Archives

Comunicati Eventi

Un posto in prima fila per THAT’S SMART a Mce – Mostra Convegno Expocomfort 2020

Milano, 8 maggio 2019 – THAT’S SMART rappresenta, all’interno della proposta espositiva di MCE – MOSTRA CONVEGNO EXPOCOMFORT, la manifestazione leader mondiale nell’impiantistica civile e industriale, nella climatizzazione e nelle energie rinnovabili, in calendario dal 17 al 20 marzo 2020 in Fiera Milano, l’area espositiva e workshop dove il mondo digitale incontra quello della progettazione impiantistica all’insegna del comfort, dell’efficienza energetica e del rispetto dell’ambiente.

Building Automation, Domotica, Smart Metering e Smart Grid, Digital Energy, rinnovabili elettriche, sistemi di accumulo, fotovoltaico, e-mobility, sistemi di monitoraggio, controllo e regolazione che permettono il funzionamento ottimale degli impianti, saranno al centro di THAT’S SMART 2020. Un’occasione unica per il pubblico di operatori professionali quali progettisti, tecnici, installatori, system integrator, fornitori, gestori immobiliari e naturalmente il mondo produttivo dove scoprire le soluzioni più avanzate che stanno modificando il mondo della progettazione impiantistica ad alta efficienza.

THAT’S SMART 2020 sarà, ancora una volta, l’area più innovativa della manifestazione e avrà una nuova collocazione all’ingresso del Padiglione 9/11, dedicato alla climatizzazione, al condizionamento, alle pompe di calore, alla refrigerazione e alle energie rinnovabili. Una posizione, in una logica di evoluzione espositiva che cerca di interpretare la trasformazione del mondo stesso dell’impiantistica, sinergica a quei comparti merceologici dove sono presenti tecnologie molto avanzate per la produzione, allo stesso tempo, di riscaldamento, raffrescamento e acqua calda sanitaria, e che necessitano, sempre di più, di sistemi di monitoraggio delle risorse energetiche utilizzate. L’area di THAT’S SMART 2020 sarà punto di riferimento trasversale a tutti i settori industriali di MCE, sempre più interessati all’innovazione digitale legata a piattaforme intelligenti, facilmente utilizzabili, interattive, per ridurre lo spreco e migliorare il comfort abitativo.

“Misurare per conoscere e gestire al meglio i consumi è la via essenziale per ottenere l’efficienza energetica di un edificio. – dichiara Massimiliano Pierini, Managing Director di Reed Exhibitions Italia – THAT’S SMART intende proprio mettere in evidenza, grazie a un parterre di aziende di eccellenza, come i progressi della tecnologia IT, la connettività e la convergenza dei dati guideranno lo sviluppo di soluzioni intelligenti che stanno cambiando la progettazione degli edifici e la loro operatività, rendendoli smart e capaci di interagire con le esigenze della vita quotidiana: dalla smart city allo smart building, dallo smart habitat alla smart life”.

THAT’S SMART 2020 ha l’obiettivo di mettere in comunicazione le tecnologie impiantistiche come prova tangibile di come l’ottimizzazione delle prestazioni energetiche globali permetta di realizzare edifici green: un mondo nel quale la produzione di energia da fonti rinnovabili, l’accumulo e l’autoconsumo di energia fotovoltaica, insieme alla gestione dei flussi e dei consumi energetici, rappresentano l’ideale complemento nella realizzazione di un edificio integrato.

Il fotovoltaico sta vivendo una seconda giovinezza, grazie anche allo sviluppo di tecnologie parallele come auto elettriche e sistemi di accumulo domestici. In questo scenario, rinnovabili ed efficienza energetica giocano un ruolo da protagonisti per traghettare progettisti, costruttori, istituzioni e utenti finali verso uno sviluppo urbanistico sostenibile, in grado di migliorare la qualità della propria vita anche attraverso l’indipendenza energetica.

Energie rinnovabili, digitalizzazione, connettività, interconnessione e utilizzo intelligente dell’Information Technology per l’ottimizzazione del comfort trovano sbocco naturale in occasione di THAT’S SMART 2020. Questi temi faranno inoltre da filo conduttore del ricco programma di workshop e di incontri aziendali, organizzati con il supporto di un Comitato Scientifico, coordinati da esperti del Politecnico di Milano e dalle più importanti associazioni di settore quali Federazione Anie, Anie Rinnovabili, KNX Italia e Italia Solare, che contribuiranno a individuare le tematiche tecniche, normative e di mercato. Un fitto calendario di incontri con l’obiettivo di supportare gli operatori professionali nel percorso di formazione sull’utilizzo dei dispositivi di ultima generazione.

Tutti gli aggiornamenti su THAT’S SMART sono disponibili su www.mcexpocomfort.it e sui profili di MCE su facebook, twitter, instagram e linkedIn.

 

MCE – Mostra Convegno Expocomfort
Mostra Convegno Expocomfort è la manifestazione internazionale biennale rivolta ai settori dell’impiantistica civile e industriale: riscaldamento, condizionamento dell’aria, refrigerazione, componentistica, valvolame, tecnica sanitaria, ambiente bagno, trattamento dell’acqua, attrezzeria, energie rinnovabili e servizi. Ideata nel 1960 come prima mostra specializzata in Italia, MCE è da oltre 50 anni leader di settore grazie alle comprovate capacità di seguire l’evoluzione dei mercati di riferimento creando momenti di incontro, confronto e dibattito tecnico, culturale e politico. Mostra Convegno Expocomfort è una manifestazione fieristica di proprietà di Reed Exhibitions, il leader mondiale nell’organizzazione di fiere e congressi che gestisce oltre 500 eventi in 30 Paesi che hanno registrato più di 7 milioni di partecipanti nel 2018. Reed Exhibitions conta 38 sedi in tutto il mondo a disposizione di 43 settori industriali. Reed Exhibitions fa parte di RELX Group plc, leader mondiale nella fornitura di soluzioni e servizi per clienti professionali in numerosi comparti di business.
Ufficio Stampa: Flaminia Parrini, Reed Exhibitions Italia, tel.+39 02/43517038, [email protected]
No Comments
Comunicati

Sicuri indoor e outdoor con le due nuove telecamere HD IP e WIFI di Thomson

Ambienti interni ed esterni protetti grazie a due nuove telecamere dal design elegante, dalle funzionalità innovative e integrabili nel sistema smarthome Thombox

Il 31% degli italiani, in quella che l’Osservatorio europeo sulla sicurezza definisce come la “graduatoria delle paure”, teme di subire un furto; è il tipo di reato che “genera maggiore inquietudine tra quelli che rientrano nella cosiddetta microcriminalità”, secondo solo a fonti di insicurezza di natura più globale e di portata più vasta come terrorismo, fattori economici, o instabilità politica.
La paura legata alla microcriminalità e quindi alla mancanza di sicurezza, quella propria o delle persone che ci circondano, così come dei beni personali o legata alle attività economiche e di lavoro, rimane quindi molto elevata (8° Rapporto sulla sicurezza e l’insicurezza sociale in Italia e in Europa, 2015).
Questi dati confermano l’esigenza, se non la necessità, per i cittadini di dotarsi di dispositivi per la sicurezza tecnologici, intelligenti, oltre che gradevoli esteticamente per proteggersi da eventuali violazioni. Bisogni a cui va incontro ancora una volta Thomson, brand riconosciuto a livello mondiale per la qualità dei propri prodotti innovativi ad altissima tecnologia, di design, e di facile utilizzo nel campo della sicurezza.

In questa occasione Thomson presenta due nuove telecamere per la videosorveglianza ad uso interno ed esterno: la Telecamera IP WiFi 1080p 2.0MP motorizzata e la Telecamera IP WiFi 1080p 2.0MP.
La prima, da interni, è WiFi, a colori, HD 1080 e, grazie a due motori, consente di coprire ad ampio raggio la zona d’interesse, riuscendo a muoversi sia orizzontalmente (per 300°) che in verticale (per 90°). Inoltre, grazie ad un sensore, qualsiasi tipo di movimento viene segnalato all’utente.
Anche di notte la sicurezza è garantita grazie a una visione a infrarossi della portata di 8 metri, e il microfono integrato consente di acquisire anche l’audio circostante.
A corredo di queste innovative caratteristiche una app gratuita dedicata, disponibile su App Store e Google Play, che offre l’opportunità di tenere sotto controllo i propri ambienti e di ricevere alert a distanza in caso di pericolo. inoltre la comunicazione bidirezionale tramite Smartphone/Tablet o PC, insieme al QR code per immediate associazioni, rendono funzionale, intuitivo e utile questo nuovo dispositivo.

Il secondo nuovo device, la Telecamera IP WiFi 1080p 2.0MP per uso esterno, unisce a un design elegante una tecnologia all’avanguardia e materiali atti ad affrontare qualsiasi clima e intemperia; il grado di protezione certificato IP66 consente di resistere a temperature che vanno dai -20° a 55°.
Anche questa telecamera è WiFi, a colori, dotata di una risoluzione HD 1080 per immagini di alta qualità e Tecnologia HDRI, che permette il bilanciamento automatico del bianco per una qualità ottimale dell’immagine. Inoltre, anche in questo caso, è presente l’utile sistema di allerta su rilievo di movimento grazie al sensore integrato.
La visione notturna con copertura fino a 20 metri, l’app gratuita dedicata (disponibile su App Store e Google Play), e la risoluzione a 2MP – 30fps ne completano le caratteristiche.

Compatibilità: entrambe queste telecamere possono essere utilizzate sia con la centralina domotica Thombox, consentendo una integrazione completa, sia con un videoregistratore della gamma Thomson Security, per poter archiviare sull’hard disk del DVR i video acquisiti e programmare le videoregistrazioni in funzione dell’ora e/o della rilevazione di movimento.

La garanzia della durata di 3 anni di cui godono entrambi i prodotti, testimonia la qualità e l’impegno di Thomson nell’attenzione e la tutela verso i propri clienti.

Le nuove Telecamere firmate Thomson si trovano presso i migliori negozi dedicati all’elettronica, al bricolage e al fai da te al prezzo di 199 euro l’una. E anche su www.avidsenstore.it

Avidsen detiene la licenza del marchio Thomson in Europa per l’insieme delle gamme sicurezza (allarmi, videosorveglianza, videocitofonia).

***
Segui Avidsen:
Web www.avidsenstore.it
Facebook www.facebook.com/AvidsenItalia
Twitter https://twitter.com/AvidsenIT

Informazioni su Avidsen
PMI francese, presente in Italia con la sua filiale di Santo Stefano Ticino (MI), Avidsen concepisce, sviluppa e commercializza sistemi elettronici e digitali innovativi, di semplice utilizzo per la casa. Dopo essere stati pionieri, sin dalla sua creazione nel 1998, nel campo delle motorizzazioni per cancello, è divenuta oggi un punto di riferimento nel campo della domotica e fornisce i propri prodotti sia a distributori che al mercato della grande distribuzione Bricolage. Avidsen detiene anche le licenza del marchio Thomson in Europa per l’insieme delle gamme sicurezza (allarmi, videosorveglianza, videocitofonia) e domotica, proposti sotto il marchio Thomson).

No Comments
Comunicati

Thomson presenta i nuovi videoregistratori AHD in grado di monitorare gli impianti di videosorveglianza

Secondo uno studio condotto dal centro di ricerca Transcrime dell’Università Cattolica di Milano e dell’Università di Trento, dal 2008 al 2015 in tutta Europa non solo sono aumentati i furti nelle proprietà private e negli esercizi commerciali, ma al primo posto di questa classifica si colloca proprio l’Italia, che registra un +61% in questo arco temporale.

Nel nostro paese si mettono a segno 701 furti al giorno: circa uno ogni due minuti!

Non esiste una provincia o una città più sicura di un’altra: ogni zona geografica infatti presenta specifici tratti di vulnerabilità e fattori di rischio, che concorrono a farci sentire più esposti alla paura di un furto o di un’intrusione nella propria casa o negozio, magazzino, spazio commerciale.

Per rispondere ai sempre più impellenti bisogni di sicurezza, Thomson, brand riconosciuto a livello mondiale per la qualità dei propri prodotti innovativi di altissima tecnologia e design, nonché facili da usare e con funzioni di alta qualità, presenta la nuova gamma di videoregistratori AHD hybrid: 6 nuovi modelli 3 in 1 che combinano in un solo dispositivo le caratteristiche di DVR, HVR e NVR.

Comun denominatore di ciascun DVR della nuova gamma è la semplicità d’uso unita alla praticità, affinché il collegamento tra videocamere di sorveglianza e monitor sia il più immediato, funzionale e fruibile possibile. Così facendo ogni movimento rilevato dall’impianto di sorveglianza sarà visibile e registrato in maniera chiara, tempestiva e dettagliata.

Le specifiche di ciascun DVR della gamma AHD hybrid comprendono, inoltre: la possibilità di alloggiare due hard-disk all’interno (max 16TB) per aumentare lo spazio di archiviazione, tre modalità di registrazione – manuale, programmata e su rilevazione di movimento -, notifiche via email, funzione automatica di recupero in seguito a interruzione di corrente o perdita del segnale, trasferimento dati mediante rete Ethernet (porta RJ45), ingresso VGA e/o HDMI per monitor, app disponibile per iOS e Android per interagire da remoto con il sistema di videosorveglianza e modalità Multi-Mode per gestire flussi video analogici derivanti da videocamere AHD e su rete IP. Inclusi nel corredo di ciascun DVR anche: alimentatore, mouse ottico e telecomando a infrarossi.

 

I sei modelli di DVR della nuova gamma si suddividono in due linee, in base alla risoluzione supportata:

 

 

DVR AHD 1080P Hybrid

 

Questa linea di videoregistratori comprende tre diversi modelli, tutti con frequenze in modalità QUAD: il 512332 consente una visualizzazione simultanea a colori fino a quattro videocamere, il modello 512333 ne supporta al massimo otto, mentre il 512347 arriva fino a sedici.

 

 

DVR AHD 720P/960P Hybrid

 

Come quella precedente, anche questa linea di videoregistratori è costituita da tre modelli differenti: il 512343 consente una visualizzazione simultanea a colori fino a quattro videocamere, il modello 512344 fino a otto e il 512345 arriva fino a sedici.

Tutti i DVR della gamma AHD hybrid si trovano presso i migliori negozi dedicati all’elettronica e ai professionisti del settore (prezzi compresi tra i 149 euro e i 499 euro) e sono compatibili con tutte le videocamere della serie AHD e IP ONVIF di Thomson.

Avidsen detiene la licenza del marchio Thomson in Europa per l’insieme delle gamme sicurezza (allarmi, videosorveglianza, videocitofonia).

 

***

Segui Avidsen:

Web www.avidsenstore.it

Facebook www.facebook.com/AvidsenItalia

Twitter https://twitter.com/AvidsenIT

 

Informazioni su Avidsen

PMI francese, presente in Italia con la sua filiale di Santo Stefano Ticino (MI), Avidsen concepisce, sviluppa e commercializza sistemi elettronici e digitali innovativi, di semplice utilizzo per la casa.

Dopo essere stati pionieri, sin dalla sua creazione nel 1998, nel campo delle motorizzazioni per cancello, è divenuta oggi un punto di riferimento nel campo della domotica e fornisce i propri prodotti sia a distributori che al mercato della grande distribuzione Bricolage.

Avidsen detiene anche le licenza del marchio Thomson  in Europa per l’insieme delle gamme sicurezza (allarmi, videosorveglianza, videocitofonia) e  domotica, proposti sotto il marchio Thomson).

No Comments
Comunicati

MEF lancia GreenKit.it il nuovo modo di fare efficienza energetica

MEF Distribuzione Materiale Elettrico presenta www.greenkit.it il portale che nasce con l’obiettivo di rendere maggiormente fruibili informazioni e prodotti per l’efficienza energetica.

Se il risparmio energetico è il fine, l’utilizzo razionale dell’energia e delle risorse è il mezzo. Per questo MEF ha deciso di proporre al mercato KIT pre-configurati per essere installati in tutti gli ambiti dove è possibile realizzare efficienza energetica.

Il concetto di KIT è un modo innovativo ed estremamente pratico rivolto al mondo degli installatori che permette di inquadrare in poco tempo le molteplici soluzioni che si possono ottenere nell’ambito dell’efficientamento di un impianto.

Oggi è possibile ottenere risparmio energetico in moltissimi ambiti per questo greenkit.it offre una vastissima gamma di sistemi in kit per la domotica, il fotovoltaico, il solare termico e termodinamico; indispensabili anche i sistemi in kit per la gestione energetica della casa e quelli per la contabilizzazione e termoregolazione.

Il sito contiene anche una guida su “come risparmiare energia” che affrontata con una sintetica panoramica i basamenti necessari per ottenere il miglior risultato in termini di efficienza energetica.

Greenkit.it è un primo contatto verso il mondo del risparmio energetico e il suo obiettivo è rendere fruibili online, in modo dettagliato, soluzioni trasversali adatte a ogni esigenza di impianto.

Una volta individuato il kit più interessante per le proprie esigenze basta compilare il form di richiesta informazione per essere contattati, e proseguire l’approfondimento di efficientamento con l’affiancamento degli specialisti di settore di Green Kit MEF.

Ufficio Stampa HSR

No Comments
Comunicati

Thomson presenta la nuova gamma di Videocamere AHD per la videosorveglianza

Sentirsi sicuri a casa, in ufficio, nei negozi, passeggiando per strada o frequentando luoghi affollati, si rivela oggi un problema molto sentito, tanto da essere prioritario rispetto alle preoccupazioni sul proprio stato di salute e secondo solo rispetto alle ansie dovute alla crisi economica.

Sono alcuni dei punti che emergono dalla ricerca di Ipsos Italia, commissionata da SICUREZZA, la manifestazione dedicata agli operatori del settore che si è svolta dal 3 al 5 novembre a Fiera Milano.

Un tema importante la tutela dei propri beni e di se stessi e un bisogno in crescita, se si pensa che in 11 anni è considerevolmente aumentata la propensione a proteggersi, almeno in casa propria: infatti nel 2004 solo il 56% delle persone possedeva sistemi di sicurezza. Oggi la percentuale è salita al 75%: 3 italiani su 4 ne posseggono almeno uno.

In quest’ottica Thomson, brand riconosciuto a livello mondiale per la qualità dei propri prodotti innovativi di altissima tecnologia e design, nonché facili da usare, presenta la nuova gamma di Videocamere Filari AHD per la videosorveglianza, che comprende 10 modelli di videocamere dome e compatte da interno e da esterno e con risoluzione che varia da 720P HD a 1080P HD.

Ma scopriamo meglio la linea e le sue caratteristiche principali.

Videocamere Thomson Alta risoluzione a 720P

In questo range di videocamere di sorveglianza si inseriscono la Videocamera Filare AHD Fixed Lens 3,6mm con sensore 1/4’’ CMOS Aptina 0141 e 26 LED a infrarossi per una visione notturna che consente di ottenere immagini in bianco e nero anche in caso di completa oscurità, la Videocamera Dome Filare AHD Fixed Lens 3,6mm, compatta e con controller OSD (On Screen Display) per la gestione del bilanciamento del bianco, e la Videocamera Filare AHD Varifocal Lens 2.8-12mm anch’essa dotata di LED a infrarossi (42), sensore 1/4’’ CMOS Aptina 0141 e controller OSD.

Videocamere Thomson Alta risoluzione a 960P

Anche nella gamma AHD a 960P di Videocamere Thomson troviamo un modello Filare Fixed Lens 3.6mm con sensore 1/4 OV CMOS, 4 Array LED a infrarossi per la visione notturna e cotroller OSD, un modello Dome Filare AHD Varifocal Lens 2.8-12mm con sensore CMOS 1/2.8’’ Sony IMX322, 2 array led Superlux a infrarossi, sensore crepuscolare e controller OSD, e un modello filare AHD Varifocal Lens 2.8-12mm con 4 Array LED a infrarossi e Tecnologie 3DNR e D-WDR per ridurre il rumore dell’immagine tipico delle riprese notturne.

Videocamere Thomson Alta risoluzione a 1080P

Infine nel range caratterizzato da risoluzione HD 1080P Thomson ha previsto 4 modelli: una Videocamera Filare Fixed Lens 3.6mm con sensore CMOS 1/2.8’’ Sony IMX322, 42 LED a infrarossi, controller OSD e Tecnologie 3DNR e D-WDR, una Videocamera Dome con sensore CMOS 1/2.8’’ Sony, sensore crepuscolare e controller OSD, una Videocamera Filare Varifocal Lens 2.8-12mm con 42 LED a infrarossi, controller OSD e Tecnologie 3DNR e D-WDR, e Videocamera Filare AHD Varifocal Lens 2.8-12mm con sensore 1/2.8’’ Sony 322, 6 Array LED a infrarossi, sensore crepuscolare, controller OSD e Tecnologie 3DNR e D-WDR.

Tutte le videocamere della gamma AHD si trovano presso i migliori negozi dedicati all’elettronica, al bricolage e al fai da te (prezzi compresi tra i 49,90 euro e i 149,90 euro) e sono compatibili con tutti i DVR AHD Thomson.

Avidsen detiene la licenza del marchio Thomson in Europa per l’insieme delle gamme sicurezza (allarmi, videosorveglianza, videocitofonia). 

 

***

Segui Avidsen:

Web www.avidsenstore.it

Facebook www.facebook.com/AvidsenItalia

Twitter https://twitter.com/AvidsenIT

 

Informazioni su Avidsen

PMI francese, presente in Italia con la sua filiale di Santo Stefano Ticino (MI), Avidsen concepisce, sviluppa e commercializza sistemi elettronici e digitali innovativi, di semplice utilizzo per la casa. Dopo essere stati pionieri, sin dalla sua creazione nel 1998, nel campo delle motorizzazioni per cancello, è divenuta oggi un punto di riferimento nel campo della domotica e fornisce i propri prodotti sia a distributori che al mercato della grande distribuzione Bricolage. Avidsen detiene anche le licenza del marchio Thomson in Europa per l’insieme delle gamme sicurezza (allarmi, videosorveglianza, videocitofonia) e  domotica, proposti sotto il marchio Thomson).

No Comments
Comunicati

Nuovo Kit di Videosorveglianza 2.4 GHz digitale Wireless da Thomson, per una casa protetta e sicura

Milano, 25 maggio 2015 –  Secondo un recente sondaggio condotto da Coldwell Banker Real Estate, una delle realtà del mercato immobiliare made in USA, e che ha coinvolto oltre 500 agenzie affiliate, il 64% degli intervistati afferma come gli acquirenti siano sempre più orientati all’acquisto di una casa smart, ovvero sempre più sicura, efficiente dal punto di vista energetico, integrata con la rete e gestibile da remoto.

In particolare alla domanda “cosa volete dalla vostra smart home?”, gli acquirenti hanno risposto: “protezione”, nel 65% dei casi e “sicurezza”, nel 48%.

Considerando che gli Stati Uniti sono sensibilmente precursori rispetto al Vecchio Continente, possiamo però annotare queste come indicazioni molto utili su quelli che saranno i prossimi scenari anche in Italia. E, in realtà, visti gli allarmanti numeri in fatto di furti in abitazioni ed esercizi commerciali, possiamo affermare che la sicurezza rappresenta già un asset determinante nelle allocazioni di budget destinato ai dispositivi per la casa.

Nell’ottica di offrire a questo mercato in crescita soluzioni innovative, ma anche economicamente vantaggiose per gli utenti finali, Thomson annuncia il nuovo Kit di Videosorveglianza 2.4 GHz digitale Wireless: una soluzione affidabile, semplice da usare e rapida da attivare. Nessuna installazione particolare è richiesta e la gestione è interamente wireless. 

Composizione del Kit

­Il Kit di Videosorveglianza 2.4 GHz digitale Wireless Thomson contiene tutto il necessario per predisporlo e metterlo in funzione.

In particolare il kit è composto da: monitor LCD 7” con funzione di registrazione, ­ 1 docking station di ricarica e connessione del monitor a Internet,­ 1 adattatore 230Vac/5Vdc 1A (per il monitor), ­ 2 videocamere Wireless IP55 idonee sia per uso interno che esterno, e­ 2 adattatori 230Vac/5Vdc 1A (per le videocamere).

Il monitor consente di visualizzare le immagini in diretta, di registrarle mediante acquisizione automatica o mediante registrazione audio/video. E’ possibile inoltre registrare le immagini e avviare contemporaneamente la modalità motion detection.

Le registrazioni su scheda SD possono essere programmate manualmente o attivate alla rilevazione di movimento nel campo della videocamera (sensibilità regolabile) e il monitor può visualizzare contemporaneamente fino a 4 videocamere (modalità quad).

­Oltre a ricevere un’allerta via email durante la registrazione video, è possibile programmare il timer o attivare la modalità risparmio energetico (monitor in stand-by dopo 2 minuti di inattività).

Ulteriori caratteristiche tecniche

Monitor:

– monitor a colori 7’’ LCD con una risoluzione di 480×272 pixel

– 1 alloggiamento per schede SD o SDHC (non fornite). Dimensione massima: 32Gb

– Frequenza radio: 2.4GHz digitale

– 1 antenna retrattile

– 1 porta Ethernet per la connessione a internet

– 1 ingresso per l’alimentatore (adattatore 5Vdc-1A in dotazione)

­ Videocamere Wireless a Colori:

– 1 sensore CMOS

– 1 obiettivo per angolo di visione: H 56° e V 43°

– 23 LED infrarossi per la visione notturna

– 1 sensore crepuscolare per regolare la luce infrarossa con la luce ambiente

– 1 microfono

– 1 ingresso per l’alimentatore 5Vdc (in dotazione)

Il nuovo Kit di Videosorveglianza IP Wireless Thomson è disponibile presso i migliori negozi dedicati all’elettronica, al bricolage e al fai da te.

Prezzo del kit: 499 euro

 Avidsen detiene la licenza del marchio Thomson in Europa per l’insieme delle gamme sicurezza (allarmi, videosorveglianza, videocitofonia).

 Segui Avidsen:

Web  www.avidsenstore.it

Facebook www.facebook.com/AvidsenItalia

Twitter https://twitter.com/AvidsenIT

 

PMI francese, presente in Italia con la sua filiale di Santo Stefano Ticino (MI), Avidsen concepisce, sviluppa e commercializza sistemi elettronici e digitali innovativi, di semplice utilizzo per la casa. Dopo essere stati pionieri, sin dalla sua creazione nel 1998, nel campo delle motorizzazioni per cancello, è divenuta oggi un punto di riferimento nel campo della domotica e fornisce i propri prodotti sia a distributori che al mercato della grande distribuzione Bricolage. Avidsen detiene anche le licenza del marchio Thomson  in Europa per l’insieme delle gamme sicurezza (allarmi, videosorveglianza, videocitofonia) e  domotica, proposti sotto il marchio Thomson).

No Comments
Comunicati

Thomson presenta la nuova gamma di Campanelli Wireless: design compatto e funzionalità esclusive

Milano, 19 febbraio 2015 – Thomson annuncia la sua nuova gamma di Campanelli Senza Fili, tutti dispositivi di ultima generazione, dal design inconfondibile e irresistibile e particolarmente accessibili dal punto di vista del prezzo. La nuova gamma comprende 6 modelli che si differenziano per tipo di alimentazione, portata del Wireless e colore; ma scopriamoli meglio.
Thomson Campanello Wireless 150 mt
Il campanello collega alla rete 230V e ha una portata wireless di 150 metri. E’ provvisto di un tasto di chiamata, portanome e visiera protettiva, e funziona con 1 pila Lithium fornita nella confezione. Il design, arrotondato e compatto, è realizzato in esclusiva da Avidsen e lo rende perfettamente integrabile in ogni ambiente. Non richiede nessuna regolazione manuale in quanto tasto di chiamata e campanello sono già abbinati per evitare interferenze con i vicini. Il volume è regolabile e sono 6 le suonerie tra cui scegliere. Disponibile in Pure White (cod. 513120) o Soft Grey (cod. 513122). Prezzo: 29,90 euro

Thomson Campanello Wireless 200 mt
Questo campanello ha una portata di 200 metri in campo aperto, si appoggia su una superficie piana o si fissa al muro e funziona con 3 pile AA LR6. E’ fornito di 1 tasto di chiamate con portanome e visiera protettiva, da fissare al muro con viti e tasselli inclusi nella confezione. Semplice da installare e utilizzare, ha un design particolarmente appealing realizzato in esclusiva da Avidsen, che lo rende perfettamente integrabile in ogni ambiente, senza dover effettuare nessuna regolazione manuale. Il volume è regolabile e potrete scegliere tra 6 diverse suonerie. E’ disponibile in versione Pure White (cod. 513105), Soft Grey (cod. 513107) e nella vivace e primaverile tinta Green Apple (cod. 513108). Prezzo: 29,90 euro

Thomson Campanello Wireless 300 mt
Il top di gamma ha una portata di ben 300 metri in campo aperto e vanta, a differenza degli altri due modelli, anche due innovative funzioni: la funzione Flash, che emette una luce bianca di avvertimento quando il campanello suona, e la Funzione MP3, per collegare il campanello (memoria interna 16MB) al PC utilizzando il cavo USB e trasferire la propria musica preferita, che può essere usata come suoneria del campanello. Il campanello wireless funziona con 3 pile AA LR6 e si appoggia su una superfice piana o si fissa al muro, mentre il tasto di chiamata è provvisto di pila Lithium CR2032, portanome e visiera protettiva, oltre che di viti e tasselli per essere fissato al muro. E’ disponibile nella versione Pure White (cod. 513115). Prezzo: 39,90 euro La nuova serie di Campanelli Senza Fili Thomson è disponibile presso i migliori negozi dedicati all’elettronica, al bricolage e al fai da te.
Avidsen detiene la licenza del marchio Thomson in Europa per l’insieme delle gamme sicurezza (allarmi, videosorveglianza, videocitofonia).
Segui Avidsen: Web www.avidsenstore.it
Facebook www.facebook.com/AvidsenItalia
Twitter https://twitter.com/AvidsenIT

No Comments
Comunicati

AVM a Games Week 2014 – FRITZ!Box 7490: il router wireless AC per i videogiochi online

logoavm

  • Con GameStop AVM guadagna un eccellente partner commerciale
  • FRITZ!Box 7490 –WLAN AC, per un gaming a tutta banda
  • FRITZ!Box 3390 – top di gamma tra i modelli “solo dati”
  • Convergenza smartphone/linea fissa e domotica: gli add-on per gamer

Berlino | “Welcome to the next level, motto dell’edizione 2014 di Milan Games Week, non potrebbe riassumere meglio quanto intendiamo presentare ai visitatori del nostro stand” così esordisce Gianni Garita, Country Manager Italia di AVM in merito alla presenza dello specialista berlinese delle comunicazioni ad una delle manifestazioni più interessanti dell’anno per i gamer di tutta Italia. Grazie ad un hardware all’avanguardia e a caratteristiche funzionali particolarmente innovative, i rossoargentei FRITZ!Box dello specialista berlinese per le comunicazioni sono annoverati tra i dispositivi top per la connettività internet e di rete. “Adottare un FRITZ!Box significa accedere ad un livello di connettività superiore, dove l’internet delle cose diventa realtà fruibile e semplifica notevolmente le attività di gamer e tecnofili che semplicemente non intendono più scendere a compromessi lato rete domestica”, aggiunge Garita, che conferma anche l’accresciuto interesse dei consumatori nelle soluzioni all-in-one firmate AVM.

GameStopLogo_BlackRedLa strategia che ha visto AVM approcciare in modo diretto il mercato consumer, e, nello specifico anche l’utente appassionato di videogiochi e gaming in genere, trova conferma nella partnership commerciale strategica appena siglata con GameStop, primaria catena di negozi dedicati all’universo videoludico sul territorio nazionale, e annunciata proprio in occasione di Milan Games Week 2014. La partnership con GameStop, valida da subito, prevede la commercializzazione di una rosa di dispositivi FRITZ! appositamente selezionati per rispondere alle esigenze dei gamer presso ogni store GameStop dotato di corner Wind.

GW_per_codiciA GamesWeek AVM presenta il suo nuovo top di gamma, il FRITZ!Box 7490, che assicura la massima disponibilità di banda per il gaming all’interno della rete domestica, grazie al nuovo standard wireless AC con un throughput di fino a 1,3 Gbit/s e alle funzionalità per la prioritizzazione del traffico. Inoltre il FRITZ!Box 7490 si fa garante nel tempo di una perfetta accessibilità alla linea internet erogata dagli operatori: i dispositivi AVM di fascia alta, tra cui anche il FRITZ!Box 3390, l’attuale modello di punta “solo dati” per i gamer, supportano infatti già oggi linee VDSL da 100 Mbit/s e il vectoring.

“Di pari passo con il livello di diffusione sul mercato dei nuovi pacchetti di connettività a banda larga proposti dai carrier, riscontriamo anche in Italia un forte aumento delle aspettative dell’utenza in termini di fruibilità di funzioni che esulino dalla mera navigazione web all’interno della rete domestica ” aggiunge Garita. In particolar modo l’utenza tecnofila e legata al mondo video-ludico risulta desiderosa di avvalersi di soluzioni altamente performanti, stabili, che azzerino il lagging da un lato, e che consentano loro di beneficiare anche dei vantaggi della convergenza tra smartphone e linea fissa, della domotica dall’altro.

Oltre quindi agli attuali top di gamma, il FRITZ!Box 7490 e il FRITZ!Box 3390, AVM presenterà le nuove App gratuite, i diversi FRITZ!WLAN Repeater per estendere la portata della rete wi-fi in un batter d’occhio, gli adattatori FRITZ!Powerline per ampliare la propria rete domestica attraverso la linea elettrica e le prese intelligenti per la realizzazione di utili applicazioni domotiche.

I prodotti FRITZ! saranno esposti live a Milan Games Week 2014, Padiglione 4 / Gate 5 di FieraMilanoCity, stand B5, dal 24 al 26 Ottobre 2014.

No Comments
Comunicati

Voicepod torna su IOS8 e per la prima volta su Android

Voicepod, il più evoluto sistema di comando vocale per la domotica sviluppato da V3 Elettro Impianti nella sua versione italiana, sbarca per la prima volta su Android e torna di nuovo su Apple Store, dopo uno stop durato alcune settimane. L’app per smartphone e tablet, infatti, ha dovuto interrompere per un certo periodo la sua distribuzione a metà maggio, quando improvvisamente Google ha chiuso la condivisione del motore di riconoscimento vocale, su cui si basava l’app, verso il mondo Apple.

Da agosto Voicepod si appoggia al motore Nuance, il più avanzato motore di speech al mondo, su cui già si basa il funzionamento di Siri. Il supporto per la lingua italiana è già operativo ed ha appena concluso positivamente la fase di test. Da pochi giorni è scaricabile anche la nuova versione per Android, che si basa sul già citato motore speech di Google.

Si ricorda che dal 2014, grazie ad un accordo con l’azienda americana Houselogix, V3 Elettro Impianti è ufficialmente il braccio italiano per la nuova versione del software Voicepod, che permette di comandare con la voce tutti i sistemi di domotica basati sullo standard bus Knx, attraverso dispositivi mobile, integrando anche la parte audio/video grazie al sistema Control4.
Oltre a sviluppare la versione in lingua italiana di Voicepod, V3 è distributore esclusivo dell’applicazione per smartphone e tablet in l’Italia e, in futuro, anche della versione fissa, che non richiede l’utilizzo di dispositivi mobile.

No Comments
Comunicati

Da Thomson il nuovo Kit di Videosorveglianza TVCC

Avidsen, licenziataria del marchio Thomson per i prodotti della sicurezza, presenta il nuovo kit di videosorveglianza TVCC, per mettere in sicurezza abitazioni, negozi e magazzini.

Milano, 9 settembre 2014Ideale per negozi, magazzini, ma anche case private, facile e veloce da installare e da mettere in funzione, il Kit di Videosorveglianza TVCC di Thomson consente di visualizzare in diretta o in differita su schermo a colori 12’’ le immagini catturate dalle videocamere. Le registrazioni possono poi essere salvate o cancellate automaticamente per consentire l’archiviazione delle più recenti.

Il kit comprende 4 telecamere filari, equipaggiate di 1 sensore ottico CMOS da 1/3 ’’ con una risoluzione di 800 TVL, 1 lente con una messa a fuoco di 3,6mm – corrispondente a un angolo visivo di 75° in orizzontale e 66° in verticale – 24 LED a infrarossi per la visione notturna fino a 25 metri, 1 sensore crepuscolare che consente di avere un’immagine in bianco e nero anche in caso di oscurità completa, 1 uscita BNC e 1 ingresso DC per l’alimentatore 12Vdc/5°.

Esse sono inoltre realizzate in metallo, hanno supporti orientabili e kit di fissaggio, e sono concepite per un uso interno o esterno (standard IP66 per resistere perfettamente alle intemperie). Dispongono infine di una regolazione del bianco e di una regolazione automatica della sensibilità per mantenere una elevata qualità delle immagini qualsiasi siano le condizioni esterne.

Le registrazioni effettuate – che possono essere innescate in caso di rilievo di movimento, perdita del segnale video o copertura di una videocamera – possono essere continue, mediante programmazione oraria o programmazione manuale e vengono poi memorizzate su un supporto USB esterno o trasferite mediante rete Ethernet.

Il Kit di Videosorveglianza TVCC di Thomson si completa di monitor LCD a colori da 12 pollici con registratore digitale Video IP 4 vie integrato, 1 Hard Disk SATA da 500GB, 1 alimentatore 230 VAC/12 VDC-5A per il monitor e per le videocamere, 1 cavo DC a 2 uscite per collegamento tra alimentatore e monitor, 1 cavo DC a 4 uscite per il collegamento tra il cavo DC a due uscite e le videocamere, 4 prolunghe DC/BNC da 18mt, 1 mouse ottico e 1 telecomando a infrarossi.

Inoltre il monitor, con registratore digitale integrato, è equipaggiato di 4 ingressi video composito BNC, NTSC/PAL, 4 ingressi audio mono RCA, 1 uscita video composita BNC NTSC/PAL, 2 collegamenti USB per collegare il mouse (compreso) e/o per collegare una memoria esterna (non compresa), 1 ingresso RJ45 Ethernet 10/100 MBps per collegamento ad una rete locale o a Internet, 1 interfaccia RS485 per comandare le videocamere a cupola motorizzate, protocollo PELCO D/PELCO T e 1 uscita HDMI per la connessione di un TV/monitor con ingresso HDMI.

Avidsen detiene la licenza del marchio Thomson in Europa per l’insieme delle gamme sicurezza (allarmi, videosorveglianza, videocitofonia).

Segui Avidsen:

Web  www.avidsenstore.it

Facebookwww.facebook.com/AvidsenItalia

Twitter https://twitter.com/AvidsenIT

No Comments
Comunicati

Da Avidsen, Thomson TConnect: la domotica innovativa, semplice e alla portata di tutti

Avidsen, licenziataria del marchio Thomson per i prodotti della sicurezza, presenta il nuovo sistema domotico Thomson TConnect, per trasformare in modo semplice, economico e personalizzabile la propria abitazione in una vera e propria Smart Home.

 

Milano, 19 giugno 2014 – Svegliarsi dolcemente con l’apertura automatica delle persiane, una temperatura ideale programmata per il bagno, il caffè già in preparazione e la TV accesa sul proprio canale preferito. Un sogno alla portata di pochi? Assolutamente no, con Thomson TConnect.

La nuova gamma TConnect di Thomson per la casa intelligente e connessa, si compone di una centralina – la Thombox, delle dimensioni di un post-it e più sottile di un dizionario tascabile (86 x 86 x 48mm) – e di una vasta linea di accessori da poter connettere in modalità wireless «plug and play», per monitorare e gestire l’abitazione in modo facile, ovunque ci si trovi, e con qualunque dispositivo: dallo schermo di un PC, al tablet, passando per gli smartphone.

Grazie a TConnect è possibile mettere in sicurezza la propria abitazione, proteggere i beni e i propri cari, programmare le apparecchiature elettriche, controllare l’illuminazione, gestire il riscaldamento, pilotare le tapparelle, la motorizzazione di un cancello, tenere sotto controllo i consumi energetici… e molto altro. E per farlo non bisogna essere dei maghi dell’informatica o spendere cifre astronomiche.

Semplicità, affidabilità e un’unica interfaccia di controllo

Compatta ed elegante, la Thombox si collega al modem ADSL con cavo di rete Ethernet e può essere posizionata direttamente al quadro elettrico della casa. A differenza di altre centraline sul mercato, la Thombox è evolutiva e può essere incrementata con moduli di espansione da agganciare al fine di rendere compatibile qualsiasi accessorio già esistente (telecamere IP incluse), qualunque sia il suo marchio o protocollo (z-wave, zigbee, KNX, ENOcean, ecc).

Un’altra importante particolarità risiede nel modulo di estensione della batteria di emergenza, che offre una autonomia fino a 24 ore in caso di interruzione della corrente elettrica, cosi come il trasmettitore GSM, che interviene in caso di assenza della linea telefonica.

TConnect di Thomson, rispetto alle sue concorrenti, si distingue per una notevole quantità di accessori disponibili, attualmente circa una cinquantina, i quali permettono di soddisfare in maniera completa ogni esigenza di sicurezza, confort, controllo accessi e controllo consumi energetici. La gamma di accessori, in continua evoluzione, sarà arricchita da nuovi arrivi nei prossimi mesi.

Gli accessori della gamma TConnect sono tutti compatibili tra loro, bidirezionali e non richiedono nessuna configurazione. Funzionando su protocollo ARW (Avidsen Radio Wave) a 868 MHz, con una portata fino a 300m per i moduli della famiglia SECURITE, 150m per le altre famiglie (un ripetitore è disponibile), offrono una maggiore affidabilità, con conferma del comando e ritorno di stato, per una casa non solo intelligente, ma anche obbediente.

«A differenza degli altri sistemi presenti sul mercato di riferimento, più basilari e più lenti nell’implementazione, la soluzione globale TConnect di Thomson consente l’automatizzazione delle più comuni attività quotidiane tramite un’unica intuitiva interfaccia grafica e non comporta alcuna spesa di abbonamento supplementare. Inoltre, l’app dedicata, disponibile sia per Android che per dispositivi Apple, è gratuita», commenta Francesco Carolla, Direttore Generale di Avidsen Italia.

La centralina Thombox di Thomson e gli accessori della gamma TConnect sono disponibili presso i migliori negozi dedicati all’elettronica, al bricolage e al fai da te e su www.avidsenstore.it. Prezzo di Thomson Thombox: 299 euro

Avidsen detiene la licenza del marchio Thomson in Europa per l’insieme delle gamme sicurezza (allarmi, videosorveglianza, videocitofonia).

Segui Avidsen:

Web  www.avidsenstore.it

Facebook www.facebook.com/AvidsenItalia

Twitter https://twitter.com/AvidsenIT

No Comments
Comunicati

Il rinomato imprenditore milanese Giovanni Gelmetti intervistato sulle tecnologie eco-compatibili della Giax Tower

Situato nei pressi del MAC Center, la Giax Tower è considerato il grattacielo di moda a Milano, non solo per il raffinato ed ultramoderno design che propone, ma soprattutto per l’innovazione tecnologica che offre, che lo categorizza come smart building. L’ideatore di questo grattacielo intelligente, Giovanni Gelmetti, dinamico imprenditore immobiliare milanese, è stato intervistato proprio a questo proposito.

 

D: Cosa s’intende per Smart Building?

R: La traduzione letterale di questo termine è “edificio intelligente”, un edificio mirato cioè a ridurre l’impatto ambientale tramite la riduzione dei consumi energetici, e dotato inoltre di apparecchiature sofisticate e tecnologiche in grado di permettere una gestione e un controllo in remoto, in modo semplice, di numerosi dispositivi elettronici.

 

D: Tra le tecnologie, nel suo grattacielo ha scelto di adottare la domotica…

R: Esattamente. L’adozione della domotica per ogni singola unità immobiliare consente di usare la tecnologia per semplificare la vita all’interno dell’ambiente residenziale. L’impianto è in grado di gestire climatizzazione, illuminazione, impianto antifurto e molto altro ancora.

 

D: Quali sono le altre innovazioni tecnologiche che propone la Giax Tower?

Come prima cosa, in ogni appartamento è stata prevista la predisposizione della fibra ottica. Poi un’altra delle tante innovazioni si trova nelle autorimesse, che oltre ad essere provviste di prese per la ricarica delle auto elettriche, ogni singolo box è dotato di contattore d’energia elettrica in grado di gestire ogni singolo consumo. E per la sicurezza tutta la zona è video sorvegliata 24/24h e 7 giorni su 7.

 

D: Che soluzione di risparmio energetico ha pensato per il grattacielo di moda a Milano?

La Giax Tower sfrutta l’energia geotermica e fotovoltaica, che permette di mantenere bassi i costi di gestione, producendo autonomamente energia elettrica e termica.

No Comments
Comunicati

Wi-Fi, presa intelligente e tecnologia powerline nel nuovo FRITZ!Powerline 546E di AVM

logoavm

  • Adattatore powerline con funzionalità wireless e operatività Smart Home
  • Standard da 500 Mbit/s per il massimo throughput
  • Wireless N da 300 Mbit/s per un’estensione ottimale del segnale
  • Presa intelligente gestibile sia in loco sia da remoto
  • Misura e ottimizza il consumo elettrico

Berlino | Con FRITZ!Powerline 546E, lo specialista berlinese delle comunicazioni AVM presenta il primo dispositivo frutto del connubio ideale di wireless LAN e tecnologia powerline. Il nuovo dispositivo multifunzione consente a qualsiasi periferica di collegarsi alla rete attraverso le due porte LAN integrate o la rete wi-fi. Il FRITZ!Powerline 546E monta altresì una presa intelligente, è quindi in grado di accendere o spegnere qualsiasi dispositivo elettrico e di misurarne l’effettivo consumo. Operando sia da access point sia da ripetitore wireless, il FRITZ!Powerline 546E offre accesso wi-fi alla rete powerline implementata. Sarà quindi possibile avvalersi di un throughput wireless di fino a 300 Mbit/s anche in quei locali ove il segnale wi-fi sarebbe stato carente. Il FRITZ!Powerline 546E è ora disponibile presso i rivenditori autorizzati AVM al prezzo di listino raccomandato di € 119 IVA inclusa.

AVM FRITZ!Powerline 546E
AVM FRITZ!Powerline 546E

Throughput elevato e maggiore copertura wi-fi
Che sia tramite la rete elettrica, LAN, o WLAN: il FRITZ!Powerline 546E consente di collegare qualsiasi periferica alla rete domestica e ad internet, in modo rapido e semplice. Con una velocità di trasferimento dati di fino a 500 Mbit/s attraverso il noto standard powerline, il nuovo adattatore AVM favorisce la fruizione di applicazioni ad alto consumo di banda nella rete domestica, come la TV via internet, le console di gioco, usando la linea elettrica. Grazie al potente access point wireless integrato, il cui throughput raggiunge fino a 300 Mbit/s (2 x 2 MIMO), il collegamento di smartphone o tablet e di altre periferiche wireless risulta ancora più facile e veloce. In questo modo l’utente potrà navigare in internet con qualsiasi strumento preferisca anche ad una distanza elevata dal router, ad esempio nelle stanze più remote dell’abitazione, e si avvarrà di un’ottima soluzione, specie qualora necessiti di velocità elevate. Le due porte LAN del FRITZ!Powerline 546E possono essere impiegate per collegare terminali quali computer, stampanti di rete, dischi di rete (NAS) e elettronica di consumo, tra cui set-top-box, sistemi stereo, ricevitori multimediali e dispositivi Blu-Ray. E’ possibile collegarvi altresì telefoni IP cablati, che saranno integrati nella rete in modo ideale.

La presa intelligente del FRITZ!Powerline 546E
Il nuovo FRITZ!Powerline 546E è dotato di una presa intelligente ed eroga le funzioni già note con il FRITZ!DECT 200. Il nuovo adattatore powerline può essere gestito attraverso un PC, uno smartphone o un tablet, sia che si ci trovi a casa sia in viaggio. Con il nuovo modello powerline, la misurazione e la registrazione del consumo elettrico è tanto facile quanto programmare le funzioni di accensione e spegnimento della presa attraverso il proprio calendario degli eventi o in base agli orari di alba e tramonto. Il FRITZ!Powerline 546E si configura molto comodamente attraverso la specifica interfaccia, accessibile inserendo “fritz.powerline” nella barra degli indirizzi del browser, oppure alla voce di menu “Rete domestica” del FRITZ!Box, qualora l’adattatore venga impiegato in combinazione con i router AVM.

fritz_powerline_546e_auf_einen_blickSicuro e a prova di futuro
FRITZ!Powerline è cifrato di fabbrica, sia attraverso la codifica powerline a 128 bit sia con WPA2 per la rete wireless. Come tutti i prodotti FRITZ! anche FRITZ!Powerline546E sarà oggetto di aggiornamenti gratuiti del firmware che vi aggiungeranno ulteriori funzioni.

Interoperabile e altamente compatibile
FRITZ!Powerline 546E può essere integrato in una rete powerline esistente realizzata con dispositivi di qualsiasi fornitore, oppure per dar luogo ad una nuova rete powerline in combinazione con altri adattatori powerline. I prodotti FRITZ!Powerline possono essere impiegati in qualsiasi costellazione. Tutti gli adattatori powerline che supportano lo standard da 500 o 200 Mbit/s possono essere combinati per generare una rete powerline.

FRITZ!Powerline 546E: una panoramica

  • Estende la portata della rete domestica attraverso i cavi elettrici esistenti – non richiede nuovi cablaggi
  • Trasmette foto, musica, video in qualità HD e 3D, traffico VoIP, traffico web e applicazioni per il gaming a velocità di fino a 500 Mbit/s
  • Wireless LAN N con throughput fino a 300 Mbit/s (2.4 GHz), per collegare computer, tablet, smartphone, stampanti e altre periferiche di rete dotate di connettività wi-fi
  • 2 x porte LAN (Fast Ethernet) per il collegamento di set-top-box, TV, Blu-Ray, stereo, console di gioco
  • Presa con funzione di accensione e spegnimento intelligente, misura e analizza il consumo elettrico
  • Cifratura della rete wireless con WPA2, semplice configurazione WPS premendo un pulsante
  • Collegamento powerline con un semplice pulstante, cifratura con algoritmo AES da 128-bit
  • Estensione della portata della rete wireless (modalità “repeater”) disponibile come opzione nella configurazione
  • Compatibile con IEEE P1901
  • Compatibile con le seguenti prese elettriche: Tipo F (CEE 7/4), Tipo E+F (CEE 7/7) o presa europea (CEE 7/16)
  • Trasparenza: 3 LED integrate nei pulsanti indicano l’attuale stato operativo della rete powerline, della connessione wireless e del dispositivo collegato alla presa intelligente
  • Interfaccia utente propria: accessibile tramite browser all’indirizzo: http://192.168.178.2, http://fritz.powerline o http://fritz.box (voce di menu “Rete Domestica”), qualora ci sia una connessione attiva con il FRITZ!Box.
No Comments
Comunicati

By-me colora la casa a ritmo di di musica

  • By
  • 24 Ottobre 2013

Quante sfumature può avere la musica? Tante quante sono i colori dell’arcobaleno, anzi di più.

Con i nuovi regolatori RGB di Vimar colori e musica si fondono in un’unica armoniosa sinfonia, diretta magistralmente dalla domotica del sistema By-me. Questi nuovi dispositivi, infatti, se inseriti nel sistema, consentono la creazione di particolari combinazioni di luci e colori abbinabili alla musica preferita, che pervade la casa tramite il sistema di diffusione sonora.

Caratterizzato da elevate performance – grazie al trasporto digitale del segnale e all’ottima qualità dei diffusori acustici – il sistema consente di gestire fino a quattro sorgenti sonore, con un ascolto che può essere differenziato per ogni stanza: musica classica in salotto, l’ultimo successo pop in cucina o la radio in camera da letto. Ogni ambiente ha così il suo genere musicale, disponibile anche tramite iPhone o iPod collegabili tramite docking station.

Musica che si abbina ad un ampio spettro di colori, la cui intensità luminosa può essere regolata a seconda delle circostanze e del momento della giornata. Basta sfiorare il display di un elegante touch screen e si potranno così scegliere effetti cromatici e musicali diversi, dando anima e movimento agli spazi, per creare atmosfere sofisticate e confortevoli, vivaci o rilassanti.

Grazie al sistema domotico By-me è inoltre possibile richiamare scenari precedentemente impostati, attraverso i quali decidere gli abbinamenti di musica e colori. Scenari che possono coinvolgere anche altre funzioni presenti nell’impianto domotico – come l’illuminazione tradizionale e la climatizzazione – dando vita a vere e proprie animazioni della casa.

Sia i regolatori RGB e fadingh show che i dispositivi del sistema di diffusione sonora sono coordinabili con le serie civili Eikon Evo, Eikon, Arké e Plana.

No Comments
Comunicati

Al via la “smart home” firmata AVM

logoavm

  • FRITZ!DECT 200 proietta il FRITZ!Box nell’universo della domotica
  • Operatività intuitiva tramite l’interfaccia del FRITZ!Box
  • Consente di misurare ed ottimizzare il consumo elettrico e invia tutti i dettagli via push mail
  • Impiegabile con qualsiasi tipo di apparecchio, dalle lampade agli elettrodomestici fino alla stampante
  • Gestibile tramite PC, tablet e smartphone, in qualsiasi momento e da qualsiasi luogo

Berlino. Con la sua prima presa intelligente, AVM apre un nuovo capitolo in tema di rete domestica. Il FRITZ!DECT 200 è la presa elettrica la cui attivazione o disattivazione può essere pianificata da qualsiasi luogo. Ideale per misurare il consumo elettrico degli apparecchi connessi e basata sul sicuro e ormai consolidato standard DECT, questa presa intelligente trasforma il FRITZ!Box in una centrale domotica in grado di gestire qualsiasi dispositivo elettrico presente nell’abitazione. La presa può essere controllata via PC e tablet, attraverso il FRITZ!Fon e persino con lo smartphone, tramite la MyFRITZ!App. Il FRITZ!DECT 200 è supportato da tutti i modelli di FRITZ!Box dotati del firmware FRITZ!OS 5.50 o superiori, che dispongono di una stazione base DECT. La presa intelligente è ora disponibile presso i rivenditori autorizzati al prezzo di € 49 IVA inclusa.

La domotica con FRITZ!Box e FRITZ!DECT 200
Con la presa intelligente FRITZ!DECT 200, il FRITZ!Box si trasforma in una vera e propria centrale per la “smart home” firmata AVM. I milioni di famiglie e professionisti che attualmente impiegano FRITZ!Box possono avvalersene da subito anche quale piattaforma per la fruizione delle funzioni di base della domotica erogate dal FRITZ!DECT 200. La gestione del dispositivo attraverso l’interfaccia del FRITZ!Box risulta particolarmente pratica e intuitiva.

La presa intelligente FRITZ!DECT 200

FRITZ!DECT 200 per l’impiego intelligente dei “consumatori di energia” nell’abitazione
FRITZ!DECT 200 consente di accendere o spegnere manualmente o automaticamente gli apparecchi ad esso connessi. Il dispositivo offre numerose opzioni per la personalizzazione individuale della programmazione, tra cui “una volta, a caso, ogni giorno, in specifici giorni della settimana” o in base a sequenze fisse, definite dall’utente. La presa intelligente può anche essere abbinata al calendario di Google personale, dal quale importa automaticamente gli appuntamenti. Con la funzione integrata per l’identificazione degli orari di alba e tramonto, gli apparecchi elettrici collegati vengono accesi o spenti in base alla luce del giorno.

FRITZ!DECT 200 misura e valuta il fabbisogno energetico
FRITZ!DECT 200 misura e registra il consumo elettrico degli apparecchi ad esso collegati, i dati raccolti vengono consolidati nell’interfaccia del FRITZ!Box, dove vengono illustrati attraverso diagrammi chiari ed intuitivi, generati in base alla valutazione di diversi parametri. E’ quindi possibile visualizzare prestazioni e stato operativo, consumo energetico e relativo costo, o anche il livello di emissioni di anidride carbonica cagionate dall’apparecchio. E’ altresì possibile configurare l’invio di tali informazioni tramite push mail. Tutto ciò fa del FRITZ!DECT 200 il dispositivo ideale per ottimizzare il proprio fabbisogno energetico.

Versatilità totale e misurabile
FRITZ!DECT 200 è impiegabile in un’impressionante varietà di scenari. Che si tratti di accendere o spegnere in modo automatizzato una lampada o qualsivoglia apparecchio elettrico, tra cui stampanti, dischi esterni, una web-cam o semplicemente la luce dell’acquario: questa presa intelligente semplifica moltissime attività. La dettagliata misurazione dei consumi consente di valutare l’effettivo fabbisogno elettrico della tv, degli elettrodomestici o delle pompe di calore. Lo stato operativo e le misurazioni possono essere gestite attraverso il FRITZ!Box anche via internet.

Spegnibile e “verde”
Per il suo FRITZ!DECT 200 AVM impiega la tecnologia DECT ULE (Ultra Low Energy), uno standard particolarmente sicuro e diffuso. Grazie alla cifratura e all’autenticazione, la presa intelligente è sicura di fabbrica. Inoltre la tecnologia impiegata è protetta in modo ideale contro qualsiasi interferenza ed è particolarmente efficiente in termini di consumo energetico. Il fabbisogno elettrico del FRITZ!DECT 200 è tra 0.9 e 1.5 watt a seconda della modalità operativa. La presa intelligente integra due interruttori dotati di LED: uno per accendere o spegnere la presa manualmente e un interruttore DECT per registrare o scollegare il dispositivo dalla stazione base DECT.

Intuitività del FRITZ!DECT 200
FRITZ!DECT 200 si impiega e si gestisce con la massima semplicità. Per installarlo è sufficiente collegarlo ad una presa e premere il pulsante DECT sul FRITZ!Box: la presa intelligente si registra automaticamente sulla stazione base. La trasmissione del segnale radio via DECT è cifrata sin dal primo utilizzo. Configurare il FRITZ!DECT 200 risulta particolarmente facile tramite l’interfaccia del FRITZ!Box. E’ altresì possibile assegnare un nome specifico ad ogni singola presa. L’accesso remoto alla presa intelligente ha luogo in tutta sicurezza attraverso la connessione internet del FRITZ!Box. Gli aggiornamenti gratuiti del firmware aggiungeranno nuove funzionalità al FRITZ!DECT 200.

Dati e fatti del FRITZ!DECT 200

  • Accende / spegne apparecchi collegati, manualmente o automaticamente (tipo di spina compatibile F CEE 7/4 e C CEE 7/16)
  • Misura e registra prestazioni e consumo elettrico
  • Può essere impiegato con qualsiasi FRITZ!Box dotato di stazione base DECT e del FRITZ!OS dalla versione 5.50
  • La trasmissione DECT è cifrata di fabbrica
  • 2 interruttori dotati di LED (on/off; DECT)
  • Accende / spegne dispositivi elettrici con un consumo fino a 2,300 watt / 10 amp
  • Design compatto: 93 x 59 x 41 mm (A x L x P, senza presa)
  • Fabbisogno elettrico: tra 0.9 e 1.5 watt, a seconda della modalità d’impiego
  • Richiede prese che eroghino corrente a 230 volt (tipo E CEE 7/5 o F CEE 7/4)
  • Disponibile presso i rivenditori autorizzati al prezzo di EUR 49 IVA inclusa
  • Fino a 10 FRITZ!DECT 200, 6 telefoni cordless DECT e 6 ripetitori DECT possono essere usati simultaneamente con i FRITZ!Box dotati di stazione base DECT
No Comments
Comunicati

Nuovi incentivi per la domotica con Tecno srl

Grazie a Tecno srl è possibile dotare la propria casa di una sistema BACS, rendendo la propria dimora intelligente ammortizzando in pochi anni l’investimento. Grazie ai Certificati Bianchi disponibili anche sulla domotica, rivolgendosi ad una ESCo come Tecno srl è quindi possibile installare sistemi BACS con un guadagno annuo che consente di rientrare velocemente dell’investimento effettuato.

Cosa sono i sistemi BACS? BACS è l’acronimo di Building Automation and Control Systems e rientrano comunemente nel più ampio settore della domotica: installando sistemi di questo genere è possibile regolare luminosità e temperatura degli ambienti secondo le necessità con un conseguente risparmio energetico e una forte riduzione dei costi: grazie ad un interfaccia touch-screen intuitiva e semplice da usare, si possono comandare gli impianti della casa, come riscaldamento e luci.

Gli incentivi sono previsti per tutti coloro che si impegnano concretamente a produrre energia pulita, a ridurre i consumi e le emissioni nocive: con i sistemi BACS, infatti, abbattono notevolmente i costi energetici e le emissioni di CO2. Basta rivolgersi a Tecno srl, società di servizi energetici accreditata dall’AEEG, che si sostituisce completamente al cliente, espletando tutte le pratiche burocratiche necessarie all’ottenimento degli incentivi.

No Comments
Comunicati

La domotica aumenta al massimo livello gli standard di sicurezza della nostra abitazione

La domotica, anche conosciuta con il termine “home automation”, è la scienza dedita alla creazione e allo sviluppo delle tecnologie mirate a migliorare la qualità della vita nelle case e in tutti i luoghi abitati.
Compito della domotica è quello di migliorare la qualità della vita, alleggerendo il lavoro “quotidiano” e regalando il tempo sottratto dallo svolgimento delle mansioni più comuni.

La tecnologia domotica può anche far risparmiare molta energia e migliorare la sicurezza degli impianti. Iniziando a progettare una casa domotica è importante valutare tutte le opere e gli impianti connessi. La domotica rende intelligente e pilotabile ogni elemento della nostra casa, facendo entrare in gioco non solo l’impiantistica elettrica, ma anche la connettività, il condizionamento, la gestione delle priorità di carico e così via.
La domotica aumenta al massimo livello gli standard di sicurezza della nostra abitazione, eliminando gli sprechi di corrente e ottimizzando al massimo i consumi. La tecnologia domotica rende la nostra casa più sicura e protetta dai ladri.
Un esempio di domotica si ha quando all’uscita di casa inserendo l’antifurto, si spengono automaticamente tutte le luci, si abbassano le tapparelle e vengono controllate tutte le finestre, si abbassa il riscaldamento, si attiva il simulatore di presenza, vengono disalimentate le prese di tutti gli apparati audio e video. La domotica è relax, sicurezza, risparmio, ecologia.

 

DOMOTICA INTEGRATA

Un sistema domotico integrato permette la completa gestione delle comunicazioni entranti e uscenti dall’abitazione: riconosce il tipo di chiamata e riesce ad indirizzarla agli apparecchi preposti, a seconda della personalizzazione
Un gateway garantisce una connessione permanente a banda larga per permettere il collegamento ad Internet ai computer dell’abitazione e a tutte le apparecchiature domotiche, sia per la trasmissione di dati, che per il controllo remoto. L’impianto prevede la gestione di sorgenti audio e video e ne regola la diffusione tra i vari ambienti.

La casa domotica è un’abitazione progettata per rendere più agevoli tutte le attività comuni connesse con la vita dei propri abitanti: gli apparati sono comandati da un unico sistema automatizzato che ne realizza un controllo ottimizzato ed efficiente. Accensione di luci, climatizzazione, attivazione di elettrodomestici e apertura di porte o finestre sono tutte attività oggi ampliamente delegabili ad un sistema domotico integrato.
La domotica offre comodità, risparmio di tempo, sicurezza e un importante contributo per il risparmio energetico.
Un impianto elettrico domotico è infatti in grado di regolare l’accensione simultanea di più elettrodomestici per non far superare la soglia imposta dal contatore, oppure di accendere o spengere luci all’occorrenza, fino a ricevere “ordini” a distanza per impartirli, al momento opportuno, alle varie apparecchiature.

 

I VANTAGGI DI UN IMPIANTO DOMOTICO

Avere un impianto domotico in casa porta moltissimi vantaggi:

  • Flessibilità: è possibile cambiare facilmente la configurazione di un sistema sia in corso d’opera sia in un secondo momento.
  • Multifunzionalità: ogni dispositivo domotico può svolgere contemporaneamente più funzioni. Si viene così a ridurre il numero dei dispositivi che sarebbero necessari in un impianto tradizionale.
  • Modificabile: in un sistema domotico integrato la ridefinizione del funzionamento non implica necessariamente il rifacimento del lavoro già eseguito, per questo motivo i costi delle varianti in corso d’opera sono assai contenuti.
  • Più sicurezza: la riduzione della complessità, del numero e della sezione del cablaggio riduce conseguentemente il carico infiammabile con un miglioramento della sicurezza.
  • Ideale per ogni soluzione: l‘impianto domotico è adatto alle nuove costruzioni, alle ristrutturazione e anche alle vecchie costruzioni. E’ infatti possibile sfruttare il cablaggio esistente, modificandolo e integrandolo, per adattarlo alla funzione domotica.
  • Implementazione: in ogni momento, anche a impianto ultimato, si possono implementare facilmente nuove funzionalità.
  • Controllo remoto: un sistema domotico è facilmente gestibile a distanza.
No Comments
Comunicati

Impianti elettrici di domotica: termoregolazione degli ambienti

La domotica oggi assume un ruolo sempre più rilevante nel vissuto quotidiano. Gli impianti elettrici domotici sono molto utili anche in ottica di risparmio energetico degli edifici: per esempio la termoregolazione delle stanze contribuisce a migliorare il comfort abitativo, riducendo contemporaneamente gli sprechi energetici.

Le case prefabbricate Smart Domus Plus si sono affidate all’esperienza di AVE per i sistemi di domotica evoluta: in particolare, la linea di prodotti Domina Plus consente di effettuare la termoregolazione di ben 15 zone termiche diverse, lasciando comunque la possibilità di regolazioni locali della temperatura.

DOMINA Plus è facile da utilizzare, semplice ed intuitivo nella gestione e programmazione: si compone di una serie di dispositivi touch screen da incasso a colori di ultima generazione, con display da 15″, 12″ e 5,7″.

Il sistema di termoregolazione è composto:

  • dal touch screen che grazie ad un apposito programma funge da centrale di termoregolazione;
  • dai termostati di zona che permettono la rilevazione della temperatura nell’ambiente dove sono stati installati;
  • dagli attuatori per il comando delle valvole di zona.

Maggiori informazioni al seguente link:

impianti elettrici di domotica

Impianti elettrici di domotica

No Comments
Comunicati

Guida all’automazione domestica

La domotica non è un concetto nuovo e certamente non qualcosa che si trova solo nella fantascienza. Con i progressi tecnologici, sistemi nuovi e più solidi sono stati prodotti per svolgere i più diversi compiti, dal controllo della temperatura di un frigorifero all’automatizzare il sistema di sicurezza della casa.

Che cosa è la Domotica?

La domotica comporta il controllo automatico di diversi attività di routine della casa con un determinato tipo di hardware e software. Per esempio, un sistema di illuminazione che si accende quando qualcuno entra nella stanza è uno dei sistemi di automazione domestica possibili. Così come un sistema di sicurezza che rileva l’intrusione in casa è un’altra possibile applicazione della domotica. Altri apparecchi che possono essere controllati con sistema domotico includono home theater, telefoni, condizionatori d’aria, irrigatori per il giardino, e così via.

L’automazione domestica è il funzionamento elettrico di una casa regolato da un sistema di controllo. Gli impianti controllati da sistemi domotici includono l’illuminazione e sistemi meccanici. Un tipo di automazione domestica si chiama domotica assistiva , il cui obiettivo è quello di aumentare la funzionalità di una casa per i disabili o gli anziani in alternativa ad una casa di cura o struttura di assistenza sanitaria. Molti degli strumenti della domotica assistiva sono abbastanza semplici e possono consentire gli operatori sanitari di monitorare le persone nelle loro case. Attraverso l’uso di segnalazioni che inviano automaticamente, mandano messaggi agli operatori sanitari in caso di cambiamenti nella salute o nella casa di un paziente: anziani e disabili possono vivere da soli, senza la preoccupazione di non essere in grado di ottenere aiuto se necessario.

Sistemi di promemoria possono anche beneficiare le persone anziane e disabili. Attraverso l’uso di un citofono e di Internet, messaggi possono essere riprodotti in tutta la casa per ricordare ai pazienti di appuntamenti, di prendere i farmaci, e anche attività della vita domestica come spegnere la stufa e bloccare le porte. Inoltre, esistono sistemi in grado di fornire un farmaco specifico al paziente nel momento in cui lo dovrebbe prendere. Una caratteristica supplementare di un sistema di automazione della somministrazione di farmaci può essere un blocco su tutti i farmaci, tranne il farmaco e la dose prevista da prendere in quel momento. Ciò è particolarmente utile per gli individui con la malattia di Alzheimer.

Robot domestici stanno sempre più guadagnando popolarità. Con i robot aspirapolvere disponibili in commercio i robot domestici sono sempre meno rari. Altri robot domestici sono falciatrici da giardino robot, robot che lavano i pavimenti, robot camerieri, robot ferro da stiro e persino robot per pulire i bisognini dei gatti.

Vantaggi della Home Automation

Ci sono molti vantaggi con i sistemi di automazione domestica. Questi benefici tendono ad essere convenienti e fanno risparmiare tempo, limitando la necessità di controllare manualmente molte delle attività domestiche di routine. Automatizzando molte delle attività che normalmente devi fare manualmente è possibile salvare un po’, o un sacco di tempo a seconda dell’attività. I sistemi domotici sono in grado di eseguire molte faccende quotidiane come spazzare, lavare i pavimenti, pulire la lettiera del gatto, e altro ancora. La maggior parte delle persone hanno le basi della domotica già disponibili nelle loro case. Una lavatrice, una lavastoviglie, un telecomando della TV, e scaldabagni sono tutti esempi di domotica presenti nella maggior parte delle case. Quando si pianifica un sistema di automazione domestica, è importante valutare il risparmio di tempo rispetto al costo complessivo di implementazione e manutenzione.

I sistemi domotici che adattano automaticamente la temperatura e l’illuminazione possono contribuire a ridurre il consumo energetico. Un controllo per spegnere automaticamente le luci dopo un certo periodo di tempo quando non si è in una stanza e timer impostati su aria e sistemi di riscaldamento in modo che l’energia necessaria a farli funzionare non venga sprecata quando nessuno è in casa sono entrambi applicazioni utili per abbassare il consumo di energia.

Nel 2003 L’Università della Florida ha creato una casa completamente automatizzata per “Matilda”, una donna fragile e anziana con un principio di Alzheimer che viveva in una casa da sola. Mentre Matilda non è veramente la donna di 85 anni per cui la casa è stata costruita e è in realtà un manichino vestito da donna anziana, la casa automatizzata rende il vivere da sola abbastanza semplice. La casa intelligente è completamente arredata e sita al quarto piano del laboratorio computer UF della facoltà di ingegneria informatica. Alcuni dei dispositivi domestici intelligenti appartenenti a Matilda includono un sensore che sa sempre in quale punto della casa lei si trova, un forno a microonde che sa esattamente per quanto tempo cucinare il suo cibo, in grado di riconoscere i pasti in esso riposti, un telefono cellulare che avvisa quando ci sono perdite d’acqua sul piano, e un sistema di monitor che trasmette l’immagine di ogni visitatore che si avvicina alla porta sulla tv più vicina a dove Matilda si trova in quel momento. Se lei vuole lasciar entrare il visitatore nella sua casa, hai bisogno di usare niente di più che il suo cellulare, che trasmette un codice alla serratura elettronica. Con tutte queste tecnologie assistive, l’aspettativa di vita delle persone anziani che ne fanno uso rispetto a quelle che non le utilizzano è significativamente più lunga.

Se vuoi installare un sistema di automazione domestica nella tua abitazione scopri tutte le possibilità offerte dal sistema domotico MyHome di BTicino. BTicino è leader mondiale nei sistemi domotici di automazione domestica, scegliere la Domotica My Home di BTicino significa decidere di equipaggiare la propria casa con un impianto moderno ed evoluto, per essere al passo coi tempi e vivere circondati dal massimo livello di Comfort, Sicurezza, Efficienza Energetica, Multimedialità, Controllo locale e a distanza.

No Comments
Comunicati

Virtuoso Home: la soluzione di Enel Green Power per la domotica ecosostenibile

Il tema dell’efficienza energetica è sempre più al centro dell’attenzione dei cittadini, spinti da una maggiore sensibilità per l’ambiente e dalla consapevolezza che l’energia è un bene indispensabile, ma anche costoso. In questo contesto, il comportamento del consumatore nelle sue azioni quotidiane è di fondamentale importanza. Acquisire una maggiore sensibilità ad un uso più razionale dell’energia è una scelta irrinunciabile, che rappresenta da un lato un vantaggio per il cliente, che ottiene un risparmio economico in bolletta, e dall’altro per il pianeta, che giova di un minor inquinamento ambientale.

In questa prospettiva si inserisce Virtuoso Home, la soluzione di Enel Green Power per la domotica ecosostenibile. Virtuoso Home è un innovativo sistema di controllo e gestione delle apparecchiature elettriche e del riscaldamento delle abitazioni che permette di risparmiare fino al 30% sui costi di gas ed elettricità. Un sistema automatizzato e programmabile anche via internet o tramite smartphone che garantisce un elevato comfort di utilizzo anche fuori casa.

Il cuore del sistema Virtuoso Home è rappresentato dal gateway che permette il dialogo con tutti i dispositivi ad esso collegati mediante la tecnologia wireless. Nel gateway risiede anche il software che gestisce e controlla tutte le regole di domotica che sono state implementate.

Virtuoso Home mette a disposizione dell’utente diverse funzionalità, tra cui la gestione completa ed integrata dell’impianto di riscaldamento, misura della potenza elettrica consumata\generata (impianti fotovoltaici ed eolici), accensione e spegnimento di utenze elettriche, verifica di presenza e controllo degli accessi, misura e gestione della temperatura di ogni singolo radiatore o corpo riscaldante e la misura e gestione degli allarmi dello stato di carica delle batterie dei sensori/attuatori collegati.

Abbracciare i concetti di domotica ed efficienza energetica si traduce quindi, da un lato, in un risparmio economico sulla bolletta e in un minor impatto ambientale e, dall’altro, in un aumento del comfort, quel comfort  che ognuno ha sempre desiderato per la propria abitazione.

 

Per saperne di più visita il sito:

http://www.enelgreenpower.com/retail/it-IT/offerta/efficienza_energetica/monitoraggio_consumi/

No Comments
Comunicati

BTicino partner del progetto “Casa Sensoriale Domotica” alla 13. Mostra Internazionale di Architettura di Venezia.

Venezia, 19 ottobre 2012 – Nell’ambito della 13. Mostra Internazionale di Architettura, BTicino è sponsor della “Casa Sensoriale Domotica”, ideata dall’architetto Lucilla Del Santo dello Studio Nealinea&Partners.

La produzione della mostra è stata affidata a Manuel Eulisse, Presidente di Green Communication, agenzia di comunicazione che ha curato anche la realizzazione dei video, elementi integranti dell’allestimento. Il progetto, patrocinato della Provincia di Venezia, è uno degli eventi presentati sotto l’egida dell’architetto Luca Zevi, curatore del Padiglione Italia ed è realizzato presso gli spazi espositivi dei Magazzini del Sale.

Il progetto Casa Sensoriale Domotica (19 ottobre – 25 novembre 2012) persegue le finalità e gli obiettivi del 24° Congresso Mondiale degli architetti – “Design 2050, Beyond disasters, through solidarity, towards sustainability” organizzato dall’UIA, Unione Internazionale Architetti a Tokyo nel settembre 2011.
La Casa Sensoriale Domotica, ideale prototipo di un’abitazione futura, è uno spazio espositivo per mostrare ai visitatori tutte le potenzialità dell’applicazione della domotica a un ambiente domestico.
Il progetto si propone come un nuovo format per architetti, progettisti e aziende, che lavorano a favore di un’idea dell’abitare evoluta e sostenibile da un punto di vista energetico. La tecnologia è declinata al servizio di un futuro dell’architettura più rispettoso dell’ambiente.

L’allestimento espone inoltre opere derivanti da riciclo o da materiali ecosostenibili, realizzati da Eco-artisti e Eco-designer che con le loro opere espliciteranno esempi d’integrazione, tra estetica ed ecologia.

Il percorso allestitivo presenta i contenuti principali della domotica attraverso video suggestivi ed emozionali. I concetti fondamentali della domotica sono proposti ai visitatori anche grazie all’ausilio di modalità didascaliche e interattive.

La domotica BTicino, con la tecnologia My Home, offre un impianto elettrico evoluto che grazie all’integrazione e alla comunicazione tra funzioni consente di progettare un’abitazione in cui sia più semplice vivere e lavorare. Il sistema My Home di BTicino fornisce un impianto elettrico che consente di vivere con il massimo livello di comfort, sicurezza, multimedialità, permettendo il controllo locale e a distanza della propria abitazione con una particolare attenzione al tema del risparmio energetico.
BTicino, sensibile pioniere dei cambiamenti della società, dei nuovi modi di vivere, abitare e lavorare, riconosce nella ricerca il valore che da sempre la pone nella posizione di leadership di mercato. L’innovazione, principio cardine della strategia di BTicino, coniuga quindi la ricerca tecnologica d’avanguardia e l’estetica contemporanea per offrire semplicità d’uso e comfort.

Proprio quest’anno la domotica è un tema attuale, infatti nel 2012 ricorre l’anno europeo della longevità. Sviluppare funzioni domestiche “intelligenti”, che facilitino l’autonomia e la mobilità nella casa, diventa una nuova sfida tecnologica per soddisfare i bisogni di una parte sempre più numerosa della popolazione italiana ed europea.

Per informazioni stampa:
BTICINO
Manuela Scisci
Corporate Communication
Tel. 0332 279110; E-mail: [email protected]
BTicino spa – Via Messina 38, 20154 Milano www.bticino.it
Cohn&Wolfe Srl
Alessandra Ciuccarelli / Silvia Minoggio
Tel. 02 20239378 / 325
[email protected]
[email protected]

No Comments
Comunicati

La soluzione BTicino per il cablaggio multimediale dell’abitazione

L’ evoluzione dei servizi multimediali (TV satellitare e digitale terrestre, TV e telefonia via Internet) evidenzia la necessità di predisporre nelle abitazioni un cablaggio specifico per la distribuzione professionale dei vari servizi in più ambienti.
BTicino, da sempre attenta all’evoluzione della tecnologia ed al mutare delle aspettative del pubblico, propone una soluzione ideale e conveniente che prevede la realizzazione di un'”area di comunicazione” all’interno del quadro elettrico, in cui sono centralizzati i dispositivi per la distribuzione dei segnali: dati, TV e telefonia. Da qui si diramano con topologia “a stella” i cablaggi per le prese d’utenza situate nei vari ambienti dell’abitazione.

Applicazioni domotiche e cablaggio multimediale
Il cablaggio strutturato residenziale permette anche l’integrazione di dispositivi per il controllo delle funzioni domotiche. Alla rete dati può essere connesso un Multimedia Touch Screen da 10” che consente di controllare da un ambiente tutte le funzioni domotiche e fruire di contenuti multimediali (audio e video) archiviati in altri PC connessi alla rete. Integrando nella rete un Web Server, sarà possibile effettuare il controllo a distanza dell’impianto domotico per mezzo di un computer o un telefono cellulare connessi ad Internet.

Struttura e componenti del cablaggio per il residenziale
Il cablaggio strutturato residenziale prevede una struttura con topologia a stella : i conduttori di connessione delle prese d’utenza convergono in un punto centrale denominato “centro stella” o area di comunicazione.
In quest’area trovano posto le connessioni con le reti di accesso per la distribuzione dei servizi (telefonia, TV/SAT…) e tutti i dispositivi attivi per la gestione e distribuzione delle informazioni.
L’area di comunicazione in genere viene realizzata raggruppando tutti i dispositivi in un apposito quadro o centralino da installarsi accanto al quadro elettrico generale dell’abitazione.
In abitazioni nuove o da ristrutturare ove si è scelta come quadro elettrico generale la soluzione domotica My Home Flatwall (per esempio per centralizzare anche i dispositivi domotici), l’area di comunicazione può essere realizzata all’interno del quadro stesso.
Oltre al quadro si possono individuare i seguenti componenti:
• i dispositivi per il trattamento e la distribuzione dei segnali;
• il cablaggio per la connessione dei dispositivi alle varie prese d’utenza;
• prese d’utenza con connettori diversificati per tipologia di servizio.

I dispositivi per la distribuzione dei segnali

Per la connessione simultanea di più computer nella rete dati e la condivisione della connessione a Internet si utilizza uno “Switch”.
Il collegamento alla rete Internet si effettua con un Modem ADSL che può essere fornito anche dal Gestore del servizio Internet (ISP).
Il segnale telefonico non richiede particolari dispositivi di gestione ad eccezione del filtro necessario per separare il segnale fonia dal segnale digitale destinato al modem ADSL. Il dispositivo è dotato di 3 uscite filtrate per il collegamento di tre prese telefoniche. Per impianti più complessi è possibile connettervi un ripartitore per replicare una linea telefonica entrante in otto linee uscenti destinate ai rispettivi connettori telefonici.

La permutazione dei segnali permette di rendere riconfigurabile nel tempo la corrispondenza tra le prese d’utenza e i dispositivi nell’area di comunicazione. Impiega moduli di permutazione sui quali vengono attestati i cavi del cablaggio. La connessione con i dispositivi è effettuata con cordoni di permutazione. La conformazione geometrica
del dispositivo (ingresso dei cavi in verticale) permette di nascondere all’interno del quadro di comunicazione il cablaggio e i cordoni di permutazione.
La distribuzione del segnale televisivo (terrestre e satellitare) a più prese TV è affidata al partitore dotato di un connettore d’ingresso e di sei connettori d’uscita. Se l’impianto d’antenna rende disponibile i segnali analogico e digitale miscelati, è sufficiente l’utilizzo di un solo apparecchio. Se invece l’impianto rende disponibili due segnali distinti con cavi separati, per ogni segnale dovrà essere utilizzato un partitore e rispettivi connettori TV.

Il cablaggio

Nel cablaggio strutturato residenziale si utilizzano cavi coassiali per la distribuzione del segnale televisivo e cavi a 4 coppie ritorte per la trasmissione dei segnali telefonici e dati.
La guida CEI 306-2(*) prevede un cablaggio definito “base” caratterizzato da 1 cavo a 4 coppie simmetriche e 1 cavo coassiale destinati ai rispettivi connettori di tipo RJ45 per i dati e coassiale per la TV. La stessa guida propone un cablaggio definito “avanzato” caratterizzato da 2 cavi a 4 coppie simmetriche per i servizi dati/telefonia e 2 cavi coassiali per i segnali TV.
Cavo coassiale
È costituito da un conduttore centrale rigido o flessibile, isolato tramite materiale dielettrico da un conduttore esterno cilindrico denominato “schermo”.
Cavo a 4 coppie simmetriche
Utilizzato per la trasmissione dati e telefonia, questo cavo, costituito da 4 coppie di conduttori ritorti, è disponibile nella versione con schermatura (STP , S-FTP) o senza schermatura esterna (UTP). Per entrambi l’impedenza caratteristica è di 100 Ohm.
Le prestazioni, in termini di massima frequenza di segnale trasmesso, è espressa in categorie: Categoria 5: trasmissione dati fino a 100 Mbit/s, Categoria 5e fino a 1000 Mbit/s (100MHz), Categoria 6 fino a 1000 Mbit/s (250 MHz), Categoria 6 A fino a 10 Gbit/s (500 MHz).
La guida CEI consiglia cavi di categoria 5e, tuttavia si consiglia l’impiego di cavo di categoria 6 o 6a per predisporre la rete a future applicazioni.

La presa utente
Nella configurazione d’impianto ogni ramo del “centro stella” raggiunge e termina in una presa d’utente costituita in genere da uno o più connettori.
Due sono le tipologie di connettori previsti nella rete dati domestica il connettore coassiale per segnale TV e quello normalizzato tipo RJ45 a 8 contatti per segnali dati e telefonia.

Requisiti principali

Criteri di progetto
Nell’approccio al progetto dell’impianto rete dati domestico è importante procedere con ordine nella definizione delle funzioni da realizzare (dati, telefonia, TV) e nella scelta delle soluzioni installative in base alle caratteristiche dello stabile.
Indipendentemente dal tipo di impianto e dalle funzioni richieste, è indispensabile che l’installatore disponga della planimetria dell’abitazione e di una sommaria ipotesi di arredo. Sotto il profilo progettuale ed installativo, la realizzazione di un impianto rete dati domestico non si discosta molto da quella di un impianto elettrico tradizionale.

Riferimenti normativi
La progettazione e la realizzazione dell’impianto rete dati domestico deve essere condotta osservando le indicazioni e le prescrizioni contenute nei seguenti documenti:
• CEI 306-2: Guida per il cablaggio per telecomunicazioni e distribuzione multimediale negli edifici residenziali,
• CEI 64-100/1 – 2 Edilizia residenziale. Guida per la predisposizione delle infrastrutture per gli impianti elettrici, elettronici e per le comunicazioni. Parte 1: Montanti degli edifici, – Parte 2: Unità immobiliari (appartamenti),
• CEI EN 50173- 1-4: Tecnologia dell’informazione – Sistemi di cablaggio strutturato. Parte 1: Prescrizioni generali , Parte 4: Abitazioni

Definizione delle funzioni da realizzare
La progettazione dell’impianto rete dati presuppone la conoscenza delle funzioni multimediali da distribuire nell’abitazione. A titolo di esempio si allega la tabella della guida CEI 306-2 che riporta per ogni applicazione le caratteristiche del relativo cablaggio da implementare nella rete multimediale.

Realizzazione dell’area di comunicazione (quadro)

Zona per dispositivi del cablaggio residenziale
In quest’area trovano posto i moduli di permutazione che collegano le prese d’utenza con il centro stella e tutti gli apparati che hanno la funzione di distribuire opportunamente i vari segnali alle prese stesse.
Dal punto di vista installativo si consiglia di suddividere l’area di comunicazione in due zone specifiche: quella per l’installazione dei dispositivi Access Gateway quella per i dispositivi del cablaggio residenziale.
Zona dispositivi access gateway
Qui trovano posto tutti gli apparati attivi e non, con i relativi cablaggi per la connessione ai servizi elettrici provenienti dall’esterno dell’abitazione quali la linea telefonica e l’impianto TV/SAT derivante dal centralino situato a valle delle antenne.
Apparecchiature attive in quest’area sono ad esempio il modem ADSL con switch integrato, ed il dispositivo gateway per i segnali provenienti dalla rete in fibra ottica. Un apparecchio non attivo è invece il filtro per la separazione del segnale telefonico dal segnale dati ADSL. Gli apparati ed i cablaggi delle reti dati e telefonia devono essere mantenuti separati dai cablaggi e dispositivi a rete elettrica 230 V.
Se si impiega il centralino Flatwall BTicino si può usufruire di un vano specifico per l’installazione di apparecchi multimediali.
Zona per dispositivi del cablaggio residenziale
In quest’area trovano posto i moduli di permutazione che collegano le prese d’utenza con il centro stella e tutti gli apparati che hanno la funzione di distribuire opportunamente i vari segnali alle prese stesse.

Posizionamento delle prese d’utenza
Si consiglia l’installazione in ogni locale di 2 prese RJ45 (dati e telefono) e 1 presa TV per ogni 3,75m di perimetro del locale (rif. CEI EN 50173-4). Il numero di prese per locale deve comunque essere tale che da ogni zona si possa raggiungere il punto di utilizzo con un cordone di collegamento del PC o del telefono non più lungo di 5 metri senza però costituire intralcio al passaggio nel locale. Questa prescrizione deve essere ponderata tenendo conto anche della posizione attuale o futura degli arredi per non vanificare l’usufruibilità delle stesse prese utenti.
Per l’alimentazione delle apparecchiature connesse, ogni presa d’utente dovrà poi essere affiancata da una o più prese energia 230V in scatole portapparecchi dedicate.
In mancanza di un progetto preciso, è possibile ipotizzare per ogni locale tipo dell’abitazione, le dotazioni minime consigliate:

Tipo di locale Dispositivi da utilizzare
Cucina 1 Presa RJ45 (su piano lavoro) + 1 presa TV/SAT
Camera matrimoniale 3 Prese RJ45 (di cui 2 per telefono sui comodini) + 1 presa TV/SAT
Cameretta 2 Prese RJ45 (comodino e scrivania) + 1 presa TV/SAT
Sala / soggiorno 2 Prese RJ45 + 1 presa TV/SAT
Studio 2 Prese RJ45
Taverna 2 Prese RJ45 + 1 presa TV/SAT
Palestra 1 Presa RJ45
Locale tecnico (lavanderia/caldaia etc.) 1 Presa RJ45

Cablaggio delle prese d’utenza
Per garantire l’accesso a tutti i servizi (dati, telefonia e TV) la presa d’utenza sarà dotata di connettori RJ45 (di tipo femmina) e connettori coassiali per impianti di antenna con caratteristiche elettriche compatibili a quelle dei rispettivi cavi di collegamento.
Connettori RJ45
Per il collegamento dei connettori modulari RJ45 al cavo dati a 4 coppie simmetriche sono previsti due standard regolati rispettivamente dalle norme TIA/EIA 568A o TIA/EIA 568B.
Questi due standard sono equivalenti per le prestazioni e le applicazioni supportate; l’unica differenza consiste nell’inversione della coppia 2 con la coppia 3.
La tendenza dominante è quella di realizzare impianti con connessione TIA/EIA 568B.
La tipologia di cablaggio così realizzata permette di rendere disponibile su tutti i pin del connettore, sia segnali per la distribuzione del servizio dati che quelli per la telefonia.

Presa coassiale TV
Per la distribuzione dei servizi TV nel cablaggio della rete residenziale è fondamentale la presenza del cavo coassiale che dovrà essere collegato, nella presa d’utenza, all’apposita presa TV (di tipo maschio) tipo F o IEC. La presa dovrà essere compatibile con le caratteristiche del cavo e garantire la trasmissione senza attenuazioni rilevanti del segnale televisivo con frequenze sino a 2,150 GHz. BTicino dispone di un’ampia gamma di prese TV in alluminio pressofuso predisposte per la distribuzione di segnali TV SAT e radio FM.

BTicino SpA
Via Messina, 38
20154 Milano – Italia
www.bticino.it
Numero Verde
800-837035

Per informazioni stampa:
Marco Fiorentino
BTicino Spa
Media Relations
Tel:.+39. 0332 272107
Mob: 348 8595127
[email protected]
www.bticino.it

No Comments
Comunicati

Vividomotica invita a scoprire Easydom Next

Nella sede di Microsoft Italia a Peschiera Borromeo il 19 gennaio verrà presentata la nuova versione del software di gestione degli impianti domotici. Per partecipare, basta richiedere il codice invito sul sito di Vividomotica (www.vividomotica.it)

Conto alla rovescia per il 19 gennaio, quando verrà presentato Easydom Next, la nuova versione del software di gestione della domotica Easydom. Vividomotica, che si avvale dei prodotti del marchio per i propri impianti domotici, offre a tutti coloro che lo desiderano la possibilità di partecipare all’evento. Per iscriversi, basta richiedere il codice invito tramite il form dei contatti del sito www.vividomotica.it.

Fedele alla sua missione di far conoscere i benefici dei moderni impianti elettrici, Vividomotica invita gli utenti a scoprire il nuovo Easydom Next nella sede di Microsoft Italia a Peschiera Borromeo. E le novità saranno davvero tante sia per quanto riguarda i microprocessori che per il software di gestione della casa.

Per controllare e gestire gli impianti d’illuminazione, il riscaldamento, le motorizzazioni, gli l’antifurto, Vividomotica si affida a Easydom Next, che viene installato su PC e può essere visualizzato tramite la TV oppure con Panel PC Touch Screen. Con  questo programma basta selezionare la piantina del soggiorno o di un intero piano della casa, per gestire da un unico punto, luci, persiane e tapparelle, il riscaldamento, la videosorveglianza e molto altro. Inoltre, sono state sviluppate le applicazioni per iPhone, iPad e Windows Phone 7 per rimanere sempre collegati alla casa tramite internet.
Per Next è prevista una forte spinta in termini di integrazione, ovvero lo sviluppo di applicazioni che potranno essere acquistate direttamente dallo Store del sito Easydom.

Vividomotica è distributore Easydom per le province di: Piacenza, Parma, Reggio Emilia, La Spezia e Massa.

Per maggiori informazioni ti aspettiamo sul sito www.vividomotica.it, dove potrai approfondire questi argomenti sul nostro blog e trovare tante novità in fatto di risparmio energetico per la casa, impianti domotici, videosorveglianza e sistemi di sicurezza.

Contatti:
Layoutweb, Layout Advertising Group
Public Relation Department
Simona Bonati

No Comments
Comunicati

Cresce del 16% in due anni la presenza della domotica nelle case italiane

Gli Italiani amano sempre più la domotica, tanto che ormai quasi il 60% degli immobili di nuova costruzione ha perlomeno un elemento di automazione che permette di risparmiare fatica, ma soprattutto soldi. Già, perché secondo quanto calcolato dall’Ufficio Studi di Immobiliare.it (www.immobiliare.it), che ha analizzato gli oltre 700.000 annunci italiani pubblicati sul suo sito, a fronte di una spesa iniziale che, a seconda di quanto si voglia automatizzare può variare dai 10.000 ai 50.000 euro, il risparmio sulla bolletta può arrivare fino al 20%.
Secondo Carlo Giordano, Amministratore Delegato di Gruppo Immobiliare.it, «anche nelle ricerche di immobili l’automazione di base o avanzata ha un’importanza sempre maggiore. A livello nazionale il 22% degli utenti la considera una caratteristica molto importante o indispensabile. Nelle grandi città, in cui la vita è più frenetica e il tempo da dedicare alla case è meno, si arriva addirittura al 33%.»
L’automatizzazione degli ambienti del vivere quotidiano comprende elementi di domotica di base – si va dalla climatizzazione ai sistemi d’apertura e di chiusura automatica di porte, finestre, tapparelle e tende da sole – ed elementi più complessi (e quindi più costosi): parliamo di antifurti e strumenti di telesorveglianza, di coordinamento per il funzionamento degli elettrodomestici e per la distribuzione dell’energia elettrica, anche in caso di emergenza.
Se si osservano i dati nello specifico, si può vedere come la domotica di base rappresenti il 43% delle automazioni sul territorio nazionale, mentre quella avanzata arrivi al 16%. Ancora maggiori sono i numeri delle grandi città, dove se la domotica avanzata è presente nel 18% degli immobili di nuova costruzione quella di base è presente nel 45%. Ancora meglio nelle metropoli del Nord Italia, dove le percentuali salgono rispettivamente al 21% e al 49%.
La regione italiana più domotica, secondo l’analisi di Immobiliare.it, è il Trentino Alto Adige, dove il 78% degli immobili di nuova costruzione ha almeno un elemento di domotica di base o avanzata. A seguire si trovano la Valle d’Aosta (63%), il Veneto (61%), la Lombardia (60%) e il Piemonte (55%).
Il Sud, invece, è ancora molto lontano dal poter vantare una giusta proporzione di immobili “intelligenti”. Solo la Sardegna supera a fatica il 15%, mentre tutte le altre aree del meridione hanno percentuali molto basse, con i picchi negativi della Basilicata (7%) e della Sicilia (11%).

No Comments
Comunicati

In Costruzioni Srl e Tecnoliving a Progetto Casa: Artigianato Digitale

Le due società bresciane hanno partecipato in partnership a “Progetto Casa” Evento fieristico dell’arredamento, edilizia e dei complementi d’arredo, presso il Centro Fiera di Montichiari, Brescia, nei giorni 17-18-19, 23-24-25 Settembre 2011.

” Un successo in termini di partecipazione e curiosità, scaturite dall’unicità del nostro spazio espositivo, appositamente ideato e concretizzato per l’occasione.” Commenta così l’Architetto Marçio Tolotti di In Costruzioni Srl, Società che si occupa di realizzazioni civili ed industriali. “Lo stand giallo ha colpito e coinvolto il pubblico, riuscendo appieno nel nostro intento di sconvolgere consolidati clichè: la contestualizzazione in un ambiente tipicamente domestico, di installazioni ad elevato contenuto tecnologico, a Marchio Tecnoliving, hanno aiutato il visitatore a comprendere l’elevato grado di integrazione che si puó raggiungere tra struttura Naturale e automazione ingegneristica.” Prosegue l‘Architetto ” La collaborazione con l’esperienza di Tecnoliving non fa che accrescere il valore delle nostre proposte che inevitabilmente si riflette sui nostri Clienti, mantenendo costante e prioritaria la ricerca negli ambiti della Bioedilizia e del Risparmio Energetico.”

“Uno degli obiettivi principali del nostro Stand sensoriale era quello di originare un coinvolgimento reale e diretto per il visitatore, ricreando in un ambiente familiare, una panoramica sulle applicazioni e potenzialità di un impianto di automazione domestica e non solo. Dal controllo degli accessi alla regolazione dell’illuminazione interna ed esterna alla nostra abitazione gialla, audio,
video e sensori termici
, il tutto costantemente monitorato e governato da un’intuitiva console portatile. Il pubblico ha risposto in modo positivo, dimostrando curiosità e rapidità nell’entrare in contatto con l’innovazione. Ci auguriamo di poter proseguire la nostra collaborazione con  In Costruzioni Srl, per avvicinare sempre più persone alla Domotica, con tutti i vantaggi che
puó apportare alla vita quotidiana e lavorativa di ognuno.” ha così commentato il Sig. Ciavarella di Tecnoliving, realtà operante nell’ambito dell’automazione civile ed industriale.

Progetto Casa si conferma così un’ottima vetrina per un bacino di utenza ampio e ricettivo, nell’ambito dell’edilizia e dell’arredo.

 In Costruzioni Srl nata dalla decennale esperienza nell’ambito della progettazione architettonica, coniuga competenze specializzate per offrire realizzazioni “Chiavi in mano”, che vanno dal progetto alla costruzione finita. Opera nell’ambito dell’edilizia civile tradizionale e non, industriale, bioedilizia, costruzioni con strutture “a secco”, costruzioni in legno, arredamento, allestimenti di mostre, stand fieristici e Show Room.

Www.incostruzioni.com

[email protected]

 

Tecnoliving marchio nato dalla fusione di HTS e Olicom, che opera nel settore dell’informatica e dell’automazione industriale dal 1985. Lo sviluppo di nuove tecnologie per automatizzare i processi di distribuzione in vari settori, la progettazione di soluzioni per la casa, l’ufficio, gli esterni, per l’edilizia tradizionale, fanno di Tecnoliving un punto di riferimento. Perchè vivere tecnologicamente è alla portata di tutti.

Www.Tecnoliving.com

[email protected]

 

Contatto Stampa

Dott.ssa Rossella Biondani

C/O In Costruzioni Srl

Via Indipendenza, 31

25135 Brescia, BS

Tel. 030 2078279

 

No Comments
Comunicati

In Costruzioni srl e Tecnoliving insieme a “Progetto Casa” per un’esperienza sensoriale

Le due società bresciane partecipano a “Progetto Casa” Evento fieristico dell’arredamento, edilizia e dei complementi d’arredo, che si svolgerà presso il Centro Fiera di Montichiari, Brescia, nei giorni 17-18-19, 23-24-25 Settembre 2011.

In Costruzioni Srl Società che si occupa di realizzazioni civili ed industriali e Tecnoliving, realtà operante nell’ambito dell’automazione civile ed industriale, confermano la propria volontà di rafforzare la loro collaborazione. Una sinergia all’insegna dell’integrazione tra la tecnologia di ultima generazione, la bioedilizia e l’ottimizzazione in termini di costi-benefici. La sostenibilità sia economica che di impatto ambientale, accomuna le due realtà bresciane in costante crescita ed evoluzione.

In Italia l’utilizzo di materiali come il legno o di tecniche realizzative come la costruzione a secco con l’acciaio, difficilmente riescono ad integrarsi in modo semplice ed armonioso, con l’innovazione e la ricerca in ambito elettrotecnico ed impiantistico. Nel resto d’Europa la situazione appare differente, concetti come la sensibilità contro lo spreco ed il ritorno all’utilizzo di materiali naturali, convivono quotidianamente con tecnologie estremamente complesse, quanto intuitive e per nulla invasive nello spazio.

“La collaborazione con Tecnoliving si consolida confermando la nostra sintonia etica. ” commenta il Dott. Arch. Marçio Tolotti di In Costruzioni Srl “Lo Stand espositivo creato appositamente da noi per l’esposizione a “Progetto Casa”, esprime appieno lo spirito dell’unione dei nostri obiettivi. Il ritorno alla semplicità dei materiali ne rende nuovamente apprezzabili le nobili caratteristiche, l’integrazione di sistemi di domotica a marchio Tecnoliving, a sostegno e supporto della vita di tutti i giorni, accompagneranno il Visitatore all’interno di un ambiente domestico. In un momento sensoriale, dove tatto, udito e vista saranno sorprendentemente coinvolti.”

“Rendere fruibile a molti innovazioni, che possano semplificare la quotidianità con un tocco, unito all’impiego responsabile della materia prima, è nostra priorità da decenni. In Costruzioni Srl rappresenta un Partner affidabile per il successo e la concretizzazione di molti progetti, che ci auguriamo possano interessare i visitatori di Progetto Casa.” Commenta il Sig. Giovanni Ciavarella di Tecnoliving.

In Costruzioni Srl nata dalla decennale esperienza nell’ambito della progettazione architettonica, coniuga competenze specializzate per offrire realizzazioni “Chiavi in mano”, che vanno dal progetto alla costruzione finita. Opera nell’ambito dell’edilizia civile tradizionale e non, industriale, bioedilizia, costruzioni con strutture “a secco”, costruzioni in legno, arredamento, allestimenti di mostre, stand fieristici e Show Room.
Www.incostruzioni.com
[email protected]

Tecnoliving marchio nato dalla fusione di HTS e Olicom, che opera nel settore dell’informatica e dell’automazione industriale dal 1985. Lo sviluppo di nuove tecnologie per automatizzare i processi di distribuzione in vari settori, la progettazione di soluzioni per la casa, l’ufficio, gli esterni, per l’edilizia tradizionale, fanno di Tecnoliving un punto di riferimento. Perchè vivere tecnologicamente è alla portata di tutti.
Www.Tecnoliving.com
[email protected]

Contatto Stampa
Dott.ssa Rossella Biondani
C/O In Costruzioni Srl
Via Indipendenza, 31
25135 Brescia, BS
Tel. 030 2078279

No Comments
Comunicati

Progettazione impianti: Milano Giovanni Impianti presenta online i propri servizi per privati ed aziende

Azienda unititolare da anni operante nella provincia di Lucca, Milano Giovanni Impianti presenta nel nuovo sito web la propria attività, fornendo informazioni dettagliate sui servizi per privati ed aziende.  Specializzata nel settore elettrico, elettronico e dell’automazione Milano Giovanni Impianti si è specializzata anche nella progettazione impianti. Grazie alla professionalità del proprio ufficio tecnico, l’azienda è in grado di gestire in toto la progettazione di impianti complessi grazie alla collaborazione con studi di professionisti, geometri ed architetti, esterni. La progettazione impianti si va così a aggiungere agli innumerevoli servizi che già l’aziende è in grado di forrnire: dall’installazione di impianti elettrici civili alla realizzazione di impianti di videosorveglianza, dalla realizzazione di impianti fotovoltaici al cablaggio strutturato ed alla trasmissione dati. I servizi di Milano Giovanni Impianti sono da sempre caratterizzati da serietà e professionalità: a testimonianza di ciò anche le certificazioni di conformità dell’impianto rilasciate dall’azienda in fase di installazione. Progettazione di impianti complessi ma non solo: Milano Giovanni Impianti esegue anche piccole riparazioni, servendo ogni cliente con la massima scruplosità e professionalità. La filosofia della ditta è infatti quella di mantenere un aspetto artigianale capace di offrire ancora servizi ed assistenza pensati sulle specifiche esigenze del cliente, mantenendo piuttosto una buona qualità a parità di prezzo anziché un buon prezzo a discapito della qualità

No Comments
Comunicati

Impianti elettrici civili: Milano Giovanni Impianti è adesso online

E’stato pubblicato online il nuovo sito web di Milano Giovanni Impianti, un portale ancora più ricco di contenuti ed informazioni sull’azienda.

Azienda a conduzione individuale, Milano Giovanni Impianti opera dal 1983 nel settore degli impianti elettrici, elettronici e nel settore dell’ automazione.

L’azienda è in grado di offrire ai propri clienti una vasta gamma di servizi con la massima cura, scrupolosità, tecnologia, qualità e soprattutto sicurezza. Alcuni dei servizi offerti vanno dalle piccole riparazione negli impianti elettrici civili ed industriali fino alla realizzazione di impianti di una certa entità previa progettazione fornita dal committente o, in alternativa, fornita dalla ditta stessa. Dalle piccole riparazioni alla progettazione di impianti, dall’installazione di allarmi antintrusione e antincendio, alla messa in opera di sistemi di videosorveglianza, dal cablaggio strutturato alle certificazione per impianti: Milano Giovanni Impianti offre sempre ai propri clienti qualità a prezzi davvero convenienti. Assistenza ed attenzione per il cliente caratterizzano ogni tipologia di prestazione: la filosofia della ditta è infatti quella di mantenere un aspetto artigianale capace di offrire ancora servizi ed assistenza pensati sulle specifiche esigenze del cliente, mantenendo piuttosto una buona qualità a parità di prezzo anziché un buon prezzo a discapito della qualità.

Milano Giovanni Impianti, oltre ai tradizionali servizi, offre periodicamente ai propri clienti interessanti promozioni.

No Comments
Comunicati

Cablaggio strutturato e trasmissione dati: Milano Giovanni Impianti amplia la propria offerta di servizi

Dagli impianti civili alla progettazione di impianti industriali sino all’installazione di impianti di videosorveglianza: Milano Giovanni Impianti amplia la propria offerta di servizi proponendo anche il cablaggio strutturato e trasmissione dati per grandi edifici.  ll cablaggio strutturato è l’impianto che permette il collegamento dei computer in rete locale e dei telefoni alla centrale telefonica di un edificio. Esso raggiiunge tutti i locali di un edificio e si sviluppa sia in direzione verticale che in direzione orizzontale. La parte verticale, detta anche dorsale, viene realizzata mediante cavi in fibra ottica per la parte dati e cavi multicoppia in rame per la parte telefonica. Essa collega tra loro tutti gli armadi di piano, che a loro volta raccolgono tutti i cavi in rame che realizzano la distribuzione orizzontale e terminano con le prese utilizzate dall’ utente. Il cablaggio strutturato è un sistema versatilissimo e può essere utilizzato per una moltitudine di applicazione sia per quanto concerne gli edifici civili che industriali.  L’azienda Milano Giovanni Impianti si è specializzata anche nella realizzazione di impianti di cablaggio strutturato e trasmissione dati. A conduzione individuale essa vanta una trentennale esperienza nel settore e nel tempo si è sempre contraddistinta per la qualità del proprio lavoro.

No Comments