All Posts By

auto212

Comunicati

Le varie fasi della lucidatura della carrozzeria

Per una buona riuscita di una lucidatura a macchina è molto importante la decisione dei tamponi da utilizzare in aggiunta al prodotto lucidante che si prenderà. La decisione è grandissima ma deve essere fatta secondo le proprie necessità e in relazione al tipo di carrozzeria su cui si va a lavorare. Una macchina datata avrà esigenze differenti rispetto alla verniciatura di un’automobile recente ed è per tale motivo che la scelta dei platorelli e dei tamponi andrà eseguita partendo da tale presupposto.
Lavorando con una lucidatrice auto su una macchina vecchia bisognerà usare strumenti più duri ed un prodotto abrasivo di grana più grossa. Questo consentirà di lavorare in modo più preciso ed efficace.Però lavorando con codesto tipo di strumenti si corre il rischio di rovinare la parte esterna dell’auto se non si è attenti dal momento che il tampone con cui si lavorerà avrà una temperatura elevata.

Trovandosi piuttosto dinanzi ad un’auto recente si potrà utilizzare un tampone medio, codesto consentirà di lavorare su superfici appunto semi nuove o nuove avendo un colpo più leggero rispetto a quello duro, si può usare anche come secondo passaggio se si avrà usato nella prima tappa il supporto più duro, l’uso del lucidante sarà sempre quello di grana grossa ma le temperature di lavorazione saranno leggermente più basse.

 

Il tampone morbido si usa per finire il lavoro descritto prima, questo per dare lucentezza e per togliere i residui di pasta abrasiva rimasta superficialmente e avrà come finale quello di far brillare la carrozzeria.

No Comments
Comunicati

Cera auto e Polish: per cosa sono differenti?

Le differenze più importanti tra due prodotti venduti sul mercato come, ad esempio il polish o la cera per auto sono molte e ci sono sempre molti dibattiti circa l’argomento che questi due prodotti si assomiglino forse troppo eliminandosi così a vicenda! In realtà la cosa non va in questa maniera! Le differenze tra polish e cera esistono eccome e sono evidenti, le citeremo evidenziando l’aspetto più importante che caratterizza questi due prodotti e li differenzia : il polish fa brillare la carrozzeria ed elimina le piccole imperfezioni presenti in superficie mentre la cera è da utilizzare successivamente ad ogni lavaggio per proteggere la nostra auto dal tempo e dagli agenti atmosferici.
Mentre la cera per auto può essere paragonata ad un prodotto che rende esteticamente migliore l’auto il polish mira, più che altro a far resistere maggiormente se fatto bene è anche più bella.
Anche le modalità d’uso possono costituire una differenza: mentre il polish va applicato non più di due volte all’anno tranne casi speciali, la cera è applicabile ogni volta che si vuole visto che dopo ogni tipo di lavaggio non reca alcun problema.

Ultima, ma non per questo meno importante, è la differenza che lasciano questi due tipi di prodotti dopo averli adoperati sull’auto: la cera, dopo essere stata utilizzata, lascerà un sottilissimo strato che servirà a proteggere la carrozzeria, invece il polish, passato con uno straccio, avrà rimosso sì una leggerissima parte di vernice inconsistente, ma graffi e imperfezioni saranno scomparsi!

 

http://www.lacuradellauto.it/index.php?cPath=1356_1360

No Comments
Comunicati

Le varie fasi della lucidatura della parte esterna dell’auto

Per un buon risultato di una lucidatura a vettura è molto fondamentale la scelta dei tamponi da applicare oltre al prodotto lucidante che si prenderà. La decisione è grandissima ma deve essere fatta in relazione le proprie necessità e in relazione al tipo di carrozzeria su cui si andrà a lavorare. Una macchina vecchia avrà necessità differenti rispetto alla verniciatura di un’automobile nuova ed è per codesto motivo che la scelta dei platorelli e dei tamponi verrà fatta partendo da questo presupposto.

 

Mentre si lavora con una lucidatrice auto su una macchina un po’ vecchia e di conseguenza con la parte esterna consumata si prenderanno dei supporti più duri e pertanto più aggressivi; si userà quindi in aggiunta un prodotto abrasivo di grana più grossa in modo da consentire una realizzazione più profonda e più efficace.

Mentre si lavora con codesto modello di materiali si avrà il rischio di danneggiare parecchio la verniciatura del veicolo dato l’aumento della temperatura a cui sarà sottoposto il tampone, sarà necessario poi stare molto attenti a non rovinare la carrozzeria.

 

Trovandosi piuttosto dinanzi ad un’auto recente si potrà utilizzare un tampone chiamato medio, questo permetterà di agire su superfici proprio semi nuove o nuove dal momento che ha un colpo più leggero rispetto a quello duro, si può utilizzare anche come secondo passaggio se è stato utilizzato nella prima fase il supporto più duro, l’uso del prodotto per la lucidatura sarà sempre quello di grana grossa ma le temperature di lavorazione saranno leggermente più basse.

 

Il tampone morbido serve invece per finire il lavoro enunciato in precedenza, quindi per dare luminosità e per rimuovere i residui di pasta abrasiva rimasta in superficie e avrà come finale quello di far risplendere la parte esterna dell’auto.

No Comments
Comunicati

Cura e manutenzione della vostra auto.Ecco come fare!

Vai alla home

Esistono diversi prodotti per il trattamento e la manutenzione della carrozzeria del nostro veicolo, ma discuteremo di due prodotti a primo impatto parecchio simili ma che mostrano tante differenze. Codesti due prodotti sono il polish e la pasta abrasiva.La primaria diversità tra i due oggetti scritti poco prima è che il polish, è utilizzato esclusivamente per la fase di lucidatura e viene utilizzata anche per difendere la carrozzeria , mentre la pasta abrasiva ha un’efficacia proprio abrasiva.

Stiamo discutendo rispettivamente della pasta abrasiva, l’unico strumento che permette di eliminare, anche se in modo leggero, quei graffi e quelle piccole imperfezioni causate da noi stessi o dalla distrazione altrui.

Proprio per il suo potere abrasivo ci si renderà conto infatti che applicandola, il colore della vernice perderà un po’ della sua vivacità, e sul panno usato per l’applicazione si troverà parte del colore della vettura.
Bisogna essere cauti sia nel dosare la quantità di prodotto sia nell’usarlo perché uno sbaglio potrà danneggiare la parte esterna della vostra auto, maggiormente se comprata recentemente. A differenza della pasta abrasiva, il polish viene usato per lucidare e proteggere il veicolo. Logicamente non bisogna utilizzarlo in modo imprudente ma ogni qualvolta che si vuole proteggere la propria vettura dalle intemperie.

Sono due materiali che fanno parte della stessa categoria di protettivi per auto, ma si differenziano proprio per la loro composizione e il risultato che conseguono dal momento che il polish, come già detto, può considerarsi a tutti gli effetti un lucidante, invece la pasta abrasiva è diretta a eliminare righe, imperfezioni e difetti della carrozzeria.

No Comments
Comunicati

Polish per la tua automobile

In una auto nuova sono altamente visibili segni graffi e raschi che probabilmente si sono formati subito dopo l’acquisto. In queste situazioni è consigliabile rivolgersi da un esperto e far si che lui agisca nel giusto modo ma da oggi possiamo utilizzare anche da soli un prodotto veloce reperibile in commercio.
Il prodotto in questione è il polish per auto adatto a tutte le carrozzerie e che applicato nella parte da trattare dona alla carrozzeria una lucentezza unica nel suo genere. E’ inoltre possibile utilizzare il suddetto prodotto con un panno sulla carrozzeria in modo da lucidare la stessa e rimuovere poi quello che rimane.
E’ necessario applicare il polish attraverso un panno in modo circolare come viene spiegato nel famoso film “karate kid” e osservare sparire tutti i precedenti difetti. Infine il corretto utilizzo di tale prodotto comporta l’applicazione di una molletta su di una spugna che sostituisce il classico disco così da non far mancare nulla in confronto all’operato di un professionista.

Naturalmente il risultato sarà quello di aver fatto sparire le imperfezioni dalla nostra carrozzeria ma soprattutto avremo donato alla nostra auto la lucentezza dei vecchi tempi!

No Comments
Comunicati

Lucidare la carrozzeria dell’auto.

Visto sito online

Come già sappiamo bene lucidare la macchina è una importante tecnica per la manutenzione della superficie esterna e della sua verniciatura: questo processo può essere eseguito con più procedure che implicano la lucidatura o a mano o a macchina attraverso lucidatrice rotativa.

 

 

Approfondendo la conoscenza di questa tecnica, e cioè con la lucidatrice rotorbitale, si può parlare subito di un processo che viene usato anche a livello professionale nelle migliori autofficine e consente di operare con la vernice l’auto con una levigatrice che, facendo dei cerchi concentrici in base all’auto e con dei tamponi abrasivi, non da stress particolari alla vernice dell’auto avendo così risultati eccellenti.

 
Il tampone da mettere nella macchina implica una complicata scelta perchè è opportuno considerare i gradi di abrasività e i movimenti a cui il tampone sarà sottoposto. Grazie alla diversa andatura il moto non comprometterà la superficie riscaldandola ma avremo un risultato uniforme sulla stessa.
Abbiamo capito che quindi è importantissimo decidere circa tampone e diversi oggetti per attuare al meglio la lavorazione come velocità di esecuzione o la pressione da esercitare sulla carrozzeria tutto per ottenere un risultato che non si focalizzi su una parte in particolare ma che sia davvero uniforme.

No Comments
Comunicati

Pasta abrasiva per la superficie dell’auto

Per la cura dell’auto e dal fai da te, esiste in commercio un prodotto che consente di togliere e non intaccare dalla carrozzeria quei graffi che, rimanendo in superficie, non hanno raggiunto il metallo.

La pasta abrasiva infatti, col suo potere levigante, si caratterizza e si differenzia per i suoi vari tipi di taglio di cui è fatta, che sono di fondamentale importanza per verificare l’abrasione e l’efficacia nel rimuovere più o meno quantità di vernice.

 

 

Però non c’è da preoccuparsi, perchè seppur abrasivo non raggiungerà mai il metallo, cioè a scalfire definitivamente e irreparabilmente la vernice. La pasta abrasiva è un’emulsione cremosa o compatta che presenta al suo interno vari tipi di abrasivi e soprattutto l’assenza di siliconi che consentono oltre che una veloce lucidatura, pure di togliere le imperfezioni in superficie.

 

 

E’ possibile utilizzarlo pure successivamente l’utilizzo di carteggiatori o per faccende più sensibili su materiali altrettanto pregiati; successivamente l’uscita dalla fabbrica spesso ci sono delle imperfezioni di lavorazione e, solo un professionista, si potrà applicare la pasta abrasiva rimuovendo e rilucidare dove ci dono raschi e difetti.

 
La pasta abrasiva è anche utilizzata su cromature o per lucidare metalli vista la sua potente azione disossidante.
Quindi mediante la pasta abrasiva si può eliminare il tempo dei passaggi intermedi ed avere la stessa brillantezza.

No Comments
Comunicati

Una nuova soluzione per la nostra carrozzeria

La cera auto è il successo su cui si basa la durata della  carrozzeria esterna contro l’avanzare del tempo e delle intemperie. Tale prodotto, siccome è formato da elementi naturali uno su tutti la carnauba, può essere usato senza creare nessun danno alla vettura, in funzione delle proprie necessità e partendo da un minimo di due applicazioni l’anno dopo ogni lavaggio.

 

L’operazione di ceratura dell’auto andrà fatta quindi seguendo delle opportune indicazioni che ci permetteranno di avere eccellente risultato con un colore splendente e una speciale brillantezza.

La messa del prodotto potrà avvenire o con lucidatrice o a mano: nella prima situazione si userà appunto una lucidatrice che verrà dotato di tampone idoneo e quindi, applicandola a velocità moderata, la cera si spalmerà per tutta l’auto uniformemente senza creare eccessive complicazioni.
Oppure si può procedere a mano con un panno preferibilmente in microfibra si distribuirà la cera in maniera circolare ed uniformemente.
Bisogna ricordarsi di togliere con uno strofinaccio nuovo la cera una volta che ha completato la sua azione.
Come si individua tale momento? Il rimedio è veloce e facile: si passa un dito su una specifica parte che se ancora umida sarà lasciata stare ancora un po di tempo mentre nel caso contrario procederemo a togliere il prodotto con un panno.

No Comments