Via Di Scurreria 5/1 – 16123, Genova

No Comments
Comunicati

Mozambico: grazie a CCS Italia, avviati progetti di refezione scolastica in sei scuole.

Grazie all’attività del donare online, dal mese di marzo, 1.250 bambini beneficiano di un progetto di refezione scolastica promosso in collaborazione con l’Associazione Abbecedario di Torino, nell`ambito delle attività volte a migliorare la salute e a favorire l’accesso all’educazione. L’intervento si realizza nella Provincia di Maputo e coinvolge un totale di sei scuole: quattro nel Distretto di Moamba e due nel municipio di Matola. In Mozambico molti bambini, e soprattutto bambine, non sono in grado di frequentare la scuola primaria in quanto costretti a lavorare per contribuire al sostentamento della loro famiglia; tuttavia, anche i bambini che possono frequentare le lezioni soffrono spesso di carenze alimentari che contribuiscono all’insorgere di malattie spesso croniche e debilitanti.
Nelle sei scuole, inoltre, ci sono 274 bambini orfani che potrebbero lasciare la scuola per sostenere i propri fratelli e sorelle, come spesso accade in queste situazioni. Appoggiare i bambini per evitare che restino esclusi dal sistema scolastico, quindi, ha una valenza particolare, e i programmi di refezione scolastica sono stati indicati dai responsabili del sistema scolastico come uno dei principali canali attraverso cui garantire i livelli nutrizionali minimi e incentivare l’accesso e la frequenza scolastica.
Per realizzare l’iniziativa sono state coinvolte e responsabilizzate le comunità locali e in particolare i Consigli delle scuole che garantiscono, con la supervisione di CCS, una delle principali  associazioni solidarietà italiane nel campo dell’adozione a distanza, la preparazione di un pasto al giorno per cinque giorni la settimana a 1.250 alunni delle scuole durante tutto l’anno scolastico. I consigli contribuiscono inoltre con la fornitura di legna per cucinare i cibi e con il lavoro volontario di otto cuoche, oltre che con la produzione di ortaggi per integrare i prodotti alimentari forniti dal progetto. I primi risultati positivi non hanno tardato ad arrivare: molti bambini che avevano abbandonato la scuola sono tornati tra i banchi, la frequenza è aumentata in questi primi mesi del 5% e nelle scuole ci sono molti più bambini che sorridono!

No Comments
Comunicati

Con CCS Italia sarà davvero come essere lì: sostieni un bambino a distanza!

Con l’adozione a distanza si può permettere a un bambino di un Paese del Sud del mondo di crescere con serenità, di studiare, di avere un futuro migliore!
Helton ha 7 anni, frequenta la 1^ classe nella locale scuola primaria di Malangute in Mozambico. E’ un bambino che tu puoi scegliere di aiutare attraverso il sostegno a distanza con un versamento minimo mensile di 13 euro. È un piccolo che ha davvero bisogno di aiuto, soprattutto per continuare a frequentare la scuola.
Aiutalo, diventa suo sostenitore! Il tuo affetto lo prenderà per mano, lo farà sentire amato, lo accompagnerà, passo dopo passo, verso un domani migliore. Tutto questo grazie all’attività del donare online.
Ogni giorno la povertà ruba un’infanzia serena a migliaia di bambini in Africa e Asia. Abitano in baracche malsane e quando non sono costretti a soffrire la fame, devono fare i conti con una vita di stenti, con l’incertezza di un domani…Oggi, possono però sperare in un futuro dignitoso, attraverso il sostegno a distanza!
CCS Italia Onlus è una delle principali associazioni solidarietà italiane nel campo dell’adozione a distanza.Informati su http://www.comessereli.org/ o chiamaci allo 010/5704843.Oppure fai un passaparola con amici e parenti… grazie di cuore per quello che potrai fare!

No Comments
Comunicati

CCS Italia: Centro Comunitari in Zambia per aiutare i bimbi sieropositivi

CCS Italia Onlus (una delle principali associazioni solidarietà italiane nel campo dell’adozione a distanza) opera in Zambia dal 2003 e ad oggi ha distribuito alla popolazione 6.000 pasti completi e 4.000 barattoli di latte in polvere.
I centri offrono inoltre attività di consulenza, supporto, educazione e formazione alle madri coinvolte nelle attività e affette da HIV, facilitando l’accesso ai farmaci anti-retrovirali, attraverso le strutture sanitarie locali. Tutto questo grazie all’attività del donare online. Aiutaci a realizzare il progetto, bastano 5, 10,25 euro! Per maggiori info visita il nostro sito www.ccsit.org . Grazie di cuore per quanto potrai fare!
Attraverso i suoi tre Centri Comunitari situati nei distretti di Chipata e Mambwe, CCS fornisce un servizio di integrazione alimentare per bambini e garantisce alle mamme sieropositive accesso ai farmaci anti-retrovirali. Il programma dei centri prevede un’integrazione alimentare sia attraverso latte in polvere, sia attraverso la preparazione di cibi ad alto valore nutritivo.
Lo Zambia continua ad essere uno dei Paesi maggiormente toccati dall’emergenza AIDS. Oggi 2 bambini su 10 non arrivano a compiere sei anni e un piccolo su 10 non raggiunge nemmeno il suo primo anno di vita*. In questa terra, in questo stesso momento, la piaga dell’AIDS insieme all’estrema povertà e alla grave malnutrizione, stanno negando il futuro a migliaia di bambini.
Attualmente il personale medico delle cliniche delle zone rurali identifica, attraverso un programma governativo, i bambini gravemente malnutriti e nati da madri sieropositive, ma purtroppo non può offrire loro un servizio di supporto adeguato lasciando le madri e i loro bimbi a cercare da soli forme d’aiuto.
La trasmissione dell’HIV tra madre e figlio è la seconda causa prevalente della diffusione del virus: i bambini nati da madri sieropositive vengono contagiati dalla madre durante la gravidanza, la nascita o attraverso l’allattamento al seno. Solo recentemente i bambini affetti da HIV hanno iniziato a ricevere cure mediche, ma il corso della pandemia tra i bambini non è ancora monitorato.
L’attività ha un duplice aspetto: assistenziale da un lato, con la distribuzione del latte e del cibo, e pedagogico dall’altro, con la preparazione in comune di pasti nutrienti con alimenti facilmente reperibili in loco.

No Comments
Comunicati

ZAMBIA:GRAZIE PER QUANTO POTRAI AIUTARE!

Il centro offrirà attività di consulenza/supporto e educazione/formazione alle madri coinvolte nelle attività e affette da HIV, facilitando laddove possibile l’accesso ai farmaci antiretrovirali, attraverso le strutture sanitarie locali. Il programma prevede un’integrazione alimentare sia attraverso latte in polvere sia attraverso la preparazione di cibi ad alto valore nutritivo, esso avrà un duplice aspetto, assistenziale da un lato con la distribuzione del latte/cibo e pedagogico dall’altro con la preparazione in comune di pasti nutrienti con alimenti facilmente reperibili in loco. Il progetto più in generale si inserisce nelle linee guida dettate dall’Organizzazione Mondiale della Sanità nel protocollo che riguarda la salute del bambino e della madre affetti dal virus dell’HIV. Tutto questo grazie all’attività del donare online.
Lo scopo principali dei tre centri comunitari di CCS è quello di fornire un servizio di integrazione alimentare per bambini e infanti, infatti, il personale medico dall’adiacente clinica attraverso un programma governativo identifica i bambini gravemente malnutriti e nati da madri sieropositive ma purtroppo non può offrire loro un servizio di supporto adeguato lasciando bambini e le loro madri a cercare da soli forme d’aiuto.
Grazie a te i bambini malati, disabili e le mamme sieropositive avranno accesso alle cure negli ospedali locali e vinceranno la dura lotta per la sopravvivenza. Tu puoi garantire assistenza medica, farmaci e riabilitazione a tante mamme e bambini malati.
CCS Italia Onlus (una delle principali associazioni solidarietà italiane nel campo dell’adozione a distanza) è presente in Zambia in tre Centri Comunitari situati nei distretti di Chipata e Mambwe. Qui fino ad oggi ha distribuito 6.000 pasti e 4.000 barattoli in polvere. Aiutaci a fare di più!
Garantisci insieme a noi latte e pasti nutrienti ai bambini e alle loro mamme. Con un barattolo di latte in polvere, tu puoi salvare la vita di un piccolo!

Aids, povertà e denutrizione stanno portando via il futuro di migliaia di bambini e gettando nella disperazione altrettante famiglie.

Con 40 euro assicuri ad un piccolo il latte per due mesi…per lui sarà la vita!
Con 25 euro permetti ad una giovane donna sieropositiva di raggiungere l’ospedale dove potrà essere curata.
Con 15 euro garantisci pasti regolari per una settimana ad una futura mamma e al piccolo che sta aspettando.
Con 10 euro doni ad un bambino il latte in polvere necessario per due settimane.

Aiuta i bambini e le mamme che stanno soffrendo… hanno paura, hanno fame, hanno bisogno di te!

Salva tanti bambini e tante mamme dalla fame, dalla malattia e dalla mancanza di medicine… Tu sei la loro unica speranza!

Grazie!

No Comments