Archives

Comunicati

Più prodotto, meno packaging. Imballaggio, tecnologia, innovazione: ecco il claim di Goglio, verso soluzioni sostenibili e innovative

Nel settore del packaging, dell’imballaggio e del confezionamento flessibile il Gruppo Goglio è leader al mondo ed è protesa, in tutta la propria filiera, verso una sostenibilità sempre maggiore. E’ un’azienda fondata 165 anni fa ed è presente con stabilimenti produttivi in Italia, Olanda, Polonia, Stati Uniti e Cina; in vari paesi europei e nel sud est asiatico sono dislocate sedi commerciali e di assistenza con propri magazzini, oltre a un numero di agenti operanti in tutto il mondo

La tecnologia all’avanguardia, la spinta all’innovazione e la personalizzazione dell’imballaggio che caratterizzano l’azienda Goglio fanno da driver in questo straordinario 2015 (solo tra maggio ed ottobre l’azienda, che crede nel dialogo e nella condivisione con i partner e i consumatori, è schierata in una serie di manifestazioni di alto valore: Expo Milano 2015, Ipack Ima, Fruit Innovation ed Host, tra le altre). L’apertura di un nuovo impianto di trigenerazione presso la sede produttiva di Daverio per l’efficienza energetica e la vittoria all’Oscar dell’Imballaggio 2015 con un prodotto green sono la certificazione della grande attenzione posta alle problematiche anti spreco e di sostenibilità.

Nell’ambito del packaging cerchiamo di diminuire l’impatto ambientale e di rendere più sostenibile il nostro prodotto riducendo lo spessore dei materiali e rendendo questi sempre più omogenei, in modo che possano mantenere o addirittura aumentare la conservazione dei prodotti. Cerchiamo perciò di abbassare lo spessore dei materiali di confezionamento che immettiamo sul mercato, secondo lo slogan di Goglio ‘Più prodotto, meno packaging’” dichiara Pietro Lironi, Amministratore Delegato di Goglio Cofibox.

Una storia, un patrimonio, un impegno di tutto il Gruppo Goglio. Come ha sottolineato Franco Goglio, Presidente del Gruppo, “eccellenza nel pieno rispetto dell’ambiente: con le nostre soluzioni di confezionamento flessibili garantiamo al consumatore la qualità del prodotto fresco, permettendo la conservazione degli alimenti per periodi di tempo prolungati, contribuendo così attivamente alla lotta agli sprechi. ‘Meno packaging, più prodotto’ perché packaging significa cibo e cibo significa vita, per noi e per il pianeta e un alimento non confezionato, non protetto o mal conservato è un alimento perso”.

“Meno packaging, più prodotto: imballaggio, tecnologia, innovazione”, un claim ben radicato nelle azioni e nei prodotti dell’azienda.

http://www.goglio.it

https://www.facebook.com/ExpoMilanPackagingGoglio

No Comments
Comunicati

20 maggio 2015. Goglio vince l’Oscar dell’imballaggio ad Ipack-Ima con GTea, packaging in sintonia con i temi di Expo Milano 2015

Il 20 maggio 2015 durante Ipack-Ima l’azienda di Daverio (VA) ottiene il prestigioso premio “Oscar dell’Imballaggio 2015“ per il packaging attivo all’estratto di the verde, portatore di un’innovazione attenta all’ambiente. Goglio, packaging specialist, produttore e fornitore di sistemi completi per il confezionamento, diventa fautrice attivo nel processo di sensibilizzazione sociale ad una sana alimentazione e ad un corretto stile di vita, inserendosi a pieno titolo nel dibattito di Expo Milano 2015, dove è presente con uno stand nel padiglione “Federalimentare – Cibus è Italia”

Goglio, azienda leader nei sistemi completi di imballaggio flessibile (laminati, accessori in plastica rigida come valvole e bocchelli e impianti di confezionamento), vince, tra 25 finalisti, l’Oscar dell’Imballaggio 2015 con GTea; la premiazione si è svolta nel pomeriggio del 20 maggio 2015 durante Ipack-Ima.

Afferma Pietro Lironi, Amministratore Delegato di Goglio Cofibox: “l’azienda sta portando avanti una ricerca sempre più spinta verso materiali biodegradabili che possiedano però le caratteristiche dei materiali plastici. Questa è la sfida del futuro: mettere sul mercato materiali sostenibili, provenienti da prodotti naturali, biodegradabili e compostabili, che però, grazie a principi di produzione particolari, permettano di avere le stesse caratteristiche di shelf life e di riduzione dello spreco che hanno i materiali tradizionali”.

GTea è un materiale all’estratto di the verde che, sfruttando le naturali proprietà antiradicali della catechina, agisce sul processo di ossidazione cui sono soggetti gli alimenti confezionati in imballi flessibili, migliorandone la shelf life ed enfatizzando proprietà e caratteristiche organolettiche dei prodotti. Frutto del progetto di ricerca Safemtech sviluppato con l’Università di Zaragoza e il patrocinio della Comunità Europea, con questo imballo attivo 100% green di Goglio si propone quale portatore di un’innovazione rispettosa dell’ambiente e attiva nella lotta agli sprechi. L’azienda, nelle vesti di produttore e fornitore di packaging, diventa così fautrice attiva nel processo di sensibilizzazione sociale ad una sana alimentazione, inserendosi a pieno titolo nel dibattito dei temi al centro di Expo Milano 2015.

Goglio ha già vinto diverse edizioni dell’Oscar dell’Imballaggio: tra le più recenti, è stata premiata nel 2011 con una confezione ecologica EcoTruck della Iberemec e nel 2013 con “Fres-co Green”, sistema integrato di confezionamento 100% compostabile. Il claim dell’azienda è: “Meno packaging, più prodotto: imballaggio, tecnologia, innovazione”.

Ha ritirato il Premio Osvaldo Bosetti, Converting R&D Chemical Director in Goglio.

 

http://www.goglio.it

https://www.facebook.com/ExpoMilanPackagingGoglio

No Comments