Errore sul database di WordPress: [Got error 28 from storage engine]
SHOW COLUMNS FROM wp_users LIKE 'axact_author_order'

Errore sul database di WordPress: [Duplicate column name 'axact_author_order']
ALTER TABLE wp_users ADD `axact_author_order` INT( 4 ) NULL DEFAULT '0'

Errore sul database di WordPress: [Got error 28 from storage engine]
SHOW FULL COLUMNS FROM `wp_options`

Errore sul database di WordPress: [Got error 28 from storage engine]
SHOW FULL COLUMNS FROM `wp_options`

Errore sul database di WordPress: [Got error 28 from storage engine]
SHOW FULL COLUMNS FROM `wp_options`

Errore sul database di WordPress: [Got error 28 from storage engine]
SHOW COLUMNS FROM `wp_cptch_whitelist` LIKE 'ip_from_int'

Errore sul database di WordPress: [Got error 28 from storage engine]
SHOW FULL COLUMNS FROM `wp_options`

collepietra Archivi - Comunicati stampa e News

Archives

Comunicati

ESTATE STELLARE IN VAL D’EGA

Dal nuovo osservatorio di Collepietra alle “app stellari” per una magica vacanza tra le Dolomiti

Se da sempre stare con il “naso all’insù” nelle limpide notti della Val d’Ega era fonte di ispirazione e meraviglia per il panorama celeste offerto, dalla prossima estate, e precisamente dal 20 luglio 2013, ammirare stelle e pianeti sarà una delle novità per l’imminente stagione estiva di questa valle delle Dolomiti.

Verrà inaugurato, infatti, il primo Astrovillaggio d’Europa, ambito progetto sostenuto dall’Unione Europea, per conoscere i pianeti del sistema solare. Non solo il nuovo Osservatorio tra le novità proposte ai tanti turisti che raggiungeranno le terre dolomitiche della Val d’Ega che con le catene del Latemar, Catinaccio e Bletterbach rientrano di diritto nel Patrimonio dell’Umanità Unesco, il progetto Efre, infatti, prevede una serie di investimenti innovativi che hanno portato all’allestimento di hotel a tema con cannocchiali ai balconi, info point sui pianeti e il sistema solare nelle reception, orologi solari sulla struttura o nel giardino, librerie a disposizione degli ospiti con testi sull’universo e le stelle. Per gli amici delle tecnologie ecco tante curiose iniziative come una App stellare – l’Astrovillaggio App – per raccogliere “scudi” per le prossime vacanze in Alto Adige e una web cam puntata verso il cielo. Non vengono dimenticati i bambini, per i quali è stato progettato un tour planetario e l’autobus del sole che collega i paesi del comune di Cornedo con l’osservatorio e con il nuovo planetario. Meridiane artistiche, lungo le passeggiate attraverso i paesi di Collepietra, San Valentino in Campo, Cornedo, Cardano, Prato Isarco e Brie, andranno ad abbellire ulteriormente le facciate delle case e i giardini. Anche la cucina, già “stellata” in alcune occasioni, offrirà programmi a tema, oltre la presenza di un punto informazioni astrologico e un “telescopio” nei ristoranti che aderiranno all’iniziativa e,durante la rassegna gastronomica “Luna piena di gusto“ – che propone una cena celestiale nei venerdì durante le settimane di luna piena – sarà possibile assaggiare innumerevoli prelibatezze della tradizioni locali e non, come dall’ombrina alle vongole su risotto al rosmarino, fino alla pizza “Luna”. Per chi volesse fare una full immersion tra stelle e pianeti le strutture ricettive di Collepietra propongono, fino ad ottobre 2013, le Settimane Stellari. A partire da 366 euro, pacchetti comprendenti 7 giorni di alloggio in una delle strutture aderenti, una visita guidata al nuovo Planetario – tra le cui attrazioni c’è anche la simulazione di un viaggio nello spazio alla volta di Marte e Venere nella sala speciale al centro del villaggio si San Valentino in Campo – una visita guidata all’Osservatorio Astronomico, una serata di osservazione delle stelle in compagnia dell’albergatore e una Serata della rassegna gastronomica “Luna Piena di Gusto”. Il tutto aspettando il consueto spettacolo naturale delle Stelle Cadenti, dal 4 all’11 agosto, che culminerà con un evento speciale per la fatidica notte di San Lorenzo.La natura sempre più padrona della Val d’Ega, da sempre all’avanguardia sul rispetto dell’ambiente per garantire alla popolazione locale ed ai tanti turisti la possibilità di uno stile di vita sano ed incontaminato.Ecco perché scegliere di fare una vacanza in Val d’Ega.

Eggental.com

No Comments
Comunicati

Biciclette splendenti e tute sgargianti in Val d’Ega il 25 maggio, arriva il 96mo Giro d’Italia

La bicicletta, le Dolomiti e il Giro d’Italia. Un’alchimia misteriosa e magica allo stesso tempo che, da sempre, fa parte dell’immaginario di tantissimi italiani e non. Italiani, popolo di sportivi delle 2 ruote e dei più comodi divani, delle sedie dei bar e degli assolati cigli stradali lungo il percorso di quella magia che si chiama Giro d’Italia. E le tappe di montagna della “corsa in rosa” hanno un fascino particolare; hanno fatto storia, eroi, rivali e gregari, dai vari Bartali e Coppi, oppure Gimondi e Mercx, e Moser e Saronni, fino ai giorni nostri. Questa edizione del Giro prevede, alla tappa numero 20, il passaggio in Val d’Ega, nel cuor delle Dolomiti, dal 2009 Patrimonio Nazionale dell’Umanità per l’Unesco. Partendo da Silandro, con arrivo alle Tre Cime di Lavaredo, il biscione delle 2 ruote attraverserà, tra le salite della valle, i comuni di Cardano, Ponte Nova e Nova Levante ed avrà il Gran Premio della Montagna ai 1.745 m slm del Passo di Costalunga. Una tappa assolutamente impegnativa per i corridori e di grande richiamo per i tantissimi appassionati che seguiranno gli sforzi di questi eroi delle due ruote. Una tappa che resterà nei cuori di tutti e che ci permetterà di vedere, dal vivo oppure alla televisione, il magnifico territorio che farà da scenografia alle fatiche dei ciclisti, aprendo il consueto dibattito che da quasi un secolo divide gli italiani su chi vincerà il Giro. Speriamo che a vincere sia lo sport e non le polemiche, senz’altro un vincitore ci sarà e saranno le Dolomiti. Anche quelle della Val d’Ega.

Il Giro d’Italia, la più famosa corsa a tappe del ciclismo, passerà il 25 maggio dalla Val d’Ega durante la 20ma tappa della corsa in rosa. Partendo da Silandro, con arrivo alle Tre Cime di Lavaredo, il biscione delle 2 ruote attraverserà, tra le salite della valle, i comuni di Cardano, Ponte Nova e Nova Levante ed avrà il Gran Premio della Montagna ai 1.745 m slm del Passo di Costalunga. Una tappa assolutamente impegnativa per i corridori e di grande richiamo per i tantissimi appassionati che seguiranno gli sforzi di questi eroi delle due ruote.

No Comments
Comunicati

La magia del Carnevale sulle piste della Val d’Ega

Se c’è una festa o ricorrenza che negli anni ha garantito il divertimento a grandi e piccini questo è, senza dubbio, il Carnevale. Festa dove mascherarsi ed assumere altre sembianze continua ad essere cosa intrigante. In Val d’Ega, dove fate, re, gnomi sono da sempre nell’immaginario questo è ancora più bello; soprattutto se fatto sulla neve come nei due comprensori ai piedi del Catinaccio e del Latemar, oppure a Nova Levante, dove il carnevale ha una lunga tradizione. I “Schuffaner” (“Schuffa” = brodo di latte, che nei tempi passati è stato il cibo quotidiano dei contadini) festeggiano il Carnevale sempre con grande entusiasmo, così anche quest’anno! Le Dolomiti della Val d’Ega si colorano in queste giornate di festa con ricchi programmi di animazione sulle piste e alla stazione a valle degli impianti, comprendenti feste in maschera, giochi e spettacoli per bambini, esibizioni di artisti di strada. Il ricavato sarà devoluto a scopo benefico.

CLICCA QUI PER VEDERE I PROGRAMMI

No Comments
Comunicati

Ski & Gourmet in Val d’Ega

Dal 16 al 23 marzo 2013, sette giorni nell’area sciistica Obereggen con i migliori cuochi Altoatesini premiati con le stelle Michelin

La montagna mette appetito. Potrebbe essere uno dei soliti luoghi comuni per giustificare i chili di troppo al ritorno da una vacanza sugli sci, se non fosse che in Val d’Ega le stelle della cucina gareggiano per numero con gli impianti di risalita. L’area turistica nel cuore delle Dolomiti, patrimonio dell’Umanità Unesco, e baciata dal sole per gran parte dell’anno, è infatti un vero e proprio rifugio per i cuochi premiati con il leggendario riconoscimento  della Guida Michelin. Bastano 20 minuti dall’uscita di Bolzano per calarsi nell’atmosfera di una grande cena di gala servita per una settimana intera su un enorme tavolo bianco. Dal 16 al 23 marzo 2013, con la Settimana Ski & Gourmet con i Migliori Cuochi altoatesini, il comprensorio sciistico di Obereggen, l’Associazione Turistica e i cuochi dell’Alto Adige premiati con le stelle Michelin invitano tutti gli appassionati di sci e cucina ad un evento gastronomico nelle baite e rifugi dello Ski Center Latemar. Per tutta la settimana, su tavoli appositamente riservati, con una vista impareggiabile su panorami dei quali le cartoline possono solo lontanamente restituire un’idea, saranno servite le migliori specialità della tradizione. Mercoledì 20 marzo, dalle ore 17.00, ci sarà inoltre un aperitivo particolare accompagnato da pietanze tirolesi e buona musica presso il Teleriscaldamento di Obereggen. Al momento della prenotazione è necessario richiedere l’apposito voucher.
L’offerta, proposta a partire da Euro 547,00, è comprensiva di 7 giorni in albergo in camera doppia con trattamento di mezza pensione o in appartamento, 6 giorni di skipass, 2 pranzi presso le baite scelte del comprensorio sciistico.

 

Per Informazioni: Val D’Ega Turismo

Tel. 0471 619500
E-mail: info@valdega.com
Sito web: www.valdega.com

Ufficio stampa ELLA Studio

No Comments
Comunicati

Val d’Ega: Turismo ai blocchi di partenza

Nel segno di “Sole e Dolomiti nel cuore”, nasce la cooperativa che riunisce le associazioni turistiche Val d’Ega, Nova Levante/Carezza, Collepietra e il Consorzio turistico Rosengarten Latemar

Nel corso della cerimonia d’inaugurazione del nuovo ufficio turistico di Nova Levante, è stata oggi annunciata ufficialmente la nascita della Cooperativa Val d’Ega Turismo, che riunisce le associazioni turistiche Val d’Ega, Nova Levante/Carezza, Collepietra e il Consorzio turistico Rosengarten Latemar e che proprio in questi nuovi locali avrà la propria sede amministrativa.

L’ideale taglio del nastro lancia di fatto una nuova fase nello sviluppo turistico della valle e traccia un percorso comune, frutto della consapevolezza che, nell’ambito del processo di ottimizzazione, unire le forze di associazioni e consorzio rappresenta la scelta vincente se l’obiettivo è quello di assicurare all’intera area un posto sul mercato, parallelamente riducendo i costi e creando le condizioni per affrontare le sfide future.

«I target turistici a cui ci rivolgiamo diventano sempre più esigenti e la professionalità dell’offerta diventa un imperativo assoluto – commenta Erich Thaler Presidente della neonata cooperativa – Con il nuovo approccio e con il sostegno di uno staff multiprofessionale possiamo considerarci attrezzati al meglio per affrontare tutte le sfide che il futuro ci riserverà. La collaborazione con i validi colleghi dello Ski Center Latemar Obereggen e del comprensorio Carezza Ski ci permetterà di consolidare la nostra presenza sul mercato beneficiando appieno dei vantaggi che derivano dalle sinergie in atto».

Il coordinamento uniforme delle attività consentirà di promuovere e commercializzare la Val d’Ega non solo meglio ma anche in modo più efficiente. All’esterno, la compattezza dell’azione di marketing è ora visibile grazie allo slogan Val d’Ega – sole e Dolomiti nel cuore, che vuole sottolineare come tutte le associazioni e il consorzio condividano i punti di forza e le caratteristiche che hanno reso celebre – e sempre più si spera continueranno a rendere – l’intera area, al centro del Patrimonio Naturale dell’Umanità Unesco e con un invidiabile numero di giorni di sole all’anno. Il brindisi e la degustazione dei prodotti tipici della zona con cui si è conclusa la cerimonia sono sembrati l’augurio finale ma anche su un suggerimento circa l’importanza che l’aspetto enogastronomico rivestirà nel futuro della cooperativa, che significa sport e benessere ma anche cultura e tradizione.

Il primo passo verso una Val d’Ega nell’olimpo delle destinazioni turistiche è dunque compiuto.

 

Per Informazioni: Val D’Ega Turismo

Tel. 0471 616567

E-mail: info@valdega.com

Sito web: www.valdega.com

Ufficio stampa ELLA Studio

No Comments
Comunicati

La Stagione Invernale

E’ ormai cosa nota che nel 2009 le Dolomiti sono state proclamate dall’UNESCO Patrimonio Naturale dell’Umanità. Forse non tutti sanno invece che, sempre nel 2009, sulle Dolomiti è stato scoperto un nuovo esemplare di fiore, una specie fino a quel momento inedita di genziana blu. La Val d’Ega è come quell’esemplare, protetto e custodito dalle Dolomiti, delle quali è il cuore. Il neonato consorzio che ne prende a prestito il nome riunisce i 4 comuni di Nova Ponente, Nova Levante, Tires e Collepietra e i due comprensori sciistici di Obereggen e Carezza, per un’estensione totale di 112 km2. Il salto è più breve di quanto si possa immaginare: a soli 20 minuti dall’uscita di Bolzano Nord, lo scenario che si apre è quello di un regno governato dalle leggendarie cime del Latemar e del Catinaccio, che offre in un colpo solo tante opportunità quanti sono i desideri che un appassionato di montagna potrebbe elencare in una vita intera. Con una media di 8 ore di sole al giorno nei mesi invernali – la stagione si apre l’1 dicembre e si chiude l’1 aprile – Carezza è l’area sciistica più soleggiata dell’Alto Adige e gode di una facilità di accesso unica ai 40 km di piste in perfette condizioni, dalle pendenze più dolci a quelle vertiginose. Sciatori, carver, telemarker e snowboarder, che qui trovano il famoso snowpark Christomannos, fanno a gara per dichiarare Carezza la capitale della propria disciplina. A questi, si aggiungono i fondisti, le famiglie e in particolare i bambini, che possono  fare i primi tentativi sugli sci al nuovo Kinderland di Re Laurino, lanciarsi nel fiabesco Parco Giochi sulla neve, slittare, pattinare e rincorrere i miti e le leggende dello Skitour Re Laurino. Il comprensorio è inoltre noto per l’impegno nell’ecosostenibilità: a partire da quest’anno, sono in programma progetti come impianti ad energia solare, tappeti energetici ed altre iniziative per ridurre l’impatto ambientale di preparazione e innevamento delle piste.

“L’emozione della perfezione” è invece il motto che rappresenta il comprensorio Obereggen. Parliamo di 48 km di piste, dai 1500 a 2500 metri, che sono una garanzia di neve per tutta la stagione, dall’1 dicembre al 14 aprile, inserite in un contesto futuristico e allo stesso tempo tradizionale, capace di coniugare armadietti hi-tech riscaldati ad un patrimonio paesaggistico immutabile che si scalda grazie alle  specialità culinarie offerte dai rifugi. Obereggen è tanto per i grandi quanto per i piccoli, che qui trovano un’area gestita niente meno che dall’Orso Bruno e un Asilo sulla Neve. Per quanto riguarda gli snowboarder, dal 26 dicembre, l’unico rischio è quello di rimanere a bocca aperta davanti alle oltre 30 strutture dell’Obereggen Snowpark, che si arricchisce quest’anno di nuove sorprese.

Sia Carezza che Obereggen uniscono infine al bianco delle piste i colori scuri della notte, con diverse opportunità di sciare e slittare in notturna. Come dire che in questa favola, anche il tempo ha un altro corso.

Info Newsroom

 

Ella Studio

No Comments