Comunicati

leghe di zinco

Gli ottoni presentano proprietà fisiche e meccaniche diverse a seconda  del rapporto in cui rame e zinco entrano a formarli. Per gli ottoni di pratico impiego comunque, il tenore di zinco non supera il 43%. Rispetto al rame puro, gli ottoni presentano diminuzione della conduttività termica ed elettrica, calo del modulo elastico , maggiore resistenza  a trazione, minore resistenza alla corrosione. Gli ottoni più usati negli impianti chimici hanno formulazioni  che oltre a rame e zinco comprendono piccole percentuali di alluminio, stagno, arsenico, piombo, ferro, manganese. Ottoni di questo tipo si denominano ottoni speciali. Ottoni speciali sono i materiali di base di molte parti dei dispositivi di controllo , di comando diretto e di telecomando  usati negli impianti chimici. L’adozione di tali dispositivi dovuta al fatto che l’ottone combinando sicurezza  di funzionamento, economia di lavorazione ed idonee caratteristiche meccaniche , fornisce all’automazione componenti economici , efficienti e sicuri. Altresì, le leghe di rame contenenti da un minimo di circa il 15% di nichel ad un massimo del 45%, si denominano cupronichel. Queste resistono più del rame alla corrosione dell’acqua marina , fondono a temperatura più alta che il rame ed hanno un maggior carico di rottura rispetto al rame. La resistenza alla corrosione , in generale viene ulteriormente incrementata per aggiunta di piccole quantità di ferro e manganese. I cupronichel vengono utilizzati negli impianti chimici per costruire scambiatori di calore, evaporatori, condotte di acqua salmastra, corpi di pompe e valvole.  Pressofusione stampaggio leghe di zinco

No Comments Found

Il servizio gratuito di pubblicazione dei comunicati stampa è offerto dall'Associazione link UP Europe! di Roma