Daily Archives

11 Gennaio 2023

Comunicati

Davide D’Arcangelo: Next4 nel round di investimento da 1,380 milioni in IPSA

Commentando l’esito del round di investimento in IPSA, Davide D’Arcangelo ha evidenziato “innovatività e solidità” quali elementi centrali del progetto.

Davide D'Arcangelo

Davide D’Arcangelo: Next4 punta sull’innovazione, i dettagli dell’investimento in IPSA

IPSA completa un round di investimento per 1,380 milioni di euro: è quanto emerge dall’operazione conclusa a novembre 2022 con il Fondo Rilancio Startup gestito da CDP Venture Capital Sgr e dall’investitore proponente Next4Production, holding di investimento fondata da Davide D’Arcangelo, Pierluigi Sassi e Angelo Paletta. “Quando abbiamo deciso di investire in IPSA eravamo certi che l’innovatività della sua proposta e la solidità del suo programma di sviluppo potessero essere di interesse anche per un investitore istituzionale”, ha dichiarato Davide D’Arcangelo a margine dell’operazione. Next4 continua così a puntare con forza sull’innovazione, chiudendo con successo una nuova operazione nel settore: nel ruolo di investitore qualificato, la holding di investimento ha attivato il Fondo Rilancio Startup gestito da CDP Venture Capital Sgr, che opera esclusivamente in co-investimento con selezionati soggetti proponenti.

Davide D’Arcangelo: IPSA pronta a scalare il mercato italiano e internazionale

“In IPSA abbiamo visto il potenziale per un nuovo standard nella sanità italiana”, ha aggiunto il Co-Fondatore di Next4 Davide D’Arcangelo, rilevando nella PMI piemontese “una champion pronta a esplodere che aveva bisogno di un piccolo boost per scalare definitivamente non solo il mercato italiano, ma anche a livello internazionale dove peraltro sta già riscuotendo molto interesse e ha già acquisito importanti commesse”. Nello specifico, IPSA è attiva nella realizzazione di prodotti IoT che, integrando hardware e software, supportano i processi di stoccaggio e distribuzione nei reparti ospedalieri e nelle sale operatorie. In particolare attraverso processi integrati di tracciabilità e governo della distribuzione di farmaci e dispositivi medici, in modo da migliorare la sicurezza dei pazienti, ridurre il margine di errore nella somministrazione delle terapie, diminuire gli sprechi e ottimizzare i costi. “Siamo molto orgogliosi di questo round di finanziamento che conferma la qualità delle nostre soluzioni, la loro competitività sul mercato e la loro funzionalità rispetto alle esigenze del SSN”, così l’AD di IPSA Michele Baronio: “Tutto questo ci dà oggi ulteriore spinta e fiducia per accelerare il nostro piano di sviluppo che ci vede diventare attori di riferimento del processo di trasformazione digitale dell’ospedale a beneficio della sostenibilità del sistema sanitario”.

No Comments
Comunicati

Collezionismo: Torna l’11 e 12 marzo 2023 il Memorial Correale

Per tutti gli appassionati collezionisti e curiosi, sabato 11 e domenica 12 marzo 2023 a Castellammare di Stabia, comune della città metropolitana di Napoli, un evento imperdibile.

Torna la manifestazione Memorial Correale, organizzata dall’Associazione Circolo Tempo Libero, in memoria del defunto presidente Salvatore Correale, attirando centinaia di visitatori e partecipanti provenienti da ogni regione d’Italia.

Si terrà presso la sala espositiva dell’Hotel Queen Daisy, che si trova in via Schito n.185, completamente video sorvegliata, con ampi spazi, per muoversi liberamente in piena sicurezza e tranquillità, più di 1000 metri quadrati di rarità.

Storico appuntamento unico nel suo genere dal 1994, giunto alla 57° edizione, ha sempre garantito massima accoglienza ai collezionisti, ambiente sicuro, presenza di materiale certificato e dichiarazione di autenticità, con l’esperienza professionale di periti nominati dal Tribunale, dalla Camera di Commercio, esperti iscritti alla NIP, N.I.A e alla FSFI.

L’ingresso è gratuito, gli orari di apertura e chiusura sono sabato 11 marzo, dalle ore 9 alle 18, orario continuato, a disposizione servizio bar, sala ristorante, parcheggio custodito, con la possibilità di trattenersi sia a pranzo che a cena, menù completo con specialità locali, nonostante le difficoltà dovute alla crisi energetica, a soli €15.

Mentre domenica 12 marzo, l’entrata sarà esclusivamente di mattina, dalle ore 9 alle 13.

Sarà una due giorni piena di emozioni, di condivisione e partecipazione tra oggetti da collezione, quasi sconosciuti, ormai in disuso, e assolute rarità:

monete antiche e moderne, francobolli, banconote italiane ed estere, decorazioni militari, cartoline, storia postale, stampe, orologi, immagini sacre, carte telefoniche, quotidiani, locandine, libri, fumetti, figurine, giocattoli, oggettistica varia, accessori e raccoglitori per collezioni.

Un’esperienza unica e rara per ispirare le menti, apprendere nozioni storiche, geografiche, economiche e scientifiche.

Inoltre si potranno acquistare le ultime emissioni dell’IPZS – Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato, il 2 euro dei Giudici Falcone e Borsellino, il 5 euro 40° Anniversario Italia Campione del mondo, i 20 e 5 euro Purgatorio di Dante nel 700° anniversario, il 5 euro di Alberto Sordi, i 5 euro delle Figurine Panini, le emissioni della città del Vaticano e di San Marino.

Il Memorial Correale è il luogo ideale per dire basta alle fake news o truffe, dove si potrà acquistare per investire, vendere o dare un reale valore agli oggetti da collezione, approfondendo la conoscenza attraverso lo studio, coinvolgendo e appassionando le nuove generazioni, stimolandoli con sani valori e principi etici.

Dove siamo

Hotel Queen Daisy – Via Schito N.185 – Castellammare Di Stabia (NA)

Per ulteriori informazioni:

Associazione Circolo Tempo Libero

Iscritta alla FSFI – Federazione fra le Società Filateliche Italiane

Email: [email protected]

Telefono: (+39) 3498125912 (Attilio Maglio)

Pagina Facebook: Associazione Circolo Tempo Libero

Siamo presenti sui maggiori social media marketing

No Comments
Comunicati

Open Day: scopri tutto sui corsi di Estetica e per Operatori Socio Sanitari il 9 Febbraio a Roma

Open Day corsi OSS ed Estetica a Roma 9 Febbraio

Vieni a trovarci senza impegno a Roma in via Limbiate 26-28, il giorno 9/02/2023 alle 17:00 per scoprire tutto sui prossimi corsi per Operatori Socio Sanitari ed Estetica in partenza:

  1. offerta formativa
  2. programma dei corsi
  3. docenti
  4. preparazione al lavoro

Non perdere questa occasione!

I corsi professionali si svolgeranno in presenza a Roma, tutti i programmi sono suddivisi in una parte teorica e una pratica. L’obiettivo finale è quello di  prepararti per essere inserito nel mondo del lavoro che hai scelto.

Tutte le certificazioni e gli attestati rilasciati al termine dei corsi professionali sono riconosciuti dalla Regione Lazio. 

Se non puoi aspettare contattaci al numero 06 89572893 o scrivici 334 5403276 (whatsapp) dalle 10:00 alle 13:00  e dalle 15:00 alle 20:00. 

La nostra scuola di formazione

Eureka!Form è una scuola di formazione che offre corsi professionali riconosciuti dalla Regione Lazio (Determinata N° 604717 del 20/04/22), l’offerta formativa è disponibile anche online dedicata sia ai professionisti che agli studenti universitari. La scuola offre anche corsi per certificazioni linguistiche e informatiche.

Inoltre mettiamo a disposizione insegnanti specializzati nell’insegnamento della lingua italiana agli stranieri. Al termine del percorso lo studente avrà la possibilità di sostenere direttamente presso la struttura l’esame internazionale Celi erogato dall’Università di Perugia.

Collaboriamo con Università telematiche, affinché tutti possano studiare e laurearsi, anche chi ha la necessità di poter studiare senza vincoli di orario.
I titoli rilasciati hanno la stessa valenza dei percorsi universitari degli atenei tradizionali.

Non solo, Eureka!Form pensa anche agli studenti che vogliono recuperare gli anni scolastici di tutti gli indirizzi, favorendo la massima flessibilità di orario. Il recupero degli anni scolastici è un’opportunità da cogliere al volo, attraverso un metodo di studio mirato aiutiamo lo studente a rimettersi in gioco e a tornare a guardare in alto.

Scegliere Eureka!Form significa dare una scossa alla propria routine per imboccare la strada giusta verso il raggiungimento del tuo obiettivo. 

L’offerta formativa di Eureka!Form:

  1. Corso di operatore amministrativo segretariale
  2. Corso di Estetica I (biennio)
  3. Corso di Estetica II (terzo anno)
  4. Corso di Onicotecnica
  5. Corso Operatore Socio Sanitario

Per quanto riguarda il Corso Operatore Socio Sanitario, questo vale 1,5 nelle graduatorie ATA; mentre il Corso di operatore amministrativo segretariale, questo vale 1,5 punti nelle graduatorie ATA e comprende la preparazione per il conseguimento della certificazione dattilografica e informatica che sommate al corso forniscono il punteggio di 3.1 in graduatoria.

Scopri tutto sui corsi per Operatori Socio Sanitari e i corsi professionali di Estetica I e II livello durante l’Open Day a Roma!

 

Scegli. Formati. Cresci. con Eureka!Form.

No Comments
Comunicati

L’Olio della riserva dell’Angimbè, un tesoro nascosto nella Sicilia occidentale

Scopri l’olio dell’Angimbè, prodotto dalle celebri olive di Nocellara del Belice, coltivate all’interno di una meravigliosa riserva naturale incontaminata.

L’Angimbè è un fitto bosco di querce da sughero situato a 4 kilometri a nord del comune di Calatafimi (Trapani), un’area collinare caratterizzata da rilievi argillosi e calcarei, tra cui scorrono piccoli corsi d’acqua. Si tratta di un territorio incontaminato ricco di flora e fauna rappresentative della biodiversità siciliana, frequentato da cinghiali e uccelli migratori. La presenza a poca distanza delle terme naturali Segestane a cielo aperto, di un anfiteatro romano con vista panoramica, e del noto tempio di Segesta, vi conferiscono un fascino e una bellezza misteriosa che lo rendono unico anche all’interno di un’area ricca di storia e di attrattive naturali qual’è il trapanese.

Il nome “Angimbè” deriva dalla dominazione degli arabi, che vollero denominare il territorio come “luogo benedetto da Dio”.

 

Tutelato come riserva naturale e come S.I.C. (Sito di Importanza Comunitaria), l’Angimbè è una delle zone boschive meglio conservate di tutta la Sicilia occidentale. Il richiamo della natura e le numerose attrattive in loco ne fanno una delle mete più visitate della provincia, anche grazie alla posizione strategica a circa un’ora di distanza da Palermo, Trapani, Marsala e da altre rinomate mete turistiche della zona, quali l’arcipelago delle Isole dello Stagnone, il monte Erice e la riserva naturale orientata dello Zingaro.

 

I Prodotti del territorio

I vini prodotti nel Bosco dell’Angimbè sono rinomati per la loro qualità e il loro aroma. Utilizzando vitigni autoctoni come il Catarrato, l’Insolia e il Grecanico, i vigneti di questa riserva producono vini bianchi corposi, dal carattere marcato e dagli aromi intensi.

Ma soprattutto, all’interno della riserva sono presenti degli antichi oliveti dove crescono delle varietà di olive (dette “cultivar”) particolarmente apprezzate per la produzione di olio extravergine di oliva: Cerasuola, Biancolilla e le rinomate olive Nocellara del Belice, considerate una delle migliori varietà di olive per olio in Sicilia e note per essere particolarmente grosse e gustose.

La produzione di olio di oliva è legata a doppio filo alla storia della regione: le prime coltivazioni di cui si è trovata traccia risalgono al periodo della dominazione Fenicia del secolo VIII a.C., e vennero proseguite sia dai Greci prima, che dai Romani poi. Durante il XV secolo d.C. la produzione era legata alla comunità ebraica, e venne poi aumentata durante la dominazione Borbonica nel XVIII secolo. Celebre è anche la battaglia avvenuta in zona tra i Borboni e l’esercito dei “Mille” di Giuseppe Garibaldi nel 1860, ricordata dal sacrario di Pianto Romano.

Oggi i prodotti del territorio sono protetti dal marchio DOP Valli Trapanesi (Denominazione di Origine Protetta): per presentare questo marchio l’olio  deve essere composto da almeno l’80 % di olive Cerasuola e Nocellara del Belice (da sole o congiuntamente).

 

L’Olio Extravergine Di Oliva Angimbe

L’Olio Angimbe è un autentico Olio Extravergine Biologico Siciliano, un prodotto di qualità eccellente realizzato al contempo con grande rispetto per l’ambiente. È ottenuto da olive raccolte a mano quando sono ancora prevalentemente verdi e non hanno iniziato il processo ossidativo. Le olive in questo stato rendono un quantitativo minore di olio, ma garantiscono la miglior qualità possibile per l’olio.  La molitura avviene a freddo con metodi tradizionali entro poche ore dalla raccolta, in modo da conservare intatte tutte le sue caratteristiche organolettiche e le proprietà benefiche per la salute.

Infine, l’olio così ottenuto viene conservato a  temperatura controllata in assenza di ossigeno e imbottigliato in base alle richieste, in modo da far passare meno tempo possibile tra la conservazione nei contenitori di acciaio INOX e la tavola del consumatore.

Si ottengono così un gusto e un aroma superiori, che riflettono la loro origine. Il suo colore verde intenso ne testimonia la purezza, mentre il suo sapore riunisce tutte le migliori qualità delle numerose varietà di olive siciliane: corposo ma fruttato, burroso ma pungente.

La gamma di olio biologico Angimbe si compone di due oli differenti per soddisfare ogni palato:

 

NATURES BIO

Natures Bio è un olio autenticamente Biologico, frutto di un prezioso mix di olive di Nocellara, Biancolilla e Cessuola. Si caratterizza per un gusto fruttato con note di mandorla e carciofo, che lo rende particolarmente indicato per l’uso sia a crudo che in cucina.

 

N-TONE

Angimbe N-Tone è un prestigioso olio extravergine di oliva Monocultivar, ricavato interamente da olive di Nocellara del Belice. e per la perfetta armonia di piccante, amaro e floreale. N-Tone è un olio EVO di altissima qualità che viene scelto da chef e buongustai per esaltare piatti di cucina sofisticata,  e regalare un’esperienza culinaria unica. Da provare su verdure grigliate e in insalata, per arrosti e pesce al forno, o come pinzimonio.

 

L’Olio Evo Fa Bene Alla Salute

L’olio extravergine di oliva è uno degli alimenti più importanti e caratterizzanti della dieta mediterranea. Dal punto di vista nutrizionale, apporta trigliceridi, acidi grassi essenziali e vitamina E, ed è noto per essere ricco di polifenoli e fotosteroli, che sono dei potenti antiossidanti naturali.

Oltre a essere uno degli oli con la maggior concentrazione degli elementi sopracitati, l’olio extravergine ottenuto dalle olive di Nocellara del Belice garantisce anche un buon apporto di acido alfa linoleico, omega 3 e acido linoleico, appartenente al gruppo degli Omega 6; tutti nutrienti essenziali in quanto non sintetizzabili dal corpo umano.

 

Un’Azienda Bio-Etica

Incastonata all’interno della riserva dell’Angimbè, a 500mt slm si trova l’Azienda Agricola Angimbe, una piccola azienda artigianale che si è data un grande obiettivo: produrre non un semplice olio bio, bensì il miglior olio extravergine siciliano. Si tratta di un’attività a conduzione familiare che per le modalità operative può definirsi “bio-etica”: la dedizione per il rispetto della natura e della tradizione si manifesta infatti in ogni singola bottiglia marchiata Angimbe.

 

I Riconoscimenti

Grazie al loro terroir unico e al processo di produzione attento a ogni dettaglio, questi i due oli prodotti dall’azienda si possono di diritto iscrivere tra i prodotti più pregiati della Sicilia, e infatti i riconoscimenti non sono tardati ad arrivare.

Angimbe N-Tone Monocultivar è stato insignito del bronzo ai Global Olive Oil Awards di Berlino del 2021, mentre dal 2022 Natures Bio è stato inserito nella guida “Oli d’Italia” del Gambero Rosso.

Entrambi i prodotti possono inoltre fregiarsi del marchio BIO e della DOP Valli Trapanesi.

 

Una Bottiglia Di Design

Ma un prodotto italiano d’eccellenza deve distinguersi non solo per qualità e tradizione, ma anche per design. L’azienda agricola Angimbe rende disponibile il proprio olio all’interno di eleganti bottiglie di design in vetro trasparente, disponibili in diversi formati e particolarmente apprezzate anche come bomboniere d’olio personalizzabili per matrimoni, comunioni ed eventi aziendali.

 

Per maggiori informazioni visita il sito olioangimbe.it

No Comments
Comunicati

Caratteristiche di un servizio di pulizia per eventi

  • By
  • 11 Gennaio 2023

Concerti, partite di calcio, congressi, fiere, presentazioni di libri… sono solo alcuni degli eventi più seguiti oggi. Migliaia di persone partecipano a questi eventi e per molti marchi e aziende è una grande opportunità per pubblicizzare i propri prodotti e servizi. Ecco perché l’organizzazione dell’evento deve essere completamente organizzata, e ciò include la presenza di un servizio di pulizia dell’evento.

In Impresa Pulizie Milano disponiamo di un eccellente personale addetto alle pulizie per eventi formato per eseguire una corretta pulizia e disinfezione della sede in questione. Tuttavia, come deve essere eseguita una buona pulizia degli eventi? Ti diciamo:

1. Servizio di pulizia per eventi: prima dell’inizio

Un’immagine vale più di mille parole e per questo è bene partire sempre con il piede giusto. La sede in cui si svolgerà l’evento in questione deve essere impeccabile se non vogliamo che i partecipanti associno l’immagine del nostro marchio (e quindi quella dei nostri collaboratori o partecipanti) a trascuratezza e spensieratezza, poiché ciò ne rovinerebbe notevolmente la reputazione dell’evento e di tutti coloro che ne sono coinvolti, fatto che si tradurrebbe anche in perdite economiche.

Per questo motivo, qualsiasi servizio di pulizia per eventi deve sempre iniziare il proprio lavoro prima dell’inizio dell’evento, in quanto durante la preparazione dell’evento stesso la location tende a sporcarsi molto, dal momento che gli organizzatori e i partecipanti spostano pacchi, utilizzano attrezzi, allestiscono bancarelle e bancarelle, controllare l’impianto elettrico, tra le altre questioni, e tutto ciò che contribuisce a sporcare il locale. Pertanto, una volta che tutto è assemblato e finito al 100%, il personale addetto alle pulizie dell’evento può iniziare il lavoro prima dell’apertura ufficiale, sia all’interno che all’esterno, inclusa la pulizia dei vetri.

2. Pulizia durante l’evento

Qualsiasi impresa di pulizie per eventi deve fornire un servizio di pulizia che si svolga anche durante l’evento stesso. Nel corso di questo è molto comune che le strutture si sporchino (carta, avanzi di cibo, bevande rovesciate, contenitori, mozziconi di sigarette, impronte, plastica, ecc.), per non parlare dei servizi igienici presenti nei locali. Se l’evento è di lunga durata (molte ore o anche giorni), è importante che gli organizzatori dispongano di un buon servizio di pulizia per eventi che sia operativo durante il giorno in modo che, in questo modo, l’esperienza di tutti i partecipanti e partecipanti sia il più possibile comodo e igienico possibile.

3. Pulizia per eventi: dopo l’evento

Come è ovvio, tutto il protocollo di pulizia per gli eventi deve culminare con la pulizia alla fine dell’evento, quando la location è nelle peggiori condizioni. Alla fine dell’evento, non solo rimane lo sporco e i rifiuti generati dai partecipanti, ma si aggiunge anche lo sporco lasciato dagli organizzatori durante lo smontaggio dei loro stand, palchi e altre strutture. Al termine dell’evento in questione, il locale deve essere lasciato completamente incontaminato (poiché è normale che vengano affittati locali specifici per la celebrazione di questi eventi e che non sono di proprietà) in modo che appaia perfetto e non solo per il prossimo evento che si svolgerà, ma per eventuali persone interessate ad affittare i locali per la celebrazione del loro congresso, fiera o celebrazione, beh, chi vorrebbe affittare un’area che sembra trascurata? Nessuno, assolutamente nessuno.

Hai bisogno di un’impresa di pulizie per eventi?

Con oltre 20 anni di esperienza dedicati alla pulizia professionale, la nostra impresa di pulizie svolge un servizio professionale di pulizia uffici Milano, pulizie per eventi e concerti e pulizie post cantiere. Abbiamo uno staff di pulizie per eventi competente e formato per affrontare qualsiasi compito grazie ai nostri prodotti per la pulizia e macchinari avanzati.

Offriamo a tutti gli organizzatori di eventi o gli inquilini dei locali un servizio di pulizia serio e puntuale. Contattaci e richiedi un preventivo personalizzato.

No Comments
Comunicati

Abbigliamento da lavoro e sicurezza

L’abbigliamento da lavoro è un elemento fondamentale per la sicurezza sul lavoro, poiché protegge gli operai da eventuali infortuni o esposizioni a sostanze pericolose. In questo articolo vedremo in che modo l’abbigliamento da lavoro contribuisce alla sicurezza dei lavoratori e perché è importante che sia adeguato al tipo di lavoro svolto.

Innanzitutto, l’abbigliamento da lavoro deve essere progettato per essere resistente e sicuro. Ad esempio, gli abiti da lavoro per il settore edile devono essere in grado di proteggere gli operai da cadute o urti, mentre gli abiti da lavoro per il settore chimico devono essere in grado di proteggere gli operai da sostanze chimiche dannose. Inoltre, l’abbigliamento da lavoro deve essere progettato per essere comodo, in modo che gli operai possano muoversi liberamente e svolgere il loro lavoro in modo efficiente.

Un altro aspetto importante dell’abbigliamento da lavoro è la visibilità. In molti settori, come il trasporto o l’edilizia, è importante che gli operai siano facilmente visibili per evitare incidenti. Per questo motivo, l’abbigliamento da lavoro spesso include elementi di sicurezza come riflessi o bande fluorescenti.

Inoltre, l’abbigliamento da lavoro deve essere adeguato al tipo di lavoro svolto. Ad esempio, gli operai che lavorano in ambienti freddi devono indossare abiti caldi e impermeabili, mentre gli operai che lavorano in ambienti caldi devono indossare abiti leggeri e traspiranti. Inoltre, in alcuni settori è importante che gli operai indossino abiti con tasche per gli attrezzi o cinture di sicurezza per evitare che gli attrezzi cadano o che gli operai si feriscano.

L’abbigliamento da lavoro è un elemento importante anche dal punto di vista della igiene. In molti settori, come il food & beverage o il medicale, è importante che gli operai indossino abiti puliti e sterilizzati per evitare la trasmissione di malattie.

Inoltre, l’abbigliamento da lavoro rappresenta un modo efficace per creare un’immagine coordinata e professionale all’interno dell’azienda. Indossare gli stessi abiti da lavoro può creare un senso di appartenenza e coesione all’interno del team, oltre a promuovere un’immagine positiva del brand. Inoltre, gli abiti da lavoro personalizzati con il logo o il motto aziendale possono essere utilizzati come strumento di marketing per promuovere il brand e distinguersi dalla concorrenza.

L’abbigliamento da lavoro rappresenta un importante elemento di protezione per gli operai. Ad esempio, gli abiti da lavoro per il settore edile devono essere in grado di proteggere gli operai da cadute o urti, mentre gli abiti da lavoro per il settore chimico devono essere in grado di proteggere gli operai da sostanze chimiche dannose. In questo modo, gli operai possono svolgere il loro lavoro in modo sicuro e senza il rischio di infortuni.

Inoltre, l’abbigliamento da lavoro rappresenta un importante elemento di protezione per le aziende. Ad esempio, le aziende che forniscono abiti da lavoro ai propri dipendenti possono ridurre il rischio di incidenti sul lavoro e proteggere la propria immagine aziendale. Inoltre, le aziende che scelgono abiti da lavoro di alta qualità possono proteggere i propri dipendenti e aumentare la loro soddisfazione sul lavoro.

In conclusione, l’abbigliamento da lavoro è un elemento fondamentale per la sicurezza sul lavoro e per la protezione degli operai. Deve essere progettato per essere resistente, sicuro e comodo, e adeguato al tipo di lavoro svolto. Inoltre, deve includere elementi di sicurezza come riflessi o bande fluorescenti per aumentare la visibilità e deve essere adeguato alle norme igieniche del settore. L’abbigliamento da lavoro personalizzato con il logo o il motto aziendale può essere utilizzato come strumento di marketing per promuovere il brand e distinguersi dalla concorrenza. Inoltre, rappresenta un importante elemento di protezione per le aziende, poiché può aiutare a ridurre il rischio di incidenti sul lavoro e proteggere l’immagine aziendale. In definitiva, l’abbigliamento da lavoro è un elemento fondamentale per garantire la sicurezza e il benessere dei lavoratori e delle aziende.

No Comments
Comunicati

Jugoslavia di ieri e Serbia di oggi: eredità e successioni nella storia di un tragico e sanguinoso esperimento. Di GIANCARLO ELIA VALORI

Negli anni Cinquanta la Jugoslavia divenne il partner “comunista” degli Stati Uniti d’America e la grande quantità di aiuti di Washington, assegnati in forma di beni alimentari, denaro a fondo perduto, crediti finanziari, posticipazioni delle rate creditizie e assistenza tecnico- militare attraverso la CIA (f. 1947), il Mutual Defense Aid Program (f. 1949), ecc., trasformò il regime titino in un palese alleato della Casa Bianca, e contemporaneamente pure una quinta colonna nello schieramento socialista nei Paesi in Via di Sviluppo.

In questo articolo Giancarlo Elia Valori analizza nascita e declino della Jugoslavia e focalizza l’attenzione sugli aspetti geopolitici ed i problemi della Serbia di oggi.

Articolo completo su Formiche.

No Comments
Comunicati

Trova nuovi clienti con la SEO

La SEO (Search Engine Optimization) è il processo di ottimizzazione di un sito web per migliorarne il posizionamento nei risultati dei motori di ricerca, in particolare su Google. L’obiettivo della SEO è quello di rendere il sito più visibile e attrattivo per i motori di ricerca, in modo che appaia tra i primi risultati quando gli utenti effettuano una ricerca su un determinato argomento.

La SEO è diventata molto importante negli ultimi anni a causa dell’enorme crescita del numero di siti web e della concorrenza online. Oggi, ci sono milioni di siti web che lottano per ottenere visibilità sui motori di ricerca, il che rende difficile per le aziende ottenere un buon posizionamento senza fare uno sforzo consapevole per ottimizzare il proprio sito.

Ci sono diverse strategie che possono essere utilizzate per ottimizzare un sito per i motori di ricerca, tra cui:

  • Scegliere le parole chiave giuste: le parole chiave sono parole o frasi che gli utenti digitano sui motori di ricerca quando cercano qualcosa. Scegliere le parole chiave giuste per il proprio sito è importante perché aiuta a indirizzare il traffico giusto verso il sito.
  • Ottimizzare i titoli delle pagine: i titoli delle pagine sono uno dei fattori più importanti che i motori di ricerca utilizzano per determinare il contenuto di una pagina. È importante che i titoli delle pagine siano descrittivi e contengano le parole chiave appropriate.
  • Utilizzare le etichette meta: le etichette meta sono elementi HTML che forniscono informazioni su una pagina ai motori di ricerca. Le etichette meta descrizione e parole chiave possono aiutare a migliorare il posizionamento di una pagina nei risultati dei motori di ricerca.
  • Creare contenuti di qualità: i motori di ricerca danno una grande importanza al contenuto di un sito. È importante che il contenuto sia di alta qualità, unico e rilevante per gli utenti.
  • Fare link building: il link building è il processo di ottenere link da altri siti che rimandano al proprio. I link sono importanti perché aiutano a migliorare il posizionamento di un sito nei risultati dei motori di ricerca.

La SEO è importante perché può aiutare la tua azienda a raggiungere le prime posizioni su Google, e quindi ti permette di trovare nuovi clienti. Per avere maggiori informazioni visitando il sito di Leonardo Galtarossa, esperto SEO.

Leonardo Galtarossa – Esperto SEO

Leonardo Galtarossa è un esperto di SEO con anni di esperienza nel campo del posizionamento dei siti web nei motori di ricerca. Ha lavorato con molti clienti per aiutarli a migliorare il loro posizionamento su Google e aumentare il traffico del loro sito web. Grazie alla sua profonda conoscenza dei meccanismi di ranking di Google e delle strategie di ottimizzazione del sito, Leonardo è in grado di fornire consulenze efficaci ai suoi clienti per aiutarli a raggiungere i loro obiettivi di visibilità online.

No Comments
Comunicati

Pierroberto Folgiero: sostenibilità, a Fincantieri Premio Speciale dell’Oscar di Bilancio 2022

Pierroberto Folgiero: “Fincantieri è impegnata nella sfida per ridurre le emissioni e contrastare il cambiamento climatico, con particolare riferimento all’efficientamento energetico della nave e all’adozione di combustibili alternativi”.

Pierroberto Folgiero

Pierroberto Folgiero: Premio Speciale per il Bilancio di Sostenibilità a Fincantieri

È un riconoscimento al “nostro grande impegno per la sostenibilità”: lo ha sottolineato l’AD Pierroberto Folgiero parlando del Premio Speciale per il Bilancio di Sostenibilità assegnato a Fincantieri nell’ambito dell’edizione 2022 dell’Oscar di Bilancio. La commissione aggiudicatrice, nel conferire il premio, ha rilevato come la dichiarazione non finanziaria (DNF) presentata da Fincantieri si caratterizzi per “un’adeguata e bilanciata copertura di tutte le aree di rendicontazione della sostenibilità, facendo emergere la volontà di una trasparente comunicazione a favore delle diverse categorie di stakeholder”. Nella DNF di Fincantieri, spiega la commissione, “complessivamente molto completa, sono individuati con precisione obiettivi mirati, con particolare attenzione all’ambiente e al sociale”. È questa “la giusta direzione da seguire”, ha ribadito in merito l’AD Pierroberto Folgiero.

Pierroberto Folgiero: una gestione responsabile è il pilastro per ogni azienda che guarda al futuro

Siamo orgogliosi di questo risultato”: per l’AD Pierroberto Folgiero un’ulteriore conferma dei traguardi raggiunti e di quelli che il Gruppo vuole perseguire. “Vogliamo rendere sempre più organica la nostra vision sul fronte della gestione responsabile, pilastro per ogni azienda che guarda al futuro. Fincantieri è impegnata nella sfida per ridurre le emissioni e contrastare il cambiamento climatico, con particolare riferimento all’efficientamento energetico della nave e all’adozione di combustibili alternativi”, ha ricordato l’AD Pierroberto Folgiero: obiettivi che “stiamo perseguendo anche con iniziative di frontiera come lo sviluppo di navi di nuova generazione alimentate a idrogeno e il progetto Zeus, che si concentra sulla nave a emissioni zero”. Promosso e organizzato da FERPI (Federazione Relazioni Pubbliche Italiana), l’Oscar di Bilancio riconosce le aziende più virtuose nelle attività di rendicontazione finanziaria e nella cura del rapporto con gli stakeholder e rappresenta da sempre un punto di riferimento per le comunità professionali del settore economico-finanziario e della comunicazione con i mercati.

No Comments
Comunicati

Municipia S.p.A.: partnership pubblico-privato per città più sostenibili ed efficienti, il focus

Municipia S.p.A.: per accelerare la transizione che si muove verso il progresso, il partenariato pubblico-privato (PPP) è lo strumento necessario per coniugare il ritorno degli investimenti con le logiche di crescita dei Comuni.

Municipia S.p.A.

L’esperienza di Municipia S.p.A. in “PPP: strategia vincente per una confluenza tra pubblico e privato”

Parlando sui suoi canali social dell’esperienza di Municipia S.p.A., della mission della società e della vision che plasma i progetti che porta avanti nell’intero Paese al fianco di Comuni di ogni dimensione, il presidente Stefano De Capitani ha sottolineato più volte come il partenariato pubblico-privato rappresenti “la miglior forma di collaborazione per i Comuni nel reperire risorse finanziare per gestire servizi o realizzare opere di interesse collettivo”. Lo ha spiegato recentemente anche in “PPP: strategia vincente per una confluenza tra pubblico e privato”, scritto e pubblicato all’interno dell’ultimo volume della collana Università Cattaneo – Libri di Guerini Next “PPP & Private Capital for Sustainable Infrastructure and Smart Cities”, incentrato sul ruolo del partenariato pubblico-privato (PPP) nello sviluppo delle smart cities e negli investimenti in infrastrutture sostenibili. Il presidente di Municipia S.p.A. ha preso parte lo scorso 18 novembre alla presentazione nell’ambito di Bookcity Milano dell’interessante progetto promosso dal Centro di Eccellenza ExSUF presso la LIUC – Università Cattaneo.

PPP, il valore per l’evoluzione intelligente, sostenibile e resiliente delle nostre città: la vision di Municipia S.p.A.

Municipia S.p.A. è stata pioniera nel proporre ai Comuni il partenariato nell’ambito dei servizi pubblici”, ha ricordato in diverse occasioni il presidente Stefano De Capitani: ora anche “la delibera approvata dall’Autorità Nazionale Anticorruzione rafforza quanto finora promosso, intervenendo sull’efficacia del PPP per mettere a terra i progetti del PNRR e gettare le basi per lo sviluppo delle smart cities”. Il suo valore per l’attuazione delle riforme promosse dal Piano è quindi riconosciuto su più fronti: “Snellire e semplificare vincoli e procedure è un passo fondamentale per accelerare la crescita dei territori, ancor più per quelli di piccole dimensioni e risorse”. Come ha modo di appurare ogni giorno Municipia S.p.A. nei progetti di Digital Transformation che implementa al fianco degli Enti locali, il partenariato si configura come “lo strumento abilitante per l’evoluzione intelligente, sostenibile e resiliente delle nostre città”.

No Comments
Comunicati

Al “CEO Meeting” il Gruppo FS con l’AD Luigi Ferraris: il punto sui progetti

Gruppo FS all’evento che riunisce le aziende del Consorzio ELIS: progetti di innovazione e sviluppo sociale per le professionalità del futuro.

Gruppo FS tra investimenti, assunzioni e sviluppo delle competenze tecniche

Collegare il mondo imprenditoriale con quello della formazione per figure professionali in linea con gli sviluppi del Paese. È possibile farlo connettendo i principali attori coinvolti e a questo punta il progetto “Distretto Italia” presentato lo scorso 13 ottobre dal Consorzio ELIS. All’evento di lancio anche il Gruppo FS con l’Amministratore Delegato Luigi Ferraris, che ha portato il contributo della società sulle future prospettive di investimento e occupazione. “Dobbiamo far capire ai nostri ragazzi che le professionalità tecniche non sono soluzioni di Serie B. Sono mestieri che vanno valorizzati e raccontati bene”, ha dichiarato l’AD evidenziando i numeri relativi alle figure professionali necessarie nei trasporti e nelle infrastrutture: si parla di circa 350.000 addetti tra tecnici, esperti di informatica, carpentieri, esperti di energie rinnovabili. “Come Gruppo FS siamo molto impegnati su questo tema”, ha aggiunto, “il nostro Piano Industriale decennale è utile anche per capire cosa stiamo facendo e quale contributo possiamo dare al Paese”.

Gruppo FS, l’AD Luigi Ferraris: opportunità e responsabilità nel definire le professionalità del futuro

L’impegno del Gruppo FS punta dunque a valorizzare l’importanza dei mestieri tecnici, area nella quale è cruciale invogliare e sensibilizzare i giovani fin dai primi anni della formazione secondaria. Come emerso durante il “CEO Meeting”, in questo conta molto creare una connessione tra imprese, università e scuole, in modo da sviluppare le competenze necessarie e colmare la mancanza di figure specifiche. Sinergia, dunque, e investimenti: è anche così che il Gruppo FS porta avanti i propri progetti, integrando programmazione nel lungo termine. Quella stessa visione che il Piano Industriale 2022-2031 adotta per destinare investimenti nei prossimi dieci anni e programmare circa 40.000 assunzioni nell’arco di Piano. “Oggi non dobbiamo guardare ai nostri Piani industriali solo sotto l’aspetto finanziario”, ha specificato l’AD Luigi Ferraris, “ma dobbiamo sfruttare questo tempo per capitalizzare le competenze. Abbiamo l’opportunità, l’orgoglio e la responsabilità di poter definire e identificare quali sono le professionalità di cui abbiamo bisogno”. Grazie agli investimenti “abbiamo previsto di rafforzare le filiere, affinché siano realmente di collegamento tra le aziende e gli istituti tecnici”, così l’AD in chiusura.

No Comments
Comunicati

Italgas, CdA approva Piano di Creazione di Valore Sostenibile. Il commento di Paolo Gallo

Italgas, il CdA ha approvato il Piano di Creazione di Valore Sostenibile 2022-2028. L’AD Paolo Gallo: “Lavoriamo da tempo al raggiungimento della net zero economy”.

Paolo Gallo

Paolo Gallo: presentato il Piano di Creazione di Valore Sostenibile di Italgas

Il Consiglio di Amministrazione di Italgas ha approvato lo scorso 14 dicembre il Piano di Creazione di Valore Sostenibile 2022-2028. Il Piano, che definisce il Gruppo come “Costruttori di futuro”, è parte integrante del percorso delineato in precedenza dal Piano Strategico 2022-2028 da 8,6 miliardi di euro di investimenti. Attraverso azioni concrete e target ambiziosi, Italgas punta a creare valore per gli stakeholder e per i territori in cui è attiva. Al CdA è inoltre stato consegnato il report “Driving innovation for energy transition”: il documento analizza il legame tra il business e l’impatto sul cambiamento climatico seguendo i suggerimenti della Task Force on Climate-Related Financial Disclosure (TCFD). Il traguardo da raggiungere resta la net zero economy: “In Italgas ci lavoriamo da tempo nella consapevolezza che tutto ciò che possiamo misurare possiamo anche gestire – ha sottolineato l’AD Paolo GalloI due nuovi documenti vanno proprio in questa direzione: fornire una mappa di dettaglio entro cui muoverci secondo coordinate precise e traguardi intermedi”.

Sostenibilità, Paolo Gallo: “Principale driver per raggiungere la net zero economy

Per anni la sostenibilità è stata considerata un concetto quasi astratto, rispetto al quale adeguare strategie e obiettivi aziendali ma senza una correlazione diretta a uno sviluppo reale”, ha spiegato Paolo Gallo. “Una visione – ha quindi aggiunto – miope e distante da quell’idea di azioni e interventi concreti che fanno della sostenibilità il principale driver per raggiungere il traguardo della net zero economy”. La vision di Italgas è infatti ben diversa: tra i target stabiliti dal Gruppo per il 2028 rientrano la realizzazione di un network di distribuzione al 100% hydrogen-ready e la produzione di 200 tonnellate di idrogeno attraverso il futuro impianto Power to Gas di Sestu (Cagliari). A queste si aggiungono il coinvolgimento di circa 18.000 cittadini in attività di formazione legate alla transizione energetica e l’analisi a livello globale di oltre 3.000 startup e PMI per possibili collaborazioni. La sostenibilità, dunque, non rappresenta soltanto un elemento chiave per lo sviluppo strategico, ma è un aspetto essenziale affinché il Gruppo raggiunga i target fissati dal REPowerEu.

No Comments
Comunicati

Paola Severino: legalità, merito e lavoro nei progetti della Fondazione Severino

Percorsi di formazione, reinserimento sociale e lavorativo, sostegno alle studentesse e agli studenti più meritevoli: le attività e i principi della Fondazione nata su iniziativa di Paola Severino.

 Paola Severino

Paola Severino: possibilità di inclusione sociale attraverso la legalità

La Fondazione Severino trae origine da un’idea della giurista Paola Severino, già Ministro della Giustizia e oggi Vice Presidente dell’Università Luiss Guido Carli, che ha voluto mettere la propria esperienza a disposizione delle persone più svantaggiate. Questo attraverso la creazione di percorsi di formazione e di reinserimento sociale e lavorativo dedicati a detenuti ed ex-detenuti. Nel suo raggio d’azione, la Fondazione offre anche assistenza legale pro bono per rendere effettivo il diritto alla difesa dell’imputato. Tali elementi si pongono alla base di un progetto che vede nella legalità “una straordinaria opportunità di inclusione sociale”, come rimarcato da Paola Severino in diverse occasioni. La Fondazione promuove inoltre il valore del merito: a tal fine sostiene in varie forme le studentesse e gli studenti più capaci e meritevoli.

Paola Severino: i principi e i progetti della Fondazione

Come evidenziato da Paola Severino, l’educazione alla legalità è uno degli obiettivi più importanti che la Fondazione intende perseguire. L’idea di fondo è che la legalità costituisca la leva fondamentale per combattere diverse piaghe sociali che affliggono la società contemporanea: in primis la corruzione, tradizionale antagonista della valorizzazione del merito. La Fondazione promuove in quest’ottica percorsi formativi e di sensibilizzazione tra le generazioni più giovani, all’interno delle scuole e delle carceri, così da favorire l’educazione alla legalità anche per chi è sottoposto a pena detentiva. Diverse le possibilità messe a disposizione: tra queste, corsi per sommelier, operatore cinofilo e analista finanziario, ma anche attività di altra tipologia come il teatro e la scrittura. Occasioni che, riportando le parole di Paola Severino, forniscono “un primo passo per trovare la forza di reagire e guardare con più fiducia al proprio futuro”.

No Comments
Comunicati

Atitech, al via la terza edizione della mensa solidale. Il commento del Presidente Gianni Lettieri

Al via il Natale solidale di Atitech: anche quest’anno l’azienda di manutenzione aeronautica guidata dal Presidente Gianni Lettieri garantirà pasti caldi alle famiglie bisognose dei quartieri di Secondigliano, San Pietro a Patierno, Ponticelli e del rione Vasto.

Gianni Lettieri

Gianni Lettieri: da Atitech 4.000 pasti alle famiglie bisognose

Da 3.600 a 4.000: quest’anno Atitech amplia ulteriormente l’iniziativa solidale garantendo alle famiglie in difficoltà 400 pasti in più rispetto all’anno scorso. La distribuzione, che ha preso il via il 20 dicembre scorso, terminerà l’8 gennaio 2023. Oltre a finanziare l’intero progetto, la società di manutenzione aeronautica guidata da Gianni Lettieri mette a disposizione i propri locali mensa di Capodichino Nord come centro per raccogliere i pasti e distribuirli ai cittadini, grazie all’aiuto dei volontari dell’associazione Larsec. L’iniziativa, giunta alla sua terza edizione, è nata nel 2020 in occasione del primo Natale dall’esplosione della pandemia di Covid-19: l’emergenza sanitaria e la conseguente crisi economica avevano inasprito le condizioni dei più bisognosi, soprattutto nelle regioni del Sud Italia. Consapevole di ciò, Gianni Lettieri porta avanti il progetto supportando le famiglie provenienti dalle aree di Secondigliano, San Pietro a Patierno, Ponticelli e del rione Vasto.

Gianni Lettieri, un gesto di solidarietà contro le difficoltà attuali

Anche se la pandemia è scomparsa dalle pagine dei giornali, non sono scomparse le difficoltà di molte famiglie della nostra città”, ha dichiarato Gianni Lettieri. “La crisi – ha aggiunto – si fa ancora sentire e abbiamo ritenuto necessario rinnovare anche quest’anno l’iniziativa della mensa solidale.” Come per la precedente edizione, anche quest’anno è stato previsto un menù differente ogni giorno, composto da primo, secondo e frutta, che sarà più gustoso in occasione dei giorni di festa. La catena di solidarietà vedrà coinvolti anche i volontari dell’Associazione culturale Larsec, impegnata da quasi dieci anni nella riqualificazione territoriale dei quartieri settentrionali di Napoli, che si occuperanno della distribuzione dei 4.000 pasti. “Non è solo la risposta a un bisogno reale – ha spiegato Gianni Lettieri ma anche un gesto per consentire a tante famiglie di trascorrere in modo più dignitoso e sereno il periodo delle festività”.

No Comments
Comunicati

Private banking e digitale, come garantire sicurezza? Il focus dell’AD di Banca Generali Mossa

L’analisi dell’AD di Banca Generali fornisce un quadro sugli sviluppi più rilevanti che stanno interessando il settore del private banking: al centro il ruolo dei wallet per le attività di detenzione e transazione delle criptovalute.

Private banking: wallet “sempre più importanti”, le parole dell’AD di Banca Generali Gian Maria Mossa

Se è vero che il settore del private banking manifesta sempre più vitalità e interesse da parte di risparmiatori e investitori, è anche vero che di pari passo è necessario occuparsi di ciò che rende le operazioni, gli investimenti e le attività sempre più efficaci e sicure. Un tema verso cui Banca Generali pone massima attenzione per garantire risultati di qualità. Parte da queste premesse l’analisi che l’AD Gian Maria Mossa ha condiviso di recente sul suo profilo LinkedIn, intervento centrato sulle valute digitali e su come renderne sicure le operazioni. Il punto per l’AD di Banca Generali risiede nello strumento dei wallet: “Un po’ sottovalutati negli scorsi anni soprattutto dai clienti meno esperti, ma diventano sempre più importanti”, scrive l’AD, specificando come questi risultino molto importanti poiché consentono di “avere nelle proprie mani la custodia dei propri fondi”.

Banca Generali: tecnologia e sicurezza sono cruciali nel private banking

Numerose le ragioni per cui i wallet si legano strettamente al tema della sicurezza nel private banking: “È l’unico strumento che permette la reale detenzione delle proprie criptovalute”, evidenzia l’AD Gian Maria Mossa, rimarcandone la sicurezza in quanto “le transazioni dei wallet sono scritte in blockchain, quindi sono immutabili e sempre tracciabili”. Inoltre, il wallet è personale, per cui ogni utente ha il proprio e solo da lui può essere utilizzato” e “l’utente possiede la chiave privata che permette appunto di movimentare questi fondi, garantendone l’esclusiva proprietà”. Guardando allo scenario futuro, l’AD rileva come “il ruolo dei wallet sarà sempre più centrale con l’evoluzione del mondo delle digital currencies”: sicurezza e tecnologia, di conseguenza, sono fondamentali in tale evoluzione, con un occhio di riguardo alle “tecnologie affidabili e sviluppate in ambito europeo”. In tutto questo Banca Generali è orientata da anni verso il potenziamento di strumenti d’avanguardia specifici per il private banking. Lo conferma l’impegno assunto per strutturare servizi di elevata sicurezza ed efficienza: uno tra tutti BG Conio, il servizio di Conio Inc. messo a disposizione da Banca Generali e dedicato al mondo dei bitcoin.

No Comments
Comunicati

Stefano Donnarumma, le dichiarazioni dell’AD e DG di Terna all’ultima convention “MoltoEconomia”

L’AD e DG di Terna Stefano Donnarumma è intervenuto a “La recessione che verrà”, evento promosso dal magazine “MoltoEconomia”. Sviluppo della rete, rinnovabili e accumuli i temi affrontati nel suo discorso.  

Stefano Donnarumma

Stefano Donnarumma: “Nostro Piano decennale genererà impatti positivi su economia e occupazione

In Italia transizione e indipendenza energetica vanno di pari passo. Spingere sullo sviluppo delle reti di trasmissione e sulla produzione delle rinnovabili, senza dimenticare l’importanza degli accumuli, è la chiave per raggiungere i target di decarbonizzazione europei e rafforzare l’autonomia energetica del Paese. Lo ha affermato Stefano Donnarumma, Amministratore Delegato e Direttore Generale di Terna, nel suo recente intervento a “La recessione che verrà”, convention promossa da “MoltoEconomia”, magazine del Gruppo Caltagirone. Tenutosi presso le Scuderie di Palazzo Altieri, a Roma, l’evento è stata l’occasione per discutere degli scenari economici futuri in un contesto geopolitico sempre più incerto. Smarcarsi dal gas importato e puntare sull’energia pulita è fondamentale, ha detto il manager sul palco, e con il suo Piano decennale di Sviluppo della rete da 18,1 miliardi Terna è pronta a rafforzare il ruolo di regista del sistema elettrico nazionale. Solo quest’anno, il Gruppo guidato da Stefano Donnarumma ha già superato il miliardo di investimenti, un record storico. Investimenti, ricorda l’AD e DG, che genereranno un impatto positivo su tutto il territorio: secondo le stime, ogni miliardo di euro investito in infrastrutture elettriche dà origine infatti a circa tre miliardi in termini di PIL, con la creazione di circa 1.000 posti di lavoro.

Accumuli, il monito di Stefano Donnarumma: “Investimenti insufficienti, servono 15 miliardi

Tra gli obiettivi più sfidanti del Piano di Terna c’è quello di rendere l’Italia l’hub energetico del Mediterraneo. Un impegno che al momento vede sul fronte interno il rafforzamento delle dorsali con l’opera del Tyrrhenian Link (che collegherà le due isole maggiori alla Penisola), mentre per quanto riguarda le interconnessioni internazionali proprio in questi giorni il Gruppo guidato da Stefano Donnarumma sta accelerando sull’elettrodotto Italia-Turchia, che andrà ad aggiungersi alle 26 linee transfrontaliere già gestite. Opere che forniranno un deciso impulso anche alla produzione italiana di rinnovabili, che già negli ultimi anni ha fatto passi da gigante. Discorso diverso per quanto riguarda la capacità di accumulo, dove invece il Paese appare ancora in ritardo: “È necessario un cambio di passo anche nello sviluppo degli accumuli – è il monito di Stefano Donnarummanegli ultimi anni, gli investimenti in questo campo sono stati insufficienti e Terna ha da tempo evidenziato la necessità di promuovere, specialmente nel Sud Italia, lo sviluppo di capacità di accumulo di grande taglia per accompagnare l’integrazione delle energie rinnovabili nella rete”. Per accelerare sugli accumuli e raggiungere i target previsti dal Pniec servono almeno 15 miliardi, ha spiegato l’AD e DG. Risorse che potrebbero portare un duplice beneficio, ha aggiunto: “Da un lato, un impatto positivo sul PIL pari a oltre 40 miliardi di euro; dall’altro, l’immissione in rete, grazie agli accumuli, di circa 16 terawattora all’anno di energia rinnovabile”.

No Comments