Comunicati

LA RIVOLUZIONE DELLE SMART TV E I NUOVI STANDARD

Changhong SmartHome

Il 2016 sarà un anno importante per le nuove tecnologie e le Smart TV, tutti i grandi costruttori (compresi Changhong) stanno modificando la propria linea prodotti per uniformarsi alle potenzialità di tecnologie innovative che trasformeranno la nostra percezione di “televisione”. Siamo ormai lontani dal concetto di televisore passivo in cui la fa da padrone il telecomando e lo spettatore può esclusivamente scegliere fra un numero immenso di canali televisivi proposti dalle varie piattaforme oggi disponibili.

Come molti di voi avranno avuto modo di verificare è vero che il numero di canali disponibile è aumentato negli anni ma purtroppo non abbiamo avuto uno sviluppo “qualitativo dei contenuti” altrettanto percepibile.

Sul digitale terrestre, piattaforma gratuita, il 90% delle trasmissioni è ancora nel formato PAL 516i (lo potete verificare leggendo le informazioni di canale sul vostro TV) che è adattissimo per televisori fino ad un massimo di 32 pollici ma che risente di una mancanza di qualità se visualizzato su pannelli di maggiori dimensioni (pensiamo ai 55 pollici 4K).
Altro dato che influenza la qualità visiva (percepita) è la palette gamut che sui normali televisori è identificata dal formato Rec.709. Questo standard in voga da molti anni è adatto per visualizzare al meglio contenuti specifici per il formato PAL ma meno performante per i nuovi televisori HD/4K.

I produttori di televisori hanno quindi sviluppato il formato HDR che presenta non pochi vantaggi specialmente su pannelli di grande formato e di risoluzione avanzata (come per esempio HD e 4K).
La soluzione prevede una migliore riproduzione cromatica che amplia il gamut riprodotto sugli schermi compatibili. Semplificando, il gamut è la rappresentazione schematica della gamma di colori che un pannello televisivo è in grado di riprodurre. Lo standard Rec.709, come abbiamo anticipato, vecchio di oltre 25 anni risente dello sviluppo tecnologico sviluppatosi negli ultimi anni.
Per fare un esempio esplicativo ci sono alcune tonalità, tipicamente il rosso e il blu, che attraverso il gamut Rec.709 non possono essere riprodotte fedelmente; in pratica il “rosso Ferrari” non sarebbe visualizzato come d’origine. La colorazione “Rosso Ferrari” originale va oltre alla capacità di riproduzione dettata dallo standard Rec.709, che quindi fornirebbe un risultato parziale non corrispondente alla realtà.

Ampliando il gamut, invece (tramite Quantum Dot, oled o soluzioni che vadano nella stessa direzione), è possibile riprodurre colori più fedeli a quelli che vediamo ogni giorno, ottenendo immagini più naturali.

Il formato HDR è un’altra importante novità tecnologica che fornirà una significativa evoluzione; il processo si basa sull’incremento della luminosità e sul controllo delle basse luci in particolare sulla riproduzione del nero. Con questa tecnologia si amplifica la gamma dinamica che conferisce un effetto “tridimensionale” alle immagini generando l’impressione che il quadro sia meno “piatto”.
L’incremento della dinamica ha anche un effetto benefico sui colori, poiché consente di aumentarne la saturazione, anche senza espandere il gamut.

Questo importante evoluzione determina una maggiore accuratezza nella riproduzione cromatica delle immagini con colori più brillanti che determinano l’accuratezza nella riproduzione cromatica.
Se per esempio applichiamo questi nuovi standard alla riproduzione del cielo, che spesso viene visualizzato con tinte tendenti al bianco o grigio, vedremo finalmente il colore rappresentato in tutte le sue sfumature.
Changhong sta sviluppando attraverso i propri centri di ricerca una evoluzione continua dei propri prodotti per essere sempre più al passo delle nuove esigenze per la televisione del futuro.

Changhong

No Comments Found

Il servizio gratuito di pubblicazione dei comunicati stampa è offerto dall'Associazione link UP Europe! di Roma