Comunicati

REGOLE, FINTECH E BIG DATA I NUOVI MEGA TREND PER BANCHE E ASSICURAZIONI

Si è chiusa oggi a Milano la 2a edizione del convegno “Mega Trends 4 Financial Services”. Ospite d’onore Chris Skinner

REGOLE, FINTECH E BIG DATA I NUOVI MEGA TREND PER BANCHE E ASSICURAZIONI

I vertici Insurance, Banking & Finance si sono confrontati sulle sfide del settore agli esordi della ripresa economica

 

MILANO, 20 maggio – Si è chiuso oggi con una sessione di domande e risposte guidata dal guru britannico della finanza digitale Chris Skinner, il convegno Mega Trends 4 Financial Services, l’appuntamento internazionale di riferimento per il mondo dell’Insurance, Banking & Finance, organizzato da Business InternationalFiera Milano Media.

L’evento, giunto quest’anno alla sua seconda edizione, ha visto confrontarsi in due intensi giorni di tavole rotonde, conversazioni e sessioni di speech, gli executive manager di Banche e Assicurazioni italiane ed estere sulle nuove tendenze e le nuove opportunità del settore finanziario.

 

Dal dibattito è emersa chiara la necessità per i player tradizionali del settore, istituti bancari e assicurazioni, di attrezzarsi per rispondere alle sfide poste dai nuovi soggetti che si stanno affacciando sul mercato – i cosiddetti non-banking/non-financial players come le piattaforme di peer to peer lending e di crowdfunding o i nuovi sistemi di pagamento e di gestione delle criptovalute (Bitcoin, Sardex, ecc.) – oltre che dagli istituti di credito e dalle assicurazioni basati su nuovi modelli di business maggiormente incentrati sui digital service e sulla personalizzazione delle proposte.

“Questi nuovi soggetti possono erodere lo spazio delle banche e dei gruppi assicurativi, ma il digitale costituisce, oltre che una sfida, anche una grande opportunità. Le quote di mercato tra operatori diventano molto più mobili che in passato, senza dover acquisire o aprire sportelli, ci saranno ancor più chiaramente vincitori e perdenti. La chiave è innovare sviluppando modelli di servizio con integrazioni profonde e customer friendly tra digitale e fisico. Per le banche la tecnologia “Big data” sarà poi una leva fondamentale”; ha detto Roberto Nicastro, General Manager di Unicredit Group.

A oggi, infatti, circa il 50% dei clienti accede ancora ai servizi bancari o assicurativi in modo tradizionale, entrando in filiale o in agenzia. E chi utilizza il banking online, accede al proprio conto quasi quattro volte di più rispetto al passato. Non perdere, ma anzi consolidare questo capitale di relazioni con la clientela sarà dunque la sfida dei prossimi anni per i grandi soggetti istituzionali del Banking, dell’Insurance e del Finance. Per farlo occorrerà proporre servizi sempre più personalizzati e semplici da comprendere e potenziare la multicanalità, utilizzando sia sistemi digitali, sempre più mobili – telefonini e tablet stanno sostituendo i pc – sia il contatto diretto e personale con gli operatori in filiale.

 

Una vera esplosione cambriana (la definizione è di Emanuele Pozzi, Managing Director di Morgan Stanley) del settore sarà quindi il passaggio da un sistema in cui molti nuovi attori si affacciano con vecchie e nuove tecnologie, a interpretare e soddisfare le esigenze degli utenti. Capire queste esigenze sarà vitale, anche perché sul mercato si stanno presentando utenti di tipo nuovo: non solo i cosiddetti millenials, le nuove generazioni di italiani nati dagli anni ’80 dello scorso secolo in avanti, ma anche quasi 5 milioni di stranieri provenienti da paesi extra-UE che hanno raggiunto un certo grado di stabilità economica e in parte stanno iniziando a fare impresa nel nostro Paese.

Per questi nuovi segmenti di clientela secondo Chris Skinner, CEO di The Financial Services Club e ospite d’onore del convegno, sono fondamentali termini come “sharing, value, exchange e ideas”. Termini nuovi, nati con le nuove tecnologie. Per comprendere cosa vogliono questi utenti, quindi si possono e si dovranno usare le nuove tecnologie. Analisi dei big data, maggiore impiego dei social network, sviluppo di App e servizi semplici da utilizzare e, in generale, maggiore digitalizzazione.

 

Tutto questo, però, non si potrà realizzare, secondo Paolo Garonna, Segretario Generale di FEBAF (Federazione Banche, Assicurazione e Finanza) senza una corretta e nuova regolamentazione del settore: “Le regole devono essere uniformate e semplificate, per favorire la modernizzazione del sistema bancario e assicurativo”, ha detto in apertura del convegno, moderando la tavola rotonda a cui erano presenti, tra gli altri, oltre al già citato Roberto Nicastro, MD di Unicredit Group, anche Carlotta De Franceschi, Consigliere Economico del Presidente del Consiglio e Mario Nava, Director, Regulation and prudential supervision of financial institutions della Commissione Europea.

 

Le regole saranno fondamentali anche per sostenere e governare l’evoluzione dei nuovi sistemi di pagamento, un altro fronte aperto e “caldissimo” del settore. Contactless, mobile payment e digital wallet sono termini che ricorrono sempre più frequentemente nelle cronache finanziare e spesso sono oggetto di servizi che vivono e competono fra loro, contendendosi l’attenzione degli utenti. Ai quali sarà sempre più fondamentale garantire la riservatezza dei dati personali, la sicurezza delle transazioni e l’efficienza dei servizi, non solo con soluzioni tecnologiche affidabili, ma anche con un corpus adeguato e aggiornato di regole.

Al tema della sicurezza e della regolamentazione e ad altri temi legati ai sistemi di pagamento è stata dedicata, non a caso, la tavola rotonda in chiusura del convegno, che ha visto confrontarsi in un interessante dibattito Francesco Del Pizzo, Head of Sales and Distribution Channels Dept di Telepass, Francesco Fucci , Responsabile Marketing e Sviluppo VAS di PosteMobile, Giovanni Vattani, Head of Payment Systems Market – Italy/Credito – Country Italy di ENEL e Chris Skinner, coordinati da Francesco Iarlori (MD BizDev & Strategy) come moderatore.

 

Al termine della tavola rotonda sono infine stati annunciati i vincitori del MT4 Awards 2015 Le Best Practice nell’innovazione dei Servizi Finanziari ideato da Business International per premiare la migliore Banca, Assicurazione e Operatore Finanziario distintisi nelle seguenti categorie:

Digital Transformation in Banca.

New Customer Engagement in Assicurazione.

Innovation in Payments.

 

Milano, 20 maggio 2015

 


 

BUSINESS INTERNATIONAL

Business International dal 1987 – divisione di Fiera Milano Media – è protagonista in Italia nell’organizzazione di conferenze e di percorsi formativi per senior executive manager e nella proposta di servizi personalizzati di consulenza alle aziende.

La mission è quella di facilitare la creazione e la trasmissione di conoscenze informative, manageriali e tecnologiche nel mondo delle Imprese e della Pubblica Amministrazione.

Grazie all’esperienza consolidata nell’ideazione e realizzazione di eventi istituzionali e di management, Business International propone ogni anno oltre 150 eventi che si distinguono per l’attenzione nella scelta dei temi, la qualità dei relatori e della platea e l’eccellenza delle best practice aziendali.

Dal 2008 Business International è entrata a far parte del Gruppo Fiera Milano, il più grande operatore fieristico italiano e uno tra i maggiori al mondo.

(www.businessinternational.it)

 

 

FIERA MILANO MEDIA

Fiera Milano Media è la società del gruppo Fiera Milano specializzata nell’editoria di settore, nellacomunicazione B2B, nella formazione manageriale e nei servizi digitali.

Nata nel 2011 dalla fusione delle tre società controllate da Fiera Milano Spa (Fiera Milano Editore, Business International ed Expopage), Fiera Milano Media è in grado di offrire ai propri clienti servizi e progetti di comunicazione integrata multicanale e web oriented.

(www.fieramilanomedia.it)

 

No Comments Found

Il servizio gratuito di pubblicazione dei comunicati stampa è offerto dall'Associazione link UP Europe! di Roma