Archives

Comunicati

Mercato immobiliare, è boom degli investimenti Corporate

  • By
  • 29 Ottobre 2022

Dopo il biennio molto fiacco della pandemia, il mercato immobiliare italiano ha ripreso a marciare con una certa vivacità. Oltre che nell’ambito residenziale, si registra un forte interesse anche da parte degli investimenti “corporate”.

Cosa succede sul nostro mercato immobiliare

mercato immobiliareIl rinnovato interesse da parte degli investitori istituzionali verso il “mattone” italiano è testimoniato dai dati riguardanti il terzo trimestre del 2022.
Nel nostro paese sono stati infatti realizzati circa 3 miliardi di euro di investimenti nel settore immobiliare. Si tratta di una crescita del 37% rispetto allo stesso periodo del 2021. Se a questi dati sommiamo anche i 6,4 miliardi di spesa nel primo semestre, arriviamo a circa 10 miliardi di euro in nove mesi. L’equivalente a tutto quello che viene speso nel intero 2021.

Chi investe negli immobili

L’interesse più concreto è stato manifestato nel settore della GDO e del commercio online. In questo senso Lombardia ed Emilia Romagna sono le regioni più gettonate.
In forte rilancio anche gli investimenti nel mercato immobiliare legati al turismo, grazie alla forte ripresa del settore dopo il biennio terribile della pandemia.
Cresce l’alberghiero, dove il trading con i volumi è giunto a 1,27 miliardi di euro, il doppio rispetto al 2021. La città che la fa da padrona è Roma, dove spicca il ruolo delle grandi catene internazionali.
Molto bene anche la logistica: 720 milioni di euro nel terzo trimestre e 2,6 miliardi da inizio anno, il doppio rispetto al 2021.

Va evidenziato anche il crescente interesse verso gli edifici sostenibili e ad impatto zero. Per questa soluzione gli investitori sono disposti a riconoscere un premio sul valore fino al 20-30%.

Cresce anche il residenziale

Anche il mercato immobiliare residenziale continua a marciare spedito. I leading indicators stimano che il volume d’affari di quest’anno sarà sui 100 miliardi di euro. Una dimostrazione di come gli italiani vedano nel mattone una difesa contro i periodi di alta inflazione.

No Comments
Comunicati

Acquisto di una proprietà: Ecco le domande adatte da porre all’Agenzia Immobiliare

Al momento dell’acquisto di una casa o di un appartamento in un condominio, la visita iniziale alla proprietà è molto importante. Questo è il momento in cui si possono analizzare i locali e porre domande al proprietario, piuttosto che all’addetto incaricato dell’Agenzia immobiliare, al fine di determinare se la proprietà si adatta alle proprie esigenze per costruirci il proprio futuro e quello della propria famiglia se queste sono le intenzioni. L’Agenzia Immobiliare o il proprietario, sono dunque obbligati nel rispondere alle domande che gli vengono poste, pertanto, sarebbe ottima abitudine per l’acquirente, raccogliere tutte le informazioni necessarie per evitare di avere spiacevoli sorprese in un futuro prossimo.
Le domande da porre servono sia per informarsi che per distinguere le proprietà che si sono visionate, così da valutarne i pro ed i contro per ciascuna di esse. L’Agente immobiliare incaricato, naturalmente, sarà sempre di supporto all’acquirente, ma il consiglio per fare una buona valutazione, consiste nel l’essere preparati avendo un elenco di domande da sottoporre.

Ecco una lista di controllo su 25 punti da sottoporre all’Agenzia Immobiliare prima di effettuare l’acquisto di una proprietà

 

– Domande sulla proprietà –

1. In quale anno è stata costruita la casa?
2. Quali sono le sue dimensioni interne? E quelle del cortile?
3. Cosa è incluso nella vendita? (parcheggio, area privata)
4. Cosa pensi dell’isolamento della casa? E la sua insonorizzazione?
5. Tutte le strutture soddisfano gli standard del comune?

Prima di definire l’acquisto, è importante richiedere all’Immobiliare di visitare diverse proprietà nello stesso quartiere, in quanto si potrebbe rimanere sorpresi sulle variazioni di prezzo per prodotti simili. Alcuni offrono, allo stesso prezzo, un parcheggio o un’area privata, che in genere facilitano la scelta. Sarà utile assicurarsi inoltre che tutte le eventuali installazioni (piscina, erba artificiale, area seminterrata, piuttosto che sottotetto) siano conformi alle norme imposte dal comune di appartenenza

– Domande sulla spesa correlata –

6. Quanto si paga per l’assicurazione sulla casa?
7. A quanto ammontano annualmente le spese per l’elettricità ed il riscaldamento?
8. Quali sono le tasse comunali e scolastiche?

Per questo tipo di domanda, sarebbe opportuno prendere visione di eventuali fatture a disposizione. Queste specifiche sono fondamentali per la decisione circa l’acquisto di un nuovo Immobile, infatti è noto che alcuni di essi abbiano un isolamento inadeguato, di conseguenza consumano troppa energia, il che crea bollette esorbitanti. Va da se che i proprietari di queste case che sono intenzionati a venderle, minimizzino questo aspetto in modo da non spaventare i potenziali acquirenti, quindi necessiterà sicuramente stare molto attenti!

– Domande sullo stato della casa –

9. Sono state osservate crepe?
10. È stata effettuata un’ispezione pre-vendita?
11. Hai avuto danni negli ultimi anni?
12. La casa ha problemi di umidità o muffa?
13. Qual è il motivo della vendita? È relativo allo stato della casa?

Parallelamente alle domande che si pongono ai professionisti dell’Agenzia, è essenziale ispezionare visivamente lo stato della casa e per valutare il grado di umidità presente, sarà necessario controllare le finestre e le condizioni dei loro telai. Se si nota la desquamazione della vernice oppure vi sono goccioline di acqua sulle finestre stesse, allora potrebbero esserci problemi di condensa legati all’umidità elevata. Quindi necessiterà sempre ricordarsi che una casa troppo umida è lontana dall’essere un ambiente salubre per i suoi abitanti.

No Comments
Comunicati

Automazione del marketing per Agenzie Immobiliari

Quando si legge il termine Marketing Automation per le Agenzie Immobiliari, gli aspetti primari che vengono in mente agli addetti ai lavori sono le e-mail a “goccia” per esempio, oppure le campagne automatizzate, oppure si può pensare che si potrebbe migliorare il tempo di risposta perché si è immaginato il prossimo miglior risponditore automatico.
Sono buoni esempi di come utilizzare l’automazione del marketing per gestire l’attività, ma nessuno di questi esempi aiuterà a spingere con un grande passo in avanti l’Agenzia che opera nel settore degli immobili.

Che cos’è l’automazione del marketing per gli immobili?

Un’Agenzia Immobiliare evoluta, utilizza le piattaforme di Marketing Automation per automatizzare varie strategie di marketing, tramite l’utilizzo di software per rendere più semplice e veloce il processo di invio di e-mail, posta diretta, post sui social media, trasmissione vocale e strategie SMS. Il valore di una piattaforma simile, consiste nell’avere un sistema che si prende cura di tutte queste cose in automatico.
L’automazione del marketing può sembrare un sistema che può essere utilizzato solo da una grande azienda o da un mega team, tuttavia il processo di integrazione è molto più semplice di quanto sembri e le Agenzie stanno incominciando a capire che è uno strumento utile per superare la concorrenza.

Automatizzare le campagne di marketing ed aumentare la quota di mercato locale dell’Agenzia immobiliare

Indubbiamente c’è molta concorrenza per gli elenchi di annunci sul mercato locale, quindi per scalare l’attività, si può adottare un approccio multicanale per raggiungere potenziali venditori. Dopo una scrematura iniziale si possono inserire nel database di un software personalizzato per eseguire una campagna mirata. Questa campagna può consistere in e-mail, messaggi di testo, pubblicazione di social media e video marketing.
Le e-mail possono essere strutturate per portare il potenziale cliente ad effettuare una call to action per ricevere maggiori informazioni a fronte di un’evidente vantaggio personale, mentre gli operatori dell’Agenzia immobiliare effettuano il contatto direttamente tramite telefonata, inviando così, preziose informazioni sul processo di vendita, sul modo in cui si commercializzano le proprietà se hanno bisogno di consulenza, strutture di commissione, esempi di annunci che possono essere utilizzati ed altro ancora.

Metodologia

Ad esempio, il giorno 1 si possono chiamare al telefono dopo aver inviato loro una email. Il giorno 2 si potrebbe effettivamente inviare loro un esempio di annuncio. Il giorno 3, si potrà inviare un messaggio per essere certi che abbiano ricevuto l’annuncio di esempio ed invitarli a contattare l’Immobiliare se hanno bisogno di aiuto . Il giorno 5 si potrà pubblicare ad esempio un annuncio su Facebook con un video su come si può aiutare ad ottenere una vendita maggiormente proficua della loro proprietà.

Dopo aver letto tutto questo, probabilmente la prima cosa che si può pensare è la seguente: “c’è molto lavoro da fare”.
La verità … .se è tutto automatizzato attraverso le campagne immobiliari mirate, create da software personalizzati, allora sarà molto più semplice.

Questa può essere una soluzione per far progredire l’Agenzia immobiliare, è chi prima riuscirà a farlo ben presto sarà un punto di riferimento per il suo mercato locale.

No Comments
Comunicati

A Milano l’affitto diventa leggero, con The Best Rent

La start up milanese specializzata negli affitti di breve periodo lancia la nuova campagna per l’acquisizione di proprietari di appartamenti a Milano.
Nascono gli #affittileggeri e sicuri.

Spenti i riflettori di Expo e conclusi gli eventi della Settimana del mobile, la capitale meneghina può ora contare su una nuova formula di affitto. Nascono gli #affittileggeri della The Best Rent, una formula contrattuale che offre ai proprietari di appartamenti di Milano la possibilità di affittare il proprio immobile per brevi periodi con più libertà e assenza di rischi.

 

L’idea di rendere più snella la possibilità di affittare il proprio appartamento è stata sviluppata da un team di giovani professionisti di Milano ed è finalizzata ad offrire un’alternativa più remunerativa e sicura rispetto alle tradizionali formule di affitto. The Best Rent acquisisce gli appartamenti direttamente dai proprietari offrendo loro una gestione completa dell’immobile, che li libera da ogni impegno burocratico e amministrativo. Una gestione a 360°, che dagli interventi di manutenzione si estende alla promozione sui più importanti portali turistici, fino all’accoglienza degli ospiti e ai servizi di homestaging.

 

I vantaggi dei nuovi #affittileggeri liberano i proprietari dai rischi che, spesso complice la crisi, si possono verificare nei rapporti di locazione tradizionale: morosità, impossibilità da parte dell’inquilino di lasciare l’appartamento ecc. Al proprietario viene garantita la possibilità di rientrare in possesso dell’immobile quando desidera e di poterlo utilizzare anche durante il periodo di gestione.

 

L’offerta di diversi profili di remunerazione, la possibilità di utilizzare forme di fiscalità agevolata, la garanzia di ricevere pagamenti sicuri e puntuali insieme ai servizi di homestaging, finalizzati a valorizzare gli appartamenti, rendono il servizio offerto una vera rivoluzione nel settore immobiliare e dello short term. La possibilità di accedere ad un area online dedicata, dove avere sempre sotto controllo la rendicontazione, garantisce inoltre la massima trasparenza e sicurezza.

 

Sul sito www.thebestrent.it con pochi clic è possibile prenotare l’appartamento giusto per il proprio soggiorno, valutando l’immobile attraverso le foto e la descrizione, l’elenco delle dotazioni, la mappa e le recensioni. Ogni appartamento viene inoltre testato da un tester di appartamenti: una figura professionale che dorme per alcuni giorni nell’immobile per assicurarne la funzionalità e il comfort.

 

 

 

E’ possibile scaricare immagini relative a The Best Rent e agli #affittileggeri:
http://bit.ly/TheBestRent

No Comments
Comunicati

Agenzia Immobiliare Due Pomi, nel cuore di Treviso

L’agenzia immobiliare Due Pomi dal 1967 rappresenta il punto di riferimento per la compravendita di immobili a Treviso. Nata dalla passione e dalla competenza per il mercato immobiliare, Due Pomi offre ai propri clienti soluzioni su misura, in ogni momento.

Sempre al passo con i tempi, l’agenzia immobiliare Due Pomi unisce esperienza e tecnologia per andare incontro alle esigenze di ogni cliente. Rendering, Visual 3D, riprese aeree ed interne faranno vivere al cliente un’esperienza unica, per scegliere la loro nuova casa come se fossero realmente in loco.

Passato e futuro diventano presente e grazie alla sua competenza ed esperienza nel settore dell’immobiliare a Treviso, Due Pomi segue ogni cliente in tutte le fasi di vendita o acquisto, offrendo un servizio a 360 gradi, dalla consulenza al post vendita.

Vendere o acquistare, vivere o lavorare, l’estremo dinamismo di Due Pomi offre al cliente un porto sicuro, qualunque siano le sue esigenze.

Visita il sito di Due Pomi Immobiliare Treviso.

No Comments
Comunicati

MIPIM 2016 e World Capital: una storia lunga oltre 10 anni

Nuovo e imperdibile appuntamento per World Capital, società italiana di consulenza immobiliare operante in territorio nazionale e internazionale, che anche quest’anno si prepara a presenziare al Mipim.
Principale esposizione europea dedicata al mercato internazionale e ai professionisti del real estate (ufficio, residenziale, commerciale, sanitario, sportivo, logistico e industriale), Mipim 2016 si svolgerà dal 15 al 18 marzo 2016, nella sontuosa location di Palais des Festivals a Cannes, in Francia.
Una ricorrenza fondamentale nell’agenda di qualsivoglia player immobiliare, ma altresì di investitori, professionisti e giornalisti, che regala l’opportunità di vivere 4 intense giornate, costellate da momenti di incontro e confronto su tematiche più svariate, lungo un’area di esposizione di ben 17.700 mq.
Approdati alla 27° edizione della manifestazione, anche per quest’anno si  registra un positivo riscontro nei numeri, con la confermata partecipazione di ben 271 stand provenienti da 39 paesi, per un totale di 21.400 partecipanti.
Siamo orgogliosi di rappresentare il Made in Italy durante l’evento più importante dedicato al mondo immobiliare e farci promotori delle eccellenze italiane. – afferma Andrea Faini, CEO di World Capital Group – Da sempre, il Mipim rappresenta per noi la Via Maestra per progetti di sviluppo e di investimento e fonte di preziosi contatti in tutto il mondo.”
World Capital, nel ruolo di espositore, è pronto a incontrare chiunque voglia richiedere una consulenza immobiliare a 360° in materia di investimenti immobiliari italiani e internazionali di elevato appeal.
Ti aspettiamo allo stand P-1.L51  dove sarà possibile, grazie alla presenza di un team qualificato, formulare la Tua e più redditizia opportunità di business in materia real estate.
No Comments
Comunicati

Istituto Dante Alighieri apre Nuova Sede di 1.300 mq a Milano

Nuova sede a Milano per l’Istituto Dante Alighieri, prestigioso ente di formazione, che loca ca 1.300 mq a uso uffici. L’immobile, prima intera palazzina occupata dalla scuola e loro attuale headquarter in Italia, proprietà di Gastaldi Real Estate, è completamente personalizzabile e dotato di finiture moderne; si situa in viale Francesco Restelli 5/a, strategica location di pregio sottoposta a recente e importante opera di riqualificazione urbana. Nel ruolo di Advisor ha agito World Capital Group, società di consulenza e intermediazione immobiliare.
suardi-1“L’Istituto Dante Alighieri si è affidato a noi per la ricerca di nuove sedi in Italia – dichiara Niccolò Suardi, Dipartimento Office di World Capital –, mandato che condurremmo con il massimo impegno e competenza. Questa prima chiusura si somma agli interessanti deal che hanno caratterizzato l’attività del nostro settore nell’ultimo periodo e conferma la continua fiducia e stima verso il nostro operato.”
linkedin-icon .
“Riconosciamo ancora una volta a World Capital efficienza, know how e professionalità e ci complimentiamo per l’ottimo lavoro – afferma Pietro Cerruti, Amministratore Delegato di Gastaldi Real Estate -. L’obiettivo prefissato è stato raggiunto con successo e nei termini stabiliti, individuando in poco tempo il conduttore e soddisfando a pieno le sue aspettative.”
“Grazie all’attenta e personalizzata assistenza di World Capital – dichiara Sergio Mancuso, Ceo dell’Istituto Dante Alighieri -, abbiamo, dopo una precedente lunga ricerca, trovato l’immobile a noi più adeguato ed esaudito le nostre esigenze. Il nuovo edificio costituirà la sede principale della nostra scuola ed è rappresentativo del nostro desiderio di ampliamento e crescita che ci vedrà protagonista di ulteriori aperture future.”
-> AffidaTi a noi per la Ricerca del Tuo Ufficio!
-> Consulta il nuovo Report “Mercato Uffici – 2015/2
No Comments
Comunicati

Negozio: cosa determina il prezzo corretto ?

Troppi i dubbi e molte le domande, ma pochissime le risposte. Chi gestisce o vuole avviare un’attività commerciale, spesso, deve fare i conti con le amate, quanto odiate, strategie di prezzo.
Come calcolare il costo di vendita o di locazione di un negozio? Quanto vale il mio immobile commerciale?
Fino a una quarantina di anni fa, bastava quantificare l’importo del fatturato dell’attività in questione per ottenere, così, il giusto valore del negozio.
Ma oggi, tutto questo sembra non bastare più.

Come muoversi allora?
Sicuramente, oggigiorno, si devono tenere in considerazione dei parametri di valutazione oggettivi (come a esempio il fatturato dell’attività), quanto soggettivi, tra cui:Struttura > la tipologia dell’immobile è molto importante. Un numero di vetrine elevato donerà grande visibilità al negozio e ai prodotti stessi, così come una buona metratura garantirà il giusto spazio per sviluppare non solo una piacevole esposizione della merce, ma soprattutto un’ottimale gestione dell’intera attività.
Come comprendere, dunque, le potenzialità nascoste nel tuo futuro investimento real estate?
Un’attenta 
Valutazione Immobiliare, unita a un dettagliato lavoro di Space Planning, ti aiuteranno a massimizzare il reddito e minimizzare i costi.
Location > Dove ubicare l’immobile? Il quartiere e l’area geografica sono elementi importanti?
La risposta è ovviamente un sonoro “Sì”, la
via dello shopping in cui risiede il negozio regala prestigio e accessibilità, due elementi altamente qualificanti. Anche il flusso pedonale o veicolare registrato nella zona di interesse risulta essere una matrice di spessore, in quanto una location prettamente di passeggio unita a un buon numero di vetrine risulta essere una combo vittoriosa per qualsivoglia attività.
Stessa sorte spetta alla presenza di parcheggi, che favorisce così l’insidiarsi di un flusso maggiore di potenziali clienti, a discapito di zone a traffico limitato che pur diminuendo la presenza di fastidiosi autoveicoli, ostacolano il raggiungimento delle mete scelte.
Mercato > un fattore esterno, che purtroppo non possiamo ancora controllare, ma che abbiamo modo di analizzare e affrontare nei migliori dei modi.
Quale tipo di attività commerciale rende di più? Quale il quartiere più di appeal?
Domande lecite, che trovano risposte in Analisi del Mercato Report Retail realizzati ad hoc. 
Trend del mercato, valori di locazione e di vendita, scenari ben dettagliati delle High Street più prestigiose sono variabili fondamentali per calcolare il giusto prezzo del tuo immobile
Competitors > comprendere qual è la presenza dei concorrenti in quel determinato mercato, in modo da essere preparati a coglierne gli aspetti positivi e sfruttarli per emergere con il proprio business

E se non dovessero bastarti questi
semplici, ma utili step, per conoscere i fattori che più valorizzano il Tuo Negozio, ricordati che siamo sempre pronti a fornirti la Tua Personale Consulenza!
Metti a tacere i tuoi dubbi e…
contattaci!

No Comments
Comunicati

Immobiliare Cina: Nuovi e Importanti Investimenti nell’Industriale e Commerciale

La Cina investe nei settori industriale e commerciale con l’avvio di nuovi Industrial Park e Shopping Center. Innovazione e sviluppo rappresentano oggi le priorità di un paese orientato alla produzione e di un mercato immobiliare in costante crescita a dichiararlo Elena Buffoni, Country Manager China di World Capital Real Estate Group e AD di World Capital Beijing Consulting LTD -.

Progetti in cantiere, in fase di realizzazione o avviati interessano attualmente la Cina, progetti molteplici e rilevanti che testimoniano la continua vocazione al progresso. Coinvolta in un importante sviluppo industriale è la città di Chongqing. Qui è ufficialmente iniziata la costruzione del “Plastic Optical Fiber Industrial Park” nel distretto Changshou, primo progetto nell’ambito dei nuovi materiali che raccoglierà servizi di informatizzazione, controllo industriale, comunicazione tra robot e automobili smart, e si è avviato il “Parco Industriale della Stampa Digitale” nella Yufu Economic Development Zone, complesso esteso su 100 ettari con un progetto di realizzazione per 89 mila mq e investimenti totali per 490 milioni di RMB. Accanto a questi, è prossimo inoltre all’edificazione il “Zhongrong Financial Innovative and Creative Industrial Park” presso la Chongqing Xiantao Big Data Valley e in fase di progettazione un Centro Industriale Moderno nel distretto Shapingba.

Novità a Chongqing altresì nel comparto commerciale dove si sono inaugurati il Centro Commerciale Hedga Plaza”, che esteso su una superficie di 90 mila mq include servizi di ristorazione, intrattenimento e shopping, e il “Villaggio dell’Abbigliamento e dell’Industria Tessile” nel distretto di Banan che costituirà la “Silicon Valley della Moda” con magazzini per capi all’ingrosso e negozi al dettaglio.

Impegnato a rinnovare inoltre il settore industriale locale è il Nord-Est del Sichuan. La città di Nanghong punta allo sviluppo delle industrie emergenti e al rilancio della lavorazione della seta con investimenti per 15 miliardi e 860 milioni RMB destinati a 25 progetti e insieme finanzia industrie ad alta tecnologia;Guang’an è iniziata invece la costruzione del primo parco di produzione energetica alimentata da gas naturale. Nella provincia dello Yunnan, in ultimo, si è avviato il “Centro Internazionale per il Commercio del Tè” con l’obiettivo di promuovere sia il commercio dei prodotti agricoli che lo sviluppo di nuove tecnologie avanzate e sostenibili legate alla produzione del tè.

Il nostro nuovo ufficio di Chongqing – conclude Elena Buffoni – rimane a disposizione per qualsiasi chiarimento o approfondimento, pronto a supportare qualsiasi investimento di natura industriale o commerciale in territorio cinese.

-> Consulta la nostra pagina Attività Cina

No Comments
Comunicati

Legge Stabilità 2016: Tasi, Imu, Detrazioni Fiscali e Bonus Ristrutturazioni/Energia

Approvazione definitiva per la nuova Legge di Stabilità 2016, che porterà in vigore una serie di misure molto importanti nel settore immobiliare.
Qualche settimana fa, avevamo condiviso con voi la nuova forma di Leasing Immobiliare inserita all’interno della Legge di Stabilità, mentre questa volta vogliamo elencarvi le novità introdotte in materia di Tasi-Imu, Bonus Ristrutturazioni/Energia Detrazioni Fiscali.
Tasi-Imu
Quali cambiamenti sono previsti per le imposte sulle case?
La Tasi (Tassa sui Servizi Indivisibili) non verterà più sulle unità immobiliari destinate ad abitazione principale, fatta eccezioneper le categorie catastali di lusso A/1 (abitazioni di tipo signorile), A/8 (ville) e A/9 (castelli e palazzi eminenti). Inoltre, l’abolizione dell’imposta sarà applicata anche sulle residenze assegnate al coniuge legalmente separato.
Sempre in ambito familiare, sarà previsto uno sconto del 50% sull’imposta della prima casa affidata in comodato d’uso parenti di primo grado (come figli e genitori), nel caso in cui si possieda già un’altra abitazione di proprietà nello stesso Comune.
Parlando invece di Imu (Imposta Municipale Unica), sarà prevista l’esenzione d’imposta per gli immobili non di lusso adibiti a dimora principale, mentre una riduzione del 25% sulle aliquote Imu e Tasi sarà applicata a chi stipula un contratto di locazione a canone concordato. Infine, la stessa imposta sarà eliminata anche sui terreni agricoli e sugli imbullonati, macchinari d’impresa fissati a terra.
Bonus Ristrutturazioni ed Energia
Buone novelle altresì sul fronte ristrutturazioni e riqualificazioni energetiche, con la conferma di bonus pari rispettivamente al 50% e al 65% concessi sotto forma di credito d’imposta.
Detrazione Fiscali
Ma le agevolazioni non finiscono qui, grazie infatti al bonus mobili, vi sarà una detrazione fiscale del 50%  -fino a una spesa massima di 16.000 €–  per arredi ed elettrodomestici destinati alla casa principale appena acquistata da giovani coppie(almeno uno dei due dovrà avere età inferiore ai 35 anni).
Che dire, con tutte queste novità positive sembra preannunciarsi un Buon e Prosperoso 2016!

 

No Comments
Comunicati

Gruppo Seci Real Estate sceglie World Capital per Nuovo Polo Logistico a Roma Nord

World Capital Real Estate divisione logistica ha ricevuto, dalla società Parco Industriale della Sabina S.p.A., partecipata di Seci Real Estate, mandato in esclusiva per la commercializzazione del nuovo Polo Logistico Industriale che sorgerà a Nord di Roma nel Comune di Fara in Sabina, zona considerata molto strategica dai principali operatori logistici.

Lo sviluppo prevede la realizzazione di 700.000 mq di superficie coperta, oltre a viabilità e parcheggi e alla presenza di servizi e aree per attività sportive e ricreative. Le unità immobiliari che avranno tagli da mq. 5.000 a mq. 100.000 saranno immesse sul mercato in vendita o locazione, non escludendo la possibilità di valutare delle proposte di acquisto sulle aree.

Riceviamo il mandato con immensa soddisfazione – afferma Andrea Faini, Ceo di World Capital Real Estate Group – in quanto conferma la fiducia degli operatori verso l’operato della nostra società che ci ha visti crescere ulteriormente anche in questi anni di particolare rinnovamento del Real Estate Italiano. La nostra attuale struttura organizzativa con un team dedicato alla logistica, supportato dai dipartimenti Advisory, Marketing e Legal, ci permette di dare risposte efficaci ed efficienti a tutti i nostri clienti in ogni fase del loro processo negoziale e decisionale.”

“Abbiamo deciso di conferire mandato a World Capital – afferma Giuliano Montagnini, AD di Seci Real Estate – perché società al 100% italiana con una forte e comprovata competenza in ambito logistico e industriale. Esperienza che riteniamo possa dare valore aggiunto al nostro progetto e non semplicemente commercializzarlo. È nostra convinzione che oggi sia fondamentale affidarsi a dei veri e propri “partners” che condividano i nostri valori trasformando il nostro progetto in un’esperienza di successo nella quale i futuri conduttori del polo logistico industriale possano a loro volta, in questo luogo privilegiato, realizzare la loro storia vincente.”

-> Consulta il nostro “Borsino Immobiliare Logistica – 2° sem 2015”
-> Richiedi la Tua Copia

No Comments
Comunicati

Leasing Immobiliare agevolato: casa e auto sempre più simili

Arrivano buone notizie dalla commissione Bilancio della Camera, che in questi giorni ha approvato un emendamento previsto dalla Legge di Stabilità 2016.
Grazie a questa novità legislativa, siamo pronti a dare il benvenuto a una forma di Leasing Immobiliare più agevolato, attiva per soli 5 anni dal 2016 al 2020.

Una domanda sorge spontanea, cosa cambierà concretamente per i privati interessati all’acquisto della prima abitazione?
A fronte del nuovo leasing immobiliare, la casa diventa un bene sempre più somigliante alla fedele automobile, tanto da poter essere acquistata tramite un contratto di locazione finanziaria.
Ormai pronti a dire “addio” al buon e soprattutto “caro” mutuo, d’ora in poi per la prima casa potrà essere pagato un affitto iniziale e soltanto in seguito si potrà decidere se acquistare o meno l’immobile.
Il processo, in questo modo, vedrà l’intermediario o l’ente finanziario coinvolti nella costruzione o nell’acquisto dell’immobile e l’utilizzatore nel pagamento di un “affitto”, con un riscatto finale della casa stessa precedentemente prestabilito.

A oggi, inoltre, per agevolare e incentivare tale business, nel piano Stabilità 2016 sarà previsto uno sconto Irperf del 19% per canoni fino a € 8.000 e maxirata finale fino a € 20.000, riservato agli acquirenti under 35.
Anche per gli over 35 saranno previste agevolazioni dimezzate, grazie alle quali il calcolo sarà fatto su un canone massimo di € 4.000 e su una maxirata finale di € 10.000.
Per banche e intermediari, invece, un cambio favorevole riguardante l’imposta di registro, che sarà applicata nella misura del 1,5 % per attività di leasing finanziario riguardante abitazioni classificate “non di lusso” e per gli atti relativi alle cessioni, da parte degli utilizzatori, di contratti di locazione finanziaria sempre relativi a immobili “non di lusso”.
Infine per l’acquisto di un’abitazione residenziale da parte di un’impresa costruttrice, tale emendamento prevederà uno sconto del 50% dell’Iva dall’Irpef dell’acquirente, ripartendo così la detrazione in 10 quote annuali costanti.

Tutto ciò, però, può comunque far nascere una paura giustificata, cosa potrebbe accadere se non riuscissi a pagare il canone ?
Tranquilli, in questo caso, sarà possibile sospendere il pagamento del contratto di locazione per una sola volta e per un periodo massimo complessivo non superiore a dodici mesi, senza incorrere in nessuna commissione o ulteriore spesa.

E secondo voi, cosa comporterà questo “assaggio” dell’abitazione: un amore a prima vista o un semplice mordi e fuggi? 

> Consulta il Real Estate Personal Trainer di WorldCapital

No Comments
Comunicati

Legge sul consumo del suolo

Oriana (ASPESI): “Il principio normativo ci trova d’accordo, ma considerare terreno agricolo ogni anfratto solo perchè non è stato ancora edificato è una follia

 

Milano 30.10.2015 –  Un giudizio a chiaroscuro quello del Presidente di Aspesi, l’Associazione Nazionale tra le Società di Promozione e Sviluppo Immobiliare, Federico Filippo Oriana sulla legge contro il consumo di nuovo suolo approvata ieri dalla Camera dei Deputati.

 

È evidente – ed è ormai un portato imprescindibile di cultura moderna – che in un Paese come l’Italia non si debba consumare nuovo terreno verde a fini edilizi, ma costruire solo recuperando il terreno già antropizzato e/o edifici dismessi. Del resto l’Aspesi è fondamentalmente l’associazione dei costruttori “recuperatori” e non di chi parte dal greenfield. Quindi il principio normativo generale che questa nuova legge introduce ci trova completamente d’accordo“.

 

Quello che lascia delle perplessità – ha aggiunto Oriana – è il concreto impianto normativo in due punti:

 

1) considerare terreno agricolo ogni anfratto, anche nel semicentro di Milano o di Roma, solo perché non è stato ancora edificato, magari per problemi burocratici, è una follia anche perché l’agricoltura non è un’attività libera e non verrà mai autorizzata dall’Unione Europea nella zona, che so’, di Porta Genova: quindi si creeranno nuovi buchi neri nei centri urbani invece del “rammendo” del tessuto?

 

2) non aver salvaguardato investimenti già fatti in funzione dell’edificabilità di un suolo, magari con pesanti mutui ipotecari: che sarà di questi spazi che improvvisamente diventano inedificabili? chi pagherà il conto di questi sprechi?

 

In conclusione, bene avere la legge, ma vi si dovrà porre mano a breve per renderla attuabile in termini positivi per lo sviluppo sia civile che economico delle città“.

 

 

per info e contatti:

 

tel. 02/76011591 fax 02/76011583

mail [email protected]

 

No Comments
Comunicati

La crisi del mercato immobiliare

  • By
  • 26 Settembre 2014
Uno dei settori che soffre ancora la forte contrazione economica che attanaglia l’Italia e l’europa è sicuramente il settore immobiliare, i numeri sono impietosi, si è arrivati fino ad un -65% di nuove costruzioni civili ed Industriali, l’indotto dell’edilizia segna decine di migliaia di aziende chiuse e lavoratori licenziati, anche il settore delle ristrutturazioni è in forte contrazione e non manifesta segnali di ripresa nell’immediato.
Cerchiamo di ricalcare gli anni della crisi e le sue origini, tutto ebbe inizio nel 2008/2009 con la crisi dei mutui subprime che innescarono un meccanismo virtuoso che portò al fallimento della famosa banca Americana Lehman e Brothers e delle sue consociate, dopodichè la scoperta di prodotti finanziari così detti “spazzatura” hanno esteso la crisi anche in altri ambiti economici. Quindi con quali strategie è possibile portare il settore fuori dalla crisi, sicuramente guardando il mercato Italiano c’è bisogno di un piano di azione del governo che crei degli strumenti fiscali che incentivino le costruzioni ed ancor di più il recupero del patrimonio immobiliare Italiano, si stima che il 60 % degli edifici civili ed industriali siano inadeguati a tutti gli standard attuali.
Una serie di interventi potrebbero fare da volano per il rilancio delle piccole e medie aziende, basterebbe effettuare una sostituzione collettiva dei vetri di finestre e balconi con dei doppi vetri più moderni, un intervento massiccio sulle strutture portanti ed effettuare un adeguato isolamento termico a tetti e pareti perimetrali di edifici singoli e palazzine.
Basterebbe dare una scossa solo in questo senso che si potrebbero ottenere dei benefici enormi che trainerebbero tutto il comparto dell’edilizia e della manifattura edile, generando nuove risorse ed occupazione, ricordiamo che quello edile è il secondo settore per fatturato in ambito Nazionale ed è una voce importante nel calcolo del PIL che segna una non crescita da oltre 4 anni.
No Comments
Comunicati

Online il nuovo sito di PerlAdriatica Immobiliare

Visita www.perladriaticaimmobiliare.it e trova la proprietà che fa al caso tuo.

PerlAdriatica è l’agenzia immobiliare specializzata nella compravendita di immobili residenziali o commerciali e aree edificabili nelle zone di Riccione, Misano, Coriano e San Clemente.

 Con il nuovo sito realizzato da Guest.it, web agency di Riccione, si avrà la possibilità di trovare online ciò che maggiormente rispecchia i desideri degli acquirenti attraverso pagine web intuitive e lineari, in cui le informazioni vengono fornite in modo dettagliato e semplice da reperire.

 Sfruttando la ricerca personalizzata, inoltre, si troveranno i risultati che rispondono in maniera più precisa alle proprie esigenze in tempi immediati, senza dover consultare tutte le proposte pubblicate sul sito.

 E se si volesse richiedere una consulenza o contattare direttamente l’agenzia immobiliare, basterà sfruttare i contatti riproposti nelle diverse pagine web, evitando di perdere di vista ciò che si sta osservando.

 Una realizzazione semplice, ma curata ed efficace per garantire una comunicazione quanto più possibile agevole tra l’azienda e il cliente.

Certo questo è uno degli obiettivi principali di Guest.it che da anni propone idee personalizzate sia per quel che riguarda la grafica e la struttura del sito, che per ciò che interessa le strategie di marketing migliori da mettere in atto.

 Affidare il proprio sito web nelle mani esperte dello staff di Guest.it significa rimanere al passo coi tempi, anche e soprattutto per ciò che riguarda la propria immagine e i propri mezzi di comunicazione: tutto ciò realizzato in base alle proprie necessità e a ciò che si è disposti a investire.

Per maggiori informazioni, sarà sufficiente contattare Guest.it al numero 0541649292 o usufruire dei servizi di consulenza messi a disposizione.

No Comments
Comunicati

Il ruolo dell’agente immobiliare nell’aquisto di una casa

L’agente immobiliare è un professionista che svolge un ruolo di intermediazione tra acquirente e venditore di un immobile. Conoscenze e professionalità di questa figura sono dunque al servizio di due parti: chi vuole acquistare una casa e chi vuole cederne il possesso. Il suo obiettivo è quindi quello di favorire la conclusione di contratti di locazione o di compravendita. Naturalmente, l’agente immobiliare deve possedere un’approfondita conoscenza del mercato di riferimento, di modo da formulare soluzioni anche complesse a fattispecie concrete che spesso esulano da una semplice valutazione al metro quadrato. Infatti, il valore di un immobile varia sostanzialmente in base ad una serie di fattori inerenti località, finiture, potenzialità commerciali, possibilità di incremento del valore nel medio periodo, e così via.

Comprare una casa, del resto, rappresenta spesso l’acquisto più importante per una persona o una famiglia, ed è un’attività che comporta una dose significativa di rischi ed insidie. Per tale ragione, molta gente si rivolge ad una agenzia immobiliare, in grado di valutare al meglio le esigenze dell’acquirente, mettendole in relazione con il budget disponibile. Inoltre, il mercato degli immobili è soggetto a variazioni anche sostanziali e solo un mediatore esperto può, con gli strumenti a sua disposizione, tutelare le parti che rappresenta.

Infatti, una stima accurata di un immobile viene realizzata sulla base delle condizioni di mercato in quel dato momento, e l’agente ha gli strumenti per valutare attentamente punti di forza e criticità. Peraltro, una volta attribuito un valore ad una casa, per il venditore il problema è quello della visibilità, affinché la sua volontà di vendere incontri le persone giuste disposte ad acquistare. Anche in tal senso, la mediazione di un professionista del settore rappresenta un valore aggiunto, poiché l’agente immobiliare seleziona la potenziale clientela per un immobile, in base a necessità personali come la vicinanza ad una determinata zona o in relazione ad esigenze legate a metrature, finiture, presenza o meno di determinati accessori. In sostanza, dunque, l’agente concorre a ridurre i tempi, tanto per il venditore desideroso di trovare acquirenti che per chi invece è alla ricerca di un immobile da comprare.

Inoltre, la compravendita di immobili, siano essi ad uso residenziale o commerciale, è sottoposta a specifiche discipline per quanto attiene la classe energetica, le norme edilizie e catastali, i regolamenti urbanistici. Dunque, solo un esperto del settore sarà in grado di valutare attentamente le documentazioni, tutelando così l’acquirente, di regola non in grado di districarsi nel complesso labirinto di prescrizioni e leggi. Si consideri anche che il venditore spesso è emotivamente coinvolto e dunque non è la figura ideale per portare avanti una delicata trattativa: anche sotto questo aspetto, l’agente svolge una funzione che tutela entrambe le parti, poiché si sostanzia come una sorta di arbitro imparziale che ottiene la fiducia di acquirente e venditore.

Si prenda in esame, infine, un altro aspetto: l’agente immobiliare segue la trattativa fino alla sua conclusione, vale a dire fino al momento del rogito, accompagnando le due parti in tutte le fasi del processo di fronte ai vari soggetti coinvolti, ovvero tecnici, notai e finanche i responsabili di banca per la concessione dell’eventuale mutuo.

www.lagazzettaimmobiliare.it

No Comments
Comunicati

Intervistato Giovanni Gelmetti, ideatore della Giax Tower, sul nuovo modo di vivere: il cohousing

Arriva anche in Italia la moda del cohousing, ovvero del “coabitare”. E’ stato interpellato in merito, il dinamico imprenditore immobiliare Giovanni Gelmetti, l’ideatore della Giax Tower, l’avanguardistico grattacielo eco-friendly che spicca nello skyline milanese.

1) Cos’è il “cohousing”?

Il “cohousing” è un nuovo modo di vivere e di abitare basato sulla condivisione. Tutto parte da una solida progettazione partecipata, tra 20/40 nuclei famigliari, che scelgono di ideare una loro soluzione abitativa intelligente, combinando i normali alloggi privati con spazi, risorse e servizi condivisi. Potrebbe assomigliare ad una specie di “residence” per capirsi.

2) Cosa ne pensa di questa innovazione dell’abitare?

Sono assolutamente sulla stessa linea d’onda del cohousing. Per la Giax Tower abbiamo infatti progettato numerose aree comuni, dove tutti i residenti possono rilassarsi e svagarsi insieme, dove i contatti e le relazioni sociali sono messi al primo posto, dove si può star bene con sé stessi e gli altri nella tranquillità della propria casa. Piscine, palestra, spa, club house, library room e solarium, sono solo alcune di queste. Credo sia molto importante sentirsi parte di una comunità. 

3) Quali sono i servizi e le aree che possono essere condivise?

Sono i più svariati. Si parte da zone comuni come parco giochi, orti e piscine, per arrivare a lavanderie, palestre, campi sportivi, hobby room, biblioteche, pub, grandi sale da pranzo, uffici, laboratori e molto altro ancora. 

4) E’ una modalità residenziale diffusa in Italia?

In questi ultimi anni si sta sviluppando anche nel nostro Paese. Bisogna pensare che il cohousing è nato negli anni ’60 in Scandinavia, mentre la Rete Nazionale italiana si è costituita intorno al 2010. Ora è molto diffusa in Inghilterra, Danimarca, Olanda, Svezia, Australia, Stati Uniti, Giappone e Australia.

No Comments
Comunicati

Il noto imprenditore immobiliare Giovanni Gelmetti parla del “cohousing” una nuova modalità residenziale basata sulla condivisione

Arriva anche in Italia la moda del cohousing, ovvero del “coabitare”. E’ stato interpellato in merito, il dinamico imprenditore immobiliare Giovanni Gelmetti, l’ideatore della Giax Tower, l’avanguardistico grattacielo eco-friendly che spicca nello skyline milanese.

1) Cos’è il “cohousing”?

Il “cohousing” è un nuovo modo di vivere e di abitare basato sulla condivisione. Tutto parte da una solida progettazione partecipata, tra 20/40 nuclei famigliari, che scelgono di ideare una loro soluzione abitativa intelligente, combinando i normali alloggi privati con spazi, risorse e servizi condivisi. Potrebbe assomigliare ad una specie di “residence” per capirsi.

2) Cosa ne pensa di questa innovazione dell’abitare?

Sono assolutamente sulla stessa linea d’onda del cohousing. Per la Giax Tower abbiamo infatti progettato numerose aree comuni, dove tutti i residenti possono rilassarsi e svagarsi insieme, dove i contatti e le relazioni sociali sono messi al primo posto, dove si può star bene con sé stessi e gli altri nella tranquillità della propria casa. Piscine, palestra, spa, club house, library room e solarium, sono solo alcune di queste. Credo sia molto importante sentirsi parte di una comunità. 

3) Quali sono i servizi e le aree che possono essere condivise?

Sono i più svariati. Si parte da zone comuni come parco giochi, orti e piscine, per arrivare a lavanderie, palestre, campi sportivi, hobby room, biblioteche, pub, grandi sale da pranzo, uffici, laboratori e molto altro ancora. 

4) E’ una modalità residenziale diffusa in Italia?

In questi ultimi anni si sta sviluppando anche nel nostro Paese. Bisogna pensare che il cohousing è nato negli anni ’60 in Scandinavia, mentre la Rete Nazionale italiana si è costituita intorno al 2010. Ora è molto diffusa in Inghilterra, Danimarca, Olanda, Svezia, Australia, Stati Uniti, Giappone e Australia.

No Comments
Comunicati

L’imprenditore Giovanni Gelmetti intervistato sulle novità dell’edilizia e sul calo del mercato immobiliare

Secondo i dati, il 2013 è stato un anno nero per il mercato immobiliare. Le compravendite sono calate del 10% circa, con numeri al di sotto dei livelli del 1985. Abbiamo contattato l’imprenditore Giovanni Gelmetti, molto attivo nel settore, ideatore di uno dei grattacieli residenziali di Milano, la Giax Tower, per sentire il suo parere da esperto.

 

D: Cosa pensa si potrebbe fare per iniziare a risollevare l’immobiliare?

R: Secondo me, prima di tutto bisogna credere nelle innovazioni. Sono convinto che tutte le idee originali e creative che stanno nascendo e che si stanno sviluppando in Italia, porteranno un grande beneficio al nostro Paese.

 

D: A proposito di novità. Una delle ultime tendenze punta all’edilizia etica. Si stanno infatti sviluppando dei progetti di cohousing per anziani. In cosa consistono e cosa ne pensa?

R: Credo siano progetti imprenditoriali molto ambiziosi e lodevoli. Premetto che seguo particolarmente la filosofia del “coabitare”, che ho applicato anche per l’ideazione della Giax Tower, dunque sostengo fortemente queste iniziative. Il cohousing per anziani semplificherà la vita di molti, perché andrà in contro alle esigenze e alle necessità di chi non è in grado di pagare ingenti affitti, di chi è stanco di stare da solo, di chi vuole vivere bene nel contesto della propria abitazione. Ho sentito inoltre che in queste palazzine, che non hanno nulla a che vedere con le Residenze Sanitarie Assistenziali, ci saranno molteplici aree comuni, la possibilità di avere la spesa a domicilio, il personale domestico, servizi infermieristici e soprattutto la vigilanza 24 ore su 24.

 

D: Oltre allo sviluppo di “idee creative”, cos’altro potrebbe giovare al mercato?

R: Sicuramente la popolazione ha bisogno di incentivi. I giovani tendono a restare in famiglia, le famiglie faticano ad arrivare a fine mese, i pensionati non hanno abbastanza introiti, gli investitori non credono più nel settore e via dicendo, dunque la maggior parte degli italiani evita di acquistare, cambiare o costruire casa. C’è bisogno di un aiuto, una spinta da parte dell’alto, che faccia sentire alla popolazione un reale sostegno. L’immobiliare è un indotto incredibile dell’economia e bisogna prestarne particolare attenzione. Dopotutto, ognuno di noi deve avere una casa, è un bene primario.

No Comments
Comunicati

Intervistato Giovanni Gelmetti, noto imprenditore immobiliare e ideatore della Giax Tower su Milano Expo 2015

Tutte le attenzioni sono puntate sull’Expo 2015 di Milano, che si terrà dal 1° Maggio al  31 Ottobre 2015 con il tema di interesse mondiale “Nutrire il Pianeta, Energia per la vita”. Intervistato il geniale imprenditore immobiliare milanese Giovanni Gelmetti, ideatore del grattacielo eco-compatibile Giax Tower, molto in voga nel capoluogo lombardo, che ci porrà di fronte alla sua visione di questa iniziativa internazionale.

 

D: Il tema principale dell’Expo 2015 è l’alimentazione, le parole chiave sono cibo, energia, pianeta e vita. Come ritiene l’argomento di questa edizione?

R: Sono dei temi molto forti, di importanza universale. Rappresentano passato, presente e futuro, il futuro che stiamo decidendo noi adesso, con le nostre azioni. Siamo noi che contribuiamo ai cambiamenti ambientali, che si proiettano poi in ciò che mangiamo, che produce la nostra energia. La qualità della vita dipende in gran modo dalla qualità alimentare.

 

D: Dott. Gelmetti, si prevede che l’Expo 2015 attirerà circa 21 milioni di visitatori. Cosa ne pensa di questo enorme afflusso di turisti per una città come Milano?

R: Come ogni cosa, anche questo avrà fronti positivi e negativi. Il turismo porta lavoro e maggiori possibilità di contatti, parlando per gli imprenditori come me anche a livello professionale e d’investimento, con persone che arrivano da tutto il Globo. Certamente alla notevole affluenza dovranno affiancarsi tutta una serie di procedimenti e servizi per permettere che l'”insediamento” sia più scorrevole possibile, in quanto, nonostante l’Expo, bisogna mantenere comunque una certa “normalità” nella città.

 

D: Lei che è un esperto di costruzioni, cosa ne pensa dell’impatto ambientale che deriverà dal Polo Fieristico Rho-Pero, dove si terrà la manifestazione?

R: Un’area del settore nord-ovest di Milano, una superficie di circa 1,1 milioni di metri quadrata, ha subito un processo di trasformazione e riqualificazione. Infrastrutture, linee metropolitane, tratti autostradali, collegamenti ferroviari, continuano ad essere modificati ed integrati. Ovviamente sarà fondamentale far tesoro di queste costruzioni al termine dell’Expo, per riconvertire tutta la sua energia positiva in nuove ed energizzanti idee creative.

 

D: A proposito di riqualificazione.. Lei ha progettato la Giax Tower nel contesto del Quartiere Dergano-Maciachini. Come mai questa scelta?

R: Fin da ragazzo mi divertivo a scoprire zone dove c’era la possibilità di rivalorizzare, partendo da situazioni di degrado. Questa passione per la riqualificazione è sempre rimasta. Adoro l’idea di fotografare in mente un quartiere e andare a crearne nuovi layout. Come molti quartieri delle più grandi capitali internazionali, il Quartiere Dergano-Maciachini è stato completamente rivalutato e io, come importanti aziende, ho scelto di investire e costruire qui, nella vera innovazione di Milano.

D: Anche il suo progetto ha delle proposte per la salvaguardia dell’ambiente..

R: Certamente, è un argomento che mi sta molto a cuore. La Giax Tower è infatti costruita in classe A, la massima prevista dalla classificazione energetica, utilizzando tecnologie eco-compatibili, mirate al risparmio energetico, come le tecnologie geotermica e fotovoltaica. Inoltre offre ben 6000mq di verde privato!

No Comments
Comunicati

Intervista a Giovanni Gelmetti, ideatore della Giax Tower, sul Festival del Cinema

1)      Si è tenuta la 70. Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica, organizzata dalla Biennale di Venezia, al Lido di Venezia.

Era presente al vernissage di apertura?

Certo che sì. Amo ogni ramo della cultura e dell’arte, è molto interessante seguire eventi di tale spessore come la Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica, soprattutto per la straordinaria sensibilità che alcuni registi, dimostrano con il proprio estro creativo.

 

2)      Dal momento che è fotogenico, Le piacerebbe recitare la parte di un imprenditore in un film?

Sinceramente non ci ho mai pensato, anche perché non me l’hanno ancora chiesto. Se mi venisse proposto, chissà… magari accetterei!

 

3)      Quale il Suo regista preferito?

Francis Ford Coppola, che ho avuto anche la fortuna di conoscere a New York e Steven Spielberg, ma devo dire che ce ne sono di molto bravi in Italia, ad esempio Gabriele Muccino e Ferzan Özpetek.

 

4)      Le piacerebbe far realizzare un documentario dedicato al progetto Giax Tower?

Sa che ci stiamo lavorando? I criteri con il quale è costruita sono innovativi e di particolare interesse, soprattutto in questo periodo, in quanto ha come principi base la salvaguardia dell’ambiente e l’eco-compatibilità, offrendo però soluzioni abitative all’avanguardia.

 

5)      Ha avuto modo di visitare la 55. Esposizione Internazionale d’Arte a Venezia?

Naturalmente. Come dicevo prima, quando non lavoro, seguo le iniziative cultural artistiche di questo calibro. Anche l’anno scorso, ho visitato la Biennale curata da Sgarbi.

 

6)      Le piacerebbe esporre un plastico o una scultura della Giax Tower alla prossima Biennale d’arte a Venezia?

Beh, questa è una delle domande più simpatiche ed originali che mi abbiano mai fatto.. Bella idea! Direi di metterci subito al lavoro!

No Comments
Comunicati

Il noto imprenditore immobiliare Giovanni Gelmetti al Premio Oscar Tv 2014 tra gli illustri ospiti

C’è grande fermento per la 54° edizione del Premio Regia TV, ben conosciuto con il nome di Oscar TV, che sarà trasmesso Domenica 9 Marzo 2014, su Rai Uno, in diretta dallo splendido Teatro Ariston di Sanremo. Tra gli ospiti invitati, che parteciperanno alla storica kermesse, spicca il rinomato imprenditore immobiliare Giovanni Gelmetti, ideatore della Giax Tower, il grattacielo di moda a Milano, considerato una grande innovazione eco-friendly in Italia, per il mondo della costruzione residenziale. Previsto, in occasione della manifestazione, un notevole afflusso di esponenti illustri, tra registi, attori, produttori, presentatori, nonché tutti i migliori dello show business italiano, che si avvicenderanno tra platea e palco per ricevere l’ambito riconoscimento. Gelmetti afferma “Sarà molto interessante ed emozionante assistere alle premiazioni, anche perché quest’anno la conduzione sarà affidata a Fabrizio Frizzi, che ritengo un professionista brillante e capace“. Presieduta da Gigi Vesigna, la giuria sarà composta da personalità del calibro di Silvana Giacobini, Giordano Bruno Guerri, Dori Ghezzi, Nicoletta Mantovani.

1 Comment
Comunicati

Il noto imprenditore immobiliare Giovanni Gelmetti risponde ad alcune domande sul concorso di Miss Italia

Il rinomato imprenditore immobiliare, Giovanni Gelmetti, ideatore del grattacielo di moda a Milano, la Giax Tower, è stato raggiunto telefonicamente per una breve intervista sul sempre attuale concorso di Miss Italia.

 

1-      Dott. Gelmetti, in aprile 2013 c’è stata la querelle di Miss Italia che ha fatto discutere molto, ne hanno parlato il Presidente della Camera Dott.ssa Laura Boldrini, il Prof. Francesco Alberoni e molti altri. Il risultato è stato la cancellazione della finale del concorso da Rai 1, che invece è stata trasmessa su La7. Cosa ne pensa di questo “cambio di residenza”.

Beh, certamente è stato un grosso cambiamento, dato che Rai 1 è sempre stata considerata la “casa” di Miss Italia. LA7 ha avuto questa preziosa opportunità di trasmettere uno degli eventi più seguiti a livello nazionale e, da quanto ho saputo, il canale televisivo ha già confermato per quest’anno e per i prossimi anni, visto gli straordinari riscontri.

 

2-      Miss Italia è anche un po’ la storia di noi italiani, esiste dal 1939 anche se è approdato in televisione solo nel 1979, ed è molto seguito in tutto il Paese. C’è qualche Miss che ricorda in particolar modo e che l’ha colpita?

Sono rimasto colpito da tutte le vincitrici del titolo più ambito d’Italia, in quanto ognuna di loro ha una bellezza caratteristica, unica ed inimitabile, e tutte sono molto brillanti, capaci e piene di talento. Sono riuscite a tuffarsi da questo trampolino per poi approdare nel mondo della televisione, della moda, del cinema, dello spettacolo, riscuotendo grandi successi, come nel caso di Cristina Chiabotto, Denny Mendez, Martina Colombari, Roberta Capua, Miriam Leone e moltissime altre ancora.

 

3-      Abbiamo saputo dell’invito a far parte della giuria delle selezioni regionali del concorso di Miss Italia 2014. Accetterà di giudicare la donna più bella d’Italia?

Con mio stupore, sono stato contattato dall’organizzazione che mi ha proposto appunto di essere uno dei giurati della tappa lombarda del concorso. Sono rimasto molto lusingato da ciò e spero che i miei numerosi impegni lavorativi mi permettano di accettare l’invito.

 

4-      C’è giunta notizia che Le hanno chiesto di mettere a disposizione la Giax Tower per organizzare le prossime selezioni regionali di Miss Italia. Darà il suo ok?

Per l’edizione di quest’anno sarà difficile, ma di sicuro ci penserò per i prossimi anni!

 

5-      È vero che un noto regista italiano vorrebbe girare delle scene del suo film, in lavorazione, nel parco e negli spazi del Suo grattacielo? Ci da qualche anticipazione?

Sì e sono molto compiaciuto di questa nuova opportunità per la Giax Tower. Ovviamente però, non posso dare alcuna anticipazione, sarà una sorpresa!

No Comments
Comunicati

Immobiliare Varese? Studio San Martino

  • By
  • 23 Agosto 2013

L’acquisto di un immobile è sempre una procedura complessa che deve essere realizzata nel pieno rispetto della Legge Italiana e considerando tutte le necessità attuali e future. La casa, soprattutto se si tratta del primo immobile, viene spesso acquistata come investimento pluriennale se non a vita: si acquista l’immobile spesso con l’intenzione di vivervi all’interno per molti anni se non per tutta la vita.

La scelta dell’immobile è dunque un atto di importanza rilevante. Per tali motivi è consigliabile affidarsi ad un’agenzia immobiliare i cui consulenti sono in grado di assistere l’acquirente nella scelta dell’immobile, nella contrattazione per il prezzo dell’immobile e nella stesura dei contratti di acquisto.

Se siete alla ricerca di un immobile a Varese e provincia, l’agenzia immobiliare Varese “Studio San Martino” è a vostra disposizione per affiancarvi nella scelta dell’immobile che più si adatta alle vostre esigenze.

L’agenzia immobiliare “Studio San Martino” vanta un’esperienza trentennale ed un team di professionisti competenti nelle discipline richieste dal settore immobiliare : architetti, geometri …

Essa offre ai propri clienti numerosi servizi tra cui:

  • vasta scelta di immobili: grazie all’ampio portafoglio immobili, l’ immobiliare Varese Studio San Martino è in grado di offrivi una vasta scelta di immobili per tutte le esigenze;
  • assistenza tecnico giuridica durante tutte le fasi della contrattazione fino all’atto di rogito. In caso di problematiche connesse alla stesura della documentazione, in caso di incomprensioni con l’acquirente o di inadempimenti il team di consulenti tecnico-giuridici dell’agenzia immobiliare Studio San Martino è a disposizione dei propri clienti per la tutela necessaria;
  • mutui: qualora si abbia la necessità di contrarre un mutuo per l’acquisto dell’immobile è possibile usufruire delle tariffe agevolate riservate dai principali istituti creditizi ai clienti dell’agenzia immobiliare Studio San Martino.

 

La professionalità dei professionisti dello Studio San Martino è , inoltre, certificata dalla partecipazione ad una delle più prestigiose associazioni di agenti immobiliari, la Federazione Italiana Agenti Immobiliari Professionali, FIAIP. L’agenzia immobiliare Studio San Martino è inoltre iscritta nel registro dei periti immobiliari del Tribunale di Varese.

No Comments
Comunicati

Cerchi un immobile nella zona viterbese? Noi abbiamo la soluzione per te

La società, nata nel 1957 come “Immobiliare Bertini” , oggi Bertini Re Med (real state mediation), è divenuta nel corso degli anni una delle agenzie immobiliari più importanti di Ronciglione (VT). Il suo obiettivo generale è l’assistenza del cliente, attraverso l’apprendimento permanente dei sistemi di mediazione avanzata basati sulla conoscenza e sulle tecniche di sviluppo economico, incentrandosi sulla coesione sociale e garantendo nel contempo una valida tutela.

La Bertini Re Med si occupa di compra-vendita di immobili conoscendo ogni dettaglio della domanda e dell’offerta del mercato immobiliare. In particolare si propone di promuovere, all’interno del campo immobiliare, le tecniche di mediazione più avanzate attraverso i sistemi di cooperazione, informatizzazione, formazione, responsabilità e istruzione in modo che essi diventino un punto di riferimento di qualità e competenza.

Elenchiamo di seguito i punti  cardine che riteniamo fondamentali per la nostra clientela e  per  lavorare con il gruppo BERTINI RE MED:

  • – Stime completamente gratuite e senza alcun impegno che rispecchino l’esatta valutazione di mercato del vostro immobile.
  • – Offrire  un supporto personale, professionale  e di consulenza, attraverso il suo staff, circa il rispettivo mercato. Credibilità e discrezione sono i nostri principi.
  • – Ogni  immobile  residenziale e commerciale di prestigio sono la nostra  specialità.
  • – Preventivi gratuiti e ristrutturazioni a prezzi eccezionali da ditte edili che da 50 anni collaborano con la nostra agenzia.
  • – Fornisce ad ogni cliente un accesso telematico diretto con la nostra banca dati per fare in modo che vengano scambiati e aggiornati i valori di mercato, le richieste e le proprietà.
  • – Finanziamenti e mutui o eventuali permute con i vostri immobili
  • – Offrire  prova concreta di successo e una serie variegata di ulteriori servizi per arrivare al miglior risultato per il cliente .
  • – Sottolinea il suo successo grazie ad uffici che garantiscono grande vicinanza al cliente nel mercato locale e assicurano che gli immobili vengano presentati nel modo migliore.
  • – Segue attivamente tutti i suoi  clienti alla ricerca di un immobile.
  • – Si occuperà di realizzare una stima di mercato della vostra proprietà e, insieme con i nostri esperti, cercherà di trovare e sviluppare ogni potenziale del vostro immobile.
  • – Offrirà la vostra proprietà al giusto target di clientela e utilizzerà le sinergie all’interno del gruppo per raggiungere ulteriori target.
  • – Vi fornirà una visione completa e dettagliata del mercato immobiliare, dei differenti tipi di immobili, considerando come la situazione richiesta che da sempre influisce sui prezzi.
  • – Assistenza e consulenza amministrativa dalla sottoscrizione del preliminare fino al rogito notarile.

Per qualsiasi chiarimento siamo a vostra completa disposizione presso il nostro ufficio sito in:

Ronciglione – Corso Umberto I, n.1 4
Tel e fax: 0761 – 626261
e-mail: [email protected]

No Comments
Comunicati

Mercato immobiliare: Sud cauto, ma al Nord (e tra le donne) torna la fiducia

Il secondo trimestre del 2013 continua a segnare un ritorno di fiducia nei confronti del mercato immobiliare, con il Nord Italia più ottimista; secondo l’analisi di Immobiliare.it, se a livello nazionale la percentuale di chi ritiene che questo sia un buon momento per comprare casa è pari al 56% (era il 51% a luglio 2012), tra le regioni del Nord la percentuale arriva addirittura al 58%. Le regioni del Sud, di contro, sono molto più “tiepide”: lì la percentuale resta ferma al 53%.
Questo è il dato più significativo ad emergere dall’analisi di Immobiliare.it sull’indice di fiducia dei consumatori (http://www.immobiliare.it/casa/informazioni/indice-fiducia-consumatori.php), uno strumento che monitora trimestralmente come cambia la percezione degli Italiani circa l’andamento del settore; si interpreta il “sentiment” del mercato analizzando le risposte di un campione di oltre 5.000 utenti del sito che, avendo nei tre mesi precedenti effettuato una ricerca o pubblicato un annuncio, hanno mostrato interesse verso il tema mattone.
«Come per la rilevazione del primo trimestre, anche a metà del 2013 emerge una buona consapevolezza che questo sia un momento interessante per chi punta ad investire nel real estate – dichiara Carlo Giordano, Amministratore Delegato di Gruppo Immobiliare.it – e la differenza di “ottimismo” tra Nord e Sud è diretta conseguenza delle difficoltà che le diverse aree del nostro Paese stanno vivendo in questi anni di crisi. Segnaliamo altresì che resta forte, e costante, l’idea che vendere ciò che già si possiede sia una scelta poco previdente, viste le difficoltà a trovare un acquirente e il rischio di non ricavare quanto auspicato.»
Se rimane stabile rispetto al 2012 la percentuale degli italiani che pensano non sia un buon momento per vendere casa (74,6% a luglio 2013 vs 74% a luglio 2012), quelli convinti del contrario sono il 12,3% del totale; l’8,7% degli intervistati, invece, preferirebbe attendere un altro anno per vendere.
Rispetto allo scorso anno, aumentano di ben 7 punti percentuali gli attendisti dal punto di vista dell’acquisto: per il 28,4% sarebbe meglio rimandare l’investimento sul mattone di almeno dodici mesi, per potersi muovere in un contesto economico più sereno.
Interessante notare che l’opinione delle donne è molto più schierata rispetto a quella del campione maschile: non è il momento per liberarsi di un immobile per ben l’80% del campione (mentre per gli uomini la percentuale è solo del 72%), a pensarla in maniera opposta è solo l’8% dell’universo femminile. Di contro, sul versante dell’acquisto, sono convinte che sia il momento giusto per investire ben il 62% delle donne, contro un più moderato 54% del campione maschile.
Per quel che concerne, invece, l’idea dell’evoluzione prezzi degli immobili gli italiani sembrano avere le idee chiare: il 57,4% del campione intervistato è convinto che questi caleranno ancora (era 51% dodici mesi fa). Se non si rilevano differenze di percezione dal punto di vista dell’appartenenza territoriale, più interessanti sono le variazioni in base al sesso: per il 59% degli uomini i prezzi caleranno (solo il 53,6% delle donne la pensa allo stesso modo), mentre le donne dimostrano un atteggiamento più cauto, visto che tra loro si fa alta la percentuale di coloro che prefigurano una certa stabilità dei prezzi (quasi il 30%).
Segnaliamo, in ultimo, che per oltre il 9% del campione la contrazione dei prezzi degli immobili si è già conclusa, le cifre degli immobili torneranno a gonfiarsi.

No Comments
Comunicati

Ad Antonio Anzani la Presidenza di Aspesi Milano. Paolo Manzoni, Presidente uscente, nuovo Vice Presidente Nazionale L’Assessore Beccalossi: “Presto un tavolo tecnico-operativo con Aspesi Milano per una revisione condivisa della…

Milano, 4 luglio 2013 – Il Consiglio Direttivo di Aspesi, l’Associazione Nazionale tra le Società di Promozione e Sviluppo Immobiliare, su proposta del Presidente, Franco Minardi de Michetti, ha nominato Paolo Manzoni Vice-Presidente Nazionale. Il Dr. Manzoni, titolare della Gespi Spa, è stato dal 2010 ad oggi il primo Presidente di Aspesi Milano, incarico che lascia per compiuto triennio.

Il Consiglio, sempre su proposta del Presidente Nazionale, ha proceduto a nominare il nuovo Presidente di Aspesi Milano nella persona di Antonio Anzani, Presidente della Commissione Urbanistica e Territorio di Aspesi Nazionale e Amministratore Delegato della Immobiliare Leonardo.
Il nuovo Comitato di Presidenza di Aspesi Milano sarà nominato dalla prossima riunione del Consiglio Direttivo di Aspesi su proposta dell’Arch. Anzani.
Aspesi Milano è stata creata nel febbraio 2010 dall’allora Presidente Nazionale, Federico Oriana, oggi Amministratore Delegato, come momento di presenza sul territorio lombardo dell’associazione nazionale delle società immobiliari e di rapporto con Regione Lombardia, Provincia di Milano, Comune di Milano e gli altri Comuni lombardi.

Al termine del Consiglio è intervenuta l’Assessore al Territorio e all’Urbanistica della Regione Lombardia, On. Viviana Beccalossi, per aprire un rapporto di collaborazione con l’Aspesi finalizzato alla revisione condivisa della normativa urbanistica lombarda. Introducendo il confronto, l’Avv. Oriana ha sottolineato l’urgenza di una profonda revisione della legge regionale urbanistica, la n.12 del 2005, apripista sul piano nazionale, ma ormai obsoleta in alcune parti. L’Arch. Anzani ha comunicato la disponibilità e l’interesse di Aspesi Milano a partecipare a questo processo per rendere più funzionale ed efficace la nuova normativa nell’interesse sia pubblico che degli operatori, essendo il settore immobiliare e delle costruzioni il primo per prodotto ed occupazione della Lombardia. L’Assessore Beccalossi ha assicurato la costituzione a breve termine di un tavolo tecnico-operativo finalizzato a tale obiettivo.

per info e contatti:

tel. 02/76011591 fax 02/76011583
mail [email protected]

No Comments
Comunicati

L’AMMINISTRATORE DI CONDOMINIO CAMBIA VESTITO E DIVENTA MANAGER

Con l’entrata in vigore, il 18 giugno prossimo, della legge 220/2012 di Riforma del Condominio nasce l’urgenza,  per tutti gli amministratori professionisti, di attrezzarsi per riorganizzare il proprio lavoro, garantendo i livelli qualitativi richiesti dal provvedimento stesso.

 

La Riforma guarda con particolare attenzione ai bisogni percepiti dalla società attuale, dai condòmini, sotto tutti i punti di vista. Facendosi garante di tutte le esigenze manifestate, la legge abbraccia il tema della formazione professionale, della trasparenza e dell’accessibilità alla documentazione, grazie anche alla creazione di siti condominiali, del registro contabile e del conto corrente unico condominiale.

La riforma non solo guarda a tutti quelli che proprio ora vogliono intraprendere questa professione, ma anche a tutti i professionisti che già operano nel settore da tempo.

 

Dovendosi adeguare alle innumerevoli modifiche come può un’unica persona, un professionista, seppur affiancato da validi collaboratori, gestire tutto questo?

 

Questo è il vero problema, oggi come ieri, dover seguire il condominio con una visione a 360 gradi, scegliere i fornitori competentiper tutte le manutenzioni ordinarie e straordinarie tra la miriade di proposte sul mercato, tenere le assemblee, preparare l’intera documentazione contabile, gestire le chiamate. Ancor di più oggi che la legge richiede maggiore attenzione e tutela per gli utenti, che assicura accessibilità e trasparenza ad ogni azione e decisione presa.

 

Manager Immobiliari ha pensato a tutto.” ci dice Luca Bensaia, Direttore generale di Manager Immobiliari. “Il nostro Manager Immobiliare ha, grazie all’accentramento delle attività di ufficio nel Centro Servizi dell’azienda,  il tempo per dedicarsi unicamente ad avere un rapporto diretto con i condòmini, vivendo a stretto contatto con l’edificio e con la realtà che ruota attorno a tutto il mondo condominiale” continua Bensaia.

 

Manager Immobiliari è l’unica società, ad oggi, in grado di gestire direttamente, senza appoggiarsi a professionisti esterni, contabilità, amministrazione, fiscalità, pratiche assicurative consulenza legale e gestione fornitori. Il tutto gestito attraverso un servizio clienti attivo 24 ore su 24 e una piattaforma informatica proprietaria, capace di archiviare tutta la documentazione condominiale, di gestire la postalizzazione automatica  e di offrire ai clienti il predetto sito internet condominiale che garantisce trasparenza totale nella gestione dei soldi dei condomini.

Tutti questi servizi in un’unica grande azienda, che grazie ad anni di esperienza sul campo, studio e sviluppo tecnologico, ha acquisito il proprio know how, presentandosi al mercato come vero e proprio precursore.

 

Il nuovo Manager Immobiliare può dedicarsi alle reali problematiche di vita quotidiana dei diversi condomini, partecipando attivamente alle differenti dinamiche all’interno degli edifici amministrati; tutto questo supportato da un team di esperti e tecnici di settore, che con lui collaborano costantemente, in sinergia, migliorando esponenzialmente non solo la qualità del servizio che sta erogando, ma anche garantendogli l’osservanza della totalità dei requisiti richiesti dalla nuova legge.

No Comments
Comunicati

Immobiliare, torna l’ottimismo con il Web: la delocalizzazione digitale

Lugano, 20.02.2013 – Le nuove frontiere nel mercato immobiliare si chiamano tecnologia e Web marketing.

Secondo un’indagine i benefici in termini di efficienza dell’utilizzo del Web per i portali immobiliari sono caratterizzati dalla rapidità nel fornire informazioni tempestive ai clienti, dalla capacità di stare al passo con la concorrenza ed assecondare le richieste del mercato con notevole risparmio di tempo e di denaro.

Grazie al sempre più diffuso utilizzo dei portali di ricerca immobiliari cambia il rapporto con il potenziale cliente che comodamente con un click può cercare la casa dei suoi sogni in tutte le parti del mondo. Gli annunci presentano tutte le informazioni necessarie corredate di immagini in modo tale da fornire tutti i dettagli necessari per una visione a distanza. La grande diffusione di smartphone, tablet e computer portatili ha facilitato questo tipo di interazione, garantendo anche la massima libertà e il risparmio di tempo del potenziale cliente

Un eccellente esempio di internazionalizzazione dei motori di ricerca immobiliare arriva dalla svizzera Onecasa. Si tratta di un’azienda giovane e dinamica fondata nel  2012 a Lugano, che si è prefissata l’obiettivo di diventare il leader mondiale della ricerca immobiliare online.

Ma come sta crescendo e sviluppandosi?

www.Onecasa.com opera attraverso un portale che permette all’utente finale di trovare un qualsiasi immobile nella zona desiderata.

La compagnia lavora ogni giorno per cercare di dare ai suoi visitatori la maggior scelta possibile ed aiutarli a trovare la casa “su misura” in diversi Paesi quali: Svizzera, Germania, Italia, Austria, Francia e in futuro molti altri.

Inoltre il sito www.Onecasa.com permette di cercare e scegliere appartamenti, case e attici in affitto o in vendita scegliendo tra più di 425 000 immobili.

Il sito da anche la possibilità di modificare sia la lingua che la valuta del paese desiderato, in modo tale di ricevere tutte le informazioni richieste circa l’immobile; basta digitare il nome del comune, della regione oppure il CAP della località o del quartiere interessato.

Visitate il sito www.Onecasa.com e i principali social Facebook, Twitter e Google+ per “esplorare” come lavora.

 

 

 

No Comments
Comunicati

Oriana, CEO ASPESI: “Rilanciare le operazioni immobiliari per uscire dalla crisi economica italiana”

E’ lo slogan dell’Aspesi, sia per la manifestazione “La Collera” del 13 febbraio che per tutti i prossimi appuntamenti politici. Alla manifestazione di mercoledì 13 febbraio indetta in Piazza Affari a Milano congiuntamente da venti associazioni per denunciare la gravissima crisi del settore immobiliare e delle costruzioni, partecipa l’Aspesi – Associazione Nazionale tra le Società di Promozione e Sviluppo Immobiliare. Interverrà a nome dell’intero comparto dello sviluppo e promozione immobiliare l’Amministratore Delegato di Aspesi Federico Oriana, anche nella sua qualità di Vice Presidente Vicario di Federimmobiliare, la Federazione dell’intero settore.

“I numeri presentati lo scorso 8 febbraio al Congresso annuale di Federimmobiliare evidenziano un dimezzamento delle attività immobiliari (fatturato e numero delle compravendite) negli ultimi 5 anni, la riduzione del 30% degli investimenti, la discesa in 5 anni del settore allargato dal 19,5% al 17,5% dell’economia nazionale con la perdita di 2 punti di PIL, ossia il 40% della discesa totale del PIL a seguito della grande crisi. Quello che doveva essere il traino della ripresa economica nazionale – il settore immobiliare allargato – ne ha rappresentato, invece, un handicap a causa della normativa urbanistica frazionata e vincolistica e di una fiscalità depressiva esplosa ingiustificatamente, in particolare nell’ultimo anno con l’IMU. Occorre una politica economica dell’immobiliare. In particolare, Aspesi sostiene l’assoluta urgenza di una nuova politica fiscale che trasferisca l’incidenza tributaria dalla fase della produzione a quella della circolazione degli immobili, favorendo un processo produttivo che fa del nostro settore il primo in Italia per produzione, occupazione e contribuzione fiscale alle casse pubbliche. Puntare sull’immobiliare come strumento diffuso per la ripresa (tutte le altre strade non sono diffuse, ma accentrate)”.

No Comments