Comunicati

HotelBid: il widget diventa portale

  • By
  • 12 Febbraio 2013

Mancano ormai pochissimi giorni al lancio di un portale che rappresenterà un novità assoluta nell’ambito del settore alberghiero: HotelBid infatti, nato come semplice – ma rivoluzionario – strumento di prenotazione delle camere d’albergo, ha compiuto la sua evoluzione naturale, diventando un vero e proprio portale.

Sarà una vetrina mondiale per gli albergatori che faranno parte di questo nuovo e originale progetto, perché non si tratta del solito spazio dedicato agli hotel (e a chi li cerca) ma di una vera a propria piattaforma, attraverso cui albergatori e viaggiatori potranno trarre ognuno i propri vantaggi.
Ecco come: il portale accoglierà gratuitamente tutte le strutture che ne faranno richiesta e offrirà la possibilità ai viaggiatori di fare un’offerta per la camera che vogliono acquistare. Dall’altra parte l’albergatore potrà riservarsi di accettarla o meno, a seconda delle sue esigenze del momento, il tutto in maniera assolutamente riservata.

Una trattativa one to one insomma, che permetterà all’albergo di massimizzare i ricavi anche in bassa stagione. “Entrare a far parte di questo nuovo mondo, cominciare ad utilizzare il nostro sistema di prenotazione – spiega Filippo Mancini, Ceo di Hotelbid – sarà un vantaggio per gli albergatori che potranno ottimizzare le loro vendite 365 giorni all’anno e darà un’opportunità in più ai viaggiatori di scegliere soluzioni di pernottamento con notevole risparmio (la commissione applicata da Hotelbid è in assoluto la più bassa del mercato delle Olta). Scegliere. Appunto.

A differenza delle altre OLTA OPACHE – che offrono la possibilità di scegliere una destinazione in base al proprio budget – con HotelBid si potrà scegliere l’albergo desiderato e fare la propria offerta in maniera riservata (solo l’hotel saprà a quanto avrà venduto la propria camera). Dall’altra parte ci sarà un albergatore che in base alle sue esigenze di occupazione deciderà se accettare o meno la proposta del cliente, eventualmente rilanciare con una controproposta di date differenti o prezzi più alti – senza spreco di tempo, di telefonate, fax o email – attraverso passi semplicissimi. Il vantaggio più grande però – spiega Mancini – sarà dato dalla possibilità di aprirsi a nuovi mercati, attraverso una vetrina di portata mondiale, che solo un meccanismo di offerta opaca può generare.”

Lo staff HotelBid ha già settato più di 30 mila strutture in Italia, creando testi e parametri. Attivare la propria scheda nel mondo di HotelBid è semplicissimo: basta fare una semplice richiesta attraverso un form di adesione dalla piattaforma hotelbid.org e in poche ore, dopo il lancio del portale, le strutture sarannò già pronte a ricevere prenotazioni.

Sarà sufficiente impostare le date in cui si desidera ricevere le offerte e decidere quali tipologie di camere mettere in vendita, il numero massimo di persone e che tipo di trattamento offrire (si può anche decidere se dovrà essere il sistema a proporre in automatico un prezzo quando il cliente imposterà un’offerta inferiore a quella voluta per quella camera). Fatte queste semplici operazioni, il passo successivo consiste nel lasciare che il cliente faccia un’offerta (con un massimo di tre tentativi a disposizione) e decidere se accettarla o meno.

HotelBid, oltre ad essere facilmente applicabile ai siti delle strutture ed integrato con altrettanta semplicità al tracking ID di Google Analytics, offre agli albergatori anche uno spunto per monitorare l’andamento del mercato ed aumentare le vendite grazie alle statistiche offerte dal widget: uno strumento, insomma, che continua a riscuotere successo nell’intero comparto dell’hotellerie italiana ed estera.

Ufficio Stampa HotelBid

No Comments Found

Il servizio gratuito di pubblicazione dei comunicati stampa è offerto dall'Associazione link UP Europe! di Roma