Archives

Comunicati

Lo Studio Dentistico Vital Dent di Monza spiega il processo masticatorio

I dentisti della Vitaldent di Monza spiegano nel dettaglio tutto il funzionamento del processo primario che sta alla base della nutrizione umana: la masticazione.

Dallo Studio Dentistico Vitaldent di Monza precisano che i denti devono essere a contatto tra loro per tre motivi. Per prima cosa, l’occlusione deve essere corretta affinché si possa deglutire a vuoto e la perdita di questo riflesso deglutitorio – dicono dallo Studio Dentistico Vital Dent di Monza – è un sintomo preagonico.

Il secondo motivo – continuano dallo Studio Dentistico Vitaldent di Monza – riguarda la mimica facciale: la mascella viene contratta ogni volta che il nostro volto manifesta uno stato d’animo o un’emozione. Infine, l’ultima ragione riguarda la deglutizione del cibo. Questo – sottolineano dagli Studi Dentistici Vitaldent di Monza – è un aspetto fondamentale perché è un meccanismo che si ripete quotidianamente e più volte al giorno.

Analizziamo nel dettaglio l’assunzione del cibo. Alla sola vista del cibo – affermano dallo Studio Dentistico Vital Dent di Monza – viene attivata la salivazione, come un riflesso condizionato ancestrale. Con la masticazione viene messa in moto una macchina occlusale che è ottimizzata per funzionare con il massimo rendimento: la lingua si incarica a formare un bolo contro il palato, verificando che non vi siano spigoli duri e distribuendo allo stesso tempo il bolo sulle due arcate dentali posteriori. Queste lavorano alternativamente in fase e controfase utilizzando le guance come barriera. Se il bolo risulta troppo duro, viene caricato in blocco sul lato preferenziale della bocca per far sì che sia ridotto con la masticazione. Successivamente il bolo viene ricomposto al centro della bocca, la mandibola recupera il contatto positivo in chiave occlusale e scatta la deglutizione del cibo. Dagli Studi Dentistici Vitaldent di Monza spiegano che per far sì che ciò avvenga, deve bloccarsi la respirazione in concomitanza con alcune fondamentali condizioni: la mandibola, unico osso mobile della testa, deve stabilizzarsi contro la base cranica e i muscoli devono essere perfettamente coordinati. Il tutto ovviamente avviene in un tempo molto ristretto.

Dallo Studio Dentistico Vital Dent di Monza concludono che solo in una bocca perfettamente sana l’architettura occlusale funziona al meglio, senza incorrere in parafunzioni viziate.

No Comments
Comunicati

Studio Dentistico Vital Dent: tutte le informazioni sulle protesi dentali

L’odontoiatra dello Studio Dentistico Vitaldent di Monza svela tutto ciò che c’è da sapere sulle protesi dentarie.

Una protesi dentaria – spiega il dentista della Clinica Vitaldent di Monza – è un apparecchio che può risolvere diversi problemi in quanto consente la ricostruzione di un dente parzialmente distrutto, la sostituzione di uno o più denti mancanti, la correzione di malocclusioni e perdite ossee.

L’odontoiatra dello Studio Dentistico Vitaldent di Monza specifica che le protesi dentarie di ricostruzione possono essere di due tipi: fisse o mobili. Le protesi fisse sono i caratteristici ponti dentari e sono costituite da una struttura metallica , quasi sempre di una lega di oro-platino o di titanio, e generalmente ricoperta di porcellana o resina sintetica modellata in modo che simuli i denti mancanti.

Le protesi mobili, invece, sono costituite da una base che poggia sulla mucosa e parzialmente sui denti, sulla quale sono montati denti finti in resina o porcellana e inseriti in una finta gengiva che presenta un colore simile a quello naturale. Queste protesi – aggiunge il dentista della Vitaldent di Monza – possono essere stabilizzate ai denti naturali tramite ganci o ponti formati da ganci completamente mobili, in caso di totale mancanza di denti di una o entrambe le arcate, poggiando esclusivamente sulle mucose.

Infine – precisano dallo Studio Dentistico Vitaldent di Monza – esistono protesi dentarie ortodontiche che servono a correggere i difetti di articolazione o di impianto dei denti decidui o definitivi, mentre quelle contenitive servono a rendere stabili tra loro più denti, o addirittura tutti, dell’arcata superiore o inferiore e vengono generalmente utilizzate nei casi di frattura mascellare o di parodontosi, ovvero la malattia del parodonto, il tessuto di sostegno del dente.

Per restituire al sorriso il suo aspetto naturale e recuperare un’ottima qualità di vita, ribadiscono gli odontoiatri dello Studio Dentistico Vitaldent di Monza, basta seguire i consigli degli esperti e ricorrere a una soluzione efficace, prevenendo così i problemi del cavo orale.

No Comments
Comunicati

Studio Dentistico Vital Dent Monza punta sulla qualità e la crescita dei suoi professionisti

L’affermazione di Vital Dent in Spagna, come in Italia, è il frutto di una buona idea unita agli sforzi, alla fiducia e alla professionalità di medici odontoiatri qualificati, che hanno creduto nella formula e che si sono dimostrati orientati a offrire un servizio odontoiatrico integrale di grande qualità.

Una delle ragioni del successo del Centro Vital Dent Monza è stato l’aver saputo sviluppare un progetto capace di unire gli obiettivi aziendali al raggiungimento dei traguardi professionali e personali dei medici odontoiatri, che collaborano presso ogni Studio Dentistico Vitaldent. Oltre a facilitare la crescita professionale attraverso l’opportunità di partecipare a corsi e congressi, Vital Dent offre ai medici la possibilità di assumere incarichi di sempre maggiore responsabilità, in funzione delle capacità e delle aspettative di ciascuno. Ogni clinica è ben organizzata e articolata al proprio interno, si avvale della collaborazione di laboratori odontoiatrici selezionati, costantemente monitorati. Materiali di prima qualità e strumenti all’avanguardia, prodotti da aziende leader del panorama odontoiatrico internazionale, sono a disposizione dei singoli professionisti in ogni centro. Il flusso costante di pazienti presso i Centri Vital Dent Monza è garantito e facilitato da costanti azioni di marketing e pubblicità, oltre che dal positivo passaparola sviluppato dai pazienti che hanno già provato la qualità del servizio e della cura offerti dai centri.

No Comments