Comunicati

Apple, un ecosistema chiuso: il parere di Pompeo Pontone

Professionista con esperienza nel settore della finanza, Pompeo Pontone è attivo in progetti di FinTech e Data Science.

Pompeo Pontone

Pompeo Pontone: l’evoluzione dei monopoli nell’era Tech

Le tecnologie sviluppatesi negli ultimi anni stanno rivoluzionando praticamente ogni ambito della società. Di conseguenza, è sempre più complesso riconoscere gli effetti delle strategie messe in atto dai cosiddetti giganti del web. Una delle conseguenze più evidenti e più discusse è il controllo che tali compagnie hanno sugli utenti. Quello di Apple è un caso particolare. Recentemente Pompeo Pontone, investor con 25 anni di esperienza specializzato in Data Science e conoscitore del settore Tech, ha analizzato alcune caratteristiche dell’ecosistema di proprietà dell’azienda di Cupertino. In un recente contributo l’esperto ha condiviso le parole di Owen Williams, colonnista del portale OneZero, riguardo la politica della multinazionale in tema di accesso al web. Il sistema creato da Apple rappresenta una nuova tipologia di monopolio. Una novità dell’era digitale resa possibile grazie alle restrizioni imposte sulle piattaforme. È infatti estremamente difficile, se non impossibile, usare applicazioni di terze parti basate sul web. Un esempio lampante sono i browser, spiega Pompeo Pontone. Se gli utenti di iPhone o iPad provassero a utilizzare app come Chrome oppure Opera, sarebbe comunque il browser proprietario, Safari, a renderizzare le pagine. L’ecosistema Apple mette dunque gli esperti di fronte ad una sfida: come affrontare e regolamentare queste forme inedite di controllo.

Pompeo Pontone: dalla finanza all’applicazione dei Big Data

Con alle spalle una carriera di oltre 25 anni nel settore del Capital Markets, attualmente Pompeo Pontone si occupa di diversi progetti nell’ambito Quantitative Finance e Private Equity. La sua carriera nella finanza inizia subito dopo la laurea in Economia Monetaria e Finanziaria conseguita presso l’Università Bocconi di Milano e la successiva specializzazione in Finanza Quantitativa al Birkbeck College di Londra. La prima esperienza è presso Stone & McCarthy Research Associates. È solo l’inizio di un percorso che lo porterà prima in Unicredit, poi in Intesa e infine a ricoprire il ruolo di Managing Director nella divisione Corporate Bonds & Credit Derivatives Asset Management di Fineco. Spinto dalla passione per la matematica e l’informatica, oltre che per la programmazione, recentemente Pompeo Pontone ha intrapreso un percorso presso la University of London nell’ambito della Fintech e della Data Science. Negli ultimi mesi l’esperto condivide il suo interesse per il mondo delle nuove tecnologie attraverso diversi contributi pubblicati sul suo sito personale.

No Comments Found

Il servizio gratuito di pubblicazione dei comunicati stampa è offerto dall'Associazione link UP Europe! di Roma