Errore sul database di WordPress: [Got error 28 from storage engine]
SHOW COLUMNS FROM wp_users LIKE 'axact_author_order'

Errore sul database di WordPress: [Duplicate column name 'axact_author_order']
ALTER TABLE wp_users ADD `axact_author_order` INT( 4 ) NULL DEFAULT '0'

Errore sul database di WordPress: [Got error 28 from storage engine]
SHOW FULL COLUMNS FROM `wp_options`

Errore sul database di WordPress: [Got error 28 from storage engine]
SHOW FULL COLUMNS FROM `wp_options`

Errore sul database di WordPress: [Got error 28 from storage engine]
SHOW FULL COLUMNS FROM `wp_options`

Errore sul database di WordPress: [Got error 28 from storage engine]
SHOW COLUMNS FROM `wp_cptch_whitelist` LIKE 'ip_from_int'

Errore sul database di WordPress: [Got error 28 from storage engine]
SHOW FULL COLUMNS FROM `wp_options`

vendita vino Archivi - Comunicati stampa e News

Archives

Comunicati

I vini sono tutti uguali?

  • By
  • 21 Marzo 2013

Ma tutti i vini sono uguali? Certamente no! Bisogna sapere cosa acquistare, ci sono vini di qualità superiori ad altri.

Ci sono zone vitivinicole più vocate di altre, ci sono produttori che puntano sulla qualità, altri sulla quantità.

Ma per conoscere se uno è migliore dell’altro come possiamo fare?

Ci sono dei corsi di Sommelier come quelli dell’A.I.S. (Associazione Italiana Sommelier), o F.I.S.A.R., o altri di altri enti per imparare a conoscere e degustare il vino.

Se non abbiamo questa possibilità possiamo affidarci a vari guide come Bibenda dell’A.I.S., Gambero Rosso, Veronelli, Luca Maroni, Vini Buoni d’Italia, queste guide annualmente selezionano i migliori produttori vinicoli e recensiscono il loro vini con un punteggio o con dei grappoli per la guida A.I.S. o con dei bicchieri per la guida del Gambero Rosso per fare un esempio.

In alternativa possiamo affidarci ad un Sommelier, possiamo dire qual’è il nostro budget, cosa preferiamo, cosa dobbiamo mangiare e lui sicuramente ci consiglierà nel miglior modo possibile.

Oggi possiamo richiedere informazioni anche online, attraverso forum o direttamente presso i negozi specializzati nella vendita vini online, i quali mettono a disposizione un esperto del settore a rispondere alle varie domande degli utenti via mail o attraverso il call center.

 

No Comments
Comunicati

VINO di VINOOK.it

Vinook.it è un nuovissimo sito che parla di Vino a 360 gradi: uva e vitigni tipici, metodi di coltivazione, tecniche fermentative, rubriche sul vino in cucina, informazioni sulla strada dei vini, sulle cantine italiane e molti altri articoli. Ad esempio è possibile conoscere le moltissime tipologie di vini bianchi, rossi, spumanti, liquori prodotti sul nostro territorio, è possibile conoscere le diverse tipologie di champagne e le tecniche di produzione. Di notevole interesse la rubrica “uva e vitigni” per imparare a conoscere le diverse specie di vitigni, utile l’articolo “Le strade dei vini” dedicato agli appassionati di enogastronomia o ai turisti che amano trascorrere del tempo nella nostra nazione, per scoprirne la storia e l’enorme patrimonio enogastronomico grazie alle numerose aziende agricole e agriturismi che offrono assaggi e degustazioni. Per chi volesse vendere il proprio vino o per chi è già produttore, troverà interessanti dritte sulla rubrica “Vendita vino”,  la rubrica di vinook.it che aiuta i consumatori a scegliere dove acquistare il vino. Avere un buon rivenditore è uno dei passi fondamentali per avere in casa del buon vino e tra gli articoli di questa rubrica scoprirete prezzi, rivendite e caratteristiche dei principali commercianti del mondo del vino. Grazie a questo sito, il nettare degli dei non avrà più segreti.

No Comments
Comunicati

DocWine.it l’enoteca per acquistare in sicurezza vino di qualità online

Errore sul database di WordPress: [Got error 28 from storage engine]
SHOW FULL COLUMNS FROM `wp_options`

Errore sul database di WordPress: [Got error 28 from storage engine]
SHOW FULL COLUMNS FROM `wp_options`

L’enoteca Il Graspolino di Gassino Torinese ha rinnovato la veste grafica di DocWine.it, il sito rivolto alla vendita di vino online. Docwine.it è presente sulla rete dal 1998 ed è stata una delle prime enoteche che ha creduto nello sviluppo della vendita di vino attraverso il web.Champagne su DocWine.it

Il sito è suddiviso in cinque aree tematiche principali – vini doc, superalcolici, birre, olio&aceto e prodotti tipici – a cui si aggiungono le offerte del mese e le idee regalo.
La nuova interfaccia segue gli standard Web di ultima generazione rendendo il sito facile e veloce da navigare: basta un click per attivare la ricerca del prodotto e leggerne la scheda informativa, da qui, se interessati all’acquisto non occorre far altro che selezionare il numero di bottiglie e confermare. Per procedere con il pagamento è necessario inserire i propri dati per la spedizione e scegliere il metodo di pagamento: in pochi giorni il corriere espresso consegnerà la merce direttamente a domicilio.Le spedizioni avvengono su tutto il territorio italiano e i vini sono imballati in modo sicuro grazie all’esclusivo sistema brevettato “Ewine Secure Pack”, un sistema di confezionamento robusto ed ecologico perché completamente realizzato in materiale riciclabile. Inoltre il sito si appoggia al circuito Paypal per offrire pagamenti in tutta sicurezza. In alternativa gli acquirenti possono utilizzare la carta di credito o un bonifico bancario.L’enoteca DocWine.it offre un’ampia scelta di confezioni regalo personalizzate “Il Graspolino”, si può scegliere tra le bottiglie magnum dei migliori spumanti, di vini doc in catalogo e di una selezione di grappe pregiate in eleganti confezioni regalo. L’enologo Marco Di Sabatino suggerisce diversi abbinamenti di vini doc in pratiche scatole da 2 bottiglie: vini piemontesi, vini siciliani, vini toscani, vini abruzzesi, vini campani ecc. Sono disponibili sul sito due tipi di confezioni multiple: la confezione di legno semplice oppure la pregiata scatola di legno massello contenente 2 bottiglie da 75 ml e alcuni accessori da vino abbinati. Oltre ad una ricca varietà di vini DocWine.it offre una selezione dei migliori prodotti enogastronomici piemontesi: salse, confetture e miele al tartufo da abbinare a saporiti formaggi, prodotti sotto’olio e frutta sciroppata provenienti dall’Azienda Brezzo. DocWine.it enoteca online

G. Rho – Responsabile Comunicazione Enoteca DocWine.it

Enoteca Il Graspolino
Via Mazzini 28 – 10090 Gassino T.se (TO)
tel. 011.9607192
info@docwine.it – www.docwine.it

Mantanera
Promozione aziendalemarketing@mantanera.it


No Comments
Comunicati

Nasce Callmewine – Il tuo sommelier personale online

“La vita è troppo breve per bere vino cattivo”

E’ online Callmewine ( www.callmewine.com ), un nuovo sito semplice e completo per acquistare e regalare vino su internet. Un sito diverso, un sito che sarà il tuo sommelier personale online. Un sommelier stimolante, semplice e intuitivo, disponibile 24 ore al giorno, 7 giorni su 7, in grado di guidare alla scoperta di vini nuovi e dei perfetti abbinamenti con il cibo.

Con Callmewine comprare vino diventa facile e divertente. Il sito mette a disposizione un’ampia selezione di oltre 800 vini italiani e Champagne. Vini di tutti i tipi e per tutte le tasche che arrivano da più di 250 cantine: da quelle più note e prestigiose a quelle poco conosciute, ma capaci di fare dei vini in grado di stupire anche i più esperti.

Grazie ad un semplice sistema di filtri è possibile ricercare facilmente i vini di interesse in base alla regione, alla cantina, al tipo di uva utilizzato e anche in base ai premi ottenuti dai grandi critici del mondo del vino (il Gambero Rosso, la Guida Veronelli, l’Associazione Italiana Sommelier, Wine Spectator e Wine Advocat).

Non solo. Su Callmewine l’utente ha anche la possibilità di scegliere i vini in base ai loro profumi, all’affinamento o meno in barrique e al loro stile, che va dal “leggero e fresco” al “robusto e importante”.

Inoltre, grazie alle selezioni del Sommelier, sarà immediato trovare il vino perfetto da regalare, quello da meditazione, quello con un ottimo rapporto qualità/prezzo, quello biologico e quello da abbinare ai piatti della propria cucina.

Gli acquisti sono assolutamente sicuri. Per tutelare i clienti i pagamenti con carta di credito avvengono direttamente sul sito di Intesa-Sanpaolo e quelli con Paypal sul sito di Paypal.

Le spedizioni sono assicurate e la consegna avviene in 48 ore.

L’idea di Callmewine è nata dalla mia passione per il vino e per il mondo che lo circonda”. Dichiara Paolo Zanetti, fondatore di Callmewine. “Sono orgogliosamente convinto che il vino italiano sia uno dei migliori al mondo e volevo fare qualcosa di nuovo, volevo cambiare il modo di proporre il vino. Il mio obiettivo era di realizzare un qualcosa che mettesse a disposizione di tutti gli amanti del vino, siano essi degustatori esperti o semplici bevitori, un luogo non solo dove trovare in modo facile e divertente i grandi vini italiani, ma anche dove scoprire vini nuovi, poco conosciuti, di piccole cantine emergenti, vini comunque sempre in grado di stupire raccontando la propria storia”. Come dice Simon Hoggart, “la vita è troppo breve per bere vino cattivo“.

Callmwine.com è della PVZ srl

Via Ruggero di Lauria 15, 20149 Milano, Italia

Partita IVA 07130650968, REA 1937916

+39 02 33602774 dal Lunedì al Venerdì dalle 10:00 alle 17:00

info@callmewine.com

Paolo Zanetti ha fondato la PVZ srl nell’agosto del 2010 e il sito Callmewine.com è andato online nel febbraio 2011.

Dal 2006 al 2009, Amministratore Delegato di Idealista.it, società di annunci immobiliari online, con sede a Milano e 70 dipendenti

Dal 2002 al 2006, Responsabile delle Sponsorizzazioni dei Giochi Olimpici Invernali di Torino 2006

Dal 1999 al 2002, consulente per the Boston Consulting Group

Dal 1996 al 1999, consulente per Accenture (1 anno per Accenture Londra)

Laurea in Ingegneria Gestionale al Politecnico di Torino con 110 e lode, Maturità Scientifica 60/60.

No Comments
Comunicati

Nuovo sito dedicato al vino dell’enoteca Cantine Dei Dogi

  • By
  • 7 Marzo 2011

Dopo l’apertura dell’enoteca online di un anno fa,  da una settimana è online anche il nuovo sito,  dove descrivono la attività che svolgono e in particolare della distribuzione vini, con dei loro mandati in esclusiva per le province di Treviso, Venezia e Padova.

Su richiesta dei locali organizzano serate enogastronomiche a tema e offrono consulenza per la stesura della carta dei vini.

A differenza dell’e-commerce in questo sito descrivono i vini sfusi che trattano nell’enoteca sita in via Dante 40 a Mirano in provincia di Venezia.

I vini sfusi provengono dalle seguenti zone:

  • Lison Pramaggiore
  • Vò Euganeo
  • Conegliano
  • Piave
  • Valdobbiadene
  • Friuli

 

Qualsiasi vino sfuso, presente nel punto vendita nel Miranese è contenuto in cisterne di acciaio da 5hl sotto azoto e in damigiana da 34-54lt.

L’enoteca propone oltre 13 tipologie di vini:

Vini Bianchi:

  • Prosecco di Conegliano e Valdobbiadene
  • Pinot Grigio di Lison Pramaggiore
  • Tai
  • Verduzzo del Piave
  • Sauvignon del Friuli

 

Vini Rosati:

  • Rosato di Raboso del Piave

 

Vini Rossi:

  • Cabernet Franc di Lison Pramaggiore e Friuli
  • Cabernet Sauvignon di Conegliano
  • Raboso del Piave
  • Pinot Nero del Trevigiano
  • Refosco del Piave
  • Merlot del Piave

 

Vini Dolci:

  • Moscato dei Colli Euganei

 

Per qualsiasi informazione in merito, potete contattare l’enoteca Le Cantine Dei Dogi al numero 0415489920.

No Comments
Comunicati

L’enoteca online DocWine.it insegna a conoscere la Barbera

Errore sul database di WordPress: [Got error 28 from storage engine]
SHOW FULL COLUMNS FROM `wp_options`

Errore sul database di WordPress: [Got error 28 from storage engine]
SHOW FULL COLUMNS FROM `wp_options`

L’enologo Marco Di Sabatino dell’enoteca online DocWine propone nel suo negozio un’ampia scelta tra le migliori etichette di Barbera.

La Barbera è un tipico vino del Piemonte che per tradizione è indicato al femminile; si tratta di un vino robusto e ricco di personalità che per decenni ha rappresentato il classico vino rosso “da pasto”. Nel 1970 ha ricevuto il riconoscimento di vino DOC, Denominazione d’Origine Controllata, oggi la qualità del vino ha raggiunto livelli molto alti.

Sul sito dell’enoteca si può scegliere di comprare vino online, ad esempio, la Barbera d’Asti Tullio (2005) di Colombi a 6,12€ dal profumo non intenso ma progressivo con note di frutta o la Barbera d’Asti Vignali de L’Armangia del 2003 a 21,84€ dal profumo più forte e talvolta affumicato che lascia un sapore sapido e pieno.
Tra le Barbere d’Alba si può trovare la Barbera Superiore Prinsi del 2007 a 10€ la bottiglia o la Barbera Rinaldi Abbona, sempre del 2007 a 12,94€.

L’enologo Marco Di Sabatino, che organizza serate a tema presso con degustazioni di vini pregiati presso la propria enoteca il Graspolino di Gassino Torinese, consiglia di abbinare la Barbera con la carne rossa, la selvaggina e i formaggi, consiglia inoltre di servirlo a 18° gradi di temperatura dopo averlo, eventualmente, decantandolo in caraffa. L’enoteca online è un punto di riferimento per chi vuole comprare vino online con la certezza di trovare sempre i prodotti migliori perché solo i vini più pregiati e le aziende vinicole più prestigiose superano la selezione di DocWine per garantirvi la massima qualità al miglior prezzo.

Giovanna Rho – Responsabile Comunicazione Enoteca DocWine.it

Enoteca Il Graspolino
Via Mazzini 28 – 10090 Gassino T.se (TO)
tel. 011.9607192
info@docwine.it – www.docwine.it

Mantanera – Comunicati Stampa, Article Marketing e promozione online
Promozione aziendale – marketing@mantanera.it

No Comments
Comunicati

I vini Bordeaux nella “Vetrina di Natale” di Viniamo.it

Errore sul database di WordPress: [Got error 28 from storage engine]
SHOW FULL COLUMNS FROM `wp_options`

Errore sul database di WordPress: [Got error 28 from storage engine]
SHOW FULL COLUMNS FROM `wp_options`

Per festeggiare il Natale e brindare all’Anno Nuovo, l’enoteca online Viniamo.it (http://www.viniamo.it) propone in home page la sezione “Vetrina di Natale” dove è possibile scegliere e acquistare una o più confezioni regalo da 3 o 6 bottiglie.

Tra le nuove proposte consigliate da Viniamo, la confezione “Bordeaux Mon Ami” che offre una selezione di tre ottimi vini Bordeaux: un Chateau Talbot Bordeaux Grand Cru Classè 1997, un Domaine De Cambes Bordeaux 1998 e un Ogier Chateauneuf Du Pape 2008.

Insieme ai Bordeaux, la “Vetrina di Natale” di Viniamo suggerisce una ventina di confezioni regalo con vini provenienti da tutte le regioni d’Italia appositamente selezionati dai suoi esperti sommelier per venire incontro ad ogni esigenza. Ogni confezione con la quale sono consegnati i vini, inoltre, è sicura, elegante e raffinata, e consente di spedire biglietti di auguri personalizzati.

Viniamo.it (http://www.viniamo.it) è un sito di e-commerce dedicato al vino che ripropone online la stessa esperienza emotiva e visuale, le medesime competenze e modalità di fruizione di una “vera” enoteca. Offre un “muro” di oltre 800 bottiglie tra bianchi, rossi, rosati e bollicine che, attraverso un semplice motore di ricerca, possono essere ordinate in base alla tipologia del vitigno, alla regione di appartenenza, alla cantina e al prezzo.

Viniamo.it è presente anche sul principale social network Facebook, all’indirizzo http://www.facebook.com/Viniamo. E per richiedere maggiori informazioni sul servizio, è attivo un indirizzo e-mail customercare@viniamo.it e un numero di telefono: +39 02 49631621.

No Comments
Comunicati

La Cina si scopre amante dei Grandi Vini

“Quando la Cina si sveglierà, la terrà tremerà”.
Lo disse niente poco di meno che Napoleone nel 1816, e a ragion veduta la profezia può dirsi avverata.
Ne sanno qualcosa i prestigiosi chateau di Bordeaux, che mese dopo mese stanno vedendo levitare le quotazioni delle loro bottiglie a ritmi vertiginosi, grazie alle pressanti richieste da parte del mercato asiatico.
E le principali casa d’asta internazionali, Christie’s e Sotheby’s, stanno facendo affari d’oro con i Fine Wine.
Giovedì 28 ottobre Sotheby’s ha strabiliato tutti, riuscendo a piazzare all’incanto una bottiglia di Lafite Rothischild, il vino più richiesto dal mercato cinese, alla strabiliante cifra di 233.972 dollari.
Sono bastate due settimane per infrangere questo record, dato che Christie’s ha battuto a Ginevra, il 16 novembre, un’Imperiale di Chateau Cheva Blanc del 1947 a 225.000 euro, trasformandola nella bottiglia di vino più costosa del mondo.

Ma cosa sta succedendo?

Lo abbiamo chiesto a Paolo Repetto, titolare di Vinifera (www.vinifera.it) , tra i pochi in Italia ad operare nell’affascinate ed articolato della vendita dei vini en primeur.

In Cina il caso Lafite è studiato attentamente dagli analisti di mercato, ed è la dimostrazione dell’enorme voglia di lusso dei nuovi ricchi del sol levante, disposti a tutto per accaparrarsi i simboli del nuovo status economico raggiunto.
Lafite nell’arco di un paio di anni ha quasi triplicato le sue quotazioni, e chi negli anni precedenti è riuscito ad accaparrarsi buone quantità di questa etichetta, oggi si sfrega le mani.
Basti pensare che le annate comprese tra il 2000 e il 2004 sono state acquistate en primeur a cifre oscillanti tra i 120 ei 200 euro, ed oggi quelle stesse bottiglie raggiungono quotazioni comprese tra gli 800,00 e i 1200,00 euro per bottiglia. Il secondo vino di Lafite, denominato Carruades de Lafite, ha beneficiato di un aumento di valore analogo, passando da una media di 60-70 euro degli scorsi anni, ai 300-350 di oggi.
Se è vero che un aumento così repentino delle valutazioni di questo vino potrebbe determinare un’elevata volatilità dei prezzi, non si può negare che oggi il mercato offre opportunità straordinarie.
La scommessa dei prossimi mesi sarà intuire quali saranno le prossime stelle del mercato sulla base dei “capricci” degli acquirenti cinesi, e puntare sugli altri Premier Crus di Bordeaux, acquistabili ancora a prezzi accessibili, potrebbe rivelarsi una mossa vincente.


by IDEA F&B
+39.02.30.31.04.90

No Comments
Comunicati

L’Enoteca DocWine.it presenta le Idee Regalo per il Natale!!

L’Enoteca Online DocWine.it presenta le sue nuove Idee Regalo per le prossime feste: simpatiche confezioni di legno per i vostri vini pregiati preferiti!

Su DocWine.it si può trovare un’ampia scelta di confezioni regalo personalizzate
“Il Graspolino”, di bottiglie magnum dei migliori spumanti, di vini doc in catalogo e di una selezione di grappe pregiate in eleganti confezioni regalo.

L’enologo Marco Di Sabatino suggerisce diversi abbinamenti di vini doc, in pratiche scatole da 2 bottiglie. Si uò scegliere tra la confezione di legno semplice e la pregiata scatola di legno massello contenente le 2 bottiglie da 75 ml e alcuni accessori da vino abbinati.

Tra gli champagne da non perdere l’elegante scatola cappelliera contenente due bottiglie di Champagne Cuvèe San Petersbourg di Ponsardain o la confezione astucciata con due bottiglie di Champagne Rèserve Imperial Moet & Chandon.

Oltre alla vendita online di una ricca varietà di vini doc, spumanti e grappe, l’Enoteca DocWine.it offrirà la possibilità di acquistare confezioni regalo contenti una selezione dei migliori prodotti enogastronomici piemontesi: salse, confetture e miele al tartufo da abbinare a saporiti formaggi, prodotti sotto’olio e frutta sciroppata provenienti dall’Azienda Brezzo.

L’acquisto dei prodotti enogastronomici e del vino online è gestito in modo sicuro e trasparente: i clienti possono comprare su Docwine.it attraverso carta di credito, un account PayPal o attraverso un semplice bonifico bancario. Le spedizioni coprono tutto il territorio italiano.

Nicoletta Colonna – Responsabile Comunicazione Enoteca DocWine.it

Enoteca Il Graspolino
Via Mazzini 28 – 10090 Gassino T.se (TO)
tel. 011.9607192  – info@docwine.it – www.docwine.it

Mantanera – Comunicati Stampa, Article Marketing e promozione online
Promozione aziendale – marketing@mantanera.it

No Comments
Comunicati

E IL VINO DIVENTA ACQUA INTERVENTO: PAOLO REPETTO – VINIFERA IMPORTATORE, LAFITE ROTHSCHILD E BORDEAUX. ANTONIO SANDALO- IDEA FOOD AND BEVERAGE – AGENZIA DI COMUNICAZIONE.

Nei periodi di crisi economica, le aziende vinicole hanno tre possibilità: ignorare la situazione, accettare la sconfitta, oppure assumere il controllo. Le prime due alternative, cercare di sopravvivere alla crisi senza reagire oppure accettare il disastro, possono condurre alla paralisi, con conseguenze disastrose. Assumendo il controllo della situazione, al contrario, le aziende hanno la possibilità di portarsi un passo avanti rispetto alla concorrenza,far crescere la propria quota di mercato e garantire la sopravvivenza dell’impresa in ogni tipo di condizione del mercato.

Il mercato del vino Italiano (ci riferiamo qui al canale HoReCa) rimane senza dubbio, insieme a quello francese, il più difficile al mondo. Questo è dovuto ad un insieme d fattori, che possiamo qui riassumere:

– Esubero dell’offerta
– Consumatori molto esigenti in termini di qualità
– Contrazione dei consumi interni
– Crisi generali dei consumi edonistici nella fascia media
– Difficoltà nel reperire risorse commerciali esterne all’azienda
– Elevati costi commerciali a fronte del fatturato sviluppato
– Emergenza finanziaria in termini di pagamenti delle forniture
– Orientamento al consumo di vini locali nelle aree di produzione

Fino ad oggi in Italia, la distribuzione del vino nel canale HoReca è sempre avvenuta tramite agenti plurimandatari diretti. Le aziende di medio-piccola dimensione hanno spesso optato per distributori nazionali o regionali, che a loro volta si avvalgono della collaborazione di agenti.
E’ evidente che l’industria, disponendo di maggiori risorse finanziarie, può permettersi di creare una propria rete commerciale composta da direttore commerciale, direttore vendite, capi area e rete vendita.
Il piccolo o medio produttore da questo punto di vista deve fare un serio ragionamento sulla migliore strada da percorrere. Ammesso e concesso che il produttore abbia il tempoe le risorse da dedicare, costruire una rete vendita o di distributori capillare richiede dai 3 ai 5 anni, con un investimento variabile tra i 200 e i 350.000 euro. Se poi questo lavoro viene delegato ad una terza persona, bisogna anche valutare il compenso, valutabile in un costo minimo di 80-90.000 euro annui.
A questo bisogna aggiungere l’argomento della competenza del produttore: non è detto che una volta che si abbiano tempo e capitali disponibili per costruire la propria rete vendita, si abbiano anche le competenze per farlo.

PROBLEMA AGENTI DEL VINO

Alla luce dei cambiamenti del mercato e degli atteggiamenti di acquisto da parte dei clienti, risulta comunque evidente che il sistema di vendita per mezzo di agenti plurimandatari, se proprio non sta collassando, sta comunque rivelando degli enormi limiti.
Partiamo da una prima considerazione: ciascun agente possiede a catalogo un elevato numero di aziende, dai 20 ai 30 mandati, ma sovente molti di più. Vogliamo qui tralasciare il motivo per il quale gli agenti si sobbarchino di una tale quantità di incarichi. Spesso viene da pensare che alcuni vengano assunti non tanto per poi vendere i prodotti della mandante…ma per non farli vendere a qualche collega! Se questa situazione sino a ieri poteva essere in parte sostenibile, a causa di un mercato molto più dinamico di quello attuale, oggi non lo è più. L’agente, in fase di vendita, tende a prediligere due situazioni: il prodotto che il cliente chiede, o la vendita dell’azienda che gli procura più provvigioni (nel secondo caso si tratta quasi sempre di aziende di grande dimensioni in grado di generare fatturati di una certa rilevanza). Questa situazione fa sì che l’agente sia ormai equiparabile ad un raccoglitore di ordini, a discapito spesso delle piccole realtà, che propongono vini di alta qualità, ma le cui caratteristiche e prezzo vanno argomentate..cosa che quasi ogni agente non è in grado o non ha tempo (o convenienza) di fare.
A tutto questo bisogna aggiungere altri fattori. Gli agenti spesso non conoscono gran parte dei prodotti che trattano, se non per averli assaggiati un paio di volte. Come si può argomentare un prodotto, e di conseguenza stimolarne l’acquisto, se non si conoscono le caratteristiche e non si ha neppure il tempo di farlo? Il poco tempo a disposizione di ogni venditore e la cattiva gestione dello stesso (sono pochissimi coloro che si pianificano gli appuntamenti in maniera sensata ed efficace), oltre ad andare a discapito di gran parte delle aziende mandanti, genera anche un inadeguata assistenza post vendita al cliente. Troppe volte per gli agenti la vendita termina una volta chiuso il copia commissione, ma nel momento in cui sorgono problemi (consegna in ritardo, furti, bottiglie difettose, richiesta di informazioni sul prodotto) sono assenti. A discapito dell’immagine del produttore coinvolto. Infatti ogni agente è a tutti gli effetti rappresentante e ambasciatore di ogni suo produttore, ed ogni sua azione, positiva o negativa che sia, si riflette sulla visione che il cliente ha ddl produttore stesso. Cosa penserebbe il lettore se, una volta acquistato un vino e riscontrando un problema legato ad esempio al tappo, ricevesse riscontro dall’agente dopo 2 o 3 mesi (o forse mai)? Che quell’azienda è inefficiente e disorganizzata.
Per ultimo, ma non in ordine di importanza, rimane il problema legato agli incassi. Chiaramente i tempi lunghi di incasso o gli insoluti dei clienti non possono essere imputabili solo agli agenti, ma gran parte delle colpe ricadono sul cliente. Essendo però già in atto una situazione di reale emergenza sui tempi di incasso delle fatture, se aggiungiamo le modalità operative degli agenti (che ovviamente prediligono accontentare il cliente per mezzo di rimesse dirette che poi vengono incassate con tempi biblici), la situazione diventa davvero difficile da sostenere per le aziende. Soprattutto se parliamo di ditte che non rappresentano una priorità nella scala di redditività di ogni agente, il quale predilige favorire l’incasso della mandante a lui più conveniente in termini di redditività.
Per gli altri c’è sempre tempo…
Per gran parte delle aziende vinicole italiane, con questo metodo di lavoro non esiste futuro.

Siamo però convintI che tutto questo non debba scoraggiare il produttore intelligente ed attento, che non può fare a meno di avere una presenza capillare all’interno del mercato del proprio paese di origine. Costruire un buon mercato interno oggi significa ritrovarsi vantaggiati in un prossimo futuro, dove è prevista la scomparsa di tantissime piccole aziende che, seppur valide, non sono state in grado di cogliere le opportunità commerciali globali odierne, e che in un mercato sempre più competitivo e selettivo, non saranno in grado di proseguire la loro attività di produttori e imbottigliatori.

COSA OFFRIAMO

L’obiettivo di IDEA F&B è quello di essere un partner globale per ogni azienda con cui collabora.

E’ necessario:

– comunicare in modo adeguato l’azienda ad ogni collaboratore, portarlo a conoscenza della realtà produttiva, del territorio e delle persone che l’hanno creata
– mettere in atto tutte quelle fondamentali iniziative atte a far conoscere l’azienda a tutti i potenziali clienti, inducendoli a valutare l’opportunità di acquisto
– seguire costantemente il commerciale nel suo lavoro sul cliente, risolvere tempestivamente i problemi, creare nel tempo nuove opportunità di vendita o condizioni allettanti per il venditore

Per fare tutto questo è importante che ciascun’azienda capisca quindi che per costruire con il tempo un solido mercato sul territorio nazionale, non deve solo trovare il partner adeguato, ma anche pianificare un investimento in termine di risorse economiche, partecipando attivamente al progetto intrapreso.

COMPETENZE E SUPPORTO

Consulenza direzione commerciale
Consulenza di marketing, comunicazione e immagine aziendale
Sistema di vendita rivoluzionario, basato su monomandatario/dipendente nelle principali aree di vendita
Possibilità per tutti i fornitori di verificare in tempo reale tutte le attività dei manager e dei venditori monomandatari, per mezzo di un CRM ad hoc
Supporto nell’analisi della filosofia produttiva dell’azienda e conseguente valutazione della produzione, sia in termini qualitativi sia in ottica commerciale
Analisi della reale potenzialità commerciale dell’azienda e realizzazione di un piano di crescita pluriennale, reale e conseguibile
Studio della strategia commerciale ed operativa che permetta il raggiungimento degli obiettivi
Valutazione delle adeguate politiche promozionali
Contatti e sviluppo mercato estero

Informazioni sulle importazioni di LAFITE ROTHSCHILD E BORDEAUX www.vinifera.it

Comunicazione by www.ideafoodandbeverage.it

No Comments
Comunicati

Sul blog di Viniamo.it le “rarità” dell’enologia italiana

Milano, 21 settembre 2010. Fino alla fine dell’anno, tra gli scaffali dell’enoteca online Viniamo.it (www.viniamo.it), sarà disponibile una selezione di vini italiani poco conosciuti e di difficile reperibilità.

Dopo il Primitivo di Manduria D.O.C. “Pazzia”, un’autentica “rarità” nata dal genio creativo dell’enologo della nobile azienda Farnese, è disponibile online una seconda bottiglia “scoperta” dal sommelier di Viniamo: l’Ancestrale de La Crotta de Vegneron. Uno spumante vinificato in rosso con uve Gamay sulle ripide alpi valdostane e dotato dell’etichetta Quatremillemetres vins d’altitude”, nuovissimo marchio che contraddistingue i tre spumanti valdostani prodotti in alta quota: il Refrain, il Fripon e l’Ancestrale.

Come riportato sul blog di Viniamo, una delle peculiarità dell’Ancestrale è quella di essere un metodo di vinificazione per bollicine che risale agli antichi Romani, senza lieviti estranei aggiunti per favorire l’effervescenza (come nel metodo champenois), ma solo una doppia fermentazione naturale a diverse temperature. Un’autentica “chicca” disponibile online, al prezzo di 10,20 €, in una sola bottiglia per ogni cartone da sei.

Lanciato esattamente un anno fa, Viniamo.it offre un’impostazione completamente nuova per navigazione, funzionalità e servizio. Il sito mette a disposizione on-line le competenze di una vera enoteca offrendo, per ciascuna etichetta, una descrizione delle proprietà organolettiche e suggerimenti sulle modalità di fruizione più indicate di vendita online di vino che offre. Con una ampia selezione di oltre 800 vini e la possibilità di visionare in anteprima ogni bottiglia fronte e retro, ruotandola con un semplice click del mouse.

Ideato e gestito da un team di 7 imprenditori di successo guidato da Alberto De Martini (a.d. dell’agenzia di pubblicità Red Cell), Emanuele Nenna (a.d dell’agenzia di comunicazione Now Available) e il general manager Francesca Bortesi, Viniamo è anche presente sul principale social network Facebook con una fan page dedicata a “tutti gli amanti del vino” che ha già superato i 1.200 iscritti e che quotidianamente viene aggiornata con le principali novità ed eventi del settore.

No Comments
Comunicati

Su Viniamo.it le bottiglie dei paesi protagonisti ai Mondiali di calcio 2010

Milano, 10 giugno 2010. In occasione dei Mondiali di calcio che prendono il via domani a Johannesburg in Sudafrica, il sito di e-commerce Viniamo.it (http://www.viniamo.it) proporrà in esclusiva due confezioni da sei bottiglie prodotte nei Paesi che parteciperanno all’attesissimo evento.

La prima confezioneSudAfrica 2010” di Viniamo da oggi online propone, in omaggio al paese ospitante, due vini prodotti nei vigneti del Tulbagh, situati in una delle zone agricole più antiche del Sudafrica: un Cumulus Chenin Blanc e un Cirrus Cape Rosso della storica casa vinicola Drostdy-Hof Wines.

A rappresentare una delle nazioni favorite al Mondiale, l’Argentina di Maradona, il sommelier di Viniamo propone il rosso Passo Doble della cantina Masi Agricola di Mendoza. In aggiunta, sempre dal Sud America, un Cuvée Chardonnay cileno, prodotto nella meravigliosa Valle del Maipo, a sud di Santiago. E dagli Stati Uniti, nazione che deve certamente la sua fama più al cinema che al calcio, un Cabernet Sauvignon californiano della Francis Ford Coppola Winery, la cantina del regista e sceneggiatore quattro volte Premio Oscar.

A completare la speciale confezione, le “bollicine” italiane con un Cavalleri Franciacorta Brut Blanc de Blancs.

La prima confezione “SudAfrica 2010” di Viniamo è da oggi acquistabile online su http://www.viniamo.it o telefonicamente allo 02.45076228 al prezzo di 76,40 euro.

Lanciato a metà settembre, Viniamo.it è un nuovo sito di e-commerce enologico che offre un’impostazione completamente nuova per navigazione, funzionalità e servizio. Viniamo mette a disposizione on-line le competenze di una vera enoteca offrendo, per ciascuna etichetta, una descrizione delle proprietà organolettiche e suggerimenti sulle modalità di fruizione più indicate.

Una ricca gamma di vini che attualmente comprende oltre 800 etichette con bottiglie di cantine note e selezioni di vini “avanscoperta”, per tutti i gusti e le tasche.  Alla sua gestione è dedicato un team di 7 imprenditori di successo che hanno costituito una nuova società (7W Srl) presieduta da Alberto De Martini (a.d. dell’agenzia di pubblicità Red Cell) e guidata dall’amministratore delegato Emanuele Nenna (a.d. dell’agenzia di comunicazione Now Available) insieme al general manager Francesca Bortesi, già responsabile web marketing di una nota azienda produttrice vinicola veneta.

No Comments
Comunicati

Codice sconto offerto da Cliccaegusta.com ad Assointesa.it

Il sito enogastronomico Clicca e Gusta che si occupa di vendita di vino e prodotti tipici alimentari italiani, ha iniziato una collaborazione con il portale Assointesa.it.

Tutti gli utenti del portale Assointesa.it (Cral aziendali ed Associazioni) possono usufruire di un Codice sconto del 10 % anche per più acquisti, spendibile su tutti i prodotti a listino e valido fino a Marzo 2010.

Il negozio online Clicca e Gusta oltre alla vendita vino e alimentari, pone particolare attenzione alla comunicazione della conoscenza sulla qualità dei prodotti proposta.

Il Codice sconto emesso da Clicca e Gusta permette anche di avere la spedizione gratuita in Italia per ordini superiori ai 120,00 euro.

Maggiori informazioni sono presenti alla pagina dedicata ai Codici sconto.

No Comments