All Posts By

antoniomazzucchelli

Comunicati

Airtronic D3 Plus è optional sul nuovo T5

Borgosatollo (BS), maggio 2010 – Il nuovo Airtronic D3 Plus di Eberspaecher è disponibile per la prima volta come dotazione opzionale per un veicolo di serie. Il restyling del modello T5 di Volkswagen ha permesso di evidenziare tutti i vantaggi della nuova generazione di riscaldatori: più rispettosi dell’ambiente, con un migliore controllo sulle temperature e una perfetta distribuzione del calore.
Grazie ad una potenzialità minima di funzionamento di soli 0.9 kW il riscaldatore è in grado di controllare la produzione di calore con estrema precisione senza bisogno di attivarsi e spegnersi continuamente per mantenere costante la temperatura all’interno del veicolo. Questa tecnologia riduce il carico di lavoro sul riscaldatore e sulla batteria del veicolo, aiutando a fare del “nuovo” T5 di Volkswagen un veicolo più rispettoso dell’ambiente. La temperatura dell’aria in uscita dell’Airtronic D3 Plus è stata abbassata di 30 gradi, garantendo in tal modo una distribuzione di calore più omogenea all’interno del veicolo e maggior comfort per i passeggeri. Il riscaldamento può essere utilizzato ad altitudini fino a 2000 metri e viene fornito con un telecomando bidirezionale che riprende il design Volkswagen. Airtronic B/D3 plus è una dotazione supplementare ideale per motori diesel o benzina, per veicoli commerciali o camper puri, e per il T5. Un riscaldatore ad aria ad alte prestazioni, con una lunga durata e una sorprendente efficienza.

J. Eberspaecher GmbH & Co. KG è stata fondata nel 1865 e ha sede a Esslingen (Germania).
Tra i primi quattro fornitori mondiali per il settore dei sistemi di scarico, è una delle aziende leader
a livello mondiale anche per quanto riguarda la divisione riscaldatori. Il gruppo ha generato nel
2008 un fatturato complessivo di 2.239 milioni di euro, con investimenti per 65,2 milioni di euro e
costi per ricerca e sviluppo pari a 82,6 milioni di euro. I dipendenti sono 5.575 distribuiti nelle sedi
commerciali o produttive presenti in 19 Paesi.

Eberspaecher S.r.l.
Via del Canneto 45
25010 Borgosatollo (BS)
Tel. +39 030 250761
Fax +39 030 2500307
www.eberspaecher.it
E-mail: [email protected]

Ufficio Stampa per l’Italia
Mazzucchelli & Partners
via Carlo Crivelli 26
20122 Milano – Italy
Tel e fax +39 02 58300606
www.antoniomazzucchelli.it
[email protected]

No Comments
Comunicati

Alla conquista del Down Under

AL-KO Kober, fornisce telai e componenti per veicoli anche agli allestitori australiani e neozelandesi. In particolare il telaio amc su Fiat Ducato viene costruito nella sede italiana di Castel D’Azzano, quindi spedito via nave nell’emisfero meridionale.

L’Australia, il sesto continente più grande del mondo, ha una densità abitativa di 2,70 abitanti per chilometro quadrato (in Europa si raggiungono i 70 abitanti per chilometro quadrato). Vi sono, quindi, spazi sterminati e completamente disabitati. Una situazione ideale per la diffusione del caravanning. In tutto il Paese vi sono circa 2700 caravan parks, frequentati prevalentemente da campeggiatori con carrelli tenda o caravan. Gli australiani, infatti, sono amanti del traino, con una produzione che vede il 90% delle aziende costruire caravan o carrelli tenda e il restante 10% dedicarsi ai motorizzati. In questo scenario opera la filiale australiana di AL-KO Kober, che ha ben tre stabilimenti controllati dalla sede centrale di Melbourne e che gestisce anche i rapporti di fornitura dei telai agli allestitori di motorcaravan e veicoli speciali. Il settore dei veicoli ricreazionali motorizzati nel segmento fino a 5 tonnellate sta vivendo un momento positivo e, di pari passo, AL-KO registra interessanti incrementi nei numeri di fornitura del telaio ribassato amc. Le trasformazioni per il mercato “Down Under”, come informalmente sono definite Australia e Nuova Zelanda poiché appartenenti all’emisfero meridionale, vengono realizzate nello stabilimento di AL-KO a Castel D’Azzano in stretta collaborazione con gli uffici logistici di Fiat Torino. Il Ducato viene prodotto nella sede Fiat di Atessa (CH) e spedito ad AL-KO nella consueta configurazione, cioè con le due cabine contrapposte e senza telaio. Qui le basi meccaniche vengono trasformate e spedite via mare in Australia e anche in Nuova Zelanda, dove è da poco operativa una nuova filiale AL-KO.
In Australia vengono forniti circa 100 telai all’anno ad aziende come Jayco, Trakka e Sunliner, produttori di motorcaravan a 3 assi fino a 5.000 kg, e ad A’van e Winnebago costruttori di più tradizionali motorcaravan. Vi sono anche altri progetti interessanti con i quali AL-KO sta collaborando, in particolare: macchine per controllo bagagli a raggi X per la dogana (aeroporti australiani) e una serie di veicoli per la polizia penitenziaria.
In Nuova Zelanda, il Gruppo tedesco fornisce telai a CI Munro e sospensioni ad aria a Kea Campers, un’azienda specializzata nel noleggio dei veicoli ricreazionali, che monta AIR TOP di serie sui modelli con la base meccanica del Ford Transit.

Foto in alta risoluzione su
http://www.aboutcamp.eu/index.php?option=com_content&view=article&id=218:galleriaal-koaussiei&catid=21:uno&Itemid=167

AL-KO KOBER è un produttore e fornitore di primo piano per i comparti della tecnica dell’autoveicolo, del giardinaggio e dell’hobby fai da te, nonchè della tecnica per l’aerazione e la climatizzazione. Una realtà internazionale con 50 siti di produzione e commerciali distribuiti in Europa, America, Asia, Africa e Australia dove trovano impiego oltre 3.550 dipendenti. Il fatturato complessivo è di circa 525 milioni di euro.

AL-KO KOBER GMBH/Srl
Sede legale:
I- 39030 Vintl/ Vandoies(BZ)

Uffici commerciali e magazzino:
I- 37060 Castel D’Azzano (VR)
Via G. Verdi, 23
Tel. 045 8546011
Fax 045 8520453
Email: [email protected]

UFFICIO STAMPA
Mazzucchelli & Partners
I-20122 Milano
Via Crivelli 26
Tel e fax 02 58300606
www.antoniomazzucchelli.it
Email: [email protected]

No Comments
Comunicati

Il partner perfetto per gli allestitori

AL-KO Kober, divisione tecnologia per veicoli, assiste i suoi clienti in tutte le fasi dello sviluppo di nuovi prodotti. In quanto fornitore di telai per caravan e motorcaravan, AL-KO collabora con test in laboratori e in pista fornendo, attraverso il suo database, indicazioni essenziali per migliorare la resistenza e la qualità degli allestimenti interni ed esterni

Il percorso di ricerca e perfezionamento del telaio avviene insieme al cliente allestitore e inizia sin dalla progettazione. Nel settore della caravan, per esempio, AL-KO studia il telaio insieme con il costruttore. Il primo passo è individuare le esigenze specifiche di un determinato modello. Quindi viene studiata una prima ipotesi di realizzazione, affinata in corso di sviluppo del progetto, con l’esatta disposizione dei pesi, il posizionamento dell’assale, il posizionamento delle mensole di supporto e altre caratteristiche dedicate esclusivamente a quel singolo veicolo.
Una volta ultimata la costruzione della caravan, il prototipo viene portato nella sede centrale di AL-KO in Germania e sottoposto a minuziose prove di collaudo, che vanno dalla verifica del serraggio bulloni con chiave dinamometrica specifica al vero e proprio test stradale su pista. In laboratorio vengono effettuate tutte le misurazioni del caso e il prototipo è sottoposto alla prova del pendolo. La caravan viene cioè sistemata su una pedana, sollevata e fatta “pendolare” per verificare il momento torcente di tutta la struttura e di conseguenza la risposta del mezzo al traino. Su questo fattore incidono molto i valori di lunghezza:
più è lungo il timone e migliore è la trainabilità; più è grande la caravan e minore è la trainabilità. Le misurazioni vengono effettuate in diverse condizioni di marcia con la caravan vuota o caricata fino al limite consentito. Tutti i risultati dei test vengono raccolti in un database in grado di confrontare tra loro le perfomance dei diversi modelli. Il grafico che ne deriva è un indicatore fondamentale per comprendere se ci si trova all’interno di valori di riferimento medi.
Il successivo test prevede l’impiego di rulli per simulare un percorso di 100 km e verificare la tenuta dei vari componenti. In realtà, il lavoro a cui è sottoposta la caravan e alcuni parametri della simulazione fanno sì che questi 100 km corrispondano a circa 10.000 km percorsi su strada normale. La stessa proporzione è applicabile anche al test successivo, che invece avviene su una vera e propria pista di prova. Si tratta della pista IVECO di Markbronn, dove la caravan percorrerà 100 volte il circuito lungo 1 km. Il fondo stradale cambia ogni 100 metri, riproducendo condizioni estremamente disagevoli e impegnative:
rigonfiamenti dell’asfalto, buche orizzontali, ondulazioni, cubetti, porfido, bande rumorose. Uno dei test prevede anche il passaggio alla velocità di 60 km/h su un tratto di 100 mt caratterizzato da buche irregolari da 60 cm di diametro e 4 cm di profondità. Alla fine della prova in circuito, la caravan torna in laboratorio per la visita finale e viene steso un rapporto conclusivo che riassume tutti i dati ed esprime un giudizio generale sullo stato della caravan.
Un test da cui i tecnici delle case riescono a trarre utilissime e fondamentali informazioni sulla resistenza alle sollecitazioni e all’usura della struttura esterna e dell’allestimento interno. Tutti i dati raccolti entrano in una banca dati generale e rappresentano un patrimonio fondamentale tanto per AL-KO quanto per gli allestitori che potendo confrontare le diverse perfomance, possono intervenire per migliorare i loro prodotti. Attualmente sono raccolti oltre 260 test.

AL-KO KOBER è un produttore e fornitore di primo piano per i comparti della tecnica dell’autoveicolo, del giardinaggio e dell’hobby fai da te, nonchè della tecnica per l’aerazione e la climatizzazione. Una realtà internazionale con 50 siti di produzione e commerciali distribuiti in Europa, America, Asia, Africa e Australia dove trovano impiego oltre 3.550 dipendenti. Il fatturato complessivo è di circa 525 milioni di euro.

AL-KO KOBER GMBH/Srl
Sede legale:
I- 39030 Vintl/ Vandoies(BZ)

Uffici commerciali e magazzino:
I- 37060 Castel D’Azzano (VR)
Via G. Verdi, 23
Tel. 045 8546011
Fax 045 8520453
Email: [email protected]

UFFICIO STAMPA
Mazzucchelli & Partners
I-20122 Milano
Via Crivelli 26
Tel e fax 02 58300606
www.antoniomazzucchelli.it
Email: [email protected]

No Comments
Comunicati

Eberspächer acquisisce SÜTRAK

Eberspächer acquisisce SÜTRAK e diventa fornitore unico di sistemi di riscaldamento e di impianti di condizionamento nel settore autobus.

Esslingen / Renningen, Germania, 26.4.2010 – Con l’acquisizione avvenuta il 1 aprile 2010 di SÜTRAK, fornitore leader mondiale di sistemi di aria condizionata per autobus, J. Eberspächer GmbH & Co KG si posiziona nel settore degli autobus come fornitore full-range per il riscaldamento e il condizionamento. Il Gruppo con base a Esslingen ha acquisito la divisione dei sistemi di condizionamento di SÜTRAK in Europa, Medio Oriente e Africa e ha firmato un accordo per acquisire da Carrier Corp. (USA), unità di business di United Technologies Corp, le connesse attività di distribuzione in Messico e India.
“La fusione di SÜTRAK e Eberspächer coinvolge due importanti fornitori nel
settore del riscaldamento e raffreddamento, che si uniscono per coprire tutta l’offerta di sistemi di gestione termica nel mercato degli autobus”, ha spiegato il Dottor Leonhard Vilser, CEO di Eberspächer nella divisione riscaldatori per veicoli. Vilser ha aggiunto che, grazie a questa unione, si creerà una vasta gamma di sinergie. «Nel mercato dei bus, in particolare, i nostri clienti sono sempre più esigenti e sta crescendo la domanda di soluzioni per il completo controllo della temperatura. Con l’acquisizione di SÜTRAK abbiamo trovato la risposta”.
Eberspächer è l’unico produttore che con i suoi sistemi di riscaldamento, offre soluzioni per tutta la gamma di veicoli dedicati al trasporto persone: dal minibus (con il riscaldamento da 5 kW) all’autobus con 20 posti (con il riscaldamento da 12 kW) al bus da turismo di grandi dimensioni (con riscaldamento da 35 kW). Come risultato dell’acquisizione, Eberspächer è ora in grado di fornire ai propri clienti anche sistemi di aria condizionata da tetto per tutti i tipi di autobus, oltre a componenti quali evaporatori, condensatori o compressori.
Il business acquisito ha registrato un fatturato di circa 90 milioni di dollari nel 2009 con più di 200 dipendenti impegnati in rapporti di fornitura ad alcuni tra i più noti marchi di autobus, gestori di flotte e partners aftermarket.
La sede della nuova filiale, Eberspächer Sütrak GmbH & Co. KG, è situata a Renningen, in Germania, e impiega 135 persone tra vendita, ricerca e sviluppo, produzione e amministrazione. Altri siti importanti inclusi nell’acquisizione sono un impianto di produzione a Madrid e una società di distribuzione a Città del Messico, insieme a numerosi uffici di vendita e servizi in tutta Europa, Medio Oriente, Africa e India.

J. Eberspaecher GmbH & Co. KG è stata fondata nel 1865 e ha sede a Esslingen (Germania).
Tra i primi quattro fornitori mondiali per il settore dei sistemi di scarico, è una delle aziende leader a livello mondiale anche per quanto riguarda la divisione riscaldatori. Il gruppo ha generato nel 2008 un fatturato complessivo di 2.239 milioni di euro, con investimenti per 65,2 milioni di euro e costi per ricerca e sviluppo pari a 82,6 milioni di euro. I dipendenti sono 5.575 distribuiti nelle sedi commerciali o produttive presenti in 19 Paesi.

Eberspaecher S.r.l.
Via del Canneto 45
25010 Borgosatollo (BS)
Tel. +39 030 250761
Fax +39 030 2500307
www.eberspaecher.it
E-mail: [email protected]

Ufficio Stampa per l’Italia
Mazzucchelli & Partners
via Carlo Crivelli 26
20122 Milano – Italy
Tel e fax +39 02 58300606
www.antoniomazzucchelli.it
[email protected]

No Comments
Comunicati

Il nuovo espositore per rimorchi

AL-KO Kober presenta un nuovo espositore destinato all’ampia gamma di accessori per rimorchi. Uno strumento utile al cliente finale per venire a conoscenza dei numerosi prodotti destinati alla cura, manutenzione, sicurezza e protezione di carrelli e caravan.

AL-KO Kober offre un ampio ventaglio di prodotti e accessori dedicati al rimorchio. Una gamma molto articolata che, ora, avrà una vetrina privilegiata nel nuovo espositore creato appositamente per la rete vendita. Una promozione primaverile che prende le mosse dal rinnovato interesse verso la caravan suscitato dall’ingresso in campo dei produttori italiani, ma anche dalla vivacità espressa dal mercato dei rimorchi leggeri, che nonostante un leggero calo nelle immatricolazioni, mostra una buona reattività in termini di evoluzione e sviluppo del prodotto.

Il nuovo espositore AL-KO permette all’utente finale di scoprire alcuni utili accessori dedicati al proprio rimorchio, tanto se questo è  declinato in carrello quanto se, invece, si tratta di una roulotte: dal pratico copri gancio, alle protezioni per giunto, agli antifurto come la safety ball. E poi una maniglia di manovra da applicare sul ruotino, che evita pericolose sollecitazioni sul ruotino stesso, o i coprigiunti per proteggere un organo importantissimo come il giunto. I supporti cavi Bowden, in diverse versioni a seconda del tipo di assale, per evitare che gli stessi si possano guastare strisciando a terra o addirittura strappare.

La cassetta porta oggetti per riporre cinghie, guanti e quanto altro serve al trasporto sul rimorchio, il cric per l’eventuale cambio di ruota in caso di foratura, un’evenienza sempre sottovalutata dall’utente finale.

AL-KO KOBER è un produttore e fornitore di primo piano per i comparti della tecnica dell’autoveicolo, del giardinaggio e dell’hobby fai da te, nonchè della tecnica per l’aerazione e la climatizzazione. Una realtà internazionale con 50 siti di produzione e commerciali distribuiti in Europa, America, Asia, Africa e Australia dove trovano impiego oltre 3.550 dipendenti. Il fatturato complessivo è di circa 525 milioni di euro.

AL-KO KOBER GMBH/Srl
Sede legale:
I- 39030 Vintl/ Vandoies(BZ)

Uffici commerciali e magazzino:
I- 37060 Castel D’Azzano (VR)

Via G. Verdi, 23
Tel. 045 8546011
Fax 045 8520453
Email: [email protected]

UFFICIO STAMPA

Mazzucchelli & Partners
I-20122 Milano

Via Crivelli 26

Tel e fax  02 58300606

www.antoniomazzucchelli.it

Email: [email protected]

No Comments
Comunicati

Concorde in festa

Saranno quattro le giornate dedicate all’evento che Concorde organizza tutti gli anni per clienti e amici. Una grande festa preparata con meticolosità e durante la quale sarà impossibile annoiarsi. Le date sono quelle del 13-14-15 e 16 maggio e la località non poteva essere altra che Aschbach, dove Concorde ha la sua sede

Porte aperte in fabbrica, naturalmente, per tutti coloro che vorranno scoprire come vengono costruiti i prestigiosi e raffinati motorhome, che hanno posto il marchio tedesco al top della classifica tra i costruttori mondiali di veicoli di fascia altissima. Ma tutta la città si trasformerà, proponendo manifestazioni ed eventi che coinvolgeranno tutti gli appassionati di camper e non solo. Il punto d’incontro principale sarà rappresentato da una grande struttura, un padiglione attrezzato come punto di ritrovo e ristoro, dove non mancheranno spettacoli e musica dal vivo. Il primo giorno, per esempio, sarà allietato dalla comicità di Klaus-Karl Kraus, celebre cabarettista tedesco e dalle note del gruppo “Grummys” che darà il via a una movimentata serata danzante. E, naturalmente, è prevista musica dal vivo tutte le sere.
Tra le attività previste, non potevano mancare delle gite enogastronomiche alla scoperta dei vigneti della Franconia: chi non ha mai sentito parlare di vini come Müller Thurgau, Riesling e Traminer? E se da una parte c’è chi andrà alle scoperte delle cantine durante questo “wine safari” dall’altra c’è chi preferirà un tour delle birrerie, anzi un “Bierrallye” come è stato rinominato. Tante le piccole birrerie di Franconia che offrono, oltre alla degustazione, anche la possibilità di scoprire l’antica arte dei maestri birrai bavaresi. Non manca un intenso programma sportivo e Concorde non vuole deludere neanche i più piccini. Sarà a loro disposizione, infatti, un simulatore di Formula 1, per potersi cimentare in uno scontro virtuale con il più giovane pilota del campionato, Sebastian Vettel, proprietario di un motorhome Concorde.
Appena entrata nel club dei possessori di camper Concorde, Sabine Spitz, campionessa olimpica di mountain bike presenzierà durante la giornata di sabato, svelando trucchi e offrendo suggerimenti per diventare campioni di ciclismo. Per dar prova delle proprie abilità e del proprio coraggio sarà messo a disposizione un itinerario da percorrere in mountain bike o, anche, con la bicicletta elettrica. Concorde quest’anno pensa davvero a tutti e chi preferisce uno sport più riflessivo e adatto a tutte le età, ecco la possibilità di partecipare al torneo di Golf. A corollario di tutte queste iniziative è stata organizzata anche un’esposizione di prodotti e accessori Concorde, integrata in una vera e propria fiera con bancarelle che offriranno specialità culinarie e artigianali. Per poter prendere visione del programma completo potete consultare il sito www.concorde-reisemobile.com.

Ufficio Stampa Italia
Antonio Mazzucchelli
Mazzucchelli & Partners
via Carlo Crivelli 26
20122 Milano – Italia
Tel e Fax +39 02 58 30 06 06
www.antoniomazzucchelli.it
[email protected]

Ufficio Stampa
Roman Bauer
Concorde Reisemobile GmbH
Concorde Strasse 2-4
D – 96132 Schlüsselfeld-Aschbach
Telefono +49 9555 92250
Fax +49 9555 922544
www.concorde.eu
[email protected]

No Comments
Comunicati

Una Hobby diventa un’opera d’arte

Il famoso scultore tedesco Martin Schräder (50) ha realizzato una caravan in marmo in base a un modello Hobby De Luxe del 1981

Fockbek, aprile 2010 – Una caravan come questa non era mai stata realizzata fino ad oggi: la parte esterna, infatti, è composta da 150 elementi in pietra arenaria molto robusta proveniente dalla regione tedesca del Sauerland.
All’interno della caravan si trova una solida struttura in alluminio per sostenere le numerose lastre di pietra che hanno spessore di un centimetro.
“Ho fissato ogni singolo elemento alla struttura di metallo. I profili in alluminio, invece, sono collegati tra loro mediante robuste viti esagonali. In questo modo è possibile montare e smontare la caravan in qualsiasi momento”, ha affermato lo scultore Martin Schräder.

L’artista ha voluto rappresentare attraverso questa opera creata con una tecnica moderna, un oggetto che oramai fa parte della vita quotidiana.
“La nostra vita è strettamente legata al mondo delle costruzioni” ha affermato Martin Schräder durante la presentazione. Il nome scelto dall’artista per identificare quest’opera è “Hülle” che significa “Involucro”. La caravan in marmo, infatti, simboleggia una specie di secondo rivestimento dell’uomo che risponde alla nostra esigenza di sicurezza e spazio protetto.
Martin Schräder ha trovato l’ispirazione dalla sua caravan personale, la Hobby De Luxe prodotta nell’anno 1981.
“Ho ricevuto in regalo questo veicolo e lo utilizzo sempre come studio dove costruisco le mie opere. È molto comodo quando, per esempio, lavoro fuori dalla località di Steinbruch”, commenta lo scultore. Nonostante l’opera raggiunga solo l’altezza di un metro e 70 centimetri, e misuri pertanto il 25% in meno rispetto alle dimensioni originali, la riproduzione si avvicina al peso originale della caravan De Luxe con una massa di 1.500 chilogrammi.
L’arredamento interno della caravan è solamente abbozzato, ma si possono riconoscere le panche, alcuni stipetti e il blocco cucina, poiché il signor Schräder ha utilizzato dei profili di alluminio per mettere questi elementi in evidenza.
Un’ulteriore curiosità è rappresentata da un’insegna in marmo sulla porta d’entrata che riporta la scritta “vietato entrare”, un messaggio che non ha solo l’obiettivo di evitare eventuali danni all’opera per il passaggio dei visitatori, ma rispecchia una precisa volontà dell’artista. È permesso, infatti, guardare attraverso porte e finestre per osservare l’interno di “Hülle” e percepire un senso di sicurezza che verrebbe a mancare se questo spazio fosse occupato da persone. Un concetto che molti caravanisti sapranno apprezzare.

Ufficio Stampa Hobby
Thomas Neubert,
Direttore Marketing & PR, Tel.: +49 (0) 4331/606-631,

[email protected], Hobby Wohnwagenwerk Ing. Harald Striewski GmbH,

Harald-Striewski-Straße 15,
D-24787 Fockbek,
Fax +49 (0) 4331/606-430,

www.hobby-caravan.de
Ufficio Stampa per l’Italia:
Antonio Mazzucchelli, Tel.: +39 02 58300606, [email protected],
Mazzucchelli & Partners, via Carlo Crivelli 26, 20122 Milano, Fax.: +39 02 58300606

No Comments
Comunicati

DNA inimitabile

La tecnologia di modifica del telaio brevettata da Concorde, aumenta comfort e sicurezza. In fase di sviluppo un reparto per la trasformazione all’interno dello stabilimento di Aschbach

I veicoli ricreazionali prodotti da Concorde sono assolutamente inimitabili. E non solo per gli elementi caratterizzanti dell’arredamento, ai massimi livelli in termini di qualità dei materiali, di raffinatezza estetica e di cura del dettaglio, ma anche per le tecnologie e le soluzioni costruttive. La casa di Aschbach, infatti, non si limita ad ancorare la scocca su un telaio preesistente, ma interviene direttamente con delle modifiche strutturali che rendono i veicoli Concorde unici per comfort di guida e sicurezza. Questo accade in particolare per la classe Premium, nella quale su Carver, Charisma, Liner, D-Liner il telaio originale viene modificato secondo un brevetto esclusivo di Concorde che prevede lo spostamento della posizione di guida (verso l’alto, in avanti e più a sinistra) così da offrire una straordinaria visione panoramica della strada, a tutto vantaggio della sicurezza in marcia. Dalla poltrona di guida, infatti, il conducente riesce a vedere la sede stradale già a una distanza di tre metri. A questa modifica è associata anche un altro importante intervento: il pavimento viene portato a un unico livello eliminando il gradino che normalmente sarebbe presente nella zona anteriore e offrendo quindi un più agevole e sicuro accesso alle poltrone anteriori sia in assetto di viaggio sia in configurazione soggiorno. Novità importante è che l’azienda ha deciso di intervenire direttamente sulle modifiche ai telai senza più avvalersi di fornitori esterni. Un cambiamento in piena fase di sviluppo deciso dal management in funzione anche di un aumento della produttività e una riduzione dei tempi di consegna.

Concorde Reisemobile GmbH da più di 25 anni è sinonimo di qualità ed esclusività “made in Germany“. La produzione è suddivisa in otto gamme che abbracciano misure di lunghezza dai 7,15 metri del Concorde Credo Emotion 693 H (guidabile con patente B) fino agli 11,38 metri del Liner 1130 Gmax. Tutte le informazioni riguardo a modelli, caratteristiche e prezzi sono reperibili sul sito di Concorde in italiano all’indirizzo: www.concordereisemobile.com

Ufficio Stampa Italia
Antonio Mazzucchelli
Mazzucchelli & Partners
via Carlo Crivelli 26
20122 Milano – Italia
Tel e Fax +39 02 58 30 06 06
www.antoniomazzucchelli.it
[email protected]

Ufficio Stampa
Roman Bauer
Concorde Reisemobile GmbH
Concorde Strasse 2-4
D – 96132 Schlüsselfeld-Aschbach
Telefono +49 9555 92250
Fax +49 9555 922544
www.concorde.eu
[email protected]

No Comments
Comunicati

AL-KO e Wingamm

AL-KO Kober ha fornito assistenza tecnica e know how per una sessione di prove su strada organizzate presso il concessionario La Vie on Road con la piccola caravan Wingamm Rookie 3.5

Domenica 14 marzo 2010, presso il centro vendita scaligero La Vie On Road, si sono svolte le prove su strada della nuova caravan Wingamm Rookie 3.5. Con la collaborazione della AL-KO, che ha messo a disposizione la motrice e l’organizzazione tecnica, è stato allestito nel piazzale della concessionaria un tracciato dove effettuare prove di traino e manovra. Un’occasione per provare l’estrema maneggevolezza della piccola caravan della linea Miniline, dotata di telaio alleggerito AL-KO e con scocca in vetroresina monoblocco. Una roulotte innovativa nel design, dedicata alle giovani coppie e con massa complessiva di 750 kg. Il percorso tra i birilli è stato studiato per dimostrare la facile manovrabilità del rimorchio che, anche nelle curve più strette, si è dimostrato quasi allineato con il tracciato percorso dall’auto trattrice. Stabile, leggera e compatta. Doti che, con questo divertente e utile test, il pubblico intervenuto ha potuto toccare con mano conducendo personalmente la piccola caravan.

Foto in alta risoluzione disponibili su http://www.aboutcamp.eu/index.php?option=com_content&view=article&id=208:galleriarookie&catid=21:uno&Itemid=167

AL-KO KOBER è un produttore e fornitore di primo piano per i comparti della tecnica dell’autoveicolo, del giardinaggio e dell’hobby fai da te, nonchè della tecnica per l’aerazione e la climatizzazione. Una realtà internazionale con 50 siti di produzione e commerciali distribuiti in Europa, America, Asia, Africa e Australia dove trovano impiego oltre 3.550 dipendenti. Il fatturato complessivo è di circa 525 milioni di euro.

AL-KO KOBER GMBH/Srl
Sede legale:
I- 39030 Vintl/ Vandoies(BZ)

Uffici commerciali e magazzino:
I- 37060 Castel D’Azzano (VR)
Via G. Verdi, 23
Tel. 045 8546011
Fax 045 8520453
Email: [email protected]

UFFICIO STAMPA
Mazzucchelli & Partners
I-20122 Milano
Via Crivelli 26
Tel e fax 02 58300606
www.antoniomazzucchelli.it
Email: [email protected]

No Comments
Comunicati

VIESA LANCIA INTERNAL II

Vigia Viesa Italy presenta un nuovo condizionatore evaporativo da cabina a sviluppo verticale, ideale per veicoli industriali, commerciali e da lavoro. Consumi elettrici ridotti al minimo e funzionamento ecologico

Viesa Internal II è un nuovo condizionatore evaporativo compatto che sfrutta le caratteristiche tecnologiche già sviluppate dal Gruppo argentino Colven per altre linee di prodotto, ma si avvantaggia di dimensioni molto ridotte. Distribuito da Vigia Viesa Italy, è racchiuso in una scocca verticale studiata per l’applicazione nelle cabine di veicoli industriali, commerciali, macchine per il movimento terra, gru e veicoli da lavoro. Si posiziona, quindi, su una parete interna della cabina evitando l’occupazione di spazi sul tetto e prevede il collegamento con l’esterno attraverso due fori da 100 mm l’uno, che permettono l’aspirazione dell’aria. I due bocchettoni sono protetti da un involucro esterno e da un sistema di chiusura automatico che interviene quando Internal II non è in funzione. Questo evita che in movimento o in sosta possano entrare sabbia o polvere all’interno del gruppo di raffrescamento.
Il principio di funzionamento di Internal II, come altri conosciuti prodotti marchiati Viesa (Intelligent 12, X-Treme, Holiday II), si basa sull’abbattimento della temperatura percepita cioè il calore avvertito dal nostro corpo. Questo valore è influenzato da quattro fattori diversi: la temperatura dell’ambiente, l’umidità relativa (cioè il rapporto tra la quantità di vapore acqueo contenuto in una massa d’aria e la quantità massima di vapore acqueo che la stessa massa d’aria riesce a contenere nelle medesime condizioni di temperatura e pressione, misurato in percentuale), la ventilazione, la densità dell’umidità. Viesa Internal II agisce su tutti e quattro questi fattori per creare una condizione di benessere direttamente sulla persona, più che sull’ambiente circostante. Questo ha come risultato una corretta evaporazione dell’umidità presente sulla pelle, fenomeno che ha come effetto l’asportazione di calore.
Il processo di raffrescamento ha inizio con l’evaporazione dell’acqua sulla superficie del filtro di Internal II e con il conseguente abbassamento della temperatura. L’aria raffrescata, quindi, viene immessa nella cabina con un’umidità relativa ottimale compresa tra il 40 e il 60% e con una densità molto bassa. Stabilizzare l’umidità relativa interna è importante poiché, quando l’aria è troppo ricca di acqua, l’evaporazione del sudore avviene meno facilmente o non avviene del tutto.

Allo stesso modo immettere aria con umidità a bassa densità (in questo caso minuscole gocce nebulizzate della misura di 0,002 micron) permette di distribuire l’acqua su una superficie maggiore per una più rapida evaporazione. Evaporazione facilitata ulteriormente dalla ventilazione che Internal II fornisce in 8 livelli di potenza. La collocazione all’interno della cabina, protegge il sistema dal sole diretto e ne aumenta l’efficienza. Una centralina con display digitale permette il controllo di tutte le funzioni. Il processo di asciugatura del filtro, accorgimento che evita il ristagno d’acqua, avviene in modo automatico. Il sistema è dotato di motore proprio e di un meccanismo di disattivazione che interviene se la batteria si sta scaricando oltre il limite impostato. Il sistema elettrico è protetto dai corto circuiti.
Internal II sfrutta lo stesso principio utilizzato dal corpo umano per raggiungere il benessere, che non crea freddo né secca l’aria. Silenzioso, ecologico e con un assorbimento elettrico molto contenuto, Viesa Internal II è il prodotto ideale per creare un ambiente sano e fresco, di giorno, di notte, in sosta ma anche in viaggio.

Consumo di corrente (12 Volt):
Minimo – 1,3 Ah
Massimo – 6,8 Ah
Consumo di corrente (24 Volt):
Minimo – 0,7 Ah
Massimo – 4 Ah
Consumo di acqua: 0,5 a 1,5 litri / ora
Dimensione:
Altezza: 50 cm.
Profondità: 25 cm.
Larghezza: 53 cm.
Portata d’aria: Massima 19 metri cubi minuto

Immagini ad alta risoluzione su
http://www.roundabout.it/viesa-internal-ii.html

VIGIA VIESA ITALY
È distributore per l’Italia e la Grecia dei prodotti COLVEN. Operativa dal 2002, con sede a Montemurlo (PRATO), è stata creata per garantire lo studio, lo sviluppo e la distribuzione dei prodotti Vigia, Viesa e altri del Gruppo COLVEN cioè condizionatori, calibratori per pneumatici, sistemi di protezione del motore.

Per ulteriori informazioni
Ufficio stampa Mazzucchelli & Partners
via Carlo Crivelli 26
20122 Milano – Italy
tel.& fax +39 0258300606
email: [email protected]
internet: www.antoniomazzucchelli.it

No Comments
Comunicati

Il caffè espresso è tascabile

L’espresso è letteralmente il “caffè preparato al momento”, ma sappiamo bene che in realtà è molto di più. È una ricetta particolare e complessa che ci distingue in tutto il mondo e alla quale noi italiani rinunciamo malvolentieri. Spesso, però, quando si viaggia all’estero non ci sono troppe alternative. Ed è altrettanto improbabile poter gustare un buon espresso durante un’escursione solitaria, un picnic all’aria aperta o una gita in barca.
Vecam ha trovato il modo di soddisfare questa esigenza con un’innovativa e geniale proposta: Handpresso, una macchina “manuale” per caffè espresso. Il principio di funzionamento si basa su una pompa a mano che riesce a ricreare la pressione adeguata a garantire un caffè gustoso, cremoso e forte: proprio come al bar. È la pressione, infatti, uno degli elementi fondamentali per una corretta preparazione, insieme alla bontà della miscela e alla temperatura e qualità dell’acqua.
Per quanto riguarda il caffè, Handpresso utilizza cialde già pronte, facilmente reperibili nei supermercati e proposte in diversi tipi di miscelazione. Per risolvere il problema dell’acqua bollente, Vecam suggerisce due soluzioni. Chi viaggia in auto, camper, camion o barca, potrà utilizzare Car Boil, un bollitore a 12 volt pensato specificamente per l’accoppiamento con Handpresso e con una capacità di 35 cl. Dotato di spinotto per l’accendisigari, porta l’acqua a ebollizione in 10 minuti e, grazie alle sua scocca isolante, può mantenere la temperatura raggiunta per circa due ore.
Chi, invece, sta sperimentando il piacere di un’escursione a piedi o in bicicletta, potrà approfittare dei Thermos in acciaio inox di Tempo, proposti in tre diverse misure per trasportare e mantenere l’acqua in temperatura. Naturalmente, trattandosi di attrezzature pensate per l’utilizzo outdoor, sono previste adeguate custodie che le rendono facilmente portatili. Così è per Handpresso e per la sua custodia in polietilene Travel Case, ma anche per i Thermos che possono essere dotati di custodie con tracolla.

Handpresso costa 99,27 euro; la custodia per Handpresso ha un prezzo di 16,31 euro. Car Boil costa 43,29 euro. I Thermos marchiati Tempo hanno prezzi di 7,49 euro (35 cl), 8,95 euro (50 cl), 11,08 euro (75 cl). Le custodie hanno all’incirca gli stessi prezzi dei Thermos: cioè da 7,73 (35 cl), 8,95 euro (50 cl), 10,75 euro (75 cl).

No Comments
Comunicati

Hydronic II ancora più silenzioso

Una nuova tecnologia equipaggia le pompe dei riscaldatori ad acqua Hydronic II che da aprile saranno ancora più silenziosi

Borgosatollo (BS), aprile 2010 – Inizia da questo mese la produzione dei primi riscaldatori di seconda generazione Hydronic II dotati di una pompa combustibile ottimizzata che offre una riduzione del rumore fino al 75 % rispetto all’attuale tecnologia.
Di fatto, anche i riscaldatori già in commercio sono estremamente silenziosi. Ma gli uditi più raffinati possono percepire un leggero ticchettio proveniente dal movimento del pistone pompa. Eberspaecher è stata in grado di ridurre il rumore su tutto il range di potenza del riscaldatore.
Questo è stato possibile grazie alla nuova unità di controllo ECU, che considera le variazioni di viscosità del combustibile e/o quelle di tensione della batteria del veicolo.

J. Eberspaecher GmbH & Co. KG è stata fondata nel 1865 e ha sede a Esslingen (Germania).
Tra i primi quattro fornitori mondiali per il settore dei sistemi di scarico, è una delle aziende leader a livello mondiale anche per quanto riguarda la divisione riscaldatori. Il gruppo ha generato nel 2008 un fatturato complessivo di 2.239 milioni di euro, con investimenti per 65,2 milioni di euro e costi per ricerca e sviluppo pari a 82,6 milioni di euro. I dipendenti sono 5.575 distribuiti nelle sedi commerciali o produttive presenti in 19 Paesi.

Eberspaecher S.r.l.
Via del Canneto 45
25010 Borgosatollo (BS)
Tel. +39 030 250761
Fax +39 030 2500307
www.eberspaecher.it
E-mail: [email protected]

Ufficio Stampa per l’Italia
Mazzucchelli & Partners
via Carlo Crivelli 26
20122 Milano – Italy
Tel e fax +39 02 58300606
www.antoniomazzucchelli.it
[email protected]

No Comments
Comunicati

AL-KO e la “regola d’arte”

La filiale italiana del Gruppo AL-KO, divisione tecnologia per veicoli, prosegue i corsi di aggiornamento tecnico dedicati ai centri di installazione e assistenza. Tema delle lezioni tenute da professionisti interni all’azienda: l’installazione a regola d’arte. Il 12 aprile un nuovo appuntamento

In poco più di un mese sono già tre i seminari di aggiornamento tecnico dedicati a installatori, riparatori e concessionari organizzati da AL-KO GmbH/Srl. Il primo si è svolto presso la sede di Castel D’Azzano e ha avuto come temi portanti: il nuovo movimentatore per caravan Mammut e le sospensioni ad aria Air Top.
Pochi giorni dopo, nella sede di Ascom Confcommercio, ospiti di Assocamp (Associazione Nazionale Operatori Veicoli Ricreazionali e Articoli per il Campeggio) gli esperti di AL-KO hanno affrontato non solo tematiche inerenti i propri prodotti, ma hanno voluto fornire una serie di informazioni relative alle omologazioni, ai pesi, alla circolazione. Molta attenzione è stata riservata alla sicurezza in marcia. «AL-KO produce telai, cioé le basi sulle quali si appoggiano gli allestimenti, con tutta la componentistica che ne deriva. – dichiara Alessandro Marco Butturini, direttore della filiale italiana – È evidente che sospensioni, ammortizzatori, e poi forma, pesi e architettura dello chassis, e per i rimorchi, dispositivi come il “trailer control” o lo stabilizzatore, fanno la differenza. La mission di AL-KO è proprio quella di permettere ai veicoli di ottenere una buona stabilità, il miglior assetto e un corretto comportamento in marcia che si traduce anche in sicurezza oltre che comfort alla guida. Tutti i nostri componenti contribuiscono a una maggiore sicurezza in viaggio. Per questo è necessario conoscerli a fondo e installarli a regola d’arte».
Il 12 aprile si replica nella showroom espositiva di Vecam, distributore anche dei prodotti a marchio AL-KO, dove il programma prevede un corso suddiviso in due seminari: il primo dedicato a rimorchi, caravan e accessori e il secondo alle sospensioni ad aria Air Top.

Foto in alta risoluzione su
http://www.aboutcamp.eu/index.php?option=com_content&view=article&id=219:galleriaal-kobutturini&catid=21:uno&Itemid=167

AL-KO KOBER è un produttore e fornitore di primo piano per i comparti della tecnica dell’autoveicolo, del giardinaggio e dell’hobby fai da te, nonchè della tecnica per l’aerazione e la climatizzazione. Una realtà internazionale con 50 siti di produzione e commerciali distribuiti in Europa, America, Asia, Africa e Australia dove trovano impiego oltre 3.550 dipendenti. Il fatturato complessivo è di circa 525 milioni di euro.

AL-KO KOBER GMBH/Srl
Sede legale:
I- 39030 Vintl/ Vandoies(BZ)

Uffici commerciali e magazzino:
I- 37060 Castel D’Azzano (VR)
Via G. Verdi, 23
Tel. 045 8546011
Fax 045 8520453
Email: [email protected]

UFFICIO STAMPA
Mazzucchelli & Partners
I-20122 Milano
Via Crivelli 26
Tel e fax 02 58300606
www.antoniomazzucchelli.it
Email: [email protected]

No Comments
Comunicati

VerBo: la veranda indipendente

Prodotto distribuito in esclusiva da Vecam, è stato arricchito con un nuovo palo di tensione telescopico in acciaio. Un po’ veranda un po’ gazebo, VerBo non necessita di essere ancorata a un’autocaravan per sostenersi

Unica nel suo genere per caratteristiche e flessibilità di utilizzo, la veranda VerBo del marchio Tempo è stata dotata di un nuovo palo in acciaio telescopico che mantiene in perfetta tensione il telo superiore e permette un facile deflusso dell’acqua piovana. E questo accade anche quando la veranda è separata dall’autocaravan. VerBo, infatti, ha come peculiarità quella di possedere una struttura autoportante, cioè non necessita di essere ancorata alla parete del camper per sostenersi. Un concetto nuovo che consente, per esempio, di utilizzare il camper per gli spostamenti lasciando la veranda chiusa e montata in campeggio. A questa opportunità si aggiungono alcuni vantaggi concreti come la possibilità di stivaggio del prodotto in un gavone, senza interferire pertanto con l’assetto del veicolo che talvolta risulta sbilanciato dopo l’installazione permanente di verande estraibili su un lato e in posizione alta. Interessante anche la declinazione di VerBo in gazebo da giardino, che permette di ammortizzare in breve tempo il costo d’acquisto con un impiego razionale del prodotto.

La paleria in alluminio è precollegata e si apre velocemente grazie alla struttura cosiddetta “a pantografo”. Il telo superiore si fissa in pochi secondi mediante un sistema di attacco a velcro. In questa configurazione VerBo può rappresentare tanto un gazebo aperto, quanto un tendalino per l’autocaravan. Le gambe telescopiche rendono questo prodotto adatto all’abbinamento con qualsiasi modello di autocaravan. Aggiungendo le pareti, ancorate per mezzo di velcro, VerBo si trasforma in una veranda chiusa dotata di porta e finestre. In particolare la facciata include una porta e due finestre con “Kristal” trasparente e tendine, mentre le due pareti laterali offrono 2 finestre ciascuna con zanzariera, copri finestre incernierato e tendine avvolgibili. La facciata posteriore si chiude completamente come una quarta parete. L’esperienza maturata dal marchio Tempo nella produzione di tende e gazebo, si riflette anche su VerBo, con alcuni accorgimenti essenziali per garantire un utilizzo in ogni situazione. Così, il tessuto del tetto in poliestere è spalmato in Pvc e le cuciture sono nastrate a garanzia di perfetta tenuta all’acqua. Per contrastare la forza del vento, oltre ai picchetti di ancoraggio, vengono fornite quattro cinghie da fissare agli angoli, mentre la balza a terra è stata dotata di appositi occhielli antivento. Il peso è contenuto in soli 29 chilogrammi. Alloggiata nell’apposita sacca di trasporto dotata di ruote ha ingombri di 30 x 30 x 160 cm, montata ha, invece, dimensioni pari a 225 cm di profondità 350 cm di larghezza e un’altezza variabile da 267 a 280 cm. Distribuita da Vecam, VerBo ha un prezzo massimo consigliato al pubblico di 676 euro iva inclusa. Il nuovo palo telescopico orizzontale costa invece circa 15 euro.

Le immagini ad alta risoluzione sono disponibili a questo indirizzo:
http://www.aboutcamp.eu/index.php?option=com_content&view=article&id=215:galleriaverbo&catid=21:uno&Itemid=167

Per ulteriori informazioni:
Ufficio Stampa Mazzucchelli & Partners
via Carlo Crivelli 26 – 20122 Milano – Italy
Tel.& fax +39 0258300606
email: [email protected]

No Comments
Comunicati

La RAI viaggia su AL-KO amc

La RAI di Bolzano si affida alla tecnologia e alla leggerezza dei telai AL-KO amc per la realizzazione del nuovo studio di regia mobile su base Fiat Ducato 2,3

La sfida era impegnativa: realizzare un veicolo dotato di tutta l’attrezzatura necessaria per riprese complesse, registrazione multitraccia, messa in onda e all-digital rimanendo nei limiti di peso richiesti dalla patente “B”. Una regia mobile che potesse seguire le dirette radio di concerti di musica classica, folcloristica, jazz e pop trasmessi dalla Rai di Bolzano.
L’obiettivo è stato raggiunto grazie all’adozione di un telaio ribassato AL-KO amc che adotta dei fori di alleggerimento nei longheroni in grado di ridurre notevolmente il peso complessivo dello chassis. Questa soluzione ha portato altri innumerevoli vantaggi relativi alla sicurezza in marcia e al comfort di guida. Il peso e il posizionamento delle sofisticate strumentazioni all’interno della cellula, nonché il complesso sistema di insonorizzazione dell’ambiente non invalidano, infatti, il buon comportamento in marcia offerto da amc, che si avvale di una carreggiata molto larga a beneficio di una migliore tenuta di strada e offre un’altezza da terra ridotta che mantiene il baricentro basso a vantaggio della stabilità di guida. Ad avvicinare l’assetto generale a quello di una vettura, ci pensano poi gli ammortizzatori a doppio effetto e l’assale longitudinale dotato di barra di torsione. Benefici ben noti nel settore del camper, dove il telaio ribassato AL-KO equipaggia una buona parte dei veicoli di fascia medio-alta.
Questo allestimento speciale, almeno per alcune caratteristiche strutturali, non è così diverso da un’autocaravan: è stato pensato per ospitare al suo interno tre persone e realizzato con una cellula in vetroresina, isolata acusticamente da pannelli melaminici (50 mm) e polistirolo (20 mm) racchiusi da una rete di alluminio forata. Tra le attrezzature specifiche per lo studio vi sono un mixer, registratori multitraccia, computer, cd recorder, impianto di diffusione composto da 4 audio monitor e una lunga serie di altri strumenti elettronici altamente professionali. Non mancano l’unità UPS, la stazione riscaldante autonoma, il climatizzatore, e una veranda per riparare da sole o pioggia integrata nella scocca e sistemata nella parete posteriore, sopra la porta cellula. La regia mobile è già stata utilizzata anche per produzioni di musica classica per Rai Radio 3 (opera e concerti sinfonici) presso i teatri di Ravenna, Siena e Parma.

Foto in alta risoluzione disponibili su http://www.roundabout.it/al-ko-e-rai.html

AL-KO KOBER è un produttore e fornitore di primo piano per i comparti della tecnica dell’autoveicolo, del giardinaggio e dell’hobby fai da te, nonchè della tecnica per l’aerazione e la climatizzazione. Una realtà internazionale con 50 siti di produzione e commerciali distribuiti in Europa, America, Asia, Africa e Australia dove trovano impiego oltre 3.550 dipendenti. Il fatturato complessivo è di circa 525 milioni di euro.

AL-KO KOBER GMBH/Srl
Sede legale:
I- 39030 Vintl/ Vandoies(BZ)

Uffici commerciali e magazzino:
I- 37060 Castel D’Azzano (VR)
Via G. Verdi, 23
Tel. 045 8546011
Fax 045 8520453
Email: [email protected]

UFFICIO STAMPA
Mazzucchelli & Partners
I-20122 Milano
Via Crivelli 26
Tel e fax 02 58300606
www.antoniomazzucchelli.it
Email: [email protected]

No Comments
Comunicati

DAF promuove a pieni voti Eberspaecher

Il costruttore di veicoli pesanti DAF assegna a Eberspaecher la classe 0 ppm cioé nessun difetto per ogni milione di riscaldatori forniti nel 2008. Un riconoscimento alla qualità dei prodotti della Casa di Esslingen, sottoposti a un rigido controllo e a una serie di prove di resistenza

Borgosatollo (BS), 29 marzo 2010 – Eberspaecher ottiene la certificazione “Zero-kilometers defects” cioè nessun difetto sui riscaldatori forniti al costruttore di veicoli pesanti DAF Trucks N.V. nell’anno 2008. Un riconoscimento che rappresenta un’importante conferma della qualità dei prodotti Eberspaecher e che il CEO della divisione sistemi di riscaldamento del Gruppo, Leonhard Vilser, interpreta come la riprova di una politica vincente: «il nostro impegno nella strategia “nessun difetto” ci sta ripagando e ci assicura significativi vantaggi nei confronti dei nostri concorrenti».
La stessa fornitura, infatti, aveva già permesso ad Eberspaecher di entrare nella lista dei fornitori sotto i 50 ppm (parts per million), cioè quella in cui i prodotti difettosi non possono superare il numero di 50 per ogni milione di unità, stilata da Paccar Inc, società che controlla Daf Trucks N.V. e tra i più grandi produttori mondiali di veicoli pesanti. Questo ulteriore salto in avanti, che certifica zero difetti per milione di unità, è il frutto di un lavoro costante di perfezionamento e di controllo della qualità.

Infatti, i riscaldatori marchiati Eberspaecher vengono sottoposti a severi e lunghi test di funzionamento, a differenti temperature, su più cicli operativi e con diversi livelli di potenza. Le prove, effettuate durante tutto l’anno, sono distribuite su 81 stazioni per un totale di 276.000 ore, cioè 11.500 giorni durante i quali vengono consumati 142.000 litri di combustibile.

J. Eberspaecher GmbH & Co. KG è stata fondata nel 1865 e ha sede a Esslingen (Germania).
Tra i primi quattro fornitori mondiali per il settore dei sistemi di scarico, è una delle aziende leader a livello mondiale anche per quanto riguarda la divisione riscaldatori. Il gruppo ha generato nel 2008 un fatturato complessivo di 2.239 milioni di euro, con investimenti per 65,2 milioni di euro e costi per ricerca e sviluppo pari a 82,6 milioni di euro. I dipendenti sono 5.575 distribuiti nelle sedi commerciali o produttive presenti in 19 Paesi.

DAF Trucks N.V. – consociata dell’americana PACCAR Inc, è costruttore leader di veicoli leggeri, medi e pesanti con una quota di mercato in Europa* di oltre il 14% nel segmento al di sopra delle 15 tonnellate. Nel 2008 la società ha prodotto in totale 65.000 veicoli per il mercato europeo ed extra-europeo. DAF sviluppa e produce assali, ponti e motori per i produttori di autobus e pullman di tutto il mondo. DAF Trucks N.V. ha stabilimenti produttivi ad Eindhoven e Westerlo, in Belgio, e oltre 1.000 concessionari e centri di assistenza in tutta Europa.
*La quota di mercato nel 2008 si riferisce ai paesi della Comunità Europea, più Svizzera e Norvegia

Eberspaecher S.r.l.
Via del Canneto 45
25010 Borgosatollo (BS)
Tel. +39 030 250761
Fax +39 030 2500307
www.eberspaecher.it
E-mail: [email protected]

Ufficio Stampa per l’Italia
Mazzucchelli & Partners
via Carlo Crivelli 26
20122 Milano – Italy
Tel e fax +39 02 58300606
www.antoniomazzucchelli.it
[email protected]

No Comments
Comunicati

Concorde, lusso esclusivo

Concorde Reisemobile GmbH da più di 25 anni è sinonimo di qualità ed esclusività “made in Germany“. Azienda fondata nel 1981, ha avuto uno sviluppo continuo e costante fino ad arrivare a conquistare una quota di mercato del 70% nei motorhome da 7,5 ton, risultato che fa di Concorde un produttore leader nel segmento premium. Azienda con sede ad Aschbach, nell’alta Franconia, e un sito che si sviluppa su circa 70.000 metri quadrati di superficie, ha una capacità produttiva di circa 600 veicoli l’anno e impiega approssimativamente 280 persone. In Italia, grazie all’introduzione nella gamma Credo Emotion del modello 693 H, motorhome con peso massimo complessivo di 35 quintali, Concorde è riuscita a conquistare l’attenzione di una fascia di clientela nel segmento “patente B“ che ha potuto godere, anche su questa versione, di tutte le caratteristiche che contribuiscono a fare di ogni modello Concorde, piccolo o grande che sia, un’opera di raffinato lavoro artigianale, unica ed esclusiva. Un privilegio per molti, ma non per tutti, dal momento che in questi anni la domanda è cresciuta a dismisura e Concorde, anche grazie allo sviluppo di nuovi mercati, fatica a soddisfare tutte le richieste. Naturalmente, ed è uno dei motivi di successo del marchio Concorde, non si metterà mai a rischio la qualità per soddisfare esigenze di quantità. D’altra parte, chi sceglie Concorde, è disposto ad attendere, pur di ottenere il suo veicolo fuoriserie. Ma se l’utenza italiana, sta cominciando relativamente da poco a conoscere questo marchio, basta uscire dai confini nostrani e fare rotta verso le aree di sosta e i campeggi tedeschi, per ammirare intere flotte di maxi motorhome Concorde.
Una qualità riconosciuta anche da testimonial prestigiosi, come il giovane pilota di Formula 1 Sebastian Vettel, felice possessore di un Concorde Liner 990 o il campione di sci Bode Miller anch’egli camperista e proprietario di un Liner di Concorde. E addirittura la nazionale tedesca di hockey su ghiaccio, che per i prossimi mondiali del 2010 viaggerà su un motorhome Charisma. Sette gamme e 49 varianti di pianta, questa è l’ampia e ricca offerta di Concorde, marchio che in Italia può contare su sei centri vendita autorizzati.

Ufficio Stampa
Roman Bauer
Concorde Reisemobile GmbH
Concorde Strasse 2-4
D – 96132 Schlüsselfeld-Aschbach
Telefono +49 9555 92250
Fax +49 9555 922544
www.concorde.eu
[email protected]

Ufficio Stampa Italia
Antonio Mazzucchelli
Mazzucchelli & Partners
via Carlo Crivelli 26
20122 Milano – Italia
Tel e Fax +39 02 58 30 06 06
www.antoniomazzucchelli.it
[email protected]

No Comments
Comunicati

VIESA HOLIDAY: TEST ON THE ROAD

Tre grandi viaggiatori e camperisti dei nostri tempi hanno testato i condizionatori evaporativi Viesa Holiday II nelle condizioni più difficili. Ecco direttamente dalla loro esperienza i risultati di questa prova on the road.

Piero Ciacchella “Zio Ciak”
«Diversi anni fa, conobbi la tecnologia evaporativa in un campeggio della Anatolia orientale, chiaccherando con una coppia di giramondo tedeschi che ne avevano montato uno sulla roulotte. Quando, molto tempo dopo, scoprii il Viesa, fui subito incuriosito e decisi di adottarlo. Oggi giro il mondo e certe zone mi sono accessibili solo grazie a Viesa Holiday.
Da anni trascorro più mesi all’anno nei deserti africani, anche in piena estate e ho trovato in questo climatizzatore evaporativo la soluzione per condizioni climatiche diversamente proibitive. Personalmente, per sfruttare appieno tutti i vantaggi e rendermi completamente autonomo, ho previsto l’abbinamento con dei pannelli solari. In questo modo ho dimenticato l’esistenza delle colonnine d’energia elettrica…
Recentemente ho soggiornato a lungo a sud di Tozeur, nella Tunisia meridionale proprio ove iniziano le dune del deserto Sahariano a +45°C a mezzogiorno, vivendo in condizioni di massimo confort all’interno del mio autocaravan. Di notte, alla velocità minima Viesa era così silenzioso che tavolta non capivo se fosse acceso o spento (provare per credere….). In tanti anni di utilizzazione del Viesa Holiday non ricordo di aver avuto mai alcun problema (basta rispettare le raccomandazioni della Casa sulla pulizia e la sostituzione dei filtri). In climi umidi poi, il Viesa svolge un’efficace azione di deumidificatore creando, in appena qualche minuto, un ambiente estremamente confortevole. Col Viesa su tetto ho percorso più piste e sterrati che la “Parigi Dakar” eppure ha sempre continuato a fornirmi il fresco desiderato senza alcun problema meccanico, infiltrazioni di polvere o, in Europa, infiltrazioni d’acqua durante i grandi acquazzoni. Ritengo assolutamente positiva la sua efficacia in alternativa al condizionatore tradizionale purchè ci si renda conto che non si può pretendere di entrare in un mezzo che è stato 8 ore sotto il solleone, accendere il Viesa e avere 18°C entro cinque minuti! L’ideale, grazie anche ai pannelli solari, è quello di lasciare il Viesa sempre in funzione, magari a metà potenza oppure utilizzando il temporizzatore che consente all’apparecchiatura di mettersi in funzione automaticamente ad un orario prestabilito da impostare sulla memoria.
La mia personale pagella sul Viesa Holiday è dunque di 110 e Lode addirittura con Bacio Accademico ed il mio miglior “grazie” non è quello che può emergere da questa mia testimonianza ma quello che io rivolgo a Viesa quando mi trovo negli infernali deserti Sahariani…»

Le imprese dello “zio Ciak”
A bordo di un Adriavan, nel 2000 ha percorso 16000 chilometri e viaggiato in tre continenti, lungo i deserti libici fino al Sinai. Quindi nel 2001 ha guidato per 25.000 chilometri, attraversando 14 paesi in 122 giorni nella spedizione Italia-Mongolia. Nel 2002 affronta il viaggio “Dall’Alaska alla Terra del Fuoco” in tre mesi, percorrendo 47.000 chilometri. Nel 2004 in 6 mesi percorre 35000 chilometri da Venezia fino in Australia. Infine nel 2005 torna in India per una missione di solidarietà rivolta alle popolazioni colpite dallo Tsunami e percorre 30.000 chilometri. Oggi viaggia frequentemente in Africa con il suo semintegrale dotato di Viesa Holiday II e pannelli solari.

Dario Brignole
«Durante la spedizione “Rediscovering the Americas 2008/09” ho usato, specie nei primi due mesi di intensissimo caldo in Argentina e Cile il condizionatore ecologico Viesa ininterrottamente durante il viaggio e nella nottata. Ne avevo due, uno in cabina di guida che ci sollevava moltissimo durante il moto in quanto oltre alle alte temperature esterne (abbiamo avuto giornate con oltre 40° gradi di caldo secco) avevo purtroppo anche il calore del motore internamente alla cabina di guida che aumentava notevolmente il disagio. Con l’ausilio del Viesa abbiamo potuto viaggiare bene: con 5/6 cm. di finestrini aperti e con il condizionatore impostato al massimo si riusciva ad avere un notevole ricambio di aria fresca. Io e mia moglie viaggiamo in camper da circa 23 anni. Da quando abbiamo Viesa abbiamo davvero migliorato il comfort abitativo: di notte accendo l’unità della cellula abitativa, e con il motorino al minimo riesco a dormire veramente alla grande.
Il mio giudizio su questo prodotto è quindi: eccezionale. Questo vale soprattutto per alte temperature esterne e caldo secco. Ma abbiamo potuto constatare l’utilità di Holiday anche con temperature intorno ai 30/35° e un umidità notevole che ha anche superato il 95% (come in Ecuador). Qui Holiday ha mantenuto condizioni climatiche costanti e confortevoli. Sotto il profilo dell’affidabilità non abbiamo mai avuto inconvenienti tecnici in due anni di utilizzo intensivo. E nemmeno guasti dovuti a sollecitazioni di strade sconnesse… ne abbiamo percorse davvero tante! Sul fronte consumi, quelli energetici sono davvero modesti. In condizioni di caldo secco, oltre i 35°, invece è abbastanza assetato di acqua…»

Pino Rivalta
«Il mio giudizio complessivo sul condizionatore evaporativo Viesa Holiday II, dopo averlo sperimentato anche in situazioni limite, è: “ottimo”. Al contrario di altri apparati che ho avuto in prova, questo non ha mai dato un problema e ha lavorato bene anche in climi umidi (pioggia e tropici). In particolare ricordo alcune situazioni in cui ho ritenuto fondamentale l’apporto di Holiday: subito appena arrivati sul rio Paranaà al campeggio di El Tigre, caldo umidissimo e zanzare. Con Viesa ho dormito benissimo e senza zanzare. Poi in zone calde della pampa argentina e in tutte le aree dei tropici per le stesse ragioni. Sembra incredibile,ma riduce anche l’attività delle zanzare. Nessun problema tecnico. Non ho mai dovuto stringere una vite e di pistacce lunghe e brutte ne abbiam fatte parecchie. Avvertivo un pò di odore di muffa quando si riaccendeva dopo esser stato fermo, ma si ovviava con qualche goccia di Amuchina nel serbatoio. La colpa era mia perchè nelle istruzioni c’era un programma (che io non conoscevo) di essicazione del filtro da usare quando si fermava il Viesa per un pò di tempo. Dopo 66.000 chilometri e 336 giorni di viaggio con permanenze di vari mesi a oltre 3000 metri, Holiday è ancora perfettamente funzionante senza aver subito alcuna manutenzione. Io lo consiglio senz’altro in alternativa al condizionatore classico perché si sta freschi e asciutti il chè è molto più salutare che gelare rischiando bronchiti e legionelle… E da biologo posso permettermi di dirlo. Sui consumi elettrici il mio giudizio è “ottimo” (tutta la notte acceso senza problemi di batteria). I consumi di acqua toccano anche i 20 litri in una notte se si tiene la potenza massima. Mentre a velocità normale, la stessa quantità di acqua viene consumata in 2-3 giorni».

La spedizione di Pino Rivalta e Dario Brignole
Accompagnati dalle consorti ed entrambi camperisti di lungo corso, Pino e Dario hanno organizzato la spedizione “Rediscovering the Americas” dalla Terra del Fuoco all’Alaska, partita nel gennaio 2008 e che li ha portati in 336 giorni di viaggio a percorrere 66.000 chilometri a bordo di camper 4×4.

I CONDIZIONATORI EVAPORATIVI VIESA

I condizionatori Viesa sono di tipo evaporativo, cioè raffrescano l’aria sfruttando l’evaporazione dell’acqua. Producono quindi un flusso di aria fresca che abbassa la temperatura ambiente e quella percepita, stabilizza l’umidità e offre un benessere naturale. Il cuore dell’impianto è il filtro interno al sistema (brevettato) e costituito da un intreccio di filamenti di tre legni diversi tra loro e disposti in maniera da formare una superficie il più grande possibile per velocizzare al massimo il processo di evaporazione e di conseguenza cedere la maggior quantità di calore per ottenere il maggior abbassamento della temperatura.
La tecnologia evaporativa è:
– NATURALE perché sfrutta lo stesso principio utilizzato dal corpo umano per raggiungere il benessere
– SALUTARE perché non crea freddo né secca l’aria (mantiene una parte di umidità nell’aria)
– ECONOMICA perché consuma fino all’80% in meno di un sistema tradizionale
– ECOLOGICA perché non impiega gas, né oli o altri agenti chimici

VIESA Holiday II
Studiato per l’impiego su camper e caravan, Holiday II è progettato per rinfrescare un ambiente non superiore agli 8 metri lineari e con al massimo 4 persone a bordo. Funziona a 12 Volt e si applica al posto di un oblò standard (40×40 cm) o maxi (50 x 70 cm) al centro della cellula abitativa. Si collega direttamente all’impianto idrico del veicolo e dispone di un sistema antirovesciamento dell’acqua.

Consumo di corrente (12 Volt):
Minimo – 1,3 Ah – 15,6 Watt / ora
Massimo – 5,8 Ah – 69,6 Watt / ora
Consumo di acqua: 0,5 a 1,5 litri / ora
Peso: 21 Kg
Dimensione: Altezza: 21 cm.
Lunghezza: 83 cm.
Larghezza: 75 cm.
Portata d’aria: Massima 19 metri cubi minuto

LE IMMAGINI IN ALTA RISOLUZIONE SONO DISPONIBILI ALL’INDIRIZZO:
http://www.roundabout.it/viesatester.html

VIGIA VIESA ITALY
È distributore per l’Italia e la Grecia dei prodotti COLVEN. Operativa dal 2002, con sede a Montemurlo (PRATO), è stata creata per garantire lo studio, lo sviluppo e la distribuzione dei prodotti Vigia, Viesa e altri del Gruppo COLVEN. Nella struttura toscana si svolgono periodicamente anche corsi di aggiornamento tecnico per installatori e manutentori, così da garantire un servizio post vendita impeccabile alla clientela finale. Rispetto e rapporti trasparenti con i clienti sono valori nei quali il general manager Alejandro Jacquet crede fermamente, e, insieme alla qualità dei prodotti distribuiti, sono stati il carburante che ha alimentato il motore del successo della filiale italiana.

COLVEN
La storia di COLVEN ha inizio nel 1972 quando Rafael Antonio Colussi e Nestor Vénica hanno iniziato la sperimentazione del primo sistema di protezione automatica di motori: Vigia. È proprio questo uno dei prodotti più di successo della holding argentina, che oggi ha 27 sedi in tutto il mondo. Il marchio Vigia campeggia anche sui sistemi di controllo automatico della pressione delle gomme, lanciati nel 1984, e diventati un accessorio fondamentale per la sicurezza in viaggio. Non meno celebre il brand Viesa, destinato ai condizionatori evaporativi o “raffrescatori ecologici”, utilizzati tanto sui veicoli dedicati al tempo libero quanto su quelli destinati al trasporto leggero, pesante o macchine agricole.

No Comments
Comunicati

BPW E COLVEN INSIEME

Il produttore tedesco costruirà un assale esclusivo dedicato all’installazione del calibratore di pneumatici Vigia, marchio del gruppo argentino Colven.

BPW, gruppo specializzato nella produzione di assali e sospensioni per rimorchi e semirimorchi, ha deciso di produrre un assale esclusivo, già preforato e preparato ad accogliere il sistema di calibrazione automatica degli pneumatici costruito dall’argentina Colven con il marchio Vigia.
Una collaborazione importante tra due aziende di primo piano per la diffusione di un sistema conosciuto il tutto il mondo e che offre innumerevoli vantaggi ai professionisti del trasporto su ruote. La sicurezza, in primo luogo. Uno pneumatico tenuto costantemente alla corretta pressione d’esercizio ha una vita utile di circa il 20% in più e un rischio di scoppio di circa il 98% in meno rispetto al normale. In caso di foratura, il sistema può continuare a trasferire aria compressa, mantenendo lo pneumatico in esercizio, e consentendo, anche, di terminare il proprio viaggio. Infine, è stato calcolato un risparmio sul combustibile con costi pari al 3% in meno.

Caratterizzato dalla sigla NM, quello di Vigia è un sistema che mantiene costante la pressione degli pneumatici, in modo continuo e automatico, secondo le specifiche stabilite a freddo dalla casa costruttrice. Cuore dell’impianto è una centralina di controllo intelligente in grado di gestire, nella configurazione più evoluta, fino a tre livelli diversi di pressione. Nel caso di un veicolo con semirimorchio, quindi, le ruote anteriori e le posteriori della trattrice, e quelle del semirimorchio saranno sottoposte a una diversa calibrazione. In questo caso specifico, Vigia prevede l’abbinamento di NM 143 e di NM 248. Il primo è un sistema composto da tubi rigidi che passano all’esterno dello pneumatico, aggirandolo, e da un dispositivo che si àncora al centro del cerchio e si collega con la valvola di gonfiaggio.
NM 143 è applicabile a qualsiasi veicolo: dalle motrici dei veicoli industriali, agli autobus, ma anche alle autocaravan o ai veicoli commerciali.

NM 248, invece, è un sistema specifico per rimorchi e semirimorchi e raggiunge lo pneumatico dall’interno dell’assale, senza tubi esterni, quindi. L’abbinamento dei due apparecchi può essere gestito da un’unica centralina di controllo sistemata nella cabina del conducente e disponibile in due versioni: a 2 o 3 livelli di pressione.
I manometri permettono di controllare la piena efficienza del sistema, che, comunque, avverte il conducente quando entra in funzione per ricalibrare la pressione. In caso di perdite estreme, il dispositivo interviene chiudendo le valvole e interrompendo l’erogazione d’aria con due modalità: la prima elettronica e, se questa non dovesse funzionare, in modo meccanico. In questo modo, se si verificasse una rottura sul circuito Vigia, gli pneumatici non avrebbero perdite di pressione.

Esiste un terzo modello di Vigia NM, il 250, progettato per rimorchi e semirimorchi che vengono agganciati a diverse motrici. In questo caso il sistema è interno e completamente autonomo. Centralina e compressore, quindi, sono integrati direttamente sul rimorchio.

Vigia NM è un progetto nato nel 1984 in Argentina, per volontà del gruppo Colven. Oggi, dopo diversi stadi di evoluzione, vanta 9 milioni di unità vendute in 37 paesi diversi e la partecipazione a 7 edizioni della Parigi Dakar. In Italia è distribuito da Vigia Viesa Italy, con sede a Montemurlo (Prato), una delle 27 filiali che Colven ha aperto nel mondo. Il gruppo argentino produce, inoltre, un sistema di protezione automatica del motore e, con il marchio Viesa, un condizionatore evaporativo.

Per ulteriori informazioni
Ufficio stampa Mazzucchelli & Partners

via Carlo Crivelli 26 – 20122 Milano – Italy – tel.& fax +39 0258300606
email: [email protected] – internet: www.antoniomazzucchelli.it

No Comments
Comunicati

VIESA HA UNA NUOVA CASA

Vigia Viesa Italy cambia sede e si prepara ad accogliere nel nuovo stabilimento da 3000 metri quadrati anche una divisione del Gruppo Colven, che dal 2011 assemblerà in Italia i celebri condizionatori evaporativi Viesa.

Da marzo di quest’anno, la nuova sede di Vigia Viesa Italy sarà nel nuovissimo stabilimento di via Rossini, sempre a Montemurlo, provincia di Prato. Una decisione che è effetto della nuova strategia commerciale del gruppo argentino Colven, che ha intenzione di installare in Italia, la propria base europea per quanto riguarda il marchio Viesa.

Il grande fabbricato, infatti, ospiterà dal 2011 una linea di assemblaggio per i condizionatori a evaporazione Viesa e sarà il punto di riferimento europeo per questo prodotto. Ciò permetterà di abbattere i costi e i tempi di trasporto con evidenti vantaggi per tutti: rivenditori e clienti finali.
«Vogliamo trasferire i benefici ottenuti in termini di costi di trasporto direttamente sul cliente finale, abbassando il prezzo al pubblico– spiega Alejandro Jacquet, direttore generale di Vigia Viesa Italy – Oggi il trasporto dei condizionatori evaporativi Viesa è oneroso perché le scatole e l’imballaggio aumentano la volumetria. In futuro, quando spediremo i componenti separati e pronti per essere assemblati nello stabilimento italiano, avremo non solo un risparmio sui costi, ma potremo disporre anche di un magazzino ricambi molto fornito».

Vigia Viesa Italy, potrà quindi rispondere in tempo reale ad ogni necessità di assistenza sui prodotti Viesa, compresi quegli interventi straordinari che talvolta richiedono l’invio di componenti dalla casa madre Argentina. Ugualmente migliorerà la flessibilità di gestione degli ordini. «Oggi, se riceviamo un ordine non programmato, dobbiamo attendere l’arrivo del prodotto via nave – dichiara ancora Jacquet – e se ci sono ritardi o imprevisti, possono passare anche diversi giorni. Con il nuovo polo di assemblaggio potremo rispondere immediatamente ad ogni richiesta, italiana ed europea».
Il gruppo Colven, ha allestito una linea di assemblaggio provvisoria e sperimentale in Spagna, che verrà dismessa alla fine del 2010 per trasferire allo stabilimento di Montemurlo il know-how acquisito. Un test preliminare necessario per preparare una presenza ancora più concreta sul mercato europeo.

LE IMMAGINI IN ALTA RISOLUZIONE SONO DISPONIBILI ALL’INDIRIZZO:
http://www.roundabout.it/colven/viesanuovasede.html

I CONDIZIONATORI EVAPORATIVI VIESA

I condizionatori Viesa sono di tipo evaporativo, cioè raffrescano l’aria sfruttando l’evaporazione dell’acqua. Producono quindi un flusso di aria fresca che abbassa la temperatura ambiente e quella percepita, stabilizza l’umidità e offre un benessere naturale. Il cuore dell’impianto è il filtro interno al sistema (brevettato) e costituito da un intreccio di filamenti di tre legni diversi tra loro e disposti in maniera da formare una superficie il più grande possibile per velocizzare al massimo il processo di evaporazione e di conseguenza cedere la maggior quantità di calore per ottenere il maggior abbassamento della temperatura.
La tecnologia evaporativa è:
– NATURALE perché sfrutta lo stesso principio utilizzato dal corpo umano per raggiungere il benessere
– SALUTARE perché non crea freddo né secca l’aria (mantiene una parte di umidità nell’aria)
– ECONOMICA perché consuma fino all’80% in meno di un sistema tradizionale
– ECOLOGICA perché non impiega gas, né oli o altri agenti chimici

Veicoli ricreazionali: VIESA Holiday II
Studiato per l’impiego su camper e caravan, Holiday II è progettato per rinfrescare un ambiente non superiore agli 8 metri lineari e con al massimo 4 persone a bordo. Funziona a 12 Volt e si applica al posto di un oblò standard (40×40 cm) o maxi (50 x 70 cm) al centro della cellula abitativa. Si collega direttamente all’impianto idrico del veicolo e dispone di un sistema antirovesciamento dell’acqua.

Consumo di corrente (12 Volt):
Minimo – 1,3 Ah – 15,6 Watt / ora
Massimo – 5,8 Ah – 69,6 Watt / ora
Consumo di acqua: 0,5 a 1,5 litri / ora
Peso: 21 Kg
Dimensione: Altezza: 21 cm.
Lunghezza: 83 cm.
Larghezza: 75 cm.
Portata d’aria: Massima 19 metri cubi minuto

Veicoli industriali e commerciali: VIESA Intelligent 12
Un design compatto e aerodinamico, che ben si adatta alle esigenze di installazione sui vecoli industriali. Intelligent 12 ha un’altezza di soli 13 centimetri e un assorbimento elettrico molto contenuto. Il sistema ha un meccanismo di regolazione automatica che agisce in funzione della temperatura esterna. È il prodotto ideale per creare un ambiente sano e fresco, di giorno, di notte, in sosta ma anche in viaggio.

Consumo di corrente (24 Volt):
Minimo – 1 Ah
Massimo – 4,0 Ah

Consumo di acqua: 0,5 a 1,5 litri / ora
Peso: 17 Kg
Capacità serbatoio 32 litri
Dimensione: Altezza: 13,5 cm.
Lunghezza: 83 cm.
Larghezza: 75 cm.
Portata d’aria: Massima 19 metri cubi minuto

Macchine Movimento Terra, Macchine Agricole, Macchine per Lavori Stradali: VIESA X-Treme

X-Treme è progettato per funzionare in condizioni limite, come quelle che affrontano le macchine agricole o le macchine movimento terra, dove alle vibrazioni del veicolo si sommano le sollecitazioni del terreno sconnesso. Dispone di uno speciale filtro pensato per funzionare anche con grandi quantità di polveri nell’aria.

Consumo di corrente (12 Volt):
Minimo – 2,2 Ah
Massimo – 7,8 Ah
Consumo di corrente (24 Volt):
Minimo – 1,3 Ah
Massimo – 4,0 Ah
Consumo di acqua: 0,5 a 2 litri / ora
Peso: 26 Kg
Dimensione: Altezza: 21 cm.
Lunghezza: 83 cm.
Larghezza: 75 cm.

VIGIA VIESA ITALY
È distributore per l’Italia e la Grecia dei prodotti COLVEN. Operativa dal 2002, con sede a Montemurlo (PRATO), è stata creata per garantire lo studio, lo sviluppo e la distribuzione dei prodotti Vigia, Viesa e altri del Gruppo COLVEN. Nella struttura toscana si svolgono periodicamente anche corsi di aggiornamento tecnico per installatori e manutentori, così da garantire un servizio post vendita impeccabile alla clientela finale. Rispetto e rapporti trasparenti con i clienti sono valori nei quali il general manager Alejandro Jacquet crede fermamente, e, insieme alla qualità dei prodotti distribuiti, sono stati il carburante che ha alimentato il motore del successo della filiale italiana.

COLVEN
La storia di COLVEN ha inizio nel 1972 quando Rafael Antonio Colussi e Nestor Vénica hanno iniziato la sperimentazione del primo sistema di protezione automatica di motori: Vigia. È proprio questo uno dei prodotti più di successo della holding argentina, che oggi ha 27 sedi in tutto il mondo. Il marchio Vigia campeggia anche sui sistemi di controllo automatico della pressione delle gomme, lanciati nel 1984, e diventati un accessorio fondamentale per la sicurezza in viaggio. Non meno celebre il brand Viesa, destinato ai condizionatori evaporativi o “raffrescatori ecologici”, utilizzati tanto sui veicoli dedicati al tempo libero quanto su quelli destinati al trasporto leggero, pesante o macchine agricole.

LE IMMAGINI IN ALTA RISOLUZIONE SONO DISPONIBILI ALL’INDIRIZZO:
http://www.roundabout.it/colven/viesanuovasede.html

Per ulteriori informazioni
Ufficio stampa Mazzucchelli & Partners
via Carlo Crivelli 26 – 20122 Milano – Italy – tel.& fax +39 0258300606
email: [email protected] – internet: www.antoniomazzucchelli.it

No Comments
Comunicati

ARRIVA KOMPRESSOR: IL NUOVO CONDIZIONATORE DI VIESA

Il Gruppo Colven lancia Viesa Kompressor, nuovo condizionatore a compressore dedicato ai veicoli industriali e disponibile in tutto il mondo dal mese di aprile. Consuma solo 12 ampère ed è alto soltanto 16 cm.

Il Gruppo Colven, conosciuto in tutto il mondo per i condizionatori evaporativi Viesa, i protettori di motore e calibratori di pneumatici Vigia, lancia il modello Kompressor, un condizionatore a gas destinato ai veicoli industriali, commerciali e macchine movimento terra. Lo sviluppo di questo prodotto ha richiesto anni di studi e ricerche ed è stato condotto attraverso l’analisi del mercato e dei desiderata della clientela. Sono state individuate, quindi, alcune caratteristiche essenziali per soddisfare al meglio le esigenze dei professionisti del trasporto su gomma. In primo luogo il consumo ridotto. Per arrivare a una drastica riduzione dei consumi elettrici (anche del 30% rispetto ad analoghi prodotti sul mercato) si è ricorsi a una tecnologia esclusiva e brevettata Colven. Il compressore, infatti, è stato progettato e sviluppato direttamente dalla Casa argentina ed è in grado di operare in tutta sicurezza fino a inclinazioni di 45 gradi. Alle avanzate caratteristiche tecniche di questo compressore con una resa che tocca i 3300 Btu è stata associata un’ottimizzazione delle funzioni di ventilazione e regolazione dei flussi d’aria così da offrire condizioni di benessere in qualsiasi situazione climatica.

La filosofia intorno alla quale si sviluppano i prodotti Viesa è improntata al benessere della persona più che alla modifica delle condizioni ambientali. Cercare di raffreddare una cabina (plancia, sedili e portiere comprese) è un’operazione che comporta un inutile dispendio di energie. Offrire sollievo a chi soggiorna a bordo del proprio veicolo ottimizzandone la dispersione di calore corporea è, invece, un obiettivo molto più sensato. Questo è quello che accade già con la linea di condizionatori Intelligent 12 di Viesa, che opera con tecnologia evaporativa e comporta l’impiego di riserve d’acqua per il suo funzionamento.
Nessuna manutenzione, invece, per Viesa Kompressor, che non ha bisogno di acqua per funzionare, né di inverter. L’elettronica adotta un sistema di protezione dell’accumulatore specificamente pensato per le batterie d’avviamento dei veicoli industriali, non idonee ad essere scaricate oltre un certo limite. L’impegno dei progettisti si è concentrato anche sull’ottenimento di bassa rumorosità e vibrazioni, vantaggi che l’esclusivo compressore di Colven è in grado di garantire.

Tra le caratteristiche salienti, troviamo anche un’altezza di soli 16 cm e un peso contenuto entro i 29 chilogrammi. Kompressor è disponibile in versioni specifiche per ogni modello e marca di veicolo industriale, con mascherine dedicate a ogni forma e misura di tettuccio. Il prezzo al pubblico è di circa 1200/1300 euro.

La commercializzazione avverrà nel mese di aprile, contemporaneamente in tutta Europa. Il professionista potrà acquistare e far installare Viesa Kompressor presso qualsiasi punto autorizzato in Europa, ben consapevole di aver diritto a una garanzia europea di 2 anni. L’assistenza post vendita rappresenta una priorità nella strategia imprenditoriale del Gruppo Colven, un nome che associato ai marchi Viesa e Vigia, è già da tempo garanzia di affidabilità in tutto il mondo.

VIESA Kompressor

Consumo di corrente: 12 Ah
Potenza: 3300 Btu
Peso: 29 Kg
Dimensione: Altezza: 16 cm.
Lunghezza: 81 cm.
Larghezza: 75 cm.
Garanzia europea: 2 anni

VIGIA VIESA ITALY
È distributore per l’Italia e la Grecia dei prodotti COLVEN. Operativa dal 2002, con sede a Montemurlo (PRATO), è stata creata per garantire lo studio, lo sviluppo e la distribuzione dei prodotti Vigia, Viesa e altri del Gruppo COLVEN. Nella struttura toscana si svolgono periodicamente anche corsi di aggiornamento tecnico per installatori e manutentori, così da garantire un servizio post vendita impeccabile alla clientela finale. Rispetto e rapporti trasparenti con i clienti sono valori nei quali il general manager Alejandro Jacquet crede fermamente, e, insieme alla qualità dei prodotti distribuiti, sono stati il carburante che ha alimentato il motore del successo della filiale italiana.

COLVEN
La storia di COLVEN ha inizio nel 1972 quando Rafael Antonio Colussi e Nestor Vénica hanno iniziato la sperimentazione del primo sistema di protezione automatica di motori: Vigia. È proprio questo uno dei prodotti più di successo della holding argentina, che oggi ha 27 sedi in tutto il mondo. Il marchio Vigia campeggia anche sui sistemi di controllo automatico della pressione delle gomme, lanciati nel 1984, e diventati un accessorio fondamentale per la sicurezza in viaggio. Non meno celebre il brand Viesa, destinato ai condizionatori evaporativi o “raffrescatori ecologici”, utilizzati tanto sui veicoli dedicati al tempo libero quanto su quelli destinati al trasporto leggero, pesante o macchine agricole.


Per ulteriori informazioni

Ufficio stampa Mazzucchelli & Partners
via Carlo Crivelli 26 – 20122 Milano – Italy
tel.& fax +39 0258300606
email: [email protected] – internet: www.antoniomazzucchelli.it

No Comments
Comunicati

VECAM Showroom 21: la vetrina esperienziale

Presentato ufficialmente alla stampa lo spazio espositivo “Showroom 21” allestito da Vecam all’interno di un capannone da 700 mq e destinato esclusivamente ai rivenditori. Qui si possono toccare con mano vecchi e nuovi prodotti.

Vecam apre le porte di “Showroom 21” anche ai giornalisti, per mostrare una delle tante e innovative iniziative che accompagnano l’attività di distribuzione di articoli da campeggio. Si tratta di uno spazio d’esposizione dove la rete vendita nazionale e internazionale può sperimentare, testare e conoscere gran parte degli articoli inseriti nei cataloghi. Qui, su una superficie di circa 700 mq sono montate tende, verande e gazebo, sono installati e collegati televisori, antenne, telecamere di retromarcia e dispositivi elettronici, sono sistemati ordinatamente nei corridoi tavolini, sdraio, sedie e attrezzature per l’outdoor e il campeggio.
Uno spazio aperto solo ed esclusivamente ai rivenditori, che offre l’occasione di poter toccare con mano i prodotti e approfondirne la conoscenza, grazie anche alla presenza del preparato e qualificato staff tecnico di Vecam.
Accade spesso, infatti, che il rivenditore non abbia la possibilità di montare alcuni articoli nella propria esposizione (tende, verande e gazebo) né riesca a provare le funzionalità di alcuni dispositivi che richiedono l’installazione a bordo di camper o caravan. Showroom 21 rappresenta un’opportunità di conoscenza concreta della vasta gamma di prodotti distribuiti da Vecam, attraverso una modalità esperienziale e la guida tecnica di un team di esperti.
Il numero 21 si riferisce alla “collezione”: quest’anno, infatti, siamo giunti all’edizione n. 21 dei cataloghi, questo benché Vecam sia entrata nel suo 31esimo anno di attività.

LE NOVITA’

Con l’occasione sono state presentate anche alcune novità non ancora inserite a catalogo, ma tra poco disponibili nei negozi di tutta Italia.

Sul fronte della ricezione satellitare la collaborazione con il celebre marchio Alden ha dato vita al modello “One Light”, una parabola che abbandona la forma classica per assumerne una nuova, ovale, ma a sviluppo orizzontale. Questo accorgimento permette di ottenere la stessa precisione e affidabilità dei modelli classici, ma con un diametro e un peso contenuti. La minor superficie esposta, inoltre, crea un minor effetto vela in caso di vento. Alden One Light è venduta in abbinamento con SSC (Satellite Search Control) cioè un sistema di puntamento automatico di nuova generazione e, nella versione più completa, anche di ricevitore digitale integrato CI (Common Interface) nel box di SSC. Il prezzo della versione base è di circa 1.370 euro*. La versione con ricevitore digitale costa invece 1.420 euro*. Il peso è di soli 6,70 chilogrammi.

Fiore all’occhiello dell’offerta nella ricezione di canali televisivi su bande VHF e UHF, Top-View è un’antenna progettata per captare anche i segnali più deboli. Installata e perfettamente funzionante all’interno di Showroom 21, dove dimostra di operare al meglio anche nelle condizioni più critiche, dispone di un amplificatore integrato con regolazione separata del guadagno tra VHF e UHF che permette di agire indipendentemente sulle due bande. Caratteristica peculiare è l’assenza di “baffi esterni”, che si rivela particolarmente utile in caso di installazione sul tetto dei veicoli ricreazionali poiché la forma compatta non offre contrasto, per esempio ai rami. La doppia alimentazione 12 e 220 volt la rende adatta all’applicazione sia su camper sia su caravan. Il guadagno con l’amplificatore è di 24-40 db. Costa circa 128 euro*.

Novità per quest’estate, il prendisole Sun, è un intelligente telo imbottito con schienale regolabile in tre posizioni, che non teme le asperità del terreno. Ideale per tutte le situazioni dove il semplice telo da mare non è sufficiente come gli scogli o le spiagge di ghiaia, Sun si ripiega su stesso a valigetta e pesa solo 2,25 chilogrammi. Il telo è realizzato in poliestere spalmato in PVC e il telaio è in ferro. Dotato di cuscino e tasca portaoggetti posteriore è destinato a diventare un must per l’estate 2010. Costa 13,39 euro*.

Nuova linea di tavoli pieghevoli con doghe in alluminio, Lunch, è pratico e veloce da montare. Tutte le gambe, anch’esse in alluminio, sono dotate di un sistema che ne permette la regolazione in altezza. Apprezzabile la caratteristica “easy change system” che prevede un facile sistema per l’estrazione e la sostituzione delle stecche rovinate. In questo modo, con un investimento modesto, si potrà avere il proprio tavolino sempre in perfetta efficienza. La sacca è stata progettata con lo stesso approccio di durabilità del bene, cioè provvista di uno scomparto separato per il fascio di doghe, così da evitare sfregamenti e contatti con la struttura portante. Lunch è disponibile in 2 versioni: Lunch 6 (125 x 80 x 70 cm), peso di 5,80 kg, prezzo di 66,42 euro*; Lunch 8 (152 x 80 x 70 cm), con peso di 6,50 kg, prezzo di 78,54 euro*.

Giau è una tenda che anticipa la tendenza che il marchio Tempo abbraccerà per la prossima stagione. L’igloo con forma a tunnel, infatti, riesce a offrire un’abitabilità con il 25-30% di volume in più rispetto al tradizionale igloo. Tutto questo senza aumentare né il peso, né la superficie a terra, ma l’ergonomia degli spazi interni. Disponibile nella versione da tre o quattro posti dispone di telo in poliestere e di catino in polipropilene, cioè un polimero saturo che non assorbe particelle esterne (polvere, sabbia, ecc…). La cabina ha due porte (anteriore e posteriore) in tessuto e dotate di zanzariera, il telo è provvisto di cuciture nastrate, la paleria è composta da stecche precollegate in fibra di vetro, la copertura è provvista di fascia perimetrale antivento. La versione 4 posti è anche dotata di due aperture laterali nella veranda antistante la cabina. Il prezzo per Giau tre posti letto è di circa 102 euro*; la versione quattro posti costa invece 132,16 euro*.

*Tutti i prezzi sono da intendersi come prezzo massimo applicato, Iva inclusa.

Per ulteriori informazioni:
Ufficio Stampa Mazzucchelli & Partners

via Carlo Crivelli 26 – 20122 Milano – Italy
Tel.& fax +39 0258300606
email: [email protected]

No Comments
Comunicati

Vecam si rifa il look…online

Il 1 febbraio 2010 vedrà la luce il nuovo sito Internet dell’azienda veneta specializzata nella distribuzione di accessori per l’outdoor e il tempo libero. Cliccando su www.vecam.it i camperisti, caravanisti, campeggiatori o amanti del turismo all’aria aperta potranno approfondire la conoscenza degli oltre 4000 articoli distribuiti da Vecam. E riparte il concorso 100% Veri Campeggiatori

Grafica accattivante, una semplice interfaccia di navigazione e l’utilizzo di avanzate piattaforme tecnologiche caratterizzano il nuovo look del sito Internet di Vecam. Uno strumento che appare sin dall’inizio pensato per raccordare tutta la filiera che ruota attorno ai prodotti, ponendo al centro il consumatore finale.

Il progetto, infatti, nasce con l’intento di coinvolgere il turista campeggiatore, e più in generale chi pratica attività all’aria aperta, offrendo la possibilità di una navigazione dinamica tra le pagine dei cataloghi Vecam. Tre volumi che non sono un mero elenco di articoli, ma rappresentano nei dettagli l’ampia gamma di prodotti, tutti corredati da fotografia, scheda descrittiva e spesso da note di approfondimento che ne spiegano l’utilità e il funzionamento.

Basta un click su uno dei tre cataloghi (Market, Accessori e Componenti) presenti in home page del sito per entrare tra le pagine e iniziare a sfogliarle come fossero di carta. Ed è possibile anche salvarle, stamparle o memorizzarle (con la funzione “bookmark”) per le prossime visite al sito. Lo zoom permette di ingrandire le pagine per consentire una facile lettura mentre lo scrolling (cioè lo spostamento orizzontale o verticale) è automatico ovvero la pagina scorre muovendo il mouse con un effetto fluido e naturale.

Vecam.it appare quindi come un trait d’union tra produttore, rivenditore e consumatore poiché offre un servizio di promozione ai primi due e di informazione al cliente finale che qui può conoscere anche i prezzi (consigliati) dei prodotti e, aspetto fondamentale, nomi e indirizzi dei centri vendita appartenenti al network Vecam. Quest’ultima funzione è gestita da un moderno database che permette di richiamare i dati con un’ampia varietà di chiavi di ricerca: si immette, per esempio, la provincia e appariranno tutti i rivenditori di quella zona.

Un sito molto flessibile anche per chi dovrà tenerlo costantemente aggiornato, grazie all’implementazione di tutti i contenuti con un efficiente database che permette di intervenire in tempo reale su ogni dettaglio delle pagine. In ossequio alle regole del web 2.0, le parole d’ordine sono interattività e dinamicità. Non potevano mancare, quindi, le news e la newsletter periodica, strumenti destinati a tenere vivo il rapporto con i visitatori.

Il lancio del sito www.vecam.it coinciderà con l’apertura delle iscrizioni all’iniziativa 100% Veri Campeggiatori, un concorso fotografico giunto alla seconda edizione che prevede la partecipazione attiva dei campeggiatori. Le fotografie saranno votate dal pubblico e da una giuria specializzata. In palio accessori e attrezzature presenti sui cataloghi Vecam.

Profilo di Vecam in sintesi
L’azienda nasce nel 1979, con la denominazione sociale di Veneta Camping, come distributore all’ingrosso di accessori e componenti per caravan e camper, limitatamente alla regione Veneto. Nei primi tre anni di attività i suoi fondatori, Dino e Silvano Cappellari, hanno esteso, con il contributo di una vivace rete vendita, la distribuzione a molti dei principali rivenditori italiani oltre i confini regionali, presentandosi con l’attuale acronimo VECAM.

Nel tempo, l’azienda ha sperimentato nuove idee di prodotti e nuove tipologie di servizio e il successo delle politiche aziendali ha permesso il consolidamento nel mercato in termini di qualità ed efficienza.
Attualmente, Vecam distribuisce oltre quattromila prodotti tra componenti, accessori e articoli per il turismo itinerante.

No Comments
Comunicati

Tecnoled: il cliente innanzitutto

Il marchio toscano, leader di mercato in Europa nella fornitura di illuminazione a led per il primo impianto dell’autocaravan, garantisce direttamente un servizio di assistenza alla clientela. Anche quella internazionale.

Non è un caso se Tecnoled, marchio che fa capo alla società fiorentina Bartolacci Design, in soli cinque anni di vita, si è imposto come leader assoluto in Europa nel settore camper. La formula è stata quella di procedere per gradi, con cautela, puntando tutto sulla qualità. Quella dei led, innanzitutto, prodotti da aziende internazionali di primo piano. Ma anche quella della componentistica, in particolare dei circuiti integrati, riprogettati per l’impiego sui veicoli ricreazionali, tenendo cioè conto delle caratteristiche intrinseche delle batterie di servizio delle autocaravan. E poi arricchendo il proprio catalogo con una nutrita offerta di articoli da incasso, plafoniere, faretti e lampade lineari. Tra i best seller, la linea “Replace”, composta da una serie di prodotti progettati per sostituire i sistemi obsoleti (luci alogene, ad incandescenza, al neon) con la moderna tecnologia a led: un’innovazione premiata dai mercati e che ha permesso a Tecnoled di raggiungere in pochi anni straordinari risultati anche nel settore dell’aftermarket.

“Tra led e led, Tecnoled fa la differenza”, con questo slogan il marchio di Pontassieve ha contribuito in modo determinante a quella che oggi appare come una vera e propria rivoluzione nel settore del veicoli da campeggio. Non sono molte, infatti, le invenzioni che hanno segnato profondi cambiamenti in questo comparto. Forse dopo la cassetta Thetford e i sedili girevoli in cabina, è proprio l’avvento dei led a rappresentare un radicale cambiamento. Questo tipo di illuminazione abbatte drasticamente i consumi energetici e riduce al minimo i costi di manutenzione poiché una lampada a led ben realizzata ha una vita di circa 30.000…50.000 ore. Questo si traduce, in caso di utilizzo su di un camper, in una vita media di 10 anni!

Ma il successo di Tecnoled non deriva solo dalla qualità dei suoi prodotti. È dovuto anche alla grande attenzione riservata al post-vendita. Un servizio di assistenza offerto ai costruttori di camper che montano all’origine l’illuminazione a led, ai rivenditori e installatori, ma anche agli utenti finali. Un “filo diretto” con l’azienda a disposizione di tutti i camperisti che hanno comprato un veicolo con illuminazione Tecnoled. Hanno già scelto questo marchio molti brand del gruppo Trigano (CI, Roller Team, Eura Mobil, Challenger, Chausson), del gruppo Hymer (Laika, Bürstner), i francesi Rapido, Esterel, Fleurette, gli italiani Rimor, Vas, GiottiLine, Aiesistem, Camper Monoscocca e ancora i costruttori Frankia, Concorde, Carthago, Phoenix, CS Reisemobile.

Il servizio clienti di Tecnoled risponde al numero +39 055 8345116 oppure via email a [email protected]

Per ulteriori informazioni
Ufficio stampa Mazzucchelli & Partners

via Carlo Crivelli 26 – 20122 Milano – Italia
tel.& fax +39 0258300606
email: [email protected]

No Comments
Comunicati

Eberspaecher: la nuova immagine

Borgosatollo (BS), 11 marzo 2010 – Il Gruppo con sede a Esslingen (Germania) ha approvato il nuovo corporate design, già presente sui siti Internet e in arrivo sulle brochure. Un progetto affidato a un’affermata agenzia pubblicitaria tedesca che seguirà anche la campagna promozionale del marchio e lo sviluppo del nuovo portale

Innovativa, dinamica, concreta e incentrata sulle persone, questa è l’immagine che caratterizzerà il Gruppo Eberspaecher dal 1 marzo di quest’anno. Lo sviluppo del nuovo corporate design, il riposizionamento del marchio, la riprogettazione del sito web e la campagna promozionale sono stati affidati all’agenzia tedesca FACT specializzata in marketing e pubblicità nel settore automotive. Il nuovo look verrà introdotto gradualmente cominciando dall’inedito layout di tutte le brochure che avranno una connotazione differenziata per la divisione sistemi di scarico e quella dei riscaldatori: la prima caratterizzata dal colore blu e la seconda dal rosso. Anche il sito Internet ha iniziato, con l’inserimento del nuovo format grafico, il suo percorso di trasformazione che si concluderà nel prossimo futuro con una riprogettazione completa.
“È un design contemporaneo e fresco – afferma Giovanni Ranghetti, amministratore delegato di Eberspaecher srl – che identifica con grande chiarezza i diversi settori nei quali opera il nostro Gruppo. Negli ultimi anni, infatti, Eberspaecher ha esteso la sua gamma di prodotti introducendo sistemi elettrici di riscaldamento, elettronica per veicoli e sistemi per il settore automotive di connettività bus. È importante che il nostro marchio venga associato anche a queste divisioni più recenti e non più solo ai sistemi di scarico e ai riscaldatori a combustibile liquido, settori nei quali siamo tra i primi e maggiori fornitori al mondo. Mi sembra che questo nuovo approccio estetico sia funzionale a questo obiettivo”.

Eberspaecher srl è stata fondata nel 2007 e ha la sua sede a Borgosatollo in provincia di Brescia. Una filiale necessaria per sviluppare, gestire e assistere il mercato italiano nei settori del trasporto leggero e pesante, della nautica, dei veicoli ricreazionali, degli allestimenti speciali. Concentrata sulla divisione sistemi di riscaldamento, Eberspaecher srl si occupa della distribuzione, dell’assistenza e anche dell’applicazione della vasta gamma di prodotti destinati all’aftermarket o all’installazione di primo impianto. Le gamme di prodotto si articolano in due linee: i riscaldatori ad aria Airtronic e quelli ad acqua Hydronic. I primi, molto flessibili nell’installazione, sono indicati per il riscaldamento delle cabine di veicoli industriali, commerciali, camper, imbarcazioni, macchine movimento terra, gru e veicoli da lavoro in genere. Un sistema alimentato a gasolio che aspira aria dall’esterno, la riscalda e la distribuisce all’interno dell’ambiente attraverso un’apposita canalizzazione. La potenza termica parte da 850 watt per arrivare, sui modelli più performanti, a 8000 watt. La serie Hydronic prevede l’installazione nel vano motore o in appositi alloggiamenti, e solitamente si collega al sistema di raffreddamento del propulsore. In questo modo, riscaldando l’acqua del circuito, funziona anche da pre riscaldatore di motore. L’avviamento del sistema può essere comandato anche da un temporizzatore o da un controllo a distanza, incluso il telefono. Nella versione più potente, con l’impiego di un impianto a radiatori, Hydronic può raggiungere i 35000 watt di rendimento termico.

J. Eberspaecher GmbH & Co. KG è stata fondata nel 1865 e ha sede a Esslingen (Germania).
Tra i primi quattro fornitori mondiali per il settore dei sistemi di scarico, è una delle aziende leader a livello mondiale anche per quanto riguarda la divisione riscaldatori. Il gruppo ha generato nel 2008 un fatturato complessivo di 2.239 milioni di euro, con investimenti per 65,2 milioni di euro e costi per ricerca e sviluppo pari a 82,6 milioni di euro. I dipendenti sono 5.575 distribuiti nelle sedi commerciali o produttive presenti in 19 Paesi.

Eberspaecher S.r.l.
Via del Canneto 45
25010 Borgosatollo (BS)
Tel. +39 030 250761
Fax +39 030 2500307
www.eberspaecher.it
E-mail: [email protected]

Ufficio Stampa per l’Italia
Mazzucchelli & Partners

via Carlo Crivelli 26
20122 Milano – Italy
Tel e fax +39 02 58300606
www.antoniomazzucchelli.it
[email protected]

No Comments
Comunicati

AL-KO KOBER E GROTE

AL-KO Italia ha acquisito la distribuzione in Italia del marchio statunitense Grote, un’azienda leader nel mondo per lo sviluppo e la produzione di tecnologia per l’illuminazione nel settore automotive.

Fondata nel 1901 da William D.Grote, da oltre 20 anni si dedica alla ricerca nel settore delle luci a led ed è diventata leader negli Usa. I campi di applicazione di questa tecnologia sono infiniti, ma AL-KO Italia si concentrerà su due linee di prodotto: plafoniere per il montaggio interno e fanali da lavoro per uso esterno.

Luci per applicazione interna
Si tratta di una gamma di luci pensate e studiate per l’illuminazione interna dei rimorchi o cassoni allestiti, con una particolare attenzione verso le celle frigorifere. I led di Grote, infatti, sono progettati per funzionare in un range di temperature che va da -40°C fino a +80°C. Inoltre, la maggior parte delle luci a led per applicazione interna rispetta lo standard IP 69K, che prevede che il complesso led+plafoniera resista alle sostanze aggressive e alla forza delle idropulitrici utilizzate per la pulizia dei cassoni allestiti. La gamma è molto articolata e offre plafoniere rotonde come la serie Round o la piccola Led S 100 (la più venduta in Europa) fino alle plafoniere rettangolari o tubolari.
Tra i vantaggi più evidenti dell’adozione dell’illuminazione a led di Grote, vi è un notevole risparmio in termini di consumi. Ecco un esempio pratico. Dividendo i lumen (unità di misura del flusso luminoso) per il consumo in Watt si ottiene un valore che determina l’efficienza dell’elemento illuminante. Effettuata una comparazione, è risultato che Grote Led X 100 è 62 volte più efficiente di una luce a fluorescenza e addirittura 1250 volte più efficiente di una luce a incandescenza. Quest’ultima, inoltre, ha una vita media di funzionamento di 300 ore, mentre i Led di Grote raggiungono le 50.000 ore.

Grote Led S-100

Pensata per l’utilizzo all’interno di celle frigorifere, dispone di 5 led ad alte prestazioni e può essere richiesta con un sensore di movimento che ha un campo di azione di 5 metri. La temperatura d’esercizio varia da -40° C (-20°C se dotata di sensore di movimento) fino a + 50°C.

Lumen 300
Voltaggio 12/24 Volt
Assorbimento 0,3 A/0,6 A
Lux a 1 m 125
Angolo di divergenza 120°
Materiale policarbornato
Connessione 2 cavi
Colore bianco
Montaggio superficie liscia
Altezza 15 mm
Diametro 165 mm

Fanali da lavoro per uso esterno
La gamma di fari per esterno comprende quattro modelli per ogni esigenza professionale. Lo stesso modello può avere poi diversi riflettori che ne modificano il fascio luminoso: dalla luce spot molto concentrata in un punto solo, ad ampiezze di angolo via via sempre maggiori. I vantaggi della tecnologia a led applicata ai fari da esterno sono gli stessi già elencati in precedenza e cioè: alta luminosità, consumi contenuti, durata nel tempo. In particolare se si analizzano le caratteristiche tecnologiche delle diverse tipologie di fari oggi presenti sul mercato, si rileva che l’illuminazione a led rispetto alle luci alogene offre minori consumi, una vita più lunga e non risente di colpi e vibrazioni. I vantaggi sono innumerevoli anche rispetto alle luci allo Xeno che, sebbene offrano un’illuminazione ampia e omogenea, hanno un consumo elevato (soprattutto in fase di accensione), risentono di colpi e vibrazioni, hanno tonalità di luce di colore blu o giallo (non perfettamente bianco come i led) e impiegano cavi da 4 mm di diametro (per i led basta 1 mm). Consumi elettrici ridotti si traducono anche in un minor stress per tutto l’impianto e, soprattutto, per l’accumulatore. Grazie alle caratteristiche intrinseche dei led, poi, l’insensibilità a urti e vibrazioni rende questa tecnologia ideale per applicazioni su trattori, macchine per movimento terra, veicoli da soccorso, muletti e in generale tutte quelle situazioni dove è necessario poter contare su un’illuminazione efficiente e affidabile, in qualsiasi condizione operativa.

Trilliant Spot Light
È un faro destinato agli impegni più gravosi che utilizza la migliore tecnologia Grote: LED WhiteLight. Disponibile con tre lenti diverse, offre una luce che per contrasto e temperatura colore si avvicina molto a quella solare. Tra le caratteristiche salienti quelle di basso consumo e minimo surriscaldamento. Il supporto è incluso. Ideale per l’utilizzo nei settori: militare, costruzioni, off-road, agricoltura, emergenza, ed altri impiegi per fanali long life.

Materiali: acciaio sinterizzato/lega di alluminio/ lenti in policarbonato
Finitura: nero
Lampade: 10 – 30V / 5.2 – 1.5A
Voltaggio: 24V
Assorbimento: 2.1A

Foto in alta risoluzione:
– Generica di un cassone con e senza illuminazione a LED:
http://www.antoniomazzucchelli.it/AL-KO/con_led_grote.jpg
http://www.antoniomazzucchelli.it/AL-KO/senza_led.jpg
– Led S 100 http://www.antoniomazzucchelli.it/AL-KO/led_s100.jpg
– Trilliant http://www.antoniomazzucchelli.it/AL-KO/trilliant_esterno.jpg

AL-KO KOBER GMBH/Srl

Sede legale:
I- 39030 Vintl/ Vandoies (BZ)

Uffici commerciali e magazzino:
I- 37060 Castel D’Azzano (VR)

Via G. Verdi, 23
Tel. 045 8546011
Fax 045 8520453
Email: [email protected]

UFFICIO STAMPA
Mazzucchelli & Partners

I-20122 Milano
Via Crivelli 26
Tel e fax 02 58300606
www.antoniomazzucchelli.it
Email: [email protected]

No Comments
Comunicati

Happy Hobby Weekend 2010

Hobby, leader mondiale nella produzione di caravan e al vertice delle preferenze della clientela italiana, lancia un concorso a premi al quale è possibile partecipare per tutto il mese di marzo. In palio anche la caravan n° 500.000

Chiunque si presenterà, durante il mese di marzo, presso i concessionari del marchio Hobby potrà compilare una cartolina e partecipare al grande gioco a premi Hobby “Happy Hobby Weekend”. Si tratta di un’iniziativa che coinvolge i rivenditori di tutta Europa e che prevede un ricco carnet di premi. Primo tra tutti la straordinaria Hobby Excellent 495, modello numero 500.000. Hanno superato, infatti, il mezzo milione di unità, le caravan prodotte dall’azienda tedesca di Fockbek che si è aggiudicata, insieme alla consociata Fendt, un altro record: la testa della classifica italiana delle caravan più vendute nel 2009. In palio vi sono anche 10 navigatori satellitari, 10 fotocamere digitali Canon, 10 week end da trascorrere in campeggio in un camper o una caravan Hobby e 170 premi a sorpresa.

La caravan n° 500.000
La caravan n° 500.000 è diversa da tutte le altre perché riporta sulla scocca esterna le tappe cronologiche che hanno fatto la storia del marchio Hobby. Si comincia con la fondazione della fabbrica di roulotte Hobby nel 1967 e si prosegue fino al 1972 quando la Germania diventa campione d’Europa e Hobby costruisce la sua 5 millesima roulotte, per la prima volta in serie con un telaio zincato. Solo pochi anni più tardi, Hobby propone ancora un’innovazione: a partire dal 1973 tutte le caravan sono dotate retromarcia automatica. Nel 1976 Hobby presenta la sua roulotte numero 25.000. E via di successo in successo fino al 1991 con la costruzione della caravan 200.000 e il cinquemillesino motorhome Hobby.
Nel 2003 in Messico, si chiude un’epoca: l’ultimo Maggiolino Volkswagen lascia la fabbrica di Pueblo. A Fockbek, dove Hobby ha la sua sede, inizia una nuova era: viene ultimato lo stabilimento in cui verranno prodotti modelli di successo come Siesta, Toscana e Van Exclusive. Il cerchio si chiude: con le sue 500.000 caravan prodotte, Hobby festeggia il suo traguardo più importante nei suoi 40 anni di storia.

Dove e quando
Durante il mese di “Happy Hobby Weekend” tutti i concessionari del gruppo hanno previsto un weekend di porte aperte durante il quale organizzeranno iniziative speciali. Presso la rete vendita, naturalmente, saranno presenti i diversi modelli di camper e caravan Hobby della collezione 2010.
Ecco di seguito il calendario dei porte aperte:
– Trentino Alto Adige – Automarket Bonometti Spa, Trento, Tel. 0461.950926
– Piemonte – Grosso Vacanze (13-14 marzo), Vercelli, Tel. 0161.394516 – Hobby Caravan Motor Srl (13-14 marzo), Monastero Vasco (Cn), Tel. 0174.689338 – Lady Caravan (6-7 Marzo), Torino, Tel. 011.4704043 – Vicario (20-21 marzo), Gattico (No), Tel. 0322.838181 – – Lombardia – Vacanze 2000 Snc (27-28 marzo), Monza (Mi), Tel. 039.746089 – Groppetti Srl (20-21 marzo), Chiuduno (Bg), 035.833774
– Friuli Venezia Giulia – So.Im.Ex Caravan, Villesse (Go), Tel. 0481.91535
– Veneto – Automarket Bonometti Spa, Altavilla Vic.Na (Vi, 27-28 marzo), Tel.0444.372372 – Automarket Bonometti Spa, Castelfranco Veneto (Tv), Tel. 0423.724035 – Automarket Bonometti Spa, 37139 Verona, Tel. 045.8903777 – Centro Weekend (27-28 marzo), Cà Noghera (Ve), Tel. 041.5415047 – Centro Weekend Di Meneghello (27-28 marzo), Limena (Pd), Tel. 049.768719
– Liguria – Caravans’ City Snc (27-28 marzo), Genova, Tel. 010.391356
– Emilia Romagna – Camping Sport (27-28 marzo), Bologna, Tel. 051 533404 – Kamp 3000 Snc (27-28 marzo), Reggio Emilia, Tel. 0522.360411
– Toscana – Caravan Bacci (13-14 marzo), Crespina (Pi), Tel. 050.700313
– Marche – Conero Caravan (6-7 marzo), Aspio Terme Di Camerano (An), Tel. 071.95559 – – Umbria – Crocioni Caravan Snc (20-21 marzo), Città Di Castello (Pg), Tel. 075.8511353- – – Lazio – Nuova Riviera Srl (13-14 marzo), Roma, Tel. 06.5070012 – Campering Srl (27-28 marzo), Viterbo, Tel. 0761.353963

Ufficio Stampa Hobby
Thomas Neubert,
Direttore Marketing & PR, Tel.: +49 (0) 4331/606-631,

[email protected], Hobby Wohnwagenwerk Ing. Harald Striewski GmbH,

Harald-Striewski-Straße 15,
D-24787 Fockbek,
Fax +49 (0) 4331/606-430,

www.hobby-caravan.de

Ufficio Stampa per l’Italia:
Antonio Mazzucchelli, Tel.: +39 02 58300606, [email protected],
Mazzucchelli & Partners, via Carlo Crivelli 26, 20122 Milano, Fax.: +39 02 58300606

No Comments
Comunicati

Il Gruppo Hobby è numero uno in Italia

Le caravan Hobby e Fendt corrono veloci, anche in Italia. Nel 2009 il Gruppo Hobby, con i suoi due celebri marchi, ha raggiunto nel nostro Paese la cima delle statistiche di immatricolazioni. Un grande successo nella difficile congiuntura economica.

Fockbek – Nel 2009 il Gruppo Hobby si è affermato più che mai nel settore delle caravan in Italia, nonostante questo comparto stia generalmente vivendo un periodo di declino. Con una quota di mercato superiore al 21 per cento, il gruppo è decisamente in prima posizione nelle statistiche di immatricolazioni. Circa il 14 per cento della quota di mercato è riferita al marchio a Hobby, mentre il restante 7,3 per cento appartiene al marchio consociato Fendt.

L’anno scorso in Italia sono state immatricolate un totale di 1.992 roulotte, ripartite tra più di dieci diversi produttori e marche. La quota assoluta del Gruppo Hobby è pari a 422 unità – 276 roulotte Hobby e 146 roulotte Fendt. Il rilevante successo che i nuovi modelli Hobby hanno ottenuto nel difficile mercato italiano rispetto a tutti i concorrenti, è dovuto, da un lato, all’ottimo rapporto prezzo-prestazioni offerto dal leader mondiale nel mercato caravan, e dall’altro alla qualità della componentistica nonché agli arredi moderni delle nuove serie Hobby.

Un successo che vale il doppio se si considera che gli italiani hanno una grande competenza in fatto di design e che dimostra come i tedeschi del nord siano, con le loro caravan, perfettamente sintonizzati sulle attuali tendenze!

No Comments
Comunicati

TORNA 100% VERI CAMPEGGIATORI

Il 1 febbraio è partita la nuova edizione del concorso fotografico promosso dall’azienda Vecam e dedicato al turismo all’aria aperta. In palio oltre 30 premi per un valore complessivo che supera i 6000 euro.

Professionisti, amatori, neofiti o dilettanti, 100% Veri Campeggiatori è un concorso dedicato a tutti i viaggiatori che hanno immortalato in una fotografia un episodio, una situazione, un’esperienza in sintonia con il tema delle vacanze all’aria aperta. Tende, sacchi a pelo, zaini, camper, caravan e amache… non importa quale sia il mezzo che consente di sperimentare la vita all’aria aperta. Lo spirito del campeggiatore “alberga” in tutti coloro che amano la natura, la libertà, la scoperta, il viaggio. Riuscire a catturare questo spirito con uno scatto non è cosa semplice, ma nemmeno impossibile, visto che ogni turista-viaggiatore è dotato di una fidata macchina fotografica.

La partecipazione è gratuita e aperta a tutti: campeggiatori e non. È sufficiente iscriversi sul sito www.vericampeggiatori.it e spedire, seguendo le istruzioni, le immagini digitali. Il concorso è stato suddiviso in due momenti (contest) per dare più di una possibilità di successo ai partecipanti. Il primo contest, infatti, terminerà il 30 giugno 2010 e già dal 1 luglio sarà possibile iscriversi nuovamente per partecipare alla seconda competizione.

Ogni contest avrà 5 vincitori, uno per categoria:
Emozioni: la foto che più saprà suscitare emozioni.
Storia: la foto più eloquente, che racconta una storia.
Creatività: la foto che dimostra una buona anima creativa.
Pixel e Parole: il miglior abbinamento tra la foto e la frase “Un vero campeggiatore…”.
Fermo Immagine: la migliore istantanea che fotografa un momento particolare.

Al termine dei due contest (30 giugno e 31 dicembre) verranno designati i vincitori sommando i voti ottenuti dal pubblico e quelli assegnati da una giuria qualificata, sei professionisti della comunicazione scritta, parlata, pubblicitaria e visiva. Ai vincitori saranno assegnati 500 punti da utilizzare con combinazioni libere scegliendo tra gli oltre 30 articoli presenti nel catalogo premi.

Ma il meccanismo del concorso prevede un’ulteriore, finale possibilità. Se non si è riusciti a vincere né il primo né il secondo contest, ci sono ancora i DUE PREMI SPECIALI DELLA GIURIA. Tutte le foto pervenute per il primo e il secondo contest saranno nuovamente passate in rassegna dalla giuria qualificata per individuare le due foto che meglio interpreteranno il titolo del concorso: 100% Veri Campeggiatori. I vincitori designati potranno, quindi, scegliere il loro premio tra un gazebo-veranda autoportante per autocaravan modello VERBO oppure un televisore a LCD da 15” modello GRACE con digitale terrestre integrato, lettore CD-DVD e Radio FM. Premi importanti che sommati agli altri presenti in catalogo portano il valore complessivo del monte premi a più di 6000 euro.

Ulteriori informazioni sul sito del concorso: www.vericampeggiatori.it

Profilo di Vecam in sintesi

L’azienda nasce nel 1979, con la denominazione sociale di Veneta Camping, come distributore all’ingrosso di accessori e componenti per caravan e camper, limitatamente alla regione Veneto. Nei primi tre anni di attività i suoi fondatori, Silvano e Dino Cappellari, hanno esteso, con il contributo di una vivace rete vendita, la distribuzione a molti dei principali rivenditori italiani oltre i confini regionali, presentandosi con l’attuale acronimo VECAM. Nel tempo, l’azienda ha sperimentato nuove idee di prodotti e nuove tipologie di servizio e il successo delle politiche aziendali ha permesso il consolidamento nel mercato in termini di qualità ed efficienza. Attualmente, Vecam distribuisce oltre quattromila prodotti tra componenti, accessori e articoli per il turismo itinerante.

Per ulteriori informazioni: ufficio stampa Mazzucchelli & Partners
via Carlo Crivelli 26 – 20122 Milano – Italy Tel.& fax +39 0258300606  email: [email protected]

No Comments
Comunicati

AL-KO KOBER E RAMSEY: ACCOPPIATA VINCENTE

AL-KO KOBER partecipa al successo e alla crescita di Iveco Defence Vehicles di Bolzano in qualità di fornitore di componenti e tecnologia per i vecoli destinati alle forze armate. Allo studio una versione di LMV per la protezione civile.

Vento in poppa per Iveco Defence Vehicles di Bolzano che a fine dicembre 2009 ha firmato un contratto con l’Esercito brasiliano per la fornitura di oltre 2000 unità di un nuovo veicolo anfibio. Una novità che coinvolge anche AL-KO KOBER che in Italia distribuisce in esclusiva i verricelli dell’americana Ramsey montati di serie sugli LMV (Light Multirole Vehicle), cioè mezzi fuoristrada blindati leggeri in dotazione anche al nostro esercito. Ma non solo ai militari italiani. Per il nuovo anno sono confermati gli ordini della nuova versione LMV Lince anche in Austria, Slovacchia e Repubblica Ceca. Tutti questi veicoli montano nella parte anteriore un verricello elettrico RE 12000, al top della gamma Ramsey per caratteristiche, robustezza e prestazioni, che è in grado di trainare fino a 5440 chilogrammi. «Il progetto è partito nel 2001 – racconta il direttore della filiale italiana di AL-KO KOBER, Marco Butturini – si è concretizzato con le prime forniture nel 2005 e sta continuando con pieno successo. Inoltre stiamo collaborando con Iveco ad un’evoluzione dell’LMV pensata per la protezione civile. Una versione speciale, al momento ancora allo stadio di prototipo, che utilizzerà ammortizzatori AL-KO prodotti ad hoc nello stabilimento di Abadiano in Spagna».

AL-KO Italia è importatore e distributore esclusivo dei verricelli elettrici Ramsey dal 1994, ma a livello di gruppo produce arganelli manuali per applicazioni professionali e per il tempo libero da oltre 30 anni. «Ognuno deve concentrarsi su ciò che sa fare meglio – continua Butturini – noi siamo specializzati negli arganelli manuali ma sui verricelli elettrici abbiamo preferito scegliere un partner che è leader mondiale. Una naturale integrazione che ci ha dato molte soddisfazioni, anche in applicazioni meno scontate come il trasporto delle mezzene degli animali da macelleria o il sollevamento dei mezzi in officina».

La gamma Ramsey

La gamma di verricelli elettrici Ramsey è molto articolata. A partire dai piccoli Badger 2500 e ATV 2500 ideali per le applicazioni sui carrelli portabarche e con capacità di traino di 1134 chilogrammi e un peso contenuto entro i 10 chili. Gli amanti del fuoristrada trovano ampia scelta nella serie REP, caratterizzata da dimensioni compatte e capacità di traino da 2.200 kg fino a 4.070 kg.

Al mondo del fuoristrada professionale sono dedicate le serie PRO PLUS e PLATINUM con capacità di traino che vanno da 3.620 kg e 4.070 kg, sistema di ingranaggio planetario 3 stage, freno automatico di sovraccarico e frizione per lo srotolamento manuale. Nella serie RE, destinata ad applicazioni particolarmente onerose, oltre al modello 12000 si trova l’8000.

Ramsey RE 12000H

Il sistema ad ingranaggio a vite senza fine fornisce una protezione automatica contro eventuali sovraccarichi. Dotato di frizione RAMLOK semiautomatica per lo srotolamento manuale dispone di solenoidi protetti e ha in dotazione un cavo di comando a distanza lungo 3,65 m.

Scheda tecnica

Capacità di traino effettiva 5440 kg

Fune (Lunghezza/diametro) 30,5 m/ ø 9 mm

Motore (voltaggio/potenza) 12V/ 4,8 hp

Rapporto ingranaggio 470:1

Comando a distanza di serie

Peso 61 kg

Performance

Con 1 giro di cavo ha una trazione in linea di 5440 kg e una capacità di traino per giro di 6 metri

Con 2 giri di cavo ha una trazione in linea di 4530 kg e una capacità di traino per giro di 12 metri

Con 3 giri di cavo ha una trazione in linea di 3890 kg e una capacità di traino per giro di 21 metri

Con 4 giri di cavo ha una trazione in linea di 3390 kg e una capacità di traino per giro di 30 metri

Velocità lineare e consumi al primo giro di cavo

Senza carico 4,9 metri al minuto e consumo di 80 ampere

Con 900 kg di carico 2,6 metri al minuto e consumo di 150 ampere

Con 3620 kg di carico 1,3 metri al minuto e un consumo di 290 ampere

Con 4530 kg di carico 1,2 metri al minuto e un consumo di 335 ampere

Con 5440 kg di carico 1 metro al minuto e un consumo di 380 ampere

No Comments