Daily Archives

3 Dicembre 2019

Comunicati

Stipulare un mutuo oggi: meglio il tasso fisso o variabile?

Ti è davvero utile sapere, che ti si richiede necessariamente l’ipoteca da iscriversi su un tuo bene immobile di proprietà, come rilascio di una garanzia reale che tuteli l’interesse economico della banca, ad avere la restituzione del mutuo. Infatti un mutuo ti può essere concesso, solo se puoi e vuoi ipotecare un bene immobile di tua proprietà a scelta, a differenza di altri finanziamenti che non richiedono la stessa garanzia. L’ipoteca serve per poter vendere al miglior acquirente il bene immobile, con una procedura esecutiva di vendita all’asta, ad un determinato prezzo di mercato, se sarà necessaria per avere un ricavato utile, a recuperare il mutuo non ancora restituito, a causa anche dell’incapacità di rimborsarlo interamente pagando le rate ancora dovute e rispettando, anche le scadenze mensili stabilite nel contratto. Essa deve essere regolarmente iscritta nei registri immobiliari, per la sua validità ed efficacia e potrà essere cancellata successivamente.

Ti si può concedere un mutuo di cui hai bisogno, se hai un lavoro possibilmente a tempo indeterminato e non proprio con un contratto a termine. Puoi scegliere di stipulare il contratto a delle condizioni più adatte ai propri bisogni materiali e quindi anche, con la scelta tra tasso fisso o variabile, che possono variare nelle diverse banche a cui puoi rivolgerti, oppure in una stessa banca per le diverse offerte disponibili, o fare dei preventivi online su siti quali www.mutuoprimacasaonline.it. Hai bisogno anche di sapere, che ti viene presentato un contratto già prestampato e con delle condizioni stabilite contrattualmente dalla banca, senza poterle modificare a proprio favore, con un comune accordo. Infatti ti è possibile la stipulazione e conclusione del contratto definito anche per adesione, soltanto con la propria firma di accettazione, dopo aver scelto una determinata offerta commerciale del mutuo, anche presso la stessa banca.

I costi che ti possono essere più diffusamente richiesti, sono ad esempio: gli interessi da pagare che vengono anche calcolati sul debito residuo alla fine di ogni anno, le commissioni o spese per la pratica dell’istruttoria del mutuo, un premio assicurativo ad incremento della rata di rimborso per garantire maggiormente, l’interesse della banca a riscuotere il finanziamento.

No Comments