All Posts By

alessiuccios

Comunicati

Osteria All’Anfora – la vostra grande famiglia a Padova

Aperta dal 4 dicembre 1992, e sita in Via dei Soncini vicino a Piazza delle Erbe a Padova, questa tipica osteria veneta è gestita dal simpatico Alberto che, insieme ai suoi collaboratori sa regalarvi un sorriso e 4 chiacchiere tutti i giorni.

Si inizia la mattina con le colazioni, con gli aperitivi prima del pranzo, il cui menù viene scritto a mano ogni giorno, per poi arrivare al pre serata con le ombre, non i soliti spritz; e per chi vuole, anche a cena potrete deliziare le vostre papille gustative.

La forza dell’osteria? La grande famiglia scelta da Alberto: persone che da anni lo affiancano in questo lavoro tra clienti italiani e stranieri di tutte le età, un team affiatato e dove la sincerità la fa da padrona.

Ogni giorno il buon Alberto si reca al mercato e compra personalmente gli ingredienti protagonisti dei suoi piatti, che tra un’ombra e l’altra accompagneranno i vostri momenti di convivialità all’interno di questo locale.

E allora venite a provare, Buon appetito!

No Comments
Comunicati

Il Distretto del Novese a Milano

Dal 18 al 22 giugno, il Distretto del Novese, è stato presente a Italian Makers Village, il Fuori Expo di Confartigianato, in zona Navigli per promuovere il territorio del Novese e Alto Monferrato con le sue eccellenze.

La settimana dedicata al Piemonte di Italian Makers Village ha coinciso con la presenza della Regione Piemonte all’interno di EXPO .

Il Distretto del Novese, si è spostato a Milano in zona Navigli, precisamente tra Via Tortona e Via Novi, per far conoscere al pubblico milanese il territorio del Basso Piemonte.

Grazie alla collaborazione con Distilleria Gualco che ha proposto le grappe De.Co. di Silvano e Azienda Agricola Vallenostra di Mongiardino Ligure con il Montebore Presidio Slow food, i visitatori hanno potuto degustare e acquistare anche alcune delle eccellenze enogastronomiche del Territorio.

Il Distretto, insieme al tour Operator Oneiros Viaggi by Il mondo In Valigia, con cui collabora da circa un anno, hanno sfruttato l’importante vetrina milanese, per prendere contatti con agenti di viaggio del capoluogo lombardo per presentare il territorio e le diverse opportunità di viaggio che Novese e Alto Monferrato possono offrire per gruppi e mini gruppi.

Nel fine settimana la promozione del territorio con le sue eccellenze è stata indirizzata all’utente finale, con la presentazione dei Viaggi su Misura adatti agli individuali.

No Comments
Comunicati

Azienda TONiDORO

L’azienda TONiDORO nasce nel 2012 a compimento di un percorso iniziato dal capostipite, Antonio Doro, che nel 1956 arrivo in queste terre, tra le più suggestive del comune di Vittorio Veneto. L’azienda si sviluppa in un area collinare che si colloca perfettamente nel contesto della DOCG Conegliano Valdobbiadene. I vigneti sono adagiati sui pendii assolati delle colline vittoriesi. Insieme al particolare terreno si crea qui una micro zona che la rende unica e pregiata all’interno della denominazione.

In questa cornice si inserisce la tradizione di viticoltori che parte dal 1885 quando il bisnonno Matteo si insediò nella collina adiacente ed iniziò a coltivare la vite. Da allora la conoscenza e la professionalità sono state tramandate di padre in figlio fino ad arrivare a Silvano e Massimo Doro che hanno intitolato al nonno Toni la propria azienda. L’ impegno è una ricerca continua a portare innovazione sia nella tecnica di campagna sia nella comunicazione verso i clienti.

Un altro aspetto che Silvano e Massimo tengono come punto di riferimento è la consapevolezza che la terra che coltivano non l’hanno ricevuta in eredità dai propri avi ma al contrario l’hanno avuta in prestito dai figli, che sono il loro futuro. Questa filosofia li spinge ad un approccio sempre più ecocompatibile nel pieno rispetto del territorio che li ospita.

Tutto questo lavoro si traduce in un vino sincero, di una moderata corposità e con un esclusivo profumo fruttato e floreale. Un vino dai toni non troppi alti, per essere servito sia come aperitivo che a tavola. Un’ emozione che ricorda la terra.

La loro è una passione che si tramuta prima in lavoro e poi in Prosecco Superiore!

No Comments
Comunicati

Associazione “Guide di Marca” partecipa al progetto Comunicare per Esistere

Vogliamo visitare le ricchezze del nostro paese con una guida competente e che ci coinvolga?

Non dobbiamo far altro che contattare l’Associazione “Guide di Marca”.

L’Associazione è nata nel 2003, ed è la prima associazione della Regione Veneto con sede a Conegliano.

Per farne parte, bisogna essere guide turistiche o essere laureati nel settore del Turismo ed avere una buona conoscenza delle lingue .

L’Associazione crea degli degli itinerari nel territorio, privilegiando le Ville Venete e i musei.

Proprio alcuni giorni orsono è stato organizzato un trekking urbano alla scoperta della città di Coneglaino.

L’associazione collabora con diverse città della Marca: Treviso, Vittorio Veneto,

Asolo, Oderzo e Valdobbiadene.

Non possiamo che affidarci a loro, per rendere una visita guidata una vera e propria avventura.

No Comments
Comunicati

Gioachino: le migliori carni delle Marche

Quando storia, tradizione e territorio si coniugano con un prodotto d’eccellenza, nascono esperienze in grado di trasportare i sensi e conquistare il cuore.
Questo è quanto accaduto ai “Giovedì del Gusto” organizzati da Regione Marche nel contesto di Expo 2015, assaporando i prodotti Gioachino: il gusto di sapori autentici di questi manufatti è il risultato di lavorazioni artigianali, eseguite con cura nel rispetto della tradizione, su carni della migliore qualità.
Solo l’eccellenza delle carni bovine certificate è utilizzata per produrre carne salata, pastrami, speck, pancetta affumicata, roast-beef Gioachino.
Tutte le carni Gioachino provengono da capi Bovinmarche allevati secondo un preciso regolamento e sottoposti a costanti e ferrei controlli per garantirne sicurezza e genuinità. Mantenendo tutte le pregiate caratteristiche della materia prima, Gioachino ne esalta il sapore con prodotti ideali per uno stile di alimentazione sano ed equilibrato.
Ma… perché Gioachino? Ovviamente, in onore del compositore Gioacchino Rossini, pesarese e, pare, grande estimatore della tavola.

No Comments
Comunicati

I VINI MARCHIGIANI IN DEGUSTAZIONE AI GIOVEDI’ DEL GUSTO

Milano, 27 Ottobre 2015- Il ciclo di dodici appuntamenti sfiziosi dei Giovedì del Gusto in Brera appena conclusosi, è stato molto apprezzato dagli addetti ai lavori e non, sia per l’alto livello di comunicazione territoriale e cultura durante le conferenze stampa e sia per i momenti di degustazione: a ogni prodotto tipico marchigiano protagonista dei Giovedì del Gusto sono stati abbinati i grandi vini, sempre provenienti dalle Marche.

I giornalisti ospiti, tra cui alcuni de l’Italia del Gusto, hanno potuto sorseggiare vini prestigiosi come il Verdicchio, il Lacrima di Morro d’Alba o la Vernaccia di Serrapetrona, prima Docg regionale.

Poi, vitigni riscoperti come il Pecorino e la Passerina, o grandi rossi come il Rosso Conero e il Conero Riserva Docg, che sono un uvaggio misto Montepulciano e Sangiovese e altri ancora, per un totale di 14 Doc e 2 Docg.

Le degustazioni dei vini marchigiani, sono state condotte con bravuta dai Sommeliers e Maitre dell’Amira (Associazione Maîtres Italiani Ristoranti ed Alberghi ) Antonio di Ciano e Giuseppe Lombardo, che han fatto ben capire ai partecipanti quanto tali vini rappresentino un territorio che è stato valorizzato al meglio in questi eventi nel periodo di Expo 2015 e destinati a crescere sempre in termini di qualità.

No Comments
Comunicati

NENELLA IMPIGLIA CURZI AI GIOVEDI’ DEL GUSTO IN BRERA L’IMPRENDITRICE OSPITE ALL’ APPUNTAMENTO SULLA TRADIZIONE DELLA PASTA MARCHIGIANA

Il penultimo appuntamento dei “Giovedì del Gusto”, allo Spazio Elica di Via Pontaccio in Brera a Milano, ha visto come protagonista la pasta marchigiana e la sua gloriosa tradizione.

Prima della degustazione finale delle eccellenze della pasta accompagnate dai vini marchigiani, si è tenuta la conferenza stampa, alla quale ha partecipato come ospite d’eccezione l’imprenditrice e fashion manager Nenella Impiglia Curzi, che ha realizzato la “Scarpetta nel Piatto”, un libro omaggio alle Marche e alle persone.

La Curzi ha spiegato che ha dato sfogo alla propria fantasia, scrivendo un’opera suggestiva che fonde il proprio profondo senso di appartenenza al territorio Marchigiano con la tradizione della buona cucina e la moda, citando scherzosamente anche alcuni aneddoti della sua infanzia legati ai sapori della propria Terra.
La “Scarpetta nel Piatto” è un libro dove la valorizzazione del territorio delle Marche ha una forte connotazione e, come quando un’ottima pasta si lascia avvolgere dal sugo di condimento, così il lettore si farà trasportare una pagina dopo l’altra, divorandolo in un boccone!

No Comments
Comunicati

FRUTTA: TUTTI I COLORI DELLE MARCHE Le novità di un settore tra Biologico, Biodiversità e Lotta integrata

La Regione marche ha organizzato un interessante ciclo di incontri “I Giovedì del Gusto” finalizzati a promuovere le eccellenze dal territorio marchigiano, così prolifero di produzioni biologiche e di qualità certificata.
Un dono importante di questa terra è la pesca di Montelabbate che ha un sapore particolarmente gustoso e zuccherino. Il clima temperato, il terreno permeabile della Valle del Foglia dove si trova Montelabbate, rendono particolarmente adatta la zona alla coltivazione della pesca, frutto ricco di acqua, zuccheri, vitamine A e C, fibre e potassio. E’ quindi un alimento ideale per l’estate, dato anche il suo basso apporto di calorie. A Montelabbate, ogni terza domenica di luglio, si svolge la sagra dedicata alla pesca; un appuntamento che dura dal 1945: un’occasione unica per assaggiare e acquistare il prezioso frutto direttamente dai coltivatori.

No Comments
Comunicati

FRESCHISSIMO O FREDDISSIMO: DAL CAMPO ALLA TAVOLA. Ortaggi: Le Marche leader nella III e IV Gamma

Nel contesto de “I Giovedì del gusto” organizzati a Milano da Regione Marche,  si è parlato molto anche di ortaggi. Pochi sanno infatti che la Regione Marche rappresenta il “cuore verde d’Italia” che produce la maggiore quantità delle verdure di III e IV gamma che arrivano sulla nostra tavola.
Ad esempio l’azienda Ambruosi&Viscardi è leader nella coltivazione e distribuzione di insalata riccia, scarola, pan di zucchero e radicchio rosso da oltre 30 anni.
… Ma la produzione marchigiana non si limita alle verdure fresche, nel surgelato, ad esempio, il Consorzio Ortofrutticolo Valli delle Marche (Covalm) oltre a produrre e commercializzare ortaggi freschi per la trasformazione industriale ed il mercato del fresco, ha un impegno storico anche nella surgelazione di qualità, con due partecipate che sono ormai il punto di riferimento della trasformazione, leader in Italia, fornendo i principali marchi che operano su tutto il territorio nazionale.
Da oggi in poi quindi, quando acquistate una verdura surgelata, pensate che all’interno troverete un “pezzetto” del meraviglioso territorio marchigiano.

No Comments
Comunicati

OLIO, ENERGIA PER LA VITA. Gli oliomonovarietali marchigiani e…. non solo

Particolare interesse ha riscosso, nell’ambito del “Giovedì del Gusto” di Regione Marche, l’assaggio dell’olio monovarietale. La dott.ssa Barbara Alfei (capo-panel olio di Assam-Regione Marche) ha, infatti, condotto i presenti in una vera e propria degustazione di olio, fornendo dettagliate spiegazioni su come si assaggia un olio monovarietale.

L’esame visivo è tralasciato, poiché colore e limpidezza non sono correlati alla qualità dell’olio, non devono pertanto avere alcuna influenza psicologica sull’assaggiatore. Segue la fase olfattiva, durante la quale si cerca di percepire tutti gli odori, in particolare, il fruttato di oliva verde oppure maturo, di diversa intensità, accompagnato da sentori positivi, quali foglia o erba appena falciata, mandorla fresca, carciofo/cardo, pomodoro, mela, frutti di bosco, erbe aromatiche, frutta matura, altro.

Si passa poi all’esame gustativo, mettendo in bocca una quantità di olio pari ad un piccolo cucchiaio; si fa roteare l’olio in bocca, in modo che venga a contatto con le papille gustative, per apprezzare le diverse sfumature del gusto, in particolare l’amaro, in fondo alla lingua, prima della deglutizione, che può essere più o meno intenso e persistente, e soprattutto positivo in quanto legato alla presenza di sostanze fenoliche; quindi si vaporizza l’olio nella cavità orale aspirando aria tra i denti (“strippaggio”), al fine di percepire i composti aromatici e la sensazione tattile del piccante in gola, anch’essa estremamente positiva, in quanto correlata alla presenza di polifenoli. In bocca viene valutata anche la fluidità, legata alla composizione in acidi grassi, in particolare al contenuto in acido oleico ed al rapporto insaturi/saturi, con importanti risvolti sugli aspetti non solo sensoriali, ma anche nutrizionali.

L’olio infine viene espulso e si valutano attentamente tutte le sensazioni che persistono dopo l’assaggio. Tra un campione ed il successivo, si mangia uno spicchio di mela per pulire la bocca.

L’esperienza è stata particolarmente apprezzata dai presenti che hanno così imparato come valutare efficacemente un olio, le sue caratteristiche organolettiche e le sue qualità.

Un percorso sensoriale che coinvolge il pubblico e che davvero non delude mai, nonostante le sue numerosissime repliche.

No Comments
Comunicati

‘Comunicare per Esistere’ è partito da Conegliano, da Caffè Local

Le giornate di informazione di ‘Comunicare per Esistere,Stati Generali della Comunicazione Territoriale’, hanno aperto i battenti giovedì 17 settembre a Conegliano, presso il ‘salotto’ di Caffè Local, in via Lourdes.

Da qualche settimana, infatti, i commercianti e gli artigiani della zona sono impegnati a promuovere iniziative di informazione,capaci di trasmettere ai cittadini tramite i media notizie utili.

L’incontro è servito a presentare la ‘squadra’ degli imprenditori che è intervenuta nei giorni successivi in Istria, per presentare le eccellenze di Conegliano e della Sinistra Piave.

Una degustazione dei prodotti proposti dagli operatori locali ha ‘chiuso’ l’appuntamento.

I pasticci ‘artigianali’ di Marina (Pasta e Dintorni) ; i salumi (sopressa con il filetto e prosciutto Daniel) della Macelleria Edoardo Zambon ; i prodotti tipici di Giuseppe di Verso Sud ( dalla Puglia) ; i vini dell’azienda agricola Toni Doro ; il pane di Gianni Pellegrinet ; il caffè (come lo vuoi tu!, recita l’azzeccato refrain) di Caffè Local.

Ospiti della serata Roberto ed Eros, per raccontare come attraverso il PandaRaid (che parte da Madrid e continua nelle coste africane), si arriva a donare materiale scolastico e cartoleria ai bimbi di quelle regioni troppo spesso dimenticate.

No Comments
Comunicati

I VINI VILLA SCAMINACI DI SALAPARUTA IN DEGUSTAZIONE AL TEATRO NAZIONALE BARCLAYS

Dal 15 settembre al 5 ottobre 2015

Milano, 15 settembre 2015- Grazie all’instancabile lavoro di selezione e valorizzazione dei grandi vini italiani della sommelier ed esperta enogastronomica Diana Zerilli, dal 15 settembre al 5 ottobre p.v. i vini Villa Scaminaci della Cooperativa Agricola Madonna del Piraino di Salaparuta (Trapani) allieteranno i palati degli appassionati di teatro, nella splendida cornice del Teatro Nazionale Barclays di Milano.

Parte della redazione della testata giornalistica online de l’Italia del Gusto, andrà alla scoperta di questi vini siciliani, in occasione dello spettacolo “The Blues Legend”, un musical energizzante, molto rhythm n’blues, diretto da Chiara Noschese.

I vini Villa Scaminaci che la gentile clientela del teatro potrà degustare saranno il Nero d’Avola, il Grillo e il Catarratto, espressione di un territorio immerso nella Valle del Belice, formato da colline che arrivano ai 600 m s.l.m. , che ha ottenuto nel 2006 il riconoscimento “Salaparuta Doc”.

La qualità di questa Doc nasce grazie a un meticoloso lavoro manuale, dalla potatura secca alla scelta del germoglio più idoneo, dal contenimento della vegetazione al diradamento dei grappoli,operazioni finalizzate a produrre e selezionare i migliori frutti.

No Comments
Comunicati

Comunicare per Esistere a Trieste e Muggia

La rete dei borghi europei del gusto (una associazione internazionale che unisce borghi e territori poco conosciuti di oltre 20 Paesi Europei ), promuove dal 18 al 20 settembre la rassegna informativa Comunicare per Esistere, un percorso finalizzato ad ‘informare chi informa’ .Un evento simbolicamente itinerante, attraverso l’ultimo lembo dell’Istria italiana, Muggia, per poi continuare a Sicciole (Pirano-Slovenia) e Buje (Croazia). Saranno presentate al pubblico le esperienze di oltre venti Paesi e Regioni europee, con la partecipazione di oltre 120 Delegati.
Una tre giorni dedicata ai borghi d’Italia e d’Europa, che hanno tanto da raccontare e da vivere, a tavola e non solo. E’ questo il tema centrale di Comunicare per Esistere, Stati Generali della Comunicazione Territoriale.
Lo stage realizza l’incontro del mondo dell’informazione e della comunicazione con i rappresentanti di piccoli Borghi italiani ed europei, per confrontarsi, raccontare le proprie esperienze e ‘comunicare per esistere’. Si tratta di una iniziativa di informazione che fa incontrare giornalisti e comunicatori, rappresentanti delle Istituzioni e delle Associazioni, Aziende, sui temi della valorizzazione e della comunicazione territoriale. La rassegna si sviluppa grazie ad un lavoro autentico di interviste in diretta. Lo staff di comunicazione è stato costituito da responsabili di ‘reti’, capaci di amplificare le informazioni ben oltre le singole testate giornalistiche.
La rassegna apre a Trieste venerdì 18 settembre, presso il Corpo Consolare di Trieste, con un intenso programma di interviste televisive ai rappresentanti di diversi Paesi Europei. Alle 12,00
appuntamento nel Municipio di Muggia, ove il Sindaco e la Civica Amministrazione presenteranno la storia e le eccellenze artistiche ambientali ed enogastronomiche ad un gruppo di giornalisti della stampa nazionale ed europea. Nell’occasione verrà anche ricordata la figura di Wilier Bordon, uomo politico e di cultura, che aveva ricoperto la carica di Sindaco di Muggia.
La carovana si sposterà poi in Slovenia (Saline di Sicciole) e in Croazia ( Buje)
No Comments