Daily Archives

18 Dicembre 2019

Comunicati News Volontariato e società

Auguriamo un Buon Natale all’insegna dell’AIUTO

L’aiuto è la motivazione di base dei Ministri Volontari di Scientology, con lo slogan “Si può fare qualcosa a riguardo”: si spostano ovunque in caso di necessità o disastri.

I Volontari applicano le metodologie illustrate al sito: www.volunteerministers.org ed usate continuamente in momenti di estrema difficoltà, ma queste informazioni si dovrebbero utilizzare tutti i giorni per affrontare meglio le complessità della vita.

Le forme più comuni di aiuto prestato dai Ministri Volontari sono probabilmente le assistenze: tecniche di base che alleviano il trauma emozionale e spirituale delle lesioni e favoriscono il processo di recupero, tratte dalle opere del FILOSOFO UMANISTA L. RON HUBBARD.

Ma sono comunque 19 gli argomenti delineati al sito sopracitato; bambini, matrimonio, droghe, comunicazione, lavoro, soppressione, studio, e tante altre problematiche che assillano chi non sa come fare.

L’équipe di Ministri Volontari è sempre in movimento per aiutare sia in caso di calamità naturali ma anche attraverso le numerose attività di volontariato a favore della comunità, pulizia del degrado, raccolta siringhe abbandonate, volontariato nelle case di riposo, prevenzione alla droga campagne sui Diritti Umani e con la guida che propaga il buon senso “La via della felicità”.

Chiunque sia desideroso di aiutare può diventare un ministro volontario. Al sito www.volunteerministers.org è possibile addestrarsi gratuitamente, richiedere seminari gratuiti o trovare una forma con la quale poter aiutare il prossimo.

Ecco come i volontari augurano Buon Natale veramente a tutti: all’insegna dell’aiuto!

No Comments
Comunicati Etica e Società Eventi News Volontariato e società

Concerto in Villa “Aspettando il Natale”

Non solo bellissima musica … ma un iniziativa di beneficenza ad opera dei volontari de La via della felicità.

Padova: Si terrà domenica 22 dicembre la festa di beneficenza “Aspettando il Natale” ospitata a Villa Lanza, con un prestigioso concerto accompagnato dal Pianista Andrea La Rosa e il trombettista Sean Lucarello che, nonostante la giovane età ha collaborato con musicisti quali Fabrizio Bosso, Mauro Ottolini, Alex Sipiagin e altri. Le voci sono di Chiara Carrino, dotata di una potente voce black che sorprende sempre il pubblico che l’ascolta e la fantastica voce del soprano Cristina Santi.

Da più di 20 anni i volontari de La via della felicità si adoperano per raccogliere doni da distribuire; inizialmente erano solamente persone più anziane oppure ospiti delle case di riposo, da qualche anno però l’attività si è estesa alle famiglie che per la crisi si son trovate in difficoltà.

I doni raccolti e impacchettati verranno distribuiti direttamente ad amministratori, associazioni e parrocchie che pensano poi alla consegna.

Per il pubblico saranno anche disponibili copie gratuite dell’opuscolo La via della felicità di L. Ron Hubbard, guida al buon senso a cui i volontari si ispirano da anni per la realizzazione dell’evento di beneficenza.

Dalle 15.30 apertura porte con dolci natalizi, alle 16.30 inizio dell’evento e Concerto

Aspettando il Natale”

Ingresso libero

Villa Lanza, sede della Chiesa di Scientology di Padova, via Pontevigodarzere, 10. Per informazioni 049 8756317 o 393 3332499 [email protected]

No Comments
Comunicati Scienza e Tecnologia

Sistema Modulare di Staffaggio CENTUM®: alta resistenza MEFA per i carichi più elevati

L’installazione di tubazioni di grande diametro rende necessario utilizzare elementi di supporto adatti, che siano resistenti, sicuri e affidabili: il sistema modulare di fissaggio CENTUM® è la soluzione MEFA per le esigenze di supporto dei carichi più pesanti, un sistema di installazione per tubazioni di grandi dimensioni che garantisce la stessa praticità di posa per i carichi ridotti.

Semplice da costruire come nel gioco del meccano, il sistema modulare CENTUM® si compone di profili, di connettori e di una vasta gamma di accessori, che consentono di realizzare strutture di geometria diversa, in maniera rapida e sicura. Tutti i componenti, posizionabili per scorrimento, assicurano una regolazione millimetrica della struttura.

Il profilo CENTUM®, a sezione chiusa, è disponibile in quattro dimensioni: 80x80mm (XL80), 100x100mm (XL100), 120×100 mm (XL120), 200x100mm (XL200) ed è provvisto di asolatura sui quattro lati per assicurare una maggiore versatilità di montaggio.  Certificato RAL (che è garanzia di qualità), assicura rigidezza torsionale ed elevata capacità di carico. Il profilo XL200, il più performante in termini di carico e, è ideale per il sostegno di tubazioni del diametro importante e con carichi considerevoli da sostenere.

Il cuore del sistema è rappresentato dalla connessione bullonata che riduce drasticamente le tempistiche di installazione rispetto alla carpenteria. A parità di geometria da costruire, quella realizzata con CENTUM è più rapida in quanto non richiede saldature per mano di personale qualificato. Inoltre può essere prefabbricata oppure montata direttamente in cantiere; è sempre modificabile in base alle esigenze ed anche smontabile, per poter essere riutilizzata

Oltre a garantire un’eccellente flessibilità di adattamento, la connessione del sistema CENTUM® è sinonimo di resistenza ed affidabilità: il collegamento a vite con testa a martello, prodotto e sviluppato da MEFA, consente di trasferire carichi fino a 10kN (a taglio) per ogni bullone, offrendo la massima sicurezza.

Le possibilità applicative che CENTUM® offre si uniscono alle altre proposte del catalogo MEFA per assicurare la massima versatilità di installazione: il profilo è infatti compatibile con tutta l’accessoristica del sistema CENTUM®, con i binari di montaggio della serie 45 MEFA e, mediante opportuni accessori,  anche con le strutture saldate in carpenteria metallica.

Tutti i componenti CENTUM® sono zincati a caldo o con speciale rivestimento superficiale in zinco-nichel (TSP – Top Surface Protection), durevoli nel tempo e resistenti a usura e corrosione, per garantire la massima sicurezza e l’affidabilità che contraddistingue i prodotti MEFA.

Il sistema modulare CENTUM® si inserisce nella vastissima offerta merceologica di MEFA, dal 1949 punto di riferimento della tecnologia tedesca per il settore impiantistico del riscaldamento, della climatizzazione e della ventilazione, in ambito sanitario ed edilizio. MEFA propone gamme complete di soluzioni di fissaggio per impianti HVAC e impianti industriali con carichi pesanti, con una produzione personalizzata ad hoc per soddisfare le esigenze specifiche di ogni cliente e offrendo un supporto qualificato nella progettazione. Gli impeccabili standard qualitativi e un servizio logistico efficiente e capillare rendono i prodotti MEFA una risposta sicura e affidabile ad ogni esigenza industriale, esperienza tecnica tedesca a completa disposizione per essere sempre in vetta: Oben Sein.

 

MEFA Italia SpA – Via G. B. Morgagni, 16B – 20010 Pogliano Milanese (MI) – Tel: 0293540195 – Fax: 0293543208 – Email: [email protected]

No Comments
Comunicati

Cassetta del water perde acqua? Scopri come fermare la perdita

Le perdite da WC sono molto frequenti nei bagni moderni, specialmente se si tratta di oggetti di scarso valore.

In molti casi è necessario l’intervento di un idraulico per porre rimedio al danno.

In altri, però, puoi rimediare autonomamente, applicando  pazienza e attenzione.

Di seguito la guida di Idraulico Roma spiega come agire in caso di perdita del Water

 

Indice

  1. Come fermare la perdita di una cassetta WC
  2. Quando chiamare un idraulico

 

Come fermare la perdita di una cassetta WC

Molto spesso la causa è da individuare nella guarnizione della cassetta del WC, che con il calcare tende a danneggiarsi e a non svolgere la sua funzione di chiusura, facendo passare l’acqua che passa nella tubatura.

Questo tipo di problemi non richiede particolare manualità per essere risolto e con un pò di applicazione può essere una di quelle riparazioni idrauliche che possono rendere superfluo chiamare un professionista.

Bisognerà dunque sostituire la guarnizione:

 

  • Prima di tutto occorre rimuovere il coperchio frontale della cassetta, con molta attenzione, senza forzare la mano ed estraendolo dall’incasso con attenzione

 

  • Successivamente bisogna rimuovere la plancia a copertura dell’interno, dopo aver estratto le viti laterali ed il cancelletto centrale.

 

  • A questo punto è necessario estrarre anche le due leve di plastica poste alle estremità girandole in versi opposti.

 

  • Infine rimuovere la copertura di plastica, dietro la quale si troverà un tubo. Bisognerà scollegare il tubo dentro il quale ci sarà la guarnizione malfunzionante. 

 

Bene, adesso non dovrai fare altro che sostituire la guarnizione rovinata con una nuova e rimontare i pezzi.

Riparazioni idrauliche di questo tipo sono semplici e richiedono una spesa veramente irrisoria.

 

Quando chiamare un idraulico

I problemi relativi alla perdita del WC possono essere assai più complicati, spesso fuori dalla nostra portata.

Tentare una riparazione idraulica di questo tipo autonomamente presenta dei rischi che è meglio evitare. 

A volte è necessario persino cambiare pezzi dell’impianto idraulico.

In situazioni del genere chiamare un tecnico è l’unica soluzione veramente efficace, che aiuta a risolvere il problema subito senza ulteriori complicazioni che spesso portano anche ad un aumento delle spese per le riparazioni idrauliche.

La riparazione di cassette di scarico viene effettuata da un idraulico e affidarsi a persone competenti è importante per evitare altre spiacevoli sorprese.

No Comments
Comunicati News

Unibg: approvato il piano strategico triennale 2020-2022

Dopo il parere positivo del Senato Accademico lunedì 16 dicembre e l’approvazione all’unanimità del CDA martedì nel tardo pomeriggio, l’Università degli Studi di Bergamo ha varato il piano strategico 2020 – 2022, grazie al quale l’Ateneo delinea le linee d’azione in ambito di didattica, ricerca, terza missione e infrastrutture.

Un piano che delinea il nuovo volto dell’Università degli studi di Bergamo con nuovi spazi a disposizione degli studenti e al servizio della comunità, ma anche un notevole arricchimento dell’offerta formativa, grazie all’introduzione di nuovi corsi di laurea e percorsi in ambiti strategici.

Ma soprattutto, l’Università ha deciso di introdurre il numero “sostenibile e programmato”, dimensionato sulle infrastrutture e sul personale docente e tecnico-amministrativo.  Una sperimentazione che nell’anno accademico 2020\2021 coinvolgerà le lauree triennali e l’anno successivo, salvo diverso avviso, anche le lauree magistrali.

Il numero “programmato e sostenibile” individuato per ogni singolo corso di laurea triennale, è in linea con la media elevata di immatricolati dell’ultimo triennio con alcune eccezioni che riguardano i quattro corsi di laurea più affollati, per i quali si è fissato un numero calmierato ma coerente con il numero registrato nell’a.a. 2018/2019. UniBG conta infatti 24mila iscritti, con un forte incremento degli stranieri (in crescita del 74,5%) e degli studenti fuori sede, (il 45% circa di iscritti da fuori provincia). In particolare l’anno accademico attuale registra un +15% sugli iscritti totali rispetto allo scorso anno e un +50% rispetto al 2012.

Una scelta a garanzia della qualità della didattica e della centralità dello studente in tutte le dimensioni della vita universitaria – sottolinea il Rettore Remo Morzenti Pellegrini che aggiunge – a conferma della massima attenzione al singolo studente, alla sua formazione e alla sua crescita con possibilità di approfondimento e di recupero per rimanere al passo con il percorso di studi scelto”.

Per le prove di selezione per l’ammissione ai corsi di laurea triennali, l’Università si avvarrà infatti delle soluzioni proposte dal CISIA (Consorzio Interuniversitario Sistemi Integrati per l’Accesso). La nuova metodologia garantisce test differenziati per i diversi corsi di laurea, i TOLC (Test OnLine CISIA), che gli studenti hanno la possibilità di svolgere senza vincoli geografici e temporali. Il test infatti, è completamente informatizzato e può essere sostenuto in qualsiasi sede universitaria, tra le oltre 50 consorziate e nelle date ritenute migliori per lo studente all’interno di due sessioni, quella primaverile (da inizio febbraio fino al 24 aprile 2020) e quella estiva (entro il 31 agosto 2020).

Il TOLC ha la doppia funzione di test di selezione e test di valutazione delle competenze iniziali (TVI), così che lo studente potrà colmare eventuali debiti formativi, in anticipo rispetto all’inizio delle lezioni. Un modo per valutare le proprie conoscenze e un mezzo per orientare gli studenti della scelta del percorso più adatto alle proprie esigenze e competenze.

Nel piano strategico promosso dall’Università, sono stati inoltre toccati tre aspetti fondamentali, punti cardine del processo di sviluppo dell’Ateneo: la tecnologia, imprescindibile nello sviluppo delle capacità e dello spirito critico di ogni persona; la persona, sempre al centro dell’operato dell’Ateneo le cui azioni sono volte a valorizzarne e tutelarne le specificità e a favorirne l’operato all’interno della società e la società stessa, dove l’Ateneo opera e come tale è imprescindibile la relazione con essa e la comprensione delle sue dinamiche di cambiamento.

Tutte le informazioni dettagliate sono disponibili sul sito dell’Ateneo all’indirizzo: www.unibg.it

No Comments
Comunicati

71esima giornata internazionale dei Diritti Umani a Villa Francesconi Lanza

Si è tenuto a Villa Francesconi Lanza, ospite nella sede di Scientology, la ricorrenza della 71esima giornata internazionale dei Diritti Umani.

Ospiti di eccezione, reduci dalle sede delle Nazioni Unite di Ginevra, la Presidente dell’associazione Diritti Umani e Tolleranza, Fiorella Cerchiara ed il sindaco di Grantorto, Dott. Luciano Gavin. Hanno partecipato il responsabile di Padova, Massimo Galtarossa dell’associazione “Comitato dei Cittadini per i Diritti Umani” ed hanno concluso l’evento con un concerto dei prestigiosi artisti lirici, l’italo uruguaiana Cristina Santi, la Sud Americana Luisa Kurtz, al pianoforte il maestro Carlos Morejano.

La serata ha visto un’introduzione sulla giornata ed un messaggio sulle intenzioni delle Nazioni Unite, dando enfasi al valore del far conoscere i Diritti Umani ai giovani, futuri artefici della vita. A seguire gli interventi degli ospiti, un magistrale concerto lirico che ha dato risalto al valore ed al contenuto dei 30 Diritti Umani, elementi fondanti di una speranza di ripresa del livello etico e morale della nostra società.

 

No Comments
Comunicati

Problemi idraulici: quando rivolgersi al servizio di pronto intervento idraulico

Nella vita di tutti i giorni capita spesso di trovarsi a dover fronteggiare problemi idraulici

di ogni tipo.

Ce ne sono alcuni, però, da risolvere urgentemente per evitare ulteriori complicazioni.

Infatti, in alcuni casi, il guasto o la perdita può causare altri danni che possono essere prevenuti se si agisce prontamente, risparmiando tempo e denaro.

In questo articolo si parlerà dei principali problemi idraulici che possono presentarsi nella tua abitazione e di come affrontarli, soprattutto quando si tratta di problemi che richiedono l’intervento di un idraulico urgente.

 

Quali sono i problemi all’impianto idraulico più comuni

Non tutti i malfunzionamenti nei quali ci si imbatte necessitano dell’intervento di un tecnico. Alcuni tipi di problemi come l’installazione di una lavatrice o la semplice sostituzione di guarnizioni possono essere risolte in maniera autonoma, con l’aiuto di istruzioni cartacee o magari qualche consiglio di chi ne sa qualcosa.

Tuttavia ci sono problemi idraulici che richiedono un’assistenza immediata in quanto sono causati da un danno all’impianto idraulico, la cui manutenzione deve essere affidata ad un professionista che provvederà a riparare il danno.

Ti starai chiedendo in quali casi occorre chiamare il pronto intervento idraulico.

Bene, di seguito verranno elencati i casi più ricorrenti.

 

  • Tubo che perde nel muro: ci sono casi in cui si presentano pozze d’acqua sul muro o sul pavimento delle quali non si conosce la provenienza.
  • Problemi con il WC
  • Interventi sull’impianto idraulico
  • Malfunzionamento di rubinetti e caloriferi

 

In situazioni di questo tipo è importante rivolgersi ad un esperto, così che possa essere effettuata un’adeguata manutenzione sull’impianto idraulico che il fai da te non può sostituire.

 

Cosa fare per risolvere un problema idraulico a casa

Ora che sai in quali casi è necessario affidarsi ad un idraulico, alcuni consigli su come comportarsi in queste situazioni.

Prima di tutto, cerca di individuare la fonte del problema, per capire se il danno può essere riparato autonomamente oppure è indispensabile un intervento tecnico. Puoi chiedere un consiglio ad un familiare o ad un amico o magari consultare una guida o un libretto di istruzioni che ti aiuteranno ad inquadrare la soluzione al problema. 

Nel caso tu non riesca a mettere mano al guasto da solo, affidati ad un idraulico e prendi appuntamento il prima possibile, cercando di non peggiorare ulteriormente la situazione.

Molte volte esitare a chiamare un esperto può aumentare il danno e i costi relativi all’intervento idraulico.

 

Problemi idraulici urgenti: quando chiamare il pronto intervento idraulico

Dunque, se si interviene tempestivamente su un guasto si possono evitare danni ulteriori.

Possono presentarsi problemi molto gravi che necessitano di una manutenzione immediata da parte di un tecnico: questi danni riguardano soprattutto l’impianto idraulico nel quale possono presentarsi pesanti perdite dovute all’erosione di tubi, specialmente nel caso di impianti datati che è importante sostituire per garantire il corretto funzionamento del sistema idraulico domestico.

In queste situazioni è bene rivolgersi al servizio di pronto intervento idraulico, grazie al quale si riceverà assistenza immediata da parte di tecnici, che in breve tempo si presenteranno a casa tua e potranno riparare il guasto.

Se hai bisogno di un idraulico urgente a Roma puoi rivolgerti ad un servizio di pronto intervento idraulico a Roma.

 

No Comments